Tag Archives: bb2016

C.S. – Colpaccio BB2016 con l’arrivo dell’ala Conti

Un vero e proprio “homecoming” per Alberto Conti, la nuova acquisizione del Bologna Basket 2016.

Classe 1998, scuola Virtus Bologna – dove ha svolto tutta la trafila nei campionati giovanili, sino a diventare campione d’Italia U17 – Alberto è un’ala/guardia di 195 cm per 93 kg. Dopo l’esperienza sotto le Due Torri, con anche tre anni alla Pontevecchio, si trasferisce nel 2015 negli Stati Uniti alla ‘Combine Basketball Academy’ di Charlotte, un’esperienza di un anno molto importante per la sua maturazione sia dal punto di vista cestistico che scolastico. Tornato in Italia finisce al Derthona Basket di Tortona, in A2, per poi passare i successivi due anni ancora in A2 all’NPC Rieti, dove nella seconda stagione mette insieme una media di 14 minuti, con 3,81 punti a gara. Nell’ultimo campionato si trasferisce alla Cestistica San Severo (8 minuti e 2,06 punti a gara i suoi numeri) e, a febbraio, alla Goldengas di Senigallia, dove, però, conclude praticamente subito l’attività causa lockdown.

C.S. – La 4 Torri (a sorpresa) acquisisce i diritti di C Gold del BB2016

Quello che era un auspicio adesso è diventato una solida certezza. Nei giorni scorsi infatti è stato siglato e ufficializzato l’accordo sul contratto tra la 4 Torri Ferrara e il Bologna Basket 2016 per l’acquisizione del diritto sportivo in vista della prossima stagione cestistica della Serie C Gold Emilia-Romagna.

La 4 Torri ritrova, dunque, l’importante palcoscenico della C Gold, che quattro anni fa aveva visto i granata sfiorare la promozione in B, che sfumò in gara 3 della semifinale playoff contro Imola: era la stagione 2015-2016. Tre anni fa, invece, la 4 Torri era stata eliminata al primo turno di playoff in due gare contro Fiorenzuola.

In attesa di questo grande ritorno, la società ferrarese si è resa protagonista del mercato estivo, portando a compimento acquisti di valore per poter disputare un campionato di livello. Il presidente Moretti si è detto molto soddisfatto per l’acquisizione del diritto sportivo e per il roster competitivo, che sarà presentato nei prossimi giorni, messo a disposizione di coach Andrea Fels.

C.S. – Beretta è il rinforzo sotto le plance per il BB2016

Arriva direttamente dalla A2 il terzo acquisto del Bologna Basket 2016 per attrezzare al meglio la squadra nell’elettrizzante sfida della serie cadetta. Il nuovo giocatore si chiama Eugenio Beretta ed è un centro/ala grande, classe 1996, alto 208 cm per 106 kg.

Beretta proviene dalla Kleb Ferrara, dove nella stagione 2019/20 ha giocato 18 partite, segnando 80 punti (con un ottimo 56% da 2 ed un ‘best score’ di 16) e strappando 4 rimbalzi di media a incontro. Nato a Milano il 28 marzo, figlio d’arte (il padre Mario ha vinto il campionato italiano a Cantù), il giovane pivot neorossoblu ha cominciato a giocare a pallacanestro tra Stradella, Broni e Pavia, finendo poi nel vivaio della Blu Orobica, dove ha terminato le giovanili. Passato senior in A2 a Treviglio, si è poi trasferito nel 2016 in B alla Luiss Roma, dove ha potuto associare studio e gioco, arrivando a maggio 2018 alla semifinale playoff con 14 punti e 6 rimbalzi di media. La stagione seguente si è spostato sempre in serie B a Palestrina, dove ha chiuso con oltre 11 punti e poco meno di 6 rimbalzi a gara, in 17’ di utilizzo medio. Infine Ferrara nella seconda serie interrotta dal coronavirus ed adesso a Bologna a vestire il rossoblu.

