Author Archives: admin

Serie B, Faenza passa a Scandiano, Forlì sbanca Crema, Ozzano primo ko

SERIE B/B 3° Giornata

PALL. AURORA DESIO 94 – GORDON OLGINATE 61 – 78

BMR – REKICO 62 – 69

14-19, 35-43, 45-54

Basket 2000 Scandiano: Zampogna 2, Canelo 2, Graziani 2, Maccaferri 16, Bertocco 20, Gatto, Crusca 9, Germani 11, Garofoli ne, Campori. All. Eliantonio.

Raggisolaris Faenza: Fumagalli 15, Gay 3, Costanzelli, Silimbani 4, Casagrande 9, Venucci 17, Petrucci 4, Zampa, Pambianco ne, Chiappelli 17, Petrini ne. All. Friso.

La Bmr ritrova il PalaRegnani, ma non i due punti in classifica: la sconfitta con la capolista Rekico, ancora imbattuta, dimostra però che la squadra sta crescendo, riuscendo a giocare alla pari con un’autentica corazzata, con Bertocco (20 punti e 8 rimbalzi) sugli scudi. Gli ospiti scavano il primo break tra il 5’ e l’8’, trascinati dalla coppia Venucci-Chiappelli, quest’ultimo ex di giornata, che firmano tutti i punti del primo quarto ed il doppiaggio romagnolo sull’8-16, costringendo Eliantonio al timeout; la Bmr reagisce e torna a -2 con la tripla di Bertocco, prima di chiudere il quarto sul 14-19. E’ ancora Bertocco, in doppia cifra già dal secondo parziale, a siglare il vantaggio scandianese sul 28-27 trovando la seconda tripla della sua partita, venendo affiancato a livello realizzativo dall’altro ex di giornata Maccaferri: quest’ultimo firma il 35-36, prima dei 7 punti consecutivi di Fumagalli che mandano le due squadre all’intervallo lungo sul 35-43. Nella ripresa la Bmr segna 2 soli punti nei primi 4’ del terzo quarto e viene punita dai soliti Venucci e Fumagalli, che permettono alla Rekico di toccare il +17; i padroni di casa si aggrappano al solito Bertocco e sono i liberi di Zampogna a portarli nuovamente sotto la doppia cifra di svantaggio, col 45-54 con cui si entra nell’ultima frazione di gioco. E’ Germani a riportare sotto i suoi, con il canestro del -5 (55-60 al 35’), poi la Bmr non riesce a trovare il canestro che la porterebbe ad un solo possesso e Chiappelli chiude i conti con due rimbalzi offensivi nell’ultimo minuto.

PALLACANESTRO CREMA – TIGERS 59 – 65

(14-19; 32-40; 49-52)

Crema: Norcino 15, Toniato 8, Enihe 4, Gianninoni 2, Legnini 6, Biordi 3, Sorrentino 8, Nicoletti ne, Benzi ne, Bissi ne, Montanari 13. All. Lepore.

Tigers Cesena: Ferraro 6, Dagnello 2, Trapani 11, Battisti 2, Papa 2, De Fabritiis 4, Raschi 12, Poggi ne, Puntolini ne, Sacchettini 7, Brkic 19. All. Di Lorenzo.

VIRTUS PADOVA – SINERMATIC 80 – 64

(18-10; 38-26; 60-41)

Padova: Verzotto, Schiavon 6, Visone 2, Pellicano ne, De Nicolao 11, Filippini 12, Motta 16, Piazza 9, Ferrari 14, Meneghin ne, Basso ne, Bovo 8. All. Rubini.

Flying Balls Ozzano: Salvardi ne, Folli 10, Masrè, Morara 3, Chiusolo 7, Mastrangelo 6, Corcelli 10, Giannasi ne, Ranocchi, Klyuchnyk 4, Dordei 22, Agusto 2. All. Grandi

Alla Kioene Arena di Padova  arriva il primo referto giallo per i New Flying Balls nel campionato di Serie B. La Sinermatic infatti si deve inchinare alla Virtus Padova, 80 a 64 il punteggio finale dopo un match condotto per intero dalla formazione di casa, brava a respingere in più occasioni ogni tipo di tentativo di rimonta emiliana.

Ozzano fatica nei primi minuti a trovare il canestro e Padova prende subito il controllo del match. Schiavon e Filippini trascinano i padroni di casa al +8 alla prima sirena, con i Flying che realizzano appena 10 punti segna mai segnare dalla lunga distanza. Nella seconda frazione non cambia l’inerzia del match, con Bovo e Filippini che dominano sotto le plance, mentre fra i ragazzi di coach Grandi l’1/8 dalla lunga distanza non permette ai biancorossi di rientrare; solo i 9 punti di fila di Dordei permettono ad Ozzano di contenere i danni. Si va all’intervallo lungo sul +12 Padova (38-26), vantaggio veneto che si incrementa nella terza frazione fino al +15 al minuto 25 con i canestri di De Nicolao e Ferrari (45-30). Ozzano si affida ancora una volta a Gigi Dordei per rientrare sotto la doppia cifra di ritardo, ma negli ultimi 40 secondi del quarto c’è un grosso black-out in casa Sinermatic: tre palloni persi di fila puniti severamente dal bianco verde Matteo Motta che fa da solo un pesante 8-0 di parziale che fa volare l aVirtus sul massimo vantaggio alla terza sirena (+19 sul 60 a 41). Nell’ultimo quarto arriva la reazione d’orgoglio ozzanese; l’attacco Flying si sblocca dalla lunga distanza con Corcelli, Folli e Dordei che realizzano 5 triple in poco più di 6 minuti. Ozzano è viva, i tifosi della Palle Volanti ci credono, e a 3 minuti dalla scadere la Sinermatic rimonta fino al 69-64. Un -5 che può far pensare ad un finale tiratissimo, purtroppo per i ragazzi di coach Grandi non sarà così. 11-0 il parziale finale, con Andrea Piazza e Motta che da fuori spezzano ogni tipo di speranza di rimonta della formazione romagnola. Al termine delle ostilità il tabellone della Kioene Arena sorride ai padroni di casa, 80 a 64 il finale e come detto primo ko stagionale per la Sinermatic.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI – RUCKER SAN VENDEMIANO 74 – 81

FERRARONI CREMONA – TRAMAROSSA VICENZA 81 – 66

BASKET LECCO – LISSONE INTERNI BERNAREGGIO 73 – 65

SUPER FLAVOR – ORVA 89 – 52

(24-18; 40-35; 69-44)

Urania Milano: Scanzi 18 (6/8, 2/4), Negri 15 (1/1, 4/6),  Eliantonio 14 (7/11, 0/2), Piunti 12 (6/7), Santolamazza 10 (1/4, 1/1), Simoncelli 7 (2/3, 1/5), Rashed 6 (0/1, 2/2), Paleari 5 (2/5), Sedazzari 2 (1/1, 0/2), Albique (0/3), Toffali ne, Riva ne. All. Villa.

Lugo: Galassi 10 (3/5, 1/5), Brighi 10 (0/4, 2/5), Demarchi 9 (2/6, 1/2), Farabegoli 8 (1/5, 2/5), Lucarelli 7 (3/7, 0/1), Bracci 4 (2/7), Seravalli 4 (2/3, 0/3), Leardini (0/4, 0/3), Bazzocchi, Cappelli (0/1), Melandri. All. Galetti.

CLASSIFICA

P G V P
Rucker Sanve San Vendemiano 6 3 3 0 100.0
Rekico Faenza 6 3 3 0 100.0
Tigers Cesena 4 2 2 0 100.0
Antenore Energia Virtus Padova 4 3 2 1 66.7
Gordon Nuova Pall. Olginate 4 3 2 1 66.7
Super Flavor Milano 4 3 2 1 66.7
Juvi Cremona 1952 Ferraroni 4 3 2 1 66.7
Tramarossa Vicenza 4 3 2 1 66.7
Sinermatic Ozzano 4 3 2 1 66.7
Gimar Basket Lecco 2 2 1 1 50.0
Agribertocchi Orzinuovi 2 3 1 2 33.3
Rimadesio Desio 2 3 1 2 33.3
Orva Lugo 0 3 0 3 0.0
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 0 3 0 3 0.0
Lissone Interni Bernareggio 0 3 0 3 0.0
Pallacanestro Crema 0 3 0 3 0.0

Serie A2, niente tris, Forlì perde contro il Galli. Serie B, la Magik espugna Borgotaro

A2/SUD 4° Giornata

ELITE BASKET ROMA – LA MOLISANA CAMPOBASSO 43 – 57

ORZA RENT PISTOIA – CARISPEZIA LA SPEZIA 47 – 61

FAENZA BK PROJECT GIRLS – BOTTEGA DEL TARTUFO 73 – 58

(20-23; 41-32; 57-46)

Faenza: Franceschelli 5, Schwienbacher 2, Franceschini 2, Morsiani 18, Ballardini 6, Caccoli, Bornazzini, Giorgetti ne, Zanetti 3, Soglia 11, Meschi 5, Preskienyte 21. All. Bassi.

Umbertide: Pompei 14, Giudice 12, Gatti ne, Prosperi 9, Spigarelli 2, Albanesi 4, Cvitkovic 9, Moriconi 4, Paolocci, Olajide 4. All. Contu.

MEDOC – RR RETAIL 60 – 78

(8-23; 29-42; 42-63)

Forlì: Martines 4, Zavalloni 5, Pieraccini 12, Gramaccioni 11, Juric 6, Puggioni 5, Boni 7, Balestra ne, Vespignani 2, E. Duca 4, Ronchi 2, N. Duca 2. All. Balistreri.

San Giovanni Valdarno: Orsini 14, Dettori 4, Missanelli 14, Lazzaro 9, Innocenti 16, Argirò, Valensin 3, Gabbrielli 2, Galli, Rosset 16, Di Costanzo ne. All. Orlando.

GRUPPO STANCHI ROMA – FE.BA CIVITANOVA MARCHE 55 – 58

CESTISTICA AZZURRA – MATTEIPLAST 60 – 82

(9-13; 28-38; 40-62)

Orvieto: Coffau 9, Orsini 1, Meroni 14, Ceccanti 6, Grilli 9, Cantone 4, Basili 3, De Cassan 13, Avenia 1, Diouf, Cruccolo, Presta. All. Dragonetto.

Progresso Bologna: D’Alie 20, Tassinari 23, Meroni 7, Dall’Aglio 8, Patera 4, Tava 17, Tridello 3, Cordisco, Grandini, Prisco, Rosier. All. Giroldi.

Un’altra sontuosa prestazione lontana da casa, come le ultime contro Civitanova e Valdarno, consente alla Basket Progresso Matteiplast di sbancare il campo dell’Azzurra Orvieto. Per le ospiti, ottima prestazione del trio Tassinari-Tava-D’Alie, che hanno realizzato collettivamente 60 punti.

Polveri un po’ bagnate ad inizio partita, con le due squadre sul punteggio di 4-4 a metà di una prima frazione nella quale si segna veramente poco e termina 9-13. Nel secondo quarto le due formazioni cominciano ad aumentare i giri e inevitabilmente trovano più spesso il fondo della retina. Grazie ad un parziale di 12-0, Bologna inizia a prendere le distanze e tocca il +14. Orvieto prova subito a rispondere, ma le biancoblù controllano il vantaggio e si va alla pausa lunga 28-38. Nella terza frazione le ragazze di coach Giroldi non vogliono saperne di togliere il piede dall’acceleratore e, realizzando il doppio dell’Azzurra (24-12), sul +22 (40-62) ci si dirige verso gli ultimi 10’. Ultimo quarto in equilibrio, ma ormai l’esito del match è scritto con le padrone di casa che non sono mai state davanti per l’intera durata dell’incontro.

CESTISTICA SAVONESE – BASKET S.SALVATORE SELARGIUS 68 – 73

CUS CAGLIARI – ANDROS BASKET PALERMO 50 – 59

CLASSIFICA

Squadra P G V P PF PS

1

Andros Palermo

8

4

4

0

284

213

2

Magnolia Campobasso

8

4

4

0

253

194

3

Carispezia Cestistica Spezzina

8

4

4

0

283

225

4

Faenza Basket Project Girls

6

3

3

0

242

179

5

Matteiplast Bologna

6

4

3

1

276

237

6

FE.BA Civitanova Marche

6

4

3

1

277

235

7

San Salvatore Selargius

6

4

3

1

268

253

8

Pall. Femm. Umbertide

4

4

2

2

281

258

9

RR Retail Galli S. Giovanni V.

4

4

2

2

244

241

10

CUS Cagliari

2

4

1

3

255

286

11

Gruppo Stanchi Athena Roma

2

4

1

3

224

268

12

Integris Elite Roma

2

4

1

3

207

277

13

Medoc Forli’

0

3

0

3

157

232

14

Cestistica Savonese

0

4

0

4

263

303

15

Orza Rent Nico Pistoia

0

4

0

4

209

259

16

Cestistica Azzurra Orvieto

0

4

0

4

218

281

SERIE B FEMMINILE

SIROPACK CESENA NUOVA VIRTUS – TIGERS PARMA BK ACADEMY 62 – 75

BASKET CLUB VAL D’ARDA – MAGIKA PALLACANESTRO 67 – 49

ACETUM – B.S.L. 55 – 43

(15-8; 21-25; 42-36)

Cavezzo: Bocchi 2, Bassoli, Zanoli 14, Gasparetto ne, Balboni, Marchetti 9, Righini ne, Finetti 2, Brevini 8, Calzolari 18, Bellodi 2. All. Carretti.

San Lazzaro: Ghigi, Melchioni 4, Talarico 7, Viviani 4, Torresani, Zanetti 2, Magliaro, Trombetti 7, Zarfaoui 11, Raffaelli 2, Mantovani 6. All. Dalè.

CHEMCO 1974 I GIULLARI – POL. LIBERTAS CALENDASCO 76 – 37

ROBY PROFUMI – STAFF 59 – 66

(17-15; 31-32; 45-55)

Valtarese: Piscina 1, Vignali, Bozzi 10, Ferrari G. ne, Pallotta 10, Gonzato 9, Marchini 20, Ferrari V. 3, Fatadey 17, Alessandrini ne. All. Scanzani.

Magik Rosa Parma: Ercoli 13, Marini ne, Lucca 9, Nuzzo, Tringale 11, Ferrari 14,  Molinari ne, Zambrelli ne, Aiello 7, Pederzolli 12. All. Panciroli.

Si ferma la striscia positiva della Roby Profumi che, nel derby contro la Magik Parma, deve alzare bandiera bianca al cospetto di un’avversaria molto più precisa al tiro e sicuramente molto più esperta rispetto alle giovanissime borgotaresi. Nella gara disputatasi davanti ad un pubblico delle grandi occasioni, le ragazze di coach Scanzani hanno lottato senza risparmiare colpi ma alla fine la differenza è arrivata dalla maggior precisione al tiro, soprattutto dalla lunga distanza. La partenza è tutta di marca Roby Profumi che arriva al massimo vantaggio sul 17 a 10 ma due conclusioni a canestro delle ducali nell’ultimo minuto del primo quarto riportano sotto la Magik. Alla prima sirena le due formazioni sono separate solo di due punti con vantaggio della Roby Profumi. Nel secondo quarto non cambia l’andamento della gara. La Roby Profumi mantiene il risicato vantaggio ma due canestri da tre punti di Lucca e cinque punti a fila di Pederzolli ribaltando il punteggio a favore della Magik che va al riposo lungo avanti per 32 a 31. Il terzo quarto è quello determinante per l’esito dell’incontro. La Roby Profumi fatica in attacco mentre le ospiti, sino ad allora trascinate da Lucca e Pederzolli, allungano grazie ad una super prestazione di Cecilia Ferrari. Dopo 30’ di gioco il tabellone del PalaRaschi segna Roby Profumi 45 e Magik 55. Negli ultimi 10’ la Roby Profumi cerca di rientrare in partita ma tutti i tentativi delle borgotaresi sono ben controllati dalla formazione allenata da Panciroli che conquista due importanti punti agganciando in classifica proprio la Roby Profumi.

LIBERTAS BASKET BOLOGNA – BASKET FINALE EMILIA 67 – 61 dts

CLASSIFICA

Cavezzo, Tigers Parma 6; Val d’Arda Fiorenzuola, Valtarese, Magik Rosa Parma, Giullari del Castello 4; Virtus Cesena, Bsl San Lazzaro, Magika Castel San Pietro, Libertas Bologna 2; Finale Emilia, Calendasco 0.

C Gold, Rinascita e BB2016 vincono, ma… C Silver, Medicina e Novellara corsare

SERIE C GOLD 3° Giornata

GAETANO SCIREA BASKET – B.S.L.  73 – 71

(17-20; 28-37; 52-51)

Bertinoro: Frigoli 14, Solfrizzi En., Cristofani 6, Ravaioli M. ne, Ravaioli S. 13, Bravi 18, Ricci 8, Bessan ne, Chiarini ne, Flan ne, Bracci 11, Solfrizzi Em. 3. All. Tumidei.

San Lazzaro: Lolli 2, Riguzzi 16, Degli Esposti 5, Fabbri 9, Governatori 2, Pederzini 15, Rosa, Cempini 2, Degregori 11, Bonaiuti 9, Paratore. All. Bettazzi.

RINASCITA BASKET RIMINI – VIRTUS SPES VIS 83 – 73

(28-15; 50-34; 62-57)

RBR: Rivali 5, Vandi ne, Bianchi 16, Pesaresi, Moffa, Ramilli ne, Dini 8, L. Bedetti 12, F. Bedetti 25, Chiari ne, Saponi 3, Broglia 14. All. Bernardi.

