Author Archives: admin

Serie B/F: le Tigers hanno fatto 13! Girone B, la Bsl cade a Matelica e la gara per il 3° posto è riaperta.

SERIE B/F 14° Giornata

GIRONE A

CHEMCO 1974 – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 47 – 48

(13-13; 23-17; 38-31)

Puianello: Oppio, Ligabue J. 9, Montanari 12, Miari 2, Gervex ne, Pignagnoli 3, Martini 9, Codeluppi ne, Manzini 10, Fontanili, Boiari 2, Stefani. All. Ligabue A.

Piumazzo: Reggiani, Cavallieri 13, Fregni 6, Palmieri G. 18, Ferrara 4, Tugnoli 2, Palmieri A. 2, Calamosca, Raimondi, Varini 3, Ronchetti. All. Roffi.

TIGERS ACADEMY – ACETUM 72 – 50

(15-10; 38-27; 54-33)

Tigers Parma: Podestà 7, Petrilli 10, Corsini 7, Accini 6, Rizzi 13, Rinaldi, Vaccari 7, Minari 4, Ghezzi 3, Vettori 5. All. Lopez.

Cavezzo: Siligardi 2, Bocchi 2, Bassoli ne, Marchetti 9, Balboni 9, Bozzali, Brevini 7, Calzolari 14, Bellodi 7. All. Carretti.

BK CLUB VAL D’ARDA – ROBY PROFUMI 66 – 52

(22-16; 34-26; 51-37)

Fiorenzuola: Sogni, Raiola 2, Periti 8, Bosio 12 Bertoni 13, Dettori 12, Zane 9, Dyamble 10, Nonni ne, Perciasepe ne, Patelli ne, Rutigliani ne. All. Cavanna.

Borgotaro: Bozzi 7, Montanari 11, Ferrari G. 3, Ferrari V. 5, Corti 1, D’Ambros C. 8, Diagne 6, Triani 5, D’Ambros D., Quagnese 6, Piscina G. ne. All. Scanzani.

Sconfitta per la Roby Profumi che era opposta alla terza forza del campionato, ovvero il Val d’Arta di coach Cavanna. Le giovanissime biancoblu di coach Scanzani, prive di Gonzato, Cremona e Greta Piscina, hanno affrontato la gara con il giusto spirito e nei primi due quarti sono rimaste a contatto con le più quotate avversarie. Peccato le troppe palle perse e i dieci tiri liberi sbagliati, soprattutto nella seconda parte di gara, che hanno determinato, a partire dalla terza frazione, il distacco in doppia cifra. Il primo quarto ha visto la Roby Profumi rimanere attaccata alle piacentine terminando i primi dieci minuti sul parziale di 22 a 16. Anche il secondo periodo ha visto le borgotaresi rimanere nella scia delle padrone di casa e al termine delle prime due frazioni, il tabellone del palaMagni segnava 34 a 26 a favore di Val d’Arda. Al rientro in campo dall’intervallo lungo, come spesso accade in questa stagione, la Roby Profumi subiva il break decisivo; alla fine dei primi 30′, Fiorenzuola conduceva per 51 a 37. La Roby Profumi non si abbatteva e nell’ultima frazione cercava di rientrare, ma Fiorenzuola rimaneva a concentrata e al termine il distacco rimaneva sui quattordici punti, anche se, per quanto si è visto in campo, il gap è risultato sin troppo pesante per le giovanissime biancoblu.

LIBERTAS BASKET – MAGIK ROSA 34 – 72

(11-19; 23-36; 28-51)

Libertas Bologna: Grassi 7, Benadduce 5, Castelli Gia. 2, Graziani 7, Righi 4, Poletti, Simoncini, Palladinelli, Castelli Gio. 7, Gamberini, Parrinello 2, Gandolfi. All. Castelli A.

Magik Rosa Parma: Raggi 4, Ferrari, Aiello 16, Tringale 5, Zambon 11, Nagy 19, Nuzzo 9, Farina 8, Ercoli ne, Lucca ne. All. Gardellin.

CLASSIFICA

Tigers Parma 26; Magik Rosa Parma 20; Cavezzo 18; Val d’Arda Fiorenzuola 18; Puianello 12; Valtarese 8; Finale Emilia, SBS Piumazzo 4; Libertas Bologna 2.

GIRONE B

REN AUTO – LIBERTAS BASKET ROSA 56 – 57

(12-14; 26-26; 43-43)

HB Rimini: Novelli 9, Re 4, La Forgia, Vespignani 10, Duca E. 6, Pignieri 7, Duca N. 15, Palmisano, Renzi, Farinello, Borsetti, Lazzarini 5. All. Rossi.

Libertas Forlì: Guidi 3, Tasevska 11, Atanasovska 3, Pieraccini 8, Valensin 18, Ronchi 2, Ragazzini, Balestra 8, Bollini 4, Pinza, Pirazzini. All. Montuschi.

Nel derby romagnolo la spunta, in volata, Forlì.

Coach Rossi sceglie un quintetto composto da Vespignani, Palmisano, Pignieri, Renzi e Noemi Duca. La posta in palio è alta: oltre alla grande rivalità, i due punti fanno particolarmente gola perché, in prospettiva di classifica, si tratta di uno scontro diretto. Il primo punto lo segna Forlì dalla lunetta, ma Eleonora Duca, appena entrata per la gemella Noemi, trova il canestro da sotto, ben servita dopo il taglio. L’equilibrio ipotizzabile al via trova piena conferma sul campo: un po’ per le buone difesa, un po’ per l’iniziale tensione le due squadre sbagliano tantissimo, soprattutto dalla lunetta, e nessuna prende il largo. A 2′ dalla prima pausa è avanti Forlì sul 6-9. Sul finale di frazione le ospiti trovano l’allungo grazie ai tanti, troppi, rimbalzi offensivi concessi dalla Ren-Auto. A tenere le rosanero in scia. arriva la provvidenziale tripla da 8 metri di Novelli sulla sirena, per il 12-14. Al rientro in campo Noemi Duca cattura un rimbalzo in attacco e pareggia ed è sempre la lunga “on fire” a firmare vantaggio e +4, 18-14, in meno di un minuto. La reazione della Libertas non si fa attendere: controparziale e nuovo vantaggio ospite, 20-21. La Ren-Auto, allora, alza l’intensità difensiva: coach Rossi mette le sua a zona e butta nella mischia Re. Entrambe le mosse pagano, perché la numero 5 dà un grande contributo sui due lati e con Vespignani costruisce il nuovo parzialino per il 26-21. Con un canestro da tre ed una “quasi tripla” Forlì pareggia nuovamente, per il 26-26 con cui si va al riposo lungo. Con un bel movimento di forza, Pignieri segna il primo canestro del secondo tempo, 28-26. Noemi Duca e Vespignani, rispettivamente con un giro dal post ed una penetrazione in velocità, danno all’Happy il massimo vantaggio, 34-28. In questa fase, la Ren-Auto difende con grande intensità, forza un paio di infrazioni di 24″, ma non riesce a trovare un allungo più incisivo, perché Forlì si tiene in partita con un paio di triple chirurgiche. Ed è sempre con un tiro pesante che Forlì trova il nuovo vantaggio, proprio quando la partita sembrava saldamente in mano all’Happy, 39-41 ad un minuto dall’ultima pausa. Noemi Duca ed Asia Lazzarini riportano avanti le riminesi, ma la Libertas impatta ed anche il terzo quarto si chiude in pareggio, 43-43. Il primo canestro dell’ultima frazione lo segna Forlì ed è l’ennesima tripla, subito pareggiata da Asia Lazzarini, che segna da dietro l’arco il 46-46. La stanchezza delle squadre è ben rappresentata da una serie di palle perse non forzate dalle difese, che tengono il risultato in bilico. E’ la Libertas, tuttavia, ad avere quel pizzico in più di lucidità per segnare un paio di canestri che mettono, con 5′ da giocare, 4 punti tra le squadre, 46-50, tantissimi in una partita del genere. La Ren-Auto non riesce più a trovare la via del canestro – solo tre punti in 8′ – e questo permette a Forlì di incrementare il margine, 46-53. Il finale è incredibile. Ad un minuto e mezzo dalla sirena la Libertas è avanti di 9, 46-55, e la partita sembra finita. Pignieri, con una tripla di tabellone, segna un canestro che sembra utile solo a ridurre il divario e che, invece, scatena la rumba: prima due ottime difese e 4/4 ai liberi della coppia Novelli-Vespignani; poi, la veloce transizione che permette a Pignieri di impattare con 10″ sul tabellone. Forlì affida la palla nelle mani della sua miglior giocatrice, la n.8 Valensin, che si butta dentro una contro quattro; gli arbitri vedono un contatto falloso e mandano in lunetta la play ospite con meno di un secondo da giocare e quindi, di fatto, con i liberi per chiudere il match senza possibilità di replica; Valensin sbaglia il primo, ma segna il secondo e regala la vittoria alla Libertas. Finisce 56-57.

MATTEIPLAST – MAGIKA PALLACANESTRO 60 – 53

(21-17; 30-31; 39-42)

Progresso: Mini 3, Prisco 11, Tridello 9, Bregu, Venturi, Mezzetti 2, Cadoni 23, Ruggeri 3, Marchi 5, Melloni 2, Bernardini 2, Ferraro. All. Simeone.

Castel San Pietro: Bassi, Venturoli, Patera 14, Zuffa, Panighi, Melandri 13, Roccato 7, Rubbi 6, D’Agnano 10, Leonelli, Curti, Negroni, Strada. All. Martinelli.

Questa partita sin da subito, ancora prima della palla a due, si prospetta complicata visto il recentissimo cambio della panchina, che sicuramente non ha ancora dato il tempo alla squadra di creare il suo nuovo equilibrio. Ciò nonostante, le ragazze del Progresso partono aggressive e chiudono il primo quarto con un vantaggio di 21-17. La squadra mostra una bella armonia in campo, con azioni anche tecnicamente interessanti da parte di tutte le giocatrici; assistiamo infatti alle triple di Tridello e Marchi, alle belle conclusioni dall’area di Cadoni e al gioco da 3 punti di Prisco che, entrando a canestro, subisce fallo e realizza il tiro libero. Dopo un prima frazione molto positiva, cominciano le difficoltà, anche dovute al fatto che alcune ragazze vengono penalizzate sin da subito dai troppi falli e quindi non riescono a giocare la partita in modo continuativo. Questo, però, non ha fatto perdere d’animo la squadra e il coach, che ha così potuto provare tutte le ragazze del suo roster, riuscendo a mantenere un buon livello di gioco e di intensità in campo. La Magika, però, dal secondo quarto comincia la sua rimonta e si arriva quindi alla pausa col sorpasso: 30-31. Il terzo quarto procede sulla falsa riga del secondo: infatti, la Matteiplast porta a casa solo 9 punti, contro gli 11 delle castellane ed il periodo si conclude sul 39-42. Arrivate all’ultimo quarto, però, tutte le giocatrici del Progresso mostrano una grandissima forza d’animo e voglia di vincere ed è proprio grazie a questo atteggiamento che riescono piano piano a recuperare terreno, nonostante il vantaggio della Magika diventi in qualche momento anche considerevole. Proprio negli ultimi minuti arrivano delle bellissime azioni, spesso concluse da Cadoni sotto canestro (che raggiunge infatti quota 23 punti), ma anche con l’aiuto di Tridello e del capitano Mini (che subisce due falli e porta a casa punti preziosi con i tiri liberi realizzati), e di una tripla di Ruggeri. La partita si conclude quindi con una grande rimonta (un parziale di 21-11), che porta la Matteiplast a vincere, con un risultato finale di 60-53.

THUNDER BASKET – ELETTROMARKETING 69 – 57

(19-13; 40-23; 54-41)

Matelica: Gonzalez 20, Bernardi 2, Stronati 6, Sbai ne, Zito, Baldelli 5, Ricciutelli 3, Ceccarelli, Zamparini 8, Michelini 19, Paffi 2, Franciolini 4. All. Rapanotti.

BSL San Lazzaro: Zarfaoui 19, Cappellotto 10, Colli 2, Talarico 3, Ghigi 5, Trombetti 9, Romagnoli 1,  Zanetti 2, Viviani 6. All. Dalè.

Coach Paolo Dalè alla vigilia l’aveva definita una gara decisiva in chiave playoff. Purtroppo. però. la BSL Elettromarketing non è riuscita a dare continuità al successo ottenuto nel derby giocato contro il Progresso ed ha ceduto il passo 59-47 alla Thunder, davanti ad una folta cornice di pubblico marchigiano (più di 200 spettatori presenti). Matelica, rispetto al match d’andata, ha letteralmente cambiato volto grazie all’innesto di Debora Gonzalez che, contro la BSL, è risultata a dir poco decisiva con i 20 punti segnati e la mole di gioco prodotta anche per le compagne. Nulla da fare, quindi, per la BSL, che si è trovata ad inseguire sin dalle prime battute le padrone di casa e ha pagato anche le cattive percentuali al tiro (19/49 da due e 4/20 da tre).

Gonzalez ha subito schiacciato sul pedale dell’acceleratore e, assieme a Ricciutelli, ha iniziato a martellare il canestro biancoverde, ispirando il +6 di primo quarto, a cui Amina Zarfaoui ha provato a mettere una pezza con sette punti consecutivi (19-13). L’assolo di Matelica è, però, proseguito anche nella seconda frazione: la difesa a zona alternata, proposta da coach Rapanotti, una serie di triple (9-2 di parziale), fanno, infatti, lievitare il vantaggio marchigiano fino al +17 di fine primo tempo (40-23). Un cuscinetto rassicurante per la formazione di casa che, non paga, continua, però, a viaggiare ad altissima velocità sulle ali di Gonzalez che ispira il +21 al 25′ (49-28): Un divario che suona quasi come una sentenza di condanna per la BSL che, comunque, tra la fine del terzo e il quarto periodo, ha un importante sussulto d’orgoglio in difesa e riesce quantomeno a limitare i danni.

OLIMPIA BASKET – A.S.D. BASKET GIRLS 47 – 58

(12-19; 18-27; 33-37)

Pesaro: Canossini 3, Barulli 1, Ginaj, Caiozzo Benedetti 10, Magi 10, Paccapelo 10, Pentucci 10, Cancellieri, Canestrari 3. All. Alexander.

Ancona: Pierdicca 12, D’Amico 2, Yusuf 10, Koshanin 2, Palimieri, Bolognini 12, Marinelli 7, Mandolesi 2, Lattanzi 4, Borghetti 2. All. Castorina.

CLASSIFICA

Progresso Bologna, Basket Girls Ancona 22; BSL San Lazzaro 16; Libertas Rosa Forlì, Thunder Matelica 14; Happy Basket Rimini, Magika Castel San Pietro 8; Olimpia Pesaro, BK 2000 Senigallia 4.

Serie D, i Baskers superano l’esamone Selene. Sorridono Peperoncino, Castiglione Murri e la Stefy Audace

SERIE D 16° Giornata

GIRONE A

EMIL GAS – BASKET VOLTONE 76 – 66

(17-13; 37-23; 55-40)

Scandiano 2012: Mammi M. 2, Catti ne, Rivi 4, Belli 18, Taddei 14, Bartoccetti 9, Turrini ne, Fikri 6, Di Micco 1, Vanni 15, Corradini, Fontanili 7. All. Baroni.

Monte San Pietro: Chiusoli 15, Ghinazzi 7, Giacometti A. 2, Boni 3, Poluzzi 1, Giacometti J. 6, Casarini 3, Bastia 5, Magi 12, Venturelli 5, Tinelli 3, Galli 4. All. Gambini.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 83 – 66

(20-12; 29-12; 14-20; 20-22)

S.P. Vignola: Ganugi 15, Badiali 5, Fiorini 10, Smerieri P. 2, Pantaleo 10, Galvan 8, Amici 9, Degliangeli 4, Cuzzani 8, Righetti, Mazzoli 2, Riccò 20. All. Smerieri S.

S.B. Cavriago: Penserini 3, Zambelli 2, Minardi 6, Ceci 11, Berlinguer 2, Riquadri, Cantagalli 12, Lari 5, Mursa 10, Bertozzi 15, Rubertelli. All. Bellezza

CRAVATTIFICIO CONTI – BASKET PODENZANO 80 – 69

(30-13; 55-31; 67-44)

BasketReggio: Nunziato 9, Croci 10, Generali 8, Maresca 6, Quadrelli 4, Borghi 2, Morelli 3, Bartoli 13, Alfano 8, Ardolino 5, Frigi 2, Giudici 10. All. Boni.

Podenzano: Guerra 16, Chiozza 11, Galli 9, El Agbani 8, Bossi 6, Noè 6, Coppeta G. 6, Carini 4, Calzi 3, Monti, Petrov. All. Coppeta C.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – MOLINO GRASSI 76 – 66

(19-13; 40-31; 60-49)

Mascarino: Bellodi, Vinci 4, Ghidoni 7, Bartolozzi 8, Tosarelli 2, Patrese 8, Monari 6, Bianchini 7, Cilfone 10, Brochetto D. 3, Manzi 21, Orsini ne. All. Brochetto L.

Magik Parma: Angella ne, Colonnelli 34, Illari 3, Donadei, Malinverni N., Pollina 8, Bocchia 3, Malinverni L. 14, Paulig ne, Barcaroli, Diemmi 4. All. Quintavalla

SCUOLA BASKET FERRARA – U.P. CALDERARA PALL 51 – 47

(9-13; 26-23; 31-37)

S.B. Ferrara: Gavagna 15, Rimondi Ri. 15, Beccari 6, Rimondi Ro. 6, Vigna 4, Pusinanti 4, Di Giusto 1, Bertocco, Grassi, Proner, Trinca. All. Colantoni.

Calderara: Pampani 12, Projetto 9, Turchetti 6, Bertuzzi 4, Lambertini 4, Soresi 3, Zocca 3, Marchi 2, Molinari 2, Vignoli 2, Rallo. All. Rusticelli.

PALL. NAZARENO – ANTAL PALLAVICINI 72 – 62

(20-22; 33-34; 53-48)

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini 4, Sutera 9, Biello 2, Mantovani 16, Marra 11, Cavallotti 6, Salami 14, Bonfiglioli 6, Rimauro ne, Bianchini, Cavazzoli 5. All. Tasini.

Pallavicini: Cenesi 9, Finelli 6, Nanni 6, Mongatti ne, Benuzzi 17, Guizzardi 3, Tabellini 7, Bartalotta ne, Zambonelli 2, Lo Russo 12. All. Bignotti.

SASSOMET – PIZZOLI 75 – 57

(21-19; 42-26; 55-41)

Masi Casalecchio: Ballanti 20, Franchini 12, Barilli Fe. 7, Lo Grasso, Castaldini 3, Govi 1, Di Marzio 13, Sassoni 2, Truppi, Abagnato 2, Bertacchini 15. All. Forni.

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore 7, Ramzani 2, Mandini, Oseliero 15, Tomsa, Aspergo 5, Ghedini G. 10, Zanellati 2, Ghedini M. 2, Fiore 14, Bamania. All. Castriota.

Nulla può la Pizzoli, al cospetto di una Sassomet che, al Cabral, fa valere la legge del più forte e coglie l’ottava vittoria consecutiva.

Alla palla a due la Masi si presenta senza Filippo Barilli e Sighinolfi, mentre la Veni è priva di Ventura, ma finalmente recupera Fiore, al rientro dopo un mese circa di stop per l’infortunio ad una caviglia. Terminata la fase di studio, la Sassomet, che nel frattempo perde anche Truppi per infortunio, alza la pressione difensiva sui portatori di palla avversari, costringendo gli ospiti ad almeno un paio di palle perse sanguinose e operando un break di 10-0 con cui i locali fanno il primo strappo: 16-6. L’ingresso in campo di Fiore e Oseliero consente alla Pizzoli di riportarsi in scia e sorpassare (18-19), ma una cattiva gestione degli ultimi possessi permette a Di Marzio e soci di tornare avanti: 21-19. Nel secondo periodo la Masi tenta di scappare con Ballanti e Bertacchini, la Pizzoli resta a contatto fino al 32-26, ma poi smarrisce la via del canestro per diversi minuti e la Sassomet ne approfitta per piazzare un parziale di 15-0, al cui interno ci sono 8 punti personali di Ballanti, e con cui prende il largo: 47-26. Nella ripresa i biancoverdi mantengono il comando delle operazioni, ma l’energia di Michele Ghedini e 5 punti consecutivi di Pastore, consentono ai bianconeri di dimezzare lo scarto e riportarsi a -11: 55-44. Lo scarto tra le due formazioni rimane invariato fino a poco meno di tre minuti dalla conclusione (62-51), ma l’uscita per raggiunto limite di falli di Ghedini e Ramzani e un doppio fallo tecnico allo stesso Ghedini e a coach Castriota, arrestano la corsa di una Pizzoli che alza bandiera bianca, mentre la Masi allunga e fa festa.

U.S. LA TORRE – NUBILARIA BASKET 73 – 63

(18-18; 34-34; 57-48)

La Torre Reggio: Davoli A. 3, Magliani 12, Vezzosi 6, Davoli L., Pezzarossa 9, Mazzi 22, Rivi, Melli, Margaria 12, Cantegiani 9, Guidetti ne. All. Corradini.

Novellara: Baracchi A. 7, Margini 2, Pietri 2, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 12, Bertani Fi. 4, Rossi 3, Barazzoni 5, Accorsi 7, Giorgino 6, Bartoli 7. All. Beltrami.

