Author Archives: admin

Promozione, play off: Vis 2008 in evidenza! Pareggio a Gualtieri…

PROMOZIONE

GIRONE A/B

Play Off Ottavi Andata

PALL. GUASTALLA – CUS PARMA 46 – 56

(15-17; 27-27; 39-42)

Guastalla: Cani 15, Pavesi 12, Vallini 5, Martelli 4, Ruina 4, Torreggiani 3, Montanari 2, Folloni 1, Ancellotti ne, Setti ne.

Cus Parma: Ferrari 16, Spiridon 12, Parizzi F. 12, Parizzi R. 8, Di Brino 4, Pattini 3, Comelli 1, Schianchi, Bondani, Mancini ne, Ivardi ne, Ghezzi ne. All. Cocconi.

POLISPORTIVA CASTELLANA – GAZZE CANOSSA 69 – 66

G.S. ARBOR BASKET – SAMPOLESE BK 50 – 65

PLANET BASKET – UNIONE SPORTIVA AQUILA 55 – 68

(12-23; 33-35; 42-54)

Planet Parma: Franchini 5, Asta 18, Semeraro, Giublesi 18, Paschetta, Modica 2, Pagliari 4, Bosi, Rastelli 8, Medici. All. Paletti.

Luzzara: Magnanini 9, Vezzani 9, Belletti 2, Altomani, Pellegrini L. 6, Corradini 7, Bertolini 5, Simonazzi, Sereni, Pellegrini C. 13, Balasso 17, Terzi. All. Iori.

AQUILE PALL. GUALTIERI – SCUOLA BASKET CAVRIAGO 62 – 62

POLISPORTIVA BIBBIANESE – ABITA 48 – 45

(4-15; 20-20; 34-33)

Bibbiano: Cornali, D’Amore, Panciroli, Rancati 6, Incerti 1, Colla 10, Mancini, Giaroli 1, Vioni 6, Bedenghi 6, Sinisi 18, Domenichini. All. Menozzi.

Carpi: Gasparini 6, Zaccarelli 2, Cavallotti 4, Fofie 15, Ricchetti, Pivetti 2, Piuca 7, Marra 7, Baraldini 2, Mazzini, Guagliumi, Guidetti ne. All. Sangermano.

Vince Bibbiano, ma per il verdetto finale bisognerà aspettare gara2.

Fin dall’inizio i carpigiani cercano di spaccare la partita e grazie alla velocità di Harrison Fofie, riescono a segnare sia da sotto che dalla media. I padroni di casa faticano molto a superare la difesa biancorossa e rimangono a soli 4 punti. Nel secondo quarto la situazione si ribalta, con la Carpine che va in problema di falli, così gli avversari ne approfittano chiudendo il gap grazie ai liberi. Dall’altra parte, però, non continua la striscia positiva dei primi dieci minuti, la sorpresa della zona 3-2 è una dei motivi per cui i biancorossi faticano e mettono a referto soli 5 punti. Il terzo quarto inizia col punteggio in parità (20-20), la Carpine trova qualche canestro in più grazie alle palle rubate da Stefano Zaccarelli e Marcello Piuca, mentre Bibbiano rimane attaccata con i tiri da 3 punti. Nell’ultima frazione continuano gli errori al tiro da entrambe le parti, il punteggio rimane basso e i reggiani riescono a vincere di 3 punti, anche grazie ai falli sul tiro da 3 punti che Bibbiano punisce con un notevole 8/9 dalla lunetta.

BASKET JOLLY – PALLACANESTRO FULGORATI 64 – 78

(19-22; 37-43; 53-57)

Jolly Reggio Emilia: Marino, Ferretti 9, Generali 6, Rivi 16, Damiani F. 4, Foroni, Costoli 7, Modena 4, Braglia 4, Spaggiari 10, Chezzi 4, Damiani E. All. Bartoli.

Fidenza: Guareschi, Baratta 5, Besagni 1, Fantini, Molinari 7, D’Esposito 4, Rivetti 6, Iacomino 15, Parmigiani 11, Gelmini 5, Cabrini 21, Longhi 3. All. Giacobbi.

S.ILARIO BASKETVOLLEY – BASKET CAMPAGNOLA 61 – 62

(19-25; 29-36; 46-51)

Sant’Ilario: Sessie, Gaibazzi, Amponsah 7, Greppi 3, Catellani 4, Pergetti 15, Guasti 6, Pighini 6, Dellargine 7, Melotti, Guasti, Fava 12. All. Donelli.

Campagnola: Valli, Torreggiani, Giaroni 4, Pietri 12, Beltrami, Folloni, Luca Rustichelli 16, Soccetti 9, Marco Rustichelli 16, Ligabue 3, Tulumello, Sacchi 2. All. Carpi.

Vince Campagnola, che rimane imbattuta, ma Sant’Ilario ha sfiorato l’impresa.

I padroni di casa si fanno trovare pronti e determinati a sfruttare in pieno il turno casalingo. Alla palla due, gli ospiti non si fanno però trovare impreparati, piazzando un miniparziale di sei lunghezze, che rimarrà tale per tutta la frazione conclusa sul 19-25. Nel secondo quarto le polveri sono molto bagnate per entrambe le compagini, ma gli ospiti riescono ad allungare di un’ ulteriore lunghezza, per un primo tempo che si chiude sul 29-36 per la Radio Bruno. Il terzo periodo è di sostanziale equilibrio, con i padroni di casa che però limano due lunghezze al divario del primo tempo. Ultima frazione che vede gli ospiti allungare gradualmente fino a dieci lunghezze, quando al 37’, Sant’Ilario inizia un lento, ma graduale recupero, che li porta a -1 a 9” dal termine. Time out richiesto dalla panchina di casa, rimessa in attacco, ma gli ospiti adattano bene la propria difesa, aggiudicandosi il match sul 62-61

Play Out Andata

BAKERY PIACENZA – U.S. REGGIO EMILIA 76 – 58

POL. IWONS – ARTARREDO 45 – 50

(19-10; 31-27; 40-43)

Albinea: Camuncoli 2, Corradini 2, Della Giustina, Ferrari 12, Ferretti 5, Grulli 2, Mammi G., Mammi M. 4, Marcacci 4, Masoni, Orlandini 3, Talami 11, All. Fantesini.

Borgo Val di Taro: Leonardi 6, Ruggeri, Angella 18, Gonzato A., Marchini, Rossi, Vulpe, Gonzato S. 17, Oppo 2, Giraud 7, Bosi,  All. De Martino.

Prima di andata per i play out di promozione e bella vittoria di carattere per i Diavoli Rossi. Ad Albinea, contro la Polisportiva Iwons, con tutti gli uomini a disposizione per coach De Martino, si è messo in cantiere il primo passo per giungere ad una salvezza sicuramente meritata.

L’importanza della gara frena l’Artarredo nel primo quarto, con i padroni di casa che prendono le distanze grazie al duo Ferrari e Talami, a cui tengono testa Angella e Giraud che contengono il risultato sul 19 a 10 per gli Iwons, al termine dei primi dieci minuti. Ben diversa è la seconda frazione di gioco: Giraud ed Angella continuano a forare la retina e a loro si aggiungono Leonardi e Gonzato S., tanto che  i padroni di casa accusano il colpo anche perché la difesa con Oppo, Vulpe e Rossi inizia a prendere le misure, andando al riposo sotto solo per 31-27. Che i ragazzi di De Martino, quando sono al completo, indubbiamente possono aspirare a ben altro che dei play out, lo dimostra il fatto che ora il terzo quarto non è più un incubo; pronti via ed inizia una rimonte efficacissima. Gonzato S., con Angella, fanno male al ferro di casa, Marchini e Gonzato A. pressano, Ruggeri sempre pronto “nonostante le scarpe nuove”, Oppo, Giraud, Vulpe e Rossi reggono l’urto dell’attacco di casa. 43 a 40 per l’Artarredo alla fine della terza frazione. Ci hanno provato gli arbitri a rovinare la festa espellendo Gonzato S. e caricando di falli fino a farlo uscire Giraud, ma non ne vogliamo neanche parlare. Ultimo quarto e la difesa dell’Artarredo diventa addirittura dominante e per la Polisportiva Iwons non ce ne è più, i borgotaresi chiudono vittoriosamente una partita che ora permette loro di giocare la gara di ritorno con un +5 di vantaggio.

GIRONE C/D

Play Off Ottavi Andata

CSI SASSO MARCONI – CUS MO.RE 56 – 76

(16-20; 36-37; 48-61)

Csi Sasso Marconi: Vinerba 2, Tinelli 6, Galli 10, Forni 6, Apadula 7, Cacciari, Pollini 4, Bellodi 2, Versura 5, Siroli 14. All. Bulgarelli.

Cus Mo.Re.: Fraccaroli 1, Ferrari 2, Compostella 6, Roncaglia, Alessandrini 22, Monari 3, Petrella 8, Asperti 2, Villani 9, Sassi 7, Spinelli 16. All. Bertani.

BIANCONERIBA – NAVILE BASKET 54 – 52 

(17-8; 25-22; 41-37)

Baricella: Gamberini 6, Legnani 6, Sgarzi M., Pedrielli 5, Villani 3, Ricci 10, Mantovani, Giordani M. 11, Giordani A. 8, Donati 5, Samorè. All. Calandriello.

Navile: Sgarzi D. 2, Perrotta 8, Pasquali 8, Mazzoli 5, Righi 7, Rallo 1, Romagnoli 8, Zanarini, Billi 6, Soresi 7, Balducci. All. Corticelli.

Esordio negativo ai playoff 2022 per il Navile Basket, sconfitto di misura a Baricella.

Cronaca: quintetto Navile con Perrotta, Righi, Soresi, Sgarzi e Mazzoli, mentre Coach Calandriello parte con Sgarzi, Donati, Andrea Giordani, Gamberini e Pedrielli. Inizio scoppiettante per Baricella che, con le triple di Giordani e Donati e il canestro di Gamberini, si porta subito sull’8-1, con Perrotta unico a sbloccare il tabellino per il Navile. Il play ospite segna anche il primo canestro su azione del Navile, ma ancora Giordani buca la retina dall’angolo, 10-3. Romagnoli con la tripla accorcia 10-6, ma il Navile è molto impreciso, non trovando più canestri su azione nel periodo, mentre per Baricella vanno a segno Matteo Giordani e Villani dalla lunetta (3/4 in 2), più Legnani e Ricci. Dopo 10’ da incubo il punteggio dice 17-8 per Baricella. Il Navile, nel secondo quarto, comincia a lottare di più e trova punti importanti con Pasquali e Soresi, riavvicinandosi pian piano. Solo un canestro di Ricci nei primi 5’ del quarto per Baricella, che vede il Navile tornare a -3 sul 19-16. Pedrielli con un libero fa 20-16, Donati riporta a +6 Baricella, ma un 2/2 ai liberi di Soresi e un libero di Rallo, per fallo tecnico, dimezzano lo svantaggio: 22-19. Una tripla di Andrea Giordani, su un mancato cambio sul pick and roll, porta Baricella sul 25-19, ma Perrotta risponde allo stesso modo e si va all’intervallo di metà partita sul 25-22. Nel terzo quarto Billi appoggia il 25-24, ma Baricella riparte con Gamberini e 2 liberi di Pedrielli, che fanno 29-24. Sgarzi lotta a rimbalzo e segna 2 liberi che riavvicinano il Navile, 29-26, poi Pasquali fa -1, 29-28. Il Navile potrebbe anche passare in vantaggio, ma non concretizza e Gamberini e Ricci ridanno il +5 a Baricella, subito però rintuzzato dalla tripla di Romagnoli, 33-31. Legnani e Mazzoli si scambiano un canestro a testa, 35-33, Ricci fa 37-33 e Righi, con la tripla, accorcia a -1, 37-36. La partita è molto fisica e intensa, viene lasciato correre qualche contatto da ambo le parti. Matteo Giordani insacca una gran tripla, 40-36, Mazzoli un libero e lo stesso Giordani amministra il tecnico fischiato al Navile col libero del 41-37 che chiude il terzo periodo di gioco. All’inizio dell’ultima frazione, un’altra tripla di Matteo Giordani, infuocatissimo, porta Baricella a +7 sul 44-37, ma Righi replica con un jumper dalla media per il 44-39. Villani e Giordani, con due canestri dal notevole peso specifico, portano Baricella avanti 48-39, col Navile che rischia di andare del tutto in tilt. Pasquali segna in avvitamento un gran canestro, Billi segna in rovesciata ed è 48-43, con la zona 3-2 proposta dagli ospiti che imbriglia l’attacco di Baricella. Pian piano il Navile si avvicina, pur lasciando per strada alcune conclusioni che avrebbero accelerato la rimonta. Baricella non segna più dal campo, trova 4 liberi a firma Ricci e Pedrielli, col Navile che perde Perrotta per il secondo tecnico, fischiato ingiustamente. Sotto 54-47 a 4’ dalla fine e col proprio play titolare forzatamente sotto la doccia, è Pasquali a caricarsi la squadra sulle spalle, aiutato da Soresi. Meno 6, poi -5, poi -3 sul 54-51 e l’occasione per andare anche a -1, ma il tiro non viene segnato. Ultimo attacco per Baricella, ma la difesa Navile lavora benissimo e Pasquali si lancia in attacco, subisce un contatto, ma viene fischiata rimessa a Baricella a 2”9 dalla sirena. Timeout per i padroni di casa, Legnani riceve, ma commette infrazione di passi e per le proteste stavolta il fallo tecnico lo prende la panchina di casa, con 5 decimi sul cronometro. Pasquali segna, 54-52, ultimo timeout Navile con rimessa per Romagnoli, che esce bene, scaglia la tripla, ma prende il ferro.    

CENTRO MB ARCOVEGGIO – MP RESTAURI 54- 48     

(13-10; 28-25; 48-40)

CMA: Campeggi 4, Piazzi 4, Chirco 5, Rosati 15, Siena 7, Filippini 2, Venturi J. 9, Arletti, Campagna 2, Venturini 2, Salvi 4, Pedron. All. Orefice.

Castelfranco: Venturi N. 4, Bastia 11, Violi, Nasuti 13, Franchini 10, Cavani, Di Talia, Forastiere 5, Venturi D. 5, Poluzzi. All. Simeone.

Cade in gara1 del primo turno playoff il Sasso Basket Castelfranco. I neroarancio già venivano da una settimana tribolata, in cui tutto ciò che poteva girare storto è girato stortissimo, l’ultra-frettolosa espulsione di Violi, dopo appena tre minuti, non ha sicuramente portato serenità ed energie positive.

La sfida è stata a bassissimo punteggio per tutti i quaranta minuti, con i padroni di casa sempre avanti o quasi. 28-25 all’intervallo con le polveri bagnate su ambo i lati. Pronti via e CMB confeziona un 11-0 che pare ammazzare la gara col +14, il Sasso reagisce e va all’ultimo mini riposo sul -8 (48-40). Nel quarto finale non segna nessuno; il Sasso, sul -4, spreca due occasioni per tornare ad un solo possesso, il Venturi di CMB scrive, 54-48, il Sasso non segna, Rosati sull’ultima azione nemmeno e finisce così.

VIS 2008 – HORNETS BASKET BOLOGNA 56 – 49

(18-10; 31-23; 39-37)

Ferrara: Bianchi 13, Biolcati 10, Gon 7, Leprotti 4, Seravalli, Chieregatti 5, Castaldini, Gilli 8, Sanguettoli, Rossi 9. All. Bottoni.

