Category Archives: Regionali

C.S. – La Grifo pensa alla C Silver e prende Ricci e Bush

E’ Mattia Ricci il primo tassello della Grifo Imola 2020-21. Mattia classe 95 una carriera tutta nel Gaetano Scirea Bertinoro in C Gold, tranne un anno (17-18) in cima al Titano sempre in C gold è una guardia-ala con spiccate doti offensive. In carriera infatti viaggia ad una media prossima ai 10 punti con un high score di 28 contro la Ghepard nel 2015.

Thomas Bush, centro classe 1999, è il secondo acquisto della Grifo 2020-21. Alla terza stagione senior dopo le esperienza a Luzzara (promozione) e PGS Welcome in D lo scorso anno, in cui ha viaggiato a quasi 12 punti a partita, risultando il miglior marcatore della sua squadra. 

C.S. – Montecchio si rilancia. Serie D: Cesario torna a Budrio

Dopo la stagione passata in prestito alla Pallacanestro Castenaso, in Serie C Silver, Budrio annuncia il ritorno a casa dell’enfant prodige Fabio Cesario. La guardia/ala classe ’99, si era messo in luce nella stagione 2017/2018 quando mise a segno contro Granarolo la bellezza di 43 punti, concludendo poi l’annata con una media di 9,2 p.p..

L’Arena Basket Montecchio ripartirà da alcune certezze e capisaldi. Il capo allenatore Cavalieri, il DS Valenti ed il Presidente Andreoni stanno lavorando nella composizione della squadra partecipante al prossimo campionato regionale di C Gold. Confermata la partecipazione e valutato con attenzione il budget preliminare, viene mantenuta e valorizzata la filosofia societaria che prevede di privilegiare giocatori del territorio. Si riparte con un nuovo progetto di ampio respiro che avrà come primo obiettivo il tranquillo raggiungimento della salvezza in un campionato che si preannuncia interessante e con parecchie compagini di livello superiore.

Il capo allenatore Cavalieri ed il DS Valenti stanno plasmando un roster competitivo ma senza dare troppo peso a valutazioni e tabellini dei singoli. Il focus prioritario è quello di creare una amalgama perfetta fra i giocatori in modo da avere un gruppo coeso e voglioso di riscatto da una stagione, seppur interrotta prematuramente, che vedeva la squadra della Val D’Enza in evidente difficoltà. Arrivano, quindi, ufficiali, le conferme di rinnovo per la prossima stagione per il centro Negri (quinta stagione per lui a Montecchio), il play Vecchi (tre stagioni consecutive) ed il lungo Lusetti (seconda stagione per lui).

Ai saluti Trobbiani, Amadio e D’Amore a cui va il sincero ringraziamento della società;  si stanno valutando alcune figure, giovani e più esperti, per gli spot di guardia, secondo play e realizzatore.

C.S. – Il giovane pivot Tidey approda al Basket 2000

Primo movimento in entrata per la Bmr Basket 2000. In bianco-rosso-blu arriva il centro italo-australiano Tyrrel Tidey nato a Sidney il 22 agosto 1999, 205 cm d’altezza, il nuovo arrivato vanta trascorsi a livello giovanile nella Fortitudo Bologna e nella PSA Modena, per poi approdare alla Vis Ferrara dove ha giocato sia in DNG che in C Silver. Sul finire della scorsa stagione è approdato al Basket Lugo, senza però riuscire a debuttare a causa del Covid-19.

C.S – A Lugo si riparte con coach Tumidei

Arriva nella giornata odierna l’importante annuncio da parte della società lughese. Registriamo le prime parole di Tumidei, nuovo coach biancoverde, che esordisce: “la forte motivazione trasferitami dal Presidente Giovannini e l’importanza che Lugo, con la sua tradizione, rappresenta nel mondo del basket hanno fatto sì che  non abbia avuto esitazioni nel cedere all’invito a sedermi sulla panchina degli Aviators

Il primo contatto è avvenuto infatti pochissimi giorni fa e così il neo allenatore biancoverde continua: “gli obiettivi posti rappresentano inoltre un ulteriore passo in avanti per la mia carriera, parto motivatissimo per questa nuova esperienza che porterà importanti traguardi da raggiungere”.

Ricordiamo che per Tumedei si tratta in realtà di un ritorno in quanto fu “assistente” di Ortasi e Galetti poi nella stagione 2014/2015.

La società comunica quindi il nuovo arrivo a Lugo precisando che si lavorerà con una prospettiva sul medio-lungo termine e considerate anche le condizioni estremamente incerte, legate all’emergenza sanitaria, ci limitiamo a un contratto che possa prevedere una estensione.

C.S. – Serie D, Poluzzi e Bastia tornano, dopo un anno, a Vignola

La A.S.D. Scuola Pallacanestro Vignola comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione sportiva 2020/2021 con i giocatori Lorenzo Poluzzi e Matteo Bastia, entrambi in uscita dal Basket Voltone Monte San Pietro; per entrambi si tratta di un ritorno in SPV, in quanto hanno vestito la casacca giallo-nera nel 2018/2019 e, dopo la mancata riconferma l’anno scorso, tornano in città ancora più carichi e motivati per far fare il definitivo salto di qualità alla compagine di coach Sergio Smerieri.

Per entrambi la chiamata del Team Manager De Martini arriva un po’ a sorpresa, ma la voglia di tornare a far parte di un ambiente come quello vignolese è troppa ed il SI’ è stato praticamente immediato. Nell’ultima esperienza in terra modenese entrambi tirarono con quasi il 50% da 2 punti, e Poluzzi fu miglior “assist-man” della squadra con 77 servizi ai compagni in 29 presenze. Coach Smerieri contento della voglia e determinazione da parte di entrambi di far parte nella nuova Serie D, mentre il Team Manager De Martini sottolinea l’importanza di questo doppio rientro, che porta energia e versatilità all’interno del terreno di gioco.

C.S. – Casadei prende un periodo di pausa e saluta Lugo

Ciao ragazzi, dopo lunghe riflessioni ho deciso di prendere un periodo di pausa per dedicarmi al lavoro ed alla famiglia

Queste le parole di Marcello Casadei che comunica la sua sofferta decisione presa in accordo con la società lughese.

Continua il coach forlivese: “ci tengo a ringraziare Rossi e Galetti perché tre anni fa in mezz’ora mi hanno tirato a bordo, Luciano Giovannini che è stato il presidente perfetto, sempre presente e nello stesso tempo rispettoso dei ruoli ed i miei ragazzi…tutti!! Ringrazio inoltre Gabriele, Federico, Mauri, Pietro e Ricky, staff di amici oltre che, non perché lo dico io, veramente capaci. Aki per le chiacchierate sempre preziose, Giovanni per i consigli, Frank e Cris per le risate e la compagnia e via via tutti quelli che fanno parte della famiglia Aviators, i ragazzini delle giovanili che ho allenato insieme a Renzo“.

