Monthly Archives: agosto 2016

C.S. – L’americano Thomas approda alla LG Competition Castelnovo Monti

La LG Competition Castelnovo Monti è felice di comunicare l’acquisto di Devonte Thomas per la stagione sportiva 2016/2017.

Classe 1993, 193 centimetri di altezza, il giocatore statunitense originario di Walford, Maryland, è la nuova guardia della formazione castelnovese. Attaccante dotato di grande atletismo e di un ottimo tiro dalla lunga distanza, l’americano sarà uno dei principali terminali offensivi del team guidato da coach Diacci. Thomas è reduce dal suo primo anno da atleta professionista e proviene dal KK Vzajemci Lastov, formazione militante nel massimo campionato sloveno, ove ha concluso anzitempo la stagione a causa di un infortunio alla caviglia. L’americano ha preferito rimanere fermo sino al termine della stagione per poter recuperare pienamente, cosa che ha effettivamente avuto luogo e che gli permetterà di presentarsi al ritiro precampionato in perfette condizioni. Thomas vanta nel proprio passato una carriera di “College Basket” di tutto rispetto: nei quattro anni vissuti alla Augusta University (NCAA2), Devonte ha viaggiato con una media superiore ai 10 punti a partita e sfiorato il 40 % nei tiri da tre realizzati.

C.S. – Venerdì e sabato i primi due test per i Raggisolaris Faenza

I nuovi Raggisolaris sono pronti a sfilare davanti ai loro tifosi. Venerdì 26 agosto, alle ore 19.30, al PalaCattani, la truppa di coach Regazzi scenderà in campo nella prima amichevole della preseason ospitando l’Orva Lugo, ambiziosa formazione di serie C Gold dove milita Vyacheslav Zytharyuk, protagonista per tre stagioni con la maglia faentina.

Sabato i Raggisolaris giocheranno un altro test, questa volta in casa dell’OraSì Ravenna, squadra di serie A2: il match si disputerà alle 18 al PalaCosta. Saranno due importanti incontri per testare la squadra dopo una decina di giorni di allenamento.

C.S. – Il lungo Luca Marchetti passa dalla 4 Torri alla Pontevecchio

In vista del primo raduno dell’anno per il gruppo Pontevecchio che disputerà il campionato di serie C Gold nella stagione 2016/2017, coach Angori e il suo staff mettono a segno un altro importante acquisto, facendo entrare a far parte del roster il lungo Luca Marchetti.

Nato il 2/01/1996, Luca è un lungo di 202 cm, abituato a ricoprire la posizione di ala forte, ma pronto a offrire preziosi minuti da centro all’interno dei progetto di Matteo Angori. Cresciuto a Ferrara, dove ha svolto tutto il percorso all’interno del settore giovanile della 4 Torri, Luca ha già avuto esperienze tra i senior: la prima due anni fa, all’interno della squadra poi vincitrice del campionato di C Silver, fino alla scorsa stagione dove, sempre con la canotta del 4 Torri, ha disputato il campionato di serie C Gold.

C.S. – Si è radunata la Baltur Cento, il programma delle amichevoli

Si è radunata lunedì scorso la Baltur Cento che parteciperà al prossimo campionato di Serie B. Agli ordini di coach “Lupo” Giordani e del suo staff (Corrado Moffa, Andrea Cotti, Marco Rorato e Claudio Bretta) si sono presentati i confermati Mattia Caroldi, Lorenzo Brighi, Luca Bedetti, Lorenzo D’Alessandro, Davide Andreaus e Michele Benfatto, e i nuovi Adrian Chiera, Elia Bravi, Sebastiano Bianchi, Dario Farabegoli, Luca Pignatti e Matteo Botteghi. Fanno parte del gruppo anche i locali Andrea Govoni, Enrico Govoni, Michele Orsi ed Emanuele Pederzini, che a breve lascerà Cento per trasferirsi a Ferrara (4 Torri). Dopo la consegna del materiale e le foto e misurazioni di rito, gli atleti hanno svolto il primo allenamento presso l’adiacente Percorso Vita mentre nel pomeriggio hanno preso confidenza col rinnovato parquet del Pala Ahrcos, davanti a circa un centinaio di incuriositi tifosi coi quali si sono intrattenuti al termine della giornata, quando hanno partecipato all’aperitivo organizzato dalla società presso il chiosco situato all’esterno dell’impianto.

