Monthly Archives: dicembre 2016

La Baltur si aggiudica, a Forlì, il “Trofeo Metallurgica Branchetti”

BALTUR – NTS INFORMATICA 104 – 81

(29-17; 58-46; 80-66)

Cento: Chiera 17, Andreaus 15, Bedetti 12, Benfatto 13, Pignatti 8, Bravi, D’Alessandro 10, Botteghi 14, Farabegoli, Caroldi 15. All. Giordani.

Rimini: Meluzzi 24, Signorini, Pesaresi 4, Tognato 12, Busetto 11, Battistini 10, Tiberti 7, Altavilla ne, Aglio 10, Chavdarov 3. All. Maghelli.

Nella finale del “Trofeo Metallurgica Branchetti”, disputato al “Villa Romiti” di Forlì nei giorni scorsi, la Baltur Cento ha battuto la NTS Informatica Rimini. I biancorossi, giunti in Romagna senza l’influenzato Brighi, sono scesi in campo con Caroldi, Chiera, Bedetti, Pignatti e Benfatto. Sin dalle prime battute sono stati gli emiliani a fare la partita, grazie alle percentuali dal campo frutto di una efficace circolazione di palla che ha costretto Maghelli a fermare la partita già sul 14-6. Lo scarto tra le due squadre, raggiunta la doppia cifra, si è poi stabilizzato fino all’intervallo lungo, quando le due squadre sono rientrate negli spogliatoi sul 58-46. Nella ripresa, nonostante sprazzi di un brillante Meluzzi, la Baltur ha gestito un vantaggio che nel finale ha incrementato coi canestri di Chiera (17 punti), Caroldi (15 punti e 8 assist) e Botteghi (14 punti e 4 stoppate), meritando il trofeo che pochi minuti più tardi capitan Caroldi ha alzato al cielo, pochi istanti prima che Chiera venisse premiato come migliore giocatore del torneo.

SEMIFINALI

GLOBAL SISTEMI – NTS 87 – 99

(25-22; 50-45; 69-70)

Tigers Forlì: Biffi, Fontecchio 11, Myers 7, Giovara 26, Diouff, Agatensi 4, Rossi 7, Ghirelli 15, Cicognani 17. All. Di Lorenzo.

Rimini: Meluzzi 20, Signorini, Pesaresi 16, Tognato 10, Busetto 8, Battistini 9, Tiberti, Altavilla 4, Foiera 17, Aglio 15. All. Maghelli.

BALTUR – SENIGALLIA 96 – 77

(31-20; 55-42; 75-64)

Cento: Chiera 14, Andreaus 8, Bedetti 20, Benfatto 7, Pignatti 15, Bravi 2, D’Alessandro 3, Brighi 6, Botteghi 9, Farabegoli 2, Caroldi 10. All. Giordani.

Senigallia: Maggiotto 11, Pierantoni, Gnaccarini 9, Giampieri, Caverni 9, Bertoni 5, Bastone 19, Pietrini 8, Del Cadia 8, Bargnesi 8. All. Valli.

FINALE 3°-4°

GLOBAL SISTEMI – SENIGALLIA 83 – 90

(21-26; 44-50; 64-70)

Tigers Forlì: Fontecchio 7, Myers 28, Agatensi 11, Ghirelli 5, Cicognani 20, Biffi 3, Plachesi 1, Rossi 8, Giovra ne. All. Di Lorenzo.

Goldengas Senigallia: Magiotto 9, Pierantoni 13, Gnaccarini 11, Giampieri 16, Angeletti 3, Bertoni 7, Bastone 23, Pietrini 8. All. Valli.

La Reyer Venezia Under15 stravince il “28° Santo Stefano Città di Gallo”

La Reyer Venezia si è aggiudicata l’edizione numero 28 del “Santo Stefano Città di Gallo”, manifestazione riservata alla categoria Under 15. Troppo forte per tutti la truppa di Turchetto, mentre un sorprendente, ma meritato, secondo posto, è andato alla Reggiana che ha sempre tenuto a riposo, in vista del “Malaguti”, la sua ‘stellina’ Grant. Due vittorie in volata e, quindi, quinto posto per la Virtus, mentre la Vis ha chiuso davanti a Forlì nella finale per evitare l’ultima posizione. Mvp del torneo il lungo giocatore della Reyer, Giovanni Bellato.

QUARTI

REYER VENEZIA – VIS 2008 FERRARA 69 – 60

LEONCINO MESTRE – VIRTUS BOLOGNA 69 – 61

ONETEAM FORLI’ – OXYGEN PETRARCA BASSANO 54 – 60

OLIMPIA MILANO – REGGIANA 80 – 83

SEMIFINALI

VIS 2008 – VIRTUS 83 – 84

ONETEAM – OLIMPIA 58 – 84

REYER – LEONCINO 69 – 59

OXYGEN – REGGIANA 63 – 86

FINALI

7°-8° VIS 2008 – ONETEAM 72 – 68

5°-6° VIRTUS – OLIMPIA 68 – 67

3°-4° LEONCINO – OXYGEN 67 – 62

1°-2° REYER – REGGIANA 82 – 37

(24-10; 51-27; 65-31)

Venezia: Giotto 2, Biancotto 4, Minicleri 11, Fornaro 9, Spellanzon 2, Calzolari 15, Casarin 9, Boateng 8, Gnoffo 4, Masiero 1, Bellato 17. All. Turchetto.

Reggiana: Bertoldi, Piccinini 2, Benevelli, Charfi 2, Simonazzi, Campani, Marino 4, Saccone 5, Piano, Branchini 14, Barazzoni 10, Lusvarghi. All. Bertozzi.

Tutto troppo facile per i lagunari che hanno dominato la finale. La Reggiana ha retto per cinque minuti grazie alla verve offensiva di Branchini; quando l’ala biancorossa ha smesso di fare canestro, la Reyer ha subito dilagato (da 10-6 a 24-10 al 10′). Dopo l’ottimo avvio del lungo Bellato, erano poi Boateng, Calzolari e capitan Minicleri ad allargare il solco fino a farlo diventare una voragine (44-21 al 17′ e 51-27 al 20′). Nella ripresa le due squadre staccavano la spina per alcuni minuti (56-29 al 25′), poi Venezia continuava a macinare gioco, mentre gli emiliani erano sempre più sfiduciati, chiudendo col massimo scarto della partita e cioè -45 (82-37).

Trecate Under 16 trionfa, al fotofinish, al “Torneo Città di Anzola”

Si è disputata ad Anzola, dal 27 al 29 dicembre, la seconda edizione del “Torneo Città di Anzola”, riservato alla categoria Under 16. In volata, la vittoria è andata ai piemontesi di Trecate sugli imolesi dell’International. Otto le squadre iscritte.

Questi i risultati della finali.

7°-8°: BAKERY PIACENZA – SPV VIGNOLA 66 – 52

(11-16; 26-31; 39-46)

Piacenza: Crisanti 16, Romanelli 1, Bergamaschi, Bossi 6, Orlandi 6, El Agbani 17, Misura, Moschini 8, Lombardi 2, Bayo 3, Gallo 5. All. Fanaletti.

Vignola: Smerieri 7, Barbieri 2, Trenti E. 10, Besozzi 10, Altomare 4, Bussoli 5, Bellucci 2, Cani 1, Mazzoli 10, Di Nuzzo. All. Smerieri.

5°-6°: DISPENSA EMILIA ANZOLA – COLLEGE BASKETBALL 55 – 59

(18-9; 30-23; 49-46)

Anzola Basket Guazzaloca, Lisotti 5, Marinetto, Gherardi, Castagneti 12, Pelicciari 9, Betti 13, Lolli 6, Venturi 8, Pellicciari 2, Brunetti, Marchignoni 3. All. Coppeta.

Borgomanero: Giustina 2, Masala 6, Ravasi, Romerio 2, Giacomelli 4, Pollastro 5, Rizzoli 2, Segala 11, Ferrante 2, Benessahroui 17, Piscetta 8, Rinaldi, Bacchetta. All. Bussoli.

3°-4°: ONE TEAM – PALL.VICENZA  92 – 84

(29-27; 50-50; 74-66)

Forlì: Agantensi 7, Bertoni 5, Ghetti, Gorini 4, Panzavolta 11, Piazza 35, Raffoni 14, Ravaioli 4, Sanzani 4, Panzavolta 12. All. Griffin.

Pall. Vicenza 2012: De Tisi 12, Slanzi, Owens 6, Sinico, Rappo 4, Carrettiero 10, Sciortino 4, Savio, Zovi 7, Introna, Rigon 35, Repele 3.  All. Giugni.

1°-2°: INTERNATIONAL – TRECATE  53 – 54

(14-17; 25-29; 37-46)

International Imola: Ferrante, Mazzini 2, Torreggiani, Spinosa 3, Genoni, Calabrese 24, Wiltshire 2, Assirelli 2, Bisi, Tellarini 4, Ricci Lucchi 5, Ravaglia 11. All. Micchinelli.

Trecate: Ragazzoni 16, Ravetti, Ummarino, Masetti, Ugliotti, Morganti, Pugno 10, Di Carlo 4, Varone 8, Nicolini 16. All. Cerina.

Promozione, gli artigli dei Tigers azzannano Russi. Scivoloni sorprendente per Masi e Pgs Bellaria

12° Giornata

GIRONE A

MARCONI BASKET – LOS HEAT 76 – 73

ARTARREDO – BASKET SOLE 54 – 62

(6-16; 22-33; 36-48)

Borgo Val di Taro: Picelli ne, Tedaldi 12, Leonardi 7, Bocchia 6, Beccarelli 3, Baldi 2, Giraud 12, Oppo ne, Verti N. 8, Verti E. 2, Giacovazzo 2. All. Perazzi.

Sole Piacenza: Sebastiani A. 2, Mori 7, Martinelli 24, Poggi 6, Croci 6, Cabrini 7, Betti 10, Fusar. All. Lavezzi.

S.ILARIO BASKETVOLLEY – SALSOMAGGIORE CITY 65 – 72

POL. D. VIRTUS PONTEDELLOLIO – IRA TENAX CORTEMAGGIORE 48 – 39

(12-17, 24-23, 32-36)

Pontedellolio: Tirelli 11, Gregori 4, Guarnieri 2, Bacigalupi, Busa, Totaro 10, Petkovski 3, Ponzi 14, Ferrari ne, Petrov 4, Lucev. All. Mambretti.

Cortemaggiore: Stecconi 14, Dallavalle, Faveri 2, Righi 6, Salardi ne, Passalacqua 4, Lucchini, Topalovic, Maccagni 4, Zanangeli 5, Mile 4, Moia. All. Meloni.

DUCALE MAGIK PARMA – CUS PARMA 55 – 63

CLASSIFICA

Planet Parma, BK Sole Piacenza, Cus Parma, Salsomaggiore City 18; Virtus Pontedellolio 12; Ducale Parma 10; S. Ilario, Marconi Castelnovo 8; Valtarese 6; Ira Tenax Cortemaggiore 4; Los Heat Borgonovo 0.

GIRONE B

ROSTA NUOVA NAISMITH’S – GO IWONS BASKET 65 – 48

POLISPORTIVA BIBBIANESE – BASKET CAMPAGNOLA E. 79 – 77

(24-22; 43-38; 65-59)

Bibbianese: Menozzi 10, Borelli 8, Salta 2, Reni 2, Colla 18, Riccò 10, Giardina 3, Bartoli 4, Zecchetti, Monticelli 9, Lusetti 13. All Reverberi.

Campagnola: Manicardi 4, Delbue 7, R. Piuca 13, Gelosini 19, Soccetti 7, Sueri, Sacchi, Rustichelli 13, Piccinini 4, Carpi 10, Carnevali ne. All. Nanetti.

PALLACANESTRO SCANDIANO 2012 – SPORT CLUB CASINA 81 – 59

(19-16; 42-29; 65-48)

Scandiano 2012: Fontanesi, Guidetti 12, Astolfi, Roncaglia 13, Bigi 22, Cattani, Maioli S. 27, Ligabue 4, Maioli M. 9, Garofoli, Farioli ne, Perricone ne. All. Baroni.

Casina: Grisanti 6, Menechini 14, Vezzosi F. 9, Vezzosi M. 5, Meglioli 4, Sola  9, Cassinadri, Mammi 12, Ferri, Nasi ne, Giacopelli ne. All. Bigliardi.

PALL. CORREGGIO – PALL. REGGIOLO 76 – 59

(10-14; 34-26; 50-40)

Correggio: Solera 8, Giaroni 2, S. Messori 4, Guardasoni 3, A. Riccò, G. Messori 15, Santini 7, Rustichelli 18, Valli, F. Riccò 4, Ligabue 11, Magnani 4. All. Boni.

Reggiolo: Cremaschi, Magnanini 3, Colacicco 14, Vezzani 5, D. Cremaschi 12, Sereni 2, Guerra, Bagni 2, Spaggiari 4, Mambrini 15, Neviani 2. All. Bortesi.

BASKETREGGIO – REGGIO EMILIA 70 – 61

RECUPERO

REGGIOLO – U.S. REGGIO 94 – 62

CLASSIFICA

Bibbianese 20; Basketreggio 18; Campagnola, Correggio 16; Scandiano 14; Nubilaria Novellara 10; Go Iwons Albinea, Reggiolo 8; Rosta Nuova Reggio 6; Casina 4; U.S. Reggio 0.

GIRONE C

NAZARENO BASKET – DIABLOS BASKET 54 – 61

(9-22; 26-32; 38-44)

Nazareno Carpi: Sbisà 20, Saetti 10, Barigazzi 2, Pivetti 6, Riboldi, Guidetti ne, Ucciero, Cavallotti, Felettich 7, Corni 3, Antonicelli 6, Foroni. All. Barberis.

Sant’Agata Bolognese: Franchini 16, Belosi 1, Gobbi 6, Violi 10, Angelini 3, Marzo 11, Patelli 3, Pellacani 2, Ballotta 5, Stanzani, Pederzini 4, Tedeschi ne. All Serra.