Virtus Imola: Dalpozzo, Dal Fiume 10, Turrini ne, Murati ne, Casadei ne, Aglio 8, Magagnoli 17, Percan 21, Nucci 6, Giuliani, Zhytaryuk 11. All. Tassinari.

Al PalaFlaminio tanti appassionati di basket, con una nutrita e rumorosa presenza dei tifosi imolesi. La Virtus sfiora l’impresa contro i colossi della Rinascita Basket Rimini. Dopo aver lungamente rincorso i locali, Percan e compagni vanno in vantaggio a metà dell’ultimo quarto sul 64-63. Sul più bello, però, qualche ingenuità difensiva ed offensiva consentono a Francesco Bedetti e soci di tornare avanti fino al +10 finale. Risultato che, a quel punto, sta stretto agli uomini di coach Davide Tassinari.

La cronaca: 8-5 dopo 3’ con il solo Aglio a segno per i gialloneri. A metà frazione Rimini ancora avanti 16-10, con la Virtus che si mantiene a galla con l’ala già a quota 8 e due triple a segno. Rimini tenta la fuga a 3’ dal primo intervallo con il contropiede di Dini. Un minuto più tardi la tripla di Francesco Bedetti allarga la forbice sul +16, prima del primo canestro di Alex Percan. A 36” dalla sirena 3/3 di Magagnoli dalla linea della carità per il 28-15. Il parziale successivo si apre con la Virtus più vitale, capace di realizzare un break di 8-3 dopo 2’, per il 31-23 firmato Nucci (contropiede + fallo). I gialloneri è viva e la tripla di Magagnoli significa il -7 (33-26) a sette minuti dall’intervallo lungo. Zhytaryuk infila il 35-28 a 6’. A metà frazione Bianchi realizza la tripla, seguita da un bel cesto di Percan per il 40-30 per i locali. La tripla di Magagnoli rimette in equilibrio il punteggio sul 44-34 a 2’. Il 2/2 di Francesco Bedetti ed un paio d’errori offensivi degli ospiti mandano avanti Rimini 48-34 a poco meno di un giro di lancette dall’intervallo. Francesco Bedetti realizza ben 19 punti nel primo tempo per il 50-34 con cui le squadre rientrano negli spogliatoi. La ripresa si apre con la splendida tripla di Alex Percan dall’angolo che replica con un canestro da sotto che vale il -11 (50-39 al 22′). Magagnoli firma il 7-0 di break (50-41). E’ sempre Francesco Bedetti a far respirare Rimini, prima del fallo tecnico fischiato alla panchina imolese che concede nuova linfa ai locali. Luca Bedetti infila il suo 7° punto personale per il 57-44 a metà frazione. La Virtus lotta ma sbaglia 4 canestri da sotto e lascia inalterato lo svantaggio sul -12 a 4’ dalla sirena. La tripla di Samuel Dal Fiume a 2’45” dalla fine riporta la Virtus sul -9 (48-57), prima della clamorosa stoppata di Jacopo Aglio sull’entrata di Luca Bedetti. Percan centrale per il 59-50, prima che Rivali risolva allo scadere dei 24” per il 61-50. E’ ancora una tripla di Samuel Dal Fiume a far esplodere i tifosi imolesi sul 61-54 a 10” dalla sirena. Dopo l’1/2 di Rivali è Zytharyuk a trovare il canestro + fallo che vale il -5 con cui si va all’ultimo intervallo. Si riparte col canestro di “Slava” Zytharyuk (63-59), seguito dalla super tripla di Francesco Magagnoli che realizza il -1 sul 63-62dopo 2’15” di gioco. Dopo 3’ Dini commette fallo su Percan che realizza 1/2 dalla linea della carità per il sorpasso giallonero sul 63-64. Dall’altra parte risponde da 3 punti Bianchi, prima al 3’30” (66-64) poi al 3’45” per il nuovo vantaggio riminese (69-64). Magagnoli da sotto accorcia (69-66). La partita è molto intensa e i dettagli fanno la differenza: Ztyharyuk fa 1/2 e riporta i suoi sul -2, prima del cesto in velocità di Luca Bedetti (71-67 a 3’53” dalla sirena). La tensione è palpabile.Alex Percan realizza una stellare tripla per il nuovo -1 (71-70). Francesco Bedetti e il contropiede di Bianchi riportano avanti i locali (75-70 a -2’20”). Tre errori consecutivi in attacco degli imolesi lasciano strada ai riminesi con Luca Bedetti che mette la tripla che gela i tifosi ospiti, a -1’13”, sul 78-70. Tripla di Dal Fiume, ma Broglia da sotto e Bianchi dalla distanza, segnano la fine della partita sull’83-73.

DILPLAST – VIS BASKET FERRARA 2012 55 – 74

(10-13; 27-42; 44-58)

Montecchio: Secli 5, Borghi ne, Astolfi 12, Bertolini 10, Broglia ne, Vecchi 2, Basso 3, Gruosso 3, Vanni 16, Pasini 1, Negri 1, Guidi 2. All. Bortesi.

Ferrara 2018: Petronio 11, Davico 19, Cattani 2, Caselli ne, Zanirato, Chemello 2, Mandic 8, Vigna, Favali 7, Farioli 11, Ghirelli L. ne, Ghirelli M. 14. All. Furlani.

SALUS PALL. BOLOGNA – BOLOGNA BASKET 2016 65 – 73

(18-15; 34-32; 52-58)

Salus: Branzaglia ne, Salsini 4, Amoni 8, Grassi ne, Tugnoli 23, Pini 6, Veronesi 7, Allodi 15, Falzetti 2, Vucinovic, Favaloro ne. All. Ansaloni.

BB2016: De Pascale, Legnani 8, Poluzzi 16, Mazzocchi 1, Polverelli 4, Cortesi 6, Guerri ne, Fin 13, Antola ne, Fontecchio 13, Folli 12, Bartolini ne. All. Lolli.

Il Bologna Basket 2016 si conferma in vetta alla classifica, ma quanta fatica! La Salus ha fatto gara pari per 35′, cedendo soltanto nel finale. Per la formazione di coach Lolli due punti importanti, anche se la squadra è ancora troppo altalenante nel rendimento se pensa di essere la principale rivale della RBR.

Derby in sostanziale equilibrio nei primi dieci minuti, con Tugnoli inarrestabile (12 punti). I padroni di casa toccavano il massimo vantaggio sul 23-15 (contropiede di Salsini), ma Folli era un fattore, Cortesi rispondeva presente e all’intervallo gli ospiti erano ad una incollatura (34-32). Nella ripresa ecco l’esperienza dei veterani: poker di Poluzzi e sorpasso (34-36), poi doppia tripla di Legnani e canestro di Fin per il 34-44 del 24′. Il BB2016 volava sul +14 sul 36-50, ma, poi, non chiudeva la partita e permetteva alla Salus di rientrare (49-55 al 29′), col solito Tugnoli, ben supportato da Veronesi e Pini. Con l’inerzia a favore, la truppa di Ansaloni rimetteva la testa avanti con i canestri di Tugnoli e Falzetti (63-60 a 5′ dalla fine), ma la corsa della Salus finiva lì, con Fin che colpiva dai 6,75 per il 63-66 e con la difesa che chiudeva ogni varco. Quattro punti di Fontecchio (63-72 al 38′) mettevano la parola fine ad un derby avvincente, ricco di emozioni, ma anche di banali errori.

GRUPPO VENTURI – GUELFO BASKET 72 – 80

(13-21; 28-39; 43-54)

Anzola: Mandini ne, Parmeggiani F. 9, Bortolani 6, Parmeggiani S. 11, Baccilieri 2, Villani 13, Cerulli 1, Venturi N., De Ruvo 9, Caroldi 15, Betti 6. All. Spaggiari.

CastelGuelfo: Dalpozzo ne, Nembrini ne, Baccarini 2, Grillini 17, Lugli 16, Musolesi 8, Saccà 8, Santini 8, Pieri 8, Govi F. 4, Govi G. 9, Bonazzi. All. Solaroli.

Il Guelfo espugna Anzola al termine di quaranta minuti intensi e combattuti, in cui il comando delle operazioni è però sempre rimasto nelle mani dei giallo-blu.

Partenza sprint della squadra on the road, ottime percentuali di tiro unite a una buona difesa individuale creano il primo break a metà primo quarto (15-4), Anzola cerca di rimanere a galla con l’esperienza di Bortolani ,che si sbatte a rimbalzo e segna 6 punti in un amen e Parmeggiani, che attacca il canestro spalle e fronte con uguale efficacia. Il Guelfo non si scompone però e, con un redivivo Musolesi e il rigenerato Lugli, mantiene un vantaggio costante attorno alla doppia cifra e con questo margine va negli spogliatoi. Nel terzo quarto Anzola aggredisce e cerca di alzare l’intensità, arriva a -6 a tre minuti dalla fine del terzo quarto, ma le penetrazioni di Grillini e i fratelli Govi con la loro intensità e capacità atletiche mantengono inalterato il vantaggio. Inizio ultima frazione con i padroni di casa trascinati da Caroldi che, con alcune giocate, fa vedere a tutti di avere un passato professionistico importante e con gli ospiti che, con la forza della squadra e la capacità di ogni giocatore di portare un mattoncino fondamentale, riescono a mantenere il vantaggio sino alla sirena.

CLASSIFICA

RINASCITA BK RIMINI 6 3 3 0 250 191 +59
BOLOGNA BASKET 2016 6 3 3 0 223 205 +18
FIORENZUOLA 1972 4 2 2 0 152 130 +22
VIS 2012 FERRARA 4 3 2 1 219 200 +19
GUELFO CASTELGUELFO 4 2 2 0 154 141 +13
VSV IMOLA 2 3 1 2 239 223 +16
GAETANO SCIREA BERTINORO 2 2 1 1 142 145 -3
LG COMPETITION CASTELNOVO M. 2 2 1 1 138 142 -4
BSL SAN LAZZARO 0 2 0 2 140 152 -12
SALUS BOLOGNA 0 3 0 3 206 233 -27
ANZOLA BASKET 0 2 0 2 139 185 -46
ARENA MONTECCHIO 0 3 0 3 179 234 -55

SERIE C SILVER 3° Giornata

DULCA CNO SANTARCANGELO – F.FRANCIA PALL. 70 – 57

(17-10; 27-33; 49-45)

Santarcangelo: Zannoni 17, Colombo 9, Giuliani, Lucchi 12, Fusco 7, Russu ne, Carafa, Raffaelli, Buzzone, Fornaciari 11, Massaria ne, De Martin 14. All. Evangelisti.

Zola Predosa: Perrotta 1, Gamberini 9, Bavieri 3, Barilli Fe. 5, Zappoli 5, Ghinazzi, Masina, Barilli Fi. 7, Romagnoli 20, Almeoni 7. All. Benini

PALLACANESTRO CASTENASO – NET SERVICE SPA 64 – 73

(23-25; 35-36; 52-56)

Castenaso: Serra ne, Recchia, Malverdi 2, Ballini 25, Baietti 12, Righi ne, Capobianco 6, Ginevri, Cantore 2, Ballardini 12, Zucchini 3, Quarantotto 2. All. Castelli.

S.G. Fortitudo: Barattini 12, Zinelli 8, Capancioni, Chiarini 5, Tasini 9, De Denaro 2, Deledda 4, Cinti 2, Pederzoli 7, Ranieri 5, Nanni 8, Pesino 11. All. Tasini.

CVD BASKET CLUB – REBASKET 64 – 78

(16-29; 27-44; 44-59)

CVD Casalecchio: Trois 7, Bernardi 7, Sighinolfi 12, Penna 4, Barbato, Fuzzi 7, Bianchi, Taddei 2, Pellacani 4, Santilli 5, Lelli 16. All. Lanzoni

Castelnovo Sotto: Rivi 3, Tognato 13, Grisanti 3, Castagnaro 14, Defant 16, Cervi 6, Dall’Asta, Battaglia, Amadio 7, Pedrazzi 10, Covi, Lusetti 6. All. Casoli.

OTTICA AMIDEI – RIVIT 63 – 64

(12-9; 19-22; 21-18; 11-15)

Castelfranco: Ayiku 7, Pizzirani ne, Marzo, Cappelli 10, Zucchini 9, Torricelli R. 7, Tedeschi, Vannini 4, Del Papa 6, Paciello 6, Torricelli F. ne, Prampolini 14. All. Landini.

Grifo Imola: Pontrelli 4, Riguzzi 7, Bartoli 5, Mondini, Pampani 4, Creti 2, Lanzoni 13, Orlando 13, Saibi ne, Martini 8, Borgognoni 8. All. Palumbi.

Molto rammarico in casa Ottica Amidei, autore di una partita gagliarda e intensa, ma che pecca di esperienza nei momenti chiave. Assenza pesante in casa Grifo, con coach Palumbi che deve fare a meno di Biandolino, oltre al lungodegente Sgorbati.

I bolognesi partono con Riguzzi, Bartoli, Lanzoni, Orlando e Martini, mentre coach Landini invece ritrova Cappelli e quindi torna ai soliti cinque: Cappelli, Zucchini, Ayiku, Torricelli e Paciello. Primo quarto non proprio per palati fini, con Imola che non trova il canestro per i primi 3 minuti, mentre invece un 2+1 di Zucchini e un piazzato di Cappelli danno il 5-0 locale. All’8’ si è sul 10-4 per l’Ottica Amidei, finalmente convincente da entrambi i lati del campo. Il quarto si chiude sul 12-9 Castelfranco. Qualche rimbalzo offensivo di troppo concesso, ma tanta intensità e voglia di sbucciarsi i gomiti e l’Ottica Amidei si trova sul +7 (21-14 al 14’) con una bomba di Prampolini. Controparziale di 6-0 ospite e timeout di coach Landini. Oramai la partita si sviluppa lottando su ogni possesso, sicuramente non un gioco bello da vedere ma estremamente intenso. Il primo vantaggio ospite arriva sul 24-26 al 18’, si arriva ai secondi finali del quarto sul +3 Grifo, ma il buzzer beater di Ayiku da 8 metri pareggia i conti a quota 31, punteggio con il quale si va al riposo lungo. Parziali e controparziali caratterizzano il terzo periodo. Il filo conduttore rimane sempre quello della parità, che viene mantenuta fino quasi a fine del quarto (47 pari al 29’), poi un guizzo di Ayiku sul finire del tempo da un micro-vantaggio all’Ottica Amidei in vista dell’ultima frazione (52-49 al 30’). Il vantaggio in casa Castelfranco rimane sempre fra il +3 e il +6 per tutto il quarto. La difesa biancoverde regge ampiamente impatto, l’attacco invece fatica molto, ma di cuore e di voglia rimane davanti. Imola trova il pareggio con una bomba di Lanzoni (61 pari a 1’24” dal termine). Sulla successiva azione, Cappelli trova un bel piazzato per ridare il +2 all’Ottica Amidei (63-61 a 40”). Riguzzi cerca la tripla della vittoria, ma va lungo, rimbalzo di Prampolini che cerca l’apertura per Zucchini, sbagliando purtroppo la misura. Palla a Imola con poco più di venti secondi da giocare. I bolognesi sono lucidi nel cercare Lanzoni libero in punta per la bomba del +1 che non sbaglia e regala il vantaggio ospite con un secondo da giocare. Timeout di coach Landini, che disegna la rimessa, ma non porta i benefici sperati, finisce 63-64.

CREI – BERNAITALIA 51 – 54

(12-10; 26-25; 37-41)

Granarolo Basket: Salicini, Bianchi 9, Masetti ne, Spettoli 13, Paoloni 8, Nanni, Bernardinello, Bertuzzi 3, Marega 8, Drago ne, Pani, Brotza 10. All. Carrera.

Medicina: Tinti 7, Mini 5, Giani 13, Rossi 7, Casagrande 12, Curione 4, Lorenzini 6, Seracchioli, Agriesti, Stagni ne. All. Curti.

La Crei esce sconfitta al termine di una vera e propria battaglia al cospetto di una Virtus Medicina che, pur avendo numeri complessivi peggiori dei padroni di casa (valutazione di squadra 42 Virtus, 62 Crei), si aggiudica la vittoria il match grazie a ben 19 rimbalzi offensivi che le consentono di tirare dieci volte in più dei padroni di casa, condannandoli alla sconfitta.