Sabato 27 agosto è in programma il primo test in quel di Bologna (all’Arcoveggio, contro la Virtus). La Baltur parteciperà successivamente al “Città di Cervia” (venerdì 2 settembre e sabato 3 settembre), in cui affronterà Forlì in semifinale e Imola o Ravenna in finale per il primo o terzo posto. La prima amichevole casalinga è prevista per mercoledì 7 settembre (alle ore 18, contro Faenza), la presentazione di prima squadra e settore giovanile avrà luogo venerdì 9 settembre presso la Rocca di Cento mentre sabato 10 settembre si svolgerà un’amichevole al Pala Ahrcos tra Baltur e Tigers Forlì. Il precampionato dei biancorossi si concluderà con la trasferta di Faenza (mercoledì 14 settembre, ore 19:30) e il tradizionale “Valerio Mazzoni” (sabato 24 settembre e domenica 25 settembre), nel cui cast troviamo Ferrara, Ravenna e Tortona. Domenica 2 ottobre, infine, è il giorno del debutto in campionato: alle ore 18, al Pala Ahrcos, Caroldi e soci affrontano l’insidiosa Crema di coach Baldiraghi.

C.S. – Sabattani e Starovlah, gli ultimi innesti della VSV Imola

Poco meno di una settimana al via ufficiale della nuova stagione giallonera. È previsto infatti per mercoledì 24 agosto, alle 19, il raduno della Virtus Spes Vis. Tra i prati dell’antistadio Romeo Galli e il PalaRuggi, agli ordini del nuovo coach Giovanni Lunghini e del preparatore atletico Stefano Poggioli, la formazione imolese dovrà mettere nelle gambe la benzina giusta per affrontare al meglio il campionato di serie C Gold – match d’esordio il 2 ottobre – e assimilare schemi e tattiche del nuovo tecnico. «Dopo tre allenamenti di pura atletica, dal 29 inseriremo anche il lavoro con il pallone da basket. Faremo tanto basket, giocando. Faremo tanto basket, giocando tante partite. Perché questa è la mia filosofia. Voglio assimilare al meglio un gruppo per lo più nuovo. Poi dopo si guarderà di più anche la parte tecnica, il mese abbondante che ci separa dall’esordio in campionato servirà anche a questo».
La prima amichevole della nuova Virtus sarà già il 31 a Faenza con il Raggisolaris prima del primo assaggio di derby di campionato con Lugo il 3 settembre. Tre i tornei, invece: il quadrangolare di Monterenzio e Ozzano (con Lugo, Ozzano e Modena) del 9-10 settembre, il quadrangolare di Forlì (insieme ai tigrotti, Rimini e Scandiano) sabato 17 e la domenica 18. Ultime sfide di precampionato il 23 e 24 settembre a Lugo, nella sfida a quattro con l’Orva, Faenza e i Tigers.
Capitolo mercato. Con l’ingaggio ufficiale del centro montenegrino Vladimir Starovlah – pivot di 210 centimetri proveniente dal Teodo Tivat – il roster a disposizione del tecnico è sostanzialmente completo. «Vladimir è un giocatore estremamente fisico, bravissimo in contropiede nonostante la stazza. Spalle a canestro è fenomenale, vale tranquillamente una o due categorie in più». E non è finita qui. «Tornerà con noi anche Giacomo Jack Sabattani, un ragazzo che a me piace molto, soprattutto per la sua duttilità difensiva e il gioco veloce in attacco».
A Starovlah e Sabattani si aggiungerà pure Tommaso Creti che, insieme a Federico Minghè, costituirà il nucleo più giovane della squadra. «In queste settimane, abbiamo cercato di costruire un roster di alta qualità, con giocatori in grado di ricoprire più ruoli. Un perfetto mix di esperienza e freschezza che ci consenta di affrontare al meglio la nuova stagione. Sono molto fiducioso e carico».