PALL. FORTITUDO CREVALCORE – SCHIOCCHI BALLERS MODENA 66 – 79

(13-23; 21-42; 46-61)

Crevalcore: Gallerani 3, Gambuzzi 5, Fillippetti, Fabbri, Lelli 4, Terzi 13, Garuti 10, Pedretti 8, Cremonini 10, Poggi, Floro 4, Simoni 9. All. Gobbo.

Schiocchi: Sanntonastaso 5, Binotti 11, Guidetti 5, Righi 23, Minarini 14, Bertocchi 4, Malverti 4, Sassi 14, Perini, Forghieri. All. Bertani.

PALL. TEAM MEDOLLA – P.G.S. SMILE 73 – 63

(18-9; 40-26; 59-45)

Medolla: Galeotti 10, Maini 4, Guarnieri 3, Fiume, Mantovani 13, Ceretti 2, Cresta, Barbieri 22, Aldrovandi, Spinelli 19, Costi. All. Carretti.

Formigine: Panico, Bertoni 15, Barbieri 10, Lerario 15, Turco, Bernabei 5, Gasparini 18. All. Barbieri.

SBM BASKETBALL – MAGRETA 58 – 62

(17-13; 29-30; 46-45)

S.B.Modena: Corsini, Ngasop 8, Sorge 11, Palazzi 5, Corradi D. ne, Corradi A. 7, Motta 2, Miranda 9, Liguori 2, Lanza 6, Zetti, Bardelli 8. All. Manna.

Magreta: Leoni 14, Frigeri 10, Zavatta 1, Melegari 11, Ceglia, Guidetti 6, Balestrazzi ne, Bertoni 2, Balzino 2, Marcheselli 3, Galloni 12, Montanari 1. All. Garofalo.

CENTRO LATTONIERI – I GIGANTI DI MODENA 46 – 62

(15-16; 25-21; 37-38)

Carpine: Meschiari 4, Fofie ne, Veroni, Marchi 1, Zaccarelli 5, Ferrari 3, Zanoli 12, Piuca 7, Sala ne, Silingardi 4, Iacono 10, Ricchetti. All. Lugli.

I Giganti di Modena: Scattolin 11, Laghetti 2, Pederzoli 2, Fantuzzi, Mezzetti 5, Baraldini 2, Vellata 7, Mattioli 4, Zaffiri, Marescotti 17, Alberti, Di Curzio 12. All. Davolio.

Perde l’occasione di conquistare i due punti casalinghi la Carpine contro i Giganti in un match sempre molto equilibrato se non per i 5 minuti finali che hanno fatto la differenza. Match botta e risposta fin dall’inizio con i lunghi di entrambe le fazioni a dominare sotto le plance e a tenere il match punto a punto. Nella seconda frazione i padroni di casa chiudono ermeticamente la propria area e tengono a solo 5 punti nel quarto i modenesi, ma non sfruttano questa onda difensiva per allungare ulteriormente segnando solo 10 punti a referto. La pausa dà forze nuove ai modenesi che impattano subito la gara e si torna all’equilibrio iniziale. Equilibrio che si mantiene anche per i primi minuti della frazione, poi Marescotti & co. infilano 3 bombe che spezzano le gambe ai carpigiani che tentano la rimonta, ma ormai i modenesi hanno preso fiducia e qualsiasi “piccione” buttino verso il canestro va a bersaglio. Finisce l’anno con una sconfitta per i carpigiani che ora dovranno sfruttare la pausa per resettare e trovare maggiore continuità.

NEW BASKET MIRANDOLA – BASKET FINALE EMILIA 53 – 65

(12-11; 25-27; 42-47)

Mirandola: Gabrieli 12, Baccarani 3, Galavotti 2, Barbi 4, Mattioli 7, Scaravelli 3, Battelli 8, Truzzi 14, Panin. All. Tognoni.

Finale Emilia: Govoni 9, Todisco 9, Borghi 12, Bergamini 3, Braida 11, Balboni 2, Orri, Aspergo 15, Vicenzi 4, Golinelli, Forni ne. All. Bregoli.

CLASSIFICA 

Medolla 24; Schiocchi Ballers MO 20; Diablos S. Agata Bolognese 16; I Giganti MO 14; New BK Mirandola, Finale Emilia, Magreta 12; Nazareno Carpi, Fortitudo Crevalcore 8; Pgs Smile Formigine, Scuola BK MO, Carpine 6.

GIRONE D

U.P. CALDERARA PALL. – ARGELATO BASKET 49 – 56

(9-16; 30-33; 39-44)

Calderara: Rallo 2, Degli Esposti, Zocca 3, Poli 10, Molinari 2, Selvi 7, Rubino 3, Turchetti 6, Serio 10, Lambertini 4, Rusticelli, Prosetto ne. All. Venturi.

Argelato: Benassi 11, Rossi ne, Fabulli 5, Bolelli 11, Cristofori ne, Accorsi 2, Nannetti M. 7, Riccioni 6, Nannetti A. 2, Tagliavini 4, Giacometti 8. All. Bretta.

Riparte il campionato ed un opaco Calderara viene sconfitto da una solida Argelato che espugna con merito il Palapederzini, al termine di una partita spigolosa e non bella, in cui gli ospiti hanno sempre condotto difendendo duro sfruttando la loro superiorità fisica sotto i tabelloni e interpretando meglio il metro arbitrale della partita (25 falli Calderara, 18 Argelato).

Si parte e l’Argelato fa subito capire le sue intenzioni con un 8-0 targato Benassi, Bolelli e Giacometti. Il Calderara non segna per 5’, poi Selvi toglie il tappo dal canestro con 5 punti consecutivi, ma l’Argelato riallunga per chiudere avanti il primo quarto 16-9. Seconda frazione con le due squadre che attingono a piene mani dalle panchine, ma il trend non cambia con gli ospiti che in un amen si portano sul +11. Poli porta energia e trova dei buoni canestri riavvicinando il Calderara sul 17-22 al 15’, ma Benassi e Nannetti M. riallungano ancora per l’Argelato. Negli ultimi minuti del quarto il Calderara difende meglio e recupera con Lambertini, Zocca e Serio che segna anche al buzzer una bomba di tabellone da metà campo. All’intervallo l’Argelato conduce 33-30. Dopo l’intervallo la partita diventa più equilibrata, con l’Argelato sempre in vantaggio grazie ai canestri di Nannetti Matteo e Riccioni e il Calderara con uno sprazzo di Turchetti che resta a stretto contatto per tutto il quarto che si chiude con gli ospiti ancora avanti per 44-39. Ultima frazione e coach Venturi chiama la zona per il Calderara. L’Argelato segna subito con Giacometti poi si blocca e per 7’ non segna più, ma il Calderara non ne approfitta, si porta a -2 al 34’ con il punteggio che rimane fermo sul 44-46 per quattro lunghi minuti, e con almeno sei possessi per squadra per impattare o viceversa allungare. Poi con il Calderara in bonus, l’Argelato sfrutta i tiri liberi per aumentare il vantaggio e tenere a distanza i padroni di casa. Una bomba di Serio porta il Calderara sul 47-50 a 30” dalla sirena, ma dalla lunetta gli ospiti non sbagliano con tutti gli ultimi 10 punti argelatesi che arrivano dai tiri liberi e con gli ospiti che vincono una partita sempre condotta per 56 a 49.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – OMEGA BASKET 69 – 51

(12-8; 21-35; 43-45)

Mascarino: Trevisan, Malaguti 2, Bergami 6, Frascaroli 12, Monari Mat. 10, Monari A. 8, Bernardini 6, Bonfiglioli ne, Manzi 6, Fanti ne, Bellodi 19, Simoni. All. Monari Mar.

Omega: Tassi ne, Bacocco 10, Credi 10, Belleri ne, Venturoli, Dainese ne, Liverani, Roggi 9, Lombardo ne, Pizzi 4, D’Andola 16, Castagna 2. All. Malaguti.

POL. GIOVANNI MASI – MONTEVENERE 2003 A.GIORGI 49 – 67

(17-19; 25-37; 38-54)

Masi Casalecchio: Masetti G. 4, Castaldini G., Franchini 16, Manferdini 10, Masetti M. 2, Rosati 1, Cavana 1, Truppi 6, Magliaro, Castaldini T. 5, Baccilieri 4. All. Gemelli.

Montevenere: Gironi 16, Mafaro ne, Guerrato 2, Cruzat 16, Cicerchia ne, Venturini, Succi 10, Fiorentini 6, Moretto, Giovannini 4, Garavelli, Boschi 13. All. Orefice.

Derby sorprendentemente a senso unico a Casalecchio, col Montevenere che sbanca il “Cabral”. Sfida equilibrata per tutto il primo quarto, poi gli ospiti, nella seconda frazione, piazzavano il break decisive di 0-9 con Gironi e Cruzat in evidenza. Nella ripresa, la prevista reazione della Masi non avveniva e solo Manferdini trovava il canestro con un minimo di continuità. Lo scarto rimaneva sostanzialmente in doppia cifra, con l’ex Boschi che rispondeva presente con 9 punti consecutivi in quattro minuti e con Succi che era sempre pronto a sfruttare gli assist dell’Mvp Gironi.

TULIPANO HAPPY BASKET – P.G.S. CORTICELLA 62 – 52

(16-8; 29-21; 50-35)

HB CastelMaggiore: Tolomelli 9, Pellegrino 6, Mancini 4, Carelli Mat., Carelli Mar., Giunchedi 5, Lipparini 7, Cocchi 2, Pirazzoli 23, Tinti, Busi 6, Varotto. All. Baraldi.

PGS Corticella: Zinoni 4, Marcheselli 5, Vallerin 2, Righetti, Sorghini 22, Varignana, Cristiani, Nannuzzi, Asciano 9, Della Gala 6, Tiozzo 2, Albazzi 2. All. Rossi.

S.VANINI HORIZON BK RENO – LIONS BASKET 64 – 66

(20-23; 34-33; 53-54)

Horizon: Migliori 5, Vanelli 16 Ferraro 16, Neri 2, Nasi, Lelli 15, Curti, Caverzan ne, Menichetti 2, Tiribocchi ne, Maldini ne, Lenzi 8. All. Muscò.

Lions Cento: Gallerani 2, Naldi 2, Guaraldi 20, Maini 3, Cortese 12, Verri 2, Zanolli 11, Magli 4, Passarini 10,  All. Alberghini.

SPARTANS FERRARA BASKET – STEFY BASKET 70 – 67

(15-11; 36-27; 48-41)

Spartans Ferrara: Melan 2, Dell’Uomo, Merlo 8, Dal Principe 12, Ciciberti 1, Pasqualini 13, Soriani 18, Baruffari 4, Borsari, Dyrmishi 6, Barbieri 6. All. Cataldo.

Stefy: Marzioni 13, Melchiorre, Carosi 3, Ziron 4, Benetti 9, Francia 5, Poli 2, Scandellari R. 1, Bianchini 14, Agnoletti 16. All. Scandellari M.

CLASSIFICA

Calderara, Stefy BO 20; Argelato 18; Masi Casalecchio 16; Omega, Lions Cento, Peperoncino 12; Happy BK CastelMaggiore 1= Horizon BO 8; Pgs Corticella BO, Montevenere BO 6; Spartans Ferrara 4.

GIRONE E

TATANKA BALONCESTO IMOLA – FAENZA BASKET PROJECT 73 – 53

MASSA BASKET 2010 – PGS BELLARIA 69 – 53

(18-13; 41-30; 53-46)

Massa 2010: Berardi L. 10, Marosi ne, Guardigli 21, Berardi R., Asioli M. 17, Pinardi 3, Rivola 9, Asioli G.M., Valenti, Poletti, Minghetti 7, Bertini 2, All. Borghi.

Pgs Bellaria: Ascari 19, Gianasi 5, Ottani 7, Scarenzi 3, De Fazio, Poluzzi 2, Brazzini ne, Bortolozzo ne, Traietta 4, Naim 7, Fontana 6. All. Bertuzzi.

Il Massa gioca un’ottima partita ed apre al meglio il 2017 contro la seconda forza del campionato, mettendo in campo cuore, coraggio e grinta. Primo quarto molto tattico con le due squadre che rispondono colpo su colpo, fino agli ultimi minuti dove Massa prende coraggio e piazza un mini break chiudendo il quarto sul +5. Secondo periodo con i massesi che continuano a proporre una buona difesa unita ad una buona precisione offensiva; a metà quarto Massa allunga grazie ad una bomba di Minghetti e due di Guardigli e chiude il quarto a +11. Si rientra dagli spogliatoi ed il Bellaria aumenta l’aggressività difensiva riuscendo ad arrivare a -5, ma coach Borghi chiama time out e riorganizza la squadra che al ritorno in campo respinge l’assalto bolognese chiudendo la frazione a +7. Nell’ultimo quarto Massa alza le barricate in difesa concedendo solo 7 punti al Bellaria e riesce ad allungare, grazie a buone iniziative offensive, chiudendo la partita sul +16, festeggiando una vittoria importante per il morale e per la classifica.

CASTIGLIONE MURRI – A.P. DIL. MONTERENZIO BASKET 64 – 50

(18-15; 37-30; 42-42)

Castiglione: Angeletti 2, Ceresa  6, Dettori 17, Gandolfi 13, Lippa 8, Maestri, Ricci 10, Rizzardi ne, Samoggia 3, Stefanelli 5, Sudano, Tacconi. All. Pillastrini.

Monterenzio: Montroni, Lollini 6, Canellini 11, Buonfiglioli 5, Leale 10, Muniguerra 2, Fortunati 7, Fiordalisi, Pierantozzi 4, Zanaroli, Fornasari 2, Minoccheri 3. All. Pavarelli.

MEDICINA BASKET 2007 – ASD PALL CASTEL S.P.T. 87 – 71

(31-14; 45-32; 65-48)

Medicina 2007: Ugulini 3, Bacci 4, Ricci 28, Pazzaglia 2, Magli, Rimondini 10, Trippa 10, Martelli 8, Idà 13, Soldi 9. All. Brocchi.

Castel San Pietro 2010: Bonetti 2, Gravinese 13, Presicce, Manaresi 9, Farnè 14, Tabellini 18, Chillo 2, Vinera 5, Sarti, Conti 8. All. Morigi.