C.S. – Il talentuoso Soviero è il secondo rinforzo del Bologna Basket 2016

È un giovane prospetto di grandi speranze, il secondo innesto che il Bologna Basket 2016 ha deciso di scegliere per la prossima stagione in serie cadetta. Dopo Andrea Bianco arriva, infatti, in prestito dalla Pallacanestro Reggiana Antonio Jacopo Soviero, playmaker classe 2001. Nato a Salerno, ma trasferitosi a Reggio Emilia a partire dal 2012, Soviero ha fatto stabilmente parte del settore giovanile della Reggiana per 8 anni. Convocato recentemente in Nazionale Under 20, ha vinto nell’inverno scorso il premio come miglior realizzatore della ‘Next Gen Cup’ (16 punti di media), dove la Pallacanestro Reggiana è arrivata in finale contro la Reyer Venezia.

Il giocatore campano, alto 1,89 m, ha esordito in serie A con la società biancorossa nella stagione 2018-2019, realizzando anche il suo primo canestro nei pro, contro Pesaro, il 6 gennaio 2019. Durante la stagione 2019/20, nella Under 18 Eccellenza, ha segnato 241 punti in 14 gare (PPG 17,2), con un ‘top score’ di 29 punti.

Il BB2016 è lieto di accogliere Jacopo nel suo roster, per fornirgli l’opportunità di maturare e di fare quei progressi che gli permetteranno una futura carriera ricca di soddisfazioni, certo che il giovane playmaker saprà dare un apporto prezioso al gioco della squadra di coach Rota. La società bolognese intende inoltre ringraziare la Pallacanestro Reggiana per la collaborazione e la disponibilità che ha permesso la conclusione dell’accordo.

C.S. – Il BB2016 riparte dalla serie B con 3 conferme e l’approdo del giovane Bianco

Proviene da Avellino il primo rinforzo del Bologna Basket 2016 per affrontare la nuova sfida in serie B. Si tratta di Andrea Bianco, classe 2001, una giovane e promettente guardia di 1,96 m per 93 kg, nato a Nocera Inferiore e cresciuto nelle giovanili della Scandone, che andrà a rinvigorire il parco esterni del team felsineo.

Approdato da un paio d’anni in prima squadra, nella stagione 2019/20 Bianco ha giocato 21 partite prima dell’interruzione per il lockdown, segnando 148 punti (7 PPG), con il 25% da 3 e il 56% da 2. Sono invece 3,3 i rimbalzi e 1,3 gli assist a incontro, statistiche che dimostrano il buon atletismo e l’ottima reattività del giocatore nocerino.

Nel frattempo sono stati confermati tre giocatori fondamentali come Luca Fontecchio, Lorenzo Guerri e Andrea Graziani che resteranno anche per la prossima stagione, con l’obiettivo di farsi valere anche nella categoria superiore.

C.S. – Ora è ufficiale, il BB2016 ha acquisito i diritti per disputare la serie B!

Il Bologna Basket 2016 è lieto di comunicare di avere trovato l’accordo per l’acquisizione dei diritti da Costa d’Orlando per partecipare al campionato di Serie B nella stagione 2020-2021. La società bolognese informa inoltre che le partite interne verranno giocate, come nella scorsa stagione, al Palasavena di San Lazzaro.

La trattativa si è conclusa in questi giorni con piena soddisfazione delle parti. Il  BB2016 intende ringraziare la società siciliana per la fattiva collaborazione con cui si è riusciti a raggiungere un’intesa, che viene incontro alle rispettive esigenze delle due società.

Siamo felici di poter salire in B – ha commentato il presidente del Bologna Basket 2016, Rossano Guerri – La nostra ambizione era questa e ci siamo strutturando per affrontare la nuova sfida. Volevamo metterci alla prova con un campionato superiore; da tempo ci stavamo organizzando per il cambio di categoria ed ora lo affronteremo con molta voglia, passione ed energia, ma anche con la giusta umiltà e timidezza che si deve avere nel presentarsi su un palcoscenico così importante. Volevo per questo ringraziare il presidente di Costa d’Orlando, Mario Giuffrè – ha concluso Guerri – per la disponibilità dimostrata”.

“Torneo Mazzoni”, Garri fa l’americano e Fabriano vince in finale contro la Benedetto

TRAMEC – JANUS 50 – 64

(23-13; 36-38; 41-55)

Cento: Vannini ne, Idrissou, Manzi ne, Fallucca 3, Ranuzzi 8, Morici 7, Rossi 2, Paesano 4, Leonzio 16, Vitale 8, Moreno 2. All. Mecacci.

