Category Archives: Femminile

Serie B/F, la Magika cade in casa, in vetta ora ci sono anche le Sisters!

SERIE B/F

10° Giornata

GIRONE A

MORIAN – PALL. SCANDIANO 64 – 79

(22-21; 36-50; 56-59)

Fidenza: Khaief 2, Chierici 4, Fava 4, Ampollini 7, Giacchetti 11, Pedrelli 2, Parizzi, Dia 2, Fornaciari, Ghezzi 19, Zambelli, Podestà 13. All. Antonicelli.

Scandiano: Fedolfi 26, Pignanoli 5, Balboni 1, Marino 6, Meglioli A. 6, Bocchi 5, Teti, Pellacani, Brevini ne, Cantore 11, Meglioli E. 19, Nalin. All. Pozzi.

CHEMCO – MAGIK ROSA 68 – 38

(19-6; 45-18; 53-29)

Puianello: Oppo 3, Moretti 4, Manzini 16, Luppi 2, Martini 7, Dettori 12, Dzinic 9, Cherubini, Raiola 10, Valdo, Torelli 3, Boiardi 2. All. Giroldi.

Magik Parma: Maselli, Lucca, Anfossi, Luriano 9, Petrilli 8, Farina 5, Montanari 2, Di Giorgio 2, Triani 2, Minari 4, Petrocchi Barini, Carbonell 6. All. Olivieri.

Prova di forza della Chemco che, reduce dallo scivolone patito a Cavezzo, si riscatta alla grande e dimostra che il ko in terra modenese è stato il classico incidente di percorso.

Pronti via, e Puianello mette subito in chiaro le cose: una difesa ermetica delle gialloblu regala solamente le briciole alle ospiti, che si presentano in terra reggiana con diversi acciacchi e arrivano a metà quarto con un paio di punti segnati dalla lunetta, mentre dall’altra parte le bocche da fuoco castellesi fanno la voce grossa, trovando diverse soluzioni nell’arsenale a disposizione di coach Giroldi. Nel secondo parziale, il Magik non ci sta e prova a rimontare fino al 23-16 di metà quarto, ma una bomba, sulla sirena dei 24″, da quasi metà campo di Dettori, suona la carica per la Chemco che scava il solco decisivo grazie alle finalizzazioni di Martini e Manzini. Nella ripresa la band gialloblu si siede un attimo, ma nell’ultimo parziale è la lunga Marina Dzinic a caricarsi sulle spalle le compagne e allargare il divario fino al +30 finale.

FBK TECNOELETTR. – ROBY PROFUMI 64 – 55

(24-10; 37-26; 48-45)

Fiorenzuola: Patelli 11, Longeri 2, Cremona 2, Bertoni 4, Sambou 6, Meschi 17, Zane 4, Nonni 5, Yamble 13, Rastelli. All. Russo.

Valtarese: D’Ambros 6, Palacios 19, Hvichiani 11, Bozzi 13, Piscina 1, Giacopazzi 2, Mezini 3, Presta, Catellani, Vignali. All. Allodi.

Ci ha provato sino alla fine la Roby Profumi di coach Allodi nella gara che la vedeva opposta a Fiore Basket, seconda della classe; al termine dei quaranta minuti sul parquet piacentino, le locali si sono imposte per 64 a 55, dopo una gara comunque equilibrata e ben giocata dalla Valtarese.

Le ragazze del presidente Delnevo hanno dimostrato di essere in crescita, soprattutto dal punto di vista della mentalità. Sotto per 24 a 10 nel primo quarto, non hanno mollato e grazie ad buona difesa sono tornate in partita già nella seconda frazione, dove hanno recuperato alcuni punti arrivando all’intervallo lungo sotto di 11 (37-26). Arriva nel terzo periodo la vera svolta della gara, con la Roby Profumi che stringe ancora di più le maglie difensive, mentre trova con facilità il canestro, soprattutto dalla lunga distanza. Al termine della frazione le due formazioni sono separate solo di tre lunghezze (48-45). Svantaggio che si riduce ad un solo punto nel corso dell’ultimo periodo grazie ai canestri di Palacios, Hvichiani e Bozzi. Solamente la stanchezza e alcune mancate decisioni arbitrali hanno poi determinato la sconfitta per le ragazze della Roby Profumi che, però, possono essere contente della prestazione vista a Fiorenzuola e che può essere una buona base di partenza per preparare le ultime gare della prima fase del campionato.

WAMGROUP – PARMA BASKET PROJECT 81 – 40

(31-10; 48-25; 63-34)

Cavezzo: Siligardi 5, Denti 12, Zanoli, Cariani 9, Kolar 4, Marchetti, Maini 14, Andreotti 5, Bellodi 7, Costi, Calzolari 18, Pronkina 7. All. Piatti.

PBP: Borelli, Turicci 2, Barsotti 12, Capelli 6, Nibbi 6, Piazza, Susca 8, Stefanini 2, Tagliavini 2, Donati, Soncini, Musiari 2. All. Scanzani.

CLASSIFICA

Puianello 18; Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola, Scandiano 14; Magik Rosa Parma 12; Fulgor Fidenza 4; Parma Basket Project, Valtarese Borgo Val di Taro 2.

GIRONE B

REN AUTO – SISTERS 52 – 55

(15-15; 30-28; 39-40)

Rimini: Novelli 8, Mecozzi, Duca E., Pignieri 8, Duca N. 14, Renzi 2, Garaffoni, Borsetti, Capucci 16, Lazzarini, Gambetti, Mongiusti 4. All. Maghelli.

Castelfranco: Scandellari, Bortolani, Palmieri G. 14, Tartarini 3, Bernardini, Venturini, Cattabiani 10, Grandini, Melloni 14, Zarfoui 12, Ronchetti, Parrinello 2. All. Palmieri L.

Colpaccio delle modenesi a Rimini che, approfittando dello scivolone interno della Magika, raggiungono proprio le castellane in vetta alla classifica.

Coach Maghelli parte con il quintetto “classico” Novelli, Garaffoni, Capucci, Eleonora e Noemi Duca. Parte bene la Ren-Auto che, con Novelli, trova il 2-0 e successivamente con Noemi Duca il canestro del 4-1. Samoggia reagisce prontamente e con un parziale di 10-0 ribalta il risultato: 4-11. Partita giocata a ritmi alti con le squadre che faticano al tiro da fuori e in attacco trovano per lo più giocate profonde o in transizione. L’ingresso di Pignieri e Mongiusti, insieme alla gran vena in post-basso di Noemi Duca, confezionano il contro parziale rosanero: 9-0 e nuovo vantaggio sul 15-13. All’ultimo possesso le ospiti impattano e il quarto si chiude in parità, 15-15. Al rientro in campo, la Ren-Auto è decisamente più in palla e con un veemente parziale di 15-5 tocca, sul 30-20, il massimo vantaggio a 3′ dall’intervallo lungo. Gli ultimi minuti del primo tempo sono, però, totalmente di marca ospite: ennesimo parziale, questa volta 8-0, per il 30-28 con cui si va al riposo. Al rientro in campo, l’Happy Basket riparte meglio e con Capucci e Novelli, torna avanti di 4, 34-30. Le squadre però cominciano a sbagliare tantissimo, anche perché il quarto è frammentato da due episodi che fermano a lungo il gioco. Il primo: a metà frazione Novelli cade dopo uno scontro fortuito con una compagna; infortunio alla caviglia che sembra subito serio e che la costringe non solo ad uscire, ma ad abbandonare l’impianto per i controlli del caso (in bocca al lupo!). Passano pochi minuti ed un problema al tabellone causa un’ulteriore sospensione prolungata del gioco. Ne esce, come detto, un quarto brutto e confuso. La SBS rimette la testa avanti e chiude la frazione sul +1, 39-40. L’ultimo periodo è nuovamente molto equilibrato ed emozionante: quando, a poco più di tre minuti dal termine, sul punteggio di 47-48, Palmieri trova da sette metri la tripla del +4 per le ospiti e, successivamente, Zarfaoui il canestro del 47-53 sembra finita. Invece, sul ribaltamento di fronte, Capucci segna con grande freddezza e carattere la tripla del -3 e nell’azione successiva, Pignieri trova il canestro del -1, 52-53. Ad un minuto dal termine, dopo due triple consecutive sbagliate da Samoggia, la Ren-Auto ha l’occasione per passare avanti, ma prima un errore da sotto, poi, dopo un recupero a rimbalzo, una palla persa, offrono alle ospiti i liberi che Palmieri trasforma per chiudere la partita.

BASKET FINALE – ELETTROMARKETING 57 – 64

(15-14; 29-37; 39-49)

Finale Emilia: Colantoni 2, Bagnoli 11, Saccchetti, Todisco 4, Bozzali 4, Bergamini 19, Calanca, Smaijc 5, Branca, Onya, Pincella 12. All. Trevisan.

San Lazzaro: Grassi 6, Campalastri 1, Villa 8, Averto 10, Vettore 8, Talarico 14, Trombetti 7, Colli 5, Mosconi 1, Righi 4. All. Dalè.

MAGIKA PALL. – LIBERTAS BASKET ROSA 54 – 69

(10-9; 22-31; 31-50)      

Castel San Pietro: Roccato 2, Venturoli 3, Rosier 15, Zuffa 2, Rizzati 4, Panighi, Albieri, Cerè 9, Melandri 14, D’Agnano 3, Daidone 2. All. Naldi.

Forli: Balestra, Valensin 25, Vespignani 11, Montanari 6, Giorgetti, Silighini 12, Ragghianti 3, Ronchi, Pieraccini 8, Bernabe 4, Shlyakhtur. All. Brighina.          

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro, SBS Sisters Castelfranco 14; Happy Basket Rimini 12; Libertas Rosa Forlì 10; BSL San Lazzaro 6; Finale Emilia, Nuova Virtus Cesena 2.

Serie B/F, Cavezzo e Sisters imprese di giornata!

SERIE B/F

9° Giornata

GIRONE A

WAMGROUP – CHEMCO 44 – 37

(3-9; 13-17; 26-23)

Cavezzo: Siligardi, Denti 7, Zanoli 3, Cariani, Kolar 10, Marchetti 1, Maini 6, Andreotti, Bellodi 1, Costi 9, Calzolari 2, Pronkina 5. All. Piatti.

Puianello: Oppo, Castagnetti ne, Moretti, Manzini 5, Luppi, Martini 4, Dettori 12, Dzinic 6, Cherubini, Raiola 7, Torelli, Boiardi 3. All. Giroldi.

MORIAN – TECNOELETTRONICA 49 – 66

(16-15; 34-37; 45-52)

Fidenza: Podestà 5, Giacchetti 13, Fava 2, Chierici 10, Ghezzi 12, Ampollini 1, Khalef 4, Parizzi 2, Dia, Pedrelli, Zambelli ne. All. Antonicelli.

Fiorenzuola: Patelli 12, Lekre, Longeri, Cremona, Bertoni 4, Sambou, Meschi 10, Zane 19, Nonni, Yamble 21, Rastelli. All. Russo.

PALL. SCANDIANO – ROBY PROFUMI 72 – 54

(19-9; 40-18; 58-39)

Scandiano: Fedolfi 6, Pignagnoli 3, Marino 10, Meglioli A. 13, Bocchi 5, Teti, Nalin 3, Meglioli E. 21, Balboni 2, Cantore 6, Bonacini 3. All. Pozzi.

Borgo Val di Taro: Piscina, Presta 4, Bozzi 14, Ferrari, Giacopazzi 2, Vignali, D’Ambrosio 4, Palacios 14, Hvichiani 15, Catellani, Mezini 1. All. Allodi.

È terminata con il punteggio di 72 a 54 la sfida tra Scandiano e Roby Profumi disputatasi in terra reggiana venerdì sera.

Una gara che ha visto la Roby Profumi subire la precisione al tiro delle padrone di casa che, già nei primi due quarti, hanno scavato il break decisivo; al suono della sirena di fine secondo periodo il tabellone del freddo palasport reggiano segnava 40 a 18 per le padrone di casa. La Valtarese faticava a trovare semplici conclusioni in attacco, mentre in difesa non riusciva a limitare le due Meglioli, 34 punti in due al termine della gara, che permettevano a Scandiano di gestire al meglio la gara. Nella seconda parte dell’incontro, la Roby Profumi riusciva a limitare i danni grazie ai canestri di Bozzi, Palacios e Hvichiani ,ma il divario maturato nella prima parte della gara non consentiva alle borgotaresi di recuperare.

