Tag Archives: flying balls ozzano

C.S. – Matteo Folli torna ai Flying Balls dopo la parentesi BB2016

In queste settimane di mercato estivo in casa New Flying Balls ci sono stati diversi arrivi, ci sono state alcune partenze, c’è stata qualche conferma. Mancava solamente il ritorno di chi la canotta della Sinermatic l’aveva già indossata in passato. E oggi un ritorno c’è. Stiamo parlando della guardia/ala Matteo Folli, 24 anni compiuti pochi giorni fa; Folli è ufficialmente un nuovo giocatore dei New Flying Balls per la stagione 2020/21.

102 presenze e 763 punti realizzati nella sua precedente esperienza triennale ozzanese tra il 2016 e il 2019, Matteo Folli torna quindi al Pala Arti Grafiche Reggiani dopo una stagione positiva trascorsa al Bologna Basket 2016, seconda in classifica del campionato di C Gold emiliano-romagnolo al momento dell’interruzione dovuta alla pandemia da Covid-19.

C.S. – I Flying Balls si rinforzano sotto i tabelloni con l’ex Benetton Lovisotto

I New Flying Balls sono ancora molto attivi sul mercato. La Società ozzanese è, infatti, lieta di annunciare l’ingaggio di Isacco Lovisotto, ala/pivot di 205cm, proveniente dall’Aurora Jesi.

Nato a Castelfranco Veneto il 4 Giugno 1998, Lovisotto cresce cestisticamente nelle giovanili della Benetton Treviso. Per la stagione 2016/17 viene acquistato dall’Aquila Basket Trento, dove esordisce in serie A disputando minuti in alcune partite, gioca in doppio tesseramento con la Virtus Altogarda di C Silver (9,7 punti di media in 28 presenze) e finisce nel giro della Nazionale giovanile Italiana, dove diventa uno dei pilastri dell’annata 1998. Nella stagione 2017/18 il nuovo acquisto biancorosso fa il proprio esordio in Serie A2 ad Agrigento (3,2 punti di media in 11 minuti di utilizzo) mentre per la stagione successiva si trasferisce a Jesi, sempre nel secondo campionato Nazionale, dove ottiene 3,4 punti e 2 rimbalzi in 11,8 minuti). Lovisotto per l’annata 2019/20, l’ultima disputata, rinnova con l’Aurora Jesi, questa volta in Serie B, dove fra l’altro affronta i New Flying Balls in due partite emozionanti. Per lui la seconda stagione in terra marchigiana è molto positiva e si chiude con 22 presenze, 10,4 punti di media, accompagnati da 6,6 rimbalzi in oltre 27′ di utilizzo.

C.S. – Prosegue la linea verde dei Flying Balls con l’ala Okiljevic

La Società New Flying Balls è lieta di comunicare l’ingaggio della giovane ala montenegrina Zdravko Okiljevic. Classe 2001 di Niksic, città del Montenegro, vestirà la canotta Sinermatic per la stagione 2020/21, con l’opzione per il rinnovo di un altro anno.

Dotato di un buon talento e ottime doti fisiche, Okiljevic fa il suo esordio nei campionati Senior a Capo d’Orlando (Serie C siciliana) nella stagione 2017/2018 ed entra nel giro della nazionale Under 17 Montenegrina, dove partecipa ai mondiali in Argentina. Nel campionato 2018/19 la nuova ala biancorossa gioca ancora in Sicilia in Serie C con Capo d’Orlando (11,3 punti di media) ed è in doppio tesseramento con l’Orlandina Basket. Nella passata stagione, invece, Okiljevic fa il suo debutto in Serie B, a Lucca nel girone A, dove in 21 partite totalizza una media di 3,5 punti e 4 rimbalzi in poco più di 16 minuti di utilizzo.

C.S. – Flying Balls, arriva la giovane ala Guastamacchia

Un giovanissimo e interessante prospetto scuola Virtus Bologna approda in prestito ai New Flying Balls. Si tratta di Arcangelo Guastamacchia, ala classe 2002, nativo di Vimercate (MB), ma da ormai diversi anni residente nel bolognese, dove è cresciuto cestisticamente nel vivaio delle V Nere.

Con la canotta Virtus, Guastamacchia ha disputato nelle ultime stagioni diversi campionati giovanili d’eccellenza, mettendosi in mostra agli addetti ai lavori e finendo in orbita della nazionale giovanile italiana. Nella stagione conclusa forzatamente a Marzo per via del Covid-19, il giovane atleta ha disputato 17 partite nel campionato nazionale Under 18 d’Eccellenza, viaggiando a 12 punti di media, oltre a quattro incontri nella Next Gen Cup di Bologna dove ha sfiorato la doppia cifra di media.