Fabriano; Radonijc 12, Fratto 3, Contri, Francavilla, Petrucci 11, Del Testa 2, Paolin ne, Merletto 8, Garri 23, Stankovic, Guaccio 5, Cianci. All. Pansa.

Fabriano vince l’edizione 2019 del Torneo Mazzoni, in una Palestra della Giovannina che ha visto tornare a tifare i tifosi biancorossi dopo 34 anni dall’ultima volta.

Il pomeriggio si apre con la finale 3°-4° posto tra le due “Serie C” e cioè Ferrara Basket 2018 e Bologna Basket 2016: sono i felsinei a prevalere nella finalina per 82 a 73, dopo una bella partita da ambo le parti.

A seguire la finalissima: la Benedetto parte forte, e con un parziale di 7-0: Fabriano impiega tre minuti per sbloccarsi, ma il gioco di Cento consente di prendere un certo margine e chiudere il primo quarto con un parziale di 23-13. Partita che si fa subito calda, con un Moreno (MVP della semifinale) che sembra da subito in palla. Il secondo quarto è più farraginoso, diverse interruzioni di gioco ma la Tramec lavora bene in difesa e concede pochi punti agli avversari, mantenendo inalterato il margine conquistato nei primi 10 minuti. Si torna in campo dopo l’intervallo lungo ed è Fabriano a riprendere il controllo del match, con un pesante 20-0 che permette loro di tornare in partita e sorpassare la Benedetto, che non riesce a segnare per i primi 6 minuti del secondo tempo. Fabriano tocca il +17, e Cento subisce l’inerzia dei marchigiani sul piano fisico e mentale, segnando solo 5 punti nell’intero quarto. La Benedetto fatica a riprendersi, e anche l’ultimo quarto vede prevalere Fabriano che a 5’ dalla fine è sopra di 23: il contributo di Morici e Leonzio non basta a svegliare Cento. Si chiude 50-64: una Tramec dai due volti. Luca Garri, capitano di Fabriano, migliore in campo: per lui 23 punti e 27 di valutazione, con 3 triple, 4 assist e 7 rimbalzi, che valgono il titolo di MVP del Mazzoni 2019, da aggiungere ad una bacheca che vanta già l’argento olimpico di Atene 2004 ottenuto con l’Italbasket.

Memorial Bonny, vincono i Flying Balls, bene Fiorenzuola

I New Flying Balls bissano il successo della passata stagione e si aggiudicano la 13esima edizione del Memorial Bonny sconfiggendo in finale con un netto 78 a 54 Soresina. Il terzo posto del torneo va invece alla Pallacanestro Fiorenzuola che, dopo un match combattuto, ha la meglio sul Bologna Basket 2016

SEMIFINALI

GILBERTINA – PALLACANESTRO FIORENZUOLA 82 – 81

(24-28; 45-49; 65-68)

Soresina: Bandrea ne, Pala 1, Tugnoli 20, Bolis 4, Martinelli ne, Guerra 18, Toffali 7, Bonci 15, Prestini 10, Lottici M. 2, Mitt 4. All. Lottici S.

Fiorenzuola: Galli 13, Sichel 5, Fowler 11, Fellegara 2, Zucchi 3, Marchetti 11, Dias 2, Rigoni, Ricci 1, Maggiotto 18, Livelli 5, Bracci 10. All. Galetti.

SINERMATIC – BOLOGNA BASKET 2016 89 – 78

(24-17; 40-41; 69-53)

Ozzano: Folli 7, Gianninoni 1, Lolli, Morara 8, Chiusolo 7, Mastrangelo 15, Iattoni 7, Giannasi, Favali 10, Crespi 8, Dordei16, Montanari 10. All. Grandi.

BB2016: Folli 8, Resca 3, Mazzocchi 4, Zhytaryuk 4, Fontecchio 17, Elio ne, Guerri, Fin 11, Zanetti, Nucci 9, Aglio 13, Graziani 6. All. Lolli.

FINALE 3°-4° POSTO

PALLACANESTRO FIORENZUOLA – BOLOGNA BASKET 2016 79 – 69

(21-17; 39-33; 55-53)

Fiorenzuola: Galli 11, Fowler 21, Felegara 2, Zucchi 2. Dias 5, Ricci 6, Maggiotto 20, Livelli 2, Bracci 7, Superina ne, Marchetti 3, Rigoni. All. Galetti.