MAGIK ROSA – PARMA BASKET PROJECT 67 – 59

(9-9; 32-19; 51-39)

Magik Parma: Anfossi 1, Petrilli 15, Carbonell, Triani Mab. 4, Minari 13, Di Giorgio 11, Fatadey 8, Lucca 9, Farina, Luciano 6, Maselli, Petrocchi Barini ne. All. Olivieri.

PBP: Piazza 8, Musiari 26, Stefanini, Barsotti 12, Susca 6, Cavazzuti 2, Caruana, Soncini 4, Capelli, Nibbi 1, Dentoni, Tagliavini ne. All. Scanzani.

CLASSIFICA

Puianello 16; Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola, Magik Rosa Parma, Scandiano 12; Fulgor Fidenza 4; Parma Basket Project, Valtarese Borgo Val di Taro 2.

GIRONE B

ELETTROMARKETING – REN AUTO 54 – 59

(13-15; 30-35; 43-49)

San Lazzaro: Grandi, Grassi 2, Campalastri 2, Vettore 4, Talarico 22, Trombetti 10, Colli 8, Costabile, Mosconi, Righi 6. All. Dalè.

Rimini: Novelli 2, Duca E., Pignieri 14, Duca N. 17, Renzi 7, Garaffoni 2, Borsetti, Capucci 7, Lazzarini, Benicchi, Tiraferri, Mongiusti 10. All. Maghelli.

Battuta d’arresto interna per le ragazze della BSL che, nonostante una prestazione tutta cuore e grinta, perdono 54-59 contro l’Happy Basket. Partite con il giusto piede, le biancoverdi hanno subito la reazione di Rimini che, nel secondo quarto, ha messo il turbo arrivando a +14. Uno scarto che non ha comunque smorzato la verve dell’Elettromarketing che, trascinata da Carla Talarico (22 punti), è stata capace di risalire la corrente fino al -1. Alla BSL è, però, mancato il colpo dell’aggancio e Rimini ha potuto piazzare lo sprint vincente. Sugli scudi, nella formazione romagnola, Noemi Duca con 17 punti e Alessia Pignieri, che ha chiuso a quota 14 punti, siglando soprattutto le triple che nel finale hanno spaccato in due la gara.

L’abbrivio iniziale è di marca biancoverde: San Lazzaro riesce a portarsi in meno di 5’ sull’11-4, costruendo buone trame offensive. Sul più bello, però, qualcosa si si inceppa e Rimini riprende fiducia trovando bersagli facili in transizione e con i tagli a canestro; risultato, un parziale di 11-2 per il sorpasso esterno al suono della prima sirena. Il vantaggio riminese cresce poi fino a toccare le 14 lunghezze sul 15-29 della Duca. A quel punto, scatta, però, in casa biancoverde il click che fa partire la poderosa risalita, guidata da una difesa che non concede più spazi in area e dai canestri di Carla Talarico. La rimonta arriva fino al -2 (47-49) ad inizio ultimo quarto, ma Rimini resiste e nel finale si prende i due punti, spaccando la partita con le triple di Alessia Pignieri.

BASKET FINALE – FSE PROGETTI 64 – 82

(16-21; 42-41; 52-55)

Finale Emilia: Bagnoli 2, Todisco 10, Gavagna 4, Bozzali, Scagliardini 1, Bergamini 9, Aligante 5, Calanca 2, Smajic 9, Pincella 22. All. Trevisan.

Cesena: Koral 23, Clementi 13, Sabbatani 4, Zoffoli 2, Battistini 6, Bollini, Gori 9, Currà 18, Girelli 3, Abati, Sampieri 4, Bozzi. All. Lisoni.

SCUOLA BASKET SAMOGGIA 1999 – MAGIKA PALL. 57 – 54

(22-21; 32-33; 42-50)

Castelfranco: Scandellari ne, Bortolani, Palmieri G. 15, Tartarini 2, Bernardini 5, Venturi, Cattabiani 9, Grandini 2, Melloni 6, Zarfaoui 13, Ronchetti ne. All. Palmieri L.

Castel San Pietro: Roccato 3, Venturoli 7, Rosier 15, Zuffa, Rizzati 4, Melandri 17, Cerè ne, Albieri, D’Agnano 4, Daidone 4. All. Naldi.

La Magika lascia i due punti nella trasferta di Anzola pagando a carissimo prezzo la presunzione di avercela fatta quando, al termine del 3° quarto, il tabellone segnava 42-50 per la squadra di coach Naldi. Infatti, dopo il primo quarto, chiusosi sul 22 a 21, le castellane stringevano in difesa e cominciavano a macinare gioco portando la partita nella loro direzione. Poi, l’atteggiamento sbagliato e l’avversario non si lasciava sfuggire l’occasione di rientrare in partita e portarla a casa meritatamente. Purtroppo, a parte Rosier e Melandri, le ragazze hanno tradito le aspettative, in particolare le più giovani, ed è arrivata la prima sconfitta stagionale.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 14; SBS Sisters Castelfranco, Happy Basket Rimini 12; Libertas Rosa Forlì 8; BSL San Lazzaro 4; Finale Emilia, Nuova Virtus Cesena 2.

Serie B/F, Puianello soffre ma rimane imbattuta, sorpresona a Fidenza!

SERIE B/F

8° Giornata

GIRONE A

PUIANELLO – FBK FIORE VALDARDA 71 – 69

(19-19; 39-37; 53-57)

Puianello: Oppo 3, Castagnetti, Moretti 8, Manzini 17, Luppi 6, Martini 4, Albertini, Dettori 11, Dzinic 3, Cherubini, Raiola 10, Boiardi 9. All. Giroldi.

Fiorenzuola: Bernini, Patelli 2, Longeri 4, Cremona 8, Negri, Bertoni 10, Sambou 4, Meschi 15, Zanè 4, Nonni, Yamblè 22, Rastelli. All. Russo.

Partita bellissima e dalle mille emozioni fra la prime due della classe: alla fine ha la meglio Puianello che supera in volata Fiorenzuola e coglie l’ottavo risultato utile consecutivo mantenendo anche l’imbattibilità. Il match, come detto, ha rispettato le aspettative della vigilia, rimanendo sempre punto a punto e con break e controbreak per tutto l’arco della gara. Solo nella ripresa le ospiti hanno provato l’allungo, non sbagliando praticamente nulla al tiro e trovando anche le adeguate contromisure alla zone-press comandata da coach Giroldi. Nell’ultimo parziale, una positiva Moretti, la solita prestazione a tutto campo di Martini e le folate offensive di Raiola, permettono alle gialloblù di rimettere il muso avanti: si arriva all’ultimo giro di lancette sul 69-66. Nel finale concitato, è proprio l’ex Paola Raiola, fino a due anni fa con la casacca biancorossa di Fiorenzuola, a portare la Chemco sul +5 (71-66), con 12″ da giocare. Fiorenzuola non ci sta e Bertoni insacca la bomba del 71-69 a 7″ dal gong finale, ma Puianello riesce a gestire con maturità gli ultimi secondi e non lascia l’occasione alle ospiti per provare a vincere la gara.

ROBY PROFUMI – MAGIK ROSA 62 – 64

(13-16; 28-32; 41-48)

Valtarese: Piscina 2, Presta 11, Giacopazzi, Bozzi 7, D’Ambros 4, Palacios 22, Catellani 10, Hvichiani 6, Mezini, Ferrari Giu. ne, Vignali Gin. ne. All. Allodi.

Magik Parma: Lucca 15, Petrilli 13, Farina 1, Montanari, Minari 4, Triani 5, Fatadey 2, Carbonell 17, Di Giorgio, Luciano 2, Maselli 6, Anfossi ne. All. Olivieri.

Sfiora il successo la Roby Profumi nella gara contro la Magik disputatasi al Pala Raschi. Il punteggio finale ha visto le ospiti prevalere per 65 a 62, ma la gara è sempre stata sul filo dell’equilibrio. A pesare sulla sconfitta è stata la serata storta al tiro, sia da due punti ma soprattutto da tre; se nella precedente gara contro Fidenza, la Roby Profumi aveva tirato con oltre il 65% complessivo al tiro, nella partita di ieri non si è arrivati al 30%, con un eloquente 5/24 dalla lunga distanza. Difficile poter pensare di portare a casa i due punti con queste percentuali e soprattutto contro la seconda forza del campionato, ma le ragazze di coach Allodi, con grinta e determinazione, hanno sfiorato la vittoria avendo anche a 20” dal termine la palla del possibile vantaggio che però non ha trovato la via del canestro. Dal canto suo la Magik ha messo in campo un’ottima prestazione con Lucca, Carbonel e Petrilli sugli scudi, che hanno chiuso con 45 punti complessivi.

La gara, iniziata con le squadre molto contratte, vede il primo canestro dopo ben tre minuti; è la Roby Profumi, con un ispirata Palacios, 24 punti alla fine per lei, ad allungare sino al 7 a 2 di metà primo quarto. L’ingresso in campo di Lucca, che innescava Petrilli da tre punti, 8 punti in fila per l’ex Roby Profumi, permetteva alla Magik di sorpassare le biancoblu con un parziale di 11 a 0. È Hvichiani, con un tiro da tre, a riportare sotto la Valtarese. Il secondo quarto vede la Magik allungare al 15’ grazie a tre triple consecutive, di cui due dall’angolo di Maselli. La Roby Profumi riesce a restare in partita grazie a diverse conclusioni in contropiede, che camuffano la difficoltà offensiva delle ragazze di Allodi. Al suono della sirena di fine secondo quarto il tabellone del pala Raschi segna 32 a 29 a favore delle ospiti. Al rientro in campo la Valtarese si riporta sotto a -1 dalla Magik, ma a questo punto sale in cattedra la lavagnese Carbonel che, con 7 punti, permette alla squadra di Oliveri di chiudere il terzo parziale sul 48 a 41. Nell’ultimo quarto la Roby Profumi, grazie a Palacios e Presta, ben assistite da Catellani (10/12 dalla linea del tiro libero), tenta il tutto per tutto. Il tifo del pala Raschi supporta le proprie beniamine e quando mancano meno di sessanta secondi alla fine della gara, Hvichiani segna da tre punti riportando la Roby Profumi ad un possesso dalle ducali. Un’ottima azione difensiva delle locali impedisce alla Magik di segnare e a 20” dal suono della sirena, le ragazze del presidente Delnevo hanno la palla del possibile vantaggio sul 62 a 60 per le ospiti. L’azione di attacco delle bianco bl,. però, non porta buone notizie e il ricorso al fallo sistematico non viene premiato; la Magik si dimostra precisa ai tiri liberi e per la Roby Profumi non c’è più tempo per tentare l’ennesimo recupero.

MORIAN – WAMGROUP 75 – 70

(23-26; 36-37; 49-51)

Fidenza: Khalef 9, Chierici 6, Fava 4, Ampollini 4, Giacchetti 23, Pedrelli, Parazzi, Ghezzi 16, Podestà 14, Fornasari, Zambelli, Labò. All. Antonicelli.

Cavezzo: Siligardi 20, Denti 9, Zanoli 6, Cariani, Kolar 10, Marchetti 5, Maini 2, Andreotti 2, Bellodi, Calzolari 16, Pronkina. All. Piatti.

PARMA BK PROJECT – PALLACANESTRO SCANDIANO 48 – 54

(17-12; 25-34; 42-46)

PBP: Musiari 19, Capelli 8, Stefanini 1, Susca 9, Barsotti, Turicci 3, Nibbi, Dentoni, Piazza, Caruana 3, Soncini 2, Cavazzuti 3. All. Scanzani.

Scandiano: Fedolfi 18, Bocchi, Cantore 6, Marino 4, Meglioli E. 5, Meglioli A. 6, Balboni 15, Pignagnoli, Pellacani, Nalin ne, Brevini ne. All. Pozzi.

CLASSIFICA

Puianello 16; Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola, Magik Rosa Parma, Scandiano 10; Fulgor Fidenza 4; Parma Basket Project, Valtarese Borgo Val di Taro 2.