C.S. – I Flying Balls annunciano l’ala Bertocco

Importantissima news di mercato in casa Sinermatic. La Società New Flying Balls ha ingaggiato, per la stagione 2020/21, l’ala emiliana, classe 1995, Nicolò Bertocco, proveniente da Ruvo di Puglia (Serie B girone D).

Cresciuto prima nelle giovanili di Correggio e a seguire in quelle della Pallacanestro Reggiana dove partecipa ai campionati DNG, Bertocco, con la canotta di Correggio, fa il proprio esordio nei campionati Senior nella Serie C Regionale 2013/14. Nell’anno successivo arriva la prima esperienza in B, nella vicina Lugo, seguita ad una stagione a Matera, nel girone Est di A2, ed una in Abruzzo, a Ortona in Serie B. Nel 2017/18 Nicolò inizia l’annata a Montecchio, nella C Gold emiliana, dove incontra per la prima volta i New Flying Balls da avversario. Nel mese di marzo torna in Serie B, chiamato questa volta dal Basket 2000 di Scandiano impegnato nella lotta per la salvezza. Con 7 punti di media in 19 minuti di utilizzo, Bertocco porta un importante contributo alla salvezza della squadra reggiana, che lo riconferma per l’annata successiva; il 2018/19 sarà per lui una buona stagione, nonostante la retrocessione di Scandiano, con un bottino di 11,5 punti in 28 minuti d’impiego. Nell’ultima annata, quella interrotta per via del Covid-19, Bertocco indossa la maglia di Ruvo di Puglia, 8^ in classifica come i Flying al momento dell’interruzione del campionato, dove in 23 partite disputate totalizza una media 10 punti, 5,2 rimbalzi e 2 assist in 30′.

C.S. – Bedin è il primo rinforzo dei Flying Balls

In casa New Flying Balls è finalmente tempo di annunci. Il primo rinforzo della Sinermatic Ozzano per la stagione 2020/21 è l’ala/centro Alberto Bedin.

Nato il 25 Giugno 1999 a Riva del Garda, Bedin è figlio d’arte, con entrambi i genitori con un passato da cestisti. Cresciuto nel vivaio di Riva, dove esordisce in Serie D a soli 16 anni, il neo acquisto ozzanese si trasferisce nel 2016 a Mestre, dove gioca sia nel campionato di C Gold sia nell’Under 18 d’Eccellenza.

Il suo esordio in Serie B arriva nella stagione 2018/2019, a Lugo, dove i New Flying Balls lo incontrano per la prima volta da avversario. Nella formazione romagnola alla corte di coach Galletti ottiene 8,7 punti di media in 19,7 minuti di utilizzo. Nella stagione appena trascorsa Bedin si divide fra Olginate e Cento. I primi mesi in terra lombarda vedono l’ala/pivot di 202 cm giocare 19 incontri viaggiando a 7,4 punti e 6,3 rimbalzi di media a partita in 19,2 minuti di utilizzo. A metà gennaio arriva la chiamata della corazzata Cento, dove però gioca solo 4 partite in quanto l’arrivo del coronavirus conclude anticipatamente la stagione sportiva.

C.S. – Serie B, i Flying Balls ingaggiano il lungo Costanzelli

New entry in casa Sinermatic. Il pivot Daniele Costanzelli è infatti un nuovo giocatore dei New Flying Balls.

Classe 1997 nato a Ferrara, Costanzelli approda ad Ozzano dopo una prima parte di stagione alla Pallacanestro Crema, squadra partecipante al girone B di Serie B. Indosserà la canotta numero 14.

Cresciuto nelle giovanili della Scuola Basket Ferrara, dove fra il 2014 e il 2016 partecipa alla Serie D, nella stagione 2016/17 Costanzelli passa alla Fortitudo Bologna, dove si divide fra il campionato di Serie A2, nel quale fa il suo esordio con qualche apparizione, e il campionato Under 20 Nazionale (DNG), dove, invece, con 11,5 punti di media, è il principale realizzatore della squadra bolognese. Nel 2017/18 passa a Mantova, sempre in A2: per lui qualche minuto e contro Orzinuovi i primi due punti nel secondo campionato nazionale. Nella stagione successiva (2018/19) Daniele Costanzelli si trasferisce a Faenza in Serie B, dove con 3,3 punti di media, in poco meno di 12 minuti di utilizzo, raggiunge con la formazione romagnola la semifinale play-off di categoria (sconfitta contro Omegna) e la semifinale di Coppa Italia LNP. Durante l’ultima estate, il nuovo acquisto ozzanese si accasa a Crema, dove nelle 22 partite disputate in maglia rosa-nero ottiene 2,9 punti e 3,4 rimbalzi di media a partita.