C.S. – Gli Under Salami e Verbitchi approdano al Basket 2000 Scandiano

La Bmr Basket 2000 Scandiano annuncia l’ingaggio di Giacomo Salami ed Eugeniu Verbitchi. Salami, classe 1997, è un playmaker di proprietà della Nazareno Carpi, mentre il coetaneo Verbitchi, ala moldava visto lo scorso anno a Novellara, proviene dal Traghettino Cadelbosco ma vanta esperienze con Pallacanestro Reggiana e Virtus Bologna. La Bmr Basket 2000 ringrazia le due società di provenienza per la collaborazione nello svolgimento della trattativa.

La società bianco-rosso-blu, inoltre, è lieta di confermare nel roster della prima squadra anche i prodotti del suo vivaio, Tommaso Ferrari, Kliseld Rika, Nicolò Manini, Francesco Moscatelli e Paolo Rivi. Tutti i citati, oltre a rinforzare l’organico della formazione allenata da coach Antonio Tinti, faranno parte della formazione Under 20 Eccellenza.

C.S. – La LG Competition è alla caccia di un sostituto di Paulig

Dopo la pausa estiva, sta per avere inizio la nuova stagione sportiva per la LG Competition Castelnovo Monti che da poco più di una settimana ha dato il via alla nuova campagna abbonamenti “Io Tifo LG”. Il roster della formazione montana sta per essere completato dopo alcune modifiche al roster, ma per la formazione appenninica l’obiettivo è quello di presentarsi nuovamente ai nastri di partenza con una squadra di grande qualità e che possa vivere da protagonista anche il prossimo campionato di Serie C Silver.

Non faranno più parte della team il bomber Damian Paulig e le bandiere Ivano Ovi e Fausto Vezzosi. Le strade della squadra e dei tre giocatori si separano consensualmente ed in maniera assolutamente pacifica, ma c’è grande dispiacere per l’impossibilità di vedere l’argentino e la coppia di montanari nuovamente in canotta LG. Paulig cambia casacca, dopo tre ottime stagioni vissute da protagonista ove è stato il leader realizzativo della formazione castelnovese e lascia il gruppo dopo aver regalato tante gioie e canestri al pubblico del Pala Giovanelli. Diverso il discorso per capitan Vezzosi ed Ivano Ovi: i due sono stati dei “Cinghiali” per quasi dieci anni (se si considera esclusivamente la carriera da dilettanti), vissuti da leader in campo e nello spogliatoio ed abbandonano la società montanara dopo aver scalato diverse categorie e raccolto grandi soddisfazioni con la maglia di Castelnovo Monti.

Per quanto riguarda i rinnovi, Marco “Big” Guarino e Cristiano Magnani hanno deciso di prolungare il loro impegno con la LG anche per la prossima stagione. I due si aggregano al folto gruppo di giocatori già confermati al termine della scorsa e che sarà nuovamente composto dai lunghi Vanni e Mallon, dagli esterni Canuti, Rossetti e Ruffini, dai giovanissimi Benvenuti e Grulli. Guarino sarà al suo posto anche nel 2016/2017 dopo quasi 15 anni da “Cinghiale” ed essere stato protagonista nei salti di categoria della LG dalla Prima Categoria sino alla Serie C Silver. Anche Cristiano Magnani vestirà la canotta di Castelnovo per il terzo anno, il secondo consecutivo dopo la breve parentesi a Correggio del 2014/2015: sarà ancora lui alla cabina di regia del team e metterà di nuovo a disposizione del gruppo la propria energia, qualità e grande intelligenza cestistica.

