Author Archives: admin

Serie B, Sinermatic salva, Cesena e Faenza ai play off, Scandiano e Lugo ai play out

SERIE B/B 30° Giornata

REKICO FAENZA – LISSONE INTERNI BERNAREGGIO 80 – 66

ANTENORE ENERGIA PADOVA – AMADORI CESENA 75 – 67

PALLACANESTRO CREMA – RIMADESIO 96 – 62

NEW FLYING BALLS OZZANO – RUCKER SAN VENDEMIANO 86 – 77

FERRARONI CREMONA – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 67 – 65

BASKET LUGO – TRAMAROSSA VICENZA 69 – 104

BMR REGGIO EMILIA – BASKET LECCO 59 – 61

SUPER FLAVOR MILANO – GORDON OLGINATE 80 – 64

CLASSIFICA


P
GVP%
Agribertocchi Orzinuovi423021970.0
Super Flavor Milano4030201066.7
Amadori Tigers Cesena4030201066.7
Rekico Faenza4030201066.7
Antenore Energia Virtus Padova3830191163.3
Juvi Cremona 1952 Ferraroni3630181260.0
Tramarossa Vicenza3230161453.3
Rucker Sanve San Vendemiano3230161453.3
Lissone Interni Bernareggio3030151550.0
Gordon Nuova Pall. Olginate2830141646.7
Sinermatic Ozzano2830141646.7
Gimar Basket Lecco2830141646.7
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia2430121840.0
Pallacanestro Crema183092130.0
Orva Lugo143072323.3
Rimadesio Desio103052516.7

A2, la Matteiplast batte Palermo e ribalta la differenza canestri. Faenza ok!

SERIE A2/SUD 28° Giornata

BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE – MEDOC FORLI’ 70 – 50           

RR RETAIL GALLI BK S.GIOVANNI – LA MOLISANA CAMPOBASSO 72 – 53

CARISPEZIA LA SPEZIA – GRUPPO STANCHI ROMA 88 – 50

FE.BA CIVITANOVA MARCHE – ORZA RENT PONTE BUGGIANESE 81 – 70

CESTISTICA AZZURRA ORVIETO – FAENZA BK PROJECT GIRLS 43 – 74

MATTEIPLAST BOLOGNA – ANDROS BASKET PALERMO 71 – 58

MIKAH SAVONA – INTEGRIS ROMA 67 – 76

BASKET S.SALVATORE SELARGIUS – CUS CAGLIARI 61 – 50

CLASSIFICA

SquadraPGVPPFPS
1Magnolia Campobasso462823518751526
2Carispezia Cestistica Spezzina462823519191584
3Matteiplast Bologna442822619391617
4Andros Palermo422821718751512
5Faenza Basket Project Girls422821719941675
6RR Retail Galli S. Giovanni V.3628181020051882
7Pall. Femm. Umbertide3628181019171707
8FE.BA Civitanova Marche2828141418331784
9San Salvatore Selargius2628131517981903
10CUS Cagliari2428121616931713
11Orza Rent Nico Basket2028101817401862
12Integris Elite Roma162882015571909
13Gruppo Stanchi Athena Roma142872115371840
14Cestistica Savonese122862217631971
15Cestistica Azzurra Orvieto82842415442011
16Medoc Forli’82842415342027

Play off, super Hornets, I Giganti si riscattano a Salso. Play Out, Comacchio raggiunge la salvezza

PROMOZIONE

PLAY OFF Ottavi

Gara 2

GIRONI A/B

POL. IWONS – BASKET JOLLY RE 69 – 74 (0-2)

VIRTUS PONTEDELLOLIO – BASKETREGGIO 59 – 75 (0-2)

BASKET CAMPAGNOLA E. – CUS PARMA 87 – 74 (1-1)

IRA TENAX BASKET CORTEMAGGIORE – PALL. REGGIOLO 55 – 53 (1-1)

GELSO RE – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 55 – 71 (0-2)

BASKET SALSO – I GIGANTI DI MODENA 69 – 72 (1-1)

SPORT CLUB CASINA – PALL. FULGORATI FIDENZA 69 – 81 (0-2)

GAZZE CANOSSA – NUBILARIA BASKET 95 – 77 (1-1)

GIRONI C/D

S. MAMOLO BASKET – PEPERONCINO LIBERTAS BK 24/04/2019 – 21:45

Palestra MORATELLO – Via Casanova 11 BOLOGNA (BO)

LIONS BASKET CENTO – OMEGA BASKET BOLOGNA 62 – 61 (1-1)

HORNETS BASKET BOLOGNA – NAVILE BASKET 65 – 54 (2-0)

STARS BASKET – SCHIOCCHI BALLERS MODENA 23/04/2019 – 19:45

Palestra CORTICELLA – Via Verne 23 BOLOGNA (BO)

SPARTANS FERRARA BASKET – MONTEVENERE 2003 23/04/2019 – 21:30

Palestra Scuole COSME’ TURA – Via Battara 47 – Quart. Barco FERRARA (FE)

PALL. TEAM MEDOLLA – BIANCONERIBA BARICELLA 73 – 70 (1-1)

FARO ARGENTA – ANZOLA BASKET 67 – 53 (1-1)

LIBERTAS SAN FELICE – GHEPARD BASKET 82 – 90 (0-2)

GIRONI E/F

TATANKA BALONCESTO IMOLA – VILLANOVA BK TIGERS 61 – 75 (0-2)

LIBERTAS GREEN BK FORLI’ – BOLOGNA AIRLINES CASTENASO 24/04/2019 – 21:15

Palasport A. PICCI – Via del Tulipano 11 FORLIMPOPOLI (FC)

PALL. CASTEL S.PIETRO T. 2010 – A.B.C. SANTARCANGELO 62 – 48 (1-1)

(23-6; 32-16; 51-31)

Castel San Pietro 2010: Landini 1, Zuffa 9, Chiluzzi 10, Conti 11, Galloni 3, Curti, Cavina 4, Zaniboni 2, Migliori 1, Mondanelli 10, Cilfone 11, Albertazzi. All. Morigi

ABC Santarcangelo: Carasso 8, Mussoni Mi., Rossi, Chiari 2, Zaghini 4, Bugli ne, Vandi 4, Guziur 11, Mussoni Ma. 11, Dellarosa ne, Tomasi 4, Albertazzi 4. All. Badioli

TIGERS BASKET 2014 – BASKET GIALLONERO IMOLA 24/04/2019 – 20:50

VILLA ROMITI – Via Sapinia 40 FORLI’ (FC)

AICS JUNIOR BASKET FORLI’ – FAENZA BASKET PROJECT 24/04/2019 – 21:30

POL. G.MONTI – Via Sillaro 45 – Q.re Cava FORLI’ (FC)

PGS BELLARIA – FERMATA EST INSEGNARE BK RN 26/04/2019 – 21:30

Palestra DON BOSCO – Via Dal Monte 14 BOLOGNA (BO)

LA FIORITA BASKET 2011 – PARTY & SPORT OZZANO 66 – 73 (1-1)

MEDICINA BASKET 2007 – BASKET CLUB RUSSI 49 – 60 (0-2)

PLAY OUT Primo turno

Gara 2

GIRONI A/B

NUOVA CUPOLA RE – VICO BASKET 69 – 65 (1-1)

BASKET PODENZANO – SBM BASKETBALL 26/04/2019 – 20:30

PALASPORT – Via Faggi (c/o centro sport PODENZANO (PC)

GIRONI C/D

BASKET DELTA COMACCHIO – VANINI HORIZON BK RENO 65 – 46 (2-0)

CSI SASSO MARCONI – VIS 2008 FE 29/04/2019 – 21:20

C. S. CA’ DE TESTI – Via Ca’ De Testi SASSO MARCONI (BO)

GIRONI E/F

SPORTING CLUB CATTOLICA – FRESK’O SAN LAZZARO 24/04/2019 – 21:30

C.S. SALVO D’ACQUISTO – Via S. D’Acquisto 2 CATTOLICA (RN)

289 ACADEMY BUDRIO – BASKET 2000 SAN MARINO 27/04/2019 – 18:15

Palestra COMUNALE – Piazzale Della Gioventu’ 4  BUDRIO (BO)

Serie B, botta e risposta Basket 2000-Flying Balls. Bene i Raggisolaris

SERIE B/B 29° Giornata

LISSONE INTERNI BERNAREGGIO – FERRARONI CREMONA 71 – 77

RIMADESIO – ORVA 95 – 79

(29-19; 57-41; 78-60)

Desio: Fiorito 21, Paunovic 17, Beretta 15, Peri 14, Pesenato 11, Musso 10, Bassi 3, Busetto 2, Torchio 2, Brown, Lenti ne, Tommei ne. All. Ghirelli.

Lugo: Lucarelli 16, Seravalli 14, Brighi 12, Leardini 12, Rossi 10, Bedin 8, Demarchi 3, Bazzocchi 2, Mariani 2, Bracci, Melandri, Pietrini ne. All. Galetti.

OLGINATE – BMR 66 – 67

(14-21; 36-40; 54-56)

Olginate: Bet ne, Bugatti 10, Errera, Tagliabue 13, Masocco ne, Gorreri 11, Marinò 1, Bartoli 10, Caversazio 6, Carella 3, Spera, De Bettin 9. All. Meneguzzo.

Basket 2000 Scandiano: Graziani 4, Zampogna 6, Farabegoli, Mastrangelo 14, Gatto 16, Marchetti 17, Crusca, Germani 6, Garofoli ne, Bertocco 4. All. Eliantonio.

Preziosa vittoria esterna per la Bmr nella penultima giornata di stagione regolare. Il 66-67 conquistato sul campo di Olginate, contro una squadra che arrivava da sei vittorie consecutive, permette ai bianco-rosso-blu di continuare a sognare la rincorsa alla salvezza diretta. Gli uomini di Eliantonio partono bene e mettono alle corde gli avversari, chiudendo avanti di sette lunghezze il primo quarto, toccando il 14-21 con la tripla di Zampogna; nella seconda frazione la Bmr tocca addirittura il +12 a 1’40” dall’intervallo, prima dell’8-0 interno che riequilibra la contesa per il 36-40 di metà gara. La ripresa si apre col pareggio di Olginate a quota 40, prima che i padroni di casa allunghino fino al +5; la reazione scandianese non si fa pregare, col terzetto Marchetti-Gatto-Mastrangelo sugli scudi, e la gara prosegue con vantaggi minimi. Nel quarto periodo il team locale sembra avere lo spunto giusto sul 64-58, ma poi smette praticamente di segnare: Gatto firma il -2 dall’arco, De Bettin replica per il 66-63, ma la Bmr non è doma e, dapprima fa 1/2 dalla lunetta con Marchetti, poi firma il definitivo sorpasso con un’altra tripla di Gatto.

RUCKER SANVE SAN VENDEMIANO – PALLACANESTRO CREMA 87 – 65

AMADORI – SINERMATIC 54 – 67

(20-13; 28-28; 36-43)

Tigers Cesena: Ferraro, Dagnello 4, Trapani 5, Rossi ne, Battisti 13, Papa 9, Dell’Omo ne, Frassineti 8, Raschi 2, Poggi ne, Sacchettini 6, Brkic 7. All. Di Lorenzo.

Flying Balls Ozzano: Salvardi ne, Folli, Morara 9, Chiusolo 4, Mastrangelo 5, Corcelli 12, Galassi 16, Giannasi ne, Ranocchi 5, Klyuchnyk 7, Dordei 6, Agusto 3. All. Grandi.

Con cuore, con fotta, con orgoglio, la Sinermatic compie l’impresa, espugna Cesena e conquista a sorpresa due punti fondamentali per la battaglia che riguarda la salvezza anticipata. Dopo un match intenso, dove i biancorossi  hanno difeso “alla morte”, il tabellone del Carisport di Cesena ha sorriso ai ragazzi di coach Grandi, con un 54 a 67 finale che comporta che il destino delle Palle Volanti si decida negli ultimi 40′ al Pala Grafiche Reggiani sabato prossimo e che questo destino dipenda esclusivamente da se stessi. Vincere in casa contro San Vendemiano significherà matematica salvezza. Perdere invece costringerà i Flying ai play-out contro Lugo, visto che di sicuro Ozzano, in virtù degli scontri diretti con Lecco e Reggio Emilia, non potrà scendere al di sotto della dodicesima piazza, qualunque sia il risultato dello scontro diretto fra i reggiani e i lecchesi.

