Category Archives: Femminile

Serie B, Cavezzo o Val d’Arda, chi è l’anti-Tigers?

Cavezzo-Val d’Arda è il big-match della settimana nel campionato di B Femminile. Nel girone B fari puntati su Forlì per Libertas Rosa-Progresso.

SERIE B/F 7° Giornata

GIRONE A

CHEMCO 1974 PUIANELLO – TIGERS PARMA ACADEMY 15/11/2019 – 21:00

Pal. COMUNALE – Via Ligabue 2 – Loc. Puianello QUATTRO CASTELLA (RE)

BASKET CAVEZZO – BK CLUB VAL D’ARDA 16/11/2019 – 20:30

PAL.TO DELLO SPORT – Via Cavour 59/d CAVEZZO (MO)

ROBY PROFUMI B.C. VALTARESE – BK FINALE EMILIA 17/11/2019 – 17:30

Palasport RASCHI – Via Bruno Raschi  BORGO VAL DI TARO (PR)

SCUOLA BASKET SAMOGGIA – LIBERTAS BK BOLOGNA 15/11/2019 – 21:15

Pal. Sc. TASSONI – P.zza Don Zeno – Loc. Piumazzo CASTELFRANCO EMILIA

RECUPERO

ROBY PROFUMI – VAL D’ARDA 50 – 57

(14-15; 30-27; 37-50)

Borgo Val di Taro: Piscina G., D’Ambros D., Bozzi 25, Montanari 2, Ferrari G. 5, Ferrari V. 3, Gonzato 9, Cremona, D’Ambros C. 4, Diagne, Triani 2, Corti ne. All. Scanzani.

Fiorenzuola: Sogni 4, Periti 6, Bosio 4, Patelli 6, Bertoni, Dettori 20, Zane 9, Yamble 6, Bortolotti 3, Nonni ne, Rutigliani ne. All. Capanna.

Finisce con una sconfitta per 57 a 50 la gara della Roby Profumi contro Val d’Arda, che si è recuperata al palaRaschi di Borgotaro. Una sconfitta che non rende merito alla bellissima prestazione delle giovanissime atlete di coach Scanzani. La Roby Profumi ha affrontato la seconda in classifica ben allenata da Cavanna aggiudicandosi tre parziali su quattro. Purtroppo, il break subito nella terza frazione di gioco, 23 a 7 per Fiorenzuola, si è poi rivelato decisivo sull’esito della gara.

Pronti, via e la Roby Profumi prova a scappare; Bozzi, 25 punti per lei alla fine, è precisa al tiro ma Fiorenzuola con Dettori si mantiene a stretto contatto. Al termine della prima frazione la Roby Profumi conduce per 13 a 11. Stesso copione anche nel secondo quarto che termina sul 30 a 27 per le borgotaresi. Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo arriva la svolta della gara; la Roby Profumi risulta imprecisa al tiro e le più esperte giocatrici di Fiorenzuola non perdonano. In pochi minuti piazzano un parziale devastante che porta alla fine del terzo quarto sul punteggio di 37-50. Qualsiasi formazione, soprattutto giovane come la Roby Profumi, avrebbe alzato bandiera bianca, ma le borgotaresi invece provano a reagire. Arrivano sino al meno tre sul punteggio di 47-50, ma un errore in attacco subito punito da Val d’Arda nel ribaltamento di fronte, spegne il tentativo di rimonta delle biancoblu. Al termine dei quaranta minuti il tabellone del palaRaschi recita 57 a 50 per Fiorenzuola, ma per gli sportivi valtaresi accorsi a vedere la Roby Profumi resta da ammirare la bellissima prestazione del gruppo del presidente Delnevo che sta crescendo partita dopo partita.

CLASSIFICA

Tigers Parma, Val d’Arda Fiorenzuola 10; Cavezzo, Magik Rosa Parma 8; Puianello 6; Valtarese 4; Finale Emilia 2; SBS Piumazzo, Libertas Bologna 0.

GIRONE B

MYCICERO BK 2000 SENIGALLIA – B.S.L. SAN LAZZARO 16/11/2019 – 19:00

PAL.TO DELLO SPORT – Via Capanna 62 SENIGALLIA (AN)

LIBERTAS BASKET ROSA FORLI – PROGRESSO BASKET 16/11/2019 – 20:30

VILLA ROMITI – Via Sapinia 40 FORLI’ (FC)

A.S.D. BASKET GIRLS – THUNDER BASKET 16/11/2019 – 19:00

Palascherma – Via Monte Pelago 10 ANCONA (AN)

OLIMPIA BASKET PESARO – RIMINI HAPPY BASKET 16/11/2019 – 18:30

Palestra Celletta S.Veneranda – Via Pasolini snc PESARO (PU)

CLASSIFICA

Progresso Bologna 10; BSL San Lazzaro, Basket Girls Ancona 8; Libertas Rosa Forlì 6; Olimpia Pesaro, Happy Basket Rimini, Thunder Matelica 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro 2.

Serie B/F, la Matteiplast onora il Civ. Girone A, Cavezzo, volata vincente a Puianello

SERIE B/F 6° Giornata

GIRONE A

BK CLUB VAL D’ARDA – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 65 – 47

(13-10; 37-30; 40-19)

Fiorenzuola: Sogni 9, Periti 10, Bosio 6, Patelli 6, Bertoni, Dettori 16, Zane 13, Vamble 5, Rastelli ne, Nonni ne, Bortolotti ne, Rutigliani ne. All. Capanna.

Piumazzo: Reggiani 7, Cavallieri, Fregni 4, Palmieri G. 15, Ferrara 2, Rossi 2, Tugnoli, Ronchetti, Palmieri A. 5, Romoli, Raimondi 8, Varini 4. All. Roffi.

BASKET FINALE EMILIA – MAGIK ROSA 79 – 91

(20-23; 43-47; 59-69)

Finale Emilia: Malaguti 7, Mantovani, Bozzoli F., Sacchetti 2, Todisco 6, Bertarello, Bergamini 11, Biagiola, Benedusi 6, Guerra 2, Bozzoli C. 17, Pincella 28. All. Bregoli.

Magik Parma: Ercoli, Lucca 19, Raggi 11, Nuzzo 4, Tringale 18, Ferrari, Aiello 18, Zuin 8, Zambon 13, Sandiano. All. Gardellin.

CHEMCO 1974 – ACETUM 47 – 50

(11-14; 25-21; 40-33)

Puianello: Ligabue J. 8, Montanari 11, Miari, Gervex, Pignagnoli 2, Martini 6, Graffagnino ne, Manzini 16, Fontanili, Boiardi 4, Libri ne, Codeluppi. All. Ligabue A.

Cavezzo: Siligardi 6, Bocchi 2, Bassoli ne, Balboni 3, Marchetti 15, Righini, Aligante, Brevini 14, Bozzali ne, Maini, Calzolari ne, Bellodi 10. All. Carretti.

LIBERTAS BK BOLOGNA – ROBYPROFUMI 47 – 55

(11-13; 26-21; 41-34)

Libertas Bologna: Grassi 2, Righi 12, Castelli Gia., Castelli Gio. 7, Beneduce 4, Mirrone 8, Grazian 3, Poletti 3, Simoncini 8, Gamberini ne, Gandolfi ne, Antonellini ne. All. Castelli A.

Valtarese: Piscina G., D’Ambros D., Bozzi 23, Montanari, Ferrari G., Ferrari V., Gonzato 15, Cremona, D’Ambros C. 6, Diagne 2, Triani 9, Quagnese. All. Scanzani.

La Roby Profumi era impegnata nella difficile trasferta di Bologna contro la Libertas, formazione che lotta con le ragazze del presidente Delnevo per la salvezza. Nella gara disputatasi a Bologna, le ragazze della Roby Profumi si sono imposte con il punteggio di 55 a 47 dopo una gara equilibrata e caratterizzata da un elevata tensione da entrambe le parti.

Nel primo quarto è proprio la Roby Profumi a terminare in vantaggio con il parziale di 13 a 11. Il secondo periodo però vede la riscossa delle felsinee che terminano i primi due quarti avanti per 26 a 21 frutto di un importante break a metà periodo. Dopo l’intervallo non cambia il copione della gara; la Libertas Bologna mantiene il vantaggio conquistato nella prima parte della gara e riesce a terminare il periodo con il punteggio di 41 a 34. È nell’ultima frazione che le giovanissime bianco blu borgotaresi effettuano il sorpasso. Si alza l’intensità difensiva e grazie ad alcuni palloni recuperati, prontamente trasformati in contropiede, la Roby Profumi impatta e successivamente supera le padrone di casa. Un break decisivo, 19 a 6, che permette alle ragazze di coach Scanzani di conquistare la seconda vittoria in campionato contro una delle dirette avversarie per la salvezza.

CLASSIFICA

Tigers Parma, Val d’Arda Fiorenzuola 10; Cavezzo, Magik Rosa Parma 8; Puianello 6; Valtarese 4; Finale Emilia 2; SBS Piumazzo, Libertas Bologna 0.

