Category Archives: Regionali

C.S.- L’ala Muzzi approda agli Aviators Lugo

Con l’arrivo a Lugo di Tommaso Muzzi, potremmo dire che il roster per la prossima stagione sia fortemente  definito per gli Aviators e queste infatti le parole del coach Alessandro Tumidei: “Tommaso va ricoprire un ruolo molto importante nella struttura che abbiamo pensato per il prossimo anno con le sue caratteristiche di atletismo e solidità, ragazzo che mi darà garanzie anche a livello difensivo e che andrà a completare il reparto dei lunghi”.

Ala forte di 194 cm, del 2000, Tommaso Muzzi ha affrontato la sua prima esperienza senior la scorsa stagione ad Anzola e porta con sé l’esperienza nelle giovanili prima alla BSL di San Lazzaro e successivamente con due stagioni in Fortitudo.

C.S. – L’Under Saccone, ultimo tassello per Scandiano

Dario Saccone chiude il mercato in entrata della Pallacanestro Scandiano. Il classe 2002, giocatore capace di disimpegnarsi da esterno o da “4” tattico, vanta trascorsi nella Boiardo, nella Pallacanestro Reggiana e nella Fortitudo Bologna, mentre lo scorso anno ha militato sempre in terra felsinea ma vestendo i colori del BSL San Lazzaro.

Non farà parte del gruppo biancoblu, almeno per il momento, Matteo Mammi, per motivi personali. Al roster verranno poi aggiunti alcuni atleti dell’Under 20 e dell’Under 18 che si alleneranno stabilmente con la prima squadra.

C.S. – La Veni prosegue nella linea verde con Patrese e Ghidoni

La Pizzoli Veni Basket è felice di comunicare che Alberto Patrese e Filippo Ghidoni difenderanno i colori della società di San Pietro in Casale in Serie D, nella prossima stagione sportiva.

Patrese è un playmaker di classe 2000 e 179 centimetri, mentre Ghidoni è una guardia/ala di classe 2000 e 187 centimetri. Cresciuti entrambi a Cento, con la Benedetto 1964 hanno vinto il Trofeo Emilia-Romagna “Under 16” ed hanno partecipato alle Final Four del campionato “Under 18 Èlite” nel 2018, per poi laurearsi campioni regionali del X3 e qualificarsi per le finali nazionali. I due si sono quindi ritrovati in quel di Mirandola (Serie D), dove Alberto ha viaggiato a 10 punti di media a partita, con un massimo di 21, mentre Filippo si è successivamente trasferito alla Peperoncino Libertas, con cui ha vinto il campionato di Promozione (9 punti di media a partita, con un massimo di 25) e dove è avvenuto l’ennesimo ricongiungimento nella stagione 2019/2020, quella del brillante debutto dei giallorossi in Serie D.

C.S. – Bertacchini e Salvardi, nuovi arrivi per il Granarolo Basket

Primi volti nuovi in casa Granarolo Basket, iscritta per l’undicesima stagione sportiva consecutiva al campionato di serie C Silver, coerentemente allo spirito sportivo che anima la politica societaria, arrivano ragazzi giovani pronti ad entrare in un gruppo che, storicamente, ha sempre consentito ai più giovani di prendere la ribalta che più meritavano.

Da Casalecchio sponda Masi arriva Riccardo Bertacchini, guardia classe 1998, conta già oltre 150 presenze in squadre senior con doti sia difensive che offensive che gli hanno consentito di viaggiare alle media di oltre 15 punti a gara in serie D nella stagione passata.

Per coprire il ruolo di playmaker arriva Riccardo Salvardi, nato nel 2000 con esperienze anche in serie B, lo scorso anno 20 presenze in serie C Silver a San Lazzaro dove è cresciuto cestisticamente, per poi passare per Ferrara ed Ozzano.