Ma veniamo all’impresa in terra romagnola. Dopo lo 0-1 firmato dalla lunetta da Klyuchnyk, è Cesena a prendere con autorità il comando dell’incontro sfruttando i canestri di Battisti e le triple di un ispirato Frassineti (18-7 al 7’). Ozzano dopo aver fallito numerose triple e sprecato diversi liberi, si aggrappa a Matteo Galassi che con 9 punti in 10 minuti riesce a ridurre il gap permettendo alla Sinermatic di chiudere la prima frazione sotto la doppia cifra di ritardo (20-13). Nel secondo periodo gli attacchi di entrambe le squadre sono completamente out, in 5 minuti il parziale recita 0-3 Flying Balls con la Sinermatic che così a metà del secondo quarto è ancora in scia ai romagnoli (20-16). Sacchettini sblocca la situazione con una schiacciata, ma dai liberi fallisce il potenziale gioco dei 3 punti. Dalla lunetta però sono in tanti a fargli compagnia, basti vedere le percentuali dalla linea della carità a fine partita che dicono 55% Cesena (17/31), addirittura 50% Ozzano (11/22). Battisti prima e Brkic poi firmano il nuovo +7 Tigers, a cui segue un parziale di 0-7 firmato Galassi-Corcelli-Dordei che fissa a quota 28 il punteggio all’intervallo lungo. Anche ad inizio terza ripresa si segna con il contagocce, con Frassineti che sblocca Cesena solo dopo quasi due giri di lancette. Poco dopo è Chiusolo dalla lunga distanza a regalare ai Flying il primo vantaggio dopo quello ad inizio serata (30-31). Dopo il +3 di Klyuchnyk arriva la risposta bianconera a firma Battisti, ma seguire è capitan Agusto che infila la tripla del +4 (32-36 al 25’). Ozzano continua a difendere alla grande costringendo i Tigers a tiri forzati e sbagliati. Con una tripla di Mastrangelo e un piazzato di Galassi, Ozzano chiude il terzo periodo avanti di 7 (36-43). Nel quarto finale tutto rimane invariato per oltre 2 minuti, poi ci pensa Ranocchi a segnare il +10 da fuori (36-46). I Tigers sembrano in confusione, Frassineti perde palla, lo stesso Ranocchi fa +12; Papa litiga col ferro e dalla lunetta fa 1/2; a seguire un errore al tiro di Frassineti e due palle perse di fila di Ferraro  vengono punite dall’attacco ozzanese con il duo Corcelli-Dordei che disegnano un incredibile 0-9 di parziale che vale il massimo vantaggio Flying, il +20 Sinermatic (37-57 al 35’), ovvero una grossa ipoteca sul match. Il digiuno di canestri romganoli viene interrotto da D’Agnello; la difesa dei Tigers si fa più aggressiva e a tutto campo, costringendo Ozzano ad alcuni palloni persi. Cesena accorcia un po’ il gap, ma non riesce più a farsi minacciosa, grazie anche al trio Galassi (MVP con 16 punti)-Corcelli-Morara, che segnano e mettono al sicuro il risultato.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI – ANTENORE ENERGIA PADOVA 64 – 57

REKICO FAENZA – BASKET LECCO 65 – 58

(16-15; 27-37; 41-48)

Faenza: Fumagalli 15, Costanzelli, Silimbani 10, Samorì ne, Casagrande, Venucci 15, Zampa, Petrucci 5, Sgobba 20, Petrini ne. All. Friso.

Lecco: Marinello 8, Favalessa ne, Teghini 5, Caceres 2, Molteni 15, Chinellato 6, Brunetti 5, Cacace 4, Rattalino 10, Di Prampero 3. All. Bartocci.

Un capolavoro che vale il quarto posto solitario. La Rekico non brilla contro un’ottima Gimar, ma, grazie al suo grande caratter,e conquista una vittoria d’oro, rimontando ben 14 punti in un PalaCattani festante. A dare una mano ci pensano anche i risultati delle dirette concorrenti, perché il ko di Padova ad Orzinuovi, permette ai faentini di essere quarti da soli. Ora la squadra di Friso avrà un match point sabato prossimo in casa contro Bernareggio: vincendo chiuderebbe quarta, piazzamento mai conquistato in serie B.

È una Rekico dai due volti quella che si vede al PalaCattani. Nel primo tempo la squadra perde troppi palloni e mostra poca lucidità, prestando il fianco ai lunghi di Lecco e al cecchino Molteni, autore di ben quattro triple. Il primo quarto vede Faenza avanti 16-15 poi Lecco le ruba la scena, arrivando all’intervallo sul 27-37 grazie a otto punti consecutivi di Marinello. Anche al rientro in campo lo scenario non cambia. Lecco si porta sul 29-43 al 23’ e Venucci deve sedersi in panchina con quattro falli. Nulla lascia presagire al meglio, ma ecco che i veri Raggisolaris entrano in scena. Silimbani a suon di triple e rimbalzi e Sgobba con canestri chirurgici e la difesa, prendono in mano la squadra e piano piano la Rekico recupera il passivo. Per due volte si porta fino al -9, venendo però sempre respinta, ma la terza spallata è quella decisiva. A spostare gli equilibri è la difesa che innesca anche i tiratori ed è Fumagalli a togliersi la soddisfazione di firmare la tripla del sorpasso: al 38’ il tabellone vede i padroni di casa avanti 57-56. Ecco poi che sale in cattedra Venucci, tenutosi i punti per le fasi calde del match. Un suo piazzato sposta definitivamente l’inerzia a favore dei faentini poi, sul 59-58 e negli ultimi 24’’, segna ben sei liberi, confezionando il 65-58 finale, permettendo così alla Rekico di portarsi in testa nella volata con Padova per il quarto posto, a soltanto una curva dal traguardo.

TRAMAROSSA VICENZA – SUPER FLAVOR MILANO 72 – 71

CLASSIFICA


P
GVP%
Agribertocchi Orzinuovi422921872.4
Amadori Tigers Cesena402920969.0
Super Flavor Milano3829191065.5
Rekico Faenza3829191065.5
Antenore Energia Virtus Padova3629181162.1
Juvi Cremona 1952 Ferraroni3429171258.6
Rucker Sanve San Vendemiano3229161355.2
Lissone Interni Bernareggio3029151451.7
Tramarossa Vicenza3029151451.7
Gordon Nuova Pall. Olginate2829141548.3
Sinermatic Ozzano2629131644.8
Gimar Basket Lecco2629131644.8
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia2429121741.4
Pallacanestro Crema162982127.6
Orva Lugo142972224.1
Rimadesio Desio102952417.2

A2, turno senza sorprese. Serie B, Cavezzo vince il titolo regionale, Val d’Arda si qualifica per la fase nazionale

SERIE A/2 SUD 27° Giornata

INTEGRIS ROMA – CARISPEZIA LA SPEZIA 44 – 68

ORZA RENT – MATTEIPLAST 60 – 72

(14-16; 33-40; 48-53)

Ponte Buggianese: Nerini, Tomasovic 4, Bona 19, Luciani 13, Vannucci, Innocenti 7, Giari, Benedettini ne, Mariotti ne, Pagni ne, Lazzaro 5, Giglio Toss 12. All. Biagi.

Progresso Bologna: D’Alie 21, Cordisco, Tassinari 11, Dall’Aglio 3, Storer 2, Tava 17, Meroni 2, Tridello, Prisco ne, Nannucci 14, Rosier 2. All. Giroldi.

GRUPPO STANCHI ROMA – BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE 41 – 63

MEDOC – FE.BA 61 – 85

(29-27; 45-45; 56-61)

Libertas Rosa Forlì: Boni 8, Zavalloni 14, Vespignani, Lolli Ceroni 3, Ronchi ne, Aleotti 9, Duca N. 7, Balestra, Martines 2, Juric 9, Duca E. 9. All. Bagnoli.

Civitanova: Marfoglio Orsili 14, Ortolani 15, Paoletti ne, Perini 19, Bocola 8, Trobbiani 5, De Pasquale 11, Giuseppone 13, Pelliccetti, D’Amico. All. Scalabroni.

LA MOLISANA CAMPOBASSO – BASKET S.SALVATORE SELARGIUS 74 – 53

ANDROS BASKET PALERMO – RR RETAIL GALLI BK S.GIOVANNI 74 – 66

BASKET PROJECT GIRLS – MIKAH 89 – 78

(25-12; 49-28; 72-55)

Faenza: Franceschelli 12, Schwienbacher 12, Franceschini 12, Morsiani 12, Ballardini ne, Caccoli 6, Bornazzini 5, Giorgetti ne, Policari 20, Soglia 9, Panzavolta, Preskienyte 1. All. Bassi.

Savona: Ceccardi 2, Azzellini 7, Sansalone 5, Vitari 9, Penz 22, Guilavogui 5, Zolfanelli 10, Svetlikova 14, Roncallo, Tosi 4. All. Pollari.

CUS CAGLIARI – CESTISTICA AZZURRA ORVIETO 72 – 56

CLASSIFICA

SquadraPGVPPFPS
1Magnolia Campobasso462723418221454
2Carispezia Cestistica Spezzina442722518311534
3Andros Palermo422721618171441
4Matteiplast Bologna422721618681559
5Faenza Basket Project Girls402720719201632
6Pall. Femm. Umbertide3628181019171707
7RR Retail Galli S. Giovanni V.3427171019331829
8FE.BA Civitanova Marche2627131417521714
9CUS Cagliari2427121516431652
10San Salvatore Selargius2427121517371853
11Orza Rent Nico Basket2027101716701781
12Gruppo Stanchi Athena Roma142772014871752
13Integris Elite Roma142772014811842
14Cestistica Savonese122762116961895
15Cestistica Azzurra Orvieto82742315011937
16Medoc Forli’82842415342027

SERIE B FEMMINILE

FINALE 1°-2°

ACETUM – TIGERS BASKET ACADEMY 63 – 56

(13-11; 25-29; 43-48)

Cavezzo: Siligardi 4, Bocchi 10, Bassoli, Gasparetto, Marchetti 10, Righini, Finetti ne, Brevini 16, Bozzali, Calzolari 15, Bellodi 8. All. Carretti.

Tigers Parma: Tomassetti 3, Petrilli 13, Corsini 9, Accini, Besagni ne, Trevisan 8, Turroni 2, Vaccari 17, Minari, Ghezzi, Vettori 4. All. Lopez.

FINALE 3°-4°

BASKET CLUB VAL D’ARDA – B.S.L. 61 – 57

(10-18; 25-32; 41-42)

San Lazzaro: Torresani 10, Magliaro 2, Viviani 3, Melchioni 6, Talarico 6, Zarfaoui 9, Zanetti 3, Panighi 2, Trombetti 8, Ghigi 8, Raffaelli ne. All. Dalè.

Svanisce al cospetto del Basket Club Val d’Arda (che quest’anno ha battuto per tre volte la formazione sanlazzarese) il sogno di accedere ai playoff nazionali della BSL di coach Paolo Dalè che, nello spareggio giocato a Vicofertile, è stata battuta 61-57.

Trascinata dalle penetrazioni e dalle giocate di Amina Zarfaoui e Anna Melchioni, la BSL è partita forte e ad inizio secondo quarto ha trovato persino il +10 a seguito di una bomba di Torresani (30-20). Fiorenzuola non ha però mai mollato e, aiutata da Claudia Minichino (28 punti) ha ricucito parzialmente il, gap andando negli spogliatoi a -7 (32-25). La stessa numero 7 di Val d’Arda  ha continuato a sorreggere l’attacco della propria squadra anche in un terzo quarto in cui la BSL ha iniziato ad accusare i primi problemi contro la difesa delle gialloblu che, grazie anche al buon lavoro sotto canestro di Fabbricini, hanno ulteriormente ridotto lo scarto (42-41) al 30° sbagliando più volte anche il canestro del sorpasso. Sorpasso definitivo arrivato a metà della quarta frazione a seguito di 3 punti ravvicinati della stessa Fabbricini che, in tandem con Bianca Rizzi, ha vanificato gli sforzi di una BSL troppo statica in attacco e l’ha fatta sprofondare fino al -7 a 1’30” dalla fine al culmine di un 8-0 di parziale. Un gap che nonostante i generiosi tentativi finali di Carla Talarico e i tanti rimbalzi offensivi racccolti dalle biancoverdi, non è più stato azzerato.

Promozione, Stars, Hornets e La Fiorita, i primi squilli play off sono vostri!

PROMOZIONE

PLAY OFF Ottavi Gara 1

GIRONI A/B

BASKET JOLLY RE – POL. IWONS 81 – 60

BASKETREGGIO – VIRTUS PONTEDELLOLIO 67 – 52

CUS PARMA – BASKET CAMPAGNOLA E. 80 – 59

PALL. REGGIOLO – IRA TENAX BASKET CORTEMAGGIORE 62 – 45

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – GELSO RE 73 – 61

I GIGANTI DI MODENA – BASKET SALSO 50 – 56

PALL. FULGORATI FIDENZA – SPORT CLUB CASINA 81 – 75

NUBILARIA BASKET – GAZZE CANOSSA 95 – 63

GIRONI C/D

PEPERONCINO LIBERTAS BK – S. MAMOLO BASKET 66 – 55

(16-12; 32-21; 50-37)

Mascarino: Bellodi 6, Vinci 9, Ghidoni 6, Bartolozzi 15, Tosarelli 5, Musto 7, Conti, Monari M., Guccini, Monari A. 13, Brochetto D. 3, Bernardini 2. All. Brochetto L.

San Mamolo: Serboni, Dematté, Tazzara 3, Quadri S. 2, Gianninoni 2, Sterpi 17, Bartolini 9, Pradolin, Quadri A. 3, Paolucci 8, Trotta, Bamania 11. All. Nannetti.

OMEGA BASKET – LIONS BASKET 58 – 55

(15-6; 31-23; 40-38)

Omega: Belleri ne, Bacocco 3, Aparo 2, Scalorbi 7, Dal Pozzo 2, Coccaro 6, Pizzi 4, D’Andola 11, Morales ne, Bolelli 7, Luparello 16. All. Tassi.

Lions Cento: Fiocchi ne, Pritoni 9, Facchini 4, Guaraldi 6, Maini 4, Bonazzi, Cristofori 13, Bonzagni 1, Malaguti 3, Guidi 9, Passarini ne, Ansaloni 6. All. Alberghini.

NAVILE BASKET – HORNETS BASKET 61 – 66

(14-20; 31-36; 52-50)

Navile: Lombardo 5, Bordonaro ne, Pasquali 19, Castagna 6, Lazzari, Missoni, Accorsi 2, Chiapparini 3, Magi 1, Martelli 22, Riccobaldi 3. All. Corticelli.

Hornets; Caruso 15, De Leo 14, Florio 3, Capra 5, Orpelli, Nannetti 11, Gadani 9, Jelich, Brina 4, Marchesi ne, Fabulli 5, Lambertini. All. Rocco di Torrepadula.