BB2016: Folli 5, Zanetti, Mazzocchi, Fontecchio 12, Elio 3, Fin 7, Zhytaryuk 20, Nucci 9, Aglio 6, Graziani 7. All. Lolli.

La finalina vede Fiorenzuola prevalere sul Bologna Basket, in uno scontro che si preannuncia già di altissima classifica nel prossimo campionato di C Gold. Il match è tutto sommato equilibrato, Fiorenzuola conduce per larga parte l’incontro, anche se la doppia cifra di vantaggio finale arriva solamente nei minuti conclusivi. Nel primo quarto è Galli a trascinare la squadra di coach Galetti, anche se in difesa ci sono parecchie difficoltà nel contenere Luca Fontecchio (i primi 8 punti sono tutti di sua firma). Al primo mini riposo è 21-17 Fiorenzuola, che incrementa fino al +6 il vantaggio all’intervallo lungo con un super Maggiotto (10 punti nella seconda frazione, 20 totali per lui). Nel terzo quarto i gialloblù soffrono l’ex Imola Aglio e sotto le pance il pivot Zhytaryuk. In qualche modo Fiorenzuola si difende grazie ai canestri di Ricci e alle bombe di Fowler e rimane avanti di due lunghezze all’ultimo mini break (55-53). Nel quarto conclusivo il protagonista è Luca Fowler, che realizza tre bombe consecutive aumentando ad un perfetto 7/7 il suo bilancio della serata dalla lunga distanza (chiuderà poi con un 7/10 al tiro). Fiorenzuola riesce così ad allungare, anche se dall’altra parte è ancora Zhytaryuk a mantenere aperte le speranze di rimonta bolognesi, facendo sotto canestro il bello e cattivo tempo. Ciò non succederà, perché dopo lo show di Fowler, arrivano i canestri di Bracci e Maggiotto che tolgono ogni speranza ai rossoblù di recuperare. Alla sirena finale il tabellone recita 79 a 69 per la formazione allenata da coach Galetti, che riscatta, così, la beffa dell’incontro disputato il giorno precedente.

FINALE 1°-2° POSTO

SINERMATIC – GILBERTINA 78 – 54

(25-15; 44-34; 55-41)

Ozzano: Folli 6, Gianninoni 2, Bisi, Chiusolo 13, Iattoni 1, Giannasi 6, Favali 10, Crespi 15, Dordei 14, Montanari 7. All. Grandi.

Soresina: Bandera, Pala, Tugnoli 8, Bolis 3, Biordi ne, Martinelli 4, Guerra 9, Toffali 6, Bonci 13, Prestini, Lottici M. 5, Mitt 7. All. Lottici S.

Dopo il +11 rifilato al Bologna Basket nel match di venerdì sera, i New Flying Balls trovano un’altra buona prestazione e un’altra vittoria, ancora più schiacciante (+24 sul 78-54) sulla Gilbertina Soresina di coach Simone Lottici, squadra prossima a fare il proprio esordio in Serie B, nel Girone B.  Il primo quarto di Ozzano (assenti Corcelli e Morara influenzato) è davvero di qualità; i Flying Balls, in dieci minuti, trovano già la doppia cifra di vantaggio (25-15), spinti dai punti del trio Chiusolo-Dordei-Crespi. In casa Soresina è il numero 11 Bonci a mantenere a galla la propria squadra, segnando 11 punti dei 15 realizzati in tutto il primo quarto. Nel secondo periodo segnali di ripresa in casa Gilbertina, con i punti di Tugnoli e Mitt che riportano a -6 i cremonesi (32-26 a 15’). Le “Palle Volanti” non si scompongono, anzi, si affidano al talento di Montanari per trovare 6 importantissimi punti che permettono ad Ozzano di tornare in doppia cifra di vantaggio e chiudere sul 44 a 34 la seconda frazione. Il terzo periodo è ancora di Ozzano, con in canestri nel pitturato del duo Crespi-Dordei che fanno volare la Sinermatic fino al +14 all’ultimo mini riposo (55-41). Nell’ultima frazione Toffali e Guerra si dimostrano gli ultimi a mollare, credendo nella rimonta. Ma nel quarto finale Ozzano non sbaglia un colpo, ancora con Crespi (15 punti per lui), Favali, Chiusolo e Giannasi (2/2 dall’arco per il giovane 2000 del CMO); la Gilbertina accusa il colpo e precipita fino al -24 conclusivo. Finisce 78 a 54 per i Flying Balls, con Gigi Dordei che a fine partita alza la coppa premiato dalla moglie Susanna.

