Author Archives: admin

Serie B, il totem Cecchetti al centro dell’area della Bakery

La Bakery Basket Piacenza comunica di aver raggiunto l’accordo con Alessandro Cecchetti per la nuova stagione di Serie B.

Alessandro Cecchetti, pivot romano, classe 1991, 2 metri per 115 chili, cresciuto nelle giovanili dell’Eurobasket Roma, è un centro di grande esperienza e nella passata stagione ha vestito la maglia della Civitus Allianz Vicenza. La sua carriera cestistica ha inizio nelle giovanili dell’EBK, terminato il percorso da under, nel 2010, muove i suoi primi passi in serie B con Fossombrone. L‘esperienza acquisita con la compagine marchigiana gli ha permesso di passare in piazze ancora più importanti. Nel 2011 è la volta di Recanati, il primo tassello di una lunga carriera. Nella stagione successiva Cecchetti è chiamato a vestire la maglia di Latina per poi passare nel 2013 a San Severo, squadra con la quale scenderà in campo nuovamente nel 2016. Nella  stagione 17/18 il centro romano torna a calcare il parquet della Capitale in Serie A2 con la Leonis Roma, per poi completare il campionato in terra sicula con Green Basket Palermo. Un vero highlander di Serie B dopo l’esperienza con la maglia del trifoglio, Alessandro, prima di sbarcare a Vicenza nel 2021, passa per Roma, Cassino e Pozzuoli.

Serie D, Bergantini, colpaccio per l’International

International Imola è lieta di annunciare di aver raggiunto un accordo con Fabio Bergantini per la stagione 2022-2023. Il talentuoso playmaker classe 1998, reduce da una annata in C Silver, è il secondo acquisto del mercato estivo biancorosso.

Fabio cresce nel settore giovanile dell’AICS Forlì, società con la quale esordisce in Serie D nel 2017, disputando 15 partite con un record di 13 punti segnati. Nelle due annate successive registra un totale di 59 presenze, poi nel 2017-2018 sbarca in C Gold con Gaetano Scirea Bertinoro, totalizzando 12 presenze e un massimo di 13 punti realizzati. Nel biennio seguente torna in Serie D con Selene Basket S. Agata, passando dagli 11.5 punti in 31 gare del primo anno ai 13.6 punti in 18 partite del secondo, migliorando anche il proprio record in singola gara dai 24 ai 29 punti. Infine trascorre la stagione 2021-2022 a Imola, sponda Grifo, disputando la C Silver: in 22 partite segna 6.7 punti con un record di 22 punti.

C Gold, il BB2016 si rinforza sul perimetro con Tinsley!

Il mercato del Bologna Basket 2016 si chiude col botto. Il team di coach Lunghini ha infatti ingaggiato Thomas Tinsley, guardia classe 1996, reduce da 5 anni di grande qualità nella serie cadetta.

Alto 1,93 m per 90 kg, Tinsley è nato a Riva del Garda il 26 gennaio e prende il cognome dal padre inglese originario di Cambridge. Nell’ultima stagione ha giocato in B in Sicilia, nella Cestistica Torrenovese, squadra di fascia alta del campionato, dove in 33 partite ha segnato 224 punti, con una migliore prestazione di 17 contro il Talos Basket Ruvo e aggiungendo 2,6 rimbalzi e 1,3 assist di media. Giocatore potente e dotato di ottima tecnica, è in grado di fare canestro sia da situazioni di pick&roll che in arresto e tiro, dalla media così come dalla lunga distanza, ed andrà a potenziare ulteriormente il già competitivo roster dei rossoblu. Thomas inizia a giocare in Trentino a 15 anni, dove viene notato dalla Nazionale Giovanile e dalla Reyer Venezia in cui rimane fino al 2015, collezionando 6 presenze in prima squadra e diverse apparizioni alle finali nazionali Under di categoria. Dopo una stagione in BBL (la lega britannica) con i Bristol Flyers, nel 2016/17 torna in Italia firmando con Lugo, dove vince il campionato di C Gold ad una media di 7,6 punti e 4,9 rimbalzi in 33 partite. Viene confermato nella squadra ravennate per la stagione successiva, sempre in B Nazionale (7,3 punti e 4,2 rimbalzi in 32 gare), poi l’arrivo a Piadena, dove gioca tre anni ad una media di 8,6 punti e 4,6 rimbalzi, con un high di 21 punti contro Fiorenzuola nell’ultimo campionato.

Per la C Gold è dunque un giocatore di categoria superiore e rappresenta un rinforzo di pregio per la formazione delle Due Torri.