POL. VIRTUS CASTENASO – PEPERONCINO LIBERTAS BK 56 – 59

(11-20; 23-37; 33-47)

Castenaso: Fiusco 3, Fiolo 3, Buresti 23, Pazzaglia 1, Candini ne, Orsini 2, Bedosti 5, Blaffard ne, Lombardo 2, Tinti 1, Boccardo, Laghetti 16. All. Pizzi.

Mascarino: Calvi 5, Solmi 2, Tolomelli 12, Marchi 2, Monari 11, Bianchini 8, Brochetto D. 4, Guidetti ne, Nannetti M. 15, Nannetti A. ne, Benfenati. All. Brochetto L.

SPARTANS BASKET – PGS IMA 85 – 81

(20-18; 37-40; 60-64)

Spartans Ferrara: Virgili 10, Vaianella 6, Dell’Uomo, Marabini 5, Alassio 14, Terzi 10, Baruffa, Madella 14, Cavallini 26, Baraldi. All. Ciliberti.

PGS Ima: Demetri 19, Montedoro, Stagnoli 5, Cristiani, Cocchi 6, Sorghini 2, Lugli 12, Serio 9, Asciano 10, Baldazzi 18. All. Salvarezza.

PALL. PIANORO – PALL. FORTITUDO 70 – 59

(16-15; 30-31; 49-44)

Pianoro: Consolo 5, Bonazzi 1, Ceccardi 4, Bruni 4, Sterpi 28, Chili 3, Vaccari 10, Nicoletti 4, Fenderico, Bonetti 7, Sighinolfi 4, Vernoni ne. All. Munzio.

Crevalcore: Bortolani 14, Guido, Filippetti 2, Terzi 2, Cremonini 14, Acciarri, Pedretti 9, Vaccari 4, Lelli 2, Pederzini 3, Gobbi 9. All. Rusticelli.

GALLIERA LOVERS – STARS BASKET 52 – 61

(19-10; 26-26; 39-42)

Galliera: Malagutti 9, Benassi Bocciolini 17, Gnan 8, Ramponi, Cerciello, Vicini 6, Caiazza 3, Bonfiglioli, Nardi 7, Brintazzoli 2. All. Marchesini.

Stars: Venturi 11, Sandrolini 13, Trebbi 6, Pomentale, Palmonari 3, Musolesi 3, Branchini, Meneghetti 7, Stanghellini 2, Passarelli 1, Benfenati 15, Raffaelli. All. Piccolo.

Play Out Andata

PALLACANESTRO SANGIORGIO – P.G.S. CORTICELLA 63 – 65

(15-17; 34-31; 47-48)

San Giorgio di Piano: Vecchia, Vischi 9, Bergami L. 5, Palma 9, Monari ne, Vasiliu ne, Magni 2, Bergami F. 2, Dal Fiume 8, Guarnera 6, Giunchedi 16, Veronesi 6. All. Binelli.

PGS Corticella: Albazzi 9, Bernardinello 5, Valgimigli 4, Rimondi 2, Polmonari, Simoni 19, Tolomelli 2, Fiorentini 12, Candini 5, Puzzo 7, Moretti, Brighenti. All. Marabini.

P.G.S. WELCOME – DIABLOS BASKET 64 – 66

(19-14; 36-32; 50-50)

PGS Welcome: Schmitz 4, Mansutti 5, Nicolai 3, Archittu, Bernardini 7, Govoni 8, Veneroso 11, Giuliani 17, Catalano 3, Barone V. 6. All. Mei.

Sant’Agata Bolognese: Barone A. 4, Belosi 8, Muzzi, Achilli 6, Pantaleo, Gamberini 4, Pellacani 2, Baiesi 14, Machi 5, Barbieri 5, Almeoni 4, Verdoliva 14. All. Cevenini.

GIRONE E/F

Play Off Ottavi Andata

SAN PATRIGNANO – S. MAMOLO BASKET 71 – 79

(11-20; 28-40; 50-55)

San Patrignano: Angeli 23, Magni, Schivalocchi ne, Grimm ne, Conocchiari 24, Romboli 3, Bindi 2, Trombin 13, Randazzo 6, Cardarelli. All. Gregori.

San Mamolo: Galli 2, Buriani 17, Quadri S., Gandolfi 17, Parchi 8, Mantovani 5, Ricci 12, Stefanelli, Valenti 1, Conti ne, Varotto 14, Bartolini 3. All. Totta.

DUE.ZERO FRESK’O – EAGLES 79 – 46

(15-11; 29-20; 47-35)

San Lazzaro: Omodei 10, Tuccillo 16, Candini 2, Guidetti M. 6, Bartolini 5, Campedelli 2, Rebeggiani 6, Venturi 10, Zanaroli 3, Corradini 3, Fornasari 4, Lucarini 12. All. Guidetti D.

Morciano: Villa 3, Di Sciullo 5, Bacchini 6, Guastafierro 3, Galvani 2, Bordoni ne, Maioli 11, Cenci 10, Tagliaferri 6, Cupparoni. All. Chadini.

SPORTING CLUB CATTOLICA – LUSA BASKET MASSA 35 – 67

(8-14; 13-37; 26-47)

Cattolica: Adanti 17, Cavazzini T., Cavazzini N. 5, Perazzini, Morini 7, Cavoli 3, Del Prete, Concordia, Ghinelli 3, Bergna, Simoncini Fuzzi. All. Cotignoli.

MassaLombarda: Ugulini 10, Cai 4, Spinosa 2, Camorani 6, Mastrilli 5, Berardi 3, Asioli 5, Ravaglia 6, Linguerri 10, Rivola 7, Bacocco 7, Brignani 2. All. Landi.

PARTY & SPORT – LIBERTAS GREEN BK 59 – 60

(11-15; 26-34; 42-49)

P&S Ozzano: Crivellari 4, Ragazzini, Piombo 10, Carelli Mat. 4, Cesanelli ne, Margelli, Avallone 16, Carelli Mar. 9, Sarti 6, Fiordalisi 1, Lazzari 3, Passatempi 6. All. Bandini

Libertas Green Forlì: Vittori 3, Ruffilli 3, Pezzi 8, Naldi, Liverani 11, Guaglione 2, Evangelisti 9, Brunetti N. 17, Brunetti J. 7. All. Minghetti.

BASKET 2000 – MEDICINA BASKET 2007 52 – 77

(11-25; 21-36; 34-58)

San Marino: Gambi 3, Borello 4, Bombini 3, Guida F.M. 8, Ugolini 3, Liberti, Lioi 1, Riccardi 24, Stefanelli, Fiorani 3, Lettoli 3. All. Guida F.

Medicina: Stellino 6, Bacci 5, Lenzarini 14, Barba 14, Vignudelli 5, Magli 4, Carlotti 6, Ugulini 2, Curti 2, Trippa 10, Martelli 9, Soldi. All. Pasquali.

TATANKA BALONCESTO – BASKET PROJECT 63 – 74

(13-22; 32-33; 47-55)

Tatanka Imola: Baruzzi 8, Ciampone 9, Sentimenti ne, Dall Osso 3, Manaresi 9, Giudici 10, Spoglianti 10, Selva 3, Costantino 6, La Ferla 5, Franceschelli.

Faenza: Santini 4, Castellari, Troni 29, Santo 20, Anghileanu, Boero 16, Dal Monte 3, Melandri ne, Fabbri 1, Tverdolheb 1, Bulzacca 4. All. Vespignani.

BLACK SPORTING CLUB – PGS BELLARIA 53 – 56

(15-20; 33-28; 38-44)

Coriano: Bigini 8, Ortenzi 5, Chistè M. 16, Bologna 2, Vettori 7, Zavatta 11, Salvadori 2, Buscherini, Marchi, Casadei Massari, Pacucci, Carli. All. Chistè C.

PGS Bellaria: Scalorbi, Poluzzi, Ottani 11, Scarenzi 4, Capancioni, Marega 2, Pierini 11, Neviani 19, Mazzacurati, Nobis 9. All. Benini.

ASS. POL. DIL. FARO – ARTUSIANA BK 58 – 66

Consandolo: Nicoletti 21, Mambelli 12, Bonora 7, Mottaran 7, Mortara 6, Giordani 3, Fuschini 2, Bianchi, Cesari F., Cesari R., Dalpozzo, Graldi. All. Carnaroli.

Forlimpopoli: Gasperini G. 15, Pinza 13, Spisni 10, Perugini 7, Picone 7, Adamo 5, Servadei 4, Quercioli 3, Maltoni 2, Zammarchi, Visani, Gasperin A. All. Grilli.

Play Out Andata

BK CLUB L. ZANNI – AICS JUNIOR BASKET 78 – 73

(18-23; 40-37; 59-54)

Lugo: Baroncini 14, Zanoni 3, Medri 8, Melandri, Bertazzoli A. 9, Romagnoli 13, Dalla Malva 11, Gaudenzi ne, Marconi 20, Bertazzoli M. ne. All. Valli.

Aics Forlì: Adamo, Gori 6, Scozzoli 17, Celli 5, Grillanda 17, Garoia, Siboni, Sansoni 12, Magnoli, Corzani 12, Barzanti, Ilinca 4. All. Mambelli.

BELLARIA BASKET – BASKET’95 47 – 57

(10-7; 26-21; 35-40)

Bellaria: Semprini ne, Polanco, Zonzini 11, Ricciotti L. 5, Zunini 6, Paganelli 4, Donati 1, Souihi 10, Ceccarelli, Bussi 10, Vernocchi. All. Ricciotti D.

B’95 Imola: Mezzini, Gasparri 10, Campomori 6, Foligni, Sermenghi 3, Centulani 3, Grandolfi 16, Zanoni 9, Zaccherini 2, Campomori 5, Villa 3. All. Saragoni.

Under 17, Fidenza alle finali nazionali, U19, la Virtus “vede” il terzo posto

CAMPIONATI ECCELLENZA

UNDER 19

SECONDA FASE 6° Giornata

VIRTUS PALL. BOLOGNA – PALL. FULGOR 87 – 64

(21-13; 44-30; 59-48)

Virtus: Nobili 19, Cattani 14, Colombo 14, Barbieri 12, Grotti 10, Martini 8, Terzi 4, Franceschi 4, Ferdeghini 2, Bianchini, Salsini ne, Cardin ne. All. Lolli.

Fidenza: Trevisan, Barsotti, Fainke 5, Casu, Miaschi G. 2, Sabotig 7, Paterlini 11, Miaschi E. 6, Bondani 5, Arbidans 19, Biorac 4, Montanari 5. All. Bertozzi

VIS 2008 A.S. – PALLACANESTRO 2.015 61 – 101

(10-22; 23-49; 43-77)

Ferrara: Dalpozzo 6, Fabbri 2, Husam 12, Zanirato, De Pisi 2, Telese 5, Simonetti, Frigatti 3, Cavicchi 24, D’Onofrio 5, Ouattara 2. All. Spettoli.

Forlì: Ndour 4, Bandini 7, Sampieri 21, Zambianchi 11, Benzoni 9, Serra, Munari 7, Bassi 3, Bellini 1, Monticelli 24, Stoica 10, Borciu 4. All. Grison.

PALL. REGGIANA – JUNIOR BASKET 64 – 57

B.S.L. – BASKET SANTARCANGELO 61 – 66

(15-16; 32-28; 48-47)

San Lazzaro: Negroni, Scapinelli ne, Micheli 7, Gamberini, Glinos, Tripodi 8, Scheda 3, Lanzarini 16, Baldi 5, Comastri 2, Parenti 6, Omicini 14. All. Rocca.

Santarcangelo: Carletti 8, Mancini 3, Ricci, Amati 8, Lombardi, Morandotti 21, Nuvoli 16, Pini ne, Karpuzi 5, Rossi 5. All. Brugè.

CLASSIFICA

Santarcangelo 24; Pallacanestro 2.015 Forlì* 14; Fulgor Fidenza, Virtus BO 12; Vis Ferrara, Bsl S.Lazzaro**, Reggiana 8; Junior Basket Ravenna* 6.

UNDER 17

SECONDA FASE 6° Giornata

FORTITUDO PALL. – PALL. FULGOR FIDENZA 73 – 86

VIS 2008 A.S. – POL. CESENATICO 2000 109 – 98

(29-27; 51-53; 80-77)

Ferrara: Dirani, Giovinazzo 21, Romondia 32, Lanza, Bondesani 6, Braga 1, Jebali, Belmonte 2, Porcu, Dall’Ora, Yarbanga 42, Balletti 5. All. Franchella.

VIRTUS PALL. BOLOGNA – JUNIOR BASKET RAVENNA 52 – 69

POL. PIACENZA CLUB – ONETEAM BASKET FORLI 64 – 86

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 22; Junior Ravenna, Vis 2008 Ferrara* 16; Oneteam Forlì* 14; Virtus Bologna*, Cesenatico 2000 8; Fortitudo Bologna* 6; Piacenza B.C. 2.

UNDER 15

ANDATA

POL. CESENATICO 2000 – UMANA REYER VENEZIA 49 – 62

CONFORAMA PALL. VARESE – B.S.L. SAN LAZZARO 99 – 73

Serie B, Bologna Basket 2016, che impresa a Cremona! I Raggisolaris scavalcano Ozzano

SERIE B 29° Giornata

GIRONE B

FERRARONI – ALLIANZ BANK 70 – 73

(19-13; 33-36; 48-47)

Cremona: Fumagalli 12, Gobbato ne, Milovanovic 17, Nasello 29, Preti 6, Vacchelli 2, Giulietti ne, Di Meco 4, Bona ne, De Martin, Villa ne. All. Crotti.

Bologna Basket 2016: Cavazzoni ne, Galassi 14, Hidalgo 17, Fontecchio ne, Gueye 5, Rossi, Felici 9, Graziani 15, Oyeh, Tripodi ne, Guerri, Crow 13. All. Lunghini.

Con una rocciosa difesa a zona 2-3 e una prova corale in attacco, il Bologna Basket 2016 sigla la sorpresa di giornata, battendo, a casa sua, la capolista JuVi Cremona. Una partita giocata al massimo delle possibilità dal BB2016 e portata a casa con uno sforzo collettivo ammirevole, contro un team che su 28 match ne aveva persi solo 4. La squadra di Lunghini, che da qualche partita ha trovato un equilibrio sia nelle scelte offensive che soprattutto nella fase difensiva, mette in difficoltà i lombardi con una strategia che chiude l’area e lascia sì tiri pesanti, ma mai troppo aperti e che comunque non fa pagare dazio dai 6,75. Alla fine, infatti, i cremonesi chiudono con 7/31 nelle bombe. Ma al di là delle statistiche, la partita viene vinta sul piano tattico, appunto con quella 2-3 che la Juvi non trova modo di scardinare. L’applicazione dei bolognesi, in un match fondamentale per la salvezza e che appariva in partenza proibitivo, è stata da applausi ed ogni giocatore a disposizione ha dato il suo per raggiungere il risultato. In sintesi, nel team felsineo si respira oggi un’atmosfera diversa, con tanta fiducia nelle proprie possibilità e la convinzione di poter raggiungere quel dodicesimo posto che vorrebbe dire sottrarsi alla lotteria dei play-out.

