Tag Archives: emilia romagna

Piazza d’onore per la selezione Under 15 al Trofeo delle Regioni 2017

Un secondo ed un terzo posto per le selezioni regionali dell’Emilia-Romagna nell’edizione 2017 del Trofeo delle Regioni disputatosi, dal 12 al 17 aprile, in provincia di Teramo.
Nella finalissima di Roseto, le Under 15 hanno perso contro la corazzata Lombardia per 51-72, mentre a Giulianova gli Under 14 hanno chiuso a testa altissima (terzo posto) battendo la Puglia per 76-67.
FEMMINILE
EMILIA ROMAGNA – LOMBARDIA 51 – 72

(16-18; 30-40; 38-58)
Emilia Romagna: Bassoli (Cavezzo), Ronchi M., (Libertas Rosa FO), Prisco (Academy Mirabello) 5, Setti (Cavezzo), Farina (Academy Mirabello) ne, Nativi (Academy Mirabello) 8, Nagy (Magik Rosa PR) 4, Palmisano (Happy Basket RN), Natali (Academy Mirabello) 11, Gilli (Academy Mirabello) 13, Zambardo (Vico), Lavezzi (Calendasco) 10. All. Frignani.
Lombardia: Allievi 15, Ronchi S. 10, Nebuloni, Toffali 1, Celli 1, Lekre 2, Pellegrini, Balossi 10, Nasraoui 2, Colognesi 6, Panzera 18, Spinelli 7. All. Visconti.
Per i miracoli non siamo ancora attrezzati. L’Emilia-Romagna cede al wonder team della Lombardia nella finalissima di Roseto degli Abruzzi. Troppo forti le biancoverdi per una selezione, quella biancorossa, con grande talento, ma non sufficiente per contrastare la selezione guidata da Visconti. Torneo, comunque, più che positivo con quattro 2003 nel roster che, speriamo, possano prendersi la rivincita tra dodici mesi.
Grande equilibrio nelle prime curve con Panzera che faceva subito vedere le sue enormi qualità (7-7 al 4’). Si proseguiva sul filo dell’equilibrio per tutto il quarto, tanto che alla prima sirena il punteggio era di 16-18. Nella seconda frazione uscivano le maggiori qualità fisiche delle lombarde che, pian piano, allungavano nonostante i cinque punti consecutivi di Lavezzi (21-27 al 14’). Panzera ed Allievi facevano la differenza e si arrivava, così, al massimo disavanzo (23-34 al 16’). Gilli e Nativi prendevano per mano le compagne e all’intervallo il divario era praticamente inalterato (30-40). Il match si decideva nel terzo periodo: dopo l’iniziale canestro di Natali, l’Emilia-Romagna pagava un lungo digiuno che permetteva alle biancoverdi di chiudere virtualmente il match (32-54 al 26’ con Sara Ronchi, oltre alla solita Panzera, in evidenza). Calava la tensione e le biancorosse, con grande grinta, si rifacevano sotto (48-63 al 35’), ma, nel finale, la forbice si allargava fino al -21 della sirena.

Terzo posto per la selezione regionale Under 14 al Trofeo delle Regioni 2017

Un secondo ed un terzo posto per le selezioni regionali dell’Emilia-Romagna nell’edizione 2017 del Trofeo delle Regioni disputatosi, dal 12 al 17 aprile, in provincia di Teramo.
Nella finalissima di Roseto, le Under 15 hanno perso contro la corazzata Lombardia per 51-72, mentre a Giulianova gli Under 14 hanno chiuso a testa altissima (terzo posto) battendo la Puglia per 76-67.
MASCHILE
EMILIA ROMAGNA – PUGLIA 76 – 67

(22-15; 41-34; 57-51)
Emilia Romagna: Grotti (Pontevecchio BO) 15, Tepedino (BSL San Lazzaro) 9, Soliani (Reggiana), Poloni (International Imola) 4, Galli (Virtus BO) 9, Zambianchi (Oneteam FO), Creta (Oneteam FO) 12, Rossi (Insegnare Basket RN) 5, Bertini (Cesenatico), Ruffini (Virtus BO) 10, Marangoni (International Imola) 12, Mazzotti (Riccione). All. Carretto.
Puglia: Lupo 16, Zicari, Rinaldi, Belviso 4, Pellecchia 22, Larocca 2, Fusco 5, Cannarella 3, Di Giacomo 4, Pesante 6, Di Ianni 1, Scivales 4. All. Cascavilla.
Si chiude con un bel sorriso l’avventura 2017 al Trofeo delle Regioni della selezione Under 14. I boys di Marco Carretto, infatti, hanno sconfitto, non senza patemi, un’ottima Puglia guidata dal bravissimo Pellecchia. Per i biancorossi, quindi, un ottimo terzo posto finale.
L’avvio era stato equilibratissimo, con un leggero vantaggio per la Puglia (6-9). Un parzialone di 16 a 2, però, aveva subito rovesciato l’inerzia, con Poloni e Creta a segno con quattro punti a testa e la coppia Galli-Grotti a colpire dalla lunga distanza (22-11 all’8’). Nel secondo quarto lo scarto rimaneva costante fino al 34-25, poi la Puglia si riportava a contatto (34-32), ma, all’intervallo, le distanze tornavano ad essere sette grazie a Tepedino e ad un gioco da tre punti di Marangoni. Nella ripresa, sette punti consecutivi di Pellecchia (top scorer del match) riportavano la Puglia in parità a quota 41, ma i biancorossi reagivano immediatamente con un break di 6-0. Da quel momento l’obiettivo dell’Emilia-Romagna era tenere gli avversari ad almeno due possessi di distanza (57-51 al 30’, 62-55 due minuti più tardi), ma la formazione di Cascavilla trovava nuove risorse e si riportava sul -1, 62-61 al 35’, col solito Pellecchia. Iniziava così una lunga volata, che premiava i nostri ragazzi grazie ad un canestro di Ruffini e quattro punti di Grotti che toglievano ogni dubbio su quale sarebbe stata la squadra vincitrice.