Per quanto concerne gli ultimi innesti, alla corte di coach Diacci sono arrivati i giovani Giacomo Lavacchielli ed Evaldas Levinskis. Lavacchielli è un’ala piccola di 187 cm proveniente dalla ASD Basket Polisportiva Castelfranco, iscritta allo scorso campionato di Serie C Gold. Dopo la trafila nelle giovanili della Pallacanestro Reggiana, Lavacchielli ha indossato la maglia di Correggio nella stagione della 2014/2015 e l’anno scorso si è diviso tra gli impegni con Castelfranco e la formazione Under 20 della Pallacanestro Reggiana, che si è arresa alla Vis 2008 Ferrara nella finale scudetto di categoria. Evaldas Levinskis, ala forte di 192 centimetri classe 1995, è reduce da un’ottima stagione con la BMR Basket Scandiano 2000 in Serie C Gold e culminata con l’approdo della formazione reggiana in Serie B dopo la vittoria ai play-off contro Imola. Di origine lituana, il giocatore vanta un passato nel vivaio della Basket Reggio 2000 e la sua grande fisicità sotto canestro fornirà ulteriore forza nel pitturato alla formazione castelnovese.

Manca ancora qualche tassello e alcuni uomini per completare le rotazioni, ma c’è già grande attesa tra i tifosi montanari per la prima palla a due della stagione.

C.S. – Gli Under Verde e Paccagnella alla corte della 4 Torri

Tra gli Under inseriti quest’anno in C Gold dalla 4 Torri Ferrara, oltre a Emanuele Pederzini, ci saranno anche Stefano Verde e Giulio Paccagnella. Stefano Verde è un centro, alto 2 metri, nato a Bologna nel 1996, che sa ben giocare spalle a canestro da dove si costruisce buone soluzioni offensive ma anche utilissimi ribaltamenti del lato palla. E’ dotato di un buon tiro dalla media distanza e naturalmente, visto il ruolo, è utile a rimbalzo. Verde ha giocato per quattro anni in Virtus Bologna, allenato da Marco Sanguettoli (e queste sono, di per se, delle garanzie), dove ha partecipato alle fasi interzonali dei campionati a cui partecipava. Per quattro anni ha inoltre vestito la canotta della Polisportiva Giovanni Masi di Casalecchio allenato da Alessandro Abbio, dove ha vinto una coppa Elite. Nell’ultima, sfortunata, stagione ha iniziato il campionato nell’Audax Stefy Basket di Bologna, militante nel campionato di Promozione, ma ad inizio stagione ha subito la rottura del tendine crociato (stesso infortunio avuto tre anni prima all’altro ginocchio) che di fatto ha compromesso l’intera stagione. Stefano è caparbio e il suo temperamento gli ha permesso, ancora una volta, di riprendere a giocare nello sport che lui ama di più. L’entusiasmo dimostrato per la chiamata di coach Cavicchioli è un elemento che fa ben sperare. Giocherà in ruoli dove l’esperienza conta moltissimo e quindi un giovane come lui è destinato, quasi certamente, a pagar dazio. Con i tempi giusti e le altrettanto giuste aspettative, potrà contribuire a dar man forte ai compagni di reparto. L’atro under arrivato è Giulio Paccagnella, anche lui un 1996 di Bologna. Paccagnella è un play/guardia di 184 centimetri cresciuto in Virtus Bologna dove però non è riuscito, fino in fondo, a valorizzare il proprio talento.  Il Castiglione Murri, la Polisportiva Pontevecchio e la VIS Trebbo sono state le sue case prima di approdare quest’anno, ancora giovanissimo, alla Despar 4 Torri. Tra le sue principali caratteristiche ci sono un ottimo primo passo e un buon palleggio, che lo rendono un abile penetratore (anche aiutato anche dalla sua robustezza fisica). Ha inoltre un buon tiro da fuori e una buona visione di gioco. In difesa è molto abile nel recuperare (lui dice “rubare”) palloni agli avversari, caratteristica che nasce dalla sua predisposizione alla difesa, ruolo che gli piace particolarmente. Giulio è un giocatore istintivo, chi lo conosce bene dice “anche troppo istintivo”. Pur considerando che è ancora un under, se riuscirà a migliorare l’intensità e la continuità che mette in campo, lavorando sodo nella parte fisica e anche mentale, potrà essere utile alla causa granata. La volontà non gli manca e lo stimolo di trovarsi in una squadra competitiva e in un campionato “importante” potranno dargli quello che serve. Con l’arrivo dei giovani inseriti nel roster della prima squadra la campagna granata è formalmente conclusa anche se resta scoperta la dodicesima casella riservata ad un under.