Gara1 degli ottavi va agli Hornets, più freddi nel finale di gara, dopo che il Navile, dopo una partita passata a inseguire, sembrava aver risolto a proprio favore la contesa.

Cronaca: quintetto Navile con Roberto Lazzari, Matteo Pasquali, Simone Martelli, Gianluca Magi e Alessandro Chiapparini, mentre Coach Rocco di Torrepadula parte con Fabulli, Capra, Jelich, Caruso e Brina. Partono meglio gli Hornets, con due canestri di Caruso, ai quali replica Martelli con la tripla. Capra risponde allo stesso modo, per il 3-7, arrotondato da un 2/2 ai liberi di Brina, 3-9. Martelli con uno splendido gioco dalla rimessa porta a 5 il Navile, ma un altro libero di Brina e un canestro di Gadani danno 7 punti di vantaggio agli ospiti, 5-12. Si mette in partita Pasquali, con 4 punti consecutivi dalla lunetta, Florio e Nannetti mettono punti sul tabellone per gli Hornets, ma Castagna dimezza lo svantaggio con una tripla, 12-15. Nannetti è una spina nel fianco per la difesa del Navile, segna altri 5 punti consecutivi, portando a 20 lo score degli ospiti: 2 liberi di Martelli fissano il punteggio sul 14-20 Hornets di fine primo quarto. Il secondo periodo si apre con una bella reazione del Navile che, con Chiapparini, su ottimo assist di Castagna, 2 liberi di Accorsi e un canestro di Martelli pareggia a quota 20, ma Fabulli e Brina ridanno subito 4 punti di vantaggio agli ospiti. La zona del Navile riesce a mettere un po’ in difficoltà gli ospiti, Lombardo da 3 fa 23-24, De Leo 23-26, Pasquali pareggia con un gioco da 3 punti. Gli Hornets trovano la quadratura del cerchio nell’attacco alla difesa del Navile, trovando due triple consecutive con Gadani e Caruso (26-32). Pasquali replica dalla lunetta, Caruso on fire fa 28-34, ma Riccobaldi sfrutta una disattenzione nella difesa degli Hornets e da 3 segna il 31-34. Canestro di Fabulli, 2 liberi di Martelli e siamo 33-36 nell’ultimo minuto del secondo quarto. Gadani sfrutta al meglio i blocchi ed esce per sparare e segnare la tripla del 33-39, ma Martelli si inventa un coast to coast che vale il 35-39, punteggio con il quale si va all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi, un canestro in sottomano di Martelli e una tripla in mezza transizione dello stesso giocatore, danno al Navile il primo vantaggio della partita sul 40-39. Capra, con una grande entrata, riporta avanti i propri colori, Caruso segna il 40-43, subito rintuzzato da un 3/4 ai liberi firmato Martelli e Magi. Ora si difende con grande intensità, il Navile trova canestri a ripetizione con Pasquali (7 punti consecutivi), al quale rispondono Florio e De Leo. Una palla rubata e successivo canestro di Lombardo valgono il 52-50 Navile, con il quale si va all’ultimo mini riposo. Ultimi 10’ all’arma bianca, la tensione sale e i canestri diventano molto piccoli: due liberi di Nannetti valgono il 52 pari, una tripla di De Leo il 52-55: sono gli unici canestri segnati nei primi 5’ del quarto. Pasquali in entrata si procura un fallo, che scatena le proteste di Brina e della panchina Hornets, che gli arbitri sanzionano con un tecnico. Il 3/4 ai liberi della guardia biancorossa pareggia la gara a quota 55. Sul successivo possesso Chiapparini subisce fallo e segna un libero, 56-55. Ultimi 3’ di gara, la difesa del Navile lavora bene e nel successivo attacco Castagna infila la tripla, 59-55. Timeout Hornets, Nannetti in entrata segna il 59-57, Martelli dalla rimessa segna il 61-57. Caruso subisce fallo e segna entrambi i liberi, 61-59, il Navile sbaglia il tiro e sulla successiva transizione De Leo, lasciato colpevolmente libero, insacca la tripla del 61-62, a 38” dalla fine. Altro brutto attacco del Navile, gli Hornets recuperano palla e in contropiede ancora De Leo segna il 61-64 a 20”. Timeout dei locali per organizzare l’ultimo attacco, la tripla di Pasquali non trova il canestro e Caruso dalla lunetta suggella la vittoria degli Hornets, 61-66.

SCHIOCCHI BALLERS – STARS BASKET 50 – 56

(9-16; 21-25; 40-38)

S.B. Modena: Pivetti 10, Minarini 9, Alessandrini 8, Bertolini 7, Sassi 6, Compostella 6, Guidetti 4, Ragusa, Petrella ne. All. Bertani.

Stars: Pistacchio 11, Musolesi 9, Fiori 9, Sandrolini 8, Benfenati 7, Barbieri 6, Baruzzi 4, Somma 2, Brichese, Molise, Ostapyuk, Venturi ne. All. Iattoni.

MONTEVENERE 2003 – SPARTANS FERRARA BASKET 83 – 68

BIANCONERIBA BARICELLA – PALL. TEAM MEDOLLA 53 – 48

(28-13; 37-24; 43-39)

Baricella: Cuoghi 1, Ballarin, Barbieri L. 9, Frazzoni 9, Sitta 8, Lenzi 4, Villani 6, Mantovani, Furlanetto, Donati 6, Samorè ne, Minozzi 10. All. Calandriello.

Medolla: Galeotti, Guarnieri, Bergamini 18, Ceretti ne, Zanoli 2, Cresta 10, Barbieri M. 11, Panin, Spinelli 7, Meschiari. All. Cavicchioli,

ANZOLA BASKET – FARO ARGENTA 93 – 59

(25-13; 45-26; 70-56)

Anzola: Gandolfi 10, Lambertini, Taoufik, Violi 14, Gherardi 2, Busatto 5, Luppi 17, Franchini 19, Boldini 19, Kalfus 7. All. Gambini.

Faro Argenta: Pasetti 7, Baldi, Taglioli 9, Cesari 1, Dal Pozzo 3, Tundo, Porcellini 5, Sabbatinelli 9, Zanetti 4, Mortara 8, Checcoli 10. All. Bolognesi.

GHEPARD BASKET – LIBERTAS SAN FELICE 62 – 52

(24-10; 37-29; 50-41)

Ghepard: Romagnoli 10, Sanmarchi, Rossi PierLuigi ne, Rossi Pierfrancesco ne, Aldieri P. 3, Brunello 2, Aldieri A., Bianchini 13, Rizzardi 10, Ghedini 18, Sanguettoli 4, Rossi PierLudovico 2. All. Bonacorsi.

Lib. San Felice: Stagnoli 1, Scapati 7, Lanfranchi ne, Calanchi 12, Vittuari, Monetti 6, Agnoletti 5, Romano 3, Orlich, Bernardelli 18. All. Bellandi.

GIRONI E/F

ROSE&CROWN – TATANKA BALONCESTO 57 – 54

(14-12; 33-24; 43-37)

Villanova Tigers: Di Giacomo 3, Bronzetti, Giordani, Panzeri 6, Rossi M. 8, Buo A. 6, Ambrassa 6, Semprini, Guiducci T., Serpieri 9, Saccani 18, Bollini 1. All. Rustignoli

Tatanka Imola: Ciampone 6, Manaresi 3, Pederzoli, Selva 6, Guadagnini, Costantino 3, La Ferla 4, Tabellini 14, Franceschelli 1, Castagnetti 6, Giudici 4, Conti 8. All. Lanzi.

Iniziano i playoff e alla Tigers Arena, esaurita in ogni ordine di posto e con un tifo da categoria superiore, non mancano le emozioni: al termine di una equilibrata e vibrante, i Rose & Crown riescono a domare i Tatanka Imola per 57-54, conquistando così il primo match point della serie.

Sarà pure la sfida tra prima e ottava, ma in campo la differenza non si vede: Imola sporca la partita difensivamente con tanta tattica, trovando in Selva l’uomo giusto in attacco, mentre dall’altra parte sono una bomba di Saccani e un volitivo Serpieri a fare bottino, dando il vantaggio ai padroni di casa nonostante un ispirato Tabellini. Nel secondo quarto, i Tigers continuano a controllare il match e, grazie al solito Saccani e ad un Michele Rossi cattedratico, riescono a volare via nel punteggio, sfiorando la doppia cifra di vantaggio. Tatanka, però, non cede un centimetro: le folate di Conti fanno male nel pitturato, mentre un chirurgico Ciampone riporta i suoi sul -8 alla pausa lunga. Al rientro dagli spogliatoi, però, Imola è brava a rimettere subito le cose in discussione: Giudici e Costantino trovano, nel pitturato, buone soluzioni, mentre i Tigers vacillano, complici i quattro falli di Saccani e un attacco fattosi macchinoso e poco produttivo. Nel momento di maggior difficoltà, ci pensa Ambrassa a muovere il tabellino, fermando l’emorragia. Di tempo, però, ne basta poco ai bisonti per tornare col fiato sul collo: le bombe ancora di Ciampone e e di Tabellini riportano a contatto gli ospiti, mentre dall’altra parte solo una magia dall’arco di Saccani permette ai Tigers di resistere. Nel finale, però, succede di tutto: la bomba di Castagnetti vale il 50-48 a due minuti dal gong, ma i padroni di casa resistono dalla lunetta. Sul +4, tutto sembra finito, l’indomito Tabellini firma l’irreale canestro del -1 a due secondi dalla sirena finale. Sulla rimessa, però, prima Saccani subisce un fallo antisportivo, poi Ambrassa, dalla lunetta, chiude la partita, rinviando la questione a gara2, in programma giovedì 18 a Castelguelfo.

BOLOGNA AIRLINES CASTENASO – LIBERTAS GREEN BK FORLI’ 55 – 50

A.B.C. SANTARCANGELO – PALL. CASTEL S.PIETRO T. 2010 64 – 59

(23-16; 38-27; 55-41)

Santarcangelo: Carasso 7, Mussoni Mi., Rossi N.E., Chiari, Zaghini 2, Bugli 4, Vandi 7, Guziur 21, Mussoni Ma. 13, Dellarosa N.E., Tomasi 6, Albertazzi 4. All. Badioli

Castel San Pietro 2010: Landini 8, Zuffa 3, Trevisonno, Galloni, Curti 11, Cavina 10, Zaniboni 4, Biagi ne, Migliori 6, Mondanelli 7, Cilfone 7, Albertazzi 3. All. Morigi

BASKET GIALLONERO IMOLA – TIGERS BASKET 2014 53 – 47

BASKET PROJECT – AICS JUNIOR BASKET 75 – 56

(18-17; 45-33; 61-42)

Faenza: Melandri, Santo 16, Boero 13, De Lorenzi, Dal Monte, Zambrini 10, Picone 4, Ragazzi, Pantani, Santandrea 9, Morsiani 7, Russo 15. All. Alfieri.

Aics Forlì: Naldi 12, Zanotti 5, Melandri 2, Perugini, Attanasio, Imperadori 11, Sali, Ruffilli 5, Mariani 3, Bessan 4, Liverani 12, Caccamo 2. All. Sanzani.

FERMATA EST INSEGNARE BK RN – PGS BELLARIA 62 – 64

PARTY & SPORT – LA FIORITA BASKET 2011 50 – 64

(8-20; 25-39; 35-56)

P&S Ozzano: Carelli Mar., Carelli Mat. 7, Margelli 5, Fabbri, Avallone 10, Marchi 3, Malossi 2, Fierro, Zerbini 16, Passatempi 1, Martelli 6, Bertarelli. All. Simeone.

La Fiorita San Marino: Bollini Trombetti 14, Giacomini 12, Papini 5, Liberti Lo. 3, Liberti Leo 2, Barisic 6, Bronzetti 3, Carlini 6, Giancecchi 10, Giannotti 3. All. Liberti Lu.

BASKET CLUB RUSSI – MEDICINA BASKET 2007 75 – 65

(17-16; 42-35; 52-50)

Russi: Morigi 15, Trerè 4, Bagioni, Bramante, Castellari 11, Samorì 11, Beghi 3, Vistoli 3, Porcellini 24, Venturini 2, Cirillo, Rosti 2. All. Tesei.

Medicina 2007: Buresti 25, Bacci 6, Lenzarini 11, Martelli 9, Soldi 9, Finessi, Ugolini 3, Magli, Buscaroli, Castellari, Kolaj 2, Dall’Olio. All. Martelli.

“La stagione regolare è per i record, i playoff  per la storia” citazione quanto famosa quanto vera e, l’inizio dei playoff del BCR, verso una “storica” promozione, inizia con lo scontro tra i capicannonieri dei gironi E ed F: Buresti (20 ppg) e Porcellini (15 ppg). Questa però è solo una sfida dentro una sfida tra due squadre solide, grandi potenziali offensivi, quindi saranno le difese a fare la differenza. Russi si presenta con una assenza pesante, manca Basaglia, fondamentale con i suoi 10 punti di media e la sua energia durante tutta la stagione.

