Category Archives: Regionali

Promozione: Fulgorati ko a Castelsangiovanni. La Libertas Green fa suo il derby con l’Aics

PROMOZIONE 18° Giornata

GIRONE A

BASKET OGLIO PO – POL. D. VIRTUS PONTEDELLOLIO 76 – 80

IRA TENAX BASKET CORTEMAGGIORE – CUS PARMA 61 – 47

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – SAMPOLESE BK 69 – 59

VICO BASKET – POLISPORTIVA BIBBIANESE 58 – 63

POL. CASTELLANA – PALL. FULGORATI 67 – 55

(18-7; 38-21; 55-36)

Castelsangiovanni: Eccher, Boselli 10, Baldini 11, Tresoldi, Brandolini, Bonatti 9, Derba 6, Faraone 1, Militello 8, Mori 7, Villa 15, Georgiev. All. Ferri.

Fulgorati Fidenza:  Rivetti 2, Baratta, Bondani 4, Canali 11, Giraud 2, Molinari 4, D’Esposito, Iacomino 3, Marletta 16, Gelmini 5, Cabrini 6, Longhi 2. All. Giacobbi.

PLANET BASKET – S.ILARIO BASKETVOLLEY 51 – 59

CLASSIFICA

Fulgorati Fidenza*, Cus Parma 24; Sampolese* 22; Virtus Pontedellolio 20; Planet Parma, Ira Tenax Cortemaggiore 18; Ducale Parma* 16; S.Ilario d’Enza*, Scuola Basket Cavriago, Castellana Castelsangiovanni 14; Guna Oglio Po**, Vico Parma*, Bibbianese* 8.

GIRONE B

MABO BASKET – GAZZE CANOSSA 83 – 86

POL. IWONS – GELSO 67 – 46

BASKET CAMPAGNOLA E. – SBM BASKETBALL 75 – 60

(14-14; 42-26; 63-48)

Campagnola: Gasparini, Valli 14, Torreggiani 4, Delbue, Piuca Rob. 15, Gelosini 6, Soccetti, Sueri 4, Rustichelli 24, Ligabue 6, Sacchi 2. All. Carpi.

Sbm Modena: Ferrari 5, Monari 3, Tagliazucchi 13, Benati 4, Lanza 2, Ullo 1, Kashin 9, Manzotti 6, Mengozzi 4, Rainer 13. All. Gatti.

Seconda sconfitta consecutiva per l’Sbm a Campagnola. I modenesi, privi di Asperti e Fantinati, cedono alla formazione reggiana cui hanno concesso troppo in fase difensiva, non riuscendo ad essere sempre concentrati nelle varie fasi del gioco. Inizio equilibrato nel primo quarto, poi primo strappo reggiano con 3 triple consecutive di Valli sul 23-17, rientro modenese con le incursioni di Rainer, sul 28-26, poi, un lungo black out, fino al 47-26 di inizio terza frazione. A questo punto, Modena recupera fino al 55-46, per poi ricadere fino al 64-48, ad inizio ultimo quarto. Di nuovo recupero, sotto la spinta di Tagliazucchi e Rainer, fino al 57-48, poi, a 3′ dal termine, un canestro fallito da sotto ed un successivo tecnico chiudono la contesa, accesa solo per la ricerca di Campagnola di ribaltare la differenza canestri. L’SBM, però, si salva in extremis per un solo punto.

AQUILE PALL. GUALTIERI – PALL. GUASTALLA 57 – 58

I GIGANTI DI MODENA – NUOVA PSA MODENA 69 – 46

BASKET JOLLY – UNIONE SPORTIVA AQUILA 78 – 56

PALL. REGGIOLO – CUS MO.RE 73 – 78

CLASSIFICA

Cus MO.RE. 30; Reggiolo, I Giganti di Modena 28; SBM Modena, Jolly Reggio, Gazze Canossa 24; Campagnola Emilia 22; Mabo Pomponesco 18; Iwons Albinea 16; Guastalla 14; Aquila Luzzara 12; Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

PGS IMA – C.U.S. FERRARA BASKET 72 – 26

(16-10; 30-17; 49-20)

Pgs Ima; Demetri 9, Stagnoli 9, Cristiani 2, Cocchi 2, Varignana 2, Martelli 9, Natalini 3, Lugli 15, Serio 11, Asciano 5, Balducci 3, Righetti 2. All. Salvarezza.

Cus Ferrara: Maggini, Danieli A. 4, Fogli 4, Ometto 4, Danieli G. 2, Otuedon, Alassio 5, Gulotta 2, Bellinazzi 4, Barcaro 1, Perniola, Galliera. All. Bani.

PALLACANESTRO SANGIORGIO – GALLO BASKET 73 – 63

San Giorgio: Rosati 16, Tolomelli 14, Grassi 9, Argenti 9, Solmi 8, Baldazzi 5, Savic 5, Morando 3, Giunchedi 2, Dal Pian 2, Alberti. All. Gemelli.

SPARTANS BASKET – VIS 2008 71 – 66

(17-17; 32-32; 49-46)

Spartans Ferrara: Virgili 12, Bichi, Ferrarini, Traore ne, Dell’Uomo 9, Marabini 2, Merlo, Terzi 4, Marzola 2, Roversi 17, Santini 9, Zanolli 16. All. Ciliberti.

Vis Ferrara: Bianchi 22, Tuccillo 5, Pauletto 6, Corsato, Forcellini 2, Vaianella ne, Tralli 7, Baraldi, Bottoni 11, Gnani, Bereziartua 13. All. Cigarini.

PALL. TEAM MEDOLLA – DIABLOS BASKET S.AGATA 58 – 66 dts

(19-10; 33-20; 46-43; 55-55)

Medolla: Baccarani 18, Barbieri 17, Bega 14, Cresta 4, Balboni 3, Banin 2, Zanoli, Ceretti, Galeotti F., Guarnieri, Marchetti, Ferretti ne. All. Sacchetti.

Sant’Agata Bolognese: Belosi 18, Mascagna 9, Angelini 7, De Martini 7, Gamberini 7, Achilli 6, Verdoliva 4, Marchi 4, Almeoni 2, Bruni 2, Abbottoni, Scagliarini. All. Serra.

BIANCONERIBA – GHEPARD BASKET 69 – 55

(10-19; 34-31; 61-48)

Baricella: Gamberini, Barbieri 4, Ballarin 17, Frazzoni 5, Sitta 12, Pedrielli 2, Villani ne, Ricci 18, Mantovani 3, Oretti ne, Donati 8, Samorè ne. All. Calandriello.

Ghepard: Romagnoli 10, Innamorati, Sanmarchi 2, Grillini 20, Aldieri P. ne, Aldieri A. 3, Ferri 10, Rizzardi 4, Dallasta 2, Sanguettoli 4. All. Rossi.

LIONS BASKET – DESPAR 60 – 47

(11-12; 28-24; 50-36)

Lions Cento: Fiocchi 4, Gallerani ne, Nannetti, Bonazzi 4, Borghi 2, Cristofori 12, Bonzagni 2, Guaraldi 8, Guidi 7, Guidetti, Passarini 6, Ansaloni 15. All. Alberghini.

4 Torri Ferrara: Soloperto 19, Patroncini 9, Villani 6, Monaldi 5, Marianti Spadoni 4, Amati 2, Vecchio 2, Bigoni, Volpin, Minzoni, Marongiu ne, Paltrinieri ne. All. Moffa.

CLASSIFICA

San Giorgio di Piano, PGS Ima Bologna 28; Bianconeriba Baricella 26; Ghepard Bologna* 24; Medolla 20; Lions Cento, Spartans Ferrara 18; Diablos Sant’Agata Bolognese** 16; Vis 2008 Ferrara* 14; Cus Ferrara 10; Gallo, Fortitudo Crevalcore 4; 4 Torri Ferrara 2.

GIRONE D

HORNETS BASKET BOLOGNA – CENTRO MB ARCOVEGGIO 63 – 51

(17-17; 32-28; 46-42)

Hornets: Nannetti 14, De Leo 13, Gadani 10, Orlando 8, Genovese 7, Zambelli 5, Brina 4, Orpelli 2, Fabulli, Lambertini, Ascari, Jelich. All. Rocco di Torrepadula.

C.M.B. Arcoveggio: Cavallone 10, Cillone, Scalone 8, Forcione 14, Siena, Baraldi, Filippini 3, Venturi 4, Benfenati 4, Caffagna 4, Maldarelli ne, Ferroni Battaglia 4.

MONTEVENERE 2003 A.GIORGI – NAVILE BASKET 47 – 58

(8-12; 22-24; 37-40)

Montevenere: Fiorentini 13, Cruzat 9, Mazzetti 6, Cavana 6, Campeggi 3, Guerrato 3, Bortolan 3, Gamberini 2, Pedron 2, Maresi, Venturini, Testoni. All. Orefice.

Navile: Romagnoli 12, Pasquali 10, Mazzoli 8, Maccaferri 6, Landuzzi 6, Credi 4, Boccardo 4, Perrotta 3, Serboni 2, Polo 2, D’Emilio 1, Chiapparini. All. Corticelli.

Importantissima vittoria del Navile in chiave terzo posto, con la vittoria nello scontro diretto contro il Montevenere, abbellita ancora di più dall’aver ribaltato la differenza canestri. Prova difensiva davvero sensazionale dei biancorossi, capaci di tenere a 47 un attacco che viaggiava a quasi 70 di media.

Cronaca: quintetto Navile con Perrotta, Pasquali, Credi, Romagnoli e Mazzoli, mentre coach Orefice parte con Guerrato, Fiorentini, Cruzat, Cavana e Maresi.

Inizio molto teso, la partita è sentita e dopo il canestro di Fiorentini (unico vantaggio dei locali), il Navile sorpassa con un libero di Mazzoli e un canestro di Romagnoli. Ancora Romagnoli e Pasquali allungano fino al 2-7 del 6’, con il Montevenere totalmente bloccato in attacco. Il Navile lascia per strada qualche punto con i liberi e con i tiri da 3 punti (0 canestri nel primo tempo) e con Guerrato ed un gioco da 3 punti di Mazzetti, il Montevenere si riavvicina, 7-9. Un libero di Maccaferri ed uno di Bortolan fanno 8-10, ma nell’ultima azione una grande giocata difensiva di Boccardo e Maccaferri, manda quest’ultimo ad appoggiare il layup dell’8-12, con il quale si chiude il primo tempo. Nel secondo quarto continua la grande difesa del Navile, che imbriglia l’attacco del Montevenere. Boccardo segna due liberi, 8-14, Mazzetti replica in entrata, 10-14, Polo segna un bel canestro dei suoi, 10-16. Un libero di Guerrato sblocca il Montevenere, ma altri 2 liberi di Boccardo ed un canestro di Serboni lanciano il Navile sull’11-20. I biancorossi non monetizzano, però, il gigantesco lavoro difensivo, il Montevenere alza l’intensità e trova un bel canestro con Cruzat, 13-20, al quale replica Romagnoli con due liberi 13-22. Segna Fiorentini, Cruzat mette due liberi, il Montevenere è di nuovo a contatto, 17-22, ma una bella azione in transizione del Navile, che batte il pressing avversario, manda Romagnoli a canestro, 17-24. Qui i biancorossi hanno un blackout, subiscono il gioco sporco degli avversari e un 5-0 firmato Pedron, libero di Fiorentini e canestro di Gamberini riporta in partita il Montevenere, 22-24 Navile all’intervallo lungo. Qualche recriminazione per i buoni tiri non segnati e per il calo che ha visto negli ultimi 2’30” del quarto il rientro del Montevenere, ma la consapevolezza di aver difeso alla grande e che basta migliorare la circolazione di palla per fare punti. Cruzat pareggia subito in apertura di quarto, ma Pasquali corona un ottimo giro di palla e punisce con la tripla la zona 3-2 di Coach Orefice, 24-27. Mazzoli da sotto segna il 24-29, Fiorentini mette 2 liberi, Mazzoli un altro canestro e Cruzat e Credi si scambiano una tripla, 29-34 Navile. In campo c’è tanta intensità, Romagnoli segna il +7, ricuce Cavana e adesso le due squadre vanno spesso in lunetta, perché ogni azione è piena di contatti. Pasquali segna due liberi, Mazzetti e Credi uno a testa, 32-39: lo stesso Credi è beffato dal ferro con una tripla presa benissimo, che però balla tre volte sull’anello ed esce, dall’altra parte Cavana segna, subisce fallo e trasforma il libero, 35-39. Un libero di Maccaferri e un canestro di Bortolan fissano il punteggio sul 37-40, quando dopo trenta minuti di gioco si va all’ultimo mini riposo. Maccaferri apre il quarto periodo con uno splendido taglio per il 37-42, poi, dopo alcune azioni confuse, la palla arriva in angolo a Campeggi, che, da libero, segna la tripla, 40-42. È un momento difficile per il Navile, ma Perrotta e Landuzzi, da grandi campioni, segnano due triple consecutive e lanciano il Navile, 40-48 a -5’30”. Cavana segna un libero, Romagnoli un bellissimo floater e il Navile è a +9, stesso distacco dell’andata. I biancorossi si intestardiscono, però, con alcuni tiri da fuori, ma non pagano dazio più di tanto, solo un canestro di Fiorentini, 43-50. Il Montevenere si innervosisce, Landuzzi subisce fallo e fa 2/2 ai liberi, Guerrato viene espulso per doppio tecnico e un 4/5 dei biancorossi dalla charity line, vale il 45-56 all’ultimo giro di lancette. Segna Fiorentini, ma nell’ultima azione Romagnoli, pescato benissimo sotto canestro, segna il canestro che vale il 47-58, col Navile che vendica con gli interessi la sconfitta dell’andata.

CSI SASSO – VANINI 68 – 60

(20-13; 42-31; 51-50)

Csi Sasso Marconi: Labanti 7, Davalli 4, Orlandi 14, Previati 4, Versura 2, Vanzini 4, Palmieri 7, Lenzi 4, Vinerba 2, Monciatti 8, Zerbini 10, Borsari 2. All. Bulgarelli.

Horizon: Sebastianutti 8, Di Stefano 7, Turrini 2, Baiesi 8, Nasi, Tinti, Cola, Caverzan 6, Maldini 4, Varotto S. 5, Varotto M. 10, Grippo 10. All. Muscò.

POL. PONTEVECCHIO – OMEGA BASKET 63 – 80

(16-15; 31-42; 50-65)

Pontevecchio: Giorgi, Di Noto 16, Ricci 6, Canino 2, Venturi 6, Scalorbi 3, Mansutti 4, Poluzzi 4, Olimbo 6, Mazzacurati 5, Angeletti 4, Grilli 7. All. Bonfiglioli.

Omega: De Pascale 9, Coccaro 8, Midulla 18, Bolelli 7, Sterpi 10, Fenderico 4, Saccà 6, Morales Cassara 13, Palad 5. All. Nannoni.

S. MAMOLO BASKET – STARS BASKET 79 – 73

(20-15; 37-39; 58-61)

San Mamolo: Trotta ne, Rebeggiani 1, Mengoli 14, Omodei 2, Guidetti 2, Tazzara 13, Quadri S. 4, Lanzerotti, Albertazzi 16, Placanica 1, Quadri A. 9, Balzan 17. All. Nannetti.

Stars: Molise 5, Venturi 6, Somma 4, Barbieri, Pomentale, Musolesi 2, Ostapyuk 19, Branchini 6, Stanghellini 14, Bordonaro, Benfenati 14, Raffaelli 3. All. Piccolo.

PGS BELLARIA – ANZOLA BASKET 71 – 77

(16-19; 31-33; 51-56)

PGS Bellaria: Menna 6, Fae 17, Balistreri, Ottani 18, Scarenzi 4, Bulgarelli 27, Giorgio, Furlanetto, Brini. All. Benini.

Anzola: Gobbi 13, Lambertini 5, Galli 5, Gherardi, Poli 1, Franchini 8, Venturi 12, Missoni 4, Di Pasquale ne, Cappelli 29, Taoufik ne. All. Righi.

Importante successo esterno di Anzola, che espugna la palestra Don Bosco e continua la corsa verso una tranquilla salvezza. Nonostante le assenze di Violi e Lullo, i biancoblu ospiti giocano una partita gagliarda, meritando di fatto l’intera posta e comandando, a parte i minuti iniziali, per tutto l’incontro. Partono meglio i bolognesi, che trovano canestri dalla lunga distanza (12-7), ma controparziale ospite con tre triple di Venturi che chiudono la prima frazione sul 16-19. Anzola continua a macinare gioco e va in contropiede, i padroni di casa sbagliano tante conclusioni da dentro l’area pitturata e Gobbi e compagni raggiungono il massimo vantaggio sul +9 (21-30). La PGS passa a zona e qualche pallone perso di troppo permette ai ragazzi di Benini di rientrare sul 31-33. Terza frazione dove Anzola ribatte colpo su colpo al trio di casa Bulgarelli, Fae e Ottani. Cappelli colpisce dalla lunga, Gobbi distribuisce cioccolatini che i compagni devono solo scartare e depositare a canestro; alla terza sirena il vantaggio è ancora ospite sul 51-56. Ultimo quarto vibrante, Venturi deve anzitempo uscire dalla contesa per raggiunto limite di falli. Bulgarelli e Ottani riportano avanti la PGS sul 67-66. Cappelli trova due canestri in penetrazione, i padroni di casa ribattono con la tripla di Ottani; Franchini segna in passo e tiro, da sotto. Anzola difende bene gli ultimi possessi mostrando una buona condizione atletica, il Bellaria è sulle gambe e non segna più. Cappelli è glaciale dalla lunetta e fissa il punteggio sul 71-77 ospite.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 34; Hornets Bologna 28; Navile Bologna 22; Montevenere Bologna 20; Omega Bologna* 18; C.M.B. Arcoveggio*, Horizon Bologna, Stars Bologna, Anzola 16; PGS Bellaria Bologna, PGS Corticella Bologna 8; Pontevecchio Bologna, CSI Sasso Marconi 6.

GIRONE E

BASKET PROJECT – MASSA BASKET 2010 58 – 45

(13-21; 28-30; 40-40)

Faenza: Troni 7, Santo 10, Anghileanu 2, Boero 18, Ragazzi 6, Turchiarulo, Picone 2, Fabbri, Babini, Pantani 6, Conti 4, Morsiani 3. All. Morigi.

MassaLombarda: Ugolini L. 4, Montanari 2, Orselli ne, Ugolini V., Berardi L. 11, Brignani 3, Berardi R. ne, Asioli 4, Pinardi 7, Rivola 7, Linguerri 7, Spadoni. All. Landi.

PALL CASTEL S.P.T. 2010 – PARTY & SPORT 67 – 47

(10-10; 29-22; 48-34)

Castel San Pietro 2010: Cavina 13, Pedini 3, Creti T. 12, Mondanelli 11, Pondrelli 2, Curti 4, Turrini 9, Righi 3, Zuffa 6, Cenni 4, Landini, Trivisonno. All. Creti A.

P&S Ozzano: Dozza 9, Passatempi 1, Carelli Mat. 2, Lazzari 5, Avallone 13, Migliori, Fabbri, Bertarelli, Martelli 17, Carelli Mar., Tagliati, Ziron ne.

TATANKA BALONCESTO IMOLA – MEDICINA BK 2007 48 – 61

Medicina 2007: Ventura 9, Miceli 8, Vignudelli 13, Magli 3, Buscaroli 2, Pazzaglia 1, Castellari 5, Impastato 1, Trippa 8, Martelli 8, Dall’Olio ne, Soldi 4. All. Pasquali.

POL. DIL. FARO – IN FIERI 69 – 46

(17-9; 36-24; 59-35)

Faro Argenta: Federici 16, Pasetti 12, Dalpozzo 10, Bonora 7, Zanetti 6, Checcoli 6, Porcellini 6, Baldi 4, Taglioli 2, Cesari, Nicoletti, Fuschini ne. All. Santoro.

In Fieri San Lazzaro: Tradii 9, Gianasi 7, Magni 6, Zanaroli 5, Fiordalisi 5, Venturoli 4, Fornasari 4, Fiumi 3, Bosi 3, Campedelli. All. Guidetti.

SALUS PALL. BOLOGNA – POL. VIRTUS CASTENASO 65 – 52

(22-15; 41-21; 53-34)

Salus: Tabellini M., Grilli 8, Tabellini G. 3, Nanni 17, Grassi 15, Chirco 3, Stignani, Bucca 10, Cocchi 6, Dallacasa 3. All. Nieddu.

Castenaso: Fiolo 6, Magagnoli 8, Lombardo L.P. 2, Tonelli 15, Lombardo N. 4, Sighinolfi 2, Bernardoni 6, Orsini 3, Consolo 6, Urzino, Zini. All. Pizzi.

289 ACADEMY – BASKET GIALLONERO 58 – 68

(14-19; 17-35; 38-43)

289 Budrio: Zinzi, Grlli 2, Barone, Zitelli 13, Semilia 13, Sarti 6, La Cascia 14, Gherardi 2, Draghetti 3, Palladino 5. All. Baraldi.

Giallonero Imola: Militerno ne, Biavati, Guastamacchia 9, Grandolfi 13, Pirazzini 7, Spoglianti 6, Fusella, Brusa 3, Vignoli 4, Laaboudi 13, Sassi 13. All. Alfieri.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 30; Medicina 2007, Giallonero Imola 24; Project Faenza 22; Faro Argenta 20; Massa 2010, Salus Bologna 18; Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 16; Virtus Castenaso 12; Gardini Fusignano* 8; In Fieri San Lazzaro* 6; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

FISIOKINETIC – SAN PATRIGNANO 89 – 77

(21-17; 36-36; 67-57)

Coriano: Casadei 23, Bigini A. 23, Ortenzi 9, Bigini G. 5, Thiam 4, Casali 12, Chistè 10, Buscherini 3. All. Chistè.

San Patrignano: Pesarini 28, Romboli 17, Randazzo 16, Panzeri 7, Bologna 5, Baldassarri 2, Romano 2, Taddei, Cianni, Mirabile, Persici ne, Raimo ne.

PIRATES – FADAMAT BASKET 47 – 62

(12-23; 23-31; 30-51)

Misano: Cupparoni 2, Poggi ne, Migani, Ferri L., Sabattini 5, Boldrini, Bordini 2, Ferri A. 22, Galvani, Cevoli 16, Martini. All. Chiadini.

Fadamat Rimini: Del Fabbro 4, Zaghini 5, Stabile, Borello 2, Cardinali 2, Magnani 17, Ferrini 14, Toni, Accardo 12, Serpieri 4, Guglielmi 2, Missiroli ne. All. Podeschi.

LIBERTAS GREEN BK – AICS JUNIOR BK 57 – 45

(13-13; 33-22; 44-27)

Lib. Green Forlì: Ruscelli 17, Vadi 11, Brunetti J. 8, Panzavolta 7, Gnini 4, Galeotti 4, Bessan 4, Brunetti N. 2, Gavelli, Graziani ne. All. Laghi.

Aics Forlì: Liverani 14, Russo 12, Rossi 6, Naldi 5, Ruffilli 5, Perugini 2, Guaglione 1, Zanotti, Imperadori, Mariani, Guerzoni ne. All. Sanzani.

SPORTING CLUB CATTOLICA – EAGLES 63 – 65

(12-15; 22-28; 42-40)

Cattolica: D’Orazio 4, Ugolini 4, Bergna ne, Adanti 21, Cavazzini 10, Giorgi 5, Cavoli 7, Ciandrini 3, Massanelli, Siracusa 4, Simoncini Fuzzi ne, Bacoli 5. All. Cotignoli.

Morciano: Bacchini 14, Morelli 12, Guastafierro 6, D’Aurizio 6, Tontini 7, Cevoli 1, Ricci 6, Rossi ne, Cenci 13. All. Villa.

TIGERS BASKET 2014 – LIVIO NERI 57 – 82

(22-21; 35-43; 46-55)

Tigers 2014 Forlì: Pedrizzi 5, Valgimigli 6, Biondi 11, Ruffilli 3, Plachesi 3, Boi 10, Poggi 4, Bergantini 6, Valpiani 3, Visani, Asani 6. All. Lapenta.

L.N. Cesena: Gollinucci 8, Foschi 8, Zampa 7, Syla 18, Ricci G. 5, Ricci G.L. 8, Laghi, Pirazzini 2, Palazzi, Orioli 9, Montanari 8, Lucchi 9. All. Focarelli.

BASKET 2000 – CRAL E. MATTEI 79 – 61

(19-18; 42-31; 55-48)

BK 2000 San Marino: Giancecchi 27, Fiorani 15, Liberti Lo. 11, Agostinelli 6, Pasolini 6, Giovannini 5, Bombini 4, Zafferani 3, Campajola 2, Liberti Leo, Lioi, Botteghi. All. Morri.

Spem Ravenna: Bomben, Polyeschuk 10, Bramante 3, Molea 6, Caccamo 11, Palazzi 8, Fumolo, Bindi 5, Camassa 9, Niang 9, Ferizi. All. Borghi.

RECUPERO

FADAMAT – LIBERTAS GREEN 63 – 57

CLASSIFICA

Aics Forlì*, BK 2000 San Marino, Fadamat Rimini 24; Artusiana Forlimpopoli**, Libertas Green Forlì 22; Cral Mattei Ravenna 20; Livio Neri Cesena, Eagles Morciano 16; S.C. Cattolica, San Patrignano, Fisiokinetic Coriano 10; Tigers Forlì* 8; Pirates Misano 6.

C Gold, Medicina indigesta per l’Olimpia… C Silver, riscatto Vis Persiceto, Fidenza va ko!

SERIE C GOLD 17° Giornata

2G FERRARA DESIGN – ALLIANZ BANK 76 – 77

(17-25; 38-44; 53-56)

Ferrara 2018: Benedetti ne, Cattani 2, Cortesi 16, Percan 14, Seravalli 9, Legnani 1, Poli ne, Pusic 15, Ruina ne, Zaharie 9, L. Ghirelli ne, M. Ghirelli 10. All. Furlani.

BB2016: Resca 9, Folli 2, Mazzocchi, Fontecchio 15, Elio ne, Guerri, Fin 13, Zanetti ne, Nucci 8, Aglio 17, Graziani 13. All. Rota.  

Ha lottato fino alla fine, la 2G Ferrara Design, punita dagli episodi nel finale concitato contro il Bologna Basket 2016, che espugna il Pala Palestre costringendo al quarto ko consecutivo i biancazzurri.

Dopo un avvio equilibrato, con Cortesi e Seravalli mattatori, ci pensano le triple di Resca e Fin a consegnare ai bolognesi il primo mini vantaggio sul 17-25. Buon avvio della seconda frazione di Percan, ma sarà Fontecchio a riportare avanti gli ospiti sul 21-29 al 13’. Ghirelli, Percan e Pusic non ci stanno e rimettono Ferrara in carreggiata: al 14’ è 27-29. Aglio c’è (27-33 al 16’), ma Ghirelli non è da meno, sua la bomba del -1 2G Ferrara Design: 32-33 al 17’. Bel finale della seconda frazione firmata Fin (32-39 al 18’), così il Bologna Basket 2016 va all’intervallo lungo in vantaggio sul38-44. Bene Matteo Ghirelli e Percan da una parte, Aglio, Fin e Fontecchio dall’altra. Inizio della ripresa di marca Cortesi (5 punti consecutivi) e Pusic, bravo a salire in cattedra: al 25’ è 47-49. La 2G Ferrara Design è bravissima a restare attaccata ai quotati avversari e in avvio degli ultimi 10’, prima Seravalli (tripla del 56 pari al 31’), poi Cattani (azione da tre punti del 59 pari al 32’), quindi Zaharie (bomba del 62-59 sempre al 32’), portano i padroni di casa in vantaggio. Il derbissimo fra ferraresi e bolognesi si decide in un finale davvero infuocato: Pusic è freddissimo ai liberi (64-59 al 33’), ma Fontecchio non è da meno, poi Resca risponde a Cortesi (68-67 al 35’) e Fontecchio lavora con l’esperienza e risponde a Pusic (69 pari). Percan e Zaharie salgono in cattedra (73-69 al 37’), ma gli ospiti, complice pure il fallo antisportivo comminato a Cortesi, con Fin ritornano avanti al 38’: 73-75. Finale da vietare ai deboli di cuore. Seravalli perde palla, Cortesi sbaglia da fuori e a -50” dalla fine Fontecchio, ancora e sempre lui, manda a bersaglio il 73-77, mandando in visibilio il popolo bolognese al seguito. Finisce così, con la tripla di Cortesi sulla sirena che riduce solamente le distanze.

PALLACANESTRO FIORENZUOLA 1972 – GUELFO BASKET 92 – 62

(24-27; 45-40; 71-47)

Fiorenzuola: Galli 10, Sichel 7, Bracci 2, Rigoni 2, Marchetti 11, Dias 8, Livelli 11, Superina, Fowler 12, Fellegara, Ricci 20, Maggiotto 9. All. Galetti.

CastelGuelfo Basket: Wiltshire, Bernabini 7, Bonetti ne, Baccarini 2, Bonazzi 3, Murati, Bergami 2, Musolesi 9, Pieri 2, Govi 20, Pederzini 2, Amoni 15. All. Cavicchioli.

Non conosce soste la corsa della capolista, che supera agevolmente anche il Guelfo.

Le squadre partono subito a buon ritmo, con Amoni per gli ospiti da 3 punti e Livelli in casa gialloblu a inaugurare il match sul 7-7 al 2’. Marchetti, in campo aperto dopo una bella combinazione tra lunghi Dias-Bracci, fa allungare i Bees fino al +5 al 4’ (12-7), prima che ancora Amoni da 3 impatti sul 16-16. Dias, con il fade-away, fa esultare il PalaMagni sul +5, ma la squadra di Cavicchioli attacca con buone percentuali e si riaggrappa a contatto al 7’. 21-20. Govi, sulla sirena, chiude il primo quarto ad appannaggio della formazione ospite (24-27). Fowler inaugura il secondo parziale con il layup su assist di Marchetti, seguito da Galli che, in uscita dalla panchina, compie il break di 8-0 aperto. 32-27 al 13’ e timeout obbligato per Guelfo. Baccarini buca la difesa gialloblu e pareggia al 14’, ma Sichel, dai 5 metri, riconsegna a coach Galetti due possessi di vantaggio: 36-32. Ricci cattura rimbalzi offensivi a grappoli e converte in punti fondamentali per i gialloblu, 43-38 al 19’. Al rientro dagli spogliatoi, Dias e Marchetti dicono 5-2 di mini-parziale, facendo iniziare la seconda metà di gara nel migliore dei modi alla squadra di coach Galetti. La partita diventa spezzettata e con tanti fischi da parte della coppia arbitrale; Livelli incendia la retina al 25’, lo segue Marchetti che recupera palla e vola in contropiede: 57-42 e timeout pieno per gli ospiti. Fiorenzuola stringe le maglie e inizia a volare in contropiede, scavando un gap importante con gli avversari; Galli inventa basket al 29’ con un cioccolatino per Ricci: 64-45. E’ Galli show sul finire del terzo quarto; la guardia fidentina disegna basket, chiudendo il parziale sul 71-47. Sichel non cambia lo spartito e da 3 punti costruisce il 78-49 al 32’, con Guelfo che prova a trovare in Govi le ultime once di energia, in una gara che si avvia al garbage time. Rigoni, con l’euro-step, diventa il beniamino del PalaMagni nel finale per l’87-55 al 37’, con la tripla di Dias che chiude l’incontro. E’ 92-62, i Bees avanzano ancora insieme.