Il match è stato equilibratissimo, con un livello d’intensità in stile playoff e una coppia in grigio che ha concesso contatti molto ruvidi sotto le plance; di questo ne ha sicuramente risentito lo spettacolo, visto il punteggio molto basso. Il match comincia sotto il segno di Giani e Marega: 6-8 dopo 5’30” con i due lunghi rispettivamente a 5 e 4 punti. Curione segna il decimo punto per gli ospiti poi Brotza (MVP del match con 10p., 11 r., 7 stoppate e 25 di valutazione) e Marega mettono a segno il 6-0 con cui la Crei conduce al 10′ (12-10). A inizio secondo quarto la coppia Giani-Mini confeziona un parziale di 0-7 e la Virtus si porta a +5 (12-17 al 13′), ma Brotza e Spettoli guidano Granarolo al nuovo vantaggio (22-21 al 17′). Spettoli-Giani-Bianchi-Rossi è la sequenza di canestri che porta le due squadre al riposo lungo sul 26-25 per i padroni di casa. Ad inizio terzo quarto è capitan Paoloni che prova a spingere la Crei, con 2 rimbalzi d’attacco e 4 punti consecutivi (una tripla e un libero per tecnico a Giani), per il +5 (30-25 al 22′), ma gli ospiti reagiscono con Mini e Casagrande che propiziano il 2-8 con cui la Virtus torna in vantaggio (32-33 al 24’30”). Una rubata con canestro in contropiede di Paoloni, Casagrande da due e risposta di Spettoli per il 36-35 che dà l’ultimo vantaggio del match al Granarolo al minuto 27′; gli ospiti sfruttano i pasticci in attacco dei padroni di casa e il tecnico alla panchina della Crei e allungano fino al 37-41 con cui ci si siede per l’ultima pausa. Nell’ultimo quarto la Virtus parte meglio, di contro la Crei realizza solo 2 punti con Spettoli nei primi 4’30” e gli ospiti volano a +8 (39-47 al 35’30”). Brotza su splendido assist di Pani riduce lo svantaggio ma Lorenzini e Tinti portano la Virtus al massimo vantaggio (41-51 al 35’30”) che in una partita a punteggio così basso sembra una pietra tombale sulle speranze dei padroni di casa. Due liberi di Paoloni convincono coach Curti a chiamare timeout sul 43-51 a 4′ dalla fine; in uscita dal timeout Bianchi con un gioco da 3 punti, un recupero su Lorenzini con assist per Spettoli e un rimbalzo difensivo che innesca il contropiede sull’asse Spettoli-Brotza spinge Granarolo ad parziale di 7-0 in un minuto che riapre completamente il match (50-51 al 37′). Altro timeout di Curti, Medicina attacca ma sbaglia per ben tre volte, nonostante i rimbalzi offensivi; Paoloni e Spettoli non si intendono e il possesso torna agli ospiti, ma Brotza recupera a sua volta il pallone a Giani; la palla arriva a Bianchi che riesce ad incunearsi per un tiro ravvicinato, sbaglia, prende il rimbalzo e sbaglia di nuovo da sotto triplicato (fallosamente per i padroni di casa); Paoloni prende il rimbalzo d’attacco, palla di nuovo a Bianchi che fallisce il tiro, rimbalzo di Curione che innesca Tinti in contropiede; disperata rincorsa di Salicini che tenta la stoppata, ma commette fallo con Tinti che con un’incredibile acrobazia riesce a realizzare; il play ospite insacca anche l’aggiuntivo per il 50-54 a 40″ dalla fine. Spettoli attacca la difesa Virtus e costringe al fallo Giani: realizza il primo libero, sbaglia il secondo, rimbalzo di Curione e attacco Virtus sul 51-54 a 33″ dalla fine. La Crei difende per 24″ e si ritrova la palla in mano con una manciata di secondi alla fine; timeout Carrera per l’ultimo schema con il rientro in campo di Marega, la palla finisce a Spettoli che non trova sbocchi, spara la tripla della disperazione, ma non centra il bersaglio: game-set and match Virtus.

ARTUSIANA BK – OLIMPIA CASTELLO 2010 66 – 73

(15-16; 31-32; 46-51)

Forlimpopoli: Stella ne, Nervegna 8, Del Zozzo, Valgimigli 2, Biondi 2, Agatensi 14, Grassi 10, Piazza 4, Vitali, Serrani 19, Servadei 1, Ravaioli 6. All. Agnoletti.

Castel San Pietro: Curti, Mondanelli, Sabattani 4, Pedini, Benedetti 13, Cavina ne, Lalanne 5, Zuffa, Parenti 14, Trombetti 21, Mazza 16. All. Regazzi.

ATLETICO BASKET – PALL. MOLINELLA 70 – 61

(18-17; 37-25; 50-47)

Atletico: Campanella F., Veronesi Gr. 17, Campanella M. 5, Rosati 3, Rossi 18, Grassi, De Simone 10, Tognazzi, Veronesi G.I. 4, Campanella E. 4, Argenti 2, Artese 7. All. Pietrantonio.

Molinella: Guazzaloca 5, Brandani 8, Grazzi 4, Ranzolin 10, Zuccheri 2, Frignani 14, Cai, Lanzi 15, Ramini 3, Torriglia. All. Baiocchi.

NOVA ELEVATORS PERSICETO – PALL. NOVELLARA 70 – 78

(17-26; 31-45; 41-64)

San Giovanni in Persiceto: Carpani, Lorusso, Tomesani 17, Coslovi 8, Guidi, Cornale 2, Vaccari, Gamberini, Papotti 17, Alvisi, Mancin 13, Albertini 13. All. Berselli.

Novellara: Ferrari 2, Margini 18, Folloni 17, Rinaldi 8, Bagni 5, Franzoni 8, Aguzzoli 7, Carpi 6, Ciavolella 7, Bartoccetti ne. All. Boni.

CLASSIFICA

REBASKET CASTELNOVO 6 3 3 0 226 176 +50
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO 6 3 3 0 214 167 +47
S.G. FORTITUDO BOLOGNA 4 3 2 1 198 177 +21
MOLINELLA 4 3 2 1 213 195 +18
CNO SANTARCANGELO 4 3 2 1 135 118 +17
NOVELLARA 4 3 2 1 243 227 +16
VIRTUS MEDICINA 4 3 2 1 126 115 +11
ATLETICO BORGO BOLOGNA 4 3 2 1 222 212 +10
GRIFO IMOLA 4 3 2 1 171 172 -1
GRANAROLO BASKET 2 3 1 2 159 161 -2
VIS PERSICETO 2 3 1 2 205 210 -5
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 2 3 1 2 184 207 -23
CASTENASO 0 3 0 3 173 201 -28
CVD CASALECCHIO 0 3 0 3 204 238 -34
FRANCESCO FRANCIA ZOLA 0 3 0 3 193 235 -42
CASTELFRANCO EMILIA 0 3 0 3 163 218 -55

Serie D, Selene, che squillo: messo ko il Bellaria! Girone A, impresa Castellana a Parma

SERIE D/A 3° Giornata

NEW BASKET MIRANDOLA – SAMPOLESE BK 59 – 58

(20-15; 35-28; 46-46)

NBM: Manzi 8, Baccarani, Galeotti 3, Morselli, Gasparini 5,  Bega 9, Patrese 12, Vivarelli 13, Aspergo 2, Arletti 2, Nicolini 4, Di Piazza 1. All. Dotti.

San Polo d’Enza: Tognoni 2, Grulli 2, Minardi 8, Davoli 1, Benevelli 2, Braglia 5, Davoli M., Galassi 2, Tondo 17, Magliani 13, Hasa 4, Bertondi 2. All. Corali.

MOLINO GRASSI – POL. CASTELLANA 52 – 65

(12-8; 22-28; 34-43)

Magik Parma: Bazzoni, Donadei 3, Malinverni N. 6, Bocchia 10, Malinverni L. 8, Paulig 8, Lannuti, Berti 9, Diemmi 4, Berlinguer 4, Botti ne. All. Quintavalla.

Castelsangiovanni: Bossi, Racchi 14, Debra 17, Galli 8, Eccher 6, Germani 3, Villa A. 4, Villa S. 6, Mori 4, Coppeta 3. All. Brambilla.

MISTER TIGELLA – STEFY BASKET 50 – 69

(13-19; 29-34; 40-48)

Calderara: Rallo 1, Menna, Molinari L. 5, Marchi 2, Projetto 2, Nanni, Zocca 3, Bulgarelli 21, Selvi, Turchetti 5, Serio 11, Orlando. All. Venturi

Stefy: Franceschini 19, Zambonelli, Pancaldi 6, Bragaglia 3, Scandellari R., Lamborghini 4, Melchiorre 3, Marzioni 13, Alessandri 4, Calvi 7, Galli 10. All. Ziron.

POL. GIOVANNI MASI – BASKET VOLTONE 79 – 82

(21-30; 35-55; 58-66)

Masi Casalecchio: Ballanti 6, Franchini 11, Galassi 15, Castaldini G. 4, Freddi  13, Di Marzio 2, Sassoni, Truppi 7, Pollini, Zanchi 4, Bertacchini 12, Zanotti 5. All. Forni.

Monte San Pietro: Venturelli, Giacometti A. 2, Maldini 3, Castaldini T. 10, Skocaj 16, Codicini 1, Ferraro 14, Giacometti J. 19, Casarini, Bernardini, Cuozzo 14, Venturi 3. All. Torrella.

Il terzo turno di campionato mette di fronte Pol.Masi e Basket Voltone, due squadre estremamente giovani e “da corsa” in un match che potrebbe permettere ai padroni di casa di continuare il cammino da imbattuti nella competizione mentre per gli ospiti la possibilità di raggiungere gli avversari a quota 2 vittorie in quello che è a tutti gli effetti un derby. Il primo tempo, però, si dimostra essere un assolo degli uomini di Coach Torrella che dominano sotto ogni punto di vista la partita mettendo sul parquet intensità, corsa e velocità mandando in tilt i padroni di casa. Come detto la prima parte di gara è tutta di marca giallo-blu con Giacometti-Skocaj-Ferraro che seminano il panico in attacco mettendo a segno  33 punti  complessivi contro i 35 di tutta la Masi. Le brutte notizie non finiscono qua per i ragazzi di Coach Forni che a metà della seconda frazione vedono perdere per infortunio anche Zanchi. Il primo tempo si conclude con il risultato di 35-55 con una sola squadra in campo. Nella ripresa il pubblico di casa non attende altro che la reazione della propria squadra che, infatti, non tarda ad arrivare. La squadra biancoverde non è evidentemente la stessa della prima metà di gara, in campo ci sono cuore, grinta e tanta energia che permettono sin dalle primissime battute di far capire agli ospiti che i 2 punti, nonostante il primo tempo, dovranno essere meritati fino all’ultimo. La facilità nel trovare il canestro non è più la stessa, la pressione apportata dalla Masi comincia ad essere insopportabile per gli ospiti che perdono palloni e trovano tiri difficili che raramente trovano la retina, così rapidamente la partita cambia volto Franchini e Bertacchini si predono in mano la squadra in attacco trovando punti facili e tirando molti liberi aiutati anche dall’energia e dalle giocate di Zanotti che consente ai padroni di casa di arrivare all’ultima frazione in singola cifra di svantaggio: 58-66. L’ultimo quarto è soprattutto Freddi, in apertura, a prolungare la rottura del Voltone, che comincia a tremare, ma mantiene in qualche modo sempre la testa della partita. Si arriva così agli ultimi minuti con gli ospiti sempre in vantaggio che riescono a trovare fiducia e punti provando ad allungare, mentre la Masi comincia a sentire la fatica di un’incredibile rimonta, molto dispendiosa però a livello di energia sbagliando qualche tiro aperto per passare in vantaggio. Nonostante gli ultimi tentativi disperati di  un Bertacchini mai domo, il Voltone mantiene sempre il vantaggio e il match termina con il risultato di 79-82 con i padroni di casa che escono sicuramente rammaricati per una rimonta incompleta, che avrebbe avuto dell’incredibile, ma allo stesso tempo non soddisfatti di un primo tempo orribile, dove il Voltone si è assicurato la vittoria finale, dimostrando di essere gruppo compatto e molto temibile per tutti in campionato.

GESTER – PALL. CORREGGIO 81 – 77

(15-20; 33-39; 50-55)

S.P. Vignola: Ganugi 13, Badiali 13, Fiorini 7, Poluzzi, Barbieri A. ne, Barbieri E., Galvan 11, Zagni, Cuzzani 27, Guidotti 10, Bastia. All. Sacchetti.

Correggio: Messori 2, El Ibrahimi 9, Conte 19, Riccò Fe. 23, Valli 2, Luppi ne, Guardasoni 5, Riccò Fr. 6, Tirelli n.e., Giaroni, Rustichelli 11, Ligabue. All. Notari.

ANTAL PALLAVICINI – PALL. NAZARENO CARPI 22/10/2018 – 21:00

Palestra LERCARO – Via M. E. Lepido 194/10 BOLOGNA (BO)

VENI BASKET – FOPPIANI 50 – 63

(18-23; 30-37; 40-53)

San Pietro in Casale: Gamberini 2, Pastore 7, Mandini ne, Oseliero 6, Ventura 6, Mellini 4, Veronesi 2, Palma ne, Tomsa, Ramzani 6, Fiore 14, Nardi 3. All. Folchi.

Fidenza: Lombardi 8, Iacomino ne, Moscatelli 7, Di Noia 19, Gaudenzi ne, Maggi 1, Lanzi ne, Garofalo 10, Parmigiani 9, Rivetti 5, Barcaroli, Montanari 4. All. Cavalieri.

LA TORRE RE – EMIL GAS 85 – 83 dts

(25-14; 40-35; 62-63; 77-77)

La Torre Reggio: Davoli A. 7, Mazzi G. 3, Vezzosi 6, Davoli L. 2, Pezzarossa 4, Mazzi F. 23, Mussini 12, Melli 23, Margaria 5, Cantergiani, Giaroni ne, Manghi ne. All. Romano.

Scandiano: Grisendi 6, Baroni 6, Spaggiari 10, Masoni 5, Nunziato, Fikri, Marani 4, Belli 2, Iori 26, Monticelli 9, Corradini 2, Borghi 13. All. Baroni.

La partita tra Torre e Scandiano non tradisce le aspettative, rivelandosi divertente e ricco di emozioni, davanti a una bella cornice di pubblico, che premia la scelta di aver fissato il derby il sabato alle 18.30. I cittadini giocano decisamente meglio i primi 15’, salendo addirittura a +16 con la tripla di Giovanni Mazzi (33-17), poi gli ospiti danno concreti segnali di ripresa, riuscendo a limitare i danni già prima dell’intervallo (40-35). Se il ritorno dagli spogliatoi è di nuovo di marca torriana (47-35), il prosieguo del terzo quarto è tutto scandianese. Sale in cattedra Iori e trascina i suoi, che impattano nel giro di pochi minuti (55-55 al 26’), arrivando a mettere la freccia per la prima volta poco dopo (61-63 al 29’), grazie alla bomba dell’ex di turno Monticelli. Sono loro i trascinatori della rimonta, mentre sull’altro fronte a Enrico Melli e Filippo Mazzi si aggiungono alcuni canestri importanti di Mussini, all’interno di un match che si avvia alle battute conclusive del quarto periodo sul filo dell’incertezza. Proprio Filippo Mazzi, dopo aver dato alla Torre il +3 (77-74), potrebbe chiudere la contesa, ma fallisce i tiri liberi e sul fronte opposto, sulla sirena, l’altro ex Spaggiari insacca dalla lunga distanza e porta le squadre all’overtime (77-77 al 40’). Qui i padroni di casa accusano il colpo e sembrano sul punto di capitolare (79-83 al 44’), ma trovano le forze per stringere le maglie in difesa e piazzare il decisivo break di 6-0, tutto dalla lunetta. I punti del sorpasso sono firmati da Margaria (84-83) e successivamente Scandiano commette infrazione di 24″. Ancora Margaria, segnando il primo tiro libero e sbagliando volutamente il secondo, a 1’’ dal termine, firma il definitivo 85-83.

CLASSIFICA

FULGOR FIDENZA 6 3 3 0 236 180 +56
SCUOLA PALL. VIGNOLA 6 3 3 0 215 187 +28
CORREGGIO 4 3 2 1 226 184 +42
MASI CASALECCHIO 4 3 2 1 218 194 +24
MAGIK PARMA 4 3 2 1 186 176 +10
VOLTONE ZOLA 4 3 2 1 221 217 +4
LA TORRE REGGIO EMILIA 4 3 2 1 206 233 -27
VENI SAN PIETRO IN CASALE 2 3 1 2 189 188 +1
NAZARENO CARPI 2 2 1 1 140 143 -3
STEFY BASKET BOLOGNA 2 3 1 2 185 188 -3
SCANDIANO 2012 2 3 1 2 202 207 -5
NEW BASKET MIRANDOLA 2 3 1 2 188 203 -15
CASTELLANA CASTEL S.GIOVANNI 2 3 1 2 176 196 -20
PALLAVICINI BOLOGNA 2 2 1 1 136 156 -20
SAMPOLESE 0 3 0 3 168 197 -29
CALDERARA 0 3 0 3 165 208 -43

SERIE D/B 3° Giornata

BASKET VILLAGE – PROGRESSO HAPPY BASKET ’07 74 – 51

(21-9; 38-21; 60-36)

Granarolo: Carini 4, Poli 7, Marcheselli 5, Banzi, Landuzzi 7, Morando 4, Neviani 3, Meluzzi 3, Polo 3, Nobis 21, Nicotera 5, Paoloni 12. All. Ansaloni.

CastelMaggiore: Chiusoli, Solmi 8, Cocchi 1, Pellegrino 11, Tolomelli 3, Roncarati, Fiorentini 2, Giunchedi 3, Gambetti 11, Asciano 4, Tinti 5, Marchetta 3. All. Baraldi.

CESENA BASKET 2005 – SCUOLA BASKET FERRARA 61 – 66

(11-16; 27-30; 49-47)

Cesena: Montalti 2, Rossi, Romano 16, Zoboli 10, Ruscelli, Vandelli, Pezzi 3, Benzi 2, Ambrogi 8, Tagliafierro 1, Cacchi, Balestri 19. All. Ruggeri.

S.B. Ferrara: Pigozzi 18, Ardizzoni 2, Rimondi Ri. 6, Pusinanti 11, Rimondi Ro. 4, Ferrarini, Gavagna 1, Bertocco 10, Grassi, Bereziartua 3, Beccari 11. All. Colantoni.