Molto rammarico da parte della società per questa decisione di Marcello Casadei al quale va rivolto un grande ringraziamento per l’importante contributo che in questi tre anni di collaborazione ha fornito all’intero movimento del basket di Lugo. Marcello è stato prima assistente di coach Galetti nei due anni di serie B curando contemporaneamente anche lo sviluppo del settore giovanile. Successivamente, in un anno un po’ complicato, si è caricato della responsabilità della prima squadra in serie C Gold dimostrandosi per impegno e competenza sempre all’altezza del compito sia per le doti tecniche che per quelle umane. Distinguendosi inoltre per l’attaccamento dimostrato al progetto Aviators, lascia senza dubbio un importante impronta nella storia della società lughese.

C.S. – C Gold, Alessio Tugnoli rinforza la Virtus Medicina

Alessio Tugnoli entra a far parte del roster della Virtus Medicina. Play, classe 1994, proveniente da Soresina (serie B Girone B, 7 punti di media in circa 28′), è giocatore di grande talento ed esperienza che sicuramente darà un grande contributo in questo avvincente finale di stagione dove vogliamo conquistare un importantissimo quanto storico play off.

Alessio, già da alcuni giorni a disposizione di coach Curti, è giocatore anche di grande temperamento e agonismo, tutte doti che in questa lunga volta finale ci saranno indubbiamente utili.

C.S. – Colpaccio Basket 2000, arriva sotto canestro, via Ozzano, Gigi Dordei

Bmr Basket 2000 è lieta di ufficializzare l’ingaggio dell’ala-pivot Luigi Dordei.

Nato il 19 luglio 1981 a Tarquinia, il giocatore arriva a Scandiano dopo un lungo peregrinare per la penisola, con tappe significative a Pesaro (promozione dalla Legadue), Sassari, Udine, Barcellona, Trento, Imola e Piacenza. Nelle ultime due stagioni e mezzo ha militato ad Ozzano, dove ha contribuito alla promozione (con annessa vittoria in Coppa) e alla successiva riconferma in B dei New Flying Balls. Nel campionato in corso, in 16 partite, stava viaggiando a 10,5 punti e 5 rimbalzi di media. Al PalaRegnani vesterà la maglia numero 11, portando in dote centimetri, fisicità e tanta esperienza.

C Gold, lo Scirea passa a Ferrara! C Silver, la Francesco Francia soffre ma vince a Santarcangelo

SERIE C GOLD 20° Giornata

MOLIX PALL. MOLINELLA – PALL. FIORENZUOLA 1972 Rinviata

PAL.TO DELLO SPORT – Viale Della Liberta’ 21 MOLINELLA (BO)

2G FERRARA DESIGN – GAETANO SCIREA BASKET 69 – 88

(19-17; 37-40; 48-62)

Ferrara 2018: Benedetti, Cattani 3, Cortesi 4, Percan 14, Seravalli 6, Legnani 3, Fortini 4, Pusic 4, Zaharie 13, L. Ghirelli 4, M. Ghirelli 14. All. Furlani.   

Bertinoro: Rossi 13, Cinti 4, Piazza 3, Zambianchi 2, S.Ravaioli 8, Angeletti, Ricci 7, Farabegoli 16, Bessan, Brighi 21, Bracci 14, Em. Solfrizzi. All. Tumidei.

Brutta sconfitta casalinga per la 2G Ferrara Design, battuta dal Gaetano Scirea Bertinoro con il finale netto di 69-88.

Gara dai due volti per i biancazzurri del coach Adriano Furlani: dopo una prima frazione sostanzialmente equilibrata (8-9 al 5’, 30-29 al 15’), capitan Legnani e compagni hanno pagato dazio durante la terza frazione, chiusasi 11-22. Per gli estensi un netto passo indietro rispetto alle ultime due uscite. Nei primi 20’, la 2G Ferrara Design ha messo in attacco il pallone dove voleva, trovando vantaggi, ma senza mai riuscire a dare la spallata alla gara, per via di una difesa leziosa. Dopo l’intervallo lungo Bertinoro è rientrata in campo con la faccia giusta, non avendo niente da perdere, usando tanta intensità. Gli estensi hanno giocato senza energia e idee in attacco. Nell’ultimo parziale, con la difesa a zona, i biancazzurri ci hanno provato, trovando alcuni buoni canestri da palle recuperate, è stata una finta illusione, anche perché il finale è stato tutto di marca ospite. In vista della trasferta di Anzola urge cambiare qualcosa a livello tattico e di atteggiamento.

BMR – INTECH 85 – 79

(28-19; 46-33; 68-60)

Basket 2000 Scandiano: Brevini ne, Cunico 10, Bianchi 2, Astolfi 13, Bertolini, Sakalas 22, Canovi ne, Pini 18, Caiti ne, Germani 10, Magni 10, Piccinini ne. All. Tassinari.

Virtus Vis Spes Imola: Colombo, Marcone 3, Dalpozzo 1, Errera 11, Agatensi 3, Planinic 17, Orlando 2, Biandolino 2, Barattini 11, Piani Gentile ne, Begic 29, Savino ne. All. Regazzi.

Sesto hurrà di fila per la Bmr, che supera in casa la Virtus Imola dopo un finale punto a punto.

L’inizio di gara sorride ai padroni di casa, trascinati da un buon avvio di Pini: Sakalas trova il canestro del +9 che chiude il primo quarto sul 28-19, poi la Bmr allunga oltre la doppia cifra toccando il +13 sul 41-28, medesimo distacco con cui si conclude il primo tempo. In altalena l’avvio di ripresa: un gioco da tre punti di Cunico vale il +15 sul 58-43, Imola rientra a -6, ma una tripla di Astolfi vale nuovamente il +14, prima che gli ospiti riescano parzialmente a rientrare al 30’, dove il tabellone dice 68-60. Nei dieci minuti conclusivi succede di tutto: la squadra di Regazzi piazza un parziale di 0-10 che la porta addirittura in vantaggio (71-72), Sakalas replica con un canestro più tiro libero, ma Barattini, dall’arco, tiene avanti i bolognesi. A Begic risponde Pini, poi è Magni a trovare la tripla del +3 interno (79-76) su assist di Cunico, infine è Sakalas (2/2 dalla lunetta) a segnare i punti della sicurezza.

DILPLAST CLEVERTECH – E80 BEMA 55 – 62

(11-15; 21-33; 41-45)

Montecchio: Ramenghi 3, D’Amore 5, Tognato 2, Vecchi, Giannini, Degli Esposti 5, Pedrazzi 20, Trobbiani ne, Amadio, Lusetti 11, Negri 5, Bovio 4. All. Martinelli.

