Category Archives: Regionali

Promozione, la Pgs Ima festeggia per prima, poi la Ghepard…

PROMOZIONE 1° Giornata

GIRONE A

VICO BASKET – GUNA OGLIO PO 59 – 43

(19-14; 32-20; 47-31)

Vico Parma: Cervi 13, Sisti 10, Centofanti, Roma 8, Mastrobernardino, Bozzetto 9, Masola M. 5, Piattelli, Mazzeo 8, Folli 2, Lavega 2, Masola F. 2. All. Fiesolani.

Oglio Po: Decò 4, Pala 3, Strimghini 2, Cappalunga 6, Bonazzoli 7, Guida 2, Merlo 8, Travaglioni 6, Bini, Gagliardini 2, Scomparin 1, Bianchi 3. All. Maffei.

PALL. FULGORATI – IRA TENAX 52 – 65

(16-10; 31-25; 44-39)

Fidenza: Rivetti 8, Bondani J., Ndreka ne, Canali 7, Giraud 7, D’Esposito, Iacomino 12, Poggi, Marletta 5, Gelmini 6, Cabrini 6, Longhi 1. All.: Giacobbi.

Cortemaggiore: Di Paolo 7, Vecchio M. 6, Bezzani 9, Righi 2, Mazza ne, Stecconi 8, Gorreri 10, Lucchini ne, Perini 20, Dallavalle, Semeghini 3, Afolabi ne.

POL.VIRTUS PONTEDELLOLIO – DUCALE MAGIK PARMA 62 – 59

SAMPOLESE BK – POLISPORTIVA BIBBIANESE 54 – 63

CUS PARMA – POLISPORTIVA CASTELLANA 57 – 54

S.ILARIO BASKETVOLLEY – SCUOLA BASKET 66 – 61

CLASSIFICA

S.Ilario d’Enza, Cus Parma, Bibbianese, Virtus Pontedellolio, Ira Tenax Cortemaggiore, Vico Parma 2; Scuola Basket, Castellana, Sampolese, Ducale Parma, Fulgorati Fidenza, Guna Oglio Po 0.

GIRONE B

SBM BASKETBALL – I GIGANTI 45 – 53

(11-17; 25-33; 36-44).

SBM Modena: Ferrari, Monari 4, Tagliazucchi 7, Benati 6, Asperti 15, Fantinati 2, Ullo, Lanza, Mengozzi 3, Kashin 8. All. Gatti.

I Giganti di Modena: Scattolin 3, Nasuti 17, Carboni 9, Baraldini 2, Lucchi, Vellata 2, Bernabei 10, Bardelli 6, Bertoni, Forastiere 4,Giorgi ne Pederzoli ne.

AQUILE – BASKET JOLLY A.S.D. 60 – 71

(14-22; 21-43; 40-55)

Pall. Gualtieri: Mori 8, Brugnano 2, Benetti 2, Anania, Acosta, Caleffi 8, Simonazzi 19, Miglioli 11, Lemmi ne, Teodori 4, Gandellini 6.

Basket Jolly Reggio: La Rocca 4, Fontanelli 1, Manini 19, Moscatelli, Vologni 9, Iori 17, Zannini 2, Spaggiari A. 8, Luppi, Caldarola 3, Damiani 8.

BASKET CAMPAGNOLA E. – CUS MO.RE 59 – 68

PALL. GUASTALLA – POL. IWONS 54 – 52

NUOVA PSA MODENA – MABO BASKET 56 – 69

UNIONE SPORTIVA AQUILA – GAZZE CANOSSA 68 – 70

PALL. REGGIOLO – GELSO 82 – 42

CLASSIFICA

Jolly Reggio, Reggiolo, Gazze Canossa, Mabo, Guastalla, Cus MO.RE, I Giganti di Modena 2; Aquile Gualtieri, Gelso, Aquila Luzzara, SBM Modena, PSA Modena, Iwons Albinea, Campagnola Emilia 0.

GIRONE C

SPARTANS BASKET – PGS IMA 53 – 56

(10-13; 30-27; 41-43)

Spartans Ferrara: Virgili 4, Fusetti 1, Marabini 8, Merlo, Ferrarini 2, Pandolfi 4, Terzi 4, Ciliberti ne, Zanolli 15, Roversi 10, Marzola 5. All. Ciliberti.

Pgs Ima: Cristiani 4, Sorghini 2, Martelli 2, Asciano 2, Stagnoli 2, Serio 11, Natalini, Tinti 6, Demetri 10, Cocchi 7, Balducci 4, Lugli 6. All. Salvarezza.   

C.U.S. FERRARA BASKET – DIABLOS 67 – 77

(20-21; 32-38; 51-54)

CUS Ferrara: Maggini 4, Fantoni, Fogli 4, Ometto 6, Danieli G. 15, Terzi 8, Alassio 29, Gulotta, Bellinazzi 1, Barcaro, Galliera, Rossi. All. Bani.

S.Agata Bolognese: Angelini 4, Belosi 4, Abbottoni ne, Achilli 15, Mattioli 4, De Martini 12, Mascagna 7, Gamberini 5, Bruni 1, Stanzani, Almeoni 21, Verdoliva 4. All. Casari.

GALLO BASKET – PALL. TEAM MEDOLLA 61 – 67

(18-23; 25-37; 37-51)

Gallo: Cara 2, Dabellonio 19, Schincaglia 3, Amal 10, Corbucci 7, Tartari 2, Federici 2, Di Biase 9, Degli Esposti 7, Ramponi N. ne, Ramponi P. ne, Calzolari ne. All. De Simone

Medolla: Galeotti F 11, Marchetti, Guarnieri, Bega 5, Ceretti 7, Zanoli, Cresta 8, Barbieri 11, Baccarani, Balboni, Galeotti R. 25. All. Sacchetti.

Bella partita in una discreta cornice di pubblico quella che va di scena a Gallo.

Partono subito forte i ragazzi di coach Sacchetti con un parziale di 5-0, ma con un contro parziale di 6-0, Gallo rimette la partita sui binari dell’equilibrio. La partita è piacevole ed equilibrata per tutto il primo quarto, con Medolla che, sfruttando la sua fisicità e i secondi tiri, riesce a chiudere in vantaggio di cinque lunghezze (18-23). Il secondo quarto inizia con qualche errore di troppo da ambo le parti, ma segue la falsa riga del primo. I biancorossi faticano a trovare la via del canestro e Medolla riesce a costruire un altro mini-break allungando e chiudendo la prima frazione di gioco sul +12 (25-37). Alla ripresa delle ostilità, finalmente, i ragazzi di coach De Simone riescono ad essere più incisivi e ad alzare il ritmo della partita, ma complice qualche errore individuale e anche un pizzico di sfortuna, non riescono ad avvicinarsi nel punteggio e il terzo quarto si chiude sul risultato di 37-51. Nell’ultimo quarto, grazie anche ai cambi, Gallo cambia faccia e riesce a concretizzare ciò che di buono aveva lasciato intravedere all’inizio della ripresa; l’aggressività difensiva porta i suoi frutti e qualche contropiede in più. Medolla prova ad abbassare con esperienza il ritmo della gara, ma lentamente perde il vantaggio che aveva accumulato. Si arriva così a 3′ dalla fine con Gallo -3 palla in mano. La maggiore esperienza della squadra ospite a questo punto viene fuori e Medolla riuscirà a mantenere il vantaggio grazie agli errori dalla lunetta della squadra di casa (ben 5 negli ultimi 4′) e al fallo sistematico.

BIANCONERIBA – VIS 2008 78 – 52

(18-10; 45-20; 62-42)

Baricella: Gamberini 7, Sgarzi, Barbieri 7, Frazzoni 11, Sitta ne, Pedrielli 11, Villani 6, Ricci 12, Mantovani 8, Oretti, Donati 13, Minozzi 3. All. Calandriello.

Vis Ferrara: Bianchi 8, Tuccillo 5, Corsato, Forcellini 2, Vaianella 11, Franchella, Tralli 12, Baraldi, Bottoni 4, Gnani 6, Bereziartua 4. All. Cigarini.