Basket Nostrum, doppio trionfo capitolino per le selezioni dell’Emilia-Romagna

Strepitoso risultato per le nostre rappresentative regionali che rappresenteranno l’Emilia Romagna al prossimo Trofeo delle Regioni (Roseto, 12-17 aprile). I biancorossi, infatti, hanno vinto, a Roma, il Basket Nostrum, quadrangolare con avversarie di ottimo livello come Toscana, Campania ed i padroni di casa del Lazio.

Nel torneo maschile, l’Emilia-Romagna è stata un diesel perché ha fatto sempre la differenza nel terzo quarto: all’esordio, contro la Campania, da -2 a +8; con i padroni di casa, da -8 a +1 e, infine, con la Toscana, da +7 a +14.

Molto più semplice l’affermazione delle ragazze che, come da pronostico, hanno dominato contro Campania e Toscana, soffrendo, solo parzialmente, il Lazio.

TORNEO MASCHILE

EMILIA ROMAGNA – CAMPANIA 67 – 37

(14-16; 26-28; 41-33)

Emilia Romagna: Grotti (Pontevecchio Bologna) 8, Tepedino (BSL San Lazzaro), Soliani (Reggiana) 10, Micheletto (Sport Junior 2000 Bologna), Galli (Virtus Bologna) 7, Zambianchi (Oneteam Forlì) 3, Creta (Oneteam Forlì) 8, Rossi (Insegnare Basket Rimini) 4, Ruffini (Virtus Bologna) 3, Barbieri (Virtus Bologna) 9, Marangoni (International Imola) 13, Mazzotti (Riccione) 2. All. Carretto.

Campania: De Riggi 6, Buguone 2, Lucci 2, Martucci 2, Tesorone, Ciampa, Morelli 4, D’Auria, Gervasio 5, Romano, D’Amico 12, Mobile 4. All. Freda.

LAZIO – EMILIA ROMAGNA 61 – 74

(21-18; 39-31; 54-55)

Lazio: Nardi 4, Bagni, Becchetti 8, Colagrossi 2, Spagnolo 12, Greggi 5, Lesdi, Motta 6, Francioni 3, Mazzocchia 5, Ortiz 2, Giacomi 14. All. Gilardi.

Emilia Romagna: Grotti 5, Tepedino 3, Soliani 2, Micheletto, Galli 2, Zambianchi 12, Creta 9, Rossi 1, Ruffini 12, Barbieri 2, Marangoni 11, Mazzotti 15. All. Carretto.

EMILIA ROMAGNA – TOSCANA 70 – 57

(16-15; 36-29; 53-39)

Emilia Romagna: Grotti 12, Tepedino 4, Soliani 4, Micheletto 4, Galli 5, Zambianchi 5, Creta 7, Rossi 5, Ruffini 11, Barbieri 7, Marangoni, Mazzotti 6. All. Carretto.

Toscana: Becciani 5, Bianchi 1, Ursi 8, Giannone 6, Nider 2, Bonistalli 10, Cerchiaro 2, Casangeli, Lerede, Mori 12, Andreani 9, Onojaife 2. All. Tomaselli.

TORNEO FEMMINILE

EMILIA ROMAGNA – CAMPANIA 86 – 39

(24-6; 54-13; 72-28)

Emilia Romagna: Bassi (Cavezzo) 8, Ronchi (Libertas Rosa Forlì) 4, Bassoli (Cavezzo) 2, Prisco (Basket Academy Mirabello) 2, Nativi (Basket Academy Mirabello) 8, Bugada (Calendasco) 6, Farina (Basket Academy Mirabello) 7, Vignali (Valtarese 2000), Gilli (Basket Academy Mirabello) 23, Natali (Basket Academy Mirabello) 9, Palmisano (Happy Basket Rimini) 13, Berra (Cavezzo) 4. All. Castaldi.

Campania: Manna 6, Iannaccone, Monda 7, Bisogno 10, Di Martino, Cannavale 2, Iacovelli 6, Del Balzo 2, Paduano, Germano 2, Dell’Imperio 2, Inverno 2. All. Porfidia.

LAZIO – EMILIA ROMAGNA 59 – 79

(10-21; 25-43; 37-53)

Lazio: Bovenzi 11, Salzano 11, Camarda 2, Bevolo 7, De Marchi 12, Bellato 2, Magrini, Centomini 4, Greco, Traversa 6, Ragnetti 4, Ottaviani. All. Russo.

Emilia Romagna: Bassi 2, Ronchi 7, Bassoli, Prisco 9, Nativi 15, Bugada, Farina 4, Vignali, Gilli 14, Natali 14, Palmisano 14, Berra. All. Castaldi.

EMILIA ROMAGNA – TOSCANA 74 – 56

(14-10; 40-21; 64-34)

Emilia Romagna: Bassi 4, Ronchi 12, Bassoli 3, Prisco 3, Nativi 13, Bugada, Farina 5, Vignali 5, Gilli 7, Natali 14, Palmisano 5, Berra 3. All. Castaldi.

Toscana: Gistri, Calugi, Filippi, Pisani, Mascio, Vallivi, Ragghianti, Caponi, Francalanci, Nannetti, Del Puglia, Franchini. All. Galanti.

Terzo posto per l’Emilia-Romagna Under 14 alla Ludec Cup 2016

EMILIA ROMAGNA – VENETO 73 – 67
(20-17; 37-33; 60-48)
Emilia Romagna: Grotti (Pontevecchio BO) 3, Negroni (BSL San Lazzaro) 6, Poloni (International Imola) 6, Micheletto (Sport Junior 2000 BO) 4, Galli (Virtus BO) 9, Zambianchi (Oneteam FO) 5, Creta (Oneteam FO) 12, Rossi (Insegnare Basket Rimini) 8, Barbieri (Virtus BO) 11, Salsini (Virtus BO) 4, Tognazzi (Atletico BO), Marangoni (International Imola) 5. All. Carretto.
Veneto: Basso 2, Cappellotto 2, Carta 4, Casarin 2, Giordano 27, Grani 3, Pepato, Poser 17, Saccon, Allegro 2, Valente 2, Zocca 6. All. Zanatta.