GIRONE B

REN-AUTO – MYCICERO 68 – 47

(14-11; 37-24; 52-30)

Hb Rimini: Novelli 6, Nanni, La Forgia 2, Vespignani 4, Duca E. 2, Pignieri 8, Duca N. 11, Palmisano 15, Renzi 6, Farinello 8, Borsetti 6, Lazzarini. All. Rossi

BK 2000 Senigallia: Mengucci 2, Cottalani, El Haiti 9, Sordi 14, Baracaglia, Vecchietti, Formica 5, Lazzari, Castagnolo, Angeletti 15, Sordoni 2, Burini. All. Tonucci

Si gioca nell’inedita cornice dello storico Flaminio, a causa dell’indisponibilità della palestra Carim. Coach Pier Filippo Rossi sceglie un quintetto di partenza composto da Vespignani, Pignieri, Palmisano, Farinello e Noemi Duca. Il primo canestro dell’incontro lo segna Noemi Duca, ma l’arbitro annulla per un infrazione di 24″, infinitesimale, ma giusta. Va allora in vantaggio di Senigallia con due tiri liberi, ma Vespignani pareggia in contropiede dopo un bel recupero. Tripla di Palmisano, che segna anche da due per il 7-2. Un canestro con fallo subito di Farinello forza il primo time-out ospite sul 9-2. Senigallia prova a rimanere a contatto e con un parziale di 4-0 si riavvicina sul 9-6 a metà quarto. Anche quando costruisce buoni attacchi, la Ren-Auto è piuttosto imprecisa al tiro e non riesce a scappare. Un canestro di Novelli, ancora da recupero, interrompe la siccità, poi un bel contropiede orchestrato dalla stessa numero 4 da Eleonora Duca vale il 13-6 a 2’28” dalla prima pausa. Un paio di errori difensivi delle rosanero permettono alle ospiti di chiudere il quarto con un solo possesso di svantaggio, 14-11. Il primo canestro della seconda frazione lo segna Palmisano, grazie a una transizione avviata da un recupero di Farinello. L’Happy lavora molto bene in difesa e concede pochissimo, ma in attacco non sempre gestisce con la giusta lucidità e il punteggio rimane invariato per parecchi minuti, 16-11. Ci pensa Noemi Duca, ben servita in profondità dalle compagne, a dare all’Happy il massimo vantaggio con due bei canestri, 20-11. A Senigallia servono oltre 6′ per segnare il primo canestro dal campo. Un gran gioco a due, ancora tra Novelli e Noemi Duca, vale il canestro più libero aggiuntivi della lunga rosanero, 26-15 con meno di quattro minuti da giocare. Una tripla di Pignieri e il successivo canestro di Novelli, dopo palla rubata direttamente dalla rimessa, segnano il rapidissimo parziale di 5-0 del 31-17 ed è ancora Pignieri, nel finale di frazione, a convertire a canestro un rimbalzo d’attacco per il 37-28 con cui si chiude il primo tempo. Una “tabellata” di Palmisano regala alla Ren-Auto il primo canestro della ripresa. Si sblocca Farinello con la tripla del 42-28. Le ospiti non riescono a trovare la via del canestro, nessun punto segnato in oltre metà quarto, a causa dell’asfissiante difesa della Ren-Auto che dall’altra parte, pur con qualche disattenzione qua e là, trova la via del canestro con buona continuità: 46-28 a 4’48” da giocare nel quarto. Con un 15-6 di parziale le rosanero mettono il turbo e chiudono la frazione sul 52-30. Ad inizio ultimo periodo la musica non cambia, perché l’Happy non abbassa l’intensità difensiva, rendendo difficile alle ospiti persino le rimesse. Borsetti, appena entrata, chiude con un pregevole gancio da tre metri la transizione del 58-32 e la partita, nonostante manchino ancora sei minuti, può dirsi virtualmente conclusa.

MATTEIPLAST – A.S.D. BASKET GIRLS 61 – 53

(22-13; 38-25; 54-45)

Progresso Bologna: Ferraro ne, Marchi 14, Ruggeri 4, Bernardini 2, Mini 7, Venturi ne, Tridello 1, Prisco 13, Bregu 3, Cadoni 9, Grandini 4, Mezzetti 4. All. Borghi.

Ancona: Pierdicca 8, D’Amico, Di Sario 17, Yusuf 12, Palmieri, Bolognini 11, Marinelli 2, Mandolesi, Lattanzi, Kudule 3, Borghetti. All. Castorina.

Partita dalle mille emozioni quella che si è svolta alla palestra Alutto: dopo la recente scomparsa del Presidente Civolani, le ragazze della Matteiplast sono scese di nuovo in campo, questa volta contro le forti ragazze del Basket Girls Ancona. Match particolare perché le ragazze sono state affiancate, per l’occasione, sugli spalti, da una buona parte delle storiche giocatrici del CIV, che hanno fatto la storia nei suoi ultimi anni di presidenza alla Libertas Bologna. La partita è iniziata con un minuto di silenzio in cui tutte le ragazze si sono abbracciate in un saluto simbolico e un ringraziamento dedicato al CIV.

Inizia il match con Marchi, Mini, Prisco, Tridello e Cadoni per la Matteiplast, mentre Ancona schiera Pierdicca, Di Sario, Yusuf, Bolognini e la lettone Kudule. L’avvio è tutto a marchio Progresso, che segna a ripetizione riuscendo a correre sui 28 metri e cercando di sfruttare le disattenzioni delle marchigiane su metà campo. Non ci mette molto, però, Ancona a rientrare grazie alla fisicità di Yusuf, che mette in difficoltà le esterne felsinee per tutta la gara, ed una Bolognini molto concreta nel finale di quarto, che si chiude per 22-13 a favore delle padrone di casa. Nel secondo periodo la musica non cambia e tutte e le ragazze entrate in campo dalla panchina per il Progresso non fanno rimpiangere il quintetto e mantengono alto il ritmo, andando all’intervallo lungo con un vantaggio in doppia cifra. Terzo quarto punto a punto, ma è Ancona a vincere il parziale trascinate da un indiavolata Di Sario (autrice di 17 Punti) ed un ottima Pierdicca, mentre per la Matteiplast rimane attaccata al parziale con un ottima Marchi (miglior realizzatrice di giornata) e una Cadoni concreta, che realizza oltre che nel pitturato, anche dall’arco dei 3 punti. Nella quarta e ultima frazione di gioco il ritmo cala, ma si può dire che nessuna delle due squadre ha mai mollato, tanto è che Ancona rientra fino al -6 a 3′ dalla fine, ma con una bomba di Alice Prisco, su un favoloso assist di Chiara Mini, si tornava a +9 e si chiudeva il match.

THUNDER BASKET – MAGIKA PALLACANESTRO 51 – 38

(16-4; 30-19; 37-26)

Matelica: Stronati, Franciolini 10, Zamparini 14, Baldelli 10, Bernardi 2, Ricciutelli 2, Zito 2, Sbai 5, Gargiulo, Ceccarelli, Pecchia, Michelini 6. All. Rapanotti.

OLIMPIA BK – LIBERTAS BK ROSA 54 – 59

(13-21; 21-39; 38-51)

Pesaro: Canossini, Gjinaj, Magi 8, Caiozzo 2, Cioppi, Paccapelo 6, Pentucci 13, Cecchini, Barulli 9, Benedetti 8, Cancellieri, Canestrari 8. All. Alexander.

Forlì: Tasevska 9, Atanasovska 9, Pieraccini 6, Valesin 15, Ronchi 6, Balestra 6, Pirazzini 3, Ragazzini 5. All. Montuschi.

CLASSIFICA

Progresso Bologna 10; BSL San Lazzaro, Basket Girls Ancona 8; Libertas Rosa Forlì 6; Olimpia Pesaro, Happy Basket Rimini, Thunder Matelica 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro 2.

Serie B/F, le Tigers Parma sono le padrone del Girone A!

SERIE B/F

GIRONE A

SCUOLA BASKET SAMOGGIA – CHEMCO 1974 26 – 57

(8-18; 11-39; 17-44)

Piumazzo: Reggiani, Cavallieri 2, Fregni, Palmieri G. 4, Ferrara 3, Rossi 9, Tugnoli 1, Alboni, Palmieri A , Gamberini, Raimondi, Varini 7. All. Roffi.

Puianello: Oppio 2, Ligabue J. 4, Montanari 9,Miari 4, Gervex 3, Pignagnoli 9, Martini 6, Graffagnino, Manzini14, Fontanili 2, Boiari 4. All. Ligabue A.

Crisi profonda per le Sisters di Piumazzo, che faticano a trovare ritmo  e mentalità. Con percentuali al tiro da “Halloween”, non riescono mai ad entrare in partita e ad impensierire le avversarie.

ACETUM – TIGERS BK ACADEMY 45 – 61

(21-16; 30-30; 38-40)

Cavezzo: Siligardi 8, Bocchi 3, Bassoli ne, Marchetti 7, Righini, Balboni 10, Brevini 10, Maini, Aligante, Calzolari ne, Bellodi 7. All. Carretti.

Tigers Parma: Podestà 8, Petrilli 8, Corsini 6, Accini 8, Rinaldi, Rizzi 9, Vaccari 15, Minari, Fatadey 3, Ghezzi, Vettori, Stefanini ne. All. Lopez.

ROBY PROFUMI B.C. VALTARESE – B.C. CLUB VAL D’ARDA Rinviata

MAGIK ROSA – LIBERTAS BASKET BOLOGNA 76 – 52

(21-14; 36-30; 57-39)

Magik Rosa Parma: Raggi 12, Lucca 11, Ferrari 11, Zambon 4, Aiello 19, Sandiano 3, Tringale 2, Zuin 10, Nuzzo 4, Ercoli ne. All. Gardellin.

Libertas Bologna: Grassi 16, Righi 2, Castelli Gia. 4, Graziani 6, Poletti 6, Benaduce 14, Castelli Gio., Simoncini 4, Gandolfi, Gamberini. All. Castelli A.

CLASSIFICA

Tigers Parma 10; Val d’Arda Fiorenzuola*, Cavezzo, Magik Rosa Parma, Puianello 6; Valtarese*, Finale Emilia 2; SBS Piumazzo, Libertas Bologna 0.