La cronaca. Parte di gran carriera Cremona con un 7-0, ma Felici ed Hidalgo riportano il BB2016 a corta distanza, anche se nel finale di primo periodo i padroni di casa riallungano a +6. Bologna non ha però intenzione di cedere e con un 5-0 a inizio secondo quarto, ritorna sotto. Comincia una serie di ripetuti sorpassi nel punteggio. Crow si esibisce in un gioco da 4 (3 punti, più libero sul fallo) e prima dell’intervallo, Graziani innesca le marce alte: con 7 punti di fila porta alla pausa gli ospiti sul +3. La lotta punto a punto prosegue anche nella terza frazione, con Cremona che prova a staccarsi e Bologna che non molla di un millimetro e va avanti, tra canestri a rimbalzo dei cremonesi e triple dei felsinei, fino a 4′ dal termine. A -2′, Gueye infila una bomba per il 64-63, poi segna ancora Graziani e Crow piazza, con grande freddezza, un’altra tripla. Sul +4, a 1’10”, la partita sembra segnata, ma Cremona replica e arriva ancora col fiato sul collo degli ospiti. L’onore di chiudere il match spetta a Galassi, prima con un canestro da 2 e poi realizzando, senza tremare, i due liberi decisivi sul fallo della difesa. I tiri finali da 6,75 dei padroni di casa non centrano il bersaglio ed è grande vittoria.

GEMINI – ALBERTI E SANTI 87 – 72

(23-11; 41-28; 63-53)

Mestre: Petrucci 22, Dal Pos 3, Casagrande 14, Drigo 8, Bobbo, Ianuale ne, Pinton 6, Bortolin 20, Stepanovic 7, Zinato, Fazioli 7. All. Ferraboschi.

Fiorenzuola: Bracci 4, Rubbini 5, Alibegovic 20, Livelli 5, Filippini 14, Avonto ne, Bussolo ne, De Zardo 18, Ricci 6, Jovanovic. All. Galletti.

Al PalaVega i Fiorenzuola Bees cedono per 87-72 di fronte ad una Basket Mestre coriacea e solida, sfiorando il clamoroso sorpasso negli ultimi quattro minuti, tornando fino al -4, ma subendo l’accelerata finale dei veneti guidati dal duo Petrucci-Bortolin.

Fazioli, con due canestri consecutivi, spegne i semafori e fa partire la contesa con un bello scatto di Mestre, mentre Fiorenzuola prova ad affidarsi ad Alibegovic per tenere in pugno la gara. I padroni di casa sono tuttavia precisi e chirurgici, con percentuali altissime nel primo quarto che li portano ad allungare grazie alla tripla di Casagrande per l’11-5 al 4′. Bracci, in uscita dalla panchina, prova a dare soluzioni alternative al piano partita gialloblu, ma il tiro dalla media distanza di Petrucci, chiude il primo parziale con un +12 pesante per i padroni di casa: 23-11. Nel secondo quarto, De Zardo e Rubbini, con la tripla personale, fanno registrare uno 0-9 di parziale che da fiducia ed inerzia alla causa fiorenzuolana, ma sarà, purtroppo, uno dei diversi strappi cui Mestre saprà reagire nel corso della partita. Ricci non trova di poco la tripla del possibile pareggio, mentre sul capovolgimento di fronte, Bortolin prima e subito dopo Petrucci, ricacciano indietro i Bees. Alibegovic si mette in proprio con due triple consecutive che lo fanno cavallare sopra la doppia cifra personale a metà partita, ma Petrucci e Bortolin si confermano una coppia devastante in giornata odierna e riportano Mestre alla doppia cifra di vantaggio (34-24). La schiacciata prima ed un libero realizzato poi da parte di Stepanovic, chiudono la prima frazione con la squadra di coach Ferraboschi a+13, 41-28. Tre triple (2 di Pinton e 1 di Drigo) spingono, ad inizio terzo parziale, Mestre fino al +17 al 24′ (55-38), ma quando il match sembra sfumare via, ecco che i Fiorenzuola Bees con un motto d’impeto escono prepotentemente alla distanza, costringendo Mestre a non segnare più con costanza e trovando in Filippini e De Zardo chiavi importanti dell’attacco gialloblu, tornando al -10 al termine del parziale (63-53). Fiorenzuola è imperiale nei primi minuti dell’ultimo quarto, con energia e vitalità, trovando in Filippini e Ricci la chiave per un altro break da 2-8 nei primi 4′ e tornando, in un amen, al -4, con una gara tutta da giocare: 65-61. Ricci ha nelle mani la possibilità di tornare ad un solo possesso di svantaggio, ma non trova la retina e sul ribaltamento l’inerzia cambia, trovando in Casagrande e Bortolin il +8 immediato. Timeout immediato per coach Galetti sul 69-61 al 36′. Al rientro in campo, due triple pesanti come macigni, da parte di Petrucci, chiudono letteralmente i giochi, giustiziando Fiorenzuola per l’87-72 finale e costringendo i gialloblu a scivolare, a 40′ dalla fine della stagione, fuori dalla zona playoff.

AGOSTANI OLGINATE – ANTENORE ENERGIA PADOVA 84 – 90 dts

LUXARM LUMEZZANE – RIMADESIO DESIO 77 – 70

UNITED EAGLES BASKETBALL – PALL. BERNAREGGIO’99 90 – 50

SECIS COSTRUZIONI EDILI JESOLO – BERGAMO BK 2014 67 – 84

PONTONI MONFALCONE – CIVITUS ALLIANZ VICENZA 82 – 69

GREEN UP CREMA – TENUTA BELCORVO S.VENDEMIANO 68 – 70

CLASSIFICA

PGVP%
Gesteco Cividale502925486.2
Ferraroni JuVi Cremona482924582.8
Rucker Belcorvo San Vendemiano402920967.9
Gemini Mestre3829191065.5
WithU Bergamo3429171258.6
Civitus Allianz Vicenza3029151451.7
Rimadesio Desio3029151451.7
Pontoni Monfalcone2828141450.0
Pall. Fiorenzuola 19722829141548.3
Antenore Energia Virtus Padova2628131546.4
LuxArm Lumezzane2429121741.4
Bologna Basket 20162229111837.9
Secis Jesolo2029101934.5
Pallacanestro Crema182992032.1
Agostani Caffè Olginate162982127.6
Lissone Interni Bernareggio102952417.2

GIRONE C

RAGGISOLARIS – SINERMATIC 80 – 58

(21-8; 36-27; 64-49)

Faenza: Siberna 6, Vico 9, Ballabio 5, Poggi 10, Reale 7, Molinaro 14, Petrucci 13, Aromando 16, Mazzagatti, Rosetti ne. All. Garelli.

Ozzano: Landi ne, Folli 4, Morara, Iattoni 6, Galletti 2, Cisbani, Klyuchnyk 14, Chiappelli 7, Barattini 4, Ceparano 2, Bonfiglio 10, Lasagni 9. All. Loperfido.

Serataccia Flying al PalaCattani. I New Flying Balls escono sconfitti con una pesante passivo, 80-58 il finale, compromettendo enormemente la conquista di un posto nei prossimi play-off.

Che la serata non fosse delle migliori lo si era già visto in avvio quando, dopo i primi 5 minuti tutto sommato equilibrati (7-4 romagnolo dopo cinque minuti), i padroni di casa hanno preso il largo fino al 21-8 della prima frazione, sfruttando la meglio le conclusioni del trio Siberna-Molinaro-Aromando e punendo ogni disattenzione difensiva ozzanese. Parziale che si fa più pesante in avvio di secondo quarto, quando Faenza, spinta da Vico, vola a +20 (28-8) al minuto 11. La Sinermatic, fino a quel momento molto contratta, riesce a sbloccarsi e trascinata dal duo Bonfiglio-Lasagni, trova un importante parziale di 2-15 per il -7 ozzanese al minuto 16 (30-23). Ballabio e Molinaro, dall’altra parte, fanno la voce grossa dopo il time out obbligato per coach Garelli e Faenza scappa nuovamente sul +16 (36-23). Nel finale di quarto i canestri importanti di Klyuchnyk mantengono viva Ozzano, che va all’intervallo lungo sotto di 9 lunghezze sul 36-27. Ma è nel 3° quarto che la Sinermatic rientra definitivamente in partita, illudendo gli oltre cinquanta ozzanesi al seguito. Chiappelli e Klyuchnyk permettono alla squadra di coach Loperfido di trovare addirittura il -1 al minuto 26 (45-44), ma, dopo questo break ozzanese, arriva la zampata decisiva per il team di coach Garelli, con i Flying Balls che perdono per infortunio prima Bonfiglio (caviglia) poi Chiappelli: sul 52-47 Faenza, in 120 secondi ,un antisportivo e un tecnico generato da alcune fischiate dubbie, generano un parziale di 12-2 che fanno volare Faenza fino al +15 all’ultimo intervallo (64-49). Nell’ultimo quarto una Sinermatic nervosa ed imprecisa non riesce più a rientrare in partita e non riesce nemmeno a difendere la differenza canestri rispetto al match d’andata. Faenza vola fino al +24 e nel finale il primo canestro in B del giovane under Galletti fissa il punteggio sull’80-58. Faenza vince, stravince e capovolge lo scontro diretto. Per Ozzano tanto amaro in bocca.

REAL SEBASTIANI RIETI – AURORA BASKET JESI 80 – 67

SUTOR BASKET MONTEGRANARO – KIENERGIA RIETI 65 – 86

TERAMO A SPICCHI 2K20 – VIRTUS BK CIVITANOVA 71 – 57

GIULIA BASKET GIULIANOVA – LIOFILCHEM ROSETO 60 – 85

LUISS ROMA – PALL. SENIGALLIA 70 – 73

CURTI – IL CAMPETTO 66 – 67

(18-19; 27-31; 47-49)

Imola: Corcelli 6, Cusenza 6, Vigori 2, Trentin 15, Wiltshire 2, Carnovali 11, Fazzi 6, Fussi ne, Trapani 14, Calabrese 4, Guidi ne. All. Grandi.

Ancona: Panzini 6, Centanni 14, Pozzetti 11, Minoli 9, Quarisa 4, Aguzzoli 2, Piccionne ne, Cacace 9, Czoska, Giombini 8, Anibadi 4. All. Coen.

TIGERS – RIVIERABANCA 75 – 87

(13-21; 30-40; 49-65)

Cesena: Mascherpa 17 (4/8, 1/3), Bugatti 15 (3/4, 2/7), Brighi 14 (1/2, 4/7), Moretti 12 (2/4, 2/4), Arnaut 6 (2/4 da tre punti), Gallizzi 5 (1/2, 1/2), Anumba 4 (2/6, 0/1), Nwokoye 2 (1/3), Ndour (0/3), Giorgini. All. Patrizio.

Rimini: Saccaggi 15 (1/2, 4/10), Arrigoni 14 (6/11), Rinaldi 14 (5/5, 1/3), Tassinari 12 (3/3, 2/8), Scarponi 10 (1/2, 2/5), Bedetti 9 (2/6, 1/5), Mladenov 7 (3/3, 0/2), Rossi 3 (1/1 da tre), Scali 2, Fabiani 1, Masciadri (0/2 da tre punti), Carletti. All. Ferrari.

CLASSIFICA

PGVP%
Liofilchem Roseto462923679.3
RivieraBanca Basket Rimini442822678.6
Real Sebastiani Rieti442922775.9
Kienergia Rieti402820871.4
Luciana Mosconi Ancona402920969.0
Goldengas Senigallia3429171258.6
Andrea Costa Imola3429171258.6
Raggisolaris Faenza3229161355.2
Sinermatic Ozzano3229161355.2
SSD LUISS Roma2829141548.3
Rennova Teramo2629131644.8
Tigers Cesena2229111837.9
General Contractor Jesi1929101934.5
Virtus Basket Civitanova Marche82942513.8
Sutor Montegranaro62932610.3
Giulia Basket Giulianova62932610.3

Serie B/F, un week end Happy…

SERIE B/F

POULE PLAY OFF

13° Giornata

FBK FIORE BASKET VALDARDA – REN AUTO 58 – 66 dts

(14-13; 28-22; 38-39; 53-53)

Fiorenzuola: Bernini, Patelli 10, Lekre 8, Longeri 7, Negri, Bertoni 7, Rutigliani, Meschi, Nonni 4, Yamble 16, Rastelli 6. All. Russo.

HB Rimini: Novelli 21, Duca E. 2, Pignieri 16, Duca N. 10, Borsetti 1, Lazzarini, Benicchi 11, Tiraferri 5, Mescolini, Gambetti, Mongiusti. All. Rossi.

La Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi affronta i 250 km che la separano da Fiorenzuola D’Arda e porta a casa una bella vittoria, sudata, ma pienamente meritata. Le rosanero dimostrano ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, di essere un gruppo solido e di grande carattere, capace di trovare le giuste motivazioni anche in una partita senza significato dal punto di vista della classifica.

Il lungo viaggio costa alla Ren-Auto i primi due quarti: le polveri sono decisamente bagnate e anche se la difesa tiene, è Valdarda a fare la partita. All’intervallo le padrone di casa sono avanti sul 28-19. Al rientro in campo, la Ren-Auto ha ben altro piglio e trascinata da capitan Novelli, Pignieri e da una sorprendete Benicchi, si prende la partita: parziale di 17-10 e vantaggio a fine terzo quarto, 38-39. La prima metà del quarto periodo è tutta riminese: l’Happy mena le danze e raggiunge il massimo vantaggio, 40-48. In una partita a punteggio così basso, sembra il colpo del k.o. e invece Valdarda risorge e con un parziale di 10-0 torna avanti, 50-48. Manca poco alla fine e un cambio di inerzia così brusco stenderebbe chiunque, ma non la Ren-Auto, che si rimette in partita con due giocate di Pignieri, tripla del pareggio e stoppata in difesa e agguanta il supplementare sul 53-53. Nell’overtime sale in cattedra Beatrice Benicchi, che realizza 7 punti, tra cui la tripla del 58-63 che chiude la gara.

BASKET GIRLS – BASKET FINALE 68 – 30

(13-13; 28-17; 47-24)

Ancona: Baldetti 5, Rimi 6, Garcia Leon 6, Mataloni 3, Marinelli 7, Mandolesi 9, Pelliccetti 14, Yusuf 7, Maroglio 3, Garcia 8, Horobets ne, Pierdicca ne. All. Castorina.

Finale Emilia: Conte, Bozzoli, Todisco 5, Ghelli, Bozzali 2, Calzolari 11, Gavagna 6, Branca, Benedusi 2, Pincella 4. All. Bregoli.

MAGIKA PALLACANESTRO – BASKET 2000 14-05-2022 – 18:30

PALASPORT – Viale Terme 840 CASTEL SAN PIETRO TERME BO

PALL. SCANDIANO 2012 – LIBERTAS BASKET ROSA 49 – 46

(11-10; 21-24; 27-37)

Scandiano: Facchetti 1, Fedolfi 21, Brevini 14, Marino 11, Chiletti 2, Balboni, Bocchi, Nalin, Meglioli A. Meglioli E., Pellacani. All. Piatti.

Forlì: Balestra 5, Balducci, Vespignani 8, Montanari 6, Giorgetti 4, Ragghianti, Ronchi 2, Guidi 3, Morsiani 8, Pieraccini 1, Bernabè 6, Cedrini 3. All. Fantini.

CLASSIFICA

Basket Girls Ancona 28; Puianello 26; Magika Castel San Pietro* 22; Scandiano 16; Basket 2000 Senigallia* 14; Happy Basket Rimini 10; Libertas Rosa Forlì, Finale Emilia, Val d’Arda Fiorenzuola 6.