BASKET GIALLONERO IMOLA – LIBERTAS SAN FELICE BOLOGNA 59 – 70

(17-20; 30-38; 47-48)

Giallonero Imola: Murati 4, Sedioli 11, Grandolfi 7, Spoglianti, Poluzzi 3, Masoni 6, Biliardo 10, Vannini 8, Creti T. 8, Zurma 2. All. Creti A.

Libertas San Felice: Stagnoli 6, Margelli 1, Sechi 2, Sassoli 4, Forni 6, Ghiacci 16, Zanchi 5, Demetri 19, Di Marzio 2, Tosarelli 4, Cavazza 3, Bianchini 2. All. Zanini.

IN FIERI SAN LAZZARO – COPAR SERVIZI SELENE BK 45 – 71

CLASSIFICA

San Felice BO 22; Pgs Bellaria BO, Selene S. Agata sul Santerno 18; Medicina 2007 16; Giallonero Imola 14; Castiglione Murri BO 12; Project Faenza*, Tatanka Imola* 10; Castel San Pietro, Massalombarda 8; Monterenzio 4; In Fieri San Lazzaro 2.

GIRONE F

VILLANOVA BASKET TIGERS – BASKET CLUB RUSSI 72 – 71

(17-19; 35-32; 54-48)

Villanova: Domeniconi, Rossi 11, Buo 2, Bronzetti 19, Di Giacomo 6, Semprini 1, Guiducci, Toni 9, Saccani 15, Rossi A. ne, Serpieri 7, Guiducci 2. All. Podeschi.

Russi: Santandrea 11, Bramante 2, Bellanti M. 10, Samori, Beghi 3, Porcellini 31, Venturini 5, Bagioni 4, Laghi 5, Rosti. All. Tesei.

Comincia con una sconfitta di misura il 2017 del Basket Russi che, al termine di una prova a due facce, è costretto a cedere il passo di fronte ai Tigers, apparsi più freschi fisicamente e più determinati nel voler portare a casa il risultato.

Orfani di Conti e Babini, i biancoblu avevano impattato bene la gara, spinti dai canestri di un ispirato Bellanti e del rientrante Santandrea: quando però i padroni di casa stringevano le maglie difensive, per il BCR calava la notte: sette minuti senza segnare consentivano ai padroni di casa di ribaltare l’inerzia della gara dal -10 al +8 e di prenderne possesso coi piazzati di Rossi e le giocate di un letale Bronzetti; solo un paio di canestri di Porcellini consentivano ai russiani di chiudere sotto di appena tre lunghezze un primo tempo dai due volti. Al rientro dagli spogliatoi erano ancora i padroni di casa a menare le danze spinti dall’aggressività e dalla verve del 2000 Guiducci e dal neo acquisto Serpieri: il BCR piombava anche a -13 prima che alcune buone giocate di Laghi consentissero di ritornare in linea di galleggiamento sul -6 del 30′ (54-48). Il quarto periodo è una battaglia, ma sono sempre gli uomini di coach Podeschi, spinti da uno straordinario Bronzetti e dai canestri di un chirurgico Saccani, a tenere le mani sul volante: Porcellini è bravo a tenere li i suoi, ma due canestri di Bronzetti sembrano scrivere la parola fine sul match. Il BCR però ha il merito di non mollare mai e con una difesa finalmente aggressiva riesce a riportarsi addirittura a -3 a 12” dalla fine, ma un libero di Saccani dà due possessi di vantaggio ai biancoverdi e la tripla di Porcellini, con contatto, sulla sirena serve solo a fissare il punteggio finale sul 72-71, regalando a Saccani e compagni un successo meritatissimo mentre il BCR dovrà lavorare in palestra per ritornare ad esprimere la sua migliore pallacanestro anche se, pur in una situazione di emergenza, il carattere dei biancoblu si è comunque visto.

INSEGNARE BK RIMINI – AROUND SPORT 17/01/2017 – 21:00

Palestra Sc.Elem. Sforza – Via Briolini – S. Giuliano RIMINI (RN)

BASKET DELTA COMACCHIO – BASKERS FORLIMPOPOLI 48 – 60

(16-17; 27-33; 39-49)

Comacchio: Carli M. 3, Carli D., Mossini 4, Peretti 10, Ferretti 6, Boccaccini 2, Gelli 3, Ferroni, Simoni, Iannello 12, Dellamorte, Tralli 8. All. Bacchini.

Forlimpopoli: Pinna 8, Bourkhadi 2, Mazzoni 1, Cortini 15, Primavera 5, Picone 6, Attanasio, Neri, Mingozzi 4, Biscaro 17, Figueroa Carmona, Cedri 2. All. Rustignoli.

Inizia con un importante successo il 2017 dei Baskérs che sbancano il PalaFattibello di Comacchio per 48-60, al termine di una gara quasi sempre condotta dai forlimpopolesi.

L’avvio di partita è caratterizzato dall’evidente necessità di entrambe le squadre di grattare via la ruggine dopo la pausa natalizia: Cortini propizia la prima fuga Baskérs, ma Tralli e Peretti rintuzzano subito il punteggio. Solo la bomba di Kikko Pinna sul finire del quarto consente agli ospiti di chiudere avanti alla prima sirena. Nel secondo parziale, i Baskérs aumentano i giri della loro partita: in attacco iniziano a trovare ritmo, mentre qualche amnesia difensiva consente ai comacchiesi di restare in scia. Il primo strappo vero, però, lo propizia un fin lì impreciso Biscaro che, con un paio di giochi da tre punti, porta i forlimpopolesi sul +6 all’intervallo. Dopo la pausa lunga, ancora Tralli e Peretti provano ad aprire la scatola, ma dall’altra parte l’attacco ospite trova punti in avvicinamento a canestro, allungando ulteriormente nel punteggio. Negli ultimi 10′ si decide il match: Primavera e Mingozzi ruggiscono in difesa escludendo dal match i tiratori avversari, mentre sull’altra sponda Forlimpopoli trova secondi tiri e facili conclusioni che chiudono l’incontro, nonostante la grandinata firmata da un indomito Iannello. Vittoria pesante, quindi, per i Baskérs che ribaltano il -6 dell’andata e si portano sul +6 sul quartultimo posto, occupato proprio da Comacchio, che vale i playout.

JUNIOR BASKET RAVENNA – SKIZZO 65 – 73

(13-15; 27-39; 46-54)

Junior Ravenna: Montaguti 11, Scaccabarozzi 11, Mazzesi 3, Bernardi, Polyeschuk 11, Montigiani 11, Giardini 14, Seck 4, Tassinari. All. Taccetti.

Skizzo Rimini: Saulle, Rizzo 20, Bascucci 3, Accardo 13, Mantovani 5, Azzolini, Parma 2, Tassinari 30.

CESENA BASKET 2005 – POL. STELLA 89 – 64

(20-20; 49-35; 64-51)

Cesena Basket 2005: Montalti 8, Marzolini 9, Romano 17, Rossi Fi., Martini 6, Rossi Fe. 19, Soldati 9, Benzi 7, Di Meglio 2, Dell’Omo 12, Cacchi. All. Domeniconi.

Stella Rimini: Amadori 8, Verni 1, Naccari 14, Bomba 13, De Martino, Foschi 10, Carigi 3, Distante 3, Pinto 12. All. Miriello.

Maiuscola prestazione dei giovani del Cesena Basket 2005 che, nella prima del nuovo anno, asfaltano la Stella Rimini, seconda in classifica e unica ad aver battuto la capolista Russi. Una prestazione praticamente perfetta in attacco e in difesa che ha via via schiantato i riminesi, in evidente difficoltà dopo un primo quarto in assoluto equilibrio. L’importante assenza di Del Turco viene, purtroppo, quasi subito compensata dall’infortunio di Filippo Rossi, ma sul campo sembra ancora di essere a Capodanno, con fuochi d’artificio che dall’inizio del secondo quarto sono ormai tutti di marca cesenate con uno scatenato Federico Rossi (fratello piccolo, classe 2000) che infila 17 punti nella prima metà di gara e spinge Cesena a distanze già considerevoli. E’ però tutta la squadra a girare come un orologio svizzero e i pochi tentativi di rimonta dei riminesi, più che mai nervosi e scorbutici, sono respinti sempre con grande decisione, tanto da far segnare l’abissale distanza finale del tutto non pronosticabile.

LA FIORITA BASKET 2011 – A.I.C.S. BASKET 62 – 54

(16-13; 35-22; 50-34)

La Fiorita San Marino: Righi 3, Battazza 4, Santos 2, Venturini 5, Zanotti M. 7, Zanotti E. 20, Papini 2, Giancecchi 6, Ugolini 11, Barisic 2. All. Rossini.

Aics Forlì: Grazzi 4, Baldini 9, Balzani, Maltoni 4, Naldi 6, Laghi 17, Satta 2, Fossi 8, Ragazzi 4. All. Abbondanza.

CLASSIFICA

Russi 20; Stella RN 18; La Fiorita San Marino 16; Around Sport Cesena*, Baskers Forlimpopoli, Skizzo RN 14; Tigers Vilanova, Cesena 2005 12; Delta Comacchio 8; Insegnare Basket RN*, Junior RA 6; Aics Forlì 2.

Lugo-Fiorenzuola è la finale del “Ferrari”. Santarcangelo-Gardens, invece, è quella del “Marchetti”

TROFEO FERRARI Semifinali

ORVA – DESPAR 79 – 52

(19-17; 43-27; 65-43)

Lugo: Poluzzi 10, Seravalli 4, Legnani 12, Cortesi 15, Zhytaryuk 10, Thiam, Baroncini, Tynsley 2, Romagnoli, Presentazi 15, Filippini 11, Guerra. All. Galetti.

4 Torri Ferrara: Chiusolo 4, Ranzolin 9, Brandani 4, Nanni 3, Parmeggiani 3, Paccagnella 5, Ballardini, Ghedini 3, Verde 3, De Ruvo 5, Pederzini 13. All. Cavicchioli.

Lugo vince e convince nella tanto attesa semifinale del trofeo Ferrari, disputata in campo neutro (Palasport Castenaso) contro una 4 Torri leggermente sottotono. Un match dalle alte aspettative che si rivela, nella sostanza, “ruvido” e a tratti nervoso. Da notare la predominanza fisica e psicologica da parte dei romagnoli, che conducono una gara attenta e in totale gestione del risultato.

Fin dai primi minuti di gioco Lugo tenta di prendere il largo grazie al consolidato tandem Poluzzi-Cortesi, rispettivamente 10 e 7 punti nella prima frazione. La gara è un continuo cambio di fronte: a metà quarto, Poluzzi ruba un ottimo pallone a metà campo servendo in corsa Cortesi, il quale restituisce la palla al play di Lugo che indovina un fantastico tiro da 3 in allontanamento. Sul finale di quarto, la 4 Torri torna sotto con l’arresto e tiro da 3 punti di De Ruvo e i 2, vicino a canestro, del giovane Pederzini. Il primo quarto si conclude sul parziale di 19-17. Al rientro in campo i ferraresi, sull’onda dell’entusiasmo, alzano il ritmo, ma aumentano notevolmente il numero di errori a canestro soffrendo in difesa la fisicità Cortesi, il quale segna 4 punti nei primi tre minuti costringendo il 4 Torri a chiamare time out. L’inerzia della gara, tuttavia, non cambia: Cortesi si sposta ala grande cedendo il posto a Zhytaryuk, il quale segna 10 punti nella seconda frazione. Il secondo quarto, molto meno entusiasmante del primo, si chiude sul punteggio di 43-27.

La pausa lunga ha solo funzione formale. Un secondo tempo in controllo per Lugo che amministra il vantaggio operando un giusto turnover che mette in luce Presentazi, il quale consegna 15 punti alla sua squadra. Le ultime due frazioni di gioco sono di basso livello tecnico col 4 Torri che, fisicamente provato, aspetta soltanto la fine della partita. Il knockout non si fa attendere. Per Lugo Filippini si esalta segnando 8 punti e offrendo l’assist per la sontuosa schiacciata del solito Presentazi che chiude simbolicamente il match.

Partita dominata da Lugo dal primo all’ultimo minuto: fanno la differenza l’esperienza e la fisicità dei lunghi della squadra romagnola. Per 4 Torri positiva la prestazione del classe 1996 Pederzini, che chiude con 13 punti la sua gara.

SALUS PALL. BOLOGNA – PALLACANESTRO FIORENZUOLA 79 – 82

(20-21; 40-40; 60-63)

Salus: Savio 12, Fimiani 10, Amoni 16, Nucci 8, Percan 19, Granata 4, Zanoni, Lugli 2, Tubertini, Parma Benfenati 8. All. Giuliani.

Fiorenzuola: Galli 17, Sichel 17, Trobbiani 1, Orsini 6, Lottici M. 3, Klyuchnyk 12, Marletta 3, Donati 2, Garofalo 19, Giani 2. All. Lottici S.

TROFEO MARCHETTI Semifinali

H4T – CNO SANTARCANGELO BASKET 51 – 75

(14-22; 26-41; 39-62)

S.P. Vignola: Ganugi 6, Badiali 1, Guansah, Barbieri 8, De Martini 2, Caltabiano 4, Carretti 10, Franchi 8, Amici 12. All. Smerieri.

Santarcangelo: Cunico 19, Pasini 7, Raffaelli 11, Dini 12, Fusco 10, Giuliani 4, Saponi 5, Canini 2, Tognacci 2, Ramilli 1, Mondin 2, Tomassini. All. Bernardi.

IMMOBILIARE 2000 – VIS BASKET PERSICETO 66 – 62

(15-23; 37-30; 52-44)

Giardini Margherita: Alaimo 21, Missoni 5, Grassitelli 13, Marcelli, Florio 3, Pancaldi 12, Pellegrinotti ne, Bonesi, Pierini 8, Lambertini 4. All. Righi.

San Giovanni in Persiceto: Genovese, Chiusoli 3, Cornale, Parmeggiani 6, Scagliarini 3, Chiapparini, Rusticelli 4, Papotti, Ramini 20, Bartolozzi, Pasquini 20, Almeoni 6. All. Berselli.