PALL. FORTITUDO – GHEPARD BASKET 29 – 66

(7-21; 16-42; 27-49)

Crevalcore: Contri 2, Fiippetti, Terzi 2, Pedretti 2, Govoni E. 5, Ramponi 4, Govoni F. 1, Morselli 4, Alvisi 2, Simoni, Pederzini 2, Floro 5. All. Gobbo.

Ghepard: Innamorati 3, Grillini 7, Aldieri P. 2, Aldieri A, Lippa 9, Ferri 15, Rizzardi 6, Ghedini 3, Dallasta 4, Sanguettoli 13, Rossi P.L. 4. All. Bonacorsi.

DESPAR 4 TORRI – PALL. SANGIORGIO 63 – 91

(18-21; 28-42; 45-65)

4 Torri Ferrara: Villani 20, Patroncini 7, Monaldi 4, Moretti, Amati 1, Marianti Spadoni 13, Gambale 2, Lacognata 7, Minzoni 4, Volpini 5, Faccini ne, Marongiu ne. All. Moffa.

San Giorgio: Guidi, Grassi 1, Magliaro, Baldazzi 6, Tolomelli 17, Rossi 32, Rosati 19, Pieri ne, Neretti 6, Dal Pian, Argenti 10. All. Binelli.

CLASSIFICA

San Giorgio di Piano, Ghepard Bologna, PGS Ima Bologna, Bianconeriba Baricella, Medolla, Diablos Sant’Agata Bolognese 2; Lions Cento, 4 Torri Ferrara, Spartans Ferrara, Vis 2008 Ferrara, Fortitudo Crevalcore, Gallo, Cus Ferrara 0.

GIRONE D

OMEGA BASKET – P.G.S. CORTICELLA 84 – 53

(28-10; 41-31; 63-44)

Omega: Malaguti ne, De Pascale 9, Piccinini 14, Ferrulli 6, Bolelli 4, Sterpi 13, Tarozzi, Saccà 19, Morales 19. All. Bretta.

PGS Corticella: Bartolini, Tonelli 4, Piazzi 2, Valgimigli 3, Puzzo, Candini 9, Mainardi, Ardizzoni 13, Fiorentini 17, Balboni 2, Marcheselli 3, Brighenti. All. Lorenzoni.

IMBALL – HORNETS BASKET BOLOGNA 60 – 69

(14-15; 25-40; 42-53)

CSI Sasso Marconi: Baschieri 6, Bitelli 12, Versura 1, Previati 1, Cancello, Perrina, Vanzini 2, Palmieri 2, Orlandi 10, Vinerba 6, Labanti 2, Zerbini 18. All. Bulgarelli.

Hornets Bologna: Caruso 13, De Leo 14, Genovese 2, Orpelli, Zambelli 8, Gadani 9, Bellodi 3, Brina 8, Orlando 8, Marchesi, Fabulli 1, Lambertini 3. All. Florio.

NAVILE BASKET – SMB I TESORI DELLE 7 CHIESE 78 – 96

(24-29; 44-56; 64-78)

Navile: Pasquali 11, Serboni 3, Bonvicini, D’Emilio 4, Lazzari 6, Maccaferri 10, Chiapparini 1, Polo 11, Landuzzi 3, Boccardo 9, Credi, Valenti 20. All. Corticelli.

San Mamolo: Trotta, Rebeggiani 14, Mengoli 16, Guidetti 5, Tazzara 19, Quadri S., Bartolini, Albertazzi 19, Placanica, Quadri A. 12, Balzan 9, Ceccolini 2. All. Nanetti.

Inizia male il campionato del rinnovato Navile Basket, sconfitto sonoramente a domicilio da un San Mamolo straordinario. I biancorossi pagano una partita difensiva molto negativa, ma il merito è degli ospiti che sono stati cinici a punire ogni minima distrazione.

Cronaca: il primo starting five della stagione vede in campo per il Navile Francesco D’Emilio, Matteo Pasquali, Alessandro Valenti, Matteo Landuzzi e Matteo Polo, ai quali Coach Manuel Nannetti contrappone Rebeggiani, Tazzara, Albertazzi, Alessandro Quadri e Simone Quadri. Il primo canestro della partita è un’entrata di Pasquali, al quale replica Tazzara con la tripla. Un libero di Valenti, un altro canestro di Tazzara, una tripla di Polo e un libero di Albertazzi fanno 6-6, prima del canestro di D’Emilio per l’8-6, ultimo vantaggio del Navile. Alessandro Quadri inizia a macinare punti, assieme a Tazzara e Albertazzi, mentre per il Navile ci provano Valenti, Polo con la tripla e Pasquali con il canestro e fallo che vale il 16-18. Altro allungo del San Mamolo propiziato da Mengoli, Guidetti e Balzan: il Navile si tiene a galla con un 5/6 ai liberi di Maccaferri e a una tripla di tabellone di Valenti: 24-29 San Mamolo al termine del primo quarto. Nel secondo periodo sono Rebeggiani e Tazzara, con 4 e 10 punti (di cui 7 consecutivi), a scavare il solco per il San Mamolo, che punisce la difesa (uomo e zona) del Navile. C’è una differenza enorme a livello di energia in campo, il Navile prova a reagire dando finalmente un po’ la palla in post basso, dove Polo e Boccardo sono efficaci. Arrivano punti a firma Lazzari, Pasquali e una tripla di Landuzzi, ma 6 punti consecutivi di Albertazzi e una tripla di Mengoli stampano sul tabellone un irreale 44-56: 17 punti di Tazzara spiccano nella devastazione della difesa biancorossa. Nel terzo quarto il Navile prova a reagire, trascinata da un ottimo Lorenzo Boccardo in fase offensiva, che recupera rimbalzi in attacco, subisce falli e converte i liberi: 7 dei primi 9 punti del quarto portano la sua firma, ma dall’altra parte il San Mamolo è già a quota 69, con Albertazzi e Rebeggiani protagonisti. Una tripla di Roberto Lazzari fa 56-69, ma Alessandro Quadri e Mengoli continuano a martellare implacabili e nonostante la tripla di Serboni, i liberi di Valenti e il canestro di Lazzari, al 30’ il vantaggio ospite è ancora confortevole, 64-78. Ultimo quarto in cui la fiducia in casa San Mamolo è massima, infatti arrivano 4 triple (2 Rebeggiani, una a testa per Mengoli e Balzan), mentre per il Navile si segnala la grande prestazione balistica di Valenti, autore di 3 triple quasi consecutive, un losing effort notevole da 5/7 da oltre l’arco, l’ultimo ad arrendersi assieme a Maccaferri. Finisce male, 78-96, una lezione che servirà per andare in palestra a lavorare ancora più duramente.

VANINI – POL. PONTEVECCHIO 78 – 53

(12-15; 32-32; 51-43)

Horizon: Sebastianutti 8, Turrini 2, Pasquali, Baiesi 18, Degli Esposti 2, Botazzi 2, Nasi 6, Caverzan 12, Maldini 9, Varotto S. 10, Varotto M. 6, Grippo 3. All. Muscó.

Pontevecchio: Giorgi 8, Di Noto 15, Calzoni 3, Ricci 2, Bianchini 6, Venturi 6, Gualandi 3, Soubeyran, Poluzzi 4, Mazzacurati, Angeletti 4, Cremonini 2. All Bonfiglioli.

CENTRO MB ARCOVEGGIO – STARS BASKET 75 – 66

C.M.B.: Ballandi 13, Cavallone 4, Cilloni 8, Scalone 4, Forcione 3, Siena 6, Caffagna, Filippini, Venturi 16, Benfenati 6, Maldarelli 3, Battaglia 11.

Stars: Venturi 7, Somma 3, Barbieri 5, Pomentale, Musolesi 11, Ostapyuk 8, Branchini 8, Pistacchio 3, Bordonaro 6, Brichese, Benfenati 15, Raffaeli. All. Brandani.

ANZOLA BASKET – MONTEVENERE 2003 A.GIORGI 52 – 47

(11-6; 29-14; 40-34)

Anzola: Gobbi 3, Gandolfi 2, Lambertini 5, Taoukif ne, Cacciari, Violi 9, Gherardi 2, Franchini 14, Lullo, Lisotti ne, Missoni 2, Cappelli 15. All. Righi.

