Monthly Archives: marzo 2018

I Flying Balls Ozzano si aggiudicano il “Trofeo Ferrari” – Coppa Emilia-Romagna

ALBERTI E SANTI – LA.CO. 59 – 69

(15-14; 29-34; 48-47)

Fiorenzuola: Galli 16, Sichel, Resca 6, Zucchi 1, Colonnelli 11, Zaric, Scekic 5, Marletta, Lottici M. 9, Klyuchnyk 6, Donati ne, Garofalo 5. All. Lottici S.

Flying Balls Ozzano: Folli 10, Masrè, Morara 10, Chiusolo 10, Corcelli 19, Lalanne 3, Magagnoli, Martini, Dordei 8, Agusto 9, Agriesti ne. All. Grandi.

I Flying Balls Ozzano si aggiudicano il “Trofeo Ferrari” – Coppa Emilia Romagna, manifestazione riservata a tutte le società che disputano i campionati regionali di C Gold e C Silver. Sicuramente è stata finale vera, tra le due squadre, per ora, più forti nel panorama seniores. Infatti, si affrontavano la prima della C Gold, contro la seconda e dopo la sfida giocata in campionato sabato scorso ad Ozzano (stravinta da Fiorenzuola), c’era aria di rivincita.

Si partiva a Castelfranco Emilia, degna sede della finale, con un’ottima presenza sugli spalti e con coach Lottici che faceva un po’ di pretattica dando spazio, nelle prime battute, a giocatori che generalmente, non hanno tanto spazio, come Zaric e Marletta. Ozzano ne approfittava per scattare meglio dai blocchi (2-6), poi, dopo la logica reazione dei piacentini (9-8), era uno scatenato Dordei, con cinque punti consecutivi, a regalare il +4 “esterno” (9-13). Proseguivano i minibreak, con Fiorenzuola che chiudeva il periodo in vantaggio (15-14), ma che, poi, doveva nuovamente inseguire dopo il parziale di 0-8 (15-22). Galli rispondeva presente, Resca colpiva dalla lunga distanza ed era nuova parità a quota 28. I Flying Balls, però, non facevano una piega ed andavano al riposo con un nuovo +5 (29-34).

Ripresa ed essendo una finale, in campo solo i migliori. I gialloblu sfioravano l’aggancio in più occasioni, ma l’inerzia era completamente nelle loro mani, tanto da salire sul +4, sul 46-42 (bene Matteo Lottici). Il match si faceva decisamente fisico ed Agusto piazzava i suoi canestri nel momento più importante (48-54 al 32’). Fiorenzuola non mollava, teneva la scia, ma era l’Mvp Corcelli, sul 55-60, ad infilare la tripla più importante, a due minuti dalla sirena. Per i ragazzi di Lottici era la resa: Ozzano gestiva il vantaggio e chiudeva in gloria con un +10 che, chiaramente, non rispecchia bene l’equilibrio che c’è stato per trentanove minuti.

Serie B, Piacenza supera l’ostacolo Tigers. Colpaccio Basket 2000 a Crema!

SERIE B/B 27° Giornata

LISSONE INTERNI – REKICO 75 – 66

(7-22; 26-32; 44-43)

Bernareggio: D’Ambrosio ne, Menezes, Vecerina 2, Bossola 4, Restelli 15, Bortolani 24, De Bettin 20, Monina, Petrosino 4, Baldini 6. All. Cardani.

Faenza: Aromando 7, Perin 18, Silimbani, Benedetti ne, Venucci 19, Iattoni 6, Pagani 4, Milosevic ne, Chiappelli 12, Brighi. All. Regazzi.

Si ferma a Bernareggio la marcia della Rekico, caduta per colpa di un match giocato sottotono, in cui non ha dimostrato la solita aggressività e cattiveria avute nelle ultime settimane. Ora bisogna riordinare in fretta le idee e approfittare della pausa pasquale per arrivare al meglio alle ultime tre gare della stagione regolare, dove sarà disponibile anche Benedetti, assente a Bernareggio per un problema ad un dito. L’ingresso nelle prime quattro è un obiettivo ancora alla portata.

Il problema maggiore della Rekico è paradossalmente quello di giocare un primo quarto perfetto, chiuso 22-7 dopo aver condotto anche di 18 punti. L’attacco e la difesa non concedono nulla a Bernareggio e tutto lascia presagire ad un match in discesa. Niente di più sbagliato, perchè il Lissone Interni ritrova in fretta la fiducia e la mira e la Rekico accusa il contraccolpo psicologico, segnando soltanto 4 punti nei primi otto minuti del secondo quarto e subendo un parziale di 18-4, che la fa arrivare all’intervallo avanti di pochi punti 32-26. Neanche l’intervallo serve a riordinare le idee, perchè Bernareggio poi si affida a Bortolani (24 punti per lui) che segna da ogni posizione, portando i lombardi avanti 44-38. I Raggisolaris non mollano, ma sembrano avere le idee annebbiate, e così continuano ad inseguire senza trovare mai il canestro con continuità. Sotto 55-47 al 33′, arriva la reazione con cinque punti consecutivi di Venucci che regalano un break di 8-0 e la perfetta parità al 35′: 55-55. Una reazione che potrebbe cambiare l’inerzia definitivamente, ma questa volta è De Bettin a prendersi sulle spalle l’attacco portando Bernareggio sul 67-60 a 1’28” dalla fine. Perin segna la tripla della speranza a 58” (66-69), poi la Rekico non può far altro che affidarsi al fallo sistematico, ma ancora De Bettin dalla lunetta è glaciale chiudendo i conti.

RIMADESIO DESIO – VIRTUS BASKET PADOVA 75 – 47

BAKERY – TIGERS 74 – 57

(21-11; 42-22; 55-40)

Piacenza: Bracchi, Rombaldoni 3, Liberati 11, Stanic, Bruno 14, Perego 16, Guerra 3, Pederzini 21, Guaccio 4, Birindelli 2, Maggio ne, Libè. All. Coppeta.

Forlì: Zani 3, Papa 10, Carpanzano 5, Battisti 3, Cicchetti 4, De Fabritis 12, Villani, Rossi, Antonaci 2, Sacchettini 12, Pambianco 3, Agatensi 3. All. Di Lorenzo.

Una Bakery perfetta per 38 minuti (sui 40 totali), annienta i Tigers dominando in lungo e in largo e ricominciando la propria navigata con vista sul secondo posto. Con un approccio pressoché perfetto, i ragazzi allenati da coach lasciano Forlì a soli 22 punti nel primo tempo. Un piccolissimo passaggio a vuoto nel finale del terzo quarto non mette un dubbio una grande vittoria biancorossa.

La Bakery dà il benvenuto ai Tigers con un 6-0 firmato da Perego e Bruno. De Fabritis risponde con la prima bomba di serata, ma i biancorossi tirano dritto e con Guaccio e ancora Perego, firmano il +10, sul 13-3. Il canestro di Papa è solo una parentesi nell’oceano biancorosso che con la tripla di Liberati sigilla il primo periodo sul +10. Liberati galvanizzato dalla bomba, apre con un’altra conclusione pesante anche il secondo periodo. Passano 6’ giusti e la Bakery distribuendo il proprio fatturato in maniera democratica ed efficace si ritrova sul +20 (31-11), stordendo completamente i Tigers che dopo qualche buon rimbalzo offensivo, spariscono completamente dal parquet. Sacchettini con 6 filati prova a tenere i suoi a contatto, ma il tabellone dopo i primi 20’ recita 42-22. Dagli spogliatoi è sempre Pederzini a rientrare con la faccia giusta e la sua tripla significa +23. È ancora il numero 13 biancorosso (21 alla sirena) a dettare legge e ad aggiornare il massimo vantaggio sul 49-24. Forlì è completamente in balia e i biancorossi continuano a macinare canestri fino al mini blackout che permette a Sacchettini, Papa e compagnia di rientrare sul -15, rosicchiando 10 punti. Negli ultimi 10’ è pura accademia biancorossa. Dopo due minuti torna il +23 a tabellone e Forlì molla definitivamente la presa sulla partita. Gli ultimi cinque minuti servono a dare spazio a tutto il settore giovanile biancorosso e a permettere al pubblico biancorosso di festeggiare a dovere.

PALLACANESTRO CREMA – BMR REGGIO EMILIA 64 – 80

(20-22; 41-38; 53-59)

Crema: Dagnello 13, Peroni 12, Del Sorbo ne, Ciaramella, Poggi 5, Paolin 13, Ferraro 3, Bianchi 13, Gazzillo ne, Amanti 5. All. Salieri.

Basket 2000 Scandiano: Verrigni, Fontanili, Bertolini 9, Farioli 2, Bertocco 10, Dias ne, Motta 23, Legnini 16, Germani 12, Losi 8. All. Eliantonio.

Colpo grosso della Bmr in casa della Pallacanestro Crema, seconda della classe: la squadra scandianese dà continuità alla vittoria interna con Costa Volpino e può legittimamente sognare la salvezza diretta, ancora lontana, ma distante solo due lunghezze. Dopo un primo quarto vissuto sui binari dell’equilibrio, la squadra di coach Eliantonio si porta a +7 grazie ad un gioco da 3 punti di Motta (11 punti a metà gara, 23 al 40’ con 32 di valutazione); 5 punti consecutivi di Peroni, però, permettono a Crema di portarsi avanti nel punteggio e di andare negli spogliatoi a metà gara sopra di tre lunghezze, con lo stesso Peroni e Dagnello già in doppia cifra. Nella ripresa la Bmr rientra meglio e concede 12 punti in 10’ ai quotati avversari, mentre dall’altra parte del campo Legnini, Bertocco e Germani piazzano il break che vale il +6 del 30’; nel quarto periodo ci si aspetta la reazione di Crema che però non arriva e la Bmr allunga nuovamente, toccando il +13 a 5’ dalla fine col solito Motta

ORVA – TRAMAROSSA 82 – 85

(22-23; 50-42; 59-64)

Lugo: Filippini 4 (2/4, 0/1), Rubbini 12 (3/11, 3/9), Galassi 5 (2/6, 0/2), Fowler 10 (4/13, 2/10), Gatto 16 (5/15, 4/12), Tinsley 3 (0/2, 0/1), Valentini 13 (4/6, 0/1), Stanzani 13 (5/6, 2/2), Moretti 6 (1/4), Seravalli ne, Collina ne, Cervellera ,e. All. Galetti

Vicenza: Demartini 10 (4/6, 0/2), Campiello A. 6 (2/4), Svoboda 12 (5/12, 2/5), Corral 27 (12/17), Montanari 2 (0/5, 0/3), Campiello U. 2 (1/2, 0/1), Chinellato 9 (4/8, 0/2), Contrino, Kekovic 17 (6/7, 4/5), Rigon ne. All. Silvestrucci

ISEO SERRATURE COSTA VOLPINO – BASKET LECCO 83 – 64

GREEN BASKET 99 – BALTUR 47 – 73

(10-20; 19-37; 29-55)

Palermo: Lombardo A. 11 (3/4, 1/6), Venturelli 9 (1/4, 1/2), Lombardo G. 7 (1/3, 0/3), Cecchetti 6 (3/5), Strotz 5 (2/5), Gullo 3 (0/1, 1/7), Montanari 3 (1/2), Chakir 2 (0/1), Genovese 1 (0/1), Biondo (0/1), Vitale, Nicosia. All. Verderosa.

Cento: Piunti 16 (3/6, 1/2), Chiera 11 (1/2, 2/4), Benfatto 8 (3/3, 0/0), Pasqualin 7 (2/2, 1/4), Vico 6 (2/7, 0/1), Rizzitiello 5 (1/3, 1/5), Graziani 5 (1/1, 1/1), Cantone 4 (1/2, 0/2), Fioravanti 4 (2/3, 0/3), Ba 4 (2/3), Mastrangelo 3 (1/1), D’Alessandro (0/1). All. Benedetto.

A Palermo, la Baltur coglie il successo numero 23 su 27 partite giocate e festeggia il primo posto in classifica con tre giornate di anticipo rispetto alla conclusione della prima fase, dato gli otto punti che separano Cento da Crema e Piacenza. La trasferta in terra siciliana non era certamente priva di insidie, nonostante opponesse la prima della classe al fanalino di coda del girone. Eppure, sin dalle prima battute, gli ospiti sono scesi in campo con il giusto piglio e la voglia di confermare le buone indicazioni emerse dalla precedente sfida di campionato, mentre i locali sono apparsi subito nervosi e sconclusionati, come se il successo colto dai diretti rivali di Costa Volpino su Lecco nell’anticipo del sabato sera li avesse privati delle energie che avevano caratterizzato le ultime prestazioni della formazione allenata da Marco Verderosa. Per il primo canestro dei padroni di casa bisogna infatti attendere qualche minuto, mentre la Baltur non fa tanto meglio ma nel frattempo mette in cascina sei punti e alla fine del primo quarto “doppia” gli avversari sul 10-20. Nella seconda frazione, il primo canestro su azione arriva dopo altri quattro minuti e coincide con il ritorno in campo di Cantone. In seguito, la Baltur vola a +18 (17-35) e lo scarto tra le due formazioni resta invariato a metà, quando Ba spedisce le due squadre negli spogliatoi con una spettacolare schiacciata che punisce una disattenzione difensiva del Green Basket e suona già una seria ipoteca sull’esito finale della sfida. Nella ripresa, la difesa guerciniana costringe l’attacco di Palermo a meno di un punto al minuto per parecchi minuti, Piunti e Chiera ingrassano il divario tra le due contendenti e la tripla di “Ciccio” Graziani aggiorna successivamente il punteggio sul 35-66, preludio del 47-73 con cui si conclude l’incontro per la gioia dei circa quaranta sostenitori al seguito di capitan Benfatto e soci.

GORDON – NTS INFORMATICA 64 – 67

(15-13; 29-26; 51-49)

Olginate: Cardellini 11 (1/6, 3/8), Colnago 11 (1/3, 2/7), Todeschini 10 (3/5, 1/3), Siberna 9 (3/3, 0/4), Marinò 9 (4/4, 0/4), Tagliabue 7 (1/2, 1/3), Rota 3 (0/3, 1/2), Bassani 2 (1/2, 0/3), Seck 2 (1/4), Butta, Maver, Moretti. All. Galli.

Rimini: Signorini 22 (2/4, 5/11), Myers 11 (1/3, 3/9), Toniato 8 (3/10, 0/2), Foiera 7 (3/5, 0/2), Caroli 7 (1/2, 0/2), Tiberti 6 (2/4), Sipala 3 (1/2, 0/2), Tartaglia 2 (1/1), Busetto 1 (0/1), Dolzan. All. Maghelli.

CLASSIFICA

P G V P
Baltur Cento 46 27 23 4 85.2
Bakery Piacenza 38 27 19 8 70.4
Pallacanestro Crema 38 27 19 8 70.4
Gimar Basket Lecco 34 27 17 10 63.0
Tramarossa Vicenza 34 27 17 10 63.0
Rekico Faenza 34 27 17 10 63.0
Tigers Forlì 32 27 16 11 59.3
Pallacanestro Aurora Desio 28 27 14 13 51.9
Virtus Padova 24 27 12 15 44.4
Gordon Nuova Pall. Olginate 22 27 11 16 40.7
NTS Informatica Rimini 22 27 11 16 40.7
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 20 27 10 17 37.0
Lissone Interni Bernareggio 20 27 10 17 37.0
Orva Lugo 16 27 8 19 29.6
Iseo Serrature Costa Volpino 12 27 6 21 22.2
Green Basket Palermo 12 27 6 21 22.2

A2, Galli troppo forte per Faenza, Matteiplast cade nel recupero. Serie B, Cavezzo ok, Bsl ko

SERIE A2/SUD 24° Giornata

LA MOLISANA – TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS 86 – 50

(24-14; 49-29; 66-41)

Campobasso: Alesiani 2 (1/3, 0/2), Di Gregorio 18 (3/4, 4/5), Ciavarella 22 (8/11, 2/2), Reani 8 (4/6), Dzinic 8 (4/5); De Pasquale 18 (6/8, 1/3), Di Costanzo 8 (2/3), Landolfi (0/1, 0/1), Corsetti 2 (1/2), Dentamaro ne. All. Sabatelli.

Forlì: Melandri 4 (2/4), Zavalloni 2 (1/1, 0/4), Pieraccini 2 (1/1), Patera 6 (3/6, 0/2), Missanelli 18 (4/12, 2/4); Zampiga 8 (4/8, 0/1), Olajide 2 (1/1, 0/1), Vespignani 5 (2/3), Duca (0/1), Ragazzini (0/1), Palmisano (0/1), Gramaccioni ne. All. Castelli.

INFINITYBIO – RR RETAIL GALLI BK 56 – 65

(16-20; 30-39; 39-51)

Faenza: Franceschelli 4 (1/3, 0/4), Schwienbacher 17 (3/6, 2/2), Coraducci 4 (1/5 da 3), Morsiani 8 (4/15, 0/2), Tridello, Ballardini 11 (2/5, 0/4), Caccoli, Bornazzini ne, Manaresi ne, Soglia 12 (4/6 da 2), Minichino. All. Bassi.

San Giovanni: Ortolani, Gabbrielli, El Habbab 12 (2/8, 1/4), Iannucci 23 (10/21, 1/1), Lazzaro 2 (1/3, 0/3), Innocenti 6 (1/2, 1/3), Galli, Moretti 7 (2/2, 1/3), Veneri ne, Skiadopoulou 7 (3/9 da 2), Sarni 8 (2/7, 0/2). All. Orlando.

SCOTTI VASCO EMPOLI – INFA FEBA CIVITANOVA MARCHE 50 – 54

PALL. FEMM. UMBERTIDE – CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO 64 – 55

CARISPEZIA LA SPEZIA – MERCEDE BK ALGHERO 85 – 79

ANDROS BASKET PALERMO – SURGICAL CAGLIARI 90 – 65

MATTEIPLAST – CESTISTICA SAVONESE 76 – 59

(19-20; 35-38; 55-47)

Bologna: D’Alie 21, Cordisco 8, Tassinari 11, Dall’Aglio 5, Storer 10, Meroni 6, Brevini 10, Nannucci 5, Monterumisi. All. Giroldi.

Savona: Zanetti 12, Aleo 8, Sansalone 4, Villa 4, Penz 13, Guilavogui 9, Irgher, Roncallo,  Bianconi 5, Michelini ne, Tosi 4, Ambrosi ne. All. Pollari.

RECUPERO

CAMPOBASSO – MATTEIPLAST 49 – 48

(22-22; 30-35; 39-44)

Campobasso: Corsetti ne, Alesiani 6 (3/5, 0/3), De Pasquale 2 (1/3, 0/4), Dentamaro, Ciavarella 7 (2/6, 0/1), Di Gregorio 18 (3/6, 4/7), Dzinic 5 (2/5 da 2), Di Costanzo 4 (2/3 da 2), Reani 7 (2/3, 1/1), Landolfi ne. All. Sabatelli.

Progresso Bologna: D’Alie 19 (4/12, 2/8), Monterumisi ne, Cordisco 3 (1/2, 0/3), Tassinari ne, Dall’Aglio 1 (0/1, 0/1), Storer 8 (2/7 da 2), Tava ne, Meroni 2 (1/3 da 2), Brevini 5 (1/3, 1/2), Poletti ne, Nannucci 10 (2/5, 2/8) All. Giroldi.

CLASSIFICA

Squadra P G V P PF PS

1

USE Rosa Scotti Empoli

40

22

20

2

1563

1305

2

RR Retail Galli San Giovanni

38

23

19

4

1801

1451

3

Andros Basket Palermo

36

22

18

4

1593

1350

4

Progresso Femm. Bologna

36

23

18

5

1647

1326

5

Infa Feba Civitanova M.

30

22

15

7

1446

1252

6

Carispezia Cestistica Spezzina

26

22

13

9

1438

1348

7

Infinity Bio Faenza

24

23

12

11

1515

1448

8

La Molisana Campobasso

24

23

12

11

1449

1342

9

Cestistica Savonese

18

22

9

13

1370

1424

10

Ceprini Costruzioni Orvieto

18

22

9

13

1304

1443

11

Pall. Femm. Umbertide

18

23

9

14

1354

1427

12

San Raffaele Roma

12

22

6

16

1398

1500

13

Tigers Rosa Libertas Forli

6

22

3

19

1147

1567

14

Surgical Virtus Cagliari

6

22

3

19

1156

1579

15

Mercede Alghero

4

23

2

21

1307

1726

SERIE B FEMMINILE 5° Giornata

POULE PROMOZIONE

B.S.L. SAN LAZZARO – TIGERS PARMA BASKET ACADEMY 51 – 52

ACETUM – BK CLUB VAL D’ARDA 61 – 54

(13-21; 22-34; 45-47)

Cavezzo: Siligardi, Bocchi 3, Cariani, Gasparetto ne, Balboni 4, Marchetti 8, Bordini ne, Finetti 12, Bernardoni 22, Calzolari 12, Bellodi. All. Carretti.

Fiorenzuola: Podestà 13, Periti 5, Rizzi 10, Zolfanelli 7, Bertoni, Zane 4, Parizzi, Contini 3, Yamble Ampollini A. ne, De Chellis 11, Ampollini M. All. Russo.

CLASSIFICA

Tigers Parma 18; Cavezzo 10; BSL San Lazzaro, Val d’Arda Fiorenzuola 8.

 

POULE RETROCESSIONE

CHEMCO 1974 I GIULLARI – MAGIK ROSA 65 – 71

(24-21; 41-37; 51-49)

Giullari del Castello Puianello: Pieracci 7, Boiardi 7, Dall’Asta L, Miari 5, Dall’AstaI 7, Oppo 11, Pignaroli 2, Pierfederici 2,  Giorgi 16, Montanari 5, Asti 3. All. Olivari.