GAETANO SCIREA BASKET – BMR 69 – 77

(14-15; 31-41; 52-52)

Bertinoro: Rossi 14, Cinti, Piazza ne, Zambianchi, Ravaioli 3, Angeletti, Ricci 6, Farabegoli 15, Bessan ne, Brighi 11, Bracci 17, Solfrizzi. All. Tumidei.

Basket 2000 Scandiano: Brevini 2, Cunico, Bianchi 19, Astolfi 6, Bertolini L. 7, Sakalas 20, Canovi ne, Caiti ne, Germani 6, Magni 17, Piccinini ne. All. Tassinari.

Vittoria sofferta per la Bmr che, solo nel finale, riesce ad avere la meglio sul Gaetano Scirea, dopo aver sofferto parecchio, specie nel terzo quarto: decisivo un Bianchi da 19 punti (7/8 dal campo), affiancato da Sakalas (20 punti e 7 rimbalzi) e Magni.

Priva del febbricitante Pini, la squadra di Tassinari parte forte e piazza un parziale iniziale di 0-10, cui i padroni di casa replicano immediatamente con un 14-2, andando a condurre grazie ai canestri di sei giocatori diversi; il 14-15 del 10’ è di Magni, che sale a quota 9 punti realizzati proprio prima del termine del primo quarto. La seconda frazione vede gli ospiti allungare sul 23-31 (15’), grazie a 9 punti di Bianchi; dall’altra parte si mette in luce l’ex di giornata Farabegoli, con 8 punti che tengono a galla i compagni. Dopo il 29-41 di metà gara, si torna in campo per la ripresa ed il Gaetano Scirea piazza subito un 10-2 che gli vale il -2 (41-43), poi impatta a quota 45, andando poi all’ultimo riposo sul 52 pari; la Bmr si sveglia nel periodo conclusivo e con un parziale iniziale di 2-12, rimette le cose in chiaro, gestendo poi il punteggio nel proseguo. Nel finale i forlivesi arrivano nuovamente a -8, costringendo coach Tassinari al time out, ma nell’azione successiva Sakalas rimette i suoi a distanza di sicurezza.

INTECH – E80 BEMA 75 – 72

(9-22; 32-33; 52-58)

VSV Imola: Colombo 11, Marcone, Dalpozzo 12, Agatensi 9, Errera 13, Planinic 1, Orlando 1, Biandolino 2, Fusella ne, Savino ne, Barattini 3, Begic 23. All. Regazzi

Castelnovo Monti: Lovatti 7, Sabah 5, Mabilli ne, Dal Pos 6, Magnani 9, Longoni 17, Levinskis, Mallon 3, Provvidenza 3, Prosek 14, Barigazzi ne, Parma Benfenati 8. All. Diacci.

E’ pazzesca la vittoria allo scadere dell’Intech ai danni del Castelnovo Monti. Con un 75-72 che racconta un successo focalizzato sul tiro da 3 punti di Ivan Begic, a meno di un secondo dalla sirena finale. Ospiti praticamente sempre avanti nel punteggio, ma la sensazione sul parquet imolese è che la Virtus possa rientrare in partita. Ed è così. I gialloneri si aggrappano alla classe di Begic ed alla grinta di Dalpozzo ed Errera. Ed al 40’ tutto il popolo giallonero esulta lungamente sugli spalti.

Iniziano meglio gli ospiti, con Magnani, Longoni e Provvidenza pronti a punire la retroguardia locale con triple pesanti (6-16 al 4’). Coach Regazzi è costretto a consumare i due timeout a disposizione per rianimare la squadra, che fatica ad arginare gli ospiti, sbagliando poi qualche conclusione di troppo. Nei primi 5’ a segno solo Begic, Dalpozzo e Errera. I reggiani si presentano molto reattivi fin dalla palla a due e per Imola è dura. E la tripla in transizione del neo entrato Dal Pos, manda Castelnovo sul +15 (6-21). Al primo intervallo breve ci si arriva sul 9-22. Imola riparte decisamente più concentrata ed in partita, con Colombo che, dopo i liberi di Biandolino, infila in rapidissima successione due splendidi cesti, con tanto di tripla di nuovo dall’angolo per il 16-22. Capitan Dalpozzo pesca il jolly dall’angolo sinistro con una tripla che riporta sotto Imola sul 19-24. A metà frazione ci si arriva sul 20-25. Con una bella e veloce penetrazione Ivan Begic trova il 23-27 a -3’50”. Con una magia, che onora il ricordo di Kobe Bryant, Dalpozzo realizza il 25-29 a 3’ dall’intervallo. E nell’azione successiva Begic indovina la tripla del 28-29, dall’angolo destro. Imitato a 20” dallo scadere ancora da Tommaso Colombo che segna il 32-33 (11 punti). Il primo vantaggio Intech arriva, pronti via, nella ripresa, con l’acrobazia di Begic da sotto le plance (34-33). Agatensi infila una doppia tripla (prima frontale poi dall’angolo destro) che vale il 40-41 al 23′. Magnani realizza la tripla al 4’30” per il +6 Castelnovo (40-46), che raggiunge poco dopo il 40-50. A 2’20” dall’ultimo intervallo breve, si registra la tripla dall’angolo di Begic (49-53) che riaccende il motore Virtus. Continuano le schermaglie ad inizio ultimo quarto, con Begic che segna in penetrazione e Prosek replica dalla distanza (55-61 al 32’30”). Sotto le plance lo scontro tra Errera e Prosek è un qualcosa di epico, d’altri tempi. Errera impatta a quota 64 dalla linea della carità, quindi conquista un rimbalzo e subisce fallo che tramuta nel vantaggio Intech: 65-64. Orlando manda in lunetta Magnani che realizza solo il primo per il nuovo pareggio a 4’ dalla sirena. Sul contropiede di Dal Pos, i reggiani tornano sul +4 (65-69 a 3’40”). Coach Regazzi interrompe il gioco per rischiarare le idee ai suoi ragazzi. Accorcia Errera su assist di Orlando (67-69). Mallon commette il 5° fallo a 2’46” dalla sirena su Errera (68-69). Parma Benfenati ed Errera fanno “a sportellate” e fanno anche canestro (70-71 a -2’). Gli ospiti segnano un libero e dall’altra parte Dalpozzo vede il ferro ribattere il suo tentativo da 3 punti. Begic, dalla lunett,a fa uno strano 0/2 (70-72 a 50” dalla sirena). Sull’errore di Magnani, a rimbalzo lottano Dalpozzo e Prosek che commette fallo a -41”. Dalla lunetta il capitano impatta a quota 72-72. Ospiti in attacco, ma Provvidenza sotto le plance non trova sbocchi per compagni liberi ed il suo passaggio si spegne sul ginocchio di Parma Benfenati a 19” dalla sirena. La sfera a spicchi termina nelle mani di Begic che scatta in avanti per il probabile ultimo possesso della gara. Palla a Barattini, che gestisce il trascorrere dei secondi con accelerata a 7” dalla fine: il suo cross per Errera viene intercettato da Parma Benfenati che mette fuori. Time out per coach Marco Regazzi. Alla ripresa del gioco, Colombo alza la palla per Begic che infila la tripla che vale la vittoria. Il PalaRuggi esplode in un boato clamoroso, da brividi. Il tabellone indica che mancano ancora 5 decimi prima della sirena e l’immediato timeout di coach Diacci offre l’ultimo assalto, con rimessa in attacco per i reggiani. Sul fil di sirena, Longoni cerca il tiro della vita, ma non raggiunge il ferro, sulla buona copertura difensiva proprio di Begic. E’ tripudio Virtus, è la vittoria incredibile allo scadere, dopo aver spesso rincorso gli ospiti.

AVIATORS – DILPLAST CLEVERTECH 76 – 56

(23-14; 47-24; 67-46)

Lugo: Carella 2, Alessandrini ne, Presentazi 12, Cappelli 2, Baroncini, Silimbani 14, Masrè 17, Cervellera, Santini 8, Salsini 11, Arosti, Ravaioli 10. All. Casadei.

Montecchio: Ramenghi 3, D’Amore 4, Tognato 6, Vecchi 9, Giannini 3, Degli Esposti 7, Pedrazzi 5, Trobbiani, Amadio 7, Lusetti 8, Negri 2, Bovio 2. All. Martinelli.

GRUPPO VENTURI – MOLIX 64 – 66

(22-22; 32-41; 47-47)

Anzola: Carpani, Parmeggiani F. 6, Pareggiani S. 3, Franco 8, Baccilieri 13, Villani 19, Venturi, De Ruvo 4, Caroldi 7, Cappelli ne, Perini ne, Donati 4. All. Spaggiari.

Molinella: Guazzaloca ne, Brandani 9, Ranzolin 2, Zuccheri 4, Frignani, Gianninoni 8, Bonanni 3, Lanzi 3, Manojlovic 14, Giuliani 15, Tedeschi 6, Caloia 2. All. Giuliani.

VIRTUS MEDICINA – OLIMPIA CASTELLO 2010 87 – 81

(26-13; 43-36; 66-64)

Medicina: Casagrande 16, Allodi 14, Polverelli 14, Galassi 12, Casadei 11, Curione 11, Poluzzi 9, Agriesti, Rossi, Lorenzini, Stellino ne, Ricci Lucchi ne. All. Curti

Castel San Pietro: Ranocchi 20, Procaccio 13, Magagnoli 12, Albertini 8, Tomesani 7, Benedetti 7, Trombetti 6, Sangiorgi 4, Sabattani 4, Pedini, Torreggiani ne. All. Serio.

Palazzetto dello Sport di Medicina pieno in ogni ordine di posto, pubblico bellissimo a testimoniare quanto sia sentita la partita e quanto le due città vivano con grande passione il basket.

Partenza super per Medicina, con Casadei e Polverelli; al timido tentativo di risposta, è Casagrande a salire in cattedra e spingere in vantaggio i gialloneri al +10. Castello tramortita, prima sirena e Virtus a +13. Secondo periodo e l’Olimpia cerca di riavvicinarsi, ma sotto la sapiente regia di Poluzzi è un caldo Allodi ad infilare due bombe pesantissime, poi Galassi cinico e all’intervallo la Virtus conduce 43-36. Terzo periodo e sempre i locali al comando. Castello abbassa il quintetto, fino a giocare con cinque esterni e alza la difesa; Medicina sbanda, ma Casagrande-Polverelli-Curione mantengono la Virtus in vantaggio. Galassi è caldo, alla sirena Medicina a +2. Quarto periodo e l’Olimpia scivola diverse volte a -7 , poi la coppia Procaccio-Ranocchi segna a ripetizione e negli ultimi minuti i castellani trovano l’unico vantaggio di serata sul +2. Curione pareggia a quota 81 e siamo negli ultimi due minuti. Castello affretta il tiro, Casadei (11 punti, 12 rimbalzi, 7 assist) illumina e pesca Curione in angolo per la bomba; Medicina a +3, time out Castello, tiro di Magagnoli corto, Casadei e Polverelli (14 punti, 11 rimbalzi) controllano il rimbalzo, Castello fa fallo, ma la Virtus, con Poluzzi dalla lunetta, chiude ogni discorso. Vince Medicina ed esplode la festa sugli spalti!

CLASSIFICA

PALL. FIORENZUOLA321716115911351+240
BOLOGNA BASKET 2016241712514041240+164
BASKET 2000 SCANDIANO241712513131210+103
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO221711613291262+67
VIRTUS MEDICINA201710712781272+6
FERRARA BASKET 201816178913331324+9
LG COMPETITION CASTELNOVO16178912521266-14
BASKET LUGO16178912231260-37
VSV IMOLA16178912451298-53
ANZOLA BASKET121761111611232-71
PALL. MOLINELLA121761112161288-72
GUELFO BASKET101751211951301-106
ARENA MONTECCHIO101751211901330-140
GAETANO SCIREA BERTINORO81741311451241-96

SERIE C SILVER

ZTL HOME – MISTER TIGELLA 83 – 82

(18-17, 33-35; 64-57)

S.G. Fortitudo: Balducci 5, Chiarini 7, Zinelli 3, Nguesso ne, Lalanne 16, Vicini, Pederzoli 20, Ranieri 14, David ne, Branzaglia 12, Ponteduro 2, Buscaroli 4. All. Mondini.

San Lazzaro: Salvardi, Cempini 12, Tugnoli 4, Governatori ne, Verardi 20, Stojkov 18, Fabbri 16, Grazzi 4, Naldi, Betti 8. All. Baiocchi.

Vittoria in volata per la S.G. Fortitudo che, nella seconda giornata del girone di ritorno, batte in casa, di un punto, la BSL. Per i biancoblu di coach Mandini spiccano i 20 punti di Pederzoli, ma anche le ottime prestazioni di Lalanne e Ranieri, quest’ultimo a referto con 14 punti in uscita dalla panchina. Venti anche per il capitano biancoverde Verardi, che non bastano, però, ai sanlazzaresi per portare a casa i due punti.

La partita è combattuta, ma all’inizio le due squadre fanno fatica a carburare e si segna poco da entrambe le parti. Gli ospiti perdono, infatti, diversi palloni, ma i locali non riescono a capitalizzare. A dare la scossa alla Fortitudo sono Lalanne e Pederzoli, che infilano due giochi da tre punti consecutivi e che fanno 2/2 anche dalla lunetta. La squadra di coach Baiocchi riesce, però, a restare a contatto grazie alle triple di Fabbri e Stojkov e a fine primo quarto è sotto di un solo punto, sul 18-17. Nel primo possesso della seconda frazione, San Lazzaro trova il sorpasso, firmato da capitan Verardi e grazie al 3/3 in lunetta di Fabbri e al canestro di Betti si porta avanti di quattro lunghezze sul 26-22. La Fortitudo, però, esce bene dal time out di coach Mondini e ritrova la parità con Pederzoli e Ranieri, che appoggia anche il canestro del momentaneo sorpasso. All’intervallo lungo i biancoblu sono sotto di due (33-35), ma partono bene nel terzo periodo, ottenendo un parziale di 19-5 che mette 12 punti di distacco tra le due formazioni (52-40). È il massimo vantaggio per i padroni di casa e nasce dai recuperi difensivi di Lalanne e dalle finalizzazioni sue, di Pederzoli e di Balducci. I ragazzi di coach Baiocchi cercano di arginare la situazione con Stojkov e Verardi e riescono ad arrivare fino al -5, per chiudere poi il periodo a sole sette lunghezze di distanza (64-57). Nell’ultimo quarto, la BSL risale fino al -2, ma la S.G. riesce a ricacciarla indietro, nella prima metà, grazie ai canestri di Lalanne e Ranieri. La squadra ospite, però, non molla e approfittando degli errori dalla lunga distanza dei padroni di casa, torna in parità a quota 78, con la realizzazione di Cempini. A firmare il sorpasso, ad un minuto e mezzo dalla fine, ci pensa Tugnoli, con un canestro dalla media (79-80). Il quinto fallo di Cempini manda in lunetta Pederzoli che fa 1/2 e riporta le due formazioni in parità. Negli ultimi rocamboleschi 27”, Verardi porta avanti i biancoverdi, ma la Fortitudo risponde con la tripla decisiva di Branzaglia a pochi secondi dalla fine, che fissa il risultato sull’83-82 e consegna i due punti alla squadra di coach Mondini (L.B.).

CREI – CESTISTICA ARGENTA 72 – 77

(15-15; 38-40; 53-46)

Granarolo Basket: Salicini 3, Bianchi 16, Meluzzi 15, Nanni 10, Paoloni Lu. 14, Neviani 2, Bernardinello 2, Rapparini ne, Paoloni Lo. 2, Pani 8. All. Millina.

Argenta: Magnani 12, Zanirato, Alberti D. 8, Demartini 17, Bonora ne, Alberti A. 2, Federici ne, Quaiotto 16, Montaguti 6, Malagolini 6, Nicoletti, Martini 10. All. Bacchilega.

La Crei disputa un’ottima gara contro la capolista Argenta ma, come con la Francesco Francia, si disunisce nell’ultimo quarto e getta al vento l’occasione per portare a casa una vittoria importante per la classifica ed il morale. Per Millina la consapevolezza dei progressi della squadra grazie anche ad un organico quasi al completo (Brotza out per il resto della stagione) ed il rammarico di un quarto periodo da soli 9 punti, con 0/12 da 2, che sta a testimoniare come la squadra abbia improvvisamente smesso di girare in attacco, dopo che nel secondo e terzo quarto aveva tirato rispettivamente con il 60% e il 64% dal campo. Argenta si conferma come la vera rivelazione del campionato, guidata dagli esperti Demartini e Quaiotto e dimostrando una grande tenuta mentale nel reagire prontamente ogni volta che Granarolo tentava l’allungo.
La cronaca: in avvio le squadre commettono volontariamente infrazione di 24” e 8” per un emozionante tributo a Kobe Bryant, poi cominciano le ostilità all’insegna dell’equilibrio, con Nanni in evidenza (9-8 al 5’30”). La Crei tenta l’allungo con Bianchi e la tripla di Meluzzi 14-10 al 8’30”), ma un paio di disattenzioni permettono ad Argenta di impattare a 15 alla prima sirena. Il secondo quarto comincia nel segno di Bianchi (per lui una doppia doppia da 16p. e 12r.) che, con un appoggio ed una tripla, regala il +7 ai padroni di casa (22-15 al 12’). Argenta reagisce e con Martini-Quaiotto e Davide Alberti piazza un 2-15 in 4’30” che la porta in vantaggio (24-30 al 16’30”). La Crei accorcia fino al -3, ma Magnani e Martini la rimandano a -7 (31-38 al 18’30”). Meluzzi ( autore di una prova controversa al tiro con 0/4 da 2 e uno strepitoso 5/7 da 3) spara la sua seconda tripla all’ultimo dei 24”, su assist volante di Pani, poi lo stesso Pani prima realizza da 2, poi subisce fallo su tiro da tre a fil di sirena e con un 2/3 dalla lunetta manda le squadre negli spogliatoi sul 38-40. Ad inizio terzo quarto Bianchi-Luca Paoloni- Neviani riportano a +4 Granarolo (44-40). Martini e Magnani ristabiliscono la parità, poi la Crei strappa con 2 liberi di Pani, la seconda tripla di Bianchi, ancora Bianchi su assist di Paoloni e lo stesso capitano dei padroni di casa, con un gioco da tre punti, per il 54-46 al 26’. Malagolini da 3 ferma l’emorragia poi, dopo 2 liberi di Nanni ed un canestro di Quaiotto, spara ancora da 3 per il -2 (56-54 al 27’30”). Granarolo spinge nuovamente sull’acceleratore e su un gioco da 3 punti di capitan Paoloni, raggiunge il massimo vantaggio del match (63-54 al 39’). Alessandro Alberti fissa il 63-56 con cui le squadre si apprestano ad affrontare gli ultimi 10’. Inizio di ultima frazione pirotecnico: Demartini da 2, Meluzzi da 3, Magnani da 3 e ancora Meluzzi da 3 per il 69-61 al 32’. La Crei, improvvisamente, si inceppa sulla 3-2 che in precedenza aveva ben attaccato ed incomincia ad attaccare in maniera confusa e Argenta, con una tripla fortunata di Magnani e Demartini da due, si riporta a due lunghezze (69-67 al 33’30”). Un paio di errori per parte poi capitan Paoloni, dall’angolo, infila la tripla del +5 con 4’30” da giocare. I padroni di casa perdono l’occasione per piazzare l’allungo decisivo, non sfruttando 2’ di digiuno degli ospiti e fatalmente viene punita: Magnani in entrata fa il -3, Neviani si vede fischiare un passi abbastanza fiscale, Demartini, con freddezza, segna il canestro del 72-71 a 2’ dalla fine. Meluzzi sbaglia, ma Davide Alberti, dalla lunetta, fa un’insolito 0/2. Lo stesso esterno si fa perdonare recuperando palla su Bianchi e dando il la all’azione che termina con l’assist di Magnani per Quaiotto che, da 3, firma il sorpasso (72-74 a 58” dalla fine). Dopo il timeout di Millina, Paoloni sulla rimessa perde palla e commette fallo su Demartini con la Crei in bonus: 1/2 dalla lunetta dell’esterno ospite e +3 Argenta (72-75 a 54” dal gong). Granarolo va da Meluzzi per il pari (fin lì 5/6 da tre…); il giocatore felsineo ha lo spazio per scoccare la tripla del pareggio: ferro-ferro-fuori, rimbalzo Argenta e facile canestro in contropiede di Montaguti per il 72-77 finale.

REBASKET – ATLETICO BASKET 91 – 80

(27-23; 56-49; 73-67)

Castelnovo Sotto: Bonifazi 2, Beltran 10, Azzali, Castagnaro 12, Defant 22, Pezzi 17, Barazzoni, Bellocchi, Putti 14, Vezzali 3, Foroni, Zecchetti 11. All. Casoli.

Atletico: Artese 6, Paolucci 4, Serra 21, De Simone 4, Pedroni 1. Veronesi Gr. 12, Veronesi G.I. 16, Tognazzi M, Campanella 10, Trebbi 2, Frascaroli, Tognazzi S. 4. All. Guidetti.

PALL. CORREGGIO – LIMITLESS 64 – 71

(15-24; 27-36; 46-52)

Correggio: Messori, Conte ne, Riccò Fe. 12, Morgotti 6, Guardasoni L. 18, Riccò Fr. 3, Ferrari 7, Guardasoni M. 7, Beltrami ne, Lavacchielli 10, Frilli 1. All. Stachezzini.

Bellaria: Ferrari 17, Mazzotti 16, Foiera 13, Giovanardi 10, Rossi 6, Gori 4, Montanari 3, Cruz 2. All. Maghelli.

CVD BASKET CLUB – LA CANTINA DEI SAPORI 65 – 76

(7-19; 32-35; 51-53)

Cvd Casalecchio: Bertuzzi 5, Lelli 8, Cavallari 5, Penna, Rosa 7, Corradini 6, Dawson 6, Taddei 6, Paratore 18, Fuzzi 4, Baccilieri. All. Gatti.

Zola Predosa: Vivarelli 12, De Gregori 18, Ramini 6, Tubertini 11, Bianchini 14, Bavieri 6, Bonaiuti 5, Righi 2, Zappoli 2, Masina. Bosi. All. Cavicchi.

OTTICA AMIDEI CASTELFRANCO – PALL. CASTENASO 68 – 72

(25-13; 42-37; 56-60)

Castelfranco Emilia: Ayiku, Marzo 3, Govoni 11, Zucchini 21, Torricelli R. 19, Tedeschi, Vannini, Del Papa 3, Torricelli F. 5, Lanzarini, Youbi, Prampolini 6. All. Ansaloni.

Castenaso: Pesino, Ballini 5, Biguzzi 15, Cesario 1, Capobianco 10, Ballardini 11, Zucchini 4, Tinti 8, Marinelli 14, Saccardin 4. All. Castelli.

Una discreta Ottica Amidei battaglia fino alla fine contro Castenaso, ma sono i bianconeri a spuntarla, guidati da un solidissimo Marinelli.

Inizio fulminante per i biancoverdi, consci dell’importanza del match, 12-0 per cominciare la disputa, dopo il minuto di silenzio per onorare la memoria di Kobe e Gianna Bryant. Minuto istantaneo di coach Castelli, ma Castelfranco tiene le distanze intatte fino alla sirena del primo quarto, che si chiude sul 25-13. Nel secondo periodosi va molto più a strappi: l’Ottica Amidei comincia a uscire dal seminato, soprattutto in attacco, e questo porta brutti possessi anche nella meta campo difensiva, in special modo nel pitturato, dove Castenaso riesce a trovare punti facili con tutti gli effettivi. Castelfranco riesce comunque a mantenere il comando delle operazioni, andando a riposo sul 42-37. Il terzo quarto, che già si era rivelato decisivo sabato scorso ad Argenta, colpisce ancora: fino a metà periodo, i biancoverdi mantengono la testa anche se solo di due lunghezze (49-47), poi la luce si spegne e nella seconda metà, l’Ottica Amidei subisce un parziale di 12-3 che porta gli ospiti avanti di 7 (52-59 al 27′). Nonostante tutto, Zucchini e compagni riescono a rimanere aggrappati al match, chiudendo la frazione sotto di 4 (56-60). Gli ultimi dieci minuti vedono le squadre battagliare all’arma bianca. I padroni di casa riescono a rimettere il naso avanti grazie ad una tripla di Torricelli F. (65-64 al 36′ ), ma la situazione è sempre sul filo del rasoio. Castelfranco si ritrova anche senza un uomo fondamentale come capitan Del Papa, sanzionato di 5 falli. Si arriva al minuto finale con Castenaso avanti di una lunghezza (67-68), grazie a un floater di Tinti. Castelfranco va in attacco, Marzo subisce fallo, ma fa solo 1/2 e impatta la partita. Sul possesso successivo, gli ospiti sfruttano il mismatch col play castelfranchese e Marinelli appoggia il +2 a 15″ dalla fine. Time out di coach Ansaloni per avanzare la rimessa, la palla arriva a Zucchini, che prova ad andare a subire fallo in penetrazione, senza fortuna, con la palla recuperata dallo stesso Marinelli, che subisce fallo e col 2/2 in lunetta sigilla la vittoria ospite con il finale di 68-72.

VIS BASKET PERSICETO – FOPPIANI 71 – 63

(20-18; 39-33; 51-40)

San Giovanni in Persiceto: Sgargi, Coslovi 8, Zani, Baietti 1, Vaccari ne, Papotti 23, Tedeschini 16, Mancin 12, Rusticell 6, Mazza 3, Pedretti 2. All Berselli.

Fidenza: Taddei, Gaudenzi, Sabotig 2, Brogio 4, Di Noia 12, Massari 9, Montanari 6, Garofalo ne, Arbidans, Koljanin 11, Perego 14, Parmigiani 5. All Braidotti.

PALL. NOVELLARA – SANTARCANGIOLESE BASKET 73 – 69

(17-16; 38-27; 56-48)

Novellara: Ferrari N., Grisendi M. ne, Doddi ne, Folloni 5, Rinaldi 7, Bagni 11, Franzoni ne, Ferrari T. 11, Aguzzoli 22, Carpi 6, Ciavolella 11. All. Boni.

Santarcangelo: Zannoni 16, Nervegna 7, Malatesta ne, Fusco 14, Aduosun 5, Sirri ne, Dini 4, Raffaelli 14, Dimonte 2, Fornaciari 7. All. Evangelisti.

CLASSIFICA

CESTISTICA ARGENTA281714313831243+140
FRANCESCO FRANCIA ZOLA281714312761160+116
NOVELLARA261713414441282+162
FULGOR FIDENZA261713413671233+134
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.241712512491187+62
PALL. CORREGGIO221711611751110+65
SANTARCANGIOLESE BASKET201710712731207+66
BELLARIA BASKET201710712871237+50
S.G. FORTITUDO BOLOGNA201710712721245+27
CVD CASALECCHIO16178910711130-59
ATLETICO BORGO BOLOGNA101751212131310-97
BSL SAN LAZZARO81741311621225-63
GRANAROLO BASKET81741311361247-111
REBASKET CASTELNOVO81741311651289-124
CASTENASO61731411971343-146
CASTELFRANCO EMILIA21711610921314-222

Serie D, la Grifo riapre il girone B. La Magik si conferma “bestia nera” di Vignola

SERIE D 18° Giornata

GIRONE A

CRAVATTIFICIO CONTI – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 71 – 63

(13-16; 25-27; 48-52)

BasketReggio: Canuti 15, Nunziato 8, Croci 9, Generali, Manghi ne, Giardina 1, Maresca, Borghi 14, Bartoli 8, Alfano 1, Menozzi, Giudici 15. All. Boni.

Cavriago: Pensierini 2, Zambelli 5, Minardi, Berlinguer 6, Cantagalli 20, Lari 1, Mursa 26, Bertozzi 3, Riquadri ne, Rubertelli ne. All. Bellezza.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – MAGIK BASKET 48 – 75

(14-21; 25-39; 35-57)

S.P. Vignola: Ganugi 16, Badiali 6, Fiorini, Pantaleo 5, Galvan 4, Amici 2, Degliangeli, Cuzzani 5, Righetti 2, Trenti, Mazzoli, Riccò 8. All. Smerieri.

Parma: Colonnelli 18, Illari 6, Malinverni N., Pollina 9, Bocchia 6, Malinverni L. 12, Paulig 21, Barcaroli, Diemmi 3, Volpicelli. All. Donadei.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – NUBILARIA BASKET 63 – 70

(8-13; 18-26; 33-43)

Mascarino: Bellodi 2, Vinci 6, Ghidoni 11, Roncarati 4, Bartolozzi 15, Tosarelli, Patrese 2, Monari 5, Cilfone 6, Brochetto D. 3, Manzi 7, Vannini 2. All. Brochetto L.

Novellara: Baracchi A. 4, Pizzetti 5, Margini 6, Pietri 7, Bertani Fe. 1, Mariani Cerati 2, Bertani Fi. 10, Rossi 11, Castagnetti 12, Accorsi, Giorgino, Bartoli 12. All. Perricone.

SASSOMET – BASKET VOLTONE 85 – 81 dts

(20-18; 42-39; 62-60; 75-75)

Masi Casalecchio: Ballanti 11, Fiordalisi, Franchini 12, Barilli Fe. 8, Castaldini, Govi 16, Sighinolfi 12, Sassoni, Truppi, Barilli Fi. 7, Abagnato, Bertacchini 19. All. Forni.

Monte San Pietro: Chiusoli 5, Ghinazzi, Giacometti A. 2, Poluzzi 5, Giacometti J. 6, Casarini 6, Bastia 7, Magi 8, Venturelli 11, Tinelli 5, Galli. All. Gambini.

PALL. NAZARENO – U.P. CALDERARA PALL. 76 – 51

(21-16; 42-27; 62-38)

Carpi: Rizzo, Sabbadini ne, Biello 3, Mantovani 27, Marra 12, Cavallotti 4, Salami 6, Bonfiglioli 6, Rimauro 2, Foroni, Branchini 11, Cavazzoli 5. All. Tasini.

Calderara: Marchi 1, Soresi 6, Projetto 12, Pampani 16, Zocca, Vignoli, Bertuzzi 13, Turchetti, Lambertini 3, Molinari. All. Rusticelli.

ANTAL PALLAVICINI – BASKET PODENZANO 68 – 55

(20-17; 41-27; 48-50)

Pallavicini: Cenesi 16, Nanni G. 2, Finelli 8, Lolli, Benuzzi 14, Sgargi 14, Nanni M. 4, Guizzardi, Tabellini 9, Zambonelli, Lorusso 1. All. Bignotti.