SELENE BASKET  – BELLARIA BASKET 70 – 63

(24-10; 43-29; 54-49)

Sant’Agata sul Santerno: Spinosa 20, Rubbini 12, Totaro 11, Baldrati 11, Caprara 8, Bergantini, Vignudelli 5, Mastrilli 3, Camorani, Montanari ne. All. Dalpozzo.

Bellaria: Mazzotti 7, Galassi 17, Gori 3, Tassinari 19, Foiera 11, Demaio 3, Benedettini 2, Tongue, Zaghini, Sirri ne, Malatesta ne. All. Domeniconi.

PALL. PIANORO – P.G.S. WELCOME 85 – 74

(20-15, 42-43, 63-58)

Pianoro: Tosiani 9, Verardi 20, Bonazzi 2, Bianchini 2, Ricci 20, Vaccari 4, Grandi 2, Bosco 12, Cavallini 6, Nicoletti, Selleri 8. All. Fasone.

PGS Welcome: Mazzetti 8, Dozza 11, Lamborghini 4, Credi 17, Bernardini, Martelli 13, Sabbioni 2, Pellegrino, Barone n.e., Baroncini 4, Venturoli 15. All. Roveri.

POL. STELLA – BASKERS 73 – 85

Stella Rimini: Semprucci, Casoli, Amadori, Tonti, Verni 9, Bomba 21, Guerra 1, De Martino, Pinto 11, Quartulli 5, Del Turco 22. All. Casoli.

Forlimpopoli: Rossi F., Rossi E. 23, Rombaldoni 5, Pinza 7, Piani 18, Biffi 2, Cortini 12, Monday 4, Evangelisti 1, Neri, Biscaro 8, Lotti 5. All. Giannetti.

BASKET RICCIONE – CURTI 73 – 76 dts

(10-14; 26-36; 43-48; 62-62)

Riccione: Diagne 7, Medde 17, Pierucci 10, Pulzakov 2, Amadori 9, Chistè 11, Martinucci, Adducchio, Serafini 1, Mazzotti 16, Carlini, Panatta. All. Ferro.

International Imola: Ricci Lucchi 2, Franzoni, Spinosa 3, Dirella 15, Canovi 8, Bollati, Poli 5, Ravaglia 2, Verde 15, Barba 1, Alberti 16, Wiltshire W. 9. All. Santi.

Terza partita di campionato, in trasferta a Riccione, e finalmente la Curti coglie una meritata vittoria, dopo un emozionante tempo supplementare. Reduci da due sconfitte, seguito dei successi di coppa, i biancorossi hanno saputo raccogliere energie e stimoli nuovi, per affrontare una squadra che sulla carta presentava caratteristiche fisiche e anagrafiche molto simili. La partenza è tutta di marca imolese e l’International indirizza il punteggio a proprio favore, mantenendo gli avversari a una costante distanza di sicurezza di almeno dieci punti. Solo al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, i padroni di casa riescono a rientrare in partita, con una serie positiva di canestri da tre punti e a condurre nel punteggio fino a 3″ dalla sirena finale. Ma il giovane Alberti (classe 2002) è freddissimo nel segnare i due tiri liberi che portano la partita al supplementare, che poi sorride alla Santi band.

CASTIGLIONE MURRI BK – IMMOBILIARE 2000 62 – 71

(16-11; 31-28; 49-47)

Castiglione Murri: Donati 6, Buriani 20, Venturi, Gandolfi 19, Varotto 9, Mantovani 4, Stefanelli, Parchi 2, Bersani, Minerva 2, Secchi, Vetere. All. Fili.

Giardini Margherita: Fioravanti, Giudici 9, Nicolini 15, Annunzi 9, Bonesi 1, Ceccolini 4, Pedrielli 10, Morra Ja., Mazzini 4, Venturi 6, Pierini 13. All. Morra Jo.

PALL. BUDRIO 2012 – CESTISTICA ARGENTA 74 – 64

(17-12; 38-25; 46-49)

Budrio: Fornasari 11, Cesario 3, Conidi 12, Tugnoli 13, Tuccillo 3, Natali ne, Zanellati, Zitelli 8, Paolucci 2, Curti 7, Zambon 2, Campagna 13. All. Simoncioni

Argenta: Magnani 2, Bonora, Alberti D. 9, Tarroni ne, Quaiotto A. 2, Alberti A. 5, Bianchi ne, Quaiotto L. 9, Montaguti 18, Malagolini 13, Di Tizio 6. All. Bacchilega.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI 6 3 3 0 246 209 +37
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA 6 3 3 0 227 192 +35
SELENE S. AGATA 6 3 3 0 226 204 +22
PGS WELCOME BOLOGNA 4 3 2 1 240 219 +21
BELLARIA 4 3 2 1 222 211 +11
BASKET VILLAGE GRANAROLO 4 3 2 1 200 193 +7
PALL. BUDRIO 289 4 3 2 1 208 201 +7
S.B. FERRARA 4 3 2 1 198 197 +1
ARGENTA 2 3 1 2 224 206 +18
PIANORO 2 3 1 2 240 243 -3
RICCIONE 2 3 1 2 215 228 -13
STELLA RIMINI 2 3 1 2 221 239 -18
INTERNATIONAL IMOLA 2 3 1 2 189 237 -48
CESENA BASKET 2005 0 3 0 3 199 214 -15
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA 0 3 0 3 197 220 -23
HAPPY BK CASTELMAGGIORE 0 3 0 3 191 230 -39

Trofeo Marchetti, la Nazareno Carpi è la prima semifinalista

TROFEO MARCHETTI

Quarti di finale

PALLACANESTRO FULGOR FIDENZA – PALL. CORREGGIO 23/10/2018 – 21:00

PALASPORT – Via Togliatti 42  FIDENZA (PR)

PALL. NAZARENO – POL. GIOVANNI MASI 92 – 79

(19-20; 35-35; 62-55)

Carpi: Carretti 11, Valenti 14, Biello 16, Mantovani, Sutera 4, Ferrari 16, Salami 9, Lavacchielli 12, Foroni 6, Harambasic 2, Sabbadini 2. All. Beltrami.

Masi Casalecchio: Ballanti 10, Franchini 15, Galassi 12, Castaldini, Tonelli, Freddi 10, Di Marzio 10, Sassoni 2, Truppi 8, Pollini, Bertacchini 12. All. Forni.

PROGRESSO HAPPY BASKET ’07 – G.S. INTERNATIONAL BASKET 14/11/2018 – 21:30

ACADEMY SPORT VILLAGE – Via Lame 298 – Loc. Torreverde CASTEL MAGGIORE (BO)

BELLARIA BASKET – CESTISTICA ARGENTA 13/11/2018 – 21:00

Palestra STADIO – Via Rossini 12 BELLARIA-IGEA MARINA (RN)

Under 18, Vis2008-Reggiana, per tenere il passo della capolista Cantù

Vis-Reggiana e Trento-Virtus sono le due gare più importanti nel prossimo turno del campionato nazionale Under 18. Nelle altre due categorie, spicca, nell’anticipo, la netta vittoria esterna di Santarcangelo a Reggio Emilia.

UNDER 18 Girone D 5° Giornata

AURORA DESIO 94 – BASKET BRESCIA LEONESSA 23/10/2018 – 21:00

PALAZZETTO A.MORO – Via San Pietro 1 DESIO (MB)

MILANOTRE BASKET BASIGLIO – NBB BRESCIA 22/10/2018 – 19:30

Palazzetto MILANO TRE – Via Salvo D’acquisto BASIGLIO (MI)

VIS 2008 FERRARA – GRISSIN BON PALL. REGGIANA 23/10/2018 – 20:00

18/10/2018 PALAPALESTRE – Viale Tumiati 5 FERRARA (FE)

SCALIGERA B. VERONA TEZENIS – GUERINO VANOLI BASKET 22/10/2018 – 19:15

Centro Polifunz. Don Calabria – Via San Marco, 121 VERONA (VR)

ANTENORE ENERGIA V. B. PADOVA – ABC CANTU 23/10/2018 – 20:30

Palestra Comunale – Via Rovigo, 1 RUBANO (PD)

PETRARCA BASKET – PALL. BERNAREGGIO 99 23/10/2018 – 20:00

PALAZZETTO CA’ RASI – Via Ca’ Rasi 2/b PADOVA (PD)

ARMANI EXCHANGE OLIMPIA – BLU OROBICA 22/10/2018 – 20:30

MC2 Sport Village – Via di Vittorio 1 ASSAGO (MI)

CLASSIFICA

Abc Cantù 8; Vis 2008 Ferrara, Reggiana, Bernareggio’99, Scaligera Verona, Petrarca Padova 6; Blu Orobica Bergamo, Virtus Padova, Vanoli Cremona, Leonessa Brescia 4; Aurora Desio 2; Olimpia Milano, NBB Brescia, Milanotre Basiglio 0.

Girone Ebano 4° Giornata

DOLOMITI ENERGIA TN – UNIPOL BANCA BOLOGNA 23/10/2018 – 18:45

PALASPORT – Via Piomarta 1  ROVERETO (TN)

FORTITUDO103 – G.S. INTERNATIONAL BK 22/10/2018 – 20:00

ACADEMY SPORT VILLAGE – Via Lame 298 – Loc. Torreverde CASTEL MAGGIORE (BO)

B.S.L. SAN LAZZARO – PALL. TITANO 24/10/2018 – 20:30

Palestra RODRIGUEZ – Via Repubblica 2 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

CLASSIFICA

Virtus Bologna, Fortitudo 103 Bologna 4; International Imola, Trento 2; BSL San Lazzaro, Compagnia dell’Albero Ravenna, Titano San Marino 0.

UNDER 16 3° Giornata

FORTITUDO103 ACADEMY – PALLACANESTRO 2.015 41 – 68

Fortitudo Academy: Biasco 13, Micheletto 6, Lombardo 2, Righi, Brolis 5, Pennacchia 5, Mengozzi 2, Incalza, Errani 2, Antonaci 6, Basso. All. Comuzzo.

Forlì: Zambianchi 19, Serra 2, Maltoni 2, Mistral, Creta 10, Bertini 7, Gardini 2, Sampieri 4, Baroncini 12, Monticelli 8, Scarpellini 2. Dini. All. Barbara.

VIS 2008 – UNIPOL BANCA VIRTUS PALL. 64 – 104

(13-28; 32-40; 43-70)

Ferrara: Dalpozzo 6, Cristofori, Lesdi 8, Galliera Ricci 4, Simonetti 8, Bergamini, Mica 22, Susanni 2, Sfarzi, Husam 10, Ndiaye 1, Gibertini 3. All. Giuliani.

Virtus: Carta 14, Grotti 16, Colombo 12, Espa 9, Furin 4, Mazzoli, Salsini 17, Ferdeghini 11, Minelli 7, Ruffini 3, Barbieri 11, Galli. All. Vecchi.

B.S.L. – ASSIGECO 94 – 49

(19-11; 52-24; 73-38)

San Lazzaro: Micheli 7, Moretti 13, Negroni L. 14, Dalla Valle 10, Arnone 6, Tepedino 22, Gianfagna 7, Negroni T. 5, Baldi 3, Neri 7. All. Comastri.

Piacenza Basket Club: Ivanov 7, Cicognini 3, Fumi 4, Enobo, Fortino, Andreoli 2, Mazzoli, Fellegara, Pizzetti 13, Rigoni 11, De Palo 4, Scaglia 5. All. Soffiantini.

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – BASKET SANTARCANGELO 50 – 81

POL. PONTEVECCHIO – ACADEMY BK FIDENZA 2014 66 – 54

(15-20; 29-32; 51-42)

Pontevecchio: Albonetti 3, Benini, Bianchi, Caffagna, Chiarati 2, Costantini 22, Degli Esposti 16, Lusignani, Neri 9, Spiga, Trepiccione 9, Vitale 4. All. Gessi.

CLASSIFICA

Pontevecchio BO, BSL San Lazzaro, Virtus BO 6; Reggiana, Santarcangelo, Pall. 2.015 FO 4; Vis 2008 FE, Fortitudo103 Academy BO, Piacenza BC, Academy Fidenza 0.

UNDER 15 3° Giornata

FORTITUDO103 ACADEMY – CRABS 1947 92 – 40

UNIPOL BANCA VIRTUS PALL. – VIS 2008 123 – 70

JUNIOR BASKET – B.S.L. 63 – 102

Ravenna: Del Duca, Raffoni 3, Galletti 4, Montanari, Casadei, Bellini 2, Laghi 22, Galzote 4, Pattuelli 2, Minori 3, Giovannelli 23, Baldini. All. Massari.

San Lazzaro: Landi J. 8, Moretti 9, Scheda 16, Tobia 17, Parenti 10, Landi M., Scapinelli 6, Sibani 7, Torreggiani 9, Boschi 2, Glinos 12, Comastri 6. All. Sanguettoli.

BASKET SANTARCANGELO – GRISSIN BON PALL. REGGIANA 84 – 59

(19-15; 41-31; 72-42)

Santarcangelo: Neri, Buo 10, Ricci 11, Lodovichetti, Mulazzani 28, Dellarosa 4, Cevoli, Piacente 13, Ricciotti 2, Amati 14, Antolini 2, Polverelli. All. Di Nallo.

Reggiana: Vecchi 2, Catellani, Lugli 12, Parmiggiani 6, Pistilli 2, Ferrari 15, Fontanili, Setti 12, Giberti 8, Tassoni 2, Pavarini. All. Mastellari,

ACADEMY BK FIDENZA 2014 – POL. PONTEVECCHIO 66 – 65

Pontevecchio: Presti 23, Premoli 18, Perini 14, Nepoti 7, Loffredo 2, Stignani 1, Ziruolo, Benincasa, Cockram, Giordano, Pontini, Bassi. All. Baffetti.

CLASSIFICA

Bsl San Lazzaro, Virtus BO 6; Academy Fidenza, Santarcangelo, Fortitudo103 Academy BO 4; Pontevecchio BO, Crabs 1947 RN, Junior RA 2; Vis 2008 FE, Reggiana 0.

Promozione, il Cus Parma vince a Sant’Ilario. Colpi anche per Horizon e Delta

PROMOZIONE 3° Giornata

GIRONE A

PALLACANESTRO FULGORATI – BASKET JOLLY RE 79 – 73

(24-21; 36-37; 59-54)

Fulgorati Fidenza: Antonicelli ne, Berselli 2, Molinari 7, Gaudenzi 11, Ferrari 21, Baratta 7, Orsi, Sorgente 2, Giraud 12, Baldi 15, Poggi, Imeri 2. All. Giacobbi.

Basket Jolly Reggio: Manini 5, Moscatelli 9, Vologni 2, Zanini 7, Ardolino 5, Menozzi 4, Foroni ne, Taddei 14, Damiani 10, Tondelli 3, Pellini 5, Spaggiari 9. All. Bartoli.

VICO BASKET – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 58 – 53

BASKET PODENZANO – IRA TENAX BASKET 61 – 65

(14-11; 31-31; 48-47)

Podenzano: Olmo 15, Parravicini, Sebastiani S. 18, Monti 4, Sebastiani A. 5, Perotti, Sartori, Rruga 12, Leondini 6, Diop, Tonoli. All. Kolevski.

Cortemaggiore: Righ 4, Betti 22, Stecconi 12, Gelmini 4, Ceci 9, Popovych, Galvani 4, Poggi 1, Giulivo 3, Longhi 2, Di Stefano 4. All. Fiesolani.

VIRTUS PONTEDELLOLIO – EXPRESS DUCALE MAGIK PARMA 80 – 66

PLANET BASKET – GAZZE CANOSSA 53 – 81

SANT’ILARIO BASKETVOLLEY – CUS PARMA 57 – 75

(13-18; 27-38; 40-57)

Sant’Ilario: Setti M. 4, Dotti 8, Rosi 2, Violi 15, Guasti 3, Micucci 10, Amponsah 8, Fava 9, Bertolini, Razzoli, Reverberi, Setti P. All. Violi.

CUS Parma: Manuto 6, Pattini 8, Franchini 3, Ghezzi 2, Bellicchi 2, Parizzi F. 5, Carretta 18, Giorgi 4, Giampellegrini Gi., Lezzerini 7, Petiziol 8, Chezzi 12. All. Marcucci.

Buona prestazione dei padroni di casa contro la corazzata ducale. Divario tecnico e fisico chiaramente a favore del Cus, con una copertura in ogni reparto che gli permette di non abbassare mai intensità e qualità. Il Sant’Ilario ha messo in campo tenacia e ardore agonistico e tanta corsa per contrastare gli avversari. All’inizio del terzo quarto, una bomba di Violi che entra dopo aver danzato sul ferro e altre due bombe di Dotti hanno dato una minima illusione di poter girare la partita. Ma la differenza nei centimetri, la maggior precisione al tiro dei parmensi ed il fisiologico calo dei padroni di casa, ha provocato il divario che si è poi mantenuto anche nell’ultima frazione.

CLASSIFICA

Cus Parma 6; Scuola Basket Cavriago, S. Ilario d’Enza, Ducale Parma, Jolly Reggio, Virtus Pontedellolio, Vico Basket 4; Gazze Canossa, Ira Tenax Cortemaggiore*, Fulgorati Fidenza* 2; Planet Parma, Salso, Podenzano 0.