Serie B, la Bakery domina Ozzano nell’ultima amichevole precampionato

BAKERY – SINERMATIC 95-62

(20-15; 45-29; 65-48)

Piacenza: Maggio 9, Udom 4, Pedroni 8, Artioli 9, Orlandi, Bruno 8, De Zardo 26, Cena 20, Birindelli 8, Bracchi 3. All. Campanella.

Flying Ozzano: Morara 4, Lolli, Favalli, Corcelli 19, Iattoni 11, Giannasi, Folli 3, Dordei 9, Montanari 6, Crespi 10. All. Grandi.

Al PalaBakery i biancorossi vincono e convincono nell’ultima amichevole prima dell’esordio in campionato contro Cento. A contendere il parquet dei padroni di casa i Flyings Ozzano, squadra che la Bakery affronterà nuovamente nel corso del campionato di serie B.

Palazzetto biancorosso riempito dai numerosissimi tifosi e dalla presenza di tutto il settore giovanile. Il fiore all’occhiello del mondo Bakery, durante l’intervallo, si è presentato al popolo biancorosso sfilando in mezzo al parquet.

Primo quarto che parte all’insegna di una tripla di De Zardo che fa gioire fin da subito i tifosi. Artioli e Bruno lo seguono a ruota fino a piazzare il 9-2 con la quale l’allenatore ospite chiama time-out. Salgono in cattedra Bruno e Maggio con due triple, ma Ozzano replica poco dopo con 6 punti di fila. Gli ospiti si fanno sotto fino al -4, ma Pedroni e Birindelli completano i primi 10 minuti sul 20-15. Maggio e Pedroni e De Zardo in contropiede schiantano la squadra in blu che dopo solo 1 minuto del secondo periodo è sotto di 11 lunghezze, 28-17. Il tandem Maggio-Pedroni si ripete poco dopo con la stessa arma, seguiti dai primi punti di Udom e la schiacciata di Artioli che manda in estasi il palazzetto. Parziale 38-17 con una Bakery praticamente perfetta. Gli ospiti si rifanno con 7 punti consecutivi ma De Zardo con ferocia e Cena con la tripla piazzano il finale di primo tempo sul 45-29. De Zardo già a quota 14 punti. Terzo quarto all’insegna di Enzo Cena che con 12 punti limita i continui tentativi di Ozzano di rientrare in partita. De Zardo si conferma con la sua prestanza fisica e le ottime giocate di Orlandi e Udom aiutano il team allenato da Campanella a rimanere sopra. Il periodo si conclude sul 65-48. Gli ultimi 10 minuti sono a senso unico, con i biancorossi capaci ancora di segnare a raffica fino alla sirena finale. De Zardo sfiora i 30 punti personali, seguito da un Cena molto ispirato e dai colpi da cecchino di Bruno e capitan Maggio. Il match si conclude con un netto 95-62.

Serie B, Ozzano sorprende una Faenza altalenante

REKICO – SINERMATIC 78 – 84

(24-27; 37-48; 55-66)

Faenza: Rubbini 11, Oboe 4, Wang ne, Samorì ne, Zampa, Calabrese, Tiberti E. 13, Santucci 3, Bruni 15, Klyuchnyk 22, Sgobba 4, Tiberti A. 6. All. Friso.

Ozzano: Chiusolo 9, Corcelli 6, Iattoni 10, Gianninoni 7, Lolli, Folli 12, Favali 5, Dordei 8, Montanari 11, Crespi 8. All. Grandi.

Il PalaCattani è già pronto all’esordio in campionato di domenica 29 settembre contro Porto Sant’Elpidio. Lo si è sentito durante l’amichevole della Rekico contro Ozzano, dove il pubblico ha incitato la squadra anche nei momenti più difficili, quando l’intensità della squadra è venuta meno, permettendo alla Sinermatic di costruire facili tiri. Sono stati gli alti e bassi a caratterizzare la prestazione degli uomini di Friso, molto positivi quando hanno tenuto i ritmi alti e finalizzato la grande mole di gioco creata, ma anche troppo “permessivi” quando l’aggressività di Ozzano ha messo in difficoltà gli equilibri difensivi. Una prestazione che permetterà al gruppo di crescere per arrivare pronto al primo impegno ufficiale della stagione e di sicuro una pronta risposta arriverà già sabato contro la Rinascita Basket Rimini, ultima amichevole della preseason in programma alle 20.45 al PalaCattani.