Magik Rosa Parma: Ercoli 8, Raggi 17, Nuzzo, Ferrari 2, Tringale 8, Zambrelli, Aiello 2,Zuin 3, Gardellin 5, Zambon 6, Bona 14, Pederzolli 6. All. Rossi.

ROBY PROFUMI VALTARESE 2000 – POL. LIB. CALENDASCO 72 – 57

RECUPERO

VALTARESE 2000 – I GIULLARI 67 – 49

CLASSIFICA

Valtarese 2000 22; Calendasco, Magik Rosa Parma 8; I Giullari del Castello Puianello 6.

C Gold, Fiorenzuola sbanca il “PalaGira”. C Silver, Novellara perde e Santarcangelo è sempre più seconda

SERIE C GOLD 24° Giornata

ACADEMY BASKET – GUELFO BASKET 81 – 73

(20-17; 38-36; 66-58)

Fidenza: Bricchi ne, Barga 8, Biasich 17, Dmitrovic 10, Longoni 15, Gangarossa 2, Giani 3, Bialkowski 2, Morciano 19, Diop 5. All. Zanardi.

CastelGuelfo: Bernabini 9, Rebeggiani ne, Baccarini 10, Grillini 9, Burresi ne, Musolesi 7, Santini 2, Pieri 6, Casagrande 12, Degli Esposti 2, Govi 4, Trombetti 12. All. Serio.

DILPLAST – GAETANO SCIREA BASKET 80 – 67

(21-17; 44-42; 64-54)

Montecchio: Grisendi 5, Borghi ne, Guardasoni 3, Secli 9, Di Noia 20, Basso 11, Guidi 2, Corrias ne, Gruosso 14, Vanni 5, Negri 9, Giglioli 2. All. Cavalieri.

Bertinoro: Frigoli 2, Solfrizzi En. 14, Cristofani 14, Zoboli 2, Ruscelli, Ravaioli 11, Gellera, Del Zozzo 5, Biandolino 4, Godoli 4, Bracci 11, Solfrizzi Em. ne. All. Brighina.

LA.CO. – ALBERTI E SANTI 77 – 85

(17-20; 24-43; 42-71)

Flying Balls Ozzano: Mengoli ne, Folli 5, Masrè 6, Morara 13, Chiusolo 24, Corcelli 14, Lalanne, Zambon ne, Martini 3, Dordei 5, Agusto 10, Agriesti ne. All. Grandi.

Fiorenzuola: Galli 12, Sichel 7, Resca 14, Zucchi, Colonnelli 9, Zaric 1, Scekic 6, Marletta 1, Lottici M. 7, Trobbiani ne, Klyuchnyk 18, Garofalo 10. All. Lottici S.

Fiorenzuola vince il big match espugnando il Palazzetto dello Sport di Ozzano per 85 a 77 e si porta al primo posto in solitario in classifica. La La.Co. interrompe così una serie positiva che durava da 15 giornate e per i biancorossi sfuma così l’occasione di trovarsi per le festività pasquali soli al comando con sole due giornate ancora da giocare. Il risultato finale non rispecchia quanto visto sul parquet nei 40′. Per larghi tratti, infatti, Fiorenzuola ha dominato con oltre venti lunghezze di vantaggio sfruttando percentuali al tiro altissime da parte di tutti i giocatori andati a referto; i Flying solo nel finale sono riusciti a contenere i danni rientrano fino al 85 a 77 finale.

In un PalaGira che sfiora il tutto esaurito, nel primo quarto le squadre di sfidano a viso aperto con gli ospiti che da tre punti segnano a ripetizione con Sichel, Resca, Colonelli e Scekic; Ozzano resta comunque aggrappata grazie alle bombe di Agusto a Morara e i canestri di Chiusolo (migliore in casa La.Co. con 24 punti e 28 di valutazione) e alla prima sirena i gialloblù di coach Lottici conducono 20 a 17. Nel secondo periodo Fiorenzuola continua a macinare gioco e canestri. Ozzano soffre, deve limitare Dordei a Agusto, causa falli, e in fase offensiva realizza appena 7 punti in dieci minuti. Il blackout ozzanese, avvenuto con più evidenza a fine del secondo quarto, consente agli ospiti di andare al riposo lungo sul +19 (24-43). Dopo l’intervallo la musica non cambia: dopo le triple di Dordei e Agusto per il momentaneo -13, Fiorenzuola sfrutta i canestri di Klyuchnyk e le triple di Garofalo e Resca per trovare verso la fine del terzo periodo il +30 come massimo vantaggio. Il pubblico ospite accorso al PalaGira non crede ai propri occhi, la propria squadra gialloblù sta disputando una partita sopra ogni aspettativa con percentuali al tiro stratosferiche. Con 29 punti da gestire negli ultimi dieci minuti, Fiorenzuola nell’ultimo quarto si rilassa mente in casa Flying arrivano importanti segnali di vita, trascinati anche dal supporto della propria tifoseria. Fiorenzuola ha però ormai  in cassaforte i due punti con Ozzano che riesce a rimontare fino al -7 fallendo, durante l’ultimo giro di lancette, la palla del possibile -4 (77-84). Fiorenzuola, con un match ai limiti della perfezion,e vince meritatamente 85 a 77 e va, come detto, ad ottanta minuti dalla fine della regular season in testa alla classifica.

SALUS PALL. BOLOGNA – BOLOGNA BASKET 2016 103 – 102 d2ts

(23-26; 49-49; 68-64; 81-81; 92-92)

Salus: Savio 4, Granata, Amoni 6, Tugnoli 20, Percan 25, Polverelli 16, Stojkov 13, Arletti, Branzaglia 3, Trentin 16, Veronesi, Gebbia ne. All. Fili.

BB 2016: De Pascale 26 Poluzzi 18, Bertuzzi 4, Cerulli ne, Tugnoli ne, Brotza 10, Fin 10, Cortesi 17, Legnani 13, Guerri 4. All. Lolli.

VIRTUS SPES VIS – NUOVA PSA 83 – 76

(19-18; 38-37; 58-56)

Virtus Imola: Dalpozzo 5, Dal Fiume 7, Boero 10, Nucci 15, Creti ne, Murati ne, Casadei 27, Ranocchi ne, Sassi ne, Sangiorgi 9, Zytharyuk 10. All. Tassinari.

Modena: Vivarelli, Pederzini 18, Basilicò, Riccio 3, Nasuti, Tamagnini 5, Riguzzi 16, Vucinovic 17, Capelli, Franko 17, Stucchi. All. Spettoli.

Come da pronostico, più difficile del pronostico. La Psa vende cara la pelle, confermando di non  valere assolutamente i soli 2 punti guadagnati in classifica. Imola vince con merito, ma gli applausi sono da dividere con gli avversari che hanno combattuto fino a trenta secondi dalla sirena. Su tutti la prestazione di Daniele Casadei, Mvp e non solo per i 27 punti realizzati. I gialloneri presentano in panchina Alessandro Ranocchi solo per onor di firma, ma assolutamente impossibilitato ad entrare in campo.

Inizio in sordina per la Virtus che nei primi 6’ raccoglie solo 5 punti, prima della tripla centrale di Nucci (8-13). Vucinovic porta ancora avanti i suoi sul +7 (11-18 a poco meno di 2 minuti dalla sirena). La tripla di Casadei frutta il 16-18 (11 punti fin qui per l’ala imolese). Ad un minuto dal primo intervallo breve, la Virtus torna avanti grazie alla seconda tripla di serata di Alessandro Nucci per il 19-18 con cui si arriva alla pausa. La ripresa del gioco vede le triple in successione di Pederzini, Tamagnini, Nucci (2) e Boero per il 33-26 dopo 5’ di gioco. Dopo quasi tre minuti senza realizzazioni, è il solito Pederzini a sbloccare la situazione insieme a Riccio (36-31 quando manca 1’30” allo scadere). La tripla i Riguzzi accorcia i valori in campo sul 36-34 all’ultimo giro di lancette. Qualche errore di troppo crea confusione in campo con gli ultimi cesti di Pederzini e Zytharyuk per il 38-37 dell’intervallo. La schiacciata di Daniele Casadei al 2’ del terzo quarto apre le ostilità (44-39). Il 49-47 di Casadei arriva al 4’ di gioco per il 18° punto dell’ala locale. A metà tempo il gioco è spezzettato da diversi, troppi, errori che condizionano il punteggio. La tripla dall’angolo di Nucci spezza il momento grigio per il 52-47 a 4’ dall’ultimo intervallo breve. Un fallo antisportivo di Zytharyuk su Franko manda in lunetta lo stesso sloveno che, poi, nell’azione successiva infila anche una tripla che manda avanti Modena 54-55 a poco più di un minuto dalla fine. Lo stesso Zytharyuk e Sangiorgi, allo scadere, firmano il 58-56 del 30’. Nel minuto iniziale del 4° quarto Sangiorgi (due cesti) e Dalpozzo, con una spettacolare tripla dall’angolo, spediscono avanti i gialloneri sul 63-56. La tripla di Luigi Pistolero Boero al 2’30” spedisce in orbita i locali per il +10 (68-58). Casadei arriva a quota 24 personali  a 4’ (72-62). Dall’altra parte Riguzzi realizza gli ultimi 7 punti per la sua squadra rimettendola in scia alla Virtus sul 72-67 a 4’ dalla sirena, ma è ancora Casadei con cesto + fallo (1/1) a rimettere un buon margine (75-67) tra le due formazioni. Vucinovic e Zytharyuk da sotto si scambiano un canestro a testa (77-71). A 1’30” arriva l’espulsione per Vucinovic per doppio fallo antisportivo, con gli arancioni che tentano il tutto per tutto arrivando sul 81-76 con la tripa di Franko. La gara si spegne sul 2/2 dalla linea della carità di Luigi Boero che chiude i battenti sul 83-76.

PASTA DALLARI – POL. PONTEVECCHIO 64 – 66

(21-14; 36-37; 48-53)

LG Competition Castelnovo Monti: Canuti 3, Corradini 2, Barigazzi ne, Magnani 5, Šimaitis 15, Levinskis 11, Guarino 6, Torlai ne, Mallon 16, Bedeschi ne, Pitton 6. All. Diacci.

Pontevecchio: Folli 8, Degregori 16, Gianninoni 13, Nanni 10, Di Rauso 11, Mantovani, Bonaiuti ne, Buriani, Minerva, Bergomi 4, Berti 4, Vetere ne. All. Carretto.

Sconfitta al fotofinish per la Pasta Dallari che  cede in casa alla Polisportiva Pontevecchio con il punteggio finale di 64-66.

La formazione castelnovese inizia bene il match con la coppia lituana Šimaitis-Levinskis subito attiva e molto concreta in fase offensiva. A metà quarto la LG è avanti di 8 grazie ad un buon basket in entrambe le metà campo. Con un mini-break di 5-0, Pontevecchio torna però ad un solo possesso di distanza ma nel finale Mallon segna 7 punti consecutivi e Castelnovo Monti chiude in vantaggio il primo quarto (21-14). La LG continua nella sua azione e raggiunge il +9 con un altro canestro di un ottimo Mallon, ma i padroni di casa sono distratti in difesa e Pontevecchio punisce le disattenzioni sottocanestro della Pasta Dallari con un parziale di 9-0 che conduce al 31 pari. La tripla di Magnani interrompe il break, ma Degregori si conquista la scena a suon di canestri e a metà gara gli ospiti sono avanti di 1. Dopo la tripla di inizio periodo di Guarino, arriva un 5-0 di Pontevecchio che torna avanti nel punteggio. Il match scorre punto a punto con Šimaitis e Folli a segnare con continuità per le rispettive formazioni. Si sbaglia tanto da una parte e dall’altra ma nel finale Gianninoni, uno dei migliori tra i bolognesi, firma il +5 Pontevecchio a 10 minuti dalla termine della gara. In apertura di 4° quarto mini-parziale di 5-0 per i felsinei che raggiungono il +10 e sembrano avere l’inerzia del match a proprio favore. La LG però non molla e con tanto lavoro sporco in difesa fermano l’attacco dei bianco-granata e firmano in attacco un parziale da 9-0 che li riporta a -1 quando mancano quattro minuti alla conclusione. Di Rauso da sotto spinge Pontevecchio nuovamente sul +3, ma Pitton fa 2/2 dalla lunetta e Castelnovo è ancora ad una sola lunghezza di ritardo. A 1’48” dal termine Šimaitis ruba palla a Degregori e in contropiede firma il +1 LG. Pontevecchio non segna, ma un’altra brutta palla persa, questa volta di Canuti, vanifica la buona difesa della Pasta Dallari. Gli ospiti non mollano e Di Rauso sigla nel pitturato il controsorpasso; Šimaitis ha la palla per riportare in vantaggio i montanari, ma perde il pallone e la Pontevecchio ha in mano la sfera con cui chiudere il match. I padroni di casa hanno ancora alcuni falli da spendere, ma non li utilizzano e al 24° secondo Gianninoni segna il +3 dei bolognesi. Diacci chiama time-out e quando mancano 20” al termine, Castelnovo ha il possesso per pareggiare, ma la LG pasticcia sulla rimessa e Folli in contropiede firma il +5 esterno. A nulla serve la tripla di Mallon, sulla sirena, che fissa il punteggio finale sul 64-66.

PALL. TITANO – B.S.L.  82 – 73

(29-20; 44-31; 66-53)

San Marino: Sinatra 9 (2/3, 1/3), Ricci 15 (6/8), Zannoni 16 (5/7, 1/3), Aglio 15 (4/6, 1/3), Padovano 2 (0/2, 0/1), Calegari 4 (2/3), Galassi 10 (1/3, 2/5), Gamberini 9 (4/8), Macina, Grassi 2 (1/2, 0/3). All. Foschi.

San Lazzaro: Lolli 11 (4/9, 0/3), Fabbri 14 (4/6, 2/10), Guazzaloca 12 (5/10, 0/1), Allodi 15 (6/12, 0/1), Cempini 4 (2/9), Recchia 3 (0/1, 1/3), Quadrelli, Mazzini, Mellara 14 (4/8, 1/1), Rossi ne, Baietti ne. All. Bettazzi.

Sudata, ma anche fortissimamente voluta. La vittoria dei Titans contro San Lazzaro tiene vive le speranze di entrare nella parte buona della postseason e dà carica ulteriore a Gamberini e compagni per le ultime due gare di regular. Davanti, anche di 18 (66-48), i padroni di casa si sono visti rimontare fino al 70 pari. Brividi, ma nel finale Gamberini e Aglio chiudono ogni discorso e alla lotteria dei liberi la mano è ferma fino all’82-73 conclusivo.

Si parte forte, al massimo dei giri del motore. San Marino in attacco è scintillante, ne mette 29 nel primo quarto (a 20) con Jack Zannoni sugli scudi (15 prima dell’intervallo). L’attacco è in gran parte produzione del numero 12 di casa, col +13 scolpito prima di andare negli spogliatoi che rassicura ma non regala in ogni caso certezze (44-31). Nel terzo periodo si spinge ancora, Ricci è inarrestabile e riesce ad arrivare al ferro con continuità. Sul 66-48 qualche pensierino sul chiuderlo in anticipo si fa, ma un paio di imprecisioni, unite a un fallo tecnico, consentono alla Bsl quanto meno di rosicchiare punti (66-53 al 30’). A inizio quarto periodo il trend non cambia e il parziale ospite raggiunge dimensioni preoccupanti. Si arriva sul 66-62, vale a dire 14-0 e tutta la tensione del mondo che entra al Multieventi. Va anche 70 pari, la squadra di Bettazzi, ma un canestro di Gamberini (buono al rientro dall’infortunio) e un paio di conclusioni di Aglio fanno riallungare San Marino. Alla fine si viaggia a cavallo dei 2-3 possessi di margine, con la lotteria finale dei liberi che non cambia la sostanza delle cose. C’è stato da sudare, ma il primo degli ultimi tre passi verso la postseason è stato percorso. Finisce 82-73.

RECUPERI

BSL – ACADEMY 74 – 94

(26-26; 48-46; 64-73)

San Lazzaro: Lolli 8, Baietti 2, Annunzi ne, Quadrelli 3, Fabbri 10, Rossi ne, Mellara 7, Cempini 8, Mazzini, Guazzaloca 22, Allodi 8, Corradini 6. All. Bettazzi.

Fidenza: Bricchi, Barga 6, Biasich 10, Dmitrovic 8, Longoni 13, Gangarossa 6, Giani 26, Bialkowski ne, Morciano 25, Diop ne. All. Zanardi.

PSA – GUELFO 72 – 79

(12-24; 26-48; 49-63)

Modena: Cappelli 11, Vivarelli 3, Pederzini 8, Basilicò 2, Riccio, Tamagnini, Riguzzi 19, Vucinovic 19, Franko 10. All. Spettoli.

CastelGuelfo: Bernabini 11, Rebeggiani ne, Cacciari ne, Baccarini 8, Grillini 2, Burresi ne, Musolesi 12, Pieri 2, Casagrande 9, Degli Esposti 8, Govi 8, Trombetti 19. All. Serio.

Una PSA più bipolare, stile Dr Jekyll e Mr Hyde, viene sconfitta a domicilio dal Guelfo nel recupero del match rinviato per neve ad inizio del mese. Tanto erano stati belli, precisi e reattivi i ragazzi di Spettoli domenica ad Imola al cospetto della corazzata VIS, quanto sembrano spenti, confusi e a tratti indisponenti nei primi venti minuti del match di oggi.

Dalla “palla-due” la PSA si dimentica di scendere in campo e mostra, ai tanti ragazzini del minibasket e delle giovanili presenti sugli spalti, come non approcciare la partita. Guelfo ringrazia e vola sul 12-0 in appena cinque minuti. Il copione non cambia fino all’intervallo: i bolognesi segnano a ripetizione nel deserto della difesa modenese. Alla pausa lunga si giunge sul 26-48, con già 12 perse dei padroni di casa unito ad un non confortante 0/8 da 3. Coach Spettoli probabilmente tocca le corde giuste nell’intervallo e dagli spogliatoi esce una squadra differente, che morde la partita e probabilmente approfitta del fisiologico calo mentale del Guelfo. Rosicchiando punto su punto il gap scende prima sotto i 20, poi sotto i 15 ed infine anche sul -12 al 29’. Grillini gela nuovamente le Ferraris con la bomba a 5” dalla penultima sirena, ma Riguzzi rende pan per focaccia segnando il “buzzer” da 8 metri che vale il 49-63 al 30’. La “formica PSA” continua a recuperare punto dopo punto: Vucinovic timbra 8 punti nei primi 4 minuti di quarto parziale facendo scendere i locali sotto alla doppia cifra di svantaggio. Cappelli con un “2+1” sigla il -8, entra in fiducia e trova altri tre canestri consecutivi che riaprono completamente la sfida, sul 68-70, a quattro minuti dal gong finale. Riguzzi pareggia a quota 70 un minuto più tardi e, come spesso succede in questi casi, le energie psico-fisiche utilizzate per compiere una rimonta pazzesca abbandonano i modenesi sul più bello. Govi nel traffico e Musolesi dalla lunga siglano un pesantissimo 5-0 che taglia gambe dei giocatori ed i sogni dei tifosi. Trombetti, con l’ennesimo back door, chiude definitivamente la gara e conferma di meritare la palma di Mvp dell’incontro.

CLASSIFICA

FIORENZUOLA 1972 44 24 22 2 1921 1622 +299
FLYING BALLS OZZANO 42 24 21 3 1906 1573 +333
VSV IMOLA 42 24 21 3 1936 1679 +257
SALUS BOLOGNA 32 24 16 8 1833 1680 +153
GUELFO CASTELGUELFO 26 24 13 11 1773 1760 +13
BOLOGNA BASKET 2016 24 24 12 12 1728 1735 -7
ACADEMY FIDENZA 24 24 12 12 1772 1791 -19
ARENA MONTECCHIO 24 24 12 12 1910 1931 -21
PONTEVECCHIO BOLOGNA 22 24 11 13 1658 1730 -72
SAN MARINO 20 24 10 14 1722 1798 -76
LG COMPETITION CASTELNOVO M. 14 24 7 17 1603 1694 -91
GAETANO SCIREA BERTINORO 12 24 6 18 1421 1563 -142
BSL SAN LAZZARO 8 24 4 20 1609 1883 -274
PSA MODENA 2 24 1 23 1600 1953 -353

SERIE C SILVER 24° Giornata

GINNASTICA FORTITUDO – VIS 2008 76 – 73

(21-18; 32-35; 57-53)

S.G. Fortitudo: Zucchini, Pampani 11, Tosini 5, Zinelli 3, Mandini 18, Pederzoli 8, Galassi 11, Zanetti 8, Bonazzi 4, Pontrelli 2, Pesino 6. All. Tasini.

Vis Ferrara: Antoci  11, Labovic 3, Grazzi 3, Oseliero 1, Salvardi 13, Manojlovic 8, Brilli, Drigo 4, Favali 14, Fiore 11, Gamberini, Caselli 5. All. Franchella.

RIVIT – ME CART 70 – 67

(14-20; 32-36; 56-52)

Grifo Imola: Turrini, Bartoli 5, Russu 20, Lanzoni 10, Lucchetta, Orlando 14, Pasini 4, Zaccherini 1, Sgorbati 6, Martini 6, Borgognoni 4, Castelli. All. Palumbi.

Cavriago: Zecchetti 2, Massa, Fantini 7, D’Amore 15, Baroni, Pezzi 10, Lorenzani, Franzoni 7, Bernardoni, Vecchi 7, Pedrazzi 19. All. Martinelli.