GIRONE B

BASKETREGGIO – POL. IWONS 71 – 58

GELSO RE – SPORT CLUB CASINA 61 – 54

NUOVA CUPOLA – NUBILARIA BASKET 64 – 95

SBM BASKETBALL – NAZARENO BASKET CARPI 67 – 57

BASKET CAMPAGNOLA E. – I GIGANTI 64 – 69 dts

(14-19; 24-36; 40-46; 56-56)

Campagnola Emilia: Lucchini 11, Parmiggiani Marco ne, Delbue 8, Gelosini 6, Soccetti 5, Sueri 5, Sacchi 6, Rustichelli 12, Carnevali, Bigliardi ne, Torreggiani, Bartoli 11, All. Carpi.

I Giganti di Modena: Scattolin 1, Giorgi, Ruiu 15, Bernardelli 12, Basilicò 7, Lucchi 9, Vellata 2, Bardelli 4, Marescotti 16, Naldi 3, Forastiere. All. Barbieri.

AQUILA LUZZARA – PALL. GUASTALLA 73 – 62

CLASSIFICA

I Giganti di Modena, Gelso Reggio, Nubilaria Novellara 6; Reggiolo, Campagnola, Casina, Go Iwons Albinea, Guastalla, Nuova Cupola Reggio, Basketreggio, Aquila Luzzara, S.B. Modenese 2; Nazareno Carpi 0.

GIRONE C

HORNETS BASKET BOLOGNA – CENTRO MB ARCOVEGGIO 79 – 44

OMEGA BASKET BOLOGNA – SCHIOCCHI BALLERS MODENA 77 – 72

PALL. TEAM MEDOLLA – MONTEVENERE 2003 45 – 47

Medolla: Galeotti 5, Maini, Guernieri 2, Bergamini 10, Ceretti 3, Zanoli 4, Panin, Barbieri 13, Spinelli 8, Fiume, Meschieri. All. Cavicchioli.

Montevenere: Campeggi 3, Cruzat Ja., Guerrato 6, Cruzat 17, Venturini, Fiorentini 8, Franchini 6, Moretto 2, Pedron 2, Franzioni 3. All. Orefice.

DIABLOS BASKET – VANINI HORIZON BK RENO 45 – 47

SAN MAMOLO BASKET – PALL. FORTITUDO 68 – 49

(16-21; 36-36; 57-39)

San Mamolo: Serboni 8, Demattè, Tazzara 17, Quadri 2, Sterpi 13, Bartolini 1, Acciarri 2, Paolucci 4, Strocchi, Ricci 19, Bamania 2, Gnan. All. Lanzi.

Crevalcore: Cremonini 2, Guido 2, Gravinese 7, Filippetti 3, Fabbri 3, Lelli 1, Pederzini 12, Candini 7, Poggi 5, Valente 4, Morselli 1, Floro 2. All. Gobbo.

ANZOLA BASKET – LIBERTAS SAN FELICE BOLOGNA 66 – 56

(19-8; 38-26; 53-40)

Anzola: Gobbi 6, Gandolfi 2, Lambertini, Lisotti, Violi 6, Busatto 2, Luppi 10, Franchini 2, Boldini 16, Gamberini 7, Venturi 4, Kalfus 11. All. Gambini.

Libertas San Felice: Stagnoli 2, Scarpati 4, Francia 9, Calanchi 17, Vittuari, Carlotti 8, Agnoletti 15, Romano, Orlich 1, Fabbri. All. Minozzi.

CLASSIFICA

Omega BO, Montevenere BO 6; Csi Sasso Marconi, Anzola, San Mamolo BO, Hornets BO 4; Schiocchiballers MO, Diablos Sant’Agata Bolognese, Horizon BO, P.T. Medolla 2; C.M.B. BO, Fortitudo Crevalcore, Libertas San Felice BO 0.

GIRONE D

GALLO BASKET – SPARTANS FERRARA BASKET 58 – 70

GHEPARD BASKET – VIS 2008 FE 84 – 61

(22-21; 42-28; 58-41)

Ghepard: Rossi PierLuigi ne, Aldieri P. 3, Sanmarchi 2, Romagnoli 7, Rossi PierLudovico 4, Tullio 8, Rossi PierFilippo 2, Rizzardi 10, Ghedini 30, Aldieri A. 3, Bianchini 2, Sanguettoli 13. All. Bonaccorsi.

Vis 2008 Ferrara: Castaldini 2, Vaianella F. 9, Liboni 10, Vaianella M., Ricci, Benetti 9, Dioli 4, Gnani 4, Boarini, Marchetto 18, Trombini, Tamisari 5. All. Campi.

La capolista Ghepard ospita all’Academy i ferraresi della Vis 2008: pur con alcune assenze pesanti (Cutolo), i ragazzi di coach Bonaccorsi gestiscono bene le forze e strappano la velina rosa contro la volenterosa e giovane compagine di coach Campi, che pure può tornare a Ferrara con buone sensazioni, vista la discreta prova offerta dai suoi ragazzi.

Infatti, i primi minuti sono assolutamente appannaggio degli ospiti, grazie alla vena dall’arco (Marchetto, Benetti e Liboni a segno da tre punti) e Vis che parte fortissimo, con buonissima circolazione della palla e tiri presi in ritmo. I padroni di casa però si riorganizzano, sanno che una tale sarabanda non può continuare e Ghedini sornione lascia spazio in attacco alle scorribande di Tullio e Rizzardi. Grazie al bonus, mal gestito dalla Vis, Ghedini con tre liberi porta i suoi avanti di uno dopo dieci minuti. Il secondo quarto si rivela decisivo: solito blackout offensivo della Vis e Ghepard scappa con parzialone nel periodo di 20/7 grazie all’ottima circolazione della palla, al dominio nel pitturato, complice anche la frettolosa espulsione di Ricci che spalanca l’area alla squadra di casa. Secondo tempo con l’hombre del partido che si mette in proprio: Ghedini ne scaraventa 10 nel terzo quarto e 9 nell’ultimo parziale, giocando in pantofole: alza la mano e segna sempre. In difesa Ghepard può serenamente sonnecchiare a zona perché la vena offensiva vissina è fondamentalmente sulle spalle del solo Marchetto e quando i piccoli vanno a sbattere a testa bassa contro la difesa di casa non ne esce nulla di buono: 58-41 dopo trenta minuti nel fresco dell’Academy. Ultimo quarto con ultimo tentativo Vis di riavvicinarsi con tre triple di Fede Vaianella che riporta i ferraresi a -13. Ghedini ne fa sette in un amen, ben supportato da Rizzardi e dal finale extra lusso di Sanguettoli per chiudere a braccia alzate sull’84-61.

P.G.S. CORTICELLA – METEOR RENAZZO 67 – 62

NAVILE BASKET – POL. DIL. FARO 70 – 57

(19-13; 34-30; 54-42)

Navile: Pasquali 18, Martelli 15, Piccari 9, Castagna 6, Accorsi 6, Lombardo 5, Chiapparini 5, Lazzari 4, Missoni 2, Magi, Bonvicini. All. Corticelli.

Consandolo: Cesari 21, Zanetti 12, Porcellini 6, Checcoli 5, Taglioli 4, Cesari 3, Dalpozzo 2, Rubini 2, Mortara 2, Baldi, Pasetti. All. Bolognesi.

Seconda vittoria stagionale per il Navile Basket che, al termine di una partita molto fisica e intensa, esce vittoriosa contro la forte Pol. Dil. Faro Consandolo. Partita che i biancorossi hanno subito spezzato, per poi subire il ritorno degli ospiti, pur rimanendo sempre in vantaggio, per poi allungare nel terzo periodo e controllare negli ultimi 10’.

Cronaca: quintetto Navile con Roberto Lazzari, Matteo Pasquali, Simone Martelli, Andrea Missoni e Alessandro Chiapparini, al quale Coach Bolognesi contrappone Taglioli, Francesco Cesari, Dalpozzo, Checcoli e Mortara. Avvio un po’ contratto da parte del Navile, che nei primi due minuti rimane a secco, subendo due canestri da Francesco Cesari e da Dalpozzo. Entrati in ritmo, con un bel semigancio di Alessandro Chiapparini, i biancorossi infilano una serie di ottime giocate a ripetizione: Missoni fa 2/2 ai liberi, Pasquali 3 punti, Chiapparini un altro canestro, 9-4. Segna Taglioli per il Faro, 9-6, ma Martelli infila la tripla, Piccari un libero, Martelli schiaccia dopo aver rubato palla e infine Piccari fa 2/2 ai liberi, seguito da un canestro di Pasquali: dopo 8’ il Navile conduce 19-6. Un altro passaggio a vuoto permette a Consandolo di riorganizzare le idee: Cesari, una tripla di Zanetti e un canestro di Porcellini confezionano un controbreak di 0-7, con il quale si conclude sul 19-13 il primo quarto. Il secondo periodo si apre con un 2/2 ai liberi di Cesari, al quale replica Martelli, 21-15. Il Navile però si blocca di nuovo in attacco, Zanetti e Cesari riducono fino al 21-20, poi una persa sanguinosa consente a Porcellini di segnare subendo il fallo, 21-22. Timeout Navile, l’intensità difensiva degli ospiti si è alzata tantissimo, occorre riordinare le idee e migliorare la circolazione di palla. Al rientro in campo Porcellini sbaglia l’aggiuntivo, dall’altra parte Lombardo dall’angolo colpisce da 3 punti, imitato poco dopo da Lazzari. Il Navile torna avanti, 27-22, allunga ancora grazie a Martelli, 29-22, prima di subire la tripla di Cesari, che fa 29-25. Ancora Martelli realizza, 31-25, ma un 3/4 ai liberi permette al Faro di tornare a -3, 31-28. Un 3/4 ai liberi firmato Pasquali e Lazzari e un canestro di Rubini fissano il punteggio sul 34-30, con il quale si va negli spogliatoi per l’intervallo lungo. Al pronti via del terzo quarto comincia Pasquali, servendo un assist al bacio per il Capitano Alessandro Piccari, che lo converte in canestro e fallo subito. Il centro biancorosso converte anche l’aggiuntivo, 37-30. Un libero di Cesari e la tripla di Checcoli ridanno fiato agli ospiti, 37-34, ma ancora Pasquali, diabolico, realizza il 39-34. Ora il Navile attacca il ferro, Martelli segna un bellissimo canestro, al quale replica Zanetti. I biancorossi sono bravissimi a procurarsi falli e tiri liberi, che segnano con continuità: arriva un 6/6 firmato Martelli e Pasquali, che dilatano il vantaggio fino al 47-38. Piccari segna ancora, dando la doppia cifra di vantaggio al Navile, 49-38, Mortara fa 49-40, Pasquali un libero, Cesari un altro canestro, 50-42. È il momento di Castagna, che insacca una tripla pesantissima, seguito da un libero di Pasquali: al 30’ il Navile conduce 54-42. Ultimi dieci minuti: comincia Porcellini con un bellissimo canestro, imitato da Accorsi, che segna un long two dopo una buonissima circolazione di palla, 56-44. Ora gli ospiti sono a zona 2-3, ma il Navile ha pazienza e prende buonissimi tiri, che non sempre vanno a segno. Gli ospiti si guadagnano tiri liberi che segnano con continuità, per il Navile vanno a segno Lombardo e Castagna, ancora con la tripla. Si entra negli ultimi 4’ sul 62-50 per il Navile, che ha perso Martelli per un dubbio quinto fallo. I padroni di casa però giocano la carta della zona 2-3, che blocca l’attacco ospite, mentre Pasquali e Accorsi, con 4 punti a testa, conducono in porto un successo molto importante. Finisce 70-57, il Navile ritrova il sorriso, consapevole di aver giocato una partita di grande carattere.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – BASKET DELTA COMACCHIO 76 – 77

STARS BASKET – LIONS BASKET 68 – 73

(17-20; 33-43; 50-58)

Stars: Venturi 8, Lucchetta 15, Ballandi 14, Regazzi 3, Barbieri, Pomentale ne, Musolesi 3, Branchini 7, Fiori 9, Benfenati 4, Pistacchio 5, Baruzzi ne. All. Iattoni.

Lions Cento: Fiocchi 4, Gallerani 4, Facchini ne, Mestieri ne, Guaraldi 17, Maini 10, Bonazzi, Bonzagni, Malaguti 12, Guidi 4, Passarini 16, Ansaloni 6. All. Alberghini.

CLASSIFICA

Ghepard BO 6; Navile BO, Lions Cento, Spartans FE, Delta Comacchio 4; Stars BO, Bianconeriba Baricella, Meteor Renazzo, Vis 2008 FE, Peperoncino Mascarino, Faro Consandolo, PGS Corticella BO 2; Gallo 0.

GIRONE E

BOLOGNA AIRLINES CASTENASO – MASSA BASKET 2010 24/10/2018 – 21:30

PALASPORT – Via Dello Sport 2  CASTENASO (BO)

BASKET PROJECT – PALL CASTEL S.P.T. 2010 83 – 56

(22-11; 40-25; 62-41)

Faenza: Pezzi 3, Santo 6, Boero 16, De Lorenzi, Dal Monte 2, Zambrini 8, Picone 12, Ragazzi 4, Pantani 5, Santandrea 4, Morsiani 19, Russo 5. All. Alfieri.

C.S.P.: Gastamacchia 8, Chiluzzi 2, Dal Pozzo 2, Galloni 5, Bonetti, Landini, Trivisonno 6, Pastorelli 6, Conti 15, Albertazzi 7, Migliori 5. All. Morigi.

Terzo turno agevole per i ragazzi di coach Alfieri, che non hanno problemi a regolare un Castel San Pietro sceso in campo arreso e nervoso. Vero che sulla carta non sembrava una partita aperta a più risultati, ma l’atteggiamento visto in campo nei primi minuti ha sicuramente chiuso in anticipo i discorsi, consentendo ai padroni di casa di ipotecare di fatto l’incontro in dieci minuti. Esempio lampante il doppio tecnico e conseguente espulsione sanzionato a Migliori.

La gara parte quindi comoda per Faenza che non ha problemi di alcun tipo ad arrivare a comode conclusioni e doppia gli ospiti in chiusura di quarto con la tripla di Boero, che incorona un grande inizio di capitan Morsiani e del solito Zambrini, immarcabile. Inizia allo stesso modo anche il secondo parziale; poi i cambi locali entrano meno aggressivi, regalano fiducia agli ospiti che recuperano 8 punti e chiudono il secondo quarto a meno 15, dopo un allungo importante dei bianconeri. Ripresa in fotocopia della partenza, i faentini che non forzano e segnano con continuità: altri 22 punti a referto. Il loro vantaggio cresce fino alla fine, indipendentemente a chi è in campo, perché anche se gli emiliani fanno il massimo, Faenza risponde alla grande, con un buon impatto di tutti sulla partita e ottimi segnali da Santandrea e Dal Monte, entrati tardi ma finalmente in condizione di dare la loro qualità al gioco della squadra. Undici giocatori a referto, belle giocate e qualche novità provata in campo visto il risultato tranquillo.

TATANKA BALONCESTO IMOLA – PARTY & SPORT OZZANO 77 – 63

MEDICINA BASKET 2007 – BASKET GARDINI 2001 73 – 51

POL. PONTEVECCHIO – PGS BELLARIA 62 – 73

Pontevecchio: Giorgio 4, Bonetti, Bianchini 15, Ricci 2, Rojemar 3, Di Pasquale 3, Pasquali 2, Nicosia, Premoli 1, Bertini 11, Angeletti 18, Cremonini. All. Bonfiglioli.

BASKET GIALLONERO IMOLA – FRESK’O SAN LAZZARO 75 – 65

CLASSIFICA

Faenza Project 6; Fresk’o San Lazzaro, Bologna Airlines*, Giallonero Imola, Medicina 2007 4; Castel San Pietro 2010, Academy Budrio, Massa 2010*, Gardini Fusignano, Pgs Bellaria, Tatanka Baloncesto Imola 2; Pontevecchio, Party&Sport Ozzano 0.

GIRONE F

NUOVA PERLA – AICS JUNIOR BASKET 56 – 62

(12-8; 30-27; 46-44)

Riccione: Baldacci 8, Balducci 3, Casadei 10, Cenci, Cupioli 6, Del Bianco A. 2, Del Bianco L. 4, Menghini, Morelli 9, Salucci 2, Tononi 12. All. Villa.

Aics Forlì: Naldi 6, Zanotti 4, Melandri, Attanasio 4, Sali ne, Ruffilli 7, Raggi, Mariani 16, Bessan 3, Liverani 22. All. Sanzani.

MISANO PIRATES – INSEGNARE BK RIMINI 41 – 53

BASKET 2000 – ROSE&CROWN 57 – 65

(10-11; 27-25; 45-45)

BK 2000 San Marino: Giovannini 11, Fabbri O. 2, Piva, Zafferani 3, Fabbri L., Lioi, Guida, Francini 5, Fiorani 7, Clementi 9, Botteghi 11, Sorbini 6. All. Rossini.

Villanova Tigers: Bronzetti 4, Giordani 2, Panzeri 1, Rossi M. 11, Ambrassa 10, Guiducci F. 7, Guiducci T. 2, Rossi A., Buo, Serpieri 2, Saccani 26, Bollini. All. Rustignoli.

Arriva un’altra vittoria per i Rose & Crown che la spuntano per 57-65 sul campo di un coriaceo Basket 2000 San Marino, bravo a prendere in mano il match, facendo sudare le proverbiali sette camicie alle Tigri.

