Tag Archives: vsv imola

C.S. – La Virtus Imola “riaccoglie” l’ala Aglio

Jacopo Aglio è ufficialmente un nuovo atleta della Virtus Imola 2020/2021. L’ala riminese, classe 1995, torna, dunque, a vestire la canotta dell’Intech, dopo la stagione trascorsa con i cugini del Bologna Basket, sempre in serie C Gold.

Acquisto d’oro per la società di viale Carducci, che accoglie il “figliol prodigo”, che seppe conquistare tutto l’ambiente ed i tifosi per la serietà e l’impegno mostrati durante la stagione 2018/2019. Va da sè che la firma di Aglio è la dimostrazione della bontà del progetto giallonero che implementa un roster già di primissima fascia per la categoria.

Il riminese, che in carriera ha già superato i 2000 punti realizzati, aumenta il peso specifico della squadra sul pitturato: insieme a Locci, Piani Gentile e Ramilli, Aglio formerà un poker che può offrire potenza, atletismo e tecnica.

La storia cestistica di Aglio vede forti tinte riminesi, con l’approdo in serie B (6 punti di media nel 2016/17 e 4 di media nel 2014/15) e le parentesi in C Gold a Somma Lombardo e Titans San Marino. Nell’ultima stagione, Ferrara Basket si è rivelata la sua preda preferita, avendola trafitta con 14 punti all’andata e con 17 al ritorno). Non male anche le prestazioni offensive contro Fiorenzuola (20 punti), Medicina e Gaetano Scirea (14), Lugo (12), Lg Competition (16) e contro il suo ex tecnico Tassinari (13 alla Bmr Reggio Emilia). Nella stagione precedente, in giallonero, Aglio segnò mediamente 10,6 punti in 30 minuti in campo, con percentuali pari al 50% nel tiro da 2, al 25% nel tiro dall’arco ed al 77% dalla linea della carità. Con 7 rimbalzi catturati, 2 assist e 3 falli subiti a gara. In salsa felsinea, al netto della chiusura anticipata, in 27’ in campo ha realizzato 10,3 punti ad ogni firma di referto, restando sugli standard già visti ad Imola: 54% da 2, 26% da 3 e 78% ai liberi. Con 5 rimbalzi, 1 assist e 2 falli subiti ogni partita.

C.S. – La Virtus Spes Vis Imola batte Lugo e si aggiudica il “Memorial Bonny”

VSV – ORVA 89 – 84

(16-18; 39-41; 58-65)

Virtus Spes Vis Imola: Dalpozzo, Dal Fiume 5, Boero 8, Nucci 15, Murati, Casadei 17, Ranocchi 28, Creti 3, Zytharyuk 13. All. Tassinari.

Lugo: Seravalli 27, Moretti 5, Stanzani 14, Filippini 8, Rubbini 3, Tinsley 15, Gatto 8, Caroli 4, Valentini ne, Bazzocchi ne, Galassi ne, Collina ne. All. Galetti.

La Virtus Spes Vis Imola trionfa ad Ozzano, dopo una grande finale contro l’Orva Lugo, nel Torneo Memorial Bonny. Dopo la squillante vittoria 85-74 in semifinale contro il Bologna Basket a Monterenzio, i ragazzi di coach Tassinari si impongono sui cugini di coach Galetti, attualmente in Serie B, vendicando la sconfitta dello scorso anno, sempre in finale.

La gara è molto intensa e trova il vincitore solo agli sgoccioli dei 40’. Lugo corre spesso avanti nel punteggio, con un massimo vantaggio di undici lunghezze a cavallo del 3° e 4° quarto. Il merito dei gialloneri va scovato nella volontà di non mollare mai la presa sul match e grazie alle triple di Nucci e Boero ed alle prodezze di Casadei e Ranocchi la Virtus completa la rimonta. Il finale è vertiginoso, con i gialloneri che tentano il tutto per tutto, ritrovandosi avanti 73-72 al 36’. Da quel momento è vera bagarre con Lugo che rimette la testa avanti sull’81-78 a poco meno di due minuti. L’ultimo giro di lancette si tinge di giallonero: prima 82-81 quindi il finale 89-84.

Sarà ancora Lugo-VSV Imola la finale dell’undicesimo “Memorial Bonadonna”

LA.CO. – ORVA 70 – 75

(13-18; 34-35; 51-52)

Flying Balls Ozzano: Masrè, Morara 4, Chiusolo, Corcelli 14, Lalanne 3, Magagnoli 9, Martini 5, Dordei 10, Agusto 22, Agriesti 3. All. Grandi.