LG Competition Castelnovo Monti: Lovatti ne, Sabah 5, Mabilli ne, Dal Pos 17, Magnani 3, Longoni 11, Levinskis 2, Mallon 2, Provvidenza 7, Prošek 2, Parma Benfenati 13. All. Diacci.

Torna al successo la LG Competition che ha conquistato il derby tutto reggiano contro Montecchio. I ragazzi allenati da Davide Diacci portano quindi a casa un risultato importante, utile per il morale e soprattutto per consolidare la propria posizione all’interno della zona play-off.

La partita non è particolarmente avvincente nei primi minuti, con tanto agonismo in campo, ma pochissimi canestri realizzati. L’incontro corre in equilibrio, poi a metà periodo arriva il primo parziale della LG, che firma un 8-0 con protagonista Longoni e si porta sul +9. Montecchio subisce il colpo, ma riesce comunque a reagire e, grazie ad un mini-break da 5-0, chiude il primo quarto indietro di quattro lunghezze (11-15). Ad inizio secondo periodo c’è solo una squadra in campo: l’Arena non riesce, infatti, a trovare il fondo della retina e gli ospiti ne approfittano realizzando un altro parziale da 9-0 che vale il +13. I padroni di casa rimangono a lungo a bocca asciutta e il primo canestro di Montecchio arriva dopo ben cinque minuti e mezzo dall’inizio della frazione. La LG blocca il tentativo di reazione degli avversari e risponde sempre presente ai canestri di Bovio e Pedrazzi, gli unici biancoazzurri in grado di segnare con continuità. Il primo tempo si conclude quindi sul 21-33, con la E80 Bema che pare essere in pieno controllo dell’incontro. I primi minuti della terza frazione sembrano seguire la falsariga dei due quarti precedenti, con i castelnovesi efficaci in entrambi i lati del campo e l’Arena che fatica a proporre la sua idea di gioco. La reazione arriva, però, a metà periodo, con l’attacco della LG che si ferma completamente e i padroni di casa che si approfittano della situazione per avvicinarsi nel punteggio. Pedrazzi e Lusetti sono i protagonisti della rimonta di Montecchio che, grazie ad un parziale di 11-0, si ritrovano a -2 quando mancano ancora 3’30 alla fine della frazione. I montanari tornano a segnare dopo ben sei minuti, ma i Cinghiali sono meno solidi e l’inerzia è totalmente a favore degli avversari. Dal Pos e Parma Benfenati portano qualche punto in cascina, ma al 30′ il vantaggio degli ospiti è di sole quattro lunghezze. Ad inizio quarto periodo arriva il primo vantaggio di Montecchio che, in meno di un minuto, firma il 7-0 con che vale il +3 (48-45). La LG, però, non si disunisce: la difesa degli appenninici funziona di nuovo e grazie ad un immediato contro parziale da 9-0, con protagonista Dal Pos, la E80 Bema torna sul +6 quando mancano 5′ alla sirena. Non è finita e infatti un mini-break da 4-0 della Dilplast (52-56), permette ai padroni di casa di riportarsi a due soli punti di ritardo. Questo è, però, anche l’ultimo sussulto per Castelnovo, che alza nuovamente gli scudi in difesa e realizza un nuovo allungo da 6-0 con cui si chiude l’incontro. Finisce 55-62 in favore dei montanari, i quali possono così festeggiare la decima vittoria stagionale.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – GUELFO BASKET 58 – 83

(12-21; 24-45; 40-64)

Castel San Pietro: Sangiorgi 11, Dall’Osso 2, Tomesani 5, Sabattani 3, Procaccio 3, Malverdi, Righi, Benedetti 4, Magagnoli 7, Ranocchi 12, Albertini, Trombetti 11. All. Serio.

CastelGuelfo: Wiltshire 16, Bernabini, Bonetti ne, Baccarini 8, Bonazzi 6, Murati, Bergami 6, Musolesi 14, Pieri 3, Govi 11, Pederzini ne, Amoni 19.
All. Cavicchioli.

BASKET LUGO – GRUPPO VENTURI 74 – 87

(17-19; 25-38; 47-56)

Lugo: Carella 13, Alessandrini 13, Presentazi 9, Cappelli ne, Baroncini ne, Silimbani 2, Masrè 10, Cervellera, Santini ne, Salsini 4, Arosti 3, Ravaioli 20. All. Casadei.

Anzola: Carpani 2, Parmeggiani 19, Franco 1, Muzzi 6, Baccilieri 18, Villani 15, Venturi 5, De Ruvo 9, Caroldi 7, Donati 5. All. Spaggiari.

ALLIANZ BANK – VIRTUS MEDICINA 74 – 64

(24-21; 48-37; 58-49)

BB2016: Pasquali ne, Folli 8, Mazzocchi 2, Zhytaryuk 4, Fontecchio 22, Elio 2, Fin 11, Zanetti ne, Nucci 16, Aglio 4, Graziani 5. All. Rota.

Virtus Medicina: Galassi 7, Curione 7, Polverelli 8, Rossi, Casagrande 11, Allodi 11, Stellino ne, Lorenzini 6, Agriesti ne, Casadei 14. All. Curti.

Il Bologna Basket 2016 torna alla vittoria battendo in casa la Virtus Medicina e portandosi così, momentaneamente, al secondo posto a quota 28 punti. Ottima prestazione di Fontecchio che mette a referto 22 punti, mentre per gli ospiti non bastano i 14 di Casadei.

La squadra di casa prende il comando già nel primo quarto che, tuttavia, si gioca all’insegna dell’equilibrio: Nucci supporta la presenza sotto canestro di Fontecchio, ma Medicina risponde con i tiri dalla lunga distanza di Galassi, Casagrande e Allodi che, sulla sirena, fissa il risultato sul 24-21. Il secondo periodo segna il definitivo spartiacque, con la difesa dei ragazzi di coach Rota che sale di livello e l’attacco che apre un parziale di 9-0: dopo solo due minuti di gioco i locali sono già sul +12 (33-21). Casadei prova a chiudere il momento negativo di Medicina con due canestri da sotto, ma, in difesa, Bologna continua a far bene, con Fontecchio che stoppa Polverelli sul tentativo di schiacciata. Nucci, Elio e Zhytaryuk si occupano dell’attacco e portano la squadra di casa a toccare il massimo vantaggio della partita sul +15 (48-33). Casagrande e Curione aprono un miniparziale di 0-4 che chiude il primo tempo sul 48-37 e che diventa 0-7 con la tripla di Casadei ad inizio terza frazione. Entrambe le squadre sprecano diverse occasioni in attacco, ma Allodi, Casadei e Galassi tengono in piedi Medicina, che arriva a toccare il -6 sul 53-47. La tripla del capitano rossoblù Fin spegne solo momentaneamente gli entusiasmi: ad inizio ultimo periodo gli ospiti si spingono, infatti, fino al -4 (58-54). Bologna, però, non si scompone e grazie alla solita presenza sotto canestro di Fontecchio si mantiene davanti, nonostante l’errore dalla lunetta di Nucci e la palla persa di Graziani. Ancora una volta è Fin a demolire le speranze dei gialloneri ospiti, con una tripla che riporta Bologna sulla doppia cifra di vantaggio (68-58), a circa quattro minuti dalla fine. Curione e Polverelli provano a ridare la scossa a Medicina, ma i locali gestiscono il vantaggio e i liberi di Aglio chiudono il match sul 74-64. (l.b.)