Il 1° quarto inizia con le due squadre un po’ contratte, regna l’equilibrio, nessuna delle due riesce a prendere un vantaggio consistente, sembra riuscirci il BCR sul +4 ma una tripla di Lenzarini riavvicina Medicina e alla sirena è più 1 per i padroni di casa. Il periodo successivo vede i due allenatori iniziare le rotazioni degli uomini dalla panchina, ma l’equilibrio nella prima parte resta fino a quando un Castellari in gran spolvero, con due triple, accende gara e PalaValli. Ai 10 Punti del “Caste”, da rilevare un ottimo 5/8 da 3 di squadra, più un’ottima difesa su Buresti, solo 2 punti per lui nel quarto. 42-35 per Russi al riposo. Terza frazione e Buresti fa vedere perché era il pericolo pubblico n°1: 11 punti segnati sui 15 totali, Medicina stringe le maglie in difesa e, complice qualche scelta sbagliata dei BiancoBlu, riapre la partita. 15 a 10 il parziale e 52-50 alla sirena del terzo periodo. Ultimo quarto, Buresti continua a segnare ma anche l’attacco di Russi ricomincia a funzionare e la bomba di Trerè da il +4 al BCR. Sembra fatta, ma un dubbio antisportivo fischiato a Vistoli, mette fuori partita lui per 5 falli e permette a Medicina di riavvicinarsi; arriv, però,a il momento dei fuoriclasse e, dopo un 2/2 dalla lunetta, Porcellini segna una tripla fondamentale che fa esplodere il PalaValli e “spegne” Medicina. 75-65 per Russi. Gara 1 è vinta!

PLAY OUT Semifinali Gara 1

GIRONI A/B

VICO BASKET – NUOVA CUPOLA RE 93 – 61

SBM BASKETBALL – BASKET PODENZANO 67 – 66

(20-12; 31-26; 45-50)

SBM Modena: Ferrari 2, Monari 11, Tagliazucchi 13, Benati 11, Asperti, Manzotti 21, Lanza, Giache’ 6, Fantinati, Barbieri 4, Ullo ne. All. Gatti.

Podenzano: Perotti, Olmo 19, Sebastiani S. 10, Monti 5, Petrov 11, Sebastiani A., Stellato 17, Rruga 2, Leondini 2, Diop. All. Micovic.

La prima gara dei play out non tradisce le attese. La tensione inizia addirittura prima della palla a due, con i piacentini che arrivano in ritardo per un incidente in autostrada. SBM inizia col piede giusto e chiude il primo quarto sul 20-12, dando l’impressione di poter disporre facilmente dell’avversario. Podenzano però si assesta, ritrova equilibrio e chiude il gap con i canestri di Olmo e Sebastiani S. Nel terzo quarto prosegue la rimonta ospite che si completa ed arriva fino al 41-48, con SBM che rimane in scia con i canestri di Tagliazucchi. Il quarto finale è un botta e risposta fino a metà, quando Podenzano è avanti 51-58. Sono i canestri di Monari e soprattutto di Benati a firmare la parità a quota 58. Poi, dopo un canestro di Stellato, sono le bombe di Monari e Manzotti a ridare il vantaggio ai modenesi, che chiudono la partita con i tiri liberi di Benati. Valeva vincere e si è vinto. Se si vuole chiudere la serie bisognerà, però, evitare i passaggi a vuoto di stasera.

GIRONI C/D

VANINI – BASKET DELTA 44 – 46

(13-19; 23-24; 33-37)

Horizon: Di Stefano, Turrini 3, Guidi 7, Nasi 3, Gobey, Roggi, Caverzan 2, Maldini 3, Varotto S. 5, Varotto M. 8, Grippo 9, Pace 4. All Muscò.

Comacchio: Carli, Peretti 14, Boccaccini, Cavalieri N., Ferroni 2, Gregori 3 Iannello 13, Della Morte, Cavalieri S. 4, Tralli 10 All. Brandani.

VIS 2008 – CSI SASSO 93 – 67

(21-17; 45-34; 69-52)

Vis Ferrara: Castaldini 3, Vaianella F. 28, Ghirelli 9, Vaianella M., Tamisari 11, Ricci 5, Caselli 3, Benetti 2, Dioli, Baraldi 10, Gnani 7, Zanchetta 15. All. Campi.

Sasso Marconi: Dubla 3, Davalli 11, Coralli, Cancello, Previati 6, Vanzini 14, Palmieri 1, Borsari 7, Vinerba 9, Torri 6, Zerbini, Versura 10. All. Bulgarelli.

Come giusto che sia, la gara è tesa, nervosa, combattuta perfino troppo, con colpi proibiti sotto canestro che costringono gli arbitri a fischiare a manetta, antisportivi compresi. Ciononostante il tabellino si incrementa perché, comunque, le squadre riescono a muovere bene il pallone e a trovare spazio anche nel pitturato. Primo quarto di grande equilibrio, con la Vis che si affida alla sapienza di Zanchetta in area, mentre Sasso trova punti da tutti i suoi starters. La bomba di Tamisari spariglia le carte e garantisce il primo vantaggio Vis a fine quarto. Secondo periodo di grande tenzone e gioco spezzettato: a mandare avanti la Vis sono 7 punti dalla lunetta di Zanchetta e Federico Vaianella, che aggiunge la bomba in chiusura per il +9 all’intervallo. Vanzini in luce per i bolognesi con 12 punti e due bombe.
Dopo la pausa nulla cambia nella trama della gara. Coach Campi alterna le difese a uomo e a zona, ma le sue fortune arrivano dalla mano educata di F.Vaianella, totalmente on fire, che insacca 11 punti consecutivi con tre bombe e manda in orbita i suoi, nonostante le belle cose prodotte da Versura per gli ospiti. Più 17 e gara tendenzialmente in ghiaccio. Vis con panchina lunga e rotazioni ampie: Vaianella continua a colpire (6 triple alla fine) e Baraldi produce 10 punti in un amen negli ampi spazi concessi da Sasso, ormai stanca, ma con Davalli, ottimo peperino ultimo ad arrendersi.
Ampio vantaggio finale con grande costanza nelle segnature in ogni quarto, ma un po’ troppo penalizzante per gli ospiti, scesi sul parquet con tanta garra e convinzione.

GIRONI E/F

FRESK’O SAN LAZZARO – SPORTING CLUB CATTOLICA 59 – 53

BASKET 2000 SAN MARINO – 289 ACADEMY BUDRIO 25/04/2019 – 21:00

MULTIEVENTI SPORT DOMUS – Via Rancaglia 30 RIMINI (RN)

C Silver, Molinella ha vinto il campionato! C Gold, terza piazza per la Virtus Imola

SERIE C GOLD 26° Giornata

PALL. FIORENZUOLA 1972 – ALBERGATORE PRO 69 – 93

(21-23; 31-51; 50-75)

Fiorenzuola: Cunico 5 (1/1, 1/5), Sprude 15 (4/8, 2/2), Yabre, Galli 5 (1/6, 1/3), Lottici M. 11 (1/2, 3/7), Sichel 3 (0/3, 1/4), Carini 5 (2/2), Fellegara 2, Zucchi 2 (1/2, 0/3), Dias 2 (1/1), Colonnelli 10 (2/5, 2/4), Sabbadini 9 (3/4, 1/1). All. Lottici S.

Rinascita Basket Rimini: Moffa 20 (2/3, 5/7), Rivali 8 (2/4, 1/1), Bedetti F. 30 (7/9, 1/4), Bedetti L. 4 (2/4), Saponi 8 (4/7, 0/4), Vandi (0/3), Bianchi (0/1 da tre), Pesaresi 14 (3/8 da tre), Ramilli 5 (1/3, 1/3), Broglia ne, Guziur 4 (1/2). All. Bernardi.

BOLOGNA BASKET 2016 – GUELFO BASKET 95 – 77

(26-16; 46-43; 67-60)

BB2016: Poluzzi 3, Tugnoli 3, Legnani 3, Guerri 2, Cortesi 10, Folli 19, Losi 6, Fontecchio 22, Polverelli 22, Mazzocchi 5, Bartolini ne, Antola. All. Lolli.

Castelguelfo: Dalpozzo, Saccà 17, Pieri 2, Govi F. 13, Grillini 6, Bergami 11, Lugli 15, Bonazzi, Baccarini 7, Bastoni 6. All. Solaroli.

Con la vittoria contro Castel Guelfo in casa, il Bologna Basket 2016 conclude la stagione regolare al secondo posto di una C Gold che quest’anno si è mostrata particolarmente difficile e competitiva. Ora i bolognesi affronteranno con rinnovata fiducia i playoff nel tentativo di scalare un ulteriore gradino per accedere all’ambizioso traguardo della serie B, pur consapevoli del valore delle avversarie in campo.

La sfida con Guelfo è stata caratterizzata dai soliti alti e bassi della squadra di coach Lolli, specie nella fase difensiva. Durante il match il BB2016 è più volte andato in fuga con parziali in doppia cifra, per poi essere riavvicinato ogni volta dai tenaci ragazzi di Solaroli. Nella quarta frazione lo strappo decisivo, con un 17-3 in 4 minuti che non ammetteva repliche, tanto da permettere allo staff tecnico di schierare negli ultimi cinque minuti gli Under.

Se la difesa ha funzionato a corrente alternata, i padroni di casa hanno esibito una buona prova di attacco col 46% dal campo e l’85% dalla lunetta, condita inoltre da ben 18 assist. Vinta anche la gara a rimbalzo (40/32), la nota dolente è il rapporto negativo palle perse/recuperate (-5). Per quanto riguarda i singoli, prestazione al top per i “gemelli del canestro” Fontecchio e Polverelli che dominano le plance, chiudendo entrambi con 22 punti e 8 rimbalzi (il primo con 9/17 e il secondo con un notevole 7/12). Molto bene anche Folli (19 punti con 7/9, di cui 2/2 da 3) e sempre utile Cortesi che sfiora la doppia doppia (10 punti e 9 rimbalzi). In regia si segnalano un Legnani ordinato e Guerri, autore di 3 pregevoli assistenze nel momento topico della gara.

2G VASSALLI – GAETANO SCIREA BASKET 63 – 52

(24-13; 40-22; 51-38)

Ferrara2018: Petronio 4, Davico 15, Cattani 1, Lorenzi ne, Caselli, Tedeschi, Vigna 8, Magni 11, Favali 10, Farioli 7, Ghirelli L., Ghirelli M. 7. All. Furlani.

Bertinoro: Solfrizzi En. 2, Rossi 5, Squarcia, Cristofani 3, Ravaioli S. 9, Bravi 7, Ricci 7, Bessan 2, Bracci 17, Solfrizzi Em. All. Tumidei.

Sarà la Virtus Imola dell’ex Pallacanestro Ferrara Daniele Casadei l’avversaria ai play off della 2G Vassalli del coach Adriano Furlani, che ha battuto il Gaetano Scirea nell’ultima gara di regular season al Pala Palestre: 63-52 il finale di una gara condotta dai biancazzurri per 40’. Capitan Farioli e compagni hanno chiuso al sesto posto la stagione regolare. Che cosa ha detto il match contro Bertinoro? Che Ferrara ha dovuto far fronte all’assenza di Mandic, ma nonostante questo la gara è stata interpretata nel migliore dei modi, dando ampio spazio a tutti nel finale. Buona energia fisica in difesa, mentre in attacco si sono trovati buoni canestri, anche se qualche palla persa di troppo non ha permesso alla 2G Vassalli di chiudere anticipatamente la partita già nei primi 20’. Piccola pecca, l’infortunio alla caviglia occorso a Matteo Ghirelli, le cui condizioni saranno valutate nei prossimi giorni.

B.S.L. – VIRTUS SPES VIS 79 – 84

(17-23; 40-42; 65-69)

San Lazzaro: De Pascale, Tedeschini 15, Perini ne, Rosa 2, Naldi, Pederzini ne, Cempini 23, Governatori 13, Fabbri 14, Degli Esposti 7, Riguzzi, Lolli 5. All. Bettazzi.

Virtus Imola: Dalpozzo 1, Dal Fiume, Turrini ne, Nucci 10, Percan 11, Murati ne, Casadei 17, Magagnoli 16, Giuliani, Aglio 6, Zani ne, Zhytariuk 23. All. Tassinari.

E80 BEMA – GRUPPO VENTURI 68 – 66

(13-16; 31-39; 49-49)

LG Competition Castelnovo Monti: Mazic 11, Mabilli, Lentini 5, Magnani 4, Varotta ne, Longoni 17, Levinskis 2, Guarino ne, Bedeschi ne, Parma Benfenati 12, Prošek 17, Ferri ne. All. Diacci.

Anzola: Parmeggiani F. 7, Bortolani 11, Parmeggiani S. 16, Baccilieri 13, Cerulli 4, Venturi 9, Fanti ne, Caroldi 4, Lambertini ne, Donati 2. All. Spaggiari.

Si conclude con una vittoria la stagione regolare della E80 Bema, che supera all’ultimo secondo Anzola Basket con il punteggio finale di 68-66. Con questo successo i castelnovesi chiudono al quarto posto, garantendosi il fattore campo nel primo turno di play-off che li vedrà opposti alla Pallacanestro Fiorenzuola.