L’avvio è tutto di marca sanmarinese, con un ispirato Botteghi che propizia l’iniziale 8-2, approfittando dell’abulia offensiva degli ospiti. Per applaudire i primi 2 punti Villanova bisogna aspettare quasi 3, con Saccani dalla lunetta. Il capitano fa pentole e coperchi (5/6 dall’arco alla fine), portando addirittura avanti i suoi alla prima sirena (10-11). Nel secondo quarto, ancora una volta, c’è più San Marino che Villa Verucchio: Clementi trova buone soluzioni sia dall’arco che in avvicinamento a canestro, mentre Giovannini firma un paio di canestri pesanti. Dall’altra parte tocca a Michele Rossi sganciare due bombe di capitale importanza per non far scappare i padroni di casa che chiudono avanti: 27-25. Dagli spogliatoi, dopo la pausa lunga, i Villanova Tigers escono con ben altro piglio: la difesa inizia a mettere ghiaia negli ingranaggi avversari, che trovano comunque un buon Fiorani capace di togliere le castagne dal fuoco; mentre in attacco, una ritrovata circolazione di palla, permette di conquistare tiri aperti e ancora un ispirato Saccani (nella foto Alfio Sgroi) in grado di fare male alla difesa di casa. Negli ultimi dieci minuti Francini prova a suonare la carica per i suoi, ma i neroverdi ospiti sembrano ormai sintonizzati sulla giusta frequenza: Federico Guiducci dà verve alla manovra, ma è soprattutto un ispirato Ambrassa (9 punti nel quarto) a chiudere definitivamente la questione.

LA FIORITA BASKET 2011 – SPORTING CLUB CATTOLICA 74 – 60

(11-19; 34-26; 53-41)

La Fiorita San Marino: Paccagnella, Carlini 4, Thiam, Liberti Leo 6, Pulvirenti 5, Giannotti 2, Giacomini 5, Giancecchi 14, Papini 6, Liberti Lo. 14, Bollini 14, Dall’Olmo 4. All. Liberti Lu.

Sporting Club Cattolica: D’Orazio 7, De Rosa 1, Lamonaca, Piarulli 2, Cavoli 14, Malara, Pieraccini, Massanelli 1, Siracusa 28, Salvadori, Del Prete 1, Adanti 6. All. Cotignoli.

TIGERS BASKET 2014 – A.B.C. 50 – 58

(9-8; 16-22; 35-38)

Tigers Forlì: Montanari 3, Marzolini 6, Milandri 2, Gamberini 22, Petri, Poggi, Gasperini, Zammarchi, Plachesi 13, Quercioli 4, Valpiani. All. Rombaldoni.

ABC Santarcangelo: Carasso 6, Mussoni Mi. 2, Rossi ne, Chiari 4, Zaghini 8, Bugli 2, Vandi 16, Guziur 13, Mussoni Ma. 7, Della Rosa ne, Giovanardi, Acaci ne. All. Badioli.

BASKET CLUB RUSSI – EAGLES 72 – 42

(19-11; 37-21; 59-37)

Russi: Morigi 19, Trerè 10, Bagioni, Castellari 4, Vistoli 5, Giuliani, Basaglia 13, Porcellini 11, Venturini, Cirillo 3, Bigazzi 5, Rosti 2. All. Tesei.

Morciano: Guastiaferro 4, D’Aurizio 5, Palazzi, Ciotti 2, Farizi 3, Tagliaferri 2, Di Sciullo 7, Bigini 4, Grossi, Bacchini 15, Rossi. All. Filippucci.

CLASSIFICA

Tigers Villa Verucchio, ABC Santarcangelo 6; Russi, La Fiorita San Marino*, I.B. Rimini, Aics FO 4; S.C. Cattolica, Nuova Perla Riccione, Eagles Morciano 2; Tigers Forlì*, Libertas Green FO, Pirates Misano, Basket 2000 San Marino 0.

Serie B, secondo referto rosa per Rekico e Sinermatic, rinviata Tigers-Lecco

SERIE B/B 2° Giornata

GORDON OLGINATE – FERRARONI CREMONA 58 – 55

REKICO – ANTENORE ENERGIA 75 – 71

(15-21; 40-39; 60-54)

Raggisolaris Faenza: Fumagalli 17, Gay 8, Costanzelli, Silimbani 5, Casagrande 18, Venucci 13, Zampa, Petrucci 13, Pambianco ne, Chiappelli 9, Santini ne, Petrini ne. All. Friso

Virtus Padova: Visone ne, Schiavon, Pellicano, De Nicolao 15, Filippini 7, Motta 11, Piazza 10, Ferrari 12, Basso ne, Bobo 16. All. Rubini.

Seconda partita e seconda vittoria al fotofonish per la Rekico. I Raggisolaris superano l’Antenore Energia Padova 75-71 in un finale di gara palpitante, eguagliando il record del 2015/16 quando esordirono in campionato con due successi consecutivi, la miglior partenza faentina nel campionato di serie B. Oltre alla spinta del PalaCattani è stata la mentalità del gruppo a fare la differenza nei momenti difficili e i tiri liberi, come dimostra l’ottima statistica di 20/21.

L’inizio di gara è di marca veneta, con la coppia De Nicolao e Piazza che detta legge, orchestrando un gioco veloce e senza punti di riferimento. La Rekico resta in scia degli avversari pur tirando con basse percentuali e subendo a rimbalzo, chiudendo così la prima frazione sotto 15-21. Dopo il canestro di Motta del 18-26 (massimo svantaggio), ci pensa Casagrande a rianimare i suoi in attacco, segnando la prima tripla delle sue quattro del match (chiuderà con 18 punti di cui 12 nel secondo periodo), dando la scossa decisiva. La difesa inizia a non concedere nulla, ben supportata dal gioco in transizione e così arriva la parità con il tiro da tre di Fumagalli per il 36-36. L’inerzia è ormai nelle mani manfrede avanti 40-39 all’intervallo con un tiro di Chiappelli. Ormai la Rekico ha preso fiducia e lucida le sue bocche da fuoco toccando il massimo vantaggio di 53-43, mantenendo poi qualche punto in dote fino al 30’, dove arriva sul 60-54. Padova però non ci sta e per la riscossa si affida a Bovo e a Ferrari, bravi a confezionare il break di 10-0 che capovolge il match portando gli ospiti sul 64-60. Ancora Casagrande mette la propria firma per il sorpasso (65-64), poi inizia la lunga volata. Negli ultimi secondo sul 71-69 per la Rekico, Motta sbaglia la tripla del sorpasso, poi Padova spende il fallo su Venucci che, dalla lunetta, è cinico nel segnare i liberi del 73-69 a 9’’ dalla fine. L’Antenore Energia chiama time out e al rientro in campo Piazza sbaglia la tripla della speranza, ma Bovo è lesto nel recuperare il pallone, segnare e subire il fallo: 73-71 per Faenza a 4’’ dal termine. L’ala sbaglia apposta il libero sperando in un rimbalzo di un compagno, ma il più lesto è Petrucci che agguanta il pallone, subisce fallo e completa l’opera con un 2/2 che regala il 75-71 finale, facendo esplodere di gioia il PalaCattani.

RIMADESIO – BMR 85 – 75

(26-16; 48-32; 68-58)

Desio: Giacomelli 3, Perez 16, Beretta, Villa 11, Busetto 4, Brown 8, Fiorito 7, Torchio ne, Peri 9, Lenti 16, Valentini 11, Pesenato ne. All. Frates.

Basket 2000 Scandiano: Zampogna 2, Canelo 5, Maccaferri 5, Graziani 15, Bertocco 9, Gatto 5, Crusca 9, Germani 25, Garofoli ne, Campori. All. Eliantonio.

La Bmr fallisce d’un soffio la rimonta, cadendo a Desio. I bianco-rosso-blu faticano nel primo tempo contro i brianzoli, guidati in panchina dall’ex Pallacanestro Reggiana Frates, che vanno all’intervallo lungo sopra di sedici lunghezze; nella ripresa, però, la formazione ospite rimonta punto dopo punto ed arriva al 70-68 con un canestro di Bertocco nel corso della prima metà del quarto periodo. Desio trova comunque la forza per rialzare la testa e tentare più volte l’allungo, con Perez sugli scudi, ma un indomito capitan Germani (25 punti, 5 rimbalzi e 8 falli subiti, per un ottimo 27 di valutazione) è l’ultimo ad arrendersi. A 2’ dalla fine il tabellone recita 78-72 per i padroni di casa, che, poi, blindano la vittoria nel finale.

SINERMATIC – ORVA 85 – 78

(24-12; 51-36; 70-62)

Ozzano: Salvardi ne, Folli 9, Masrè, Morara 8, Chiusolo 8, Mastrangelo 10, Corcelli 7, Giannasi ne, Ranocchi 4, Klyuchnyk 8, Dordei 21, Agusto 10. All. Grandi.

Lugo: Lucarelli 4, Demarchi 7, Bracci 6, Cappelli ne, Farabegoli 9, Galassi 12, Saravalli, Bazzocchi ne, Bedin 8, Brighi 17, Learidni 10, Rossi 5. All. Galletti.

Seconda partita e seconda vittoria per i New Flying Balls. All’esordio in Serie B davanti al proprio pubblico, i ragazzi di coach Federico Grandi si sono imposti 85 a 78 sul Basket Lugo, dopo una partita al dir poco rocambolesca. Dopo aver dominato per lunghi tratti con ampi vantaggi, Ozzano si è improvvisamente trovata ad inseguire nell’ultima frazione, creando non poche preoccupazioni ai quasi 600 presenti del Pala Grafiche Reggiani. La Sinermatic alla fine è riuscita a spuntarla ed ora, dopo due partite, si trova a punteggio pieno in classifica.

Ma passiamo alla cronaca del match. Pronti via ed è subito 4-0 Lugo. I romagnoli conducono la prima metà del quarto trascinati da Galassi, poi Ozzano comincia a macinare gioco e canestri. Klyuchnyk da sotto e Mastrangelo-Corcelli dalla distanza aprono le danze ad un 18-2 di parziale che fa volare la Sinermatic sul +12 alla prima sirena (24-12). Nella seconda frazione i Flying si affidano ai punti della coppia Agusto-Dordei e alle triple di Mastrangelo e Chiusolo per mantenere la doppia cifra di vantaggio. Nove punti di Farabegoli e le bombe di Brighi e Leardini tengono in vita l’Orva ma i punti di “Morris” Morara permettono ai padroni di casa di andare all’intervallo lungo avanti di 15 (51-36). Ad inizio terzo quarto la musica non cambia, con “Gigi” Dordei che regala il +20 ad Ozzano; al minuto 26 Agusto timbra il massimo vantaggio, +21 sul 67-46, un vantaggio ampio che ha il sapore di ipoteca sui due punti in palio. Ma così non sarà. Coach Galletti rivoluziona il proprio quintetto con quattro cambi in contemporanea e passando alla difesa a zona; una mossa che riaprirà l’incontro: Lugo realizza CINQUE triple consecutive con Demarchi, Brighi e Leardini; la Sinermatic smette di segnare e negli ultimi quattro minuti il solo Ranocchi muove il proprio tabellino; 3-16 il parziale e all’ultimo mini break il tabellone del Pala Grafiche Reggiani segna 70 a 62. Un +8 che ormai non è più rassicurante visto che l’inerzia si era spostata sulle mani dei romagnoli. Quest’ultimi riprendono l’ultima frazione da dove erano rimasti, ovvero segnando (Bedin fa 70-64). Dordei dall’altra parte si prende a rimbalzo un antisportivo che fa andare su tutte le furie la panchina ozzanese; la coppia in grigio non fa sconti e arriva il tecnico a coach Grandi. Tre su tre dalla lunetta per Brighi, seguono errori da fuori di Corcelli e Ranocchi e piazzati a bersaglio di Brighi, Bedin e Bracci; a 7′ alla fine, Lugo si trova clamorosamente avanti sul 70-73 (parziale in 6’30” di 3 a 27). Dopo una interruzione di oltre cinque minuti per una botta alla testa di Bedin (portato fuori campo in barella), i falli fischiati alla difesa di Lugo vanno in soccorso della Sinermatic; l’Orva raggiunge presto il bonus e la precisione chirurgica dei giocatori di casa dalla linea di carità (17/19 nel complessivo) permettono ai Flying di tornare avanti a 5’ dalla fine (77-75). Nei minuti conclusivi è Dordei (21 punti e 30 di valutazione) il trascinatore della Sinermatic, con una super prestazione sia in difesa che in attacco; nell’ultimo giro di lancette, Chiusolo e Corcelli non sbagliano un colpo dalla lunetta, mentre Lugo non trova più la via del canestro. Alla sirena finale  il tabellone sorride ai biancorossi, 85 a 78 il finale.

LISSONE INTER. BERNAREGGIO – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 78 – 84

TRAMAROSSA VICENZA – PALLACANESTRO CREMA 75 – 65

TIGERS FORLI’ – BASKET LECCO RINVIATA

CARISPORT – Piazzale Paolo Tordi 99 CESENA FC

RUCKER SANVE SAN VENDEMIANO – URANIA BASKET MILANO 70 – 69

CLASSIFICA

P G V P
Tigers Cesena 2 1 1 0 100.0
Tramarossa Vicenza 2 1 1 0 100.0
Sinermatic Ozzano 2 1 1 0 100.0
Rucker Sanve San Vendemiano 2 1 1 0 100.0
Juvi Cremona 1952 Ferraroni 2 1 1 0 100.0
Super Flavor Milano 2 1 1 0 100.0
Antenore Energia Virtus Padova 2 1 1 0 100.0
Rekico Faenza 2 1 1 0 100.0
Orva Lugo 0 1 0 1 0.0
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 0 1 0 1 0.0
Pallacanestro Crema 0 1 0 1 0.0
Gimar Basket Lecco 0 1 0 1 0.0
Rimadesio Desio 0 1 0 1 0.0
Lissone Interni Bernareggio 0 1 0 1 0.0
Gordon Nuova Pall. Olginate 0 1 0 1 0.0
Agribertocchi Orzinuovi 0 1 0 1 0.0

Serie A2, la Matteiplast fa il bis, dopo Civitanova, ecco San Giovanni. Serie B, super Tigers!

SERIE A2/SUD 3° Giornata

LA MOLISANA – MEDOC 75 – 47

(19-10; 33-17; 48-30)

Campobasso: Marangoni 7 (2/3, 1/3), Di Gregorio 8 (1/5, 1/4), Ciavarella 23 (7/10, 3/4), Želnytė 5 (2/4, 0/1), Bove 14 (4/10, 0/3), Reani 2 (1/3, 0/1), Smorto 10 (1/6, 2/4), Porcu 4 (0/2, 0/1), Falbo, Sammartino (0/1), Mandolesi 2 (1/1), Landolfi ne. All. Sabatelli.

Forlì: Gramaccioni 9 (2/5, 1/7), Zavalloni 11 (4/6, 1/8), Pieraccini 7 (3/8), Martines 4 (2/4, 0/1), Juric 2 (1/2), Boni (0/2, 0/7), Puggioni 4 (1/2 da 3), Conti 4 (2/3), Duca E. 4 (2/3), Duca N. (0/2), Vespignani 2 (0/1), Ronchi. All. Balistrieri.

BASKET PROJECT GIRLS – GRUPPO STANCHI ROMA 86 – 53

(26-13; 48-22; 65-40)

Faenza: Franceschelli 15, Schwienbacher 11, Franceschini 7, Morsiani 5, Minguzzi 5, Ballardini 3, Caccoli 2, Zanetti 5, Soglia 8, Meschi 14, Panzavolta, Preskienyte 11. All. Bassi.

Athena Roma: Volponi 2, Raveggi 1, Vignali 1, Piacentini 2, Grimaldi 8, Russo 2, Gelfusa 9, Cirotti 16, Bernardini 10, Verrecchia 2, Perrotti, Cerullo. All. Goccia.

FE.BA CIVITANOVA MARCHE – MATTEIPLAST BOLOGNA 60 – 65

(12-15; 30-30; 46-46)

Civitanova: Maroglio ne, Orsili 6, Ortolani 2, Paoletti 2, Perini 12, Bocola 10, Trobbiani 4, De Pasquale 24, Gaskin ne, Marinelli, Pelliccetti ne, D’Amico ne All. Scalabroni.

Progresso Bologna: D’Alie Raelin 12, Cordisco 2, Grandini, Tassinari 21, Dall’Aglio 5, Patera 1, Storer ne, Tava 14, Meroni 5, Tridello, Prisco ne, Nannucci 5 All. Giroldi.

RR RETAIL GALLI S.GIOVANNI – CESTISTICA AZZURRA ORVIETO 51 – 43

BASKET S.SALVATORE SELARGIUS – ORZA RENT PISTOIA 64 – 58

ANDROS BASKET PALERMO – ELITE BASKET ROMA 74 – 43

BOTTEGA DEL TARTUFO UMBERTIDE – CEST. SAVONESE 74 – 63

CARISPEZIA LA SPEZIA – CUS CAGLIARI 77 – 66

RECUPERO

RR RETAIL – MATTEIPLAST 51 – 67

(16-16; 29-33; 42-50)

San Giovanni Valdarno: Lazzaro 11, Innocenti 5, Di Costanzo 6, Missanelli 8, Dettori 9, Orsini 10, Galli 2. All. Orlando.

Progresso Bologna: D’Alie 26, Cordisco 1, Tassinari 8, Patera 2, Tridello 4, Tava 14, Meroni 6 Nannucci 6. All. Giroldi.