Montevenere: Mazzetti 4, Campeggi 2, Gironi 7, Testoni ne, Guerrato 5, Cruzat 15, Venturini, Pedron 2, Cavana 4, Palmentiero, Franzioni, Gamberini 6. All. Orefice.

CLASSIFICA

Anzola, Horizon Bologna, San Mamolo Bologna, Hornets Bologna, Omega Bologna, C.M.B. Arcoveggio 2; PGS Bellaria Bologna, Stars, Montevenere, Pontevecchio Bologna, Navile Bologna, CSI Sasso Marconi, PGS Corticella Bologna 0.

GIRONE E

TATANKA BALONCESTO – BK PROJECT 58 – 68

(13-18; 27-42; 45-51)

Tatanka Imola: Ciampone, Pederzoli 6, Manaresi, Giudici 7, Selva 4, Costantino ne, La Ferla 17, Tabellini 5, Franeschelli 6, Castagnetti 9, Simoni, Conti 4.

Faenza: Santo 14, Morsiani 10, Gatto, Boero 6, Picone 8, Pantani, Troni 19, Conti 6, Ragazzi 6, Ndiaye, Fabbri. All. Morigi

MASSA BASKET 2010 – POL. VIRTUS CASTENASO 59 – 53

(11-7; 26-27; 42-44)

Massa Lombarda: Ugulini 12, Montanari 2, Orselli ne, Ugulini V. 9, Berardi L. 5, Brignani 4, Berardi R. ne, Asioli M. 13, Pinardi 2, Rivola 10, Linguerri 2, Spadoni. All. Landi.

Castenaso: Fiusco 11, Fiolo 8, Magagnoli 8, Tonelli, Guasina ne, Bernardoni 4, Leone 11, Urzino ne, Bedosti 9, Consolo, Orsini 2, Brazioli. All. Fontana.

Buono l’esordio di Massa Lombarda che, al termine di una partita tiratissima, riesce ad aver ragione della Virtus Castenaso. Dopo il primo canestro massese della stagione, firmato da Brignani con un bel movimento sotto canestro, il match vede le due squadre con tanta voglia di correre, ma con le difese che prevalgono sugli attacchi. Castenaso raggiunge il bonus dopo appena quattro minuti, ma i padroni di casa non finalizzano dalla lunetta e gli ospiti restano in partita. Nel secondo quarto gli attacchi si sbloccano; da una parte Massa gioca di squadra, difende forte e si porta sul 19-12, mentre gli ospiti, dopo aver incassato il break, rispondono in modo veemente realizzando undici tiri liberi consecutivi ed un paio di canestri che ribaltano l’inerzia della partita sul 27 a 24 per Castenaso. Un canestro a fil di sirena di Ugulini L. ridà ossigeno ad un Massa in difficoltà. Negli spogliatoi il neo allenatore massese Landi si fa sentire e registra la squadra, che ritrova lo smalto dei primi minuti di gioco, torna a lottare punto a punto e si assiste ad un terzo quarto equilibrato che vede le due squadre arrivare all’ultimo quarto sul 44-42 per Castenaso. Entrambe le squadre vogliono vincere ed il pallone comincia a pesare; si continua a giocare punto a punto, con Massa che recupera e passa avanti con due canestri da fuori di Pinardi e Rivola (che realizza anche il libero aggiuntivo), ma Castenaso risponde immediatamente con un 2+1 di Bedosti. Gli ospiti, però, non fanno i conti con la famiglia Ugulini: Lorenzo realizza una tripla vitale che riporta ancora avanti Massa, mentre Valentin mette a bersaglio un’altra tripla pesantissima che porta Massa a +4 dopo un paio di contropiedi locali conclusi in malo modo. Gli ultimi due liberi di capitan Asioli M. chiudono il match sul 59 a 53 per Massa, con i locali a festeggiare a centrocampo i primi due punti conquistati.

BASKET A. GARDINI 2001 – FRESK’O SAN LAZZARO 76 – 59

(18-18; 36-36; 55-46)

Fusignano: Lugaresi 4, Montanari A. 25, Montanari M. 2, Babini 2, Scardovi 8, Dalla Malva 4, Melandri, Zanzi 6, Berardinelli 5, Nigro 2, Vecchi 15, Mariani 3. All. Ortasi.

San Lazzaro: Magni 3, Tradii 9, Gianasi, Pascoli 12, Zanaroli, Corradini 12, Fornasari 4, Bosi 3, Minoccheri, Bacocco 14, Nannoni 2, Fiumi. All. Guidetti

MEDICINA BASKET 2007 – POL. DIL. FARO 79 – 65

(26-14; 44-31; 57-47)

Medicina2007: Bacci 13, Lenzarini 19, Zambelli 4, Vignudelli 7, Buscaroli 2, Di Bella 4, Castellari 12, Anderson 5, Martelli 5, Soldi 8. All. Pasquali.

Argenta: Pasetti 5, Baldi 2, Cesari 3, Taglioli 4, Dalpozzo 5, Fuschini, Bonora 8, Porcellini, Zanetti 22, Mortara 6, Checcoli 10. All. Santoro.

PARTY&SPORT – SALUS PALL. BOLOGNA 73 – 49

(23-13; 47-24; 58-43)

P&S Ozzano: Carelli Mar. 8, Carelli Mat. 3, Fabbri, Margelli 7, Dozza 8, Tagliati, Avallone 14, Fierro 15, Zerbini 8, Passatempi 4, Bertarelli, Marcato 6. All. Simeone.

Salus: Tabellini M. 2, Arletti, Tabellini G. 2, Nanni 8, Grassi 21, Stignani, Favaloro 7, Bocca 4, Cocchi 2, Dallacasa 3. All. Nieddu.

INTECH – PALL CASTEL S.P.T. 2010 58 – 56

(18-8; 33-23; 46-43)

Giallonero Imola: Militerno, Spoglianti 7, Grandolfi 9, Pirazzini 8, Vannini 6, Vignoli 4, Nanni, Brusa, Laaboudi, Guastamacchia 2, Sassi 22, Biavati. All. Alfieri

Castel San Pietro: Landini, Righi 8, Dalpozzo, Turrini 16, Trivisonno, Creti T. 5, Curti 9, Cavina 10, Zaniboni 2, Pontrelli 6, Mondanelli, Torreggiani. All. Creti A.

CLASSIFICA

Giallonero Imola, Party&Sport Ozzano, Medicina 2007, Gardini Fusignano, Massa 2010, Project Faenza 2; 289 Academy Budrio, Tatanka Imola, Castel San Pietro 2010, Salus Bologna, Faro Argenta, Fresk’o San Lazzaro, Virtus Castenaso 0.

GIRONE F

SAN PATRIGNANO – MORCIANO EAGLES 29 – 72

(10-24; 13-40; 21-51)

San Patrignano: Lissandron, Raimo, Pesorini 5, Mirabile, Bologna 4, Panzeri 2, Fornasier, Cianni, Romboli, Romano 4, Baldassari 4, Lanci 10. All. Gregori.

Morciano: Guastafierro 9, Bacchini 16, Morelli 5, D’Aurizio 10, Palazzi, Tontini 4, Cevoli 1, Farizi 11, Cenci 9, Grossi 5, Rossi 2. All. Villa.

AICS JUNIOR BASKET FORLI’ – FISIOKINETIC 78 – 73

(26-25; 43-48; 56-61)

Aics Forlì: Perugini 8, Naldi 9, Zanotti 14, Sali 4, Liverani ne, Mambelli, Imperatori 21, Ruffilli 13, Rossi 5, Valbonesi 4. All. Sanzani.

Fisiokinetic Coriano: Buscherini 2, Bigini 14, Ceccolini, Casadei 12, Chistè L. 9, Ortenzi 6, Martinucci ne, Puzalkov 5, Zavatta 12, Casali 13. All. Chistè C.

FADAMAT BK RIMINI – SPORTING CLUB CATTOLICA 80 – 62

(21-22; 43-35; 59-51)

Fadamat Rimini: Muccioli, Stabile 3, Borello 12, Cardinali 12, Magnani, Ferrini 14, Toni 2, Accardo 14, Serpieri 7, Azzolini, Guglielmi, Missiroli 16. All. Podeschi.