Non sono particolarmente piacevoli i primi minuti di gara, con le due formazioni distratte (entrambe prive di diversi giocatori) e protagoniste di diversi errori in entrambi i lati del campo. Il primo vantaggio è della LG che va sul 6-0 dopo 3′, ma Anzola reagisce e torna a distanza. Il punteggio è di nuovo in parità a tre minuti dalla fine, poi break dei bolognesi di 5-2 che chiudono avanti la prima frazione (13-16). In apertura di quarto, la E80 Bema ne segna 4 di fila, ma gli ospiti rispondono con un contro parziale di 6-0 ed Anzola si trova a metà quarto sul +6. Castelnovo cerca di rimanere attaccata alla gara, con i felsinei che raggiungono però il +8 a 2′ dall’intervallo lungo. Gli ospiti arrivano pure alla doppia cifra di vantaggio, ma il canestro sulla sirena di Longoni vale il 31-39 di metà partita. La tripla di Federico Parmeggiani ad inizio terzo periodo permette ad Anzola di raggiungere il massimo vantaggio di +11. Ma ha qui inizio la rimonta della LG, trascinata da un ottimo Prošek: cresce il livello difensivo dei reggiani, l’attacco è più fluido e Castelnovo firma un superparziale da 12-0 con cui ribalta l’esito del match (43-42). I felsinei tornano a segnare dopo ben sei minuti, viene ristabilito l’equilibrio in campo e a fine frazione le due squadre sono in perfetta parità (49-49). Nell’intervallo tra il terzo ed il quarto periodo vengono fischiati due falli tecnici agli ospiti, con Longoni che fa 1/2 dalla lunetta e i montanari tornano così in vantaggio. Gli ultimi 10 minuti sono decisamente più intensi e scorrono in grande equilibrio. Anzola tenta più volte la fuga, senza però riuscirvi e a cinque minuti dalla sirena la tripla di Prošek vale il 55 pari. Bortolani da una parte e Prošek dall’altra portano punti alle rispettive squadre e a 3 minuti dal termine il punteggio è ancora in perfetta parità (61-61). I castelnovesi firmano un mini-break da 4-0 e l’inerzia sembra spostarsi verso i montanari. Ma non è finita: la LG smette di segnare e a 80 secondi allo scadere, Anzola riesce a rientrare grazie a diversi viaggi in lunetta. A 30” dal termine, Simone Parmeggiani fa 1/2 ai liberi e raccoglie il rimbalzo offensivo. Lentini è costretto a fare fallo e la guardia bolognese realizza il 2/2 che riporta avanti i suoi (65-66). Castelnovo ha quindi in mano il possesso del potenziale sorpasso: i reggiani non riescono a costruire molto e la palla finisce nelle mani di Armin Mazic, che realizza una pazzesca tripla da quasi 8 metri di distanza. E la E80 Bema è avanti di due lunghezze. Con quattro secondi a disposizione, i bolognesi non riescono a tentare alcun tiro e il Pala Giovanelli può così festeggiare il 68-66 finale.

CLASSIFICA

RINASCITA BK RIMINI422221119741422+552
BOLOGNA BASKET 2016342217517161570+146
VSV IMOLA282214817451602+143
LG COMPETITION CASTELNOVO M.282214816011565+36
FIORENZUOLA 1972262213915911573+18
VIS 2012 FERRARA2222111116731633+40
ANZOLA BASKET2022101216571690-33
SALUS BOLOGNA2022101215301608-78
GAETANO SCIREA BERTINORO142271513791508-129
GUELFO CASTELGUELFO142271515611700-139
BSL SAN LAZZARO102251715521826-274
ARENA MONTECCHIO62231915341816-282

SERIE C SILVER 27° Giornata

RIVIT – F. FRANCIA PALL. 48 – 80

(9-25; 21-46; 33-61)

Grifo Imola: Pontrelli, Riguzzi 8, D’Emilio 3, Mondini 2, Pampani 8, Creti, Orlando 13, Paciello 2, Sgorbati, Martini 7, Borgognoni 5, Castelli. All. Palumbi.

Zola Predosa: Bavieri 8, Degregori 10, Bianchini 11, Barilli Fe. 5, Bonaiuti 15, Masina 7, Barilli Fi. 2, Bosi, Romagnoli 8, Almeoni 14. All. Benini.

Difficile commentare una gara che per la Rivit non è mai cominciata. I ragazzi di coach Palumbi sembrano, almeno nella testa, rassegnati al loro destino e solo il coach prova a dare loro una scossa che, però, non sortisce effetti. Bisogna dire che se il Francia era orafo e pittore di tecnica sopraffina, i suoi discepoli sul parquet sembrano più adatti al lavoro di fisico, che di tecnica. Ad ogni modo la gara è già finita a metà primo quarto con gli ospiti sullo 0-13, dominanti a rimbalzo e molto più scaltri, grazie alle astuzie di “nonno” Bonaiuti. La Grifo a differenza di Medicina non ha la forza di rialzarsi e un po’ alla volta il divario si allarga fino al 35-71 di metà ultimo quarto. Anche i due arbitri, dopo un po’, si sono adeguati alla gara soporifera, per cui hanno lasciato troppo correre su entrambi i fronti. Per questo, sul 28-51, Federico Barilli e Martini si fronteggiano a muso duro causando l’espulsione dello stesso Barilli e di Sgorbati e Pontrelli, alzatisi dalla panchina Grifo in difesa del compagno.

ATLETICO BASKET – DULCA 69 – 86

(17-20; 31-42; 53-60)

Atletico: Veronesi Gr. 12, Campanella M., Rosati 4, Rossi 11, Grassi ne, De Simone 7, Martelli 1, Veronesi G.I. 8, Campanella E. 6, Argenti 13, Artese 7. All. Pietrantonio.

Santarcangelo: Zannoni 17, Colombo 10, Lucchi 10, Fusco 15, Russu 19, Raffaelli 7, Fornaciari, De Martin 8, Massaria ne, Adduocchio ne. All. Evangelisti.

CVD BASKET CLUB – PALLACANESTRO CASTENASO 68 – 65

(13-19; 34-38; 45-51)

CVD Casalecchio: Baccilieri 4, Dawson ne, Bernardi 2, Sighinolfi 20, Penna 5, Taddei 4, Fuzzi 4, Pellacani 2, Santilli 12, Lelli 15. All. Gatti.

Castenaso: Masini 12, Recchia, Malverdi, Ballini 16, Baietti 3, Righi 8, Capobianco 3, Cantore 6, Ballardini 17, Zucchini, Quarantotto. All. Castelli.

NET SERVICE – BERNAITALIA 69 – 80

(13-25; 41-44; 51-65)

Virtus Medicina: Tinti 12, Curione 9, Casagrande 19, Rossi 11, Lorenzini 9, Giani 3, Mini 6, Seracchioli 5, Mellara, Agriesti 6, Stagni, Stellino ne. All. Curti.

Virtus Medicina impegnata nell’anticipo del venerdì nella storica palestra Furla di Bologna e, sotto la brillante regia di Tinti, sono proprio gli ospiti a partire meglio. I primi 10 punti segnati sono un canestro a testa da parte dei primi cinque giocatori schierati da coach Curti; S.G. con buon gioco e un discreto giro palla resta in scia. Bomba di Tinti, quattro punti a fila di Lorenzini, tre punti di Giani e super bomba di Tinti scatenato, sul filo della sirena, e Bernaitalia scappa via sul 13 a 25. Secondo periodo e la Virtus si distrae, attimo di caos e i gialloneri perdono il filo con la partita. La S.G. Fortitudo colpisce in contropiede e a difesa schierata gioca con pazienza e costruisce ottimi tiri. Curione-Mini-Rossi tengono a galla i medicinesi; assist di Mini e bomba di Agriesti, tre punti a fila del solito utilissimo Rossi, all’intervallo lungo Bernaitalia in vantaggio sul 41 a 44. Terzo periodo e la Virtus parte più concentrata: bomba di Mini, si accende Casagrande, Curione eccellente, triple di Seracchioli e Lorenzini, assist di Mini e bomba di Agriesti. Morale, la Bernaitalia allunga sul 51-65. Quarto periodo e altra distrazione Virtus: la S.G. Fortitudo, con gioco pregevole, ne approfitta e si riavvicina. Casagrande segna 11 punti quasi a fila, Rossi è come sempre una certezza e Medicina vince per 69-80

ARTUSIANA – CREI 66 – 60

(12-15; 34-32; 51-48)

Forlimpopoli: Stella ne, Nervegna 10, Del Zozzo, Valgimigli 9, Biondi 1, Agatensi 19, Grassi 5, Piazza 5, Vitali ne, Battistini ne, Servadei 8, Ravaioli 9. All. Agnoletti.

Granarolo Basket: Salicini 9, Bianchi 8, Masetti ne, Marchi 2, Spettoli 6, Paoloni 6, Nanni 4, Bernardinello 2, Marega 16, Drago ne, Pani 3, Brotza 4. All. Carrera.

La Crei perde di misura a Forlimpopoli in virtù di una serata nera al tiro da 3, che a conti fatti ha fatto la differenza: infatti, gli uomini di Carrera hanno numeri statistici migliori degli avversari nel tiro da 2, ai liberi, a rimbalzo, nel saldo perse recuperate, ma pagano pesantemente la serata di scarsa mira dalla distanza (3/19 contro l’8/19 dei padroni di casa) e qualche appoggio facile fallito. Partita nervosa, dominata dalle difese, nella quale l’importanza della posta in palio ha pesato sulla fluidità e spettacolarità dl gioco. Per Granarolo pesa anche il solito pesante dazio che quest’anno deve pagare alla sfortuna: Carrera infatti a fine secondo quarto perde Marchi per un infortunio al ginocchio la cui entità verrà valutata nei prossimi giorni.

La cronaca: dopo il vantaggio iniziale di Agatensi, Salicini sospinge la Crei al +4 (5-9 al 7′) in una fase dove si segna con il contagocce. Pareggio dei padroni di casa con Grassi e Piazza, poi Pani infila la tripla del +3, subito bissata da Salicini per il massimo vantaggio CREI (9-15 al 9′). Servadei, sempre dalla distanza, dimezza lo svantaggio e manda a sedere le squadre sul 12-15. Alla ripresa del gioco Nanni apre le danze, poi Ravaioli e Servadei riportano l’Artusiana ad una lunghezza (16-17 al 12′). Segue una fase di botta e risposta tra le due squadre fino al gioco da 3 punti di Agatensi (MVP del match con un rilevante 4/6 da 3) che ristabilisce la parità (23-23 al 14′); lo stesso Agatensi poi infila la tripla che riporta in vantaggio la sua squadra (26-23 al 15’30”) dopo 90″ di errori da ambo le parti. Bernardinello ed un gioco da tre punti di Marega riportano la Crei a +2 (26-28 al 17′). Ravaioli e Paoloni mantengono lo status quo, poi il solito Agatensi da 3, riporta in vantaggio l’Artusiana (31-30 al 19′). Marega risponde da 2, poi Marchi si infortuna a rimbalzo d’attacco e fa fallo su Biondi a metà campo per poter essere sostituito: l’arbitro interpreta con eccessiva fiscalità le intenzioni dell’ala bolognese e sanziona l’antisportivo, suscitando le proteste della panchina ospite. Biondi fa 1/2 dalla lunetta e Valgimigli, sul possesso successivo, firma il 34-32 con cui le squadre vanno negli spogliatoi alla pausa di metà gara. Il terzo periodo si apre con una tripla di Agatensi per il +5 Artusiana; Brotza va a segno, ma sulla Crei si abbattono un gioco da tre punti di Ravaioli e una tripla di Valgimigli per il massimo vantaggio dei padroni di casa (43-34 al 22’30”). Granarolo reagisce con Salicini-Paoloni-Spettoli e si riporta a quattro lunghezze costringendo Agnoletti al timeout (45-41 al 24′). L’uscita dal timeout non è delle migliori: persa di Nervegna e Paoloni firma il -2; Nervegna si riscatta poi 1’30” di blackout totale in campo fino all’1/2 dalla lunetta di Servadei che riporta l’Artusiana a +5 (48-43 al 27′). Marega da 2, Piazza con un gioco da tre punti e Marega da tre stabiliscono il 51-48 dell’ultima pausa. Ad inizio quarta frazione si apre una guerra tra Bianchi e il secondo fischietto, con il centro bolognese che in tre minuti si vede fischiare due violazioni di 3″ in area, due falli in attacco e due perse che potevano essere causate da altrettanti interventi fallosi. La Crei tiene botta in difesa e manca il pareggio perchè lo stesso Bianchi non trasforma il libero dopo aver subito fallo su un canestro realizzato (51-50 al 33′). Agatensi realizza da 3, a Paoloni viene fischiato un passi molto dubbio e Valgimigli realizza il +6 (56-50 al 34′). E’ il solito Marega (il migliore degli ospiti) che riporta Granarolo ad un possesso (56-54 al 35′). Nervegna da 2 poi doppietta di Bianchi e la Crei impatta a 58, con Agnoletti che spende timeout (58-58 al 36′). Alla ripresa del gioco Grassi e Paoloni mancano il bersaglio, Piazza sbaglia dalla media, Bianchi tocca il pallone, ma non riesce ad arpionarlo, palla che torna in mano a Piazza per lo scarico fuori a Nervegna che spara la tripla del +3 (61-58 al 37′). La Crei, pur tenendo in difesa, manca diverse occasioni per riavvicinarsi e ad un minuto dalla fine è ancora Nervegna che realizza il 63-58 che dà due possessi di vantaggio all’Artusiana. Spettoli, dalla lunetta, accorcia le distanze, ma nella girandola dei falli per fermare il cronometro, i padroni di casa sono abbastanza precisi (3/4), mentre la Crei non riesce più a realizzare e la gara si chiude sul 66-60.

OTTICA AMIDEI – PALL. MOLINELLA 69 – 76

(19-21; 31-37; 54-60)

Castelfranco Emilia: Ayiku 17, Pizzirani ne, Marzo 7, Cappelli, Zucchini 17, Torricelli R. 18, Tedeschi, Vannini 2, Del Papa 3, Torricelli F. ne , Fratelli ne, Prampolini 5. All. Landini,

Molinella: Guazzaloca 5, Brandani 19, Tarozzi ne, Grazzi 8, Ranzolin 10, Zuccheri 3, Frignani 1, Cai, Lanzi 10, Ramini 9, Torriglia 11. All. Baiocchi.