Vittoria in volata per i Gardens dopo una partita che ha vissuto a strappi. Pronti, via e 10-23 con la Vis che dominava grazie al trio Almeoni-Ramini-Pasquini. Poi, col passaggio a zona, controbreak secco dell’Immobiliare 2000 (17-0) a cavallo dei due quarti; con sei triple nel secondo periodo, la truppa di Righi andava al riposo sul +7 e, sullo slancio, arrivava il massimo vantaggio, sul 49-32, con due bombe di Pancaldi. Time out e la Vis ripartiva con maggiore determinazione e, nell’ultima frazione, metteva la testa avanti di un’incollatura. Nella bagarre finale, sul 63-62, era Grassitelli, con una conclusione da oltre l’arco, a chiudere virtualmente il match.

Under 18, la Bsl sbanca Ferrara e vede la qualificazione più vicina

DNG/D 10° Giornata

VIS 2008 – B.S.L. SAN LAZZARO 61 – 57

(19-19; 33-24; 46-42)

Vis Ferrara 2008: Grazzi 13, Oseliero, Cervellati 6, Bianchi 2, Brilli 2, Kekovic 21, Fiore 3, Mastrangelo, Gnani, Mancini 4, Gamberini 7, Caridi 4. All. Spettoli.

San Lazzaro: Fabbri, Baietti 8, Annunzi 17, Scandellari 3, Bonesi, Zambon 15, Pezzano, Trebbi, Puzzo 12, Zambonelli, Puntolini. All. Lelli.

POL. GIOVANNI MASI – JUNIOR BASKET 76 – 69

(18-20; 37-31; 54-42)

Masi Casalecchio: Masetti 6, Franchini 6, Freddi 6, Ballanti 16, Rosati 2, Lodi 4, Tonelli 11, Baccilieri 5, Pesenti 18, Colli. 2 All. Gemelli.

Ravenna: Scaccabarozzi 10, Mazzesi 16, Bernardi 2, Polyeschuk 7, Montigiani 20, Giardini 9, Donati 1, Seck ne, Mercatali 2, Tassinari 2. All. Massari.

UNIPOL BANCA VIRTUS PALL. – POL. PONTEVECCHIO 72 – 60

(20-4; 34-25; 50-44)

Virtus: Zanotti 5, Gianninoni 4, Petrovic, Nanni, Ranocchi 13, Carella 8, Rubbini 21, Rossi, Jurkatamm 9, Berti 10, Oyeh 2. All. Vecchi.

Pontevecchio: Bergami 4, Buriani 16, Donati 14, Folli 4, Galassi 14, Mantovani 2, Minerva, Ricci, Varotto, Vetere 6. All. Angori.

SALUS PALL. BOLOGNA – CASSA DI RISPARMIO FORTITUDO 103 65 – 62

(14-12; 30-29; 47-44)

Salus: Ballandi, Veronesi 6, Zanoni 6, Scalone 3, Vulcano 4, Baraldi, Tubertini 13, Venturi, Paciello 5, Conidi 20, Caffagna 2, Fasano 6. All. Seletti.

Fortitudo 103: Montanari 14, Pampani 2, Di Poce 8, Costanzelli 12, Lucchetta 12, Pederzoli, Santini 5, Mazzotti 3, Torricelli 2, Bruno ne, Cenni 2, Tronconi 2. All. Comuzzo.

BASKET 2000 R.E. – PALL. REGGIANA 56 – 83

(17-19; 39-43; 48-61)

Basket 2000 Reggio: Moscatelli 9, Rika 4, Salani 10, Manini, Roggero 5, Ferrarini 16, Vologni, Tondelli, Verbitchi 6, Taddei 6, Foroni, Fiore. All. Picelli.

Reggiana: Zamparelli 7, Mammi 7, Belli, Fontanili 6, Strautins ne, Lusvarghi 10, Lever 18, Mitt ne, Degli Esposti Castori 19, Bondioli 8, Dias 6, Vigori 2. All. Slanina.

CLASSIFICA

Virtus BO* 18; Vis 2008 FE* 16; Salus BO, Reggiana* 14; Pontevecchio BO 10; Basket 2000 RE, Masi Casalecchio 8; Fortitudo 103 BO, Bsl San Lazzaro* 4; Junior RA 0.

UNDER 18 12° Giornata

POL. PONTEVECCHIO – BASKET RIMINI CRABS 15/01/2017 – 15:00

PALESTRA ‘S.PERTINI’ – Via Della Battaglia 9 BOLOGNA (BO)

VIS 2008 – B.S.L. SAN LAZZARO 58 – 63

(23-16; 31-28; 45-49)

Vis Ferrara: Girelli 4, Franchella, Castaldini 5, Chemello 25, Kekovic 2, Petroncini 1, Zanirato 2, Mancini 18, Drigo, Tidey, Lebovic 1, Sanguettoli. All. Franchella.

BSL: Mengoli, Barattini 10, Venturoli 22, Salvardi 15, Serra 3, Bini ne, Puntolini 6, Mazzini 1, Pezzano, Muzzi 6, Zuppiroli ne. All. Bettazzi.

CASSA DI RISPARMIO FORTITUDO103 – CNO SANTARCANGELO BASKET 70 – 69

(12-16; 30-25; 59-45)

Fortitudo 103: Cappelli 9, Mandini 12, Zanetti 18, Negrini 3, Youbi 2, Bonazzi 6, Labate 2, Prunotto 6, Raspanti, Laghetti 2, Zinelli 10, Zucchini. All. Fantasia.

Santarcangelo: Bugli, Dellarosa, Rossi, Carasso 2, Vandi, Semprucci 5, Pambianco 2, Alferano 8, Insero, Tognacci 36, Ugolini 2, Guziur 14, Chiari. All. Bernardi.

PALLACANESTRO 2.015 – SALUS PALL. BOLOGNA 63 – 42

(7-11; 25-26; 41-41)

Pallacanestro Forlì 2.015: Marchioni 12, Milandri, Pinza 2, Ruscelli, Biondi 13, Ricci, Del Zozzo 21, Fabiani, Colombo 9, Ravaioli 4, Lotti 2. All. Tumidei.

Salus Bologna: Branzaglia 7, Arletti 8, Santi 3, Venturi 9, Depaoli 2, Morra 2, Lelli, Marchetta, Martelli, Solmi 4, Tubertini 5, Sarzi Braga 2. All. Seletti.

Torna finalmente alla vittoria la Yoga, dopo un lungo digiuno che iniziava a farsi davvero pesante e lo fa nel turno prenatalizio contro un avversario piuttosto alla portata di Marchioni e compagni quale era la Salus Bologna. Brutto, ad ogni modo, l’approccio alla gara dei padroni di casa, che chiudono il primo quarto sotto di quattro lunghezze con qualche palla persa di troppo e scelte di tiro non proprio esaltanti. Coach Tumidei non esita però a far sentire la propria voce ai ragazzi forlivesi e l’atteggiamento cambia repentinamente in positivo. Forlì, infatti, cresce pian piano dal punto di vista dell’intensità, tanto difensiva quanto offensiva, prima di esplodere completamente nel corso dell’ultimo quarto gioco, in 10′ di marca esclusivamente biancorossa, in cui la Salus è stata capace di mettere a segno appena un punto, che la dice lunga sull’evoluzione dei padroni di casa nel corso dell’incontro.

UNIPOL BANCA VIRTUS PALL. – GRISSIN BON PALL. REGGIANA 03/02/2017 – 20:45

Palestra Porelli – Via dell’Arcoveggio 49/2 BOLOGNA (BO)

CLASSIFICA

Virtus BO** 20; Reggiana*, Bsl San Lazzaro 16; Crabs RN**, Vis 2008 FE 14; Fortitudo 103 BO* 10; Santarcangelo* 8; Pall. 2.015 Forlì 6; Salus BO, Pontevecchio BO* 4.

Serie B, che bel Natale! En plein per l’Emilia-Romagna che fa 6/6. Raggisolaris corsari

SERIE B/B

RIMADESIO DESIO – URANIA BASKET MILANO 68 – 75

RUCKER SANVE SAN VENDEMIANO – CO.MARK BERGAMO 29/12/2016 – 20:30

BASKET LECCO – REKICO FAENZA 61 – 63

(19-17; 31-32; 46-45)

Lecco: Fumagalli 4, Peroni 2, Todeschini 9, Brambilla, Siberna 8, Balanzoni 13, Urbani 4, Piva ne, Quartieri 12, Spera 9. All. Meneguzzo.

Faenza: Boero, Silimbani 7, Donadoni 10, Benedetti ne, Casadei 10, Iattoni 22, Agriesti, Pini 3, Di Coste 2, Maccaferri 9. All. Regazzi.

Rekico 6 fantastica. La Regazzi band conquista la sesta vittoria consecutiva sbancando il difficilissimo campo di Lecco (mai violato in stagione) 63-61 grazie ancora una volta al cuore e al carattere in un finale al fotofinish da brividi per la gioia dei tanti faentini presenti sugli spalti. Un successo sofferto ma meritato che permette di compiere un altro passo avanti in classifica e di allungare la striscia vincente. Tra le note positive c’è anche il rientro di Benedetti, in panchina ma non entrato in campo, pronto anche lui a ritornare a dare una mano ai compagni il prima possibile. Ha invece vestito i panni del tifoso Perin, fermo a scopo precauzionale per l’infortunio muscolare subito con Cento, in prima fila a sostenere la squadra.

Come da copione la partita è “brutta, sporca e cattiva” con tanto agonismo e pochissimi canestri. La Rekico ha il merito di entrare in campo con il giusto spirito, rispondendo colpo su colpo al gioco fisico degli avversari, non perdendo lucidità neanche quando la GIMAR si porta avanti 23-17 prendendo in mano l’inerzia. Lecco però commette l’errore di non piazzare il break per colpa dei troppi liberi sbagliati (8/19 all’intervallo) e così la Rekico al momento opportuno piazza il sorpasso. Una tripla di Casadei vale il 53-50 al 25’, canestro che inaugura un finale al cardiopalma. Iattoni diventa il terminale offensivo della squadra segnando 4 punti su azione e due liberi, rispondendo colpo su colpo a Lecco che con Todeschini trova il 62-61 a 30’’. Gli ultimi secondi sono tesissimi con Faenza che prova la tripla del ko, la sbaglia ma Donadoni cattura il rimbalzo servendo poi palla a Macccaferri che a 4’’ subisce fallo andando in lunetta. Il play sbaglia il primo libero, segna il secondo (63-61) e Lecco chiama time out. L’ultimo possesso è nelle mani di Balanzoni, ma la sua conclusione finisce sul ferro e la Rekico può esultare.

TRAMAROSSA VICENZA – BALTUR CENTO 54 – 117

(6-29; 27-59; 35-91)

Vicenza: Boaro 1, Vai 14, Demartini 15, Montanari 4, Oboe 2, Rizzetto, Ianes 11, Elio, U. Campiello 2, A. Campiello 5. All. Orlando.

Benedetto Cento: Chiera 17, Andreaus 10, Bedetti 24, Benfatto 12, Pignatti 14, D’Alessandro 11, Brighi 8, Botteghi 10, Farabegoli 3, Caroldi 8. All. Giordani.

Una Baltur insaziabile rifila ben 63 punti di scarto alla Tramarossa in trasferta, tirando con percentuali irreali dal campo e limitando ad appena 14 punti segnati l’attacco dei berici nelle frazioni dispari.

Sin dalle prima battute sono gli uomini di coach Giordani a fare la partita: Orlando risponde con Vai e un po’ di zona ma Vicenza impiega quattro minuti per il primo canestro, sessanta secondi più tardi il vantaggio esterno è già in doppia cifra (2-13) e dopo altri due giri di lancette il tecnico dei veneti ha già esaurito entrambe le sospensioni a sua disposizione per l’intero primo tempo. Un canestro di Botteghi fissa il punteggio di fine primo quarto sul 6-29, ma all’intervallo lungo il divario tra le due formazioni è già di 32 punti (27-59), con Chiera ancora a secco ma Bedetti già a quota 17 in 15’. Nella ripresa la musica non cambia e Cento incrementa fino al +63 (44-107), uno scarto che resta invariato al rientro negli spogliatoi. La Baltur porta ben 7 uomini in doppia cifra più i due playmaker a quota 8, tirando col 64% (21/33) da 2 e col 63% (19/30) da 3.

Durante la sosta, Cento parteciperà a un torneo in quel di Forlì: alle ore 18 di mercoledì 28 dicembre, i biancorossi affronteranno la Goldengas Senigallia nella prima semifinale. A seguire, il “derby” romagnolo tra Global Sistemi Forlì e NTS Informatica Rimini. Giovedì 29, le finali: alle 18 quella per il terzo posto, alle 20:30 quella per il primo.

BAKERY – BROETTO 92 – 71

(18-15, 42-37, 70-53)

Piacenza: Sanguinetti 24, Soragna 2, Rezzano 18, Guerra 2, Tempestini 8, Banti 16, Leonzio 9, M. Samoggia 5, Libè, Magrini 8. All. Steffè.

Virtus Padova: Schiavon 8, Canelo 15, Bonetto, Ferrara 4, Lazzaro 14, Nobile 10, Salvato 5, Cusinato 2, Crosato 7, Stojkov 6. All. Friso.

Piacenza chiude l’anno nel migliore dei modi. In un solo colpo dimentica Cento, batte Padova e fa un regalo di natale anticipato a sè stessa e ai propri tifosi.