Terzo successo consecutivo per la Torre, che si aggiudica il derby contro la Nubilaria, grazie a una solida prova di squadra. Se nel primo quarto, infatti, è soprattutto Mazzi a trascinare i suoi (12 punti in 10’), nel secondo l’attacco grigiorosso si appoggia a Magliani (9 punti nella frazione), per rintuzzare il tentativo di fuga ospite (25-30 a metà periodo), all’interno di un primo tempo nel complesso molto equilibrato, come conferma il punteggio del 20’ (34-34). La svolta arriva nella ripresa, perché la Torre mette la freccia, salendo al +9 del 30’ (57-48) con una difesa efficace e responsabilità offensive ben distribuite, mentre la Nubilaria limita il gap, affidandosi quasi esclusivamente ad un redivivo Mariani Cerati (zero punti all’intervallo, alla fine saranno 12 per il top scorer del campionato, unico dei suoi in doppia cifra). Novellara ha un ultimo sussulto in apertura di quarto periodo (57-53), prontamente respinto da sei punti consecutivi di Margaria (63-53), che di fatto chiudono il match, tanto che la Torre tocca anche il +12 (72-60 al 38’), riuscendo così a raggiungere proprio gli avversari in classifica, ribaltando pure la differenza canestri.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201232161601187933+254
MASI CASALECCHIO241612411421027+115
SCUOLA PALL. VIGNOLA221611511541075+79
SCUOLA BASKET FERRARA20161061070963+107
PEPERONCINO MASCARINO201610611051060+45
MAGIK PARMA18169711281067+61
BASKETREGGIO18169710891142-53
NAZARENO CARPI16168811061063+43
LA TORRE REGGIO EMILIA16168810351041-6
NUBILARIA NOVELLARA16168811311162-31
VENI SAN PIETRO IN CASALE14167910491084-35
CALDERARA12166109991060-61
PALLAVICINI BOLOGNA101651110741122-48
VOLTONE ZOLA81641210631125-62
BASKET PODENZANO81641210151231-216
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21611510141206-192

GIRONE B

PALL. PIANORO – ROSE&CROWN 84 – 96

(21-15; 45-33; 63-62)

Pianoro: Tosiani 19, Minghetti 12, Nobis 11, Pierini 11, Ricci 9, Grandi 7, Naim 7, Nicoletti 6, Bonazzi 2. All. Fasone.

Villa Verucchio: Saccani 24, Panzeri 15, Tomasi 14, Buo 14, Semprini 8, Calegari 7, Rossi M. 7, Bollini 4, Bronzetti 3, Campidelli, Guiducci, Mussoni. All. Rustignoli.

STEFY BASKET – RIVIT 71 – 69 dts

(18-15; 36-33; 46-49; 63-63)

Audace: Lamborghini 2, Bonesi, Carasso, Franceschini 16, Poli 6, Skocaj 17, Maldini 19, Cornale 5, Cuozzo 1, Falzetti 5. All. Scandellari.

Grifo Imola: Riguzzi F. 12, Riguzzi N. 8, Mondini 5, Russu 19, Lanzoni 3, Cai 8, Paciello 6, Saibi ne, Guglielmo, Rossi ne, Simoni 8, Castelli. All. Palumbi.

BASKERS – SELENE 76 – 70

(12-21; 33-29; 51-52)

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 16, Rombaldoni 17, Squarcia 3, Cristofani 10, Biffi 2, Piazza 9, Sevadei 11, Godoli 6, Serrani ne, Torelli ne, Stella ne. All. Agnoletti.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 4, Kertusha, Valgimigli 13, Rubbini 2, Montigiani 5, Bergantini 24, Mastrilli 9, Dal Zozzo 10, Poggi 1, Sgorbati, Dal Pozzo M. 2, All. Dal Pozzo D. 

P.G.S. WELCOME – PRIMO MIGLIO 64 – 74

(20-12; 42-35; 50-55)

Pgs Welcome: Lelli 4, Bignami, Bernardi 6, Forlani, Bernardini 2, Guerra 12, Giuliani 3, Lamborghini 2, Mannini 8, Fontana 14, Bush 13. All. Roveri.

Stella Rimini: Insero 5, Coralli, Naccari 16, Pulvirenti 8, Lonfernini, Pinto 14, Quartulli 6, Del Turco 16, Pari 5, Distante 4, Rossi. All. Casoli.

IMMOBILIARE 2000 – CURTI 69 – 65

(19-10; 36-29; 48-46)

Giardini Margherita: Morra Ja., Venturi 11, Tuccillo, Lelli 2, De Denaro 7, Mazzini 2, Lolli 13, Deledda 7, Del Prete 12, Giudici 5, Paolucci, Annunzi 10. All. Morra Jo.

International Imola: Wiltshire 5, Dal Fiume 15, Franzoni 4, Zambrini 7, Poloni 9, Fussi 3, Poli 6, Ravaglia 4, Ricci Lucchi 2, Totaro 4, Canovi 6, Fini. All. Dalmonte.

BASKET VILLAGE – BASKET RICCIONE 69 – 74

(21-28; 37-46; 50-61)

BK Village Granarolo: Carini 10, Drago 12, Bianchi 2, Guastaroba 2, Masetti ne, Mongardi 2, Misciali 14, Tonelli 18, Marcheselli L 7, Martinelli 2, Nicotera, Chittaro. All. Marcheselli E.

Riccione: Amadori Mi. 9, Bomba 10, Amadori Ma. 12, Zanotti 5, Gardini ne, Flenghi ne, De Martin 30, Mazzotti 6, Stefani 2. All. Ferro.

CESENA BASKET 2005 – CASTIGLIONE MURRI 56 – 73

(20-15; 34-35; 46-50)

Cesena 2005: Montalti 12, Romano 4, Ravaioli 13, Vandelli 2, Babbini 8, Pezzi 2, Sanzani 2, Ambrogi 3, Scarpellini, Forni, Monticelli 2, Balestri 8. All. Ruggeri.

Castiglione Murri: Melino 4, Buriani 21, Gandolfi 23, Varotto 7, Mantovani, Bersani, Casarini 6, Bartolini, Minerva 2, Parchi 10. All. Gessi.

S’interrompe alla prima di ritorno, sul parquet del Palaippo, la serie vincente di Cesena, che paga in maniera carissima la contemporanea assenza delle sue guardie titolari Zoboli e Rossi, al confronto di un Castiglione Murri invece imbottito di numeri 2 tremendamente efficaci e inevitabilmente decisivi. Coach Ruggeri è costretto a mischiare le carte fin da subito e si mette in tasca un primo quarto super dove imperversa il play Montalti (10 punti) e grazie ad una grande difesa mette in difficoltà i tiratori ospiti, imprecisi e nervosi più che mai. Cesena, nonostante le assenze, sembra ispirata e in controllo della gara, ma i felsinei, pur sbagliando tanto, sono sempre in scia dei biancoazzurri di casa e nel secondo quarto aumentano i giri centrando il pareggio con la prima tripla di serata di Buriani (22 a 22). Adesso si procede a braccetto, con Ruggeri che ha già impiegato quasi tutta la panchina, mentre dall’altra parte Varotto e Parchi alimentano il tabellino bolognese, unendosi ai più prolifici Buriani e Gandolfi. E’ una tripla di Varotto a siglare il +3 esterno sul finire del quarto, poi Romano riduce il gap ad un sol punto per il 34 a 35 con cui si va all’intervallo. Terza frazione con Cesena che inizia riportandosi avanti con il solito eccellente Ravaioli, ma a metà quarto c’è il primo strappo ospite con due triple di Buriani e una di Gandolfi, per un vantaggio che tocca la doppia cifra prima della coraggiosa reazione di casa con un 6 a 0 finale che chiude il segmento di gara sul -4 (46-50). E’ ancora Buriani ad aprire il fuoco alla ripresa del gioco, con Cesena che inizia a traballare e oppone un’ultima debole resistenza spazzata via dalla serie di Parchi, Gandolfi e Melino, che certificano un parziale di 13 a 2 ormai garanzia di un successo che, forse, diventa troppo ampio nello scarto finale (altra tripla di Buriani a partita finita) e lascia a Cesena il grande rammarico di non averla potuta giocare ad armi pari.

BASKET CLUB RUSSI – PALLACANESTRO BUDRIO 54 – 64

(21-12; 32-25; 44-42)

Russi: Morigi 15, Tagliaferri, Piani 7, Cortini 8, Vistoli 7, Goi 4, Porcellini 8, Cirillo, Pambianco 5, Barba, Rosti. All. Tesei.

Budrio: Curti 16, Zambon 15, Fornasari 11, Tugnoli 9, Pirazzoli 9, Vacchi 3, Billi 1, Magnolfi, Tinti, Giordani. All. Simoncioni.

In una partita nervosa, spigolosa, con molti fischi arbitrali, il Basket Russi soffre la fisicità di Budrio, brava a rientrare in partita dal -12 di metà secondo quarto. Dopo l’equilibrio della parte centrale della partita, Budrio, nell’ultima frazione, segna più del doppio dei punti dei padroni di casa, nervosi più che mai e sono bravi gli emiliani a vincere meritatamente la partita.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI281614211781003+175
GRIFO IMOLA24161241113965+148
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA221611512461116+130
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA22151141077976+101
SELENE S. AGATA201610612091112+97
RICCIONE201510511651089+76
STEFY BOLOGNA18169711581125+33
BASKET CLUB RUSSI18169710971078+19
PALL. BUDRIO14167910951109-14
CESENA BASKET 200514167910571079-22
PIANORO14167911341186-52
STELLA RIMINI121661010751133-58
VILLANOVA TIGERS121661010641187-123
INTERNATIONAL IMOLA81641210921188-96
BASKET VILLAGE GRANAROLO6163139841140-156
PGS WELCOME BOLOGNA2161159951253-258

Under 18, colpaccio Crabs a Pesaro. U16, il derby della provincia di Parma va alla ViCus

UNDER 18

GIRONE C 14° Giornata

BPER BANCA VIRTUS – CAB STAMURA 87 – 66

(22-16; 41-30; 67-52)

Virtus Bologna: Deri 8, Frascari 12, Solaroli 21, Guastamacchia 18, Barbieri 12, Grotti, Colombo, Scagliarini 14, Salsini, Orsi 2, Galli, Martini. All. Ansaloni.

Ancona: Bartolucci 4, Zandri 10, Sampaolesi 4, Gospodinov 15, Anibaldi 8, Caggiano 4, Giombi, Cognigni 9, Bendia, Petrilli 12, Gnoffo. All. Bigi.

UNIBASKET – B.S.L. 71 – 70 dts

(15-21; 25-30; 45-41; 64-64)

Lanciano: Andreoli 5, Daja 8, Maralossoudabangadata 11, D’Ottavio 21, Bantsevich 20, Civitarese 4, Corte, Deminicis 2, Gnagnarella, Di Fonzo. All. Corà.

San Lazzaro: Omicini 6, Micheli 4, Domenichelli 6, Naldi 11, Betti 20, Baldi, Carletti 12, Sibani 2, Negroni 7, Tamborino 2. All. Comastri.

VIS 2008 – INTERNATIONAL BASKET 76 – 62

(26-15; 43-34; 65-48)

Vis Ferrara: Dalpozzo, Baccilieri 5, Galliera Ricci 4, Fabbri 2, Husam, Bonanni 24, Caloia 2, Balducci 7, Mazzagatti 9, Manojlovic 15, Simonetti 8, Ouattara. All. Lilli.

Imola: Fazzi ne, Poloni 2, Rayner, Franzoni 12, Ravaglia 10, Bollati 2, Fussi 7, Wiltshire W. 23, Alberti 2, Cai, Chiarati, Fini 4. All. Santi.

PESCARA BASKET – GRISSIN BON 53 – 58

(21-5; 31-21; 45-38)

Pescara: Bravetti 9, Pucci 5, Najafi 2, Policari 14, Cocco 23, Corbo, Peres, Perella, Leone, Seye, Traore, Zazzetta. All. Di Tommaso.

Reggiana: Porfilio 7, Maddaloni 1, Soliani, Besozzi 4, Cham 14, Morini 2, Carta, Giannini 12, Riccò, Lusvarghi 6, Diouf 12, Press. All. Menozzi.

SAPORI VERI SHARKS – PALL.TITANO 71 – 65

(22-16; 37-33; 65-47)

Roseto: Pedicone 12, Palmucci 16, Cocciaretto 2, Sebastianelli 23, Cianella 12, Cavatassi ne, Gaeta 4, Valentini, Maule ne, Malatesta 2, Mariani, Passamonti ne. All. Rossi.

San Marino: Gaspari 2, Palmieri 14, Semprini Cesari 10, Felici 12, Flan 15, Torelli ne, Alviti ne, Squarcia 2, Riva ne, Campajola, Pasolini 1, Buzzone 9. All. Padovano.

AURORA BK – CASSA DI RAVENNA 81 – 70

(19-14; 44-32; 57-51)

Jesi: Mentonelli 13, Elling 13, Memed 23, Montanari, Giacchè 23, Zoppi 3, De Santis ne, Ginesi, Moretti ne, Rinaldi ne, Chiariotti ne. All. Francioni.

Fortitudo Bologna: Franco 19, Prunotto 8, Giacomi 10, Simon 5, Buscaroli 11, Battilani 8, Biasco ne, Branchini 2, Gibertini ne, Longagnani 5, Tornimbeni, Marini 2. All. Politi.

CARPEGNA PROSCIUTTO VL – BASKET CRABS 68 – 71

(23-15; 33-27; 52-47)

Pesaro: Solari 9, Calbini 16, Mujakovic 2, Basso 10, Alessandrini 18, Barzotti 4, Re, Gulini, Sablich ne, Ferri, Mazzotti 5, Pagliaro 4. All. Luminati.

Rimini: Berardi 6, Ferrari 24, Rosario Cruz 13, Rossi 16, Montanari 9, Curi Moraes ne, Giorgini ne, Tisselli 3, Santoro, Bertini ne, Tamburini ne. All. Maghelli.

CLASSIFICA

VL Pesaro, Vis 2008 Ferrara, Reggiana 20; Fortitudo Bologna, Virtus Bologna 18; Roseto, Jesi, Crabs Rimini 16; Titano San Marino 14; International Imola 12; Stamura Ancona 10; BSL San Lazzaro 8; Pescara 6; Lanciano 2.

UNDER 16

16° Giornata

PALLACANESTRO 2.015 – CASSA DI RAVENNA 42 – 91

(12-23; 22-43; 29-72)

Forlì: Maltoni 12, Benzoni 7, Ragazzini 7, Boschi 4, Bandini 2, Bellini 2, Sabbioni 2, Coralli 1, Spagnoli 1, Rondoni 1, Ceredi,. All. Gandolfi.

Fortitudo: Niang 22, Griguolo 14, Sciarabba 14, Pavani 12, Grigoli 8, Zedda 8, Manna 7, Rando, 2 Fantini 2, Cavazzoni 2, Cilloni. All. Fucka.

VICO BASKET – ACADEMY BASKET FIDENZA 2014 86 – 82 dts

Vico Parma: Bellini L. 1, Guareschi ne, Bianchini 12, Camurri 19, Guatteri 8, Guggia 6, Bellini T. 7, Rastelli 2, Aielli ne, Fantini, Branchi 3, Parmiggiani 28. All. Diotallevi.

Derby sentito e partita che vale molto a fini del posizionamento in classifica per le posizioni buone per l’interzona.  I ritmi sono subito alti. Primo quarto 17-19, con un super Parmigiani da 3/3 da 3 punti e 11 punti. Quando gli viene concesso fiato, Bianchini e Bellini inventano una super pallacanestro, trovando sempre buone soluzioni con Guatteri e Camurri. Tuttavia, per colpa di qualche disattenzione in difesa sul gioco organizzato dei fidentini, si va all’intervallo lungo 36-40, sotto di quattro lunghezze. Terzo quarto calano un po’ i ritmi e ABF cerca lo strappo, ma le bombe di Camurri tengono a galla la ViCus: meno due prima dell’ultimo periodo. Nella quarta frazione, Pepe per ABF segna in continuità, ma buone difese dei ragazzi di Vicofertile consento di volare in contropiede, andando a +6 a 44″ dal termine. Negli ultimi secondi un fallo antisportivo di ViCus consente agli ospiti di portarsi a -4 (2/2 in lunetta ndr.); tiro dall’angolo da due punti e ABF torna a -2. Di la per ViCus 1/2 ai liberi e +3. Rimessa in attacco di Fidenza che, a tempo quasi scaduto, con Pepe segna la tripla del pareggio. Over Time: Bianchini si carica la squadra sulle spalle e poi è Camurri a chiudere definitivamente la partita e fissare il punteggio sull’86-82.

B.S.L. – CRABS 1947 113 – 72

(28-10; 51-27; 83-47)

San Lazzaro: Scheda 10, Sibani 16, Parenti 11, Moretti ne, Scapinelli 10, Glinos 28, Landi 4, Torreggiani 2, Cisbani 7, Matera 19, Tripodi ne, Tamborino 6. All. Sanguettoli.

Rimini: Stefanov 3, Tombetti 5, Romani, Stella, Purboo 12, D’Agnano 10, Sovera 15, Baldisserri 7, Baietta 8, James 12, Kimekwu. All. Montanari.

JUNIOR BASKET – VIS 2008 69 – 83

(24-21; 35-40; 51-63)

Ravenna: Federici 5, Laghi 2, Raffoni, Giovannelli 25, Montanari 5, Cattani 15, Manias 12, Baldini, Melandri 2, Galzote, Fogli 3, Minori. All. Massari.

Vis Ferrara: Salvi, Bonfà 6, Carnevali 10, Ebeling 1, Fabbri 2, Mezzapelle 4, Belmonte, Trigatti 1, Cavicchi 4, Yarbanga 27, Simonetti 9, Outtara 19. All. Cigarini.

BASKET SANTARCANGELO – BPER BANCA 90 – 114

(23-28; 44-54; 67-78)

Santarcangelo: Ballarini 3, Ricci 14, Mulazzani 21, Piacente 14, Della Rosa 7, Amati 26, Vittori 1, Paolverelli 2. All. Middleton.

Virtus: Collina 16, Penna 8, Cattani 20, Resca, Cassanelli 4, Franzoni 2, Barbato 10, Venturi 22, Zanasi 2, Bianchini, Terzi 30, Martini. All. Consolini

CLASSIFICA

Virtus Bologna, Bsl San Lazzaro* 26; Fortitudo Bologna 22; Vis 2008 Ferrara* 18; Crabs Rimini**, Academy Fidenza*, Vico Parma** 12; Junior Ravenna 10; Pall. 2.015 Forlì* 8; Santarcangelo 6; Reggiana 0.

UNDER 15

12° Giornata

BASKERS – ACADEMY BK 2014 72 – 39

Forlimpopoli: Ruscelli 2, Compagni 9, Naldini 17, Garavini 4, Ravaioli M. 7, Righi 2, Lazzari 12, Grementieri 8, Ravaioli L., Roncuzzi 3, Caramella 4, Sassi 4. All. Gollinucci.

Fidenza: Chiarella 2, Codeluppi 11, Piccinelli, Cordani, Diop 18, Bottazzi 2, Bertinelli 6. All. Zanardi.

B.S.L. SAN LAZZARO – BPER BANCA VIRTUS PALL. 27/01/2020 – 21:15

Palestra RODRIGUEZ – Via Repubblica 2 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

BENEDETTO 1964 – CRABS 1947 81 – 68

(21-16; 34-26; 57-49)

Cento: Carpanelli, Di Rienzo 3, Galantini 12, Accardi 4, Negrini, Ramponi 32, Balletti 4, Orsini 2, Pascucci 17, Tundo, Jebali, Fabbris 7. All. Brochetto.

BK SANTARCANGELO – CASSA DI RAVENNA FORTITUDO 63 – 85

Santarcangelo: Macaru 26, Paduano 13, Morri 1, Lombardi 6, Benzi 2, Mari 3, Fabbri 2, Morandotti 10, Pini, Panzeri, Pacucci, Antolini. All. Miriello

Fortitudo: Lagna 23, Bonfiglioli 22, Callegari 6, Zagnoni 10, Fazio 2, Masina 11, Venturi 7, Natalini 2, Gabrielli 2, Bernardi, Angelini, Savino. All. Menichetti

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – VIS 2008 54 – 80

(8-28; 20-43; 36-62)

Vis Ferrara: Ghirelli, Righini 3, Ricciuti 1, Dirani 2, Ebeling 26, Pulito 10, Bondesani 10, Iguma 2, Joksimovic 2, Belmonte 8, Yarbanga 16. All. Bottoni

POL. PONTEVECCHIO – JUNIOR BASKET RAVENNA 63 – 66

Pontevecchio: Collina, Pilutti 2, De Novellis 10, Martinelli, Sica, Romagnoli, Trivarelli 4, Benini 7, Labanti 3, Valeriani 16, Testoni 2, Gervasoni 19. All. Baffetti.

CLASSIFICA

Benedetto 1964 Cento* 22; Vis 2008 Ferrara, Baskers Forlimpopoli 18; BSL San Lazzaro*, Fortitudo 103 Bologna 16; Crabs 1947 Rimini*, Junior Ravenna** 12; Reggiana 8; Santarcangelo* 6; Virtus Bologna** 4; Academy 2014 Fidenza** 2; Pontevecchio Bologna 0.