Brillante terzo posto per la selezione Under 14 maschile dell’Emilia Romagna alla Ludec Cup 2016, manifestazione per rappresentative regionali che si è disputata a Lucca e provincia. I biancorossi, infatti, hanno sconfitto nella “finalina” il Veneto, chiudendo il torneo con un record di due gare vinte (Lazio e Veneto) ed una persa (Lombardia).
Dopo una prima frazione molto piacevole e di leggera marca emilianoromagnola, nel secondo quarto, grazie ad un parzialino, la truppa di Carretto saliva sul 28-19, ma i veneti reagivano immediatamente con un controbreak di 0-6. Giordano era una spina nel fianco dell’Emilia Romagna, ma, nella seconda parte del terzo periodo, ecco l’allungo dei nostri ragazzi che salivano fino al 60-48 della terza sirena. I biancorossi raggiungevano il massimo vantaggio sul 65-48, poi, riuscivano a gestire il ritorno dei veneti senza, però, troppi patemi, chiudendo con un “bronzo” che può soddisfare lo staff tecnico (nella semifinale del “Bulgheroni”, nel giugno scorso, proprio il Veneto aveva sconfitto un’imbattuta Emilia-Romagna).

Doppio podio per l’Emilia Romagna nell’edizione 2016 del “Trofeo Bulgheroni”

Secondo posto per le ragazze e terzo per i ragazzi nell’edizione 2016 del “Trofeo Bulgheroni”, manifestazione disputatasi nel comprensorio di Bormio e riservata a selezioni regionali maschili e femminili Under 13.
Troppo forte la Lombardia per le biancorosse di coach Della Godenza, mentre, in volata, i boys di Marco Carretto hanno nuovamente sconfitto un’ostica Toscana conquistando, così, il podio. Ricordiamo che a livello maschile i 2003 parteciperanno al prossimo Trofeo delle Regioni in programma a Roseto nella primavera del 2017.
TORNEO FEMMINILE
EMILIA ROMAGNA – LOMBARDIA 29 – 59
(5-22; 17-30; 27-49)
Emilia Romagna: Sogni (Borgonovo) 2, Bassoli (Cavezzo) 2, Gelfiori (Calendasco), Curti (Magika CSP), Balboni (Cavezzo), Bagnoli (Libertas Rosa FO) 1, Setti (Correggio) 4, Farina (BK Academy Mirabello) 10, Zimbardo (Vico PR) 5, Leonelli (F. Francia Zola), Vignali (Valtarese 2000) 2, Fontanili (I Giullari del Castello Puianello) 3. All. Della Godenza.
Lombardia: Pollini 8, Maffucci, Capra 2, Merisio 18, Moretti 4, Rnchi 9, Allievi 3, Valli 2, Parmesani 3, Bernareggi, Mbengue, Toffalli 10. All. Gargantini.
Ragazze d’argento. La selezione 2003 dell’Emilia Romagna si piega in finale allo strapotere della Lombardia, ma porta a casa un ottimo secondo posto. Partita mai in discussione per tutti i quaranta minuti, anche se i primi due punti messi a referto arrivano dai tiri liberi della Setti dopo 46’’. Da qui in poi inizia un dominio lombardo iniziato con la tripla di Merisio (MVP dell’incontro con 18 punti realizzati) e chiuso, alla stessa maniera, da Moretti, che porta il punteggio alla prima sirena sul +17 (5-22). Il tentativo di reazione delle ragazze di coach Della Godenza passa per le mani del tandem Zimbardo-Farina che, con 5 punti consecutivi, a 5’32’’ dall’intervallo, portano le ragazze sul -12, ma la Lombardia torna in sé e si riporta a +16, a 2’44’ dal termine della seconda frazione. La bellissima tripla sulla sirena di Farina (migliore in campo per l’Emilia Romagna con 10 punti) porta le squadre al riposo sul 17-30. Gli ultimi venti minuti vengono aperti dal tiro dall’arco di Pollini, che tarpa definitivamente le ali alle speranze di rimonta delle biancorosse. A 6’28’’ dalla terza sirena Merisio realizza ancora da tre e porta la Lombardia sul +21 e al suono della terza sirena il risultato è di 27-49. L’Emilia Romagna nell’ultimo periodo mette a referto solamente due punti, contro i dieci delle avversarie, per il risultato finale di 29-59.
TORNEO MASCHILE
EMILIA ROMAGNA – TOSCANA 55 – 54
(16-14; 30-32; 41-46)
Emilia Romagna: Grotti (Pontevecchio BO) 4, Tepedino (BSL San Lazzaro) 9, Micheletto (Sport Junior 2000 BO), Galli (Futurvirtus BO) 21, Zambianchi (Junior Ca’ Ossi FO), Creta (Junior Ca’ Ossi FO) 9, Salsini (Futurvirtus BO), Soliani (BK 2000 RE) 3, Barbieri (Futurvirtus BO) 4, Rossi (I.B. Rimini), Tognazzi (Atletico BO) 2, Marangoni (International Imola) 3. All. Carretto.
Toscana: Becciani 2, Geromin, Gallorini, Mazzantini 5, Mazzoni, Pucci 12, Bonistalli 16, Papini, Maniaci 14, Husam, Mori 3, Andreani 2. All. Tomaselli.
Terzo posto conquistato. I ragazzi della selezione maschile 2003 dell’Emilia Romagna, superano di misura la Toscana e salgono sul podio del Trofeo Bulgheroni. Una gara equilibrata dall’inizio alla fine che ha visto i ragazzi di coach Carretto sotto fino a pochi minuti dal termine. Il primo quarto si gioca punto a punto: ai canestri di Pucci (8 punti nel primo quarto dei 12 totali) risponde la coppia Galli-Creta e al suono della sirena l’Emilia Romagna è sopra di due lunghezze (16-14). All’inizio della seconda frazione, il tentativo di fuga emiliano-romagnolo (+7 a 5’03’’), viene fermato dall’ottimo secondo quarto di Maniaci (8 punti per lui). Galli mette a referto due triple consecutive, ma all’intervallo è la Toscana ad essere avanti di due lunghezze (30-32). Il ritorno sul parquet vede subito l’Emilia Romagna tornare sopra di uno (35-34) grazie alla tripla di Tepedino, ma la Toscana riprende subito in mano le redini dell’incontro grazie al suo top scorer Bonistalli (16 punti totali) e chiude il terzo quarto sul +5 (41-46). Nell’ultima frazione, l’MVP del match Galli (21 punti) diventa decisivo: dopo trenta secondi si alza dall’arco riportando i suoi a -2 (44-46) e, a -4’03’’, pareggia i conti sul 52-52 mettendo a referto la quarta tripla dell’incontro. Gli ultimi due minuti sono ad altissima tensione: Creta appoggia a canestro e porta l’Emilia Romagna in vantaggio a 1’57’’ dalla sirena (54-52); a 43’’ dal termine Mazzantini dalla lunetta fa 1/2 (54-53) e Mori sbaglia dalla media il possibile sorpasso toscano. Mancano 23’’ e la Toscana commette fallo su Creta, che dalla lunetta porta il risultato sul +2 (55-53), dall’altra parte è ancora Mori ad avere l’occasione per il possibile over-time, ma a cronometro fermo realizza solamente un tiro libero decretando il 55-54 finale.