Partita equilibrata, con gli ospiti che prendono subito un margine di 5 punti e con Ozzano che si aggrappa ai canestri di Corcelli per rimanere in scia. Ottima seconda frazione per i Flying che rientrano fino al -1 (34-35) alla seconda sirena. Divario che non cambia a fine terzo quarto (51-52) nonostante il +8 ospite a metà periodo presto colmato da Agusto e compagni. Nell’ultimo periodo regna l’equilibrio, a cinque minuti dalla fine è 62 pari, ma nel finale la zampata vincente è dei biancoverdi che si impongono 75 a 70 sulla truppa di coach Federico Grandi.

VIRTUS IMOLA – BOLOGNA BASKET 2016 85 – 74

(30-20; 48-36; 63-52)

Virtus Imola: Dalpozzo ne, Dal Fiume 14, Boero 6, Nucci 18, Creti 3, Murati ne, Casadei 27, Ranocchi 9, Sangiorgi 2, Zytharyuk 6. All. Tassinari.

Bologna Basket: Poluzzi 8, Guerri 2, De Pascale 17, Tugnoli 7, Fin, Legnani 5, Cortesi 19, Brotza 4, Bertuzzi 8, Saccà 4. All. Lolli.

Dopo il debutto vincente nell’amichevole di Molinella di lunedì scorso (74-56), prima prova ufficiale per il Bologna Basket 2016 al “Memorial Bonny”, il torneo dedicato alla memoria di Cristian Bonadonna, giunto ormai alla sua 11ma edizione.

Al Palasport di Monterenzio la squadra di Lolli perde per 85 a 74 con una Virtus Imola più avanti nella preparazione, in un match combattuto. Si tratta di due squadre che ambiscono ai posti alti della classifica di C Gold e che si sono date per questo motivo battaglia fin dalle prime schermaglie. Il primo quarto vede gli imolesi avanti 30-20, dominando con il corri e tira e il tiro da 3 (6-7 dalla lunga distanza). Nella seconda frazione la Virtus accelera nei primi minuti e va a +15. Il BB2016 reagisce con Legnani, Cortesi e De Pascale ed una difesa più coesa, ritornando anche a -8. Alla pausa Imola é sopra 48-37. Terzo quarto e il BB2016 stringe due viti nella metà campo difensiva. Tre minuti senza canestri, poi ancora Cortesi e Poluzzi provano il riaggancio. Ma Casadei e Dal Fiume tengono sempre il distacco sulla decina di punti e il quarto termina con Imola sopra 63-52. Nella frazione finale altro sforzo difensivo dei bolognesi che con due bombe di Bertuzzi e canestro di Brotza arrivano a -4 a 5′ dal termine. Imola replica prendendo rimbalzi e mettendo una bomba dall’angolo. Cortesi però non ci sta: fa un gioco da 2+1 e mette la tripla del -6 a 1’30 dal termine. Ma ancora i tiratori imolesi la mettono dall’arco e la partita si chiude. Adesso il BB2016 è atteso alla finale per il terzo posto contro i Flying Balls.

C.S. – L’Under Ranocchi approda all’ambiziosa VirtusSpesVis Imola

Alessandro Ranocchi è un nuovo giocatore della Virtus Spes Vis Imola per la stagione 2017/2018.

Guardia tiratrice, classe 1998, Ranocchi arriva alla Virtus Imola dopo una parentesi triennale nell’altra V, quella della Virtus Bologna. Dopo un anno nelle giovanili della Fortitudo, infatti, approda alla rivale cittadina Virtus Bologna nell’annata 2014/2015 dove rimane per tre stagioni, guidati dagli allenatori Giordano Consolini e Federico Vecchi. Con le V nere conquista tre medaglie d’argento alle finali nazionali di categoria nelle giovanili.

Nell’ultima stagione ha la soddisfazione di partecipare a tutti gli allenamenti della Virtus Bologna di LegaDue agli ordini di coach Alessandro Ramagli con qualche minuto in campo in campionato. Per via del doppio tesseramento, disputa le partite con l’Under 20 a Bologna ed il campionato di Serie C Gold con la Pontevecchio.

Atleta esplosivo nell’1 contro 1 e nelle situazioni intricate in area, possiede un buon tiro dall’arco e mostra ampi margini di miglioramento, frutto della giovane età. Nella scorsa stagione a Pontevecchio ha già dimostrato di poter “tenere” la categoria. Chiude il suo primo campionato di Serie C con buone medie: quasi 10 punti a partita in 23 gare disputate, con un picco di 20 punti realizzati nella sconfitta casalinga con San Marino. Contro Imola buona prestazione al PalaRuggi (12 punti), mentre da segnalare le due prestazioni con la regina della classe Orva Lugo (16+15), Gaetano Scirea (16), Modena (17) e Montecchio (18).