GIRONE B

LIBERTAS BASKET ROSA – REN-AUTO 94 – 89 dts

(17-21; 23-19; 18-17; 20-21; 16-11)

Libertas Forlì: Guidi, Janevska 5, Quercioli, Atanasovska 15, Valli, Pieraccini 25, Valensin 27, Ronchi 6, Ragazzini 7, Balestra 7, Bollini 2, Pirazzini. All. Montuschi.

HB Rimini: Novelli 6, Nanni, La Forgia 3, Vespignani 10, Duca E. 9, Pignieri 13, Duca N. 22, Palmisano 19, Renzi 5, Farinello 2, Borsetti, Lazzarini. All. Rossi.

Quintetto di partenza dell’Happy: Vespigani, Novelli, Palmisano, Renzi e Noemi Duca. Ben quattro le ex tra le rosanero, dato che le Duca sono in prestito proprio dalla Libertas e che sia Vespignani che Palmisano hanno indossato la casacca biancorossa. Il primo canestro dell’incontro lo segnano le padrone di casa, ma dopo un paio di azioni Noemi Duca pareggia, grazie ad un bel pick’n’roll con Novelli. E’ sempre su quest’ asse che la Ren-Auto costruisce il primo vantaggio, 4-6. Partita in grande equilibrio, con qualche errore di troppo dalla lunetta, forse figlio della temperatura non proprio confortevole. A metà quarto il tabellone dice 8-8. Ancora Noemi Duca con un bel gioco dal post porta avanti l’Happy, 8-10. Forlì impatta, ma prima Renzi, poi la nuova entrata Pignieri danno alle rosanero due possessi di vantaggio, 10-14 e poco dopo Vespignani segna il canestro del +6, 11-17. In questa fase è decisamente la Ren-Auto a fare la partita: gran gioco a due tra Eleonora Duca e Pignieri, 15-21 con meno di un minuto da giocare nel quarto. Negli ultimi 30″, l’Happy concede un paio di rimbalzi d’attacco e successivi viaggi in lunetta alla Libertas che, però, capitalizza il giusto. Si va al riposo sul 17-21. La Ren-Auto comincia alla grande il secondo quarto e con Palmisano ed Eleonora Duca trova il massimo vantaggio sul 18-25. La Libertas non ci sta e con un parziale di 7-0 impatta, 27-27, ma un gioco da tre punti di Palmisano riporta avanti l’Happy. A metà quarto sono sempre tre i punti tra le due squadre, 29-32. Partita molto intensa ed equilibrata: Forlì trova il vantaggio sul 37-36 a 3′ dalla pausa lunga. Le padrone di casa dispongono di parecchi viaggi in lunetta, cui la Ren-Auto risponde con un paio di canestri, l’ultimo di Renzi, che mantengono il punteggio in perfetta parità, 40-40 all’intervallo. Ad inizio secondo tempo la Libertas trova il massimo vantaggio con un gioco da tre punti, 45-42, ma Pignieri riduce subito le distanze. L’Happy si mette a difendere a zona e la mossa paga: ancora Pignieri per il nuovo vantaggio, 45-46. Fase di grande confusione con palloni buttati alle ortiche da una parte e dall’altra: ne esce meglio la Ren-Auto che con una tripla di Palmisano e un canestro di Noemi Duca trova il parziale di 5-0 per il 45-51. Uno splendido contropiede orchestrato da Vespignani e chiuso da Eleonora Duca vale il massimo vantaggio, +8 sul 47-55. Nonostante lo svantaggio, la Libertas è più lesta sui palloni vaganti e si riporta sotto, 52-55. Le padrone di casa trovano anche il pareggio sul 56-56, ma un libero di Noemi Duca concede alla Ren-Auto il minimo vantaggio. E’ ancora un rimbalzo offensivo concesso, però a dare alla Libertas il canestro del 58-57 in chiusura di quarto. Novelli con un libero pareggia ad inizio periodo, ma Forlì è più a fuoco e con due canestri consecutivi trova per la prima volta in partita due possessi di vantaggio, 62-58. I punti di margine diventano sei, prima che una tripla di Palmisano li dimezzi, 64-61. Anche quando difende meglio la Ren-Auto concede troppo a rimbalzo e Forlì in questa fase dalla lunetta non sbaglia. Nuovo massimo vantaggio Libertas sul 73-65. Un 4/4 ai liberi di Vespignani e Palmisano riavvicina le rosanero, 73-69. Un contropiede di forza di Pignieri rimette un solo punto tra le squadre, ma Forlì trova la pesantissima tripla del 76-72. Noemi Duca, con quattro punti consecutivi, riporta la Ren-Auto a -2 e le riminesi avrebbero anche il pallone del possibile vantaggio, ma lo sprecano e ridanno alle padrone di casa la possibilità di allungare; 0/2 dalla lunetta e veloce transizione Happy, che Novelli trasforma nel canestro del pareggio con un difficile tiro in reverse. Alla Libertas restano pochi secondi per provare il tiro vincente, che però va corto: supplementare! In avvio di overtime Forlì trova subito il pesantissimo parziale di 5-0 che consente l’allungo sull’83-78. Eleonora Duca segna un paio di canestri importanti, ma Forlì adesso sbaglia pochissimo dalla media e rimane sul +4, 87-83, a 1’30” dal termine. Sembra finita, ma la Ren-Auto non molla e con Noemi Duca e Vespignani torna a -1, 90-89. Ancora dalla lunetta Forlì trova il +3; l’Happy avrebbe la possibilità di cercare il tiro del pareggio, ma perde palla. La Libertas arrotonda ancora dalla lunetta e può così festeggiare.

MAGIKA PALLACANESTRO – PROGRESSO BASKET FEMM. 50 – 66

ELETTROMARKETING – THUNDER BASKET 79 – 36

(20-5; 41-15; 61-25)

San Lazzaro: Zarfaoui 12, Melchioni 6, Cappellotto 4, Colli 7, Talarico 22, Mantovani, Ghigi 4, Trombetti 7, Magliaro, Romagnoli 4, Zanetti 7, Viviani 6, All. Dalè.

Matelica: Stronati 1, Franciolini 6, Zamparini 5, Zito, Paffi 8, Ricciutelli 6, Baldelli 9, Sbai, Gargiulo, Ceccarelli 1, Bernardi. All. Rapanotti.

La BSL rialza subito la testa dopo il ko patito nel derby contro il Progresso e tra le mura amiche del PalaRodriguez, sconfigge con un perentorio 79-36 le Thunder Matelica, che arrivavano all’appuntamento dopo aver battuto Senigallia. La formazione di coach Dalè è stata protagonista di un’ottima serata sia a livello difensivo (basti pensare che Matelica nel primo quarto ha siglato soltanto cinque punti) sia a livello offensivo dovo sono state ben dieci le giocatrici biancoverdi a segnare soltanto un canestro.

Dopo un avvio decisamente contratto la BSL ha preso il sopravvento stringendo le maglie difensive e alzando i ritmi in attacco: dai canestri di Elisabetta Ghigi e Amina Zarfaoui è nato il primo break di 14-0 che fa subito scivolare la formazione marchigiana oltre la doppia cifra di svantaggio. Il punto esclamativo su un primo quarto decisamente positivo lo ha, però, messo Giulia Trombetti siglando in lunetta il 20-5. Da quel momento San Lazzaro ha sciolto le briglie, aprendo definitivamente la scatola difensiva avversaria con le triple di Viviani e Carla Talarico, che hanno fatto correre il tassametro del vantaggio fino al +26 di fine primo tempo, permettendo, poi, alla formazione biancoverde – che ha ricevuto un ottimo contributo anche dalle giocatrici più giovani del roster – di gestire senza patemi ritmi e punteggi per tutta la seconda metà di gara.

BASKET GIRLS – OLIMPIA BASKET 59 – 50

(19-8; 32-28; 43-37)

Ancona: Pierdicca 9, D’Amico, Di Sario 6, Yusuf 6, Koshanin 4, Palmieri, Bolognini 20, Marinelli 5, Mandolesi, Lattanzi, Kudule 9, Borghetti. All. Castorina.

Pesaro: Cioppi, Canossini 10, Gjinaj 2, Caiozzo, Benedetti 10, Magi 4, Paccapelo 5, Pentucci 4, Cecchini 7, Canestrari 7. All. Alexander.

CLASSIFICA

BSL San Lazzaro, Progresso Bologna, Basket Girls Ancona 8; Olimpia Pesaro, Libertas Rosa Forlì 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro, Happy Basket Rimini, Thunder Matelica 2.

Serie B/F, il fattore campo fa la differenza: sorridono Matteiplast e Val d’Arda!

SERIE B/F 4° Giornata

GIRONE A

BK CLUB VAL D’ARDA – MAGIK ROSA 70 – 59

(16-18; 40-31; 56-46)

Fiorenzuola: Sogni 4, Dettori 4, Periti 4, Zane 4, Bertoni 7, Bosio 2, Jolen 15, Patelli 19, Nonni, Rastelli, Rutigliani. All. Cavanna.

Magik Parma: Lucca 23, Nuzzo, Tringale 2, Ferrari 7, Aiello 11, Zuin 5, Zambon 11, Raggi, Sandiano ne, Ercoli ne. All. Gardellin.

TIGERS BK ACADEMY – BASKET FINALE 82 – 51

(27-12; 42-20; 61-34)

Tigers Parma: Podestà 2, Petrilli 4, Corsini 7, Accini 14, Rinaldi 6, Rizzi 13, Vaccari 18, Minari, Fatadey 2, Ghezzi 2, Vettori 12, Stefanini 2. All. Lopez.