L’Emilia Romagna conquista le semifinali, da imbattuta, in entrambi i tornei del “Bulgheroni”

Terza giornata e terza doppietta, a Bormio, nell’edizione 2016 del “Trofeo Bulgheroni”, manifestazione riservata a selezioni regionali Under 13 maschili e femminili. Con questo percorso netto, le formazioni biancorosse evitano lo spauracchio Lombardia e avranno sì semifinali difficili, ma eviteranno le due favoritissime formazioni di casa.

Nella semifinale maschile, in programma venerdì 17 giugno, alle ore 17,30, alla palestra Cepina, l’Emilia Romagna affronterà il Veneto, mentre, alla stessa ora, ma al Pentagono di Bormio, le ragazze sfideranno la Toscana.

TORNEO MASCHILE

EMILIA ROMAGNA – TOSCANA 81 – 79

(22-15; 41-36; 61-57)

Emilia Romagna: Grotti (Pontevecchio BO) 15, Tepedino (BSL San Lazzaro) 5, Micheletto (Sport Junior 2000 BO), Galli (Futurvirtus BO) 12, Zambianchi (Junior Ca’ Ossi FO) 8, Creta (Junior Ca’ Ossi FO) 12, Salsini (Futurvirtus BO) 4, Soliani (BK 2000 RE) 1, Barbieri (Futurvirtus BO) 7, Rossi (I.B. Rimini) 4, Tognazzi (Atletico BO) 2, Marangoni (International Imola) 11. All. Carretto.

Toscana: Becciani 3, Geromin, Gallorini 8, Mazzantini 9, Mazzoni 2, Pucci 17, Bonisifilli 6, Papini 5, Maniaci 13, Husam 2, Mori 12, Andreani 2. All.Tomaselli.

En plein. Terza vittoria consecutiva e primo posto nel girone B. La selezione maschile 2003 dell’Emilia Romagna porta a casa una vittoria sudata, all’ultimo respiro, contro la rocciosa compagine toscana. Partono forte i ragazzi di coach Carretto portandosi a +12 (17-5) dopo 7’05’’ di gioco, ma la flessione negli ultimi due minuti del quarto permette il ritorno in partita della Toscana, fino al 22-15 sulla prima sirena. Nel secondo quarto l’assopimento patito sul finire della precedente frazione sembra durare più del previsto e i ragazzi di coach Tomaselli ne approfittano agguantando il pareggio (27-27) a 4’13” dall’intervallo. Ci pensa Creta a suonare la carica con 5 punti consecutivi che riportano il punteggio a distanza di sicurezza. Il ritorno sul parquet vede nuovamente gli emiliano-romagnoli provare a fuggire (49-41 dopo 5’01’’) per poi essere raggiunti a 1’41’’ dalla sirena sul 54-54. Un terzo quarto segnato dai numerosi fischi arbitrali, giocato spesso a cronometro fermo, si chiude comunque con l’Emilia-Romagna ancora sopra di 4. Gli ultimi dieci minuti non sono adatti ai deboli di cuore: Galli dopo 15” di gioco si alza dall’arco e mette a referto tre punti che sembrano dettare la strada per l’ennesima fuga, ma la Toscana non ci sta e resta incollata alla partita pareggiando di nuovo i conti, a 6’09” dalla fine, con Mori (68-68). A 3’54’’ dalla conclusione i toscani vanno avanti (73-75) per la prima volta durante l’incontro, ma i ragazzi di Carretto non ci stanno a perdere e a 1’35’’ dalla sirena è perfetta parità (79-79). Mancano 50’’ e Mazzantini ha nelle mani un possesso decisivo: un’ottima difesa di Tepedino sulla linea laterale, costringe l’avversario ad un passaggio forzato sul quale è lesto ad avventarsi Grotti; appoggio al tabellone e canestro che decreta il risultato finale di 81-79. A 13’’ dalla sirena Pucci (top scorer dell’incontro con 17 punti) prova a riportare il risultato in parità, ma il tiro sbatte sul ferro e decreta la vittoria finale dell’Emilia Romagna.