Podenzano: Monti, El Agbani 6, Carini 1, Calzi 2, Galli 4, Bossi 5, Guerra 10, Noè, Chiozza 2, Villa 6, Coppeta G. 13, Petrov 6. All. Coppeta C.

SCUOLA BASKET FERRARA – PIZZOLI 75 – 44

(9-11; 32-19; 54-31)

S.B. Ferrara: Pusinanti 18, Rimondi 5, Rimondi 8, Biolcati 4, Beccari 5, Vigna 10, Trinca 3, Proner, Bertocco 8, Gavagna 2, Grassi 2, Di Giusto 10. All. Colantoni.

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore 7, Ramzani 5, Mandini, Oseliero 5, Ventura, Tomsa 5, Aspergo, Ghedini 6, Zanellati 3, Guidi 2, Fiore 11. All. Castriota.

Alla quinta sfida consecutiva, contro una delle prime cinque della classe, la Pizzoli rimedia la quinta sconfitta in fila, la più pesante della serie, sul campo di Ferrara. Ancora priva di Bamania, la Veni scende in campo con Ramzani, Oseliero, Fiore, Pastore e Tomsa. Osservato il previsto minuto di silenzio in memoria di Kobe Bryant, la partita si apre con un parziale di 5 a 0 per gli ospiti, che costringe Colantoni alla prima sospensione. In uscita dal time-out, la Scuola Basket si riporta immediatamente in scia, ma i canestri di Ghedini e Oseliero consentono ai bianco/neri di chiudere la prima frazione in vantaggio: 9-11. In principio di secondo quarto, Guidi e Zanellati illudono la Pizzoli, ma Ferrara risponde con un parziale di 11-0, che costringe Castriota a fermare la partita per ben due volte in pochi minuti: 25-16. Fiore prova a scuotere i suoi con un canestro dalla lunga distanza, ma all’intervallo lungo sono già tredici le lunghezze da recuperare per capitan Pastore e soci: 32-19. In apertura di ripresa la Veni torna a -9, ma troppo è il divario in termini di energia a favore dei padroni di casa che, trascinati da Pusinanti e Vigna, scappano successivamente a”+20 (50-30) e incrementano il gap col passare dei minuti, fino al 75-44 con cui si conclude la sfida. Per la Pizzoli, ora, un fine settimana libero, utile per recuperare le energie fisiche e mentali che serviranno in quest’ultimo scorcio di stagione per conseguire la permanenza in categoria.

U.S. LA TORRE – EMIL GAS 63 – 67 dts

(10-10; 21-22; 43-39; 60-60)

La Torre Reggio: Davoli A. 5, Giaroli 2, Magliani 7, Vezzosi 12, Davoli L. 3, Pezzarossa 7, Rivi 8, Melli 8, Margaria 1, Cantergiani 10, Guidetti ne. All. Corradini.

Scandiano 2012: Mammi M., Rivi, Belli 11, Taddei 2, Bartoccetti 14, Braglia, Mammi G. ne, Turrini ne, Fikri 2, Vanni 8, Corradini 8, Fontanili 22. All. Baroni.

Non tradisce le aspettative il derby reggiano, nel quale, una combattiva Torre, gioca alla pari contro la capolista imbattuta Scandiano, arrendendosi solo all’overtime. Dopo due quarti contratti e dominati dalle difese (21-22 al 20’), la partita si accende nella ripresa. I grigiorossi salgono addirittura a +9 (43-34 al 29’), prima che 5 punti in pochi secondi riportino a contatto Fontanili e compagni (43-39 al 30’). L’ultimo quarto è caratterizzato da grande equilibrio ed è un canestro di Vezzosi a fissare l’ultima parità (60-60), rimandando il verdetto al supplementare. Qui le squadre, stanche dopo 40’ di battaglia, segnano col contagocce. Sul 63-65, a 6’’ dal termine, Rivi tira da tre per ribaltare il punteggio, ma non trova il canestro e dalla lunetta Scandiano fissa il punteggio sul +4 a suo favore.

CLASSIFICA

SCANDIANO 2012361818013391053+286
MASI CASALECCHIO261813512941180+114
SCUOLA BASKET FERRARA241812611651007+158
SCUOLA PALL. VIGNOLA241812612911224+67
MAGIK PARMA221811712751182+93
PEPERONCINO MASCARINO221811712351185+50
BASKETREGGIO221811712331270-37
NAZARENO CARPI18189912741213+61
LA TORRE REGGIO EMILIA18189911591163-4
NUBILARIA NOVELLARA18189912581310-52
VENI SAN PIETRO IN CASALE141871111671248-81
PALLAVICINI BOLOGNA121861211971238-41
CALDERARA121861211151209-94
BASKET PODENZANO101851311691391-222
VOLTONE ZOLA81841411991277-78
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21811710771297-220

GIRONE B

CESENA BASKET 2005 – PALL. PIANORO 71 – 51

(19-19; 35-25; 58-33)

Cesena 2005: Montalti 13, Rossi 7, Romano 17, Ravaioli 10, Vandelli, Babbini 8, Pezzi 2, Sanzani 4, Ambrogi 2, Zoboli 6, Forni 2, Monticelli. All. Ruggeri.

Pianoro: Tosiani 5, Bonazzi, Naim Wadieh 2, Nicoletti, Grandi, Nobis 3, Ricci 11, Pierini 16, Minghetti 7, Vaccari 7. All. Fasone.

Anche il Palaippo rende omaggio a Kobe Bryant con un minuto di silenzio e con le due infrazioni volontarie di 24 e 8 secondi all’inizio del gioco, poi assiste al ritorno al successo dei biancoazzurri di casa contro i lupi di Pianoro, domati e rispediti al mittente con un pesante +20 che ribalta, con gli interessi, la sconfitta subita all’andata.

Ancora senza la squadra al completo (questa volta è out il centro Balestri), coach Ruggeri trova subito un Luca Romano devastante (11 punti nel quarto), che ribatte colpo su colpo, quasi da solo, ai colossi avversari Pierini e Minghetti, mantenendo un equilibrio pressoché perfetto certificato dal 19 a 19 con cui si chiude il quarto. Seconda frazione con qualche minuto ancora a braccetto poi, nonostante la zona 3-2 ordinata da coach Fasone, Cesena opera il primo strappo con due triple consecutive di Rossi e Montalti ed una fiammata a fine quarto di 6 a 0 che trova le due squadre, alla sirena di metà gara, distanziate di dieci lunghezze: 35 a 25. Zoboli riapre il fuoco con la tripla del +13 e Pianoro oppone un solo canestro di Pierini allo tsunami che le si riversa addosso, propiziato da un incontenibile Montalti e dai lampi di classe di Ravaioli. Fra secondo e terzo quarto (dal 23-23), Cesena piazza un parziale di 24 a 3 che, di fatto, chiude la partita molto prima del suo epilogo reale, nonostante la foga agonistica degli ospiti che trovano, però, dal solo Ricci (stranamente poco utilizzato) qualche canestro da aggiungere ad un tabellino più che asfittico. Il vantaggio di Cesena arriva anche vicino ai 30 punti e solo negli ultimi minuti “spazzatura” si riduce ad un -20 comunque consono alla prestazione offerta, almeno questa sera, dalle due contendenti.

STEFY BASKET – TIGERS 78 – 64

(27-9; 41-30; 59-43)

Audace Stefy: Lamborghini L. 6, Bonesi, Nicosia, Carasso, Marzioni 3, Franceschini 15, Skocaj 16, Cornale, Maldini 18, Falzetti 12, Cuozzo 8. All. Scandellari.

Villa Verucchio: Bronzetti 8, Panzeri 6, Rossi M. 8, Buo 5, Semprini 2, Guiducci 16, Rossi A. 1, Campidelli, Calegari 2, Tomasi 14, Saccani 2, Bollini. All. Rustignoli.

BASKERS – RIVIT 61 – 67

(16-13; 32-27; 48-44)

Forlimpopoli: Gorini, Rossi E. 6, Rombaldoni 16, Squarcia, Cristofani 4, Biffi, Piazza 9, Servadei 8, Serrani 10, Torelli ne, Godoli 8, Stella ne. All. Agnoletti.

Grifo Imola: Riguzzi F. 24, Riguzzi N. 4, Mondini 2, Russu 8, Lanzoni 4, Cai, Paciello 7, Fadi ne, Guglielmo 11, Rossi F. ne, Simoni 7, Castelli. All. Palumbi.

La Rivit sbanca il PalaPicci e ritorna in scia a Forlimpopoli, anche se i forlivesi hanno ancora il vantaggio nello scontro diretto. Gara in sostanziale equilibrio nei primi due periodi, con leggera prevalenza dei padroni di casa. Al rientro dagli spogliatoi, i Baskers hanno una fiammata che li porta fino alla doppia cifra di vantaggio. Poteva essere il break decisivo, ma tre bombe in sequenza di Paciello, Russu e Nicola Riguzzi riaprono la partita. Si arriva così nell’ultimo decisivo periodo, dove è Giglielmo a salire in cattedra segnando 8 punti, tra cui la bomba che chiude i giochi a favore della Grifo nei secondi finali.

BASKET VILLAGE – SELENE BK S.AGATA 80 – 85

(13-23; 26-46; 51-60)

BK Village Granarolo: Carini 20, Drago 15, Bertusi 2, Bianchi 9, Guastaroba 3, Masetti, Mongardi 6, Misciali 11, Tonelli 6, Martinelli 1, Nicotera 7, Chittaro. All. Marcheselli E.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 7, Kertusha 2, Valgimigli 6, Rubbini 11, Montigiani 8, Bergantini 12, Mastrilli 11, Del Zozzo 12, Poggi 16, Sgorbati, Dalpozzo M. All. Dalpozzo D.

IMMOBILIARE 2000 – PRIMO MIGLIO 93 – 63

(23-12; 41-30; 70-44)

Giardini Margherita: Morra Ja. 9, Venturi 17, Tuccillo 6, Capancioni 5, Lelli 15, De Denaro 10, Mazzini, Deledda 8, Del Prete, Giudici 10, Paolucci, Annunzi 13. All. Morra Jo.

Stella Rimini: Insero 2, Del Turco 12, Naccari 19, Pulvirenti 16, Pari 2, Pinto 5, Grandi 4, Distante 3. All. Casoli.

DOLPHINS – CURTI 88 – 72

(20-24; 36-36; 57-58)

Riccione: Amadori Ma. 23, Mazzotti 20, De Martin 16, Bomba 11, Zanotti 6, Amadori Mi. 5, Gardini 5, Stefani 2, Sartini, Tardini, Brattoli. All. Ferro.

International Imola: Fussi 20, Poloni 13, Dal Fiume 8, Zambrini 7, Totaro 7, Canovi 4, Poli 4, Puntolini 4, Ricci Lucchi 3, Ravaglia 2, Wiltshire, Franzoni. All. Dalmonte.

La Curti accarezza il sogno di poter vincere sul campo di Riccione per oltre 30′, formazione in striscia positiva da 5 partite, ma deve, poi, arrendersi sotto i colpi di Mazzotti e dei due Amadori.

L’International tiene in scacco i Dolphins, trovando anche il +8 al 22′ (36-44), ed è ancora a -3 al 31′ (61-58), poi, purtroppo, soccombe al parzialone conclusivo di 31-14 con cui i padroni di casa infliggono il colpo del ko nell’ultimo quarto. In casa biancorossa Fussi è il top scorer con 20 punti, 3/6 da 2 e 4/9 da 3, supportato dai 13 punti di Poloni (4/5 dal campo, con 2/2 da 3). Totaro segna 7 punti, cattura 16 rimbalzi, rifila 2 stoppate e distribuisce 3 assist; per Zambrini ci sono invece 7 punti, 8 rimbalzi e 3 recuperi.

BASKET CLUB RUSSI – CASTIGLIONE MURRI 75 – 65

(16-20; 39-34; 56-51)

BCR: Morigi 15, Senni 11, Tagliaferri ne, Piani 5, Cortini 10, Vistoli 10, Goi 4, Porcellini 18, Cirillo, Barba 2, Pirini. All. Tesei.

Castiglione Murri: Melino 7, Buriani 16, Costantini, Gandolfi 13, Varotto 3, Mantovani 9, Bersani, Casarini 1, Bartolini 7, Minerva 3, Parchi 6. All. Gessi.

Dopo il toccante saluto a Kobe, parte forte il Castiglione Murri grazie a delle ottime percentuali al tiro; è bravo, però, il Bcr a ritrovarsi e a rientrare in partita. Senni, Piani, Morigi e Porcellini sono i protagonisti del 1º tempo chiuso sul +5. Nella ripresa, gli ospiti provano a riaprire la partita, ma è Cortini, con una serie di giocate in attacco, a spingere ancora avanti Russi. Ultimi 10′ sempre in equilibrio, rotto, però, dalla tripla di Morigi e dai canestri di Vistoli: 75-65 il risultato finale e, oltre alla vittoria, differenza canestri favorevole ai ravennati negli scontri diretti.

P.G.S. WELCOME – PALLACANESTRO BUDRIO 80 – 87

(20-22; 45-48; 64-68)

Budrio: Fornasari 20, Zambon 18, Magnolfi 14, Billi 14, Vacchi 8, Pirazzoli 7, Tugnoli 4, Curti 2, Tinti, Giordani. All. Simoncioni.

RECUPERO

IMMOBILIARE 2000 – DOLPHINS 84 – 69

(23-10; 38-31; 64-51)

Giardini Margherita: Morra Ja. 3, Venturi 8, Tuccillo, Capancioni, Lelli 21, De Denaro 14, Lolli 12, Deledda 1, Del Prete 14, Giudici 1, Paolucci, Annunzi 10. All. Morra Jo.

Riccione: Amadori Mi. 18, Bomba 9, Amadori Ma. 15, Zanotti 2, Gardini 3, Brattoli, De Martin 1, Mazzotti 19, Stefani 2. All. Ferro.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI301815313291138+191
GRIFO IMOLA281814412791087+192
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA241812613811253+128
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA241712512421119+123
SELENE S. AGATA241812613741264+110
RICCIONE241712513371229+108
STEFY BOLOGNA221811713071258+49
BASKET CLUB RUSSI221811712521220+32
PALL. BUDRIO161881012511260-9
CESENA BASKET 2005161881011961214-18
PIANORO141871112471327-80
STELLA RIMINI121861212061316-110
VILLANOVA TIGERS121861212051345-140
INTERNATIONAL IMOLA101851312381328-90
BASKET VILLAGE GRANAROLO61831511161299-183
PGS WELCOME BOLOGNA21811711361439-303

Promozione, Medicina 2007 cade in casa contro il Basket Project. Aics corsara a Ravenna

PROMOZIONE 17° Giornata

GIRONE A

VICO BASKET – PALLACANESTRO FULGORATI 45 – 62

(10-17; 19-39; 38-54)

Vico Parma: Mazzeo 8, Lavega 9, Goldoni, Mastrobernardino, Dionisio, Masola 11, Sisti 13, Piatelli, Cervi 4, Setti, Monti, Dagoni. All. Fiesolani.

Fulgorati Fidenza: Rivetti 2, Baratta 11, Bondani 3, Canali 14, Giraud 6, Molinari 5, D’Esposito, Lettieri 3, Iacomino 3, Besagni 1, Gelmini 8, Cabrini 6. All. Giacobbi.

BASKET OGLIO PO – DUCALE MAGIK PARMA 30-03-2020 – 21:30

C.S. Baslenga – Via Baslenga s.n.c. CASALMAGGIORE CR

CUS PARMA – SCUOLA BASKET CAVRIAGO 68 – 61

PLANET BASKET – SAMPOLESE BK 61 – 63

POL. CASTELLANA – POL. BIBBIANESE 52 – 39

POL. D. VIRTUS PONTEDELLOLIO – S.ILARIO BASKET 81 – 71

RECUPERO

CUS PARMA – VICO 79 – 43

CLASSIFICA

Fulgorati Fidenza*, Cus Parma 24; Sampolese* 22; Planet Parma, Virtus Pontedellolio 18; Ira Tenax Cortemaggiore, Ducale Parma* 16; S.Ilario d’Enza*, Scuola Basket Cavriago, Castellana Castelsangiovanni 12; Guna Oglio Po**, Vico Parma* 8; Bibbianese* 6.

GIRONE B

GELSO – MABO BASKET 58 – 79

SBM BASKETBALL – GAZZE 63 – 70

(11-20; 29-35; 43-53)

SBM Modena: Ferrari 7, Monari 10, Tagliazucchi 13, Benati 14, Barbieri 2, Manzotti 2, Mengozzi 4, Kashin 7, Fantinati 2, Ullo 2, Rainer, Manfredini. All. Gatti.

Canossa: Lavaggi 2, Fantuzzi, Bigliardi 6, Zenevredi 5, Benvenuti 14, Maggiali 10, Salati 1, Tubertini, Pezzi 9, Franzini, Fontanesi 23. All. Romano.

Battuta di arresto per l’SBM, che cade in cada contro le Gazze. Partita bella ed avvincente che i reggiani si sono aggiudicati con merito, rimanendo avanti praticamente per tutto l’incontro. Il primo quarto è un monologo reggiano, con Benvenuti e Fontanesi ripetutamente a canestro, mentre SBM, oltre a non difendere, segna col contagocce. Nel secondo periodo non cambia nulla, con SBM che subisce fino al 16-29, poi inizia una lenta rimonta registrando finalmente la difesa e chiudendo il quarto sul 29-35. È il momento migliore dei modenesi che continuano la rimonta ad inizio ripresa passando a condurre sul 38-37, in quello che sarà l’unico vantaggio interno. Le Gazze, in questo frangente, trovano due bombe di Fontanesi, Mvp del match, e Zenevredi, che ridanno ossigeno agli ospiti e che riprendono a macinare gioco fino al massimo vantaggio di 43-58. L’SBM aveva una reazione d’orgoglio arrivando anche a -5 e palla in mano sul 63-68, senza riuscire, però, a completare la rimonta. Unica nota positiva, il saldo attivo nel doppio confronto.

BASKET CAMPAGNOLA E. – AQUILE PALL. 74 – 46

(21-13; 41-27; 52-35)

Campagnola: Valli 19, S. Torreggiani, R. Piuca 5, Gelosini 16, Soccetti 4, F. Piuca 3, Carnevali 6, M. Rustichelli 13, Ligabue, Sacchi 8. All. Carpi.

Gualtieri: Benetti, Anania 2, Acosta 3, Lasagni 5, Caleffi 10, Soliani, Simonazzi 20, Morenghi, Iemmi, Gandellini 6, Bagnoli. All. Bertolini.

Match che inizia dopo il minuto di silenzio in ricordo di Kobe Bryant, della figlia Gianna e delle altre vittime della sciagura in elicottero di domenica scorsa, con ulteriore violazione di 8” e di 24” in memoria del campione dei Lakers al fischio d’inizio.

Nei primi minuti di gara, i padroni di casa cercano di imporre subito il proprio gioco chiudendo la frazione sul +8. Campagnola entra in campo maggiormente organizzata nel secondo quarto, con un Valli ispiratissimo che, con 3/4 dall’arco, amplia il divario sul +14 a fine primo tempo. Alla ripresa, i padroni di casa chiudono ulteriormente le maglie in difesa, limitando l’attacco ospite e riuscendo ad aggiungere tre lunghezze al divario precedente. Ultimo quarto dove Campagnola ricomincia a segnare con regolarità, mentre Gualtieri litiga con il canestro, attestando il risultato finale sul 74-46 per la Radio Bruno.

PALL. GUASTALLA – I GIGANTI DI MODENA 62 – 85

NUOVA PSA – BASKET JOLLY 48 – 55   

(13-13; 28-33; 39-43)

PSA Modena: Cambiati 5, Luppi 2, Pavesi 8, Naletto, Torralba ne, Lopez 7, Righi 2, Macchelli 12, Muzzioli 3, Umana, Radjeb 9. All. Masini.

Jolly Reggio: La Rocca 6, Fontanelli, Foroni, Manini 6, Vologni 8, Iori 13, Zannini 4, Spaggiari 8, Caldarola 5, Damiani 5. All. Bartoli. 

UNIONE SPORTIVA AQUILA – CUS MO.RE 80 – 81

PALL. REGGIOLO – POL. IWONS 73 – 43

RECUPERO

GO IWONS – RADIO BRUNO 54 – 65

(19-19; 33-37; 41-54)

Albinea: Bonaccini 13, Masoni 5, Marcacci 3, Ferrari 8, Ferretti 6, Scianti, Landini 2, Gonzaga, Orlandini 13, Galassi, Bonacini 4, Camuncoli. All. Pastorelli.

Campagnola: Valli 2, S. Torreggiani 3, R. Piuca 12, Gelosini 8, Soccetti, F. Piuca 7, Sueri, Carnevali ne, M. Rustichelli 17, Ligabue 6, Sacchi 10. All. Carpi.

Il match ha visto i padroni di casa prendere le redini del gioco ad inizio partita, riuscendo sempre a condurre di qualche lunghezza, per venire, però, prontamente raggiunti dalle realizzazioni di Marco Rustichelli, Ligabue, Gelosini e Roberto Piuca, per una prima frazione che si chiude sul 19 pari. Secondo quarto nel quale persiste l’equilibrio della prima frazione, senonchè, a pochissimi secondi dall’intervallo, viene comminato a Bonaccini un fallo tecnico, che aggiunto all’antisportivo fischiatogli durante la prima frazione, lo vede costretto ad abbandonare il campo di gioco. I tiri liberi seguenti, (aggiunti a quelli derivanti dall’ulteriore espulsione dell’accompagnatore) permettono agli ospiti di scavare un solco di quattro lunghezze alla pausa lunga (33-37). Alla ripresa Campagnola riesce a compiere il cambio di passo, imponendo la propria difesa, il proprio gioco e riuscendo ad aggiungere nove lunghezze alle precedenti quattro (41-54). Ultima frazione in cui i padroni di casa accorciano le distanze fino al -4, con Ligabue che realizza per gli ospiti dalla lunga distanza a metà quarto e, di fatto, interrompendo l’emorragia di punti fino a quel momento della Radio Bruno. Gli ospiti riaprono, così, le marcature arrivando a fissare il punteggio sul 54-65 ed aggiudicandosi il match.

CLASSIFICA

Reggiolo, Cus MO.RE. 28; I Giganti di Modena 26; SBM Modena 24; Jolly Reggio, Gazze Canossa 22; Campagnola Emilia 20; Mabo Pomponesco 18; Iwons Albinea 14; Aquila Luzzara, Guastalla 12; Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

GHEPARD BASKET – DIABLOS BASKET S.AGATA Rinviata

ACADEMY SPORT VILLAGE – Via Lame 298 – Loc. Torreverde (BO)

VIS 2008 – PGS IMA 60 – 62

(17-16; 38-34; 53-53)

Vis Ferrara; Tuccillo, Pauletto 10, Corsato 3, Forcellini 6, Vaianella 3, Franchella F. 1, Tralli 15, Baraldi 4, Bottoni 9, Gnani 7, Bereziartua 2. All. Cigarini.

Pgs Ima: Demetri 10, Stagnoli 14, Cristiani 2, Cocchi 2, Martelli 4, Sorghini, Natalini 3, Lugli 18, Serio 2, Asciano 7, Tinti, Balducci. All. Salvarezza.

LIONS BASKET – PALL. TEAM MEDOLLA 76 – 53

(21-20; 39-29; 63-43)

Lions Cento: Fiocchi 4, Gallerani, Nannetti 3, Bonazzi 3, Borghi, Cristofori 20, Bonzagni 5, Guaraldi 10, Guidi 4, Guidetti 2, Passarini 14, Ansaloni 9. All. Alberghini.

Medolla: Galeotti R. 16, Barbieri 12, Bega 12, Baccarani 5, Galeotti F. 3, Guarnieri 2, Marchetti 2, Zanoli 1, Balboni, Ceretti. All. Sacchetti.

GALLO BASKET – BIANCONERIBA 60 – 73

(21-18; 34-43; 43-58)

Gallo: Corbucci 7, Arisaldi, Buzzolani 2, Degli Esposti, Ramponi N. 4, De Bellonio 23, Mantovani F. 2, Calzolari 2, Di Biase 1, Tartari, Cara 4, Ramponi P. 15. All. Cataldo.

Baricella: Gamberini 2, Barbieri 6, Ballarin 6, Frazzoni 11, Sitta 20, Pedrielli 11, Villani, Ricci 5, Mantovani M. 5, Donati 4, Minozzi 3. All. Calandriello,

PALL. FORTITUDO – PALL. SANGIORGIO 62 – 69

(24-23; 39-44; 51-56)

Crevalcore: Candini 13, Pederzini 13, Govoni E. 10, Pedretti 6, Forni 6, Lelli 6, Acciarri 4, Ramponi 2, Guido 2, Filippetti, Govoni F., Morselli. All. Gobbo.

San Giorgio di Piano: Grassi 13, Giunchedi 11, Solmi 10, Baldazzi 6, Tolomelli 1, Magliaro, Rosati 16, Savic 1, Alberti, Dal Pian 2, Argenti 9. All. Gemelli.

DESPAR 4 TORRI FERRARA – SPARTANS BASKET 64 – 73

(13-17; 33-39; 44-54)

4 Torri Ferrara: Patroncini 9, Amati 5, Marianti 12, Vecchio, Villani 24, Oussous, Bigoni 2, Volpin 2, Faccini, Paltrinieri, Marongiu 5, Monaldi 5. All. Moffa.

Spartans Ferrara: Santini 23, Roversi 13, Virgili 8, Dell’Uomo 8, Zanolli 7, Marzola 4, Baruffa 2, Bichi 2, Ferrarini 2, Merlo 2, Traore 2, Terzi. All. Ciliberti.

RECUPERI

DIABLOS – GALLO 56 – 46

(9-16; 25-28; 42-37)

Sant’Agata Bolognese: Angelini 15, Belosi 7, Abbottoni ne, Achilli 8, De Martini 7, Mascagna 11, Gamberini 1, Bruni 2, Scagliarini 3, Stanzani, Almeoni 2, Verdoliva. All. Serra.

Gallo: Corbucci 7, Arisaldi, Buzzolani ne, Degl Esposti, Ramponi N. ne, Da Bellonio 14, Mantovani 1, Calzolari, Di Biase 2, Tartari 6, Cara 6, Ramponi P. 10. All. Mennitti.

GHEPARD – FORTITUDO 68 – 60

(20-14; 42-34; 58-46)

Ghepard: Romagnoli 20, Innamorati 4, Sanmarchi 5, Grillini 22, Aldieri P., Ghedini 10, Aldieri A. 2, Ferri 4, Rizzardi 1, Dall’Asta, Sanguettoli, Rossi PierLudovico ne. All. Rossi Pigi.

Crevalcore: Guido 2, Acciarri 12, Filippetti 2, Govoni, Candini 4, Pedretti 15, Fabbri, Morselli 2, Forni 10, Simoni 7, Pederzini 6, Braden. All. Gobbo.

CLASSIFICA

PGS Ima Bologna, San Giorgio di Piano 26; Bianconeriba Baricella, Ghepard Bologna* 24; Medolla 20; Lions Cento, Spartans Ferrara 16; Vis 2008 Ferrara*, Diablos Sant’Agata Bolognese** 14; Cus Ferrara 10; Gallo, Fortitudo Crevalcore 4; 4 Torri Ferrara 2.

GIRONE D

P.G.S. CORTICELLA – MONTEVENERE 2003 A.GIORGI 65 – 74

(17-27; 40-44; 58-57)

PGS Corticella: Albazzi 7, Valgimigli 4, Tonelli 5, Tolomelli 9, Candini 4, Mainardi, Ardizzoni 18, Puzzo 11, Marcheselli 5, Bartolini, Brighenti 2. All. Lorenzoni.

Montevenere: Mazzetti 8, Campeggi, Testoni ne, Guerrato 8, Cruzat 14, Venturini, Fiorentini 28, Pedron, Cavana 11, Bortolan, Palmentiero 2, Maresi 3. All. Orefice.

VANINI – HORNETS BK 60 – 68

(15-13; 22-36; 36-49)

Horizon: Sebastianutti 15, Distefano, Turrini 8, Pasquali 3, Baiesi 5, Botazzi 4, Nasi, Tinti 2, Caverzan 9, Maldini 2, Varotto M. 3, Grippo 9. All. Muscò.

Hornets: Caruso 8, Fiacchi 2, De Vito 10, Genovese 1, Zambelli 13, Nannetti 13, Jelich 5, Brina 12, Orlando 2, Fabulli, Lambertini 2. All Rocco di Torrepadula.

PGS BELLARIA – S. MAMOLO BASKET 79 – 84

(18-24; 38-48; 61-60)

Pgs Bellaria: Menna 7, Fae 11, Sudano, Ballistreri 2, Ottani 19, Scarenzi 12, Bulgarelli 17, Chili 6, Giorgio 4, Furlanetto 1. All. Benini.

San Mamolo: Trotta ne, Rebeggiani 4, Mengoli 9, Omodei 4, Guidetti 11, Tazzara 19, Bartolini 4, Lanzerotti 3, Orlando 2, Quadri A. 6, Ceccolini 21, Carioli 1. All. Nannetti.

NAVILE BASKET – POL. PONTEVECCHIO 76 – 55

(14-18; 37-29; 56-45)

Navile: Maccaferri 17, Pasquali 16, Boccardo 14, Polo 6, Mazzoli 6, Lazzari 5, Romagnoli 5, Chiapparini 4, Landuzzi 3, Bonvicini. All. Corticelli.

Pontevecchio: Di Noto 12, Ricci 7, Gualandi 3, Scalorbi, Pasquali 8, Mansutti 4, Olimbo 8, Mazzacurati, Angeletti 5, De Rosa 5, Grilli 3. All. Bonfiglioli.

Ritorna alla vittoria il Navile, che gioca una partita intelligente e alla lunga ha ragione della Pontevecchio, apparsa squadra con potenzialità migliori rispetto alla classifica che occupa.