Finale Emilia: Melloni 3, Bozzoli F., Sacchetti 6, Bertarello 1, Dinaro, Bergamini 6, Benedusi 11, Bozzoli C. 10. Pincella 14. All. Bregoli.

ACETUM – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 77 – 28

(21-5, 32-14, 56-18)

Cavezzo: Siligardi 6, Bocchi, Bassoli 5, Gasparetto, Marchetti 18, Righini, Balboni 9, Brevini 14, Maini 10, Aligante, Calzolari ne, Bellodi 15. All. Carretti

Piumazzo: Reggiani 2, Cavallieri 4, Fregni, Palmieri G. 2, Rossi 4, Montagna 2, Tugnoli 2, Calamosca 2, Palmieri A., Gamberini 2, Raimondi 6, Varini 2. All. Roffi.

CHEMCO 1974 – ROBY PROFUMI 69 – 55

(10-15; 27-26; 50-39)

Puianello: Oppo 2, Ligabue J. 15, Montanari 14, Miari, Gervex, Libri ne, Pignagnoli 7, Martini 6, Graffagnino, Manzini 16, Fontanili, Boiardi 9. All. Ligabue A.

Borgotaro: D’Ambros D., Bozzi 15, Montanari, Ferrari G. 2, Ferrari V., Gonzato 2, Cremona 11, Corti, D’Ambros C. 14, Diagne 8, Triani 3, Quagnese ne. All. Scanzani.

Non riesce l’impresa alla Roby Profumi. Le giovanissime ragazze di coach Scanzani hanno dovuto alzare bandiera bianca al cospetto di un più esperto Puianello, che si è imposto con il punteggio di 69 a 55 dopo una gara, soprattutto nella prima parte, molto equilibrata. La Roby Profumi ha dimostrato una costante crescita, già palesata contro Cavezzo, e questa è sicuramente la nota positiva. Se si aggiunge anche la prestazione positiva della rientrante Carola D’Ambros, 14 punti per lei al termine della gara, che lascia ben sperare per il proseguimento della stagione. E dire che la Roby Profumi ha dovuto affrontare la gara con le assenze di Vignali, Greta e Costanza Piscina ma le altre ragazze non hanno fatto rimpiangere le assenti.

Pronti, via e la Roby Profumi, con una scatenata Bozzi, allunga subito. Al primo suono di sirena le ragazze del presidente Delnevo guidano per 15 a 10. Puianello non ci sta e piano piano rientra in partita grazie alle ex Roby Profumi Montanari e Manzini. Si arriva all’intervallo lungo con le due squadre divise da un solo punto a favore delle padrone di casa. Come contro Cavezzo, nella giornata precedente, la Valtarese si blocca nel terzo periodo. Un parziale di 10 a 0 per le reggiane costituisce il break decisivo per l’esito della gara. Al termine del terzo periodo il punteggio recita 50 a 39 a favore di Puianello. La Roby Profumi, con Cremona e D’Ambros, tentano il recupero ma l’esperienza di Manzini permette alle padrone di casa di terminare l’incontro in vantaggio consegnando a Puianello la seconda vittoria di questo inizio campionato. Per la Valtarese, però, aumenta la consapevolezza di poter lottare sino alla fine per la salvezza in questo difficile campionato di serie B femminile.

CLASSIFICA

Tigers Parma 8; Val d’Arda Fiorenzuola, Cavezzo 6; Magik Rosa Parma, Puianello 4; Cavezzo, Valtarese, Finale Emilia 2; SBS Piumazzo, Libertas Bologna 0.

GIRONE B

LIBERTAS BASKET ROSA FORLI – A.S.D. BASKET GIRLS 56 – 75

(15-16; 26-35; 39-55)

Ancona: Pierdicca 18, Di Lizio, Yusuf 8, Koshanin 2, Palmieri 4, Bolognini 10, Marinelli 16, Mandolesi 3, Lattanzi 7, Gudule 8, Borghetti. All. Castorina.

MATTEIPLAST – BSL 61 – 58 d2ts

(14-13; 36-25; 41-31; 45-45; 50-50)

Progresso Bologna: Ferraro, Marchi 2, Mezzetti ne, Bernardini ne, Mini 14, Melloni 10, Tridello 8, Prisco 6, Bregu 2, Cadoni 17, Grandini 2, Venturi ne. All. Borghi.

San Lazzaro: Zarfaoui 2, Melchioni 8, Cappellotto 7, Mantovani ne, Colli 5, Talarico 26, Ghigi, Trombetti 5, Magliaro, Romagnoli 2, Zanetti 3, Viviani. All. Dalè.

Non sono mancate le emozioni in un match che era stato preventivato caldissimo e non ha disatteso le aspettative. Non sono stati sufficienti 40′ per decidere un match molto equilibrato e nemmeno un tempo supplementare, bensì 50 minuti, dove le ragazze di Coach Borghi hanno mantenuto maggiore lucidità rispetto alle avversarie e hanno portato a casa la vittoria.

Primi quarto equilibrato dove sia Progresso che Bsl si sono studiate e hanno risposto colpo su colpo dando vita ad un match frizzante e divertente. Il secondo quarto è stato tutto pro Matteiplast dove Chiara Mini (14 punti e 10 assist) e Cadoni (17 e 14 rimbalzi), su tutte, hanno fatto prevalere le loro qualità offensive e portato a +11 il vantaggio all’intervallo. Il rientro dagli spogliatoi è stato piuttosto soporifero per entrambe le formazioni dove hanno prevalso sicuramente le difese. Prisco e Tridello hanno sbloccato il tabellone per le padrone di casa, mentre un’ottima Melchioni e la solita Talarico hanno tenuto la Bsl in corsa per giocarsi l’ultimo quarto. L’ ultimo periodo è stato tutto per San Lazzaro che, con un parziale di 11-4, sono arrivate a 3″ dalla fine a -3 e palla in mano. Con poca lucidità la Matteiplast non spende il fallo e Talarico, da quasi metà campo, pareggia il match e porta la partita al supplementare. Non cambia la sinfonia nel primo overtime, dove si rimane punto a punto per quattro minuti. Un tiro libero di Bregu ed un palleggio arresto e tiro di Melloni portano il Progresso a +3 a pochi secondi dalla fine. Carla Talarico non ci sta e pur contro una buona difesa, tira fuori la sua classe e pareggia di nuovo il match con un altra bomba. Nel decisivo secondo supplementare sale in cattedra Chiara Mini che con due assist, prima per la bomba di Melloni (10 punti), poi per l’appoggio di Cadoni e 6 punti personali, chiude il match e regala i 2 punti che valgono il momentaneo primato alla Matteiplast.

THUNDER BASKET – MYCICERO BASKET 2000 48 – 42

(12-16; 25-21; 35-28)

Matelica: Bernardi 4, Stronati 5, Sbai, Zito, Baldelli 2, Ricciutelli 2, Gargiulo, Ceccarelli, Zamparini 9, Michelini 15, Paffi 6, Franciolini 5. All. Rapanotti.

Senigallia: Mengucci 2, Cattalani 2, Veroli, El Haiti 4, Sordi 22, Baracaglia, Vecchietti 2, Formica 2, Lazzari, Bonacci, Angeletti 8, Burini. All. Tonucci.

OLIMPIA BASKET PESARO – MAGIKA PALLACANESTRO 54 – 40

(8-15; 17-22; 42-27)

Pesaro: Cioppi, Canossini, Barulli 4, Gjinaj 2, Caiozzo, Benedetti, Magi 5, Paccapelo 18, Pentucci 9, Cecchini, Canestrari 10. All. Alexander.

Castel San Pietro: Venturoli, Aleotti, Zuffa, Lolli Ceroni 6, Panighi 3, Melandri 12, Roccato 11, Rubbi 2, Martines, D’Agnano 6, Negroni, Bassi. All. Martinelli.

CLASSIFICA

BSL San Lazzaro, Progresso Bologna, Basket Girls Ancona 6; Olimpia Pesaro 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro, Libertas Rosa Forlì, Happy Basket Rimini, Thunder Matelica 2.

Serie B/F, Bsl e Progresso si confermano imbattibili…

SERIE B/F 3° Giornata

GIRONE A

S.B.S. SISTERS – TIGERS BK ACADEMY 46 – 66

(13-18; 27-41; 37-59)

Piumazzo:  Reggiani 8,  Palmieri G. 5, Ferrara 5, Rossi 3, Calamosca 7, Alboni 3, Palmieri A., Gamberini ne, Romoli, Cattabiani 2, Raimondi 1, Varini 12. All. Roffi.

Tigers Parma: Podestà 6, Petrilli 4, Corsini 11, Accini 10, Rinaldi 4, Rizzi 5, Vaccari 7, Minari 4, Fatadey 4, Ghezzi 3, Vettori 8, Stefanini. All. Lopez.

STAFF – CHEMCO 1974 67 – 47

(15-17; 29-35; 54-46)

Magik RosaParma: Ercoli ne, Lucca 18, Raggi ne, Nuzzo, Tringale 5, Ferrari 12, Grisenti ne, Aiello 9, Zuin 6, Salsi ne, Zanbon 17, Sandiano. All. Gardellin.

Puianello: Oppo, Ligabue 6, Montanari 8, Miari ne, Dall’Asta 2, Libri ne, Pignagnoli 6, Martini ne, Graffagnino ne, Manzini 23, Fontanili, Boiardi 2. All. Ligabue.

ROBY PROFUMI – ACETUM 31 – 63

(10-14; 18-30; 23-54)

Borgo Val di Taro: Piscina G., Bozzi 4, Montanari, Ferrari G. 5, Ferrari V. 5, Gonzato 7, Cremona, Piscina C., Corti 6, D’Ambros 2, Diagne 2, Triani. All. Scanzani.