POULE PLAY OUT

11° Giornata

ELETTROMARKETING – OLIMPIA 86 – 57

(21-9; 44-22; 64-39)

San Lazzaro: Grandi, Gatti 3, Villa 3, Averto 12, Nanni 10, Talarico 22, Colli 23, Grassi, Righi 8, Evangelisti 5. Alle. Dalè.

Pesaro: Sorbini 5, Canossini 12, Cecchini 2, Ceccarelli, 10 Pelizzari 8, Forni, Paradisi 3, Canestrari 20, Biagetti 5, Cini 2. All. Spagnoli.

Affermazione perentoria, sulle tavole del PalaRodriguez, per le ragazze della BSL, che hanno rialzato la testa dopo il ko a Parma e hanno sconfitto l’Olimpia per 86-57. La formazione biancoverde è stata protagonista di un’eccellente gara corale, testimoniata dai 15 assist di squadra e dalle quattro giocatrici in doppia cifra capitanate da Giulia Colli (23 punti) e Carla Talarico (22), alle quali va aggiunta una Francesca Righi che ha sfiorato la doppia doppia con i suoi 8 punti e 10 rimbalzi. Da rimarcare anche la grande dedizione difensiva dell’Elettromarketing, che ha prodotto ben 28 palloni recuperati.

Il primo break biancoverde è arrivato nella seconda metà del primo quarto, quando le triple di Colli e Gatti e il canestro su recupero di Talarico, hanno sancito il 21-9 della BSL. Le ragazze di Dalè non si sono però fermate e sfruttando una difesa arcigna e un pick and roll capace di premiare i tagli canestro di Giulia Colli e delle lunghe biancoverdi, ha allargato la forbice del divario fino al +22 di metà gara (44-22). Una montagna troppo alta da scalare anche per una Pesaro che pure, nella ripresa, ha tentato di restare generosamente aggrappata al match con le unghie e con i denti, giocandosi la carta della zona e affidandosi a Canossini e Canestrari.

MAGIK ROSA – PORTO S. GIORGIO BASKET 59 – 49

(13-20; 30-31; 47-46)

Magik Rosa Parma: Petrilli 19, Lucca 12, Anfossi 3, Luciano 1, Farina, Cantore 3, Minari 13, Triani Mai. 3, Bergamini 2, Maselli 3, Gabbi. All. Olivieri.

Porto San Giorgio: Lattanzi 11, Montelpare 2, Andrenacci 22, Induti 6, Gianangeli 3, Nociari, Medori, Nardoni 2, Ruggeri 3, Morsucci ne. All. Ficiarà.

WAMGROUP – ROBY PROFUMI 79 – 58

(12-11; 39-19; 61-38)

Cavezzo: Siligardi 14, Bassoli 2, Zanoli 2, Balboni, Berra 5, Kolar 4, Andreotti 4, Aligante 4, Bellodi 12, Cariani 18, Maini 12, Bulgarelli 2. All. Ganzerli.

Borgo Val d Taro: Bozzi 20, Vignali Giu., Ferrari 16, Di Giorgio 10, Mezini 4, D’Ambros 6, Giacopazzi ne, Vignali Gin. 2. All. Allodi.

Che fosse una gara difficile lo si sapeva in partenza, se poi si aggiungono le assenze di Marchini, Piscina e Giacopazzi, oltre alla lungo degente Crivaro, risulta chiaro che la sconfitta patita dalla Roby Profumi contro la capolista Cavezzo era più che preventivabile prima della partenza per la bassa modenese. Alla fine, il risultato ha visto Cavezzo imporsi per 79 a 58 ma, a parte il break di 21 a 6 patito negli ultimi cinque minuti del secondo quarto, la Roby Profumi ha tenuto testa alle più quotate avversarie. Sugli scudi Bozzi e Giaele Ferrari e Di Giorgio, 20 punti per la prima, 16 per la seconda e 10 per la terza, ma tutte le sette atlete scese hanno dimostrato attaccamento ai colori bianco blu.

In classifica questa sconfitta non pregiudica ancora il destino della Valtarese, che dovrebbe giocarsi le chances di salvezza nello scontro diretto con Pesaro in programma al Pala Raschi il 22 maggio. Se la Roby Profumi, dopo aver recuperato le assenti, continuerà in questa fase di miglioramento, allora contro le marchigiane potrebbe davvero giocarsi la permanenza in serie B.

SCUOLA BK SAMOGGIA 1999 – PARMA BK PROJECT 58 – 54

(14-18; 27-36; 41-48)

Piumazzo: Diacci, Cavallieri, Palmieri G. 6, Bortolani 3, Tartarini 8, Bernardini 4, Senn 3, Venturi 15, Cattabiani 9, Grandini 10, Ronchetti, Baietti. All. Palmieri L.

PBP: Barsotti 5, Capelli 4, Nibbi 2, Zimbardo 20, Minari 2, Cagossi 4, Stefanini, Piazza, Turicci 2, Mastrototaro 5, Musiari 10. All. Franchini.

RECUPERO

MAGIK ROSA – PARMA BASKET PROJECT 74 – 59

(18-13; 41-29; 57-48)

Magik Rosa Parma: Petrilli 6, Lucca 14, Luciano 3, Cantore 8, Minari M. 20, Farina 4, Carbonell 3, Bergamini 8, Anfossi, Triani Mai., Triani Mab. 8, Maselli. All. Olivieri.

PBP: Cagossi 1, Barsotti 8, Musiari 21, Minari C., Zimbardo 7, Mastrototaro 13, Turicci 3, Capelli 2, Nibbi 2, Stefanini 2, Piazza. All. Franchini.

CLASSIFICA

Cavezzo 22; Scuola Basket Samoggia Piumazzo 16; Bsl San Lazzaro 14; Magik Rosa Parma* 14; Porto San Giorgio**, Parma Basket Project 6; Valtarese, Olimpia Pesaro* 2.

C Silver, Guelfo riapre i giochi, Omega due punti d’oro

SERIE C SILVER

6° Giornata POULE PROMOZIONE

ZDUE – GUELFO BASKET 90 – 91

(25-25; 51-51; 81-75)

Anzola: Carpani 24, Parmeggiani S. 11, Jevtic ne, Daly 18, Zanetti ne, Baccilieri 24, Lullo 5, Orsi, Beccafichi 6, Torkar ne, Betti 2. All. Moffa.

CastelGuelfo: Avoni ne, Agriesti ne, Torreggiani 7, Conti S. 23, Sinatra 13, Goi 2, Frassineti ne, Casali, Naldi 5, Misljenovic 6, Santini 35, Piazza. All. Conti A.

PALL. CORREGGIO – VIRTUS MEDICINA 70 – 74

(16-20; 34-42; 53-61)

Correggio: Ferrari 2, De Toni 2, Riccò 12, Sutera 3, Campedelli 3, Branchini ne, Bianchi 15, Folloni ne, Guardasoni 9, Vivarelli 11, Lavacchielli 10, Frilli 3. All. Stachezzini.

Medicina: Poluzzi 10, Tugnoli 3, Curione 13, Bergami 16, Bonazzi 17, Casadei 8, Lorenzini 5, Antola 2, Baccarini ne, Martelli ne, Cai ne. All Dalpozzo.

La Virtus torna alla vittoria nella trasferta a Correggio. Medicina deve rinunciare a Ricci Lucchi e ha Baccarini a referto, ma non utilizzabile. Primo quarto e un chirurgico Bergami (16 punti, 4 recuperi) propizia un primo allungo, coadiuvato da Lorenzini (5 punti, 5 rimbalzi) e un utile Antola (2 punti, 1 recupero); alla sirena 16 a 20. Secondo periodo e Bonazzi (17 punti, 7 rimbalzi), Curione (13 punti, 5 rimbalzi, 4 assist) e Poluzzi (10 punti) scavano un vantaggio importante: alla sirena 34 a 42. Terza frazione ed un monumentale Casadei (8 punti, 12 rimbalzi, 7 assist) mantiene la Virtus in vantaggio sul 53 a 61. Ultimo quarto e la Virtus non trova il colpo del ko, Correggio lotta sino alla fine, ma è Tugnoli (3 punti, 3 rimbalzi, 3 assist) che piazza una super stoppata a chiudere la partita.

DULCA – CVD BASKET CLUB 53 – 64

(17-9; 32-27; 42-52)   

Santarcangelo: Mazzotti 7, Ramilli 11, Chiari 11, James 5, Piazza 4, Della Rosa ne, Nuvoli, Morandotti, Macaru, Mulazzani 15, Buzzone, Nervegna. All. Bernardi                      

Cvd Casalecchio: Lelli 3, Corradini 2, Bastoni, Biguzzi 6, Veronesi 10, Campanella 3, Papotti 18, Fuzzi 6, Rossi 6, Tabellini 10, Rosa, Sciarabba ne. All. Baiocchi.

AVIATORS – DESPAR 70 – 51

(17-10; 43-22; 61-38)

Lugo: Alessandrini 13, Silimbani 14, Ravaioli 7, Baroncini 5, Arosti 4, Gentili, Agatensi 13, Biandolino 2, Squarcia 5, Marabini 7, Ricci. All. Casadei.

4 Torri Ferrara: Pevere 4, Osellieri 2, Ghirelli L. 6, Canelo 6, Malfatto 1, Ghirelli M. 20, Ghirelli D. ne, Kaša 2, Zaharia 10, Marongiu. All. Fels.

Una caduta che fa male alla Despar. Forse perché si arrivava alla partita con aspettative diverse e tanta voglia di rivalsa dalla gara di andata, quando i tabelloni del Pala 4T sancivano la vittoria degli Aviators per 66-64, con la tripla di Kaša allo scadere sputata dal ferro. Ma non è stato così: la 4 Torri si è presentata incerottata a Lugo, per una sfida quasi cruciale per le sorti del suo campionato: erano acciaccati Osellieri, Kaša e Daniele Ghirelli; Canelo non è ancora nella condizione migliore, mentre è stato costretto a dare forfait Magnolfi, per un problema dell’ultimo minuto. Ciò non toglie niente all’ottima prestazione dei biancoverdi, soprattutto del veterano Silimbani che, al di là dell’ottima performance in fase offensiva (14 punti), lascia solamente 2 punti a Kaša: in due sfide contro di lui, il ceco granata ha siglato 4 punti in totale, tagliato completamente fuori dalla difesa del biancoverde.

La partita si mette subito sui binari giusti per i padroni di casa. Il 7-0 firmato da Alessandrini, autore di un’altra solida prestazione, Squarcia e un Ravaioli limitato dai falli, sovrasta una Despar poco reattiva sui rimbalzi e sulle palle vaganti. Zaharia riesce a sbloccare dalla lunetta gli ospiti che, però, si imbattono nei ferri stregati del Pala Banca di Romagna: la sfera proprio non vuole entrare, nemmeno sulle buone costruzioni di gioco da parte dei ragazzi di Fels. Si avvicendano errori da entrambe le parti, ma Lugo ne commette meno e inizia la fuga; ancora Zaharia, con un minuto e trentacinque sul cronometro, segna il primo canestro dal campo per i ferraresi, a cui risponde immediatamente Silimbani per il +10 Aviators, che però spendono presto il bonus di falli e permettono così a Ferrara di trovare qualche punto dalla lunetta. Matteo Ghirelli trova poi una tripla rocambolesca allo scadere e, tutto sommato, i granata limitano i danni con il risultato parziale di 17-10. Il secondo periodo è quello decisivo per le sorti del match. Nonostante la zona, Silimbani continua a essere una spina nel fianco per la 4 Torri, che sembra totalmente fuori dai giochi: Squarcia e Agatensi piazzano due triple che costringono Fels a un nuovo time-out sul 25-11. Ghirelli interrompe il parziale ospite, con 5 punti di fila dei suoi 20 totali, ancora una volta miglior realizzatore anche in una serata storta; Zaharia combatte e non si risparmia sotto canestro (doppia doppia da 10 punti e 17 rimbalzi) e sul 27-16, Casadei ferma il gioco per vanificare l’ultimo tentativo di rientro granata: al ritorno sul parquet, infatti, quando la Despar inizia a trovare continuità in attacco, Lugo si dimostra spietata e con 7 punti in fila di Agatensi e le giocate di Alessandrini (13 a testa al termine) si porta sul +19, arrotondato dal canestro di Biandolino che chiude la prima, complicatissima metà di gara per i granata, sul punteggio di 43-22. Da qui in avanti si contano i minuti che mancano al termine della partita. Ghirelli e Zaharia tentano di non far affondare la nave, ma Silimbani continua a seminare il panico nella difesa granata: gli Aviators gestiscono in tranquillità il vantaggio, nonostante molti tiri sbagliati, ma sono aiutati dalle palle perse in attacco degli ospiti. Quando poi Zaharia sbaglia una comoda schiacciata in contropiede, si capisce che questa è la nitida immagine della serata per la Despar, che non trova la retina nonostante le buone trame di gioco. E se Canelo piazza una tripla quasi allo scadere per dare un ultimo lumicino di speranza ai granata, Silimbani prova la preghiera dalla sua lunetta difensiva sulla sirena, con un lancio in stile football e fa, incredibilmente, 61-38 per i suoi, tra la gioia del pubblico di casa. Non è proprio serata per gli estensi. Lugo non si ferma e con Agatensi fa +26, massimo vantaggio della sfida; dall’altra parte Kaša continua a litigare con il ferro. La 4 Torri ha ormai alzato bandiera bianca e i coach svuotano le panchine per un ultimo quarto che non ha più molto da dire: il canestro allo scadere di Pevere, manda in archivio il match sul 70-51 per i biancoverdi.

PALL. NOVELLARA – C.M.P. GLOBAL BASKET 77 – 82 dts

(21-22; 41-42; 55-63; 74-74)

Novellara: Ferrari N. 9, Folloni 9, Franzoni 8, Ferrari T. 11, Carpi 7, Ciavolella 17, Grisendi ne, Di Garbo ne,  Brevini 3, Doddi 13, Capiluppi ne.  All. Boni.

CMP Global: Meluzzi 2, Trepiccioni ne, Cempini 11, Tinti M. 2, Valenti 6, Fabbri 2, Minerva, Lanzi Fe. 5, Tomesani 12, Trombetti 11, Tinti F. 29, Lelli 2. All. Lanzi Fa.

CLASSIFICA

Anzola 20; Aviators Lugo 16; CVD Casalecchio*, CMP Global BO, Virtus Medicina, Guelfo Castel Guelfo 14; Correggio, Santarcangelo* 12; Novellara, 4 Torri Ferrara 10.

5° Giornata POULE SALVEZZA

GAETANO SCIREA BASKET – PALL. SCANDIANO 2012 72 – 59

(13-17; 30-31; 51-44)

Bertinoro: Benzoni 6, Bandini 23, Lolli, Monticelli 8, Ndour 5, Bassi 6, Sampieri 19, Serra 5, Bellini. All. Grison.

Scandiano: Belli 8, Saad 4, Imovilli ne, Astolfi 22, Fontanili 2, Morgotti 4, Galvan 15, Taddei 2, Zamparelli 2, Di Micco. All. Spaggiari.

REBASKET – CIACCIO CASA 77 – 64

(29-14; 42-32; 62-47)

Rebasket: Castagnaro 13, Iori 6, Amici 2, Ramenghi 7, Palamà ne, Amadio 9, Bertolini 23, Bovio 7, Foroni, Lusetti 10. All. Casoli.