Molinella vince ed è promossa in C Gold, l’Ottica Amidei, comunqu,e vende cara la pelle e finalmente disputa una partita di 40’ e non solo di 30’. Quintetti classici per entrambi gli allenatori. L’approccio difensivo dei ragazzi di coach Landini non è dei migliori e dopo appena 30” il tabellone recita già 0-6 per i rossobiancoblu bolognesi. Per i padroni di casa si mette all’opera Zucchini che. con tre bombe. tiene in scia Castelfranco, che trova poi il primo vantaggio sul 12-10 grazie a un’altra bomba, questa volta di Torricelli. Da qui la situazione rimane più o meno invariata, con i biancoverdi che riescono a mettere una pezza alla maggiore atleticità di Molinella in difesa, mentre in attacco nonostante la precisione al tiro non sia clamorosa tengono vivo ogni possesso e quindi rimangono attaccati al match. Primo parziale: 19-21. Il secondo quarto vede il solo Ayiku trovare la via del canestro per l’Ottica Amidei (12 dei suoi 17 punti), mentre in difesa i biancoverdi pagano quel mezzo secondo di ritardo nelle rotazioni che li porta a essere sempre fuori posizione. Nonostante tutto, all’intervallo la partita è ancora tutta da giocare: 31-37. Il massimo sforzo viene compiuto nel terzo quarto quando, al 27’, grazie a una bomba del solito Torricelli, che nel frattempo si è iscritto al match in via definitiva, i biancoverdi trovano il pari a 48. Molinella torna a serrare le fila e un parziale di 2-8, firmato Grazzi, Brandani e una bomba di Lanzi, riportano a due possessi il distacco fra le due contendenti, che poi verrà mantenuto fino a fine partita. Si va all’ultimo miniriposo sul 54-60. Molinella continua a macinare gioco ed a rendere la vita difficile all’attacco biancoverde, e lenta e inesorabile arriva alla doppia cifra di vantaggio (56-68 al 35’). Una fiammata di Ayiku e Torricelli riporta l’Ottica Amidei sul -7 e poi fino addirittura al -4 ad un solo minuto dal termine, ma gli ospiti sono bravi nel gestire il finale e guadagnarsi quindi l’accesso diretto alla prossima C Gold.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – NOVA ELEVATORS 73 – 70

(19-25; 32-41; 51-57)

Castel San Pietro: Sangiorgi 2, Dall’Osso 2, Sabattani 8, Procaccio 6, Pedini, Benedetti 11, Lalanne 6, Parenti 10, Trombetti 22, Mazza 6. All. Regazzi.

San Giovanni in Persiceto: Tomesani 17, Coslovi 9, Guidi, Cornale 8, Vaccari 3, Papotti 4, Alvisi, Mancin 7, Lorusso, Rusticelli 13, Albertini 9. All. Berselli.

REBASKET – PALL. NOVELLARA 56 – 60

(16-5; 27-23; 43-37)

Castelnovo Sotto: Amadio 5, Battaglia 8, Castagnaro 13, Dall’Asta, Defant 9, Foroni ne, Lusetti 16, Pedrazzi, Rivi 2, Tognato 3, Pezzali ne. All. Casoli,

Novellara: Ferrari 2, Margini M. 14, Margini D. ne, Folloni 12, Rinaldi 9, Bagni, Franzoni 3, Carpi 5, Ciavolella, Bartoccetti 15, Barazzoni ne. All. Boni.

CLASSIFICA

MOLINELLA482724319971706+291
CNO SANTARCANGELO422721620241847+177
VIRTUS MEDICINA402720720711888+183
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO382719819551756+199
REBASKET CASTELNOVO362718919871798+189
VIS PERSICETO362718920221868+154
NOVELLARA3427171020852011+74
S.G. FORTITUDO BOLOGNA2827141319241877+47
GRANAROLO BASKET2427121517501774-24
ATLETICO BORGO BOLOGNA2227111619492022-73
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI2227111618171925-108
FRANCESCO FRANCIA ZOLA2027101719211951-30
CVD CASALECCHIO142772017191887-168
CASTENASO122762118082045-237
CASTELFRANCO EMILIA82742318332100-267
GRIFO IMOLA82742316222029-407

Under 18, la Fortitudo doma Avellino, Reggiana beffata. U16, la Virtus perde in volata contro il Petrarca

UNDER 18 FASE NAZIONALE 2° Giornata

GIRONE A

GRISSIN BON – PALL.DON BOSCO 71 – 72

(21-24; 32-47; 57-62)

Reggiana: Soviero 17, Giannini 16, Diouf 11, Maddaloni, Bertolini, Pellicciari, Castagnetti 2, Parente, Besozzi 3, Sow 5, Zampogna 9, Cipolla 8. All. Menozzi.

Livorno: Bechi 11, Ense 6, Muzzati, Paoli 5, Ceparano 14, Korsunov 18, Pino, Bellavista 2, Kuuba 2, Calvi 14. All. Venucci.

AZIMUT PALL.VADO – STELLA AZZURRA ROMA 63 – 84

CLASSIFICA

Stella Azzurra Roma, Don Bosco Livorno 4; Reggiana, Vado Ligure 0.

GIRONE D

VIRTUS VALMONTONE – BASKET RIMINI CRABS 68 – 74

(13-14, 29-33, 46-55)

Rimini: Rosario Cruz 9 (2/4, 1/1, 2/2), Cesarini ne, Del Fabbro (0/3), Veroni ne, Rossi 27 (11/16, 1/3, 2/7), Lonfernini (0/3), Giorgi ne, Ferrari 6 (3/9, 0/1), Mazzotti 10 (5/9, 0/2), Tongue 7 (3/5, 1/1), Maralossou 15 (5/11, 1/6, 2/6), Montanari (0/1). All. Maghelli.

CAMPUS PIEMONTE BASKETBALL – HONEY SPORT CITY 76 – 67

CLASSIFICA

Campus Moncalieri 4; HSC Roma, Crabs Rimini 2; Valmontone 0.

GIRONE E

FORTITUDO103 ACADEMY – SIDIGAS FELICE SCANDONE 70 – 64

Fortitudo Academy: Zanetti M. 27, Franco 11, Simon 7, Muzzi 6, Cinti 5, Magnolfi 5, Longagnani 5, Cappelli 2, Youbi 2, Zanetti L., Buscaroli, Tornimbeni ne. All. Fucka.

Avellino: Bianco 19, Izzo 16, Sabatino 11, Birra 7, Idrissou 4, Guariglia 4, Paternò 3, Caggiano, D’Amico, Genovese, Venga ne, Belotti ne. All. Gabriele.

VIRTUS BASKET PADOVA – PALL. BIELLA 79 – 73

CLASSIFICA

Biella, Virtus Padova*, Fortitudo 103 2; Avellino* 0.

UNDER 16 4° Giornata

GIRONE E

ACCADEMIA BK ALTOM.SE – PALL. TRIESTE 2004 75 – 78

UNIVERSO TREVISO BASKET – BASKET SANTARCANGELO 73 – 61

UNIPOL BANCA VIRTUS – PETRARCA BASKET 88 – 90

CLASSIFICA

Petrarca Padova 8; Virtus Bologna, A.B.A. Legnano, Treviso Basket 4; Santarcangelo*, Trieste 2.

GIRONE G

B.S.L. SAN LAZZARO – BASKET BRESCIA LEONESSA 24-04-2019 – 19:45   

Palestra RODRIGUEZ – Via Repubblica 2 SAN LAZZARO DI SAVENA BO

PALL. BERNAREGGIO 99 – SALESIANI DON BOSCO 84 – 92

COLLEGE BASKETBALL – AUXILIUM PALLACANESTRO TORINO 87 – 65

CLASSIFICA

College Borgomanero 8; Salesiani Don Bosco Trieste 6; Leonessa Brescia* 4; BSL San Lazzaro*, Bernareggio 2; Auxilium Torino 0.

GIRONE H

PALLACANESTRO 2.015 – VIRTUS BK PADOVA 74 – 57

UMANA REYER VENEZIA – POL. PONTEVECCHIO 81 – 48

AZIMUT PALL. VADO – COLUMBUS CANTU’ 53 – 65

CLASSIFICA

Reyer Venezia 8; Pall. 2.015 Forlì, ABC Cantù 6; Vado Ligure, Virtus Padova 2; Pontevecchio Bologna 0.

UNDER 15 22° Giornata

VIS 2008 FE – JUNIOR BASKET RAVENNA 86 – 83

ACADEMY BK FIDENZA 2014 – POL. PONTEVECCHIO 39 – 64

(14-11; 22-22; 33-43)

Pontevecchio: Ziruolo 11, Benincasa 7, Cockram, Stignani 2, Bassi, Premoli, Nepoti 2, Loffredo, Presti 21, Perini 21, Giordano. All. Baffetti.

FORTITUDO103 ACADEMY – BASKET SANTARCANGELO 97 – 44

UNIPOL BANCA VIRTUS – CONAD CRABS 1947 89 – 74

(28-26; 53-48; 70-68)

Virtus Bologna: Cardin 20, Cassanelli 7, Penna 7, Malaguti 6, Collina, Franceschi 8, Cattani 17, Nobili 4, Barbato 12, Venturi 4, Martini 2, Bianchini 2. All. Consolini.

Crabs: Stefanov 7, Tombetti 8, Stella, Romani 2, Purboo 19, Tengue 4, Zaccaria, Sovera, Baldisserri 10, Baietta, James 25, Abati. All. Montanari.

GRISSIN BON – B.S.L. 71 – 88

(19-22; 38-47; 53-63)

Pall.Reggiana: Vecchi 7, Pellacani 6, Fontani , Catellani 2, Parmiggiani 26, Ferrari 11, Marino, Setti 9, Magnani, Giberti 2, Pavarini, Agnesini 8. All. Mastellari.

San Lazzaro: Landi J. 15, Tamborino 18, Parenti 9, Landi M. 11, Scapinelli 6, Sibani 6, Boschi, Cisbani 5, Glinos 6, Comastri 12. All. Sanguettoli.

RECUPERI

JUNIOR BASKET – B.S.L. 65 – 96

(13-24; 27-43; 39-74)

Ravenna: Raffoni 2, Galletti 2, Montanari 20, Bianchi, Casadei, Laghi 24, Galzote, Fogli 2, Patuelli, Giovanelli 13. All. Massari.

San Lazzaro: Landi J. 17, Tamborino 6, Parenti 11, Landi M. 9, Scapinelli 18, Sibani 13, Boschi 3, Cisbani 8, Glinos 7, Comastri 4, All. Sanguettoli.

SANTARCANGELO – VIS 2008 64 – 53

(22-16; 34-31; 46-39)

Santarcangelo: Neri, Orlati ne, Ricci 7, Mulazzani 5, Polverelli 1, Karpuzi 15, Buo 10, Piacente 17, Dellarosa 8, Antolini, Vittori 1, Ricciotti. All. Di Nallo.

Ferrara: Bonfà, Ricciuti 1, Simonetti 12, Ebeling 16, Mezzapelle 5, Fabbri 2, Tripodo, Costa 4, Frigatti 5, Cavicchi 8. All. Cigarini.

UNIPOL BANCA VIRTUS BO – FORTITUDO103 ACADEMY 98 – 82

(24-27; 48-50; 75-68)

Virtus Bologna: Cardin 10, Cassanelli 5, Penna 2, Malaguti 19, Collina 18, Franceschi 17, Cattani 6, Barbato 2, Venturi, Martini, Bianchini 3, Terzi 16. All. Consolini.

Fortitudo: Balducci, Pavani 16, Fantini 3, Gruppioni 8, Toni, Baraldi, Zedda, Griguolo, Cavazzoni 14, Manna 21, Niang 12, Rando 6. All. Politi.

RECUPERO

SANTARCANGELO – ACADEMY FIDENZA 66 – 61

CLASSIFICA

Bsl San Lazzaro, Virtus BO 40; Fortitudo103 Academy BO 34; Crabs 1947 RN 22; Santarcangelo 20; Vis 2008 FE 18; Pontevecchio BO 16; Academy Fidenza 14; Junior RA 10; Reggiana 6.

Serie D, la Fulgor festeggia, Fidenza è promossa! Girone B, Argenta vince a Forlimpopoli ed è vicinissima alla promozione

SERIE D/A 29° Giornata

BASKET VOLTONE – FOPPIANI 71 – 78

(14-26; 29-39; 49-56)

Monte San Pietro:  Venturelli, Giacometti A. 5, Maldini 13, Castaldini 7, Skocaj 9, Codicini 7, Ferraro 8, Giacometti J. 12, Casarini, Bernardini, Cuozzo 8, Venturi 2. All. Torrella.

Fulgor Fidenza: Lombardi 15, Iacomino 5, Moscatelli 13, Di Noia 17, Gaudenzi 3, Maggi, Lanzi, Garofalo 15, Parmigiani 10, Rivetti, Barcaroli, Montanari. All. Cavalieri.

NEW BASKET MIRANDOLA – MOLINO GRASSI 54 – 82

(18-15; 30-39; 42-59)

Mirandola: Manzi 7, Baccarani, Bega, Patrese 5, Nasuti 13, Vivarelli, Aspergo 3, Arletti 8, Di Curzio 8, Succhi 2, Tognoli 7, Di Piazza 1. All. Dotti.

Magik Parma: Donadei 5, Bocchia 4, Malinverni 21, Paulig 20, Illari 2, Verti 5, Iemmi 11, Giglioli 6, Dimonte 6, Brogio, Berlinguer 2. All. Quintavalla.

GESTER S.P. – MISTER TIGELLA 78 – 72 dts

(18-16; 27-39; 43-51; 62-62)

S.P. Vignola: Badiali 12, Fiorini 10, Poluzzi 6, Barbieri, Caltabiano 2, Zagni, Degliangeli 2, Cuzzani 21, Guidotti 21, Mazzoli, Bastia 4. All. Sacchetti

Calderara: Marchi 1, Cacciari, Soresi, Projetto 7, Nanni, Zocca 12, Bulgarelli 21, Turchetti 7, Serio 9, Betti 9, Orlando 4, Molinari 2. All. Venturi.