Promozione, Medicina doma Castel San Pietro. Girone D, il Navile sconfigge l’Omega

PROMOZIONE 15° Giornata

GIRONE A

VICO BASKET – IRA TENAX BASKET CORTEMAGGIORE 48 – 66

PALL. FULGORATI – DUCALE MAGIK 72 – 52

(15-11; 34-22; 46-38)

Fidenza: Baratta 4, Canali 13, Giraud 11, Molinari 14, D’Esposito, Lettieri, Iacomino 12, Besagni, Marletta 8, Gelmini 4, Cabrini 4, Longhi 2. All. Giacobbi.

Ducale Parma: Illari 8, Allodi 5, Pergetti, Verti 6, Lannutti 8, Resurreccion 5, Ferrari 8, Tinelli 2, Romanelli 8, Asta G., Asta S. 2. All. Padovani.

PLANET BASKET – SCUOLA BASKET CAVRIAGO 50 – 43

CUS PARMA – POLISPORTIVA BIBBIANESE 78 – 57

SAMPOLESE BK – POLISPORTIVA CASTELLANA 65 – 41

S.ILARIO BASKETVOLLEY – BASKET OGLIO PO 77 – 62

RECUPERO

S. ILARIO – DUCALE 63 – 44

CLASSIFICA

Cus Parma*, Fulgorati Fidenza* 20; Sampolese*, Planet Parma 18; Virtus Pontedellolio, Ira Tenax Cortemaggiore 16; Ducale Parma 14; S.Ilario d’Enza* 12; Castellana Castelsangiovanni, Scuola Basket Cavriago 10; Guna Oglio Po*, Vico Parma** 8; Bibbianese* 4.

GIRONE B

SBM BASKETBALL – GELSO 65 – 45  

(16-14; 28-27; 52-39)

SBM Modena: Ferrari 6, Monari 3, Tagliazucchi 16, Benati 2, Asperti 12, Fantinati 6, Mengozzi 5, Kashin 7, Ullo 2, Barbieri 2, Manfredini 2, Sarhani 2. All. Gatti.

Gelso Reggio: Ferretti 8, Cervi 15, Bigi 4, Panciroli 3, Vaiani 3, Ferrarini 2, Bizzocchi 1, Chiesi 3, Negri, Cassano 6, Pedrazzi. All. Iotti.

Pronostico rispettato alle Ferraris. L’SBM ritorna alla vittoria regolando il Gelso al termine di una gara, iniziata con ancora nella testa la pesante sconfitta contro Reggiolo e, poi, finalmente dominata nel finale. Inizio promettente con il vantaggio interno per 9-3, che lasciava presagire una goleada degli uomini di Gatti, poi, il passaggio alla zona del Gelso stoppava l’attacco modenese che, per tutto il primo tempo, era quasi solo Tagliazucchi, 14 per lui alla pausa, mentre il Gelso viveva dei canestri di Cervi. Il terzo quarto, però, presentava il conto ai reggiani che, in debito d’ossigeno, si consegnavano alla difesa modenese che recuperava diversi palloni trasformati da Ferrari e Fantinati. Il quarto finale serviva solo a fissare il punteggio, con le conclusioni di Kashin e Asperti e i primi 2 punti del campionato di Manfredini.

AQUILE PALL. GUALTIERI – I GIGANTI DI MODENA 50 – 85

BASKET CAMPAGNOLA E. – BASKET JOLLY 86 – 78

(12-22; 39-43; 70-62)

Campagnola Emilia: Valli 2, S. Torreggiani 9, Delbue ne, R. Piuca 11, Gelosini 11, Soccetti, F. Piuca 22, Carnevali ne, M. Rustichelli 19, Ligabue 10, Sacchi 2. All. Carpi.

Jolly Reggio: La Rocca 12, Fontanelli 8, Foroni ne, Manini 19, Vologni, Iori 8, Zannini 12, A. Spaggiari ne, M. Spaggiari 14, Caldarola ne, Damiani 5. All. Bartoli.

I primi minuti del match sono di sostanziale equilibrio tra le due compagini, con Gelosini, Ligabue e F. Piuca a segnare per i padroni di casa. A fine quarto, però, gli ospiti approfittano delle maglie larghe di Campagnola in difesa per allungare fino al +10 alla prima pausa. I padroni di casa iniziano a serrare le fila in difesa, mentre in attacco M. Rustichelli, ben coadiuvato da R. Piuca ed S. Torreggiani riescono a ridurre il divario alla pausa lunga a sole quattro lunghezze. Al rientro in campo la Radio Bruno riesce a migliorare ulteriormente la buona prestazione del secondo quarto, andando ripetutamente a segno con F. Piuca, M. Rustichelli, R. Piuca e Valli, e riuscendo ad allungare a +8 a 10’ dal termine del match. L’ultima frazione è un quarto a polveri bagnate, dove il punteggio viene spesso smosso a suon di tiri liberi, mentre per Campagnola F. Piuca persiste imperterrito dal campo a realizzare. Il parziali della frazione si chiude così in perfetta parità, consegnando il match ai padroni di casa per 86-78.

PALL. GUASTALLA – CUS MO.RE 62 – 71

NUOVA PSA MODENA – POL. IWONS 29 – 74

UNIONE SPORTIVA AQUILA – MABO BASKET 84 – 80

PALL. REGGIOLO – GAZZE CANOSSA 65 – 53

RECUPERO

SBM – REGGIOLO 46 – 86

(17-17; 34-46; 38-63)

S.B. Modena: Ferrari 2, Monari 8, Tagliazucchi 11, Benati 6, Asperti 5, Fantinati, Kashin 12, Mengozzi 1, Barbieri, Ullo 1, Manfredini, Sarhani. All. Gatti.

Reggiolo: Mattioli 7, Caramaschi 9, Setti, Farioli 20, Casu 22, Vezzani 3, Galeotti 1, Fassinou 4, Sereni 2, Ancellotti 4, Bagni 10, Arletti 4. All. Bosi.

RECUPERO

MABO – GUASTALLA 71 – 63

CLASSIFICA

Reggiolo, I Giganti di Modena, Cus MO.RE. 24; SBM Modena 22; Jolly Reggio, Gazze Canossa 18; Mabo Pomponesco 16; Campagnola Emilia* 14; Aquila Luzzara, Iwons Albinea*, Guastalla 12; Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

GALLO BASKET – GHEPARD BASKET 56 – 69

(18-24; 33-37; 50-51)

Gallo: Corbucci 13, Arisaldi 2, Buzzolani 10, Degli Esposti, Ramponi N., Da Bellonio 9, Garuti, Calzolari, Di Biase, Tartari 8, Cara 11, Ramponi P. 3. All. Cataldo.

Ghepard: Innamorati, Sanmarchi 9, Grillini 29, Aldieri, Ferri 10, Rizzardi 11, Dall’Asta 2, Sanguettoli, Rossi PierLudovico 2, Romagnoli 6. All. Rossi “Pigi”.

LIONS BASKET – PGS IMA 61 – 81

(19-23; 30-41; 51-65)

Lions Cento: Fiocchi, Gallerani, Nannetti, Bonazzi 3, Borghi 6, Cristofori 13, Bonzagni 2, Guaraldi 9, Guidi 10, Guidetti, Passarini 8, Ansaloni 10. All. Alberghini

Pgs Ima: Demetri 9, Montedoro, Vallerin, Cristiani, Cocchi 9, Martelli 8, Sorghini 6, Natalini 3, Lugli 29, Asciano 5, Tinti 10, Balducci 2. All. Salvarezza.

VIS 2008 – PALLACANESTRO SANGIORGIO 74 – 75

(24-19; 39-49; 47-65)

Vis Ferrara: Tuccillo 2, Corsato 11, Forcellini 7, Vaianella 12, Tralli 19, Baraldi, Bottoni 9, Boarini, Gnani 5, Bereziartua 9. All. Cigarini.

San Giorgio di Piano: Rosati 18, Solmi 13, Baldazzi 11, Tolomelli 11, Argenti 8, Neretti 5, Giunchedi 4, Morando 3, Savic 2, Grassi, Magliaro. All. Gemelli.

SPARTANS FERRARA BASKET – PALL. TEAM MEDOLLA 58 – 71

(16-17; 32-37; 42-54)

Spartans Ferrara: Bichi, Dell’Uomo 7, Merlo, Ferrarini 10, Terzi 7, Del Principe 2, Zanolli 14, Marzola 3, Roversi 11, Traore 4. All. Ciliberti.

Medolla: Baccarani 11, Galeotti R. 19, Galeotti F. 16, Barbieri 8, Cresta 9, Nicolini 2, Ceretti 4, Marchetti, Guarnieri 2, Balboni. All. Sacchetti.

C.U.S. FERRARA BASKET – BIANCONERIBA 68 – 78

(20-24; 36-42; 57-64)

Cus Ferrara: Battaglia, Maggini 2, Otuedon ne, Fogli 4, Danieli 7, Alassio 23, Gulotta 14, Mezzadri, Nativi ne, Bellinazzi 10, Barcaro 6, Galliera 2. All. Bani.

Baricella: Gamberini 4, Barbieri, Ballarin 6, Frazzoni 15, Sitta 10, Pedrielli 13, Villani 2, Ricci 19, Oretti, Donati 3, Minozzi 6. All. Calandriello.

PALL. FORTITUDO – DIABLOS BK 64 – 57

(16-8; 24-20; 47-40)

Crevalcore: Cremonini 16, Simoni 13, Morselli 10, Govoni F. 8, Acciarri 6, Terzi 5, Candini 3, Guido 3, Filippetti, Forni, Lelli, Pederzini. All. Gobbo.

Sant’Agata Bolognese: De Martini 27, Angelini 9, Achilli 8, Gamberini 7, Belosi 4, Bruni 2, Abbottoni, Verdoliva, Almeoni, Machi, Scagliarini. All. Serra.

CLASSIFICA

San Giorgio di Piano, PGS Ima Bologna 22; Bianconeriba Baricella, Medolla, Ghepard Bologna* 20; Lions Cento, Vis 2008 Ferrara* 14; Spartans Ferrara, Diablos Sant’Agata Bolognese* 12; Cus Ferrara 10; Gallo, Fortitudo Crevalcore* 4; 4 Torri Ferrara 2.

GIRONE D

NAVILE BASKET – OMEGA BASKET 68 – 67

(27-13; 38-35; 58-51)

Navile: Maccaferri 14, Romagnoli 12, Boccardo 10, Landuzzi 10, Mazzoli 9, D’Emilio 5, Chiapparini 5, Pasquali 3, Bonvicini, Lazzari, Credi, Polo. All. Corticelli.

Omega: De Pascale 20, Saccà 12, Sterpi 11, Twun 10, Morales 6, Bolelli 3, Bianchini 2, Fenderico, Coccaro, Palad, D’Angelo. All. Nannoni.

Grande vittoria per il Navile che, dopo una partita soffertissima e molto intensa, ha ragione dell’Omega, diretta concorrente in classifica. I biancorossi giocano un match gagliardo, intenso, da playoff, trovando un contributo da tutti i giocatori scesi in campo e nell’ultima azione difensiva sono magistrali nel negare agli ospiti il canestro della vittoria.

Cronaca: quintetto Navile con D’Emilio, Pasquali, Credi, Landuzzi e Mazzoli, mentre Coach Nannoni schiera Bianchini, De Pascale, Sterpi, Saccà e Morales. La partita inizia con uno scontro fortuito tra Morales e Credi, con l’ala del Navile che, pur sentendo la botta, rimane in campo. Il primo canestro è firmato Mazzoli, su ottimo assist di Pasquali, al quale replica Saccà, 2-2. Ancora Mazzoli dalla media va a segno, Pasquali con un libero fa 5-2, Sterpi dalla media ricuce. E’ il momento di Landuzzi, che segna una tripla e un semigancio in sospensione, per il 10-4 del Navile. L’Omega si tiene a galla con i liberi di Sterpi e De Pascale, ma dall’altra parte il Navile è scatenato, arriva un 2/2 ai liberi di Pasquali e altri 5 punti da un sensazionale Landuzzi che, oltre a una difesa magistrale su Saccà (tenuto a 2 canestri totali dal campo, parzialmente mitigati dall’8/9 in lunetta), arriva in doppia cifra dopo soli 7′. Il canestro in contropiede di Maccaferri vale il 19-8, Romagnoli. con un libero. aumenta il vantaggio, mentre dall’altra parte si segnalano un libero e un canestro dell’esordiente Fenderico proveniente dagli Stars e un libero di Bolelli. Chiapparini da sotto e D’Emilio in entrata doppiano l’Omega sul 24-12; Saccà realizza un libero e nell’ultima azione il Navile sbaglia, ma il rimbalzo carambola nelle mani di Maccaferri appostato sull’arco che, proprio sul suono della sirena, sgancia la tripla che si insacca, per il 27-13 locale dopo 10′. L’Omega è tramortita, ma è formata da giocatori che hanno militato in categorie molto superiori non a caso, tutti si aspettano una reazione nel secondo quarto che, infatti, arriva: cominciano Twun e Sterpi con 4 punti, ai quali replicano Boccardo con un libero e ancora D’Emilio, ma 5 punti di Saccà e due liberi di Bolelli riavvicinano l’Omega a -6, 30-24. Boccardo trova una gran tripla, 33-24, ma il Navile soffre l’energia di Twun, bravo a guidare i compagni ad alzare l’intensità e in attacco a trovare 6 punti importanti. Il Navile si affida a Lorenzo Boccardo che, dopo la tripla, trova altri 5 punti che portano a 38 il totale del Navile, mentre l’Omega trova un libero da De Pascale e il primo canestro di Morales. Si va all’intervallo lungo sul 38-35, con De Pascale che si vede sputare dal ferro la tripla del pareggio proprio sulla sirena. Morales comincia il terzo quarto trovando un canestro in avvicinamento, ma per il Navile replica Romagnoli, 40-37. De Pascale realizza una gran tripla per pareggiare a quota 40, ma la sua prodezza viene subito annullata da un gioco da 3 punti di Mazzoli e da un contropiede di Maccaferri: 45-40 Navile. D’Emilio, con un libero, regala il +6 al Navile, vantaggio dimezzato da un’altra tripla di De Pascale, 46-43. Ora gli ospiti sono a zona 3-2, trovano un altro canestro dallo stesso De Pascale (17 punti per lui nella seconda metà di gara, dopo che la magistrale difesa di Pasquali l’aveva tenuto quasi a secco nel primo tempo), ma Romagnoli punisce la difesa ospite con la tripla, 49-45. Ancora Maccaferri, scatenato, trova un canestro e un 1/2 ai liberi, 52-45, però De Pascale, con il decimo punto consecutivo, tiene l’Omega attaccata al match, 52-47. Altri 4 punti di Maccaferri portano a 56 il Navile, Sterpi e Twun a 51 lo score dell’Omega, quando si entra negli ultimi secondi del terzo periodo. Qui Chiapparini fa una magia, controlla una palla ostica e sulla sirena, in gancio cadendo all’indietro, insacca un canestro incredibile che vale il 58-51. Il Capitano biancorosso firma il +8 con un libero, ma ancora De Pascale, con la tripla, riavvicina l’Omega, 59-55. La partita è davvero intensa, i contatti sotto canestro sono tremendi, si sgomita tanto per prendere posizione in area, nessuno si tira indietro. De Pascale con 2 liberi e Morales realizzano il break di 0-8 con il quale l’Omega pareggia a quota 59, quando si entra negli ultimi 4′. Romagnoli, in entrata, per il 61-59; la difesa del Navile lavora benissimo e ancora il bomber biancorosso si procura un fallo, realizzando i 2 tiri liberi, 63-59. Saccà replica con un 2/2 dalla linea della carità; ancora Romagnoli, con il floater, riporta a +4 il Navile. Altro 2/2 ai liberi di Saccà, errore Navile, errore Omega, rimbalzo Navile e in transizione Mazzoli appoggia il layup del 67-63 a 1’30” dalla fine. Altra magistrale difesa del Navile, fallo su Mazzoli e a 1’01” coach Nannoni chiama timeout prima dei liberi del centro biancorosso. Purtroppo, dopo una partita immensa, “Mazzo” fa 0/2 ai liberi e nell’azione successiva commette fallo su Sterpi che tirava da 3 punti, a 45″ dalla fine. L’ala in maglia Omega con freddezza segna tutti e 3 i liberi, 67-66, attacco Navile non positivo e a -13″ De Pascale subisce fallo da Romagnoli: altri due liberi: dentro il primo, fuori il secondo, a rimbalzo fallo su Boccardo, stavolta i liberi sono per il Navile sul punteggio di parità a quota 67. “Lollo” segna freddamente il primo libero, il secondo balla sul ferro ed esce e a rimbalzo la palla viene toccata per ultima da un giocatore del Navile; rimessa Omega con 9″ da giocare. Gli ospiti chiamano timeout per organizzare l’ultimo attacco, la palla va a Saccà in punta, entrata, la difesa del Navile si chiude perfettamente, tiro a centro area che va corto, secondo tocco, ma ancora corto, la palla schizza via e il tempo finisce, 68-67 Navile!

PGS BELLARIA – HORNETS BASKET 49 – 73

(12-16; 28-35; 37-48)

Pgs Bellaria: Menna 14, Fae 1, Sudano, Ottani 15, Scarenzi 6, Foresti, Bulgarelli 6, Chili, Giorgio 3, Furlanetto 4. All. Benini.

Hornets: Zambelli 15, Nannetti 14, De Leo 9, Genovese 8, Orlando 8, Lambertini 6, Ascari 6, Brina 5, Fabulli 2, Gadani, Jelich. All. Rocco di Torrepadula.

VANINI – MONTEVENERE 2003 66 – 65

(17-20; 36-37; 53-53)

Horizon: Sebastianutti 21, Distefano 9, Turrini, Pasquali 6, Baiesi 11, Degli Esposti D., Nasi 2, Cola 4, Caverzan 7, Maldini 1, Varotto S. 2, Grippo 3. All Muscò.

Montevenere: Campeggi 10, Gironi, Cruzat Ja. 2, Testoni ne, Guerrato 13, Cruzat Je., Venturini 3, Fiorentini 24, Pedron 2, Cavana 1, Zapparoli 16, Maresi 4. All Orefice.

CSI SASSO MARCONI – S. MAMOLO BASKET 66 – 87

(13-19; 27-47; 52-69)

CSI Sasso Marconi: Labanti 12, Baschieri, Davalli 2, Bitelli 25, Previati, Versura, Perrina, Vanzini 12, Palmieri 2, Borsari 1, Vinerba 10, Zerbini 2. All. Bulgarelli.

San Mamolo: Trotta ne, Rebeggiani, Mengoli 14, Omodei, Guidetti 9, Tazzara 19, Quadri S. 4, Bartolini 2, Albertazzi 6, Quadri A. 5, Ceccolini 23, Carioli 5. All. Nannetti.

CENTRO MB ARCOVEGGIO – POL. PONTEVECCHIO 45 – 58

(9-16; 26-32; 39-49)

CMA: Cavallone ne, Cilloni, Scalone ne, Forcione 6, Siena 5, Filippini 1, Venturi 8, Benfenati, Caffagna 5, Ferroni Battaglia 20, Baraldi. All. Masetti.

Pontevecchio: Di Noto 13, Ricci 7, Venturi 10, Gualandi 4, Scalorbi, Mansutti 3, Poluzzi 2, Olimbo 6, Mazzacurati 6, Angeletti 2, De Rosa 2, Grilli 3. All. Bonfiglioli.

P.G.S. CORTICELLA – STARS BASKET 74 – 66

(14-17; 39-30; 62-49)

Pgs Corticella: Albazzi 9, Valgimigli, Tonelli 11, Tolomelli, Fiorentini 14, Candini 4, Mainardi 3, Ardizzoni 24, Puzzo 5, Marcheselli 4, Bartolini, Brighenti. All. Lorenzoni.

Stars: Molise 6, Venturi 10, Somma 3, Barbieri 8, Pomentale 1, Musolesi 9, Ostapyuk 8, Branchini 7, Stanghellini, Pistacchio 3, Benfenati 6, Raffaelli 5. All. Piccolo.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 28; Hornets Bologna 22; Navile Bologna 18; C.M.B. Arcoveggio*, Omega Bologna*, Montevenere Bologna, Horizon Bologna 16; Anzola, Stars Bologna 12; PGS Bellaria Bologna 8; PGS Corticella Bologna, Pontevecchio Bologna 6; CSI Sasso Marconi 2.

GIRONE E

PARTY & SPORT – IN FIERI 41 – 62

(7-16; 19-29; 26-40)

P&S Ozzano: Carelli Mar., Carelli Mat., Fabbri 4, Marcato, Tagliati 3, Avallone 12, Zerbini 3, Lazzari 1, Migliori 4, Passatempi 6, Bertarelli, Dozza 8. All. Simeone.

In Fieri San Lazzaro: Magni 4, Tradii 5, Venturoli 10, Lollini 9, Zanaroli, Fornasari 2, Fiordalisi 7, Bosi, Minoccheri 2, Bacocco 23. All. Guidetti.

MEDICINA BASKET 2007 – PALL CASTEL S.P.T. 2010 67 – 64

(9-13; 21-30; 45-51)

Medicina 2007: Vignudelli 11, Soldi 9, Martelli 20, Lenzarini, Castellari, Trippa 13, Magli 4, Buscaroli, Pazzaglia, Miceli 10, Dall’Olio, Impastato. All. Pasquali.

