Tag Archives: flying balls ozzano

I Flying Balls Ozzano si aggiudicano il “Trofeo Ferrari” – Coppa Emilia-Romagna

ALBERTI E SANTI – LA.CO. 59 – 69

(15-14; 29-34; 48-47)

Fiorenzuola: Galli 16, Sichel, Resca 6, Zucchi 1, Colonnelli 11, Zaric, Scekic 5, Marletta, Lottici M. 9, Klyuchnyk 6, Donati ne, Garofalo 5. All. Lottici S.

Flying Balls Ozzano: Folli 10, Masrè, Morara 10, Chiusolo 10, Corcelli 19, Lalanne 3, Magagnoli, Martini, Dordei 8, Agusto 9, Agriesti ne. All. Grandi.

I Flying Balls Ozzano si aggiudicano il “Trofeo Ferrari” – Coppa Emilia Romagna, manifestazione riservata a tutte le società che disputano i campionati regionali di C Gold e C Silver. Sicuramente è stata finale vera, tra le due squadre, per ora, più forti nel panorama seniores. Infatti, si affrontavano la prima della C Gold, contro la seconda e dopo la sfida giocata in campionato sabato scorso ad Ozzano (stravinta da Fiorenzuola), c’era aria di rivincita.

Si partiva a Castelfranco Emilia, degna sede della finale, con un’ottima presenza sugli spalti e con coach Lottici che faceva un po’ di pretattica dando spazio, nelle prime battute, a giocatori che generalmente, non hanno tanto spazio, come Zaric e Marletta. Ozzano ne approfittava per scattare meglio dai blocchi (2-6), poi, dopo la logica reazione dei piacentini (9-8), era uno scatenato Dordei, con cinque punti consecutivi, a regalare il +4 “esterno” (9-13). Proseguivano i minibreak, con Fiorenzuola che chiudeva il periodo in vantaggio (15-14), ma che, poi, doveva nuovamente inseguire dopo il parziale di 0-8 (15-22). Galli rispondeva presente, Resca colpiva dalla lunga distanza ed era nuova parità a quota 28. I Flying Balls, però, non facevano una piega ed andavano al riposo con un nuovo +5 (29-34).

Ripresa ed essendo una finale, in campo solo i migliori. I gialloblu sfioravano l’aggancio in più occasioni, ma l’inerzia era completamente nelle loro mani, tanto da salire sul +4, sul 46-42 (bene Matteo Lottici). Il match si faceva decisamente fisico ed Agusto piazzava i suoi canestri nel momento più importante (48-54 al 32’). Fiorenzuola non mollava, teneva la scia, ma era l’Mvp Corcelli, sul 55-60, ad infilare la tripla più importante, a due minuti dalla sirena. Per i ragazzi di Lottici era la resa: Ozzano gestiva il vantaggio e chiudeva in gloria con un +10 che, chiaramente, non rispecchia bene l’equilibrio che c’è stato per trentanove minuti.

Sarà ancora Lugo-VSV Imola la finale dell’undicesimo “Memorial Bonadonna”

LA.CO. – ORVA 70 – 75

(13-18; 34-35; 51-52)

Flying Balls Ozzano: Masrè, Morara 4, Chiusolo, Corcelli 14, Lalanne 3, Magagnoli 9, Martini 5, Dordei 10, Agusto 22, Agriesti 3. All. Grandi.

Partita equilibrata, con gli ospiti che prendono subito un margine di 5 punti e con Ozzano che si aggrappa ai canestri di Corcelli per rimanere in scia. Ottima seconda frazione per i Flying che rientrano fino al -1 (34-35) alla seconda sirena. Divario che non cambia a fine terzo quarto (51-52) nonostante il +8 ospite a metà periodo presto colmato da Agusto e compagni. Nell’ultimo periodo regna l’equilibrio, a cinque minuti dalla fine è 62 pari, ma nel finale la zampata vincente è dei biancoverdi che si impongono 75 a 70 sulla truppa di coach Federico Grandi.

VIRTUS IMOLA – BOLOGNA BASKET 2016 85 – 74

(30-20; 48-36; 63-52)

Virtus Imola: Dalpozzo ne, Dal Fiume 14, Boero 6, Nucci 18, Creti 3, Murati ne, Casadei 27, Ranocchi 9, Sangiorgi 2, Zytharyuk 6. All. Tassinari.

Bologna Basket: Poluzzi 8, Guerri 2, De Pascale 17, Tugnoli 7, Fin, Legnani 5, Cortesi 19, Brotza 4, Bertuzzi 8, Saccà 4. All. Lolli.

Dopo il debutto vincente nell’amichevole di Molinella di lunedì scorso (74-56), prima prova ufficiale per il Bologna Basket 2016 al “Memorial Bonny”, il torneo dedicato alla memoria di Cristian Bonadonna, giunto ormai alla sua 11ma edizione.