A partire forte sono Rezzano per Piacenza e Canelo per Padova, con rispettivamente 7 e 6 punti a testa Le loro marcature assestano il punteggio sul 16-10 per i biancorossi, quando viene chiamato il primo timeout da coach Friso. Al rientro dalla pausa, si alza il ritmo della partita e con esso aumentano gli errori. 5 punti di Nobile, intervallati da 2 di Sanguinetti, fanno chiudere il quarto sul 18-15 per la Bakery. Ad inizio del secondo parziale, è Matteo Samoggia con 5 punti a provare ad allungare il divario, ma prima Canelo e poi Schiavon, tengono Padova ad un distacco risicato. Salgono i contatti sporchi, e sono i Padovani a rimanere più lucidi. Eseguono bene in attacco e trovano più volte il vantaggio, grazie ai 10 punti di Lazzaro. Vantaggio, che viene contenuto, solamente grazie ad un ottimo Sanguinetti da 7 punti. Dopo il timeout di coach Steffè, Piacenza sale di tono, e con 5 punti del solito playmaker sopracitato e una stoppata di Soragna, chiude la prima metà della partita sul 42-37. Dopo l’intervallo lungo, ritorna in campo una Bakery totalmente diversa: cambia ritmo in difesa e alza le percentuali in attacco. Nei primi tre minuti, lascia segnare solo 2 punti a Padova e allunga sul più 12, costringendo coach Friso al timeout. I veneti escono dalla pausa con un parziale di 5-0, ma Piacenza è semplicemente più brava, soprattutto con i suoi lunghi: 10 punti di Rezzano, più i 6 di Banti e i 5 dell’immancabile Sanguinetti, fanno chiudere il quarto sul più 17, sul 70-53 per la Bakery. Nell’ultimo e decisivo parziale, il match torna ad innervosirsi, ma al contrario del secondo quarto questa volta è Padova a perdere la testa per un paio di chiamate arbitrali. Stojkov, il più nervoso di tutti, finisce con il prendere un fallo tecnico. Questa reazione sveglia Padova, che rientra fino al -16, e dopo un paio di brutti attacchi dei suoi, coach Steffè decide di fermare la partita con un timeout. Al rientro dello stesso, con 5 minuti sul cronometro, i padroni di casa scrivono la parola fine sulle ultime speranze dei veneti. Un Tempestini da 8 punti nel solo quarto periodo, permette a Piacenza di mettere 21 punti fra sé e Padova, e di chiudere con il punteggio di 92 a 71.

VIVIGAS COSTA VOLPINO – PALLACANESTRO CREMA 88 – 74

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI – ARGOMM ISEO 77 – 46

BMR – SU STENTU 73 – 66

(21-21; 38-27; 58-46)

Basket 2000 Scandiano: Malagutti 17, Salami 5, Ferrari, Farioli 8, Astolfi 3, Verbitchi ne, Veccia 10, Pugi 19, Germani 2, Chiappelli 9. All. Tinti.

Pirates Sestu: Elia 16, Pilo 14, Trionfo 16, Villani 5, Laguzzi 9, Melis 2, Passaretti, Cabriolu 2, Vaccargiu ne, Varrone 2. All. Sassaro.

Torna a sorridere la Bmr, che chiude la propria striscia negativa col successo pomeridiano contro i sardi dell’Accademia Su Stentu Sestu, fanalino di coda del torneo. Non una passeggiata, comunque, quella dei bianco-rosso-blu di coach Tinti, privi dell’infortunato Bertolini e con Astolfi e Germani reduci dall’influenza: dopo un primo quarto equilibrato, i padroni di casa alzano l’intensità difensiva e – concedendo solo sei punti agli avversari nel secondo parziale – piazzano un allungo deciso. Nella ripresa il vantaggio resta a lungo oltre la doppia cifra, con gli ospiti che si fanno sotto negli ultimi dieci minuti, toccando il -5 con la tripla di Trionfo al 34’, che vale il 60-55. La Bmr, a differenza di quanto accaduto in altre occasioni, non si smarrisce e chiude i conti con la freddezza ai liberi.

RECUPERO

CO.MARK – REKICO 88 – 75

(20-19; 45-34; 66-50)

Bergamo: Bedini, Planezio 15, Squeo, Cazzolato 12, Panni 19, Berti 10, Milani 2, Chiarello 1, Ghersetti 7, Pullazi 19. All. Ciocca.

Faenza: Perin ne, Boero 5, Silimbani 10, Donadoni 7, Benedetti 5, Iattoni 21, Agriesti, Pini 13, Di Coste 4, Maccaferri 10. All. Regazzi

CLASSIFICA

P G V P
Agribertocchi Orzinuovi 22 13 11 2 84.6
Bakery Piacenza 20 13 10 3 76.9
Baltur Cento 20 13 10 3 76.9
CO.MARK Bergamo 20 12 10 2 81.8
Rekico Faenza 18 13 9 4 75.0
Pallacanestro Crema 16 13 8 5 61.5
GIMAR Basket Lecco 16 13 8 5 61.5
Pallacanestro Aurora Desio 12 13 6 7 46.2
Broetto Virtus Padova 12 13 6 7 46.2
Tramarossa Pall. Vicenza 2012 10 13 5 8 38.5
Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 10 13 5 8 38.5
Vivigas Alto Sebino 8 13 4 9 30.8
Hikkaduwa Milano 8 13 4 9 30.8
Rucker Sanve San Vendemiano 6 12 3 9 25.0
Argomm Basket Iseo 4 13 2 11 15.4
Accademia Su Stentu Sestu 4 13 2 11 15.4

SERIE B/C 13° Giornata

BASKET SCAURI – S.MICHELE MADDALONI 93 – 74

LA META TERAMO – BASKET BARCELLONA P. DI GOTTO 64 – 59

STELLA AZZURRA ROMA – LUISS ROMA 18/01/2017 – 21:00

CUORE NAPOLI – VIRTUS VALMONTONE 89 – 97

PALLACANESTRO PALESTRINA – ZANELLA BASKET CEFALU’ 88 – 82

MASTRIA VENDING CATANZARO – VIRTUS CASSINO 56 – 86

BALLETTI PARK HOTEL VITERBO – TIGERS FORLI 64 – 76

(18-24; 25-43; 45-62)

Viterbo: Rovere 17 (3/5, 3/8), Ianuale 11 (3/5, 1/2), Listwon 10 (4/6, 0/5), Ingrillì 10 (3/5, 1/3), Ciampaglia 6 (2/3), Fowler 4 (0/2, 1/7), Cianci 4 (1/3, 0/1), Piazzolla 2 (1/1), Meroi (0/1), Casanova (0/1). All. Fanciullo.

Tigers Forli: Cicognani 18 (9/10), Fontecchio 17 (8/15, 0/3), Myers 10 (1/5, 2/5), Ghirelli 10 (2/4, 2/5), Rombaldoni 9 (4/7), Agatensi 9 (3/5, 1/2), Forti 3 (1/3, 0/3), Rossi (0/1), Giovara ne, Villani ne. All. Di Lorenzo.

SPORT E’ CULTURA PATTI – SIMPLY VIS NOVA ROMA 72 – 68

CLASSIFICA

P G V P
Air Fire Virtus Valmontone 22 12 11 1 91.7
Cuore Napoli Basket 22 12 11 1 91.7
Citysightseeing Palestrina 18 12 9 3 75.0
ASD LUISS Roma 16 12 8 4 66.7
Basket Barcellona 16 12 8 4 66.7
BPC Virtus Cassino  14 12 7 5 58.3
Tigers Global Sistemi Forli 14 12 7 5 58.3
Teramo Basket 1960 12 12 6 6 50.0
Basket Scauri 10 12 5 7 41.7
Vis Nova Simply Roma 10 12 5 7 41.7
Zannella Basket Cefalù 10 12 5 7 41.7
Stella Azzurra Roma 8 12 4 8 33.3
Mastria Vending Catanzaro 8 12 4 8 33.3
Sport è Cultura Patti 6 12 3 9 25.0
Balletti Park Hotel Viterbo 4 12 2 10 16.7
MecSan Maddaloni 2 12 1 11 8.3

SERIE B/D 13° Giornata

VAL DI CEPPO BASKET PERUGIA – ALLIANZ SAN SEVERO 70 – 81

BAWER MATERA – GIULIANOVA BASKET 85 – 74

GOLDENGAS SENIGALLIA – NUOVA PALL. MONTERONI 91 – 63

IL GLOBO ISERNIA – PU.MA. TRADING TARANTO 57 – 62

GLOBO CAMPLI – XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 51 – 72

NTS INFORMATICA RIMINI – WERE BASKET ORTONA 70 – 63

(12-25; 29-48; 55-55)

Rimini: Meluzzi 19 (1/4, 4/10), Busetto 15 (5/10, 1/3), Foiera 14 (5/6, 1/2), Battistini 11 (5/9, 0/1), Aglio 7 (2/4), Altavilla 2 (1/1), Tiberti 2 (1/1), Pesaresi (0/3 da tre), Toniato (0/1), Chavdarov ne. All. Maghelli.

Ortona: Castelluccia 17 (1/5, 4/10), Gialloreto 11 (1/4, 3/6), Abassi 11 (4/5, 1/2), Svoboda 8 (2/4, 1/7), Di Carmine 8 (3/6), Martone 4 (1/1), Mlinar 3 (1/2), Agostinone 1 (0/1 da tre), Martelli (0/1, 0/2), Di Carmine ne. All. Quilici.

DYNAMIC VENAFRO – LIONS BASKET BISCEGLIE 59 – 75

MALLONI PORTO S.ELPIDIO – AMATORI PESCARA 42 – 64

CLASSIFICA

P G V P
XL Extralight Montegranaro 24 13 12 1 92.3
Allianz Pazienza Cestistica San Severo 20 13 10 3 76.9
Lions Basket Bisceglie 20 13 10 3 76.9
Globo Infoservice Campli 18 12 9 3 75.0
Amatori Pescara 18 13 9 4 69.2
Olimpia Bawer Matera 14 12 7 5 58.3
Malloni Basket P.S. Elpidio 14 13 7 6 53.8
NTS Informatica Rimini 14 13 7 6 53.8
Etomilu Giulianova 12 13 6 7 46.2
Goldengas Pallacanestro Senigallia 10 12 5 7 41.7
Il Globo Isernia 10 13 5 8 38.5
Pu.Ma. Trading Basket Taranto 10 13 5 8 38.5
Were Basket Ortona 8 13 4 9 30.8
Sicoma Valdiceppo Perugia 6 12 3 9 25.0
Quarta Caffè Monteroni 6 13 3 10 23.1
Al Discount Venafro 0 13 0 13 0.0

A2, prova di forza della Matteiplast e la striscia sale a 11. Serie B, colpaccio Faenza alla “Pertini”!

SERIE A2/B 12° Giornata

ECODENT VILLAFRANCA – SALERNO BASKET 92 70 – 60

DELSER-CRICH UDINE – SISTEMA ROSA PORDENONE 64 – 48

FANOLA-ONETECH S. MARTINO – BASKET FEMMINILE STABIA 50 – 45

RITTMEYER BRUGG MARGHERA – MATTEIPLAST BOLOGNA 46 – 58

(12-13; 28-30; 35-41)

Marghera: Zavalloni 3, Iannucci 6, Toffolo 7, Fabris 6, Castria 2, Salmaso ne, Cecili 9, Biancat Marchet, Trevisanato ne, Baldi 7, Fiorin 6. All. Iurlaro.

Matteiplast: Franceschelli 3, D’Alie 9, Cordisco ne, Occhipinti, Tassinari, Dall’Aglio 8, Tava 3, Mini  14, Meroni 1, Cadoni 18, Poletti, Nannucci 2. All. Andreoli.

MADDALENA VISION PALERMO – B.ETHIC FERRARA 51 – 67

(10-21; 22-37; 32-55)

Palermo: Cerasola ne, Ferretti 7, Monaco F. 3, Blazevic 5, Verona 14, Ermito 6, Davi ne, Tentennini 9, Casiglia 1, Cappelli ne, Minichino 6. All. Giordano.

Bonfiglioli Ferrara: Cecconi, Bona 11, Cupido 9, Diene 8, Miccio 20, Santarelli 6, Viviani, Ramò 2, Zussino 9, Furlani 2. All. Chimenti.

VELCOFIN VICENZA – DEFENSOR VITERBO 72 – 38

CLASSIFICA

Matteiplast Bologna 22; Vicenza 20; Civitanova, Udine, Bonfiglioli Ferrara 14; Marghera*, Villafranca 12; San Martino di Lupari 10; Castellamare 8; Viterbo* 6; Pordenone 4; Palermo**, Salerno 2.

SERIE B 12° Giornata

POL. LIB. CALENDASCO – B.S.L. SAN LAZZARO 54 – 49

(12-18; 27-30; 43-34)

Calendasco: Raggi 3, Berna 14, Savini 19, Rizzati 9, Bolzoni ne, Ferrari 6, Patelli, Zunic ne, Cremona ne, Fumagalli, Sambou 3. All. Cavanna.

San Lazzaro: Raffaelli 2, Magliaro 2, Talarico 9, Ghigi , D’ Auria, Zarfaoui 10, Nicolazzo, Melchioni 14, Landuzzi ne, Panighi 4, Malandra. All. Dalè.

LIBERTAS BASKET BOLOGNA – SCUOLA BASKET FAENZA 39 – 52

A.I.C.S. BASKET FORLI’ – BASKET TRICOLORE 48 – 74

RIMINI HAPPY BASKET – LIBERTAS BASKET ROSA FORLI 52 – 75

BK CLUB VAL D’ARDA – TIGERS PARMA BASKET ACADEMY 83 – 55

BK CLUB VALTARESE 2000 – ACETUM 53 – 82

(10-25; 28-44; 35-66)

Borgo Val di Taro: Galli 1, Montanari 8, Bozzi 14, Pallotta 9, Giacchetti 3, Crivaro, Marchini 10, Mezini, Ferrari, Fatadey 4, D’Ambros 2, Franceschini 2. All. Gonzato.

Cavezzo: Righini 3, Bocchi 4, Zanoli 7, Balboni 2, Marchetti, Melloni 5, Bernardoni 16, Costi 21, Calzolari 15, Bellodi 9. All. Bregoli.

CLASSIFICA

Libertas Bologna, Cavezzo, S.B. Faenza 20; Magik Rosa Parma 16; Tricolore Reggio, Calendasco, Val d’Arda 12; Valtarese 2000, Libertas Rosa Forlì 8; Bsl San Lazzaro, Tigers Parma 6; Aics Forlì 4; Happy Basket Rimini 0.

C Gold, la Salus batte Lugo e ora sono tre in vetta. C Silver, Medicina sconfigge, in rimonta, Fidenza

SERIE C GOLD

NEW FLYING BALLS – B.S.L. SAN LAZZARO 82 – 57

(22-13; 34-23; 62-37)

Flying Balls Ozzano: Montanari, Masrè 8, Morara 19, Folli 12, Magagnoli 3, Lalanne 7, Betti, Guazzaloca 2, Martini 1, Cutolo 10, Gianasi 13, Agusto 7. All. Grandi.