Castel San Pietro 2010: Cavina 9, Zuffa 8, Creti T. 18, Poltrelli 3, Mondanelli 15, Cenni 5, Curti, Zaniboni 4, Righi 2, Landini, Trivisonno, Dal Pozzo. All. Creti A.

BASKET PROJECT – 289 ACADEMY 86 – 50

(21-7; 44-21; 69-30)

Faenza: Ragazzi 18, Troni 14, Picone 13, Morsiani 10, Fabbri 9, Santo 8, Pantani 5, Anghileanu 4, Ndiaye 2, Turchiarolo 2, Albonetti 1, Dal Monte. All. Morigi.

Budrio: Zinzi 4, Grilli S. 5, La Forgia 7, Grilli A. 2, Natali 7, Semilia 5, Sarti 10, Gherardi 6, Palladino 2, Draghetti 2. All. Baraldi.

BASKET A. GARDINI 2001 – POL. VIRTUS CASTENASO 54 – 69

(13-26; 29-44; 47-59)

Fusignano: Lugaresi 11, Montanari 8, Babini, Scardovi 7, Dalla Malva 13, Melandri 4, Berardinelli, Nigro, Bertazzoli 4, Pelliccia 4, Bucchi. All. Ortasi.

Castenaso: Fiusco 6, Fiolo, Magagnoli 12, Lombardo L., Tonelli 9, Lombardo N. 9, Bernardoni 2, Brusa, Bedosti 11, Consolo 10, Urzino, Orsini 10. All. Pizzi.

MASSA BASKET 2010 – POL. DIL. FARO 79 – 57

(12-18; 34-34; 57-46)

Massa Lombarda: Ugulini L. 20, Montanari 14, Orselli, Ugulini V. 3, Berardi L. 7, Brignani 4, Asioli M. 11, Pinardi 7, Rivola 7, Asioli G.M., Linguerri 2, Spadoni 4. All. Landi.

Consandolo: Baldi 4, Pasetti 2, Taglioli, Cesari, Dalpozzo, Fuschini 2, Bonora 7, Federici 2, Nicoletti 20, Zanetti 10, Checcoli 10. All. Santoro.

Il Massa Basket 2010 conferma il suo buon momento di forma superando con autorevolezza il Faro e conquistando la nona vittoria della stagione; i ragazzi di coach Luca Landi cercano una buona partenza, ma c’è imprecisione al tiro, mentre gli ospiti invece finalizzano due conclusioni con Nicoletti e si ritrovano sopra 5-0. Berardi L. sblocca finalmente il punteggio per Massa, ma il Faro continua a sfruttare la fisicità dei propri giocatori e a segnare con continuità con le bombe di Zanetti e Checcoli. L’ingresso di Montanari dà vivacità e punti importanti ai ravennati, ma alla prima sirena il punteggio recita ancora 12-18. Si ritorna in campo e Massa cerca di stringere sempre di più le maglie difensive, ma la vera svolta si ha in attacco: prima sale in cattedra la fantasia di Rivola, che libera perfettamente Pinardi per uno splendido canestro da tre, poi il capitano Asioli M. si costruisce in proprio un bottino di 7 punti a fila, che permette ai locali di raggiungere e superare gli estensi. Tuttavia si va all’intervallo lungo sul 34 pari, con entrambe le squadre che stanno disputando una bella partita. Si riparte ed è ancora Consandolo a trovare un break di 5-0 che, però, da il via al capolavoro massese. La squadra locale sigilla l’area difensiva con i pivot Linguerri e Brignani, insuperabili nel chiudere ogni varco agli ospiti, mentre in attacco funziona a meraviglia l’intesa tra i fratelli Ugulini, ma ora è tutta la squadra che gioca con una marcia in più. Il Faro accusa il colpo e si ritrova a fine terzo quarto a -11 e dopo pochi minuti dell’ultimo periodo addirittura a -20, sotto i colpi di un Massa in piena fiducia che oramai segna da ogni posizione del campo. Negli ultimi minuti i padroni di casa controllano avversari e risultato, chiudendo la partita sul 79 a 57 e ricevendo gli applausi del folto pubblico locale accorso a sostenere i ragazzi.

TATANKA BALONCESTO IMOLA – SALUS PALL. BOLOGNA 48 – 54

(12-17; 25-26; 32-37)

Tatanka Imola: Ciampone 5, Pederzoli 6, Giudici 9, Poggi, Selva 4, Costantino 10, La Ferla ne, Franceschelli 4, Castagnetti 5, Simoni, Marrobio 5. All. Munzio.

Salus: Arletti 3, Grilli 5, Tabellini, Nanni 8, Grassi 16, Chirco 6, Stignani, Zucca 12, Cocchi, Dallacasa 4. All. Nieddu.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 24; Medicina 2007 22; Giallonero Imola 20; Massa 2010 18; Project Faenza 16; Faro Argenta, Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 14; Salus Bologna 12; Virtus Castenaso 10; Gardini Fusignano* 8; In Fieri San Lazzaro* 6; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

LIVIO NERI – FADAMAT BASKET 54 – 70

Fadamat Rimini: Cardinali 23, Ferrini 12, Serpieri 11, Stabile 8, Magnani 6, Zaghini 5, Del Fabbro 4, Guglielmi 1, Muccioli, Missiroli, Borello, Toni. All. Podeschi.

BASKET 2000 SAN MARINO – FISIOKINETIC 69 – 51

(12-14; 34-21; 60-31)

BK 2000 San Marino: Liberti Lo. 19, Botteghi 8, Bombini 7, Fiorani 7, Giovannini 6, Pasolini 6, Giancecchi 6, Lioi 4, Campajola 4, Liberti Leo 2, Zaffarani. All. Morri.

Coriano: Ceccolini 8, Puzalkov 8, Ortenzi 7, Bigini 6, Casadei 6, Chistè M. 5, Thiam 4, Pirani 4, Bigini 3, Zavatta, Buscherini, Martinucci. All. Chistè C.

LIBERTAS GREEN BK FORLI’ – PIRATES 87 – 31

(17-14; 31-25; 63-29)

Lib. Green Forlì: Galeotti 13, Brunetti N. 13, Ruscelli 12, Panzavolta 10, Bessan 8, Vadi 7, Gavelli 6, Fossi 6, Brunetti J. 5, Gnini 4, Graziani 3. All. Laghi.

Misano: Arduini 11, Ferri L. 8, Bordini 6, Ferri A. 6, Cupparoni, Migani, Cevoli, Del Prete, Sabattini, Gobbi, Praturlon. All. Chiadini.

AICS JUNIOR BK – SPORTING CLUB CATTOLICA 68 – 42

(18-11; 34-21; 56-25)

Aics Forlì: Perugini, Naldi 3, Zanotti 4, Scozzoli, Liverani 13, Imperadori 15, Guaglione 5, Ruffilli 5, Rossi 8, Mariani 4, Russo 9, Guerzoni 2. All. Sanzani.

S.C. Cattolica: D’Orazio 7, Crugnale 2, Ugolini 2, Cavazzini, Adanti 8, Giorgi 6, Cavoli 13, Ciandrini, Massanelli, Siracusa 2, Simoncini Fuzzi, Bacoli 2. All. Cotignoli.

SAN PATRIGNANO – TIGERS BASKET 2014 72 – 56

(18-4; 37-20; 63-31)

San Patrignano: Bologna 27, Romboli 19, Pesarini 14, Taddei 3, Randazzo 3, Baldassarri 2, Panzeri 2, Romano 2, Fornasier, Lissandron, Mirabile, Persici. All. Gregori.

Tigers Forlì: Pedrizzi 4, Valgimigli 9, Biondi 3, Ruffilli 2, Plachesi 7, Boi 9, Poggi 2, Bergantini 4, Valpiani, Chezzi 4, Asani 10, Dall’Agata 2. All. Lapenta.

ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI – EAGLES 83 – 66

(21-16; 49-33; 67-52)

Forlimpopoli: Mambelli, Berlati, Gasperini F. 17, Spisni 13, Attanasio 11, Bourkadi 2, Maltoni ne, Alberti 3, Gasperini A. 4, Quercioli 7, Marzolini 26. All. Grilli.

Morciano: Bacchini 24, Tagliaferri 17, Morelli 8, Tontini 6, Ricci 5, Guastafierro 4, Cevoli 2, Rossi. All. Villa.

CLASSIFICA

BK 2000 San Marino, Aics Forlì*, Fadamat Rimini* 20; Cral Mattei Ravenna, Libertas Green Forlì*, Artusiana Forlimpopoli** 18; Livio Neri Cesena 14; Eagles Morciano 10; Fisiokinetic Coriano, S.C. Cattolica, San Patrignano 8; Tigers Forlì*, Pirates Misano 6.

Serie B, Fabriano cade ad Ancona, la Benedetto aggancia la vetta. Sorridono RBR, Tigers e Raggisolaris

SERIE B/C 16° Giornata

TRAMEC – BAKERY 73 – 58

(17-14; 33-33; 51-50)

Cento: Idrissou ne, Fallucca 15, Roncarati ne, Ranuzzi 5, Morici 8, Venturoli ne, Rossi 9, Paesano 14, Leonzio 10, Vitale 6, Moreno 6. All. Mecacci.

Piacenza: Udom 6, Pedroni 3, Artioli 5, Perin 11, Chiozza ne, Bruno 11, De Zardo 7, El Agbani ne, Cena 3, Birindelli 12. All. Campanella.

Il cuore biancorosso e i 200 tifosi accorsi da Piacenza non bastano alla Bakery per superare la Tramec al PalaSavena di San Lazzaro. I primi tre quarti sono all’insegna dell’equilibrio, con le due squadre appaiate punto a punto, ma l’ultimo parziale è fatale per Piacenza che in classifica scivola a -4 dal duo Fabriano-Cento. Birindelli (12 pt.), Perin (11 pt.) e Bruno (11 pt.) sono i migliori realizzatori per Piacenza al termine di una partita combattuta.

Piacenza si presenta al PalaSavena con il quintetto base: Perin, Bruno, Artioli, De Zardo e Artioli. I primi 10′ sono all’insegna dell’equilibrio e dell’ottimo basket; infatti, le due squadre non riescono mai a superarsi, rimanendo incollati per tutta la durata del periodo. Apre Leonzio con un gioco da tre, prontamente risposto da Artioli. La Tramec va sempre avanti di due lunghezze e prontamente i biancorossi aggiustano il punteggio. Sul 14-9, Campanella chiama il primo timeout e la Bakery ne esce rinforzata, con Birindelli, Cena e Pedroni sugli scudi fino al pareggio. Sulla sirena Vitale infila la tripla del vantaggio centese: 17-14. Artioli apre di nuovo le marcature per Piacenza, ma Vitale, Moreno e Paesano si rilanciano, perforando la retina fino al +4. Da qui, la Bakery sale in cattedra con sei minuti di fuoco giocati alla grande, approfittando del bonus che Cento raggiunge in soli quattro minuti. La Bakery, con Udom, Perin e Birindelli, mette in scena una prova di sacrificio e agonismo, rientrando prepotentemente con la schiacciata di De Zardo e la precisione ai liberi di Udom e il capitano numero 20 fino al 22-24. Il clima è alle stelle, il palazzetto una bolgia e prima Birindelli e poi Bruno, con una tripla, mandano la Bakery a +3. Leonzio fa 1/2 e ancora una volta, sulla sirena, segna Rossi il 33-33 con la quale le due squadre si accomodano negli spogliatoi. La ripresa vede di nuovo le due squadre combattere con tutte le loro forze, all’insegna dell’equilibrio, fino a quando De Zardo e Perin infilano due triple e Cento cala il ritmo. La Bakery è inarrestabile e allunga fino al 38-45, ammutolendo il PalaSavena. I padroni di casa non ci stanno e col passare dei minuti ritornano sotto con il punteggio, aiutati anche dal caloroso tifo, fino al nuovo vantaggio che sancisce anche la fine del terzo quarto: 51-50. L’ultima frazione non va nel modo sperato: Piacenza incassa il colpo e Cento ne approfitta. I centesi sembrano rinati e calano 22 punti, non sbagliando un colpo. Campanella sprona i suoi a crederci fino alla fine, con i biancorossi che fino all’ultimo secondo lottano su ogni pallone. Cento, però, controlla e trionfa 73-58.

LUCIANA MOSCONI ANCONA – RISTOPRO FABRIANO 82 – 73

AMADORI – SINERMATIC 62 – 53

(17-22; 40-31; 54-43)

Cesena: Papa 11, Trapani 10, Rossi ne, Battisti 5, Hajrovic 4, Guidi ne, Frassineti 6, Planezio 15, Scanzi 2, Chiappelli 2, Brkic ne. All. Di Lorenzo.

Flying Balls Ozzano: Morara 4, Chiusolo 2, Mastrangelo 6, Corcelli 8, Iattoni 7, Folli 3, Favali ne, Dordei 16, Galassi ne, Montanari 2, Crespi 5. All. Grandi.

L’Amadori si prende il derby emiliano-romagnolo battendo 62 a 53 i New Flying Balls, dopo un match caratterizzato da una forte intensità difensiva di entrambe le squadre, con la Sinermatic che, però, può e deve recriminare sulle 26 palle perse, troppe per poter pensare di impensierire a domicilio Cesena.

Ozzano parte forte: una tripla di Corcelli apre le danze, Morara con un canestro e fallo fa 0-6; Cesena non tarda ed entra in partita e, con le segnature di Papa e Planezio, arriva sul 10-11 al minuto 5 e 30”. Due triple di Mastrangelo e 5 punti di Iattoni valgono il +12 e massimo vantaggio Flying Balls al minuto 8 (10-22), ma gli ultimi novanta secondi del quarto sono tutti di marca bianconera e, merito di un 7-0 di parziale, Cesena si porta a -5 alla prima sirena (17-22). Nel secondo quarto Ozzano ci mette quasi tre minuti per trovare la via del canestro. Nel frattempo Papa e Frassineti riavvicinano l’Amadori sul -1 (21-22 al 13’). La Sinermatic finalmente si sblocca con Crespi, ma ogni tentativo di allungo ospite viene fermato dai padroni di casa che, al minuto 18, trova con Planezio il pareggio (30-30) e poi con Papa il sorpasso, il primo della serata. Sul finale di quarto nasce un po’ di nervosismo, complice la coppia arbitrale che sbaglia ad assegnare i falli scambiando Montanari per Crespi. Dopo le proteste invane della Sinermatic, gli arbitri, prima dell’inizio del terzo periodo, cambieranno la decisione, togliendo il terzo fallo di Montanari e assegnando il primo del pivot numero 33 in maglia rossa. Grazie a Trapani e Chiappelli però, Cesena sfrutta al meglio il momento di nervosismo ozzanese e in un amen trova il +9, vantaggio che si porterà fino all’intervallo lungo (40-31). Nella terza frazione il protagonista in casa Sinermatic è Gigi Dordei che, grazie ai suoi canestri dal campo e da fuori, riavvicina i Flying fino al -1 (44-43 al 25’). Chiappelli ancora una volta interrompe il digiuno di canestri dei Tigers, mentre è Ozzano che questa volta si blocca e negli ultimi minuti del quarto non trova più la firma del canestro. Cesena ringrazia e con Planezio e Battisti arriva il nuovo allungo Amadori, fino al 54-43 alla terza sirena. Nell’ultimo quarto Cesena sembra avere il controllo della partita. Nonostante l’attacco romagnolo smetta di segnare, Ozzano non riesce ad approfittarne e dal -13 riusciranno ad avvicinarsi solo fino al -9 (canestri di Corcelli e Dordei). Negli ultimi minuti non succede praticamente più nulla, si attende solo la sirena finale che decreterà il verdetto della serata, con l’Amadori che vince il derby contro la Sinermatic per 62 a 53.

ESA LUCE + GAS CHIETI – GIULIANOVA BASKET 85 87 – 61

PREMIATA MONTEGRANARO – ROSSELLA CIVITANOVA 70 – 75

GOLDENGAS – ALBERGATORE PRO 77 – 82

(22-20; 39-37; 62-61)

Senigallia: Gurini 30 (4/7, 5/11), Pierantoni 15 (4/6, 1/4), Caroli 10 (0/2, 2/3), Paparella 10 (1/1, 2/6), Giacomini 5 (1/2, 0/1), Cicconi Massi 4 (2/2), Valentini 3 (1/1 da tre), Pozzetti (0/2, 0/2), Moretti ne, Fronzi ne, Terenzi ne, Canullo ne. All. Foglietti.

R.B. Rimini: Moffa 16 (5/6, 2/6), Rivali 14 (4/9, 1/3), Rinaldi 14 (5/9, 1/1), Simoncelli 8 (2/4 da tre), Broglia 7 (2/2, 1/2), Bedetti L. 7 (3/5, 0/1), Pesaresi 6 (1/2 da tre), Ambrosin 5 (1/4, 1/3), Bedetti F. 5 (1/2, 1/2), Ramilli (0/1), Vandi ne, Chiari ne. All. Bernardi

TERAMO BASKET 1960 – AURORA BASKET JESI 68 – 70

PORTO S.ELPIDIO BASKET – REKICO 67 – 90

(13-21; 34-45; 39-64)

Porto Sant’Elpidio: Rosettani, Di Pietro, Balilli, Costa 4, Borsato 8, Malagoli 9, De Sousa, Lusvarghi 4, Sagripanti, Cappella, Bastone 23, Sirakov 17. All. Schiavi

Faenza: Anumba 12, Rubbini 12, Oboe 6, Zampa 12, Calabrese, Tiberti 19, Bruni 5, Klyuchnyk ne, Sgobba 16, Petrini 3, Petrucci 5. All. Friso.

La Rekico esordisce nel migliore dei modi nel girone di ritorno, conquistando punti preziosi in casa di Porto Sant’Elpidio. Il segreto della vittoria è stata l’ottima prova del collettivo, attento a limitare le palle perse e bravo a far sempre girare il pallone nella maniera corretta, mostrando quell’atteggiamento che l’aveva portata a disputare buone partite prima della pausa natalizia. Anche il tabù trasferta è stato in qualche modo infranto, perché nelle Marche è arrivata la seconda vittoria lontana da Faenza. Ora bisogna continuare su questa strada e vincere domenica in casa con Montegranaro per conquistare un filotto di due vittorie consecutive, striscia mai conseguita in stagione.

La Rekico entra in campo con il giusto atteggiamento e parte con un perentorio 1-8, trovandosi però pochi minuti più tardi avanti 9-10. Un recupero che non influisce nella mente dei giocatori, bravi a restare concentrati e a seguire il piano partita. Sotto canestro Sgobba detta legge a suon di punti e decisiva e anche la difesa, aggressiva e sempre puntuale. Il primo quarto termina 21-13 per i Raggisolaris, che rientrano in campo con ancora maggiore determinazione iniziando a segnare da tre punti. Due triple di Rubbini e una di Sgobba propiziano il 27-43, vantaggio diminuitosi fino al 34-45 dell’intervallo. Anche in questo caso la Rekico non subisce il contraccolpo ed infatti spinge sull’acceleratore, aumentando l’intensità e colpendo in velocità con Zampa, ottimo nel rubare palloni e a spezzare gli equilibri. Tutto il collettivo gira a meraviglia mantenendo un tranquillo vantaggio intorno alla doppia cifra ed è cinico quando al momento giusto piazza il colpo del ko. Borsato commette antisportivo proprio su Zampa, la guardia segna entrambi i liberi, poi Tiberti segna il canestro del 51-73, chiudendo i giochi con largo anticipo.

CLASSIFICA


P
GVP%
Tramec Cento261613381.3
Ristopro Fabriano261613381.3
Amadori Tigers Cesena221611568.8
Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini221611568.8
Bakery Piacenza221611568.8
Rossella Virtus Civitanova Marche18169756.3
Esa Italia Chieti18169756.3
Sinermatic Ozzano16168850.0
Aurora Basket Jesi16168850.0
Rekico Faenza14167943.8
Sutor Premiata Montegranaro121661037.5
Goldengas Pallacanestro Senigallia121661037.5
Giulianova Basket 85101651131.3
Luciana Mosconi Ancona101651131.3
Adriatica Press Teramo Basket 196081641225.0
Porto Sant’Elpidio Basket41621412.5

C Gold, colpaccio Olimpia a Ferrara. C Silver, Novellara ferma Argenta, la Fulgor ringrazia…

SERIE C GOLD 14° Giornata

MOLIX – BASKET LUGO 72 – 78

(23-20; 39-39; 53-53)

Molinella: Brandani 16, Ranzolin 15, Zuccheri 2, Frignani 3, Gianninoni 6, Bonanni, Lanzi 6, Manojlovic 2, Giuliani Gu. 15, Tedeschi 4, Caloia 3. All. Giuliani Ga.

Lugo: Carella 16, Alessandrini 6, Presentazi 5, Baroncini ne, Silimbani 2, Masrè 17, Cervellera ne, Santini 4, Salsini 11, Arosti ne, Ravaioli 17. All. Casadei.

L.G. COMPETITION – GAETANO SCIREA BASKET 73 – 59

(17-12; 31-26; 51-47)

Castelnovo Monti: Sabah 11, Mabilli ne, Dal Pos 11, Magnani 17, Longoni 14, Levinskis 3, Mallon 4, Ferri ne, Provvidenza 4, Prosek 2, Barigazzi, Parma Benfenati 7. All. Diacci.