La Rivit prosegue nella striscia vincente casalinga e, dopo una partita maschia, a fatica contenuta dagli arbitri che si sono visti costretti a fischiare ben 60 falli equamente distribuiti dalle due parti, con contorno di tecnici e antisportivi, mette in bacheca lo scalpo della Me Cart, una delle squadre in lotta per evitare i playout.

La partita segna il gradito rientro di Stefano Pasini nelle rotazioni dei senior della Grifo e comincia nel segno di D’Amore e Pezzi che, con 7 punti a testa, conditi dalla fisicità del pivot giallonero, scavano un primo solco a favore di chi viaggia (+8 dopo sei minuti). Il vantaggio dilata ad inizio secondo periodo, quando Cavriago raggiunge il massimo vantaggio sul +10 dopo novanta secondi (14-24). E’ Russu a suonare la riscossa dei biancoblu di casa che, con 7 punti filati (ma anche 3 falli), contribuisce in maniera determinante al quasi riaggancio del 16′ (25-26). La Rivit gioca bene in difesa e costringe gli ospiti a molte palle perse e il turno di riposo di Pezzi dà alla squadra di casa un vantaggio anche a rimbalzo. Dall’altra parte le diverse difese messe in campo da coach Martinelli tendono a disorientare l’attacco imolese che, però, in questo secondo quarto comincia a prendere meglio le misure. Tornata sotto, la Grifo però spreca due occasioni per il sorpasso e Pedrazzi con 8 punti filati la punisce, provando a far scappare di nuovo i suoi, tentativo bloccato dalla tripla sulla sirena da casa sua di Sgorbati. Al rientro dagli spogliatoi la Rivit sempre trascinata da Russu, innescato dall’oculata regia di uno splendido Bartoli, ricuce lo svantaggio e con un 2+1 di capitan Lanzoni mette finalmente la testa fuori dall’acqua (44-42 all’incirca a metà quarto), per poi incrementare il vantaggio fino al +5. D’Amore e Pedrazzi non ci stanno e così si va avanti punto a punto per tutti i restanti minuti. Si arriva così all’epilogo, col punteggio fissato sul 69-67 e una serie di errori da ambo le parti che fa passare i secondi senza che succeda nulla, ma con il fiato sospeso tra il pubblico. In quella che è l’ultima azione ospite, inziata a 24″ giusti dalla sirena, la difesa Grifo risulta impenetrabile e a due secondi dalla fine Orlando riesce a rubar palla subendo il fallo di frustrazione ospite che lo manda in lunetta per i tiri liberi che suggellano la gara: dentro il primo, sul ferro il secondo per far esalare l’ultimo respiro al cronometro.

DULCA – REBASKET 97 – 63

(21-15; 45-30; 71-44)

Santarcangelo: Fornaciari 3, Bianchi 24, Cunico 2, Fusco 8, Canini 2, Giuliani 7, Dini 5, Raffaelli 5, Pesaresi 20, Pasini, Ramilli 19, Saponi 2. All. Bernardi.

Castelnovo Sotto: Violi 3, Tognato 5, Nunzio, Castagnaro 4, Defant 9, Ferrari 8, Dallasta 4, Battaglia 3, Amadio 6, Simonazzi 7, Tondello, Lusetti 14. All. Casoli.

Palla alzata e subito la Rebasket prova a dettare gioco con Defant e Lusetti che provano a dare lo strappo iniziale. Non si è fatti i conti con l’oste, però, uno in particolare che ha la 14 sulla maglia. Yuri Ramilli è stratosferico e con 10 punti riporta in alto i gialloblù. Picio Bianchi e Luca Pesaresi fanno il resto scaldandosi vicendevolmente. Il primo quarto va in archivio sul 21-15 Dulca. Secondo parziale che si apre con un ritmo forsennato di Santarcangelo che schiaccia sull’acceleratore e prende le distanze. Pesaresi, con una nonchalance straripante, spara da quasi metà campo due bombe senza una logica per qualsiasi altro giocatore e una dall’angolo che mandano in visibilio pubblico e giocatori in campo. Straordinario. Prova dall’altra parte a rispondere Amadio per i reggiani, ma i clementini continuano a macinare imperterriti. Finale di secondo quarto 45-30 Angels. Dopo la pausa lunga i Dulca rientrano in campo con ancora più determinazione dei primi due quarti. Il che è clamoroso. E qui sale neanche in cattedra, direttamente in paradiso Picio Bianchi che che con un 4/4 da 2 e 2/2 da 3 infila 14 punti in un quarto solo. la terza frazione chiude virtualmente la partita sul 71-44. Ultimo periodo in totale garbage time dove le due squadre concedono agli attacchi di muoversi di più e trovare conclusioni con più spazio. Ruotano tutti i ragazzi di Massimo Bernardi che concede anche la standing ovation a tutti i beniamini. Finisce 97-63 con tutto il pubblico in visibilio per una prestazione sensazionale dei ragazzi gialloblù. Un match giocato da tutta la squadra in maniera corale, perfetta, all’unisono e che alla fine è stato festeggiato insieme al compleanno di Christopher Dini.

GRUPPO VENTURI – CVD BASKET CLUB 90 – 65

(23-13; 46-27; 72-50)

Anzola: Bortolani 1, Parmeggiani S. 17, Zucchini 8, Parmeggiani F. 8, Venturi L., Gamberini, De Ruvo 10, Venturi N. 2, Venturi D. 8, Albertini 17, Mazza 19. All. Trevisan.

CVD Casalecchio: Ballanti, Dawson 3, Trois 4, Masetti, Sighinolfi 19, Penna 10, Skocaj 2, Fuzzi 8, Taddei 4, Santilli 8, Falzetti 3, Lelli 2. All. Lanzoni.

BERNAITALIA – CREI 66 – 61

(19-10; 32-30; 51-39)

Medicina: Jdidi ne, Bonetti 4, Tinti 3, Marinelli 6, Mini 10, Govi 10, Biguzzi 10, Lorenzini 4, Stagni ne, Verde 6, Rambelli 3, Seracchioli 10. All. Bacchilega,

Granarolo Basket: Salicini 4, Bianchi 11, Masetti ne, Spettoli 12, Paoloni 2, Ballini 5, Bernardinello 4, Cristalli 6, Marega 10, Pani ne, Neviani 7. All. Carrera.

Vittoria importante per la Bernaitalia che riesce ad avere la meglio su un tenace Granarolo. I medicinesi sono sempre avanti nel punteggio, ma Granarolo, coi rimbalzi in attacco, resta in partita fino alla fine. Partita a strappi e il primo è di marca Bernaitalia che, con le bombe di Tinti, Mini e Rambelli, termina il primo quarto a +9 (19-10). Secondo periodo e Granarolo rientra a contatto con un efficace Bianchi attivo a rimbalzo; all’intervallo medicinesi avanti sul 32 a 30. Terzo periodo e Bernaitalia che aumenta di giri e torna a scappare grazie alla grinta di un mai domo Marinelli. Granarolo, che è priva dall’inizio di Marchi, non trova fluidità offensiva e Medicina conduce 51 a 39. Quarta frazione e gialloneri in controllo, ma qualche distrazione non consente di ribaltare la differenza canestri. Granarolo non esce mai di partita e Seracchioli da tre punti chiude i conti. Vittoria importante per la Bernaitalia che sale a quota 28 punti in classifica.

PALLACANESTRO MOLINELLA – OTTICA AMIDEI 73 – 64

(20-19; 30-39; 53-49)

Molinella: Guazzaloca 11, Brandani 12, Spisni ne, Ranzolin 13, Zuccheri ne, Frignani, Frazzoni 2, Capobianco 10, Lanzi 7, Ramini 10, Regazzi 8, Paolucci ne. All. Baiocchi.

Castelfranco: Pizzirani ne, Tomesani 17, Coslovi 3, Sforza ne, Righi 17, Tedeschini ne, Vannini, Del Papa 6, Villani 10, Ayiku 2, Frilli 9. All. Boni.

Ennesima partita persa allo stesso modo dall’Ottica Amidei, metà partita con ottimo giro palla e tiri aperti variando sempre le soluzioni, metà partita ad accontentarsi del primo tiro che capita e poco concentrati in difesa.

Quintetto classico per coach Boni al quale Molinella controbatte con Guazzaloca, Ranzolin, Lanzi, Ramini e Regazzi. Primi minuti che vedono davanti sempre Castelfranco, che inizia con la testa giusta, appoggia sempre palla sotto a Villani, bravo a caricare di falli i lunghi avversari. Nella seconda parte del quarto i biancoverdi sbagliano qualche tiro aperto, comunque ben costruito e subiscono la rimonta dei biancorossoblu locali, guidata da Capobianco, autore di 8 punti nel quarto, bravo a farsi trovare sugli scarichi. Il primo quarto finisce 20-19 per Molinella. Il secondo quarto vede subito Castelfranco rimettere il naso avanti guidata da Righi, che segna 8 punti in un amen; coach Baiocchi chiama minuto per far riordinare le idee ai suoi, ma Castelfranco rimane salda al timone, anche se non capitalizza tutto il volume di gioco creato per qualche palla persa banale di troppo. Molinella si gioca anche l’arma del pressing a tutto campo, anche se non sortisce grossi effetti. Si va a riposo con i biancoverdi avanti 30-39. Al rientro dagli spogliatoi, il dottor Jekyll lascia il campo a mister Hyde. Castelfranco comincia ad accontentarsi di tiri dal perimetro abbastanza frettolosi senza attaccare il canestro e quindi far muovere la difesa, a cui coach Baiocchi ha dato una registrata nell’intervallo. L’Ottica Amidei segna solo 10 punti nel quarto, di cui 8 di Frilli, e passa dal +9 al –4. Molinella avanti 53-49 all’ultimo mini riposo. Nell’ultima frazione Castelfranco continua a faticare in attacco, ma con le unghie e con i denti riesce a rimanere a un possesso di distanza dai locali, senza però mai riuscire a dare la zampata per tornare a mettere il naso davanti. Nella seconda parte del quarto, i biancoverdi si complicano ulteriormente la vita, concedendo 8 punti sanguinosi a Molinella, su alcune dormite difensive (una tripla a testa per Brandani e Guazzaloca e un appoggio facile facile per Ranzolin, perso su rimessa da fondo). I ragazzi di coach Boni non si riprendono più e l’incontro termina 73-64.

NOVA ELEVATORS – PALLACANESTRO CASTENASO 61 – 75

(18-15; 34-34; 46-48)

San Giovanni in Persiceto: Acciarri 2, Carpani, Verardi 11, Baccilieri 7, Novi 8, Scagliarini 4, Papotti 8, Moruzzi, Zappoli, Ferrari, Rusticelli 10, Almeoni 11. All. Berselli.

Castenaso: Curione 11, Fornasari 8, Spinosa, Betti 2, Cardinali 5, Campagna 11, Quaiotto 12, Parenti 9, Nardi, Venturi, Magnani 17. All. Conti.

PALL. NOVELLARA – OLIMPIA CASTELLO 2010 69 – 74

16-33, 43-52, 58-60

Pallacanestro Novellara: Margini 2, Folloni 8, Rinaldi 15, Morgotti, Carpi, Ciavolella 9, Aguzzoli ne, Bartoccetti 14, Astolfi 13, Dilas 8, Pietri ne. All. Spaggiari.

Olimpia Castel San Pietro: Bonetti, Dall’Osso 25, Pedini 5, Beccaletto ne, Cavina, Zambrini 17, Pellacani 4, Lugli 14, Zuffa, Governatori 9, Sabattani. All. Martinelli.

RECUPERI

VIS 2008 – ME CART 59 – 84

(12-18; 29-45; 41-61)

Vis Ferrara: Labovic, Grazzi 10, Oseliero 3, Salvardi 10, Manojlovic 4, Brilli, Drigo 12, Favali 3, Fiore 5, Gamberini 2, Caselli 10. All. Campazzi.

Cavriago: Zecchetti 2, Mazza 2, Fantini 2, D’Amore 19, Baroni 2, Pezzi 12, Lorenzani 5, Franzoni 21, Mursa 2, Bernardoni 13, Cantaglli, Vecchi 4. All. Martinelli.

REBASKET – VIS2008 68 – 57

(16-13; 33-28; 52-40)

Castelnovo Sotto: Violi, Tognato 12, Nunziato 3, Castagnaro 8, Defant 14, Ferrari 4, Dall’Asta, Battaglia 8, Amadio 6, Simonazzi 5, Lusetti 8. All. Casoli.

Vis Ferrara: Antoci 7,  Labovic 5, Grazzi 10, Manojlovic 6, Drigo 6, Favali 16, Fiore, Gamberini, Caselli 6, Oseliero 1, Brilli. All. Campazzi.

Nel recupero della sesta giornata di campionato, la Rebasket, dopo un primo tempo equilibrato, chiude la pratica a metà del terzo quarto con un parziale di 15-2. Determinante nelle file biancorosse Defant che, con 8 punti in un paio di minuti, dà il break decisivo per la Rebasket, dopo un primo tempo che ha visto i ragazzi di coach Casoli soffrire la freschezza atletica dei giovani ferraresi. Il divario arriva a +20 (64-44) nell’ultimo quarto per merito di uno scatenato Tognato nelle triple (4/6); la Vis riduce il gap nel finale grazie a Favali.

Con questa vittoria la Rebasket si assesta al terzo posto e si mantiene in zona playoff, in attesa del rush finale del campionato.

CLASSIFICA

ANZOLA 40 24 20 4 1755 1545 +210
CNO SANTARCANGELO 32 23 16 7 1783 1527 +256
NOVELLARA 30 24 15 9 1706 1597 +109
REBASKET CASTELNUOVO 30 24 15 9 1668 1574 +94
VIRTUS MEDICINA 28 24 14 10 1751 1680 +71
GRANAROLO BASKET 28 24 14 10 1676 1626 +50
MOLINELLA 26 23 13 10 1466 1474 -8
VIS PERSICETO 26 24 13 11 1636 1669 -33
SCUOLA BASKET CAVRIAGO 24 24 12 12 1685 1642 +43
CVD CASALECCHIO 24 24 12 12 1563 1569 -6
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO 24 24 12 12 1615 1621 -6
CASTELFRANCO EMILIA 22 24 11 13 1811 1742 +69
CASTENASO 22 24 11 13 1593 1683 -90
GRIFO IMOLA 12 24 6 18 1602 1755 -153
S.G. FORTITUDO BOLOGNA 8 24 4 20 1525 1845 -320
VIS 2008 FERRARA 6 24 3 21 1520 1806 -286

Serie D, l’Atletico è promosso in C Silver! Girone B, Artusiana supera l’ostacolo Stefy

SERIE D/A 26° Giornata

PALLACANESTRO FULGOR – F.FRANCIA PALL. 64 – 68

(31-16; 44-39; 59-54)

Fidenza: D’Esposito ne, Molinari, Moscatelli 14, Iacomino 7, Gaudenzi 11, Vecchio M. 3, Montanari 5, Parmigiani 8, Vecchio P. 4, Maggi 11, Barcaroli 1, Imeri ne. All. Olivieri.

Zola Predosa: Galli 4, Perrotta 4, Gamberini 14, Mazzoli 6, Maselli, Masina 9, Barilli Fi. ne, Zanotti L. 2, Bosi 3, Bavieri 5, Romagnoli 21. All. Benini.

ATLETICO BASKET – H4T 75 – 49

(20-12; 36-29; 57-41)

Atletico Borgo: Veronesi Gr. 11, Campanella M 4, Rosati 10, Rossi 8, Grassi, De Simone 12, Diop 4, Pedroni, Veronesi G.I., Campanella E. 10, Argenti 3, Artese 13. All. Pietrantonio.

Vignola: Ganugi 6, Badiali 13, Fiorini 6, Barbieri E. 2, Caltabiano, Barbieri A., Degliangeli, Galvan 4, Paladini 15, Bastia 3. All. Sacchetti.

POLISPORTIVA BIBBIANESE – U.P. CALDERARA PALL. 65 – 57

(21-10; 33-22; 43-44)

Bibbiano: Borelli 2, Reni 6, Grulli 2, Ghirardini 3, Colla 10, Riccò 3, Giardina 3, Bartoli, Belli 11, Rika, Monticelli 25, Volpicelli ne. All. Reverberi.

Calderara: Rallo 10, Cacciari 2, Soresi 5, Molinari 13, Nanni, Zocca 2, Selvi 9, Turchetti ne, Serio 9, Projetto 7. All. Venturi.

P.G.S. WELCOME – PALL. NAZARENO 77 – 81 dts

(21-15; 42-36; 52-55; 72-72)

Pgs Welcome: Ukubamikael ne, Lamborghini 23, Baroncini F. 12, Calzolari M., Sabbioni 2, Brunello 6, Casolaro, Chiapparini 8, Baroncini G. 10, Guerra ne, Venturoli 16. All. Pace.

Carpi: Carretti 2, Compagnoni 15, Pivetti, Biello 13, Spasic 7, Marra 19, Saetti 2, Lavacchielli 18, Menon 2, Valenti 3. All. Pace.

SAMPOLESE – ANTAL PALLAVICINI 65 – 60

(22-11; 38-31; 48-45)

San Polo d’Enza: Tognoni 4, Minardi 4, Davoli 4, D’Amore 3, Benevelli 5, Tondo 7, Braglia 18, Galassi 2, Pezzi, Magliani 18, Hasa. All. Corali.

Pallavicini: Maestripieri 15, Tosiani 6, Cenesi 15, Galeotti 7, Nanni 1, Benuzzi, Nanni M. 5, De Martini 6, Minghetti 4, Bavieri, Consolini 1. All. Bignotti.

Dopo sei sconfitte consecutive, la Sampolese torna a sorridere, grazie ad una gara d’autorità contro una Pallavicini in piena corsa per il secondo posto.

Trascinati dall’Mvp Braglia, i ragazzi di coach Corali prendono il largo già nel primo quarto grazie soprattutto ai tiri da oltre l’arco di Braglia e Magliani, autore anch’esso di una grande prova con 18 punti a referto. Nel secondo quarto gli ospiti riducono il gap alternando difesa a uomo e a zona, mentre in attacco sfruttano la sapiente regia di De Martini in grado di innescare i compagni di squadra. Al rientro dagli spogliatoi l’inerzia passa in mano alla Pallavicini, brava ad alzare l’intensità difensiva e portandosi al minimo svantaggio (46-45), grazie alle iniziative di Cenesi e Minghetti sotto le plance. Nell’ultimo quarto la Sampolese ritrova il feeling con il canestro attaccando pazientemente la zona di coach Bignotti: Tondo trova due canestri importanti dalla media, la regia di Tognoni fa rifiatare i propri compagni e sette punti di Magliani permettono ai biancorossi di muovere la classifica.

PIZZOLI Spa VENI BASKET – BASKET VOLTONE MASCHILE 72 – 46

(18-17; 33-24; 54-38)

San Pietro in Casale: Billi 16, Ghedini 4, Govoni A. 25, Pastore 6, Nardi 4, Ventura 8, Gamberini 3, Govoni E. ne, Ferrulli 2, Mantovani 3, Montebugnoli 1. All. Folchi.

Monte San Pietro: Maldini 15, Maresi 6, Giacometti J. 14, Tubertini 4, Calzini 3, Codicini 2, Magri 2, Venturi, Giacometti A., Castaldini. All. Torrella.

MAGIK BASKET – U.S. LA TORRE 62 – 56

(12-14; 21-28; 39-42)

Magik Parma: Donadei 6, Malinverni N., Beltran, Bocchia 8, Malinverni L. 7, Paulig 24, Ceci 3, Diemmi 8, Fabiano 6, Allodi ne, Lannutti ne, Berlinguer ne. All. Donadei.

La Torre Reggio: Davoli A. 9, Mazzi G. 12, Scianti 4, Vezzosi 10, Davoli L., Pezzarossa 4, Mazzi F. 9, Mussini 2, Margaria 4, Giaroli 2, Farioli ne, De Luca ne. All. Romano.

La Torre sfiora solo l’impresa sul campo del Magik. Grazie a una bella difesa e a un buon gioco corale, infatti, i grigiorossi conducono a lungo, toccando anche il +10 (28-38 al 26’). Nel momento di massima difficoltà, i padroni di casa si affidano al top scorer Paulig (19 punti su 24 durante il secondo tempo), che li trascina alla rimonta e al sorpasso, avvenuto sul 52-51 a 2’30’’ dal termine. Il Magik non si gira più indietro e strappa, così, un successo sudato.

RECUPERI

CALDERARA – FRANCESCO FRANCIA 61 – 69

(16-21; 36-39; 49-52)

Calderara: Rallo 7, Cacciari 9, Soresi 5, Botti, Nanni, Zocca 6, Projetto, Selvi 6, Turchetti ne, Serio 13, Molinari 15. All. Venturi.

Zola Predosa: Galli 12, Perrotta 6, Gamberini 17, Mazzoli 9, Barilli Fe. ne, Masina 3, Barilli Fi. ne, Bosi 9, Bavieri 5, Romagnoli 8. All. Benini.

SAMPOLESE – CASTELLANA 74 – 52

(21-9; 40-25; 55-43)

San Polo d’Enza: Tognoni, Davoli Mi. 5, Minardi 22, D’Amore 5, Benevelli 11, Tondo 3, Braglia 10, Galassi, Pezzi, Hasa 4, Magliani 14, Davoli Ma. All. Corali.

Castelsangiovani: Villa, Coppeta 16, Libè, Eccher, Bonatti, Derba 1, Zamboni 12, Villa 15, Mori 8, Zermani. All. Piva.

Convincente vittoria della Sampolese nel recupero della sesta giornata di ritorno; a farne le spesa la Castellana, diretta concorrente nella lotta salvezza, che nulla ha potuto contro i ragazzi di coach Corali.