San Lazzaro: Bernardi 2. Lolli 4, Verardi 7, Annunzi 6, Binassi, Fabbri 3, Rossi 8, Bianchi 8, Mellara 4, Allodi 15. All. Rocca.

Con un netto +25 (82-57) nel derby contro San Lazzaro, i New Flying Balls chiudono nel modo migliore un 2016 assolutamente positivo: 9 vittorie e 2 sconfitte, il bilancio.

La La.Co. domina l’incontro, con gli ospiti avanti nel punteggio solo i primi 2 minuti (6-8) grazie alle triple di Verardi e Allodi. La reazione dei Flying è imminente con Morara e Cutolo che cominciano a segnare a ripetizione. Ozzano chiude la prima frazione avanti di 9 (22-13); nel secondo quarto gli attacchi di entrambe le squadre sono più imprecisi, si segna con il contagocce. San Lazzaro tiene fino al minuto 17 (28-23), poi Lalanne e Agusto segnano i canestri che valgono il +11 (34-23) all’intervallo lungo. Al rientro in campo arriva il break decisivo, 10-0 di parziale per il +21 Ozzano (canestri di Gianasi, Masrè e Morara); San Lazzaro trova il primo canestro dopo oltre quattro minuti, troppo tardi per rimanere a contatto con i ragazzi di coach Grandi. Nell’ultimo quarto Ozzano, con una tripla di Folli, tocca anche il +33 (74-41), poi amministra con la BSL che rosicchia qualche punto fino al -25 finale.

POL. ARENA – POL. PONTEVECCHIO 87 – 71

(15-11; 42-34; 61-51)

Montecchio: Ferrari ne, Grisendi 1, Lombardi 2, Conte 10, Riccò ne, Di Noia 4, Basso 16, Maggi 15, Fava ne, Borghi ne, Brogio 6, Negri 25, Giglioli 8. All. Cavalieri.

Pontevecchio: Riguzzi 4, Carella 16, Brancaleoni ne, Zeneli 11, Calzini 4, Mantovani 3, Graziani 17, Buriani 14, Donati. All. Angori.

ASSET BANCA – DESPAR 75 – 80

(21-15; 35-37; 63-50)

San Marino: Frigoli 9, Polverelli 6, Rinaldi 18, Bianchi 21, Zannoni 10, Gamberini 6, Macina 2, Borello, Amadori 3, Gambi ne, Riccardi ne, Balestri. All. Foschi.

4 Torri Ferrara: Chiusolo 6, Nanni 9, Parmeggiani 11, Ballardini 8, De Ruvo 5, Ranzolin 11, Brandani 3, Paccagnella, Ghedini 19, Verde ne, Pederzini 8. All. Cavicchioli.

Saranno stati i complimenti per la gara con Fiorenzuola, sarà stata l’apparente facilità con cui nel terzo quarto avevano confezionato un break di 17 punti (28-11 nei primi 9′ della terza frazione), fatto sta che i Titans questo pomeriggio nella gestione del vantaggio sono apparsi Narciso davanti allo specchio, peccando clamorosamente di presunzione ed assistendo al rientro dei ferraresi senza neppure opporre troppa resistenza.

Chiave della gara l’incapacità dei Titans di uccidere la gara nonostante un avversario in attesa solo che il Parroco terminasse l’estrema unzione. Sul 63-48 del 29′, i Titans hanno l’ultimo tiro del terzo quarto per allungare il divario, ma non solo non riescono nell’intento, con una conclusione a dir poco mal scelta, ma concedono la ripartenza in solitario e due facilissimi a Ballardini.  Sembra un episodio trascurabile, invece la mesta rassegnazione che tradiva il body language dei ferraresi diventa feroce determinazione e prende l’avvio il 17-2 Ferrara che forza la gara al 65 pari del 35′ e, di fatto ad un overtime dominato da Ghedini, autentico metronomo tuttofare del gioco estense, MVP della partita.

SALUS PALL. – ORVA BASKET 79 – 68

(8-22; 35-45; 63-58)

Salus: Fimiani 11, Savio 9, Percan 22, Amoni 16, Parma Benfenati, Lugli 9, Tubertini, Nucci 9, Granata 3, Conidi ne. All. Giuliani.

Lugo: Poluzzi 12, Cortesi 16, Seravalli 5, Legnani 2, Filippini 11, Baroncini ne, Tinsley 12, Presentazi 6, Guerra ne, Collina ne, Zhytaryuk 4. All. Galetti.

Sarà l’atmosfera natalizia, ma quello che è andato in scena alle Alutto è stato un vero miracolo.

Lugo, capolista del girone, arriva a Bologna col coltello tra i denti, la partenza è quella di una squadra che sa da chi andare e ha bene in testa il gameplan. Amoni segna i primi 2 punti, Percan è ispirato, ma a nel secondo quarto i romagnoli mettono in scena un incredibile show dall’arco: 6 triple consecutive, 3 di un Tinsley “alla Klay Thompson”, pochi palleggi e tanta palla in fondo alla retina. Il parziale è impietoso, 17-41, la zona messa da coach Giuliani viene punita alla perfezione. Una bomba di Granata sveglia squadra e pubblico, Percan segna sempre, Amoni sotto si fa valere alla grande e Savio gioca da vero guerriero. Il primo tempo si chiude sul -10, 35-45, un vero affare. Il terzo quarto è da pelle d’oca: Lugo inizia bene, ma la Salus ha un’energia tale che sembra di essere costantemente con un uomo in più. Fimiani e Lugli (sua la bomba del sorpasso) vanno in trance agonistica,Nucci entra in partita nel momento più importante, i tiratori di Lugo si raffreddano contro la zona ( da grande allenatore qual é, “Julius” sa che il gameplan non deve essere mai abbandonato). È proprio un canestro di Nucci che chiude un parziale di 28-13 portando a +5 i bolognesi. Gli ultimi dieci minuti sono una vera battaglia: il livello fisico è da categoria superiore, Cortesi punisce la difesa della Madel tenendo a contatto i suoi. Fimiani segna una bomba da distanza siderale, in difesa Amoni e Nucci fermano le velleità romagnole, Percan è in formato MVP. Palle rubate, consapevolezza offensiva e tanto, tanto carattere: la chiudono Amoni, che in post basso di mangia Zhytaryuk, e Percan, che segna una bomba in isolamento, mandando in visibilio il solito caloroso tifo bolognese. Finisce addirittura con uno scarto in doppia cifra, 79-68, un parziale di 23-62 in meno di 30 minuti. Babbo Natale è arrivato in anticipo!

NPC – BOLOGNA BASKET 2016 85 – 77

(25-18; 42-36; 62-56)

VSV Imola: Dalpozzo 7, Dal Fiume ne, Murati ne, Zambrini 4, Sabattani 2, Creti ne, Fin 27, Corcelli 23, Vignali 13, Sangiorgi 9. All. Lunghini.

BB 2016: Spettoli 5, De Gregori 10, Biello 14, Guerri ne, Del Papa 11, Tugnoli L., Tugnoli A. 5, Bertuzzi 9, Brotza 7, Torriglia ne, Albertini 16. All. Trevisan.

GAETANO SCIREA BASKET – NUOVA PSA MODENA 64 – 59

(14-21; 28-27; 46-47)

Scirea Bertinoro: Dalla Mora, Solfrizzi En. 16, De Pascale 8, Riguzzi 15, Cristofani, Merenda 4, Marisi 11, Fantuzzi ne, Brunetti, Biandolino, Godoni 2, Solfrizzi Em. 8. All. Brighina.

Modena: Vivarelli, Grazzi, Bianchi, Cervellati 5, Tamagnini, Verrigni 17, Frilli 10, Storchi 12, Gamberini, Fiore, Saccà 15, Brilli. All. Spettoli.

CLASSIFICA

LUGO 18 11 9 2 820 705 +115
FLYING BALLS OZZANO 18 11 9 2 806 717 +89
4 TORRI FERRARA 18 12 9 3 890 820 +70
SALUS BOLOGNA 16 11 8 3 840 765 +75
FIORENZUOLA 1972 14 11 7 4 874 797 +77
VSV IMOLA 12 11 6 5 850 771 +79
SAN MARINO 12 11 6 5 815 793 +22
GAETANO SCIREA BERTINORO 12 11 6 5 733 756 -23
BOLOGNA BASKET 2016 6 11 3 8 749 784 -35
ARENA MONTECCHIO 6 11 3 8 842 921 -79
BSL SAN LAZZARO 6 11 3 8 734 866 -132
PSA MODENA 4 11 2 9 657 787 -130
PONTEVECCHIO BOLOGNA 2 11 1 10 743 871 -128

SERIE C SILVER

BASKET RICCIONE – CRISDEN 76 – 69

(17-19; 27-43; 49-59)

Riccione: Mazzotti 13, Pulvirenti 6, Cardinali 18, Brattoli 14, De Martin 16, Egbutu 2, Biagini 2, Ambrassa 5, Bologna, Chistè ne, Muccioli ne. All. Agostini.

Rebasket Castelnovo Sotto: Minardi 8, Bettelli 19, Magliani, Defant 12, Castagnaro 10, Villani 10, Bartoli, Mazza 8, Nunziato 2, Panizzi ne, Giorgino. All. Casoli

BK POL. CASTELFRANCO E. – L.G. COMPETITION 54 – 78

(17-20; 29-39; 38-63)

Castelfranco Emilia: Paolucci 2, Tomesani 14, Coslovi ne, Romagnoli 3, Righi 4, Tedeschini 9, Vannini 2, Forni 2, Pedroni, Ayiku 7, Ferrari 11. All. Boni

LG Castelnovo Monti: Canuti 7, Thomas 19, Magnani 2, Rossetti, Levinskis 4, Guarino 3, Zamparelli 9, Mallon 15, Vanni 7, Ferrari 2, Grulli, Lavacchielli 10, All. Diacci.

GRANAROLO BASKET – POLISPORTIVA MOLINELLA 61 – 64

(15-17; 31-32; 38-40)

Granarolo BK: Nicotera 6, Marchi 19, Bernardinello 2, Paoloni 5, Ballini 11, Salicini 3, Marega 4, Nobis 7, Cristalli 4, Cerulli ne, Cempini. All. Carrera.

Molinella: Tugnoli 7, Rubini ne, Quartieri, Pusinanti 7, Piazzi 7, Zuccheri, Folesani, Di Maio ne, Lanzi 9, Sighinolfi 8, Quaiotto 12, Innocenti 14. All. Baiocchi.

BERNAITALIA – ACADEMY BASKET 2014 78 – 73

(10-20; 34-40; 54-56)

Virtus Medicina: Magnani 9, Tinti 13, Marinelli 5, Mini 17, Govi 6, Biguzzi 3, Lorenzini 13, Spadoni ne, Barba, Canovi ne, Rambelli 12. All. Curti.

Fidenza: Antozzi, Liberati ne, Tommei 7, Luis 10, Simonazzi, Alston 21, Agostini, Pellegrini 6, Sela 5, Barksdale 24. All. Zanardi.

PalaRambaldi tutto esaurito per la partitissima che vede opporsi le due capoliste: chi vince passa il Natale al primo posto in solitaria. La Bernaitalia è al completo, Fidenza, invece, ha a referto Agostini solo per onor di firma. Coach Curti opta per partire con Tinti, Mini, Govi, Biguzzi e Rambelli; di contro coach Zanardi schiera Alston, Pellegrini, Antozzi, Tommei e Barksdale. Il primo quarto è ad appannaggio di Fidenza perché la coppia americana Alston-Barksdale confeziona 18 punti e fa capire che due giocatori così a questi livelli si vedono poche volte. Medicina regge sull’asse Magnani-Rambelli e alla sirena Fidenza avanti sul 10 a 20. Secondo periodo e la Bernaitalia reagisce: è Lorenzini (13 punti, 3 rimbalzi), con 9 punti, a supportare l’attacco giallonero che registra il tiro e vede fioccare le triple di Marinelli-Mini-Rambelli. Fidenza trova punti da Luis e Pellegrini, Lorenzini risponde con una bomba dall’angolo e alla pausa lunga la Bernaitalia insegue sul 34 a 40. Terza frazione e Medicina cerca di ricucire sull’asse Mini-Tinti. Fidenza risponde, la Bernaitalia sembra accusare il colpo; entra Magnani che cambia ritmo all’attacco giallonero: infatti, dal penetra e scaric,a la Virtus trova un SuperBomber Mini (17 punti, 3 rimbalzi, 3 assist) , i punti di Biguzzi e Lorenzini, poi è proprio Magnani (9 punti, 2 recuperi, 1 assist) ad andare due volte a segno battendo in 1 vs 1 (54-56al 30’). Quarto periodo e Fidenza trova la bomba di Tommei, la Bernaitalia non si scompone: Tinti, Lorenzini e Rambelli vanno a segno e tengono i medicinesi in scia. Fidenza trova canestri solo dalla lunetta perché i medicinesi costruiscono un muro in area dovendo raddoppiare Barksdale che fisicamente è veramente impressionante per stazza e mobilità  e lasciano tiri da tre aperti che gli ospiti non capitalizzano; di contro il solito immenso Govi (6 punti, 9 rimbalzi, 3 assist, 3 stoppate, 3 falli subiti) inizia a diventare padrone dell’area e su tap-in realizza un canestro che per bellezza non è secondo alle super schiacciate degli americani Alston e Barksdale, Marinelli (5 punti, 2 assist, 4 falli subiti), con 2/2 ai liberi, tiene la Bernaitalia in contatto. Curti decide di dirottare Biguzzi su Barksdale e l’ala medicinese si sacrifica in un eccellente compito difensivo e toglie il pivot americano dalla contesa. Fidenza passa a zona 3-2 e Rambelli (12 punti, 6 rimbalzi, 2 assist) punisce con una bomba che incendia i tantissimi tifosi medicinesi; adesso è Fidenza leggermente disorientate. Tinti (13 punti, 5 rimbalzi, 4 recuperi, 3 assist) piazza la bomba del definitivo sorpasso Bernaitalia a quota 72, poi è Mini a caricarsi l’attacco medicinese in spalla con un 4/4 dalla lunetta. Fidenza sparacchia per due volte a vuoto. Bernaitalia a +3, Govi&Rambelli, su un raddoppio, recuperano palla ed è proprio l’espertissimo pivot medicinese che si fa dare il pallone per subire fallo a 3” dal termine e andare in lunetta e chiudere la partita con un 2/2 glaciale. Fidenza non riesce a costruire un buon tiro e finisce la partita con la Bernaitalia vittoriosa per 78 a 73.