Cronaca: quintetto Navile con Lazzari, Pasquali, Romagnoli, Polo e Mazzoli, mentre Coach Bonfiglioli parte con Di Noto, Ricci, Gualandi, Angeletti e Olimbo. Dopo il primo canestro di Pasquali, arrivano due triple a firma Di Noto e Olimbo, poi segna Mazzoli da sotto, ma ancora Di Noto realizza dall’angolo la tripla del 4-9. E’ una gara di mismatch, il Navile ha più peso sotto canestro e grazie ad un buon lavoro dei lunghi trova corridoi per gli esterni (ottimo canestro di Lazzari) e soluzioni da sotto (Polo). La Pontevecchio si mantiene in vantaggio grazie a Di Noto e Angeletti, mentre il Navile trova canestri da Pasquali e 2 tiri liberi di Boccardo. Sul 14-15, ultimo possesso del quarto nelle mani degli ospiti, il Navile ha un fallo da spendere e la panchina lo fa notare: Boccardo è bravo a fare fallo a 4 decimi di secondo; rimessa laterale per la Pontevecchio, De Rosa riceve a 12 metri dal canestro, carica il tiro, la palla lascia le sue mani ben oltre il tempo rimanente, la palla entra a canestro e gli arbitri convalidano, tra le proteste del Navile. Sull’onda dell’entusiasmo, la Pontevecchio apre il secondo quarto con una tripla di Nicolò Pasquali (fratello di Matteo, sfida in famiglia questa), che balla due volte sul ferro ed entra, per il 14-21. Il Navile, a questo punto, si arrabbia e trova un canestro di Pasquali; 6 punti consecutivi di Maccaferri che valgono il sorpasso sul 22-21, un canestro a testa di Romagnoli, Lazzari e Chiapparini, su ottimo assist di Maccaferri, che poi segna ancora: 30-21 Navile e parziale di 16-0. Di Noto e Ricci, dalla lunetta, sbloccano il punteggio per gli ospiti, ma Polo e Maccaferri continuano a mettere punti sul tabellone per i padroni di casa, che rimangono a +6 sul 33-27. Ancora Maccaferri, implacabile, segna la tripla del 36-27, Nicolò Pasquali segna 2 liberi e Polo uno, per il 37-29 con il quale si va all’intervallo lungo. L’energia degli ospiti è notevole, la scelta di raddoppiare o triplicare in post basso ha creato qualche problema che va risolto con una migliore circolazione di palla. Detto fatto, Boccardo apre il terzo quarto con una tripla figlia di una grande azione corale, ma Gualandi si procura un fallo da 3 tiri liberi e li insacca tutti, 40-32. Boccardo, però, è scatenato e si procura altri 2 liberi, entrambi a segno, poi Pasquali realizza il 44-35, dopo tripla di Di Noto. Boccardo con un libero e Romagnoli con la tripla, danno il vantaggio in doppia cifra per il Navile, ma Olimbo trova un grande canestro da oltre l’arco e la Pontevecchio torna a -9, 48-39. Servono altri 4 punti consecutivi di Boccardo, un libero di Lazzari, bravo a dettare i ritmi dell’attacco del Navile ed un canestro di Mazzoli per chiudere il terzo quarto avanti 56-45, con la Pontevecchio che trova un’altra tripla di Nicolò Pasquali e un 2+1 di Grilli. Nell’ultimo periodo la Pontevecchio segna 4 punti con Mansutti, ma il Navile ne mette 12 (4 Pasquali, 2 Mazzoli, 3 Boccardo e 3 Landuzzi), raggiungendo il 68-49 che chiude di fatto la gara. Negli ultimi minuti il punteggio viene ritoccato da Chiapparini, Maccaferri (altra grande gara per lui, top scorer del Navile con 17 punti) e Polo, mentre per la Pontevecchio segnano Ricci (4 punti) e Olimbo con 2 liberi. Finisce 76-55.

OMEGA BASKET – STARS BASKET 78 – 84

(14-15; 30-33; 53-51)

Omega: Twun 14, De Pascale 25, Midulla 5, Bolelli 4, Sterpi 9, Fenderico, Saccà 19, Bianchini 2. All. Nannoni.

Stars: Molise 3, Venturi 6, Somma 12, Muzio ne, Barbieri 3, Pomentale 6, Musolesi 22, Ostapyuk 15, Branchini 5, Stanghellini 12, Bordonaro, Raffaelli ne. All. Piccolo.

ANZOLA BASKET – CSI SASSO 81 – 70

(18-11; 42-34; 61-48)

Anzola: Gobbi 7, Lambertini 8, Taoufik, Gherardi 6, Violi 8, Lullo, Cattani, Venturi 26, Missoni 4, Cappelli 22. All. Righi.

CSI Sasso Marconi: Labanti, Davalli 3, Orlandi 18, Previati, Versura 6, Cancello, Vanzini, Palmieri 3, Lenzi 11, Monciatti 17, Zerbini 10, Borsari 2. All. Mazzette.

Anzola torna alla vittoria tra le mura amiche contro il fanalino di coda CSI Sasso Marconi. Partita sempre condotta per tutto l’arco dei 40′.

Partenza sprint e subito 9-2, con Cappelli sugli scudi; Sasso sbaglia molto dentro l’area pitturata e il quarto termina sul 18-11 interno. Più combattuto il secondo quarto, dove Anzola raggiunge più volte la doppia cifra di vantaggio, ma non riesce a dare il colpo del ko. Venturi è mortifero dalla lunga distanza, buon impatto sulla gara anche di Gherardi, ma, sul finire del tempo, proprio alcune amnesie difensive permettono agli ospiti di rientrare e chiudere a -8 (42-34). Dopo l’intervallo, Anzola riparte e si porta anche a +18 (61-43), ma una tripla di Versura ed un canestro di Davalli chiudono la terza frazione sul 61-48. Ultimo periodo dove Sasso prova a rientrare, la partita si fa spigolosa, volano dei colpi proibiti e a farne le spese e il lungo anzolese Violi che, reagendo ad una provocazione dei lunghi ospiti, viene mandato dalla coppia arbitrale anzitempo negli spogliatoi. Venturi, con una tripla di tabella, manda i titoli di coda e, alla sirena, il tabellone segna 81-70 per i biancoblu padroni di casa.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 32; Hornets Bologna 26; Navile Bologna, Montevenere Bologna 20; C.M.B. Arcoveggio*, Omega Bologna*, Horizon Bologna, Stars Bologna 16; Anzola 14; PGS Bellaria Bologna, PGS Corticella Bologna 8; Pontevecchio Bologna 6; CSI Sasso Marconi 4.

GIRONE E

MEDICINA BASKET 2007 – BASKET PROJECT 52 – 69

(14-17; 25-35; 39-51)

Medicina 2007: Ventura 3, Zambelli ne, Miceli 10, Vignudelli 11, Buscaroli 2, Pazzaglia, Castellari 6, Impastato 1, Martelli 11, Dall’Olio, Soldi 8. All. Pasquali.

Faenza: Ndiaye 4, Troni 14, Boero 19, Ragazzi, Dal Monte, Turchiarulo 2, Picone 4, Fabbri, Pantani 4, Conti 3, Morsiani 19. All Morigi.

IN FIERI – POL. VIRTUS CASTENASO 55 – 66

BASKET A. GARDINI 2001 – PALL CASTEL S.P.T. 2010 64 – 70

(12-21; 23-32; 39-47)

Fusignano: Montanari 22, Scardovi 10, Bertazzoli 3, Dalla Malva 12,    Berardinelli 7, Lugaresi, Vecchi 6, Zanzi, Bucchi 4, Melandri. All. Ortasi.

Castel San Pietro 2010: Cavina 14, Righi 10, Creti T. 14, Poltrelli 7,   Mondanelli 18, Turrini 2, Curti, Trivisonno 4, Landini, Dal Pozzo 4, Masoni. All. Creti A.

PARTY & SPORT – POL. DIL. FARO 53 – 57

(16-20; 26-39; 39-50)

P&S Ozzano: Carelli Mar. 2, Carelli Mat. 7, Marcato 4, Tagliati, Fierro 7, Zerbini 8, Lazzari ne, Migliori 2, Passatempi 8, Margelli 11, Bertarelli, Dozza 4.

Faro Argenta: Pasetti 6, Baldi, Taglioli 6, Cesari ne, Dalpozzo 5, Fuschini, Bonora 5, Porcellini 4, Federici 4, Nicoletti 6, Zanetti 21, Checcoli. All. Santoro.

289 ACADEMY – SALUS PALL. BOLOGNA 53 – 66

(16-18; 32-38; 40-52)

289 Budrio: Zinzi 6, Grilli S. 4, Laforgia 2, Grilli A., Natali 10, Semilia 4, Sarti 3, La Cascia 13, Gherardi 4, Palladino 7, Draghetti. All. Baraldi.

Salus: Tabellini M., Grilli F. 13, Tabellini G., Nanni 14, Grassi 15, Chirco 3, Stignani 3, Cocchi 11, Dallacasa 7. All. Nieddu.

GIALLONERO – TATANKA BALONCESTO 58 – 52

(19-12; 25-21; 37-37)

Giallonero Imola: Grandolfi 15, Biavati, Militerno, Vignoli 1, Guastamacchia 4, Laaboudi, Vannini 13, Pirazzini 7, Sassi 11, Spoglianti 2, Brusa 3, Fusella 2. All. Alfieri.

Tatanka Imola: Ciampone 5, Pederzoli 1, Manaresi, La Ferla, Selva 2, Costantino 12, Righini 6, Franceschelli 6, Castagnetti 12, Simoni 5, Marrobio 3. All. Munzio.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 28; Medicina 2007, Giallonero Imola 22; Project Faenza 20; Massa 2010, Faro Argenta 18; Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano, Salus Bologna 16; Virtus Castenaso 12; Gardini Fusignano* 8; In Fieri San Lazzaro* 6; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

LIVIO NERI – MORCIANO EAGLES 68 – 69

LIBERTAS GREEN BK – FISIOKINETIC 71 – 54

(25-15; 43-32; 64-41)

Lib. Green Forlì: Vadi 15, Panzavolta 11, Brunetti J. 10, Gavelli 8, Galeotti 8, Gnini 7, Brunetti N. 6, Ruscelli 4, Bessan 2, Graziani, Fossi. All. Laghi.

Coriano: Casadei 15, Bigini A. 11, Chistè M. 10, Casali 5, Ortenzi 5, Zavatta 3, Bigini G. 2, Thiam 2, Ceccolini 1, Buscherini, Puzalkov. All. Chistè C.

SPORTING CLUB CATTOLICA – BASKET 2000 SAN MARINO 61 – 70

FADAMAT BASKET – TIGERS BASKET 2014 51 – 52

(18-15; 34-29; 39-41)

Fadamat Rimini: Ferrini 10, Borello 9, Zaghini 9, Missiroli 7, Del Fabbro 5, Serpieri 5, Accardo 3, Magnani 3, Cardinali, Guglielmi, Muccioli. All. Podeschi.

Tigers Forlì: Biondi 13, Valgimigli 11, Chezzi 8, Valpiani 6, Plachesi 5, Dall’Agata 4, Poggi 4, Boi 1, Asani, Bergantini, Ruffilli. All. Lapenta.

ARTUSIANA BK – PIRATES 68 – 49

(12-21; 29-28; 50-38)

Forlimpopoli: Gasperini G. 19, Spisni 6, Attanasio 4, Bourkadi 13, Vitali 6, Alberti 4, Trinidad 2, Gasparini A. 5, Sammarchi 4, Quercioli, Marzolini 5. All. Grilli.

Misano: Cupparoni 1, Poggi ne, Migani 2, Ferri 21, Sabattini 2, Arduini, Gobbi 7, Bordini 4, Galvani ne, Cevoli 5, Martini 7. All. Chiadini.

CRAL E. MATTEI – AICS JUNIOR BASKET FORLI’ 70 – 75

(19-6; 41-32; 56-58)

Spem Ravenna: Molea 3, Bomben 6, Angeli 22, Polyeschuk 13, Caccamo 6, Palazzi 17, Ghinassi ne, Bindi 2, Camassa 1, Niang. All. Borghi.

Aics Forlì: Perugini 14, Naldi 11, Zanotti 1, Scozzoli ne, Liverani 8, Imperadori 4, Guaglione, Ruffilli 13, Rossi 5, Russo 19. All. Sanzani.

CLASSIFICA

Aics Forlì* 24; Artusiana Forlimpopoli**, BK 2000 San Marino 22; Fadamat Rimini* Cral Mattei Ravenna, Libertas Green Forlì* 20; Livio Neri Cesena, Eagles Morciano 14; S.C. Cattolica, San Patrignano 10; Fisiokinetic Coriano, Tigers Forlì* 8; Pirates Misano 6.

C Gold, Molinella, due punti che valgono oro. C Silver, Novellara sbanca Fidenza, ora in testa sono in 3!

SERIE C GOLD 16° Giornata

ALLIANZ BANK – AVIATORS 92 – 57

(22-12; 38-26; 60-40)

Bologna Basket 2016: Resca 9, Guerri 9, Fin,  Zhytaryuk 17, Folli 8, Aglio 6, Graziani 4, Fontecchio 24, Nucci 9, Mazzocchi, Elio 6, Zanetti. All. Rota.

Lugo: Carella 7, Alessandrini 4, Presentazi 8, Cappelli ne, Baroncini 2, Silimbani 4, Masrè 14, Cervellera, Santini 2, Salsini 3, Arosti 2, Ravaioli 11. All. Casadei.

Vittoria autorevole per il Bologna Basket 2016. La squadra di Rota, giunta alla quinta affermazione consecutiva, mostra di aver raggiunto un alto livello di affidabilità, mettendo in campo una difesa dura e asfissiante e producendo un gioco rapido ed efficiente. I rossoblu tirano col 37% da 3 (11/30) e prevalgono nettamente nel rapporto palle recuperate/palle perse (14/11 contro le 4/20 avversarie), ma il dato più confortante sono i 17 assist di squadra che evidenziano la voglia di fare sempre il passaggio in più per un tiro migliore. Difficile anche trovare i più bravi, visto che tutti portano il loro contributo al successo finale. Svetta comunque la coppia Fontecchio-Zhytariuk, che si conferma in uno straordinario momento di forma: il primo infallibile dal campo (24 punti, con 6/9 da 2 e 3/6 da 3) e distribuendo anche 4 assist; il secondo in doppia doppia da 17 punti e 10 rimbalzi. Molto bene i due play Resca e Guerri, entrambi con 9 punti e il 75% al tiro, che dirigono con saggezza i giochi offensivi, confermando la fiducia data loro dalla società e la crescita del loro gioco da inizio stagione.

La cronaca. Si parte con Folli che piazza due triple di fila e Zhytariuk che lo segue con 6 punti consecutivi. È poi il turno di Fontecchio e Nucci, che portano a un primo gap di dieci lunghezze a favore dei padroni di casa a fine quarto. Nella seconda frazione il BB2016 prende il largo con Fontecchio e Resca; al 15’ il vantaggio è salito al +15, ma Lugo non molla e ritorna sotto fino al -8. In conclusione di quarto, però, Silimbani commette un antisportivo su Aglio che fa 2/2 dalla lunetta, poi, nell’azione seguente, segna ancora Resca per il 38-26 prima della pausa. Al rientro Fontecchio si scatena con due triple in successione, seguite ancora da Zhytariuk su assist delizioso di Resca e dalla tripla di Guerri. A metà tempo il punteggio è di 51-34 e il BB2016 continua a produrre un gioco divertente e prolifico. Altra bomba di Fontecchio, poi Nucci su assistenza di Guerri e a chiudere la tripla di Elio che porta al 60-40 e che praticamente chiude il match. L’ultimo quarto non fa che confermare la superiorità dei bolognesi. Ancora Elio e Nucci colpiscono da lontano, Guerri incassa un gioco da 3 punti e Silimbani commette il secondo antisportivo, venendo espulso. Il divario si allarga ulteriormente, Lugo accusa il colpo e c’è gloria anche per Graziani, con due canestri uno dietro l’altro.

MOLIX – GAETANO SCIREA 68 – 64

(21-17; 41-24; 51-38)

Molinella: Brandani 5, Ranzolin 9, Zuccheri 2, Frignani ne, Gianninoni 8, Bonanni 6, Lanzi 12, Manojlovic 4, Giuliani 18, Tedeschi 2, Caloia 2. All. Giuliani.

Bertinoro: Rossi 12, Cinti 6, Zambianchi, Ravaioli 6, Angeletti ne, Sampieri ne, Ricci 7, Farabegoli 1, Bessan ne, Brighi 15, Bracci 17, Solfrizzi ne. All. Tumidei.

BMR – 2G DESIGN 81 – 73

(22-20; 41-33; 65-49)

Basket 2000 Scandiano: Brevini ne, Cunico 15, Bianchi 5, Astolfi 3, Bertolini L. 3, Sakalas 22, Pini 7, Caiti ne, Bertolini F. ne, Germani 21, Magni 5, Piccinini ne. All. Tassinari.

Ferrara 2018: Benedetti ne, Cattani 2, Cortesi 15, Percan 11, Seravalli 7, Legnani 3, Fortini, Poli ne, Pusic 23, Zaharie 10, Ghirelli L. ne, Ghirelli M. 2. All. Furlani.

La Bmr centra la seconda vittoria consecutiva, vendicando il ko dell’andata contro il Ferrara Basket 2018: decisive le prestazioni di Germani e Sakalas, quest’ultimo in doppia doppia con 22 punti e 15 rimbalzi.

Dopo un primo quarto equilibrato, i padroni di casa provano un primo allungo che li vede portarsi al +11 sul 33-22, grazie ad un canestro di Pini; gli ospiti replicano immediatamente, affidandosi a Pusic, che chiude il contro break per il -6 che costringe Tassinari al timeout. La Bmr ci riprova ad inizio ripresa, toccando il +14 col 49-35 firmato da Sakalas, ma anche in questo caso è il solito Pusic a firmare il rientro estense (52-46). La fuga giusta arriva poco dopo, con un 10-0 aperto da un gioco da tre punti di Cunico e chiuso da capitan Germani, che vale il +16, divario con cui si arriva a fine terzo quarto. I bianco-rosso-blu gestiscono l’ultima frazione senza affanni e arrivano al massimo vantaggio sul 75-57 firmato dal solito Germani, assistendo poi al rientro degli avversari solo a partita già chiusa.

PROSIC – INTECH 64 – 69

(24-15; 40-36; 57-48)

CastelGuelfo: Wiltshire 2, Bernabini 18, Bonetti ne, Baccarini 7, Bonazzi, Murati 9, Bergami, Musolesi, Pieri, Govi 18, Pederzini 8, Amoni 4. All. Cavicchioli.

Virtus: Colombo 12, Marcone 6, Dalpozzo 5, Agatensi 9, Errera 12, Planicic, Orlando ne, Biandolino, Barattini 13, Begic 12, Savino ne. All. Regazzi.

DILPLAST CLEVERTECH – PALLACANESTRO FIORENZUOLA 1972 92 – 102

(29-22; 48-49; 72-71)

Montecchio: Ramenghi ne, D’Amore, Tognato 22, Vecchi 12, Giannini 3, Degli Esposti 6, Pedrazzi 7, Trobbiani ne, Amadio 17, Lusetti 13, Negri 12, Bovio. All. Martinelli.

Fiorenzuola: Galli 15, Sichel 9, Bracci 6, Rigoni ne, Marchetti 7, Dias, Livelli 24, Zucchi, Fowler 1, Fellegara ne, Ricci 14, Maggiotto 26. All. Galetti.

Alla Dilplast- Clevertech non riesce l’impresa di uscire vittoriosa dalla sfida interna contro la capolista Fiorenzuola. Lo sciame dei Bees si conferma al vertice della graduatoria dopo una partita bella, vibrante ed a tratti di notevole spessore tecnico da ambo le parti. Montecchio, infatti, riesce a concludere in vantaggio due dei quattro parziali lottando alla pari per tre quarti di gara. Ben 5 giocatori in doppia cifra per la squadra di coach Martinelli, con Tognato in evidenza (22 punti e 8 rimbalzi), non bastano ad equilibrare la bravura di alcuni giocatori di Fiorenzuola, illegali per questa categoria. Maggiotto (26 punti), Livelli (24 punti con 4/4 dalla lunga distanza) e Galli, che nei minuti cruciali finali amministra egregiamente ritmo e possesso di palla, contribuiscono in maniera importante al successo esterno della squadra piacentina. Per Montecchio l’epilogo amaro della partita lascia, però, la convinzione che, giocando costantemente a questi livelli, si possa recuperare qualche posizione di una classifica ancora preoccupante. Fra il pubblico di casa, che applaude convinto i propri beniamini a fine gara, qualche perplessità sulla designazione arbitrale che poteva essere più ponderata.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – GRUPPO VENTURI 70 – 65

(13-24; 35-44; 47-53)

Castel San Pietro: Sangiorgi 5, Benedetti, Magagnoli 6, Ranocchi 5, Trombetti 15, Righi ne, Tomesani 22, Sabattani 4, Procaccio 3, Pedini 6, Torreggiani ne, Albertini 4. All. Serio.

Anzola: Parmeggiani F. 7, Parmeggiani S. 12, Villani 11, Caroldi 15, Donati 10, Carpani ne, Franco, Perini ne, Baccillieri, Venturi ne, De Ruvo 10, Cappelli ne. All. Spaggiari.

L.G. COMPETITION – VIRTUS MEDICINA 72 – 77

(20-23; 43-38; 61-52)

Castelnovo Monti: Magnani 3, Longoni 15, Provvidenza 3, Prosek 13, Parma Benfenati 7, Sabah 4, Mabilli ne, Dal Pos 5, Levinskis 6, Mallon 16, Ferri ne, Barigazzi ne. All. Diacci.

Medicina: Curione 7, Poluzzi 11, Polverelli 12, Casagrande 4, Casadei 13, Galassi 10, Rossi, Allodi 18, Stellino ne, Lorenzini 2, Agriesti ne. All. Curti.

CLASSIFICA

PALL. FIORENZUOLA301615114991289+210
BOLOGNA BASKET 2016221611513271164+163
BASKET 2000 SCANDIANO221611512361141+95
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO221611512481175+73
VIRTUS MEDICINA18169711911191+0
FERRARA BASKET 201816168812571247+10
LG COMPETITION CASTELNOVO16168811801191-11
VSV IMOLA14167911701226-56
BASKET LUGO14167911471204-57
ANZOLA BASKET121661010971166-69
PALL. MOLINELLA101651111501224-74
GUELFO BASKET101651111331209-76
ARENA MONTECCHIO101651111341254-120
GAETANO SCIREA BERTINORO81641210761164-88

SERIE C SILVER 16° Giornata

LA CANTINA DEI SAPORI – ZTL HOME 68 – 61

(12-19; 32-36; 49-46)

Zola Predosa: Degregori 19, Bavieri 1, Bianchini 8, Righi 1, Zappoli ne, Ramini 9, Bonaiuti 10, Masina 2, Tubertini 11, Vivarelli, Almeoni 7.  All. Cavicchi

S.G. Fortitudo: Balducci 8, Chiarini 2, Zinelli, Lalanne 8, Vicini Ronchetti ne, Pederzoli 14, Ranieri 9, Nanni 6, Nestola, Branzaglia 11, Ponteduro ne, Buscaroli 3. All. Mondini.

Vince la Francesco Francia, ma l’S.G. Fortitudo fa gara pari per quasi tutto il match. Se Tubertini è stato prezioso nell’ultimo decisivo quarto, l’azione della partita è stata un gioco da 3 punti del sempreverde Bonaiuti (classe 1978); per la giovane formazione ospite, qualche problema a rimbalzo e qualche tiro facile (leggasi anche dalla lunetta) sbagliato di troppo.

La cronaca: si partiva alla presenza di due ospiti illustri: Davide Lamma, come sponsor ZTL Home, e Julio Trovato, general manager del Ravenna, capolista dell’A2 girone Est. Era l’S.G. a scattare meglio dai blocchi grazie all’intraprendenza del play Branzaglia, unita alla qualità di Pederzoli e alle triple di Balducci e Lalanne (10-18 al 7′). La seconda conclusione pesante di Balducci valeva il massimo vantaggio esterno (12-26 all’11’), poi era Degregori (Mvp) a prendere per mano i compagni e con la bomba di Bonaiuti, la Francesco Francia rientrava a -3, sul 27-30 al 16′. L’inerzia era cambiata, la difesa zolese rallentava l’attacco ospite ed ecco che la ripresa iniziava col poker di Almeoni ed il 36-36 sul tabellone. Bianchini, con un 1vs1, firmava il sorpasso sul 46-44. Poi iniziava il Tubertini-show: 9 punti quasi consecutivi, che erano determinanti per portare Zola a +4 (61-57) al 36′, dopo che l’S.G. aveva impattato, grazie anche alla zona, a quota 57. Sul 61-59, a poco più di un minuto dalla fine, era letale il gioco da 3 punti di Bonaiuti. La formazione di coach Mondini perdeva palla e la stilettata conclusiva arrivava dal solito Degregori: 66-59. Per essere onesti, sul 66-61, a spiccioli dalla sirena, la Fortitudo recuperava palla, ma era troppo tardi per pensare di recuperare lo svantaggio.

SANTARCANGIOLESE BASKET – REBASKET 82 – 80

(24-21; 40-39; 61-57)

Santarcangiolese: Nervegna 16, Zannoni 12, Adesoun 5, Fornaciari 17, Raffaelli 15, Dimonte 8, Sirri, Dini 7, Fusco 2, Malatesta ne, Adduocchio ne. All. Evangelisti.

Castelnovo Sotto: Defant 24, Castagnaro 7, Bonifazi, Azzali 4, Beltran 19, Pezzi 10, Putti 14, Zecchetti 2, Foroni, Barazzoni, Bellcchio ne, Vezzali ne. All. Casoli.

LIMITLESS – CREI 61 – 52

(25-10; 34-30; 49-39)

Bellaria: Berardi, Ferrari 9, Mazzotti 7, Cruz 2, Gori, Rossi 9, Sirena 2, Giovanardi 12, Giorgini ne, Foiera 20, Santoro ne, Montanari. All. Maghelli.

Granarolo Basket: Salicini 6, Bianchi 2, Meluzzi 8, Nanni 9, Paoloni Lu. 4, Neviani 5, Bernardinello 4, Masetti ne, Paoloni Lo. 3, Pani 11. All. Millina.

La Crei cede il passo nella trasferta di Bellaria, al termine di una gara dove non ha mai trovato la misura al tiro per punire gli spazi che la difesa avversaria gli concedeva dalla media e lunga distanza. Per gli uomini di Millina le cifre sono eloquenti: 24% dal campo e 61% ai liberi stanno a testimoniare la serata nerissima al tiro e obiettivamente, con queste cifre, è difficile battere chiunque, tanto meno una squadra di casa che non ha brillato tanto di più (38% dal campo e 73% ai liberi). La differenza l’ha fatta ancora una volta Charlie Foiera (MVP con 20p., 14r. e 33 di valutazione) che ha guidato, assieme a Mazzotti, i suoi giovani compagni col solito magistero. Per Granarolo una partita da dimenticare, facendo tesoro degli errori commessi e del carattere che, comunque, non è mai mancato.

La cronaca: Il canestro in avvio di Salicini dà l’unico vantaggio della gara alla Crei, poi comincia lo show della coppia in grigio che, nel primo periodo, riescono nell’impresa di fischiare 10 falli (di cui un tecnico a Pani) ai felsinei con 4 giocatori a 2 falli (Salicini-Bianchi-Nanni e Pani), contro i soli 2 sanzionati ai padroni di casa che, nel primo quarto, vanno in lunetta per ben 17 volte sulle 30 totali dell’intero match (praticamente solo un fallo di Granarolo non ha prodotto tiri liberi di Bellaria). Sommando questo all’imprecisione degli ospiti, al 10′ il tabellone recita 25-10 per i padroni di casa. Il secondo periodo comincia con un altro viaggio in lunetta di Bellaria, che fa segnare il massimo vantaggio del match (26-10 al 11′), poi Millina trova buone risposte dalla zona 3-2 e dalla panchina con un Nanni scatenato (tutti i suoi 9 punti realizzati nel secondo periodo) e la Crei, piazzando un parziale di 8-20 in nove minuti, va al riposo lungo con sole quattro lunghezze da recuperare e con la recriminazione per i tanti tiri aperti non andati a bersaglio (34-30 al 20′). Primi minuti del terzo periodo all’insegna dell’equilibrio (38-33 al 23′), poi Ferrari e Giovanardi riportano il divario in doppia cifra (43-33 al 25′). Divario invariato con soli 3 punti segnati a testa per 4’30”; Pani spara il siluro del -7 a 7″ dalla terza sirena, ma Foiera spegne le speranze di Granarolo di giocarsi gli ultimi 10′ con uno svantaggio a una sola cifra, imbucando, a fil di sirena, la tripla del 49-39 al 30′. Pani ricomincia da dove aveva finito e il canestro di Neviani che segue la sua tripla, riporta la Crei a -5 (49-44 al 32′). Mazzotti (fin lì impreciso al tiro) infila una provvidenziale tripla da 8 metri che frena immediatamente la rimonta degli ospiti; la Crei continua a sbagliare tiri e scivola a -9 sul canestro di Giovanardi (54-45 al 35′). Meluzzi trova Salicini in angolo per la tripla del -6, ma ancora una volta Mazzotti, con una bomba a fil di sirena, getta acqua sugli fuoco di Granarolo. Gli uomini di Millina continuano a sbagliare, ma non mollano, conquistano 4 rimbalzi offensivi (17 totali nel match), ma per 2′ non riescono a muovere la retina avversaria fino al canestro del -7 di Pani (57-50 al 28′). Bellaria rimane a secco per un altro minuto e capitan Paoloni intercetta un passaggio di Mazzotti e s’invola a depositare in solitudine il canestro del -5 ad un minuto dalla fine. Bellaria cerca il suo totem e Foiera non delude: 2/2 dalla lunetta per un fallo di Salicini e dopo l’errore di Pani dalla lunga distanza, il canestro che chiude definitivamente il match, a 25″ dalla fine. Granarolo ci prova sino alla fine, ma la serata di mira storta colpisce fino all’ultimo secondo e il match termina sul 61-52 sancito da Foiera.

MISTER TIGELLA – PALL. CORREGGIO 65 – 74

(17-20; 38-39; 55-56)

San Lazzaro: Salvardi, Cempini 7, Tugnoli 8, Verardi 15, Fabbri 12, Torriglia, Naldi, Betti Marco. 7, Stojkov 6, Grazzi 10. All. Baiocchi.

Correggio: Messori 11, Tolomello, Riccò Fe. 16, Margotti 11, Ligabue, Guardasoni L. 5, Riccò Fr. 14, Ferrari 3, Guardasoni M., Vivarelli 10. Lavacchelli 4, Frilli. All. Stachezzini.

Seguendo il copione di un film purtroppo già visto, la Mister Tigella incassa l’ennesima sconfitta, perdendo in volata 74-65 contro Correggio. Un ko che lascia non poco rammarico nei ragazzi di coach Baiocchi visto che, dopo aver provato a prendere in mano l’inerzia del match grazie alle fiammate di capitan Verardi, Fabbri e Tugnoli e aver toccato il +7 a metà terzo quarto, hanno gettato al vento tutto, impantanandosi nelle sabbie mobili della difesa a zona schierata da Correggio nel finale. Una retroguardia ospite che, nell’ultimo quarto, ha concesso soltanto 10 punti alla Bsl, che dietro ha incassato invece canestri pesantissimi da Margotti (16 punti), autore di tutte le ultime giocate chiave del match.