Grifo Imola: Plebani ne, Dall’Osso 2, Bergantini 4, Franchini, Murati 8, Lanzoni, Stanzani 14, Izevkov 2, Orlando 2, Delvecchio 32. All. Giordani.

La Ciaccio Casa torna da Albinea sconfitta e perdendo anche la differenza canestri in caso di eventuale parità. E dire che la Grifo non era partita male, ma nella seconda metà del primo periodo subiva il primo break degli avversari, causa le solite palle perse (4 per quarto nei primi tre e 3 nell’ultimo periodo) e un po’ troppi rimbalzi offensivi concessi agli ospiti. L’inerzia va quindi tutta nelle mani degli ospitanti che, approfittando anche della frenesia che ha preso i biancoblu imolesi, raggiungono anche il +18. Finalmente in chiusura di secondo periodo, la Ciaccio, trascinata da Del Vecchio, ritrova il gioco di squadra e rivolta l’andamento della gara, tanto che al ventiquattresimo minuto, la Grifo rivede la targa degli avversari (44-40). Nel frattempo, però, si fa male Izevkov che è costretto a lasciare il campo (botta al ginocchio da valutare in settimana), privando la Ciaccio di un’arma importante e accorciando le rotazioni a disposizione di coach Giordani. La Rebasket, però, si ricompatta e riprende il filo del discorso piazzando un nuovo break (18-7) che si rivelerà poi decisivo, andando a chiudere il terzo periodo sul +15. L’ultimo periodo non riserva soverchie novità e così si chiude sul +13 per i padroni di casa.

OMEGA BASKET – ROBERTO NUTI 84 – 59

(18-20; 42-29; 61-52)

Omega: Mercadante, Madella, Montanari 11, Guazzaloca 11, Bianchini 4, Ceccolini 8, Rizzatti 8, Tazzara 5. Torricelli 5, Saccà 30. All. Nannetti.

San Lazzaro: Negroni 1, Stojkov 14, Micheli 2, Nanni 16, Domenichelli 3, Flocco 2, Scheda, Lanzarini 9, Baldi 3, Comastri 4, Parenti, Omicini 7. All. Rocca.

CESTISTICA ARGENTA – CREI 68 – 59

(15-14; 36-32; 53-48)

Argenta: Federici 5, Farina 5, Grazzi 31, Magnani, Gregori, Frignani 4, Tumiati, Manias 10, Quaiotto 5, Reggiani, Boggian 2, Galliera Ricci 6. All. Colantoni.

Granarolo Basket: Salicini ne, Drago 3, Poggi, Paoloni Lu. 10, Salvardi, Tolomelli 21, Bertacchini 2, Guastaroba, Zani ne, Paoloni Lo. 10, Brotza 13. All. Millina.

CLASSIFICA

Scandiano 16; Gaetano Scirea Bertinoro 14; Rebasket RE,
Cestistica Argenta 12; Grifo Imola 10; BSL San Lazzaro*, Omega BO* 8; Granarolo Basket 6.

Promo, Cus Mo.Re. e Stars vincono i gironi C e D

PROMOZIONE Recuperi

GIRONE A

DUCALE MAGIK PARMA – PLANET BASKET 55 – 65

PALLACANESTRO FULGORATI – SAMPOLESE BK 65 – 54

(13-17; 32-31; 51-42)

Fidenza: Dallaturca 7, Guareschi, Baratta 2, Fantini, Molinari, D’Esposito, Rivetti 2, Iacomino 10, Parmigiani 21, Gelmini 6, Cabrini 17. All. Giacobbi.

San Polo d’Enza: Micucci 3, Fiori, Simonazzi 14, Davoli 3, Vezzani, Cerlini, Panizzi 7, Fontanesi 4, Tondo 12, Margini 11, Campani. All. Corali.

BAKERY PIACENZA – S.ILARIO BASKETVOLLEY 49 – 55

POLISPORTIVA BIBBIANESE – ARTARREDO 77 – 74

(15-20; 36-37; 55-51)

Bibbiano: Cornali, D’amore 23, Panciroli 4, Rancati 9, Incerti, Colla 17, Mancini 6, Giaroli, Bedenghi 7, Sinisi 7, Domenichini 4, Alfieri n.e All. Menozzi

Borgo Val di Taro: Leonardi 8, Ruggeri 3, Angella 16, Gonzato A., Marchini 4, Rossi 3, Vulpe 2, Gonzato S. 26, Giraud 12, Bosi. All. De Martino

DUCALE – ARTARREDO 60 – 79

(10-19; 25-37; 47-57)

Ducale Parma: Allodi, Boselli 2, Cristini 15, Ceci 17, Lavega 4, Boroni 5, Resurreccion 3, Gueye 8, Pezzani 2, Pelegatti 4. All. Padovani.

Borgo Val di Taro: Leonardi 6, Ruggeri, Angella 18, Foschi 3, Gonzato A. 7, Marchini, Vulpe 2, Gonzato S. 30, Oppo, Giraud 13, All. De Martino.

Ci è voluta l’ultima gara della stagione per vedere, finalmente, parte solo del potenziale che ha la squadra di coach De Martino. Non appena vi è stato a disposizione un numero decente di  ragazzi da permettere di allenarsi bene e di consentire le giuste rotazioni in partita, i risultati immediatamente si sono visti. Tecnica, forza fisica, dedizione fanno dell’Artarredo elementi fondamentali ed unici del gruppo per potersi divertire e competere per dei play out che sicuramente sono alla portata.

Gara praticamente condotta da inizio alla fine, perché i Diavoli Rossi sono scesi in campo con ben altra efficacia non lasciando scampo alla Ducale. Difesa solida ed attacco decisivo. Bella la regia di Leonardi, fantastici Angella e Gonzato Simone in attacco, impressionante la pressione sugli avversari tenuta per tutto il tempo che è stato in campo di Gonzato Andrea, Giraud con forza fisica che, pian piano, rientra in condizione, la continua crescita di Vulpe, la grinta di Foschi e Ruggeri, l’esperienza di Marchini e capitan Oppo, ci portano fiduciosi ai play out.

CLASSIFICA

Cus Parma 34; Sampolese, S.B. Cavriago 32; Fulgorati Fidenza 30; Castellana Castelsangiovanni 24; Bibbianese, Planet Parma, Sant’Ilario 20; Oglio Po 18; Ducale Parma 16; Valtarese 10; Bakery Piacenza 6.

GIRONE B

AQUILE PALL. GUALTIERI – G.S. ARBOR BASKET 49 – 60

PALL. GUASTALLA – BASKET JOLLY 56 – 51

POL. IWONS – UNIONE SPORTIVA AQUILA 50 – 54

(14-18; 22-25; 38-38)         

Albinea: Grulli 8, Ferrari 13, Ferretti, Landini, Mammi 1, Talami 8, Della Giustina, Orlandini 2, Marcacci 16, Corradini 2, Galassi, Camuncoli. All. Fantesini.

Luzzara: Magnanini 4, Vezzani 7, Belletti, Altomani , Pellegrini L. 6, Corradini, Bertolini 14, Simonazzi, Sereni 4, Pellegrini C, Balasso 14, Terzi 3. All. Iori.

A.S. PALL. GUASTALLA – AQUILE PALL. GUALTIERI 78 – 86 dts

GAZZE CANOSSA – U.S. REGGIO EMILIA 87 – 73

BASKET JOLLY – CARPINE BASKET 2015 52 – 46

(10-14; 25-21; 42-40)

Jolly Reggio: Marino 2, Ferretti 6, Generali, Rivi 9, Damiani F. 2, Foroni 2, Costoli 3, Modena 9, Spaggiari 6, Chezzi 6, Damiani E. 7.

Carpi: Gasparini, Zaccarelli 4, Cavallotti 5, Fofie 1, Ricchetti, Pivetti, Piuca 12, Guidetti, Marra 2, Baraldini 2, Mazzini 11, Guagliumi 9. All. Sangermano.

Il primo quarto vede i carpigiani partire bene prendendo un piccolo vantaggio, segnando per lo più da sotto canestro con i lunghi Mazzini e Guagliumi. Dall’altro lato, i reggiani riescono a rimanere attaccati alla partita grazie ai liberi. Nel secondo periodo la Carpine inizia a tirare più spesso dalla media e dalla lunga distanza, ma con scarsissimi risultati. Solamente 7 punti, che permettono così al Jolly di tornare in partita e arrivare a metà gara addirittura sopra, grazie ai numerosi rimbalzi in attacco concessi (25-21 al 20′). Nel terzo quarto i biancorossi tornano in campo decisi, riescono subito a ricucire lo svantaggio con Mazzini e ad andare sopra puntando sui contropiedi. In difesa, però, manca ancora qualcosa per fermare i reggiani, che continuano ad andare a segno dalla lunetta. L’ultima frazione inizia in parità, ma continua la tragedia al tiro per la Carpine, che segnerà solo 6 miseri punti negli ultimi 10′, concludendo con 16/42 da 2 punti, 1/19 da 3 punti e 11/23 ai liberi. Bastano, così, soli 10 punti al Jolly per portare a casa il risultato.

CLASSIFICA

Campagnola Emilia 44; Aquila Luzzara 36; Carpine 28; Gazze Canossa, Jolly Reggio 24; Arbor Reggio 22; Aquile Gualtieri 20; Guastalla, Nazareno Carpi 18; Gelso Reggio 10; Iwons Albinea, U.S. Reggio Emilia 8.

GIRONE C

PEPERONCINO LIBERTAS BK – VIS 2008 47 – 58

(13-18; 23-30; 33-49)

Mascarino: Calvi 9, Solmi 2, Tolomelli 3, Marchi, Gadani 1, Monari 7, Bianchini 6, Brochetto D. 6, Guidetti, Nannetti M. 9, Nannetti A. 4. All. Brochetto L.

Vis Ferrara: Biolcati 16, Leprotti 12, Rossi 8, Bianchi 6, Chieregatti 4, Gori 3, Telese 3, Castaldini 2, Franchella 2, Gilli 2. All. Bottoni.

SPARTANS FERRARA BASKET – GALLIERA LOVERS 70 – 61

(26-19; 41-32; 52-50)

Spartans Ferrara: Vaianella 11, Oussous, Marabini 11, Lever 10, Alassio 3, Terzi 7, Baruffa, Vivalda 2, Cavallini 10, Santini 9, Baraldi 7. All. Ciliberti.

Galliera: Malagutti 12, Benassi Bocciolini 16, Marmocchi, Gnan 13, Ramponi 7, Cerciello 4, Bonfiglioli 2, Nardi 5, Brintazzoli 2. All. Marchesini.

CUS MO.RE – PALLACANESTRO SANGIORGIO 78 – 49

(23-11; 40-22; 67-43)

Cus Mo.Re.: Fraccaroli 11, Ferrari, Petrella 10, Roncaglia, Alessandrini 22, Monari 5, Compostella 2, Asperti 13, Villani 9, Sassi 6, Spinelli. All. Bertani.

San Giorgio di Piano: Vecchia 2, Vischi 5, Bergami L. 4, Palma 9, Monari, Magni 8, Bergami F. 5, Dal Fiume 12, Guarnera 2, Veronesi 1, Orsini 1, Sebastiano. All. Binelli.

GALLIERA LOVERS – PALL. FORTITUDO CREVALCORE 63 – 72

Crevalcore: Acciarri 26, Vaccari 15, Bortolani 12, Gobbi 12, Candini 2, Filippetti 2, Pederzini 2, Terzi 1, Pedretti. All. Lelli.

MP RESTAURI – CUS MO.RE 75 – 64

(15-16; 36-31; 54-47)

Castelfranco: Venturi N. 12, Bastia 9, Violi 10, Nasuti 24, Lambertini, Di Talia, Forastiere 12, Venturi D. 4, Kalfus 4, Poluzzi. All. Simeone.

Cus MO.RE.: Fraccaroli 6, Ferrari ne, Compostella 2, Roncaglia 5, Alessandrini 8, Monari 1, Petrella 7, Rainer ne, Villani 22, Sassi 2, Spinelli 10. All. Bertani

Si chiude col sorriso la regular season del Sasso Basket Castelfranco. Gli arancioneri vincono la 12a di fila, togliendosi la soddisfazione di battere la capolista CUS Mo.Re; sebbene vada messo agli atti che l’incontro non metteva in palio nulla ai fini della classifica finale.

Parte meglio il Sasso, ma il CUS non ci sta e sorpassa a fine 1°quarto. I ragazzi di Simeone ritrovano il filo del discorso e rimettono la testa avanti, spinti dalla buona vena di Forastiere; la sfida è equilibrata e avvincente. Break decisivo a cavallo delle due ultime frazioni; Nasuti martella la retina ospite, Nicola Venturi non è da meno e così il Sasso dilata il gap fino a toccare il +18 sul 69-51. I modenesi dimezzano il passivo con le triple di Villani, ma non tornano mai realmente a contatto; finisce 75-64.

GALLO BASKET – PALL. TEAM MEDOLLA 56 – 65

(13-17; 26-28; 42-48)

Gallo: Corbucci 10, Arisaldi 2, Grazia 5, Govoni 3, Lomazzi 14, Calzolari, Mantovani 12, Fioratto 3, Cara, Oseliero 7. All. Mennitti.

Medolla: Barbieri 22, Baccarani 14, Fricatel 13, Galeotti 6, Balboni 3, Manfredini 3, Duca 2, Petrea 2, Ziosi, Bernardi, Pozzetti. All. Giliberti.

BIANCONERIBA – DIABLOS BASKET 63 – 79

(15-24; 38-35; 48-50)

Baricella: Gamberini 4, Sgarzi 3, Frazzoni 9, Pedrielli 8, Villani, Ricci 9, Mantovani 6, Giordani M. 12, Giordani A. 9, Donati 3, Samorè ne, Aspergo ne. All. Calandriello.

Sant’Agata Bolognese: Gamberini 32, Machi 10, Achilli 8, Pantaleo 8, Pellacani 6, Belosi 4, Baiesi 3, Barone 3, Muzzi 3, Verdoliva 2. All. Cevenini.

SPARTANS FERRARA BK – FORTITUDO CREVALCORE 75 – 81

GALLIERA LOVERS – GALLO BASKET 71 – 52

CLASSIFICA

Cus MO.RE. 38; Peperoncino Mascarino, Sasso BK Castelfranco 36; Fortitudo Crevalcore 30; Bianconeriba Baricella, Spartans Ferrara 26; Vis 2008 Ferrara 22; Galliera Lovers 14; Gallo, Medolla 12; Diablos Sant’Agata Bolognese 8; San Giorgio di Piano 4.

GIRONE D

STEFANO VANINI – CSI SASSO MARCONI 58 – 52

(16-22; 36-34; 49-41)

Horizon Trebbo: Mele 7, Turrini 1, Grande, Degli Esposti, Nasi, Scattolin 9 , Maldini 1, Bamania 2, Varrotto 7, Ferrulli 9, Grippo 20, Cognigni 2. All. Muscò.

Sasso Marconi: Vinerba 3, Tinelli 21, Forni 2, Apadula 5, Cacciari, Pollini 1, Labanti 5, Bellodi 10, Monciati 5, Siroli. All. Bulgarelli.

P.G.S. CORTICELLA – HORNETS BASKET BOLOGNA 50 – 58

(11-11; 21-25; 31-44)

PGS Corticella: Albazzi 2, Bernardinello 8, Valgimigli 3, Rimondi, Neretti, Simoni 8, Tolomelli 6, Fiorentini 2, Candini 8, Ardizzoni 11, Balboni 2, Brighenti. All. Marabini.