Cattolica: D’Orazio 7, Bergna, Adanti 21, Cavazzani 2, Giorgi 6, Malara 1, Ciandrini 2, Massanelli 4, Siracusa 19, Simoncini Fuzzi, Bacoli. All. Cotignoli.

LIBERTAS GREEN BK – TIGERS BASKET 2014 69 – 45

(12-6; 30-11; 56-28)

Lib. Green Forlì: Gnini 4, Ruscelli 11, Brunetti J. 8, Gavelli 7, Dal Seno 5, Biondi 10, Galeotti 8, Fossi 2, Brunetti N. 10, Panzavolta, Bessan 4, Graziani. All. Laghi.

Tigers Forlì: Pedrizzi 2, Valgimigli 9, De Lorenzi 4, Ruffilli, Elia, Dall’Agata 4, Poggi, Bergantini 11, Valpiani, Chezzi 13, Palazzi 2, Visani.

ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI – LIVIO NERI 53 – 55

(12-20; 22-29; 34-44)

Forlimpopoli: Tiselli 5, Berlati, Gasperini G. 5, Spisni 10, Attanasio, Bourkadi 7, Maltoni 2, Vitali 8, Alberti 4, Zammarchi 2, Gasperini A. 1, Marzolini 9. All. Grilli.

Livio Neri Cesena: Zampa, Lucchi Mat. 7, Ricci, Laghi, Manzecchi 1, Pirazzini, Bertani 8, Benzi 2, Leoni 1, Orioli 18, Montanari 5, Lucchi Max 13. All. Focarelli.

CRAL E. MATTEI – MISANO PIRATES 73 – 68

CLASSIFICA

Eagles Morciano, Aics Forlì, Fadamat Rimini, Libertas Green Forlì, Livio Neri Cesena, Cral Mattei Ravenna 2; Pirates Misano, BK 2000 San Marino, Artusiana Forlimpopoli, Tigers Forlì, S.C. Cattolica, Fisiokinetic Coriano, San Patrignano 0.

C Gold, il big-match va al Basket 2000. C Silver, esordio super per le 4 neopromosse!

SERIE C GOLD

1° Giornata

AVIATORS – MOLIX 65 – 68

(22-9; 36-34; 52-52)

Lugo: Carella ne, Alessandrini 2, Presentazi 11, Cappelli ne, Baroncini L. ne, Silimbani 12, Masrè 5, Cervellera ne, Santini 7, Bazzocchi ne, Salsini 12, Ravaioli 17. All. Casadei,

Molinella: Guazzaloca 21, Grazzi, Ranzolin 9, Zuccheri, Frignani, Bonanni 7, Lanzi 8, Manojlovic 8, Giuliani Gu. 11, Tedeschi 1, Caloia 3. All. Giuliani Ga.

GAETANO SCIREA BASKET – E80 BEMA 90 – 82 d2ts

(16-10; 32-27; 49-46; 61-61; 71-71)

Bertinoro: En. Solfrizzi 9, Rossi 32, Sampieri, Zambianchi 6, S. Ravaioli 10, Angeletti 2, Farabegoli 15, Bessan ne, Stoica ne, 19 Bracci 14, Em. Solfrizzi 2. All. Tumidei.

Castelnovo Monti: Mabilli ne, Del Pos 24, Magnani 7, Ferri, Longoni 21, Levinskis ne, Mallon 4, Provvidenza 15, Prosek 6, Pucci 5, Parma Benfenati. All. Diacci.

Inizio di stagione amaro per la E80 Bema, che viene superata dalla Gaetano Scirea con il finale di 90-82, ottenuto dopo aver disputato due tempi supplementari.

La LG inizia bene l’incontro portandosi avanti grazie ai punti di Dal Pos, ma poi l’attacco degli ospiti si inceppa e Bertinoro, trascinata da Bracci e Farabegoli, firma un parziale da 12-2 che vale il sorpasso e il +6. Nessuno riesce a segnare per quasi quattro minuti e il primo periodo si conclude sul 16-10 in favore dei padroni di casa. Nel secondo quarto la Gaetano Scirea (priva di Montaguti) continua ad imporre il proprio gioco limitando fortemente l’attacco dei reggiani e i ragazzi di Tumidei scappano sul +9 con i canestri di Rossi. Due importanti triple di Dal Pos fanno rientrare la LG in partita, ma un nuovo parziale di 7-0 permette ai forlivesi di raggiungere la doppia cifra di vantaggio. I Cinghiali reagiscono nel finale di quarto e grazie ad un contro-parziale da 7-2 si riportano a 5 punti di ritardo sul 32-27. Al rientro dall’intervallo lungo, Bertinoro sembra capace di controllare l’incontro sostenuta dai punti di un ottimo Rossi, ma Castelnovo non molla e grazie ad un break di 9-0 torna in vantaggio nel punteggio a 3 minuti dal termine della frazione (38-40). Il finale di periodo è un botta e risposta tra le due formazioni e al 30° i padroni di casa sono ancora in vantaggio di tre lunghezze. Si continua a segnare poco anche nell’ultimo quarto e Gaetano Scirea riesce comunque a riportarsi sul +7, ma dopo tre minuti senza canestri, la LG reagisce e con un parziale da 8-0 torna nuovamente in vantaggio (53-54). Controbreak di Bertinoro che si spinge sul +4 mentre il match si scalda con continui sorpassi tra le due formazioni, sino a 70 secondi dal termine quando Longoni insacca il canestro del 61-61. I padroni di casa perdono per ben due volte il pallone in attacco, ma ne’ Longoni ne’ Provvidenza riescono a segnare il canestro della vittoria per i montanari. Nel primo tempo supplementare nessuna delle due squadre riesce ad avere il sopravvento, anche se la tripla di Provvidenza vale il +4 LG. La Gaetano Scirea riesce però a rientrare a -1 con il canestro del solito Rossi, ma Provvidenza fa 2/2 ai liberi e spinge Castelnovo sul +3 a pochissimi secondi dal termine. Gli ospiti commettono fallo e Rossi segna il primo tiro dalla lunetta, ma non il secondo che è preda di Ravaioli, il quale subisce un fallo molto dubbio da Longoni: a tempo scaduto l’esterno di Bertinoro realizza entrambi i liberi che valgono il 71-71, obbligando le due squadre a giocare un secondo overtime. E’ molto animato il secondo tempo supplementare, con tanti canestri da una parte e dall’altra anche se, a 3 minuti dalla sirena, il risultato è ancora in perfetta parità a quota 77. La squadra di Tumidei è però più lucida e con un mini-break si porta sul +5 quando mancano 80 secondi alla conclusione. Dal Pos segna la tripla del -2, ma la coppia Rossi-Farabegoli firma la zampata decisiva che vale il +7 a 20″ dalla fine del match. Longoni segna velocemente, ma nelle ultime i padroni di casa arrotondano il vantaggio e al 50° la partita si conclude con il 90-82 a favore di Bertinoro.

BOLOGNA BASKET 2016 – BMR 73 – 76

(16-15; 47-42; 67-58)

BB2016: Resca 2, Folli 8, Mazzocchi ne, Zhytaryuk 9, Fontecchio 11, Elio ne, Guerri, Fin 12, Zanetti ne, Nucci 18, Aglio 9, Graziani 4. All. Lolli.

Basket 2000 Scandiano: Canovi ne, Cunico 13, Astolfi 13, Bertolini L. ne, Sakalas 15, Pini 6, Caiti ne, Bertolini F., Germani 19, Magni 10, Garofoli, Piccinini ne. All. Tassinari.

Comincia con una sconfitta casalinga il cammino del rinnovato Bologna Basket 2016. La squadra di Lolli riesce a stare davanti agli avversari del Basket 2000 di Reggio per quasi tutto l’incontro, fino a un +9 a 4′ dalla fine che sembra chiudere definitivamente i conti. Ma da lì alla conclusione del match un blackout abbastanza inspiegabile, fisico e mentale, ribalta il risultato. La difesa rossoblu, che fino a quel momento aveva funzionato con efficienza, tenendo i rivali a meno di 60 punti in tre quarti, inaspettatamente subisce un parziale di 14-2, non supportata sull’altro lato del campo da un attacco a salve che nell’ultima frazione segna solamente tre canestri.