La Rekico parte contratta poi mette in campo l’orgoglio e piazza un break di 12-0 grazie ai punti dei suoi lunghi e all’intensità difensiva. Quando però la pressione cala, Ozzano ne approfitta e si aggiudica il primo quarto 27-24. Un copione simile va in scena anche nel secondo periodo con i Raggisolaris che sono bravi a costruire il gioco, ma hanno le polveri bagnate in attacco segnando soltanto 13 punti e incassando 21 da una Sinermatic che invece è cinica nel colpire al momento giusto. Il riposo fa bene ai faentini che rientrano in campo con il giusto piglio, imbrigliando gli attacchi degli avversari e tuffandosi su ogni pallone per recuperare i rimbalzi, continuando però a non trovare la via del canestro con regolarità soprattutto dall’arco. Il maggior terminale offensivo diventa così l’ex di turno Klyuchnyk autore di 22 punti, determinante nel terzo quarto terminato 18-18 e nell’ultimo vinto dalla Rekico 23-18. Anche in questa occasione ogni periodo di gioco è stato azzerato al termine dei dieci minuti.

Ad Ozzano, il Basket 2000 fa una bella impressione contro i Flying Balls

SINERMATIC – BMR 71 – 83

(21-17; 22-16; 16-23; 12-27)

Ozzano: Morara 2, Chiusolo 5, Corcelli 11, Iattoni 7, Giannasi 7, Folli 5, Favali 8, Dordei 2, Montanari 15, Crespi 9, Lolli, Bisi. All. Grandi.

Basket 2000 Scandiano: Cunico 3, Astolfi 13, Sakalas 22, Canovi, Caiti, Bertolini F. 2, Germani 22, Mani 14, Garofoli 5, Paparella 2. All. Tassinari.

I New Flying Balls terminano contro Reggio Emilia i test prestagionali al Pala Arti Grafiche Reggiani (restano ancora due amichevoli in trasferta, Mercoledì a Faenza e Venerdì a Piacenza). Contro il Basket 2000, società prossima a disputare un campionato di vertice in C Gold dopo la retrocessione dalla Serie B della passata stagione, la Sinermatic disputa uno scrimmage a due facce: due quarti positivi, chiusi con un parziale favorevole per i ragazzi di coach Grandi, due quarti sottotono, dove sono stati gli ospiti a prevalere. Il computo totale dei quattro quarti premia Reggio Emilia, 83 a 71 il punteggio a fine delle ostilità.

Nella prima frazione i Flying partono bene, ispirati da Montanari, che sale subito in doppia cifra, da Iattoni e dal giovane Folli che mostra buoni segnali di crescita. Per Reggio Emilia non bastano i canestri di Germani e di Sakalas, Ozzano si aggiudica il periodo 21 a 17. Nel secondo quarto in casa Flying Balls sono i giovani a dire la loro, facendosi trovare pronti quando chiamati in causa: 8 punti di Favali, 5 di Giannasi e 5 di Crespi cancellano gli 11 di uno scatenato Sakalas, e Ozzano si impone anche nel secondo “tempino” per 22 a 16. Nel terzo periodo Ozzano comincia a mostrare i primi segnali di stanchezza. Dopo più di mezza frazione trascorsa sui binari dell’equilibrio, in casa Flying calano nelle percentuali al tiro, mentre in difesa si soffre la fisicità di Germani sotto canestro, e il duo Astolfi – Mani fuori area (insieme realizzano 4 triple). Per la Sinermatic risultano vani i 5 punti del rientrante Corcelli (unico assente di serata Mastrangelo per problemi al ginocchio), Reggio Emilia vince il terzo quarto per 23 a 16. Il quarto conclusivo è per metà una fotocopia del terzo, con i primi 6 minuti di sostanziale equilibrio grazie ai canestri di Corcelli e alle triple di Chiusolo e Montanari che rispondono ai canestri del solito Germani. Negli ultimi 4 minuti Ozzano è sulla gambe e subisce un pesante parziale: a sirena suonata il tabellone del Pala Grafiche Reggiani segna un sonoro 12-27.

1 2 3 4