GIRONE B

MAGIKA PALL. – ELETTROMARKETING 68 – 50

(23-11; 34-13; 53-28)

Castel San Pietro: Roccato 4, Venturoli 7, Rosier 8, Zuffa 4, Rizzati 1, Panighi 2, Melandri 17, Cerè 3, Albieri, Barone 2, D’Agnano 11, Daidone 9. All. Naldi.

San Lazzaro: Averto 11, Talarico 9, Costabile 9, Colli 8, Vettore 6, Righi 4, Trombetti 3, Grassi. All. Dalè.

Una partenza lampo ha deciso il derby tra Magika e Bsl.

Castello parte bene e dopo 4’ la partita è praticamente chiusa: 16-0, time-out e bonus falli esauriti per la squadra ospite che non riesce a contenere le folate delle” maghette” con D’Agnano e Melandri incontenibili (9 punti a testa nel primo quarto) e cozza contro una difesa molto ben organizzata. La Magika allenta la presa e la BSL tenta di ricucire, recupera qualcosa e il quarto termina sul 23-11, ma, nei successivi dieci minuti, le ragazze di Naldi concedono solo 2 punti alle avversarie e quando sul 34-13 si va al riposo lungo, l’esito della partita è ormai segnato. La seconda parte della partita non genera particolari emozioni con il vantaggio delle castellane che arriva a toccare i 30 punti e poi negli ultimi tre minuti un parziale di 3 a 15 limita il passivo per le sanlazzaresi e al termine il tabellone indica 68-50. L’andamento della gara (la cui la vittoria ha portato in dote la matematica promozione alla successiva poule play-off) ha permesso a coach Naldi ampie rotazioni con Emma Daidone particolarmente ispirata, bene Roccato e Zuffa. Da segnale l’esordio in Serie B di Ilaria Barone.          

REN AUTO – BASKET FINALE 66 – 51

(19-8; 38-22; 57-40)

Rimini: Novelli 9, Duca E. 13, Pignieri 13, Duca N. 10, Renzi 1, Garaffoni 7, Borsetti, Capucci 3, Lazzarini 10, Tiraferri, Mescolini, Gambetti. All. Maghelli

Finale Emilia: Colantoni 8, Bagnoli 2, Todisco 9, Ghelli, Bozzali 2, Scagliarini, Bergamini 5, Aligante 5, Gavagna 16, Calanca, Smaijc 2, Pincella 2. All. Trevisan.

Tutto come da pronostico alla “Carim” con l’Happy Basket che regola Finale Emilia.

Coach Maghelli parte col quintetto “classico”: Novelli, Capucci, Garaffoni, Eleonora e Noemi Duca. Il primo canestro dell’incontro lo segna Eleonora Duca, ispiratissima nel primo quarto; Finale pareggia subito e la gara rimane in equilibrio per 3′ fino al 6-6. Poco alla volta, grazie ad un’ottima difesa e a ripartenze veloci, la Ren-Auto accumula vantaggio e chiude la prima frazione avanti di 11 sul 19-8. L’inizio di secondo quarto è tutto rosanero: Pignieri e Lazzarini da tre confezionano il 5-0 del 24-8. Ancora Pignieri, a metà frazione, realizza la tripla del massimo vantaggio, +18 sul 34-16. Negli ultimi minuti di primo tempo le squadre pasticciano parecchio e faticano a trovare la via del canestro: l’Happy Basket mantiene comunque saldamente le redini dell’incontro e chiude sul 38-22. Al ritorno in campo, la Ren-Auto non si accontenta di amministrare la dote accumulata e prova un ulteriore allungo: Noemi Duca segna il canestro del +19 (49-30) e Pignieri il libero del +20, ma, con una tripla, Finale chiude il quarto a -17, 57-40. L’ultima frazione non intacca minimamente la sostanza: una tripla di Garaffoni vale il massimo vantaggio (+21, sul 65-44), ma Finale negli ultimi minuti rosicchia qualche punto. Finisce 66-51.

FSE PROGETTI CESENA – LIBERTAS BASKET ROSA 57 – 63

(14-17; 23-27; 39-47)

Cesena: Koral 27, Clementi, Sabbatani 5, Zoffoli, Battistini 9, Gori, Currà 8, Nanni, Girelli 8, Abati, Sampieri, Bozzi. All. Lisoni.

Forli: Balestra 3, Valensin 25, Vespignani 11, Montanari 3, Giorgetti 4, Silighini 9, Ragghianti 2, Ronchi, Pieraccini, Bernabe 6, Shlyakhtur. All. Brighina.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 14; SBS Sisters Castelfranco, Happy Basket Rimini 10; Libertas Rosa Forlì 8; BSL San Lazzaro 4; Finale Emilia 2; Nuova Virtus Cesena 0.

Serie B/F, Scandiano torna in corsa, Magika inarrestabile!

SERIE B/F

7° Giornata

GIRONE A

WAMGROUP – MAGIK ROSA 59 – 49

(16-13; 28-21; 36-33)

Cavezzo: Siligardi 3, Denti 6, Zanoli 12, Cariani, Kolar 2, Marchetti 2, Maini 11, Andreotti, Costi ne, Bellodi 2, Calzolari 20. All. Piatti.

Magik Parma: Maselli, Anfossi, Luciano 5, Petrilli 18, Farina, Montanari 2, Di Giorgio 11, Triani, Minari 13, Carbonell, Petrocchi Barini ne. All. Olivieri

ROBY PROFUMI – MORIAN 85 – 58

(25-13; 43-33; 61-48)

Borgo Val di Taro: Hvichiani 16, Presta 2, Bozzi 10, D’Ambros 10, Palacios 33, Mezini, Piscina G. 4, Giacopazzi 10, Vignali Gin. ne, Ferrari Giu. ne, Catellani ne, Bertani ne. All. Allodi.

Fidenza: Fava 3, Podestà 13, Ampollini 5, Chierici 8, Ghezzi 6, Giacchetti 19, Labò 2, Khalef, Parizzi, Zambelli 2, Fornasari. All. Antonicelli.

Arriva all’ultima gara di andata la prima vittoria per la Roby Profumi che sconfigge la Fulgor Fidenza con il punteggio di 85 a 58. Una gara mai in discussione, quella disputatasi domenica pomeriggio al Pala Raschi, dove le ragazze del presidente Delnevo hanno messo in gran spolvero le proprie doti offensive. Cinque atlete, delle otto scese in campo, in doppia cifra non si vedono così facilmente in una gara di basket femminile e se queste cinque tirano complessivamente con il 67% da due e con il 32% da tre, allora l’esito della gara appare abbastanza scontato.

Già dalle prime battute la Valtarese ha messo in chiaro le proprie intenzioni. Dopo due minuti di gioco le biancoblu conducono per 8 a 0. È l’ex Roby Profumi, Giacchetti, ha suonare la carica per le ospiti; dopo il primo canestro fidentino firmato da Ghezzi, che ha interrotto il primo break della Roby Profumi, sono ben 11 i punti messi a segno da Giacchetti. Nelle fila delle padrone di casa, Palacios, Hvichiani e D’Ambros sono ispiratissime e permetto alla Roby Profumi di chiudere il primo quarto sul 25 a 13. Anche nella seconda frazione le cose non cambiano e la Roby Profumi arriva anche a sfiorare i venti punti di vantaggio a metà della seconda frazione. Fidenza non molla e grazie ad un parziale di 7 a 0, quasi allo scadere del quarto, riduce il divario sino ad arrivare al 42 a 33 di fine secondo periodo. Ad inizio terza frazione, Fidenza, con un canestro di Podestà riporta lo svantaggio in singola cifra, ma Bozzi, con due conclusioni dalla lunga distanza, riporta la Roby Profumi a distanza di sicurezza, anzi le borgotaresi arrivano anche a mettere venti punti di distacco che la Fulgor riduce a 13 sul suono della sirena di fine quarto. Nell’ultima frazione, la Roby Profumi aumenta i giri del proprio motore e per Fidenza diventa impossibile tenere il ritmo della Roby Profumi, che chiude la gara con un sontuoso 85 a 58.

PARMA BK PROJECT – CHEMCO 54 – 67

(18-16; 29-28; 39-50)

PBP: Barsotti 6, Borelli ne, Nibbi, Soncini, Turicci 3, Piazza, Stefanini, Susca 13, Caruana 8, Dentoni 1, Musiari 23, Cavazzuti 2. All. Scanzani.

Puianello: Oppo 4, Castagnetti ne, Moretti 2, Manzini 13, Lippi 4, Martini 5, Dettori 19, Dzinic 12, Cherubini, Raiola 8, Torelli, Boiardi. All. Giroldi.

Puianello cala il settebello e conclude il girone di andata della prima fase senza mai conoscere la parola sconfitta. Le gialloblu di coach Giroldi si presentano a Vico Fertile, per fare bottino pieno e mantenere così imbattibilità in campionato, ma il match è iniziato con qualche difficoltà. Infatti, la formazione locale, piena zeppa di giovani promesse, nonostante i soli due punti in classifica, ha sempre espresso un buon basket e anche ieri sera ne ha dato prova, imbrigliando la manovra castellese nel primo tempo. Le ragazze di coach Giroldi, nella ripresa, si sono presentate con un piglio diverso sul parquet e nel terzo quarto è arrivato il break decisivo che ha segnato la contesa. Nell’ultimo periodo, infatti, la Chemco è stata brava a contenere gli sforzi di rimonta locale e portare a casa la settima vittoria consecutiva.

PALL. SCANDIANO – FBK FIORE BASKET VALDARDA 59 – 44

(10-11; 25-21; 44-33)

Scandiano: Fedolfi 13, Marino 8, Meglioli A. 12, Bocchi 2, Teti ne, Pellacani, Nalin, Brevini, Pignagnoli 8, Meglioli E. 5, Balboni 5, Cantore 6. All. Pozzi.

Fiorenzuola: Bernini ne, Patelli 6, Cremona, Negri ne, Bertoni 2, Sambou 14, Meschi 13, Zane 4, Nonni, Yamble 5, Rastelli. All. Russo.

CLASSIFICA

Puianello 14; Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola 10; Magik Rosa Parma, Scandiano 8; Parma Basket Project, Fulgor Fidenza, Valtarese Borgo Val di Taro 2.

GIRONE B

MAGIKA PALLACANESTRO – REN AUTO 76 – 48

(12-15; 38-23; 55-35)

Castel San Pietro: Roccato, Venturoli 16, Rosier 19, Zuffa, Rizzati 5, Panighi, Melandri 12, Cerè 4, Albieri 6, D’Agnano 11, Daidone 3. All. Naldi.

Rimini: Novelli 9, Madonna, Duca E. 4, Pignieri 5, Duca N. 9, Renzi 2, Garaffoni 6, Borsetti, Capucci 13, Tiraferri, Gambetti, Mongiusti. All. Maghelli.

Bella e convincente prestazione della Magika che colleziona la sesta vittoria consecutiva e mantiene la testa della classifica. Un po’ di apprensione ha caratterizzato la vigilia della partita dove, oltre al valore della squadra avversaria, c’era molta incertezza sulle condizioni fisiche di Rosier, ferma da circa due settimane, la cui presenza è stata in ballo fino all’ultimo. La prestazione di Rosier è decisamente sopra le righe (gioca 28′, ne mette 19 con 3/5 da tre, 4/6 da due e 2/2 sul tl + 6 rimbalzi) ed è proprio lei che nel secondo quarto a suonare la carica e a dare il la alla cavalcata vittoriosa delle “maghette”.

Parte bene la squadra di casa nei primi minuti e poi l’attacco si inceppa, merito anche delle avversarie che difendono bene e la prima frazione si chiude sul 12-15. Nel secondo quarto una difesa molto attenta, unita ad una grande prestazione offensiva, permette alle “maghette” di piazzare un parziale di 25-8 indirizzando inequivocabilmente la gara. Nella terza frazione il divario tra le due squadre supera i 20 punti, con Rimini che fatica moltissimo a trovare la via del canestro, non riuscendo ad arginare la vena offensiva della squadra di casa. Nell’ultimo quarto la partita non ha più storia e il risultato finale si fissa sul 76-48 per le castellane.