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – OLIMPIA CASTELLO 2010 98 – 63

(27-10; 50-23; 76-37)

Cavriago: Cacciavillani 12, Fantini 6, Caleffi, D’Amore 7, Baroni 20, Pezzi 17, Caminati, Franzoni 8, Bernardoni, Fontanesi 13, Vecchi 8, Pedrazzi 6. All. Martinelli.

Olimpia Castel San Pietro: Franceschini 7, Dall’Osso 12, Corazza 5, Pedini 7, Farnè 2, Guazzaloca 14, Binassi 2, Nardi 4, Venturi 10. All. Savini.

CVD BASKET CLUB – GUELFO BASKET 60 – 65

(16-13; 38-26; 52-47)

Cvd Casalecchio: Dawson R. 17, Trois 1, Dawson J ne, Penna, Vettore 12, Perini 5, Galassi, Fuzzi 7, Taddei, Tapia 14, Falzetti 4. All. Brochetto.

CastelGuelfo: Bernabini 18, Millina 2, Pieri 8, Baccarini ne, Fornasari, Venturoli 8, Musolesi 11, Ruggiero, Giordani, Casagrande 11, Quadrelli, Govi 7. All. Serio.

La partita comincia subito a ritmi alti con le difese che prevalgono, da sottolineare i 3 punti e i 5 falli subiti da Pieri nei primi 4′ di gioco, ma i bolognesi sono sopra e non basta la piccola reazione dei giallo-blu in uscita dal minuto chiesto da coach Serio. 16-13 è il risultato alla fine del 1°quarto. Nel secondo periodo Bernabini e Musolesi portano gli ospiti in vantaggio, ma dura poco iperché i padroni di casa, condotti da Vettore e Tapia, prendono il largo (38-26 all’intervallo). All’uscita dagli spogliatoi il Guelfo non mette in campo la grinta giusta e il CVD si prende il +15 (massimo vantaggio); poi, però, grazie principalmente al cuore di Bernabini e al risveglio di Venturoli (sua la tripla che chiude il quarto) gli imolesi portano il risultato sul 52-47. Inizia l’ultima frazione e dopo 5 minuti il gioco da 3 di Casagrande prima e i 2pt di Bernabini poi, non solo sbloccano la partita dopo un momento di gioco confusionario per entrambe le parti, ma portano il Guelfo al riaggancio (52-52). A -2’14”, il tabellone segnala il sorpasso dei gialloblu che, nonostante le buone giocate e le rubate, non riescono a scrollarsi gli avversari che rimangono aggrappati fino a -17″, quando Venturoli subisce fallo e sigilla la partita sul 60-65.

ANZOLA BASKET – PALL. NOVELLARA 83 – 84

(28-21; 36-47; 60-58)

Anzola: Poluzzi L. 3, Bortolani 13, Trerè 4, Zucchini 18, Fiorini 8, Kalfus ne, Regazzi ne, N.Venturi 12, Cataldo, D.Venturi, Penè 2, Mazza 23. All. Coppeta.

Novellara: Ferrari 6, Margini 9, Folloni 2, Rinaldi 6, Bagni, Margotti 8, El Ibrahimi 8, Aguzzoli ne, Ciavolella 14, Morini ne, Bartoccetti 31, Dilas ne. All. Spaggiari.

Sconfitta di misura per il Gruppo Venturi contro Novellara in una partita molto tirata e decisa nei secondi finali.

Il primo quarto vede Anzola davanti 28-21 e quasi in controllo, ma nel secondo Novellara si sveglia e, causa i molteplici errori dei padroni di casa, impatta e poi allunga fino addirittura al +11 di fine primo tempo (36-47, con un terrificante parziale di 8-26). Nella terza frazione Anzola cambia faccia e, grazie alla difesa mista e ad un attacco più deciso, trova prima il pareggio e, allo scadere del tempo, il vantaggio (60-58). Il quarto periodo è combattutissimo e viene deciso nelle battute finali: sul +2 ospite Novellara perde palla e viene fischiato antisportivo. 2/2 e palla in mano ad Anzola; altro giro in lunetta ma solo 1/2 (83-82 a poco meno di un minuto alla fine). Fallo in difesa e gli ospiti non sbagliano (83-84). Anzola non trova il canestro e deve commettere fallo. ma Novellara fa 0/2. Rimbalzo Anzola che, però, a 4” dalla fine, non riesce a trovare la giocata vincente.

CLASSIFICA

VIRTUS MEDICINA 20 11 10 1 846 744 +102
ACADEMY FIDENZA 18 11 9 2 903 760 +143
LG COMPETITION CAST. MONTI 16 11 8 3 893 727 +166
GUELFO CASTEL GUELFO 14 11 7 4 864 771 +93
CASTENASO 14 11 7 4 822 834 -12
ANZOLA 12 12 6 6 857 883 -26
GRANAROLO BASKET 10 11 5 6 782 765 +17
SCUOLA BASKET CAVRIAGO 10 12 5 7 853 838 +15
MOLINELLA 10 11 5 6 716 719 -3
CVD CASALECCHIO 10 11 5 6 706 721 -15
RICCIONE 10 11 5 6 783 839 -56
NOVELLARA 10 11 5 6 754 824 -70
CASTELFRANCO EMILIA 8 12 4 8 835 941 -106
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO 6 11 3 8 761 877 -116
REBASKET CASTELNUOVO 0 11 0 11 697 829 -132

Serie D, nessuna sorpresa nei due gironi: vincono tutte le “grandi”

SERIE D/A 13° Giornata

SAMPOLESE BK – SCUOLA PALL. VIGNOLA 20 – 0

Sul campo 62-78

(15-22; 25-38; 46-62)

San Polo d’Enza: Tognoni 10, Nicolini 5, Siani, Davoli L. 4, Farioli 2, Braglia, Benevelli 13, Maggiali 6, Pezzi 2, Margini 18, Hasa, Davoli M. 2. All. Immovilli.

Vignola: Ganugi 12, Badiali 2, Quansah 3, Barbieri 2, De Martini 18, Caltabiano, Carretti 8, Guidotti 16, Amici 17, Pevarello. All. Di Berardo.

Agile vittoria esterna per Vignola che si riscatta immediatamente dal k.o. casalingo contro la Francesco Francia, ai danni di una Sampolese priva di Fassinou e Michael Davoli.

In una partita dal risultato mai in discussione, i modenesi si impongono grazie al netto divario fisico sotto le plance e ad una chirurgica precisione dal perimetro, sia contro la difesa a uomo che a zona dei padroni di casa. Nulla ha potuto la Sampolese nonostante le buone prestazioni di capitan Margini, Benevelli ed all’ottima regia di Tognoni, bravo a farsi trovare pronto in uscita dalla panchina. Vignola si impone in terra reggiana grazie ad un attacco equilibrato, che ha saputo alternare l’uso dei lunghi alla circolazione di palla per linee esterne, e ad una difesa fisica che collassando in area ha costantemente chiuso ogni linea di penetrazione ai biancorossi.

ATLETICO BASKET – STARS BASKET 74 – 55

(11-15; 25-30; 43-40)

Atletico: Veronesi Gr. 11, Campanella M. 3, Rossi 6, Grassi, De Simone 8, Diop 6, Artese 11, Savic, Veronesi Gl. 6, Campanella E. 2, Pedroni 3, Zappoli 18. All. Pietrantonio.

Stars: Bertoncello 4, Tazzara 7, Regazzi 3, Skocaj 27, Landuzzi 6, Baruzzi, Cassarelli 2, Porelli, Maldarelli, Santilli 6, Taroni. All. Bandiera.

VENI BASKET – BERRUTIPLASTICS 51 – 64

(13-16; 29-34; 39-55)

San Pietro in Casale: Gamberini 2, Minozzi G. 10, Vinci, Sgarzi, Frignani 2, Luparello 9, Dal Pozzo 4, Ghedini 2, Ballarin 2, Pastore, Campanile 20, Barbieri ne. All. Minozzi M.

La Torre Reggio: Davoli A. 10, Lavaggi, Trivelloni 1, Mazzi G. 3, Vezzosi 12, Pezzarossa 5, Mazzi F. 22, Mussini 9, Margaria 2, Corradini Zini. All. Spadacini.

Si chiude bene l’anno solare per la Berrutiplastics, che sbanca il campo del Veni San Pietro in Casale. Un successo importante sotto vari punti di vista: perché si trattava di uno scontro salvezza; perché cancella quattro ko di fila; perché giunto dimostrando grande compattezza e spirito di squadra, date le svariate assenze, soprattutto vicino a canestro (out Bertolini, Orlandini, Canuti e l’under Lorenzo Davoli, più Margaria in campo solo 6’ causa problemi alla schiena). In questo contesto, il Veni sembra poter prendere il largo a metà del secondo quarto, quando rientra dal -6 (13-19) e si spinge fino al 28-21, ma i reggiani reagiscono prontamente, tanto da andare all’intervallo sul +5 (29-34), trascinati da Filippo Mazzi (chiuderà con 22 punti, 8 rimbalzi, 8 recuperi, 5 assist, 7 falli subiti). Le prime battute del terzo periodo segnano un nuovo sussulto dei padroni di casa, che arrivano a un possesso di distanza (34-36), ma qui si bloccano, anche perché la Berrutiplastics mostra un ottimo gioco di squadra su entrambi i lati del campo, piazzando l’allungo decisivo (36-55 al 29’). Oltre al già citato Filippo Mazzi, tutti contribuiscono al successo: da Vezzosi ad Alberto Davoli passando per Mussini, fino ai più giovani Lavaggi e Trivelloni. In un ultimo quarto sempre controllato, c’è spazio anche per l’esordio della guardia Corradini Zini, classe ’97.

ANTAL PALLAVICINI – ALTEDO BASKET 73 – 62

(20-8; 30-24; 52-45)

Pallavicini: Maestripieri 14, Spadellini 2, Tosiani 14, Cenesi 6, Tabellini ne, Benuzzi, Minghetti 18, Sgargi 11, Nanni M. 8, Bartalotta ne. All. Bignotti.

Altedo: Pasquali 13, Caprara 7, Gnan 2, Ventura 6, Menna 2, Govoni, Baccilieri 6, Soresi 4, Governatori 18, Gnudi 4. All. Marchesini.

F.FRANCIA PALL. – UNIONE SPORTIVA AQUILA 64 – 56

(15-10; 26-23; 47-39)

Francesco Francia Zola: Galli,  Perrotta 7, Gamberini 14, Zini 4, Mazzoli 8, Maselli, Barilli Fe. 12, Migliori 2, Barilli Fi. 4, Bosi 13, Maselli ne, Bavieri ne, Cevenini ne. All. Piccolo.

Luzzara: Pasini 4, Beltran 7, Salzano 2, Salati, Galeotti 11, Stellato 12, Petrolini 19, Costantino 1, Freddi. All. Campedelli.

MOLINO GRASSI – POLISPORTIVA CASTELLANA 70 – 64

(21-10; 32-18; 48-40)

Magik Parma: Bazzoni 3, Donadei 2, Malinverni N., Malinverni L. 9, Montagna 4, Aimi 9, Secli 5, Diemmi 19, Guidi 19, Berlinguer ne, Cavaglieri ne, Di Brino ne. All. Lopez.

Castelsangiovanni: Belli, Maga 3, Coppeta 9, Eccher 6, Baldini 1, Derba 13, Zamboni 15, Villa 6, Mori 6, Mazzocchi 5. All. Fanaletti.

La Molino Grassi ritrova la vittoria dopo quattro sconfitte consecutive. Tra le mura amiche del PalaPadovani, i ragazzi di Lopez e Padovani hanno avuto la meglio contro una diretta concorrente per la salvezza, la Castellana di Castel San Giovanni. La partita è subito favorevole ai parmigiani che grazie ad un super Guidi, con undici punti nel primo periodo, prendono subito il largo. Diemmi è preciso dalla linea dei 6.75 e la difesa attenta su Zamboni fa il resto. Nel secondo periodo i padroni di casa faticano a trovare la via del canestro, ma la difesa tiene bene e, grazie ad un paio di canestri della giovane coppia Malinverni-Montagna, i ducali vanno a riposo sul 32 a 18. Dopo l’intervallo lungo gli ospiti approfittano delle ampie rotazioni della panchina Ducale e piazzano ben 22 punti trascinati da un’incontenibile Zamboni. La Magik non ci sta e si affida ai suoi uomini di esperienza: Aimi e Diemmi che in due segnano ben 17 punti in due e regalano una meritata vittoria ai padroni di casa.

PALLACANESTRO FULGOR FIDENZA – PALL. NAZARENO CARPI 69 – 40

(24-9; 39-15; 56-27)

Fidenza: D’Esposito 3, Rigoni, Erickson 26, Abati, Iacomino 4, Molinari 10, Roma 4, Gelmini 11, Imeri 3, Parmigiani 8, Mari. All. Fiesolani

Carpi: Compagnoni 11, Goldoni Sa. 4, Pivetti, Pravettoni 9, Spasic 2, Marra 8, Bonfiglioli, Goldoni Si., Menon, Doddi 6. All. Cesari

Il Nazareno porta a casa da Fidenza la peggior sconfitta stagionale senza saper mai opporre alla squadra avversaria un valido concorrente.

Pronti via e i carpigiani sono già sotto 12-0.  L’americano Erikson è troppo forte per la difesa “Nazarena” e distribuisce punti ed assist senza sosta, mentre gli esterni fidentini colpiscono con triple e contropiedi a ripetizione.  L’attacco non è da meno riuscendo a trovare valide soluzioni solo con azioni isolate di Compagnoni.  Il coach Cesari tra il secondo e terzo quarto prova a mischiare le carte e a passare alla zona ed alle difese miste, ma non è serata e la musica non cambia.