Al Palasport di Monterenzio la squadra di Lolli perde per 85 a 74 con una Virtus Imola più avanti nella preparazione, in un match combattuto. Si tratta di due squadre che ambiscono ai posti alti della classifica di C Gold e che si sono date per questo motivo battaglia fin dalle prime schermaglie. Il primo quarto vede gli imolesi avanti 30-20, dominando con il corri e tira e il tiro da 3 (6-7 dalla lunga distanza). Nella seconda frazione la Virtus accelera nei primi minuti e va a +15. Il BB2016 reagisce con Legnani, Cortesi e De Pascale ed una difesa più coesa, ritornando anche a -8. Alla pausa Imola é sopra 48-37. Terzo quarto e il BB2016 stringe due viti nella metà campo difensiva. Tre minuti senza canestri, poi ancora Cortesi e Poluzzi provano il riaggancio. Ma Casadei e Dal Fiume tengono sempre il distacco sulla decina di punti e il quarto termina con Imola sopra 63-52. Nella frazione finale altro sforzo difensivo dei bolognesi che con due bombe di Bertuzzi e canestro di Brotza arrivano a -4 a 5′ dal termine. Imola replica prendendo rimbalzi e mettendo una bomba dall’angolo. Cortesi però non ci sta: fa un gioco da 2+1 e mette la tripla del -6 a 1’30 dal termine. Ma ancora i tiratori imolesi la mettono dall’arco e la partita si chiude. Adesso il BB2016 è atteso alla finale per il terzo posto contro i Flying Balls.

C.S. – Flying Balls, positiva anche la seconda uscita

LA.CO. – LG COMPETITION 90 – 61

(24-18; 19-9; 20-14; 27-20)

Ozzano: Masrè 8, Morara 4, Chiusolo 4, Corcelli 10, Lalanne 13, Magagnoli 5, Martini 4, Dordei 13, Agusto 21, Agriesti 6. All. Grandi.

Seconda amichevole e seconda positiva uscita per la nuova La.Co.. I biancorossi allenati da coach Grandi si sono imposti sulla LG Castelnovo Monti in tutti e quattro i quarti disputati, per un punteggio complessivo di 90 a 61.

Nella prima frazione Ozzano trova 18 dei 24 punti realizzati dalle mani della coppia Dordei-Agusto e chiude il quarto sul +6. Molto bene anche il secondo periodo dove un’attenta difesa concede agli ospiti appena 9 punti, mentre l’attacco trova soluzioni da diversi giocatori e un buon bottino di 19 segnature. Anche nel terzo quarto i Flying comandano, 10 punti consecutivi di Corcelli (3/4 da 3 punti) regalano alla La.Co. il +6 (20-14). L’ultima frazione è ancora una volta biancorossa, con ben 27 punti realizzati grazie alle ottime percentuali da fuori del giovane Agriesti e di Lalanne e ai canestri da sotto e in contropiede di Agusto.

Per coach Grandi e il suo staff arrivano dal campo buoni segnali confermati dal fatto che tutti e dieci i ragazzi scesi in campo (assenti Folli e Zambon) sono andati a segno più di una volta.

C.S. – Colpo Flying Balls Ozzano, arriva l’ala Gigi Dordei

Nuova e importante news di mercato in casa New Flying Balls. La società ozzanese annuncia l’ingaggio per la stagione 2017/2018, dell’ala/pivot di 202 cm, Luigi Dordei.

Nato a Tarquinia in provincia di Viterbo il 19 Luglio del 1981, Dordei, un passato anche nelle giovanili della Fortitudo,ha iniziato la propria carriera in Serie C fra Civitavecchia e San Giovanni Valdarno. Nel 2000 a soli 19 anni l’esordio in B1 a Rieti, nel 2002 il debutto in Legadue a Ragusa. Dopo qualche anno in B1 a Bergamo, Vigevano, Virtus Imola e Veroli (in questi anni è stato anche avversario del Gira Ozzano nel terzo campionato italiano) nella stagione 2006/07 torna in Legadue a Pesaro. Dordei rimane in questa categoria per altri  7 anni indossando le maglie di Sassari, Udine, Barcellona, Trento (dove ha vinto la Coppa Italia) e Andrea Costa Imola. Nel Gennaio 2014 l’approdo nel massimo campionato italiano, la Serie A, a Pesaro, dove disputerà 14 partite realizzando 38 punti.

Nella stagione 2015/16, l’ultima da lui giocata ad oggi, ha indossato in Serie B la maglia di Piacenza, con 17 presenze e una media di quasi 13 punti a partita. Ora l’arrivo nei New Flying Balls.