FSE PROGETTI – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 45 – 61

(18-17; 27-35; 34-52)

Cesena: Koral 25, Clementi 9, Sabbatani, Zoffoli, Battistini 6, Bertozzi, Gori 4, Currà 1, Nanni, Girelli, Abati, Sampieri. All. Lisoni.

Castelfranco: Diacci, Bortolani, Palmieri G. 8, Tartarini 5, Bernardini 5, Venturi, Cattabiani 4, Grandini 9, Melloni 12, Zarfaoui 14, Ronchetti, Parrinello 4. All. Palmieri L.

LIB. BASKET ROSA – BASKET FINALE EMILIA 72 – 55

(25-18, 43-29, 59-37)

Forlì: Balestra 10, Valensin 19, Vespignani 14, Montanari 7, Giorgetti, Silighini 6, Ragghianti 3, Ronchi 8, Pieraccini 5, Pierich, Bernabe. All. Brighina.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 12; SBS Sisters Castelfranco 10; Happy Basket Rimini 8; Libertas Rosa Forlì 6; BSL San Lazzaro 4; Finale Emilia 2; Nuova Virtus Cesena 0.

Serie B/F, Fiorenzuola è l’anti Puianello, primo sorriso per Fidenza

SERIE B/F

6° Giornata

GIRONE A

MAGIK ROSA – FBK FIORE BASKET VALDARDA 51 – 56

(14-27; 33-39; 43-48)

Magik Parma: Petrilli 22, Farina, Di Giorgio 4, Triani Mab. 10, Minari 8, Montanari, Anfossi, Carbonell 7, Luciano, Maselli ne, Zeffirini ne, Petrocchi Barini ne. All. Olivieri.

Fiorenzuola: Meschi 8, Patelli 11, Bertoni 2, Lekre 14, Yamble 12, Cremona 2, Sambou 3, Zane 4, Rastelli, Longeri ne, Negri ne, Nonni ne. All. Russo.

CHEMCO – ROBY PROFUMI 73 – 50

(19-11; 38-26; 58-32)

Puianello: Oppo 6, Moretti 16, Manzini 13, Luppi 4, Martini, Dettori 14, Dzinic 4, Cherubini 4, Raiola 4, Valdo, Torelli 4, Boiardi 4. All. Giroldi.

Borgo Val di Taro: Piscina 2, Presta 2, Bozzi 10, Ferrari, Vignali, D’Ambros 4, Palacios 17, Hvichiani 11, Catellani, Mezimi 4. All. Allodi.

PALLACANESTRO SCANDIANO – WAMGROUP 56 – 63

(13-11; 22-27; 43-44)

Scandiano: Fedolfi 18, Pignagnoli, Balboni 3, Marino 11, Meglioli A. 2, Bocchi 3, Teti, Pellacani, Brevini ne, Cantore 6, Meglioli E. 13, Nalin. All. Pozzi.

Cavezzo: Siligardi 5, Denti 8, Zanoli 11, Kolar 6, Aligante ne, Marchetti 13, Maini, Andreotti, Costi 10, Calzolari 5, Bellodi, Pronkina 5. All. Piatti.

PARMA BASKET PROJECT – MORIAN 47 – 60

(19-10; 26-25; 38-44)

PBP: Barsotti 7, Capelli 12, Nibbi, Soncini 2, Turicci, Piazza, Stefanini 1, Susca 9, Caruana 2, Dentoni 3, Musiari 11, Cavazzuti ne. All. Scanzani.

Fidenza: Chierici 7, Fava 1, Ampollini 5, Giacchetti 20, Garibaldi ne, Parizzi 2, Diya, Fornasari, Ghezzi 7, Zambelli 4, Podestà 8, Labo 6. All. Antonicelli.

CLASSIFICA

Puianello 12; Valdarda Fiorenzuola 10; Magik Rosa Parma, Cavezzo 8; Scandiano 6; Parma Basket Project, Fulgor Fidenza 2; Valtarese Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

ELETTROMARKETING – FSE PROGETTI 40 – 39

(8-15; 12-24; 22-34)

San Lazzaro: Averto 10, Talarico 10, Colli 5, Evangelisti 4, Grandi 3, Grassi 2, Mosconi 2, Campalastri 2, Costabile 2, Trombetti, Mezzini. All. Dalè.

Cesena: Koral 6, Clementi 2, Sabbatani, Zoffoli, Battistini 11, Bollini, Gori 3, Currà 14, Nanni, Girelli 3, Abati, Sampieri. All. Lisoni.

Vittoria al cardiopalma per le ragazze della BSL che, al PalaRodriguez, piegano 40-39 la Nuova Virtus Cesena, al termine di un match ad alta intensità, nel quale ha farla da padrone è stato l’altissimo tasso di energia messo in campo da entrambe le difese. L’Elettromarketing ha a lungo dovuto misurarsi con le difficoltà nel trovare il bersaglio, ma ha avuto il grande merito di non lasciare la presa sul match, neppure quando è scivolata a -14 e nel minuto e mezzo finale è riuscita a piazzare la zampata vincente grazie a cinque punti consecutivi di Carla Talarico (top scorer con 10 punti in coabitazione con Sara Averto) e al canestro del definitivo sorpasso, messo a segno da Sara Costabile, a 21″ dalla sirena finale.

Avvio in salita per l’Elettromarketing, che ha costruito buoni tiri, ma ha peccato in fase di finalizzazione, finendo a -9 sul canestro di Battistini (6-15), prima di rendere meno amaro il passivo in chiusura di quarto con Sara Averto (8-15 al 10’). Il canovaccio di gara non è cambiato nella seconda frazione, in cui la BSL, pur mettendo una buona pressione in difesa, ha faticato a trovare la via del canestro, scivolando fino al -12 di metà gara (12-24). Il vantaggio esterno è quindi cresciuto dopo la pausa lunga, raggiungendo il suo apice sul +14 suggellato dalla tripla di Girelli (15-29). Nonostante le difficoltà, però, le sanlazzaresi hanno avuto il grande merito di non perdersi d’animo e, affidandosi anche alla difesa a zona, sono riuscite, passo dopo passo, a risalire la china, completando la sua rimonta con uno strepitoso minuto finale, in cui è arrivato il guizzo del sorpasso definitivo, propiziato da cinque punti consecutivi di Carla Talarico e al canestro di Costabile a 21” dal gong.

SBS SISTERS – LIBERTAS BASKET ROSA FORLI 72 – 56

(18-22, 10-11, 23-7, 21-16)

Castelfranco: Diacci, Bortolani, Palmieri G. 17, Tartarini, Bernardini, Venturi 2, Cattabiani 13, Melloni 7, Grandini 5, Zarfaoui 6, Ronchetti 2, Parrinello 20. All. Palmieri L.

Forlì: Shlyakhar, Vespignani 10, Bernabé 3, Montanari 2, Pieraccini 1, Valensin 19, Ronchi 2, Pierich, Giorgetti 6, Silinghini 9, Balestra 4, Ragghianti. All. Brighina.

BASKET FINALE – MAGIKA PALLACANESTRO 71 – 75

(22-18; 39-33; 59-59)

Finale Emilia: Colantoni 9, Bagnoli 1, Todisco 9, Ghelli, Bozzali 7, Scagliarini, Bergamini 9, Gavagna 12, Calanca 9, Smic, Branca, Pincella 15. All. Bregoli.

Castel San Pietro: Roccato 5, Zuffa 8, Panighi, Cerè 5, D’Agnano 4, Lisi, Venturoli 18, Rizzati 6, Melandri 19, Albieri 2, Daidone 8. All. Naldi.

Vittoria sofferta, ma meritata della Magika, che espugna il campo di Finale Emilia per 71-75.

Le castellane regalano, a livello difensiv,o la prima parte di gara, subendo 39 punti, mentre diverse soluzioni in contropiede ed una efficace transazione offensiva portano fluidità in attacco e canestri facili che consentono alle “maghette” di restare in partita (39-33 al riposo lungo), Al rientro dagli spogliatoi, la squadra comincia a stringere in difesa e limita le ispiratissime tiratrici avversarie. Nel finale del quarto qualche distrazione di troppo e il tabellone recita 59-59, ma la Magika gioca di squadra, mantiene calma e lucidità e nell’ultimo quarto da la spallata decisiva alla gara, portando a casa un’importante vittoria nonostante la poca precisione nei tiri liberi nelle fasi finali della partita.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 10; Happy Basket Rimini, SBS Sisters Castelfranco 8; Libertas Rosa Forlì, BSL San Lazzaro 4; Finale Emilia 2; Nuova Virtus Cesena 0.

Serie B/F, Fiorenzuola batte Cavezzo!

SERIE B/F

5° Giornata

GIRONE A

MAGIK ROSA – PALLACANESTRO SCANDIANO 52 – 50

(14-16; 25-31; 41-38)

Magik Parma: Fatadey 2, Anfossi 2, Luciano 5, Petrilli 16, Farina 6, Di Giorgio 5, Zeffirini ne, Triani 4, Minari 12, Petrocchi Barini ne. All. Olivieri.

Scandiano: Fedolfi 8, Marino 2, Meglioli A. 8, Bocchi 12, Teti, Pellacani 2, Nalin ne, Bini ne, Pignagnoli, Meglioli E. 13, Balboni ne, Cantore 5. All. Pozzi.

ROBY PROFUMI – PARMA BASKET PROJECT 50 – 64

(18-20; 25-36; 39-44)

Borgo Val di Taro: Piscina 1, Presta 2, Ferrari Giu., Giacopazzi 7, D’Ambros 4, Palacios 19, Hvichiani 8 Bozzi 9, Mezini, Catellani ne, Bertani ne. All. Allodi.

PBP: Musiari 17, Capelli 10, Stefanini, Barsotti 11, Susca 15, Soncini 6, Turicci 1, Dentoni 4, Nibbi, Piazza, Tagliavini, Cavazzuti ne. All. Scanzani.

Nulla di fatto per la Roby Profumi nella gara contro il Parma Basket Project.

Una gara che ha visto la Roby Profumi partire bene, 10 a 2 dopo tre minuti grazie ai canestri di Palacios, Hvichiani e Giacopazzi. Parma, però, non resta a guardare e con Musiari rientra prontamente in partita sino al 20 a 18 di fine primo quarto a favore delle ospiti. Il primo tentativo di allungo lo prova il Parma Basket Project, nel secondo periodo: grazie a Susca, Dentoni e Capelli la formazione di coach Scanzani arriva all’intervallo lungo sul punteggio di 35 a 26. Al rientro dagli spogliatoi, la difesa a zona ordinata da coach Allodi inizia a portare i propri frutti e la Roby Profumi si riavvicina grazie a D’Ambros, Hvichiani e Bozzi. Al termine del terzo periodo sono solo 5 i punti di svantaggio della Roby Profumi (39-44). Tutto si decide nell’ultimo quarto, dove la Roby Profumi getta in campo tutte le ultime risorse fisiche. A metà della dell’ultima frazione il tabellone del palaRaschi segna 43-46, ma, questo punto, Musiari riprende a guidare le proprie compagne e con un parziale di 15 a 4 impone il quinto stop alla Roby Profumi.

FBK FIORE BASKET VALDARDA – WAMGROUP 73 – 61

(30-8; 47-28; 58-44)

Fiorenzuola: Patelli 10, Lekre 10, Longieri, Cremona 2, Negri, Bertoni 13, Sambou 5, Meschi 27, Zane 4, Nonni, Yamble 2, Rastelli. All. Russo.

Cavezzo: Siligardi 1, Denti 4, Zanoli 19, Cariani 3, Kolar 15, Maini ne, Andreotti, Costi 8, Bellodi, Calzolari 3, Pronkina 6. All. Piatti.

MORIAN – CHEMCO 59 – 76

(15-24; 29-44; 46-66)

Fidenza: Chierici 10, Ampollini 2, Giacchetti 9, Pedrelli, Garibaldi, Parizzi, Dia 5, Fornasari 2, Ghezzi 19, Zambelli, Podestà 7, Labò 5. All. Antonicelli.

Puianello: Oppo 9, Castagnetti ne, Moretti 12, Manzini 16, Luppi, Martini 2, Dettori 3, Dzinic 10, Cherubini 2, Raiola 2, Torelli, Boiardi 20. All. Giroldi.