C.S. – Colpo 4 Torri, arriva l’ala Mattia De Ruvo

Un bel colpo da novanta è quello messo a segno dalla Despar 4 Torri che porta a far parte della rosa di C Gold anche Mattia De Ruvo, un’ala di 193 centimetri, classe 1994.

Mattia, frutto del settore giovanile della Virtus Bologna, è un ragazzo italo-cinese che proviene da una famiglia di sportivi (la mamma ha partecipato alle Olimpiadi di Softball con l’Italia). De Ruvo ha una possente struttura fisica che abbinata alla buona reattività di piedi gli permette di essere pericoloso sia sul perimetro che in avvicinamento. E’ potente, coordinato e corre bene in campo. Sa mettere la palla a terra per giocare 1vs1 o, se marcato da un avversario più piccolo, andare vicino a canestro per sfruttare il fisico. Ha un buon arresto e tiro e può segnare anche dalla linea dei 3 punti. Grazie al suo fisico, sia in difesa che in attacco, non subisce i contatti fisici. Nelle giovanili chi passa per Bologna ha spesso la gioia di cucirsi uno scudetto sul petto e ciò è accaduto, per ben due volte, anche a Mattia. Sempre nel campionato under 19 e sempre con la Virtus Bologna. Il primo scudetto arriva nel 2011/2012 (allenatore Sanguettoli e tra i compagni Simone Fontecchio, Pechacek, Fantinelli, Bottioni, Millina e Imbrò) e il secondo nel 2012/2013 (allenatore Consolini). L’approccio alle formazioni senior avviene direttamente in serie B dove De Ruvo, nonostante la sua giovane età, si guadagna da subito minutaggi interessanti. Nella stagione 2014/15 giocando a Montichiari vive sia la gioia della conquista ma anche l’amarezza della sconfitta in finale playoff contro la Fortitudo Bologna. Nella stessa stagione De Ruvo e la sua squadra accedono alla finale di Coppa Italia, disputata a Rimini e vinta; qui De Ruvo viene premiato come miglior Under 21 della manifestazione. Nell’ultima stagione ha giocato, sempre in serie B, nella Sangiorgese Basket (squadra di San Giorgio su Legnano MI) dove ha totalizzato, nelle 30 partite giocate, la presenza media sul parquet di quasi 24 minuti e un bottino totale di 194 punti (6,5 a partita). Il suo 44% nel tiro da due e il 31% in quello da 3 testimoniano una buona mano e sono dati interessanti soprattutto se valutati con il metro della ancor giovane età del giocatore.

De Ruvo abita a San Giovanni in Persiceto e anche l’amicizia con Simone Parmeggiani ha certamente influito sulla sua scelta di indossare la canotta granata della 4 Torri nella prossima stagione. Se confermerà le premesse in arrivo potrà essere uno dei “top player” del prossimo campionato.

C.S. – I Titans firmano Nicola Bianchi, ora il roster è completo

Guardia di 186 cm, classe 1994, in uscita dalla serie B con gli Angels. È l’identikit sintetico di Nicola Bianchi, colpo di chiusura roster del Presidente Ciacci e della dirigenza dei Titans.
Con Frigoli, Macina, Zannoni, Amadori, Berardi, Riccardi e Borello (più Lollo Liberti per gli allenamenti), anche il reparto esterni é ora al completo, non resta che attendere fiduciosi il raduno del 22 agosto per avviare la preparazione e, di fatto, la stagione 2016/17 dei Titans, la terza in serie griffata dalla preziosa partnership con Asset Banca.
Nicola Bianchi cresce cestisticamente a Santarcangelo per l’intero percorso delle giovanili, é già parte della prima squadra Angels in occasione della promozione in C Gold nella stagione 2013/2014, concedendo il bis nella stagione 2014/2015 in B2.

1 2