C Gold, BB2016: squadra completata con gli innesti di Resca e Aglio

Missione completata per la campagna acquisti 2019/20 del Bologna Basket 2016. Dopo Zhytaryuk, Nucci, Graziani e Folli, la formazione della squadra felsinea si completa con l’arrivo di Jacopo Aglio dalla Virtus Imola e di Andrea Resca, ex playmaker di Fiorenzuola. Con la conferma di Fontecchio, Fin e Guerri mancano ora solo i tre under per definire il roster finale dei rossoblù.

Jacopo Aglio è un’ala forte classe 1995 di 197 cm di altezza. Dopo aver militato nei Titans di San Marino (13,5 punti di media), ha giocato l’ultima stagione nella Virtus Imola, segnando 287 punti in 27 partite, con una media di 10,6 a match ed una migliore prestazione di 21. Prodotto del vivaio dei Crabs Rimini, ha esordito giovanissimo in serie B nel 2012/13, raggiungendo quasi 7 punti di media partita nel 2016/17. La lunga permanenza ai Crabs fu interrotta nella stagione 2015/16, quando vestì la casacca di Somma Lombardo (VA) in serie C Gold, con cui chiuse la stagione in doppia cifra. Difensore di grande potenza ed attaccante al ferro, determinato ed intenso su entrambi le metà del campo, Aglio nel passato campionato ha fornito le migliori prestazioni proprio contro il Bologna Basket 2016, specie nella prima gara di playoff persa in casa dei bolognesi, dove mise a segno 15 punti.

Andrea Resca è invece un playmaker classe 1993 di 185 cm di altezza. Cresciuto nelle giovanili dell’Olimpia Milano e fermo lo scorso campionato per motivi di studio (si è brillantemente laureato alla Facoltà di economia e management), Resca ha giocato la stagione 2017/18 a Fiorenzuola, segnando 174 punti in 24 partite, con una media di 7,2 ad incontro ed un ‘top score’ di 14. I campionati precedenti li ha passati in serie B all’Oleggio Magic Basket. Nella stagione 2015/2016 ha tenuto una media di 12,2 punti in 23 incontri disputati e in quella seguente 11 punti di media in 25 partite. Vanta inoltre esperienze ad Omegna (serie A2 Silver) e con l’Urania Milano. Andrea è un player elegante e ragionatore, che sa far giocare la squadra ed è capace di gestire ritmi e schemi con grande abilità, non disdegnando il canestro quando necessario.

Ieri, nella nuova “casa” del BB2016, il Palasavena di San Lazzaro, è stato infine annunciato il direttore tecnico della squadra che sostituirà Luca Ansaloni. Si tratta di Alessandro Pasi, proveniente dalla Kleb Basket Ferrara di cui è stato per 4 anni direttore sportivo. Nato il 26 febbraio 1968, Pasi ha rivestito la figura di dirigente responsabile del settore giovanile sia nella Virtus dal 2011 al 2014 che nella Fortitudo dal 2001 al 2008. Nella sua lunga carriera è stato poi DS e direttore generale a Roseto, Napoli e Rieti. All’interno del suo nuovo club Pasi ricoprirà un ruolo strategico di raccordo tra la società e lo staff tecnico guidato da Matteo Lolli.

C Gold, tre conferme e tre arrivi (due in campo) per il Bologna Basket 2016

Dopo il brillante secondo posto della scorsa stagione e la conferma di Luca Fontecchio, Gabriele Fin e Lorenzo Guerri, il Bologna Basket 2016 si sta preparando al prossimo campionato con un mercato che, seppure agli inizi, sta riservando belle sorprese. In particolare hanno già firmato per i rossoblù un nuovo direttore tecnico e due giocatori, provenienti dalla Virtus Imola. Si tratta di Luca Ansaloni, Vyacheslav Zhytaryuk e Alessandro Nucci.

1 2 3