Non conosce sosta la marcia della Chemco, che conquista la quinta vittoria in altrettante gare e rimane in vetta imbattuta. Le ragazze di coach Giroldi hanno dovuto affrontare un avversario in emergenza e che si è dimostrato più ostico di quanto non dica la differenza canestri finale, confermando così le buona basi della formazione parmense, che è ancora a secco, ma ha saputo mettere in difficoltà avversari di spessore. In questo senso, la vittoria gialloblu assume ancora più significato in quanto sono due punti portati a casa col giusto atteggiamento: infatti, le locali si presentano al match senza lunghe e con la velocità delle esterne adattate mettono in difficoltà Puianello. Dopo un primo quarto abbastanza equilibrato, Puianello prova a dare la sterzata decisiva con Manzini che in attacco fa pentole e coperchi. Nella ripresa, con alcuni piccoli ma frequenti break, il team castellese scappa definitivamente via, chiudendo la pratica grazie ad una ritrovata Boiardi (MVP della gara) in gran spolvero.

CLASSIFICA

Puianello 10; Magik Rosa Parma, Valdarda Fiorenzuola 8; Cavezzo, Scandiano 6; Parma Basket Project 2; Fulgor Fidenza, Valtarese Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

SBS SISTERS – BASKET FINALE EMILIA 67 – 53

(17-13; 31-26; 47-35)

Castelfranco: Diacci, Grandini, Scandellari ne, Bortolani, Palmieri G. 15, Bernardini, Venturi 6, Cattabiani 17, Melloni 12, Zarfaoui 5, Ronchetti, Parrinello 12. All. Palmieri L.

Finale Emilia: Colantoni 4, Bagnoli, Todisco 5, Ghelli, Bozzali 5, Scagliarini, Bergamini 9, Gavagna 9, Branca 3, Smajic 4, Onya, Pincella 14. All. Trevisan.

FSE PROGETTI – REN AUTO 52 – 65

(15-9; 23-30; 40-47)

Cesena: Koral 12, Clementi, Sabbatani, Zoffoli, Battistini 11, Bollini, Gori 4, Currà 19, Nanni 2, Girelli 3, Abati 1, Sampieri. All. Lisoni

Rimini: Novelli 4, Mecozzi, Duca E. 11, Pignieri 8, Duca N.14, Renzi, Garaffoni 10, Capucci 8, Lazzarini, Tiraferri, Gambetti, Mongiusti 10. All. Maghelli.

Rimini vince a Cesena e rafforza la sua seconda posizione nella classifica del girone.

Coach Maghelli recupera dopo tre gare capitan Novelli, schierata nello starting five insieme a Capucci, Garaffoni, Eleonora e Noemi Duca. Le padrone di casa trovano il primo vantaggio con un 2/2 dalla lunetta, ma Noemi Duca pareggia immediatamente con un bel movimento in svitamento a centro area. Cesena entra decisamente meglio in partita, è più aggressiva, impeccabile dalla lunetta e sorprende una Ren-Auto tropo svagata nella circolazione di palla: parziale di 7-0 per la Nuova Virtus per il 9-2 complessivo. L’attacco rosanero non riesce ad essere efficace contro la difesa schierata e il poco che arriva è conseguenza di giocate in velocità: 9-5 a metà frazione. Dopo un libero di Capucci, Cesena segna il canestro del 12-6 e successivamente, con 4 liberi consecutivi, tocca il nuovo massimo vantaggio, +8 sul 15-7. I liberi continuano ad essere l’unico modo con cui le due squadre muovono il punteggio: un 2/2 di Garaffoni vale il 15-11. La numero 14 trova finalmente la via del canestro nell’azione successiva, poi Mongiusti (classe 2005), con un gioco da tre punti dopo rimbalzo d’attacco, regala il primo vantaggio alla Ren-Auto, 15-16. Ancora Mongiusti, questa volta con un tiro dai sei metri, segna il canestro del 15-18. E’ il cambio di inerzia che serviva: la difesa diventa ermetica e concede appena un punto, mentre in attacco la squadra corre e gira bene la palla. A 4′ dall’intervallo il punteggio è 16-23. Lo scarto non cambia e si va così al riposo lungo sul 23-30. Al ritorno in campo, la Nuova Virtus ha una reazione veemente e piazza un parziale di 7-2 chiuso da una tripla di Girelli, 30-32. Eleonora Duca, con una tripla e la sua gemella Noemi con un bel movimento sotto canestro, ridanno ossigeno alle riminesi, 32-37. Le “Ducas” trascinano l’attacco, ma Cesena resta a contatto. Negli ultimi secondi di frazione, Garaffoni ruba palla e in contropiede realizza il canestro che fissa il punteggio sul 40-47 al 30′. Si riparte e la Nuova Virtus con un 4-0 immediato si riavvicina, 44-47, ma Pignieri in penetrazione e Noemi Duca, di forza, da sotto, “pareggiano”. L’atmosfera si scalda, Cesena e il suo pubblico non gradiscono il metro arbitrale, fioccano le proteste e le conseguenti decisioni punitive della coppia in grigio. Fallo su Pignieri, tecnico alla panchina ed espulsione diretta di coach Lisoni e 5 liberi per la Rimini: Pignieri e Capucci, con freddezza glaciale, li realizzano tutti per il 47-58 a metà frazione. Da qui in poi non c’è più partita, perché l’incontro scivola via in un mare di polemiche e conseguenti fischi continui che la Ren-Auto capitalizza a dovere. Finisce 52-65.

LIBERTAS BASKET ROSA – ELETTROMARKETING 64 – 51

(13-13; 33-31; 46-45)

Forlì: Shlyakhtur, Vespignani 13, Bernabè 3, Montanari, Pieraccini 4, Valensin 21, Ronchi, Pierich, Giorgetti 3, Silighini 8, Balestra 5, Ragghianti 7. All. Brighina.

San Lazzaro: Trombetti 4, Grassi 4, Colli 8, Mosconi 7, Costabile 2, Mezzini 2, Talarico 12, Grandi 4, Averto 6, Campalastri 2. All. Dalè.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro, Happy Basket Rimini 8; SBS Sisters Castelfranco 6; Libertas Rosa Forlì 4; Finale Emilia, Bsl San Lazzaro 2; Nuova Virtus Cesena 0.

Serie B/F, Puianello non fa sconti neppure a Scandiano

SERIE B/F

4° Giornata

GIRONE A

FBK FIORE BASKET VALDARDA – PARMA BK PROJECT 77 – 45

(24-10; 43-31; 58-36)

Fiorenzuola: Bernini 2, Patelli 6, Lekre 11, Longeri, Negri 2, Bertoni 5, Sambou, Meschi 9, Zane 10, Nonni 4, Yamble 22, Rastelli 6. All. Russo.

PBP: Barsotti 4, Capelli 8, Nibbi 2, Soncini 2, Turicci 7, Piazza, Stefanini, Susca, Caruana 8, Dodi 3, Musiari 11, Dentoni. All. Scanzani.

CHEMCO – PALL. SCANDIANO 68 – 53

(15-16; 26-35; 49-46)

Puianello: Oppo 5, Moretti 6, Manzini 16, Luppi 5, Dettori 13, Dzinic 10, Cherubini, Raiola 13, Valdo ne, Torelli ne, Boiardi, Graffagnino. All. Giroldi.

Scandiano: Fedolfi 14, Marino 3, Meglioli A. , Bocchi 9, Teti ne, Pellacani, Brevini ne, Nalin ne, Pignagnoli 5, Meglioli E. 16, Balboni 6, Cantore. All. Pozzi.

La Chemco centra il quarto successo, conquistando il derby reggiano che metteva di fronte le due squadre rimaste finora imbattute e si regala la vetta in solitaria. Come ogni derby che si rispetti, la gara non ha di certo deluso le aspettative. Il match, infatti, fin dalle battute iniziali è stato combattuto su ogni pallone e, dopo un primo quarto di sostanziale equilibrio, le ospiti hanno piazzato l’allungo prima dell’intervallo grazie alla buona vena realizzativa di Emma Meglioli. Nella ripresa, le ragazze di coach Giroldi si scuotono e salgono di colpi in difesa, mentre in attacco, danno linfa alle gialloblu la bomber Linda Manzini (top scorer con 16 punti) e la play Paola Raiola, chirurgica nelle conclusioni e nella visione di gioco per mettere in ritmo le compagne. Una bomba di Moretti, a inizio dell’ultimo quarto, ricuce il gap per le gialloblù. Si va avanti sul filo dell’equilibrio fino a metà frazione (55-52 al 35′); qui salgono in cattedra la pivot bosniaca Dzinic, una certezza sotto le plance, e l’ala Angela Dettori, che mette la sua firma sul derby con la prima doppia-doppia della stagione (13 punti e 11 rimbalzi); questa coppia affossa Scandiano, che è uscita sconfitta con un divario fin troppo severo per i valori espressi in campo nel primo tempo.

ROBY PROFUMI – WAMGROUP 60 – 71

(16-15; 28-42; 43-58)

Borgo Val di Taro: Piscina 3, Presta 6, Giacopazzi 9, D’Ambros 9, Palacios 25, Catellani, Ferrari, Hvichiani 8, Pontoli, Bozzi ne. All. Allodi.

Cavezzo: Siligardi 7, Denti 9, Zanoli 5, Cariani 7, Aligante, Marchetti 5, Maini 2, Andreotti, Costi 15, Calzolari 11, Bellodi 10, Pronkina. All. Piatti.

Bella, ma sfortunata gara per la Roby Profumi che viene sconfitta con il punteggio di 60 a 71 dalla corazzata Cavezzo. Una partita già in partenza condizionata dalle numerose assenze per la Valtarese: a Catellani, Bozzi e Mezini, assenti già in sede di convocazione, si sono aggiunte anche quelle di Vignali e Bertani, a poche ore dall’inizio della gara. Coach Allodi, ha dovuto quindi riorganizzare il piano partita sapendo di dover gestire le scarse rotazioni contro una formazione di assoluto livello che schierava Zanoli, Costi e Denti, ovvero giocatrici di categoria superiore.

E dire che la Roby Profumi aveva approcciato benissimo la gara, con un avvio fulmineo firmato da Hvichiani si portava sul 8 a 2 dopo soli tre minuti di gioco. Cavezzo, con Costi, non si faceva sorprendere dalla Valtarese e si riportava sotto. Un nuovo allungo della Roby Profumi, grazie a D’Ambros ,permetteva alle ragazze del presidente Delnevo di arrivare al 16 a 12 quando sul suono della sirena di fine quarto un gioco da tre punti di Denti, ex della Roby Profumi, riportava le modenesi a contatto delle padrone di casa. Nel secondo quarto saliva in cattedra Zanoli che, con tre canestri a fila dalla media distanza, permetteva a Cavezzo di segnare il primo break. Costi segnava da tre punti a ripetizione, mentre la Valtarese faticava a trovare la via del canestro. I tre falli di Piscina costringevano coach Allodi a rivedere il quintetto e grazie a Palacios, la Roby Profumi, pian piano riprendeva a segnare. Nonostante questo, Cavezzo arrivava all’intervallo lungo avanti per 42 a 28. Nella seconda parte della gara la Valtarese si rianimava e grazie a Palacios e Giacopazzi si portava sul 40 a 48, fallendo anche la conclusione per ridurre ancora il gap; sul ribaltamento di fronte Costi prima e Calzolari dopo, con due conclusioni dalla lunga distanza, stoppavano il tentativo di rimonta delle bianco blu che subivano un parziale di 10 a 1. Nell’ultima frazione, nonostante i cinque falli di Piscina, la Roby Profumi provava in tutti modi a rientrare. Giacopazzi, con sei punti a fila, rimetteva il divario in singola cifra, ma le esperte Costi e Denti tenevano a debita distanza le borgotaresi, ribattendo colpo su colpo i tentativi di rimonta delle ragazze di Allodi.

MORIAN – MAGIK ROSA 59 – 62

(19-22; 31-45; 47-49)

Fidenza: Khalef 4, Chierici, Fava 3, Ampollini 2, Giacchetti 7, Pedrelli ne, Garibaldi, Musile Tanzi ne, Ghezzi 19, Zambelli ne, Podestà 17, Labò 7. All. Antonicelli.