Dopo un primo quarto giocato sul filo dell’equilibrio e chiuso dalla tripla di tabella e allo scadere di Guardasoni (17-20), arriva lo squillo di Correggio che, grazie a Tolomello e Ferrari, guadagna due possessi di vantaggio (23-27). Pronta arriva la risposta della BSL che si affida a Verardi per accendere la miccia: il capitano biancoverde segna, infatti, 10 punti consecutivi per il 33-27. San Lazzaro, però, non riesce a cavalcare l’onda e prima del suono della seconda sirena subisce il rientro di Correggio che, sospinta da Vivarelli, Riccò e dall’ennesima tripla allo scadere di frazione, questa volta di Messori, rientra negli spogliatoi sul 38-39. La Mister Tigella incassa e reagisce rientrando sul parquet con il giusto piglio: i canestri di Tugnoli e Fabbri e la difesa a zona chiamata nuovamente da Baiocchi ispirano, infatti, il nuovo massimo vantaggio biancoverde sul 48-41. Un margine che non basta a mettere gli uomini di coach Baiocchi al riparo dalla reazione ospite: con un controbreak di 7-0, infatti, Correggio riporta il match sui binari dell’equilibrio e spiana la strada al serrato testa a testa finale, in cui, a fare la differenza, sono la zona correggese e i punti pesantissimi di Margotti.

ATLETICO BASKET – CVD BASKET CLUB 62 – 69

(15-17; 35-28; 46-46)

Atletico: Conidi 7, Serra, Veronesi Gr. 21, Paolucci, De Simone 11, Pedroni, Veronesi G.I. 8, Campanella 10, Tognazzi 5, Montanari ne, Trebbi, Artese. All. Guidetti.

CVD Casalecchio: Baccilieri ne, Dawson 9, Malverdi ne, Paratore 9, Ferraro 6, Rosa 4, Corradini 2, Taddei 3, Cavallari 4, Fuzzi 12, Bertuzzi 3, Lelli 17. All. Gatti.

CESTISTICA ARGENTA – OTTICA AMIDEI CASTELFRANCO 91 – 58

(22-17; 42-37; 64-47)

Argenta: Magnani 4, Zanirato 5, Alberti D. 11, Demartini 18, Bonora, Alberti A., Federici 1, Quaiotto 13, Montaguti 11, Malagolini 19, Nicoletti 5, Martini 3. All. Bacchilega.

Castelfranco Emilia: Ayiku 1, Marzo 1, Govoni 10, Zucchini 9, Torricelli R. 14, Tedeschi, Vannini 3, Del Papa 10, Torricelli F. 1, Nebili 2, Youbi ne, Prampolini 7. All. Ansaloni.

Torna il referto rosa in casa Cestistica, che travolge il fanalino di coda Castelfranco Emilia, iniziando nel migliore dei modi il girone di ritorno. Non è stata, però, una passeggiata: i biancoblu giocano in maniera contratta e poco lucida in attacco, alternando sprazzi di bel gioco a numerose palle perse, risentendo, evidentemente, a livello psicologico delle recenti battute d’arresto. Le frequenti amnesie difensive fanno il resto e gli ospiti, grazie alla precisione da oltre l’arco, con Zucchini e Govoni sugli scudi, rimangono agganciati. Alla ripresa dopo l’intervallo lungo, la svolta: i padroni di casa si scuotono dal torpore del primo tempo, alzano la pressione difensiva e puniscono in ripartenza. Quaiotto (in doppia doppia con 13 punti e 10 rimbalzi) va a bersaglio dalla lunga distanza, Demartini e Alberti Davide, in penetrazione, dilatano lo strappo e a 2’05” dalla terza sirena è +13 (60-47) Cestistica. I modenesi smarriscono la via del canestro, con Zanirato e Magnani a sporcare palloni sul vertice alto della difesa, mentre Argenta continua a spingere trovando punti in transizione ed è Montaguti a fissare il +17 (64-47) con cui inizia il quarto conclusivo. Torricelli, dai 6,75, prova a dare la sveglia ai suoi, ma, sul rovesciamento di fronte, Malagolini replica da oltre l’arco, spegnendo sul nascere le velleità ospiti. L’ala argentana, ben innescata da Demartini e Magnani, continua nel suo bombardamento, portando il vantaggio argentano a ventiquattro lunghezze (74-50) a metà parziale, chiudendo con largo anticipo la contesa. Nel restante garbage time, convincente prova degli Under Bonora, Federici, che ha rotto il ghiaccio in categoria, e soprattutto Nicoletti, che non si è tirato indietro facendo a sportellate con un cliente ruvido come Vannini, ha artigliato rimbalzi nelle due metà campo e alla prima occasione ha mandato a bersaglio la tripla del 90-57, poi arrotondato dal libero di Federici.

PALLACANESTRO CASTENASO – VIS BASKET PERSICETO 65 – 62

(16-23; 34-36; 48-48)

Castenaso: Pesino, Marinelli 2, Saccardin 8, Ballini 15, Galiano ne, Biguzzi 9, Cesario, Capobianco 8, Giannasi ne, Ballardini 8, Zucchini 2, Tinti 13. All. Castelli

San Giovanni Persiceto: Coslovi 6, Zani 2, Baietti 1, Vaccari, Papotti 7, Tedeschini 14, Mancin 17, Barone ne, Rusticelli, Mazza 11, Pedretti 4. All. Berselli.

FOPPIANI – PALL. NOVELLARA 92 – 100

(24-21; 48-48; 67-73)

Fulgor Fidenza: Taddei ne, Gaudenzi, Sabotig, Brogio, Di Noia 13, Massari 23, Montanari 3, Garofalo ne, Arbidans 8, Koljanin 20, Perego 25, Parmigiani. All. Braidotti.

Novellara: Ferrari N. 8, Grisendi M., Doddi ne, Folloni 18, Rinaldi 22, Bagni, Franzoni 4, Ferrari T. 9, Aguzzoli 20, Carpi 11, Ciavolella 8, Accorsi. All. Boni.

CLASSIFICA

FULGOR FIDENZA261613313041162+142
CESTISTICA ARGENTA261613313061171+135
FRANCESCO FRANCIA ZOLA261613312001095+105
NOVELLARA241612413711213+158
PALL. CORREGGIO221611511111039+72
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.221611511781124+54
SANTARCANGIOLESE BASKET201610612041134+70
BELLARIA BASKET18169712161173+43
S.G. FORTITUDO BOLOGNA18169711891163+26
CVD CASALECCHIO16168810061054-48
ATLETICO BORGO BOLOGNA101651111331219-86
BSL SAN LAZZARO81641210801142-62
GRANAROLO BASKET81641210641170-106
REBASKET CASTELNOVO61631310741209-135
CASTENASO41621411251275-150
CASTELFRANCO EMILIA21611510241242-218

Serie D, la Magik supera la Masi, Scandiano è a +10! Girone B, Selene e Riccione agganciano i Gardens

SERIE D

GIRONE A

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – S.B. FERRARA 0 – 20 (assenza medico)

NUBILARIA BASKET – EMIL GAS 57 – 85

(15-21; 21-40; 37-63)

Novellara: Baracchi 2, Margini 6, Pietri 2, Bertani Fe. 1, Mariani Cerati 14, Bertani Fi. 4, Rossi 7, Barazzoni 1, Accorsi 4, Giorgino 12, Bartoli 4. All. Beltrami.

Scandiano 2012: Mammi M. 5, Catti, Rivi 12, Belli 10, Taddei 11, Bartoccetti 23, Braglia, Fikri 2, Di Micco, Vanni, Corradini 12, Fontanili 6. All. Baroni.

Netta vittoria esterna per l’Emil Gas, che continua il proprio percorso senza sconfitte. Ad arrendersi di fronte agli uomini di Baroni, trascinati da Bartoccetti (23) e con ben 5 uomini in doppia cifra, è il Nubilaria Novellara, che non è mai riuscito, nel corso dei 40’, a mettere in difficoltà i bianco-blu.

BASKET VOLTONE – PEPERONCINO LIBERTAS BK 55 – 67

(9-17; 29-30; 43-47)

Monte San Pietro: Chiusoli 5, Ghinazzi, Giacometti A. 2, Poluzzi 5, Giacometti J. 6, Casarini 6, Bastia 7, Magi 8, Venturelli 11, Tinelli 5, Galli. All. Gambini.

Mascarino: Bellodi 5, Vinci 2, Roncarati, Bartolozzi 12, Tosarelli, Patrese 7, Monari 2, Bianchini, Cilfone 7, Brochetto D. 15, Manzi 15, Vannini 2. All. Brochetto L.

U.P. CALDERARA PALL. – BASKETREGGIO 65 – 73

(20-23; 45-34; 51-55)

Calderara: Marchi 3, Soresi 3, Projetto 11, Pampani 11, Zocca 5, Vignoli 6, Bertuzzi 9, Turchetti 6, Lambertini 3, Molinari 8. All. Rusticelli.

BasketReggio: Canuti 10, Nunziato 4, Croci 10,  Generali 13, Giardina, Maresca 7, Borghi 12, Morelli, Frigi, Alfano 4, Ardolino, Giudici 13. All. Boni.

MOLINO GRASSI – SASSOMET 72 – 67

(18-21; 34-37; 49-52)

Magik Parma: Colonnelli 4, Illari 4, Stellato 10, Malinverni N., Pollina 4, Bocchia 18, Malinverni L. 11, Paulig 12, Barcaroli ne, Diemmi 9, Botti ne. All. Donadei.

Masi Casalecchio: Ballanti 5, Fiordalisi ne, Franchini 5, Barilli Fe. 11, Castaldini 12, Govi 4, Sighinolfi ne, Sassoni 3, Truppi 4, Barilli Fi. 8, Abagnato, Bertacchini 15. All. Forni.

BASKET PODENZANO – PALL. NAZARENO 99 – 92 dts

(23-21; 46-43; 76-61; 86-86)

Podenzano: Monti ne, El Agbani 7, Carini 14, Calzi 5, Galli 14, Bossi 4, Guerra 15, Noè 7, Chiozza 4, Coppeta G. 24, Petrov 5. All. Coppeta C.

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini 4, Sutera 10, Mantovani 8, Marra 21, Cavallotti, Salami 25, Bonfiglioli, Rimauro ne, Branchini 16, Cavazzoli 8. All. Tasini.

PIZZOLI – SCUOLA PALL. VIGNOLA 74 – 89

(8-22; 33-44; 52-71)

San Pietro in Casale: Nardi 6, Pastore, Ramzani 8, Mandini 5, Oseliero 12, Gozza, Ventura 5, Tomsa 7, Zanellati 11, Guidi 9, Fiore 11. All. Castriota.

S.P. Vignola: Ganugi 21, Badiali 12, Fiorini 8, Smerieri P., Barbieri 6, Galvan 10, Amici 14, Degli Angeli ne, Cuzzani 17, Mazzoli 1, Riccò. All. Smerieri S.

La Scuola Pallacanestro Vignola sbanca il Palasport di Via Massumatico, dove regola una rimaneggiata Pizzoli, al termine di una partita condotta dal primo all’ultimo possesso. Se la Scuola Pallacanestro si presenta al gran completo, la Veni è invece priva di Bamania, Giovanni Ghedini e Michele Ghedini, registra il forfait “last minute” di Aspergo ed è praticamente costretta a far debuttare quel Flavio Guidi giunto in settimana da San Giovanni in Persiceto e gettato nella mischia nonostante abbia un solo allenamento nelle gambe.

Alla palla a due Castriota sceglie Oseliero, Ventura, Fiore, Zanellati e Nardi, ma il quintetto “esperto” non paga e Vignola scappa subito via: 0-6 prima, 5-16 poi. Nonostante una tripla di Oseliero, la Pizzoli chiude la prima frazione a -14 ( 8-22), ma nella frazione successiva risale fino al -9 (16-25) con Fiore e Ramzani. La Scuola Pallacanestro allunga nuovamente con Amici e Cuzzani (18-33), la Veni accorcia quindi le distanze (33-40), ma Badiali prontamente ripristina la doppia cifra tra le due squadre: 33-44, a metà. Nella ripresa, Vignola fa il vuoto con Cuzzani e Ganugi. Castriota ricorre al time-out a poco più di un minuto dalla ripresa del gioco, ma la sospensione non sortisce gli effetti sperati e la formazione vignolese aggiorna il massimo vantaggio esterno sul +22: 44-66. Nell’ultimo periodo, la Scuola Pallacanestro rallenta e i bianconeri ne approfittano per riportarsi a -10 (74-84) e con palla in mano a poco più di tre minuti dalla fine, ma gli errori dei locali e la maggior esperienza degli ospiti, privano la partita di un finale ricco di suspense.

U.S. LA TORRE – ANTAL PALLAVICINI 61 – 55

(15-18; 28-38; 44-47)

La Torre Reggio: Davoli A., Giaroni, Magliani 10, Vezzosi 9, Davoli L. 2, Pezzarossa, Mazzi 11, Rivi, Melli 18, Margaria 2, Cantergiani 9, Campani ne. All. Corradini.

Pallavicini: Cenesi 14, Finelli 6, Nanni G. 1, Benuzzi 9, Sgargi 2, Nanni M. 4, Guizzardi 11, Tabellini 7, Zambonelli 1, Lorusso. All. Bignotti.

La Torre cala il poker, grazie ad un successo di carattere sulla Pallavicini, il quarto consecutivo. In una serata dove l’attacco grigiorosso ha le polveri bagnate, gli avversari si affidano alla coppia Cenesi-Guizzardi, per andare all’intervallo sul +10 (28-38). La Torre resta aggrappata alla partita grazie ai punti di Melli e alla difesa (17 punti concessi nel secondo tempo), trovando fiducia proprio in chiusura di terzo quarto, quando un gioco da quattro punti di Vezzosi consente di ridurre lo svantaggio ad un solo possesso di distanza (44-47). L’equilibrio è notevole anche nel periodo conclusivo e si spezza solo negli ultimi 90″: sul 55-55 la Pallavicini non segna più, mentre Magliani e Mazzi, dalla lunetta, spingono la loro squadra fino al +6 finale.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201234171701272990+282
MASI CASALECCHIO241712512091099+110
SCUOLA PALL. VIGNOLA241712512431149+94
SCUOLA BASKET FERRARA22171161090963+127
PEPERONCINO MASCARINO221711611721115+57
MAGIK PARMA201710712001134+66
BASKETREGGIO201710711621207-45
LA TORRE REGGIO EMILIA18179810961096+0
NAZARENO CARPI16178911981162+36
NUBILARIA NOVELLARA16178911881247-59
VENI SAN PIETRO IN CASALE141771011231173-50
CALDERARA121761110641133-69
PALLAVICINI BOLOGNA101751211291183-54
BASKET PODENZANO101751211141323-209
VOLTONE ZOLA81741311181192-74
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21711610141226-212

GIRONE B

RIVIT – P.G.S. WELCOME 99 – 61

(25-19; 54-32; 76-47)

Grifo: Baruzzi 2, F. Riguzzi 20, N. Riguzzi 11, Mondini 11, Russu 20, Lanzoni 3, Cai 3, Paciello 9, Fadi 3, Guglielmo 5, Rossi 2, Simoni 10. All. Palumbi.

Welcome: Bondi Benassi 1, Lelli 2, Bignami, Bernardi 11, Bernardini, Guerra 15, Giuliani, Mannini 8, Forlani 3, Ukumbamichael 3, Fontana 2, Bush 16. All. Roveri.

Tutti a referto, ma nessuno porta le paste, si può così riassumere il ritorno alla vittoria della Rivit, dopo le due trasferte sfortunate d’inizio anno. Il fanalino di coda del girone ha fatto vedere il perché si trova in quella posizione e ha opposto veramente poca resistenza ai ragazzi di coach Palumbi che, così, hanno partecipato tutti alla raccolta dei canestri, ma nessuno ha osato abbattere la barriera dei 100 punti, con relativo passaggio dal pasticcere. La cronaca di una partita così è scarna. Inizia le danze Simoni che, con 7 punti e il dominio sotto le plance, porta i suoi sul 12-8 (primo doppio possesso di vantaggio), poi è Russu a segnare 7 punti per scavare ancor più il divario (20-13), completato dalla tripla di Guglielmo per il primo vantaggio in doppia cifra (23-13). Mancano ancora quasi trentadue minuti alla fine, ma poteremmo dire che la gara è già finita. Il secondo quarto vive delle prodezze dei fratelli Riguzzi che, con i 15 di Filippo e i 6 di Nicola, mettono in ghiacciaia il risultato, col divario che supera i venti punti. Non bastano alla Welcome gli sprazzi in attacco di Guerra e la volontà di Bush, contro il trio Russu-Paciello-Simoni, per provare a rientrare in partita, perché il divario si allarga sempre più fino al +38 finale.

PRIMO MIGLIO – BASKERS 68 – 90

(22-31; 36-45; 53-70)

Stella Rimini: Insero 6, Coralli 4, Naccari 14, Pulvirenti 8, Lonfernini, Pari 6, Pinto 8, Quartulli 4, Del Turco 16, Distante 2. All. Casoli.

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 13, Rombaldoni 14, Squarcia 8, Cristofani 17, Biffi 2, Piazza 12, Servadei 14, Serrani ne, Torelli, Godoli 6, Stella 2. All. Agnoletti.

ROSE&CROWN – BASKET CLUB RUSSI 77 – 80 dts

(25-14; 40-33; 55-53; 71-71)

Villa Verucchio: Bronzetti 24, Panzeri 9, Rossi 10, Buo 7, Mussoni ne, Semprini, Guiducci, Campidelli, Calegari 3, Tomasi 17, Saccani 5, Bollini 2. All. Rustignoli.

Russi: Morigi, Senni 12, Piani 14, Castellari, Vistoli 4, Goi 15, Porcellini 20, Pambianco 6, Barba 9, Rosti, Pirini, Argnani ne. All. Venturini.

Dopo un primo tempo dove i padroni di casa raccolgono meno del dovuto, è bravo il BCR a rientrare in partita, grazie alle triple di Piani e Barba ed a un solido Senni in area. Nell’ultimo quarto, dove regna l’equilibrio, sono Porcellini e Goi a segnare canestri, tanto importanti quanto pesanti. Nel supplementare Porcellini segna 6 dei 9 punti, tra cui i liberi fondamentali: 80-77 il finale e vittoria russiana importante per morale e classifica.

CURTI – BASKET VILLAGE 74 – 52

(16-7; 36-19; 52-29)

International Imola: Wiltshire 4, Dal Fiume 8, Franzoni 7, Zambrini 10, Poloni, Fussi 12, Poli 6, Ravaglia 2, Ricci Lucchi 1, Totaro 11, Canovi 10, Fini 3. All. Dalmonte.

BK Village Granarolo: Carini 6, Drago 10, Bertusi 3, Guastaroba 6, Masetti 3, Mongardi 1, Misciali 1, Brigotti ne, Tonelli 3, Martinelli 9, Nicotera 4, Chittaro 6. All. Marcheselli E.

Una Curti brillantissima, ha la meglio 74-52 sul Basket Village, comandando per 40′ e ribaltando il -6 dell’andata.

La prima fuga in avvio è guidata dalla sapiente regia di Dal Fiume, dalla duttilità di Canovi e dalla presenza in area del neo-acquisto Totaro, con l’International già a +9 dopo un quarto e con appena 7 punti subiti. Poi ci pensano Poli sotto i tabelloni e Fussi dall’arco ad allargare il divario (+17 all’intervallo). Il colpo di grazia, infine, è opera ancora di Fussi e di Zambrini (stoico nonostante i problemi fisici), che martellano da tre punti anche nel secondo tempo e garantiscono la quota sicurezza del +23 al 30′, concedendo meno di un punto al minuto agli ospiti. L’ultimo periodo serve soltanto a fissare il punteggio conclusivo, con Granarolo comunque a provarci fino in fondo.

SELENE BK – IMMOBILIARE 2000 80 – 72

(20-26; 36-39; 62-57)

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi, Kertusha ne, Valgimigli 4, Rubbini 4, Montigiani 13, Bergantini 21, Mastrilli 4, Del Zozzo 12, Poggi 8, Sgorbati 11, Dal Pozzo M. 3. All. Dal Pozzo D.

Giardini Margherita: Lelli 10, Capancioni 18, Deledda 4, Giudici 3, Annunzi 5, Paolucci 2, Del Prete 8, De Denaro 5, Morra Ja., Mazzini 1, Venturi 7, Lolli 9. All. Morra Jo.

BASKET RICCIONE – CESENA BASKET 2005 84 – 68

(31-9; 54-25; 70-47)

Riccione: Amadori Mi. 2, Sartini, Tardini, Bomba 9, Amadori Ma. 30, Zanotti 5, Gardini, Brattoli 2, De Martin 19, Mazzotti 17. All. Ferro.

Cesena 2005: Montalti 3, Rossi 2, Romano 8, Ravaioli 4, Babbini 11, Pezzi, Sanzani 6, Ambrogi 4, Zoboli 13, Forni, Monticelli 6, Balestri 11. All. Ruggeri.

CASTIGLIONE MURRI – PALL. PIANORO 70 – 62

(24-19; 49-35; 61-49)

Castiglione Murri: Buriani 15, Parchi 12, Costantini 12, Mantovani 12, Varotto 9, Melino 5, Gandolfi 5, Bersani, Casarini, Bartolini, Minerva. All. Gessi.

Pianoro: Pierini 17, Minghetti 16, Tosiani 9, Nobis 7, Nicoletti 4, Ricci 3, Vaccari 3, Grandi 2, Naim 1, Bonazzi. All. Fasone.

PALLACANESTRO BUDRIO – STEFY BASKET 69 – 71

(17-20 31-34 50-51)

Budrio: Fornasari, Magnolfi 12, Tugnoli 10, Vacchi 17, Zitelli 4, Pirazzoli 2, Billi 8, Tinti, Curti 6, Zambon 10, Giordani. All. Simoncioni.

Audace: Lamborghini L. 7, Bonesi, Franceschini 8, Marzioni 11, Poli 3, Cinti ne, Skocaj 13, Maldini 12, Cuozzo 8, Agnoletti 9. All. Scandellari.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI301715212681071+197
GRIFO IMOLA261713412121026+186
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA241712513161178+138
SELENE S. AGATA221711612891184+105
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA221611511491056+93
RICCIONE221611512491157+92
STEFY BOLOGNA201710712291194+35
BASKET CLUB RUSSI201710711771155+22
PALL. BUDRIO141771011641180-16
CESENA BASKET 2005141771011251163-38
PIANORO141771011961256-60
STELLA RIMINI121761111431223-80
VILLANOVA TIGERS121761111411267-126
INTERNATIONAL IMOLA101751211661240-74
BASKET VILLAGE GRANAROLO61731410361214-178
PGS WELCOME BOLOGNA21711610561352-296

Promozione, l’Aics supera il Basket 2000. Girone A, la Sampolese aggancia il Cus Parma

PROMOZIONE 16° Giornata

GIRONE A

IRA TENAX BK CORTEMAGGIORE – BASKET OGLIO PO 59 – 68

PALL. FULGORATI – POL. VIRTUS 77 – 69

18-16;  36-29;  59-47.

Fidenza: Rivetti 9, Baratta 6, Canali, Giraud 4, Molinari 21, D’Esposito, Iacomino 2, Besagni 6, Marletta 8, Gelmini 9, Cabrini 8, Longhi 4. All. Giacobbi.

Pontedellolio: Di Giorgio 2, Cottini 25, Bricchi 14, Pirolo 8, Villani T., Villani E. 4, Massari, Gregori 9, Pari 7, Markovic, Kane, Mori. All. Lucev.

DUCALE MAGIK PARMA – VICO BASKET 83 – 49

SAMPOLESE BK – CUS PARMA 64 – 57

POLISPORTIVA BIBBIANESE – PLANET BASKET 60 – 58

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – POL. CASTELLANA 62 – 55

CLASSIFICA

Fulgorati Fidenza* 22; Cus Parma*, Sampolese* 20; Planet Parma 18; Virtus Pontedellolio, Ira Tenax Cortemaggiore, Ducale Parma 16; S.Ilario d’Enza*, Scuola Basket Cavriago 12; Castellana Castelsangiovanni, Guna Oglio Po* 10; Vico Parma** 8; Bibbianese* 6.

GIRONE B

GAZZE CANOSSA – GELSO 71 – 60

AQUILE PALL. GUALTIERI – SBM BASKETBALL 57 – 78

I GIGANTI DI MODENA – BASKET CAMPAGNOLA E. 53 – 72

(16-20; 29-42; 42-55)

I Giganti di Modena: Scattolin 5, Nasuti 17, Ruiu 3, Fantuzzi, Carboni 4, Guidetti, Vellata 10, Lucchi, Bardelli 8, Lambertini, Franceschi, Forastiere 6. All. Barbieri.

Campagnola: Valli 6, S. Torreggiani 6, R. Piuca 10, Gelosini 3, F. Piuca 13, Sueri, Carnevali, M. Rustichelli 19, Ligabue 9, Sacchi 6. All. Carpi.

Fin dalla palla due entrambe le squadre si mostrano determinate a far proprio l’incontro, mettendo in campo tanto agonismo e attenzione su tutti i possessi. Il punteggio le vede mettere il naso avanti alternativamente, fin verso la fine della prima frazione, quando gli ospiti piazzano un break che i padroni di casa faticano a rintuzzare. Alla ripresa del gioco, Campagnola continua con una difesa a maglie molto serrate, che riesce a ingabbiare bene gli esterni di casa ed a concretizzare grazie ai punti dei fratelli Piuca, di Gelosini e di Marco Rustichelli, allungando ulteriormente il divario di nove lunghezze alla pausa lunga (29-42). Nella terza frazione i padroni di casa cercano da subito di ridurre il gap, riuscendoci nei primi 2’ e portandosi a -8 lunghezze, ma la Radio Bruno riassesta la propria difesa e rientra sulla stessa lunghezza d’onda del primo tempo, riuscendo a riallungare, per poi tirare un po’ il fiato a fine frazione e mantenendo il divario dell’intervallo. Ultimo quarto con i Giganti che non riescono a far breccia nella difesa ospite, mentre Campagnola riesce ad allungare ulteriormente, grazie ad un ottimo gioco corale ed alle realizzazioni dalla lunga distanza di S. Torreggiani e Valli che, ben coadiuvati da Marco Rustichelli, MVP del match, permettono di incrementare il divario, col punteggio che alla sirena si attesta sul 53-72 per i reggiani.

BASKET JOLLY – PALL. GUASTALLA 62 – 49

CUS MO.RE – NUOVA PSA MODENA 70 – 42

POL. IWONS – UNIONE SPORTIVA AQUILA 61 – 58

MABO BASKET – PALL. REGGIOLO 63 – 71

CLASSIFICA

Reggiolo, Cus MO.RE. 26; SBM Modena, I Giganti di Modena 24; Jolly Reggio, Gazze Canossa 20; Mabo Pomponesco, Campagnola Emilia* 16; Iwons Albinea* 14; Aquila Luzzara, Guastalla 12; Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

PALLACANESTRO SANGIORGIO – C.U.S. FERRARA BASKET 74 – 54

(14-16; 35-29; 49-38)

San Giorgio di Piano: Grassi 4, Giunchedi 12, Solmi 14, Baldazzi 2, Tolomelli 8, Morando 6, Magliaro, Rosati 14, Savic, Dal Pian, Argenti 14. All. Gemelli.

Cus Ferrara: Battaglia 2, Maggini 5, Danieli A. 2, Fogli 4, Ometto 1, Danieli G. 7, Alassio 18, Gulotta 11, Mezzadri, Bellinazzi 4, Barcaro, Galliera. All. Bani.

SPARTANS BASKET – LIONS BASKET 54 – 51

(15-6; 33-26; 41-43)

Spartans Ferrara: Bichi 2, Traore 7, Dell’Uomo 10, Virgili 2, Merlo, Terzi 9, Del Principe ne, Baruffa, Roversi 12, Santini 6, Zanolli 6. All. Ciliberti.

Lions Cento: Fiocchi, Gallerani ne, Nannetti 7, Bonazzi, Borghi, Cristofori 20, Bonzagni, Guaraldi 11, Guidi 5, Guidetti, Passarini 2, Ansaloni 6. All. Alberghini.

DIABLOS BASKET S.AGATA – GALLO BASKET 01/02/2020 – 19:00

Palestra COMUNALE – Via XXI Aprile 1945 13 SANT’AGATA BOLOGNESE (BO)

PALL. TEAM MEDOLLA – GHEPARD BASKET 54 – 61

(16-23; 34-37; 42-46)

Medolla: Bega 16, Baccarani 12, Barbieri 10, Galeotti R. 8, Ceretti 4, Galeotti F. 4, Balboni, Cresta, Guarnieri, Marchetti ne. All. Sacchetti.

Ghepard: Aldieri A. 2, Aldieri P., Dall’Asta 8, Ferri 10, Grillini 26, Innamorati 2, Rizzardi 3, Romagnoli, Rossi PierLudovico, Sanguettoli 7, Sammarchi 3. All. Rossi “Pigi”.

BIANCONERIBA – PALL. FORTITUDO 75 – 53

(23-15; 43-26; 61-38)

Baricella: Gamberini 6, Barbieri 7, Ballarin 2, Frazzoni 14, Sitta 22, Pedrielli 10, Villani 4, Ricci 8, Mantovani, Oretti 2, Minozzi. All. Calandriello.

Crevalcore: Guido 13, Acciarri 5, Filipetti, Terzi 13, Fabbri 1, Pedretti 1, Govoni, Morselli 6, Draben 2, Simoni 6, Lelli 2, Pederzini 4. All. Gobbo.

DESPAR 4 TORRI – PGS IMA 56 – 65

(13-20; 26-35; 48-44)

4 Torri Ferrara: Villani 7, Patroncini 9, Amati 9, Marianti, Vecchio 7, Oussous 5, Bigoni, Minzoni 5, Volpin 7, Faccini, Marongiu, Monaldi 7. All. Moffa.

Pgs Ima: Montedoro 2, Vallerin, Cristiani 4, Cocchi 6, Martelli 2, Natalini, Lugli 21, Nannuzzi 1, Asciano 14, Della Gala 8, Tinti 1, Balducci 6. All. Salvarezza.

CLASSIFICA

PGS Ima Bologna, San Giorgio di Piano 24; Ghepard Bologna*, Bianconeriba Baricella 22; Medolla 20; Lions Cento, Vis 2008 Ferrara*, Spartans Ferrara 14; Diablos Sant’Agata Bolognese* 12; Cus Ferrara 10; Gallo, Fortitudo Crevalcore* 4; 4 Torri Ferrara 2.

GIRONE D

MONTEVENERE 2003 A.GIORGI – C.M. ARCOVEGGIO 73 – 66

(12-10; 34-36; 51-48)

Montevenere: Zanetti, Guerrato 7, Zapparoli 5, Mazzetti 10, Cavana 4, Campeggi, Pedron 6, Venturini 4, Maresi 4, Fiorentini 23, Cruzat 10. All. Orefice.

C.M. Arcoveggio: Cavallone 9, Cilloni, Scalone 14, Forcione, Siena, Filippini 2, Venturi 18, Benfenati 5, Caffagna 5, Ferroni Battaglia 13, Baraldi. All. Masetti.