Va, però, sottolineato come di fronte il BB2016 avesse una squadra solida, bene allenata e con alcune individualità di talento (Germani, Sakalas e Cunico), che sicuramente farà strada durante la stagione e che già nel precampionato aveva mostrato il suo valore contro Fiorenzuola ed altre aspiranti al passaggio in B. Probabilmente il Bologna Basket ha pagato i carichi di lavoro e il fatto di essere una compagine bisognosa di amalgama, con ben 8 nuovi giocatori su 12 arrivati quest’anno. Nei momenti decisivi è prevalsa la voglia di risolvere la partita con giocate individuali e non con quel gioco di squadra che, a tratti, si era visto durante l’incontro. Si tratta, comunque, di un’occasione perduta, perché buone cose ce ne sono state, specie nel secondo e terzo quarto. Il tiro da 3 è entrato con continuità (60% nel primo tempo, poi calato a un comunque buono 38%), il 15/16 ai liberi è un dato estremamente positivo così come la lotta ai rimbalzi, vinta per 42 a 35. Tra i singoli vanno ricordati Nucci, autore di 18 punti; Fin, che esordiva ufficialmente da capitano, con 12 punti; e la grinta del giovane Graziani.

INTECH – POL. ARENA 79 – 80

(25-27; 46-43; 64-62)

Virtus Imola: Dalpozzo 2, Spampinato 19, Marcone, Barattini11, Savino ne, Piani Gentile ne, Biandolino 5, Orlando 2, Errera 11, Agatensi 11, Begic 18. All. Regazzi

Montecchio: Ramenghi ne, D’Amore 5, Pasini 2, Tognato 4, Vecchi 12, Giannini 9, Degli Esposti 13, Lusetti 14, Trobbiani 2, Amadio 4, Negri 15. All. Martinelli

Finisce 79-80 per il Montecchio la prima di campionato della Intech. Una sconfitta giunta in un finale convulso, vissuto di episodi, con i gialloneri costretti a far a meno di Errera, Barattini e Begic, per 5 falli, proprio negli ultimi minuti. Montecchio sfrutta tutte le occasioni a disposizione e resiste nell’ultimo disperato tentativo imolese. La Virtus paga soprattutto gli errori nei momenti cruciali del match, sprecando il +6 a poco meno di 12’ dalla sirena finale. La gara vive sempre in grande equilibrio, con folate da entrambe le parti, ma con il finale a tinte biancoazzurre. Molto bene la coppia Spampinato e Begic (37 punti complessivi) in attacco.

Il primo quintetto della stagione scelto da coach Regazzi è composto da Barattini, Dalpozzo, Begic, Spampinato ed Errera. Ed il primo cesto giallonero porta la firma di Spampinato. Arena, però, avanti subito 2-7 e primo timeout riparatore di Regazzi che richiama i suoi. Errera da sotto infila 4 punti consecutivi che riportano in scia Imola sul 7-12 dopo 4’ di gioco. La tripla di Spampinato e il contropiede di Barattini producono il 12-14 a metà frazione. Con la penetrazione (con fallo subìto) di Ivan Begic che offre il vantaggio giallonero (15-14). Dopo 5’30” è il turno del coach ospite a chiedere il timeout. Al rientro in campo ancora Begic (dalla distanza) fa allungare i padroni di casa sul +4. Barattini dopo 6’ firma il 20-14. Il gioco scorre piacevolmente con la Virtus che mantiene il vantaggio anche grazie ai liberi di Barattini e Spampinato (23-20 all’8’). La tripla di D’Amore riporta avanti gli ospiti che chiudono avanti il primo quarto 25-27. La Virtus ritorna in campo con Marcone, Orlando, Spampinato, Agatensi e Biandolino a dimostrazione del fatto che coach Regazzi ha piena considerazione di tutti gli effettivi a disposizione. Il parziale, dopo il cesto di Spampinato in apertura, registra la tripla dall’angolo destro di Luca Agatensi che vale il 30-27 al 12’. Inizio di frazione con qualche errore di troppo e punteggio piuttosto fermo, rispetto al quarto precedente. Dopo 5’ il tabellone dice 32-31 con i liberi di Orlando. Gara in questo frangente molto fisica con qualche sprazzo di classe, come il contropiede lanciato da Dalpozzo e finalizzato da Errera in presa alta (38-36 a 3’ dall’intervallo). Il lungo imolese si esalta poi un minuto dopo con la tripla frontale con cui firma il 41-39. Quindi i 5 punti di fila di Agatensi fa scatenare i tifosi locali (46-41 a 40” dalla fine). La ripresa prende il via con la tripla di capitan Dalpozzo e la penetrazione di Begic (50-48 al 22’). Dall’altra la tabella aiuta Degli Esposti nella tripla del vantaggio. L’azione di potenza di Spampinato libera sotto le plance Biandolino che realizza, subisce fallo e segna il libero, per il 56-53 al 25’. E’ ancora l’ala forte Spampinato a segnare subendo fallo in penetrazione (58-55 al 27’). E la tripla di Begic firma il +6 a circa 2’ (61-55) dalla fine del quarto. Dopo la tripla di Giannini per gli ospiti è Spampinato, sempre dalla distanza, a riportare Imola avanti 64-58.  Negli ultimi istanti di parziale Arena rosicchia qualche punto, chiudendo sul 64-62. L’ultimo parziale inizia con tanti errori al tiro di entrambe le formazioni, con il primo cesto al 32’ di Giannini da 3 punti, con il nuovo vantaggio ospite. Imola non si sblocca nei primi 4’ e Arena tenta l’allungo (Barattini, Errera e Begic con 4 falli nel finale) sul 64-67. Errera si ferma a 5’3″ dalla fine per 5 falli. E’ una fantastica tripla di Ivan Begic a 3’30” a regalare il pareggio: 69-69. La tripla di Vecchi a  2’30” lancia gli ospiti sul 69-74. Imola reagisce con Begic che segna i liberi e in difesa recupera un rimbalzo (71-74). Imola sbaglia, Negri no e gli ospiti vanno avanti 71-76 quando manca meno di un minuto. Spampinato subisce fallo da Negri e va 3 volte in lunetta a 20”, segnandone due: 73-76 e time out reggiano. Al rientro in campo, 5° fallo di Begic e Vecchi segna solo un libero portando il punteggio sul 73-77 a 18″ dalla sirena finale. Time out Regazzi. Barattini si fa stoppare il tiro dalla distanza e commette il 5° fallo, regalando il possesso a Giannini quando mancano 10”. Sul -5 Spampinato mette la tripla della disperazione e dall’altra parte va in lunetta Lusetti per il 76-80 che chiude il match, nonostante la tripla di Agatensi sul filo della sirena.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – FERRARA BASKET 2018 87 – 79

(20-21; 45-42; 73-63)

Castel San Pietro: Tomesani 19, Trombetti 15, Magagnoli 12, Benedetti 8, Procaccio 8, Ranocchi 8, Sabattani 8, Sangiorgi 7, Pedini 2, Albertini, Rosa ne, Righi ne. All. Serio.

Ferrara: Percan 22, Pusic 20, Agusto 14, Cattani 8, Seravalli 7, Cortesi 4, Ghirelli 3, Legnani 1, Benedetti ne, Ruina ne, Fortina ne, Poli ne. All. Furlani.

GRUPPO VENTURI – GUELFO BASKET 65 – 53

(19-17; 31-26; 43-45)

Anzola: Carpani, Parmeggiani F. 7, Parmeggiani S. 23, Perini, Baccilieri 14, Villani 5, Lullo ne, Venturi, Muzzi 2, Caroldi 3, Cappelli, Donati 11. All. Spaggiari.

CastelGuelfo: Bernabini 5, Spinosa ne, Bonetti ne, Baccarini 1, Bonazzi 4, Murati, Bergami 5, Musolesi 9, Amoni 11, Pieri 8, Govi ne, Wiltshire 10. All. Pavarelli.