Magik Parma: Anfossi 5, Luciano 4, Petrilli 17, Farina 4, Di Giorgio 22, Triani 6, Minari 4, Petrocchi Barini ne, Triani Maia ne. All. Olivieri.

CLASSIFICA

Puianello 8; Scandiano, Magik Rosa Parma, Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola 6; Parma Basket Project, Fulgor Fidenza, Valtarese Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

MAGIKA PALLACANESTRO – FSE PROGETTI 80 – 56

(19-12; 39-31; 61-40)

Castel San Pietro: Roccato, Rosier 7, Venturoli 16, Zuffa, Rizzati 1, Panighi 1, Melandri 16, Cerè 8, Albieri 12, D’Agnano 6, Daidone 11, Lisi 2. All. Naldi.

Cesena: Koral 14, Clementi, Sabbatani 4, Zoffoli, Battistini 16, Bollini 6, Gori 6, Bertozzi, Currà 7, Nanni, Abati 2, Sampieri 1. All. Andreoli​.

Pronostico rispettato e quarto centro consecutivo per la Magika, che supera la neo-promossa Virtus Cesena e mantiene la testa della classifica.

La gara rimane in sostanziale equilibrio nei primi 20′, con le “maghette” che affrontano l’aggressività di Cesena (che fa esordire l’ala turca Zeynet Koral) con una buona circolazione di palla, mentre Naldi ruota tutta la panchina per mantenere alto il ritmo. La Magika sfrutta l’ispirazione di Venturoli dal perimetro (11p nel 1* quarto), la solidità difensiva di Melandri e Rosier e la giovanissima Albieri, per cercare il primo allungo, ma Cesena resta a ruota, grazie soprattutto alla percentuale nel liberi (12/12 nel 2°q.) e a metà gara il tabellone recita 39-31. Al rientro dagli spogliatoi, un parziale di 7 a 0 da una svolta alla partita e il quarto, con un parziale di 22-9, chiude la contesa, con le romagnole che non hanno più la forza per reagire. Molto spazio e opportunità per le giovani che ripagano la fiducia del coach con una bella prestazione (Daidone parte in quintetto e ne mette a segno 11 con 5/7 nei liberi e 3/4 da sotto; Cerè 8 punti con 6/8 nel tl e 1/1 + 4 rimbalzi; Albieri 12p con 2/2 da tre 1/2 da due e 4/4 nei tl), con il resto della squadra che mostra lenti, ma continui segnali di crescita.

ELETTROMARKETING – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 52 – 54

(17-14; 29-23; 37-39)

San Lazzaro: Talarico 14, Colli 13, Averto 9, Mosconi 5, Costabile 3, Grassi 3, Campalastri 3, Ruffini 2, Mezzini, Grandi. All. Dalè.

Castelfranco: Diacci, Scandellari, Bortolani, Palmieri G. 17. Bernardini 1, Venturi 4, Cattabiani 2, Grandini, Melloni 23, Zarfaoui 5, Ronchetti, Parrinello. All. Palmieri L.

Finale amaro al PalaRodriguez per le ragazze della BSL, che perdono sul filo di lana 54-52 contro la Scuola Basket Samoggia e non riescono a dare continuità al successo ottenuto la scorsa settimana contro Finale Emilia. A dare alle “Sisters” – capaci di rimontare dal -9 – il contributo decisivo sono state le prove maiuscole di Melloni (top scorer della gara con 23 punti) e Palmieri, arrivata a quota 17. Alla BSL, che si è presentata all’appuntamento con il settore delle lunghe ridotto all’osso, non sono invece bastate le doppie cifre di Giulia Colli (13 punti) e Carla Talarico (14 punti).

Dopo un avvio in sordina, l’Elettromarketing ha trovato il bandolo della matassa e si è affidata alla Colli per spingersi a +6 (16-10), prima di chiudere il quarto d’apertura sul 17-14. Interpretando bene la zona fronte pari, le sanlazzaresi hanno continuato a segnare il passo di gara, allungando fino al +9, nella terza frazione, sulla tripla di Campalastri (35-26). Le “Sisters” hanno però avuto il merito e la forza di tenere dritta la barra del timone, rispondendo con il ricorso alla zona 1-3-1, che ha mandato in tilt i meccanismi dell’attacco biancoverde. Quello ospite è invece salito di colpi, trascinato da Palmieri e Melloni, che hanno permesso a Samoggia di mettere la testa avanti a 10′ dalla sirena conclusiva (37-39) e poi di piazzare il colpo di reni vincente nel finale.

REN AUTO – LIB. BASKET ROSA 57 – 55

(15-13; 32-18; 46-33)

HB Rimini: Duca E. 12, Pignieri 8, Duca N. 10, Renzi 2, Garaffoni 8, Borsetti, Capucci 15, Lazzarini, Benicchi, Tiraferri, Gambetti, Mongiusti 2. All. Maghelli.

Forlì: Vespignani 16, Bernabè, Montanari, Pieraccini 2, Valensin 22, Ronchi, Pierich, Silighini 5, Balestra 8, Ragghianti 2, Giorgetti. All. Brighina.

Vince Rimini, ma quanta paura nel finale.

Coach Maghelli, ancora privo di Novelli, sceglie un quintetto molto fisico composto da Capucci nelle vesti di playmaker, Garaffoni, Renzi, Eleonora e Noemi Duca. Il primo canestro dell’incontro lo segna l’ex Vespignani, ma Eleonora Duca pareggia immediatamente. Forlì segna il canestro del 2-4, ma per le ospiti sarà l’ultimo vantaggio della partita. Eleonora Duca è molto a fuoco, la difesa fa un buon lavoro e anche se l’attacco non è quello dei primi quarti passati, la Ren-Auto chiude avanti, 15-13 al primo mini-intervallo. Nella seconda frazione le cose vanno decisamente meglio su entrambi i fronti: in attacco la palla gira con maggior fluidità e paradossalmente gli errori più banali arrivano da comode situazioni di transizione, ma a fare la differenza è soprattutto una difesa che concede alle ospiti appena 5 punti. Il parziale di 17-5 vale un complessivo +14 all’intervallo, 32-18. Al ritorno in campo, la partita sembra avere una sola padrona: a metà quarto un canestro di Pignieri vale il nuovo massimo vantaggio, +16 sul 40-24 e la Ren-Auto chiude senza patemi la frazione, 46-33. In maniera graduale ed inesorabile, però, l’ultimo quarto da “quasi formalità” si trasforma nel fantasma del finale con Samoggia: Forlì non è mai doma e rosicchia punto su punto, grazie alla propria fisicità ed un’accresciuta aggressività; la Ren-Auto non riesce ad adattarsi al metro arbitrale e comincia a perdere ritmo e certezze. Quando Noemi Duca segna il libero del 54-50 ed Eleonora Duca recupera il successivo rimbalzo su errore di Forlì sembra ora dei titoli di coda, ma il passaggio di apertura è debole, Valensin lo recupera e serve immediatamente Balestra, che segna la tripla del -1 a 40″ dalla fine. Si cambia fronte, Capucci subisce fallo ed è freddissima a realizzare dalla lunetta il 2/2 del 56-53. La Libertas allora prova un attacco disperato: la tripla di Balestra va corta, ma l’ultimo tocco è di Pignieri; Forlì rimette da sotto canestro, la palla arriva a Valensin che, sulla sirena dei 24″, trova la tripla del pareggio. I direttori di gara, però, non hanno dubbi: canestro da due, sospiro di sollievo, 56-55 e Ren-Auto ancora avanti con 14″ da giocare. Dopo il time-out, Pignieri rimette per Capucci, fermata nuovamente col fallo: il primo libero è corto, il secondo è buono, 57-55. Mancano otto secondi. Forlì decide di non provare la tripla e di andare dentro per il pareggio: palla alla solita Valensin che penetra da sinistra, ma trova la difesa di contenimento di Eleonora Duca e la stoppata decisiva di Pignieri. Suona la sirena e la Carim esplode in un urlo liberatorio. Finisce 57-55.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 8; Happy Basket Rimini 6; Scuola Basket Samoggia Castelfranco 4; Libertas Rosa Forlì, Finale Emilia, Bsl San Lazzaro 2; Nuova Virtus Cesena 0.

Serie B/F, Magik e Forlì spaventano Puianello e la Magika!

SERIE B/F

3° Giornata

GIRONE A

ROBY PROFUMI – FBK FIORE BK VALDARDA 52 – 57

(16-12; 32-26; 40-41)

Borgo Val di Taro: Piscina 8, Presta 9, Giacopazzi 4, Vignali Gin., Bertani, D’Ambros 4, Palacios 11, Catellani 4, Ferrari Giu., Hvichiani 12. All. Allodi.

Fiorenzuola: Patelli 7, Lekre 1, Cremona 2, Bertoni 6, Sambou 5, Meschi 15, Zane 10, Nonni 2, Yamble 9, Bernini ne, Longeri ne, Negri ne. All. Russo.

Sfortunata prestazione per la Roby Profumi, che esce sconfitta con il punteggio di 52 a 57 dalla gara disputatasi a Borgotaro contro Fiorenzuola. Una partita dove le ragazze di coach Allodi hanno condotto per oltre 35’, subendo il primo sorpasso delle piacentine quando mancavano quattro minuti alla fine della gara. Un peccato per il folto pubblico presente al palaRaschi che, però, alla fine ha tributato il giusto applauso alle ragazze del presidente Delnevo.

La gara ha visto subito la Roby Profumi partire forte con una bomba di Hvichiani a muovere i primi punti del tabellone del palaRaschi. Presta trovava importanti canestri e nel primo quarto la Valtarese provava ad allungare, arrivando anche ad avere 8 punti di vantaggio sulle avversarie. Nella seconda frazione Fiorenzuola rientrava, complice diversi errori al tiro delle bianco blu, e arrivava a -2; un break di 6 a 0 rimetteva un buon margine a favore della Roby Profumi- che terminava la prima parte della gara sul punteggio di 32 a 26. Nella terza frazione saliva in cattedra, per Fiorenzuola, l’ex Roby Profumi Arianna Meschi che, con alcune conclusioni dalla lunga distanza, portava le piacentine sino al 41 a 40 di fine terzo periodo. Nell’ultima frazione le due formazioni si equivalevano, anche se la Roby Profumi riusciva a rimanere in vantaggio sino al 45 pari. Il primo vantaggio di Fiorenzuola arrivava a 4’ minuti dal termine grazie ad una tripla di Yamble. Sul ribaltamento di fronte, era una scatenata Greta Piscina a trovare il canestro dalla lunga distanza che permetteva alla Valtarese di stoppare il primo vantaggio delle piacentine. Catellani, con un canestro da sotto, riportava avanti la Roby Profumi sul 50 a 49, ma Meschi ,con una bomba da tre punti e un tiro libero segnato, permetteva a Fiorenzuola di strappare i due punti alle padrone di casa.

MAGIK ROSA – CHEMCO 48 – 50

(10-21; 23-34; 36-42)

Magik Parma: Fatadey 2, Maselli, Lucca 15, Anfolli, Luciano, Petrilli 16, Farina 2, Montanari 4, Di Giorgio 4, Triani 5, Minari. All. Olivieri.

Puianello: Oppo 5, Moretti, Manzini 14, Luppi 1, Dettori 21, Dzinic 8, Cherubini, Raiola 1, Valdo, Torelli, Boiardi, Graffagnino. All. Giroldi.

La Chemco cala il tris, rimane in vetta imbattuta e supera il terzo esame di maturità in altrettanti match. Sul piano dell’intensità sui 40′, un piccolo passo indietro, ma di fronte c’era una delle formazioni più attrezzate del girone e questi due punti confermano ancora una volta la forza del gruppo dove in ogni partita una giocatrice, a rotazione, riesce a diventare protagonista. Le gialloblu partono bene, con Manzini che prende per mano le sue finalizzando quattro transizioni nel migliore dei modi. Nel secondo quarto Puianello si distrae, non scappa, le locali si scuotono, alzano il loro ritmo e pian piano riescono a rimettere in equilibrio la partita verso la fine del terzo periodo. Nell’ultimo quarto Parma mette anche il naso avanti, ma questa volta è Angela Dettori, Mvp del match, a caricarsi la squadra sulle spalle in attacco, con Dzinic e Moretti che, sotto le plance, hanno arpionato diversi rimbalzi seppur condizionate dai falli. Nel finale punto a punto è protagonista ancora Dettori: l’atleta sarda, arrivata in estate a Puianello, firma il 2/2 ai liberi che regala, negli istanti finali, la vittoria alle reggiane.