Per i padroni di casa una positiva prova sui due lati del campo, in difesa limitando al meglio la pericolosa coppia del duo Zamboni-Coppeta e in attacco, dove trascinati dall’Mvp Minardi, i reggiani hanno trovato sempre punti di riferimento diversi nell’arco dei quaranta minuti. Da sottolineare la buona prestazione di Simone Benevelli, capace di dare punti importanti soprattutto prima dell’intervallo lungo. Lo strappo decisivo al match arriva però ad inizio ultimo quarto in cui i biancorossi piazzano un parziale di 8-0 grazie alla coppia Magliani-Michael Davoli (61-43), da cui i piacentini non riusciranno più a rientrare.

CLASSIFICA

ATLETICO BOLOGNA 44 24 22 2 1851 1439 +412
FRANCESCO FRANCIA ZOLA 38 25 19 6 1782 1663 +119
MAGIK PARMA 34 24 17 7 1653 1534 +119
PALLAVICINI BOLOGNA 32 25 16 9 1589 1513 +76
NAZARENO CARPI 30 25 15 10 1829 1724 +105
VOLTONE ZOLA 30 24 15 9 1607 1574 +33
FULGOR FIDENZA 26 24 13 11 1663 1507 +156
SCUOLA PALL. VIGNOLA 24 24 12 12 1630 1624 +6
SAMPOLESE 18 24 9 15 1528 1574 -46
LA TORRE REGGIO EMILIA 16 24 8 16 1358 1500 -142
BIBBIANESE 16 24 8 16 1572 1744 -172
VENI SAN PIETRO IN CASALE 14 23 7 16 1436 1538 -102
CALDERARA 14 24 7 17 1470 1614 -144
CASTELLANA CASTEL S.GIOVANNI 14 24 7 17 1402 1664 -262
PGS WELCOME BOLOGNA 12 24 6 18 1627 1785 -158

SERIE D/B 26° Giornata

PARTY & SPORT – SCUOLA BASKET FERRARA 60 – 59

(13-23; 31-37; 47-44)

P&S Ozzano: Migliori 7, Gambetti 11, Dozza 15, Tagliati, Avallone 2, Fierro 7, Zerbini 4, Passatempi, Martelli 4, Miceli 10. All. Buonfiglioli.

S.B. Ferrara: Rimondi Ro. 2, Cattani 7, Pigozzi 5, Bertocco 6, Rizzatti 8, Bereziartua 8, Proner 4, Rimondi Ri. 20, Romagnoni 2, Malaguti. All. Schincaglia.

CURTI – BELLARIA BASKET 55 – 64

(10-27; 28-44; 38-56)

International Imola: Lucchi 4, Benghi 11, Dirella 15, Scagliarini 5, Barbagelata 3, Foronci, Ciampone, Paciello 2, Ravaglia, Wiltshire 2, Bamania 2, Ginevri 11. All. Fiera.

Bellaria: Tassinari 5, Komazec 14, Demaio, Forte, Stabile 5, Casadei 3, Pellegrini 4, Benedettini 2, Clementi 2, Scarone 20, Trunic 9. All. Radulovic.

IMMOBILIARE 2000 – BASKERS 71 – 59

(18-13; 42-25; 51-41)

Giardini Margherita: Alaimo 11, Venturi 13, Nobis 14, Conti 4, Marcelli, Pezzano 6, Bonesi 7, Sterpi 1, Pedrielli 9, Pierini 6, Carrettin ne. All. Morra.

Baskers Forlimpopoli: Pinza 9, Marzolini ne, Bourkadi, Cortini 18, Primavera 7, Picone, Neri 2, Biscaro 16, Poggi 2, Brunetti 5. All. Rustignoli.

Niente da fare per i Baskérs che cadono per 71-59 sul campo dei Giardini Margherita, incappando nel quarto KO di fila, al termine di una gara caratterizzata da un paio di passaggi a vuoto che costano carissimo agli uomini di Rustignoli.

Nonostante le numerose assenze (Totaro, Mingozzi, Marchioni e Biffi; Marzolini presente per onor di firma), i forlimpopolesi partono bene, guidati dal duo Biscaro-Cortini. I padroni di casa, però, si portano subito avanti, guidati dalle bombe di Nobis. Nel secondo quarto, i Baskérs faticano a trovare spazi in attacco, ma riescono a convertire con alterne fortune i viaggi in lunetta, mentre dall’altra parte, sono due bombe di Venturi a scavare il solco. Poco prima dell’intervallo, però, dal -11, i forlimpopolesi si spengono, concedendo un 6-0 di parziale che porta all’intervallo su un pesante 42-25. Dopo la pausa lunga, i forlimpopolesi si rimettono in pista: la zona incaglia l’attacco Gardens, mentre dall’altra parte sono Pinza e Primavera a trovare i punti che riavvicinano gli ospiti. I padroni di casa sembrano paralizzati ed il solo Alaimo riesce a trovare canestri per tenere a galla i suoi. Più volte i Baskérs scendono sotto la doppia cifra di divario, ma non riescono mai a riaprire autenticamente la contesa: le bombe di Nobis pesano piombo; Bonesi, sempre, dall’arco, chiude la questione, consegnando il successo ai suoi.

COPAR SERVIZI SELENE BK – DOLPHINS 76 – 69

(16-18; 35-31; 57-55)

Sant’Agata sul Santerno: Pasquali 19, Pirazzini 4, Vignudelli 7, Camorani 15, Trerè 5, Gaddoni, Carlotti 3, Mastrilli, Caprara 8, Baldrati 15, Regazzi. All. Ricci Maccarini.

Riccione: Mazzotti 9, Egbutu 4, Amadori 10, Ambrassa 6, De Martin 33, Zaghini 5, Brattoli 2, Petrucci, Casadei ne. All. Ferro.

BASKET VILLAGE – STARS BASKET 88 – 78

(17-18; 41-36; 61-56)

BK Village Granarolo: Drago, Dalla 17, Martinelli, Paoloni 10, Landuzzi 12, Morando 12, Poli 4, Bertusi ne, Meluzzi 3, Polo 15, Nicotera 15. All. Ansaloni.

Stars: Conidi 11, Tazzara 14, Molise ne, Brichese, Giudici 24, Barbieri 2, Pomentale ne, Musolesi 6, Branchini, Passarelli 2, Benfenati 5, Orlando 14. All. Bandiera.

STEFY BASKET – ARTUSIANA BK 53 – 70

(21-21; 27-39; 40-51)

Stefy: Pancaldi 11, Riguzzi 8, Melchiorre, Marzioni 7, Franceschini 7, Scandellari R., Zambonelli 4, Galli 10, Lamborghini ne, Mannini 2, Folesani 4. All. Scandellari M.

Artusiana Forlimpopoli: Rossi 20, Valgimigli 7, Balistrieri 9, Mariani ne, Calboli ne, Piazza 15, Vitali 2, Serrani 8, Arfelli 2, Servadei, Ravaioli 7. All. Agnoletti.

PALL. BUDRIO 2012 – CESENA BASKET 2005 72 – 67

(24-15; 40-32; 51-51)

Budrio: Curti 2, Cesario 5, Maccaferri, Tugnoli 16, Tuccillo 3, Manini 2, Lazzari, Paolucci 2, Zanellati 18, Piazzi 5, Zambon 14, Quarantotto 5. All. Bovi.

Cesena Basket 2005: Scaccabarozzi 13, Rossi 4, Romano 11, Montalti 5, Martini 5, Vandelli, Moscatelli 2, Ambrogi, Montaguti 27, Balestri. All. Domeniconi.

RECUPERI

CURTI – ARTUSIANA 55 – 70

(14-24; 25-33; 37-53)

International: Lucchi 14, Benghi 6, Dirella 14, Foronci ne, Barbagelata 2, Cai, Ciampone 3, Paciello, Ravaglia 2, Wiltshire 9, Bamania 2, Ginevri 3. All. Fiera.

Forlimpopoli: Rossi 14, Valgimigli 2, Ballistreri 10, Mariani, Calboli, Piazza 6, Vitali ne, Serrani 12, Arfelli 4, Servadei 6, Ravaioli 16. All. Agnoletti.

IMMOBILIARE 2000 – STARS 85 – 66

(28-15; 48-22; 68-44)

Giardini Margherita: Alaimo 13, Venturi 13, Nobis 13, Conidi 11, Marcelli, Pezzano 10, Sterpi 6, Morra Ja., Pellegrinotti, Pedrielli 3, Pierini 16. All. Morra Jo.

Stars: Conidi 6, Tazzara 10, Pomentale 2, Brichese, Giudici 21, Barbieri 4, Barbanti, Musolesi 2, Branchini 2, Passarelli 7, Benfenati 6, Orlando 6. All. Bandiera.

CLASSIFICA

ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 40 24 20 4 1805 1518 +287
BELLARIA 38 24 19 5 1788 1522 +266
ARGENTA 38 24 19 5 1932 1700 +232
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA 30 24 15 9 1817 1675 +142
PALL. BUDRIO 289 30 25 15 10 1929 1883 +46
SELENE S. AGATA 26 24 13 11 1719 1723 -4
BASKET VILLAGE GRANAROLO 26 25 13 12 1745 1772 -27
RICCIONE 24 24 12 12 1815 1787 +28
STEFY BOLOGNA 22 23 11 12 1613 1642 -29
INTERNATIONAL IMOLA 16 24 8 16 1646 1721 -75
STARS BOLOGNA 16 24 8 16 1680 1811 -131
BASKERS FORLIMPOPOLI 16 24 8 16 1598 1731 -133
S.B. FERRARA 16 25 8 17 1546 1690 -144
CESENA BASKET 2005 12 23 6 17 1419 1551 -132
PARTY&SPORT OZZANO 12 25 6 19 1641 1967 -326

Under 18, remuntada Fortitudo, Virtus ko alla “Porelli”. U16, la Vis2008 è Campione Regionale

UNDER 18/A 4° Giornata

PALL. MONCALIERI S MAURO – BANCA SELLA BIELLA 76 – 61

(10-22; 33-34; 46-50)

Moncalieri: Borra, Borsello, Taricco, Abrate 9, Ianuale 25, Manzani, Debartolomeo 5, Desantis 11, Reggiani 2, Cherubini 10, Trinchero 3, Jakimovski 11. All Squarcina.

Biella: Raise, Squizzato, Zimonjic 5, Chiantaretto 2, Bertetti 13, Zini 11, Rajacic 6, Farris 4, Blair 11, Bianco, Cerri 9. All Baroni.

FORTITUDO103 ACADEMY – IL VIAGGIATOR GOLOSO 72 – 53

(15-23; 27-36; 53-45)

Fortitudo: Giannasi, Boniciolli 18, Muzzi 12, Cinti 6, Prunotto 16, Ranieri, Barattini 12, Tognoni, Youbi 2, Franco 1, Zanetti 5, Balducci. All. Lolli.

Cantù: Massenzana, Nasini 16, Chinellato 8, Gatti 8, Cucchiaro 6, Boev 4, Masocco, Lanzi 4, Marazzi, Procida 7, Mirkovsky, Braghini. All. Visciglia.

GRISSIN BON – ARMANI JUNIOR OLIMPIA MILANO 07/05/2018 – 20:15

Palestra D. CHIERICI – Via Cassala 10/d REGGIO NELL’EMILIA (RE)

RECUPERO

FORTITUDO103 ACADEMY ASD – BANCA SELLA BIELLA 88 – 71

(22-12; 55-31; 69-49)

Fortitudo: Giannasi, Boniciolli 12, Muzzi 4, Cinti 15, Cappelli 2, Ranieri 13, Barattini 16, Tognoni 4, Youbi 7, Franco, Zanetti 11, Balducci 4. All. Lolli.

Biella: Raise, Squizzato, Zimonjic 4, Chiantaretto 7, Bertetti 3, Zini 13, Rajacic 27, Farris 4, Blair 11, Bianco 2, Cerri, Bassi. All. Baroni.

CLASSIFICA

Fortitudo 103 Bologna 6; Olimpia Milano**, Reggiana*, PMS Moncalieri 4; Biella 2; Cantù* 0.

UNDER 18/D 4° Giornata

VIRTUS PALL. BOLOGNA – OXYGEN 69 – 78

(24-18; 38-33; 52-48)

Virtus: Nicoli 6, Deri 9, Giuliani, Salsini 14, Nanni 2, Bianchini, Venturoli 15, Camara 10, Oyeh 4, Cavallari, Chessari 9, Tintori.

Bassano/Padova: Izzo 22, Tersillo 2, Bargnesi 12, Pianegonda, Gajic 24, Ragagnin 2, Bizzotto, Filoni 12, Bovo, Borsetto, Da Campo 4, Seck. All. Papi.

Vittoria meritata per i veneti alla palestra “Porelli”. Virtus orfana di Jurkatamm e sepolta dalle sette triple degli ospiti nell’ultimo quarto.

La cronaca: ottimo avvio dell’Oxygen (6-12 al 4′), poi controbreak di 12 a 0 con Salsini in evidenza. Massimo vantaggio dei bianconeri sul 35-22, poi iniziava la prima gragnola di triple (2 Bargnesi + Izzo) per il 38-33 dell’intervallo lungo. Nella ripresa arrivava il sorpasso, con Bargnesi, sul 41-42, poi una buona reazione dei padroni di casa (47-42 e 52-48 al 30′). L’Oxygen, però, trovava nella coppia Izzo-Gajic (alla sirena, 9 bombe), una coppia di cecchini quasi infallibili. Tre missili del primo e arrivava il +5 esterno (57-62). Poi, ultima parità a quota 65, perché poi Gajic ed Izzo realizzavano i due canestri dalla lunga distanza più importanti (66-73). L’ultima bomba di Gajic coincideva con il massimo vantaggio (67-78) e gli ultimi cento secondi servivano solo per aggiustare, in chiave differenza canestri, il risultato finale.

B.S.L.  – AMICI PALL. UDINESE 60 – 58

(20-12; 29-35; 45-50)

San Lazzaro: Recchia 11, Scapinelli 2, Righi, Paratore ne, Corradini 2, Tobia, Serra 12, Perini 4, Rosa 13, Naldi 8, Casarini 2, Betti 6. All. Bettazzi.

A.P.U.: Owenhen, Visintini 6, Paolini, Minisini 6, Monticelli 11, Pavlovic 4, Di Giovanni 2, Solini 2, Azzano, Cautiero, Diop 20, Ceschia 7. All. Montena.

UNIVERSO TREVISO BASKET – BASKET CORDENONS 06/04/2018 – 20:00

PALESTRA S.ANTONINO – Via S. Antonino, 2/b TREVISO (TV)

RECUPERI

UNIVERSO – B.S.L. 92 – 63

(22-17; 47-35; 76-49)

Treviso Basket: Pavan 6, Sarto 14, Benzon 7, Vanin 19, Epifani 15, Vendramin 6, Listuzzi 5, Visentin 6, Agbortabi 3, Adobah 7, Bettiol 4. All. Tabellini.

San Lazzaro: Recchia 12, Scapinelli 2, Righi, Corradini 13, Tobia 6, Serra, Perini 2, Rosa 10, Naldi 13, Casarini 2, Betti 3, All. Bettazzi.

VIRTUS PALL. BOLOGNA – BASKET CORDENONS 93 – 35

(22-8, 41-22, 66-31)

Virtus: Nicoli 7, Deri 8, Buffo 5, Giuliani 6, Salsini 12, Nanni 1, Venturoli 14, Vivarelli 2, Camara 21, Bertuzzi 8, Cavallari 2, Chessari 7. All. Vecchi.

Cordenons: Colombo, Rossit, Pivetta 8, Diana 7, Damjanovic 6, Silvestrin, Curtarelli, De Santi 11, Casara 1, Camaj, Lo Giudice 2. All. Celotto.

BASKET CORDENONS – OXYGEN 29/03/2018 – 20:30

PALAZZETTO DELLO SPORT – Via Avellaneda 7 CORDENONS (PN)

CLASSIFICA

Virtus Bologna 6; Oxygen Bassano*, Treviso Basket 4; BSL San Lazzaro, APU Udine 2; Cordenons* 0.

UNDER 18/E 4° Giornata

LATINA BASKET – VIS 2008 86 – 84

(29-15; 45-31; 64-59)

Latina: Hajrovic 12, Salvini, Gava, Schivo 14, Guerra 10, Ardito 6, Laera, Visca, Ambrosin 13, Zibella, Palmacci, Cavallo 31. All. Lico.

Vis Ferrara: Branchini, Salvardi 14, Bogliardi 29, Labovic, Ghirelli, Antoci 3, Biolcati 2, Natali 1, Favali 22, Tedeschi, Caloia, Manojolovic 13. All. Franchella.

OFFICINE FATTORI – VL PAPALINI 80 – 62

(22-15; 37-29; 61-48)

Pistoia: Pomposi ne, Pastore ne, Udom 14, Maiolini ne, Mati 16, Cannone 4, Alpanoso 3, Querci 13, Cipriani 13, Banchelli ne, Ani, Del Chiaro 17. All. Angella.

Pesaro: Giunta 5, Pensalfini, Marzi, Magi 1, Bonci 17, Tognacci 16, Massani 2, Parlani 3, Sanchioni ne, Centis 7, Tombari 4, Alessandrini 7. All. Calbini.

VIRTUS SIENA – PALL. SENIGALLIA 73 – 63

RECUPERI

LATINA BASKET – VIRTUS SIENA 75 – 60

CLASSIFICA

Pistoia, Latina 6; Vis 2008 Ferrara 4; VL Pesaro, Virtus Siena 2; Senigallia 0.

UNDER 16 20° Giornata

CASSA DI RISPARMIO FORTITUDO103 – VIS 2008 60 – 84

(19-15; 29-32; 47-57)

Fortitudo103: Chiavaccini, Lenzi 5, Mazzola 1, Perrone 2, Longagnani 9, Brunetti 6, Montanari 4, David 4, Torninbeni, Mazzocchia 5, Lanzarini 7, Nguesso 16. All. Loperfido.

Vis Ferrara: Volpato 2, Branchini 6, Fabbri 7, Bogliardi 27, Franchella, Gilli, Chieregatti 1, Mica 6, Caloia 33, Accorsi, Lullo 5, Salvi. All. Santi.

Nonostante il risultato finale, la Vis non deve essere affatto contenta della sua prestazione. Approccio alla partita totalmente sbagliato, sia offensivo che difensivo. Nei primi due quarti la confusione la fa da padrone: la Vis si incaponisce in attacchi 1vs5 andando a sbattere contro l’attenta difesa fortitudina. Anche la difesa non aiuta i ragazzi estensi come in altre partite. Troppe le iniziative concesse ai felsinei senza mettere la giusta aggressività sul parquet e troppi secondi tiri. Il risultato di tutto questo è un +3 all’intervallo per Ferrara. Al rientro dagli spogliatoi la musica non sembra cambiare offensivamente, mentre dal punto di vista difensivo la Vis mette qualche cosa in più e la Fortitudo non riesce a segnare per i primi cinque minuti del quarto. La Fortitudo prova a rimanere a contatto, ma comincia a perdere lucidità, la Vis si dimostra più pronta, sfrutta il momento e piazza un break portandosi a +10 a fine terzo quarto. L’ultima frazione, infine, è tutta di marca estense.

G.S. INTERNATIONAL BASKET – ASSIGECO 65 – 71

(11-22; 27-39; 42-54)

International Imola: Fazzi 8, Baroncini, Di Antonio 7, Poloni, Bedronici, Cassarino 3, Franzoni 13, Mendez 12, Bosio, Fini, Marangoni 16, Fussi 6. All. Tumidei.

Piacenza BC: Fermi 7, Ferro 3, Bonetti, Jelic 18, Tavazzi, Filippa, Rigoni 12, Andena 18, Bussolo 7, Zanelli, Valdonio 3, Superina 2. All. Locardi.

GRISSIN BON – VIRTUS PALL. BOLOGNA 63 – 74

(14-27; 30-41; 50-57)

Reggiana: Marino 14, Piccinini 4, Riccò 4, Besozzi 10, Charfi 2, Parente 4, Maddaloni 16, Moscardini 4, Benevelli, Lusvarghi 5 Foroni. All. Mastellari.

Virtus: Tinti, Frascari 2, Solaroli 4, Orsi 11, Nobili 4, Lolli, Battilani 10, Guastamacchia 14, Peterson 8, Tintori 21. All. Consolini.

POL. PONTEVECCHIO – B.S.L. SAN LAZZARO 15/04/2018 – 17:00

Palestra MORATELLO – Via Casanova 11 BOLOGNA (BO)

PALL. TITANO – CRABS 1947 81 – 63

(28-12; 48-38; 64-50)

TVB: Ronci 5, Piscaglia 2, Fabbri 14, Mussoni 5, Grassi, Pasolini 3, Palmieri 27, Rossi ne, Zafferani 11, Dellapasqua 8, Dappozzo 6. All. Padovano

Rimini: Fantini, Baroni 8, Cesarini, Radulovic 12, Rosario Cruz 12, Montanari 7, Corsetti 4, Gamboni 13, Casoli 7, Zammarchi ne. All. Luongo.