VIRTUS MEDICINA – PALL. FIORENZUOLA 1972 89 – 104

(30-34; 52-61; 73-84)

Virtus Medicina: Galassi 9, Poluzzi 17, Curione 4, Dall’Osso 4, Polverelli 15, Casagrande 16, Allodi 17, Stellino, Lorenzini, Poli ne, Agriesti, Casadei 7. All. Curti.

Pallacanestro Fiorenzuola 1972: Galli 8, Sichel 2, Fowler 18, Fellegara, Zucchi, Marchetti 20, Dias 4, Bracci 6, Maggiotto 32, Livelli ne, Ricci 13, Rigoni 1. All. Galetti.

Prima partita in C Gold dopo oltre 20 anni, Palazzetto dello Sport di Medicina stracolmo, cornice di pubblico fantastica per una partita molto interessante. Che Fiorenzuola fosse forte lo si sapeva, ma la partenza degli ospiti è micidiale oltremisura; la Virtus Medicina è stoica e risponde colpo su colpo, primo quarto 30 a 34. Secondo periodo e il ritmo non cala, tutti tirano, tutti segnano, 39 a 39 e Virtus in partita, poi Fiorenzuola piazza un break che si rivelerà decisivo: all’intervallo 52-61. Terzo quarto e la Virtus vuole riavvicinarsi: Fiorenzuola non molla, continuo botta e risposta, 73 a 84 e ci sono ancora dieci minuti da giocare. Quarta frazione e ancora gialloneri che, con grande impegno, cercano di riavvicinarsi. Fiorenzuola non teme nulla, ultimi cinque minuti, le energie sono finite e gli ospiti, con merito, vincono la partita. Fiorenzuola realizza 16 bombe con oltre il 50% di realizzazione e questo è il dato che maggiormente condanna la Virtus Medicina alla sconfitta.

CLASSIFICA

PALL, FIORENZUOLA211010489+15
ANZOLA BASKET21106553+12
GAETANO SCIREA BERTINORO21109082+8
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO21108779+8
PALL. MOLINELLA21106865+3
BASKET 2000 SCANDIANO21107673+3
ARENA MONTECCHIO21108079+1
VSV IMOLA01017980-1
BASKET LUGO01016568-3
BOLOGNA BASKET 201601017376-3
LG COMPETITION CASTELNOVO01018290-8
FERRARA BASKET 201801017987-8
GUELFO BASKET01015365-12
VIRTUS MEDICINA010189104-15

SERIE C SILVER

1° Giornata

ZTL HOME – LA CANTINA DEI SAPORI 64 – 78

(18-18; 37-43; 54-60)

S.G. Fortitudo: Balducci 2, Zinelli 10, Tosini 7, Antola, Lalanne 9, Vicini ne, Pederzoli 7, Ranieri 10, David, Branzaglia 11, Ponteduro 6, Buscaroli 2. All. Mondini.

Zola Predosa: Degregori 7, Bavieri 4, Bianchini 5, Righi 17, Zappoli, Ramini 14, Masina, Bosi 3, Tubertini 5, Vivarelli 8, Almeoni 15. All. Cavicchi.

REBASKET – SANTARCANGIOLESE BASKET 56 – 75

(13-20; 25-38; 42-53)

Rebasket: Bonifazi 2, Cantagalli 3, Castagnaro 10, Defant 8, Pezzi 17, Barazzoni 8, Zecchetti 8, Azzani, Bellocchi, Putti, Foroni, Vezzali. All. Casoli.

Santarcangiolese: Zannoni 9, Nervegna 13, Fusco 7, Adeosun 4, Sirri 6, Raffaelli 8, Fornaciari 13, Grassi 15, Adduocchio, Malatesta. All Evangelisti.

Parte bene la Rebasket e dopo cinque minuti è avanti 11-7, ma le numerose palle perse dei biancorossi permettono a Santarcangelo di scappare e di condurre il primo quarto sul 13-20. Gli ospiti conducono sempre in doppia cifra nel prosieguo dell’incontro, la reazione della Rebasket arriva grazie alle giocate di Pezzi e Zecchetti e, a due minuti dal termine del terzo quarto, il punteggio è 40-46. La riposta dei ragazzi di coach Evangelisti non si fa attendere e con le triple di Nervegna, Fornaciari e Grassi ricacciano i biancorossi al -20, gestendo il vantaggio senza problemi fino al termine del match.

CREI – BELLARIA BASKET 76 – 98

(19-28; 37-52; 52-76)

Bellaria: Salicini 13, Bianchi 13, Tolomelli ne, Meluzzi 2, Nanni 1, Paoloni L. 27, Neviani 10, Bernardinello 5, Masetti ne, Ansaloni ne, Poggi, Pani 5. All. Millina.

Bellaria: Berardi 1, Ferrari 11, Mazzotti 13, Cruz 4, Gori 10, Moraes, Rossi 24, Giovanardi 13, Foiera 22, Santoro, Tamburini, Montanari. All. Maghelli.

La Crei esce meritatamente sconfitta dalla sfida con la neopromossa Bellaria, al termine di una partita che ha visto gli ospiti condurre per tutti i 40’ di gioco orchestrati magistralmente dalla coppia Foiera-Mazzotti. Granarolo ha peccato di grossolane ingenuità difensive concedendo troppi contropiede agli ospiti e ha inevitabilmente subito a rimbalzo la maggior prestanza fisica degli ospiti considerando le assenze del reparto lunghi (Brotza e Lorenzo Paoloni) che hanno costretto coach Millina a schierare Salicini pivot come cambio di Bianchi e Neviani e Paoloni in ala grande.

Il match ha visto la grande prestazione dei capitani delle 2 squadre (Foiera 22 punti, 10r. e 8 falli subiti con un eccellente 11/11 dalla lunetta e 35 di valutazione; Luca Paoloni 27 punti, 5 r., 7 falli subiti con un’ottimo 4/8 dall’arco e 30 di valutazione) con la differenza che  Bellaria ha mandato 6 uomini in doppia cifra (Rossi 24 p.) contro i 4 della Crei.

La cronaca: parte forte Bellaria, mentre la Crei spara a salve (0-9 al 3’30”). Bianchi rompe il ghiaccio con un gioco da 3 punti seguito da Paoloni, ma il Bellaria è più continuo e al 5’30” è a +12 (5-17). Paoloni e Neviani fermano l’emorragia e stabilizzano il distacco a 8 punti. Foiera è intoccabile per il duo in grigio e continua ad andare in lunetta (6 liberi tirati nel 1’ quarto), coadiuvato da un Rossi chirurgico (10 punti a testa nel 1’ quarto, come Paoloni dall’altra parte). Bellaria allunga a +14 al 9’, ma una tripla di Paoloni e 2 liberi di Pani permettono alla Crei di andare al primo riposo con uno svantaggio a una cifra (19-28). L’inizio del secondo quarto illude Granarolo: Bernardinello, due canestri consecutivi di Salicini e Paoloni da 3 riportano i padroni di casa a stretto contatto (28-32 al 13’). Time-out Maghelli e parziale di 0-11 per gli ospiti che ricaccia indietro la Crei (28-43). Gli arbitri continuano a fischiare di tutto (34 liberi complessivi tirati nei primi 2 quarti e 60 a fine match!) spezzettando non poco il gioco. Il Bellaria segna quasi solo dalla lunetta e mantiene le quindici lunghezze di vantaggio fino al riposo lungo (37-52). L’inizio del terzo periodo è un duello Bianchi-Foiera, autori rispettivamente di 6 e 5 punti consecutivi (43-57 al 3’30”). Botta e risposta Mazzotti-Paoloni dall’arco poi uno strappo di Rossi (7 punti consecutivi) condito da una tripla di Giovanardi sfrutta il blackout Crei, porta il vantaggio ospite a +24 (46-70 al 26’30”) mettendo la parola fine all’esito finale del match. Bellaria tocca anche il massimo vantaggio (50-76 al 28’) prima che due liberi di Neviani portino le squadre all’ultima pausa sul 52-76. Nell’ultimo quarto Granarolo encomiabilmente non smette mai di giocare e arriva a -15 su un canestro di capitan Paoloni (69-84 al 35’30”) costringendo al timeout coach Maghelli. È l’ultimo sussulto, Bellaria ristabilisce i 20 punti di vantaggio e chiude il match sul 76-98 finale.