Hornets: De Leo 10, Cataldo 13, Guerrato 7, Cruzat 7, Mazzola, Pellacani 14, Cavana 1, Gironi 4, Fiacchi, Tubertini, Lambertini 2. All. Rocco di Torrepadula.

STARS BASKET – PALLACANESTRO PIANORO 74 – 52

(19-13; 38-25; 59-39)

Stars: Palmonari 5, Sandrolini 4, Trebbi 3, Musolesi 7, Branchini 7, Meneghetti, Stanghellini 6, Passarelli 7, Careddu 2, Marino 9, Benfenati 15, Raffaelli 9. All. Trotta.

Pianoro: Consolo 5, Bonazzi 4, Ceccardi 5, Bruni 2, Sterpi ne, Chili 10, Vaccari 7, Nicoletti 10, Bonetti 5, Vernoni 4. All. Munzio.

CSI SASSO MARCONI – PGS IMA 55 – 74

(12-25; 31-44; 43-53)

CSI Sasso: Tinelli 11, Monciatti 9, Vinerba 8, Siroli 7, Forni 6, Cacciari 4, Pollini 4, Bellodi 4, Galli 2, Apadula, Berti. All. Bulgarelli.

PGS Ima: Baldazzi 17, Demetri 16, Cocchi 12, Sorghini 9, Lugli 8, Stagnoli 4, Ruggeri 3, Asciano 2, Stojanov 2, Montedoro 1. All. Salvarezza.

CLASSIFICA

Stars BO, Hornets BO 32; Navile BO, PGS Ima BO 26; Pianoro 22; CMB Arcoveggio BO 20; Virtus Castenaso 18; CSI Sasso Marconi 16; Horizon Vis Trebbo* 12; PGS Corticella BO 10; PGS Welcome BO* 4.

GIRONE E

BASKET 95 – DUE.ZERO FRESK’O 55 – 57

(14-16; 25-32; 38-47)

B’95 Imola: Mezzini, Gasparri 16, Campomori L. 1, Foligni 9, Sermenghi 3, Centulani, Grandolfi 11, Zanoni 6, Zaccheroni 6, Campomori F. 3, Villa. All. Saragoni.

San Lazzaro: Lucarini 12, Bartolini 10, Fornasari 9, Campedelli 6, Venturi R. 4, Guidetti 4, Gualandi 3, Candini 3, Cimelli 2, Rebeggiani 2, Venturi N. 2, Guidotti. All. Guidetti.

POL. PONTEVECCHIO – BK CLUB L. ZANNI LUGO 72 – 32

(19-10; 39-22; 60-28)

Pontevecchio: Lusignani 12, Presti 3, Degli Esposti 7, Finessi 8, Secchiaroli 10, Premoli 11, Cardillo, Garuti 12, Pedini 9. All. Patuelli.

Lugo: Medri 4, Bertazzoli 2, Romagnoli 4, Babini, Dalla Malva 10, Mariani 10, Gaudenzi 2. All. Valli.

ASD PARTY & SPORT – BASKET 95 IMOLA 59 – 51

(12-13; 28-28; 42-37)

PGS BELLARIA – LUSA BASKET 63 – 71 

(27-14; 33-27; 53-48)

Pgs Bellaria: Nobis 23, Neviani 16, Capancioni 9, Pierini 9, Poluzzi 2, Ottani 2, Mazzacurati 2, Scalorbi, Naim, Scarenzi ne, Marega ne. All. Benini.

Massalombarda: Ravaglia 20, Camorani 14, Cai 11, Mastrilli 9, Bacocco 5, Asioli 4, Linguerri 4, Spinosa 2, Rivola 2, Ugulini, Berardi, Masoni ne. All. Landi.

CLASSIFICA

San Mamolo BO 36; Medicina Basket 2007 34; Lusa MassaLombarda 30; Pgs Bellaria BO 28; Fresk’o San Lazzaro 24; Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 16; Faro Consandolo 12; Pontevecchio BO 10; Basket’95 Imola 6; Zanni Lugo 4.

GIRONE F

SANTARCANGIOLESE BASKET – TIGERS BASKET 2014 48 – 66

(15-10; 24-24; 28-44)

Santarcangelo: Sirri 7, Caverzan 9, Rusin 10, Fabbri 6, Antolini, Azarenko 4, Balducci 4, Rossi 8. All. Bezzi.

Tigers Forlì: Gnini 13, De Lorenzi 14, Poggi 2, Plachesi 10, Cavina 1, Syla 15, Paganelli, Monti, Mariani 3, Rinaldini 2, Petrini 6. All. Solfrizzi.

SPORTING CLUB CATTOLICA – BLACK SPORTING CLUB 71 – 61

(21-19; 36-34; 54-48)

Cattolica: Cavazzini N. 23, Adanti 22, Bacoli 15, Cardinali 5, Del Prete 4, Cavoli 2, Morini, Scurati, Cavazzini T., Concordia, Crugnale, Ghinelli. All. Cotignoli.

Coriano: Bigini A. 27, Chistè M. 15, Salvadori 7, Zavatta 6, Bologna 3, Vettori 2, Buscherini 1, Bigini G., Caccioppoli, Ortenzi, Carli. All. Chistè C.

BELLARIA BASKET – EAGLES 50 – 64

(14-12; 25-33; 43-52)

Bellaria: Semprini, Polanco, Zonzini 4, Ricciotti L. 7, Pietropaolo 1, Parini, Paganelli 2, Ceccarelli 19, Bussi 11, Vernocchi, Donati 6. All. Ricciotti D.

Morciano: Villa 4, Di Sciullo 8, Bacchini 19, Guastafierro 3, Leardini 7, Galvani, Cenci 8, Tagliaferri 8, Bordoni 5, Cupparoni 2. All. Chiadini.        

CLASSIFICA

Artusiana Forlimpopoli 38; Lib. Green FO 34; Faenza Basket Project, Eagles Morciano 32; BSC Coriano 28; S.C. Cattolica 26; Basket 2000 San Marino 24; San Patrignano 18; Santarcangiolese 12; Tigers 2014 FO, Aics Junior FO 10; Bellaria 0.

U19 Santarcangelo vola alle Finali, U17, Fidenza ipoteca il primato, U15, Compagnia ko con Verbania

CAMPIONATI ECCELLENZA

UNDER 19

SECONDA FASE 5° Giornata

BASKET SANTARCANGELO – PALL. FULGOR 92 – 79

(26-21; 51-39; 75-56)

Santarcangelo: Carletti 6, Nuvoli 4, Mancini, Scarponi 16, Fabiani 15, Buzzone 16, Amati, Rossi 8, Karpuzi, Mulazzani 16, James 11, Ballarini. All. Ferrari.

Fidenza: Ramponi, Miaschi, Sabotig 24, Paterlini 9, Trevisan, Miaschi 3, Arbidans 8, Biorac 13, Montanari 9, Fainke 6, Bondani 7, Barsotti. All. Bertozzi.

VIRTUS PALL. BOLOGNA – VIS 2008 69 – 63

(18-20; 36-40; 48-50)

Ferrara: Dalpozzo 2, Giovinazzo 4, Romondia 2, Fabbri, Husam 8, Zanirato 14, Telese, Simonetti 16, Frigatti 5, Cavicchi 4, Yarbanga 6, Ouattara 2.
All. Spettoli.

PALL. REGGIANA – PALLACANESTRO 2.015 82 – 89

(17-16; 37-36; 57-64)

Reggiana: Ruggieri 9, Giberti 13, Morini 6, Parente 7, Vecchi, Berni 6, Belloni 8, Vaccari 10, Carta 3, Ferrari 7, Suljanovic ne, Faye 13. All. Menozzi.

Forlì: Bandini 24, Sampieri 14, Zambianchi 10, Guardigli 2, Ndour 20, Borciu, Bellini, Bassi, Munari 8, Stoica 2, Monticelli 9. All. Grison.

JUNIOR BASKET – B.S.L. 50 – 56

(13-12; 23-25; 38-40)

Ravenna: Sioni, Fogli, Giovannelli 18, Donati 2, Galletti, Manias 5, Laghi 2, Federici 5, Martini 8, Ciadini 10.  All. Villani.

San Lazzaro: Negroni 11, Micheli 8, Domenichelli 2, Gamberini 2, Tripodi 12, Scheda 1, Baldi 3, Comastri 9, Parenti 2, Omicini 6. All. Rocca.

CLASSIFICA

Santarcangelo 22; Fulgor Fidenza, Pallacanestro 2.015 Forlì* 12; Virtus BO 10; Vis Ferrara, Bsl S.Lazzaro** 8; Reggiana, Junior Basket Ravenna* 6.

UNDER 17

SECONDA FASE 5° Giornata

PALL. FULGOR FIDENZA – ONETEAM BASKET FORLI 88 – 86

FORTITUDO PALLACANESTRO – VIS 2008 72 – 84

(25-11; 37-34; 55-65)

Ferrara: Dirani, Giovinazzo 34, Romondia 20, Lanza ne, Bondesani, Jebali 2, Belmonte, Dall’Ora 5, Yarbanga 23, Balletti ne, Righini, Kovalenko ne. All. Franchella

POL. CESENATICO 2000 – VIRTUS PALL. BOLOGNA 82 – 70.

JUNIOR BASKET RAVENNA – POL. PIACENZA CLUB 70 – 60

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 20; Junior Ravenna, Vis 2008 Ferrara* 14; Oneteam Forlì* 12; Virtus Bologna*, Cesenatico 2000 8; Fortitudo Bologna* 6; Piacenza B.C. 2.

UNDER 15

VIRTUS VERBANIA – COMPAGNIA RAVENNA 87 – 51

Serie B, Imola fa suo il derbyssimo della Via Emilia, Rimini ko!

SERIE B 28° Giornata

GIRONE B

ALBERTI E SANTI – PONTONI 75 – 77

(20-12; 34-30; 55-48)

Fiorenzuola Bees: Bracci, Rubbini 17, Alibegovic 22, Livelli 4, Filippini 15, Avonto ne, Boriani ne, Bussolo ne, De Zardo 13, Ricci 4,Jovanovic ne. All. Galetti.

Monfalcone: Coronica 4, Naoni 2, Mazic 6, Bacchin 12, Scutiero 12, Prandin 18, Azzano, Sackey ne, Bellato ne, Medizza 6, Rezzano 17. All. Praticò.

Passo falso che non ci voleva, in chiave play off, per la formazione emiliana.

Fiorenzuola scatta meglio dai blocchi di partenza con la tripla di Filippini ed il lay up di Alibegovic per il 9-4 al 5’. I Bees recuperano rimbalzi offensivi a profusione, con Ricci bravo a realizzare il 13-4 all’8’ e costringendo coach Praticò al primo timeout pieno dell’incontro. Rezzano, con la tripla di tabella, ricuce il gap in uscita dal minuto di sospensione, ma la difesa e contropiede con fallo subito di Alibegovic, sulla sirena, chiude il parziale sul 20-12. Ancora Alibegovic, con la tripla personale, scavalla la doppia cifra personale, entrando nel secondo quarto con il 27-14 al 13’, ma Coronica ritorna sotto la doppia cifra di svantaggio con il tiro da dentro l’area: 27-18. Rubbini scorribanda in area per il 29-21 a metà del secondo quarto, ma Mazic subisce fallo dall’arco e riporta la gara completamente in equilibrio, a soli due possessi di svantaggio, con il 3/3 dai liberi per il 32-28 al 19’, prima che Bacchin con il palleggio, arresto e tiro, faccia tornare la Falconstar totalmente a contatto. Il canestro aereo di Livelli chiude il primo tempo con Fiorenzuola in vantaggio di quattro lunghezze (34-30). Al rientro in campo dagli spogliatoi, Rezzano, dall’angolo, mette la partita sul -1 al 22’ (36-35), ripetendosi al 24’ per il sorpasso targato Monfalcone. Alibegovic inventa una tripla senza ritmo nei primi secondi dell’azione, De Zardo, di potenza, segna appoggiando al tabellone. Fiorenzuola ribalta nuovamente la sfida sul 44-43 al 27’. Ancora De Zardo, con la tripla ,riporta al +5 Fiorenzuola al 29’, Bacchin, con il jumper, prova a frenare l’emorragia in casa Monfalcone, ma Filippini, nell’ultimo possesso del quarto, chiude il parziale sul 55-48 in favore di Fiorenzuola. Scutiero, con la tripla dal 58-53, inizia l’ultimo periodo, con coach Galetti che chiama subito timeout per non fare virare l’inerzia della partita. Filippini, in uscita, trova due punti di importanza capitale, ma Monfalcone pare mettere più once di energia in questi scambi iniziali, per trovare la freccia del sorpasso. Prandin, con il terzo tempo mancino, al 35’, scrive -4 (63-59), poi Alibegovic colleziona un vero cioccolatino per il terzo tempo di Ricci: 65-61. La tripla al 37’ di Prandin fa esultare Monfalcone che torna in vantaggio di una lunghezza (66-67), con la partita che diventa, se possibile, ancor più fisica di prima. Al 38’ perfetta parità, 70-70. Filippini fa letteralmente saltare il tappo alla panchina gialloblu, con una tripla pesantissima, a 55″ dal termine, per il 74-72 in favore dei Bees, con timeout pieno per la panchina di Monfalcone. Scutiero risponde con la stessa moneta gelando il PalaMagni (74-75 a -25″), con i due liberi dello stesso Scutiero che, a 4″ dalla fine, fanno chiamare alla panchina gialloblu un timeout estremo per costruire un tiro da 3 punti. L’1/2 voluto conseguente al fallo immediato di Monfalcone, non vede un rimbalzo offensivo, chiudendo la partita sul 75-77 in favore degli ospiti e complicando il sogno playoff dei Fiorenzuola Bees.

BELCORVO S.VENDEMIANO – LUXARM LUMEZZANE 59 – 52

ALLIANZ BANK – GREEN UP 73 – 57

(15-16; 37-31; 56-50)

Bologna Basket 2016: Cavazzoni ne, Galassi 17, Hidalgo 13, Fontecchio ne, Gueye ne, Rossi 2, Felici 14, Graziani 14, Oyeh 3, Tripodi ne, Guerri 2, Crow 8. All. Lunghini.

Crema: Galvano ne, Genovese 9, Del Sorbo 7, Konteh ne, Esposito 19, Adeola, Montanari 2, Ziviani 3, Cernivani 8, Venturoli 9, Guerini ne, Sanchez ne. All. Ghizzinardi.

Vittoria fondamentale del Bologna Basket 2016, contro la rivale diretta, nella lotta salvezza, Crema. La squadra di coach Lunghini mette in campo una difesa aggressiva e convincente che, unita a un gioco finalmente corale, mantiene vive le speranze di evitare i playout a due giornate dal termine. Benché ridotto ai minimi termini per la lunga lista infortunati, il BB2016 gioca un match di grande intensità, contenendo l’iniziale sfuriata dei lombardi, mantenendo un lieve vantaggio nei quarti centrali per poi prendere il volo nell’ultima frazione, quando i rossoblu riescono anche a ribaltare la differenza canestri (+16 contro il -15 dell’andata). Merito, come detto, della pressione sugli avversari (alternando uomo e zona 2-3), ma anche di una bella precisione nel tiro da 2 (25/41. col 60%) e del dominio a rimbalzo (52 contro 42) e negli assist (13 a 8). Ancora carenti invece i tiri liberi (8/16) e il tiro pesante (5/25, ma Crema ha fatto peggio con 3/22). Una prova di squadra, in sostanza, che ha bene mascherato le importanti assenze e che costituisce un’iniezione di fiducia per il rush finale.