Ottima prestazione delle ragazze del Progresso che, a sole 48 ore dalla difficile vittoria contro Civitanova, si impongono anche sull’ostico campo di San Giovanni Valdarno.

Dopo un primo tempo faticoso, l’uscita dagli spogliatoi vede le bolognesi ingranare bene i ritmi e, con energia e determinazione, portare a casa questi importantissimi 2 punti.

CLASSIFICA

Squadra P G V P PF PS

1

Andros Palermo

6

3

3

0

225

163

2

Magnolia Campobasso

6

3

3

0

196

151

3

Carispezia Cestistica Spezzina

6

3

3

0

222

178

4

Faenza Basket Project Girls

4

2

2

0

169

121

5

Matteiplast Bologna

4

3

2

1

194

177

6

FE.BA Civitanova Marche

4

3

2

1

219

180

7

Pall. Femm. Umbertide

4

3

2

1

223

185

8

San Salvatore Selargius

4

3

2

1

195

185

9

Integris Elite Roma

2

3

1

2

164

220

10

RR Retail Galli S. Giovanni V.

2

3

1

2

166

181

11

CUS Cagliari

2

3

1

2

205

227

12

Gruppo Stanchi Athena Roma

2

3

1

2

169

210

13

Medoc Forli’

0

2

0

2

97

154

14

Cestistica Savonese

0

3

0

3

195

230

15

Orza Rent Nico Pistoia

0

3

0

3

162

198

16

Cestistica Azzurra Orvieto

0

3

0

3

158

199

SERIE B 2° Giornata

B.S.L. – SIROPACK NUOVA VIRTUS 61 – 60

(7-24; 29-38; 45-44)

San Lazzaro: Talarico 16, Zarfaoui 11, Raffaelli, Trombetti 9, Mantovani, Melchioni 9, Zanetti 4, Torresani 1, Panighi, Ghigi 5, Viviani 6. All. Dalè.

Cesena: Farneti 2, Lolli Ceroni 16, Sabbatani 6, Giubilei 4, Zoffoli 1, Bollini, Currà 12, Semprini, Aleotti 16, Valentini 2. All. Lisoni.

TIGERS PARMA BASKET ACADEMY – BASKET CLUB VAL D’ARDA 69 – 49

BASKET FINALE EMILIA – ACETUM 45 – 62

(12-18, 20-31, 33-51)

Finale: Barlati 7, Malaguti, Bozzoli F. ne, Sacchetti, Todisco 10, Angelini 3, Bocchi Gio. 2, Goldoni 6, Benedusi 4, Zussino 5, Bozzoli C., Pincella 8. All. Bregoli.

Cavezzo: Siligardi, Bocchi Giu. 3, Bassoli 2, Zanoli 11, Gasparetto, Balboni 7, Marchetti 2, Righini ne, Finetti 5, Brevini 15, Calzolari 9, Bellodi 8. All. Carretti.

POL. LIBERTAS CALENDASCO – MAGIKA PALLACANESTRO 47 – 59

CHEMCO 1974 – ROBY PROFUMI 44 – 57

(10-18; 20-32; 27-41)

Puianello: Boiardi 7, Miari 1, Dall’Asta 8, Costi 4, Ligabue, Fedolfi 14, Giorgi 4, Montanari 6, Desogus, Pieracci. All. Ligabue.

Borgotaro: Piscina 4, Bozzi 14, Ferrari G., Pallotta 6, Gonzato 19, Marchini 7, Ferrari V. 2, Fatadey 5, Alessandrini, Vignali ne. All. Scanzani.

Grande impresa per le giovanissime ragazze della Roby Profumi, che nella seconda giornata del campionato, si impongono in trasferta per 57 a 44 contro le più quotate avversarie del Chemco Puianello. Una gara che sulla carta appariva sicuramente a favore delle reggiane soprattutto per il vantaggio delle fattore campo e per la presenza, nel roster della Chemco, di atlete di categoria superiore. Non per questo le ragazze di coach Scanzani si sono lasciate intimorire; anzi già dalla partenza hanno messo in chiaro la voglia di vincere e l’entusiasmo che deve caratterizzare un gruppo molto giovane come è quello della Roby Profumi. Pronti via e la Roby Profumi allunga con un parziale di 9 a 2 caratterizzato da 7 punti a fila di una scatenata Bozzi. Puianello fatica ad attaccare la difesa della Roby Profumi che, di contro, trova importanti canestri in transizione, sfruttando una maggior freschezza atletica. Al termine della prima frazione di gioco il tabellone del palasport di Puianello segna 18 a 10 per la Roby Profumi. Nel secondo periodo lo spartito della gara non cambia. La Roby Profumi continua a difendere molto bene e in attacco, Gonzato e Bozzi, segnano a ripetizione sia dall’arco dei 3 punti sia in penetrazione. Sale in cattedra, difensivamente parlando, Piscina che con la difesa sul play avversario riduce le potenzialità dell’attacco matildico. Al riposo lungo, la Roby Profumi conduce ancora per 32 a 20. Al rientro in campo dall’intervallo lungo le due formazioni appaiono contratte e imprecise in attacco. Dopo cinque minuti il parziale del terzo periodo diceva Puianello 3 e Roby Profumi 2 a testimonianza delle tante energie spese nei primi due quarti. Puianello con un tiro da tre punti porta lo svantaggio a otto lunghezze ma la Roby Profumi, sempre con la scatenata Gonzato, che alla fine segnerà 19 punti, allunga sino al massimo vantaggio sul + 17. Il terzo periodo si chiude con la Roby Profumi in vantaggio per 41 a 27 ma con Puianello che prova a recuperare. Nell’ultima frazione di gioco la Roby Profumi riesce a limitare Giorgi e Dall’Asta, ma una scatenata Fedolfi non intendere alzare bandiera bianca. Le borgotaresi, grazie ad un corale gioco di squadra, reggono l’urto delle padrone di casa e dimostrando maturità da vendere nei momenti topici della gara andando spesso in lunetta e segnando dalla linea del tiro libero con grande precisione. Puianello deve arrendersi e per la Roby Profumi arriva un importante successo per la corsa salvezza su di un campo dove in molte faranno fatica ad imporsi.

STAFF MAGIK ROSA – LIBERTAS BASKET BOLOGNA 61 – 51

(17-19; 32-34; 51-41)

Magik Rosa Parma: Ercoli 15, Lucca 15, Raggi, Grisenti ne, Nuzzo 4, Tringale 5, Ferrari 5, Zambrelli, Aiello 9, Zambon ne, Molinari ne, Pederzolli 8. All. Panziroli.

Libertas Bologna: Grassi, Gandolfi 1, Righi 2, Castelli, Melandri 13, Bonfiglioli, D’Agnano 15, Tolardo 20, Gamberini, Bertolazzi, Simoncini. All. Castelli.

CLASSIFICA

Cavezzo, Tigers Parma, Valtarese 4; I Giullari del Castello, Virtus Cesena, Val d’Arda Fiorenzuola, Bsl San Lazzaro, Magik Rosa Parma, Magika Castel San Pietro 2; Libertas Bologna,, Finale Emilia, Calendasco 0.

C Gold, nessuna sorpresa, anche se al CSB… C Silver, Molinella fa il bis e batte Novellara

C GOLD 2° Giornata

B.S.L. SAN LAZZARO – PALL. FIORENZUOLA 1972 69 – 79

(17-15; 39-38; 59-65)

San Lazzaro: Lolli 12, Riguzzi 16, Degli Esposti Castori 5, Fabbri 4, Governatori 2, Pederzini 19, Rosa ne, Bertuzzi 3, Cempini ne, Degregori 2, Bonaiuti 6, Paratore ne. All. Bettazzi.

Pallacanestro Fiorenzuola 1972: Galli 6, Sichel 11, Carini ne, Fellegara ne, Zucchi ne, Cunico 5, Dias 9, Colonnelli 10, Sprude 23, Lottici S. 11, Yabre, Sabbadini 4. All. Lottici M.

Fiorenzuola soffre, ma vince, una importante gara con la BSL che fa da snodo alla stagione gialloblu. La squadra di coach Simone Lottici, dopo un primo tempo sofferto, è riuscita ad emergere alla distanza, aiutata dall’ottima prova di Sprude, autore di ben 23 punti.
E’ Pederzini nella fila di BSL ad inaugurare la gara con 5 punti personali sia dal pitturato che dall’arco. Sprude e Lottici M. sempre dall’arco iniziano positivamente, e consegnano il primo vantaggio ai gialloblu al 5′. 7-8. Ancora Pederzini sembra in giornata di grazia ed in un amen arriva in doppia cifra personale all’8′, consegnando dalla lunetta un possesso pieno ai biancoverdi, alimentato in seguito da Degregori per il +5. 15-10. Lottici M., ancora una sentenza dall’arco, e Sabbadini riescono a tappare la falla, chiudendo il primo parziale sotto di due lunghezze. 17-15. Nel secondo quarto Bertuzzi e il solito Pederzini provano a fare allungare San Lazzaro, ma Fiorenzuola è metodica e riesce a rispondere colpo su colpo, riuscendo ad infilare un controbreak grazie a Sichel. 20-22. La partita vive di minibreak da 5-6 punti in questi minuti, Riguzzi dalla lunetta riconsegna il 27-22 alla BSL ma Dias e Sprude riagganciano i padroni di casa al 16′. Lolli da una parte e Sabbadini dall’altra puntellano in chiusura di quarto il punteggio, con 1 lunghezza di vantaggio per i bolognesi all’intervallo lungo. 39-38. Al rientro dagli spogliatoi sono Galli e Colonnelli a portare fieno in cascina per i ragazzi di coach Lottici S., prima che Sprude riesca su assist dello stesso Galli a subire fallo con buono canestro. 47-50 al 24′. Sprude e Cunico riescono a scavare due possessi pieni di vantaggio per i gialloblu con estrema sagacia, punteggio con cui si chiude il terzo quarto. 59-65. Negli ultimi dieci minuti di gara Fiorenzuola sporca decisamente le proprie percentuali nei primi tre minuti, dove le polveri risultano bagnate. La BSL non fa di meglio e le difese prevalgono sugli attacchi fino al 33′. Colonnelli segna una importante tripla per il 63-70 al 35′, ma Riguzzi per BSL San Lazzaro risponde con la stessa moneta sul ribaltamento di campo. La partita rimane equilibrata, ma è Lottici M. con una tripla esiziale a costringere coach Bettazzi ad un timeout pieno al 37′. 66-74. San Lazzaro sembra non averne tuttavia più per ricucire il gap e Colonnelli, allo scoccare del 39′, segna una ulteriore tripla. 69-79. Game, set and match.

FERRARA BASKET 2018 – E80 BERNA 67 – 71

(23-16; 38-33; 58-50)

Ferrara Basket 2018: Petronio 16, Davico 17, Cattani, Natali ne, Zanirato ne, Chemello, Mandic 14, Vigna 2, Favali 4, Farioli 9, Ghirelli L. ne, Ghirelli M 5. All. Furlani.

LG Competition Castelnovo Monti: Franko 10, Bedeschi ne, Magnani 10, Torlai ne, Longoni 14, Levinskis 8, Guarino 5, Varotta ne, Mallon 22, Prošek 2, Lentini ne, Mabilli. All. Diacci.

Primo successo stagionale per la E80 Bema LG Competition Castelnovo Monti che sconfigge a domicilio la Vis Ferrara Basket 2018 con il punteggio di 67-71 nella seconda giornata del campionato di Serie C Gold. Splendida prova della formazione reggiana che, dopo aver inseguito per la maggior parte del match, ha portato a casa i due punti proprio negli ultimi minuti di gioco.

I padroni di casa partono molto bene e piazzano subito un parziale di 12-3 trascinati da Petronio e Davico. La LG, che si presenta al match senza Parma Benfenati, Barigazzi e con Varotta e Lentini in lista ma non disponibili, fatica ad arginare i ferraresi che con la tripla di Farioli raggiungono il +10 (15-5). Mallon e Franko provano a tenere la E80 Bema in partita, ma a fine quarto è 23-16 per Ferrara. Al rientro in campo la LG piazza un parziale di 8-0 frutto di buone difese ed attacchi efficaci e si trova addirittura avanti nel risultato. La frazione corre in equilibrio, con le due squadre che rimangono a contatto sino a 3 minuti dalla fine quando è Ferrara a firmare un break da 9-0 che permette ai padroni di casa di chiudere in vantaggio la prima metà di gara. Nel terzo quarto gli uomini di Furlani continuano a proporre il loro basket e con il gioco da 3 punti di Petronio toccano il +11 (47-36). Ci pensa un ottimo Mallon a tenere a galla gli ospiti, sino a far tornare la LG a -4 quando mancano due minuti al termine del periodo. Il finale è pero tutto di matrice ferrarese e la coppia Petronio-Mandic spinge i padroni di casa nuovamente sul +8 quando mancano dieci minuti alla sirena. L’inizio del quarto periodo è a favore di Castelnovo che, grazie ad una pioggia di triple firmate Magnani-Mallon, pareggiano il match a quota 59. Nonostante le assenze, la E80 Bema è ancora lucida mentre Ferrara accusa la fatica e non riesce ad essere efficace in entrambi i lati del campo come accaduto nei primi trenta minuti. Farioli di pura classe tiene davanti i suoi con due fantastiche triple  (65-61 al 36°), ma prima Franko e poi Magnani riportano i montanari a -1 con tre minuti ancora da giocare. La tensione è palpabile e per novanta secondi nessuna delle due squadre riesce a segnare, sino a quando Longoni si carica sulle spalle la LG: il giocatore lombardo realizza un 1/2 dalla lunetta che vale il pareggio poi, dopo gli errori di Petronio, Magnani e Ghirelli, a 18″ dalla fine segna il canestro del 67-69 LG. Furlani chiama time-out per impostare l’azione offensiva dei suoi, ma Davico sbaglia il tiro dell’ipotetico pareggio. Il rimbalzo è preda delle mani castelnovesi e Guarino ai liberi fa 2/2 fissando il risultato sul 67-71 finale.

BOLOGNA BASKET 2016 – DILPLAST 75 – 73

(16-22; 40-39; 53-54)

BB2016: De Pascale 1, Legnani ne, Poluzzi 9, Mazzocchi 4, Polverelli 17, Cortesi 4, Guerri 3, Fin 11, Antola ne, Fontecchio 18, Folli 8, Bartolini ne. All. Lolli.

Montecchio: Secli 11, Borghi ne, Astolfi 16, Bertolini 25, Hassan ne, Vecchi, Basso, Gruosso 6, Vanni 9, Pasini, Negri 6, Guidi. All. Bortesi.

Esordio casalingo col brivido per il Bologna Basket 2016. I bolognesi battagliano punto a punto con Montecchio, squadra solida fisicamente e in serata di grazia dalla lunga distanza (9/21 col 43%), e la spuntano solo nel finale grazie ad una maggiore freschezza atletica. Ma, al di là della vittoria, il BB2016 appare ancora troppo discontinuo per garantire match con meno palpitazioni ai propri tifosi, accorsi numerosi all’arena del CSB di via Marzabotto. Qualche attenuante la si può individuare nell’infermiera affollata degli uomini di Lolli: al capitano Legnani (che dovrebbe rientrare il prossimo turno) e a Tugnoli (fermo ormai da oltre 6 mesi) si aggiunge durante l’incontro anche Guerri con una brutta distorsione alla caviglia che presumibilmente lo terrà fuori per un po’. Ma l’amalgama tra nuovi acquisti e vecchi giocatori ha evidentemente bisogno ancora di qualche tempo per produrre quel gioco veloce e divertente che è negli obiettivi della società. Per quanto riguarda i singoli, buone le prestazioni di Fontecchio (18 punti e 10 rimbalzi, anche se con qualche imprecisione al tiro) e soprattutto di Polverelli (17 punti e 6 rimbalzi col 60% dal campo). Nel 4° quarto decisivo l’apporto di Folli e Fin, diretti da un concreto Poluzzi. Infine da elogiare la prova del giovane Mazzocchi che, chiamato a sostituire il secondo play, difende senza paura, ruba palla e segna 4 punti da incorniciare in momenti cruciali del match.

La cronaca. Si parte e il BB2016 si accorge di avere dimenticato la testa negli spogliatoi. Solo Fontecchio tiene a galla i padroni di casa con due bombe, ma a 3’30” dalla fine del quarto Montecchio è meritatamente avanti di 8, trascinata da un Bertolini formato NBA (alla fine ne metterà 25). Nella seconda frazione il BB2016 si dà una mossa e segna ripetutamente dalla lunga distanza con Fin, Guerri (che si infortuna subito dopo), ancora Fin e Poluzzi. Ma gli avversari non mollano e il match va avanti punto a punto: un piccolo allungo dei bolognesi (38-33) viene subito vanificato da un controparziale di 4-0 e si arriva così all’intervallo con il BB2016 sopra solo di 1. Alla ripresa altro blackout dei padroni di casa che tirano male (alla fine un deludente 38% totale) e subiscono le bombe avversarie. È –6 a 3’ dalla fine della frazione, quando Fontecchio decide di prendere in mano la situazione: prima 2/2 dalla lunetta, poi rimbalzo difensivo e ‘coast-to-coast’ in contropiede e infine altri 2 punti con fallo subito e libero realizzato. Si arriva così al 4° quarto con la Polisportiva che continua a imperversare dalla linea più lontana. Lolli sperimenta un quintetto con 4 piccoli da Banda Bassotti di petersoniana memoria. L’idea è buona e Mazzocchi, Polverini e Folli con alcuni cesti consecutivi danno un piccolo strappo alla gara. A 4’30” è ancora parità, ma la difesa aumenta di intensità e ancora Folli, Fin e Poluzzi la imbucano da 3 per un +9 a 2’ dal termine che pare chiudere la vicenda. Invece la Pol. Arena trova ancora energie per rosicchiare punto a punto il vantaggio. A 3 secondi dal fischio finale, avanti di 3 il BB2016, fallo su Bertolini che va in lunetta: segna il primo e sbaglia apposta il secondo, ma il rimbalzo finisce nella mani di Cortesi che porta a casa la partita. Ma quanta paura…

RINASCITA BASKET RIMINI – SALUS PALL. BOLOGNA 82 – 67

(22-18; 39-43; 66-61).