C Gold, Farabegoli approda ai Baskers

Per arricchire il parco lunghi, i Baskérs Forlimpopoli trovano l’accordo con un atleta dal pedigree estremamente interessante. Perciò la 24enne ala forte Dario Farabegoli approda alla corte di Agnoletti e vestirà i colori biancorossi per la stagione sportiva 2022/2023.

Formatosi nel florido settore giovanile di Cesenatico, farà il suo esordio al piano di sopra con Bertinoro (vi giocherà tre stagioni e mezzo in due fasi) in qualità di Under. Poi addirittura tre anni di B con Cento, Valsesia e l’ultimo diviso fra Lugo e Reggio Emilia. Nel 2021/2022 aveva iniziato la stagione sul Colle (C Silver), per poi chiuderla nella sua Cesena, disputando i playoff in serie D.

Giocatore esperto, nonostante la giovane età, Farabegoli sa passare con estrema facilità dal gioco spalle a colpire dall’arco, in virtù della sua mano educata.

Serie D, Folloni è il secondo colpo del La Torre

La Berrutiplastics Torre aggiunge un secondo, nuovo, tassello al proprio roster per la prossima stagione, sempre nel reparto guardie. Dopo Frilli, coach Corradini avrà a disposizione Andrea Folloni, classe 2002, cresciuto nella Pallacanestro Correggio, dove, nel campionato appena concluso, ha terminato il proprio cammino nelle giovanili, raggiungendo le Final Eight in Under 19 Gold, oltre a essere aggregato al roster della C Silver e aver giocato in Prima Divisione, campionato vinto dalla sua società.

Il ds Alberto Severini commenta così questo innesto: “Proseguiamo nell’ottica di costruire un roster bilanciato, ruolo per ruolo, tra giocatori più esperti e più giovani. Ora, tra conferme e nuovi innesti, sugli esterni abbiamo un pacchetto completo, in attesa di sapere se potremo contare anche su Filippo Mazzi, che sta valutando, per motivi personali, se proseguire l’attività o fermarsi”.

Ci sono altre novità nel roster? “Sì, salutiamo, con malcelato dispiacere, l’ala-pivot Matteo Magliani, che si trasferisce fuori provincia e non può più continuare con noi. Arrivato dalla Sampolese nell’estate del 2019, è stato davvero importante poter contare su di lui in questi anni, persona seria e giocatore prezioso. Restando sotto canestro, difficilmente continuerà Matteo Margaria. Vedremo se ci saranno occasioni di mercato in questi ruoli, dove peraltro già nell’ultimo anno abbiamo valorizzato i giovani Campani e Martelli, al fianco di un elemento esperto come Alberto Davoli. Intanto, stiamo completando le valutazioni per decidere quali Under 19 aggregare al gruppo”.

C Silver, Marabini, volto nuovo per la Grifo

Dopo aver fatto parte della fantastica cavalcata del Basket Lugo, Nicola Marabini sarà un giocatore della Grifo Basket Imola per la stagione sportiva 2022/2023.
Nicola, cresciuto cestisticamente nel Basket 95 Faenza, nonostante la sua giovane età, vanta già 5 presenze in serie B, tutte con la maglia dei Raggisolaris, con i quali ha giocato nella stagione 2020/2021, arrivando a sfiorare il sogno promozione, infranto solamente ai quarti di finale dei Play Off. Nella scorsa stagione il play faentino, classe 2002 ,è sceso di categoria per avere maggiore spazio e mostrare le sue vere qualità. Scelta che si è rivelata corretta fin da subito, infatti proprio alla prima di campionato ha segnato il suo record di punti stagionali.

C Gold, Kuvekalovic colpo del BB2016, ma anche Simone Conti…

Comincia col botto il mercato per il Bologna Basket 2016. I rossoblu aggiungono al loro roster un giocatore di grande esperienza e qualità come Borko Kuvekalovic, ala serba di 2 metri, classe 1995.

Dopo aver collezionato tre promozioni in Serie B dal 2017/18 ad oggi, nello scorso campionato Kuvekalovic ha militato nella BLE Juvecaserta in C Gold Campania, raggiungendo le semifinali. Borko ha concluso la stagione con 577 punti segnati, una media di 17 punti in 34 partite, con una migliore prestazione di 27.

Sono arrivati anche due giocatori di grande spessore sportivo ed agonistico, il playmaker Simone Conti e  l’ala Iheb Ben Salem.