BASKET VOLTONE MASCHILE – VIS BASKET PERSICETO 75 – 80

(15-18; 35-33; 53-57)

Voltone Monte San Pietro: Calvi 14, Galassi 9, Giacometti A. 2, Polo 10, Giacometti J. 9, Ferraro 10, Verdoliva 9, Maresi, Galeotti ne, Iannicelli, Di Stefano 3, Lelli 9. All. Torrella.

San Giovanni in Persiceto: Genovese 4, Chiusoli, Cornale 4, Parmeggiani 12, Scagliarini 4, Chiapparini 4, Rusticelli, Papotti, Ramini 3, Bartolozzi, Pasquini 23, Almeoni 26. All. Berselli.

RECUPERO

STARS – AQUILA 64 – 69

(32-13; 45-29: 56-54)

Stars: Bertoncello 7, Tazzara 15, Regazzi 1, Skocaj 19, Landuzzi 12, Marino, Passarelli 2, Porcù ne, Musolesi, Santilli 8, Taroni. All. Bandiera.

Luzzara: Pasini 7, Salzano 4, Gruosso 2, Salati 5, Galeotti 15, Torreggiani 5, Stellato 12, Beltran, Petrolini 13, Costantino, Freddi 6. All. Campedelli.

CLASSIFICA
VIS PERSICETO 22 13 11 2 875 728 +147
ATLETICO BOLOGNA 22 13 11 2 955 821 +134
FRANCESCO FRANCIA ZOLA 22 13 11 2 878 817 +61
PALLAVICINI BOLOGNA 18 13 9 4 960 884 +76
ALTEDO 18 13 9 4 857 795 +62
FULGOR FIDENZA 16 13 8 5 812 744 +68
SCUOLA PALL. VIGNOLA 16 13 8 5 787 744 +43
VOLTONE ZOLA 12 13 6 7 896 895 +1
LA TORRE REGGIO EMILIA 10 13 5 8 816 840 -24
NAZARENO CARPI 10 13 5 8 853 877 -24
MAGIK PARMA 10 13 5 8 772 881 -109
CASTELLANA CASTEL S.GIOVANNI 10 13 5 8 768 878 -110
VENI SAN PIETRO IN CASALE 8 13 4 9 799 839 -40
STARS BOLOGNA 6 13 3 10 872 948 -76
SAMPOLESE 4 13 2 11 704 800 -96
AQUILA LUZZARA 4 13 2 11 792 905 -113
SERIE D/B 13° Giornata

BASKET VILLAGE – G.S. INTERNATIONAL BASKET 57 – 62

(11-12; 25-21; 44-50)

Basket Village Granarolo: Farati 7, Fava 4, Mazzacurati 4, Banzi 7, Leone, Generali 4, Marcheselli L 2, Pedrelli 6, Meluzzi 8, Paoloni 13, Di Trani ne, Costa 2. All. Marcheselli E.

International Imola: Scala ne, Pederzoli 8, Benghi 4, Sassi 11, Salvati, Scagliarini 3, Borgognoni 16, Ciampone 6, Montanari ne, Martini 10, Gargioni 3, Salvadè 1. All. Carretto.

Le due squadre si presentano all’ultimo appuntamento prima di Natale con assenze importanti e questo si vede nel primo quarto, con i due attacchi che faticano a trovare soluzioni efficaci.

Parte meglio la squadra ospite che si porta avanti con un parziale di 0-8 grazie a due falli e canestro. L’ingresso in campo di Generali e Farati scuote un po’ le cose per la squadra di casa, che trova ritmo in attacco e chiude il quarto sul punteggio di 11-12. Nel secondo quarto Granarolo spende il bonus dopo soli tre minuti e questo porta Imola ad andare in lunetta dopo ogni fallo, tant’è che 7 dei 9 punti del quarto per gli ospiti arrivano dalla linea della carità. Nonostante questo, però, i ragazzi di coach Marcheselli sembrano essere più lucidi in attacco: una bomba di Pedrelli e 7 punti di Paoloni, bravo a colpire sia dal post basso che dalla lunga distanza, permettono agli emiliani di arrivare al riposo lungo in vantaggio di 4 punti. La terza frazione presenta due facce completamente diverse: Granarolo entra in campo molto motivate, i ritmi si alzano in attacco e la difesa 1-3-1 permette alla squadra di casa di recuperare palloni e volare in contropiede, arrivando a toccare il massimo vantaggio sul 38-28. Una palla rubata dalle mani di Costa apre il contropiede degli ospiti che viene chiuso da una bella schiacciata di Borgognone. Questo dà inizio ad un parziale di 0-14 che ribalta completamente la partita e che viene chiuso da due liberi di Fava. Nella metà campo offensiva Imola trova il modo di scardinare la difesa a zona dei padroni di casa, che non risulta più efficace come ad inizio quarto e permette agli ospiti di trovare tiri piazzati da dietro all’arco che si trasformano in quattro bombe. Nonostante questo Granarolo riesce a rimanere in scia e nel periodo finale prova a rifarsi sotto grazie a 4 punti di Mazzacurati e a Banzi. Ad un min dal termine la partita è in parità sul 57-57: il Basket Village non riesce a trovare la via del canestro, mentre l’International è brava ad indurre la squadra di casa a commettere falli che vengono convertiti in tiri liberi. Alla fine la spunta Imola, brava a punire le disattenzioni difensive dei ragazzi di Marcheselli soprattutto nel terzo quarto, quando sembrava che l’inerzia fosse tutta dalla parte dei padroni di casa.

BELLARIA BASKET – ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI 71 – 78

(9-22; 31-37; 57-53)

Bellaria: Angeli 22, Malatesta ne, Sacchetti 11, Stabile 5, Raffaelli, Provesi, Fornaciari 12, Baldassarri 2, Montanari 6, Bindi 4, Russu 9. All. Ferro.

Forlimpopoli: Vitali, Manucci 3, Rossi 17, Conocchiari 6, Piazza 10, Morabito ne, Serrani 2, Arfelli 10, Servadei 30, Monday. All. Agnoletti.

CNO SANTARCANGELO BASKET – AICS JUNIOR BASKET FORLI’ 70 – 60

(19-15; 44-33; 64-42)

Santarcangelo: Ramilli 19, Cunico 15, Saponi 8, Raffaelli 2, Pasini 2, Giuliani 15, Dini 7, Fusco 2, Tomassini, Ugolini, Canini, Tognacci. All. Bernardi.

Forlì: Ravaioli 15, Totaro 14, Babbini 9, Valgimigli 10, Bergantini F, 5, Crocini 2, Bacchini 3, Bergantini L., Perugini, Nervegna 2, Bergantini R., Mariani. All. Chiadini.

AUDAX BASKET – P.G.S. WELCOME 75 – 48

Audax Ferrara: Cara 2, Marabini 9, Fabbri 5, Oseliero 17, Gnani 10, Hinek 9, Felletti Spadazzi 6, Terzi 8, Bedetti 2, Lazzari 5, Balboni 2. All. Folchi.

Pgs Welcome: Sakho 3, Calzolari L. 5, Lamborghini 4, Betti 4, Bertacchini 7, Sabbioni 18, Alessandri 2, Magelli 5, Casolaro, Calzolari M. All. Bulgarelli.

CESTISTICA ARGENTA – PALLACANESTRO BUDRIO 289 93 – 69

(30-12; 53-30; 72-51)

Cestistica Argenta: Di Cristina 1, Alberti D. 9, Zanetti 10, Gribinet 6, Alberti A. 7, Cilfone 10, Bottoni 8, Zanellati, Mortara 2, Malagolini 28, Di Tizio 10, Pasetti 2. All. Panizza.

Budrio 289: Cesari 7, Bargiotti, Tuccillo, Grilli, Manini 23, Campagna 8, Lazzari 1, Paolucci 12, Zitelli 10, Bonaga, Zambon 4, Quarantotto. All Bovi.

In un Pala Don Minzoni gremito, la Cestistica riprende la corsa ai play off, travolgendo Budrio dei temuti ex Cesari e Lazzari. Una vera prova di forza quella offerta dai biancoblu, guidati da un sontuoso Malagolini, e risultato mai in discussione. Pronti via e gioco da tre punti di capitan Zanetti. Campagna risponde, ma Argenta allunga a +5 con Mortara e un piazzato di Malagolini (7-2) dopo due giri di lancette. Cesari e Manini stoppano il tentativo fuga dei padroni di casa e, a metà del primo quarto, il tabellone recita 11-10 Cestistica. L’equilibrio è però solo apparente e, quando Argenta cambia marcia, stringendo le maglie difensive, seppellisce gli ospiti con un parziale di 19-2 firmato da Zanetti, Cilfone e da un Bottoni incontenibile. La partita in pratica finisce qui. Cesari viene “disinnescato” dalla guardia di Mortara, Zambon spettatore non pagante, Zitelli e Paolucci sporcano il referto in pieno garbage time. Solo Manini tenta di raddrizzare la barca, ma predica nel deserto e Budrio, incapace di arginare le scorribande argentane, alza quasi subito  bandiera bianca sprofondando sino  al -27 quando Di Tizio “scarta” un cioccolatino di Cilfone  infilando il lay up del 63-36. Nel monologo dei padroni di casa da segnalare gli acuti di Gribinet, di un Di Tizio dominatore dell’area, Zanetti in versione mastino e, soprattutto, Malagolini che se in difesa annulla Zambon, in attacco “mitraglia” il canestro avversario con un mostruoso 6/8 da oltre l’arco . La sirena pone fine alle ostilità e, in attesa dello spareggio contro la Grifo del 7 Gennaio al Pala Ruggi, i padroni di casa si congedano dal loro pubblico tra gli applausi più che meritati.

SAN MAMOLO BASKET – PARTY & SPORT 58 – 64

(18-18; 30-41; 43-49)

San Mamolo: Baietti 5, Bamania 8, Bianchini 9, Quadri S. 2, Sterpi 2, Santinelli, Valenti 11, Quadri A. 4, Tosini 15, Sgarzi, Boccardo, Brunello 2. All. Morra.

P&S Ozzano: Sandrolini 6, Fioravanti 3, Dozza 8, Beccari, Avallone 11, Marchi, Fierro 3, Zerbini 8, Rizzoni 13, Miceli 4, Pascoli 1. All. Benini.

CRAL E. MATTEI – IMMOBILIARE 2000 54 – 62

(13-14; 35-30; 50-48)

Spem Mattei Ravenna: Urso 10, Martini 1, Locchi, Morigi E. 11, Fabbri 7, Bonaccorso 2, Magnani 3, Zannini 4, Bartolotti 1, Morigi L. 15. All. Casciello.

Giardini Margherita: Missoni 6, Grassitelli 18, Pancaldi 21, Florio, Marcelli 1, Bonesi, Pellegrinotti, Pierini 8, Vittori Antisari, Lambertini 8. All. Righi.

Vittoria in volata per i felsinei che hanno dovuto inseguire dal secondo quarto in poi. La svolta col passaggio a zona degli ospiti che bloccavano l’attacco ravennate. Nonostante tutto, la Spem riusciva a mantenere la testa fino al 54-52 del 37′, poi il parziale finale di 0-10, figlio di 8 punti (due bombe) dell’Mvp Pancaldi.

SCUOLA BASKET FERRARA – VB 53 – 70

(12-14; 28-36; 39-50)

SB Ferrara: Ardizzoni 13, Rimondi Ri. 7, Cattani 3, Rimondi Ro. 4, Roversi, Bertocco 8, Rizzatti ne, Bereziartua 6, Serravalli 8, Romagnoli 2. All. Schincaglia.

VB: Cenni, Castelli 6, Bartoli 5, Dirella 8, Pasini 6, Guglielmo 9, Lanzoni 7, Orlando 9, Lucchetta 7, Zaccherini 2, Sgorbati 11. All. Palumbi.

Dopo la vittoria con Santarcangelo la VB porta a casa il successo anche nel difficile campo di Ferrara. La partita inizia con un grande equilibrio con le difese che la fanno da padrona e le due squadra che si rispondono colpo su colpo. La VB riesce comunque ad arrivare alla prima sirena sul +2, nonostante le 8 palle perse del primo parziale. Nel secondo quarto l’intensità ed applicazione difensiva rimane ottima e la squadra imolese limitando gli errori inizia ad allungare sul finire di quarto fino al +8 con cui si va all’intervallo lungo. Dagli spogliatoi la Grifo esce ancora super concentrata ed in un lampo si trova avanti di dodici lunghezze. Qui qualche amnesia che produce alcune palle perse di troppo fanno si che la squadra di casa tenti una rimonta riportandosi fino al -6. Ma la VB affidandosi sempre ad una super difesa resiste al tentativo di rimonta e sul finire di quarto riallunga sul +11. Nell’ultimo quarto la VB trova con più continuità la via del canestro da 3 punti ed allunga fino quasi al +20. Negli ultimi minuti quindi la squadra di coach Palumbi puó gestire il vantaggio e fissare il punteggio sul 53-70 finale.

CLASSIFICA

CNO SANTARCANGELO 24 13 12 1 1048 807 +241
GRIFO  IMOLA 22 13 11 2 947 831 +116
ARGENTA 20 13 10 3 1007 848 +159
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 20 13 10 3 944 835 +109
AICS FORLI’ 18 13 9 4 921 828 +93
S.B. FERRARA 18 13 9 4 861 818 +43
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA 16 13 8 5 861 811 +50
SAN MAMOLO BOLOGNA 12 12 6 6 759 712 +47
BELLARIA 12 13 6 7 867 959 -92
PGS WELCOME BOLOGNA 10 13 5 8 804 832 -28
INTERNATIONAL IMOLA 10 12 5 7 769 820 -51
PARTY&SPORT OZZANO 8 13 4 9 849 892 -43
AUDAX FERRARA 8 13 4 9 794 845 -51
PALL. BUDRIO 289 6 13 3 10 815 940 -125
SPEM MATTEI RAVENNA 2 13 1 12 655 930 -275
BASKET VILLAGE GRANAROLO 0 13 0 13 742 935 -193
1 2 3