PALL. CORREGGIO – B.S.L. 62 – 56

(11-15; 29-26; 43-38)

Correggio: Messori 4, Riccò Fe. 8, Morgotti 13, Ligabue, Branchini ne, Guardasoni L. 14, Riccò Fr. 11, Ferrari,  Guardasoni M. 2, Vivarelli,  Lavacchielli,  Frilli 10. All. Notari.

San Lazzaro: Salvardi 2, Tugnoli 9, Betti 11, Governatori 7, Verardi 14, Marega, Fabbri 2, Torriglia 3, Tepedino 3, Naldi, Cempini 5. All. Baiocchi.

CVD BASKET CLUB – ATLETICO BASKET 69 – 60

(15-10; 31-28; 50-46)

CVD Casalecchio: Baccilieri 11, Dawson 6, Parlatore ne, Malverdi 4, Penna 1, Ferraro ne, Corradini 8, Taddei ne, Cavallari, Fuzzi 16, Bertuzzi ne, Lelli 23. All. Gatti.

Atletico: Artese 12, Paolucci 1, Martelli 4, Conidi 6, Trebbi 2, Serra 3, De Simone 7, Pedroni, Veronesi G.I. 11, Tognazzi 1, Campanella E. 11. Cuppi 2. All. Guidetti.

OTTICA AMIDEI – CESTISTICA ARGENTA 56 – 77

(10-21; 26-39; 42-61)

Castelfranco: Ayiku 13, Marzo 10, Govoni 8, Zucchini 7, Torricelli R. 7, Tedeschi, Vannini 4, Del Papa 6, Torricelli F. Ne, Nebili ne, Youbi, Prampolini 1. All. Landini.

Argenta: Magnani 5, Alberti D. 16, Demartini 16, Nicoletti 2, Bonora, Alberti A. 2, Federici, Quaiotto 7, Montaguti 10, Malagolini 10, Di Tizio 6, Martini 3. All. Bacchilega.

Prende il via la nuova stagione per l’Ottica Amidei. Coach Landini si affida a Marzo, Zucchini, Torricelli, Prampolini e Youbi per cominciare il match, mentre coach Bacchilega risponde con Magnani, Demartini, Malagolini, Quaiotto e Montaguti.

Il primo canestro della stagione biancoverde lo segna Marzo in arresto e tiro dalla lunetta dando il primo e unico vantaggio locale della serata; da li infatti è un monologo della squadra ferrarese che mette a segno un parziale di 15-0, fatto di energia e voglia di lottare, caratteristica che non può mancare a qualsiasi squadra, alle neopromosse soprattutto. Peccato che i bianchi di casa non la pensino cosi, anzi giocano 8 dei 10 minuti del quarto veramente apatici da entrambi i lati del campo, venendo subissati a livello di intensità dagli ospiti. Il tabellone a fine frazione segna 10-21. Coach Landini prova a svegliare i suoi ragazzi durante l’intervallo corto, ma l’encefalogramma biancoverde rimane piatto, dietro si arriva in ritardo su tutti e davanti non si riesce a costruire nulla di organico, ma ci si affida spesso alle iniziative dei singoli, cosa che non paga grossi dividendi, vista la scarsa ispirazione delle principali bocche da fuoco castelfranchesi. Si arriva all’intervallo lungo con l’Ottica Amidei sotto di tredici lunghezze (26-39). Il terzo quarto sembra iniziare con un altro piglio, capitan Del Papa suona la carica e al 23’ arriva fino al -7 (34-41), ma è un fuoco di paglia prontamente spento da due triple in fila di Malagolini che ricacciano Castelfranco e -13 e sostanzialmente mettono la parola fine al match, poiché da quel momento Argenta rimane in pieno controllo senza mai rischiare nulla, anzi implementando via via il vantaggio che arriva ad essere anche di 27 lunghezze nelle prime battute dell’ultimo periodo (42-69). Coach Bacchilega riesce quindi a svuotare la panchina dando minuti di gioco a tutti i giovanissimi presenti a roster. La partita termina 56-77.

VIS BASKET PERSICETO – PALLACANESTRO CASTENASO 81 – 72

(17-18; 35-38; 53-51)

San Giovanni in Persiceto: Coslovi 7, Guidi 3, Zani ne, Baietti 10, Vaccari, Papotti 26, Tedeschini 8, Mancin 15, Barone, Drosi, Mazza 10, Pedretti 2. All. Berselli.

Castenaso: Pesino 8, Marinelli, Tubertini, Ballini 19, Galiano 6, Biguzzi 16, Cesario 2, Capobianco 3, Seracchioli 6, Ballardini 12, Zucchini. All. Castelli.

PALL. NOVELLARA – PALLACANESTRO FULGOR 78 – 81

(16-23; 38-40; 57-63)

Novellara: Ferrari N. 5, Doddi ne, Folloni 10, Rinaldi 20, Bagni 3, Franzoni 6, Ferrari T. 7, Aguzzoli 14 , Carpi 5, Ciavolella 8,  Accorsi ne. All. Boni.

Fidenza: Taddei ne, Gaudenzi 6, Brogio 6, Di Noia 17, Massari ne, Maggi 3, Montanari 3, Garofalo 10, Perego 22, Parmigiani 14, Paterlini, Bondani. All. Cavalieri.

CLASSIFICA

BELLARIA BASKET21109876+22
CESTISTICA ARGENTA21107756+21
SANTARCANGIOLESE BASKET21107556+19
FRANCESCO FRANCIA ZOLA21107864+14
CVD CASALECCHIO21106960+9
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.21108172+9
PALL. CORREGGIO21106256+6
FULGOR FIDENZA21108178+3
NOVELLARA01017881-3
BSL SAN LAZZARO01015662-6
ATLETICO BORGO BOLOGNA01016069-9
CASTENASO01017281-9
S.G. FORTITUDO BOLOGNA01016478-14
REBASKET CASTELNOVO01015675-19
CASTELFRANCO EMILIA01015677-21
GRANAROLO BASKET01017698-22

Serie D, la Veni supera la Masi. Nel girone B, Grifo e Baskers fanno subito la voce grossa

SERIE D 1° Giornata

GIRONE A

BASKET VOLTONE – EMIL GAS 60 – 69

(14-24; 30-35: 42-49)

Monte San Pietro: Chiusoli 7, Ghinazzi 4, Giacometti A. 7, Boni 7, Poluzzi, Giacometti J. 9, Bastia 16, Magi 4, Venturelli ne, Parazza 4, Tinelli ne, Galli 2. All. Gambini.

Pallacanestro Scandiano 2012: Rivi 2, Belli 2, Taddei 11, Bartoccetti 20, Braglia 4, Mammi G. ne, Marani, Saard 4, Di Micco 2, Vanni 18, Corradini 4, Fontanili 2. All. Baroni.

Esordio vincente e convincente per la Pallacanestro Scandiano, che sbanca il campo bolognese di Monte San Pietro regolando 69-60 il Basket Voltone. La formazione di Baroni parte bene e dopo un quarto comanda con 10 lunghezze di vantaggio (14-24), poi subisce il tentativo di rimonta locale, ma si riprende nella seconda parte di gara, portando a casa i primi due punti della stagione.

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – SCUOLA PALL. VIGNOLA 74 – 66

(20-11; 39-31; 62-40)

S.B. Cavriago: Penserini 1, Zambelli 8, Riquadri, Stellato 10, Ceci 14, Berlinguer, Giglioli 15, Gruosso 15, Mursa 5, Rubertelli, Sassi 6. All. Bellezza.

S.P. Vignola: Ganugi 7, Badiali, Fiorini 2, Barbieri 4, Galvan 17, Amici 6, Degliangeli 2, Cuzzani 19, Righetti, Miani, Trenti, Riccò 9. All. Smerieri.

BASKET PODENZANO – CRAVATTIFICIO CONTI 75 – 70

(16-17; 39-34; 62-56)

Podenzano: Carini 4, Bossi 8, Calzi 5, Coppeta G. 9, El Agbani 7, Galli 6, Guerra 7, Monti, Noé 12, Orlandi 11, Petrov 6. All. Coppeta C.