TORNEO FEMMINILE

EMILIA ROMAGNA-VENETO 52 – 41

(15-12; 28-20; 37-31)

Emilia Romagna: Sogni (Borgonovo), Bassoli (Cavezzo) 4, Gelfiori (Calendasco), Curti (Magika CSP) 12, Balboni (Cavezzo) 7, Bagnoli (Libertas Rosa FO) 2, Setti (Correggio) 13, Farina (BK Academy Mirabello) 12, Zimbardo (Vico PR), Leonelli (F. Francia Zola), Vignali (Valtarese 2000) 2, Fontanili (I Giullari del Castello Puianello). All. Della Godenza.

Veneto: Gasparella, Battocchio 7, Guarise 7, Orvieto, Dani, Ragazzo 2, Bianchi 12, Antonello 2, Belardinelli, Keshi, Biondi 2, Fiorino 9. All. Pan.

Non c’è due senza tre. La selezione femminile Under 13 dell’Emilia Romagna piazza la terza vittoria consecutiva e si aggiudica il Girone A. Contro il Veneto le ragazze di coach Della Godenza soffrono fino all’intervallo, ma negli ultimi due quarti, con una grande prova di carattere, portano a casa il risultato. Il primo quarto vede le emiliano-romagnole piazzare il parziale di 7-2 dopo 2’13’’, suggellato dalla tripla di Setti (Mvp dell’incontro con 13 punti realizzati). Il Veneto reagisce bene e al suono della prima sirena si riporta a -3 (15-12). L’inizio della seconda frazione è uguale alla precedente: subito parziale di 6-0 per l’Emilia Romagna (21-12 dopo 2’55’) e reazione delle avversarie che, a 5’12’’ dalla sirena, sono nuovamente sotto di tre lunghezze (21-18). Il timeout obbligatorio di Della Godenza suona la sveglia alle ragazze che chiudono benissimo il quarto e si portano a +8 all’intervallo (28-20). Gli ultimi due tempi vengono gestiti molto bene, senza correre troppi rischi e mantenendo la distanza di sicurezza. Curti nella terza frazione e Farina nell’ultima (12 punti per entrambi a fine gara) mettono a referto i canestri che sanciscono la vittoria, con l’aiuto di una difesa sicura nei momenti di maggior pressione del Veneto. L’incontro termina 52-41, risultato meritato per quanto visto sul parquet.

Inizia col sorriso l’avventura delle selezioni dell’Emilia Romagna al “Bulgheroni”

Prima giornata, a Bormio, dell’edizione 2016 del “Trofeo Bulgheroni”, manifestazione riservata a selezioni regionali Under 13 maschili e femminili, e ottima doppietta per l’Emilia Romagna.

Nella seconda giornata, in programma mercoledì 15 giugno, alle ore 15,30 la selezione maschile sfiderà il Piemonte che, all’esordio, è stato superato dalla Toscana, mentre, sempre alla stessa ora, le ragazze s’incroceranno con la Liguria che ha perso in volata contro il Veneto.

TORNEO MASCHILE

EMILIA ROMAGNA- FRIULI VENEZIA GIULIA 73 – 63

(19-18; 42-30; 57-50)

Emilia Romagna: Grotti (Pontevecchio BO) 7, Tepedino (BSL San Lazzaro) 11, Micheletto (Sport Junior 2000 BO) 2, Galli (Futurvirtus BO) 18, Zambianchi (Junior Ca’ Ossi FO), Creta (Junior Ca’ Ossi FO) 6, Salsini (Futurvirtus BO) 6, Soliani (BK 2000 RE), Barbieri (Futurvirtus BO) 8, Rossi (I.B. Rimini) 8, Tognazzi (Atletico BO), Marangoni (International Imola) 9. All. Carretto.

Friuli V.G.: Comar, Butti 5, De Tina 1, Marini Tofful, Gaiot, Salvi 18, Romanin 2, Fantoma, Zanon 18, Stoch 3, Polo 6, Longo 10. All. Bazzarini.

Buona la prima. Parte con una vittoria l’esperienza al “Trofeo Bulgheroni” della selezione maschile 2003 dell’Emilia Romagna, ai danni del Friuli Venezia Giulia. Iniziano bene i ragazzi di coach Carretto portandosi sull’ 8-3 dopo 4’23’’, poi un piccolo blackout difensivo che riporta in auge la compagine friulana con il sorpasso (13-14) a 1’37’’ dalla sirena. Il finale di quarto punto a punto vede comunque prevalere gli emiliano-romagnoli grazie al canestro di Salsini a 13’’ dalla sirena (19-18). L’inizio della seconda frazione segue la falsa riga del finale di quarto precedente, fino al terzo minuto di gioco: Creta apre le danze per il parziale di 8-0, che in due minuti costringe coach Bazzarini al timeoout. All’intervallo l’Emilia Romagna si porta sul massimo vantaggio di +12. Il ritorno sul parquet vede il risultato mantenersi tra le dieci e le dodici lunghezze di distacco tra le due selezioni, ma l’ottimo finale di quarto di Salvi (18 a fine gara) riporta il Friuli a sole sette lunghezze (57-50). Gli ultimi dieci minuti regalano emozioni. Galli (Mvp dell’incontro con 18 punti realizzati) mette a segno la bomba dall’arco dei tre punti, a 7’10’’, che sembra tagliare le gambe agli avversari, portando di nuovo il punteggio a distanza di sicurezza (64-54). Il Friuli non ci sta a perdere e, con grande intensità, riesce a riportarsi sul -2 (64-62) grazie alla giocata da tre punti di Longo. Nel momento di maggiore difficoltà, Tepedino (11 punti a fine partita) mette a referto 6 punti consecutivi che regalano la vittoria finale all’Emilia Romagna.