Bertinoro: Rossi 22, Cinti 4, Piazza ne, Zambianchi 8, Ravaioli, Angeletti 2, Sampieri ne, Ricci 12, Farabegoli 7, Bessan, Bracci 4, Solfrizzi. All. Tumidei.

BMR – ALLIANZ BANK 65 – 88

(14-16; 33-44; 47-59)

Basket 2000 Scandiano: Brevini ne, Cunico 7, Astolfi 5, Bertolini L. 2, Sakalas 10, Canovi ne, Pini 8, Caiti ne, Bertolini F. 1, Germani 20, Magni 12, Piccinini ne. All. Tassinari.

Bologna Basket 2016: Resca 21, Folli 2, Mazzocchi, Zhytaryuk 17, Fontecchio 12, Elio 2, Guerri 6, Fin 8, Zanetti, Nucci 7, Aglio 13, Graziani. All. Rota.

Inizia l’anno con un ko la Bmr, travolta al PalaRegnani dal Bologna Basket 2016. Dopo un primo quarto in equilibrio, dove la squadra di Tassinari riesce a condurre le danze, l’inerzia si spezza: dopo il 29-28 realizzato da Cunico dalla lunetta, infatti, i bianco-rosso-blu subiscono un parziale di 0-16, cui non riescono più a replicare. Ad inizio ripresa Magni riesce a riportare i suoi al -10 sul 36-46, prima del nuovo allungo bolognese che fa toccare il +25 sul 44-69 di Nucci, prima di un finale in completo controllo da parte della squadra di Rota, giunta al terzo hurrà di fila.

DILPLAST CLEVERTECH – INTECH 72 – 67

(21-18; 32-34; 43-46)

Montecchio: Ramenghi, D’Amore 11, Tognato 7, Vecchi 8, Giannini 6, Degli Esposti Castori 2, Pedrazzi ne, Trobbiani ne, Amadio 6, Lusetti 16, Negri 10, Bovio 6. All. Martinelli.

VSV Imola: Colombo 12, Marcone 4, Dalpozzo 6, Agatensi, Errera 4, Planicic 8, Orlando, Biandolno 6, Barattini 3, Piani Gentile ne, Begic 24, Savino ne. All. Regazzi.

Una Dilplast volitiva bissa il successo della prima giornata di campionato sconfiggendo, seppur con difficoltà, la Virtus Imola. Partita non certo bellissima tecnicamente, al termine le percentuali realizzative dal campo saranno del 35% per Montecchio e 36,5% per Imola. Non manca, però, l’agonismo e la determinazione di entrambe le squadre, con Montecchio che fa la differenza a rimbalzo (61 contro 39) e nei secondi possessi.

La cronaca: per Montecchio, Pedrazzi risulta a referto per puro onor di firma fermato da un fastidioso strascico di infortunio. Quintetto iniziale formato da Vecchi, Degli Esposti Castori, Amadio, Lusetti e Negri. Risponde coach Regazzi per Imola, con Dalpozzo, Errera, Planinic, Barattini e Begic. Primo tempo equilibrato, dove si mette subito in evidenza il miglior marcatore del campionato Begic e Vecchi dall’altra parte, che, però, viene gravato di due falli nei primi cinque minuti. La mira al tiro non è precisa da entrambi i lati del campo: Montecchio non realizza per tre lunghi minuti, ma una tripla di D’Amore, allo scadere del quarto, consente alla squadra di casa di chiudere in vantaggio il primo parziale (21-18). Nel secondo quarto, dopo il canestro iniziale di Biandolino, ancora D’Amore da 3 punti, imitato da Giannini, procurano il primo mini-break per Montecchio (+7). Risponde prontamente Imola, che si porta al pareggio e poi in vantaggio a metà secondo quarto grazie, anche, ai tiri liberi segnati dopo l’espulsione di coach Martinelli per proteste. Il vice-allenatore di Montecchio, Zanettini, chiama time-out per spezzare l’inerzia imolese e riorganizzare i suoi ragazzi, ma la fase di gioco è in mano della Virtus, che perviene al vantaggio di +5 con Planinic. Prima dello scadere di metà gara, riducono le distanze Negri e Tognato, rimettendo la contesa in equilibrio. Nella terza frazione, Begic continua nella sua serie di realizzazioni dall’arco, portando Imola al massimo vantaggio (+7 al terzo minuto). I lunghi di Montecchio, Lusetti e Negri, si fanno, però, valere sotto le plance da ambo i lati del campo ed il giovane Bovio, che subentra al capitano, segna 6 punti consecutivi riportando la propria squadra a contatto. Un positivo Colombo realizza l’ultimo canestro del quarto, consentendo ad Imola di affrontare l’ultimo quarto in vantaggio (+3). Ultimo quarto con Montecchio che rientra sul parquet determinata a portare a casa il bottino: Lusetti, Tognato e D’Amore portano la Dilplast al pareggio. Una tripla di Giannini e 5 punti consecutivi di capitan Negri, ristabiliscono un mini distacco di 6 punti sugli ospiti a 3′ dalla fine. Coach Regazzi chiama time-out e alla ripresa del gioco, Imola si riporta sotto con una tripla dell’esperto capitano Dalpozzo. Le incursioni di Vecchi significano, però, altri 4 punti per Montecchio e l’ultimo minuto di gioco porta punti alle due squadre solamente dalla linea del tiro libero.

2G DESIGN – OLIMPIA CASTELLO 2010 86 – 93

(26-27; 48-48; 63-71)

Ferrara 2018: Benedetti ne, Cattani 4, Cortesi 16, Percan 22, Seravalli 5, Legnani 2, Fortini, Poli, Pusic 18, Zaharie 14, L. Ghirelli ne, M. Ghirelli 5. All. Furlani.

Castel San Pietro: Sangiorgi 7, Righi ne, Tomesani 16, Sabattani 8, Procaccio 6, Pedini ne, Benedetti 7, Magagnoli 15, Torreggiani ne, Ranocchi 15, Albertini 9, Trombetti 10. All. Serio.

Se subisci 93 punti, beh, ben difficilmente riesci a centrare il successo. Contro l’Olimpia Castello, brutta prova difensiva della 2G Ferrara Design, che paga dazio al cospetto di una compagine, quella bolognese, che, di fatto, ha allungato a fine terza frazione, tirando con il 42% da fuori, facendosi poi rimontare dal 69-85 del 35’ all’84-87 del 39’ (bomba di Seravalli), ma nel finale è stata premiata la lucidità maggiore degli ospiti, che hanno vinto con grande merito.

Gara sostanzialmente equilibrata per 20’, con minimi vantaggi da una parte e dall’altra. Buon debutto del neo biancazzurro Zaharie (14 punti e 7 rimbalzi in 20’), ben coadiuvato da un Cortesi da 16 punti e 12 rimbalzi mai domo. Anche Percan e Pusic ci hanno provato, ma non è bastato. Dopo aver recuperato dal 58-66 del 28’ fino al 63-66 del 29’ (bravo Cortesi), il finale del terzo quarto e soprattutto l’avvio dell’ultimo fanno propendere il match verso Castel San Pietro, brava con Sabattani, Procaccio e Sangiorgi ad andare fino al +16 sul 69-85. Gara chiusa? Neanche per idea, anche perché prima Cortesi (77-87 al 37’), poi Percan e Seravalli (84-87 al 39’) riaprono una gara che pareva segnata. Due liberi di Sabattani e il successivo errore da tre di Cortesi chiudono il match a favore di Castel San Pietro, che vince con merito per 86-93.

PROSIC – GRUPPO VENTURI 60 – 78

(14-26; 28-41; 46-58)

CastelGuelfo: Wiltshire 14, Bernabini 8, Bonetti ne, Baccarini ne, Bonazzi 1, Murati 2, Bergami 9, Musolesi 10, Pieri, Govi 8, Pederzini 5, Amoni 3. All. Pavarelli.

Anzola: Carpani 2, Parmeggiani F. 13, Parmeggiani S. 5, Perini ne, Baccilieri 16, Villani 10, Venturi 4, De Ruvo 18, Muzzi ne, Caroldi 5, Cappelli ne, Donati 5. All. Spaggiari.

Una sconfitta amara per i gialloblu che, orfani di Cavicchioli (assente a causa dell’influenza), non sono riusciti mai ad entrare veramente in partita. Troppi gli errori al tiro. Un po’ troppo nervosismo in campo ed in panchina, soprattutto nel terzo e quarto tempo. Pochi gli errori dell’Anzola, invece, che ha trovato in De Ruvo il miglior realizzatore dell’incontro, mentre Baccilieri è stato il giocatore che ha realizzato più tiri da tre punti.

PALL. FIORENZUOLA 1972 – VIRTUS MEDICINA 82 – 63

(22-10; 39-26; 63-48)

Fiorenzuola: Galli 7, Sichel 2, Bracci 6, Rigoni, Marchetti 10, Dias 2, Livelli 12, Zucchi, Fowler 16, Fellegara, Ricci 14, Maggiotto 13. All. Galetti

Medicina: Galassi 9, Curione 2, Poluzzi 15, Dall’Osso 2, Polverelli 14, Rossi 2, Casagrande 11, Allodi 2, Stellino, Lorenzini 6, Agriesti. All. Curti

Fiorenzuola vince ancora e consolida il primato (+6 sulle più immediate inseguitrici).

La cronaca: le mani di entrambe le formazioni risultano abbastanza fredde per inaugurare il 2020; al 4’ Fiorenzuola conduce per 3-2. Polverelli e Rossi agiscono per Virtus Medicina da sotto le plance, ma Marchetti si iscrive alla lista dei marcatori con la tripla dell’8-6. Marchetti e Livelli collezionano in tandem altri 4 punti che valgono il 12-6. Fowler, in uscita dalla panchina, incendia la retina in transizione da 3 punti, costringendo coach Curti al primo timeout pieno della gara, sul 19-9 all’8’. Il primo quarto si chiude con un 22-10 che concede ai ragazzi di coach Galetti un buon bottino da cui costruire la propria gara. Nel secondo quarto Fowler inaugura il parziale come lo aveva chiuso, con la propria terza tripla. Galassi inventa due magie personali consecutive che riportano Medicina al -10, sul 27-17 al 13’, ma capitan Sichel, con il long-two, riporta l’inerzia a favore dei Bees. Gli ospiti sono bravi, con esperienza, a rovistare tra i momenti più scarichi del secondo quarto, con Polverelli che ricuce fino al -8 del 15’. 31-23. Fowler, con un gioco da 4 punti, porta i Bees gialloblu fino al +15 al 19’, con il quarto che si chiude sul 39-26. Al rientro in campo dagli spogliatoi viene fischiato fallo tecnico a Marchetti, che reagisce al braccio alto di Rossi; Poluzzi porta Medicina sul -11, con 5 punti personali (47-36 al 24’). Ancora Poluzzi. con 4 tiri liberi, riporta la sfida sul -7; ci pensano Ricci e Bracci a firmare un parziale a favore dei Bees: 53-42 al 26’. E’ Ricci l’uomo in più per coach Galetti nel terzo quarto; Fiorenzuola scappa sul +15, chiudendo il terzo parziale sul 63-48. Nell’ultimo parziale Casagrande prova il tentativo di rimonta per la squadra di coach Curti, con Fiorenzuola che si aggrappa al coast to coast di Maggiotto per riportare i gialloblu sopra i 15 punti di vantaggio. La partita diventa frastagliata, con continui fischi arbitrali; Maggiotto dai liberi dice +19 al 37’, chiudendo virtualmente i giochi per i Bees. C’è tempo ancora per Ricci, su assist di Rigoni; è vittoria Bees, l’ennesima. 82-63.

CLASSIFICA

PALL. FIORENZUOLA261413113061117+189
BOLOGNA BASKET 201618149511501032+118
BASKET 2000 SCANDIANO1814951079994+85
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO18149511091052+57
FERRARA BASKET 201816148611121082+30
VIRTUS MEDICINA16148610451041+4
BASKET LUGO14147710161036-20
LG COMPETITION CASTELNOVO14147710441065-21
ANZOLA BASKET1214689831032-49
VSV IMOLA12146810211071-50
ARENA MONTECCHIO1014599671067-100
GAETANO SCIREA BERTINORO8144109541027-73
GUELFO BASKET8144109911071-80
PALL. MOLINELLA6143119981088-90

SERIE C SILVER 14° Giornata

FOPPIANI – PALLACANESTRO CASTENASO 83 – 76

(28-15; 46-37; 68-54)

Fidenza: Taddei 2 Gaudenzi 2, Bondani ne, Brogio 9, Di Noia 21, Massari 16, Montanari 6, Garofalo ne, Arbidans 2, Koljanin 23, Perego ne, Parmigiani 2. All. Braidotti.

Castenaso: Pesino 2, Marinelli, Ballini 16, Galiano, Biguzzi 20, Cesario 2, Capobianco 14, Seracchioli, Ballardini 15, Zucchini, Tinti 7. All. Castelli.

ZTL HOME – REBASKET 62 – 69

(17-6; 33-31; 46-45)

S.G. Fortitudo: Balducci 10, Chiarini 5, Zinelli 2, Lalanne 19, Vicini ne, Pederzoli 6, Ranieri 4, Nanni 4, Nestola, Branzaglia 9, Ponteduro, Buscaroli 3. All. Mondini.

Castelnovo Sotto: Bonifazi ne, Beltran 7, Castagnaro 18, Defant 19, Pezzi  4, Barazzoni 2, Bellocchi ne, Putti 13, Vezzali, Foroni, Zecchetti 6. All. Casoli.

Colpaccio dei reggiani in “Furla”. In avvio, biancorossi con la testa ancora negli spogliatoi, Fortitudo, con Branzaglia e Pederzoli, danno il primo stappo al match (17-6 al 10′). Nel secondo periodo, Defant prende per mano la Rebasket, riportandola a ridosso dei padroni di casa e al riposo sono solo due le lunghezze di disavanzo per i biancorossi (33-31). Ripresa: regna l’equilibrio tra le due squadre, Castagnaro con le sue triple risponde ad un scatenato Lalanne,  a metà del terzo quarto la Fortitudo perde per infortunio Pederzoli e l’incontro viene interrotto per venti minuti per prestare soccorso al giocatore felsineo. Ultima frazione e le due formazioni si rincorrono fino ai minuti finali, quando la Rebasket dà il break decisivo con Putti e l’esperto “gaucho“ Beltran, al debutto stagionale.

CREI – LA CANTINA DEI SAPORI 65 – 73

(17-17; 36-30; 51-49)

Granarolo Basket: Salicini, Bianchi 27, Meluzzi 3, Nanni, Paoloni Lu. 10, Neviani 4, Bernardinello, Paoloni Lo. 8, Pani 2, Brotza 11. All. Millina.

Zola Predosa: Degregori 20, Bavieri 12, Bianchini 10, Righi, Ramini 4, Bonaiuti 8, Masina 4, Bosi ne, Tubertini 4, Vivarelli 2, Almeoni 9. All. Cavicchi.

Il nuovo anno della CREI comincia con una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, al cospetto di una delle corazzate del campionato, la Francesco Francia di coach Cavicchi, tra le favorite per la vittoria finale. La squadra di coach Millina, finalmente con tutto il roster a disposizione, disputa un’ottima partita conducendo le danze per 37′, fino a che l’italoargentino Mathias De Gregori (un quasi ex per la sua militanza nella prima stagione del Bologna Basket 2016 targato Granarolo), ha deciso che era il suo momento e, con 6 punti di fila, ha ribaltato l’inerzia del match determinando l’esito finale. Per i locali tanta amarezza, ma anche note positive: la grandissima partita di Marco Bianchi (27p. con 10/13 da 2, 2/2 da 3, 1/1 ai liberi, 7r. e 29 di valutazione in 25′), incontenibile per la difesa ospite, il confortante esordio nella categoria per Lorenzo Paoloni (reduce da un intervento al tendine d’achille e autore di 8p. in 11′) e il buon rendimento di tutto il reparto lunghi (Brotza 11p.), che ha vinto il confronto con i pari ruolo avversari, sia nella produzione offensiva che nel predominio a rimbalzo. Di contro, il reparto esterni ha subito la maggior fisicità degli ospiti e non ha dato il solito apporto offensivo, col solo Luca Paoloni in doppia cifra e un buon Neviani. Per gli ospiti, oltre al già citato De Gregori (18p., 5 assist e 23 di valutazione), ottima prova del giovane Bianchini (10p. e 15 di valutazione) e di capitan Bavieri, cecchino infallibile (1/1 da 2, 3/3 da 3 e 1/2 ai liberi).

La cronaca: al via Millina sorprende tutti schierando in quintetto Lorenzo Paoloni (all’esordio assoluto in C Silver) al fianco di Bianchi e il motivo appare evidente sin dalle prime battute: il piano partita prevede “palla sotto” e al 7′ il tabellone recita 15-11 Crei con 11 punti di Bianchi e 4 di Lorenzo Paoloni. Millina, finalmente, può attingere a piene mani dalla panchina e gira vorticosamente i suoi per cercare di tenere alti i ritmi e Cavicchi fa lo stesso. Masina e Tubertini impattano a 15, Luca Paoloni realizza il primo (e unico) canestro di un esterno di Granarolo nel primo periodo, ma Masina, assistito da Almeoni, impatta a 17 a fil di sirena. Il secondo periodo, dopo il mini vantaggio iniziale degli ospiti rintuzzato prima da Brotza e poi da Bianchi, vede la Crei provare l’allungo con Neviani-Luca Paoloni e Brotza, che completano un parziale di 8-0 (27-21 al 13’30”). De Gregori e Vivarelli ricuciono prontamente, ma Brotza e Bianchi riportano la Crei a +5 (30-25 al 16’30”). De Gregori, con 3 punti consecutivi, riporta il Francia a due lunghezze; due minuti di batti e ribatti, poi un canestro di Lorenzo Paoloni manda le squadre al riposo lungo sul 36-30. Inizio terza frazione all’insegna dell’artiglieria pesante: tripla di Bianchi per il massimo vantaggio del match per Granarolo (39-30), risposta di Bavieri con due missili dalla lunga e Bianchi, ancora da 3, per ristabilire il +6 di inizio periodo (42-36 al 22’30”). Pani realizza il +8, ma ancora una volta è De Gregori che riporta a contatto i suoi con 4 punti consecutivi (44-40 al 23’30”). Bianchi schiaccia imperiosamente il +6 entusiasmando il pubblico di casa, ma Zola sfrutta un passaggio a vuoto della Crei e con due triple di Almeoni e Bonaiuti raggiunge la parità (46-46 al 26’30”). Brotza da 2, Bavieri con la sua terza tripla, Brotza ancora da 2 ed un libero di Luca Paoloni, mandano le squadre all’ultima pausa sul 51-49 Crei. Inizio di quarto periodo con quintetto piccolo per Millina (il solo Brotza e quattro esterni) e Granarolo scappa subito a +7, con Brotza assistito da Luca Paoloni e la tripla di Meluzzi (56-49 al 31′). Gli ospiti raffreddano subito gli entusiasmi dei padroni di casa e Almeoni-Bonaiuti-De Gregori-Bianchini firmano il 0-7 che rimette tutto in discussione (56-56 al 34′). Dalle mani di un combattivo Neviani, che strappa la palla a Bianchini dopo un rimbalzo difensivo, esce un assist per la tripla di capitan Paoloni che firma il vantaggio interno (59-56 al 35′). Bianchini, imbeccato da Almeoni, risponde con un siluro dall’angolo per la nuova parità. Millina rimette in campo Bianchi e Neviani va subito da lui con un assist per il 61-59. De Gregori pareggia, Bianchi prima riporta in vantaggio la Crei, poi, in difesa, commette fallo su Bianchini che realizza un solo personale (63-62 al 37′). Scatta il momento del tango argentino che decide il match: su un errore da 3 di Pani, De Gregori artiglia il rimbalzo e poi in attacco realizza il sorpasso (63-64); nell’azione successiva intercetta un passaggio di Pani e si invola in contropiede e realizza il +3 (63-66). Granarolo accusa il colpo e nell’azione successiva affretta un tiro da 3 con 1’30” da giocare; il rimbalzo premia Ramini e sul ribaltamento di fronte De Gregori, come una sentenza, segna il 63-68 a 1’10” dalla fine. Timeout Millina, ma alla ripresa del gioco la Crei si vede fischiare un’infrazione di 5″ sulla rimessa alquanto dubbia e Bianchini, dall’altra parte, si guadagna un viaggio in lunetta che con grande freddezza realizza (63-70 a 50″ dalla fine). Bonaiuti fa antisportivo su Luca Paoloni a 35″ dalla fine e dà una speranza alla CREI: il capitano biancoblu fa 2/2, ma sul possesso successivo Zola difende bene e costringe Pani ad un tiro da 3 forzato che non va dentro; sul rimbalzo di Bavieri, Paoloni commette fallo mandandolo in lunetta: 1/2 e +6 Francia a 25″ dalla fine. Meluzzi prova da 3, ma non va e Ramini arrotonda il punteggio sul 65-73 finale.

PALL. CORREGGIO – ATLETICO BASKET 92 – 62

(23-19; 52-39; 70-51)

Correggio: Messori 9, Tulumello 3, Riccò Fe. 9, Morgotti 6, Ligabue, Guardasoni L. 17, Riccò Fr. 13, Ferrari 6, Guardasoni M. ne, Vivarelli 9, Lavacchielli 6, Frilli 14. All. Stachezzini.