RBR: Vandi, Bianchi 11, Pesaresi 5, Moffa 10, Ramilli ne, Dini 12, Rivali 9, Bedetti L. 3, Bedetti F. 18, Chiari ne, Saponi, Broglia 14. All. Bernardi.

Salus: Salsini 3, Amoni 8, Tugnoli 14, Pini 11, Veronesi, Allodi 12, Stojkov 11, Falzetti 2, Vucinovic 6, Favaloro ne. All. Ansaloni.

VIRTUS SPES VIS – ANZOLA BASKET 105 – 67

(21-23; 51-39; 77-54)

Virtus Imola: Dalpozzo 15, Dal Fiume 3, Turrini, Nucci 16, Murati 6, Percan 12, Casadei ne, Zani ne, Aglio 10, Giuliani 11, Magagnoli 14, Zhytaryuk 18. All. Tassinari.

Anzola: Mandini, Bortolani 6, F. Parmeggiani 4, Baccilieri 6, S. Parmeggiani 10, Giugni, Cerulli 4, Villani 5, Venturi, De Ruvo 12, Caroldi 20, Betti ne. All. Spaggiari.

E’ una Virtus scintillante quella che travolge la neopromossa Anzola (al debutto, dopo la giornata iniziale di riposo). Un +38 che riconcilia la squadra, davanti ad un bel pubblico, contro una formazione che dovrà certamente ritrovare gli equilibri, riflettendo a lungo sulla gara del Ruggi. Per una Virtus eccellente, un eccellente capitano, Lorenzo Dalpozzo, capace di togliere le castagne dal fuoco nell’unico momento di difficoltà della sua squadra: con 13 punti consecutivi nel secondo parziale, il play-guardia si carica i compagni sulle spalle, dando il via ad un secondo tempo da incorniciare. Una Virtus clamorosa che ha piegato la resistenza di un Anzola poco solido sotto le plance con un’ottima prestazione del colosso Zhytaryuk. Tutte le rotazioni utilizzate da coach Davide Tassinari permettono a tutti gli effettivi di offrire il proprio contributo, con Murati autore di 8’ intensi conditi da una preziosa e liberatoria tripla che abbatte il muro dei 100 punti (101-63 a 4’ dalla fine). Molto bene Guglielmo Giuliani, con 3 assist, una tripla ed una buona presenza sul parquet. Ben 7 i gialloneri in doppia cifra, con Zhytaryuk top scorer (18 punti). Anche la mano di coach Tassinari merita i tanti applausi dei tifosi: con il cambio a zona la sua difesa diventa pressoché imperforabile per i felsinei che vedono svanire ogni tentativo di rimonta.

La cronaca si racchiude essenzialmente nel primo quarto, l’unico veramente combattuto ed equilibrato, con la Virtus che cede a Villani e Caroldi capaci di portare avanti Anzola sul 19-23 a un minuto dalla prima sirena. Nel parziale successivo, 5 punti consecutivi di Nucci e 2 di Magagnoli riportano avanti Imola (30-29 al 3’), prima che il capitano entri sul palcoscenico per la scena madre del match: dal 33-29 al 49-34 (a due minuti dall’intervallo) realizza ben 13 punti, chiudendo (col senno di poi) la partita. Anzola, infatti, non si riprende più. Al rientro in campo, infatti, la Virtus prosegue sulla strada tracciata dal suo capitano e tutti i giocatori diventano protagonisti, realizzando diversi canestri in piena tranquillità. Il match è pressoché vinto e gli ultimi due quarti servono solamente ad arrotondare i bottini personali dei singoli. Al 23’ Magagnoli sigla il +21 (62-41) e da quel momento il divario si allarga fino al +27 realizzato da Aglio (71-44 al 26’) con un tiro in sospensione. Alzando gli occhi verso il tabellone è intuibile che l’ultimo quarto servirà, soprattutto al nuovo coach ospite Spaggiari, per vedere all’opera tutti i suoi uomini a disposizione. Punteggio compromesso per i bolognesi che, poi, non riescono ad impedire alla Virtus di superare la sempre affascinante quota 100. Gli ultimi 10’ di pura accademia per i gialloneri che non infieriscono negli ultimi quattro minuti, avendo raggiunto la triplice cifra. Molto della vittoria dei locali sta nelle statistiche, con il  59% dalla distanza (contro il 20% ospite) e con il 72% da 2 punti (contro il 51% degli avversari).

CLASSIFICA

RINASCITA BK RIMINI 4 2 2 0 167 118 +49
FIORENZUOLA 1972 4 2 2 0 152 130 +22
BOLOGNA BASKET 2016 4 2 2 0 150 140 +10
VSV IMOLA 2 2 1 1 166 140 +26
GUELFO CASTELGUELFO 2 1 1 0 74 69 +5
VIS 2012 FERRARA 2 2 1 1 145 145 +0
LG COMPETITION CASTELNOVO M. 2 2 1 1 138 142 -4
GAETANO SCIREA BERTINORO 0 1 0 1 69 74 -5
BSL SAN LAZZARO 0 1 0 1 69 79 -10
SALUS BOLOGNA 0 2 0 2 141 160 -19
ARENA MONTECCHIO 0 2 0 2 124 160 -36
ANZOLA BASKET 0 1 0 1 67 105 -38

C SILVER 2° Giornata

RIVIT – PALLACANESTRO CASTENASO 64 – 49

(12-5; 25-14; 49-28)

Grifo Imola: Pontrelli, Riguzzi 8, Bartoli 13, Mondini 3, Pampani 2, Creti, Lanzoni 5, Orlando 13, Biandolino 6, Fadi, Martni 12, Borgogononi 2. All. Palumbi.

Castenaso: Serra, Recchia, Malverdi, Ballini 6, Baietti 14, Righi ne, Capobianco 5, Cantore 10, Ballarcini 12, Zucchini 2, Quarantotto. All. Castelli.

Esordio casalingo vincente per la Grifo che doma, con relativa facilità, un Castenaso che si dimostra vittima predestinata per gli imolesi. Infatti, lo scorso anno fu proprio contro i bolognesi che la Rivit spezzo la serie nera di sconfitte e cambio il verso al proprio campionato. La difesa asfissiante, messa in campo dai ragazzi di coach Palumbi, ha “allagato” non “bagnato” le polveri all’attacco ospite per tutta la gara. Per attuare questa tattica il coach sceglie un quintetto “basso” con un solo centro di ruolo. Nelle Grifo manca Sgorbati alle prese con una fastidiosa fascite. Quintetti iniziali con Riguzzi, Bartoli, Orlando, Lanzoni e Pontrelli per la Grifo a cui Castenaso risponde con Ballini, Baietti, Quarantotto, Cantore e Capobianco. Fin dall’avvio la Grifo prende il sopravvento (7-0 dopo due minuti) mentre Castenaso segna il suo primo canestro con una tripla di Baietti al quinto. Castenaso è sempre costretta dalla difesa imolese a tirare fuori ritmo sulla sirena dei 24 e talvolta anche oltre. Castenaso ruota i suoi per trovare il bandolo della matassa, mentre per Imola la rotazione degli effettivi e marchio distintivo. Per la Grifo in questo quarto c’è un Orlando incontenibile. Al terzo minuto del secondo quarto arriva la prima doppia cifra di vantaggio per gli imolesi (18-7), mentre Castenaso continua a non vedere il canestro (arriverà a 10 punti dopo ben sedici minuti, non sfruttando neppure le occasioni a cronometro fermo). La ripresa sembra partire con un altro piglio per Castenaso con Cantore che mette subito a segno 5 punti filati, costringendo coach Palumbi al time out. Al rientro prima Martini e poi Bartoli da tre rimettono le cose a posto. Sarà poi lo stesso Martini a lasciare il segno per la sua squadra in questo terzo quarto. A fine quarto si superano i venti di distacco. La forbice si allarga ancora un po’, poi Castenaso mette in atto una zone-press, cui Palumbi risponde abbassando ancora il quintetto e giocando senza centro di ruolo. Se superare la metà campo non sarà mai un problema la lotta sotto le plance ruota a favore degli ospiti. Comunque la Rivit gestisce alla grande il vantaggio non permettendo mai agli avversari di impensierirla. Nel finale spazio anche per il giovanissimo Fadi.

NET SERVICE SPA GINN.FORTITUDO – CREI 64 – 48

(16-6; 32-16; 49-30)

S.G. Fortitudo: Barattini 3, Zinelli 6, Chiarini 9, Tosini 8, De Denaro 9, Deledda 4, Pederzoli 8, Ponteduro 1, Ranieri 2, Nanni M. 4, Pesino 4, Zanetti 6. All. Tasini.

Granarolo Basket: Salicini 11, Bianchi 3, Spettoli 2, Paoloni 11, Nanni R. 2, Tonelli ne, Bernardinello, Bertuzzi 8, Marega 2, Drago ne, Pani 3, Brotza 6. All. Carrera.

Prima sconfitta per la Crei in casa della giovane e gagliarda S.G.Fortitudo, che ha vinto con pieno merito l’incontro, conducendolo dall’inizio alla fine e sfruttando al massimo l’orrenda serata al tiro degli ospiti; i numeri di Granarolo si commentano da soli: 15/40 da 2, 3/22 da 3 e un’ancor più sconcertante 9/30 ai liberi, sono cifre che non possono portare ad altro risultato che non sia la sconfitta.

Il segnale che la serata sarebbe stata stortissima si ha subito alla prima azione: attacco Fortitudo, Salicini recupera palla sulla linea di passaggio e s’invola da solo in contropiede, appoggio al tabellone, ferro e rimbalzo Fortitudo che sul ribaltamento mette la tripla con Tosini…. Nel primo tempo si conteranno ben altri quattro appoggi facili sbagliati dagli ospiti e considerato il divario al 10′ e al 20′ (16-6; 32-16) si può facilmente capire quanto possano aver inciso questi errori nell’economia iniziale del match. La Crei, pur limitando i danni nella sua metà campo, nel primo tempo appare sempre un giro indietro ai vivaci padroni di casa che dominano anche sotto le plance nonostante la batteria dei lunghi ospiti (25-21 le carambole nei primi 20′) e dilatano progressivamente il vantaggio; coach Carrera prova ad invertire la rotta ruotando i suoi effettivi, ma in attacco l’encefalogramma rimane piatto. Dopo l’intervallo lungo Granarolo scende sul parquet con maggiore aggressività e attacca la difesa avversaria raccogliendo diversi viaggi in lunetta e facendo finalmente valere la maggior stazza sotto canestro (21-30 i rimbalzi nella seconda metà gara), ma un impietosa sequenza di 3/15 ai liberi vanifica completamente i suoi sforzi e dopo sei minuti si ritrova con un pugno di mosche in mano (40-23 al 26′) quando, con percentuali decenti, avrebbe potuto riaprire la partita. La Fortitudo vola leggera fino al +21 con una tripla siderale di Chiarini e 2 liberi di un positivo De Denaro; Bertuzzi, in mezzo ad un altro 0/4 dalla lunetta della sua squadra (nel terzo quarto un 6/21 dalla linea della carità che pesa come un macigno sulle speranze di raddrizzare la partita della Crei), realizza il 49-30 con cui si va all’ultimo riposo. Il quarto periodo, nonostante gli sforzi degli ospiti, non vede sostanziali riavvicinamenti degli ospiti: il divario oscilla tra i 14 e i 21 punti e la partita si chiude sul 64-48 finale.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – CVD BASKET CLUB 71 – 53

(11-14; 29-20; 50-42)

Olimpia Castel San Pietro: Sangiorgi 13, Curti 2, Mondanelli ne, Sabattani 5, Pedini, Benedetti 12, Cavina, Lalanne 3, Zuffa, Parenti 2, Trombetti 18, Mazza 16. All. Regazzi.

Cvd Casalecchio: Trois 3, Bernardi 6, Sighinolfi 18, Penna 4, Barbato 2, Fuzzi, Bianchi, Taddei 2, Pellacani 8, Santilli 2, Lelli 8. All. Lanzoni.

REBASKET – BK POL. CASTELFRANCO E. 84 – 52

(21-7; 38-27; 58-39)

Castelnovo Sotto: Tognato 17, Castagnaro 16, Pedrazzi 14, Amadio 11, Cervi 10, Lusetti 9, Battaglia 3, Grisanti 2, Dall’Asta 2. All. Casoli.

Castelfranco: Ayiku 4, Pizzirani 2, Marzo 5, Cuzzani ne, Zucchini 10, Torricelli R. 6, Tedeschi, Vannini 4, Del Papa 12, Paciello 3, Torricelli F., Prampolini 6. All. Landini.

Secondo successo per la truppa di Coach Casoli, una vittoria netta e mai messa in discussione sulla compagine bolognese della Pall. Castelfranco, che quest’anno ha scelto la linea verde.

I biancorossi mettono subito le cose in chiaro e dopo tre minuti di gioco il parziale è di 10-0, primo quarto che va in archivio sul punteggio di 21-7 con Pedrazzi e Castagnaro sugli scudi. All’inizio del secondo quarto, sei punti consecutivi di Luca Cervi mandano i biancorossi a condurre 25-10, nelle file ospiti sono Del  Papa e Zucchini a dare qualche segnale di ripresa, ed all’intervallo gli ospiti vanno al riposo sul meno 10. Coach Casoli alza la voce negli spogliatoi ed al rientro dalla pausa lunga, arriva il break che di fatto chiude il match , sei punti consecutivi di Amadio e un indemoniato Tognato, portano i biancorossi sul 50-31 a metà del terzo quarto. Partita in cassaforte ed ultimo quarto in totale controllo per i biancorossi; nota positiva per la Rebasket, aver messo a referto in doppia cifra ben 5 giocatori.

VIRTUS MEDICINA – DULCA CNO SANTARCANGELO RINVIATA

ATLETICO BASKET – ARTUSIANA BK 63 – 64

(20-13; 35-27; 47-48)

Atletico: Veronesi Gr. 14, Campanella M., Tognazzi 3, Rossi 7, Grassi, De Simone 5, Martelli, Veronesi G.I. 12, Campanella E. 18, Solfa, Argenti 3, Artese 1. All. Pietrantonio.

Forlimpopoli: Nervegna 7, Del Zozzo, Valgimigli 2, Biondi, Agatensi 24, Grassi 10, Piazza 13, Vitali ne, Serrani ne, Battistini ne, Servadei, Ravaioli 8. All. Agnoletti.

F.FRANCIA PALL. – NOVA ELEVATORS PERSICETO 60 – 71

(14-25; 24-29; 45-54)

Zola Predosa: Perrotta 3, Gamberini 14, Maselli ne, Bavieri 16, Bianchini 3, Barilli Fe. 2, Zappoli, Zanotti, Masina, Bosi 3, Romagnoli 13, Almeoni 6. All. Benini.

San Giovanni in Persiceto: Carpani, Tomesani 21, Coslovi 11, Cornale 2, Vaccari, Gamberini ne, Papotti 16, Achilli ne, Alvisi ne, Mancin 8, Lorusso, Albertini 13. All. Berselli.

PALL. MOLINELLA – PALL. NOVELLARA 81 – 71

(14-13; 43-33; 61-46)

Molinella: Guazzaloca 9, Brandani 18, Grazzi, Ranzolin 12, Zuccheri 3, Frignani, Cai 2, Lanzi 13, Ramini 12, Torriglia 12. All. Baiocchi.

Novellara: Ferrari 1, Margini 13, Folloni 8, Rinaldi 19, Bagni 3, Franzoni 4, Aguzzoli 11, Carpi 3, Ciavolella 9, Bartoccetti ne, Pietri ne. All. Boni.

CLASSIFICA

OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO 4 2 2 0 141 101 +40
REBASKET CASTELNOVO 4 2 2 0 148 112 +36
MOLINELLA 4 2 2 0 152 125 +27
S.G. FORTITUDO BOLOGNA 2 2 1 1 125 113 +12
NOVELLARA 2 2 1 1 165 157 +8
VIRTUS MEDICINA 2 1 1 0 72 64 +8
CNO SANTARCANGELO 2 1 1 0 65 61 +4
VIS PERSICETO 2 2 1 1 135 132 +3
ATLETICO BORGO BOLOGNA 2 2 1 1 152 151 +1
GRANAROLO BASKET 2 2 1 1 108 107 +1
GRIFO IMOLA 2 2 1 1 107 109 -2
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 2 2 1 1 118 134 -16
CASTENASO 0 2 0 2 109 128 -19
CVD CASALECCHIO 0 2 0 2 140 160 -20
FRANCESCO FRANCIA ZOLA 0 2 0 2 136 165 -29
CASTELFRANCO EMILIA 0 2 0 2 100 154 -54
1 2 3 159