I Crabs, apparsi ormai totalmente sfiduciati, perdono anche sul campo di un San Marino pur privo del proprio top scorer Buo. L’inizio fa ben sperare: difesa e contropiede lanciano Casoli, Montanari e Gamboni a firmare il 2-6. Il TVB, trascinato da Palmieri, risponde con un parzialone di 18-1 che mette a nudo tutti i limiti (anche psicologici) dei Crabs. Baroni e Gamboni sbloccano il punteggio ma il tabellone, dopo 10′, fa registrare ben 28 punti subiti (28-12). Nel secondo quarto la difesa contiene meglio gli 1vs1 dei padroni di casa: le percentuali di Rimini restano basse ma il divario man mano si assottiglia grazie anche al cuore di un indomito Corsetti (nella foto di Simone Marcaccini), autentico dominatore a rimbalzo d’attacco (chiuderà con 14 rimbalzi, di cui 8 in attacco). Radulovic (12 punti ma 2/12 da 3) con 5 punti filati e un Rosario Cruz al rientro ma in condizioni ancora precarie firmano il -7 che riapre la gara (39-32), ma un antisportivo sanzionato proprio al caraibico rompe l’inerzia ed il TVB si riporta sul +15 con una tripla del solito Palmieri (47-32). I Crabs comunque per lo meno sembrano vivi, tornano a -10 con un gioco da 3 punti di Rosario Cruz ma non riescono ad avvicinarsi ulteriormente, complici uno 0/2 ai liberi di Montanari (7 punti e 8 rimbalzi)ed una palombella di Baroni (8 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, ma anche 7 perse) che sulla sirena si spegne sul ferro (48-38). La ripresa si apre ancora con Rosario Cruz che firma il canestro del -8. In questo frangente è fondamentale una tripla di Fabbri che taglia le gambe ai biancorossi e – con il senno di poi – ha la portata del colpo del ko (53-40). Da questo momento, infatti, i granchietti non riusciranno più a riavvicinarsi, soffrendo le basse percentuali di tiro mentre il TVB, abbassando un po’ i ritmi della partita, si mantiene costantemente a distanza di sicurezza (64-50). Poco da dire sull’ultimo quarto: i Crabs, sfiniti e carichi di falli, perdono anche Rosario Cruz (12 punti, 5 recuperi) per fallo tecnico e mollano totalmente la presa prima che Gamboni (13 punti, 7 rimbalzi) nel finale riporti il divario sotto i 20 punti.

RECUPERI

POL. PONTEVECCHIO – G.S. INTERNATIONAL BASKET 61 – 73

(12-21; 20-33; 42-58)

Pontevecchio: Bonzi 2, D’Agata 3, Casanova, Collina 6, Succi 12, Grotti 10, Simoncini 17, Neri 2, Antonetti 7, Lambertini 2. All. Gessi.

International Imola: Fazzi 6, Bedronici, Di Antonio 5, Poloni 2, Magliocca 2, Franzoni 10, Cassarino, Mendez 1, Bertini 5, Fini, Marangoni 24, Fussi 18. All. Tumidei.

VIS 2008 – ONETEAM 70 – 57 

(12-15; 26-33; 48-46)

Vis Ferrara: Branchini 6, Volpato, Grisanti 2, Mica 5, Bogliardi 21, Franchella, Fabbri 2, Chieregatti 4, Caloia 19, Accorsi 2, Lullo 9, Gilli. All. Santi.

Forlì: Mistral 6, Creta 4, Torelli 4, Adamo, Ciadini 2, Squarcia 9, Fabiani 14, Gaspari 5, D’Angelo, Landi, Syla. All. Barbara.

Con la vittoria ottenuta contro Forlì, la Vis vince matematicamente il campionato e si laurea Campione Regionale con tre giornate di anticipo.

La gara inizia ed è subito chiaro che il ritmo in campo sarà altissimo. Gli attacchi sono estremamente contratti e le difese fanno bella figura. L’attacco Vis non riesce a trovare sbocchi contro la fisicità degli ospiti. Forlì gioca un primo quarto offensivamente ordinato e trova il +3. Nel secondo quarto la squadra romagnola prova a scappare trovando anche il +11, grazie ad una grandissima solidità difensiva e giocando sulle distrazioni ferraresi, piccolo sussulto dei ragazzi in maglia Vis e si va al riposo sul +7 Forlì. La ripresa vede Ferrara iniziare con tutt’altro piglio (sembra la fotocopia della partita di andata), si scioglie in attacco, ma soprattutto impedisce a Forlì di giocare con la tranquillità dei primi due quarti. I padroni di casa si ricordano di essere imbattuti in campionato e tirano fuori orgoglio e determinazione. Forlì non riesce più a trovare la via del canestro (solo 24 punti concessi a Forlì nei secondi venti minuti) e Ferrara concretizza. La Vis allunga fino al +13 e Forlì si deve arrendere. Ottima prova difensiva e di carattere per i ragazzi di coach Santi.

CLASSIFICA

Vis 2008 Ferrara* 34; Virtus Bologna 30; Piacenza BC 28; Oneteam Forlì 26; International Imola 22; Fortitudo Academy Bologna 16; Reggiana 14; Bsl San Lazzaro* 10; Pontevecchio Bologna*, Titano San Marino Verucchio 8; Crabs Rimini* 0.

UNDER 15 20° Giornata

ONETEAM BASKET – VIS 2008 69 – 57

(22-15; 41-24; 56-38)

Forlì: Serra 2, Zambianchi 13, Maltoni 2, Bandini 4, Creta 22, Gardini ne, Borghesi 2, Sampietri 8, Mistral 13, Scalpellini ne, Monticelli 3, Dini. All. Barbara.

Vis Ferrara: Dalpozzo 3, Cristofori, Menegatti 8, Statello, Ricci Galliera 5, Giugli, Bergamini, Gavioli 5, Mica 36, Susanni, Sfarzi. All. Campazzi,

Nonostante un Zambianchi reduce da alcuni giorni di febbre alta e quindi a mezzo servizio, la formazione 2003 di OneTeam batte la forte Vis Ferrara grazie ad un’ottima difesa, ad un Creta sempre tuttofare, ma ancor più decisivo in attacco e ad una prova di squadra eccellente. Ora, a due giornate dal termine della prima fase, ma con ancora due gare da recuperare, i ragazzi di coach Barbara hanno fondate possibilità di chiudere il loro girone al primo posto.

GIOCARE INSIEME SPORT JUNIOR – B.S.L. 51 – 67

(15-22; 29-38; 46-50)

Sport Junior: Pulpito, Micheletto 12, Micheli 6, Gibertini 13, Righi 5, Gresta, Terzi 6, Haas 2, Preti 5, Gieri, Zanotti, Caccavale 2. All. Cavazzoni.

Bsl: Lionetti 4, Tonielli 4, Dalla Valle 4, Negroni T., Amaro 5, Biffoni, Negroni L. 7, Gianfagna 2, Moretti 9, Tepedino 13, Malaguti, Tamborino 19. All. Comastri.

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – CA.RI.RA. FORTITUDO103 94 – 57

G.S. INTERNATIONAL BASKET – POL. PONTEVECCHIO 82 – 59

(20-16; 38-31; 57-49)

International Imola: Marangoni 40, Bertini, Poloni 14, Di Antonio 10, Baroncini 7, Gollini 2, Cai, Cesari, Violani 2, Chiarati 7, Tonioli, Cavina. All. Nestori.

Pontevecchio: Costantini 8, Calabri, Pinto, Finessi 3, Lusignani 4, Degli Esposti 19, Spiga, Malaguti 8, Premoli, Trepiccione 3, Grotti 7, Neri 7. All. Gessi.

RECUPERI

VIRTUS PALL. BOLOGNA – POL. PONTEVECCHIO 73 – 64 dts

(17-20; 43-36; 60-52; 62-62)

Virtus: Minelli, Mazzoli 12, Nicoli, Albonetti, Scagliarini 10, Colombo 2, Ruffini 15, Espa, Salsini 24, Carta 5, Tabellini, Ferdeghini 5. All. Fedrigo.

Pontevecchio: Costantini 10, Calabri, Pinto, Finessi, Lusignani 11, Degli Esposti 2, Spiga 2, Malaguti 4, Premoli 2, Trepiccione 4, Grotti 16, Neri 13. All. Gessi.

CLASSIFICA

International Imola 28; Oneteam Forlì**, Bsl San Lazzaro 24; Virtus Bologna 22; Reggiana* 16; I.B. Rimini*, Pontevecchio Bologna* 14; Fortitudo103* 8; Vis 2008 Ferrara** 4; Sport Junior 2000 Bologna 0.

Promozione, aggancio (e sorpasso) per l’Happy Basket. Girone A, la prima volta del Cus Parma…

GIRONE A 22° Giornata

EXPRESS – NUOVA CUPOLA 67 – 48

Ducale Parma: Pergetti 7, Bertolini 4, Malinverni 20, Montagna 8, Cappelletti 4, Giorgi 6,
Resurreccion,Tinelli 2, Pezzani, Allodi 2, Scapati 10, Berlinguer 4. All. Raffin.

Nuova Cupola Reggio: Chiesi 3, Buttarelli 7, Libertini 5, Giannasi, Cattabiani, Buzzigoli 8, Giurola, Setti 9, Sassi, Olivi 5, Spaggiari 8, Lasagni 3.

LASEMILIA – VICO BASKET 63 – 59

(15-14; 33-32; 48-48)

Planet Parma: Ruozzi 12, Cavalieri 7, Giublesi 6, Centofanti 4, Rosi 2, Anselmi 17, Gianferrari 2, Martinelli 4, Manuto 9. Finardi ne. All. Paletti.

Vico Parma: Calzi 2, Lavega, Caggiati 13, Mastrobernardino, Iannotta 5, Bozzetto 7, Guerra 12, Zucchi 4, Rastelli 3, Asta 2, Adama 9, Cristini. All. Caggiati.

Derby fondamentale in chiave playoff, quello tra Lasemilia e Vico.

Partita sempre in equilibrio, dall’inizio alla fine, con la Planet che prova a metterla sull’esperienza e sulla maggiore pericolosità dei suoi lunghi, con il Vico a rispondere puntando sulle conclusioni dall’arco e sull’atletismo del trio Calzi, Guerra e Adama. La Lasemilia trova buone conclusioni con Manuto, marcato duro e molto bene dal duo Iannotta-Cristini, ma comunque in grado di estrarre un paio di jolly dalla borsa dei trucchi. La Planet prova anche un piccolo strappo grazie alle zingarate di Cavallo Cavaglieri ed alle virate di “Dalsim” Ruozzi, che trova punti veloci in mezza transizione. A loro si aggiunge anche Anselmi, indiscusso MVP della gara con 17 punti, frutto di conclusioni da fuori ma anche di pregevoli canestri sotto le plance. Come detto la squadra di Paletti prova a scappare, subito ripresa però da Vico, attaccata alla mano mortifera di Stefano Caggiati, alle gambe di Guerra ed anche al talento di Iannotta, che però sembra aver mangiato del pollo perché una volta attirata la difesa fatica a scaricarla. Ad ogni modo le due squadre vanno negli spogliatoi in sostanziale equilibrio (20’, 33-32), che continua nel terzo periodo. Vico ignora incomprensibilmente Zucchi, l’unico giocatore dei venti presenti sul terreno di gioco, con tanti ringraziamenti da parte dei lunghi Planet, già pronti ad una serata lunga e difficile. Due triple di Caggiati rispondono ai canestri di Anselmi e Manuto e mandano le due squadre all’ultimo periodo sul 48 pari. L’ultimo quarto è dove si decide la partita: Ruozzi apre le danze, subito seguito da Iannotta e Guerra. Qui però esce l’esperienza di Giublesi e compagni, che prima colpiscono dalla distanza con Anselmi, poi trovano un canestro pesante di Manuto accoppiato col giovane Adama, ed alla fine infilano la tripla spacca partita proprio col loro capitano. L’ultimo minuto è un assalto all’arma bianca del Vico che, però, non trova il canestro ma esce dal campo comunque a testa alta, anche se forse dovrà salutare il sogno playoff (per loro fortuna hanno molto tempo d’avanti per riprovarci).

CUS PARMA – BASKETREGGIO 54 – 65

(15-15; 29-32; 37-46)

Cus Parma: Tognazzi 5, Pattini 8, Bellicchi 5, Carretta 9, Marzo 10, Franchini 2, Cervi 11, Schianchi, Petiziol 4, Corda. All. Marcucci.

BasketReggio: Generali, Chiesi 7, Monti 2, Boselli 10, Camellini 17, Ward, Soncin 9, Morelli, Costantino, Vioni 16, Ongarini 4. All. Boni.

S.ILARIO BASKETVOLLEY – GELSO 66 – 71 dts

(17-18; 32-33; 40-46; 57-57)

S. Ilario d’Enza: Setti M.1 2, Cervi 9, Reggiani 13, Bertolini 3, Setti P.2, Rosi 4, Flores 3, Amponsah, Micucci 10, Fava 10, Gianotti. All. Ferrari.

Gelso Reggio: Cervi 5, Torreggiani 7, Bonetta 15, Bigi 11, Vaiani 3, Bochicchio 10, Ferrarini 8, Gramoli 8, Mareggini, Pedrazzi 2, Legisma 2. All. Iotti.

VIRTUS – ARTARREDO 80 – 51

(22-13; 41-29; 61-42)

Pontedellolio: Bellin 3, Carini 14, Cottini, Fellegara 5, Gregori 19, Passalacqua 12, Petkovski 7, Ponzi 12, Totaro ne, Scarionati 8. All. Lucev.

Borgo Val di Taro: Giraud 10, Foschi 3, Leonardi 16, Baldi 10, Gasparini 2, Oppo 6, Zecchinato 4, All. De Martino.

Difficile dare un giudizio ad una gara che è stata falsata dal numero ridotto di uomini a disposizione di coach De Martino, infatti l’Artarredo si è presentata a Pontedellolio con soli sette giocatori per affrontare una buona Virtus. Inizio gara dove la Virtus con Gregori, Ponzi, Carini e Passalacqua prende un buon margine che andrà via via aumentando nonostante Leonardi e Baldi dalla lunga distanza le infilino tutte, Oppo e Giraud da sotto provino a lottare con i lunghi di casa ma sarà  22 a 13 il punteggio alla fine del primo periodo. Secondo quarto dove sono buone le percentuali dell’Artarredo al tiro, Foschi infila tutti i liberi avuti, Zecchinato corre e pressa, Gasparini va a referto, ma Petkovski  e Scarionati dicono che stasera dalla lunga distanza i punti sono tutti loro. 41 a 29 al riposo lungo. Ci provano coach De Martino e Picelli negli spogliatoi a dare una scossa ai loro pochi ragazzi, ma nulla da fare, Gregori affonda e la gara si può chiudere qui.

RECUPERO

PLANET PARMA – VIRTUS PONTEDELLOLIO 73 – 58

CLASSIFICA

Cus Parma 38; Basketreggio*, Planet Parma 22; Ira Tenax Cortemaggiore* 20; Virtus Pontedellolio 18; Vico Basket Parma*, Salsomaggiore City, Gelso Reggio, Ducale Parma 16; S. Ilario 14; Nuova Cupola Reggio 12; Valtarese* 10; Rosta Nuova Reggio esclusa da campionato.

GIRONE B 18° Giornata

SCHIOCCHI BALLERS MODENA – GAZZE CANOSSA 72 – 61

PALLACANESTRO SCANDIANO 2012 – SPORT CLUB CASINA 72 – 52

NUBILARIA BASKET – MAGRETA 91 – 82

P.G.S. SMILE – BOIARDO 63 – 61

(17-13; 33-39; 46-51)

Formigine: Lerario 10, Gibertoni 19, Bonara 5, Ferioli 9, Lucchi D. 6, Belgiorno 4, Jerez 2, Catti Mat. 6, Seidita, Fogliani 2. All. Baldi

Boiardo: Astolfi 17, Rossi D., Incerti, Mammi 12, Stefani 1, Fikri 11, Talami F. 2, Catti Mar. 5, Talami L. 3, Rossi R., Farioli 10, Mori. All. Piatti.

UNIONE SPORTIVA AQUILA – PALL. CORREGGIO 50 – 79

(10-31; 18-41; 40-62)

Luzzara: Ploia 2, Poma L. 4, Altomani 2, Folloni 4, Corradini 4, Pasini 9, Poma G. 2, Mazzola 3, Bush 5, Brioni 6, Ruina 9. All. Cavalaglio.

Correggio: Messori 7, Rustichelli L. 17, Guardasoni 6, Valli 8, Giaroni 7, Riccò Fra. 20, Sacchi 8, Merighi 4, Manicardi 2, Conte ne. All. Notari.

BASKET CAMPAGNOLA E. – PALL. REGGIOLO 60 – 53 dts

(15-18; 28-29; 39-37; 51-51)

Campagnola: Fregni 7, Pirondini 4, R. Piuca 12, Soccetti 4, F. Piuca 2, Sueri 4, M. Rustichelli 20, Piccinini ne, Torreggiani 4, Carpi 3. All. Nanetti.

Reggiolo: Mambrini 4, Torreggiani, Colacicco 2, Vezzani 2, Galeotti 4, Benatti 9, Sereni 2, Marazzi 4, Bagni 2, Stellato 10, Freddi 14. All. Bortesi.

RECUPERO

AQUILA – CASINA 81 – 61

CLASSIFICA

Correggio, Scandiano 32; Nubilaria Novellara 30; Campagnola 28; Reggiolo 24; Schiocchi Ballers Modena 16; Aquila Luzzara 14; Casina, Boiardo 12; Gazze Canossa 8; Pgs Smile Formigine 6; Magreta 2.

GIRONE C 22° Giornata

PALL. TEAM MEDOLLA – NEW BASKET MIRANDOLA 63 – 57

(12-18; 28-34; 45-44)

Medolla: Galeotti, Maini 20, Besutti 7, Marchetti ne, Ceretti, Asperti 4, Cresta 6, Barbieri 8, Guarnieri, Spinelli 15, Fiume 3, Ganzerli An. ne. All. Ganzerli Alb.

Mirandola: Baccarani 9, Canin, Ferraresi 7, Duca, Bega, Mattioli 5, Guagliumi, Fricatel 2, Gasparini 24, Taveras 2, Lucchi 6, Di Piazza 2. All. Dotti.

SBM BASKETBALL – LIBERTAS SAN FELICE 72 – 76

(14-16; 35-36; 46-53)

S.B. Modenese: Corradi 9, Manzotti 25, Tagliazucchi 7, Drusiani, Ferretti ne, De Divitiis ne, Monari C. 8, Monari L. 10, Ullo ne, Lanza 7, Benati 6. All. Manna.

Libertas San Felice: Margelli, Fioravanti 25, Scarioli, Balducci 5, Zanchi 2, Demetri 10, Di Marzio 15, Credi 9, Cavazza, Bianchini 10. All. Zanini.

ROSMARINO – I GIGANTI 44 – 53

(9-12; 27-23; 37-30)

Carpine: Ricchetti 5, Meschiari 2, Cavallotti 7, Marchi 4, Zanoli 3, Piuca 2, Arletti 4, Cantarelli 8, Iacono 8, Silingardi 1. All Lugli.

I Giganti di Modena: Scattolin 6, Giorgi, Ruiu 13, Tricca 6, Baraldini 2, Campagnaro 2, Vellata 10, Zaffiri 2, Marescotti 6, Franceschetti 6, Dolci, Forastiere. All. Davolio.

La Rosmarino regala un match ai Giganti complicandosi così la vita per una possibile salvezza. Partita in equilibrio con però la Carpi che riesce dopo il primo quarto a mettere avanti la testa e a portarsi a sette lunghezze di vantaggio a fine terzo quarto. Poi il calo fisico e mentale colpisce ancora i carpigiani nell’ultimo quarto, che si fanno rimontare e sorpassare, regalando, così, il match ai modenesi caparbi a crederci fino alla fine.

BASKET FINALE EMILIA – DIABLOS BASKET 57 – 63

(14-14; 25-30; 43-43)

Finale Emilia: Chiarabelli 6, Bretta ne, Borghi 6, Braida 5, Manzi 3, Bergamini 17, Balboni 2, Golinelli 2, Forni 10, Govoni 6, Succi. All. Bregoli.

Sant’Agata Bolognese: Marchetti 2, Franchini 15, Belosi 2, Tedeschi 4, Patelli ne, Aspergo 9, Pellacani 10, Violi 13, Pederzini 8. All. Serra.

NAZARENO BASKET – MONTEVENERE 2003 A.GIORGI 56 – 58

(17-21; 32-34; 46-44)

Carpi: Panzetta, Goldoni Sa. 14, Pivetti 15, Riboldi, Guidetti, Goldoni Si. 5, Giannetti 9, Corni, Barigazzi S. 7, Foroni 6. All. Barberis.

Montevenere: Gironi 7, Guerrato 2, Cruzat Je. 3, Venturini, Succi 9, Palazzini 4, Cavana 2, Franchini 2, Moretto 1, Ugolini 21, Boschi R. 5, Lamandini 2. All. Orefice.

PALL. FORTITUDO – POL. GIOVANNI MASI 73 – 66

(20-21; 32-40; 56-53)

Crevalcore: Cremonini 7, Gravinese 5, Filippetti 8, Gallerani, Lelli 3, Terzi Edoardo, Candini 12, Terzi Samuele 15, Fregni 2, Morselli 8, Floro 6, Simoni 7. All. Gobbo.

Masi Casalecchio: Ballanti 7, Franchini 17, Galassi 5, Masetti 6, Castaldini 6, Sechi, Neri 2, Truppi 3, Fiori 2, Amori 9, Bertacchini 9, Montalegni. All. Forni.

RECUPERO

FORTITUDO CREVALCORE – NAZARENO 67 – 39

(21-10; 33-20; 52-27)

Crevalcore: Cremonini 15, Gravinese 4, Filippetti 20, Gallerani ne, Lelli 2, Terzi Edoardo 2, Candini 5, Terzi Samuele 3, Fregni 4, Morselli 6, Floro 3, Simoni 3. All. Gobbo.

Carpi: Sbisà 3, Panzetta 4, Goldoni Sa. 12, Pivetti 2, Riboldi 7, Guidetti, Goldoni Si. 1, Barigazzi M., Corni, Barigazzi S. 3, Foroni 7. All. Barberis.