Atletico Borgo: Conidi 4, Serra 1, Veronesi Gr. 11, Paolucci 2, De Simone 5, Martelli 3, Pedroni 2, Veronesi G.I. 11, Campanella 8, Tognazzi 5, Bartolini 6, Artese 4. All. Guidetti.

SANTARCANGIOLESE BASKET – CVD BASKET CLUB 54 – 61

(16-19; 31-29; 42 45)

Santarcangelo: Zannoni 12, Nervegna 5, Malatesta, Fusco 15, Adduocchino 2, Sirri, Dini 3, Raffaelli, Dimonte, Fornaciari 17. All. Evangelisti.            

CVD Casalecchio: Bertuzzi 8, Dawson, Ferraro 6, Lelli 11, Corradini 2, Rosa, Taddei 4, Paratore 13, Cavallari 2, Fuzzi 15, Baccilieri. All. Gatti.

OTTICA AMIDEI – MISTER TIGELLA 63 – 65

(13-14; 27-25; 47-41)

Castelfranco Emilia: Ayiku 6, Marzo 2, Govoni 9, Zucchini 9, Torricelli R. 14, Tedeschi 6, Vannini 2, Del Papa 8, Torricelli F., Nebili ne, Youbi ne, Prampolini 7. All. Ansaloni.

San Lazzaro: Salvardi 3, Cempini 5, Tugnoli 14, Governatori 9, Verardi 5, Fabbri 10, Torriglia 3, Tepedino 2, Grazzi 14, Naldi. All. Baiocchi.

Prestazione gagliarda e tutt cuore per i biancoverdi del neo coach Ansaloni, anche se alla fie non arriva il referto rosa che tanto manca.

Nel primo quarto si segna poco e nulla e alla prima sirena il tabellone dice +1 BSL, sul 13-14. All’inizio del secondo quarto primo blackout della squadra di Ansaloni, che subisce un 10-0 di parziale, con San Lazzaro che cavalca un Fabbri in stato di grazia (13-24 al 12’). L’Ottica Amidei si intestardisce con le conclusioni dal perimetro, ma solo una bomba di Zucchini trova il fondo della retina. Nonostante tutto, Castelfranco rimane attaccata al match grazie alla grande abnegazione difensiva e torna con la testa davanti sul finire del quarto, quando è brava a sfruttare il sopraggiunto bonus dei bolognesi per capitalizzare dalla lunetta (Prampolini 7/8 solo in questo parziale). Si va al riposo lungo con l’Ottica Amidei sopra di due lunghezze (27-25). Il terzo periodo continua sulla falsa riga del precedente: Castelfranco fa la voce grossa dietro, mentre davanti riesce ad aprire un po’ il campo grazie alle due bombe di Govoni. Tocca il massimo vantaggio sul 47-39 al 29’, per poi chiudere il quarto avanti di 6 (47-41). L’ultima frazione vede uno scambio di parziali in partenza, dopo l’iniziale canestro di Torricelli, 7-0 San Lazzaro, seguito immediatamente da un 7-0 Castelfranco, che mantiene le distanze invariate fino al 35’ (56-48). Qui, la luce inizia a spegnersi, le maglie difensive iniziano ad allargarsi e in un attimo ci si ritrova sul 61 pari, a 90” dal termine, grazie ad una bomba di Tugnoli dall’angolo. L’attacco castelfranchese non va a buon fine e Governatori, lasciato colpevolmente libero, mette il +3 ospite con una tripla in transizione. Torricelli si conquista un fallo, va in lunetta ma fa solo 1/2; la BSL attacca, ma le mani leste di Govoni scippano Governatori, viene costruito un ottimo tiro per Del Papa che, purtroppo, non trova il fondo della retina; Torricelli recupera il rimbalzo e la scarica fuori a Zucchini, abile a conquistarsi un fallo e andare in lunetta (62-64 a -5”). Purtroppo il numero 7 biancoverde sbaglia il secondo. Viene speso fallo su Grazzi a poco più di due secondi dalla fine che, molto saggiamente, segna il primo e sbaglia il secondo, facendo partire il cronometro. Finale 63-65.

VIS BASKET PERSICETO – LIMITLESS 82 – 77

(17-19; 39-34; 60-59)

San Giovanni in Persiceto: Bortolani ne, Coslovi 8, Guidi ne, Zani 12, Baietti 13, Vaccari, Papotti 20, Tedeschini 18, Mancin 2, Barone ne, Mazza 4, Pedretti 5. All Berselli,

Bellaria: Mazzotti 5, Gori 6, Sirena 16, Giorgini ne, Foiera 12, Brighi 16, Giovanardi 16, Montanari 6. All Luongo.

PALL. NOVELLARA – CESTISTICA ARGENTA 94 – 68

(20-22; 39-42; 64-48)

Novellara: Ferrari N., Grisendi, Folloni 9, Rinaldi 29, Bagni 6, Franzoni 14, Ferrari T. 14, Aguzzoli 19, Carpi 3, Accorsi, Ciavolella ne, Doddi ne. All. Boni.

Argenta: Magnani 9, Alberti D. 10, Demartini 13, Nicoletti, Bonora ne, Alberti A. 4, Federici ne, Zanirato, Quaiotto 17, Montaguti 5, Malagolini 7, Martini 3. All. Bacchilega.

Prima sconfitta esterna per la Cestistica, che paga un secondo tempo all’insegna del nervosismo e della discontinuità e viene travolta a Novellara. Buona la partenza dei biancoblu, attenti in difesa e lucidi nella circolazione di palla e primo strappo grazie alle triple di Quaiotto e Magnani per il +8 (8-16) al minuto 5’25”. Pronta reazione dei padroni di casa con Folloni e Rinaldi e a 3’28” dalla prima sirena è sorpasso Novellara (17-16). Sul finire del parziale è ancora Quaiotto, ben innescato da Magnani, a punire dalla lunga distanza e ospiti avanti di due lunghezze (20-22) quando inizia il secondo quarto. Il copione è il medesimo: Argenta tenta la fuga e Novellara ricuce. Sul +7 ospite (30-37) con i liberi di Demartini e i piazzati di Malagolini, i padroni di casa alzano il livello di fisicità nel pitturato e complice un calo delle percentuali al tiro degli argentani, stoppano l’allungo ospite; la gara comincia a incattivirsi, i contatti sono frequenti e spesso al limite e la Cestistica perde progressivamente di lucidità sul fronte offensivo, ma riesce a mantenere un possesso pieno di vantaggio all’intervallo lungo (39-42). La gara degli ospiti, di fatto, finisce qui. Novellara presidia il pitturato e disinnesca gli esterni argentani con le buone e (più spesso) con le cattive e sul fronte offensivo è infallibile con Aguzzoli e Rinaldi mattatori. Argenta a nervi tesi subisce l’espulsione di Montaguti, stanco di subire le ” attenzioni particolari” di Franzoni che, non contento, sgambetta platealmente Malagolini lanciato in contropiede. Le proteste biancoblu, per l’indifferenza arbitrale, fruttano, ai padroni di casa, un paio di tecnici e relativi viaggi in lunetta puntualmente capitalizzati . L’ultimo parziale, di puro garbage time, serve solo a rendere ancor più severa la punizione.

CLASSIFICA

FULGOR FIDENZA24141221124995+129
CESTISTICA ARGENTA241412211371027+110
FRANCESCO FRANCIA ZOLA22141131053971+82
NOVELLARA201410411751047+128
PALL. CORREGGIO2014104974895+79
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.20141041030981+49
SANTARCANGIOLESE BASKET1814951055966+89
S.G. FORTITUDO BOLOGNA16148610371013+24
BELLARIA BASKET14147710791067+12
CVD CASALECCHIO121468874937-63
ATLETICO BORGO BOLOGNA1014599891059-70
BSL SAN LAZZARO8144109551005-50
GRANAROLO BASKET6143119491049-100
REBASKET CASTELNOVO6143119391064-125
CASTENASO2141139861117-131
CASTELFRANCO EMILIA2141139121075-163

Serie B/F, la Magik batte Val d’Arda e ribalta la differenza canestri. La Bsl sconfigge la Matteiplast e respira…

SERIE B/F 13° Giornata

GIRONE A

MAGIK ROSA – BK CLUB VAL D’ARDA 64 – 47

(12-17; 32-29; 45-38)

Magik Rosa Parma: Lucca 25, Raggi 2, Ferrari 20, Zuin 5, Aiello 4, Nuzzo, Tringale 1, Zambon, Farina, Nagy 7. All. Gardellin.

Fiorenzuola: Sogni 6, Patelli, Yamble 8, Dettori 9, Zane 11, Periti 5, Raiola, Bertoni 6, Bosio 2, Perciasepe ne, Rutigliani ne, Rastelli ne. All. Cavanna.

BASKET FINALE EMILIA – TIGERS BK ACADEMY 73 – 81

(16-30; 37-45; 53-68)

Finale: Bozzoli F. 13, Sacchetti, Bergamini, Benedusi 7, Bozzoli C. 9, Malaguti 7, Todisco 13, Biagiola 6, Dinaro 18, Molinari ne, Pincella ne. All. Bregoli.

Tigers Parma: Accini 10, Corsini 12, Rizzi 6, Vaccari 19, Minari 4, Petrilli 10, Vettori 6, Fatadey 7, Rinaldi 4, Ghezzi 3, Podestà ne, Stefanini ne. All. Lopez.

SCUOLA BASKET SAMOGGIA – ACETUM 43 – 75

(8-31; 21-43; 33-59)

Piumazzo: Reggiani 2, Cavallieri 5, Fregni, Palmieri G. 12, Ferrara 2, Poletti 2, Alboni 4,  Tugnoli 2, Calamosca ne, Palmieri A. 6, Raimondi 4, Varini 4. All. Roffi.

Cavezzo: Siligardi 10, Bocchi 3, Gasparetto 5, Balboni 6, Marchetti 3, Aligante, Brevini 15, Bozzali 7, Maini 4, Calzolari 13, Bellodi 9. All. Carretti.

ROBY PROFUMI – CHEMCO 1974 34 – 58

(12-15; 19-27; 24-43)

Valtarese: Piscina 2, Bozzi 10, D’Ambros 3, Triani 6, Ferrari V. 3, Corti, Ferrari G. 2, Diagne 6, Montanari G., Gonzato 2, Quagnese. All. Scanzani.

Puianello: Montanari R. 16, Manzini, Pignagnoli 2, Ligabue J. 2, Boiardi 5, Fontanili 8, Miari 10, Gervex, Codeluppi 3, Martini 10, Raffaino 2. All. Ligabue A.

Nulla da fare per la Roby Profumi nello scontro diretto, valido per la quinta posizione in classifica, contro Puianello. Nella gara disputatasi a Borgotaro, le ragazze di coach Scanzani non sono riuscite a sconfiggere le reggiane che, con questo successo, ipotecano il quinto posto in classifica. Un avvio contratto da parte di entrambe le formazioni con numerose palle perse che di fatto sterilizzano gli attacchi. Al termine della prima frazione di gioco la Roby Profumi si trova sotto di tre lunghezze, sul 15 a 12 a favore delle ospiti. La sterilità offensiva della Roby Profumi continua anche nel secondo periodo, mentre le reggiane si sbloccano e piazzano un break di nove a zero. Dopo i primi venti minuti le ospiti conducono per 28 a 19. Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, la Roby Profumi non segna, solo cinque punti alla fine e Puianello allunga arrivando anche a i venti punti di distacco. La gara di fatto termina qua e l’ultimo quarto serve solo per arrotondare i punteggi personali. Un peccato per la giovane truppa di coach Scanzani, che getta al vento la possibilità di conquistare due punti importanti per la lotta salvezza.

CLASSIFICA

Tigers Parma 24; Cavezzo, Magik Rosa Parma 18; Val d’Arda Fiorenzuola 16; Puianello 12; Valtarese 8; Finale Emilia 4; SBS Piumazzo, Libertas Bologna 2.

GIRONE B

BASKET GIRLS – LIBERTAS BASKET ROSA 65 – 63 dts

(17-10; 31-28; 41-45; 57-57)

Ancona: Pierdicca 16, D’Amico, Yusuf 13, Koshanin, Palmieri 2, Bolognini 16, Marinelli 11, Mandolesi 2, Lattanzi 5, Borghetti. All. Castorina.

Forlì: Guidi, Tasevska, Atanasovska 11, Valli, Pieraccini 9, Valesin 25, Ronchi 10, Ragazzini 4, Balestra 3, Bollini, Pirazzini. All. Montuschi.

B.S.L. – MATTEIPLAST 48 – 45

(13-11; 20-20; 40-33)

San Lazzaro: Zarfaoui 4, Melchioni 8, Cappellotto 4, Colli, Talarico 14, Trombetti 7, Magliaro ne, Romagnoli 4, Zanetti 2, Viviani 5. All. Dalè.

Progresso: Menetti 2, Marchi 7, Bernardini, Cadoni 9, Ruggeri 2, Tridello 3, Bregu, Mini 12, Prisco 7, Venturi, Grandini ne, Melloni 3. All. Borghi

Coach Paolo Dalè alla vigilia aveva chiesto energia ed è stato accontentato dalla sua Elettromarketing, che ha piegato 48-45 la Matteiplast prima della classe, in un derby che, forse, ha concesso poco sul piano dello spettacolo, ma che è stato decisamente tirato ed intenso fino alle ultime curve. Una prestazione di grande cuore quella delle biancoverdi, che hanno saputo recuperare 29 palloni a fronte dei 24 persi, ma che, soprattutto, hanno dato un importante strappo tra la fine del terzo e l’inizio del quarto periodo quando è salita in cattedra Carla Talarico, segnando otto punti ravvicinati che hanno regalato l’inerzia del match alla BSL.

E dire che l’inizio era stato di marca Progresso: cinque punti di fila di Alice Prisco hanno infatti acceso il parziale ospite di 7-0, che la BSL è stata brava a cancellare con la pazienza e un controbreak di 9-0, chiuso dalla rovesciata allo scadere di Melchioni che ha messo il timbro sul primo quarto, chiuso in vantaggio 13-11 dalla BSL. Le polveri si sono, però, inumidite su entrambi i fronti nella seconda frazione, in cui si è segnato con il contagocce e le squadre sono andate avanti a braccetto fino alla sirena di fine primo tempo (20-20). Equilibrio che è rimasto intatto fino alla seconda metà del terzo quarto, quando è arrivata la fiammata di Carla Talarico che, con due triple e un 2/3 ai liberi, ha regalato il 40-33 alla BSL all’ultima pausa. Il vantaggio sanlazzarese è poi lievitato fino al 46-38, firmato dalla stessa Carla Talarico poco più tardi. Un +8 che il Progresso, nonostante le ultime stilettate di Chiara Mini, non ha più saputo azzerare.

MYCICERO BASKET 2000 SENIGALLIA – THUNDER BASKET 60 – 71

(22-16; 40-32; 47-57)

Matelica: Gonzalez 44, Franciolini 6, Michelini 8, Zamparini 8, Baldelli 3, Paffi 1, Zito, Stronati, Sbai, Ricciutelli 1, Gargiulo, Ceccarelli. All. Rapanotti.

MAGIKA PALLACANESTRO – OLIMPIA BASKET PESARO 63 – 51 dts

(15-8; 30-20; 37-39; 51-51)

Castel San Pietro: Bassi, Venturoli 1, Patera 8, Zuffa 6, Panighi 1, Melandri 17, Roccato 15, Rubbi 3, D’Agnano 12, Leonelli, Curti, Negrobo. All. Martinelli.

Pesaro: Canossini 5, Barulli 9, Gjinaj 2, Caiozzo 2, Benedetti 5, Magi 4, Paccapelo 9, Pentucci 12, Cantucci 1, Cecchini 2. All. Alexander.

CLASSIFICA

Progresso Bologna*, Basket Girls Ancona 20; BSL San Lazzaro 16; Libertas Rosa Forlì, Thunder Matelica 12; Happy Basket Rimini, Magika Castel San Pietro 8; Olimpia Pesaro, BK 2000 Senigallia 4.

Promozione, San Mamolo inarrestabile! Il Cus Parma cade a Castelsangiovanni

PROMOZIONE 14° Giornata

GIRONE A

BASKET OGLIO PO – VICO BASKET 77 – 80

IRA TENAX BK CORTEMAGGIORE – PALL. FULGORATI FIDENZA 61 – 80

DUCALE MAGIK PARMA – VIRTUS PONTEDELLOLIO 71 – 60

POLISPORTIVA BIBBIANESE – SAMPOLESE BK 53 – 86

POLISPORTIVA CASTELLANA – CUS PARMA 61 – 59

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – S.ILARIO BASKETVOLLEY 81 – 76

CLASSIFICA

Cus Parma* 18; Fulgorati Fidenza**, Sampolese* Planet Parma*, Virtus Pontedellolio 16; Ira Tenax Cortemaggiore, Ducale Parma* 14; Castellana Castelsangiovanni, Scuola Basket Cavriago 10; S.Ilario d’Enza**, Guna Oglio Po*, Vico Parma** 8; Bibbianese* 4.

GIRONE B

I GIGANTI DI MODENA – SBM BASKETBALL 73 – 74 dts

(11-10; 26-37; 46-54; 64-64)

I Giganti di Modena: Scattolin 8, Nasuti 16, Ruiu 1, Pederzini ne, Baraldini 1, Guidetti, Bernabei 17, Lucchi 9, Bardelli 15, Lambertini, Franceschi, Forastiere 6. All. Barbieri.

SBM Modena: Ferrari 6, Monari 5, Tagliazucchi 22, Benati 6, Asperti 9, Fantinati 2, Kashin 12, Mengozzi, Purboo 2, Ullo 2, Barbieri 8, Lanza. All. Gatti.

L’SBM si aggiudica con merito il derby di ritorno con i Giganti. I ragazzi di Gatti conducono tutta la gara si fanno raggiungere dal prepotente ritorno dei Giganti, sembrano spacciati nel supplementare, poi alla fine riescono a prevalere.

Partenza da ambo le parti con le polveri bagnate, segno di una tensione palpabile. Il quarto si conclude sul 11-10, con diversi errori al tiro. La partita si accende nel secondo periodo: SBM, con una difesa aggressiva, va ripetutamente a canestro con Tagliazucchi, autore di 9 punti nel quarto, Kashin e Asperti, ispirati dalle palle recuperate di Fantinati e di Ferrari. I Giganti rimangono a contatto solo per il gran primo tempo di Nasuti, 15 per lui. Si al riposo sul 26-37. Naturalmente i Giganti non sono primi per caso e nella terza frazione iniziano una lenta rimonta, ispirati da Bernabei e Bardelli e rientrano fino al 44-46, ma vengono ricacciati indietro da tre bombe di Kashin (2) e Asperti, in terzo un periodo che si conclude sul 46-54. SBM appare in riserva e si mantiene in testa solo per iniziative di Tagliazucchi e di un ritrovato Barbieri, ma i Giganti hanno l’inerzia dalla loro e impattano sul 64 pari, con SBM che ha per due volte la palla per chiudere. Il supplementare sembra premiare i Giganti che, a 1’20” dalla fine, sono sul 73- 69, ma una bomba di Tagliazucchi e 2 tiri liberi di Ferrari ribaltano il risultato, fra tanti errori ai liberi nel finale, decretando la meritata vittoria di Ullo e compagni. Partita bellissima con diversi errori al tiro, sopratutto ai liberi con SBM a 12/28 e i Giganti 25/48, ma che non ha tradito le attese.

BASKET JOLLY – AQUILE PALL. GUALTIERI 84 – 55

CUS MO.RE – BASKET CAMPAGNOLA E. 80 – 67

(19-23; 35-40; 65-46)

CUS Mo.Re: Pivetti 5, Petrella 6, Compostella 3, Anselmi, Alessandrini 23, Fincato, Tabellini 2, Carretti 24, Sassi 10, Spinelli 7. All. Bertani.

Campagnola: Valli ne, S. Torreggiani 3, Delbue ne, Gelosini 6, L. Rustichelli 16, Soccetti 5, F. Piuca 12, Carnevali ne, M. Rustichelli 8, Ligabue 10, F. Torreggiani 3, Sacchi 4. All. Carpi.

La palla due mostra da subito due compagini determinate a giocarsi ogni pallone come fosse quello decisivo. I padroni di casa litigano con il canestro, anche grazie ad una buona difesa degli ospiti. Nel primo quarto sono i fratelli Rustichelli, ben coadiuvati da Gelosini, F. Torreggiani e Sacchi a permettere agli ospiti di chiudere la frazione sul 23-19. Anche nella seconda frazione la Radio Bruno continua ad imporre il proprio gioco, sebbene i padroni di casa trovino canestri con maggiore continuità, senza, però, riuscire a ricucire il gap all’intervallo lungo. Il rientro in campo è traumatico per gli ospiti, che non riescono più a difendere come nei primi 20’, con i padroni di casa che trovano canestri troppo facili, mentre l’attacco di Campagnola non riesce a sortire alcun effetto, fino a poco prima del termine del quarto che, però, termina a +19 lunghezze per il CUS (65-46). Campagnola cerca di invertire l’inerzia nell’ultima frazione, ricominciando a giocare come ad inizio match, ma riuscendo a ridurre il divario di sole sei lunghezze alla sirena.