Il primo proviene da una famiglia di cestisti (suo padre è stato giocatore ed allenatore ed è fratello di Alberto che giocò nel BB2016 nel 2020-21). È una guardia capace di trattare la palla e con grandi doti realizzative,  come ha dimostrato nella sua ultima stagione a Castel Guelfo, in C Silver, dove ha trascinato i gialloblu alla promozione. In 26 partite ha infatti segnato 576 punti, con una media di oltre 22, una migliore prestazione di 40 e alcune volte oltre i 30 punti. Alto 1,83 per 77 kg, ha nel pick’n roll e nell’arresto e tiro le sua carte vincenti, cui aggiunge talento e buona personalità.

Il secondo, invece, è italiano di origini tunisine. Atleta solido e muscolare (1.96 m per 98 kg), viene da una buona stagione a Busto Arsizio, in C Gold Lombardia, dove ha dato il suo prezioso apporto ad una squadra che a fine campionato ha conseguito la promozione in serie B, segnando quasi 7 punti di media in 36 partite, con una migliore prestazione di 16 punti. Nella stagione 2021/22 Salem ha invece militato, sempre in serie B, nel Green Basket Palermo, con quasi 4 punti di media in 19 partite e un “best of” di 19 punti. In precedenza aveva svolto la sua attività sportiva nel Lazio, come under 18 nella HSC Roma, poi nell’Anzio Basket e nella NBT Latina.

Infine, la “linea verde” del Bologna Basket 2016 si arricchisce di una giovane promessa proveniente dalla Scuola Basket Arezzo. Si tratta di Giovanni Ghini, playmaker/guardia classe 2003.

Dall’età di 6 anni Ghini ha sempre giocato ad Arezzo, facendo le giovanili nella località toscana e passando poi negli ultimi tre anni in prima squadra in C Gold. L’anno scorso ha segnato 177 punti in 27 partite, con una punta di 14. Come giocatore è rapido di gambe e di mani, preferisce il gioco in velocità in campo aperto e predilige le penetrazioni a canestro.

Serie D, Ravaglia torna, dopo un anno, a casa, all’International

International Imola è lieta di annunciare l’accordo raggiunto con Giacomo Ravaglia, che torna a vestire la maglia della Serie D biancorossa. Dopo una stagione trascorsa in Promozione con Lusa Basket Massa, con il traguardo delle semifinali del campionato e una media di 8.3 punti a gara (con un massimo di 20), Rava riapproda così alla sua casa madre dove è nato e cresciuto come giocatore. Esterno del 2001 con 60 partite già disputate in D, combattente ma dalla mano educata, è “l’energy guy” per eccellenza, pronto a strappare una palla vagante, volare a rimbalzo d’attacco e segnare a suon di 2+1. Bentornato Giacomo!

Serie B, la Virtus Imola presenta ben 5 volti nuovi!

E’ proprio lui: dopo 6 stagioni lontano dai colori gialloneri, Marco Morara firma il ritorno in casa Intech Virtus Imola per la stagione 2022/2023.

L’ala forte imolese resta in serie B dove ha giocato negli ultimi 4 anni, suddividendosi tra Ozzano, Faenza ed Andrea Costa. Dopo l’anno di “ambientamento”, la svolta nella carriera arrivò nel 2019/20 quando, al secondo anno in serie B le sue percentuali schizzarono su ottimi livelli: chiuse la stagione con 9,5 punti di media a partita, sfiorando il 40% dal tiro dalla distanza, 80% ai liberi ed il 60% da 2 punti. Continuerà anche in maglia Andrea Costa con 10 punti a gara, con l’apice dei 22 punti segnati in gara 3 dei playout che aiutarono i biancorossi a salvarsi in categoria. Poi l’anno scorso, una stagione a metà tra Raggisolaris Faenza ed il ritorno alla Sinermatic Ozzano, prima dell’infortunio che lo ha tenuto fermo a lungo.

Era da tempo che nell’ambiente giallonero si parlava di Alessandro Alberti. E, finalmente, il momento del “ritorno a casa” del gioiello imolese doc è realtà.

Alberti è un buon mix tra i due ruoli di playmaker e guardia: soprattutto in difesa fa la differenza per l’aggressività e l’intuito con cui mette in difficoltà l’avversario diretto. Mentre in attacco è un buon tiratore che punta al ferro in velocità e fantasia. Vent’anni compiuti da un paio di mesi, Alberti arriva da una buona stagione personale in serie B alla Sutor Montegranaro, al di là della retrocessione della formazione marchigiana. Negli anni precedenti, una toccata e fuga in Legadue in maglia Andrea Costa nel 2019/20 e prima ancora la serie D con l’International Imola. Ma, soprattutto, tanti anni in maglia Virtus Bologna, nel settore giovanile.

Sotto canestro, importante innesto per la Virtus Imola col pivot Miloš Milovanović.