Nella prossima stagione dovrà confermare il proprio valore in una piazza importante ed esigente ed in una squadra dall’alto tasso tecnico ed agonistico.

C.S. – Basket 2000 in finale al “Trofeo Phoneenergy” di Forlì

CRABS – BMR  65-80

(13-22, 29-36, 48-55)

Rimini: Chevdarov, Meluzzi 11, Signorini, Pesaresi 12, Tognato 4, Maiello, Battistini 6, Foiera 17, Baldassarri, Aglio 4. All. Maghelli.

Basket 2000 Scandiano: Malagutti 3, Ferrari, Bertolini 9, Astolfi 6, Verbitchi, Veccia 20, Pugi 8, Germani 10, Chiappelli 24, Manini. All. Tinti.

Bmr in finale al Trofeo Phoneenergy, in corso di svolgimento a Forlì, presso il Villa Romiti. La formazione di coach Tinti supera i Crabs Rimini trascinata dai punti di Chiappelli e Veccia. Stasera (domenica 18, ore 20,30) è in programma la finalissima contro i padroni di casa dei Tigers che hanno sconfitto, per 76-48, la VSV Imola.

Lugo vince il “10° Memorial Bonny” a Ozzano, Seravalli è l’Mvp del torneo

NPC – ORVA 74 – 91

(23-27; 37-42; 59-69)

VSV Imola: Dalpozzo 2, Dal Fiume 5, Zambrini 4, Sabattani 6, Creti ne, Fin 19, Corcelli 19, Vignali 11, Sangiorgi 7, Starovlah 1. All. Lunghini.

Lugo: Mihajlocki, Baroncini, Poluzzi 17,  Tinsley ne, Romagnoli 2, Cortesi 18, Seravalli 11, Legnani 12, Presentazi 5, Filippini 15, Guerra ne, Zhytaryuk 11. All. Galetti.

Alla prima partecipazione del Memorial Bonny, l’Orva Basket di Lugo si aggiudica il trofeo, vincendo 91 a 74 la finalissima contro Imola. Partita bella, soprattutto nella prima metà, con Imola che parte forte con Vignali, Fin e Corcelli sugli scudi; Lugo però non tarda ad entrare in partita, trova una buona distribuzione di punti da tutti i propri giocatori e si va all’intervallo lungo con l’Orva avanti 42 a 37 sulla Virtus. Nel terzo quarto Lugo trova la fuga e la partita si innervosisce: tecnico a Fin, espulsioni per Vignali e per un dirigente imolese, i biancoverdi volano a +17 al minuto 25; Imola però non molla con Fin che realizza due triple importanti per il -10 Virtus all’ultimo mini break. Nella frazione finale Lugo tiene alta la concentrazione e controlla la gara, aggiudicandosi meritatamente il trofeo.

LA.CO. – PSA 72 – 50

(12-13; 33-29; 55-42)

Flying Balls Ozzano: Naldi, Masrè 7, Morara 11, Montanari 2, Folli 14, Magagnoli 5, Lalanne 2, Agusto 12, Betti 5, Guazzaloca 3, Martini, Gianasi 11. All. Grandi.

Modena: Vivarelli 6, Cervellati 4, Bianchi 2, Tola7, Bertoni 1, Tamagnini, Verrigni 12, Frilli 5, Storchi 7, Fiore ne,Gamberini 6, Bianchini. All. Spettoli.

Nella finalina delle 18.30 i New Flying Balls hanno sconfitto Modena con un netto +22, anche se la partita non è stata affatto semplice per i ragazzi di coach Grandi a differenza di quanto dice il punteggio finale. Come in semifinale, la PSA gioca due ottimi quarti, conducendo anche per un lungo periodo l’incontro. A metà del terzo quarto (45-39 Ozzano) però arriva il black-out: i modenesi segnano 3 punti in dieci minuti e la La.Co ne approfitta per il definitivo allungo fino al 72 a 50 finale. In casa ozzanese diversi giocatori in doppia cifra con Folli miglior realizzatore con 14 lunghezze, seguito dai 12 punti di Agusto e dagli 11 della coppia Morara-Gianasi.

Durante le premiazioni alle squadre è stato assegnato anche il premio al MVP del torneo, andato al numero 10 di Lugo Seravalli.