Ho scelto Ozzano perché è una società seria, affidabile ed ambiziosa” – queste le prime parole della nuova ala/pivot ozzanese. “Dei miei futuri compagni di squadra conosco Aldo e Nunzio e le loro presenze sono state un ulteriore stimolo a venire ad Ozzano. Poi ho parlato con la dirigenza ed il coach – prosegue Dordei – e la sensazione che ho avuto è quella di serietà e passione di cui molti già mi avevano parlato”.

Luigi Dordei torna sul parquet dopo un anno di stop. “Dopo la stagione in serie B a Piacenza sono stato fermo un anno per motivi di lavoro, dovendo seguire in prima persona l’avvio di una nuova attività con mia madre”.

Dopo anni trascorsi in campionati superiori, l’approdo in C Gold. Che campionato ti aspetti? “Ho avuto modo di capire che è un campionato molto competitivo, con molti giovani interessanti e qualche veterano di livello. Penso sarà divertente”.

C.S. – Corcelli lascia Imola ed approda ai Flying Balls Ozzano

Nuovo colpo di mercato firmato dal DS Matteo Candini per i New Flying Balls. Nunzio Corcelli, guardia imolese con 26 anni da compiere il prossimo mese di Agosto è un nuovo giocatore della La.Co. Ozzano.

Giocatore forte nell’uno contro uno e con un ottimo tiro da 3 punti,  Corcelli sbarca ad Ozzano reduce da una esperienza triennale alla Virtus Imola, società nel quale è cresciuto attraverso il settore giovanile prima di una breve esperienza negli Under 18 di Rimini. Tra il 2010 e il 2012 avventure in A Dilettanti fra Pavia e Casalpusterlengo, poi l’approdo a Medicina in C Regionale nell’estate 2012 dove per due stagioni ha viaggiato ad oltre 13 punti di media. Negli ultimi tre anni in Virtus Imola, Corcelli ha sfiorato in due occasioni la promozione in Serie B, mentre nell’ultimo anno la sua Imola da lui capitanata si è fermata ai quarti di finale play-off proprio contro i New Flying Balls. Nell’ultima stagione, con quasi 17 punti di media, Nunzio Corcelli è stato il bomber del massimo campionato regionale.

C.S. – Magagnoli e Masrè due Under coi fiocchi per i Flying Balls

Due Under di prospettiva approdano ai Flying Balls. Il primo è Francesco Magagnoli, 20 anni da compiere il prossimo 25 agosto. Arriva in prestito dalla Virtus Bologna.

Cresciuto nel vivaio del Pontevecchio e poi della Virtus Bologna, Magagnoli nel 2012 ha vinto lo Scudetto Under 17 con le V Nere; successivamente è stato capitano della Virtus Under 19. In maglia bianconera dal 2008, la nuova ala ozzanese nell’ultima stagione ha giocato sempre a Bologna, ma presso la Polisportiva Pontevecchio, dove ha disputato sia il campionato DNG che il campionato di C Gold. In C Gold, Magagnoli ha totalizzato 17 presenze durante la stagione, con una media punti che ha sfiorato le 10 realizzazioni.

“Ho parlato con Federico Grandi già a Giugno e fin da subito mi era piaciuta molto sia la società che la squadra che si voleva formare – afferma Magagnoli – sono contento di fare parte di questo gruppo, ringrazio il coach e Matteo Candini per avermi fortemente voluto. Credo che abbiano costruito un squadra in grado di disputare un buon campionato”

Il secondo arrivo risponde al nome di Mattia Masrè. Play/Guardia classe 1997, Mattia è un ozzanese doc, già molto vicino la passata stagione ad indossare la canotta Flying. Cresciuto nel vivaio della BSL San Lazzaro, Masrè due stagioni fa è stato uno dei protagonisti in serie D della Baou Tribe, prima di disputare nel 2015/16 una buonissima stagione in maglia bianco verde della BSL in C Gold. Oltre 7 i punti di media, ma fondamentali sono state le sue prestazioni durante i sofferti play-out con Modena, quando grazie soprattutto ai suoi 13 e 16 punti, la BSL si è salvata al primo turno.

Soddisfatto Mattia Masrè del suo approdo in canotta Flying Balls: “Sono contento di essere riuscito a venire ad Ozzano, era da tempo che volevo indossare questa maglia e finalmente ne ho l’occasione. So che questa squadra è ambiziosa e ha degli obiettivi importanti, questo mi da tanto entusiasmo e non vedo l’ora di cominciare. Devo ringraziare coach Grandi che mi ha voluto qui e il DS Candini che ha lavorato tanto affinché questo potesse accadere”. In conclusione doveroso il ringraziamento di Mattia a chi lo ha fatto crescere negli ultimi anni: “Vorrei ringraziare tutte quelle persone con cui ho lavorato in passato e che mi hanno permesso di diventare il giocatore che sono oggi”.