CLASSIFICA

PALL. FIORENZUOLA321916317441517+227
BASKET 2000 SCANDIANO302015515561421+135
BOLOGNA BASKET 2016282014616461469+177
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO242012815631515+48
FERRARA BASKET 20182020101015771550+27
LG COMPETITION CASTELNOVO2020101014691482-13
VIRTUS MEDICINA2020101014801496-16
VSV IMOLA182091114841547-63
GUELFO BASKET162081214591496-37
PALL. MOLINELLA161981113711431-60
ANZOLA BASKET162081213991469-70
BASKET LUGO162081214501531-81
GAETANO SCIREA BERTINORO122061413981470-72
ARENA MONTECCHIO102051513581560-202

SERIE C SILVER 20° Giornata

SANTARCANGIOLESE BK – LA CANTINA DEI SAPORI 61 – 66

(19-12; 34-29; 40-51)

Santarcangelo: Zannoni 7, Nervegna 10, Malatesta ne, Adduocchio ne, Fusco 11, Adeosun 4, Sirri ne, Dini 4, Raffaelli 15, Dimonte, Fornaciari 10. All. Evangelisti.

Zola Predosa: Guazzaloca 6, Degregori 15, Bavieri 5, Bianchini ne, Righi 16, Ramini 6, Bonaiuti 3, Masina, Bosi ne, Tubertini 4, Vivarelli 11. All. Cavicchi.

PALL. CASTENASO – ZTL HOME 69 – 85

(17-16; 36-39; 57-67)

Castenaso: Ballini 15, Biguzzi 10, Cesario 6, Capobianco 6, Seracchioli 5, Ballardini 6, Zucchini, Tinti 7, Marinelli 10, Giannasi, Saccardin 4. All. Castelli.

S.G. Fortitudo: Balducci 8, Zinelli 16, Tosini 14, Lalanne 8, Vicini, Pederzoli 18, David, Nanni 6, Nestola, Branzaglia 7, Ponteduro 2, Buscaroli 6. All. Mondini.

LIMITLESS – REBASKET 61 – 65

(18-11; 24-26; 39-43)

Bellaria: Berardi ne, Ferrari 13, Mazzotti 9, Cruz, Gori ne, Curi ne, Rossi 12, Giovanardi 14, Foiera 9, Montanari 4, Giorgino ne, Tamburini ne. All. Maghelli.

Castelnovo Sotto: Azzali, Beltran 17, Castagnaro 7, Defant 14, Pezzi 2, Barazzoni, Bertolini 1, Bellocchi ne, Vezzali ne, Putti 9, Foroni ne, Zecchetti 15. All. Casoli.

MISTER TIGELLA – ATLETICO BASKET 89 – 93

(32-28; 52-53; 68-70)

San Lazzaro: Salvardi, Cempini 6, Tugnoli 11, Governatori 22, Verardi 11, Stojkov 15, Fabbri 2, Torriglia, Grazzi 9, Naldi, Betti Marco. 13. All. Baiocchi.

Atletico Borgo: Serra 2, Albanelli, Veronesi Gr. 34, Paolucci 5, De Simone 7, Martelli, Pedroni, Veronesi G.I.. 6, Campanella 18, Tognazzi 8, Artese 13, Guidi. All. Guidetti.

Si ferma, dopo due successi, la striscia positiva della Mister Tigella che, tra le mura amiche del PalaRodriguez, viene sconfitta 93-89 dall’Atletico Borgo. I biancorossi si portano così a +2 in classifica sulla BSL e col favore del doppio scontro diretto vinto. Protagonista assoluto del match è stato Gregorio Veronesi, che ha portato a casa un bottino di 34 punti (19 siglati nel solo primo tempo). Alla BSL, a cui non sono bastati quattro giocatori in doppia cifra, guidati da Lorenzo Governatori, miglior realizzatore biancoverde con 22 punti, resta il grande rammarico di non essere riuscita a chiudere i conti nella prima metà di gara, in cui grazie ad un gioco molto fluido era riuscita ad arrivare fino al +18. Nonostante un Veronesi in ottimo stato di forma sin dalle prime battute, è la BSL a dettare i ritmi alti di gara in avvio: le triple di uno scatenato Tugnoli e i canestri di Verardi segnano infatti il passo del primo allungo biancoverde, arrivato al culmine di un 16-0 di parziale (29-11). Una spallata che non manda, però, ko l’Atletico, che replica stringendo le maglie difensive e mettendo a segno un controbreak di 17-3, alimentato da Veronesi e chiuso dal tap in allo scadere di Tognazzi per il -4 esterno al suono della prima sirena (32-28). La BSL incassa, ma, pur soffrendo molto in difesa, resiste e grazie a Governatori, Grazzi e Betti tenendo dritta la barra del timone e riuscendo di fatto a restare in testa per tutto il secondo quarto in cui tocca di nuovo il +5. Dall’altra parte Borgo risponde con il solito Veronesi, che permette ai biancorossi di rientrare negli spogliatoi con una sola lunghezza di ritardo (53-52). La Mister Tigella esce dagli spogliatoi con il giusto piglio e un Governatori scatenato dall’arco (il numero 9 biancoverde è partito con un 5/5 dai 6.75 metri) che le permette di allungare a +7 (64-57). Un tesoretto che non basta comunque a mettere al sicuro la BSL, perché Veronesi, assieme a De Simone, guida la rimonta dei biancorossi, che in chiusura di terzo quarto mettono la testa avanti (68-70). Non pago, l’Atletico allunga fino al +7 all’alba del quarto quarto (68-75). L’elastico del vantaggio esterno torna ad accorciarsi con i canestri di Stojkov, Governatori e Tugnoli (84-86). Nella volata finale, però, San Lazzaro, che ad un minuto dalla fine sbaglia persino il tiro del pari e che perde Cempini e coach Baiocchi per espulsione, non riesce ad invertire il trend ed è costretta a lasciare il passo agli avversari.