PALL. SCANDIANO – MORIAN 66 – 33

(12-6; 39-18; 58-26)

Scandiano: Fedolfi 8, Marino 18, Meglioli A. 2, Bocchi 8, Teti, Pellacani 2, Brevini ne, Nalin, Pignagnoli 4, Meglioli E. 16, Balboni 4, Cantore 4. All. Pozzi.

Fidenza: Khalef 1, Chierici 4, Fava, Giacchetti 3, Pedrelli, Garibaldi 1, Parizzi, Tanzi 9, Ghezzi 5, Zambelli, Podestà 6, Labó 4. All. Antonicelli.

PARMA BASKET PROJECT – WAMGROUP 52 – 71

(11-20; 29-29; 40-51)

PBP: Barsotti 6, Capelli 8, Nibbi, Soncini 1, Turicci 5, Piazza, Stefanini 2, Susca 7, Caruana, Dodi 3, Musiari 13, Dentoni 7. All. Scanzani.

Cavezzo: Denti ne, Zanoli 5, Cariani 5, Kolar 7, Aligante 7, Marchetti 4, Maini 4, Andreotti 2, Costi 13, Calzolari 3, Bellodi 11, Pronkina 10. All. Piatti.

CLASSIFICA

Puianello, Scandiano 6; Magik Rosa Parma, Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola 4; Parma Basket Project, Fulgor Fidenza, Valtarese Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

SCUOLA BASKET SAMOGGIA 1999 – REN AUTO 61 – 59

(16-21; 30-37; 39-52)

Castelfranco: Diacci, Scandellari, Bortolani 4, Palmieri G. 15, Bernardini 2, Monti, Venturi 2, Cattabiani 10, Melloni 14, Zarfaoui 14, Ronchetti, Parrinello. All. Palmieri L.

Rimini: Madonna, Duca E. 4, Pignieri 8, Duca N. 11, Renzi 2, Garaffoni 19, Borsetti 2, Capucci 9, Lazzarini 2, Tiraferri, Mescolini, Mongiusti 2. All. Maghelli.

Dopo due successi in altrettante gare di campionato, la Ren-Auto di coach Andrea Maghelli cade in volata ad Anzola.

Assente come prevedibile Novelli, coach Maghelli si affida in regia a Capucci e la mossa si rivela vincente: la squadra gioca ad un buon ritmo, difende bene, corre, e trova buone soluzioni offensive. Qualche problema di falli e i troppi rimbalzi offensivi concessi alle padrone di casa non mettono comunque in discussione la leadership del match. Un primo tempo spumeggiante si chiude con la Ren-Auto avanti di sette lunghezze: 30-37. Al rientro in campo, le rosanero sono ancora più incisive, segnano tre triple e imbrigliano l’attacco avversario concedendo appena 9 punti a Samoggia, per il 39-52 all’ultima pausa. La partita cambia bruscamente nell’ultima frazione: un po’ di stanchezza e l’aggressiva difesa a zona 1-3-1 delle padrone di casa, portano la Ren-Auto a commettere tantissimi errori, anche in caso di giochi ben costruiti. Nonostante tutto l’Happy è ancora avanti di un punto a pochi secondi dalla fine, ma una palla palla persa in attacco e il successivo antisportivo consentono a Samoggia prima di pareggiare dalla lunetta, poi di segnare il canestro del vantaggio. Rimini prova a costruire un tiro con 2″ da giocare, ma non c’è niente da fare: vince la Scuola Basket Samoggia per 61-59.

ELETTROMARKETING – BASKET FINALE EMILIA 77 – 59

(20-13; 46-34; 61-41)

San Lazzaro: Averto 17, Talarico 15, Mosconi 10, Grassi 2, Trombetti 4, Colli 14, Palai 2, Costabile 6, Campalastri 6, Grandi, Mezzini, Righi. All. Dalè.

Finale Emilia: Pincella 18, Gavagna 19, Todisco 11, Smajc 6, Bozzali 4, Calanca 1, Bagnoli, Colantoni, Scagliarini, Marino, Bergamini, Ghelli. All. Trevisan.

Primo sigillo stagionale per le ragazze della Elettromarketing che, tra le mura amiche del PalaRodriguez, battono il Royal Basket per 77-59. La formazione biancoverde ha preso il largo nel secondo quarto, con due giochi da tre punti ravvicinati di Sara Averto (miglior realizzatrice della BSL con 17 punti) e poi, dopo aver toccato anche le venti lunghezze di vantaggio, ha saputo resistere al tentativo di rimonta ospite nell’ultimo quarto. In doppia cifra nelle file biancoverdi, oltre a Sara Averto, anche Carla Talarico (15 punti), Giulia Colli (14) e Allegra Mosconi (10).

La BSL è partita con il piglio giusto e i canestri di Carla Talarico (7-2), ma ben presto Finale ha aggiustato la mira mettendo addirittura la testa avanti sul 10-11. Un vantaggio estemporaneo, però, perché le triple di Costabile e il canestro di Sara Averto hanno permesso alle sanlazzaresi di rimettere la testa avanti e chiudere la porzione di gara d’apertura a +7 (13-20). Nel secondo quarto, l’Elettromarketing ha continuato a difendere con grinta e in attacco ha trovato due giochi da tre punti consecutivi di Averto, che hanno dato la spallata che ha abbattuto il muro della doppia cifra di vantaggio. Chiuso poi il primo tempo a +12 (46-34), appena dopo l’intervallo, le ragazze di coach Dalè hanno accelerato ulteriormente raggiungendo con il canestro di Trombetti, su assist di Grassi, un +20 conservato fino al termine della terza frazione (61-41). Messa con le spalle al muro, Finale ha risposto in avvio di ultima frazione alzando il pressing e piazzando un 8-0 che l’ha riportata addirittura a -12. I canestri di Talarico e Trombetti hanno, però, allontanato lo spettro della rimonta e consentito alla BSL di condurre in porto la vittoria.

LIB. BASKET ROSA – MAGIKA PALLACANESTRO 70 – 72

(30-15; 41-36; 53-53)

Forli: Shlyakhtur, Balestra 9, Valensin 21, Vespignani 14, Giorgetti 2, Silighini 7, Ragghianti, Ronchi 6, Pieraccini 5, Pierich, Bernabè 6. All. Brighina.

Castel San Pietro: Roccato, Venturoli 15, Rosier 21, Zuffa, Rizzati 4, Melandri 10, Cerè 4, Albieri 7, D’Agnano 11, Daidone. All. Naldi.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 6; Happy Basket Rimini 4; Libertas Rosa Forlì, Finale Emilia, Scuola Basket Samoggia Castelfranco, Bsl San Lazzaro 2;
Nuova Virtus Cesena 0.

Serie B/F, Puianello è la più forte, la Magik è la “regina” di Parma

SERIE B/F

2° Giornata

GIRONE A

CHEMCO – WAMGROUP 58 – 46

(10-10; 29-20; 39-33)

Puianello: Oppo 11, Castagnetti ne, Moretti 4, Manzini 6, Luppi 5, Dettori 8, Dzinic 9, Cherubini, Raiola 15, Torelli ne, Boiardi, Graffagnino ne. All. Giroldi.

Cavezzo: Siligardi, Denti 4, Zanoli 1, Cariani, Kolar 14, Aligante ne, Marchetti, Maini 6, Costi 14, Calzolari 2, Bellodi 2, Pronkina 4. All. Piatti.

ROBY PROFUMI – PALL. SCANDIANO 47 – 70

(12-20; 20-46; 34-63)

Borgo Val di Taro: Piscina 3, Presta 7, Ferrari, Giacopazzi 1, Vignali, Bertani, D’Ambros, Palacios 22, Hvichiani 8, Catellani 6. All. Allodi.

Scandiano: Fedolfi 20, Marino 3, Meglioli A. 6, Bocchi 2, Teti, Pellacani 2, Brevini ne, Nalin 2, Pignagnoli 3, Meglioli E. 16, Balboni 4, Cantore 12. All. Pozzi.  

Esordio casalingo sfortunato per la Roby Profumi che deve arrendersi alle più quotate avversarie della Pallacanestro Scandiano con il punteggio di 47 a 70. Davanti ad una cornice di pubblico davvero importante, le ragazze di coach Allodi hanno pagato a caro prezzo le scarsissime percentuali al tiro, anche dalla lunetta, mentre in difesa le biancoblu non hanno saputo mettere un freno alle esterne di Scandiano, che hanno dimostrato di avere ottime percentuali anche dalla lunga distanza.

Di fatto la gara è stata in equilibrio solo nel primo quarto dove la Roby Profumi ha tenuto testa alle reggiane. Nella seconda frazione Scandiano ha approfittato di blackout offensivo della Roby Profumi, durato oltre sei minuti, allungando a suon di triple sino al 20 a 46 di fine secondo periodo. Il terzo quarto ha visto Scandiano superare anche i trenta punti di scarto, mentre la Valtarese non riusciva a trovare facili conclusioni a canestro. Negli ultimi dieci minuti di gioco, finalmente, la Roby Profumi riusciva ad essere più precisa in attacco e il divario tra le due formazioni si riduceva, scendendo anche sotto i venti punti. Alcune palle perse negli ultimi istanti di gioco permettevano a Scandiano di chiudere la gara sul punteggio finale di 70 a 47.

FBK FIORE VALDARDA – MORIAN 60 – 56

(22-17; 30-28; 39-42)

Fiorenzuola: Patelli 15, Lekre 11, Longeri, Cremona, Negri, Bertoni 3, Sambou, Meschi 14, Zane 5, Nonni 2, Yamble 6, Rastelli 4. All. Russo.

Fidenza: Podestà 18, Parizzi, Ghezzi 14, Fava 5, Garibaldi 4, Kalhef 4, Chierici 4, Giacchetti 4, Labó 3, Ampollini, Musile Tanzi, Pedrelli ne. All. Antonicelli.

PARMA BASKET PROJECT – MAGIK ROSA 61 – 70

(10-13; 27-28; 45-55)

PBP: Barsotti 18, Capelli 6, Nibbi 2, Soncini 2, Turicci 6, Piazza, Stefanini 5, Susca 5, Tagliavini ne, Dodi 1, Musiari 16, Cavazzuti. All. Scanzani.

Magik Rosa Parma: Maselli, Lucca 13, Anfossi, Luciano 6, Petrilli 16, Farina 6, Montanari 4, Di Giorgi, Zeffirini, Triani 19, Minari 6. All. Olivieri.

CLASSIFICA

Puianello, Magik Rosa Parma, Scandiano 4; Cavezzo, Valdarda Fiorenzuola 2; Parma Basket Project, Fulgor Fidenza, Valtarese Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

REN AUTO – ELETTROMARKETING 74 – 64

(24-18; 45-32; 61-44)

Rimini: Novelli 2, Duca E. 14, Pignieri 14, Duca N. 8, Renzi, Garaffoni 18, Borsetti, Capucci 11, Lazzarini 2, Benicchi, Tiraferri 5, Mongiusti. All. Maghelli.

San Lazzaro: Grandi, Grassi 13, Campalastri 2, Averto 5, Trombetti 6, Colli 16, Costabile 10, Mazzini, Mosconi 10, Righi, Evangelisti 2. All. Dalè.

Rimini fa il bis e dopo il successo a Finale, si ripete, alla Carim, contro la giovane formazione sanlazzarese.