PALL. CORREGGIO – POL. GIOVANNI MASI 51 – 67

(17-16; 26-37; 37-48)

Correggio: Messori 1, El Ibraimi 11, Ricco Fe. 4, Morgotti 2, Valli 6, Guardasoni 4, Ricco Fr. 5, Ferrari, Ligabue M., Giaroni 6, Rustichelli 9, Ligabue L. 3. All. Notari.

Masi Casalecchio: Ballanti 3, Franchini 10, Galassi 6, Masetti 2, Castaldini 6, Freddi 10, Di Marzio 6, Sassoni 4, Truppi 2, Zanchi 6, Trebbi 4, Bertacchini 8. All. Forni.

La partita inizia subito con due squadre evidentemente sgombre mentalmente, Correggio già sicura del secondo post e in attesa solo dell’inizio dei playoff, che giocano alla pari rispondendo colpo dopo colpo e con la prima frazione che finisce in sostanziale equilibrio: 17-16. Nel secondo quarto gli ospiti tentano il primo allungo del match, con Correggio che allunga le rotazioni faticando così a stare dietro alle scorribande a tutto campo dei biancoverdi, che colpiscono soprattutto con il talento delle loro guardie. Sono, infatti, i recuperi difensivi propiziati in particolar modo da Freddi e Franchini a portare già nella prima metà di gara la Masi in doppia cifra di vantaggio. Il secondo periodo termina con il punteggio di 26-37 con i padroni di casa in evidente difficoltà, soprattutto in attacco. La ripresa inizia con una Masi ancora incontenibile che sembra riuscire a fare quello che vuole contro una Correggio priva di motivazioni e con un divario che sfiora fin da inizio terzo quarto i 20 punti. Solo a questo punto anche gli ospiti rallentano cominciando a  sprecare occasioni, per finire anzitempo la partita, soprattutto con i padroni di casa che, non volendo subire una sconfitta troppo pesante, rimettono in campo energie e titolari tornando in scia e concludendo con lo stesso scarto di fine secondo quarto, -11. L’ultimo quarto sembra recitare un copione già scritto, con i padroni di casa che recuperano punto dopo punto fino al -5, ma quando ormai la partita sembra riaperta, è la Masi a cambiare nuovamente l’inerzia del match infliggendo un parziale che stende definitivamente Correggio. Il tabellone a fine gara recita il punteggio di 51-67.

BAKERY – PALL. NAZARENO 64 – 84

(18-17; 31-44; 55-62)

Castellana: Bracchi 6, Derba 2, Galli 9, Bossi 8, Villa A. 9, El Agbani, Villa S. ne, Mori 2, Coppeta 17, Orlandi 11. All. Brambilla.

Carpi: Carretti 16, Sabbadini, Valenti 17, Biello 14, Sutera 2, Ferrari 7, Salami 8, Bonfiglioli 4, Lavacchielli 14, Foroni 2, Cavazzoli. All. Beltrami.

STEFY BASKET – ANTAL PALLAVICINI 76 – 68

(18-8; 45-25; 53-47)

Stefy: Pancaldi 14, Melchiorre 4, Marzioni 13, Franceschini 13, Poli 11, Scandellari R., Zambonelli 7, Galli 12, Lamborghini, Forni 2, Della Godenza ne. All. Scandellari M.

Pallavicini: Cenesi 9, Nanni G. 7, De Martini 8, Nadalini 5, Benuzzi 2, Sgargi, Nanni M. 14, Tabellini 11, Minghetti 10, Bavieri, Dal Pian 2. All. Bignotti.

EMIL GAS – PIZZOLI S.P.A. 81 – 49

(25-8; 48-15; 60-31)

Scandiano2012: Grisendi, Mammi 9, Masoni 1, Fikri 10, Marani 15, Belli 13, Iori 9, Corradini 1, Borghi 23, Fontanili ne. All. Baroni.

LA TORRE RE – SAMPOLESE BK 68 – 60

(17-17; 37-30; 49-48)

La Torre Reggio: Davoli A. 4, Vezzosi 9, Davoli L. 4, Pezzarossa 6, Mazzi F. 12, Melli 17, Ferretti 3, Margaria 10, Cantergiani 3, Giaroni ne, Rivi ne, Orlandini ne. All. Romano.

Derby vietato ai deboli di cuore, quello tra Torre e Sampolese, snodo fondamentale per i destini della due squadre. I cittadini, infatti, puntano alla salvezza diretta senza passare dai play-out, mentre gli ospiti mirano a superare il Veni, per evitare la retrocessione e giocarsi tutto proprio nei play-out. In una palestra Scaruffi dagli spalti pieni, la Torre cerca il primo allungo poco prima dell’intervallo, chiuso a +7 (37-30), grazie alla tripla di Ferretti. Un momento positivo che prosegue fino al 26’, quando la truppa di Romano raggiunge il +11 (49-38). Ottima, però, la reazione della Sampolese, che risponde con un controbreak di 12-0 e sale a +1 in apertura di ultimo periodo (49-50). Qui la partita procede in modo equilibrato, fino al 38’: un tiro libero di Margaria porta i suoi a +1 (61-60) ed è la svolta decisiva, perché Tondo e compagni non trovano più la via del canestro. La Torre chiude, quindi, a +8 sul 68-60.

RECUPERO

SAMPOLESE – CASTELLANA 62 – 74

CLASSIFICA

FULGOR FIDENZA542927224801879+601
CORREGGIO482924521291743+386
NAZARENO CARPI442922721931942+251
SCUOLA PALL. VIGNOLA402920921942120+74
MAGIK PARMA3829191020541853+201
MASI CASALECCHIO3629181120031980+23
SCANDIANO 20122829141518641880-16
PALLAVICINI BOLOGNA2429121719982045-47
VOLTONE ZOLA2429121719492029-80
STEFY BASKET BOLOGNA2229111818911993-102
CALDERARA2229111818952034-139
CASTELLANA CASTEL S.GIOVANNI2229111817721934-162
LA TORRE REGGIO EMILIA2229111817792015-236
NEW BASKET MIRANDOLA2029101919002032-132
SAMPOLESE102952417502049-299
VENI SAN PIETRO IN CASALE102952418282151-323

SERIE D/B 29° Giornata

BASKERS – CESTISTICA ARGENTA 69 – 71

(17-17; 33-32; 53-51)

Forlimpopoli: Rossi F., Rossi E. 13,  Rombaldoni 22, Camassa 2, Biffi 2, Evangelisti 6, Alberti, Neri ne, Biscaro 13, Guaglione 2, Pedrielli 9, Lotti ne. All. Saragoni.

Argenta: Magnani 12, Quaiotto A., Bonora ne, Alberti D. 9, Guglielmo, Nicoletti ne, Alberti A. 9, Bianchi 4, Quaiotto L. 18, Montaguti 9, Di Tizio 6, Malagolini 4. All. Bacchilega.

Al termine di una battaglia epica, la Cestistica espugna Forlimpopoli e conserva il primato in classifica generale, nel tripudio dei numerosi sostenitori al seguito. Partenza lanciata dei bianco blu che convertono in oro i primi tre possessi offensivi e in un amen è +6 (0-6). La reazione dei padroni di casa è immediata: Rombaldoni colpisce per due volte da oltre l’arco, mentre Biscaro e Pedrielli puniscono le disattenzioni ospiti nella lotta a rimbalzo firmando il +4 (11-7) Baskèrs. L’ingresso di Montaguti  riequilibra la lotta sotto le plance, mentre, sul fronte offensivo,  i piazzati di  Alberti Alessandro e Magnani ricuciono immediatamente lo strappo. Le squadre procedono a braccetto sino alla fine del quarto d’apertura. che si chiude con i romagnoli sul +1 (17-16) grazie ai liberi di Rombaldoni. Nel secondo parziale, nonostante l’arcigna marcatura di Quaiotto Andrea, Rombaldoni continua ad imperversare, andando a bersaglio dalla media e lunga distanza e al 16′ è +8 (26-18 ) Forlimpopoli. Quaiotto Luca arresta temporaneamente la “mareggiata ” con un paio di invenzioni personali,  ma la manovra offensiva argentana, lenta e macchinosa, non produce sufficienti dividendi soprattutto nel pitturato, dove il gioco fisico dei Baskèrs viene più volte premiato dal metro arbitrale. Un contropiede di Pedrielli firma il massimo vantaggio per i romagnoli che volano sul +10 (33-23) con quattro minuti all’intervallo lungo. Nel momento di maggiore difficoltà, Magnani rompe l’incantesimo andando a bersaglio da oltre l’arco; Argenta si scuote, alza i giri del motore in difesa e va a bersaglio con Bianchi, il solito Magnani e Quaiotto Luca che, sulla sirena, firma il -1 (33-32) che archivia il secondo parziale. Alla ripresa del gioco dopo la pausa lunga, è un continuo botta e risposta tra le due squadre che si alternano alla guida del punteggio: Quaiotto Luca imbuca la tripla del +2 (37-39) Cestistica con 6’50” alla terza sirena, ma sul capovolgimento di fronte è Rossi, sempre dai 6,75, a riportare i Baskers avanti nel punteggio. Di Tizio va a segno in vernice, Pedrielli replica dalla lunga distanza, ma ancora Quaiotto Luca risponde da tre punti per il +1 Cestistica (43-44) a metà parziale. Con Rombaldoni  nella morsa di Quaiotto Andrea e Montaguti, è Rossi a trascinare i suoi replicando ai piazzati di Alberti Davide e servendo a Guaglione l’assist per il +2 (53-51) romagnolo con cui inizia il quarto conclusivo. Alberti Davide sgancia subito la tripla del +1 (53-54) e, sul possesso seguente, la guardia argentana capitalizza un’imboscata di Magnani per il +3 (53-56). L’inerzia del match sembra virare verso Argenta, ma Biscaro pesca il jolly dalla lunga distanza impattando il punteggio. L’equilibrio permane sino agli ultimi tre minuti di gioco: una tripla di Alberti Alessandro e dun piazzato di  Di Tizio nel pitturato portano Argenta sul +5 (62-67). I Baskèrs si aggrappano a Rombaldoni che firma il -3 (64-67) e a 1’35” dalla sirena finale è Biffi ad infilare il piazzato del -1 (66-67). Ultimo minuto in apnea: Rossi dalla lunetta riporta avanti i padroni di casa, Bianchi firma il controsorpasso finalizzando un assist al bacio di Magnani. Sul ribaltamento di fronte Rossi cerca il fallo e lo ottiene, guadagnandosi i liberi: primo out, secondo a segno e Argenta con il pallone della vittoria a 9″ dalla conclusione sul punteggio  di 69-69. Magnani tenta la penetrazione e, sulla chiusura di Biscaro, scarica nell’angolo a Montaguti che infila il canestro della vittoria a fil di sirena.

BELLARIA BASKET – P.G.S. WELCOME 78 – 70

(14-20; 31-36; 54-61)

Bellaria: Mazzotti, Benzi 20, Galassi 11, Tassinari 20, Foiera 16, Demaio 4, Gori 2, Maralossou 1, Tongue 3, Distante, Sirri, Malatesta 1. All. Domeniconi.

Pgs Welcome: Lelli 4, L. Lamborghini 10, Credi 13, Bernardini 3, Guerra, Sabbioni, S. Lamborghini 2, Giuliani, Coucerio 8, Martelli 16, Orlandi 5, Venturoli 9. All. Roveri.

POL. STELLA – SCUOLA BASKET FERRARA 58 – 82

(22-29; 28-54; 41-76)

Stella Rimini: Semprucci 3, Egbutu 1, Naccari 5, Bomba 4, Guerra ne, De Martino 2, Pinto 8, Quartulli 6, Del Turco 29, Pari ne. All. Casoli.

S.B. Ferrara: Bertocco 6, Pigozzi 14, Pusinanti 25, Rizzatti 12, Ardizzoni 4, Grassi 2, Rimondi Ro. 7, Rimondi Ri. 7, Bereziartua 3, Proner 2. All. Colantoni.

PALL. PIANORO – CURTI 84 – 82

(25-28; 52-50; 67-74)

Pianoro: Tosiani 7, Verardi Fi. 32, Bonazzi, Stefani, Bianchini, Ricci 20, Vaccari 13, Selleri, Nicoletti, Grandi 12, Verardi Fe.. All. Fasone.

International Imola: Ricci Lucchi 8, Poloni 10, Franzoni, Dirella 14, Canovi 5, Poli 7, Ravaglia 11, Verde 2, Barba 1, Alberti, Wiltshire 24. All. Santi.

PROGRESSO HAPPY BASKET ’07 – IMMOBILIARE 2000 61 – 80

(18-19; 35-42; 43-63)

HB Castelmaggiore: Chiusoli 6, Solmi 4, Cocchi 3, Tolomelli 8, Fiorentini 9, Giunchedi 11, Marchetta, Asciano 9, Tinti, Baldazzi 11. All. Baraldi.

Giardini Margherita: Venturi 8, Giudici 4, Lelli 12, Annunzi 11, Sgarzi 13, Pierini 10, Bonesi, Mazzini 4, Ceccolini 18. All. Morra.

SELENE BASKET S.AGATA – BASKET RICCIONE 91 – 77

(21-16; 37-32; 65-48)

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 4, Spinosa 18, Bergantini 14, Carlotti 3, Vignudelli, Mastrilli 14, Totaro 19, Caprara 2, Baldrati 15, Camorani 2, Tarroni, Dalpozzo L.. All. Dalpozzo D.