TORNEO FEMMINILE

EMILIA ROMAGNA-PIEMONTE 50 – 35

(6-12; 22-23; 35-32)

Emilia Romagna: Sogni (Borgonovo) 6, Bassoli (Cavezzo) 5, Gelfiori (Calendasco), Curti (Magika CSP) 3, Balboni (Cavezzo) 1, Bagnoli (Libertas Rosa FO) 2, Setti (Correggio) 3, Farina (BK Academy Mirabello) 16, Zimbardo (Vico PR) 7, Leonelli (F. Francia Zola), Vignali (Valtarese 2000) 7, Fontanili (I Giullari del Castello Puianello). All. Della Godenza.

Piemonte: Bracco 6, Trezza 8, Ravinetto 1, Tortora 1, De Ros 2, Vergnano, Moisa 1, Niang 10, Pecorara, Rebuffo 5, Quattrocollo, Varaldi 1. All. Pozzato.

Vittoria in rimonta per le biancorosse che hanno superato un Piemonte capace di stare in vantaggio per oltre metà partita. Importante la prestazione offensiva dell’estense Farina.

L’Emilia Romagna si deve accontentare del 2° posto al Trofeo delle Regioni

Peccato! Davanti a oltre duemila spettatori, il Lazio ha vinto l’edizione 2016 del Trofeo delle Regioni, sconfiggendo l’Emilia Romagna per 46-43. Per i biancorossi un solo rimpianto e cioè aver tirato fuori la grinta soltanto nei dieci minuti finali; c’è mancato davvero poco, ma, forse, non sarebbe stato giusto.

Diluvia sulla formazione biancorossa dell’Emilia Romagna che, nella finale 7°-8° al Trofeo delle Regioni, non trova la forza mentale per superare una Sardegna ampiamente alla portata. Le Under 15 di coach Della Godenza, quindi, chiudono la manifestazione con un record, deludente, di due vittorie e tre sconfitte.

EMILIA ROMAGNA – LAZIO 43 – 46

(8-14; 16-30; 27-39)

Emilia Romagna: Solaroli, Branchini 7, Orsi 22, David, Flan 6, Ruina, Fussi ne, Lullo 2, Nobili, Rossi 4, Guastamacchia 2, Betti ne. All. Zanardi.

Lazio: Luzzi 3, Bagaglini, Bischetti 8, Vitale 8, Laffitte 11, Quarta ne, Okereke, Mantovani, Ferrari 4, Reale 7, Dron 5, Ballin. All. Briscese.

Il Lazio conferma di avere un feeling particolare con l’Emilia Romagna: dopo il successo a Rimini del 2014, ecco il repeat a Bologna, due anni dopo. Successo assolutamente meritato, avendo condotto la finale dalla palla a due alla sirena. Per I padroni di casa rimane l’amarezza di aver giocato alla grande soltanto una frazione, l’ultima, quando, probabilmente, ai biancoazzurri era venuto il “braccino”.

La cronaca: la tripla, dopo pochi secondi, di Vitale, faceva subito capire la determinazione della formazione ospite, che prendeva qualche lunghezza di vantaggio sull’asse Dron-Vitale (6-11, con cinque punti a testa per le due guardie). Gioco da tre punti di Laffitte e 6-14 che diventava, poi, 8-14 (2/2 dalla lunetta di Orsi), col Lazio che dominava a rimbalzo d’attacco (nove carambola nei primi dieci minuti). La musica non cambiava nel secondo periodo: Mantovani segnava dopo l’ennesimo rimbalzo in attacco e Laffitte tagliava a fette, in penetrazione, la difesa biancorossa (8-18). Un problema regolamentare, legato all’incolumità degli atleti, stoppava la partita per oltre venti minuti e, alla ripresa, i biancoazzurri segnavano ancora con Laffitte. Gli ultimi sei minuti della frazione erano decisamente più equilibrati e, quindi, il divario rimaneva costante fino, però, alle ultime due azioni: Orsi falliva due personali (4/12 dalla lunetta dopo 20’) e Bischetti, con l’aiuto del tabellone, realizzava il +14 (16-30). Impietoso il computo a rimbalzo: 37-24 per il Lazio.

L’Emilia Romagna rientrava in campo con le facce giuste, a cominciare da Orsi che segnava otto punti consecutive per il 24-31 del 24’. Peccato che i biancorossi non trovassero alternative in attacco, mentre gli ospiti avevano un bel lampo da Reale (cinque punti). Al pit stop punteggio di 27-39. Il match si animava negli ultimi dieci minuti: Orsi continuava a segnare con continuità, ma erano preziosi una tripla di Branchini e, soprattutto, una maggiore attenzione a rimbalzo. A 4’ dalla fine arrivava il clamoroso pareggio a quota 39 (parziale di 12 a 0) e iniziava la volata: sul 41-43, Guastamacchia falliva una facile conclusione, poi, sul possesso successivo, palla persa ed il pivot Ferrari chiudeva ogni discorso con un jump dai 3 metri a -6” (41-45); Flan replicava, ma era troppo tardi. Libero della staffa di Luzzi e iniziava la festa!

SARDEGNA – EMILIA ROMAGNA  36 – 32

(8-9; 19-15; 27-21)

Sardegna: Gaetani 13, Loi, Matta, Madeddu 6, Pintauro, Zucca 3, Melis, Caddeo 3, Pinna 3, Saias 2, Santoru 1, Loddo 5. All. Staico.

Emilia Romagna: Farnè (Magika Castel S.P.), Franceschini (Valtarese) 5, Quintini (Basket Femminile), Chierici (BK Parma) 4, Palmisani (Happy BK Rimini) 2, Gianesini (Tricolore Reggio) 2, Zavatta (Santarcangelo), Natali (Basket Academy Mirabello) 1, Gilli (Basket Academy Mirabello) ne, Duca N. (Libertas Rosa Forlì) 6, Duca E. (Libertas Rosa Forlì) 12, Nagy (BK Parma). All. Della Godenza.