La Ren-Auto comincia bene con due canestri di Garaffoni, ma sul 12-9 perde Novelli: la capitana rosanero cade male dopo un contatto e si scaviglia. Per lei partita finita. L’episodio sfortunato non pare avere conseguenze sul match: Garaffoni e le gemelle Duca guidano l’attacco e la Ren-Auto chiude il primo quarto avanti di 6, 24-18. Nella seconda frazione, l’Happy continua a trovare buone soluzioni offensive: segnano un po’ tutte e la difesa lavora con maggior efficacia. Si va al riposo lungo sul 45-32. Al ritorno in campo le cose sembrano mettersi decisamente bene, tanto che la Ren-Auto, con Noemi Duca, trova il massimo vantaggio, +20 sul 58-38, e chiude la terza frazione saldamente al comando, 61-44. Sembra finita, anche perché dopo 3′ di ultimo quarto l’Happy è ancora avanti di 18, 66-48. Invece negli ultimi 7′ la partita cambia: l’attacco si inceppa di fluidità e anche l’intensità difensiva ne risente. San Lazzaro – che ha tantissimo dalla 2008 Mosconi –  non molla di un centimetro, continua a difendere a zona fino alla sirena e concede solo 8 punti all’attacco rosanero, segnandone 16. Le ospiti, sul 70-60 hanno anche il possesso per scendere sotto la doppia cifra di svantaggio, ma la difesa tiene e due canestri consecutivi di Pignieri chiudono un match comunque in controllo, pur con qualche grattacapo finale.

MAGIKA PALL. – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 1999 64 – 57

(9-14; 28-25; 43-41)

Castel San Pietro: Roccato 2, Venturoli, Rosier 21, Zuffa, Rizzati 6, Panighi, Melandri 14, Cerè 2, D’Agnano 17, Daidone 2, Lisi. All. Naldi.

Castelfranco: Diacci, Scandellari, Bortolani 2, Palmieri G. 15, Tartarini 2, Monti, Venturi 4, Cattabiani 14, Melloni 2, Zarfaoui 11, Ronchetti, Parrinello 7. All. Palmieri L.

Al termine di una partita agonisticamente molto valida, ma con pochi sprazzi di bel gioco, la Magika ne viene a capo con pieno merito, ma con la consapevolezza che i troppi errori commessi non dovranno ripetersi, pena esiti finali diversi.

Nel primo quarto la squadra di Naldi litiga con il canestro e termina sotto meritatamente (9-14), poi dà segni di risveglio, recupera nel punteggio. ma non riesce a staccare le avversarie che ribattono colpo su colpo e si va al riposo su 28-25. Nei primi venti minuti Naldi ruota ben 9 giocatrici dando spazio alle più giovani (Roccato, Cerè, Daidone) che si fanno trovare pronte e facendo rifiatare tutto il quintetto titolare che nel terzo quarto allunga più volte a +8, ma non riesce a chiudere la partita. L’ultima frazione è palpitante, ma il trio Rosier-Melandri-D’Agnano regge molto bene e con la collaborazione di Rizzati portano le “maghette” alla vittoria.

FSE PROGETTI CESENA – BASKET FINALE EMILIA 55 – 62

(17-23; 33-30; 45-49)

Cesena: Clementi, Sabbatani 2, Zoffoli, Battistini 9, Bollini 9, Gori 10, Currà 14, Nanni 3, Girelli 8, Sampieri, Abati ne, Bertozzi ne. All. Lisoni.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro, Happy Basket Rimini 4; Libertas Rosa Forlì, Finale Emilia 2; Nuova Virtus Cesena, Scuola Basket Samoggia Castelfranco, Bsl San Lazzaro 0.

Serie B/F, il primo squillo è di Scandiano, Cavezzo vince in rimonta

SERIE B/F

1° Giornata

GIRONE A

VALDARDA – CHEMCO 33 – 69

(16-15; 28-32; 29-49)

Fiorenzuola: Patelli 2, Lekre 8, Longeri, Cremona 6, Ferrari, Negri, Bertoni 7, Sambon 1, Meschi 8, Zanè, Nonni, Rastelli 1. All. Russo.

Puianello: Oppo 7, Castagnetti, Moretti 4, Manzini 13, Luppi 2, Martini 8, Dettori 7, Dzinic 10, Cherubini 2, Raiola 10, Torelli 3, Boiardi 3. All. Giroldi.

Esordio in campionato con vittoria per la Chemco che espugna il parquet di Fiorenzuola con un perentorio 69-33 che non lascia spazio ad interpretazioni.

Dopo un primo tempo punto a punto, con le squadre ancora in rodaggio e che si sono studiate, le ragazze di coach Giroldi hanno preso il sopravvento. Nella ripresa, infatti, la zone-press castellese ha chiuso ogni varco alle padrone di casa che, negli ultimi due quarti, hanno messo a segno solo cinque punti, mentre l’ex dell’incontro, Paola Raiola, ha messo la firma sull’ultimo break del match. Mvp della gara un’ottima Linda Manzini. Note positive anche per il debutto della nuova straniera Marina Dzinic, che ha già fatto intravedere di essere entrata nei meccanismi di Puianello.

STAFF – ROBY PROFUMI 72 – 49

(18-6; 30-22; 44-37)

Magik Parma: Anfossi, Petrilli 11, Farina 4, Triani Mab. 11, Minari 12, Montanari 8, Luciano 4, Di Giorgio 5, Lucca 11, Maselli 6. All. Olivieri.

Borgo Val di Taro: Mezini 2, Piscina G., Giacopazzi 10, Presta 2, Palacios 22, Vignali Gin. 8, Ferrai Giu., Catellani 5, D’Ambros, Bertani. All. Allodi.

È durato sino alla fine del terzo periodo il sogno di esordire con una vittoria per la nuova Roby Profumi. Contro la Magik Rosa, le ragazze di coach Allodi hanno dovuto alzare bandiera bianca con il risultato finale di 72 a 49, scarto fin troppo largo per quanto effettivamente si è visto in campo. A segnare la differenza sono state le tante palle perse, soprattutto nell’ultima frazione, da parte della Valtarese, che hanno permesso alle ducali di segnare facili contropiedi. Note positive sono arrivate dall’esperta Palacios, 22 punti a referto per lei, e dalle giovanissime Giacopazzi, anno 2005 e Ginevra Vignali, anno 2007; le due esterne borgotaresi hanno messo a segno complessivamente 18 punti, con elevate percentuali al tiro.

L’andamento della gara ha visto la Roby Profumi subire un primo break ad inizio gara, quando la Magik ha saputo mettere a segno 11 punti mentre le ospiti rimanevano a quota zero. Il time out di coach Allodi ha fermato la Magik in attacco e pian piano la Roby Profumi si è rifatta sotto. Nel secondo parziale le borgotaresi sono arrivate a -6, sul punteggio di 28 a 22, subendo la tripla a fil di sirena dall’ex Petrilli. Nella terza frazione il divario non si assottigliava, ma la Roby Profumi riusciva comunque a rimanere attaccata al match grazie a Palacios, che segnava con estrema continuità. Nell’ultima frazione, però, la difesa aggressiva di Parma costringeva la Roby Profumi a diverse palle perse e il parziale di 28 a 12 per le padrone di casa metteva fine alle velleità di vittoria della Valtarese. Da segnalare anche il ritorno in campo di Eleonora Catellani, dopo cinque anni di assenza che, con 5 punti, ha ripreso confidenza con il campo.

WAMGROUP – PALLACANESTRO FULGOR 58 – 47

(7-15; 21-31; 42-44)

Cavezzo: Siligardi 3, Denti 6, Zanoli 6, Cariani 7, Kolar 4, Marchetti 2, Maini 2, Andreotti ne, Costi 10, Bellodi 2, Pronkina 7, Calzolari 10. All. Piatti.

Fidenza: Khalef 6, Chierici 9, Fava 1, Ampollini 2, Giacchetti 8, Pedrelli ne, Garibaldi 2, Parizzi, Besagni ne, Musile Tanzi ne, Ghezzi 9, Podestà 9. All. Antonicelli

PALLACANESTRO SCANDIANO – PARMA BASKET PROJECT 69 – 59

(21-11; 43-29; 56-41)

Scandiano: Fedolfi 20, Bini ne, Marino 7, Meglioli A. 7, Bocchi 6, Teti 3, Pellacani 4, Nalin, Pignagnoli 4, Meglioli E. 13, Balboni, Cantore 5. All. Pozzi.

Parma Basket Project: Caruana 6, Turicci 7, Barsotti 16, Capelli 2, Nibbi 2, Piazza, Susca 11, Stefanini, Donati ne, Dentoni 2, Musiari 13, Cavazzuti. All. Scanzani.

Buona la prima della Pallacanestro Scandiano. Al PalaRegnani, trascinate dai 20 punti di Fedolfi e dai 13 di Emma Meglioli, le biancoblu si impongono 69-59 sul Parma Basket Project, al termine di un match che le vede sempre al comando.

CLASSIFICA

Puianello, Cavezzo, Magik Rosa Parma, Scandiano 2; Parma Basket Project, Fulgor Fidenza, Valdarda Fiorenzuola, Valtarese Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

BASKET FINALE EMILIA – REN AUTO 59 – 84

(15-26; 42-53; 52-74)

Finale Emilia: Colantoni 2, Bagnoli 5, Todisco 8, Ghelli, Bozzali 4, Scagliarini, Bergamini 6, Gavagna 19, Calanca, Branca, Smajic 7, Pincella 8. All. Trevisan.

HB Rimini: Novelli 9, Madonna 4, Duca E. 4, Pignieri 9, Duca N. 18, Renzi 2, Garaffoni 19, Borsetti 2, Capucci 2, Lazzarini 7, Tiraferri 5, Mongiusti 3. All Maghelli.

ELETTROMARKETING – MAGIKA PALLACANESTRO 70 – 80

(16-29; 34-53; 50-62)

San Lazzaro: Colli 13, Talarico 10, Averto 9, Mosconi 9, Grassi 8, Righi 6, Grandi 4, Campalastri 3, Trombetti 3, Costabile 3, Evangelisti 2, Mezzini, Villa. All. Dalè.

Castel San Pietro: Roccato 3, Venturoli 7 Rosier 17, Zuffa 3, Rizzati 10, Melandri 23, Cerei 5, Albieri 2, D’Agnano 9, Daidone 1, Lisi. All. Naldi.

Cuore e carattere non sono bastati alle ragazze della BSL, che oggi riabbracciavano Giulia Trombetti, rientrata dopo un anno sabbatico, e che al PalaRodriguez sono state superate dalla Magika Castel San Pietro, capace di imporsi per 80-70. Trascinata dalle prove maiuscole di Melandri (23 punti) e Rosier (17), la formazione castellana ha cercato già nel primo tempo di fare il vuoto spingendosi fino al +19. ma la BSL ha avuto la forza di tenere le mani aggrappate al manubrio e grazie al pressing asfissiante e alla guida di Colli (13 punti) e Talarico (10) – ben supportate dall’esordiente Allegra Mosconi e Sara Averto e da Gaia Grassi –, di rientrare in singola cifra di svantaggio. Nelle battute finali, però, la Magika è comunque riuscita a dare l’ultima sgasata per mettere le mani sulla vittoria.

La formazione ospite ha subito cercato di alzare i ritmi con una ispirata Alice Melandri e dopo aver risposto al 6-0 BSL, ha toccato per la prima volta la doppia cifra di vantaggio sul 13-23, arrivando poi al 16-29 di fine primo quarto. Il tentativo di fuga della Magika è quindi proseguito nel secondo quarto con le stilettate dall’arco di Rosier, arrivando fino al +24 (23-47). A quel punto è però arrivata la reazione di carattere della BSL, che ha cambiato passo partendo dalla difesa e dopo aver chiuso a -19 il primo tempo (34-53), ha portato avanti la sua rincorsa rientrando a più riprese in singola cifra di svantaggio. Le speranze delle biancoverdi si sono, però, spente sul canestro dall’angolo di Melandri, che ha chiuso ogni discorso.

LIBERTAS BK ROSA – NUOVA VIRTUS 47 – 34

(12-5; 26-13; 35-28)

Forli: Shlyakhtur, Balestra 9, Valensin 14, Vespignani 8, Giorgetti 2, Silighini, Ragghianti 5, Ronchi 4, Pieraccini 5, Pierich, Bernabè. All. Brighina.

Cesena: Clementi 2, Sabbatani, Zoffoli 1, Battistini 8, Bollini 4, Gori 4, Bertozzi, Currà 9, Nanni 2, Girelli 2, Abati, Sampieri 2. All. Lisoni.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro, Happy Basket Rimini, Libertas Rosa Forlì 2; Nuova Virtus Cesena, Scuola Basket Samoggia Castelfranco, Bsl San Lazzaro, Finale Emilia 0.

1 2 3 31