CLASSIFICA

Libertas San Felice Bologna* 36; Masi Casalecchio 34; Diablos Sant’Agata Bolognese 30; Medolla, Fortitudo Crevalcore 24; Montevenere Bologna* 20; Horizon Bologna*, I Giganti di Modena* 18; New Basket Mirandola 14; S.B. Modenese, Nazareno Carpi 12; Finale Emilia 10; Carpine 8.

GIRONE D 22° Giornata

NAVILE BASKET – METEOR 66 – 43

(18-13; 41-22; 59-37)

Navile: Ballardini 16, Martelli 16, Riccobaldi 8, Gargioni 6, Lazzari 6, Di Pasquale 4, Sanmarchi 4, Bondi 2, Missoni 2, Piccari 2, Castagna, Brini. All. Corticelli.

Renazzo: Campanile 19, Gentili 5, Ramponi 5, Alboresi 4, Angelini 4, Calanchi 4, Grotto 2, Malagutti. All. Ansaloni.

Torna alla vittoria il Navile Basket, che batte agevolmente il Meteor, presentatasi alla Palestra “Alutto” con soli 8 giocatori a referto. Partita subito indirizzata dai biancorossi, bravi ad aggredire gli avversari e a sfruttare il maggior tasso tecnico e le rotazioni più lunghe, poi gestita senza patemi fino alla fine.

Cronaca: quintetto Navile con Matteo Castagna, Lorenzo Riccobaldi, Simone Martelli, Andrea Missoni e Pigi Ballardini, ai quali Coach Ansaloni replica con Malagutti, Alboresi, Calanchi, Gentili e Angelini. Pronti, via e il Navile scarica la rabbia della sconfitta del sabato precedente aggredendo gli avversari: tripla di Ballardini, canestro di Martelli e facile contropiede finalizzato da Riccobaldi: dopo neanche 2’ Renazzo è costretta al timeout sul 7-0 Navile. Un libero di Gentili e un canestro di Angelini sbloccano gli ospiti, ma Martelli con 4 punti consecutivi mantiene il vantaggio del Navile. Entra Campanile, il miglior giocatore del Meteor, che subito segna 6 punti consecutivi, ai quali segue una tripla di Calanchi. Il Navile ha un piccolo passaggio a vuoto in attacco e Renazzo si riporta sotto, ma è Ballardini, stimolato dal confronto con Campanile, a rimettere a posto le cose con 5 punti consecutivi, gli ultimi 3 su grande assist di Martelli. I padroni di casa vanno al primo mini riposo avanti 18-13. Nel secondo quarto cambiano i protagonisti in casa Navile, ma non l’intensità difensiva, mentre l’attacco inizia a macinare inesorabile: canestro di Lorenzo Gargioni, canestro e fallo di Martelli, bella giocata in post basso di Alessandro Piccari, altro canestro di Francesco Sanmarchi e tripla di Giacomo Lazzari: per Renazzo solo due tiri liberi di Alboresi e un canestro di Grotto. Il vantaggio del Navile arriva al +15, ma i biancorossi continuano a macinare pallacanestro: Bondi finalizza una grande azione su assist del Capitano Luca Brini, Gargioni e 4 punti di Di Pasquale continuano a dilatare il vantaggio, nonostante lo sforzo profuso da Campanile, autore di 11 dei 22 punti della sua squadra. Il periodo si chiude con un pregevole pick and roll Martelli-Ballardini, con quest’ultimo ad appoggiare al tabellone, quasi allo scadere, il canestro del 41-22, con il quale si va all’intervallo lungo. Soddisfatti per il buon lavoro difensivo svolto e per la buona circolazione di palla in attacco, i biancorossi iniziano concentrati anche il terzo periodo, con Riccobaldi chirurgico a punire la zona 3-2 di Coach Ansaloni con due triple consecutive, frutto di un bel lavoro corale. Sono Campanile (7 punti) e Gentili (4), gli unici ad andare a segno nel frangente per il Meteor, mentre Ballardini mette a segno 6 punti consecutivi e finalizza gli ottimi assist di Simone Martelli. Il vantaggio del Navile rimane costantemente sopra le venti lunghezze. Il quarto si chiude con un canestro di Missoni e un gioco da 3 punti di Martelli per il Navile, ai quali gli ospiti rispondono con una tripla di Ramponi e un libero di Campanile. Gli ultimi dieci minuti sono puro garbage time ed è uno spettacolo onestamente un po’ triste: il punteggio recita 7-6 Navile, a segno con un 4/4 ai liberi di Sanmarchi e Gargioni, oltre a una tripla di Lazzari. Per Renazzo segnano Alboresi, Angelini e Gentili: la partita termina sul 66-43 per il Navile, che prosegue la sua corsa per i playoff.

PROGRESSO HAPPY BASKET ’07 – OMEGA BASKET 82 – 63

(24-17; 42-31; 64-44)

HB CastelMaggiore: Ferri 21, Gruppioni 3, Asciano 6, Pellegrino 12, Tolomelli 8, Carelli Mar. 5, Carelli Mat. 20, Cocchi 2, Varotto 5, Righetti, Guidi ne, Placanica ne. All. Baraldi.

Omega: Morales 9, Zanoni 12, Pappalardo 8, Calvi 14, D’Andola 4, Dal Pozzo 8, Kalfus 4, Bacocco 2, Bianchini 2, Poluzzi, Belleri ne, Coccaro ne. All. Solaroli.

VIS BASKET 2012 – JOLANDINA 68 – 64

(20-17; 32-26; 47-39)

Vis Ferrara: Battaglia, Castaldini, Tamisari 6, Vaianella 16, Liboni 8, Marzola, Barcaro, Gnani 9, Zanchetta 14, Dioli 2, Trombini, Luongo 13. All. Campi.

Jolanda di Savoia: Villani 35, Bertasi 4, Martini, Bellini, Zappaterra, Marani 4, Ricci 8, Gnani 2, Benetti 11, Pavanello. All. Malaguti.

Coach Campi necessita di una vittoria per scacciare i fantasmi playout dopo due sconfitte brucianti al fotofinish, ma sa molto bene, conoscendoli personalmente, che i ragazzi che difendono l’onore di Jolanda di Savoia non vengono all’ombra del Castello Estense solo per una gita turistica, nonostante la loro classifica reciti chiaramente che sono il fanalino di coda.

L’assenza in cabina di regia del dottor Malaguti crea qualche problema di personalità nell’approccio un po’ molle alla gara, con Jolandina ben più pronta a trovare il canestro grazie ad un Benetti strepitoso sia nello sfruttare il corpaccione sotto canestro che con buone conclusioni da fuori, ben supportato da Ricci. Dai e dai però, le grida dello staff tecnico vissino producono l’effetto sperato di svegliare la squadra che trova soprattutto soluzioni da tre punti (due Vaianella, una per Luongo e Tamisari) che consentono un lieve vantaggio al primo buzzer. Il secondo periodo prosegue sulla falsariga ma aumenta il ciapanò; i ritmi bassi che favoriscono i “vecchi” di Jolandina permettono di mantenere la partita sul filo dell’equilibrio ma nel frattempo comincia a scaldarsi la mano di Francesco Villani, destinato a trasfigurarsi in una versione della bassa di Steph Curry nell’ultimo quarto. In breve all’intervallo il tabellone recita 32-26: partita viva, modesta tecnicamente ma agonisticamente valida. Dopo la pausa e le forti “invocazioni” di coach Campi, evidentemente non soddisfatto della prestazione tecnica dei suoi, che arrivavano fino all’area lunch del Caneparo, la Vis sembra scuotersi: Vaianella è ancora caldo, Zanchetta e Luogo almeno in attacco sembrano esserci, Gnani fa il suo. I coach cercano di sparigliare le carte in difesa alternando la uomo alla zonaccia ma il filo conduttore della partita non cambia granchè: Vis sempre avanti con fatica e confusione e Jolandina attaccata alla gara in maniera tignosa ma efficace. Ultimo quarto che, nonostante l’ora, garantisce il meglio della serata, grazie alla prestazione monstre di Villani, piccolo grande uomo, che dal palleggio crea sempre pericolo ma anche con le triple ignoranti: morale 19 punti in dieci minuti, tutti gli ultimi 14 della sua squadra che gioca solo per lui. E così Jolandina a meno di due minuti impatta a quota 64…aria di overtime ! Invece qui la Vis fa la cosa migliore della serata: non perde la testa, gioca con calma e trova il buon long two di Tamisari e poi, dopo la forte difesa, i liberi scaccia-incubi di Luongo a mettere il sigillo su una gara complicatissima. Velina rosa quindi strasudata per la Vis, ma due punti importantissimi nella lotta per la salvezza mentre coach Malaguti può davvero essere soddisfatto per l’orgoglio e la sfacciataggine mostrata dai suoi ragazzi in questa serata, ovviamente con gli occhi ancora luccicanti per le giocate di Villani, MVP da losing effort, ma comunque da applausi.

PALL. LA FENICE – LIONS BASKET 90 – 71

(26-23; 46-39; 63-50)

Codigoro: Grassi R., Ferretti, Beccari 11, Tralli 22, Patroncini 8, Buzzoni 6, Grassi F. 25, Danieli 13, Cavazzini 2, Fiorentini 3. All. Patroncini.

Lions Cento: Chiusoli 13, Gallerani, Facchini 2, Guaraldi 26, Maini 7, Mestieri, Guidetti 4, Guidi 2, Passarini 17, Ansaloni. All. Alberghini.

L’inizio della gara è praticamente un Guaraldi contro Fenice: infatti, dei primi 14 punti degli ospiti, l’esterno centese ne mette a segno ben 12, con uscite laterali degne di categorie ben più elevate della Promozione; per quanto riguarda i padroni di casa inizio sfolgorante dei lunghi che tengono a contatto la Fenice nell’attesa che le guardie entrino in partita e permettano alla formazione codigorese di chiudere il primo quarto in vantaggio di tre lunghezze, sul 26 a 23, con primo campanello d’allarme per i Lions che, sebbene una percentuale al tiro elevatissima, erano già sotto nel punteggio. La seconda frazione del primo tempo inizia sotto i migliori auspici per i ragazzi della Fenice, che premono sull’acceleratore e costringono gli ospiti ad alcune palle perse che spezzano il ritmo dell’attacco centese, tanto che i padroni di casa toccano anche i 14 punti di vantaggio a pochi minuti dal termine; poi alcuni falli in bonus permettono ai Lions di rientrare in partita e chiudere il primo quarto in svantaggio di sole sette lunghezze (46-39). La terza frazione è sicuramente la meno avvincente della gara, in quanto gli attacchi non sono più fluidi come all’inizio, soprattutto gli ospiti che, costretti a giocare ad un ritmo non loro, iniziano a perdere lucidità sia in attacco che in difesa, dove vengono costantemente battuti dagli uno contro uno degli esterni codigoresi, che continuano a portare la gara su ritmi indiavolati che costringono gli ospiti a commettere dei falli che consentono ai ragazzi di coach Patroncini di consolidare il vantaggio sul 63 a 50. L’ultimo quarto è una cavalcata dei giovani codigoresi, che fanno a fette la zona di coach Alberghini e con una serie di triple e tiri dalla media si trovano sul +30 a pochi minuti dal termine e solo il grande carattere dei centesi permette ai Lions di chiudere la gara in svantaggio per soli 19 punti, sul 90 a 71.

P.G.S. CORTICELLA – SPARTANS FERRARA BASKET 54 – 61

(13-16; 22-33; 43-44)

Pgs Corticella: Marcheselli, Vallerin ne, Cristiani, Sorghini 16, Varignana 2, Niakate, Natalini 6, Stojanov 6, Nannuzzi 1, Mengoli 10, Boni 6, Montedoro 7. All. Bitelli.

Spartans Ferrara: Virgili 7, Manto 5, Marabini 6, Merlo 4, Schiavon 3, Ciliberti ne, Pasqualin 6, Soriani 6, Baruffa 3, Zanolli 12, Hinek 9.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – ARGELATO BASKET 52 – 48

(12-14; 20-21; 39-33)

Mascarino: Trevisan, Vinci 7, Bergami, Sgarzi 1, Tosarelli 8, Musto 11, Monari M. 2, Monari A. 5, Brochetto D. 6, Bernardini 4, Bellodi 8, Pagano ne. All. Brochetto L.

Argelato: Bonazzi, Benassi 9, Addivinola ne, Fabulli 4, Bolelli 3, Cristofori 8, Gadani 9, Accorsi 12, Riccioni, Nannetti, Tagliavini 3, Giacometti. All. Bretta.

RECUPERI

ARGELATO – NAVILE 57 – 62

(19-15; 37-28; 45-51)

Argelato: Accorsi 11, Cristofori 11, Benassi 8, Riccioni 8, Bolelli 5, Gadani 5, Nannetti 4, Fabulli 3, Bonazzi 2, Tagliavini, Busatto. All. Bretta.

Navile: Martelli 25, Ballardini 21, Riccobaldi 9, Sanmarchi 6, Castagna 1, Di Pasquale, Gargioni, Missoni, Rizzi, Tacconi, Bonvicini. All. Corticelli.

METEOR – FARO 70 – 64

(14-14; 34-27; 54-41)

Renazzo: Malagutti 6, Ventura 3, Alboresi 4, Grotto, Poluzzi, Meola 8, Calanchi 11, Ramponi, Campanile 17, Gentile 11, Angelini 10. All. Ansaloni.

Consandolo: Baldi 5, Pasetti 5, Taglioli 12, Cesari 9, Beccati 2, Foschini 8, Carnaroli 8, Zanetti 13, Mortara 2. All. Bolognesi.

CLASSIFICA

Omega Bologna, Happy BK CastelMaggiore, Peperoncino Mascarino, Navile Bologna 32; Argelato 26; Faro Consandolo Spartans Ferrara 22; Lions Cento 18; La Fenice Codigoro*, Vis 2012 Ferrara* 12; Pgs Corticella Bologna, Meteor Renazzo 10; Jolandina di Savoia 2.

GIRONE E 22° Giornata

GHEPARD BASKET – PALLACANESTRO PIANORO 73 – 68

MEDICINA BASKET 2007 – BASKET BUDRIO 65 – 53

(15-16; 33-25; 52-38)

Medicina 2007: Buresti 12, Bacci 4, Lenzarini 5, Pazzaglia, Ricci 11, Magli 4, Buscaroli 5, Idà 5, Ventura, Trippa 4, Martelli 4, Soldi 11. All. Brocchi.

Budrio: Bottazzi 2, Gualandi 4, Fughelli 13, Marcato 5, Generali 5, Mainardi 10, Maccagnani, Sarti 9, Mariotti 2, Bonaga 3. All. Simeone.

TATANKA BALONCESTO – BOLOGNA AIRLINES 61 – 65

(17-8; 31-31; 46-45)

Tatanka Imola: Campanella 16, Salvatori 2, Pederzoli 3, Pirazzoli 3, Midulla 1, Costantino 8, La Ferla 10, Strada 3, Franceschelli 3, Castagnetti 12, Simoni. All. Lanzi.

Airlines: Brusa 4, Mentuccia 6, Vignudelli 13,  Magagnoli 6, Lombardo 14, Beruschi, Chili 2, Urzino 1, Leone 5, Tonelli 8, Fiolo 4, Consolo 2. All. Munzio.

CSI SASSO MARCONI – FRESK’O SAN LAZZARO 49 – 65

PGS BELLARIA – PALL CASTEL S.P.T. 2010 62 – 55

(21-9; 34-21; 50-33)

PGS Bellaria: Sudano 2, Gianasi 13, Ottani, Scarenzi 2, Foresti, Franzioni, Masi 11, Pirazzoli 10, Poluzzi 9, Di Rienzo 6, Proto 5, Fontana 4. All. Bertuzzi.

Castel San Pietro 2010: Guastamacchia 3, Chiluzzi 3, Zuffa, Trivisonno 1, Galloni 4, Fiumi 6, Manaresi 6, Farné 7, Zaniboni, Vinera 7, Albertazzi 5, Conti 13. All. Morigi.

CASTIGLIONE MURRI BK – BASKET GIALLONERO 60 – 52

(18-11; 30-20; 38-38)

Castiglione Murri: Donati, Dettori 7, Rizzardi 13, Gandolfi 9, Ceresa 4, Reggiani 2, Stefanelli 3, Varotto 2, Bertini 4, Sanguettoli 2, Samoggia 2, Parchi 12. All. Bonfiglioli.

Giallonero Imola: Murati 9, DallOsso 12, Militerno, Creti T. 5, Masoni 7, Brusa 3, Vannini 5, Cocuzzo, Vignoli, Spoglianti 11. All. Creti A.

RECUPERO

CSI SASSO MARCONI – TATANKA 48 – 46

GIALLONERO – CASTEL SAN PIETRO 56 – 61

(12-16; 26-29; 40-39)

Giallonero Imola: Murati 7, Dall’Osso 4, Vicentini, Righini, Masoni 8, Brusa 2, Vannini 17, Cocuzzo, Vignoli 2, Biavati ne, Spoglianti 10, Pasquali 6. All. Creti.

Castel San Pietro: Guastamacchia 2, Chiluzzi 10, Gravinese 2, Zuffa 9, Mascagna, Galloni, Fiumi 7, Manaresi 7, Farnè, Vinera 8, Albertazzi, Conti 16. All. Morigi.

CLASSIFICA

Medicina 2007, Castiglione Murri Bologna 36; Pgs Bellaria Bologna 30; Ghepard Bologna** 28; Castel San Pietro 24; Pianoro,  Fresk’o San Lazzaro* 20; Giallonero Imola*, Bologna Airlines 18; Tatanka Imola 12; San Mamolo Bologna 10; CSI Sasso Marconi 8; BK Budrio 0.

GIRONE F 20° Giornata

FAENZA BASKET PROJECT – LA FIORITA BASKET 2011 43 – 61

(11-18; 25-28; 37-45)

Faenza: Troni 4, Santo 11, Grandolfi 7, De Lorenzi N.E., Dal Monte 5, Gregori, Catani, Pantani, Santandrea 5, Bombardini 2, Morsiani 6, Fabbri 1. All. Alfieri.

La Fiorita San Marino: Thiam 2, Galeotti 7, Giacomini 6, Zanotti E. 6, Papini 13, Giancecchi 4, Zanotti M., Barisic 3, Liberti Lo. 8, Bolletti 3, Pulvirenti 9. All. Liberti Lu.

FATA ROBA – TIGERS 48 – 65

(14-21; 29-37; 38-48)

Fusignano: Montanari 10, Baldini, Scardovi 9, Zanchini 2, Zanzi, Berardinelli 1, Nigro, Maestri 7, Bucchi 3, Vecchi 5, Miglioli 6, Pelliccia 5. All. Ortasi.

Villanova: Serpieri 8, Buo 10, Rossi n.e., Panzeri 5, Bronzetti 9, Di Giacomo, Bollini 5, Guiducci 8, Saccani 20, Rossi, Toni. All. Podeschi.

BASKET 2000 – INSEGNARE BK 53 – 60

(18-16; 26-36; 35-52)

BK 2000 San Marino: Borello 1, Bombini, Gambuti, Briganti 10, Stefanelli 2, Riccardi 7, Giannotti 4, Botteghi 6, Fiorani 11, Falconi, Terenzi 4, Felici 8. All. Rossini.

I.B. Rimini: Insero, Canini 17, Magnani 3, Alfarano 4, Gozi 5, Sansone, Semprucci 4, Pasini 2, Mussoni 9, Zaghini 15, Massaria 1. All. Badioli.

POL. STELLA – AICS JUNIOR BASKET 74 – 53

(13-15; 35-37; 56-51)

Stella Rimini: Amadori 18, Bomba 7, Del Turco 22, Di Martino, Distante 3, Naccari 13, Pinto 9, Quartulli, Verni 2. All. Casoli.

Aics Forlì: Naldi 5, Zanotti, Monday 2, Criveto 4, Ragazzi 8, Ruffilli 2, Galeotti 8, Fossi 2, Bergantini 17, Alberti, Guaglione 2, Battistini 3. All. Laghi.

BASKET CLUB RUSSI – EAGLES 60 – 71

(13-17; 35-36; 49-52)

Russi: Bagioni 3, Bramante, Castellari, Samori 13, Beghi, Laghi 8, Montanari 2, Porcellini 21, Stefanelli, Balzani 6, Franceschini 6, Spiriti 1. All. Tesei.

Morciano: Bordini, Masia 11, D’Aurizio 6, Ciotti 5, Tagliaferri 9, Arduini 2, Di Sciullo 13, Bigini 6, Bacchini 19. All. Villa.

E’ un BCR opaco quello che, nell’ultima uscita stagionale di regular season, è costretto a cedere il passo alle aquile di Morciano, brave a mettere sul campo del Pala Valli una maggiore intensità e fisicità, costringendo i biancoblu ad una sconfitta che di fatto obbliga i ragazzi di Tesei a trovare almeno due punti nelle ultime due difficilissime gare per continuare a coltivare il sogno playoff.

Partita sempre nelle mani degli ospiti, capaci di prendere qualche punto di vantaggio sin dalle prime battute e di mantenerlo; troppo caotici e confusionari i biancoblu che collezionavano errori al tiro e palle perse ma che riuscivano a chiudere il primo tempo sotto solamente di una lunghezza. Nel secondo tempo Morciano aumentava ulteriormente la fisicità mettendo in seria difficoltà i padroni di casa che non riuscivano a trovare più la via del canestro mentre gli ospiti spinti da una grande prova collettiva, riuscivano ad accelerare fino al +11 della sirena.

CRAL E. MATTEI – MASSA BASKET 2010 66 – 47

(19-19; 39-32; 50-37)

Spem Ravenna: Gigante 2, Bruni, Tocchi 14, Bigazzi 4, Fabbri 2, Bellanti 2, Vistoli 6, Cirillo 5, Zudetich 15, Morigi 16. All. Casciello.