PALLACANESTRO FULGOR FIDENZA – PALL. CORREGGIO Rinviata

PALASPORT – Via Togliatti 42  FIDENZA (PR)

CESTISTICA ARGENTA – CVD BASKET CLUB 83 – 64

(18-17; 46-32; 59-47)

Argenta: Magnani 12, Alberti D. 8, Demartini 14, Meci 2, Alberti A. 2, Zanetti, Zanirato, Quaiotto 11, Montaguti 6, Malagolini 12, Stabellini, Martini 18. All. Bacchilega.

CVD Casalecchio: Paratore 11, Lelli 3, Baccilieri 3, Ferraro 16, Fuzzi 12, Cavallari 7, Bertuzzi 4, Rosa 4, Corradini 4. All. Gatti.

La Cestistica torna alla vittoria tra le mura amiche del Don Minzoni,  regolando con una prova convincente un combattivo CVD.

L’inizio dei padroni di casa è ottimo: piazzato di Quaiotto, tripla di Malagolini e comodo layup di Demartini, su palla rubata, per il +7 (7-0) dopo due giri di lancette. La  reazione felsinea non si fa attendere e porta la firma di Ferraro e Cavallari che vanno a bersaglio per il -2 (13-11) a 2’16” dalla prima sirena. Argenta ha le polveri bagnate, nonostante le buone trame offensive ed un Montaguti onnipresente in difesa e Casalecchio rimane a contatto, con Fuzzi che replica alle incursioni di Magnani e alla prima pausa è +1 (18-17) bianco blu. Nel secondo parziale la svolta: Argenta velocizza la circolazione della palla in attacco innescando Martini in vernice e Alberti Davide che, in penetrazione, non perdona. A  quattro  minuti dall’intervallo lungo è +13 (40-27) per i padroni di casa. Fuzzi e Paratore provano a ricucire, ma la risposta estense è immediata e porta la firma di Montaguti e Malagolini che, su rimbalzo d’attacco, fissa il +14 (46-32) con cui le squadre vanno alla pausa lunga. Alla ripresa Demartini firma da oltre l’arco il +17 (49-32), che sembra archiviare la pratica con largo anticipo, ma il CVD reagisce con Paratore e Ferraro, che puniscono un evidente calo di tensione argentano, riducendo il divario sino al -9 (49-40) a 4’46” dalla terza sirena. Bacchilega alza la voce e la squadra reagisce con  Demartini e Malagolini che vanno a bersaglio dai 6,75 e ristabiliscono un margine di sicurezza, prima che Paratore mandi a bersaglio il piazzato del -12 (59-47) con cui inizia il parziale conclusivo. La Cestistica continua a tenere alti i ritmi  di gioco e Martini finalizza con puntualità le trame offensive bianco blu. Fuzzi e Paratore provano ad evitare il naufragio, ma smarriscono progressivamente la via del canestro, complice la guardia serrata di Malagolini sullo spauracchio Lelli, prestando il fianco alle ripartenze argentane, che puniscono con Quaiotto e Magnani, con quest’ultimo che conclude in anticipo il match, sganciando la tripla del +17 (77-60) a 1’58” dalla sirena conclusiva. Nel finale gloria anche per i “baby” Stabellini, Zanetti e Meci che, in un amen, manda a bersaglio un piazzato dall’angolo e serve a Malagolini un “cioccolatino” per il +19 (83-64 ) finale.

VIS BK PERSICETO – OTTICA AMIDEI 70 – 63

(12-15; 33-37; 50-46)

San Giovanni in Persiceto: Sgargi, Coslovi 12, Zani 4, Baietti 1, Vaccari ne, Papotti 17, Tedeschini 4, Mancin 8, Scagliarini ne, Rusticelli 4, Mazza 16, Ferretti 4. All. Berselli.

Castelfranco Emilia: Ayiku 10, Marzo 4, Govoni, Zucchini 17, Torricelli R. 6, Tedeschi 3, Vannini, Del Papa 8, Torricelli F. 6, Nebili ne, Youbi 4, Prampolini 2. All. Ansaloni.

Prestazione di spessore per l’Ottica Amidei, che battaglia ad armi pari contro Persiceto, squadra con una classifica ben diversa e che punta ai playoff. Due filosofie opposte per gli allenatori: al quintettone proposto da coach Berselli (Coslovi, Papotti, Mazza, Tedeschini, Mancin), coach Ansaloni risponde con uno small ball spudorato (Marzo, Zucchini, Del Papa, Ayiku e Torricelli R.).

Il primo quarto non è certo per palati fini, entrambi gli allenatori pescano a piene mani in tatticismi difensivi che tarpano un po’ le ali agli attacchi, ma Castelfranco è brava a mettere la testa avanti grazie a cinque punti filati di Zucchini verso la metà del quarto e mantenere il comando delle operazioni fino alla prima sirena (12-15). Nel secondo periodo la musica non cambia: i biancoverdi rimangono davanti toccando anche il massimo vantaggio di giornata sul +9 (19-28 al 15′); Persiceto fatica a trovare la quadra al quintetto piccolo e le polveri sono piuttosto bagnate da oltre l’arco. Coach Berselli chiama minuto per invertire l’inerzia e qualche effetto lo sortisce, soprattutto nella metà campo difensiva. All’intervallo lungo si arriva con l’Ottica Amidei avanti di quattro lunghezze (33-37). Nel terzo quarto, le polveri bagnate cambiano lato del campo ed è Castelfranco a non segnare praticamente mai, nonostante i tiri trovati siano qualitativamente buoni. Prima della bomba di Zucchini al 28′, i biancoverdi avevano segnato solo 4 liberi con Del Papa, mentre la Vis mette la freccia grazie a un lay up del grande ex Coslovi. Il parziale si chiude con i locali avanti per 50-46. Nell’ultima frazione diventa una lotta senza quartiere, si combatte su ogni palla; a 5′ dalla fine, Persiceto ha meno di un possesso di vantaggio (55-53), le difese hanno spesso la meglio sugli attacchi, prima che due triple di Mazza e Coslovi (di tabella sulla sirena dei 24″), diano tre possessi di vantaggio ai locali. Castelfranco torna a essere imprecisa anche dalla linea della carità ed una bomba di Papotti mette la parola fine alla contesa. La partita termina 70-63.

PALL. NOVELLARA – CREI 85 – 68

(24-15; 50-33; 64-46)

Novellara: Ferrari N., Grisendi, Doddi, Folloni 7, Rinaldi 20, Bagni 7, Franzoni 12, Ferrari T. 6, Aguzzoli 9, Carpi 16, Ciavolella 8, Accorsi. All. Boni.