Polveri bagnate per entrambe le squadre in avvio di primo quarto. Poi ci pensa Madeddu, con due canestri in contropiede, a realizzare i primi punti dell’incontro (4-0 al 5’). Ma l’Emilia Romagna riesce a chiudere la prima frazione in vantaggio 8-9, grazie ai 4 punti consecutivi di Noemi Duca.  Le sarde provano a scavare il solco nel secondo quarto: Gaetani si accende e porta la sua squadra sul + 8 (17-9 al 18’). L’Emilia Romagna segna i primi canestri del quarto al 19’, con Franceschini, e mantiene così aperte le ostilità. Si va all’intervallo lungo sul 19-15 per la Sardegna. La formazione di Coach Staico domina il terzo periodo, grazie ad una scatenata Loddo e ritorna sul + 8 (27-19 al 28’). Noemi Duca, dalla media, riduce il distacco, e l’Emilia Romagna, al termine dei primi 30’, si trova sotto di sei lunghezze: 27-21. Nell’ultimo quarto la forbice si restringe e le due squadre danno vita ad un emozionante finale punto a punto. Una strepitosa Eleonora Duca trascina le due squadre in parità (29-29 al 36’). Gaetani, dall’angolo, risponde ad Eleonora Duca e la Sardegna ritrova così il vantaggio (33-32) a 24” dalla fine. Gianesini sbaglia il canestro del possibile vantaggio e Gaetani dalla lunetta fa 1/2 (34-32 a -10”). Le biancorosse perdono la lotta a rimbalzo e concede altri due liberi alla formazione sarda, che Gaetani realizza con freddezza. Finisce 36-32 per la Sardegna.

Trofeo delle Regioni, Emilia Romagna maschile in finale contro il Lazio

Finale! Sarà Emilia Romagna-Lazio (palla a due domani, lunedì, ore 18,30 al PalaDozza) l’ultima gara dell’edizione 2016 del Trofeo delle Regioni, manifestazione riservata alle rappresentative regionali Under 14 maschili e Under 15 femminili. I biancorossi hanno sconfitto in volata il Veneto (52-50) e sfideranno il Lazio che ha travolto, in maniera sorprendente, la Toscana.

Peccato, invece, per le ragazze che, orfane della Gilli, avevano disputato tre tempi sontuosi prima di crollare nel quarto conclusivo contro il Veneto (48-52, lo score). L’ultima sfida, finale 7°-8°, sarà alla palestra Moratello, domattina alle ore 9. Intanto la Sicilia, dopo aver superato le “nostre” ieri, oggi si è ripetuta ed ha conquistato la finale dove affronterà la corazzata Lombardia.

Potrete seguire mediaticamente la manifestazione in più modi. Il sito ufficiale è http://www.fip.it/trofeodelleregioni, ma troverete maggiori informazioni e foto sulle squadre dell’Emilia Romagna e non solo su www.fip.it/emiliaromagna e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/fip.crer/

Foto anche sul profilo instagram #tdr2016bo

EMILIA ROMAGNA – VENETO 52 – 50

(14-13; 26-26; 41-36)

Emilia Romagna: Solaroli (Virtus BO) 2, Branchini (Vis 2012 FE) 6, Orsi (Virtus BO) 18, David (S.G. Fortitudo BO), Flan (Ca’Ossi FO) 12, Ruina (Vis 2012 FE) 2, Fussi (Compagnia dell’Albero RA), Lullo (Virtus BO) 6, Nobili (Virtus BO), Rossi (Vis 2012 FE), Guastamacchia (Virtus BO) 6, Betti (Anzola). All. Zanardi.

Veneto: Biancotto 6, Pianegonda, Pellicano, Formenton, Rossato 1, Mazzonetto, Bisceglie 20, Adobah 17, Boateng 1, Cifonelli 2, Bellato 3, Buratto. All. Garon.

L’Emilia Romagna, in ordine temporale, è la seconda finalista. Il successo è meritato dal momento che i biancorossi hanno comandato per circa trenta minuti su quaranta, ma onore al Veneto e alla sua eccellente difesa.

Le primissime battute erano favorevoli all’Emilia Romagna (5-0, poker di Guastamacchia), ma, poi, sull’asse Biancotto-Bisceglie, il Veneto si riportava sotto e sorpassava sul 7-8 al 6’. L’equilibrio proseguiva sovrano fino al suono della prima sirena, poi Bisceglie prendeva per mano i compagni (16 punti all’intervallo) e gli ospiti tentavano la fuga in un paio di occasioni (14-19 e 20-24). Nel primo caso i biancorossi avevano risposto con un break di 6-0, nel secondo, con un’ottima difesa, erano riusciti ad andare al riposo in assoluta parità, con un canestro di Orsi ad un secondo dal gong. Nella ripresa era botta e risposta Orsi-Adobah (34-32 al 26’), ma i padroni di casa riuscivano a prendere un paio di possessi di vantaggio (41-35 e 45-40) che, comunque, venivano annullati dalla coppia Adobah-Bisceglie (37 punti in due). Da 45-45 a 49-45, poi nuova parità a quota 49 e fondamentale canestro di Orsi del +2 al 39’. Rossato faceva 1/2 dalla lunetta a -31”, poi l’Emilia Romagna non riusciva a tirare, commettendo infrazione di ventiquattro secondi. Time out Veneto, rimessa in attacco, palla nell’angolo, raddoppio, recupero di Branchini e immediato fallo ospite a -3”. Il giocatore felsineo, in forza alla Vis Ferrara, sbagliava il primo, segnava, a sorpresa, il secondo, ma la conclusione di Adobah sfiorava soltanto il ferro.

Seconda doppietta per l’Emilia Romagna al Trofeo delle Regioni

Bis. L’Emilia Romagna vince entrambi gli incontri nella seconda giornata del Trofeo delle Regioni, manifestazione riservata a rappresentative regionali Under 14 maschili e Under 15 femminili, e si qualifica per i quarti di finale.