POL. IWONS – PALL. GUASTALLA 61 – 53

MABO BASKET – NUOVA PSA MODENA 75 – 44

GAZZE CANOSSA – UNIONE SPORTIVA AQUILA 75 – 77

GELSO – PALL. REGGIOLO 46 – 78

CLASSIFICA

I Giganti di Modena 22; Gazze Canossa, Cus MO.RE.*, SBM Modena*, Reggiolo* 20; Jolly Reggio 18; Mabo Pomponesco* 14; Guastalla*, Campagnola Emilia*, Aquila Luzzara 12; Iwons Albinea* 10; Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri* 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

PGS IMA – SPARTANS FERRARA BASKET 76 – 37

(24-13; 46-25; 57-28)

Pgs Ima: Demetri 5, Stagnoli 12, Cristiani, Cocchi 6, Sorghini 10, Natalini 4, Lugli 18, Nannuzzi 2, Asciano 3, Tinti 2, Stojanov 6, Righetti 8. All. Salvarezza.

Spartans Ferrara; Bichi, Dell’Uomo 7, Merlo 2, Ferrarini 5, Terzi 6, Del Principe, Baruffa, Zanolli 11, Marzola, Traore 6. All. Ciliberti.

DIABLOS BASKET S.AGATA – C.U.S. FERRARA BASKET 61 – 48

(15-10; 35-24; 50-38)

Sant’Agata Bolognese: Angelini 10, Belosi, Abbottoni, Achilli 10, De Martini 12, Mascagna 1, Gamberini 14, Bruni 2, Stanzani, Machi 6, Verdoliva 6. All. Serra.

Cus Ferrara: Battaglia, Maggini, Danieli A. 4, Fogli 3, Danieli G. 6, Terzi, Alassio 22, Gulotta 9, Nativi 2, Bellinazzi, Barcaro 2, Rossi. All. Bani.

PALL. TEAM MEDOLLA – GALLO BASKET 88 – 64

(25-17; 51-27; 64-47)

Medolla: Galeotti R. 24, Bega 23, Baccarani 14, Barbieri 12, Ceretti 9, Galeotti F. 6, Balboni, Marchetti, Nicolini, Cresta, Ferretti, Guarnieri. All. Sacchetti.

Gallo: Corbucci 23, Arisaldi, Buzzolani 7, Degli Esposti 6, Ramponi N. 7, Da Bellonio 9, Calzolari, Di Biase, Cara 7, Ramponi P. 5. All. Cataldo.

VIS 2008 – BIANCONERIBA 93 – 80

(25-21; 43-38; 68-60)

Vis Ferrara: Bianchi 19, Bereziartua 15, Vaianella 13, Pauletto 12, Corsato 11, Gnani 11, Tralli 6, Tuccillo 4, Forcellini 2, Boarini ne, Bottoni ne. All. Cigarini.

Baricella: Sitta 25, Pedrielli 14, Minozzi 11, Barbieri 9, Donati 8, Ricci 6, Villani 3, Frazzoni 2, Lenzi 2, Gamberini, Ballarin, Oretti ne. All. Calandriello.

GHEPARD BASKET – PALL. FORTITUDO CREVALCORE 03/02/2020 – 21:30

ACADEMY SPORT VILLAGE – Via Lame 298 – Loc. Torreverde (BO)

PALL. SANGIORGIO – DESPAR 4 TORRI FERRARA 85 – 44

(22-12; 37-21; 68-33)

San Giorgio di Piano: Giunchedi 15, Morando 15, Baldazzi 13, Grassi 10, Argenti 10, Dal Pian 8, Solmi 5, Magliaro 4, Savic 3, Guidi 2, Tolomelli. All. Gemelli.

4 Torri Ferrara: Villani 5, Patroncini 8, Amati 7, Marianti Spadoni 8, Vecchio 3, Oussous, Bigoni 5, Minzoni 4, Volpin 2, Faccini, Marongiu, Monaldi 2. All. Moffa.

CLASSIFICA

San Giorgio di Piano, PGS Ima Bologna 20; Ghepard Bologna*, Bianconeriba Baricella, Medolla 18; Lions Cento, Vis 2008 Ferrara* 14; Spartans Ferrara, Diablos Sant’Agata Bolognese* 12; Cus Ferrara 10; Gallo 4; Fortitudo Crevalcore*, 4 Torri Ferrara 2.

GIRONE D

P.G.S. CORTICELLA – OMEGA BASKET 67 – 76

(17-16; 32-38; 49-60)

PGS Corticella: Ardizzoni 20, Fiorentini 17, Candini 7, Marcheselli 6, Tolomelli 2, Tonelli 8, Albazzi 5, Valgimigli 2, Brighenti, Puzzo, Gulotta, Bartolini. All. Lorenzoni.

Omega: Midulla 9, Saccà 16, Bianchini 4, Twun 9, Bolelli 7, Sterpi 14, De Pascale 16, Coccaro, D’Angelo, Morales ne. All. Nannoni.

HORNETS BASKET BOLOGNA – CSI SASSO MARCONI 67 – 53

(19-15; 30-28; 50-41)

Hornets: Nannetti 20, Zambelli 15, Brina 7, Genovese 6, De Leo 4, Ascari 4, Fabulli 3, Orpelli 3, Jelich 3, Alvisi 2, Marchesi. All. Rocco di Torrepadula.

Csi Sasso Marconi: Labanti 2, Baschieri, Davalli 11, Orlandi 15, Previati 2, Cancello, Perrina, Vanzini 10, Palmieri, Vinerba 10, Zerbini, Borsari 3. All. Bulgarelli.

IL CAFFE’ DELLE SETTE CHIESE – NAVILE BASKET 66 – 45

(11-7; 28-25; 41-37)

San Mamolo: Trotta ne, Rebeggiani 2, Mengoli 6, Guidetti 6, Tazzara 11, Quadri S. 2, Bartolini 2, Albertazzi 4, Quadri A. 6, Balzan 2, Ceccolini 19, Omodei 4. All. Nannetti.

Navile: Serboni 1, Pasquali 10, D’Emilio 5, Lazzari 1, Maccaferri 3, Credi, Chiapparini, Polo ne, Landuzzi 4, Boccardo 7, Perrotta, Mazzoli 14. All. Corticelli.

POL. PONTEVECCHIO – VANINI 60 – 65

(22-19; 29-32; 45-44)

Pontevecchio: Di Noto 13, Canino ne, Venturi 13, Gualandi 2, Scalorbi, Mansutti, Poluzzi 3, Olimbo 3, Mazzacurati, Angeletti 11, De Rosa 3, Grilli 12. All. Bonfiglioli.

Horizon: Sebastianutti 5, Di Stefano 5, Turrini, Pasquali 5, Baiesi 6, Bottazzi 4, Nasi 13, Cola 3, Caverzan 13, Maldini 5, Varotto, Groppo 6. All. Muscò.

STARS BASKET – CENTRO MB ARCOVEGGIO 75 – 55

(21-14, 35-26, 54-42)

Stars: Molise 4, Venturi F. 9, Somma 6, Barbieri 11, Pomentale, Musolesi 8, Ostapyuk 6, Branchini 11, Pistacchio 5, Bordonaro, Benfenati A. 13, Raffaelli 2. All. Piccolo.

CMB: Ballandi 2, Cavallone, Cilloni 1, Scalone 2, Forcione 7, Siena 10, Filippini 2, Venturi J. 16, Benfenati N. 8, Caffagna, Maldarelli ne, Ferroni Battaglia 7.

MONTEVENERE 2003 A.GIORGI – ANZOLA BASKET 71 – 65 dts

(17-19; 28-28; 39-44; 61-61)

Montevenere: Mazzetti, Campeggi, Gironi 1, Testoni, Guerrato 8, Cruzat 4, Venturini, Fiorentini 34, Pedron 4, Cavana 2, Maresi 8, Gamberini 10. All. Orefice.

Anzola: Gobbi 4, Lambertini 7, Bortolani 1, Violi 22, Gherardi 2, Franchini 7, Di Pasquale, Poli 1, Venturi 8, Missoni 2, Cappelli 11. All. Righi.

Regalo di Natale posticipato e overtime nuovamente fatale per Anzola, che perde in quel di Bologna una partita comandata per tutti i 40′.  Sconfitta che per il modo in cui è arrivata ha, per certi versi, dell’incredibile. Primo quarto di estremo equilibrio, con Anzola sempre avanti, ma chiusa con il minimo vantaggio (17-19). Secondo perodo dove i bolognesi mettono il naso avanti 24-21, ma si chiude in parità a quota 28. Al rientro dagli spogliatoi abbiamo il momento migliore per Anzola, la zona da i suoi frutti, per Montevenere si spegne la luce in attacco e gli ospiti offrono belle giocate nella metà campo offensiva (39-44 al 30′). Ulteriore accelerata per Violi e compagni che, con un parziale di 14-1, si portano a +16 (40-56) a 6’30” dalla fine. Contropiede dei padroni di casa, difesa di Venturi e palla che rimbalza sul ginocchio di Maresi ed esce. E qui succede l’incredibile: l’arbitro sanziona Venturi di un fallo antisportivo e sulla successiva espressione di incredulità del giocatore, l’altro arbitro gli assegna un tecnico con conseguente espulsione dello stesso giocatore. Tre liberi e palla a lato; è l’inizio della incredibile rimonta dei bolognesi. Gli anzolesi subiscono il contraccolpo, si innervosiscono e si sciolgono come neve al sole, complice, ma non deve essere un alibi, una direzione a senso unico della coppia arbitrale: ben 11 falli fischiati contro Anzola negli ultimi cinque minuti di gara. Montevenere raggiunge il pareggio in contropiede a poche decine di secondi dalla fine, Anzola commette l’ennesima scelta errata in attacco: 61 pari e la gara si prolunga ai supplementari. Overtime dove Anzola prova ad opporre resistenza, ma i bolognesi sulle ali dell’entusiasmo la chiudono sul 71-65, ribaltando anche la differenza canestri.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 26; Hornets Bologna 20; C.M.B. Arcoveggio*, Navile Bologna, Omega Bologna*, Montevenere Bologna 16; Horizon Bologna 14; Anzola, Stars Bologna 12; PGS Bellaria Bologna 8; PGS Corticella Bologna, Pontevecchio Bologna 4; CSI Sasso Marconi 2.

GIRONE E

BK PROJECT – TATANKA BALONCESTO 50 – 55

(17-12; 28-25; 44-39)

Faenza: Albonetti, Troni 7, Santo 17, Anghileanu 3, Ragazzi 3, Dal Monte, Turchiarulo, Pantani 3, Conti 8, Fabbri, Morsiani 9. All. Morigi.

Tatanka Imola: Ciampone 6, Pederzoli 2, Manaresi 3, Giudici 16, Selva, Costantino 5, Franceschelli, Castagnetti 9, Simoni 3, Conti 8, Marrobio 3. All. Munzio.

POL. VIRTUS CASTENASO – MASSA BASKET 2010 57 – 64

(17-13; 31-35; 45-47)

Castenaso: Fiolo 12, Leone 8, Lombardo 8, Consolo 7, Bedosti 5, Brusa 4, Lombardo 3, Orsini 3, Tonelli 3, Vignudelli 2, Magagnoli 2. All. Fontana.

MassaLombarda: Ugulini L. 5, Montanari 8, Orselli ne, Ugulini V. 3, Berardi L. 7, Brignani 4, Berardi R. ne, Asioli 2, Pinardi 15, Rivola 11, Linguerri 2, Spadoni 7. All. Landi.

IN FIERI – BASKET A. GARDINI 2001 21/02/2020 – 21:50

PALAYURI – Via Repubblica 4 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

POL. DIL. FARO – MEDICINA BASKET 2007 49 – 57

(8-17; 27-30; 39-36)

Faro Argenta: Pasetti 9, Baldi, Taglioli, Dalpozzo 9, Fuschini ne, Bonora 4, Porcellini ne, Federici 1, Nicoletti 1, Mortara 7, Checcoli 18. All. Santoro.

Medicina 2007: Lenzarini 18, Vignudelli 10, Magli 2, Buscaroli, Pazzaglia, Castellari 4, Impastato, Trippa 3, Martelli 13, Dall’Olio, Soldi 7. All. Pasquali.

SALUS PALL. BOLOGNA – PARTY & SPORT 64 – 67

(15-20; 33-45; 45-57)

Salus: Tabellini M 3, Grilli 9, Tabellini G, Nanni 7, Grassi 13, Stignani, Chirco 7, Bucca 11, Cocchi 11, Dallacasa 2. All. Nieddu

Party&Sport: Carelli Mar 2, Carelli Mat 3, Magrelli 9, Fabbri 5, Marcato 13, Tagliati 5, Avallone 4, Fierro, Zerbini 13, Lazzari 3, Migliori 2, Dozza 8. All. Simeone

PALL CASTEL S.P.T. 2010 – BASKET GIALLONERO IMOLA 60 – 46

(20-12; 28-22; 47-35)

Castel San Pietro: Cavina 15, Zuffa 2, Creti T. 16, Mondanelli 14, Poltrelli 3, Cenni 8, Zaniboni, Turrini 2, Righi, Curti, Landini, Trivisonno. All. Creti A.

Giallonero Imola: Grandolfi 4, Vannini 5, Laaboudi 3, Spoglianti 5, Sassi 11, Piani Gentile 5, Fusella 5, Savino 6, Biavati, Brusa, Militerno, Nanni 2. All. Alfieri.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 24; Medicina 2007 20; Giallonero Imola* 18; Massa 2010 16; Faro Argenta*, Project Faenza, Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 14; Salus Bologna 10; Gardini Fusignano*, Virtus Castenaso 8; In Fieri San Lazzaro* 4; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

EAGLES – SAN PATRIGNANO 90 – 60

(29-14; 37-31; 72-49)

Morciano: Bacchini 29, Morelli 9, Guastafierro 2, D’Aurizio, Tontini 2, Ricci 6, Rossi, Cenci 35, Tagliaferri 7. All. Villa.

San Patrignano: Raimo, Pesarini 9, Lissandron ne, Cianni ne, Bologna 12, Panzeri 7, Randazzo 11, Romboli 12, Romano 2, Baldassarri 3, Amaroli 2, Lanci 2. All. Gregori.

FISIOKINETIC – AICS JUNIOR BASKET FORLI’ 60 – 71

(14-17; 28-34; 40-55)

Coriano: Buscherini, Bigini G., Ceccolini 4, Bigini A. 23, Chistè M. 7, Caccioppoli 2, Ortenzi 11, Martinucci 2, Puzalkov, Thiam, Zavatta 9, Casali 2. All. Chistè C.

Aics Forlì: Perugini 9, Naldi 9, Zanotti 4, Scozzoli ne, Liverani 10, Imperadori 11, Guaglione, Ruffilli, Rossi Mariani, Russo, Guerzoni. All. Sanzani.

SPORTING CLUB CATTOLICA – FADAMAT BASKET RIMINI 64 – 76

TIGERS BASKET 2014 – LIBERTAS GREEN BK 35 – 45

(2-3; 10-16; 22-31)

Tigers Forlì: Asani 11, Biondi 7, Valgimigli 5, Chezzi 5, Palazzi 4, Bergantini 2, Valpiani 1, Dall’Agata, Plachesi, Pedrizzi, Poggi ne, Ruffilli ne. All. Lapenta.

Lib. Green Forlì: Galeotti 11, Panzavolta 10, Gavelli 9, Brunetti J. 8, Ruscelli 3, Brunetti N. 2, Vadi 1, Bessan 1, Gnini, Fossi, Graziani ne. All. Laghi.

LIVIO NERI – ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI 63 – 71

MISANO PIRATES – CRAL E. MATTEI 67 – 71

CLASSIFICA

BK 2000 San Marino, Aics Forlì* 18; Fadamat Rimini**, Libertas Green Forlì*, Cral Mattei Ravenna* 16; Artusiana Forlimpopoli***, Livio Neri Cesena* 14; Fisiokinetic Coriano, Eagles Morciano*, S.C. Cattolica* 8; San Patrignano*, Tigers Forlì**, Pirates Misano 6.

Serie D, Scandiano, un venerdì Magik… Girone B, la Grifo cade a Russi. Pianoro supera Budrio dopo 4OT!

SERIE D

GIRONE A

NUBILARIA BASKET – BASKET VOLTONE 75 – 72

(23-18; 41-34; 56-53)

Novellara: Baracchi A. 4, Pizzetti 4, Margini 7, Pietri 4, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 25, Bertani Fi., Rossi 4, Castagnetti, Accorsi 2, Giorgino 12, Bartoli 6, All. Beltrami.

Monte San Pietro: Chiusoli 2, Ghinazzi 9, Giacometti A. 13, Boni 4, Poluzzi 7, Giacometti J. 11, Casarini 2, Bastia 10, Magi 4, Venturelli 7, Tinelli 3, Galli, All. Gambini.

EMIL GAS – MAGIK BASKET 78 – 52

(21-15, 36-26, 56-43)

Scandiano 2012: Mammi M. 14, Catti, Rivi, Belli 9, Taddei 5, Bartoccetti 13, Braglia, Mammi G., Fikri 3, Vanni 11, Corradini 18, Fontanili 5. All. Baroni.

Magik Parma: Colonnelli 18, Illari 12, Donadei ne, Malinverni N., Pollina 4, Bocchia 2, Malinverni L. 8, Paulig ne, Lannutti, Barcaroli, Diemmi 8. All. Quintavalla.

L’Emil Gas chiude un girone d’andata perfetto, battendo in casa la Magik Parma. La squadra di Baroni dimentica immediatamente il ko nella finale del “Marchetti”, trascinata dai canestri di Corradini e Mammi, che affiancano Vanni ed il rientrante Bartoccetti. I padroni di casa prendono da subito le redini dell’incontro e allungano con decisione nel finale.

SCUOLA BASKET FERRARA – BASKET PODENZANO 100 – 42

(16-7; 45-19; 69-27)

SCUOLA PALL. VIGNOLA – U.P. CALDERARA PALL 80 – 66

(16-25; 36-37; 55-48)

S.P. Vignola: Ganugi 15, Badiali 7, Fiorini 7, Righetti, Barbieri, Galvan 24, Amici 9, Degliangeli, Cuzzani 11, Miani, Mazzoli, Riccò 7. All. Smerieri.

Calderara: Rallo 5, Marchi 1, Soresi 12, Projetto 3, Pampani 13, Zocca, Vignoli 4, Bertuzzi 15, Turchetti 7, Lambertini 2, Molinari 4. All. Rusticelli.

SASSOMET – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 83 – 65

(26-21; 44-26; 63-49)

Masi Casalecchio: Ballanti 19, Fiordalisi 4, Franchini 2, Barilli Federico 12, Lo Grasso, Castaldini, Govi 11, Di Marzio 5, Sassoni, Barilli Filippo 11, Abagnato 2, Bertacchini 17. All. Forni.

S.B. Cavriago: Penserini 14, Zambelli 2, Riquadri, Ceci 9, Berlinguer 4, Minardi ne, Cantagalli 18, Mursa 16, Bertozzi, Rubentelli 2, Sassi. All. Bellezza.

BASKETREGGIO – ANTAL PALLAVICINI 60 – 85

(15-13; 32-27; 52-51)

BasketReggio: Canuti 12, Nunziato 4, Generali 2, Ardolino 2, Quadrelli 2, Borghi 6, Morelli 6, Bartoli 10, Alfano 7, Frigi, Menozzi, Giudici 9. All. Boni.

Pallavicini: Cenesi 15, Finelli 9, Nanni 7, Consolini, Benuzzi 19, Sgargi 5, Lolli, Guizzardi 6, Tabellini 22, Zambonelli 2. All. Bignotti.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – PIZZOLI 58 – 56

(18-17; 33-42; 47-54)

Mascarino: Bellodi 4, Vinci 2, Ghidoni, Roncarati, Bartolozzi 7, Tosarelli 8, Patrese 2, Monari 4, Bianchini 12, Cilfone 12, Brochetto D. 7, Orsini ne. All. Brochetto L.

San Pietro in Casale: Nardi 2, Pastore, Ramzani 12, Oseliero 3, Gozza ne, Ventura 10, Tomsa 5, Aspergo, Ghedini G. 10, Zanellati 10, Ghedini M. ne, Bamania 4. All. Castriota.

Si conclude con una rocambolesca sconfitta, il girone di andata della Pizzoli che, a Mascarino, sfiora il colpaccio, ma viene beffata da un canestro dell’ex Brochetto a fil di sirena. All’appuntamento, i i locali si presentano senza Manzi e Vannini, mentre gli ospiti devono rinunciare a Fiore e Mandini. Nel primo quarto la Veni parte meglio grazie a Ventura (2-8), ma il Peperoncino risponde con Bianchini e Monari, allungando sul 15-8, prima di essere nuovamente raggiunta dagli avversari, nel finale di una frazione che si conclude con vantaggio minimo per i padroni di casa: 18-17. Nel secondo periodo la Pizzoli mette la freccia con Ramzani e poi scappa con Oseliero e Tomsa (21-28). Brochetto ricorre alla sospensione e i suoi tornano presto a farsi vedere negli altrui specchietti, grazie a Bartolozzi, Bianchini e Cilfone: 29-30. Ghedini e Ventura regalano successivamente il massimo vantaggio esterno ai bianco/neri (31-42), ma un canestro a fil di sirena di Monari spedisce le due squadre negli spogliatoi con uno scarto sotto la doppia cifra. Nella ripresa, si accendono Ghedini e Zanellati: 38-54. Negli ultimi 15′, però, la Veni smarrisce la via del canestro e il Peperoncino ne approfitta per ricucire lo strappo. Alla fine della terza frazione lo scarto tra le due formazioni è già ridotto a 7 punti; a 5′ dalla fine i giallorossi si riportano a -1 (53-54). In seguito la Pizzoli torna a muovere il punteggio con Zanellati a cronometro fermo, ma Tosarelli impatta a quota 55. Un’altra gita in lunetta di Zanellati vale il +1 esterno a novanta secondi dalla fine, quindi, la Veni avrebbe il pallone per blindare il risultato, ma commette infrazione di 24″ e al danno si aggiunge la beffa poiché al suono della sirena gli ospiti si fermano, mentre i locali recuperano la palla con Brochetto, che attacca, segna e subisce fallo. Dopo alcuni caotici minuti tra consultazioni col tavolo e proteste, il gioco riprende con un tiro libero di Brochetto a tempo scaduto, per il 58-56 con cui si conclude la partita.