C.S. – Morara, secondo colpo “ufficiale” dei Flying Balls Ozzano

Prosegue senza soste il mercato estivo della La.Co. Ozzano. Dopo Matteo Folli i New Flying Balls comunicano che l’ala pivot classe 1990 Marco Morara è un nuovo giocatore biancorosso per la stagione sportiva 2016/2017.

Morara è reduce da una buonissima esperienza biennale in maglia giallo nera nella Virtus Imola.  Con essa ha disputato 63 partite sfiorando i 10 punti di media ad incontro; nella stagione appena conclusa è stato una vera bestia nera per i Flying; nel doppio confronto terminato sempre a favore della formazione romagnola, Morara ha realizzato 16 e 21 punti. Prima dell’esperienza imolese, “Morris” ha disputato tre stagioni in C2 con la canotta della Virtus Medicina.

“Sono carico a mille e non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura ad Ozzano, in una squadra per me nuova con tutti i giocatori nuovi da conoscere” – ha affermato il nuovo giocatore ozzanese. “Ho scelto Ozzano perché mi ha colpito l’organizzazione, la disponibilità e la voglia di fare e di crescere di questa società, dal Presidente Cuzzani al Direttore Sportivo Candini. Sono inoltre rimasto colpito da coach Grandi il quale mi ha fatto capire di puntare molto su di me nella prossima stagione. Per me essere un titolare in C Gold è motivo di orgoglio e soddisfazione”.

“In questa società e in questa squadra – prosegue Morara – pare che ci sia un ottimo ambiente supportato da tanto entusiasmo. Vogliamo raggiungere gli obiettivi che ci vengono dati impegnandoci al massimo in campo ed in palestra. Personalmente ogni anno cerco di migliorarmi sempre di più; farò così anche nella prossima stagione e ripeto che non vedo l’ora che arrivi fine agosto per iniziare ad allenarmi insieme ai nuovi compagni qui ad Ozzano”.

C.S. – Prima uscita stagionale, a Cento, per i Flying Balls

BENEDETTO XIV CENTO – LA.CO. OZZANO 89 – 72 

(16-24; 19-19; 24-19; 30-10)

Alla prima uscita ufficiale in quel di Cento, nell’amichevole di prestigio svoltasi nell’ambito della pluricentenaria Fiera, i Flying e numerosi tifosi presenti rientrano a Ozzano con soddisfazione per la prestazione. Il risultato finale parla di un quarto vinto, uno pareggiato e due persi, ma al di là del risultato (non significativo in un periodo di preparazione…) ciò che ha convinto è stato l’approccio alla gara dei ragazzi di coach Federico Grandi.

La differenza di livello fisico contro una squadra attrezzata per essere protagonista in serie B è evidente,però si sono viste buone cose in attacco soprattutto dal nuovo acquisto Marcello Carretti che ha vissuto una serata “di casa”, e dal capitano “Teo” Gianasi che è sempre più trascinatore e leader di questo bel gruppo.

Nella prima e seconda frazione soprattutto i Flying hanno sorpreso Cento per l’aggressività difensiva con Verardi, Gianasi, Mini e Carretti in evidenza; mentre in attacco, come da indicazioni, si cerca subito il contropiede e in transizione giochi alto/basso e pick and roll a ritmi alti. Bene Guazzaloca in difesa, Rambelli già piuttosto preciso dall’arco. La squadra ha lavorato molto per cercare di trovare la giusta amalgama e conoscenza negli schemi di attacco e nelle rotazioni e regole volute dal coach in difesa. È stata anche l’occasione per dare minuti importanti a giocatori giovani come Ballestri e Castellari vogliosi di far vedere il loro valore.

Segnaliamo le assenze degli infortunati Rossi (lunedì sarà sottoposto a ulteriore eco per valutare i tempi di rientro che dovrebbe essere un paio di settimane ancora) e Teglia.

Soddisfatto, nel post partita, il coach ozzanese Federico Grandi: “Sono soddisfatto; avevo chiesto ai ragazzi due quarti di grande intensità e così è stato. Ovviamente non abbiamo ancora i 40 minuti nelle gambe, ma è normale a questo punto della preparazione. In più l’assenza per Riccardo Rossi (infortunato alla caviglia in settimana in allenamento, lunedì sarà sottoposto ad ecografia) ci ha accorciato ancora di più le rotazioni. Dobbiamo lavorare ancora tanto sul ritmo e sull’esecuzione dei giochi d’attacco, soprattutto a difesa schierata, e sulle rotazioni difensive”.

Tra gli “avversari” della Benedetto XIV, avanti nella condizione e con già precedenti amichevoli nelle gambe, segnaliamo su tutti la buona prestazione del capitano Caroldi e dei vari Contento, Fontecchio, Andreaus e Benfatto,davvero un’ottima squadra ben allenata che siamo certi vedremo ai vertici del suo girone di serie B.

1 2 3 4