Riccione: Pierucci 16, Medde 16, Amadori 21, Mazzotti 12, Serafini, Cruz 5, Chistè 4, Buscherini, Stefani, Zavatta 3. All. Ferro.

BASKET VILLAGE – CASTIGLIONE MURRI BK 69 – 80

(22-15; 34-38; 50-59)

BK Village Granarolo: Carini 5, Bertusi, Marcheselli 5, Banzi 6, Landuzzi 3, Morando 17, Mongardi, Meluzzi 15, Polo 12, Nobis 4, Nicotera, Paoloni 3. All. Ansaloni.

Castiglione Murri: Melino 2, Buriani 4, Venturi, Gandolfi 14, Varotto 21, Mantovani 6, Stefanelli, Parchi ne, Bersani 12, Minerva 11, Secchi 5, Vetere 5. All. Fili.

CESENA BASKET 2005 – PALL. BUDRIO 2012 62 – 74

(24-19; 34-34; 45-58)

Cesena: Montalti 2, Rossi 14, Manzecchi, Ruscelli, Vandelli, Babbini 10, Pezzi, Ambrogi 5, Tagliafierro 5, Dal Monte 2, Dell’Omo 12, Balestri 12. All. Ruggeri.

Budrio: Fornasari 18, Cesario, Conidi 3, Tugnoli 15, Tuccillo 2, Fiumi, Manini 8, Zitelli 7, Paolucci 3, Curti 11, Zambon 7. All. Simoncioni.

Ultima della stagione al Palaippo, con Cesena che saluta il suo pubblico con una prestazione coraggiosa e convincente che, però, non è sufficiente a darle la vittoria contro Budrio, quinta in classifica e motivatissima nella ricerca della certezza matematica di un posto in griglia play off. Cesena è in piena emergenza con l’assenza di Martini che si aggiunge a quella di Zoboli e Romano, così coach Ruggeri si porta in panchina un esercito di giovani a cui darà tanti minuti durante il match. Primo quarto scoppiettante con Federico Rossi che strappa applausi a scena aperta (13 punti nel quarto), Dell’Omo che vola ad altezze siderali e Budrio che risponde con tutte le sue armi migliori, ma si trova ad inseguire, spinto a -5 dal primo canestro di stagione di Dal Monte. Cesena spinge subito in avvio di secondo quarto e allunga fino a +12 (32 a 21) grazie anche alla zona 3-2 schierata da coach Ruggeri, poi Budrio si accende e, con un parziale di 13 a 1, riporta il match in perfetta parità. Dopo l’intervallo lungo (fragole, colomba pasquale e buffet per tutto il pubblico presente) Budrio allunga in progressione grazie ad una panchina lunghissima, che consente a coach Simoncini di tenere sempre altissimo il suo standard di gioco e raggiunge un vantaggio abbastanza ampio che comincia già a profumare di vittoria. Cesena lotta e soffre con tutti i suoi uomini, ma la fisicità e la tecnica dei bolognesi non lascia spazio a possibili rimonte e l’ultimo quarto viaggia sempre con un divario più o meno stabile intorno alla doppia cifra, fino a decretare il meritato successo ospite finale.

RECUPERO

HAPPY BASKET – BASKET VILLAGE 65 – 69

(8-22; 28-39; 44-56)

HB CastelMaggiore: Cocchi, Tolomelli 4, Tubertini, Fiorentini 12, Giunchedi 19, Marchetta 12, Asciano 5, Tinti 2, Baldazzi 11. All. Baraldi.

BK Village Granarolo: Carini, Guastaroba, Marcheselli 2, Banzi, Morando 9, Martinelli 2, Misciali, Meluzzi 21, Polo 15, Nobis 6, Nicotera 3, Paoloni 11. All. Ansaloni.

CLASSIFICA

ARGENTA482924523031889+414
BELLARIA482924523101971+339
BASKERS FORLIMPOPOLI422921822101993+217
S.B. FERRARA402920920231944+79
PALL. BUDRIO 2893629181119881888+100
SELENE S. AGATA3429171220992086+13
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA3229161320692001+68
BASKET VILLAGE GRANAROLO2829141520202050-30
CESENA BASKET 20052829141519352030-95
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA2429121720992075+24
PIANORO2229111820772196-119
STELLA RIMINI2229111819872156-169
RICCIONE2029101921232288-165
PGS WELCOME BOLOGNA182992020102195-185
INTERNATIONAL IMOLA142972219942221-227
HAPPY BK CASTELMAGGIORE82942518322096-264

Serie B, i Tigers sorridono all’overtime, Flying Balls addio ai play off

SERIE B/B 28° Giornata

ORVA – LISSONE INTERNI 81 – 90

(30-22; 41-50; 62-75)

Lugo: Seravalli 31 (4/6, 4/13), Bedin 13 (5/7), Brighi 10 (0/3, 2/6), Lucarelli 10 (3/7, 0/2), Leardini 7 (2/9, 0/1), Demarchi 5 (0/3, 1/3), Rossi 3 (0/2, 0/3), Bracci 2 (1/6), Mariani, Melandri, Pietrini, Bazzocchi. All. Galetti.

Bernareggio: Pagani 22 (10/14), Baldini 22 (4/9, 4/7), Laudoni 17 (4/8, 1/6), Todeschini 13 (0/1, 4/7), Restelli 7 (0/1, 0/5), Bossola 5 (1/4, 1/3), Di Gianvittorio 4 (1/2, 0/2), Finazzer (0/2), Monina (0/2), Ruzzon (0/2), Tulumello 0 (0/1), Ka. All. Cardani.

RUCKER SANVE SAN VENDEMIANO – RIMADESIO 89 – 68

ANTENORE ENERGIA PADOVA – FERRARONI CREMONA 77 – 59

AMADORI – BMR 88 – 87 dts

(20-28; 46-40; 66-64: 71-71)

Tigers Cesena: Ferraro 10, Dagnello 14, Trapani 5, Rossi ne, Battisti 9, Papa 10, Dell’Omo ne, Frassineti 14, Raschi 4, Poggi ne, Sacchettin 4, Brkic 18. All. Di Lorenzo.

Basket 2000 Scandiano: Graziani, Zampogna 11, Farabegoli 12, Mastrangelo 18, Gatto 10, Marchetti 11, Crusca 9, Germani 10, Garofoli ne, Bertocco 6. All. Eliantonio.

Overtime amaro per la Bmr, sconfitta dalla vice capolista Cesena. La squadra di Eliantonio parte forte e nei primi 10’ tira con 8/13 dal campo, facendo male ai padroni di casa dall’arco e chiudendo il primo quarto avanti di 8 (20-28); la reazione dei Tigers arriva già nel secondo periodo, con Brkic che sotto i tabelloni fa la differenza e permette ai suoi di andare all’intervallo lungo sul 46-40. Nella ripresa Cesena prova a fuggire e tocca il +10 con Dagnello, ma la Bmr non molla e Farabegoli firma il 66-64 di fine terzo quarto. Gli ultimi dieci minuti vedono gli ospiti allungare sul 74-81 con Zampogna e Mastrangelo a meno di 3’ dalla sirena conclusiva; i Tigers risalgono e, a -12”, Ferraro trova la tripla che vale l’overtime a quota 81. Nel supplementare Zampogna ricuce sull’84 pari, poi la differenza la fanno i tiri liberi; Dagnello fa 1/2 a poco più di 1” dalla fine, ma la Bmr non riesce a tirare e la vittoria sfuma.

PALL. CREMA – REKICO 63 – 73

(13-23; 33-40; 48-55)

Crema: Norcino 10, Forti, Toniato 20, Enihe 5, Gianninoni, Di Meco 4, Legnini ne, Benzi ne, Brighi, Montanari ne, Bissi ne, Rotondo 9. All. Garelli.

Faenza: Fumagalli 7, Costanzelli, Silimbani 10, Casagrande 3, Venucci 20, Zampa, Petrucci 14, Santini ne, Sgobba 19, Petrini ne. All. Friso.

Vittoria con record per la Rekico. L’ottima prestazione in casa di Crema permette ai faentini di chiudere le trasferte di regular season con un bottino di nove vittorie in quindici gare, striscia mai ottenuta in serie B. Un ulteriore punto esclamativo ad una prestazione maiuscola che consente di restare in corsa per il quarto posto insieme a Padova, testa a testa destinata a durare per altre due partite, ovvero fino alla fine del campionato. Menzione speciale per i tanti tifosi faentini presenti e per Chiappelli, ancora assente per infortunio, sugli spalti ad incitare i compagni, in attesa di poter dare loro una mano in campo. Si chiedevano rispose alla Rekico dopo l’opaca prestazione con Milano e sono bastati pochi minuti per averle. I Raggisolaris entrano in campo con grande grinta, aggredendo Crema sin dalla prima azione. La difesa viene poi supportata dalle triple e sono proprio cinque tiri pesanti a regalare il primo allungo sul 5-17, vantaggio che diventa 17-31 ad inizio secondo periodo. Un parziale costruito grazie al collettivo, perché ogni giocatore riesce a dare il proprio contributo, facendo diventare la Rekico una macchina perfetta. Crema però ha mille vite e con Toniato e Norcino ritorna in scia, rispondendo con le stesse armi, ovvero con una difesa pressante. Gli sforzi permettono di ricucire lo strappo fino al 31-35, ma la Rekico non subisce il colpo. Friso chiama un salutare time out e arrivo un break di 5-0 che propizia il 33-40 dell’intervallo. I faentini mostrano grande lucidità soprattutto nel terzo periodo, quando subiscono il gioco duro degli avversari restando uniti, con Silimbani che diventa il maggior terminale offensivo. Fondamentale è la sua tripla del 44-50 che riporta ossigeno nel momento più difficile del match. Un gesto atletico imitato pochi secondi dopo da Casagrande per il 46-53. Crema riprova a riaprire i giochi e ricuce il gap fino al 55-59, poi la Rekico decide di chiudere i conti e ancora una volta rispolvera il tiro pesante. Questa volta sono Venucci e Fumagalli a sparare dai 6,75 firmando il 55-65 che chiude di fatto i giochi. La firma finale è di capitan Venucci, con un 2/2 dalla lunetta, per il 63-73 che fa esplodere di gioia il tifo faentino.

SINERMATIC – OLGINATE 68 – 70

(14-11; 31-37; 48-50)

Ozzano: Salvardi ne, Folli 3, Masrè, Morara 2, Chiusolo 9, Corcelli 16, Galassi 7, Giannasi ne, Ranocchi 10, Klyuchnyk 7, Dordei 14, Agusto. All. Grandi.

Olginate: Bet ne, Bugatti 12, Errera 2, Tagliabue 9, Masocco ne, Gorreri 5, Marinò 9, Bartoli 21, Caversazio 8, Carella, Spera, De Bettin 4. All. Meneguzzo.

Olginate vince contro Ozzano 70 a 68 e festeggia la salvezza. Per la Sinermatic una sconfitta amara, che complica ulteriormente la corsa biancorossa verso la salvezza anticipata. Decisive le prossime due sfide contro Cesena e San Vendemiano, con una particolare attenzione sui match di Lecco e Scandiano (molto dipenderà dai risultati di queste squadre).

In un Pala Grafiche Reggiani ancora riempito da sostenitori di fede ozzanese (oltre 600 presenze sulle tribune), il match inizia sui binari dell’equilibrio. Dopo un primo quarto caratterizzato da falli e numerosi giri in lunetta chiuso avanti 14 a 11 dai ragazzi di coach Grandi, nel secondo periodo prevale l’attacco della Gordon, con Bartoli e Marinò mattatori dalla linea dei 6,75 per il sorpasso e l’allungo ospite (31-37 all’intervallo lungo). Nella terza frazione Olginate parte forte con Bugatti e Tagliabue che trascinano i ragazzi in maglia blu fino al massimo vantaggio di serata (+13 sul 34 a 47 al 26′). Nel momento di maggior difficoltà ozzanese, sono le triple di Corcelli, Galassi e Chiusolo a infiammare il pubblico di casa e a ricucire il gap subìto. Il parziale di 14 a 0 proietta i Flying Balls al sorpasso (48-47 al 29′). Solo un gioco da tre punti di Bartoli riporta avanti gli ospiti all’ultimo mini break (48-50). Nell’ultimo e decisivo quarto Olginate tenta un nuovo allungo portando a tre possessi il vantaggio sui ragazzi della SInermatic. La risposta ozzanese arriva dalle mani di Corcelli e Dordei, seguiti dalla tripla di Chiusolo che impatta nuovamente il match a poco più di centoventi secondi dalla sirena finale. Negli ultimi giri di lancette però, Bartoli (21 punti e miglior realizzatore del match), si dimostra infallibile dalla lunga distanza, realizzando i canestri decisivi per la vittoria finale della formazione lombarda. A pochi secondi dalla fine Ranocchi dai 6,75 segna il canestro del 68-70 finale.

BASKET LECCO – TRAMAROSSA VICENZA 66 – 69

SUPER FLAVOR MILANO – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 70 – 65

CLASSIFICA


P
GVP%
Agribertocchi Orzinuovi402820871.4
Amadori Tigers Cesena402820871.4
Super Flavor Milano382819967.9
Antenore Energia Virtus Padova3628181064.3
Rekico Faenza3628181064.3
Juvi Cremona 1952 Ferraroni3228161257.1
Lissone Interni Bernareggio3028151353.6
Rucker Sanve San Vendemiano3028151353.6
Tramarossa Vicenza2828141450.0
Gordon Nuova Pall. Olginate2828141450.0
Gimar Basket Lecco2628131546.4
Sinermatic Ozzano2428121642.9
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia2228111739.3
Pallacanestro Crema162882028.6
Orva Lugo142872125.0
Rimadesio Desio82842414.3
1 2 3 175