PALL. NAZARENO – U.S. LA TORRE 62 – 66

(11-18; 24-32; 47-43)

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini, Sutera 9, Biello 16, Mantovani 8, Marra 12, Cavallotti ne, Salami 7, Bonfiglioli, Rimauro ne, Branchini 3, Cavazzoli 7. All. Tasini.

La Torre Reggio: Davoli 5, Giaroni, Giaroli ne, Campani ne, Magliani 10, Vezzosi 12, Davoli 2, Pezzarossa, Mazzi 16, Rivi 2, Margaria 8, Cantergiani 11. All. Corradini.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201230151501111867+244
MASI CASALECCHIO22151141067970+97
SCUOLA PALL. VIGNOLA201510510711009+62
SCUOLA BASKET FERRARA1815961019916+103
MAGIK PARMA1815961062991+71
PEPERONCINO MASCARINO1815961029994+35
NUBILARIA NOVELLARA16158710681089-21
BASKETREGGIO16158710091073-64
NAZARENO CARPI14157810341001+33
LA TORRE REGGIO EMILIA141578962978-16
VENI SAN PIETRO IN CASALE1415789921009-17
CALDERARA1215699521009-57
PALLAVICINI BOLOGNA101551010121050-38
VOLTONE ZOLA8154119971049-52
BASKET PODENZANO8154119461151-205
SCUOLE BASKET CAVRIAGO2151149481123-175

GIRONE B

BASKET VILLAGE – CESENA BASKET 2005 41 – 68

(12-18; 28-35; 36-49)

BK Village Granarolo: Carini 2, Dalla 2, Drago 5, Guastaroba 3, Masetti, Mongardi 3, Misciali 6, Tonelli 5, Marcheselli L 13, Martinelli ne, Nicotera, Chittaro 2. All. Marcheselli E.

Cesena 2005: Montalti 11, Rossi 3, Romano 9, Ravaioli 17, Vandelli, Babbini 5, Pezzi 9, Sanzani 8, Scarpellini, Forni 4, Ricci, Balestri 2. All. Ruggeri.

Largo successo di Cesena nella prima partita del nuovo anno sul campo di Granarolo, con la conquista del settimo successo nelle ultime nove partite (uniche sconfitte, al fotofinish, contro le prime due della classifica) che la spinge sempre più in alto, ormai lontana dai fondali pericolosi e in piena rincorsa del plotone di testa. Salito a Granarolo senza gli infortunati Zoboli e Ambrogi, coach Ruggeri si affida senza timori anche ai giovanissimi della panchina, mettendoli in campo nel pieno della contesa, ottenendo da tutti risposte molto positive e concrete. Dopo una partenza piuttosto lenta è Granarolo a mettere il primo canestro di serata (tripla di Drago), poi è Luca Romano a mettersi in moto subito emulato da Filippo Sanzani per un vantaggio che Montalti fissa sul +6 al gong della prima frazione. La giovanissima formazione di casa, alla ripresa del gioco, scatta sui blocchi e sfiora quasi subito l’aggancio, ma Cesena riprende il controllo delle operazioni con l’altro baby Pezzi (7 punti in fila con la tripla del +9), poi ancora Montalti chiude il quarto con il canestro del 28-35. Terzo quarto con Granarolo che, in maniera ammirevole, si aggrappa al match con tutte le sue forze e grazie a Marcheselli e arriva ancora ad un passo dal riaggancio, ma è l’ultimo sussulto che la truppa cesenate, spinta dal solito immenso Ravaioli, placa senza possibilità di replica. L’ultimo quarto è infatti un monologo ospite (parziale di 19 a 5), che amplifica il divario fino a dimensioni maxi, fissato dal gong di fine gara sul definitivo +27.

P.G.S. WELCOME – SELENE BK 56 – 99

(21-28; 25-56; 38-76)

Pgs Welcome: Lolli 1, Bignami, Bernardi 19, Bernardini 1, Guerra 3, Lamborghini 6, Giuliani 6, Mannini 1, Forlani 8, Barone 4, Fontana, Bush 7. All. Roveri.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 10, Kertusha 2, Valgimigli 17, Spinosa ne, Rubbini 7, Montigiani 8, Bergantini 2, Mastrilli 3, Del Zozzo 6, Poggi 18, Sgorbati 15, Dalpozzo M. 11. All. Dalpozzo D.

Nessun problema per la formazione guidata da Daniele Dalpozzo, che ha facilmente espugnato i “Salesiani”. Gara, a parte le primissime battute, sempre condotta dai ravennati e chiusa già nel secondo quarto terminato 25-56. Cinque gli atleti biancorossi in doppia cifra, mentre per i felsinei il solo Bernardi ha chiuso sopra i dieci punti (19).

Dicevamo di un avvio in equilibrio: 4-2 e poi 8-8 al 4′. Le triple di Poggi e Matteo Dalpozzo creavano il primo solco (10-18 al 6′). Grazie ai liberi, la Pgs Welcome reggeva il confronto e chiudeva la prima frazione a -7, sul 21-28. Decisivo il secondo quarto: i padroni di casa realizzavano, dalla lunetta, quattro punti in 10′, mentre il Selene, prepotentemente, prendeva le redini dell’incontro (21-42 al 14′). Sgorbati era un cecchino infallibile, ma era tutta la squadra ospite a girare all’unisono, per un 25-56 che la diceva lunga sulla differenza tra le forze in campo. Nella ripresa, coach Roveri pensava già al recupero di lunedì con Riccione, mentre, dall’altra parte, si davano spazio alle seconde linee. Lo scarto non scendeva mai sotto i 30 punti e toccava il suo top, a poche curve dalla sirena finale, sul 50-99 (canestro di Scaccabarozzi).

STEFY BASKET – PRIMO MIGLIO 68 – 64

(22-17; 33-34; 51-50)

Audace: Carasso 5, Lamborghini L, 5, Bonesi 5, Cinti 11, Poli, Cornale 6, Skocaj 12, Lamborghini A., Maldini 12, Cuozzo, Agnoletti 12. All. Scandellari.

Stella Rimini: Insero 2, Frisoni ne, Coralli, Naccari 16, Pulvirenti 13, Lonferini, Pinto 12, Quartulli 4, Del Turco 15, Distante 2. All. Casoli.

BASKET CLUB RUSSI – RIVIT 61 – 59

(15-13; 36-32; 56-46)

Russi: Morigi 11, Tagliaferri ne, Piani 3, Cortini 9, Vistoli, Goi 5, Porcellini 15, Cirillo 8, Pambianco 10, Barba , Rosti, Argnani ne All. Tesei.

Grifo Imola: Riguzzi F. 15, Simoni, Mondini 2, Russu 20, Lanzoni 2, Cai 2, Paciello 7, Guglielmo 3, Riguzzi N. 8, Saibi, Rossi, Castelli. All. Palumbi.

Russi gioca 33 minuti praticamente perfetti: trascinata da Capitan Porcellini e un ottimo Pambianco, riesce a stare sempre in vantaggio sulla Grifo. La bomba di Cortini e il canestro di Goi portano il vantaggio sul +10 ad inizio ultimo quarto. A quel punto qualcosa si inceppa: scelte sbagliate, palle perse banali e Imola prova a rientrare grazie a Russu e Riguzzi. La Rivit ha per due volte il tiro per vincere, ma sbaglia e Russi, meritatamente, vince.

BASKERS – CURTI 79 – 62

(9-14; 31-26; 57-45)

Forlimpopoli: Biffi, Cristofani 2, Godoli, Gorini 4, Piazza 27, Rombaldoni 11, Rossi 2, Serrani 11, Servadei 17, Squarcia 2, Stella 1, Torelli 2. All. Agnoletti.

International Imola: Dalfiume 11, Verde 10, Fussi 8, Ravaglia 7, Zambrini 6, Wiltshire 5, Poli 5, Puntolini 4, Ricci Lucchi 3, Franzoni 2, Fazzi 1, Poloni. All. Dalmonte.

La Curti termina il girone di andata con una sconfitta sul campo della capolista. L’International ha un buon approccio alla gara e in meno di cinque minuti è sullo 0-9, poi i Baskers salgono di tono e mettono la testa avanti all’intervallo (+5). Il break che spezza l’equilibrio si materializza nel terzo quarto, grazie alle tre bombe di Servadei, mentre Piazza è un rebus irrisolvibile per la difesa imolese sotto canestro. Inutile l’assalto finale dei biancorossi, durante il quale la difesa a tutto campo produce alcuni recuperi e canestri facili.

IMMOBILIARE 2000 BK GIARDINI M – BASKET RICCIONE 04/02/2020 – 20:50

Palestra MORATELLO – Via Casanova 11 BOLOGNA (BO)

CASTIGLIONE MURRI – ROSE&CROWN 89 – 53

(25-17; 49-32; 70-35)

Castiglione Murri: Buriani 18, Gandolfi 18, Melino 13, Mantovani 10, Varotto 9, Costantini 7, Bartolini 4, Minerva 4, Parchi 2, Bersani 2. Casarini 2. All. Remartini.

Tigers Villa Verucchio: Saccani 10, Bollini 9, Bronzetti 8, Tomasi 7, Calegari 6, Rossi A. 5, Semprini 2, Buo 2, Panzeri 2, Rossi M. 2, Campidelli, Guiducci. All. Rustignoli.

PALL. PIANORO – PALLACANESTRO BUDRIO 115 – 109 d4ts

(22-17; 37-31; 59-48; 73-73; 77-77; 88-88; 98-98)

Pianoro: Tosiani 6, Bonazzi 8, Naim 8, Grandi 9, Nobis 26, Ricci 8, Pierini 23, Minghetti 12, Vaccari 15. All. Fasone.

Budrio: Zambon 28, Fornasari 26, Magnolfi 16, Tugnoli 13, Zitelli 10, Pirazzoli 6, Curti 5, Vacchi 2, Billi 2, Tinti 1. All. Simoncioni.

RECUPERO

PGS WELCOME – RICCIONE 67 – 85

(26-21; 38-42; 46-65)

PGS Welcome: Bernardini 2, Guerra 7, Giuliani 4, Forlani 6, Barone, Lelli 2, Bignami 15, Bernardi 11, Lamborghini, Mannini 3, Fonta 7, Bush 10. All. Roveri.

Riccione: Amadori Mi. 13, Sartini, Tardini, Bomba 9, Amadori Ma. 27, Zanotti 11, De Martin 11, Mazzotti 5, Stefani 9. All. Ferro.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI26151321102933+169
GRIFO IMOLA24151231044894+150
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA201510511731060+113
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA20141041008911+97
SELENE S. AGATA201510511391036+103
BASKET CLUB RUSSI18159610431014+29
RICCIONE18149510911020+71
STEFY BOLOGNA16158710871056+31
CESENA BASKET 200514157810011006-5
PIANORO14157810501090-40
PALL. BUDRIO12156910311055-24
STELLA RIMINI101551010011069-68
VILLANOVA TIGERS10155109681103-135
INTERNATIONAL IMOLA81541110271119-92
BASKET VILLAGE GRANAROLO6153129151066-151
PGS WELCOME BOLOGNA2151149311179-248

Under 18, la Vis batte la Reggiana, Pescara sorprende la Fortitudo. U15, i Baskers sconfiggono la Bsl

UNDER 18

GIRONE C 13° Giornata

ASS. PESCARA BK – CASSA DI RAVENNA FORTITUDO 69 – 58

CARPEGNA PROSCIUTTO – SAPORI VERI SHARKS 65 – 70

(21-14; 34-32; 52-50)

Pesaro: Solari 9, Calbini 5, Mujakovic 7, Basso 16, Alessandrini 16, Gulini 5, Re 3, Barzotti 4, Pagnini, Rossi, Komolov, Foglietti. All. Luminati.

Roseto: Pedicone 32, Palmucci 5, Cocciaretto 8, Sebastianelli 9, Cianella 14, Cavatassi ne, Gaeta, Valentini, Malatesta 2, Mariani, Passamonti ne. All. Rossi.

BPER BANCA – INTERNATIONAL BASKET 98 – 92

(24-29; 49-50; 68-68)

Imola: Fazzi 4, Fussi 8, Wiltshire 33, Alberti 25, Fini, Poloni 3, Rayner, Franzoni 10, Ravaglia 7, Bollati, Cai 2, Chiarati. All. Santi.

Virtus: Deri 5, Frascari 10, Solaroli 24, Guastamacchia 15, Barbieri 6, Colombo, Scagliarini, Salsini 2, Orsi 7, Ferdeghini 3, Galli 17, Martini 9. All. Ansaloni.

VIS 2008 FERRARA – GRISSIN BON REGGIANA 74 – 65

PALL.TITANO – CAB STAMURA BK 90 – 70

(27-18; 55-33; 75-46)

San Marino: Gaspari 20, Palmieri 17, Semprini Cesari 7, Felici 12, Flan 11, Torelli 2, Squarcia 9, Riva, Campajola 6, Pasolini 2, Buzzone 2, Syla 2. All. Padovano.

Ancona: Gospodinov 5, Mancini 6, Marconi 6, Cognigni 12, Anibaldi, Moltedo 2, Bolognini 12, Bartolucci 13, Caggiano 4, Sampaolesi 2, Bendia 8, Gnoffo ne.

AURORA BASKET – B.S.L. 79 – 60

(22-12; 43-33; 63-48)

Jesi: Elling 16, Memed 6, Montanari 5, Giacchè 27, Konteh 12, Mentonelli 4, Zuccaro, Zoppi, De Santis, Ginesi 6, Moretti, Chiariotti 3. All. Francioni.

San Lazzaro: Omicini 6, Lanzarini 14, Tepedino 7, Flocco 2, Naldi 7, Micheli 3, Moretti, Baldi, Carletti 7, Domenichelli 5, Negroni 3, Betti 6. All. Comastri.

UNIBASKET LANCIANO – BASKET RIMINI CRABS 83 – 89

CLASSIFICA

VL Pesaro 20; Reggiana, Fortitudo Bologna, Vis 2008 Ferrara 18; Virtus Bologna 16; Titano San Marino, Roseto, Jesi, Crabs Rimini 14; International Imola 12; Stamura Ancona 10; BSL San Lazzaro 8; Pescara 6; Lanciano 0.

UNDER 16

14° Giornata

CRABS 1947 – PALLACANESTRO 2.015 Non disputata

VICO BASKET – BPER BANCA VIRTUS PALL. 73 – 102

(28-29; 44-48; 60-76)

Vico Parma: Guareschi, Bianchini, Bernardi, Camurri 5, Guatteri 16, Guggia 4, Bellini 14, Rastelli 12, Aielli, Fantini, Branchi 7, Parmiggiani 15. All. Diotallevi.

Virtus: Collina, Malaguti 20, Penna 2, Franceschi 12, Cappellotto 8, Cattani 18, Cassanelli 4, Barbato 2, Venturi 6, Zanasi 13, Martini 4, Terzi 13. All. Consolini

B.S.L. SAN LAZZARO – VIS 2008 23/01/2020 – 21:00

Palestra RODRIGUEZ – Via Repubblica 2 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

BASKET SANTARCANGELO – JUNIOR BASKET 60 – 69

(9-20; 32-36; 41-53)

Santarcangelo: Neri 2, Ballarini 3, Ricci 6, Karpuzi 4, Mulazzani 7, Piacente 14, Della Rosa 4, Lodovichetti, Amati 9, Vittori 2, Buo 6, Polverelli 9. All. Middleton.

Ravenna: Federici 3, Laghi 11, Raffoni, Giovannelli 23, Montanari 8, Cattani 6, Manias 14, Baldini, Melandri 2, Galzote, Fogli 2, Pattuelli. All. Massari.

GRISSIN BON REGGIANA – ACADEMY BK FIDENZA 2014 56 – 90

15° Giornata

ACADEMY BASKET 2014 – PALLACANESTRO 2.015 68 – 52

Fidenza: Pepe 5, Chiarella, Cane 8, Boriani 2, Lato 2, Tengueu 2, Codeluppi 2, Armanino 6, Diop 4, Capocotta 37. All. Zanardi.

Forlì: Maltoni 6, Bandini 9, Bellini 1, Guardigli 2, Spagnoli 5, Ceredi 4, Boschi 7, Ragazzini 9, Bassi 3, Rondoni, Benzoni 5, Sabbioni 1. All. Gandolfi.

CRABS 1947 – VICO BASKET 25/02/2020 – 19:30

PALACESENATICO – Via Magellano 23 CESENATICO (FC)

BPER – B.S.L. 68 – 107

(23-23; 31-58; 53-70)

Virtus Bologna: Collina 18, Penna 3, Cappellotto 6, Resca Cacciari, Franzoni, Cassanelli 6, Cattani 9, Barbato 7, Venturi 3, Martini 4, Bianchini, Terzi 12. All. Consolini.

San Lazzaro: Scheda 11, Sibani 16, Parenti 19, Moretti 21, Scapinelli 5, Glinos 4, Landi 6, Torreggiani 2, Cisbani 4, Matera 4, Tripodi ne, Tamborino 15. All. Sanguettoli.

VIS 2008 – BASKET SANTARCANGELO 95 – 50

(35-13; 59-20; 74-35)

Vis Ferrara: Salvi, Bonfà 3, Carnevali 5, Ebeling 4, Fabbri 9, Mezzapelle
5, Zanirato 7, Frigatti 7, Cavicchi, Yarbanga 11, Simonetti 20, Ouattara
24. All. Cigarini.

CASSA DI RAVENNA FORTITUDO – GRISSIN BON 104 – 40

(36-6; 70-15; 89-27)

Fortitudo 103: Niang 18, Pavani 18, Zedda 15, Manna 13, Sciarabba 10, Grigoli 9, Griguolo 6, Fantini 6, Cavazzoni 4, Cilloni 3, Rando 2. All. Fucka.

Reggiana: Miele 9, Vaccari T. 8, Ferrari 7, Giberti 6, Lugli 4, Giroldi 3, Press 2, Catellani, Magnani, Vaccari A., Fontanili. All. Mastellari.

CLASSIFICA

Virtus Bologna, Bsl San Lazzaro* 24; Fortitudo Bologna 20; Vis 2008 Ferrara* 16; Crabs Rimini**, Academy Fidenza* 12; Vico Parma**, Junior Ravenna 10; Pall. 2.015 Forlì* 8; Santarcangelo 6; Reggiana 0.

UNDER 15

11° Giornata

BASKERS FORLIMPOPOLI – B.S.L. SAN LAZZARO 86 – 66

Forlimpopoli: Ruscelli 3, Compagni 10, Naldini 26, Montanari, Ravaioli 2, Righi, Lazzari 10, Gremantieri 4, Ravaioli, Roncuzzi 2, Caramella 16, Sassi 6. All. Gollinucci.

San Lazzaro: Gamberini 6, Manzoni 2, Palmieri 3, Ziglio 9, Margelli, Lusignani 6, Rossi 8, Colletta 4, Fucka 1, Piras 14, Alves 7, Piazzi 4. All. Zaffarani.

BPER BANCA VIRTUS PALL. – JUNIOR BASKET RAVENNA 16/02/2020 – 15:30

Palestra PORELLI – Via dell’Arcoveggio 49/2 BOLOGNA (BO)

BENEDETTO 1964 – ACADEMY BASKET FIDENZA 2014 Rinviata

BASKET SANTARCANGELO – VIS 2008 50 – 91

(16-24; 34-45; 42-68)

Vis Ferrara: Ghirelli 2, Righini, Ricciuti 2, Dirani 2, Ebeling 17, Pulito
12, Bondesani 2, Iguma 3, Joksimovic 11, Belmonte 5, Yarbanga 35.
All. Bottoni.

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – CRABS 1947 89 – 100

POL. PONTEVECCHIO – CASSA DI RAVENNA 71 – 91

Pontevecchio: De Novelli 13, Gervasoni 17, Trivarelli 4, Benini 3, Testoni 2, Labanti 13, Valeriani 12, Martinelli 5, Pilutti 2, Anderlini, Sica, Romagnoli. All. Baffetti.

Fortitudo: Lagna 16, Callegari 9, Bonfiglioli 7, Zagnoni 17, Natalini 6, Savino 2, Pietrantonio 9, Gabrielli 12, Venturi 9, Angelini 4, Masina, Bernardi. All. Menichetti.

CLASSIFICA

Benedetto 1964 Cento* 20; BSL San Lazzaro, Vis 2008 Ferrara, Baskers Forlimpopoli 16; Fortitudo 103 Bologna 14; Crabs 1947 Rimini* 12; Junior Ravenna** 10; Reggiana 8; Santarcangelo* 6; Virtus Bologna* 4; Academy 2014 Fidenza** 2; Pontevecchio Bologna 0.

1 2 3 4 202