Salutiamo, invece, con un arrivederci Marco Bianchi, Giuseppe Pani, Francesco Meluzzi e Stefano Bernardinello che, per scelte diverse, non faranno parte del roster della prossima stagione

C.S. – Grifo, il play Orlando “rientra all’ovile”

Dopo l’anno sabbatico trascorso alla Virtus Spes Vis, rientra alla Grifo Imola Francesco Orlando (1994, 196 cm).

Il play-guardia è nato cestisticamente nella Grifo facendo tutta la trafila delle giovanili, tranne un anno a Forlì, per poi esordire giovanissimo in prima squadra. Da sempre punto fermo del roster, lo scorso anno ha voluto provare un campionato superiore passando, come detto, alla VSV. Da questa esperienza torna fortificato sia tecnicamente che atleticamente. La famiglia Grifo è felice di riaccogliere tra le sue braccia uno dei suoi “figli” migliori. 

C.S. – La Virtus Imola si fa sentire con gli squilli Percan e Salsini!

E’ ufficiale: Alex Percan è nuovamente un giocatore della Virtus Imola con cui affronterà il campionato 2020/2021. La guardia croata, classe 1992, torna, dunque, al PalaRuggi da protagonista con la canotta che ha indossato nella stagione 2018/2019, prima di scegliere l’avventura al Ferrara Basket.

Esterno che può giocare indistintamente e ad altissimo livello in tre ruoli: innanzitutto nel ruolo naturale di guardia tiratrice, quindi da playmaker metodico, senza disdegnare apparizioni in zona di ala piccola. Oltre alla capacità di macinare punti, la sua gestione della palla e degli schemi offensivi della squadra lo rendono un top player per la categoria, dove ha sempre fatto bene, fin dai tempi della Salus Bologna. Il campionato di alta qualità disputato in maglia Virtus Imola, stagione 2018/19, col passare dei mesi lo vide protagonista di uno splendido cammino, meritando le tante attenzioni di squadre ambiziose per il salto di categoria. Stagione poi chiusa il campionato al 5° posto nella classifica marcatori, con la media di 16,52 punti a partita. Nella parentesi estense, Percan ha conquistato il secondo piazzamento nella classifica marcatori, alle spalle solo di Ivan Begic, con ben 363 punti realizzati, con la media di 19,11 a partita. Con un minutaggio di circa 31 minuti ad ogni lettura di referto. Buone percentuali al tiro, con il 57%  dalla media distanza (112 centri su 197 tentativi) e con il 33% dalla lunga distanza (25/76). Perfezione sfiorata nei tiri dalla linea della carità con un eccellente 89% di realizzazione. A chiudere il panorama, 63 rimbalzi conquistati, 44 assist sfornati e 55 falli subiti.

Federico Salsini, invece, proviene da una buona stagione con gli Aviators Lugo, dopo l’esordio in un campionato senior con la Salus Bologna. Il suo palmares è già ricco di numeri e premi ottenuti nel settore giovanile della Virtus Bologna, con cui vinse lo Scudetto Under 18 da capitano.

Classe 2000, ala di 196 cm, a Granarolo dell’Emilia, mosse i primi passi sul parquet di basket, prima di entrare nel vivaio della Virtus Bologna. Con le V nere ha disputato tutti i campionati giovanili dall’Under 15 al campionato Nazionale Giovanile, passando dall’Under 17 Eccellenza ed Under 18 Eccellenza. Gli anni in bianconero lo hanno portato a giocare tre finali scudetto e vincere un titolo nazionale, con la fascia di capitano. I numeri di Salsini in maglia Aviators raccontano di 7,5 punti di media partita, nei 20 minuti in campo. Le sue percentuali in biancoverde rasentano il 40% dalla media distanza ed il 33% nel tiro da 3 punti, oltre al 75% nei tiri liberi. Ha strappato 56 rimbalzi complessivi, infilando 14 assist e subendo 44 falli.