CSI SASSO – PGS BELLARIA 75 – 56

(9-14; 33-28; 61-43)

Csi Sasso Marconi: Labanti 13, Baschieri, Davalli, Bitelli 9, Orlandi 8, Versura 4, Perrina, Vanzini 6, Palmieri 4, Lenzi 12, Zerbini 9, Borsari 10. All. Bulgarelli.

PGS Bellaria: Fae 13, Balistreri 10, Ottani 14, Scarenzi 2, Foresti 2, Bulgarelli 8, Chili 4, Giorgio, Furlanetto 2, Brini 1. All. Benini.

OMEGA BASKET – IL CAFFE’ DELLE SETTE CHIESE 94 – 96 d2ts

(18-17; 27-39; 52-57; 76-76; 84-84)

Omega: Twun 18, De Pascale 15, Midulla 11, Coccaro 2, Bolelli, Sterpi 2, Fenderico, D’Angelo 4, Saccà 4, Morales 21, Bianchini 17. All. Nannoni.

San Mamolo: Rebeggiani 5, Mengoli 17, Guidetti 3, Tazzara, Quadri S., Balzan 12, Ceccolini 26, Albertazzi 31, Quadri A. 2. All. Nannetti.

POL. PONTEVECCHIO – P.G.S. CORTICELLA 62 – 69

(10-15; 27-31; 39-46)

Pontevecchio: Ricci 8, Poluzzi 4, Olimbo 6, Grilli 4, Govoni 2, Angeletti 7, Venturi 13, De Noto 9, De Rosa 1, Scalorbi 8, Mazzacurati, Poluzzi, Giorgi, All. Bonfiglioli.

PGS Corticella: Marcheselli 5, Ardizzoni 13, Fiorentini 9, Tonelli 13, Valgimigli 7, Puzzo 9, Albazzi 5, Candini 8, Tolomelli, Mainardi, Brighenti, Bartolini. All. Lorenzoni.

STARS BASKET – NAVILE BASKET 72 – 64

(17-20; 27-37; 48-52)

Stars: Molise, Venturi 15, Muzio, Barbieri 7, Pomentale, Musolesi 17, Ostapyuk 15, Branchini 5, Stanghellini 2, Pistacchio, Bordonaro, Benfenati 11. All. Piccolo.

Navile: Serboni 4, Pasquali 16, D’Emilio, Maccaferri 10, Romagnoli 13, Chiapparini 2, Polo 7, Landuzzi 5, Boccardo 7, Mazzoli. All. Corticelli.

Brutta sconfitta per il Navile, che paga la maggior energia degli Stars e le pesanti assenze (tutti e 3 i playmaker, oltre a Credi), finendo per cedere, lentamente e inesorabilmente. La partita era iniziata anche molto bene per i biancorossi, ma va dato merito agli Stars di non essersi disuniti e di averci sempre creduto.

Cronaca: quintetto Navile con D’Emilio, Pasquali, Romagnoli, Landuzzi e Mazzoli, mentre coach Piccolo parte con Venturi, Barbieri, Branchini, Ostapyuk e Benfenati. Sono proprio questi ultimi due a segnare i primi 2 canestri della partita, per il 4-0 Stars. Landuzzi sblocca il tabellino per il Navile con la tripla del 4-3, ma un altro break di 4-0, propiziato da Venturi e da un 2/2 ai liberi di Benfenati, lancia gli Stars sull’8-3. Pasquali suona la carica per il Navile con 4 punti consecutivi, Maccaferri sorpassa con un 2/2 ai liberi e Romagnoli, con 5 punti consecutivi, tiene avanti il Navile 12-14, nonostante i canestri di Barbieri e Musolesi. I liberi di Polo, Maccaferri e Pasquali e il primo canestro dal campo dello stesso Polo, al rientro dopo due mesi di assenza, fissano il punteggio sul 17-20 Navile dopo 10′. Nel secondo periodo segnano Boccardo, Serboni con la tripla e Venturi per gli Stars. Il Navile piazza un tremendo parziale di 0-14, trovando nella difesa un baluardo inespugnabile e in attacco giocate importanti da Pasquali, Boccardo, Maccaferri e Chiapparini. Si arriva fino al 21-37 dopo 18′, poi, un piccolo rilassamento permette agli Stars di avvicinarsi con un break di 6-0 (2 liberi di Branchini ed un canestro a testa di Barbieri e Benfenati), sul 27-37, punteggio con il quale termina la seconda frazione. Il Navile resta, però, negli spogliatoi e incassa un parziale di 8-0 firmato da 5 punti di Ostapyuk e una tripla di Branchini che, sommato al 6-0 di fine secondo quarto, fa 14-0. Landuzzi, dopo una bella circolazione di palla, sblocca il risultato per il Navile, ma ormai gli Stars sono rientrati in partita e con Ostapyuk ed una tripla di Venturi, sorpassano sul 40-39. Romagnoli replica anch’esso da 3 punti per il 40-42, ma ancora Ostapyuk (12 punti nel secondo tempo per lui), riporta avanti gli Stars. Il Navile ha un sussulto d’orgoglio e grazie ad una buona circolazione di palla, trova Polo in post basso, che punisce la difesa di casa. Un canestro di Pasquali vale il 46-51, Musolesi segna il 48-51 e ancora Pasquali, con un libero, fissa il punteggio sul 48-52 a fine terzo quarto. Nel momento più bello il Navile, però, smette di ragionare, affidandosi a delle scellerate conclusioni da 3 punti (3/24 il totale a fine partita), invece che far arrivare con pazienza la palla sotto canestro. Contestualmente a ciò, la difesa smette di mordere, concedendo a Musolesi (autentico dominatore del quarto periodo) delle facili penetrazioni. I padroni di casa sorpassano e il Navile, ormai disunitosi, prova la mossa disperata della zona, ma Branchini colpisce con la tripla del 64-57. Maccaferri ruba palla e segna il layup del 64-59, il Navile non controlla un rimbalzo e Benfenati punisce con un’altra tripla, 67-59. Boccardo segna un libero, Maccaferri un altro canestro, 67-62, la difesa ospite lavora bene e Romagnoli, a 1’10” dalla fine, ha un buon tiro da 3 per riaprire completamente la partita, ma il tiro esce e sul ribaltamento di fronte Musolesi, top scorer dei suoi con 17 punti, mette il canestro della staffa.

HORNETS BASKET – ANZOLA BASKET 61 – 57

(18-19; 27-37; 50-44)

Hornets: Caruso 2, De Leo 10, Florio 4, Orpelli 5, Zambelli 3, Nannetti 19, Ascari, Gadani 2, Jelich 5, Brina 6, Orlando 4, Fabulli 1. All. Rocco di Torrepadula.

Anzola: Gobbi 3, Lambertini 1, Violi 6, Gherardi 3, Franchini 11, Di Pasquale, Lullo 9, Venturi 18, Missoni 2, Cappelli 4. All. Righi.

Ennesima sconfitta per Anzola in trasferta e sempre al fotofinish. Questa volta sono gli Hornets a portare a casa l’intera posta, non senza grandi difficoltà. Gli ospiti giocano meglio per oltre due quarti, ma le partite durano 40′ e alla fine il nervosismo, i troppi errori dalla lunetta (12/23 totale) ed una pessima terza frazione condannano immeritatamente i biancoblu. Partenza con grande equilibrio, ad Anzola funziona meglio il tiro dalla lunga distanza, i bolognesi colpiscono da sotto canestro con Nannetti, vera spina nel fianco per tutta la gara. Il primo quarto si chiude con il minimo vantaggio esterno (18-19), ma qualche errore di troppo dentro l’area pitturata non permette a Venturi e compagni un margine più ampio. Nel secondo quarto Anzola graffia in difesa e riempie l’area; gli Hornets hanno le polveri bagnate dall’arco. Gli ospiti raggiungono il massimo vantaggio sul 23-37, ma due disattenzioni difensive concedono a Nannetti di accorciare e fissare il punteggio sul 27-37 alla pausa lunga. Al rientro Florio e compagni sono completamente trasformati, alzano l’intensità difensiva. Anzola va in difficoltà, non trova più la via del canestro e il parziale di 23-7 del quarto porta i bolognesi sul 50-44 all’ultimo intervallo. Ultima frazione con il massimo vantaggio interno (52-44), da qui comincia la rimonta anzolese, prima 58-51, poi 58-56. I padroni di casa si inceppano e i biancoblu possono impattare su un fallo antisportivo. Lambertini fa 1/2 dalla lunetta e sulla successiva azione i tiri di Cappelli e Venturi escono di un niente da dentro l’area. Successivo attacco Hornets e canestro in penetrazione di De Leo che, di fatto, chiude la contesa.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 30; Hornets Bologna 24; Navile Bologna,
Montevenere Bologna 18; C.M.B. Arcoveggio*, Omega Bologna*, Horizon Bologna 16; Stars Bologna 14; Anzola 12; PGS Bellaria Bologna, PGS Corticella Bologna 8; Pontevecchio Bologna 6; CSI Sasso Marconi 4.

GIRONE E

PALL CASTEL S.P.T. 2010 – MASSA BASKET 2010 78 – 40

(18-16; 38-24; 61-35)

Castel San Pietro 2010: Cavina 9, Zuffa 11, Creti T. 16, Mondanelli 4, Pontrelli 15, Curti 8, Turrini 11, Cenni, Zaniboni 1, Righi, Landini 3, Dal Pozzo. All. Creti A.

MassaLombarda: Asioli M. 8, Brignani 2, Berardi L. 5, Pinardi 1, Ugolini V. 5, Montanari 9, Ugolini L., Linguerri 4, Spadoni 2, Asioli G.M., Orselli, Berardi R. 4 All. Landi.

TATANKA BALONCESTO – 289 ACADEMY 70 – 47

(22-15; 40-24; 60-35)

Tatanka Imola: Ciampone 7, Pederzoli 12, Manaresi, Selva 13, Costantino 9, Laferla ne, Franceschelli 13, Castagnetti 1, Simoni 6, Marrobio 9. All. Munzi.

Budrio: Zinzi 6, La Forgia 2, Grilli, Barone, Semilia 10, Sarti 10, Lacascia 14, Gherardi 2, Palladino 3, Draghetto. All. Baraldi.

POL. VIRTUS CASTENASO – PARTY & SPORT 50 – 53

(13-10; 17-26; 40-35)

Castenaso: Fiolo 5, Magagnoli 3, Lombardo L. Orsini, Fiusco 2, Tonelli, Lombardo N. 12, Bernardoni, Leone 11, Bedosti 13, Consolo 4, Sighinolfi. All. Pizzi.

P&S Ozzano: Carelli Mar. 8, Carelli Mat. 6, Margelli, Fabbri 5, Marcato 7, Tagliati 4, Avallone 3, Fierro 4, Lazzari ne, Passatempi 4, Bertarelli 3, Dozza 9.

POL. DIL. FARO – BASKET A. GARDINI 2001 65 – 46

(21-18; 39-25; 52-36)

Faro Argenta: Pasetti 8, Taglioli, Cesari ne, Dalpozzo 3, Fuschini 5, Bonora 10, Porcellini 2, Federici 7, Nicoletti 13, Zanetti 8, Checcoli 9. All. Santoro.

Fusignano: Lugaresi 6, Montanari 11, Babini, Scardovi 10, Dalla Malva 8, Melandri, Berardinelli 3, Nigro, Bucchi 2, Bertazzoli 6, Pelliccia. All. Ortasi.

SALUS PALL. BOLOGNA – IN FIERI 82 – 64

(17-8; 31-25; 62-48)

Salus: Tabellini M. 7, Berbec, Grilli 11, Tabellini G, Nanni 23, Grassi 18, Stignani, Chirco 11, Cocchi 7, Dallacasa 5. All. Nieddu.

In Fieri: Magni, Tradii 5, Gianasi, Venturoli, Lollini 2, Campedelli 15, Zanaroli 4, Fornasari 15, Fiordalisi 6, Bosi, Minoccheri 4, Bacocco 13.
All. Guidetti.

BASKET PROJECT – BASKET GIALLONERO 68 – 39

(13-11; 28-22; 45-34)

Faenza: Santo 16, Ragazzi 13, Conti 10, Morsiani 8, Troni 7, Turchiarolo 4, Picone 4, Ndiaye 2, Boero 2, Dal Monte 2, Anghileanu. All. Morigi.

Giallonero Imola: Militerno, Biavati 3, Guastamacchia 9, Grandolfi 11, Pirazzini, Spoglianti, Fusella, Brusa 2, Vannini 4, Vignoli, Laaboudi 2, Sassi 8. All. Alfieri.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 26; Medicina 2007 22; Giallonero Imola 20; Massa 2010, Project Faenza 18; Faro Argenta, Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 16; Salus Bologna 14; Virtus Castenaso 10; Gardini Fusignano* 8; In Fieri San Lazzaro* 6; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

MISANO PIRATES – SAN PATRIGNANO 45 – 66

(9-12; 16-29; 27-48)

Misano: Cupparoni, Migani, Ferri L. 4, Sabattini 5, Arduini 3, Gobbi 2, Bordini 5, Ferri A. 4, Praturlon 7, Cevoli 6, Martini 9, Merli Bedetti ne. All. Chiadini.

San Patrignano: Pesarini 19, Romboli 15, Taddei 7, Bologna 6, Mirabile 5, Panzeri 5, Raimo 5, Baldassarri 2, Romano 2, Cianni, Fornasieri, Amaroli ne. All. Gregori.

EAGLES – FADAMAT BASKET 73 – 71

(20-12; 37-28; 49-48; 64-64)

Morciano: Bacchini 24, Morelli 11, Guastafierro 4, D’Aurizio, Tontini 4, Cevoli 2, Ricci 8, Rossi ne, Cenci 8, Tagliaferri 12. All. Villa.

Fadamat Rimini: Del Fabbro 10, Zaghini 10, Stabile 10, Borello 6, Cardinali 3, Magnani 7, Ferrini 13, Toni 2, Emiliani ne, Serpieri 6, Guglielmi ne, Missiroli 4. All. Podeschi.

AICS JUNIOR BASKET – BASKET 2000 83 – 64

(20-21; 46-38; 71-51)

Aics Forlì: Imperadori 19, Ruffilli 18, Zanotti 11, Perugini 8, Russo 8, Rossi 6, Guaglione 4, Liverani 5, Mariani 2, Naldi 2, Guerzoni, Scozzoli. All. Sanzani.

BK 2000 San Marino: Liberti Lo. 18, Giancecchi 11, Fiorani 10, Pasolini 9, Agostinelli 5, Giovannini 4, Botteghi 3, Bombini 2, Campajola 2, Liberti Leo, Lioi, Guida. All. Morri.

SPORTING CLUB CATTOLICA – LIVIO NERI 67 – 59

(22-7; 33-26; 48-37)

Cattolica: Crugnale, Bergna ne, Bartoli ne, Adanti 21, Cavazzini 4, Giorgi 5, Cavoli 13, Ciandrini 2, Massanelli, Siracusa 20, Simoncini Fuzzi 2, Bacoli. All. Cotignoli.

L.N. Cesena: Gollinucci 19, Syla 13, Ricci G., Ricci G.L. 7, Laghi 9, Pirazzini 3, Plazzi ne, Orioli 2, Montanari, Lucchi 6. All. Focarelli.

TIGERS BASKET 2014 – ARTUSIANA BK 43 – 53

(11-12; 22-16; 30-32)

Tigers 2014 Forlì: Pedrizzi 9, Ruffilli, Plachesi 12, Boi 2, Poggi ne, Bergantini 12, Valpiani 2, Chezzi 6, Visani ne, Asani, Dall’Agata. All. Lapenta.

Forlimpopoli: Mambelli 4, Gasperini G. 14, Spisni 3, Attanasio 4, Maltoni ne, Vitali 7, Alberti, Gasperini A. 4, Zammarchi 1, Quercioli 4, Marzolini 8, Bourkadi 4. All. Grilli.

FISIOKINETIC – CRAL E. MATTEI 63 – 75

(19-16; 40-39; 54-54)

Coriano: Buscherini, Bigini G., Ceccolini, Casadei 16, Bigini A. 16, Chistè M. 6, Caccioppoli 3, Ortenzi 14, Puzalkov, Zavatta 8, Casali. All. Chistè L.

Spem Ravenna: Angeli 21, Bomben ne, Polyeschuk 4, Bramante 3, Molea 6, Palazzi 6, Ghinassi ne, Bindi 13, Camassa 10, Niang 5, Isidori 5, Ferizi 2. All. Borghi.

CLASSIFICA

Aics Forlì* 22; Artusiana Forlimpopoli**, BK 2000 San Marino, Fadamat Rimini* Cral Mattei Ravenna 20; Libertas Green Forlì* 18; Livio Neri Cesena 14; Eagles Morciano 12; San Patrignano, S.C. Cattolica 10; Fisiokinetic Coriano 8; Tigers Forlì*, Pirates Misano 6.

C Gold, Guelfo e Molinella, che colpi! C Silver, Argenta inciampa in casa con la Vis Persiceto

SERIE C GOLD 15° Giornata

2G FERRARA DESIGN – MOLIX 72 – 84

(20-13; 35-37; 51-60)

Ferrara 2018: Benedetti ne, Cattani 2, Cortesi 11, Percan 12, Seravalli 12, Legnani 6, Fortini ne, Poli, Pusic 20, Zaharie 7, L. Ghirelli, M. Ghirelli 2. All. Furlani.

Molinella: Brandani 19, Ranzolin 13, Zuccheri, Frignani 3, Gianninoni 10, Bonanni 21, Lanzi 3, Manojlovic 2, Giuliani 10, Tedeschi, Caloia 3. All. Giuliani.

Secondo ko casalingo consecutivo per la 2G Ferrara Design, battuta dal fanalino di coda Molinella, dopo una gara che ha visto l’ottima partenza dei biancazzurri, che lasciava presagire il più classico dei ritorni alla vittoria. E invece? Niente da fare, anche perché Bonanni e Brandani hanno spinto al meritatissimo successo i bolognesi, che ci hanno creduto sempre.

Avanti 12-2 poco prima della metà del primo parziale, con Percan, Pusic e Zaharie mattatori, già nel finale dei primi dieci minuti gli estensi si facevano recuperare, ma erano bravi a riportarsi avanti, 31-24 al 15’. A questo punto della gara la luce offensiva della 2G Ferrara Design si spegne, la confusione regna sovrana e Molinella, con Brandani, Bonanni e Gianninoni, ne approfitta: 35-37 al 19’. In avvio della ripresa, tre triple di Seravalli rispondono a Brandani (45-42 al 22’), ma sarà solamente un fuoco di paglia per i padroni di casa, che subiscono il controbreak di 1-17 in 7’, che significa 46-59. Il finale del terzo quarto vede l’ultimo mini tentativo di recupero biancazzurro, 51-60 al 30’, ma già in avvio degli ultimi 10’, Molinella fa capire che vuole vincere e, sostanzialmente, chiude i conti: al 33’ è 55-73. Cortesi ci prova (61-73 al 34’), ma nel finale arrivano il tecnico comminato a coach Furlani e l’espulsione del massaggiatore Piacentini per proteste, episodi che scrivono la parola fine alla gara. Finirà 72-84. Urge ritrovare serenità.

AVIATORS – BMR 74 – 76

(20-17; 34-41; 48-54)

Lugo: Carella 14, Alessandrini 2, Presentazi 5, Cappelli ne, Baroncini ne, Silimbani 17, Masrè 15, Cervellera, Santini 3, Salsini 5, Arosti ne, Ravaioli 13. All. Casadei.

Basket 2000 Scandiano: Brevini ne, Cunico 12, Bianchi 19, Astolfi, Bertolini L. 5, Sakalas 21, Canovi ne, Pini 5, Bertolini F., Germani 8, Magni 6, Piccinini ne. All. Tassinari.

Prima vittoria del girone di ritorno per la Bmr, che sbanca il PalaBanca di Romagna, costringendo Lugo alla resa in volata. Un successo importante, per gli uomini di Tassinari, per alcuni motivi importanti: il primo, esser riusciti a vincere sul campo di una squadra in serie positiva da quattro giornate; il secondo, per aver inserito subito nel modo giusto il nuovo arrivato Bianchi che, alla prima in bianco-rosso-blu, chiude con 19 punti, 4/5 da 2, 2/4 da 3 e 21 di valutazione. Menzione d’obbligo anche per il solito Sakalas (21 punti e 8 rimbalzi), mentre in doppia doppia va Cunico, che hai 12 punti, aggiunge anche 13 rimbalzi.

VIRTUS SPES VIS IMOLA – PALL. FIORENZUOLA 1972 80 – 91

(21-30; 43-48; 55-67)

Virtus Imola: Colombo 2, Marcone, Dalpozzo 16, Agatensi 9, Errera 17, Planinic 2, Orlando 3, Biandolino 2, Barattini 3, Fusella ne, Begic 26, Savino ne. All. Regazzi.

Fiorenzuola Bees: Galli 19, Sichel, Bracci 8, Rigoni, Marchetti 20, Dias, Livelli 4, Zucchi, Fowler 3, Fellegara, Ricci 5, Maggiotto 32. All. Galetti.

Al termine di una vera e propria battaglia, l’Intech deve cedere 80-91 di fronte alla capolista solitaria Fiorenzuola. I gialloneri restano a galla per buona parte del match, anche se gli ospiti mantengono sempre il pallino del match e, spesso, un buon margine di vantaggio. Gara fortemente condizionata dai 4 falli tecnici rivolti a uomini dell’Intech e dalla conseguente espulsione di Ivan Begic, il faro dell’attacco imolese. Al contempo, i gialloneri si sciolgono di fronte alla prova di Andrea Maggiotto che distrugge il match con 32 punti, frutto del 57% al tiro con 3 triple infilate e ben 13/14 dalla lunetta conditi da 10 falli subiti, 7 rimbalzi e 3 assist. Resta il rammarico per un colpaccio che non si materializza contro la forte capolista ed il malcontento del pubblico per diversi episodi avversi durante i 40’.

Pronti via e Begic sporca il proprio referto con una bella tripla dopo meno di un minuto. Errera da sotto mette il 9-5 dopo 2’, mentre ancora Errera e Begic firmano la prima fiammata imolese sul 13-5 a metà frazione. Maggiotto comincia il proprio show segnando a raffica per la rimonta gialloblu (15-12). Regazzi fa ruotare i propri uomini in campo fin dalle prime battute, ma ancora Maggiotto impatta, realizzando un 2/2 dalla lunetta. Si sblocca Galli che firma il primo vantaggio ospite, che poi si allarga sul 18-28 grazie sempre a Maggiotto. Ad un minuto dalla fine, Orlando tenta l’iniziativa personale e realizza il canestro accompagnato dal libero per il fallo di Bracci. Il primo parziale si conclude sul 21-30 per Fiorenzuola. Alla ripresa del gioco, gli ospiti continuano a colpire la difesa imolese con Galli e Marchetti (22-36 al 12’). Begic e Colombo cercano di rimediare sul 26-36 un minuto dopo. Maggiotto e Begic proseguono nella sfida realizzativa, mentre la tensione in campo comincia a crescere notevolmente. Con tanto di fallo tecnico a Ivan Begic per proteste, al 14’. Errera piazza la zampata del -8 (30-38) a metà frazione e, dalla lunetta, accorcia ancora. Nei tre minuti successivi, i gialloblu reagiscono con il solito Maggiotto, Bracci e Fowler (33-46), Si entra negli ultimi 2’ del primo tempo con Errera che strappa altri 4 punti e Begic 2, mentre si assiste ad un passaggio a vuoto dei ragazzi di coach Galetti: all’intervallo lungo ci si arriva sul 43-48. Al cambio campo, non si segna per oltre due minuti, prima che Livelli realizzi la tripla del 43-51, mentre al 24’ Galli realizza 1/2 dalla lunetta per il 43-56, con i gialloneri che girano completamente a vuoto in attacco. E’ Errera a sbloccare la squadra con il 2/2 ai liberi a 4’30” dalla sirena, mentre pochi secondi dopo, Marchetti allunga per gli i Bees sul 45-60. Begic infila un paio di buone conclusioni raggiungendo il 50-63 al 28’. E’ sempre la coppia Errera-Begic ad accorciare le offensive ospiti sul 55-67, con cui si chiude il parziale. Ad inizio dell’ultimo quarto, Galli e Maggiotto allungano ancora sul 55-72, quindi Planinic segna, ma al 2’30” arriva l’ennesimo fallo tecnico fischiato, questa volta alla panchina giallonera. Un minuto dopo, altro fallo tecnico ad Ivan Begic che viene, dunque, espulso sul 57-76. Il croato lascia la partita con 26 punti realizzati. Quando si avvicina la metà della frazione, a risultato praticamente compromesso contro la capolista e priva del miglior tiratore, la Virtus ha un’impennata di orgoglio con Dalpozzo, che suona la carica con 5 punti filati (con tripla compresa) per il 63-81. E nel finale il capitano è decisivo nel limitare il passivo, coadiuvato da Agatensi, che infila 3 triple consecutive negli ultimi minuti. Nel mezzo anche una schiacciata di Errera. La gara va in archivio sull’80-91 per Fiorenzuola.

ALLIANZ BANK – DILPLAST CLEVERTECH 85 – 75

(16-18; 44-36; 63-51)

BB2016: Pasquali ne, Resca 9, Folli 7, Mazzocchi 2, Zhytaryuk 9, Fontecchio 22, Guerri, Fin 15, Zanetti ne, Nucci 14, Aglio 4, Graziani 3. All. Rota.

Montecchio: Ramenghi, D’Amore 6, Tognato 11, Vecchi 7, Giannini 4, Degli Esposti 23, Pedrazzi ne, Trobbiani ne, Amadio 3, Lusetti 6, Negri 15, Bovio. All. Martinelli.

Prosegue la serie positiva del Bologna Basket 2016 che, sconfiggendo in casa l’Arena Montecchio, giunge alla sua quarta vittoria consecutiva. La prima partita casalinga dell’anno con un avversario tenace e fisico come la squadra di Martinelli si risolve in un confronto equilibrato, in cui i padroni di casa, pur davanti per larga parte dell’incontro, non riescono mai a prendere definitivamente il largo.

La zona degli avversari provoca qualche problema agli uomini di Rota, specie nel primo quarto, chiuso 18-16 per i reggiani, e all’inizio della seconda frazione, quando, con un parziale di 5-0, gli ospiti si portano sul +7. Per rientrare in partita i rossoblu si aggrappano allora alla difesa, che forza più volte l’infrazione dei 24″ sul possesso avversario e ad un Fontecchio formato extralusso (22 punti con 7/10 dal campo e 19 di valutazione, anche se penalizzato dal 25simo minuto in avanti da un problema fisico che ne limita l’utilizzo). All’intervallo, il BB2016 è comunque sopra di otto lunghezze, ma ancora una volta Montecchio si fa sotto con un nuovo parziale di 5-0 propiziato da Degli Esposti Castori, il migliore dei suoi. È il momento allora del tiro pesante, prima con Nucci e poi, negli ultimi due minuti del terzo quarto, di Fin che, sul +4, infila tre triple consecutive, di cui l’ultima di tabella allo scadere del quarto. Il capitano bolognese mette un’altra bomba ad inizio ultima frazione, seguito da alcuni cesti da sotto di Zhytariuk e dall’ennesimo tre punti di Nucci. A 5’ dal termine il 77-60 sembra mettere al riparo da ogni sorpresa, ma Montecchio non ci pensa nemmeno a mollare il colpo e fa venire i sudori freddi con una rimonta di 10-1 in meno di tre minuti. A chiudere i conti ci pensano Resca, Folli e ancora Zhytariuk, per un +10 finale che suggella la prima vittoria casalinga del 2020. Oltre a Fontecchio, bene come marcatori Fin (15 punti) e Nucci (14) ed a rimbalzo Aglio, Folli e Zhytariuk (tutti e tre con 8 carambole).

GAETANO SCIREA BASKET – OLIMPIA CASTELLO 2010 58 – 69

(15-19; 33-34; 41-55)

Bertinoro: Ravaioli 17, Ricci 11, Farabegoli 9, Bracci 7, Rossi 6, Solfrizzi 2, Zambianchi 2, Cinti 2, Mistral 2, Angeletti, Bessan, Sampieri. All. Tumidei.

Castel San Pietro: Magagnoli 12, Tomesani 11, Sabattani 11, Ranocchi 10, Sangiorgi 8, Benedetti 6, Trombetti 5, Procaccio 4, Albertini 2, Righi ne, Torreggiani ne, Pedini ne. All. Serio.

GRUPPO VENTURI – E80 BEMA 49 – 64

(12-21; 20-33; 35-51)

Anzola: Carpani, Parmeggiani F. 10, Parmeggiani S. 7, Perini ne, Baccilieri, Villani 5, Venturi, De Ruvo 3, Muzzi, Caroldi 15, Cappelli, Donati 9. All. Spaggiari.

Castelnovo Monti: Sabah 8, Mabilli ne, Dal Pos 8, Magnani 2, Longoni 4, Levinskis 5, Mallon 17, Ferri ne, Provvidenza 9, Prosek 5, Barigazzi ne, Parma Benfenati 6. All. Diacci.

É finalmente arrivata la prima vittoria stagionale in trasferta per laLG Competition, che ha superato l’Anzola col punteggio finale di 49-64. Prova positiva quella della formazione montanara che, conquistato il vantaggio a fine primo quarto, è rimasta davanti sino alla fine del match.

I primi minuti di gara sono però tutti a favore di Anzola che, grazie ai punti di Donati e Caroldi, si porta subito sull’8-4 in proprio favore. I castelnovesi faticano in attacco, ma riescono a rimanere in contatto con i punti di Mallon e Prošek. Levinskis firma dall’arco il sorpasso LG poi, dopo il canestro di Simone Parmeggiani, la coppia Mallon-Dal Pos è protagonista di un super parziale da 10-0 con cui si conclude il primo periodo. Il momento negativo di Anzola continua anche nella seconda frazione e un nuovo break da 6-0 dei Cinghiali spinge gli ospiti sul +15. I felsinei trovano nuovamente la via del canestro dopo quasi sei minuti di gioco e la risposta è un 8-0 che permette ai ragazzi di Spaggiari di rientrare sotto la doppia cifra di svantaggio. Sono, però, questi anche gli ultimi canestri del quarto per Anzola, che subisce un nuovo parziale da 6-0, con Mallon a trascinare i propri compagni di squadra. Succede molto poco negli ultimi minuti del primo tempo, con tanti errori in entrambi i lati del campo e si va quindi negli spogliatoi sul 20-33 in favore degli ospiti. Al rientro sul parquet l’inerzia è ancora a favore dei reggiani, che segnano con continuità e raggiungono il +18. Anzola è brava a reagire e il trio composto dai due Parmeggiani e Donati firma un 10-0 che riporta i padroni di casa a sole otto lunghezze di ritardo. La E80 Bema subisce il colpo e non è più così fluida in attacco, ma è il solito Mallon a segnare 7 punti in fila e a bloccare il tentativo di rimonta dei padroni di casa. Il finale di periodo è invece tutto per Sabah, che ne segna 4 consecutivi per riportare Castelnovo sul +16 a soli dieci minuti dalla sirena (35-51). L’esito dell’incontro viene definitivamente deciso ad inizio quarto periodo, con l’ennesimo parziale della LG: il 10-0 realizzato dai ragazzi di coach Diacci spinge infatti gli ospiti sul +26 a soli 7′ dal termine della sfida. Negli ultimi minuti, Castelnovo concede diversi canestri agli avversari, ma è in completo controllo di un match impossibile da riaprire per Anzola e sulla sirena, il risultato è di 49-64 per la E80 Bema.