MassaLombarda: Ugulini 6, Montanari 8, Lomonaco, Berardi R. 4, Asioli M. 9, Pinardi 4, Asioli G.M. 5, Valenti, Pongolini 2, Poniatowski, Bertini M. 3, Berardi L. 6. All. Bertini L.

RECUPERO

EAGLES – AICS 59 – 49

(16-18; 35-32; 45-40)

Morciano: Guastafierro, Bordini, Masia 13, D’Aurizio 4, Ciotti 2, Tagliaferri 15, Di Sciullo 7, Bigini 8, Bacchini 8, Rossi 2. All. Villa.

Aics Forlì: Bergantini 12, Naldi, Zanotti 2, Monday 7, Ragazzi 5, Ruffilli, Galeotti 11, Fossi, Alberti 8, Guaglione 4. All. Laghi.

CLASSIFICA

Stella Rimini 40; Spem Mattei Ravenna 32; Russi, La Fiorita San Marino 30; Tigers Villanova* 2; Faenza Project 20; Eagles Morciano* 14; Aics Forlì, BK 2000 San Marino 12; I.B. Rimini 10; Gardini Fusignano, Massa 6.

Serie B, la Baltur ipoteca la testa di serie numero 1. Benissimo Rekico, Tigers e BMR

SERIE B/B 26° Giornata

REKICO – ORVA 88 – 74

(28-15; 45-36; 63-57)

Faenza: Aromando 5, Petrini 2, Perin 17, Silimbani 5, Benedetti 3, Venucci 22, Iattoni 12, Pagani 6, Milosevic ne, Chiappelli 16, Brighi ne, Samorì. All. Regazzi.

Lugo: Valentini 1, Tinsley 3, Galassi 8, Filippini 14, Moretti 9, Stanzani 2, Rubbini 16, Colline ne, Gatto 10, Fowler 11. All. Galetti.

Serata da incorniciare per la Rekico. La vittoria con Lugo, oltre a portare l’en plein di successi nei sei derby romagnoli disputati, apre nuovi scenari in classifica. I risultati delle dirette concorrenti, mantengono i Raggisolaris al quarto posto insieme a Lecco, ma a soli due punti di distanza da Piacenza e a quattro da Crema, la seconda della classe, attesa al PalaCattani nell’ultima giornata. Nelle restanti quattro gare di campionato dunque si può pensare in grande.

In un PalaCattani vestito a festa come era prevedibile, Rekico e Orva non tradiscono le aspettative, con gli ospiti che partono forte portandosi sull’8-2 al 7’, sorprendendo i cugini con un gioco veloce e imprevedibile. I faentini però riordinano presto le idee e iniziano a segnare con continuità, ed è un canestro dell’ex Chiappelli a regalare il 22-11, anticipo del 26-11, che sarà anche il massimo vantaggio manfredo della gara. Lugo pare subire il contraccolpo psicologico, poi si affida al tiro da fuori e con Rubbini e Moretti si spinge fino al 34-39. Basta però che la Rekico dia nuovamente fuoco alle polveri, che con Iattoni e Pagani ritrova il vantaggio in doppia cifra: 45-34. Grande protagonista del primo tempo è anche Venucci che oltre a segnare da ogni posizione, regala assist al bacio ai compagni. Al rientro dall’intervallo, la Rekico non mostra la solita intensità e così Rubbini ne approfitta sparando triple con grande precisione. Prima trova la parità sul 50-50 poi il vantaggio: 53-52. Nessun problema però per i Raggisolaris, perché ci pensa capitan Benedetti a rispondere con la stessa moneta: il suo tiro da tre vale il 59-55, mini allungo che risulterà decisivo. La Rekico infatti prende in mano l’inerzia e non concede più nulla, andando in fuga con la schiacciata di Silimbani del 66-57, difendendo poi con grande attenzione e catturando ogni rimbalzo nato dagli errori al tiro dell’Orva, che non trova più la fluidità offensiva del terzo quarto. A far calare il sipario è Perin che, con 7 punti consecutivi, chiude i conti sul 76-64. Nel finale c’è gloria anche per Petrini, ala classe 2000, che proprio allo scadere segna il suo primo canestro in serie B.

BALTUR – BAKERY 81 – 63

(20-12; 41-36; 67-49)

Cento: Ba ne, Piunti 10, Vico 6, Chiera 12, Graziani ne, Pasqualin 14, D’Alessandro 5, Benfatto 5, Cantone 11, Mastrangelo ne,  Fioravanti 2, Rizzitiello 16. All. Benedetto.

Piacenza: Bracchi ne, Rombaldoni 15, Liberati 3, Stanic 2, Bruno 5, Perego 8, Guerra 2, Pederzini 8, Guaccio  10, Birindelli 10, Maggio ne, Libè ne. All. Coppeta.

Una Baltur cinica e spietata non lascia scampo alla Bakery e ipoteca il primo posto in classifica, a quattro giornate dalla fine delle prima fase. Rispetto all’ultimo precedente tra le due squadre, Coppeta si presenta all’appuntamento con Bruno e Guaccio nei primi cinque, Birindelli in panchina e Maggio in tribuna mentre Benedetto s’affida all’ormai consueto starting five con Pasqualin in cabina di regia. La Baltur si prende l’inerzia dell’incontro nel momento in cui fanno il loro ingresso in campo Chiera e Rizzitiello, che ispirano il parziale con cui Cento scappa sul +8 (20-12). In seguito, la Bakery si riavvicina coi canestri di Birindelli e Pederzini (28-26) ma Rizzitiello e Vico ricacciano indietro gli avversari (33-26, 16’). Piacenza s’affida allora all’esperienza di Perego e Rombaldoni, coi cui tiri liberi riduce il gap a soli tre punti ma il primo canestro centese di Fioravanti, su assist di Cantone, spedisce le due squadre negli spogliatoi sul 41-36. Al ritorno in campo il protagonista è Marco Pasqualin: un canestro dall’arco e un gioco da tre punti del playmaker veneto permettono a Cento di trovare il primo vantaggio in doppia cifra di giornata e, poco più tardi, e un altro missile dalla lunga distanza costringe la panchina ospite alla sospensione (52-40). Al ritorno in campo, la musica non cambia: un gioco da tre punti di Benfatto e i canestri pesanti di Rizzitiello e Cantone aggiornano infatti il punteggio sul 67-49, a 10’ dalla fine. La Baltur incrementa successivamente il vantaggio fino al +23 (78-55) e rallenta soltanto negli ultimi due minuti di gioco, quando anche l’obiettivo di portare a casa la differenza canestri è raggiunto.

BMR – ISEO SERRATURE 69 – 60

(15-14; 32-36; 52-45)

Basket 2000 Scandiano: Verrigni 3, Fontanili ne, Bertolini 7, Farioli 13, Bertocco 4, Dias 2, Motta 11, Legnini 8, Germani 8, Losi 13. All. Eliantonio.

Costa Volpino: Gorreri ne, Trevisan, Sabbadini 6, Coltro 10, Porfidia ne, Patroni ne, Zambonin ne, Caversazio 20, Di Meco 6, Franco 2, Mazic 10, Conte 6. All. Giubertoni.

Quaranta minuti di sofferenza per regolare il fanalino Costa Volpino, trascinata dai “senatori” Losi e Farioli: questa, in poche parole, la sintesi della sfida domenicale della Bmr, che si allontana definitivamente dall’ultimo posto e continua la propria rincorsa alla salvezza.

Dopo aver chiuso il primo quarto sopra di una lunghezza, la squadra di casa si trova a dover inseguire: gli ospiti, trascinati da un Caversazio incontenibile e autore di 16 punti nei primi 20’, toccano il +7 sul 25-32, con Motta e compagni che devono ricorrere agli straordinari per rimanere a contatto. Nella ripresa la Bmr sorpassa con una tripla di Losi, per poi provare a piazzare il break con un 2/2 di Bertocco ai liberi, una bella penetrazione di Bertolini ed un altro canestro di Losi che valgono un parziale iniziale di 9-0. Si segna poco, complice l’importanza della posta in palio, per cui le triple di Farioli e Bertolini valgono tantissimo, anche perché Costa Volpino segna il primo canestro della ripresa al 27’; Losi firma un’altra tripla per il 50-39, primo vantaggio in doppia cifra della partita, anche se a rovinare il parziale c’è il doppio tecnico comminato a Bertolini, che costa l’espulsione al numero 7 bianco-rosso-blu. Nel quarto periodo la Bmr allunga ancora, toccando il 59-45 dopo 2’ e costringendo la panchina ospite al time out; Coltro segna la tripla che vale il -11 per gli ospiti poi è costretto ad uscire, ma i bergamaschi non ne risentono e rientrano a -5 con la tripla di Mazic che vale il 63-58 con cui si entra nell’ultimo minuto e mezzo di gioco. A decidere le sorti della contesa è un gioco da tre punti di capitan Germani, che festeggia così nel migliore dei modi i 26 anni, a poco più di un minuto dal termine.

PALLACANESTRO CREMA – GORDON OLGINATE 82 – 87

TIGERS – TRAMAROSSA 91 – 80

(26-20; 51-38; 66-57)

Tigers Forlì: De Fabritiis 17 (3/4, 3/8), Papa 14 (3/3, 2/3), Carpanzano 13 (1/5, 3/6), Villani 13 (1/2, 2/4), Sacchettini 12 (6/10, 0/1), Cicchetti 9 (3/5, 1/3), Battisti 8 (3/4), Antonaci 5 (2/2), Zani, Agatensi (0/1), Pambianco, Rossi (0/1). All. Di Lorenzo.

Vicenza: Corral 17 (8/11, 0/4), Demartini 14 (4/4, 2/4), Svoboda 12 (0/1, 3/8), Montanari 11 (2/4, 1/3), Campiello A. 10 (3/6, 1/1), Chinellato 10 (2/2, 0/1), Kekovic 4 (1/3), Campiello U. 2 (1/2), Contrino (0/2), Rigon. All. Silvestrucci.

BASKET LECCO – VIRTUS BASKET PADOVA 71 – 69

GREEN BASKET 99 – LISSONE INTERNI BERNAREGGIO 88 – 82

NTS INFORMATICA – RIMADESIO 53 – 62

(11-18; 23-30; 33-49)

Rimini: Foiera 14 (3/4, 2/4), Busetto 13 (3/9, 1/3), Tiberti 7 (2/3), Toniato 6 (1/3, 1/1), Myers 6 (2/3, 0/4), Sipala 5 (1/5, 0/1), Caroli 1 (0/1, 0/4), Tartaglia 1, Signorini (0/1, 0/2), Moffa (0/1 da 3), Dolzan ne, Popov ne. All. Maghelli.

Desio: Perez 24 (5/8, 2/7), Fiorito 16 (1/1, 4/6), Fumagalli 7 (2/7, 0/5), Mazzoleni 5 (1/3, 1/3), De Paoli 4 (2/8), Parma 3 (1/1 da 3), Brown 2 (1/2, 0/2), Corti 1 (0/2), Malagutti (0/3), Casati (0/2, 0/3), Binaghi ne. All. Frates.

CLASSIFICA

P G V P
Baltur Cento 44 26 22 4 84.6
Pallacanestro Crema 38 26 19 7 73.1
Bakery Piacenza 36 26 18 8 69.2
Gimar Basket Lecco 34 26 17 9 65.4
Rekico Faenza 34 26 17 9 65.4
Tigers Forlì 32 26 16 10 61.5
Tramarossa Vicenza 32 26 16 10 61.5
Pallacanestro Aurora Desio 26 26 13 13 50.0
Virtus Padova 24 26 12 14 46.2
Gordon Nuova Pall. Olginate 22 26 11 15 42.3
NTS Informatica Rimini 20 26 10 16 38.5
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 18 26 9 17 34.6
Lissone Interni Bernareggio 18 26 9 17 34.6
Orva Lugo 16 26 8 18 30.8
Green Basket Palermo 12 26 6 20 23.1
Iseo Serrature Costa Volpino 10 26 5 21 19.2

A2 Femminile, Faenza sei fantastica! Serie B, le Tigers Parma hanno vinto il girone

SERIE A2/SUD 23° Giornata

LA MOLISANA CAMPOBASSO – PALL. FEMM. UMBERTIDE 59 – 77

TIGERS ROSA BASKET LIBERTAS – SCOTTI VASCO 51 – 80

(9-33; 27-52; 44-67)

Tigers Rosa Forli: Zampiga 7, Zavalloni 9, Vespignani 2, Ragazzini, Palmisano 1, Melandri 6, Patera, Gramaccioni 12, Balestra, Missanelli 9, Olajide 3, Duca 2. All. Castelli.

Empoli: Rosellini 18, Calamai ne, Gimignani 2, Chiabotto 15, Pochobradska 10, Lucchesini 2, Francalanci 2, Malquori 2, Manetti 12, Narviciute 2, Brunelli 15. All. Cioni.

INFA FEBA – INFINITYBIO 48 – 56

(8-15; 18-30; 32-49)

Civitanova: Orsili 5, Rosier 5, Paoletti ne, Perini 8, Bocola 4, Mataloni 14, Trobbiani, Marinelli, Pelliccetti ne, D’Amico ne, Ceccarelli 12 All. Matassini.

Faenza: Franceschelli 5, Schwienbacher 11, Coraducci, Morsiani 13, Tridello 2, Ballardini 17, Caccoli 2, Manaresi ne, Soglia 6, Minichino. All. Bassi.

MERCEDE – MATTEIPLAST 45 – 67

(18-18; 26-33; 37-52)

Alghero: Beretta 5 (1/2, 1/3), Obinu, Dzhikova 9 (0/5, 3/4), Spiga 7 (2/5, 1/2), Ceccanti 4 (2/4 da 2), Azzellini 9 (1/5, 1/2), Petrova 7 (3/5 da 2), Solinas, Manconi, Saias 4 (2/2 da 2). All. Cau.

Progresso Bologna: D’Alie 18 (8/10, 0/1), Monterumisi 2 (1/1 da 2), Cordisco 2 (1/2 da 2), Tassinari 11 (4/10, 0/1), Dall’Aglio 6 (2/3, 0/2), Storer 4 (2/4 da 2), Meroni 9 (4/5 da 2), Brevini 6 (3/5, 0/1), Poletti, Nannucci 9 (3/4, 1/1). All. Giroldi.

CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO – ANDROS BASKET PALERMO 57 – 86

RR RETAIL GALLI BK S.G.V. – SURGICAL CAGLIARI 93 – 67

CESTISTICA SAVONESE – SAN RAFFAELE BK ROMA 60 – 52

CLASSIFICA

Squadra P G V P PF PS

1

USE Rosa Scotti Empoli

40

21

20

1

1513

1251

2

RR Retail Galli San Giovanni

36

22

18

4

1736

1395

3

Andros Basket Palermo

34

21

17

4

1503

1285

4

Progresso Femm. Bologna

34

21

17

4

1523

1218

5

Infa Feba Civitanova M.

28

21

14

7

1392

1196

6

Infinity Bio Faenza

24

22

12

10

1453

1383

7

Carispezia Cestistica Spezzina

22

20

11

9

1289

1214

8

La Molisana Campobasso

20

21

10

11

1314

1244

9

Cestistica Savonese

18

21

9

12

1311

1348

10

Ceprini Costruzioni Orvieto

18

21

9

12

1249

1379

11

Pall. Femm. Umbertide

16

22

8

14

1290

1372

12

San Raffaele Roma

12

22

6

16

1398

1500

13

Tigers Rosa Libertas Forli

6

20

3

17

1042

1417

14

Surgical Virtus Cagliari

6

21

3

18

1091

1489

15

Mercede Alghero

4

22

2

20

1228

1641

SERIE B FEMMINILE 4° Giornata

POULE PROMOZIONE

BK CLUB VAL D’ARDA – B.S.L. SAN LAZZARO 68 – 54

TIGERS BASKET ACADEMY – ACETUM 56 – 46

(18-16; 37-23; 47-38)

Tigers Parma: Tomassetti 11, Petrilli 7, Accini 3, Rinaldi, Besagni 10, Minari  C. ne, Trevisan, Vaccari 21, Minari M. 2, Costi. All. Lopez.

Cavezzo: Siligardi 7, Bocchi 6, Cariani ne, Gasparetto ne, Balboni 2, Marchetti, Bordini ne, Finetti 8, Bernardoni 12, Calzolari 11, Bellodi ne. All. Carretti.

CLASSIFICA

Tigers Parma 16; Cavezzo, BSL San Lazzaro, Val d’Arda Fiorenzuola8.

 

POULE RETROCESSIONE

POL. LIB. CALENDASCO – CHEMCO 1974 I GIULLARI 65 – 66 dts

ROBY PROFUMI – MAGIK ROSA 73 – 66

Non si arresta la striscia positiva della Roby Profumi che sconfigge, per la quarta volta in stagione, la Magik Rosa Parma. Un derby che si concluso con il punteggio di 73 a 66 per le ragazze di coach Scanzani che hanno sempre guidato la gara anche con parziali in doppia cifra, raggiungendo il massimo vantaggio al ventottesimo minuto sul punteggio di 58 a 35. Nell’ultima frazione la Roby Profumi ha pagato la stanchezza delle tre gare disputate tra lunedì e mercoledì scorso nella semifinale nazionale di Chiusi. Nella gara di ieri, spiccano le prestazioni di Marchini e Bozzi, trentacinque punti in due, ma la nota più positiva arriva da Greta Piscina, dieci punti a referto per lei, che sta dimostrando di crescere giorno dopo giorno. La Roby Profumi viaggia spedita a punteggio pieno verso la fine della fase dei play out, ancora tre gare di cui due in casa contro Calendasco e Puianello, per poi dedicarsi alla fase regionale del campionato Under 18 sperando di conquistare, anche in questo caso, le semifinali nazionali.

CLASSIFICA

Valtarese 2000* 18; Calendasco 8; Magik Rosa Parma, I Giullari del Castello Puianello* 6.

C Gold, Guelfo agguanta il BB2016. C Silver, Anzola vola a +8, promozione vicinissima

SERIE C GOLD 23° Giornata

GUELFO BASKET – BOLOGNA BASKET 2016 72 – 65

(16-18; 42-32; 58-50)

CastelGuelfo: Bernabini 3, Rebeggiani ne, Baccarini, Grillini 9, Burresi ne, Musolesi 20, Santini 4, Pieri 2, Casagrande 4, Degli Esposti 7, Govi 6, Trombetti 17. All. Serio.

BB2016: De Pascale 4, Legnani 5, Poluzzi 8, Brigotti ne, Cortesi 23, Guerri 10, Fin 9, Cerulli, Brotza 4, Bertuzzi 2. All. Lolli.

Guelfo vince e aggancia Bologna Basket al quinto posto, assicurandosi il pass per i prossimi playoff. In una serata che si può definire quasi perfetta per i gialloblu, che solamente per un punto non hanno ribaltato la differenza canestri dell’andata, costanza e concentrazione sono state le chiavi del successo, e ora, a tre giornate dalla fine, il quinto posto solitario è più che mai alla portata. Le poche rotazioni, causate dalle numerose assenze, condannano invece Bologna Basket, che interrompe la striscia di tre vittorie consecutive. Ai rossoblu è mancato lo sprint finale e, dopo una rimonta strepitosa tra il terzo e l’ultimo quarto, hanno dovuto alzare bandiera bianca, nonostante i 23 punti del “solito” Cortesi e i 10 di un febbricitante Guerri.

Bologna Basket parte a razzo e vola sul 0-6 con le bombe di Poluzzi e Fin. Guelfo risponde con la stessa moneta e si riporta subito in carreggiata (8-8 al 4’). Le difese ballano, gli attacchi brillano: Grillini semina il panico nella difesa rossoblu, nell’altra metà campo, invece, le giocate della coppia Poluzzi-Cortesi mantengono il match in equilibrio. Al 10’, ospiti avanti 16-18. L’ingresso di Musolesi è energia pura per i padroni di casa, che piazzano un 9-0 di parziale e raggiungono il +8 (32-24 al 16’). Fin prova a scuotere i suoi infilando la tripla del -5 (32-27), ma nel finale di frazione Guelfo alza ancora di più i giri del motore e chiude sopra di dieci lunghezze all’intervallo: 42-32. Trombetti e Musolesi aprono un altro break in avvio di terzo quarto: spinti dal calore del pubblico del “PalaMarchetti”, i ragazzi di Serio toccano il loro massimo vantaggio (52-36 al 25’). Ma nel momento più critico, coach Lolli trova la chiave giusta per ribaltare l’inerzia del match, piazzando una difesa a zona. La mossa si rivela più che azzeccata e BB2016 accorcia notevolmente il passivo alla terza sirena: 58-50. Dopo il nuovo +10, firmato Musolesi, Guelfo stacca anzi tempo la spina e subisce l’ennesimo parziale di serata, che riporta i rossoblu a -2 (62-60 al 34’). In una fase di gioco molto confusa, i rossoblu azzardano più volte il sorpasso, ma il solo Cortesi non basta per rimettere la testa davanti. Nelle ultime curve è ancora Musolesi a prendere in mano i suoi, completando un gioco da tre punti (69-65 al 39’), poi ci pensa Grillini a chiudere i conti dalla lunetta, siglando il 72-65 finale. (g.p.)

GAETANO SCIREA BASKET – VIRTUS SPES VIS 57 – 80

(12-32; 24-47; 38-66)

Bertinoro: Frigoli 11, Solfrizzi En. 4, Cristofani, Conocchiari, Zoboli 5, Ravaioli 8, Gellera Malvolti 5, Del Zozzo 4, Biandolino, Godoli 6, Bracci 14, Solfrizzi Em.. All. Selvi.