Più agevole l’impegno dei ragazzi contro le Marche, formazione temuta alla vigilia, ma poi dominata nel corso dell’incontro. Sofferta, invece, l’affermazione delle ragazze che hanno sempre dovuto inseguire, mettendo la freccia nei minuti conclusivi.

Domani, palla a due ore 10,30 al Palasport di Castenaso, l’Emilia Romagna maschile affronterà la Sicilia in una gara assolutamente ininfluente sul piano della classifica (primi contro quarti). Addirittura la selezione femminile, avendo vinto il girone B, riposa, come la Lombardia, e tornerà in campo sabato mattina, alle ore 10,30, al PalaDozza contro, probabilmente, la Sicilia.

Potrete seguire mediaticamente la manifestazione in più modi. Il sito ufficiale è http://www.fip.it/trofeodelleregioni, ma troverete maggiori informazioni e foto sulle squadre dell’Emilia Romagna e non solo su www.fip.it/emiliaromagna e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/fip.crer/

Foto anche sul profilo instagram #tdr2016bo

EMILIA ROMAGNA – MARCHE 75 – 54

(17-15; 43-30; 60-36)

Emilia Romagna: Solaroli (Virtus BO), Branchini (Vis 2012 FE) 8, Orsi (Virtus BO) 6, David (S.G. Fortitudo BO) 5, Flan (Ca’Ossi FO) 19, Ruina (Vis 2012 FE) 2, Fussi (Compagnia dell’Albero RA) 2, Lullo (Virtus BO) 9, Nobili (Virtus BO) 5, Rossi (Vis 2012 FE), Guastamacchia (Virtus BO) 15, Betti (Anzola) 4. All. Zanardi.

Marche: Barzotti 6, Gulini 2, Primitivo 3, Calbini 9, Francavilla, Re 2, Pagliaro 5, Reggiani 16, Maoloni 2, Gnoffo 2, Molo, Bendia 7. All. Pentucci.

Se era un test impegnativo, l’Emilia Romagna l’ha superato a pieni voti. Gli Under 14 di coach Zanardi, infatti, hanno sconfitto nettamente le Marche, formazione che aveva ben figurato all’esordio. Ancora una conferma per il forlivese Flan, mentre si è riscattato, dopo la prestazione incolore contro la Liguria, la “stellina” Guastamacchia.

L’avvio era molto equilibrato con le difese che prevalevano sugli attacchi (11-10 all’8’). Uno sprazzo di Flan e primo allungo biancorosso (17-10 all’9’). Nel secondo quarto, in un paio di occasioni, l’Emilia Romagna cercava la fuga grazie ad un gioco decisamente piacevole. Le Marche, però, avevano un Reggiani scatenato (12 punti in sedici minuti) e rimanevano costantemente in scia (31-24 al 16’). Guastamacchia era una presenza, Flan il finalizzatore, ma era Lullo l’uomo del break (38-24 al 17’). Gli ospiti, però, non mollavano un centimetro e rimanevano aggrappati al match (43-30 al 20’). L’intervallo spegneva i sogni dei marchigiani, perché i biancorossi continuavano nel loro buon momento trovando contributi offensivi e difensivi da parte di tutto il gruppo. Il divario raggiungeva dimensioni fin troppo severe per i boys di Pentucci: sul 57-32 del 26’, il match poteva considerarsi chiuso, con gli staff tecnici che ne approfittavano per dare spazio agli atleti meno utilizzati in precedenza. Un applauso, comunque, agli ospiti per non avere mai mollato (68-52 al 38’).

EMILIA ROMAGNA – TOSCANA 49 – 46

(13-11; 21-27; 37-41)

Emilia Romagna: Farnè (Magika Castel S.P.), Franceschini (Valtarese) 6, Quintini (Basket Femminile) 1, Chierici (BK Parma), Palmisani (Happy BK Rimini) 1, Gianesini (Tricolore Reggio) 14, Zavatta (Santarcangelo), Natali (Basket Academy Mirabello) 7, Gilli (Basket Academy Mirabello) 4, Duca N. (Libertas Rosa Forlì) 4, Duca E. (Libertas Rosa Forlì), 9 Nagy. (BK Parma) 3. All. Della Godenza.

Toscana: Cerri 4, Rossini 16, Nannetti, Marini 2, Posarelli 3, Bartolini 3, Malquori 9, Stefanini, Saldarelli, Capodagli 5 Cecconi 2, Caneschi 2. All. Galanti.

Match che si infiamma nell’immediato con le due squadre che viaggiano a ritmi spaventosi. Immarcabile Gianesini per l’Emilia Romagna sotto canestro. Risponde colpo su colpo nell’altra metà di campo Rossini in transizione a tutta velocità. Equilibrio che regna sovrano nel primo quarto: 13-11 Emilia Romagna. Inizio secondo parziale folgorante della Toscana che in un amen si porta avanti di 6 con Capodagli e Rossini sugli scudi. Si sveglia Gilli che sigla 3 punti in fila, ma il canestro di Cerri a ridosso della sirena riporta il punteggio di fine secondo quarto sul 27-21 Toscana. Uscita dagli spogliatoi con un’Emilia Romagna vogliosa di tornare a contatto. Il quarto fallo personale di Gilli non aiuta, ma una stratosferica Franceschini con due canestri in fila riporta in pareggio il match. Un sussulto finale con Rossini a comandare riporta a due possessi di vantaggio a fine terzo quarto la toscana sul 41-37. Ultimo parziale al cardiopalma. Eleonora Duca prende per mano le proprie compagne e concretizza tutto quello che le passa tra le mani. Natali difende, recupera e corre in contropiede con una facilità disarmante e sorpasso Emilia Romagna. Ultimo minuto in apnea, ma gli equilibri non si spostano. Finisce 49-46 per le ragazze di Coach Della Godenza che esultano e scacciano la tensione. Rammarico per la Toscana che spreca nel finale un vantaggio accumulato durante tutta la partita.

1 2