Cavezzo: Siligardi ne, Bocchi 2,  Bassoli 11, Gasparetto 4, Marchetti 6, Righini ne, Aligante 2, Balboni 6, Brevini 7, Maini 5, Calzolari ne, Bellodi 22. All. Carretti.

Nulla da fare per una volitiva Roby Profumi che dopo quaranta minuti di gioco ha dovuto alzare bandiera bianca contro Cavezzo. Una gara difficile già ancor prima di iniziare vista la forza delle modenesi ma le giovanissime bianco blu di coach Scanzani hanno provato, soprattutto nella prima parte, a tenere testa alle più quotate avversarie. L’incontro è terminato con il punteggio di 63 a 31 a favore delle modenesi anche se nella prima parte di gara la Roby Profumi ha tenuto il contatto con le avversarie. Nel prima frazione di gioco, conclusasi sul 14 a 10 per Cavezzo la Roby Profumi ha fatto vedere cose interessati. Peccato per alcuni canestri davvero semplici che non sono andati a segno e che avrebbero trasmesso fiducia alle giovani borgotaresi. Nel secondo periodo Cavezzo provava ad allungare con Bassoli e Bellodi, ma la Roby Profumi non mollava e grazie alle giovanissime Giaele Ferrari e Chiara Corti, entrambe del 2004, si mantenevano a contatto. E’ stata la terza frazione quella decisiva per segnare il match; un parziale di 24 a 5 a favore delle modenesi di fatto chiudeva la gara. Nell’ultima frazione era Veronica Ferrari, con 5 punti a fila, a provare a ricucire lo strappo ma ormai i giochi erano fatti e Cavezzo chiudeva la gara con il punteggio di 63 a 31 che però non rende merito alla prestazione della Roby Profumi che deve recriminare su troppi errori da sotto canestro che avrebbero limitato lo svantaggio in maniera significativa.

BASKET FINALE EMILIA – LIBERTAS BASKET BOLOGNA 51 – 40

(8-7; 22-24; 44-32)

Finale Emilia: Mantovani 2, Melloni, Malaguti 2, Bozzoli F. 9, Sacchetti 5, Bertarello 3, Molinari, Bergamini 6, Benedusi 4, Guerra 2, Bozzoli C 6, Pincella 12. All. Bregoli.

Libertas Bologna: Gamberini, Grassi 3, Gandolfi, Righi 6, Castelli 7, Benadduce 7, Mirrione, Grazian 7, Antonellini, Poletti 6, Simoncini 2, Castelli 2. All. Castelli.

Prima vittoria del Royal Basket Finale Emilia che al PalaLucaToni si impongono con il punteggio di 51-40. Per la prima volta le padrone di casa erano in 12 recuperando Malaguti e Bergamini, permanendo l’assenza di Todisco che si spera di recuperarla la prossima settimana. Quando la squadra è riuscita a muovere la palla e a costruire dei buoni tiri ha creato il divario tra le due squadre. 

CLASSIFICA


Tigers Parma 6; Val d’Arda Fiorenzuola, Cavezzo, Magik Rosa Parma 4; Puianello, Cavezzo, Valtarese, Finale Emilia 2; SBS Piumazzo, Libertas Bologna 0.

GIRONE B

MAGIKA PALLACANESTRO – LIBERTAS BK ROSA 54 – 72

Castel San Pietro: Bassi 2, Aleotti 20, Lolli Ceroni 13, Panighi 6, Melandri 5, Rubbi 5, D’Agnano 3, Roccato, Zuffa, Curti, Venturoli, Farnè ne. All. Martinelli

Forlì: Guidi ne, Tasevska 4, Atanosvska 10, Lolli, Pieraccini 15, Valansini 9, Ragazzini 11, Balestra 12, Bollini 8, Pinza ne, Pirazzini 3. All. Montuschi.

A.S.D. BASKET GIRLS – REN-AUTO 64 – 53

(17-14; 29-28; 48-39)

Ancona: Pierdicca 19, Di Lizio, Di Sario 7, Yusuf 9, Koshanin, Palmieri 2, Bolognini 20, Marinelli 5, Mandolesi, Lattanzi 2, Kudule, Borghetti. All. Castorina

HB Rimini: Novelli 12, Nanni, La Forgia 4, Vespignani 5, Duca E., Pignieri 9, Duca N. 10, Palmisano 4, Renzi 2, Farinello 7, Borsetti. All. Rossi.

Sul difficile campo delle Basket Girls, alla Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi – ancora assenti Vlahova e Re e con Palmisano acciaccata – sono fatali pochi minuti di blackout difensivo nella seconda metà del terzo quarto, perché Ancona indovini il micidiale parziale di 8-0, che finisce per decidere la partita.

Dalla palla a due e per 25′, infatti, il match si sviluppa sul filo dell’equilibrio, con le padrone di casa che si aggiudicano la prima frazione e la Ren-Auto che ribatte vincendo la seconda. All’intervallo le due squadre sono divise da un solo punto, 29-28. Il secondo tempo comincia sulla stessa falsa riga, finché, a pochi minuti dall’ultima pausa, le Basket Girls mettono un paio di pesantissime triple, approfittando di alcune amnesie difensive delle rosanero. È, come detto, il parziale che spacca la partita. Negli ultimi 10′ la Ren-Auto continua ad inseguire, resta lì, ma non trova la rimonta. Finisce 64-53.

MYCICERO – MATTEIPLAST 38 – 52

(16-17; 25-32; 31-36)

Senigallia : Catani, Mengucci 1, Cattalani 4, Veroli 1, El Haiti 8, Sordi 13, Baracaglia, Vecchietti, Formica 1, Lazzari, Angeletti 8, Sordoni 2. All. Tonucci.

Progresso Bologna: Ferraro 2, Marchi 1, Mezzetti, Bernardini 2, Vaccari, Melloni 6, Tridello 5, Prisco 14, Bregu 16, Cadoni 4, Grandini 2, Venturi. All. Borghi.

Seconda trasferta e seconda vittoria nella lunga trasferta di Senigallia. La formazione avversaria può vantare, oltre ad un nucleo di giovani ragazze reduci dall’ottima stagione passata, una leader esperta come Carola Sordi, lusso per la categoria ed altri 4 buoni innesti dalle società limitrofe. Ma veniamo al match; la Matteiplast si presenta ai nastri di partenza senza l’infortunata Francesca Papotti ed il capitano Chiara Mini, ma, forte di un roster piuttosto lungo, le ragazze di Coach Borghi non fanno sentire la mancanza e giocano un match solido in difesa, ma con qualche defaillance offensiva merito anche della buona difesa avversaria. L’avvio è tutto punto a punto ed in costante equilibrio fino a meta del secondo quarto dove le incursioni e il pressing a tutto campo di Angie Bregu (16 punti all’esordio in maglia Matteiplast) e la solita Alice Prisco (14p. e 21 di valutazione) portano la Matteiplast in vantaggio all’intervallo di sette lunghezze. Nei primi due quarti la difficoltà maggiore è stata sicuramente trovare equilibrio in difesa, cosi commenta Coach Borghi: “Carola Sordi ha messo in grossa difficoltà le nostre ragazze realizzando e facendo segnare le compagne, pur avendo in settimana preparato la partita con attenzione, la maggiore esperienza ha avuto la meglio, ma nel secondo tempo siamo riusciti ad aumentare il ritmo e abbiamo preso coscienza dei nostri mezzi difensivi, grazie a questo abbiamo tenute Senigallia a 13 punti“. Il terzo quarto si è giocato alla alla pari: pur avendo stretto le maglie in difesa, l’attacco ha tentennato e le percentuali sono state piuttosto basse. Durante l’ultimo quarto, la Matteiplast, grazie ad una maggiore rotazione rispetto alla squadra avversaria, è riuscita a mantenere il ritmo e ad aumentare il vantaggio fino al +14 finale.

B.S.L. – OLIMPIA BASKET 72 – 39

(20-22; 40-31; 57-33)

San Lazzaro: Melchioni 5, Cappellotto 18, Colli 9, Talarico 10, Ghigi ne, Trombetti 11, Magliaro 3, Romagnoli, Zanetti 7, Viviani 9. All. Dalè..

Pesaro: Cioppi ne, Canossini 2, Barulli, Gjinaj, Chiosso, Benedetti 16, Magi 4, Paccapelo 6, Pentucci 7, Cecchini, Canestrari 4. All. Alexander.

Non conosce battute d’arresto l’ottimo avvio di stagione della BSL Elettromarketing, che ha calato il tris battendo l’Olimpia Pesaro con un netto 72-39 e centrando la terza vittoria in altrettante gare disputate. Protagonista indiscussa di questo successo è stata senza dubbio la difesa biancoverde che ha concesso alla formazione marchigiana soltanto 8 punti in tutto il secondo tempo. Coach Dalè ha trovato, però, ottime risposte da tutte le componenti del roster anche in attacco e in particolare da Alice Cappellotto, che ha chiuso con la palma di top scorer e un bottino di 18 punti.

La partenza biancoverde è stata però tutt’altro che agevole. Sorretta offensivamente da Benedetti, infatti Pesaro, ha messo la freccia del sorpasso sul 12-14 ed è poi riuscita a conservare il possesso di vantaggio fino al suono della prima sirena (20-22). Le cose sono cambiate radicalmente nella seconda porzione di gara quando, dopo l’ormai consueta strigliata di coach Dalè, la difesa della BSL ha iniziato a chiudere gli spazi in modo corretto e a dare fiducia anche all’attacco, trascinato dalle stilettate dalla lunga di Viviani e dai punti di Melchioni e Trombetti fino al 40-31 di fine primo tempo. Al rientro dagli spogliatoi è poi arrivata la spallata decisiva della truppa biancoverde che, sfruttando la freschezza di Alice Cappellotto ha aumentato i giri del motore dispiegandosi in transizione e piazzando un 15-0 che ha fatto sprofondare a -24 Pesaro e ha fatto partire con largo anticipo i titoli di coda del match.