Serbo nativo di Belgrado, bergamasco d’adozione e di formazione italiana, Milovanović è un pivot di 202 cm che “occupa” molto spazio nel pitturato, facendo valere il proprio fisico prorompente ed una mano piuttosto “calda”. Classe 1996, mosse i primi passi ai 69ers di Grumello del Monte, Mozzo e Bluorobica Bergamo: proprio con Mozzo, addirittura a 15 anni esordisce in C Silver. Quindi, a 19 anni il primo salto in serie B a Bergamo dove giocò insieme a quel Simone Cortesi, ben noto avversario della Intech nelle ultime stagioni a Ferrara in C Gold (e a Michele Magini, incontrato nell’ultima stagione alla Bmr Scandiano).  Da quel momento, dalla stagione 2015/2016, un continuo crescendo di canestri e di punti, con medie stagionali chiuse ben al di sopra dei 10 punti a partita, tra Prevalle (11,7 e 10,1 in C Silver) e Lumezzane (9,9, 14,5, 12,8 e 11,3 in C Gold e Silver), fino all’ultimo anno eccezionale a Gorle, sempre in C Gold, dove ha segnato 441 punti, alla media di 17,6 punti a gara. Sempre tra i migliori marcatori della propria squadra, Milovanović è decisamente un leader in attacco, facendosi rispettare pure sotto al ferro in difesa.

Nel reparto Under, spazio a Gabriele Pellegrini, classe 2002, ala piccola dalle grandi potenzialità che sarà a servizio di coach Marco Regazzi.

Milanese doc, si allontana per la prima volta da Saronno e, comunque, dalla sua “comfort zone” lombarda e la stagione alla Intech Imola sarà un’ottima occasione di crescita anche personale, lontano da casa. Pellegrini arriva dalla lunga esperienza di 4 stagioni in serie C Gold alla Robur Saronno, al cui apice ha conquistato (nella stagione 2020/2021) la promozione in serie B superando Spezia nella finalissima degli spareggi post season. Quello Spezia che aveva appena spento il sole alla Virtus, vincendo al PalaRuggi il ritorno della semifinale: “Almeno vi abbiamo vendicati” sorride Gabriele. Nell’ultima stagione, campionato vinto in under 19 regionale Lombardia, con una splendida media di 18,4 punti a partita.

Un altro Under sarà il talentuoso Jacopo Soliani.

Play/Guardia in uscita dalla Pallacanestro Reggiana di serie A1, classe 2003, è uno dei giovani talenti che si sono messi in luce nell’ultimo biennio in maglia Unahotels, nei campionati Under 19 e Next Gen Cup. Senza dimenticare le annate in Eccellenza delle varie categorie U15, U16, U18. Può essere considerato un vero e proprio prodotto del lavoro di coach Andrea Menozzi che lo ha formato anche a livello mentale, preparandolo a palcoscenici importanti. Compagno di squadra del già giallonero Riccardo Carta, condivide con lui la passione per lo studio ed il basket, oltre a presentarsi alla loro prima esperienza in un campionato da senior.

Serie B, Del Re nuovo coach della Bakery Piacenza

La Bakery inizia a scrivere il nuovo capitolo di storia biancorossa con la firma di coach Marco Del Re che, da oggi, ricoprirà il ruolo di allenatore della squadra biancorossa per la stagione di Serie B Old Wild West 2022-2023.

Del Re arriva a Piacenza dopo aver condotto, nella passata stagione, Montecatini alla finale PlayOff. Coach dal curriculum invidiabile, da sempre è stato affiancato a progetti ambiziosi con giovani atleti. Nel 1996 Don Bosco Livorno gli assegna la prima panchina della sua carriera. Quattro anni dopo arriva la prima chiamata in Serie C. Nel 2003 approda a Grosseto dove ricopre la carica di Responsabile del settore giovanile, un anno dopo è la volta di Cecina, con la maglia rossoblu arriva il ruolo di assistente allenatore in Serie B. A 32 anni approda in terra marchigiana, alla Sutor Montegranaro, che gli affida il settore giovanile. A due anni di distanza Del Re torna in serie C come head coach e nel 2012 fa il suo debutto nella seconda serie nazionale femminile con Battipaglia. Tre anni più tardi la chiamata da Piombino, per Del Re è panchina in serie B al fianco di Padovano. Dal 2017 al 2021 è alla guida della compagine fiorentina Pino Dragons, con la quale raggiungerà i playoff di Serie B interrotti a gara 3 contro la Bakery di Campanella che quell’anno conquisterà la Serie A2.

1 2 3 4 260