Granarolo Basket: Salicini 15, Bianchi 12, Meluzzi, Nanni 2, Paoloni Lu. 12, Neviani 5, Bernardiniello 1, Paoloni Lo. 2, Pani 19. All. Millina.

Vittoria meritata per Novellara al cui cospetto una Crei imprecisa, reduce dalla bella vittoria contro Fidenza, nulla può. I padroni di casa sfoderano un primo tempo ad alte percentuali che permette loro di controllare il tentato rientro in gara degli ospiti. Per Millina sono pochi i riscontri positivi: la buona prova di Salicini, definitivamente recuperato, un Bianchi da doppia doppia (12p. e 16r.) ed i soliti Pani e Luca Paoloni. Per Novellara Rinaldi una spanna sopra a tutti (MVP con 20p., 2/3 da due, 4/8 da tre, 8 r. e 23 di valutazione), con tutti gli effettivi che hanno portato il loro contributo alla causa.
La cronaca: partenza a razzo di Novellara con 5 punti a testa di Carpi e Ciavolella in 2’ (10-2). Granarolo prova la reazione andando da Bianchi e al 4’30” è a -5 (12-7). Carpi spara da tre seguito dai canestri di Folloni ed Aguzzoli e padroni di casa a +12 (19-7 al 5’30”). La Crei realizza con Bianchi e Salicini da lì alla fine del quarto e recupera solo 3 punti per il 24-15 con cui si chiude il primo quarto. L’inizio di secondo periodo è nel segno di Luca Paoloni che, con una tripla ed un canestro da 2, porta i suoi a due possessi di svantaggio (26-20 al 12’) costringendo Boni al timeout. Alla ripresa del gioco, Franzoni toglie le castagne dal fuoco ai padroni di casa con 8 punti consecutivi, seguiti da un canestro di Folloni per il 36-22 al 15’. Due viaggi in lunetta di Luca Paoloni e Ciavolella, poi Rinaldi da 3 spara il +17 (41-24 al 16’). Granarolo realizza un 5-0 per il -12 (41-29 al 17’30”), ma è rintuzzata da Carpi e Ferrari. Salicini e Pani accorciano, ma una tripla allo cadere di Rinaldi manda le squadre negli spogliatoi sul 50-33, con Novellara che nei primi 20’ ha il 66% da due e il 35% da tre. Nella terza frazione i padroni di casa, nonostante la Crei inceppi loro l’attacco, controllano i tentativi degli ospiti di rientrare in partita, facendoli arrivare al massimo a -13, poi una fiammata da 5 punti di Rinaldi a fine periodo ricaccia indietro la Crei (64-46 al 30’). In avvio di quarto periodo i padroni di casa toccano il massimo vantaggio (68-48 al 31’30”); gli ospiti alzano la pressione difensiva rischiando maggiormente e riescono ad inceppare l’attacco dei reggiani, arrivando a -12 a 4’ dalla fine, sospinti da Neviani e Pani (73-61 al 36’). Rinaldi e Aguzzoli sono bravi ad impedire alla Crei di scendere sotto la doppia cifra di vantaggio (78-63 al 37’). Gli ultimi 3’ servono soltanto a fissare il risultato sull’85-68 finale.

CLASSIFICA

FRANCESCO FRANCIA ZOLA342017315221361+161
NOVELLARA322016417041490+214
CESTISTICA ARGENTA322016416251465+160
FULGOR FIDENZA281914515121387+125
PALL. CORREGGIO261913613251244+81
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.262013714551411+44
S.G. FORTITUDO BOLOGNA242012815181465+53
SANTARCANGIOLESE BASKET222011914921417+75
BELLARIA BASKET222011914851447+38
CVD CASALECCHIO162081212711365-94
ATLETICO BORGO BOLOGNA142071314611577-116
BSL SAN LAZZARO122061414161472-56
GRANAROLO BASKET122061413451443-98
REBASKET CASTELNOVO102051513721513-141
CASTENASO62031713811559-178
CASTELFRANCO EMILIA22011913001568-268

Serie D, niente medico, Scandiano perde l’imbattibilità! Girone B, colpo Riccione al “PalaRuggi”

SERIE D 21° Giornata

GIRONE A

VOLTONE – CRAVATTIFICIO CONTI 71 – 83

(17-17; 34-36; 54-58)

Monte San Pietro: Chiusoli, Ghinazzi 10, Giacometti A., Boni 8, Poluzzi 3, Giacometti J. Casarini 6, Bastia 10, Magi 15, Venturelli 15, Tinelli 2, Galli 2. All. Gambini.

BasketReggio: Canuti 22, Nunziato 11, Croci 11, Generali 7, Giardina, Maresca, Borghi 10, Bartoli 7, Ardolino 5, Frigi, Menozzi, Giudici 10. All. Boni

NUBILARIA BASKET – SCUOLA BASKET FERRARA 60 – 67

(15-14; 33-29; 44-53)

Novellara: Baracchi A. 3, Pizzetti, Margini 2, Pietri 10, Bertani Fe. 4, Mariani Cerati 7, Bertani Fi. 2, Baracchi M. 7, Rossi, Barazzoni 12, Giorgino 9, Bartoli 4. All. Beltrami.

S.B. Ferrara: Bertocco 13, Pusinanti 7, Rimondi Ri. 4, Rimondi Ro. 2, Grassi 12, Proner 2, Di Giusto 9, Beccari 7, Vigna 11, Trinca, Gavagna. All. Colantoni.

EMIL GAS – SCUOLA PALL. VIGNOLA 0 – 20 (assenza medico)

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – BASKET PODENZANO Rinviata

PALA AEB – Via Pianella 1 CAVRIAGO (RE)

PEPERONCINO LIBERTAS BK – SASSOMET 74 – 73

(17-16; 30-31; 56-53)

Mascarino: Bellodi 3, Vinci 2, Bartolozzi 8, Tosarelli 12, Patrese 6, Monari 15, Bianchini 2, Cilfone 3, Brochetto D. 3, Manzi 18, Orsini ne, Vannini 2. All. Brochetto L.

Masi Casalecchio: Ballanti, Fiordalisi, Franchini 3, Barilli Fe. 13, Castaldini 7, Govi 10, Sighinolfi 5, Di Marzio 4, Barilli Fi. 10, Abagnato ne, Bertacchini 19, Zanotti 2. All. Forni.

MAGIK BASKET – PALL. NAZARENO CARPI Rinviata

Palazzetto PADOVANI – Via Abruzzi Ang. P.le Sicilia PARMA (PR)

PIZZOLI – ANTAL PALLAVICINI 67 – 57

(15-19; 34-28; 46-45)

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore, Mandini ne, Oseliero 15, Ventura, Tomsa, M. Ghedini ne, G. Ghedini 17, Zanellati 5, Guidi 4, Fiore 21, Bamania 5. All. Castriota.