CLASSIFICA

BSL San Lazzaro 6; Progresso Bologna, Basket Girls Ancona 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro, Olimpia Pesaro, Libertas Rosa Forlì, Happy Basket Rimini 2; Thunder Matelica 0.

Serie B, Cavezzo e Bsl fanno già la voce grossa. Bene anche Tigers e Val d’Arda

SERIE B/F 2° Giornata

GIRONE A

BK CLUB VAL D’ARDA – BASKET FINALE EMILIA 68 – 38

(11-13; 33-26; 57-34)

Fiorenzuola: Sogni 9, Periti 8, Bertoni 10, Dettori 14, Zane 10, Patelli, Bosio 6, Bortolotti ne, Yamblè 9, Nonni 2, Rastelli, Rutigliani. All. Cavanna.

ACETUM – STAFF 64 – 33

(4-5; 27-13; 44-27)

Cavezzo: Siligardi 11, Bocchi 5, Bassoli 7, Gasparetto 2, Marchetti 10, Righini ne, Balboni 3, Brevini 11, Maini 5, Calzolari ne, Bellodi 10. All. Carretti.

Magik Parma: Ercoli ne, Lucca 5, Raggi 2, Nuzzo 1, Ferrari 8, Aiello 4, Zuin 5, Salsi ne, Zambon 8, Sandiano. All. Gardellin.

SBS SISTERS – ROBY PROFUMI 2000 54 – 63

(15-18; 28-29; 42-52)

Piumazzo:  Reggiani 2,  Palmieri G. 13, Fregni, Ferrara 4, Rossi 11, Montagna, Tugnoli 2, Calamosca 3, Palmieri A., Cattabiani ne, Raimondi 6, Varini 13. All. Roffi.

Borgo Val di Taro: Piscina G., Bozzi 20, Ferrari G. 6, Ferrari V., Gonzato 15, Cremona, Piscina C. 3, Corti 5, Diagne 10, Triani 4, Quagnese. All. Scanzani.

LIB. BASKET BOLOGNA – TIGERS PARMA BK ACADEMY 47 -72

CLASSIFICA

Val d’Arda Fiorenzuola, Tigers Parma 4; Magik Rosa Parma, Puianello, Cavezzo, Valtarese 2; SBS Piumazzo, Finale Emilia, Libertas Bologna 0.

GIRONE B

A.S.D. BASKET GIRLS – MAGIKA PALLACANESTRO 68 – 65

(17-19; 35-36; 57-48)

Ancona: Pierdicca 8, Di Lizio, Di Sario 7, Yusuf 7, Koshanin 2, Palmieri 4, Bolognini 16, Marinelli 17, Mandolesi, Lattanzi 2, Kudule 3, Borghetti. All. Castorina.

Castel San Pietro: Venturoli, Aleotti 10, Zuffa 2, Lolli Ceroni 14, Panighi 5, Melandri 4, Roccato 5, Rubbi 4, Martines 1, D’Agnano 20, Curti, Bassi. All. Martinelli.

LIBERTAS BASKET ROSA – B.S.L. 46 – 69

(7-15; 17-35; 29-50)

Libertas Rosa Forlì: Guidi, Tasevska 2, Atanasovska 14, Bagnoli, Bernabè ne, Valli ne, Pieraccini 9, Valensin 2, Ragazzini 4, Balestra 7, Maltoni, Bollini 8. All. Montuschi.

San Lazzaro: Zarfaoui 8, Melchioni 8, Cappellotto 6, Colli 2, Talarico 16, Trombetti 2, Magliaro 6, Romagnoli 3, Zanetti 16, Viviani 2. All. Dalè.

REN-AUTO – THUNDER BASKET 56 – 45

(8-14; 25-24; 42-32)

HB Rimini: Novelli 11, Nanni, La Forgia ne, Vespignani 21, Duca E. 4, Duca N., Palmisano 4, Renzi 8, Farinello, Borsetti 2, Tiraferri 6, Girelli. All. Rossi.

Matelica: Bernardi 4, Stronati 2, Sbai 1, Zito, Baldelli 7, Ricciutelli 3, Pecchia 1, Gargiulo, Ceccarelli, Michelini 14, Franciolini 13. All. Rapanotti.

La Ren-Auto parte con un  quintetto composto da Novelli, Vespignani, Palmisano e le gemelle Duca. Il primo canestro dell’incontro lo segna capitan Novelli ed è una tripla, Vespignani aggiunge due punti in penetrazione e l’Happy trova così il primo parziale, 5-0. Matelica, una squadra molto fisica che si appoggia con continuità al proprio centro, ricuce, approfittando di un paio di errori su conclusioni ben costruite dalle rosanero, e ribalta il punteggio: 5-7 a 6’20” dal primo mini-intervallo, con l’Happy già in bonus. La difesa dura e arcigna delle marchigiane produce frutto, perché la Ren-Auto sbatte ripetutamente contro il muro ospite senza riuscire a trovare canestri su azione: a fine primo quarto Matelica è avanti di 6 sull’8-14. Le ospiti allungano ulteriormente in avvio di seconda frazione, ma ancora Vespignani, da tre punti, e Novelli, 2/2 dalla lunetta, riavvicinano la Ren-Auto, 13-16 con 8’10” da giocare nel primo tempo. E’ una fase molto intensa e fisica, ne risente la lucidità in attacco con tanti errori da una parte e dall’altra e l’Happy comincia ad avere problemi di falli con Novelli e Noemi Duca entrambe gravate di tre penalità. Ciò nonostante le rosanero rientrano definitivamente impartita grazie ad una tripla di Eleonora Dica che impatta sul 20-20 a 3’39” dalla pausa lunga. La Ren-Auto ha un altro piglio difensivo e da una palla recuperata nasce il contropiede che consente a Palmisano di segnare il nuovo vantaggio, 22-20. Coach Rossi manda in campo Girelli e Tiraferri, e così, considerando che La Forgia è in panchina per onor di firma, tutte le undici giocatrici disponibili toccano il parquet nel primo tempo. A meno di un minuto dalla fine del primo tempo Matelica torna avanti, ma tre liberi di Vespignani permettono al’Happy di andare al riposo sul 25-24. Il primo canestro del secondo tempo è una tripla della 2004 Tiraferri, prima marcatura senior per lei e primo allungo della Ren-Auto. La difesa delle rosanero è indiavolata con Vespignani e Novelli a chiudere tutto davanti e le lunghe, Renzi e Borsetti su tutte, a fare “legna” dietro. In attacco ci pensano ancora Vespignani dalla lunetta e Novelli da tre a regalare alla Ren-Auto il massimo vantaggio, 36-28 a 3’30” dall’ultima pausa. Partita durissima, grande intensità fisica e molti contatti. A meno di un minuto dal termine del terzo quarto arriva la giocata più bella della partita: Farinello in post anticipa la lunga avversaria e ruba palla, ne nasce una transizione spinta da Novelli, che serve Vespignani che mette una gran tripla, 39-31. Ancora Tiraferri da tre fissa il massimo vantaggio, 42-31. Matelica mette un libero per il 42-32 su cui si chiude il terzo periodo. La partita è ancora lunga e infatti, in avvio di quarta frazione, le ospiti si rifanno decisamente sotto con un parziale di 8-0, 42-40. E’ una rimonta che stenderebbe un toro, ma non la Ren-Auto, che si rimette in moto e resta davanti con un canestro di Renzi. Il conteggio dei falli comincia a farsi pesante: prima esce per 5 penalità Noemi Duca, poi la gemella Eleonora che al quarto fallo vede sommarsi un tecnico per proteste. Matelica però gestisce il “regalo” nel peggiore dei modi: errore dalla lunetta e sulla rimessa nuovo errore al tiro e transizione concessa a Novelli che serve a Renzi l’assist per il 48-42. Novelli poi ruba anche palla, subisce un antisportivo e fa 1/2 dalla lunetta: 49-42 a 5’17” dalla fine. Bel gesto di coach Rossi che nell’azione successiva restituisce alle ospiti una rimessa che gli arbitri avevano erroneamente assegnato all’Happy. La galanteria non ha effetti sull’inerzia che rimane saldamente a favore della Re-Auto: ancora una devastante Vespignani segna da due e poi da tre per il massimo vantaggio, 54-42 a 4′ dalla fine. E’ l’uno-due che chiude di fatto la partita, perché le rosanero non vacillano e restano in controllo fino alla sirena: finisce 56-45 ed è una vittoria storica perché è la prima dell’Happy Basket in Serie B!

OLIMPIA BK – MYCICERO BK 2000 51 – 47

(15-9; 24-15; 42-33)

Pesaro: Cioppi, Canossini 5, Cecchini 2, Barulli 2, Caiozzo 2, Gjinaj 7, Benedetti 9, Magi 5, Paccapelo 2, Pentucci 7, Canestrari 10. All. Alexander.

Senigallia: Mengucci, Catalani 4, Veroli, El Haisi 6, Sordi 27, Baracaglia 2, Vecchietti 2, Formica, Lazzari, Bonacci, Angeletti 6, Sordoni. All. Tonucci.

CLASSIFICA

BSL San Lazzaro 4; Progresso Bologna, BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro, Olimpia Pesaro, Basket Girls Ancona, Happy Basket Rimini 2; Thunder Matelica, Libertas Rosa Forlì 0.