VIRTUS MEDICINA – GUELFO BASKET 69 – 78

(19-16; 42-34; 56-60)

Medicina: Galassi 4, Curione 3, Poluzzi 6, Dall’Osso 5, Polverelli 8, Rossi, Casagrande 13, Allodi 13, Stellino ne, Agriesti ne, Casadei 17. All. Curti.

CastelGuelfo: Wiltshire 3, Bernabini 6, Bonetti ne, Baccarini 2, Bonazzi ne, Murati ne, Bergami 10, Musolesi 11, Pieri 4, Govi 24, Pederzini ne, Amoni 18. All. Cavicchioli.

Palasport di Medicina pieno in ogni ordine di posto, bellissima cornice di pubblico, per una partita molto attesa.

La partenza è di marca Virtus Medicina: la palla è mossa bene, nessuna forzatura, il primo quarto termina sul 19 a 16. Secondo periodo e ancora Virtus al comando, buone giocate corali e solo qualche sbavatura porta i gialloneri all’intervallo sul +8 (42-34). Terza frazione e la Virtus del primo tempo resta negli spogliatoi, in campo va la Virtus che tira dopo un passaggio, non c’è gioco corale, zero ritmo e zero intensità. Guelfo, con ordine, ne approfitta e passa velocemente in vantaggio anche grazie all’ex Filippo Govi, autore di una ottima prestazione; alla sirena Medicina insegue sul 56 a 60, ma la cosa preoccupante è che la Virtus non è più mentalmente in partita. Quarto periodo e la musica non cambia e a dirigerla sono gli ospiti, con Bergami e Amoni; Medicina non gioca a basket, tra tiri affrettati ed errori difensivi, sussulto di Casadei e si ritorna a -4, ma non è serata, la Virtus perde e per il gioco espresso è giusto così.

CLASSIFICA

PALL. FIORENZUOLA281514113971197+200
BOLOGNA BASKET 2016201510512351107+128
BASKET 2000 SCANDIANO201510511551068+87
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO201510511781110+68
FERRARA BASKET 201816158711841166+18
VIRTUS MEDICINA16158711141119-5
LG COMPETITION CASTELNOVO16158711081114-6
BASKET LUGO14157810901112-22
VSV IMOLA12156911011162-61
ANZOLA BASKET12156910321096-64
GUELFO BASKET101551010691140-71
ARENA MONTECCHIO101551010421152-110
PALL. MOLINELLA81541110821160-78
GAETANO SCIREA BERTINORO81541110121096-84

SERIE C SILVER

FOPPIANI – SANTARCANGIOLESE BASKET 88 – 67

(16-21; 41-37; 60-56)

Fulgor Fidenza: Taddei 2, Gaudenzi 3, Sabotig 3, Brogio 8, Di Noia 23, Massari 7, Maggi ne, Montanari 5, Arbidans, Koljanin 19, Perego 12, Parmigiani 6. All. Braidotti.

Santarcangiolese: Zannoni 15, Nervegna 15, Malatesta, Adeosun 4, Sirri, Dini 8, Raffaelli 9, Dimonte, Fornaciari 16. All. Evangelisti.

MISTER TIGELLA – CREI 60 – 63

(10-16; 37-30; 48-45)

San Lazzaro: Salvardi, Cempini 15, Tugnoli 5, Governatori 8, Verardi 11, Fabbri 3, Torriglia 5, Betti Marco. 6, Grazzi 4; Stojkov 3. All. Baiocchi.

Granarolo Basket: Salicini 4, Bianchi 13, Meluzzi 3, Nanni, Paoloni Lu. 12, Neviani 4, Bernardinello 2, Paoloni Lo. 1, Pani 14, Brotza 9. All. Millina.

A 15′ dalla quarta sirena, la BSL sembrava poter accarezzare il secondo successo consecutivo (sarebbe stata la prima volta in stagione). ma poi è arrivato il brusco risveglio: ad alzare i pugni al cielo in segno di vittoria è stato infatti il Granarolo Basket, che ha sbancato il PalaRodriguez per 63-60, dopo aver azzerato un gap di 14 lunghezze, grazie alla difesa a zona e ai canestri di Luca Paoloni, Salicini e dell’ex biancoverde Bianchi. Una battuta d’arresto figlia dell’ennesimo blackout nel momento clou della gara (19-4 di parziale ospite), che ha vanificato quanto di buono fatto dai biancoverdi, soprattutto, nella fase centrale del match, quando sono saliti in cattedra la difesa e i lunghi Cempini, Governatori e Betti, ben innescati dalla regia, a tratti illuminante, del neoarrivato Stevan Stojkov che, però, deve ancora trovare comprensibilmente il giusto feeling con i compagni.

A partire meglio è stata la formazione ospite con un ispirato Pani che, assieme a Bianchi, ha spinto i biancoblu fino al +8 (5-13). Uno strappo che ha scosso l’orgoglio della Mister Tigella, la quale ha risposto limitando i danni sul finire della frazione con Grazzi e Fabbri (10-16). Brotza e Luca Paoloni hanno inaugurato la seconda porzione di gara, regalando il primo vantaggio in doppia cifra alla Crei che, però, ha ben presto subito la controreazione biancoverde, affidata ai canestri di Verardi, Cempini e Torriglia, che hanno confezionato il break di 11-0 che ha portato al sorpasso della Bsl (25-23). Un vantaggio che, sotto la regia di Stojkov e grazie alla solidità sotto canestro di Betti e Cempini, è addirittura cresciuto fino al +7 che ha mandato le squadre negli spogliatoi (37-30). Al ritorno sul parquet il copione è di fatto rimasto inalterato: Cempini e Verardi hanno, infatti, ripreso il bandolo della matassa dove lo avevano lasciato, continuando a colpire la retina avversaria e ispirando il 46-32 a poco più di quindici minuti dalla fine. Sul più bello, però, la luce dell’attacco sanlazzarese si è spenta al cospetto della difesa a zona chiamata da coach Millina, che ha ridato vita a Granarolo, capace di piazzare un break di 19-4 che, a cavallo tra terza e quarta frazione, ha ribaltato completamente la situazione: il canestro di Luca Paoloni, a 5’30” dalla fine, ha, infatti, sancito il sorpasso degli ospiti che hanno, così, ritrovato importanti energie per spuntarla nel testa a testa finale, grazie anche ai canestri di Bianchi e Meluzzi. 

ATLETICO BASKET – ZTL HOME 82 – 91

(20-21; 44-44; 60-68)

Atletico Borgo: Conidi 8, Serra 2, Veronesi Gr. 14, Paolucci 2, De Simone 23, Pedroni, Veronesi G.I. 16, Campanella 6, Tognazzi 2, Bertolini, Trebbi, Artese 9. All. Guidetti.

S.G. Fortitudo: Balducci 9, Chiarini 7, Zinelli 3, Lalanne 20, Vicini Ronchetti, Pederzoli 15, Ranieri 14, Nanni 7, Nestola, Branzaglia 16, Ponteduro. All. Mondini.

LA CANTINA DEI SAPORI – PALL. CORREGGIO 79 – 63

(17-17; 42-32; 53-45)

Zola Predosa: Degregori 17, Bavieri 1, Bianchini 11, Righi 2, Zappoli 2, Ramini 6, Bonaiuti 13, Masina 5, Tubertini 8, Vivarelli 4, Almeoni 10.  All. Cavicchi.

Correggio: Messori 2, Riccò Fe. 9, Morgotti 4, Ligabue ne, Guardasoni L. 6, Riccò Fr. 12, Ferrari 11, Guardasoni M., Vivarelli 13, Lavacchielli 6, Montanari ne. All. Stachezzini.

REBASKET – CVD BASKET CLUB 55 – 63

(14-14; 34-25; 44-41)

Castelnovo Sotto: Bonifazi 2, Beltran 9, Azzali 1, Castagnaro 16, Defant  11, Pezzi  8, Barazzoni, Bellocchi ne, Putti 6, Vezzali, Foroni, Zecchetti 2. All. Casoli

CVD Casalecchio: Bertuzzi 15, Dawson 11, Ferraro 4, Lelli 7, Corradini 4, Rosa 3, Taddei, Paratore 11, Cavallari ne, Fuzzi 8, Baccilieri ne, Penna ne All. Gatti.

LIMITLESS – OTTICA AMIDEI 76 – 54

(17-13; 41-24; 64-42)

Bellaria: Berardi 2, Ferrari 3, Mazzotti 5, Cruz 2, Gori, Rossi 10, Sirena 7, Giovanardi 7, Foiera 11, Brighi 27, Tamburini, Montanari 2. All. Maghelli.

Castelfranco Emilia: Ayiku 4, Marzo 4, Govoni 5, Zucchini 14, Torricelli 6, Vannini, Del Papa 10, Torricelli 6, Nebili, Prampolini 5, Youbi ne. All. Ansaloni.

Passo indietro di Castelfranco rispetto alla versione gagliarda scesa in campo contro la BSL. La partita dura sostanzialmente il primo quarto, dove i biancoverdi riescono a controbattere colpo su colpo alla freschezza atletica dei giovani romagnoli (ben 4 in doppio tesseramento con le giovanili dei Crabs Rimini) e all’esperienza del totem Foiera (una vita in Legadue).

Castelfranco mette anche il naso avanti sul 7-8, grazie ad una tripla di Torricelli F. Il Bellaria riprende il comando quasi subito, ma gli ospiti sono ben in partita e il primo quarto si chiude 17-13. Il secondo periodo si apre con il parziale che scava il primo solco fra le due squadre, con un 11-1 che porta il tabellone a recitare 28-14 al 25′. Coach Ansaloni prova a cambiare le difese, per macchiare la partita e far perdere ritmo a Mazzotti soci, ma Brighi decide di salire in cattedra e con 10 punti nel quarto, porta i suoi al riposo avanti di 17 (41-24). I secondi venti minuti sono una lunga serie di esperimenti per lo staff biancoverde, alla disperata ricerca di un quintetto che tenesse botta fisicamente e mentalmente in campo. L’Ottica Amidei fiisce anche sotto di 27 lunghezze; Brighi è libero di fare il bello e il cattivo tempo, bravo a sfruttare le palle perse e i tiri fuori equilibrio dei biancoverdi. Così il match termina sul 76-54 per Bellaria.

CESTISTICA ARGENTA – VIS BASKET PERSICETO 78 – 86

(16-24; 36-51; 60-70)

Argenta: Demartini 34, Magnani 3, Malagolini 8, Alberti D. 5, Alberti A. 2, Montaguti 8, Quaiotto 11, Bonora ne, Nicoletti ne, Federici, Martini 7. All. Bacchilega.

San Giovanni in Persiceto: Coslovi 3, Zani 4, Baietti 13, Vaccari ne, Papotti 23, Tedeschini 2, Mancin 17, Barone ne, Rusticelli 9, Mazza 13, Pedretti 2. All Berselli.

Seconda sconfitta consecutiva per la Cestistica che, al Don Minzoni, deve cedere il passo ad una Vis Persiceto dimostratasi una compagine solida e più continua nell’arco dell’incontro. Ottima la partenza dei padroni di casa, con Demartini subito in cattedra che va a bersaglio e arma la mano di Malagolini per il +7 (9 -2) dopo tre giri di lancette. La reazione ospite è, però, immediata, veemente e porta la firma di un inarrestabile Mazza, più volte a segno in penetrazione e del centro Mancin, che giganteggia nel pitturato e firma il -6 (9-15) Argenta. I bianco blu faticano a reggere il confronto fisico con i persicetani, concedendo spesso il rimbalzo d’attacco agli ospiti bravi a punire; in attacco le scarse percentuali al tiro vanificano le buone trame orchestrate e solo una penetrazione di Alberti Davide, sulla sirena, permette di limitare i danni sino al -8 (16-24) di fine parziale. Nel secondo quarto, dopo un paio di lay-up di Montaguti, che replica al solito Mancin, Persiceto prende il largo andando sistematicamente a bersaglio dalla media e lunga distanza, con Baietti e Papotti quasi infallibili e Mancin, abile a convertire a canestro i pochi errori degli ospiti. Argenta arranca e si aggrappa ad un sontuoso Demartini, rebus per la difesa ospite, che manda a bersaglio la tripla del -15 (36-51) con cui si va all’intervallo lungo. Alla ripresa del gioco Argenta si scrolla di dosso il torpore dei primi venti minuti, alza i giri del motore in difesa e inizia a risalire la china. Due triple di fila, di Demartini e Quaiotto, che in transizione converte una rubata di Alberti Davide, portano il divario a dieci lunghezze (48-58) a metà parziale. Un gioco da tre punti di Papotti e i piazzati di Rusticelli dilatano nuovamente la forbice prima che, sul finire del periodo,  Malagolini e ancora Quaiotto, dalla lunga distanza, firmino il nuovo -10 (60-70) con cui inizia il quarto conclusivo. Argenta mette in campo tutte le energie rimaste e difende su tutti i 28 metri, ma il divario si mantiene costante sino a metà della frazione, quando una tripla di Mazza sembra chiudere le ostilità firmando il +13 (66-79) per gli ospiti. Demartini si carica i suoi sulle spalle e con due triple consecutive firma il -7 (72-79); Persiceto accusa il colpo, va in confusione e i padroni di casa, spinti dal pubblico, ci credono. Demartini in penetrazione e un jumper di Martini portano la Cestistica sul -2 (77-79) a 2’15” dalla sirena conclusiva. Gli ospiti smarriscono la via del canestro e Argenta ha il pallone per impattare con Quaiotto, ma la palla gira sul ferro ed esce. Nel possesso successivo Papotti si guadagna un viaggio in lunetta, ma va a segno solo col secondo libero; Demartini, sul fronte opposto, spara sul ferro la tripla del possibile pareggio a 1’05” dal termine, rimbalzo dei felsinei che, nell’azione seguente, vanno a segno con Mancin per il +5 (77-82) a -46″. Il successivo errore argentano dalla lunga distanza blinda la vittoria degli ospiti che, dalla lunetta, arrotondano sino al +8 finale.

PALLACANESTRO CASTENASO – PALL. NOVELLARA 74 – 96

(11-25; 25-48; 47-73)

Castenaso: Pesino 3, Ballini 14, Galiano, Biguzzi 8, Cesario 14, Ballardini 13, Zucchini 4, Tinti 13, Marinelli 4, Giannasi ne, Saccardin 1. All. Castelli.

Novellara: Ferrari N., Grisendi 3, Doddi ne, Folloni 12, Rinaldi 18, Bagni 7, Franzoni 14, Ferrari T. 11, Aguzzoli 14, Carpi 2, Ciavolella 15. All. Boni.

CLASSIFICA

FULGOR FIDENZA261513212121062+150
CESTISTICA ARGENTA241512312151113+102
FRANCESCO FRANCIA ZOLA241512311321034+98
NOVELLARA221511412711121+150
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.221511411161059+57
PALL. CORREGGIO20151051037974+63
SANTARCANGIOLESE BASKET18159611221054+68
S.G. FORTITUDO BOLOGNA18159611281095+33
BELLARIA BASKET16158711551121+34
CVD CASALECCHIO141578937992-55
ATLETICO BORGO BOLOGNA101551010711150-79
BSL SAN LAZZARO81541110151068-53
GRANAROLO BASKET81541110121109-97
REBASKET CASTELNOVO6153129941127-133
CASTENASO21511410601213-153
CASTELFRANCO EMILIA2151149661151-185

Serie D, i Baskers superano l’esamone Selene. Sorridono Peperoncino, Castiglione Murri e la Stefy Audace

SERIE D 16° Giornata

GIRONE A

EMIL GAS – BASKET VOLTONE 76 – 66

(17-13; 37-23; 55-40)

Scandiano 2012: Mammi M. 2, Catti ne, Rivi 4, Belli 18, Taddei 14, Bartoccetti 9, Turrini ne, Fikri 6, Di Micco 1, Vanni 15, Corradini, Fontanili 7. All. Baroni.

Monte San Pietro: Chiusoli 15, Ghinazzi 7, Giacometti A. 2, Boni 3, Poluzzi 1, Giacometti J. 6, Casarini 3, Bastia 5, Magi 12, Venturelli 5, Tinelli 3, Galli 4. All. Gambini.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 83 – 66

(20-12; 29-12; 14-20; 20-22)

S.P. Vignola: Ganugi 15, Badiali 5, Fiorini 10, Smerieri P. 2, Pantaleo 10, Galvan 8, Amici 9, Degliangeli 4, Cuzzani 8, Righetti, Mazzoli 2, Riccò 20. All. Smerieri S.

S.B. Cavriago: Penserini 3, Zambelli 2, Minardi 6, Ceci 11, Berlinguer 2, Riquadri, Cantagalli 12, Lari 5, Mursa 10, Bertozzi 15, Rubertelli. All. Bellezza

CRAVATTIFICIO CONTI – BASKET PODENZANO 80 – 69

(30-13; 55-31; 67-44)

BasketReggio: Nunziato 9, Croci 10, Generali 8, Maresca 6, Quadrelli 4, Borghi 2, Morelli 3, Bartoli 13, Alfano 8, Ardolino 5, Frigi 2, Giudici 10. All. Boni.

Podenzano: Guerra 16, Chiozza 11, Galli 9, El Agbani 8, Bossi 6, Noè 6, Coppeta G. 6, Carini 4, Calzi 3, Monti, Petrov. All. Coppeta C.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – MOLINO GRASSI 76 – 66

(19-13; 40-31; 60-49)

Mascarino: Bellodi, Vinci 4, Ghidoni 7, Bartolozzi 8, Tosarelli 2, Patrese 8, Monari 6, Bianchini 7, Cilfone 10, Brochetto D. 3, Manzi 21, Orsini ne. All. Brochetto L.

Magik Parma: Angella ne, Colonnelli 34, Illari 3, Donadei, Malinverni N., Pollina 8, Bocchia 3, Malinverni L. 14, Paulig ne, Barcaroli, Diemmi 4. All. Quintavalla

SCUOLA BASKET FERRARA – U.P. CALDERARA PALL 51 – 47

(9-13; 26-23; 31-37)

S.B. Ferrara: Gavagna 15, Rimondi Ri. 15, Beccari 6, Rimondi Ro. 6, Vigna 4, Pusinanti 4, Di Giusto 1, Bertocco, Grassi, Proner, Trinca. All. Colantoni.

Calderara: Pampani 12, Projetto 9, Turchetti 6, Bertuzzi 4, Lambertini 4, Soresi 3, Zocca 3, Marchi 2, Molinari 2, Vignoli 2, Rallo. All. Rusticelli.

PALL. NAZARENO – ANTAL PALLAVICINI 72 – 62

(20-22; 33-34; 53-48)

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini 4, Sutera 9, Biello 2, Mantovani 16, Marra 11, Cavallotti 6, Salami 14, Bonfiglioli 6, Rimauro ne, Bianchini, Cavazzoli 5. All. Tasini.

Pallavicini: Cenesi 9, Finelli 6, Nanni 6, Mongatti ne, Benuzzi 17, Guizzardi 3, Tabellini 7, Bartalotta ne, Zambonelli 2, Lo Russo 12. All. Bignotti.

SASSOMET – PIZZOLI 75 – 57

(21-19; 42-26; 55-41)

Masi Casalecchio: Ballanti 20, Franchini 12, Barilli Fe. 7, Lo Grasso, Castaldini 3, Govi 1, Di Marzio 13, Sassoni 2, Truppi, Abagnato 2, Bertacchini 15. All. Forni.

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore 7, Ramzani 2, Mandini, Oseliero 15, Tomsa, Aspergo 5, Ghedini G. 10, Zanellati 2, Ghedini M. 2, Fiore 14, Bamania. All. Castriota.

Nulla può la Pizzoli, al cospetto di una Sassomet che, al Cabral, fa valere la legge del più forte e coglie l’ottava vittoria consecutiva.

Alla palla a due la Masi si presenta senza Filippo Barilli e Sighinolfi, mentre la Veni è priva di Ventura, ma finalmente recupera Fiore, al rientro dopo un mese circa di stop per l’infortunio ad una caviglia. Terminata la fase di studio, la Sassomet, che nel frattempo perde anche Truppi per infortunio, alza la pressione difensiva sui portatori di palla avversari, costringendo gli ospiti ad almeno un paio di palle perse sanguinose e operando un break di 10-0 con cui i locali fanno il primo strappo: 16-6. L’ingresso in campo di Fiore e Oseliero consente alla Pizzoli di riportarsi in scia e sorpassare (18-19), ma una cattiva gestione degli ultimi possessi permette a Di Marzio e soci di tornare avanti: 21-19. Nel secondo periodo la Masi tenta di scappare con Ballanti e Bertacchini, la Pizzoli resta a contatto fino al 32-26, ma poi smarrisce la via del canestro per diversi minuti e la Sassomet ne approfitta per piazzare un parziale di 15-0, al cui interno ci sono 8 punti personali di Ballanti, e con cui prende il largo: 47-26. Nella ripresa i biancoverdi mantengono il comando delle operazioni, ma l’energia di Michele Ghedini e 5 punti consecutivi di Pastore, consentono ai bianconeri di dimezzare lo scarto e riportarsi a -11: 55-44. Lo scarto tra le due formazioni rimane invariato fino a poco meno di tre minuti dalla conclusione (62-51), ma l’uscita per raggiunto limite di falli di Ghedini e Ramzani e un doppio fallo tecnico allo stesso Ghedini e a coach Castriota, arrestano la corsa di una Pizzoli che alza bandiera bianca, mentre la Masi allunga e fa festa.

U.S. LA TORRE – NUBILARIA BASKET 73 – 63

(18-18; 34-34; 57-48)

La Torre Reggio: Davoli A. 3, Magliani 12, Vezzosi 6, Davoli L., Pezzarossa 9, Mazzi 22, Rivi, Melli, Margaria 12, Cantegiani 9, Guidetti ne. All. Corradini.

Novellara: Baracchi A. 7, Margini 2, Pietri 2, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 12, Bertani Fi. 4, Rossi 3, Barazzoni 5, Accorsi 7, Giorgino 6, Bartoli 7. All. Beltrami.

Terzo successo consecutivo per la Torre, che si aggiudica il derby contro la Nubilaria, grazie a una solida prova di squadra. Se nel primo quarto, infatti, è soprattutto Mazzi a trascinare i suoi (12 punti in 10’), nel secondo l’attacco grigiorosso si appoggia a Magliani (9 punti nella frazione), per rintuzzare il tentativo di fuga ospite (25-30 a metà periodo), all’interno di un primo tempo nel complesso molto equilibrato, come conferma il punteggio del 20’ (34-34). La svolta arriva nella ripresa, perché la Torre mette la freccia, salendo al +9 del 30’ (57-48) con una difesa efficace e responsabilità offensive ben distribuite, mentre la Nubilaria limita il gap, affidandosi quasi esclusivamente ad un redivivo Mariani Cerati (zero punti all’intervallo, alla fine saranno 12 per il top scorer del campionato, unico dei suoi in doppia cifra). Novellara ha un ultimo sussulto in apertura di quarto periodo (57-53), prontamente respinto da sei punti consecutivi di Margaria (63-53), che di fatto chiudono il match, tanto che la Torre tocca anche il +12 (72-60 al 38’), riuscendo così a raggiungere proprio gli avversari in classifica, ribaltando pure la differenza canestri.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201232161601187933+254
MASI CASALECCHIO241612411421027+115
SCUOLA PALL. VIGNOLA221611511541075+79
SCUOLA BASKET FERRARA20161061070963+107
PEPERONCINO MASCARINO201610611051060+45
MAGIK PARMA18169711281067+61
BASKETREGGIO18169710891142-53
NAZARENO CARPI16168811061063+43
LA TORRE REGGIO EMILIA16168810351041-6
NUBILARIA NOVELLARA16168811311162-31
VENI SAN PIETRO IN CASALE14167910491084-35
CALDERARA12166109991060-61
PALLAVICINI BOLOGNA101651110741122-48
VOLTONE ZOLA81641210631125-62
BASKET PODENZANO81641210151231-216
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21611510141206-192

GIRONE B

PALL. PIANORO – ROSE&CROWN 84 – 96

(21-15; 45-33; 63-62)

Pianoro: Tosiani 19, Minghetti 12, Nobis 11, Pierini 11, Ricci 9, Grandi 7, Naim 7, Nicoletti 6, Bonazzi 2. All. Fasone.

Villa Verucchio: Saccani 24, Panzeri 15, Tomasi 14, Buo 14, Semprini 8, Calegari 7, Rossi M. 7, Bollini 4, Bronzetti 3, Campidelli, Guiducci, Mussoni. All. Rustignoli.

STEFY BASKET – RIVIT 71 – 69 dts

(18-15; 36-33; 46-49; 63-63)

Audace: Lamborghini 2, Bonesi, Carasso, Franceschini 16, Poli 6, Skocaj 17, Maldini 19, Cornale 5, Cuozzo 1, Falzetti 5. All. Scandellari.

Grifo Imola: Riguzzi F. 12, Riguzzi N. 8, Mondini 5, Russu 19, Lanzoni 3, Cai 8, Paciello 6, Saibi ne, Guglielmo, Rossi ne, Simoni 8, Castelli. All. Palumbi.

BASKERS – SELENE 76 – 70

(12-21; 33-29; 51-52)

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 16, Rombaldoni 17, Squarcia 3, Cristofani 10, Biffi 2, Piazza 9, Sevadei 11, Godoli 6, Serrani ne, Torelli ne, Stella ne. All. Agnoletti.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 4, Kertusha, Valgimigli 13, Rubbini 2, Montigiani 5, Bergantini 24, Mastrilli 9, Dal Zozzo 10, Poggi 1, Sgorbati, Dal Pozzo M. 2, All. Dal Pozzo D. 

P.G.S. WELCOME – PRIMO MIGLIO 64 – 74

(20-12; 42-35; 50-55)

Pgs Welcome: Lelli 4, Bignami, Bernardi 6, Forlani, Bernardini 2, Guerra 12, Giuliani 3, Lamborghini 2, Mannini 8, Fontana 14, Bush 13. All. Roveri.

Stella Rimini: Insero 5, Coralli, Naccari 16, Pulvirenti 8, Lonfernini, Pinto 14, Quartulli 6, Del Turco 16, Pari 5, Distante 4, Rossi. All. Casoli.

IMMOBILIARE 2000 – CURTI 69 – 65

(19-10; 36-29; 48-46)

Giardini Margherita: Morra Ja., Venturi 11, Tuccillo, Lelli 2, De Denaro 7, Mazzini 2, Lolli 13, Deledda 7, Del Prete 12, Giudici 5, Paolucci, Annunzi 10. All. Morra Jo.

International Imola: Wiltshire 5, Dal Fiume 15, Franzoni 4, Zambrini 7, Poloni 9, Fussi 3, Poli 6, Ravaglia 4, Ricci Lucchi 2, Totaro 4, Canovi 6, Fini. All. Dalmonte.

BASKET VILLAGE – BASKET RICCIONE 69 – 74

(21-28; 37-46; 50-61)

BK Village Granarolo: Carini 10, Drago 12, Bianchi 2, Guastaroba 2, Masetti ne, Mongardi 2, Misciali 14, Tonelli 18, Marcheselli L 7, Martinelli 2, Nicotera, Chittaro. All. Marcheselli E.

Riccione: Amadori Mi. 9, Bomba 10, Amadori Ma. 12, Zanotti 5, Gardini ne, Flenghi ne, De Martin 30, Mazzotti 6, Stefani 2. All. Ferro.

CESENA BASKET 2005 – CASTIGLIONE MURRI 56 – 73

(20-15; 34-35; 46-50)

Cesena 2005: Montalti 12, Romano 4, Ravaioli 13, Vandelli 2, Babbini 8, Pezzi 2, Sanzani 2, Ambrogi 3, Scarpellini, Forni, Monticelli 2, Balestri 8. All. Ruggeri.

Castiglione Murri: Melino 4, Buriani 21, Gandolfi 23, Varotto 7, Mantovani, Bersani, Casarini 6, Bartolini, Minerva 2, Parchi 10. All. Gessi.

S’interrompe alla prima di ritorno, sul parquet del Palaippo, la serie vincente di Cesena, che paga in maniera carissima la contemporanea assenza delle sue guardie titolari Zoboli e Rossi, al confronto di un Castiglione Murri invece imbottito di numeri 2 tremendamente efficaci e inevitabilmente decisivi. Coach Ruggeri è costretto a mischiare le carte fin da subito e si mette in tasca un primo quarto super dove imperversa il play Montalti (10 punti) e grazie ad una grande difesa mette in difficoltà i tiratori ospiti, imprecisi e nervosi più che mai. Cesena, nonostante le assenze, sembra ispirata e in controllo della gara, ma i felsinei, pur sbagliando tanto, sono sempre in scia dei biancoazzurri di casa e nel secondo quarto aumentano i giri centrando il pareggio con la prima tripla di serata di Buriani (22 a 22). Adesso si procede a braccetto, con Ruggeri che ha già impiegato quasi tutta la panchina, mentre dall’altra parte Varotto e Parchi alimentano il tabellino bolognese, unendosi ai più prolifici Buriani e Gandolfi. E’ una tripla di Varotto a siglare il +3 esterno sul finire del quarto, poi Romano riduce il gap ad un sol punto per il 34 a 35 con cui si va all’intervallo. Terza frazione con Cesena che inizia riportandosi avanti con il solito eccellente Ravaioli, ma a metà quarto c’è il primo strappo ospite con due triple di Buriani e una di Gandolfi, per un vantaggio che tocca la doppia cifra prima della coraggiosa reazione di casa con un 6 a 0 finale che chiude il segmento di gara sul -4 (46-50). E’ ancora Buriani ad aprire il fuoco alla ripresa del gioco, con Cesena che inizia a traballare e oppone un’ultima debole resistenza spazzata via dalla serie di Parchi, Gandolfi e Melino, che certificano un parziale di 13 a 2 ormai garanzia di un successo che, forse, diventa troppo ampio nello scarto finale (altra tripla di Buriani a partita finita) e lascia a Cesena il grande rammarico di non averla potuta giocare ad armi pari.

BASKET CLUB RUSSI – PALLACANESTRO BUDRIO 54 – 64

(21-12; 32-25; 44-42)

Russi: Morigi 15, Tagliaferri, Piani 7, Cortini 8, Vistoli 7, Goi 4, Porcellini 8, Cirillo, Pambianco 5, Barba, Rosti. All. Tesei.

Budrio: Curti 16, Zambon 15, Fornasari 11, Tugnoli 9, Pirazzoli 9, Vacchi 3, Billi 1, Magnolfi, Tinti, Giordani. All. Simoncioni.