Pallavicini: Cenesi 13, Finelli 2, G. Nanni, Benuzzi 20, Sgargi 7, M. Nanni, Guizzardi, Tabellini 10, Zambonelli, Lorusso 5. All. Bignotti.

Seconda vittoria consecutiva per la Pizzoli che, al Palasport di Via Massumatico, batte l’Antal Pallavicini e aggancia in classifica Novellara, portando a 6 punti il vantaggio sulla sulla terzultima, complice il rinvio della partita tra Cavriago e Podenzano. La Veni, rispetto al precedente turno di campionato, recupera Michele Ghedini e Ventura, ma alla palla a due si presenta con Ghedini, Fiore, Zanellati, Pastore e Bamania. Dopo un avvio caratterizzato dai canestri dei lunghi Benuzzi e Bamania, il primo break porta la firma di Federico Fiore, che mette a segno il canestro dell’8-4. Benuzzi e Lorusso firmano la nuova parità a quota 11; i locali si riportano avanti con Fiore e Oseliero, ma, poi, incassano un parziale di 0-5 e si fanno sorpassare dagli avversari, che trovano in Benuzzi la principale fonte d’ispirazione: 15-19. La Pizzoli si riprende l’inerzia dell’incontro con Fiore e Oseliero e poi tenta la fuga con un lampo di Ghedini: 29-21. Un canestro di Guidi, su assist di Ghedini, costringe Bignotti alla sospensione (34-23), ma i bianconeri mancano di killer instinct e all’intervallo lungo ci sono solo sei lunghezze tra le due squadre: 34-28. A campi invertiti, i padroni di casa scappano con Oseliero e Zanellati (39-28), ma, poi, si rilassano e dal 46-35 si passa in pochi minuti al 46-45 con cui si entra nell’ultima frazione. In principio di quarto periodo, la Veni preme sull’acceleratore e presto riprende la doppia cifra di vantaggio, con Ghedini, Oseliero e Zanellati: 56-45. Nonostante l’uscita dal campo per raggiunto limite di falli di Bamania, la Pizzoli ipoteca il referto rosa con Guidi (62-48). Cenesi e Sgargi riavvicinano gli ospiti a poco più di due minuti dalla fine (63-57), ma Ghedini ricaccia indietro gli avversari e manda i titoli di coda sulla partita.

MASTER SEDUTE – U.S. LA TORRE 60 – 56

(18-21; 30-38; 41-44)

Calderara: Marchi, Iannicelli 5, Soresi 6, Projetto 12, Pampani 21, Zocca, Vignoli 3, Bertuzzi 9, Turchetti 2, Lambertini 2, Molinari ne. All. Rusticelli.

La Torre Reggio: Davoli A. 9, Giaroni ne, Campani ne, Magliani 17, Vezzosi 4, Davoli L. 1, Pezzarossa, Mazzi 15, Rivi 1, Melli 5, Margaria 4. All. Corradini.

CLASSIFICA

SCANDIANO 2012402120114861201+285
SCUOLA PALL. VIGNOLA302115614741383+91
SCUOLA BASKET FERRARA282114713651189+176
MASI CASALECCHIO282114715121394+118
BASKETREGGIO282114714631476-13
MAGIK PARMA242012814211322+99
PEPERONCINO MASCARINO242112914371410+27
LA TORRE REGGIO EMILIA2221111013741364+10
NAZARENO CARPI2020101014301362+68
NUBILARIA NOVELLARA182191214711542-71
VENI SAN PIETRO IN CASALE182191213731451-78
CALDERARA162181313161406-90
PALLAVICINI BOLOGNA142171414051456-51
BASKET PODENZANO122061413221543-221
VOLTONE ZOLA82141714031514-111
SCUOLE BASKET CAVRIAGO22011912191458-239

GIRONE B

SELENE BK S.AGATA – CESENA BASKET 2005 81 – 65

(27-19; 43-36; 62-54)

Sant’Agata Sul Santerno: Scaccabarozzi 2, Kertusha, Valgimigli 8, Spinosa 18, Rubbini 7, Montigiani 3, Bergantini 11, Mastrilli 5, Del Zozzo 16, Poggi 6, Sgorbati 4, Dalpozzo M. 1. All. Dalpozzo D.

Cesena 2005: Montalti 11, Rossi 5, Romano 3, Ravaioli 12, Vandelli 3, Babbini 13, Pezzi, Sanzani 4, Ambrogi 4, Zoboli 7, Scarpellini, Monticelli 3. All. Ruggeri.

PALL. PIANORO – P.G.S. WELCOME 83 – 59

(24-19; 52-32; 63-50)

Pianoro: Capelli, Naim 10, Nicoletti 4, Grandi 6, Nobis 7, Ricci 25, Pierini 9, Minghetti 10, Vaccari 12. All. Fasone.

Pgs Welcome: Benassi Bondi, Bignami 17, Bernardi 7, Bernardini, Guerra 14, Lamborghini 6, Giuliani, Barone, Fontana 2, Bush 13. All. Roveri.

BASKET CLUB RUSSI – STEFY BASKET 80 – 67

(24-17; 44-35; 63-50)

Russi: Pambianco, Piani 6, Cortini 9, Barba 11, Cirillo, Vistoli 4, Goi 9, Senni 2, Porcellini 15, Argnani ne, Morigi 24. All. Tesei

Stefy Audace: Lamborghini L. 5, Bonesi ne, Carasso, Franceschini 8, Marzioni 8, Poli, Cinti 3, Skocaj 7, Cornale 12, Maldini 16, Agnoletti 8. All. Scandellari.

Porcellini e compagni partono bene, Morigi segna tre triple, la difesa funziona e il 1°quarto si chiude con Russi sul +7. La Stefy non si demoralizza e prova a rientrare in partita grazie al tiro da tre, quello di Franceschini porta i bolognesi sul -1 e la partita sembra riaperta. Coach Tesei cambia quintetto e Russi ricomincia a giocare, rimane in vantaggio e il “Buzzer beater” di Barba manda il Bcr al riposo con 9 punti di vantaggio (44-35). Porcellini e compagni sono bravi a rientrare in campo con la stessa intensità ed attenzione, respingono i tentativi degli ospiti di rientrare in partita ed anzi il vantaggio aumenta grazie alle triple di Morigi, Barba e Piani. Nell’ultimo quarto il protagonista è James Cortini, autore di 9 punti. Morigi segna due punti per arrivare a 24 totali (miglior prestazione stagionale) e Russi, oltre la vittoria, cerca la differenza canestri a suo favore. Ci provano prima Piani e poi lo stesso Morigi. Purtroppo, entrambi non trovano il canestro. Peccato!