VSV Imola: Dalpozzo 5, Dal Fiume 2, Boero 12, Nucci 17, Creti, Casadei 13, Ranocchi 4, Sassi, Sangiorgi 10, Zytharyuk 17. All. Tassinari.

B.S.L. – DIPLAST 79 – 86

(19-19; 37-42; 58-68)

San Lazzaro: Lolli 15, Baietti ne, Annunzi ne, Quadrelli, Fabbri 11, Rossi 7, Mellara 4, Perini, Rosa 2, Cempini 14, Guazzaloca 13, Allodi 13. All. Bettazzi.

Montecchio: Grisendi 7, Borghi ne, Guardasoni 5, Seclì 12, Di Noia 10, Basso 9, Guidi 11, Corrias ne, Gruosso 7, Vanni 23, Negri 2, Giglioli. All. Cavalieri.

PASTA DALLARI – SALUS 74 – 89

(24-23; 45-42; 58-71)

LG Competition Castelnovo Monti: Canuti 11, Corradini 2, Barigazzi, Magnani 11, Šimaitis 15, Levinskis 5, Guarino 11, Torlai ne, Mallon 8, Garofoli 2, Pitton 9. All. Diacci.

Salus Bologna: Branzaglia ne, Savio 5, Granata 4, Tugnoli 23, Percan 10, Veronesi, Gebbia, Stojkov 17, Arletti, Polverelli 14, Trentin 16. All. Fili.

La LG gioca bene per venti minuti, poi sparisce dal campo, con i bolognesi bravi ad approfittarne e che raccolgono un’altra vittoria che li conferma al 4° posto solitario in classifica. Castelnovo deve fare a meno di Rossetti (bloccato nel pre-partita da un’indisposizione) e Parma Benfenati, mentre la Salus deve nuovamente rinunciare al lungodegente Amoni.

Il primo quarto è molto avvincente con tanti canestri da una parte e dall’altra del campo. Le due formazioni si tengono marcate, con Tugnoli e Trentin protagonisti offensivi della Salus e capitan Guarino bravo a tenere in partita i padroni di casa. Il punteggio è in grande equilibrio e si segna tanto soprattutto nel finale con la Pasta Dallari avanti di 1 dopo i primi 10 minuti (24-23). Nuovo parziale di 5-0 ad inizio secondo periodo per Castelnovo che mantiene il vantaggio, ma Stojkov inizia a punire la da 3 la difesa dei montanari e la Salus rimane a contatto. Nella seconda metà del quarto la LG gioca un ottimo basket e firma un parziale da 13-3 che la spinge sino al +10. I felsinei reagiscono e con un contro break da 7-0 tornano ad un solo possesso di distanza, poi Stojkov sulla sirena firma dalla distanza il 45-42  con cui si conclude il primo tempo. Al rientro dagli spogliatoi Castelnovo torna sul +7, ma i montanari iniziano a sbagliare in attacco e difendono l’area con scarsa intensità: la Salus ne approfitta e punisce a ripetizione la zona della LG con un mega parziale da 20-0 che chiude il match. Impressiona il blocco psicologico dei padroni di casa, che perdono fiducia in entrambi i lati del campo e tornano a segnare dopo oltre sei minuti quando il risultato è già compromesso. I bolognesi arrivano sino al +17 prima di una reazione di Castelnovo nel finale di quarto. Gli ospiti iniziano bene anche gli ultimi dieci minuti, ma la Pasta Dallari prova comunque a riaprire il match e con un parziale di 8-0 si riporta a sole 8 lunghezze. Ci pensa però la tripla di capitan Savio a spegnere le speranze dei padroni di casa che subiscono un nuovo break da 7-0 che ipoteca il risultato. Succede poco nel finale e alla sirena è 74-89 per la Salus.

NUOVA PSA – ACADEMY BASKET 66 – 73

(13-18; 27-32; 44-55)

Modena: Cappelli 2, Vivarelli ne, Pederzini, Basilicò, Riccio 2, Tamagnini 4, Nasuti 11, Riguzzi 2, Vucinovic 26, Franko 19, Stucchi ne. All. Spettoli.

Fidenza: Bricchi ne, Barga 16, Tardivi, Dmitrovic 3, Longoni 4, Gangarossa 3, Giani 6, Bialkowski 6, Biasich, Morciano 27, Diop 8. All. Zanardi.

La Psa cede, con l’onore delle armi in casa, contro una Fidenza concreta, attenta e trascinata dai 27 punti di Francesco Morciano. Con un’intesa ancora tutta da trovare fra Capitan Riguzzi ed il neo arrivato Franko, la Psa rimanda nuovamente l’appuntamento con la prima vittoria casalinga stagionale.

Nel primo quarto è buona la partenza dei padroni di casa che costringono al time out gli ospiti sul 6-7. Dal minuto di sospensione gli ospiti, che faticheranno per tutta la gara a contenere lo strapotere di Vucinovic in area, mettono a segno il primo break, chiudendo avanti il primo quarto sul 13-18. Nel secondo quarto la reazione della Psa è forte e vale il -2, sul 20-22. A rimettere nell’ordine delle cinque lunghezze (27-32) il divario all’intervallo lungo, ci pensa uno scatenato Morciano dalla distanza. Nella ripresa Fidenza esce meglio dagli spogliatoi allungando prima sul 35-43, per poi chiudere il parziale a +11, sul 44-55. Nell’ultimo e decisivo parziale la Psa tenta il tutto per tutto riuscendo ad accorciare sino al -2 grazie alle “bombe” di Franko e Nasuti. Sforzo non premiato dalla fortuna, con Fidenza che, gestendo bene gli ultimi tre possessi in bonus, chiude avanti sul 66-73.

POL. PONTEVECCHIO – LA.CO. 72 – 77

(15-19; 36-40; 51-54)

Pontevecchio: Folli 12, Degregori 8, Bonaiuti 14, Buriani 2, Gianninoni 15, Brancaleoni ne, Nanni 13, Mantovani, Di Rauso 2, Minerva, Bergami 6, Vetere ne. All. Carretto.

Flying Balls Ozzano: Folli 10, Masrè 6, Morara 4, Chiusolo 6, Corcelli 5, Lalanne 7, Magagnoli ne, Zambon ne, Martini 8, Dordei 18, Agusto 13, Agristi. All. Grandi.

I ragazzi di coach  Grandi devono sudare ben oltre le classiche sette camicie per espugnare il campo del Pontevecchio e centrare la vittoria consecutiva numero 15, in attesa dello scontro diretto con Fiorenzuola in programma sabato prossimo. Finisce con Ozzano vittoriosa 77 a 72, un +5 che riassume perfettamente le difficoltà che i biancorossi hanno dovuto superare per portare a casa i due punti.

Che il Pontevecchio potesse creare più di un problema alla formazione ozzanese lo si era capito dall’inizio sprint dei padroni di casa, che con l’ex Nanni e un Bonaiuti superlativo portano i padroni di casa sul 12 a 4 dopo quattro minuti.  I Flying ci mettono un po’ ad entrare in partita, ma quando lo fanno diventano implacabili, con il trio Dordei-Chiusolo-Agusto che disegnano un contro parziale di 15 a 3 che vale il +4 al primo mini-riposo (14-19). Con capitan Martini in grande spolvero e con una difesa ozzanese che si mantiene compatta ed intensa, in avvio del secondo quarto Pontevecchio precipita a -13 (15-28 al 12’). Nel momento di maggior difficoltà, quando numerose palle perse in impostazione di gioco facevano pensare alla possibile fuga degli ospiti, Pontevecchio si affida alle triple del trio Nanni-Bonaiuti-Folli per creareun 9-0 di parziale che riavvicina gli amaranto fino al -4 al minuto 17 (26-30). Ozzano torna a respirare con Folli e Masrè, ma sulla sirena Bonaiuti realizza la quarta bomba di serata per il 36-40 all’intervallo lungo. In avvio del terzo quarto Ozzano tiene il comando del gioco ma la situazione si complica con il 5° fallo di Chiusolo (tecnico) che lo estromette anzitempo dai giochi. La partita si innervosisce, anche la panchina amaranto viene punita con un tecnico, sotto canestro la fisicità delle due squadre si fa sentire, gli attacchi faticano a trovare la via del canestro, ma al minuto 28 Gianninoni dalla lunetta impatta a quota 51. Importante è la tripla di Aaron Lalanne che a poche manciate di secondi dalla terza sirena trova dai 6,75 un’importantissima bomba per il +3 Ozzano (51-54). Si decide tutto nell’ultima frazione; una tripla di Masrè e un canestro di Aldo Martini portano Ozzano sul +6 (53-59 al 32’), Pontevecchio risponde con il giovane Folli.  Tutti i tentativi d’allungo ozzanesi con Agusto, Lalanne e Corcelli, vengono sempre interrotti dai canestri di padroni di casa che, perso per falli il lungo Di Rauso, si affidano ai punti di Gianninoni, Folli e le triple di Bergami per rimanere a contatto e trovare ad 1’27” il pareggio a quota 70. Finale thrilling, Dordei ed Agusto svettano a rimbalzo e fanno un fondamentale 4/4 dalla lunetta (nel mezzo un errore al tiro di Bonaiuti) per il +4 Flying Balls (70-74); Nanni sbaglia da sotto, Corcelli cattura con forza il rimbalzo e Folli va in lunetta per un 1/2 che porta a 5 il vantaggio ozzanese. Dall’altra parte Pontevecchio realizza il -3, ma nell’ultimo possesso Matteo Folli va a prendersi il fallo e, realizzando entrambi i liberi, assicura il successo alla La.Co. timbrando il +5 finale.

ALBERTI E SANTI – PALL. TITANO 90 – 64

(17-18; 43-31; 61-52)

Fiorenzuola: Resca (0/2, 0/1), Colonnelli 8 (2/2, 0/5), M. Lottici (0/1, 0/2), Garofalo 19 (5/9, 2/3), Klyuchnik 16 (5/9), Galli 10 (2/3, 0/3), Sichel 9 (2/3, 1/4), Zaric 2 (1/2), Scekic 16 (6/6), Marletta 7 (1/4, 1/1), Zucchi 3 (1/2 da tre), Trobbiani ne. All. S. Lottici.

San Marino: Sinatra 6 (1/8, 1/2), Grassi 7 (3/7, 0/3), Zannoni 10 (4/8, 0/2), Aglio 20 (6/14 2/6), Padovano 12 (5/9, 0/2), Ricci 4 (2/3, 0/1), Galassi 5 (1/1, 1/3), Macina (0/1 da tre), Calegari (0/2), Gamberini ne. All. Foschi.

CLASSIFICA

FLYING BALLS OZZANO 42 23 21 2 1829 1488 +341
FIORENZUOLA 1972 42 23 21 2 1836 1545 +291
VSV IMOLA 40 23 20 3 1853 1603 +250
SALUS BOLOGNA 30 23 15 8 1730 1578 +152
GUELFO CASTELGUELFO 24 22 12 10 1621 1607 +14
BOLOGNA BASKET 2016 24 23 12 11 1626 1632 -6
ARENA MONTECCHIO 22 23 11 12 1830 1864 -34
ACADEMY FIDENZA 20 22 10 12 1597 1644 -47
PONTEVECCHIO BOLOGNA 20 23 10 13 1592 1666 -74
SAN MARINO 18 23 9 14 1640 1725 -85
LG COMPETITION CASTELNOVO M. 14 23 7 16 1539 1628 -89
GAETANO SCIREA BERTINORO 12 23 6 17 1354 1483 -129
BSL SAN LAZZARO 8 22 4 18 1462 1707 -245
PSA MODENA 2 22 1 21 1452 1791 -339

SERIE C SILVER 23° Giornata

VIS 2008 – PALLACANESTRO CASTENASO 52 – 77

(14-15;25-33; 36-58)

Vis Ferrara: Antoci 9, Natali 4, Grazzi 8, Oseliero, Tedeschi, Brlli, Drigo 20, Toncic, Fiore, Gamberini 4, Mancini 5, Caselli 2. All. Campazzi.

Castenaso: Curione 1, Baraldi 2, Fornasari 8, Spinosa 3, Betti 16, Cardinali, Campagna 3, Quaiotto 21, Parenti 8, Nardi, Venturi 1, Magnani 14. All. Conti.

ME CART – DULCA 73 – 72

(19-21, 31-43, 50-52)

S.B. Cavriago: Zecchetti, Mazza, Fantini 3, D’Amore 19, Baroni 3, Pezzi 18, Lorenzani, Franzoni 11, Bernardoni, Cantaglli ne, Vecchi 1, Pedrazzi 18. All. Martinelli.

Santarcangelo: Fornaciari 10, Bianchi 7, Cunico 27, Fusco, Canini, Giuliani, Dini 12, Raffaelli 4, Pesaresi 11, Ramilli 1, Saponi. All. Bernardi.

REBASKET – GINNASTICA FORTITUDO 81 – 59

(23-20; 35-36; 57-48)

Castelnovo Sotto: Tognato 9, Nunziato 2, Castagnaro 24, Defant 13, Ferrari 4, Dall’Asta 2, Battaglia 5, Amadio 4, Simonazzi 3, Tondelli 2, Lusetti 13. All. Casoli.

S.G. Fortitudo: Zucchini 6, Pampani 13, Tosini 6, Zinelli, Galassi, Mandini 14, Pederzoli 4, Zanetti 1, Pontrelli 2, Pesino 7, Bonazzi 2, De Denaro 4. All. Tasini.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – RIVIT 62 – 61

(5-10; 23-30; 45-42)

Castel San Pietro: Bonetti ne, Dall’Osso 19, Laaboudi ne, Pedini 8, Beccaletto 6, Cavina 2, Zambrini 4, Pellacani 2, Lugli 14, Zuffa ne, Governatori 7, Sabattani. All. Mertinelli.

Grifo Imola: Turrini, Biancoli 3, Baruzzi, Russu 9, Lanzoni 8, Lucchetta 2, Orlando 13, Zaccherini, Sgorbati 17, Martini 7, Borgognoni, Castelli 2. All. Palumbi.

La Rivit perde il derby contro l’Olimpia. Parte forte Imola che si porta subito in vantaggio per 10-2. La grande intensità permette alla Grifo di prendere tanti rimbalzi in attacco e di aver molte possibilità per allungare ulteriormente, che, però, la Rivit non sfrutta per la poca lucidità in attacco, così l’Olimpia riesca a ricucire il parzialmente il gap. Nel secondo quarto, dopo qualche minuto d‘equilibrio, la Grifo tenta di nuovo l ‘allungo senza, però, riuscire a scavare un solco profondo ed il canestro allo scadere della squadra di casa fissa il risultato sul 23-30. Nel terzo quarto la Grifo non rientra con la stessa intensità e la reazione dell’Olimpia fa sì che il vantaggio si assottigli fino all’aggancio prima ed al sorpasso poi sul finire di quarto. Nell’ultima frazione la Grifo rimane sotto nel punteggio fino a due minuti dalla fine, quando, con un break di 8 punti, la Rivit ritorna avanti di tre lunghezze. Qui una serie di bombe fissano il risultato sul 61-61 a 25″ dalla fine. La decide un 1/2 di Zambrini dalla lunetta a -12″ e perché l’ultimo tiro Grifo, nonostante tanti secondi a disposizione, si spegne sul ferro.

OTTICA AMIDEI – GRUPPO VENTURI 71 – 77

(15-21; 36-38; 57-58)

Castelfranco: Ayiku 8, Pizzirani, Tomesani 15, Frilli 3, Coslovi 3, Vannini, Del Papa 16, Righi 16, Villani 10, Tedeschini ne. All. Boni

Anzola: Gandolfi ne, Bortolani 13, Parmeggiani S. 13, Zucchini 5, Parmeggiani F. 4, Venturi L. ne, Gamberini 4, De Ruvo 13, Venturi N., Venturi D. 2, Albertini 6, Mazza 17. All. Trevisan.

“Derby della Via Emilia” sulle tavole del PalaReggiani, grande cornice di pubblico che l’atmosfera elettrizzante.

Coach Boni parte col solito quintetto, mentre Anzola risponde con Bortolani, De Ruvo, Mazza, Albertini e Venturi N. Il primo quarto viaggia sui binari dell’equilibrio fino alla fine, quando i biancoverdi incappano in qualche minuto di secchezza offensiva che porta il punteggio da 15-11 a loro favore al 15-21 per gli ospiti che conclude il quarto. Nel secondo periodo coach Boni decide di giocarsi l’arma del cambio difesa e paga subito ottimi dividendi, poiché grazie a tre triple in fila di Righi, Ayiku e Coslovi, mette a referto subito un controparziale di 11-0 che riporta avanti l’Ottica Amidei per 26-21. La partita vive di continui parziali fatti e restituiti, al 16’ si è sul 28 pari. A questo punto qualcosa nei meccanismi difensivi biancoverdi si inceppa e vengono concesse tre triple aperte agli ospiti, che puntualmente ringraziano e rimettono il naso avanti alla sirena di metà partita, sul 36-38. Coach Boni ricarica i suoi, nello spogliatoio, vengono riguardate alcune situazioni che hanno messo in difficoltà la difesa di casa e si ritorna in campo. L’Ottica Amidei continua ad alternare le difese per costringere Anzola ad un giro palla poco fluido, con risultati alterni ma la partita non prende una piega decisiva nemmeno nel terzo quarto, che termina con Anzola avanti di una solo lunghezza (57-58). Nella frazione conclusiva, Anzola è sempre avanti nel punteggio, ma soltanto di uno o due possessi al massimo. La partita è molto dura ed intensa, i contatti sotto entrambi i canestri non si contano, ma i biancoverdi, ricordiamo sempre orfani di un giocatore fondamentale come Tedeschini, lottano con le unghie e con i denti per rimanere aggrappati al match. Al 38’ si è sul +5 ospite (68-73); Castelfranco ha un paio di occasioni per rientrare anche a -2, ma purtroppo non vengono colte, Righi fa 1/2 dalla lunetta per un -4 ad un minuto scarso dal termine e si arriva ai secondi finali con questo scarto. Tomesani recupera un pallone fondamentale, sembra subire un contatto non propriamente regolamentare, ma riesce comunque a dare palla a Righi, che tira in transizione da 3 punti, prendendo solo il ferro e su questo tiro si spengono le speranze biancoverdi. Il match termina con gli ospiti che vincono 71-77.

CREI – PALLACANESTRO MOLINELLA 60 – 58

(16-12; 34-22; 47-40)

Granarolo Basket: Salicini 8, Bianchi 4, Masetti ne, Spettoli 10, Paoloni 3, Ballini 5, Bernardinello, Cristalli 4, Carini ne, Marega 17, Neviani 9. All. Carrera.

Molinella: Guazzaloca 8, Brandani 22, Checcoli ne, Ranzolin 11, Frignani 2, Frazzoni, Capobianco 2, Lanzi 3, Ramini 6, Regazzi 4, Paolucci ne. All. Baiocchi.

BERNAITALIA – NOVA ELEVATORS 74 – 68

(18-17; 36-36; 52-51)

Medicina: Jdidi ne, Bonetti 3, Tinti 14, Marinelli 3, Mini 18, Govi 5, Biguzzi 10, Lorenzini 8, Stagni ne, Verde ne, Rambelli 9, Seracchioli 5. All. Bacchilega.

Vis Persiceto: Carpani, Segata ne, Verardi 14, Baccilieri 10, Novi 14, Scagliarini, Moruzzi, Zappoli 2, Vaccari ne, Rusticelli 18, Almeoni 10. All. Berselli.

Torna alla vittoria la Bernaitalia che, sul proprio campo, sconfigge una mai doma Vis Persiceto al termine di una partita combattuta. Massimo equilibrio tra le due formazioni, ogni tentativo di fuga medicinese è ben rintuzzato da una ordinata Vis; nell’ultimo quarto i punti di Mini e Tinti scavano l’ultimo decisivo allungo che porta Medicina a conquistare due punti importanti.

CVD BASKET CLUB – PALL. NOVELLARA 68 – 56

(12-12; 30-26; 48-47)

CVD Casalecchio: Dawson 10, Trois 5, Masetti 2, Sighinolfi 10, Penna, Skocaj 5, Fuzzi 18, Taddei 6, Lelli 2, Santilli 6, Falzetti 2. All. Lanzoni.

Pallacanestro Novellara: Margini 5, Folloni 4, Rinaldi 4, Morgotti, El Ibrahimi 6, Carpi 5, Ciavolella 18, Aguzzoli, Bartoccetti 5, Astolfi 9, Dilas. All. Spaggiari,

CLASSIFICA

ANZOLA 38 23 19 4 1665 1480 +185
CNO SANTARCANGELO 30 22 15 7 1686 1464 +222
NOVELLARA 30 23 15 8 1637 1523 +114
REBASKET CASTELNUOVO 28 22 14 8 1537 1420 +117
GRANAROLO BASKET 28 23 14 9 1615 1560 +55
VIRTUS MEDICINA 26 23 13 10 1685 1619 +66
VIS PERSICETO 26 23 13 10 1575 1594 -19
CVD CASALECCHIO 24 23 12 11 1498 1479 +19
MOLINELLA 24 22 12 10 1393 1410 -17
CASTELFRANCO EMILIA 22 23 11 12 1747 1669 +78
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO 22 23 11 12 1541 1552 -11
SCUOLA BASKET CAVRIAGO 20 21 10 11 1478 1475 +3
CASTENASO 20 22 10 12 1480 1566 -86
GRIFO IMOLA 10 23 5 18 1532 1688 -156
VIS 2008 FERRARA 6 21 3 18 1331 1578 -247
S.G. FORTITUDO BOLOGNA 6 23 3 20 1449 1772 -323
1 2 3