Foto – www.virtusspesvis.it

C.S. – Il lituano Kelmelis, colpaccio del Basket 2000

Arminas Kelmelis completa il roster della Bmr Basket 2000. E’ l’esterno lituano, classe 1994, l’ultimo tassello del roster di coach Davide Tassinari che, nella prossima stagione, sarà nuovamente ai nastri di partenza del campionato di serie C Gold.

Nato a Kedainiai, paese della contea di Kaunas, alto 194 cm, Kelmelis vanta già due esperienze in Italia, entrambe in C Silver: nel 2017/18 la prima, in Abruzzo con l’Airino Termoli, segnando 11,9 punti in 15 apparizioni. Lo scorso anno, invece, ha vestito i colori del Diamond Foggia, viaggiando a 22,5 di media con un season high di 42.

Nel suo percorso anche una esperienza oltreoceano, utile anche a livello scolastico, ad Atlanta; tornato nel Vecchio Continente, ha militato nel Kedainiai Nevezis, formazione della massima serie lituana, facendo poi tappa in Germania, Islanda ed Estonia. Il tiro da fuori e la difesa sono tra i punti di forza.

C.S. – La Grifo inserisce l’ala Fusco nel motore

L’ambiziosa Grifo Imola mette a segno un secondo grosso colpo di mercato firmando Francesco Fusco (1996, ala forte di 193 cm), storico capitano della Santarcangiolese.

Fusco viaggiava lo scorso anno prima del lockdown a oltre 12 punti di media in C Silver. In otto stagioni da senior, tutte passate nelle squadre di Santarcangelo di Romagna, ha sempre mostrato doti di leader e una mano caldissima.

Sono così due le bandiere strappate dalla Grifo alle squadre della zona, dopo Ricci dal Gaetano Scirea.

C.S. – Scandiano, in attesa del ripescaggio, pesca l’asso Astolfi

La Pallacanestro Scandiano comunica di aver trovato l’accordo per l’approdo di Giuseppe Astolfi in biancoblu.

Astolfi, 30enne guardia di 190 cm, ha vestito per buona parte della carriera la maglia del Basket 2000 Reggio Emilia, dove ha vinto la C Gold nel campionato 2015/16 e partecipato alla successiva salvezza in serie B della stagione seguente. Nel 2017/18 l’approdo a Novellara (11,8 punti di media in C Silver), prima di far tappa a Montecchio (15 punti ad “allacciata di scarpe”, con un season high di 30), dove aveva già militato in passato, e fare ritorno nell’ultima stagione al Basket 2000, chiudendo al secondo posto la regular season di C Gold prima dello stop per la pandemia.

C.S. – Santini rinforza sotto canestro la Cestistica Argenta

Importante colpo di mercato  per la Cestistica che,  al termine di un serrato corteggiamento che ha visto come protagonisti il  vice presidente Paolo Paternoster e il coach Michele Bacchilega, brucia la concorrenza e  si assicura per la prossima stagione agonistica Gianluca Santini.

“Gian” si forma cestisticamente nella gloriosa Pontevecchio Basket, prima del trasferimento nell’Academy della Fortitudo, tra le cui fila disputa il campionato Under 18 Eccellenza ed è aggregato stabilmente alla serie A. Da senior due stagioni a Castel Guelfo in C Gold, dove conquista spazi importanti nonostante la presenza di calibri come Musolesi e Saccà, e la stagione scorsa, sempre in Gold, ha indossato la canotta biancoverde degli Aviators di Lugo. Classe 97, 200 cm, può ricoprire indifferentemente gli spot di ala forte e centro. E’ un lungo moderno, che abbina ad un fisico importante una notevole rapidità; buon passatore, pericoloso in vernice e sul perimetro. “E’ il giocatore che serviva, commenta coach Bacchilega, poichè non solo  può garantirci quel peso sotto le plance che è mancato la stagione scorsa (complice il grave infortunio occorso a Di Tizio), ma ci permetterà di migliorare ulteriormente il nostro gioco perimetrale, disponendo di un’ottima visione di gioco e di una mano educata dalla media e lunga distanza“.

1 2 3 89