La cronaca. Crema parte bene, prende qualche punto di vantaggio e tocca a Felici e Graziani ricucire fino al -1 di fine quarto (15-16). Dopo un canestro di Oyeh e le triple di Galassi e Crow, la partita procede sul filo dell’equilibrio fino a 2′ dal termine della seconda frazione, quando un canestro di Hidalgo e un gioco da 3 del solito Galassi, danno il +6 dell’intervallo. Dopo la pausa il BB2016 rientra in campo deconcentrato e Crema ne approfitta per piazzare un parziale di 11-2. Crow riporta a contatto i bolognesi che, però, a 3’30” sono ancora sotto di 4. Ma uno scatto di intensità dei padroni di casa provoca un controparziale di 10-0 in finale di quarto, che si conclude con i rossoblu sul +6 (56-50). Nell’ultimo periodo. il BB2016 piazza subito l’accelerata decisiva (17-4 in sette minuti). Graziani sale in cattedra con 7 punti quasi consecutivi, gli stessi che i cremaschi segnano in tutti gli ultimi 10′. Sul +19, a 2′ dalla fine, il ribaltamento della differenza canestri – essenziale in caso di arrivo a pari punti – sembra cosa fatta, ma gli ospiti provano a rifarsi sotto. Malauguratamente Felici sbaglia tre liberi che metterebbero il match in sicurezza e Crema ha la palla per finire sotto i 15 punti di gap, ma incredibilmente tre tiri consecutivi avversari, di cui due da sotto a rimbalzo, finiscono fuori, dopo aver ballonzolato pericolosamente sul canestro.

CIVITUS ALLIANZ VICENZA – UNITED EAGLES 79 – 75

BERGAMO BASKET 2014 – FERRARONI CREMONA 87 – 82

PALL. BERNAREGGIO’99 – SECIS COSTRUZIONI JESOLO 46 – 67

RIMADESIO DESIO – AGOSTANI CAFFE’ OLGINATE 78 – 70

ANTENORE ENERGIA PADOVA – GEMINI MESTRE 72 – 61

CLASSIFICA

PGVP%
Ferraroni JuVi Cremona482824485.7
Gesteco Cividale482824485.7
Rucker Belcorvo San Vendemiano382819967.9
Gemini Mestre3628181064.3
WithU Bergamo3228161257.1
Civitus Allianz Vicenza3028151353.6
Rimadesio Desio3028151353.6
Pall. Fiorenzuola 19722828141450.0
Pontoni Monfalcone2627131448.1
Antenore Energia Virtus Padova2427121544.4
LuxArm Lumezzane2228111739.3
Bologna Basket 20162028101835.7
Secis Jesolo2028101835.7
Pallacanestro Crema182891932.1
Agostani Caffè Olginate162882028.6
Lissone Interni Bernareggio102852317.9

GIRONE C

PALL. SENIGALLIA – SUTOR BASKET MONTEGRANARO 78 – 49

CURTI IMOLA – SINERMATIC OZZANO 66 – 59

LIOFILCHEM ROSETO – TERAMO A SPICCHI 2K20 86 – 55

KIENERGIA RIETI – REAL SEBASTIANI RIETI 62 – 82

VIRTUS BASKET CIVITANOVA – TIGERS 74 – 58

(17-13; 36-30; 54-45)

Civitanova Marche: Musci 25 (10/16, 0/1), Costa 15 (3/9, 2/4), Riccio 13 (2/5, 1/3), Felicioni 7 (0/2, 1/3), Vallasciani 6 (1/3), Dessì 4 (1/2), Rosettani 2 (1/2, 0/2), Pedicone 2 (1/1, 0/1), Montanari, Seri ne, Abbate ne. All. Schiavi.

Cesena: Anumba 16 (4/7, 2/9), Bugatti 13 (3/7, 2/5), Brighi 9 (3/10), Mascherpa 8 (1/8, 1/6), Gallizzi 6 (3/4, 0/4), Ndour 2 (1/5), Moretti 2 (0/1, 0/2), Nwokoye 2 (1/5), Giorgini ne, Bertini ne, Arnaut ne. All. Tassinari.

IL CAMPETTO – RIVIERABANCA 73 – 71

(23-22; 49-33; 61-54)

Ancona: Cacace 20 (8/8, 1/5), Quarisa 19 (8/12), Centanni 13 (5/7, 1/3), Panzini 11 (1/4, 3/5), Giombini 4 (0/1, 1/2), Pozzetti 3 (0/2, 0/2), Czoska 3 (1/3, 0/1), Minoli (0/4 da tre), Aguzzoli (0/1), Anibaldi ne, Regai ne. All. Coen.

Rimini: Saccaggi 19 (2/3, 4/9), Tassinari 16 (5/5, 1/6), Arrigoni 11 (4/6, 0/1), Bedetti 10 (2/2, 2/5), Rivali 8 (1/4, 2/5), Rinaldi 4 (1/4), Mladenov 3 (0/1, 1/4), Scarponi (0/1, 0/2), Fabiani, Masciadri ne, Rossi ne, Carletti ne. All. Ferrari.

Trasferta amara per RivieraBanca, che torna dal PalaRossini di Ancona con una mancata vittoria dell’ultimo secondo, con la potenziale tripla della vittoria di Tassinari che non centra, di pochissimo, il fondo della retina. Partita di grande intensità per tutti i 40′, ma a due facce per i biancorossi: dopo un primo tempo opaco, Rimini ha reagito imbastendo una rimonta a cui mancava solamente l’ultimo tassello.

Mano caldissima per le due formazioni nei primi minuti: Saccaggi e Bedetti vanno entrambi a segno due volte da tre punti, mentre i padroni di casa si affidano a Giombini e Panzini (9-14 al 4′). Rimini approfitta di ritmi più bassi e qualche giro in lunetta per tentare un primo allungo (9-17 al 6′), ma Ancona risale la china grazie al trio Panzini-Quarisa-Centanni, che costringe Ferrari al timeout (18-22 all’8′). In chiusura di primo quarto, i marchigiani trovano il sorpasso con la tripla di Centanni ed un’altra schiacciata di Quarisa (23-22). I padroni di casa scappano via all’inizio del secondo quarto: un super Quarisa dalla panchina, insieme a Cacace e Centanni, conduce i suoi al +10 (36-26 al 14′), mentre RivieraBanca fatica a trovare la via del canestro. Ancona tocca anche il +15 grazie, ancora, alle iniziative della coppia Cacace-Quarisa (42-26 al 16′); i biancorossi piazzano un break di 5-0 firmato Rivali-Arrigoni, ma i dorici riprendono la loro marcia e chiudono avanti il primo tempo, grazie alla tripla di Panzini ed un doppio Centanni (49-33). Al rientro dagli spogliatoi, Rimini combatte per risalire la china: Saccaggi segna 8 punti consecutivi, ma Cacace è solido e risponde ad ogni iniziativa (54-41 al 24′). Il gioco da tre punti di Quarisa fa +16 per i padroni di casa, i biancorossi, però, non ci stanno e si portano sotto la doppia cifra di svantaggio con la bomba di Rivali (59-50 al 27′). Dopo un momento di stallo, alla fine del terzo quarto Saccaggi e Bedetti siglano il -7 che anticipa gli ultimi 10′ (61-54). Cacace inaugura il quarto periodo con un canestro, Arrigoni e Tassinari rispondono, ma è ancora Cacace a lanciare i suoi con la tripla del +10 (68-58 al 35′). RivieraBanca produce il massimo sforzo per completare la rimonta: Mladenov va a segno da tre punti, poi Bedetti fa -3 (68-63 al 37′). Quarisa e Cacace ricacciano indietro i biancorossi, ma Tassinari segna 6 punti filati che valgono la singola lunghezza di distanza (72-71 a 47″ dalla fine). Pozzetti fa 1/2 dalla lunetta, a pochissimi secondi dalla fine, ma la tripla sulla sirena di Tassinari, carambola sul ferro senza raggiungere il fondo della retina: vince Ancona.

AURORA BASKET – RAGGISOLARIS 66 – 67

(14-22; 28-39; 52-55)

Jesi: Ferraro 2, Giulietti ne, Gay 6, Memed, Moretti ne, Gloria 10, Ginesi ne, Valentini 3, Rocchi 13, Rizzitiello 10, Cocco, Magrini 22. All. Francioni.

Faenza: Bianchi ne, Mazzagatti ne, Siberna 17, Vico 5, Ballabio 14, Poggi 9, Reale 2, Molinaro 3, Petrucci 2, Aromando 15. All. Garelli.

E sono sette… Continua la marcia dei Raggisolaris, arrivati alla settima vittoria consecutiva. Come da previsione, la partita a Jesi è stata molto difficile e soltanto nel finale i faentini sono riescono a vincerla, anche se avrebbero potuto chiuderla in precedenza, visto che hanno sempre comandato i giochi. La determinazione e la lucidità negli ultimi secondi sono state le armi decisive per il successo e saranno fondamentali anche negli ultimi due incontri di regular season, per provare a centrare i play off.

Nel primo tempo, i Raggisolaris giocano un’ottima pallacanestro, mettendo in difficoltà Jesi che fatica a contenere gli attacchi faentini. Siberna è il grande mattatore del primo quarto, con ben 15 punti dei 22 che permettono di arrivare al primo riposo avanti 14-22, poi salgono in cattedra tutti i giocatori e il vantaggio tocca anche il 25-39 prima del 28-39 dell’intervallo. Come era intuibile, la General Contractor ha una grande reazione e grazie alle triple prova a rifarsi sotto, ma i Raggisolaris sono attenti a respingere ogni tentativo di rimonta, non riuscendo, però, mai a piazzare il break decisivo. La stoccata potrebbe arrivare con la tripla di Vico del 38-49 o con quella di Poggi del 57-65, che cancella la rimonta marchigiana arrivata fino al 55-57, ma in entrambi i casi non c’è la fuga. Si arriva, così, al concitato finale, dove Magrini con due tiri da tre, porta i suoi sotto 66-67 a -1’07’’. Negli ultimissimi secondi, Rocchi e Vico non trovano fortuna in attacco, poi la palla finisce nelle mani di Magrini che, davanti a tre giocatori faentini, prova la penetrazione, ma la difesa romagnola fa buona guardia. Il pallone finisce prima sul ferro e poi nelle mani di Ballabio. I Raggisolaris possono esultare.

LUISS ROMA – GIULIA BASKET GIULIANOVA 86 – 64

CLASSIFICA

PGVP%
Liofilchem Roseto442822678.6
RivieraBanca Basket Rimini422721677.8
Real Sebastiani Rieti422821775.0
Kienergia Rieti382719870.4
Luciana Mosconi Ancona382819967.9
Andrea Costa Imola3428171160.7
Goldengas Senigallia3228161257.1
Sinermatic Ozzano3228161257.1
Raggisolaris Faenza3028151353.6
SSD LUISS Roma2828141450.0
Rennova Teramo2428121642.9
Tigers Cesena2228111739.3
General Contractor Jesi1928101835.7
Virtus Basket Civitanova Marche82842414.3
Sutor Montegranaro62832510.7
Giulia Basket Giulianova62832510.7

C Gold, l’S.G. Fortitudo chiude al terzo posto, Zola fa il colpaccio a Castello

SERIE C GOLD

22° Giornata

BASKERS – BMR 60 – 66

(16-26; 37-40; 45-48)

Forlimpopoli: Benedetti 4, Brighi 13, Rombaldoni 8, Ruscelli, Vandi 4, Gaspari, Bracci 11, Donati 11, Ravaioli, Gorini 4, Torelli, Semprini 5. All. Agnoletti.

Basket 2000: La Rocca ne, Sprude 10, Longagnani 7, Dias 9, Longoni 13, Magini 6, Fontanelli ne, Paparella, Pini 15, Germani 6, Magni ne, Coslovi. All. Diacci.

Come nella gara d’andata del PalaRegnani, il finale in volata premia l’abnegazione dei reggiani che, pur privi di Magni, in panca per onor di firma, giocano una partita gagliarda legittimando, ce ne fosse ancora bisogno, la piazza d’onore nella griglia play off. Dal conto loro i Baskérs dimostrano per l’ennesima volta di potersela giocare alla pari con chiunque, chiudono la prima fase a quota 20 punti (in perfetta media inglese).

Venendo alla cronaca, i galletti devono subito remare controcorrente fin dalle prime battute: Reggio, in attacco, gira a meraviglia e vola sul +13 (12-25 al 9’), lasciando intravedere che onorerà l’impegno fino in fondo, punendo a ripetizione la disattenta retroguardia romagnola. I padroni di casa ritrovano la retta via dopo il primo riposo: Bracci e Donati trascinano la ciurma, mentre Gorini mette una tripla ed in difesa crea grattacapi a tutti. Grazie a due liberi di Vandi, Forlimpopoli mette per la prima volta il naso avanti (37-36 al 19’) di puro orgoglio. Un terzo periodo dove si segna col contagocce (8-8) e da dimenticare, rimanda l’esito alle battute finali; la rasoiata di Longoni vale il 46-54 del 34’, ma la squadra di Agnoletti non si disunisce ed in 120” riporta le sorti in parità. Negli ultimi due minuti, con entrambe le squadre in bonus, prima Donati riporta avanti i suoi, poi Pini trova una incredibile tripla da distanza siderale; sul 58-59, a -27”, capitan Rombaldoni fallisce entrambi i liberi, mentre sull’altro lato e con fallo sistematico, non trema la mano di Magini che, con un 6/6, regala ai suoi il referto rosa.

PREVEN – DILPLAST CLEVERTECH 55 – 74

(15-20; 31-40; 47-56)

Zola Predosa: Bianchi 2, Folli 11, Pavani 12, Degregori ne, Errera 2, Bavieri 2, Messina, Bianchini 12, Brunetti 2, Almeoni 12.  All. Cavicchi.

Montecchio: Piccinini 4, Vecchi 13, Sinisi, Casu 8, Basso 8, Pedrazzi 13, Riccò 12, Colla 7, Illari 4, Negri 2, Montanari 3. All. Cavalieri.

INTECH – E80 BEMA 98 – 80

(29-21; 55-41; 79-57)

Imola: Nucci 18, Galassi 14, Castelli 3, Aglio 5, Carella, Magagnoli 9, Ranocchi 9, Diminic 20, Biavati, Seskus 20, Savino ne. All. Regazzi.

Castelnovo: Foresti, Gatta 18, Sieiro 14, Rossi 6, Magnani 12, Tognato 5, Mallon 10, Ferrari ne, Saccone, Parma Benfenati 15. All. Tumidei.