Serie B/F, il primo big-match se lo aggiudica la Bsl

SERIE B 1° Giornata

GIRONE A

STAFF – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 66 – 39

(18-13; 37-20; 56-32)

Magik Parma: Ercoli ne, Lucca 19, Raggi 6, Nuzzo, Ferrari 11, Aiello 11, Zuin 3, Salsi, Zambon 16, Sandiano. All. Gardellin.

Castelfranco: Reggiani 2, Palmicri 9, Fregni, Ferrara 5, Rossi 1, Montagna 4, Tugnoli 6, Calamosca 7, Alboni, Palmieri, Romoli, Varini 5. All. Roffi.

BASKET FINALE EMILIA – CHEMCO 1974 46 – 54

(17-13; 24-30; 34-43)

Finale Emilia: Benedusi 13, Bozzoli C. 5, Bozzoli F. 2, Pincella 14, Sacchetti 8, Guerra 2, Bertarello 2. All. Bregoli.

Puianello: Oppo 2, Ligabue J. 8, Montanari 10, Miari 3, Pignagnoli 9, Martini 7, Manzini 13, Boiardi 2. All. Ligabue A.

BK CLUB VALTARESE 2000 – TIGERS PR BK ACADEMY 32 – 81

Inizia con una preventivabile sconfitta il campionato per la Roby Profumi. Contro le più esperte a maggiormente attrezzate Tigers Parma, le giovanissime ragazze di Scanzani hanno dovuto alzare bandiera bianca e la gara è terminata con il punteggio di 81 a 32 per le ducali. Una gara subito in salita per le borgotaresi che già nella prima frazione hanno dovuto subire la maggior fisicità delle parmigiane. E’ anche da ricordare che la formazione di coach Lopez è stata costruita per tenare la salita in A2, mentre la Roby Profumi, squadra molto giovane, dovrà lottare sino all’ultimo per conquistare la salvezza. Dato sintomatico è l’esordio per la squadra ospite di Stefanini, anno 2001, mentre nelle fila della Roby Profumi erano presenti in campo atlete che vanno dal 2000 sino a due ragazze del 2004. Positiva è stata la reazione della Roby Profumi nella seconda frazione di gioco dove il parziale ha visto un punteggio in equilibrio. Nella seconda parte della gara le Tigers hanno consolidato il vantaggio mentre nella Roby Profumi buone risposte sono arrivate dalla rientrate Bozzi, dopo l’intervento al ginocchio di inizio settembre, e l’esordio delle due giovani, anno 2004, Ferrari Giaele e Corti Chiara.

LIBERTAS BASKET BOLOGNA – BK CLUB VAL D’ARDA 39 – 67

(14-14; 18-35; 26-56)

Fiorenzuola: Sogni 11, Periti 6, Patelli 13, Bertoni 7, Rastelli 1, Rutigliano 2, Zane 6, Jamble 9, Dettori 10, Nonni 2. All. Cavanna.

CLASSIFICA

Val d’Arda Fiorenzuola, Tigers Parma, Magik Rosa Parma, Puianello 2; Cavezzo, SBS Castelfranco, Finale Emilia, Libertas Bologna, Valtarese 0.

GIRONE B

B.S.L. – A.S.D. BASKET GIRLS 66 – 58

(19-16; 32-29; 47-51)

San Lazzaro: Zarfaoui 7, Melchioni, Cappellotto 8, Colli, Talarico 11, Ghigi, Trombetti 20, Magliaro 2, Romagnoli, Zanetti 16, Viviani. All. Dalè.

Ancona: Pierdicca 8, Ruggeri, Yosuf 2, Koshanin, Palmieri 2, Bolognini 24, Marinelli, Mandolesi, Lattanzi 8, Kudule 14, Borghetti ne. All. Castorina.

Comincia con una vittoria di importante peso specifico la stagione delle ragazze della prima squadra della BSL San Lazzaro Elettromarketing-Nuti Group che, davanti ad un PalaRodriguez delle grandi occasioni, hanno sconfitto 64-58 una formazione quotata come quella delle Basket Girls Ancona. Un finale thrilling vista la lunga disquisizione finale per il canestro finale di Amina Zarfaoui, autrice del possibile 66-58, poi non convalidato. Dettagli che non cancellano quanto di buono fatto dalla formazione di Paolo Dalè che ha saputo soffrire e compattarsi nei momenti chiave della gara e che ha trovato risposte molto importanti nelle giocatrici più giovani del roster come Alice Cappellotto (8 punti) e Sara Zanetti (16 punti) – lanciate in quintetto – ma anche dalle giocatrici più esperte come Giulia Trombetti (20 punti) che nel finale è stata determinante.

Dopo un inizio in salita la BSL è riuscita  parzialmente a sbloccarsi e a chiudere in crescendo un primo quarto suggellato dal canestro allo scadere di Carla Talarico per il +3 biancoverde (19-16). Il canovaccio del secondo quarto resta sostanzialmente invariato: la partita è tirata e Ancona perde temporaneamente Yusuf per il terzo personale commesso. Un assenza di cui la BSL approfitta riuscendo a mantenere invariato il vantaggio fino alla pausa lunga (32-29). Al rientro in campo arriva però il cambio di passo del Basket Ancona che, dopo essere finito a -6 (37-31), trascinato dalle giocate di Irene Bolognini (14 punti nella frazione) ribalta la situazione e si porta addirittura a +5 (51-46) pochi istanti prima della terza sirena. La BSl ha però avuto il merito di non mollare e di ricucire prontamente lo strappo grazie a Talarico e Cappellotto che hanno poi lanciato la lunga volata finale in cui Giulia Trombetti ha firmato le giocate chiave. 

MYCICERO – LIBERTAS BK ROSA 66 – 53

(23-8; 38-22; 48-36)

Senigallia: Cattalani 9, Veroli 2, El Haiti 10, Sordi 16, Baracaglia ne, Vecchietti 2, Formica 7, Lazzari 2, Bonacci 2, Angeletti 16. All. Tonucci.

Forlì: Guidi, Valesin 21, Ragazzini 5, Pieraccini 6, Bollini 4, Tasevska 5, Balestra 4, Bagnoli 2, Valli ne, Atanosovska 6, Mantini ne. All. Montuschi.

MAGIKA PALLACANESTRO – RENAUTO 69 – 68

Castel San Pietro: Bassi, Venturoli 2, Ubbiali ne, Aleotti 16, Zuffa 2, Lolli Ceroni 21, Panighi 5, Melandri 6, Roccato 3, Rubbi 2, D’Agnano 11, Negroni ne. All. Martinelli.

HB Rimini: Novelli 1, Nanni, Vespignani 14, Duca E. 10, Pignieri 3, Duca N. 11, Palmisano 24, Renzi 1, Farinello 4, Borsetti ne, Girelli ne. All. Rossi.

All’esordio in Serie B, la Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi può recriminare solo su se stessa per una prima parte di gara insufficiente che, alla fine, risulta decisiva.

Le rosanero partono con un quintetto composto da Vespignani, Novelli, Palmisano ed Eleonora e Noemi Duca. Indisponibili Re, Lazzarini, La Forgia e Vlahova, tutte da valutare in vista del match casalingo di sabato prossimo. A Castel San Pietro, come anticipato, sono i primi 15’ a decidere la gara: l’Happy infatti sbaglia molto in attacco e soprattutto concede troppo in difesa. Le padrone di casa si mettono subito a zona 2-3 e piazzano così un break che le porta anche sul +16. Negli ultimi 5’ del primo tempo la Ren-Auto entra finalmente in partita e rosicchia un paio di possessi per il 42-31 con cui si va al riposo lungo. Nella ripresa cambia tutto, non tanto in attacco – 3/30 da tre alla fine per l’Happy nonostante conclusioni ben costruite – quanto in difesa, con le riminesi finalmente intense ed attente. La Ren-Auto rimonta punto dopo punto e si porta addirittura avanti, seppur col minimo scarto: negli ultimi minuti, però, è la maggior esperienza delle padrone di casa ad avere la meglio. Castel S.Pietro si affida alle proprie migliori giocatrici e trova canestri difficili, approfittando anche di alcuni falli non ben spesi dalle rosanero negli ultimi 3’. Col punteggio in parità l’Happy costruisce bene il tiro della vittoria, ma la palla non entra e sul fronte opposto le emiliane trovano l’1/2 dalla lunetta che vale il referto rosa. Finisce 69-68.

THUNDER BASKET – MATTEIPLAST 48 – 74

(17-22; 21-35; 37-58)

Matelica: Michelini 15, Franciolini 8, Paffi 6, Baldelli 9, Ricciutelli 2, Stronati 3, Sbai 3, Zito 1, Ceccarelli, Bernardi 1, Gargiulo. All. Rapanotti.

Bologna: Mezzetti 2, Marchi 4, Papotti, Bernardini, Cadoni 16, Vaccari 3, Ferraro 2, Tridello 13, Mini 6, Prisco 10, Grandini 9, Melloni 9. All. Borghi.

Esordio quasi perfetto per le giovani ragazze del Basket Progresso che, su un campo molto insidioso e una lunga trasferta in quel di Matelica, giocano una partita solida, senza paura, dettando i ritmi sia in attacco che in difesa per tutti e quaranta i minuti. Primo quarto molto combattuto dove entrambe le squadre giocano a viso aperto e terminano con un punteggio altissimo 17-22 per la Matteiplast. Nel secondo quarto la difesa felsinea stringe le maniche e permette solamente 4 punti a Matelica realizzandone 13 in fase offensiva e portando il vantaggio all’intervallo sul +14. Nel terzo e quarto periodo la Matteiplast allunga sino al +21, gestito aumentando grazie ad una continua pressione difensiva che per tutti e 40 i minuti è stata il leitmotiv delle bolognesi fino al termine della gara sul risultato di 48-76. Da segnalare il rientro al Basket giocato di Chiara Mini che si conferma una certezza in regia, dettando tempi e ritmi ad una squadra giovanissima che sta giorno dopo giorno crescendo sempre più.