In una partita nervosa, spigolosa, con molti fischi arbitrali, il Basket Russi soffre la fisicità di Budrio, brava a rientrare in partita dal -12 di metà secondo quarto. Dopo l’equilibrio della parte centrale della partita, Budrio, nell’ultima frazione, segna più del doppio dei punti dei padroni di casa, nervosi più che mai e sono bravi gli emiliani a vincere meritatamente la partita.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI281614211781003+175
GRIFO IMOLA24161241113965+148
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA221611512461116+130
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA22151141077976+101
SELENE S. AGATA201610612091112+97
RICCIONE201510511651089+76
STEFY BOLOGNA18169711581125+33
BASKET CLUB RUSSI18169710971078+19
PALL. BUDRIO14167910951109-14
CESENA BASKET 200514167910571079-22
PIANORO14167911341186-52
STELLA RIMINI121661010751133-58
VILLANOVA TIGERS121661010641187-123
INTERNATIONAL IMOLA81641210921188-96
BASKET VILLAGE GRANAROLO6163139841140-156
PGS WELCOME BOLOGNA2161159951253-258

Promozione, Medicina doma Castel San Pietro. Girone D, il Navile sconfigge l’Omega

PROMOZIONE 15° Giornata

GIRONE A

VICO BASKET – IRA TENAX BASKET CORTEMAGGIORE 48 – 66

PALL. FULGORATI – DUCALE MAGIK 72 – 52

(15-11; 34-22; 46-38)

Fidenza: Baratta 4, Canali 13, Giraud 11, Molinari 14, D’Esposito, Lettieri, Iacomino 12, Besagni, Marletta 8, Gelmini 4, Cabrini 4, Longhi 2. All. Giacobbi.

Ducale Parma: Illari 8, Allodi 5, Pergetti, Verti 6, Lannutti 8, Resurreccion 5, Ferrari 8, Tinelli 2, Romanelli 8, Asta G., Asta S. 2. All. Padovani.

PLANET BASKET – SCUOLA BASKET CAVRIAGO 50 – 43

CUS PARMA – POLISPORTIVA BIBBIANESE 78 – 57

SAMPOLESE BK – POLISPORTIVA CASTELLANA 65 – 41

S.ILARIO BASKETVOLLEY – BASKET OGLIO PO 77 – 62

RECUPERO

S. ILARIO – DUCALE 63 – 44

CLASSIFICA

Cus Parma*, Fulgorati Fidenza* 20; Sampolese*, Planet Parma 18; Virtus Pontedellolio, Ira Tenax Cortemaggiore 16; Ducale Parma 14; S.Ilario d’Enza* 12; Castellana Castelsangiovanni, Scuola Basket Cavriago 10; Guna Oglio Po*, Vico Parma** 8; Bibbianese* 4.

GIRONE B

SBM BASKETBALL – GELSO 65 – 45  

(16-14; 28-27; 52-39)

SBM Modena: Ferrari 6, Monari 3, Tagliazucchi 16, Benati 2, Asperti 12, Fantinati 6, Mengozzi 5, Kashin 7, Ullo 2, Barbieri 2, Manfredini 2, Sarhani 2. All. Gatti.

Gelso Reggio: Ferretti 8, Cervi 15, Bigi 4, Panciroli 3, Vaiani 3, Ferrarini 2, Bizzocchi 1, Chiesi 3, Negri, Cassano 6, Pedrazzi. All. Iotti.

Pronostico rispettato alle Ferraris. L’SBM ritorna alla vittoria regolando il Gelso al termine di una gara, iniziata con ancora nella testa la pesante sconfitta contro Reggiolo e, poi, finalmente dominata nel finale. Inizio promettente con il vantaggio interno per 9-3, che lasciava presagire una goleada degli uomini di Gatti, poi, il passaggio alla zona del Gelso stoppava l’attacco modenese che, per tutto il primo tempo, era quasi solo Tagliazucchi, 14 per lui alla pausa, mentre il Gelso viveva dei canestri di Cervi. Il terzo quarto, però, presentava il conto ai reggiani che, in debito d’ossigeno, si consegnavano alla difesa modenese che recuperava diversi palloni trasformati da Ferrari e Fantinati. Il quarto finale serviva solo a fissare il punteggio, con le conclusioni di Kashin e Asperti e i primi 2 punti del campionato di Manfredini.

AQUILE PALL. GUALTIERI – I GIGANTI DI MODENA 50 – 85

BASKET CAMPAGNOLA E. – BASKET JOLLY 86 – 78

(12-22; 39-43; 70-62)

Campagnola Emilia: Valli 2, S. Torreggiani 9, Delbue ne, R. Piuca 11, Gelosini 11, Soccetti, F. Piuca 22, Carnevali ne, M. Rustichelli 19, Ligabue 10, Sacchi 2. All. Carpi.

Jolly Reggio: La Rocca 12, Fontanelli 8, Foroni ne, Manini 19, Vologni, Iori 8, Zannini 12, A. Spaggiari ne, M. Spaggiari 14, Caldarola ne, Damiani 5. All. Bartoli.

I primi minuti del match sono di sostanziale equilibrio tra le due compagini, con Gelosini, Ligabue e F. Piuca a segnare per i padroni di casa. A fine quarto, però, gli ospiti approfittano delle maglie larghe di Campagnola in difesa per allungare fino al +10 alla prima pausa. I padroni di casa iniziano a serrare le fila in difesa, mentre in attacco M. Rustichelli, ben coadiuvato da R. Piuca ed S. Torreggiani riescono a ridurre il divario alla pausa lunga a sole quattro lunghezze. Al rientro in campo la Radio Bruno riesce a migliorare ulteriormente la buona prestazione del secondo quarto, andando ripetutamente a segno con F. Piuca, M. Rustichelli, R. Piuca e Valli, e riuscendo ad allungare a +8 a 10’ dal termine del match. L’ultima frazione è un quarto a polveri bagnate, dove il punteggio viene spesso smosso a suon di tiri liberi, mentre per Campagnola F. Piuca persiste imperterrito dal campo a realizzare. Il parziali della frazione si chiude così in perfetta parità, consegnando il match ai padroni di casa per 86-78.

PALL. GUASTALLA – CUS MO.RE 62 – 71

NUOVA PSA MODENA – POL. IWONS 29 – 74

UNIONE SPORTIVA AQUILA – MABO BASKET 84 – 80

PALL. REGGIOLO – GAZZE CANOSSA 65 – 53

RECUPERO

SBM – REGGIOLO 46 – 86

(17-17; 34-46; 38-63)

S.B. Modena: Ferrari 2, Monari 8, Tagliazucchi 11, Benati 6, Asperti 5, Fantinati, Kashin 12, Mengozzi 1, Barbieri, Ullo 1, Manfredini, Sarhani. All. Gatti.

Reggiolo: Mattioli 7, Caramaschi 9, Setti, Farioli 20, Casu 22, Vezzani 3, Galeotti 1, Fassinou 4, Sereni 2, Ancellotti 4, Bagni 10, Arletti 4. All. Bosi.

RECUPERO

MABO – GUASTALLA 71 – 63

CLASSIFICA

Reggiolo, I Giganti di Modena, Cus MO.RE. 24; SBM Modena 22; Jolly Reggio, Gazze Canossa 18; Mabo Pomponesco 16; Campagnola Emilia* 14; Aquila Luzzara, Iwons Albinea*, Guastalla 12; Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

GALLO BASKET – GHEPARD BASKET 56 – 69

(18-24; 33-37; 50-51)

Gallo: Corbucci 13, Arisaldi 2, Buzzolani 10, Degli Esposti, Ramponi N., Da Bellonio 9, Garuti, Calzolari, Di Biase, Tartari 8, Cara 11, Ramponi P. 3. All. Cataldo.

Ghepard: Innamorati, Sanmarchi 9, Grillini 29, Aldieri, Ferri 10, Rizzardi 11, Dall’Asta 2, Sanguettoli, Rossi PierLudovico 2, Romagnoli 6. All. Rossi “Pigi”.

LIONS BASKET – PGS IMA 61 – 81

(19-23; 30-41; 51-65)

Lions Cento: Fiocchi, Gallerani, Nannetti, Bonazzi 3, Borghi 6, Cristofori 13, Bonzagni 2, Guaraldi 9, Guidi 10, Guidetti, Passarini 8, Ansaloni 10. All. Alberghini

Pgs Ima: Demetri 9, Montedoro, Vallerin, Cristiani, Cocchi 9, Martelli 8, Sorghini 6, Natalini 3, Lugli 29, Asciano 5, Tinti 10, Balducci 2. All. Salvarezza.

VIS 2008 – PALLACANESTRO SANGIORGIO 74 – 75

(24-19; 39-49; 47-65)

Vis Ferrara: Tuccillo 2, Corsato 11, Forcellini 7, Vaianella 12, Tralli 19, Baraldi, Bottoni 9, Boarini, Gnani 5, Bereziartua 9. All. Cigarini.

San Giorgio di Piano: Rosati 18, Solmi 13, Baldazzi 11, Tolomelli 11, Argenti 8, Neretti 5, Giunchedi 4, Morando 3, Savic 2, Grassi, Magliaro. All. Gemelli.

SPARTANS FERRARA BASKET – PALL. TEAM MEDOLLA 58 – 71

(16-17; 32-37; 42-54)

Spartans Ferrara: Bichi, Dell’Uomo 7, Merlo, Ferrarini 10, Terzi 7, Del Principe 2, Zanolli 14, Marzola 3, Roversi 11, Traore 4. All. Ciliberti.

Medolla: Baccarani 11, Galeotti R. 19, Galeotti F. 16, Barbieri 8, Cresta 9, Nicolini 2, Ceretti 4, Marchetti, Guarnieri 2, Balboni. All. Sacchetti.

C.U.S. FERRARA BASKET – BIANCONERIBA 68 – 78

(20-24; 36-42; 57-64)

Cus Ferrara: Battaglia, Maggini 2, Otuedon ne, Fogli 4, Danieli 7, Alassio 23, Gulotta 14, Mezzadri, Nativi ne, Bellinazzi 10, Barcaro 6, Galliera 2. All. Bani.

Baricella: Gamberini 4, Barbieri, Ballarin 6, Frazzoni 15, Sitta 10, Pedrielli 13, Villani 2, Ricci 19, Oretti, Donati 3, Minozzi 6. All. Calandriello.

PALL. FORTITUDO – DIABLOS BK 64 – 57

(16-8; 24-20; 47-40)

Crevalcore: Cremonini 16, Simoni 13, Morselli 10, Govoni F. 8, Acciarri 6, Terzi 5, Candini 3, Guido 3, Filippetti, Forni, Lelli, Pederzini. All. Gobbo.

Sant’Agata Bolognese: De Martini 27, Angelini 9, Achilli 8, Gamberini 7, Belosi 4, Bruni 2, Abbottoni, Verdoliva, Almeoni, Machi, Scagliarini. All. Serra.

CLASSIFICA

San Giorgio di Piano, PGS Ima Bologna 22; Bianconeriba Baricella, Medolla, Ghepard Bologna* 20; Lions Cento, Vis 2008 Ferrara* 14; Spartans Ferrara, Diablos Sant’Agata Bolognese* 12; Cus Ferrara 10; Gallo, Fortitudo Crevalcore* 4; 4 Torri Ferrara 2.

GIRONE D

NAVILE BASKET – OMEGA BASKET 68 – 67

(27-13; 38-35; 58-51)

Navile: Maccaferri 14, Romagnoli 12, Boccardo 10, Landuzzi 10, Mazzoli 9, D’Emilio 5, Chiapparini 5, Pasquali 3, Bonvicini, Lazzari, Credi, Polo. All. Corticelli.

Omega: De Pascale 20, Saccà 12, Sterpi 11, Twun 10, Morales 6, Bolelli 3, Bianchini 2, Fenderico, Coccaro, Palad, D’Angelo. All. Nannoni.

Grande vittoria per il Navile che, dopo una partita soffertissima e molto intensa, ha ragione dell’Omega, diretta concorrente in classifica. I biancorossi giocano un match gagliardo, intenso, da playoff, trovando un contributo da tutti i giocatori scesi in campo e nell’ultima azione difensiva sono magistrali nel negare agli ospiti il canestro della vittoria.

Cronaca: quintetto Navile con D’Emilio, Pasquali, Credi, Landuzzi e Mazzoli, mentre Coach Nannoni schiera Bianchini, De Pascale, Sterpi, Saccà e Morales. La partita inizia con uno scontro fortuito tra Morales e Credi, con l’ala del Navile che, pur sentendo la botta, rimane in campo. Il primo canestro è firmato Mazzoli, su ottimo assist di Pasquali, al quale replica Saccà, 2-2. Ancora Mazzoli dalla media va a segno, Pasquali con un libero fa 5-2, Sterpi dalla media ricuce. E’ il momento di Landuzzi, che segna una tripla e un semigancio in sospensione, per il 10-4 del Navile. L’Omega si tiene a galla con i liberi di Sterpi e De Pascale, ma dall’altra parte il Navile è scatenato, arriva un 2/2 ai liberi di Pasquali e altri 5 punti da un sensazionale Landuzzi che, oltre a una difesa magistrale su Saccà (tenuto a 2 canestri totali dal campo, parzialmente mitigati dall’8/9 in lunetta), arriva in doppia cifra dopo soli 7′. Il canestro in contropiede di Maccaferri vale il 19-8, Romagnoli. con un libero. aumenta il vantaggio, mentre dall’altra parte si segnalano un libero e un canestro dell’esordiente Fenderico proveniente dagli Stars e un libero di Bolelli. Chiapparini da sotto e D’Emilio in entrata doppiano l’Omega sul 24-12; Saccà realizza un libero e nell’ultima azione il Navile sbaglia, ma il rimbalzo carambola nelle mani di Maccaferri appostato sull’arco che, proprio sul suono della sirena, sgancia la tripla che si insacca, per il 27-13 locale dopo 10′. L’Omega è tramortita, ma è formata da giocatori che hanno militato in categorie molto superiori non a caso, tutti si aspettano una reazione nel secondo quarto che, infatti, arriva: cominciano Twun e Sterpi con 4 punti, ai quali replicano Boccardo con un libero e ancora D’Emilio, ma 5 punti di Saccà e due liberi di Bolelli riavvicinano l’Omega a -6, 30-24. Boccardo trova una gran tripla, 33-24, ma il Navile soffre l’energia di Twun, bravo a guidare i compagni ad alzare l’intensità e in attacco a trovare 6 punti importanti. Il Navile si affida a Lorenzo Boccardo che, dopo la tripla, trova altri 5 punti che portano a 38 il totale del Navile, mentre l’Omega trova un libero da De Pascale e il primo canestro di Morales. Si va all’intervallo lungo sul 38-35, con De Pascale che si vede sputare dal ferro la tripla del pareggio proprio sulla sirena. Morales comincia il terzo quarto trovando un canestro in avvicinamento, ma per il Navile replica Romagnoli, 40-37. De Pascale realizza una gran tripla per pareggiare a quota 40, ma la sua prodezza viene subito annullata da un gioco da 3 punti di Mazzoli e da un contropiede di Maccaferri: 45-40 Navile. D’Emilio, con un libero, regala il +6 al Navile, vantaggio dimezzato da un’altra tripla di De Pascale, 46-43. Ora gli ospiti sono a zona 3-2, trovano un altro canestro dallo stesso De Pascale (17 punti per lui nella seconda metà di gara, dopo che la magistrale difesa di Pasquali l’aveva tenuto quasi a secco nel primo tempo), ma Romagnoli punisce la difesa ospite con la tripla, 49-45. Ancora Maccaferri, scatenato, trova un canestro e un 1/2 ai liberi, 52-45, però De Pascale, con il decimo punto consecutivo, tiene l’Omega attaccata al match, 52-47. Altri 4 punti di Maccaferri portano a 56 il Navile, Sterpi e Twun a 51 lo score dell’Omega, quando si entra negli ultimi secondi del terzo periodo. Qui Chiapparini fa una magia, controlla una palla ostica e sulla sirena, in gancio cadendo all’indietro, insacca un canestro incredibile che vale il 58-51. Il Capitano biancorosso firma il +8 con un libero, ma ancora De Pascale, con la tripla, riavvicina l’Omega, 59-55. La partita è davvero intensa, i contatti sotto canestro sono tremendi, si sgomita tanto per prendere posizione in area, nessuno si tira indietro. De Pascale con 2 liberi e Morales realizzano il break di 0-8 con il quale l’Omega pareggia a quota 59, quando si entra negli ultimi 4′. Romagnoli, in entrata, per il 61-59; la difesa del Navile lavora benissimo e ancora il bomber biancorosso si procura un fallo, realizzando i 2 tiri liberi, 63-59. Saccà replica con un 2/2 dalla linea della carità; ancora Romagnoli, con il floater, riporta a +4 il Navile. Altro 2/2 ai liberi di Saccà, errore Navile, errore Omega, rimbalzo Navile e in transizione Mazzoli appoggia il layup del 67-63 a 1’30” dalla fine. Altra magistrale difesa del Navile, fallo su Mazzoli e a 1’01” coach Nannoni chiama timeout prima dei liberi del centro biancorosso. Purtroppo, dopo una partita immensa, “Mazzo” fa 0/2 ai liberi e nell’azione successiva commette fallo su Sterpi che tirava da 3 punti, a 45″ dalla fine. L’ala in maglia Omega con freddezza segna tutti e 3 i liberi, 67-66, attacco Navile non positivo e a -13″ De Pascale subisce fallo da Romagnoli: altri due liberi: dentro il primo, fuori il secondo, a rimbalzo fallo su Boccardo, stavolta i liberi sono per il Navile sul punteggio di parità a quota 67. “Lollo” segna freddamente il primo libero, il secondo balla sul ferro ed esce e a rimbalzo la palla viene toccata per ultima da un giocatore del Navile; rimessa Omega con 9″ da giocare. Gli ospiti chiamano timeout per organizzare l’ultimo attacco, la palla va a Saccà in punta, entrata, la difesa del Navile si chiude perfettamente, tiro a centro area che va corto, secondo tocco, ma ancora corto, la palla schizza via e il tempo finisce, 68-67 Navile!

PGS BELLARIA – HORNETS BASKET 49 – 73

(12-16; 28-35; 37-48)

Pgs Bellaria: Menna 14, Fae 1, Sudano, Ottani 15, Scarenzi 6, Foresti, Bulgarelli 6, Chili, Giorgio 3, Furlanetto 4. All. Benini.

Hornets: Zambelli 15, Nannetti 14, De Leo 9, Genovese 8, Orlando 8, Lambertini 6, Ascari 6, Brina 5, Fabulli 2, Gadani, Jelich. All. Rocco di Torrepadula.

VANINI – MONTEVENERE 2003 66 – 65

(17-20; 36-37; 53-53)

Horizon: Sebastianutti 21, Distefano 9, Turrini, Pasquali 6, Baiesi 11, Degli Esposti D., Nasi 2, Cola 4, Caverzan 7, Maldini 1, Varotto S. 2, Grippo 3. All Muscò.

Montevenere: Campeggi 10, Gironi, Cruzat Ja. 2, Testoni ne, Guerrato 13, Cruzat Je., Venturini 3, Fiorentini 24, Pedron 2, Cavana 1, Zapparoli 16, Maresi 4. All Orefice.

CSI SASSO MARCONI – S. MAMOLO BASKET 66 – 87

(13-19; 27-47; 52-69)

CSI Sasso Marconi: Labanti 12, Baschieri, Davalli 2, Bitelli 25, Previati, Versura, Perrina, Vanzini 12, Palmieri 2, Borsari 1, Vinerba 10, Zerbini 2. All. Bulgarelli.

San Mamolo: Trotta ne, Rebeggiani, Mengoli 14, Omodei, Guidetti 9, Tazzara 19, Quadri S. 4, Bartolini 2, Albertazzi 6, Quadri A. 5, Ceccolini 23, Carioli 5. All. Nannetti.

CENTRO MB ARCOVEGGIO – POL. PONTEVECCHIO 45 – 58

(9-16; 26-32; 39-49)

CMA: Cavallone ne, Cilloni, Scalone ne, Forcione 6, Siena 5, Filippini 1, Venturi 8, Benfenati, Caffagna 5, Ferroni Battaglia 20, Baraldi. All. Masetti.

Pontevecchio: Di Noto 13, Ricci 7, Venturi 10, Gualandi 4, Scalorbi, Mansutti 3, Poluzzi 2, Olimbo 6, Mazzacurati 6, Angeletti 2, De Rosa 2, Grilli 3. All. Bonfiglioli.

P.G.S. CORTICELLA – STARS BASKET 74 – 66

(14-17; 39-30; 62-49)

Pgs Corticella: Albazzi 9, Valgimigli, Tonelli 11, Tolomelli, Fiorentini 14, Candini 4, Mainardi 3, Ardizzoni 24, Puzzo 5, Marcheselli 4, Bartolini, Brighenti. All. Lorenzoni.

Stars: Molise 6, Venturi 10, Somma 3, Barbieri 8, Pomentale 1, Musolesi 9, Ostapyuk 8, Branchini 7, Stanghellini, Pistacchio 3, Benfenati 6, Raffaelli 5. All. Piccolo.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 28; Hornets Bologna 22; Navile Bologna 18; C.M.B. Arcoveggio*, Omega Bologna*, Montevenere Bologna, Horizon Bologna 16; Anzola, Stars Bologna 12; PGS Bellaria Bologna 8; PGS Corticella Bologna, Pontevecchio Bologna 6; CSI Sasso Marconi 2.

GIRONE E

PARTY & SPORT – IN FIERI 41 – 62

(7-16; 19-29; 26-40)

P&S Ozzano: Carelli Mar., Carelli Mat., Fabbri 4, Marcato, Tagliati 3, Avallone 12, Zerbini 3, Lazzari 1, Migliori 4, Passatempi 6, Bertarelli, Dozza 8. All. Simeone.

In Fieri San Lazzaro: Magni 4, Tradii 5, Venturoli 10, Lollini 9, Zanaroli, Fornasari 2, Fiordalisi 7, Bosi, Minoccheri 2, Bacocco 23. All. Guidetti.

MEDICINA BASKET 2007 – PALL CASTEL S.P.T. 2010 67 – 64

(9-13; 21-30; 45-51)

Medicina 2007: Vignudelli 11, Soldi 9, Martelli 20, Lenzarini, Castellari, Trippa 13, Magli 4, Buscaroli, Pazzaglia, Miceli 10, Dall’Olio, Impastato. All. Pasquali.

Castel San Pietro 2010: Cavina 9, Zuffa 8, Creti T. 18, Poltrelli 3, Mondanelli 15, Cenni 5, Curti, Zaniboni 4, Righi 2, Landini, Trivisonno, Dal Pozzo. All. Creti A.

BASKET PROJECT – 289 ACADEMY 86 – 50

(21-7; 44-21; 69-30)

Faenza: Ragazzi 18, Troni 14, Picone 13, Morsiani 10, Fabbri 9, Santo 8, Pantani 5, Anghileanu 4, Ndiaye 2, Turchiarolo 2, Albonetti 1, Dal Monte. All. Morigi.

Budrio: Zinzi 4, Grilli S. 5, La Forgia 7, Grilli A. 2, Natali 7, Semilia 5, Sarti 10, Gherardi 6, Palladino 2, Draghetti 2. All. Baraldi.

BASKET A. GARDINI 2001 – POL. VIRTUS CASTENASO 54 – 69

(13-26; 29-44; 47-59)

Fusignano: Lugaresi 11, Montanari 8, Babini, Scardovi 7, Dalla Malva 13, Melandri 4, Berardinelli, Nigro, Bertazzoli 4, Pelliccia 4, Bucchi. All. Ortasi.

Castenaso: Fiusco 6, Fiolo, Magagnoli 12, Lombardo L., Tonelli 9, Lombardo N. 9, Bernardoni 2, Brusa, Bedosti 11, Consolo 10, Urzino, Orsini 10. All. Pizzi.

MASSA BASKET 2010 – POL. DIL. FARO 79 – 57

(12-18; 34-34; 57-46)

Massa Lombarda: Ugulini L. 20, Montanari 14, Orselli, Ugulini V. 3, Berardi L. 7, Brignani 4, Asioli M. 11, Pinardi 7, Rivola 7, Asioli G.M., Linguerri 2, Spadoni 4. All. Landi.

Consandolo: Baldi 4, Pasetti 2, Taglioli, Cesari, Dalpozzo, Fuschini 2, Bonora 7, Federici 2, Nicoletti 20, Zanetti 10, Checcoli 10. All. Santoro.

Il Massa Basket 2010 conferma il suo buon momento di forma superando con autorevolezza il Faro e conquistando la nona vittoria della stagione; i ragazzi di coach Luca Landi cercano una buona partenza, ma c’è imprecisione al tiro, mentre gli ospiti invece finalizzano due conclusioni con Nicoletti e si ritrovano sopra 5-0. Berardi L. sblocca finalmente il punteggio per Massa, ma il Faro continua a sfruttare la fisicità dei propri giocatori e a segnare con continuità con le bombe di Zanetti e Checcoli. L’ingresso di Montanari dà vivacità e punti importanti ai ravennati, ma alla prima sirena il punteggio recita ancora 12-18. Si ritorna in campo e Massa cerca di stringere sempre di più le maglie difensive, ma la vera svolta si ha in attacco: prima sale in cattedra la fantasia di Rivola, che libera perfettamente Pinardi per uno splendido canestro da tre, poi il capitano Asioli M. si costruisce in proprio un bottino di 7 punti a fila, che permette ai locali di raggiungere e superare gli estensi. Tuttavia si va all’intervallo lungo sul 34 pari, con entrambe le squadre che stanno disputando una bella partita. Si riparte ed è ancora Consandolo a trovare un break di 5-0 che, però, da il via al capolavoro massese. La squadra locale sigilla l’area difensiva con i pivot Linguerri e Brignani, insuperabili nel chiudere ogni varco agli ospiti, mentre in attacco funziona a meraviglia l’intesa tra i fratelli Ugulini, ma ora è tutta la squadra che gioca con una marcia in più. Il Faro accusa il colpo e si ritrova a fine terzo quarto a -11 e dopo pochi minuti dell’ultimo periodo addirittura a -20, sotto i colpi di un Massa in piena fiducia che oramai segna da ogni posizione del campo. Negli ultimi minuti i padroni di casa controllano avversari e risultato, chiudendo la partita sul 79 a 57 e ricevendo gli applausi del folto pubblico locale accorso a sostenere i ragazzi.

TATANKA BALONCESTO IMOLA – SALUS PALL. BOLOGNA 48 – 54

(12-17; 25-26; 32-37)

Tatanka Imola: Ciampone 5, Pederzoli 6, Giudici 9, Poggi, Selva 4, Costantino 10, La Ferla ne, Franceschelli 4, Castagnetti 5, Simoni, Marrobio 5. All. Munzio.

Salus: Arletti 3, Grilli 5, Tabellini, Nanni 8, Grassi 16, Chirco 6, Stignani, Zucca 12, Cocchi, Dallacasa 4. All. Nieddu.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 24; Medicina 2007 22; Giallonero Imola 20; Massa 2010 18; Project Faenza 16; Faro Argenta, Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 14; Salus Bologna 12; Virtus Castenaso 10; Gardini Fusignano* 8; In Fieri San Lazzaro* 6; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

LIVIO NERI – FADAMAT BASKET 54 – 70

Fadamat Rimini: Cardinali 23, Ferrini 12, Serpieri 11, Stabile 8, Magnani 6, Zaghini 5, Del Fabbro 4, Guglielmi 1, Muccioli, Missiroli, Borello, Toni. All. Podeschi.

BASKET 2000 SAN MARINO – FISIOKINETIC 69 – 51

(12-14; 34-21; 60-31)

BK 2000 San Marino: Liberti Lo. 19, Botteghi 8, Bombini 7, Fiorani 7, Giovannini 6, Pasolini 6, Giancecchi 6, Lioi 4, Campajola 4, Liberti Leo 2, Zaffarani. All. Morri.

Coriano: Ceccolini 8, Puzalkov 8, Ortenzi 7, Bigini 6, Casadei 6, Chistè M. 5, Thiam 4, Pirani 4, Bigini 3, Zavatta, Buscherini, Martinucci. All. Chistè C.

LIBERTAS GREEN BK FORLI’ – PIRATES 87 – 31

(17-14; 31-25; 63-29)

Lib. Green Forlì: Galeotti 13, Brunetti N. 13, Ruscelli 12, Panzavolta 10, Bessan 8, Vadi 7, Gavelli 6, Fossi 6, Brunetti J. 5, Gnini 4, Graziani 3. All. Laghi.

Misano: Arduini 11, Ferri L. 8, Bordini 6, Ferri A. 6, Cupparoni, Migani, Cevoli, Del Prete, Sabattini, Gobbi, Praturlon. All. Chiadini.

AICS JUNIOR BK – SPORTING CLUB CATTOLICA 68 – 42

(18-11; 34-21; 56-25)

Aics Forlì: Perugini, Naldi 3, Zanotti 4, Scozzoli, Liverani 13, Imperadori 15, Guaglione 5, Ruffilli 5, Rossi 8, Mariani 4, Russo 9, Guerzoni 2. All. Sanzani.

S.C. Cattolica: D’Orazio 7, Crugnale 2, Ugolini 2, Cavazzini, Adanti 8, Giorgi 6, Cavoli 13, Ciandrini, Massanelli, Siracusa 2, Simoncini Fuzzi, Bacoli 2. All. Cotignoli.

SAN PATRIGNANO – TIGERS BASKET 2014 72 – 56

(18-4; 37-20; 63-31)

San Patrignano: Bologna 27, Romboli 19, Pesarini 14, Taddei 3, Randazzo 3, Baldassarri 2, Panzeri 2, Romano 2, Fornasier, Lissandron, Mirabile, Persici. All. Gregori.

Tigers Forlì: Pedrizzi 4, Valgimigli 9, Biondi 3, Ruffilli 2, Plachesi 7, Boi 9, Poggi 2, Bergantini 4, Valpiani, Chezzi 4, Asani 10, Dall’Agata 2. All. Lapenta.

ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI – EAGLES 83 – 66

(21-16; 49-33; 67-52)

Forlimpopoli: Mambelli, Berlati, Gasperini F. 17, Spisni 13, Attanasio 11, Bourkadi 2, Maltoni ne, Alberti 3, Gasperini A. 4, Quercioli 7, Marzolini 26. All. Grilli.

Morciano: Bacchini 24, Tagliaferri 17, Morelli 8, Tontini 6, Ricci 5, Guastafierro 4, Cevoli 2, Rossi. All. Villa.

CLASSIFICA

BK 2000 San Marino, Aics Forlì*, Fadamat Rimini* 20; Cral Mattei Ravenna, Libertas Green Forlì*, Artusiana Forlimpopoli** 18; Livio Neri Cesena 14; Eagles Morciano 10; Fisiokinetic Coriano, S.C. Cattolica, San Patrignano 8; Tigers Forlì*, Pirates Misano 6.

1 2 3 4 87