Il 98-80 sul tabellone al 40’ è il gran valzer conclusivo di una stagione straordinaria, fatta di ben 18 vittorie e macchiata solo da due scivoloni nel girone di andata. Altro ventello rifilato ad un avversario di alto livello come la Lg Competition, che cade al PalaRuggi dopo un impatto iniziale importante (2-11 al 3’). La squadra di coach Tumidei viene “spazzata” via dalla veemenza dei gialloneri che già all’intervallo si ritrovano con un cospicuo vantaggio in cassaforte (55-41) ed il pallino del gioco saldamente in mano. Poi, chiaramente, gli ospiti possono vantare di cestiti di livello come Gatta, Sieiro e Magnani che cercano in ogni modo di tenere aperto il conto nella seconda metà del match. La Virtus gestisce il ritorno di Castelnovo e tenta di firmare 100 punti, senza riuscirci al termine di un ultimo quarto in cui segna soprattutto dalla lunetta (8 liberi), pescando il jolly dall’arco di Lorenzo Castelli, che segna il primo canestro in carriera in C Gold. E’ una partita che registra 29 triple complessive, di cui ben 18 dei padroni di casa: Alessandro Nucci e Domantas Seskus sono i gran maestri di serata dall’arco con 5 triple a testa, seguiti da Galassi (3, di fila, a fine 3° quarto), Ranocchi (2 in apertura) e una a testa per Castelli, Diminic e capitan Aglio.

E’ Ranocchi a scuotere la Virtus dopo lo shock iniziale: con due triple consecutive, la guardia rimargina il divario e rimette i gialloneri sui binari (consoni). Al termine della prima frazione i locali son già avanti 29-21, con 9 di Seskus e 8 di Diminic. Alla ripresa del gioco si segna ancora a ripetizione e la Virtus supera quota 50 con i cesti di Nucci (altre 2 triple dopo quelle nel quarto precedente), Seskus, Magagnoli e i 5 punti filati di Aglio nei minuti prima dell’intervallo. Per Castelnovo, 4 punti a testa di Parma Benfenati e Sieiro e 7 per Gatta (due triple). Al cambio campo, Imola certifica la propria superiorità in campo mantenendo alto il livello e l’intensità, seppure i reggiani (in linea con il diktat del proprio coach), tentino di non sprofondare: Dal 69-46 a metà terzo quarto, si vola sul 78-54 con le triple consecutive di Luca Galassi, che si prende la Virtus per portarla al successo. La LG non riesce a reagire, nonostante la tripla di Sieiro sul finire del parziale. Al 30’ Imola è sul +22 (79-57). I primi 3’ dell’ultimo quarto si segna solo dalla lunetta (4 liberi di Diminic, 1 di Magnani) per il 83-58. Quindi i gialloneri piazzano gli ultimi colpi, buoni soprattutto a fini statistici, con le triple di Seskus, Nucci e Castelli, mentre gli ospiti oppongono le ultime forze con Tognato, Gatta (8 nel frangente con altre due triple) ed i 6 punti a testa di Rossi e Magnani. Ma ormai il successo non è più in discussione da tempo e per la Virtus arriva la vittoria numero 18 in campionato, con buona pace di chi credeva che avrebbe disputato gli ultimi match col freno a mano tirato.

FERRARA BASKET 2018 – OLIMPIA CASTELLO 2010 74 – 84

(19-17; 30-42; 48-63)

Ferrara: Tognon 13, Costanzelli 7, Cattani, Cortesi 22, Seravalli 2, Fabbri 2, Ciaroni, Verri 8, Egidi, Agusto 20. All. Furlani.

Castel San Pietro: Masrè 15, Lolli, Govi 7, Khodadadzade, Dalpozzo 6, Salsini 15, Zeneli 18, Musolesi 11, Costantini 5, Locci 7, Pieri. All. Serio.

Dopo ben quattro mesi e mezzo, ritorna al successo l’Olimpia Castello, che ottiene un incoraggiante referto rosa nella trasferta estense contro il Ferrara 2018.

Inizio con i padroni di casa più pronti (7-2 al 4’) poi arriva la reazione dei castellani a metà secondo quarto (26-27 al 15’) con l’allungo in vista dell’intervallo (30-42 al 20’). Nel secondo tempo il vantaggio a due cifre tiene i locali a distanza fino al +10 finale con la bellezza di 84 punti segnati (record stagionale).

PALL. MOLINELLA – NETSERVICE 79 – 84 dts

(20-18; 37-34; 53-52; 68-68)

Molinella: Guazzaloca 1, Brandani 7, Labovic 13, Zanetti 5, Gianninoni 11, Bonanni 18, Baccilieri, Simonetti, Montaguti 2, Nanni ne, Zhytaryuk 22. All. Castaldi.

S.G. Fortitudo: Battilani 7, Selvatici ne, Procaccio 9, Tapia 6, Tosini 26, Marani ne, Dordei ne, Cinti 6, Pederzoli 8, Ranieri 10, David, Degli Esposti Castori 12. All. Mondini.

RECUPERI

OLIMPIA – PREVEN 50 – 66

(11-29; 31-39; 41-52)

Castel San Pietro: Masrè 9, Lolli ne, Sabattani 6, Govi 10, Khodadadzade, Dalpozzo 2, Salsini 3, Zeneli 6, Musolesi 5, Costantini 7, Locci, Pieri 2. All. Serio.

Zola Predosa: Bianchi 8, Folli 12, Giuliani 14, Pavani, Errera 3, Biello 5, Bavieri 8, Messina ne, Bianchini 8, Penna ne, Brunetti, Almeoni 8. All. Cavicchi.

Due punti che valgono quattro per la Francesco Francia, che vince a Castel San Pietro e partirà nel gironcino dei play out con un +4 sull’Olimpia probabilmente decisivo in chiave salvezza (retrocederà solo l’ultima).

Inizio ampiamente di marca ospite (2-15 al 4’), con i bolognesi trascinati da Folli (11 punti nel 1° quarto) che allungano fino al +20 in chiusura di primo periodo (9-29). In avvio di secondo quarto, 4 liberi a fila di Sabattani e la tripla di Costantini riportano in carreggiata l’Olimpia (18-33 al 13’) che si ritrova a -14 (24-38 al 16’), quando da un contatto sotto canestro tra Locci ed Errera scaturisce una doppia sanzione: l’abbraccio di Locci viene sanzionato con l’antisportivo, la seguente spallata di reazione di Errera viene punita con l’espulsione per il lungo felsineo, con coach Cavicchi che si ritrova così, dopo appena sedici minuti, privo del suo centro titolare. Castello prova ad approfittare dell’inerzia che si è creata con la tripla di Masrè (7 punti nel 2° quarto), arrivando fino al -8 all’intervallo. In avvio di ripresa il canestro da sotto di Zeneli vale il -6 (33-39 al 21’) ,ma dalla parte opposta sale in cattedra Giuliani in cabina di regia e Zola prende il largo (41-58 al 32’). Un gioco da 3 punti di Govi da ancora speranza (46-58 al 35’), ma sono i canestri del play bolognese Giuliani (8 punti nel 4° periodo) a mandare in anticipo i titoli di coda (48-61 al 36’).

DILPLAST CLEVERTECH – MOLINELLA 84 – 81

(18-19; 35-40; 64-60)

Montecchio:  Vecchi 22, Casu 2, Basso 4, Pedrazzi 6, Riccò 19, Colla 13, Illari 7, Negri 8, Montanari 3. All. Cavalieri.

Molinella: Volpe, Guazzaloca, Brandani 10, Ricci, Labovic 10, Zanetti 3, Gianninoni 14, Bonanni 9, Montaguti 14, Zhytaryuk 23. All. Castaldi.

CLASSIFICA

VSV IMOLA362018216431374+269
BASKET 2000 SCANDIANO282014615181365+153
S.G. FORTITUDO BOLOGNA242012814741427+47
LG COMPETITION CASTELNOVO222011914891505-16
FULGOR FIDENZA2020101015451472+73
BASKERS FORLIMPOPOLI2020101013671387-20
FERRARA BASKET 20182020101013391396-57
PALL. MOLINELLA162081213881453-65
ARENA MONTECCHIO142071313261524-198
FRANCESCO FRANCIA ZOLA122061413501441-91
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO82041612671362-95

Serie B/F, Olimpia e Valtarese sempre più in fondo…

SERIE B/F

POULE PLAY OFF

12° Giornata

BASKET 2000 – FBK FIORE BASKET VALDARDA 52 – 47

(21-16; 28-22; 41-36)

Senigallia: Cantone 10, Cattalani, Amadei 6, Bernardi 9, D’Amico 2, Formica, Lazzari, Torruella 16, Ceccanti 9. All. Luconi.

Fiorenzuola: Bernini, Patelli 7, Lekre 9, Longeri, Negri 4, Bertoni 5, Rutigliani ne, Nonni 2, Yable 14, Rastelli 6. All. Russo.

PUIANELLO BASKET TEAM – BASKET FINALE 60 – 56

(20-13; 32-26; 52-45)

Puianello: Rozenberga 17, Montanari 2, Manzini 6, Luppi 2, Pignagnoli 6, Albertini, Moretti 4, Martini 6, Raiola 7, Fontanili, Boiardi 10, Graffagnino. All. Giroldi.

Finale Emilia: Bozzoli 3, Ghelli, Bozzali 6, Calzolari 14, Gavagna 4, Branca, Benedusi 3, Todisco 9, Pincella 17. All. Bregoli.

LIBERTAS BASKET ROSA – BASKET GIRLS 48 – 69

(11-17; 30-32; 36-48)

Forlì: Guidi, Ragghianti 2, Balducci, Barnabè, Montanari 10, Pieraccini, Ronchi 10, Cedrini 7, Giorgetti 7, Balestra 5, Morsiani 6. All. Fantini.

Ancona: Baldetti, Rimi 4, Horobets 11, Mataloni 6, Marinelli 22, Mandolesi, Pelliccetti 5, Yusuf 17, Maroglio 4, Garcia, Pierdicca ne, Garcia Leon ne. All. Castorina

REN AUTO – PALL. SCANDIANO 2012 53 – 59

(15-14; 32-28; 41-44)

Rimini: Novelli 3, Madonna, Duca E. 4, Pignieri 9, Duca N. 10, Borsetti 3, Capucci 8, Lazzarini 5, Benicchi, Tiraferri 8, Gambetti, Mongiusti 3. All. Rossi.

Scandiano: Fedolfi 12, Brevini 19, Facchetti, Bini 8, Marino 10, Bocchi, Teti, Pellacani, Nalin, Chiletti 7, Meglioli 3, Cisse. All. Piatti.

Ultima partita della stagione alla Carim per la Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi: le rosanero hanno ospitato Scandiano in una partita che, pur non contando nulla in termini di classifica, aveva tutti gli ingredienti per essere una sfida bella da vedere.

Coach Rossi recupera Eleonora Duca e Madonna, ovviamente a corto di condizione, e parte con un quintetto composto da: Novelli, Tiraferri, Capucci, Pignieri e Noemi Duca. Come da pronostico, la partita è piacevole e la Ren-Auto gioca 25′ di buonissima pallacanestro, sia in attacco che in difesa: le rosanero, pur sbagliando tanto al tiro da fuori, mandano a canestro un po’ tutte e chiudono il primo tempo avanti sul 32-28. Il secondo tempo riparte come si era chiuso il primo: la Ren-Auto è più in palla e trova l’allungo sul 37-30. Le riminesi avrebbero anche il possesso per incrementare il vantaggio, ma a questo punto la partita cambia: Scandiano, a cavallo tra terzo e ultimo quarto ,trova un parziale di 19-4 che rivolta completamente la partita, 41-49 a 6′ dalla fine. Un canestro di Capucci interrompe una siccità offensiva che durava da oltre sette minuti, ma ormai è troppo tardi: le ospiti si sono prese l’inerzia della partita e volano sul +13, 43-56, a 2′ dalla sirena. Una tripla di Tiraferri e una di Pignieri, poco prima della fine, rimettono tra le due squadre il “giusto” scarto, ma la sostanza non cambia: finisce 53-59.

CLASSIFICA

Basket Girls Ancona, Puianello 26; Magika Castel San Pietro 22; Basket 2000 Senigallia, Scandiano 14; Happy Basket Rimini 8; Libertas Rosa Forlì, Finale Emilia, Val d’Arda Fiorenzuola 6.

POULE PLAY OUT

10° Giornata

OLIMPIA – WAMGROUP 52 – 85

(18-16; 33-44; 37-62)

Pesaro: Sorbini 2, Canossini 8, Cecchini 14, Ceccarelli 5, Forni 4, Paradisi, Canestrari 9, Donati 6, Biagetti, Pellizzari 4. All. Spagnoli.

Cavezzo: Siligardi 13, Bassoli 5, Zanoli 6, Balboni, Kolar 15, Andreotti 11, Aligante 7, Bellodi 16, Cariani 7, Maini 4, Bulgarelli. All. Grasso.

PORTO S. GIORGIO BK – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 1999 60 – 65

(20-15; 38-39; 48-47)

Porto San Giorgio: Medoni 4, Andrenacci 6, Nardoni 4, Gianangeli 9, Nociaro 20, Montepare 17, Ruggeri ne, Maistrini ne, Sabbatini ne, Forò ne, Kulmi ne. All. Ficiarà.

Piumazzo: Diacci 2, Palmieri G. 19, Bortolani 2, Tartarini 4, Bernardini 7, Seen 2, Venturi, Cattabiani 13, Grandini 12, Ronchetti 4, Baietti. All. Palmieri L.

ROBY PROFUMI – MAGIK ROSA 61 – 63

(17-14; 35-26; 47-39)

Borgo Val di Taro: Mezini, Bozzi 21, Giacopazzi 6, D’Ambros 13, Ferrari Gia. 8, Marchini 9, Di Giorgio 4, Vignali Gin., Vignali Giu. ne. All. Scanzani.

Magik Rosa Parma: Anfossi, Petrilli 8, Lucca 20, Cantore, Minari 10, Luciano 12, Farina 4, Bergamini 9, Maselli, Triani. All. Olivieri.

Niente da fare per la Roby Profumi nella gara disputata contro la Magik Rosa. Dopo una gara entusiasmante, le ragazze di coach Scanzani hanno dovuto alzare bandiera bianca solamente negli ultimi minuti di gara, uscendo sconfitte per 63 a 61. Una gara dove la Valtarese ha ritrovato la precisione al tiro con Bozzi, autrice di 21 punti e D’Ambros di 13. Ottime le prestazioni anche di Marchini e Ferrari Giaele con 9 punti a testa e di Giacopazzi con 6 punti. In difesa poi Mezini e Di Giorgio hanno reso difficile la vita alle più quotate avversarie.

La Roby Profumi ha condotto la gara sino a metà dell’ultimo quarto, subendo poi il sorpasso delle ducali nelle ultime fasi dell’incontro, dove la stanchezza e le scarse rotazioni hanno avuto la meglio sull’impegno e la voglia di vincere delle padrone di casa. E dire che i primi tre periodi avevano visto la Roby Profumi condurre sempre con vantaggio che sfioravano la doppia cifra; 18 a 15 il primo, 36 a 27 il secondo e 47 a 38 nel terzo.

PARMA BASKET PROJECT – ELETTROMARKETING 73 – 68

(14-21; 36-43; 54-54)

PBP: Dentoni ne, Barsotti 4, Capelli 2, Nibbi 4, Zimbardo 28, Minari 3, Cagossi, Stefanini ne, Dodi, Turicci 9, Mastrototaro 5, Musiari 18. All. Franchini.

San Lazzaro: Grandi 2, Campalastri, Gatti 4, Averto 15, Nanni 8, Talarico 15, Colli 9, Grassi 6, Costabile 3, Righi, Evangelisti 6. All. Dalè.

CLASSIFICA

Cavezzo 20; Scuola Basket Samoggia Piumazzo 14; Bsl San Lazzaro 12; Magik Rosa Parma** 10; Porto San Giorgio*** 6; Parma Basket Project* 6; Valtarese, Olimpia Pesaro* 2.

1 2 3 4 5 253