CLASSIFICA

Progresso Bologna, BSL San Lazzaro, BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro 2; Olimpia Pesaro, Thunder Matelica, Basket Girls Ancona, Happy Basket Rimini, Libertas Rosa Forlì 0.

A2 Femminile, Matteiplast promossa e adesso tocca alla città di Bologna…

SERIE A2 FEMMINILE

ECODENT – MATTEIPLAST 68 – 72

(22-22; 41-35; 60-54)

Alpo Villafranca: Pertile 12, Vespignani 5, Dell’Olio 8, Galbiati 10, Zanella ne, Baciga ne, Scarsi 8, Zampieri 14, Pastore ne, Ramò 11, Cecili, De Rossi ne. All. Soave.

Progresso Bologna: D’Alie 19, Cordisco 1, Tassinari 6, Dall’Aglio, Storer 3, Tava 16, Meroni 4, Tridello ne, Prisco ne, Grandini ne, Nannucci 15, Rosier 8. All. Giroldi.

La Matteiplast, a distanza di 2 anni, torna in A1 e lo fa al termine di una bellissima rimonta. E adesso tocca alla città di Bologna permettere a questo gruppo di ragazze di disputare la serie che meritano.

In un inizio di gara confusionario, le motivazioni fanno la differenza: numerosi gli errori, che portano le veronesi sul possesso di vantaggio con Ramò, salvo poi chinare il capo di fronte alla tripla di D’Alie per il contro sorpasso bolognese. Tira e molla sul parquet: Zampieri trascina le sue con cinque punti, Bologna strappa con Nannucci, Rosier e D’Alie, per un parziale di 2-8 che costringe al timeout la panchina veneta. Il finale di quarto è incandescente: Bologna spreca in attacco, Alpo accorcia fino a pareggiare allo scadere con una tripla di Scarsi, chiudendo i primi 10’ sul 22-22. Sfida fisica e di nervi, ma non solo. La manovra offensiva delle veronesi viene gestita per creare accoppiamenti favorevoli alle tiratrici, utilizzando blocchi sul perimetro per creare conseguenti spazi alle lunghe nei tagli a canestro. Bologna al contempo fatica a costruire in avanti, affidandosi al tiro da tre, rivelatosi poi non redditizio come sperato. Al rientro sul parquet Galbiati si mette in proprio, firmando con due triple il +4, vanificate in un amen da D’Alie e Tava. Succede tutto negli ultimi tre minuti di quarto: Pertile, Scarsi e Vespignani tracciano il solco, la Progresso fatica a stare al passo e dai liberi Ramò fa 2/2, mandando Alpo all’intervallo sul +6 (41-35). Al terzo giro di boa è blackout Bologna: Pertile brucia la retina due volte dall’arco, regalando la doppia cifra di vantaggio a Villafranca, che vola in un amen sul +19 con Zampieri e Vespignani. Polveri bagnate da ambo le parti, ma il digiuno realizzativo viene spezzato da Nannucci, dopo quasi tre giri d’orologio, con la specialità della casa, un tiro dalla distanza che trova solo cotone. La play bolognese e Tava si caricano la squadra sulle spalle: sono loro le quattro realizzazioni che ricuciono lo strappo, suggellate dai due liberi di Rosier per il 60-54 all’ingresso dell’ultimo quarto. Esplode il PalaSammontana all’alba degli ultimi dieci minuti: Tava inventa sotto le plance, D’Alie finalizza in contropiede, Nannucci insacca dal perimetro ed è pareggio Bologna! Ma non è finita: Villafranca accusa il colpo, perdendo lucidità in attacco, ne approfitta Tava che dalla linea dei tre punti confeziona il contro sorpasso. Spezza l’incantesimo felsineo Ramò, ritrovando la via del canestro dopo quattro minuti e mezzo d’astinenza. La Matteiplast ha più benzina nel motore e si vede: uno-due mortifero Tassinari-D’Alie per volare a +8 e costringere le venete al timeout. Dell’Olio, Pertile e Zampieri provano a rovinare la festa alle biancoblù, ma è tutto vano: finisce 68-72 ed è Serie A per Bologna!

Serie A2, la Matteiplast “pareggia” ed affronterà Villafranca nello spareggio-promozione

SERIE A2/NORD FINALE Gara2

BASKET COSTA X L’UNICEF – ECODENT VILLAFRANCA 81 – 77

SERIE A2/SUD FINALE Gara2

MATTEIPLAST – ANDROS 65 – 65

(23-28; 28-42; 41-55)

Progresso Bologna: D’Alie 8, Tassinari 19, Tava 5, Meroni 9, Nannucci 14, Cordisco 3, Dall’Aglio 2, Storer 4, Rosier 1, Prisco ne, Tridello ne. All. Giroldi.

Palermo: Russo 11, Cupido 12, Miccio 14, Verona 4, Vandenberg 8, Manzotti 5, Novati, Cutrupi, Casiglia ne, Verona 11. All. Coppa.

Un’ottima prestazione, l’ennesima, di Palermo che strappa un pareggio al CSB (65-65) e grazie al +21 dell’andata, conquista la promozione nella massima serie. Nonostante il buon avvio di partita e lo spirito che era sembrato essere quello giusto per sperare nella difficile “remuntada”, Bologna ha dovuto fronteggiare una Palermo che ancora una volta ha sbagliato pochissimo e punito quasi sempre. Nel finale, la reazione d’orgoglio delle padrone di casa è strappalacrime e dopo 40’ in svantaggio la Matteiplast chiude nel migliore dei modi. Bologna sfiderà dunque Alpo Villafranca. Sabato, ad Empoli, dovrebbe esserci lo spareggio, ma si attende conferma.

Palla a due vinta da Bologna e dopo neanche cinque secondi arriva la tripla di Nannucci che vuole subito mettere le cose in chiaro. Russo appoggia da sotto per accorciare, ma ancora la 55 biancoblù realizza dall’arco. Miccio si sblocca da sotto, Tassinari si aggiunge alla fiera del tiro da tre punti e sempre Miccio punisce, anche se questa volta dai 6.75 metri. Nonostante l’ottima partenza della squadra di casa, il lay-up di Vandenberg consente alle siciliane di sorpassare (11-14). Tassinari in arresto e tiro dalla media fa -1, ma Cupido mette nuovamente due possessi di distanza (13-17). I ritmi di gioco sono altissimi e ne giova maggiorente Palermo che capitalizza numerose occasioni in transizione. Primo quarto dal punteggio altissimo, si chiude 23-28, con la preghiera di Tava sulla sirena che esce di un soffio. Polveri un po’ bagnate ad inizio seconda frazione, con le due squadre che adesso tirano con percentuali più “umane”. Momento di black-out per Bologna che non realizza per due minuti, ma la difesa Bolognese fa sì che Palermo non allarghi la forbice. Una buona notizia e una cattiva per coach Giroldi: la prima è che senza Vandenberg sul parquet le sue ragazze posso giocare maggiormente nel pitturato e la seconda sono i 3 falli di D’Alie dopo soli 13’ dalla palla a due. Ancora una volta la Matteiplast spegne la luce in attacco, ma questa volta l’Andros ne approfitta portandosi in doppia cifra di vantaggio 28-42 (5-14 di parziale). Le gambe pesanti iniziano a farsi sentire per tutte e due le squadre e il vantaggio che la squadra di Coppa si è procurata sembra essere insormontabile per Bologna, che comincia a trovare qualche punto anche da D’Alie. Si tira male, si segna poco: a 3’ dalla terza sirena il tabellone dice 38-52. Termina 41-55 il penultimo quarto. Oramai non c’è più partita al CSB, la “remuntada” è pressoché impossibile e i secondi continuano a scorrere inesorabilmente. Palermo è sempre più vicina alla promozione, più che meritata. Reazione d’orgoglio di Bologna che continua a lottare fino all’ultimo, mostrando grande carattere, e la formazione di Giroldi torna sotto di 7 lunghezze (52-59) a poco più di quattro giri di orologio dalla sirena finale. Ancora una volta le biancoblù tornano a contatto, questa volta arrivano con il fiato sul collo di Palermo e a 42” dal termine è 62-64. Nannucci si prende la responsabilità e manda a bersaglio la tripla del sorpasso. Miccio, dalla lunetta, segna un solo libero, finisce in parità 65-65.

A2, nella prima finale, Palermo ipoteca la promozione, sabato il ritorno a Bologna

SERIE A2/NORD FINALE Gara1

ECODENT VILLAFRANCA – BASKET COSTA X L’UNICEF 67 – 65

SERIE A2/SUD FINALE Gara1

ANDROS BASKET – MATTEIPLAST 81 – 60

(21-13; 38-25; 58-41)

Palermo: Russo 18, Cupido 21, Miccio 10, Vandenberg 6, Verona M. 8, Manzotti 2, Novati 1, Cutrupi, Casiglia ne, Caliò ne, Gioè ne, Verona C. 15. All. Coppa.

Progresso Bologna: D’Alie 15, Tassinari 11, Tava 18, Meroni, Nannucci 7, Cordisco, Storer 3, Rosier 6, Dall’Aglio, Grandini ne. All. Giroldi.

    

1 2 3 23