PRIMO MIGLIO – CURTI 72 – 76

(24-15; 35-40; 55-58)

Stella Rimini: Insero, Coralli 2, Bartoli, Naccari 16, Pulvirenti 11, Rossi, Lonferinini, Pinto 12, Del Turco 31, Grandi, Distante. All. Casoli.

International Imola: Wiltshire, Dal Fiume ne, Fazzi 2, Zambrini 14, Poloni 14, Fussi 17, Poli 2, Ravaglia 7, Franzoni, Totaro 14, Canovi, Puntolini 6. All. Dalmonte.

L’International si aggiudica una fondamentale sfida salvezza a Rimini, superando 76-72 la Stella, bissando così il risultato dell’andata e portandosi sul 2-0 nello scontro diretto.

La partenza dei biancorossi è contratta, i padroni di casa ne approfittano e vanno sul +10, spinti dalle giocate di Pinto e Del Turco sotto canestro. Sono le triple di Fussi e Poloni (4 ciascuno a fine gara) a tenere l’International in scia, che trova un buon ritmo offensivo contro la zona della Stella e allunga sul +5 all’intervallo. La ripresa del gioco è, purtroppo, molto negativa per i colori imolesi, fra letture sbagliate e facili appoggi vicino a canestro non concretizzati. La squadra di coach Casoli torna così a condurre il match, con Del Turco sempre più padrone dell’area. Nell’ultimo quarto sale, però, in cattedra il talento di Zambrini e Totaro che, con difesa e giocate di classe, portano la Curti sul +7 a 3′ dal termine, vantaggio poi gestito sino alla sirena finale. In casa biancorossa il quartetto Fussi-Poloni-Totaro-Zambrini totalizza 59 punti sui 76 complessivi, mentre l’intera squadra mette a segno 13 bombe.

ROSE&CROWN – IMMOBILIARE 2000 57 – 66

(17-19; 28-37; 39-54)

Villa Verucchio: Bronzetti 11, Panzeri 17, Rossi M., Buo 11, Semprini, Guiducci 4, Rossi A., Campidelli 2, Calegari 2, Tomasi 8, Saccani 1 Bollini 1. All. Rustignoli.

Giardini Margherita: Capancioni 4, Tuccillo 5, Giudici 10, Martelli, Annunzi 9, Paolucci 2, Del Prete 6, De Denaro 8, Morra Ja., Mazzini 6, Venturi 2, Lolli 14. All. Morra Jo.

RIVIT – BASKET RICCIONE 65 – 73

(23-12; 33-38; 52-57)

Grifo Imola: Baruzzi, F. Riguzzi 14, N. Riguzzi 9, Mondini 7, Lanzoni, Cai, Paciello 12, Saidi 5, Guglielmo 15, Simoni, Castelli 3. All. Palumbi.

Riccione: Zangheri, Mi. Amadori 4, Bomba 10, Ma. Amadori 7, Zanotti 4, Gardini 12, Brattoli 7, De Martin 2, Mazzotti 20, Stefani 7. All. Ferro.

Cade ancora la Rivit, che paga l’assenza dei suoi lunghi e due blackout di sette e sei minuti senza segnare, che costano due pesantissimi 0-17. Ma andiamo con ordine, al lungodegente Parenti si è sommato l’infortunio di Russu (menisco, operazione e degenza da valutare) e Simoni alle prese con una periostite che, dopo pochi minuti, lo costringe in panchina. A presidiare l’area resta quindi il solo stoico Paciello, con Lanzoni, Mondini e Guglielmo ad adattarsi a un ruolo non loro. Inizia fortissimo la Grifo con Mondini e Guglielmo che firmano il 9-2 iniziale, poi Paciello ne firma 4 di fila e il vantaggio lievita fino al 21-6, con Filippo Riguzzi che si accoda ai tiratori del quarto. Qui c’è un primo blackout, con Riccione che firma un 2-10 che la riporta in scia. Nel secondo quarto la verve dei giovanissimi riccionesi (3 nati nel 2003 contemporaneamente in campo) e la zona fronte dispari approntata da coach Ferro annebbiano l’attacco imolese e dal 33-27 a meno quattro e mezzo dalla pausa lunga, si arriva al 33-44 dopo due minuti e mezzo dal ritorno in campo, con un Mazzotti in gran spolvero. Paciello rompe il digiuno e Imola arriva fino al 40-44, ma Riccione si riporta a +9. La Rivit non ci sta e impatta a quota 49 con 4 punti di Filippo Riguzzi ed una tripla dell’ottimo Saidi riporta gli imolesi avanti (52-51 a 1’40” dalla terza sirena). Qui si riblocca tutto per altri sei lunghissimi minuti (il canestro successivo sarà una tripla di Guglielmo al quinto dell’ultimo periodo), con Riccione che piazza il 0-17 che chiude definitivamente i giochi.

CASTIGLIONE MURRI – BASKERS 75 – 78

(17-24; 36-39; 52-55)

Castiglione Murri: Gandolfi 20, Varotto 13, Buriani 11, Costantini 7, Bartolini 7, Mantovani 6, Parchi 6, Melino 3, Casarini 2, Minerva, Bersani. All. Gessi.

Forlimpopoli: Rossi 22, Rombaldoni 20, Servadei 13, Piazza 9, Cristofani 8, Serrani 5, Biffi, Stella, Godoli, Gorini, Squarcia 1, Torelli ne. All. Agnoletti.

PALLACANESTRO BUDRIO – BASKET VILLAGE 79 – 68

(19-10; 40-30; 56-42)

Budrio: Fornasari 9, Magnolfi 15, Tugnoli 11, Vacchi 7, Pirazzoli 4, Billi 10, Tinti 3, Curti 10, Zambon 10, Campagna ne, Giordani ne. All. Simoncioni.

Basket Village: Carini 3, Dalla 6, Drago 14, Bertusi, Bianchi 4, Masetti, Brigotti 8, Mongardi 4, Tonelli 2, Marcheselli L 17, Martinelli 10, Chittaro ne. All. Marcheselli E.  

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI362118315751318+257
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA322116515431381+162
GRIFO IMOLA302115614791296+183
SELENE S. AGATA302115616381499+139
RICCIONE282114716671526+141
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA262113816001453+147
STEFY BOLOGNA262113815241459+65
BASKET CLUB RUSSI262113814591411+48
PALL. BUDRIO182191214611482-21
CESENA BASKET 2005182191213911432-41
PIANORO182191214541519-65
STELLA RIMINI142171414071553-146
VILLANOVA TIGERS142171413771550-173
INTERNATIONAL IMOLA122161514631559-96
BASKET VILLAGE GRANAROLO62131813051520-215
PGS WELCOME BOLOGNA22112012931678-385
1 2 3 4 5 89