C.S. – Sarà Imola-Lugo, al PalaGira, la finale del “10° Memorial Bonny”

Sarà un derby tutto romagnolo ad assegnare il 10° Memorial Bonny. Imola e Lugo infatti hanno avuto la meglio su Ozzano e Modena e oggi, dopo la finalina per il 3° posto, si affronteranno per la conquista del trofeo. Ma andiamo con ordine ricapitolando le due semifinali giocate a Monterenzio.

VIRTUS IMOLA – LA.CO. 76 – 68

(23-15; 42-32; 60-44)

Virtus Imola: Dalpozzo, Dal Fiume 9, Zambrini 5, Sabattani 2, Creti ne, Fin 12, Corcelli 21, Vignali 13, Sangiorgi 11, Starovlah 2. All. Lunghini.

Flying Balls Ozzano: Tassinari ne, Masrè 6, Morara 4, Folli 4, Magagnoli 2, Lalanne 8, Martini 6, Betti, Guazzaloca 12, Montanari ne, Gianasi 11, Agusto 15. All. Grandi.

Alle 19 è andato in scena il match fra Virtus Imola e La.Co. Ozzano; un incontro equilibrato nei primi 15’ (28-24 per i gialloneri), poi i romagnoli prendono il largo sfruttando la fisicità e i centimetri di Sangriorgi e Vignali e i canestri di un ispirato Corcelli (21 punti). All’ultimo mini break Imola è avanti con un rassicurante +16 (60-44). I Flying però tirano fuori grinta ed orgoglio e disegnano uno splendido 11 a 0 di parziale che in 4 minuti riapre il match (60-55). Il break ozzanese prosegue, con una tripla di Gianasi la La.Co. trova il sorpasso (61-62); addirittura c’è l’allungo e a centoventi secondi dalla fine Ozzano è +5 (63-68). Negli ultimi due giri di lancetta però il potenziale offensivo ozzanese si spegne e i ragazzi di coach Grandi non trovano più la via del canestro; Imola, invece, va spesso in lunetta e si dimostra fredda e precisa; la Virtus trova così il nuovo vantaggio e, con un canestro da oltre 25 metri di Fin sulla sirena, pone la parola fine alle ostilità: Imola batte Ozzano 76 a 68.

ORVA – PSA 93 – 67

(23-12; 47-38; 66-51)

Lugo: Baroncini 2, Poluzzi 18, Tinsley ne, Cortesi 14, Serravalli 18, Legnani 1, Presentazi 8, Filippini 14, Guerra 2, Collina, Zhytaruck 17, Mihajlovcki. All. Galetti.

Modena: Vivarelli 4, Grazzi 4, Bianchi 1, Tola 4, Bertoni 4, Tamagnini 5, Verrigni 23, Frilli 11, Storchi 6, Fiore, Gamberini ne, Bianchini 5. All. Spettoli.

Nel match successivo Lugo parte con tutti i favori del pronostico, ma Modena si dimostra un avversario tosto e tenace; un gruppo giovane ma davvero ostico. Atal punto che gli emiliani trascinati da un ottimo Verrigni (23 punti) tengono testa ai bianco verdi per oltre due quarti di gioco; il primo vero allungo della formazione romagnola arriva sul finire del terzo quarto quando Serravalli e Zhytaryuck portano Lugo sulla doppia cifra di vantaggio; nell’ultima frazione Modena stacca un po’ troppo presto la spina e l’attacco lughese diventa devastante, con 93 punti segnati e un vantaggio finale di 26 lunghezze (93-67)

Oggi ad Ozzano si giocheranno le finali. Si parte alle 18:30 al PalaGira con la finalina fra Ozzano e Modena; a seguire la finalissima fra Lugo ed Imola e le premiazioni.

C.S. – Fin è il quarto acquisto di una rinnovata VirtusSpesVis Imola

Prosegue la campagna di rafforzamento della Virtus Spes Vis in attesa di notizie da Roma sul fronte ripescaggio in serie B. Dopo gli arrivi di Dal Fiume, Zambrini e Dalpozzo e la conferma di Corcelli, la società giallonera si è assicurata le prestazioni sportive per l’annata sportiva 2016-17 di Gabriele Fin. Classe 1990, lo scorso anno alla Bakery Piacenza in serie B, Fin è «un’ala piccola, che nel nostro scacchiere sarà importantissimo – spiega il tecnico Vsv, Giovanni Lunghini -. Può ricoprire diversi ruoli, ha una mano delicatissima e garantisce non solo qualità, ma anche tanta quantità».

Un passato tra Fortitudo, Ostuni e San Lazzaro, Gabriele è un giocatore che «nonostante abbia solo 26 anni, ha tanta esperienza e troverà a Imola la piazza ideale per disputare un campionato di alto livello».

1 2 3