BasketReggio: Nunziato 8, Croci 10, Generali 6, Manghi 3, Giardina 4, Frigi, Borghi 13, Morelli 5, Alfano 9, Ardolino, 3 Giudici 3. All. Boni.

All’esordio nella categoria, un buon Cravattificio Conti cade a Podenzano. I biancoblu, privi di Canuti e Quadrelli, stanno ancora cercando la condizione migliore, ma i segnali arrivati dalla trasferta piacentina sono positivi: ben 11 giocatori a referto e prestazioni convincenti da parte dei 4 under in campo per diversi minuti. I piacentini, privi del lungo Chiozza, vincono meritatamente grazie al ritmo e alla maggior precisione al tiro.

MAGIK BASKET – PEPERONCINO LIBERTAS BK 94 – 70

(25-13; 60-27; 77-52)

Magik Parma: Larocca, Colonnelli 26, Mari 12, Donadei, Malinverni N. 1, Rollini 4, Bocchia 4, Malinverni L. 7, Paulig 25, Barcaroli, Diemmi 15, Roffi. All. Quintavalla.

Mascarino: Bellodi 7, Vinci 6, Ghidoni 8, Roncarati, Bartolozzi, Tosarelli, Patrese 2, Monari 10, Bianchini 17, Cilfone 7, Brochetto D. 7, Manzi 6. All. Brochetto L.

U.P. CALDERARA PALL. – SCUOLA BASKET FERRARA 53 – 49

(16-11; 28-22; 39-40)

Calderara: Rallo 3, Marchi, Cacciari 3, Soresi 7, Projetto 9, Pampani 6, Zocca 4, Vignoli 5, Gigli ne, Bertuzzi 12, Turchetti 1, Lambertini 3. All. Rusticelli.

S.B. Ferrara: Rimondi Ri. 8, Pusinanti 11, Rimondi Ro. 11, Bertocco 6, Rizzatti 11, Di Giusto, Grassi, Proner, Trinca, Beccari 2. All. Colantoni.

ANTAL PALLAVICINI – PALL. NAZARENO 74 – 84

(14-25; 32-45; 49-69)

Pallavicini: Cenesi 11, Finelli 5, Nanni 8, Monciatti 3, Consolini 6, Nadalini 5, Benuzzi 8, Sgargi 8, Tabellini 9, Zambonelli 5, Lorusso 6. All. Bignotti.

Nazareno Bertollo ne, Sabbadini 7, Sutera 6, Biello 17, Mantovani 13, Marra 12, Salami 13, Bonfiglioli 3, Rimauro, Foroni 5, Cavazzoli 8. All. Tasini.

PIZZOLI – SASSOMET 70 – 64

(13-22; 31-27; 51-46)

San Pietro in Casale: Nardi 7, Pastore 9, Ramzani 14, Oseliero 4, Ventura 1, Tomsa ne, Aspergo 3, Ghedini 16, Zanellati 2, Giovannini ne, Fiore 6, Bamania 8. All. Castriota.

Masi Casalecchio: Ballanti, Franchini 2, Barilli Fe. 6, Lograsso ne, Castaldini, Govi 10, Sighinolfi 17, Di Marzio 4, Sassoni, Barilli Fi. 8, Bertacchini 17. All. Forni.

Inizia nel migliore dei modi, la stagione della Pizzoli che, al Palasport di Via Massumatico, sorprende la più quotata Sassomet, aggiudicandosi ben tre parziali su quattro.

Il primo canestro della partita porta la firma di Nardi, ma la prima frazione è di marca ospite: Bertacchini scrive il +12 (5-17) al 6′, Pastore accorcia le distanze, ma l’ingresso in campo di Govi consente alla Sassomet di riprendere il largo (15-26, al 13′) . Nel momento in cui i bianco/verdi sembrano poter scappare, Castriota ordina ai suoi di cambiare marcia in difesa e il risultato è un break di 16-0 che, in 7′, cambia completamente il corso della sfida. All’intervallo lungo, i locali conducono per 31 a 27. Alla ripresa del gioco, la Veni tenta la fuga con Fiore (35-27), ma Sighinolfi ricuce lo strappo: 37-35. In seguito la Pizzoli allunga in due differenti occasioni sul +8, ma la Pol. G. Masi torna a farsi vedere negli specchietti con Bertacchini (51-50), in principio di ultimo quarto. Successivamente lo scarto tra le due formazioni non supera mai le sei lunghezze, ma sono sempre i bianconeri a comandare il punteggio, trascinati dalla forza di un collettivo già affiatato, al cospetto di avversari di indubbio talento, ma ancora alla ricerca della giusta alchimia, dati i tanti cambiamenti apportati in estate. A poco più di un minuto dalla fine, Sighinolfi punisce una distrazione dei padroni di casa col canestro del -3 ma Ramzani rimette due possessi tra le due squadre e Ghedini chiude i conti dalla lunetta, punendo un fallo antisportivo che comporta l’espulsione di Barilli.

NUBILARIA BASKET – U.S. LA TORRE 67 – 64

(19-11; 40-27; 60-39)

Novellara: Baracchi A. 6, Pizzetti 2, Margini 2, Bertani Fe. 10, Mariani Cerati 20, Bertani Fi. 1, Baracchi M. 3, Barazzoni 15, Castagnetti, Bertolini, Giorgino 5, Bartoli 3. All. Perricone.

La Torre Reggio: Magliani 11, Vezzosi 3, Davoli L., Pezzarossa 8, Mazzi 10, Melli 3, Margaria 11, Cantergiani 14, Giaroni ne, Giaroli ne. All. Corradini.

Il derby che segna l’esordio stagionale di Nubilaria e Torre è ricco di emozioni nel finale, dopo 30’ dominati dai padroni di casa. Infatti, i novellaresi, trascinati da Mariani Cerati e Barazzoni, sembrano avere il controllo totale del match, chiudendo il terzo quarto su un rassicurante +21 (60-39). Gli ospiti, però, cambiano passo nell’ultimo periodo, riannodando i fili del loro gioco e delle buone cose messe in mostra durante il precampionato. Si arriva così a un inaspettato finale punto a punto e la Torre ha il pallone del pareggio sul 66-64 a 40’’ dal termine. Vezzosi sbaglia e sul lato opposto un tiro libero di Mariani Cerati porta i suoi al +3 (67-64); poi, negli ultimi 9″, i tiri dai 6.75 di Mazzi e Margaria vengono respinti dal ferro.

CLASSIFICA

MAGIK PARMA21109470+24
NAZARENO CARPI21108474+10
SCANDIANO 201221106960+9
SCUOLA BASKET CAVRIAGO21107466+8
VENI SAN PIETRO IN CASALE21107064+6
BASKET PODENZANO21107570+5
CALDERARA21105349+4
NUBILARIA NOVELLARA21106764+3
LA TORRE REGGIO EMILIA01016467-3
SCUOLA BASKET FERRARA01014953-4
BASKETREGGIO01017075-5
MASI CASALECCHIO01016470-6
SCUOLA PALL. VIGNOLA01016674-8
VOLTONE ZOLA01016069-9
PALLAVICINI BOLOGNA01017484-10
PEPERONCINO MASCARINO01017094-24

GIRONE B

ROSE&CROWN – PALL. PIANORO 66 – 72 DTS

(27-12; 45-22; 57-38; 64-64)

Villa Verucchio: Calegari 3, Giordani, Panzeri 13, Buo 12, Mussoni ne, Fabbri O. ne, Semprini 2, Guiducci, Campidelli 7, Tomasi 3, Saccani 22, Bollini 4. All. Rustignoli.

Pianoro: Tosiani 23, Bonazzi 9, Pierini 11, Ricci 8, Vaccari, Grandi 1, Nobis 6, Minghetti 10, Nicoletti 1, Nanni 3. All. Fasone.

RIVIT – STEFY BASKET 71 – 49

{20-16; 39-29; 49-44)

Grifo Imola: Riguzzi F. 20, Simoni 5, Mondini 3, Russu 14, Pinza 2, Rossi, Cai 1, Parenti 16, Paciello 5, Riguzzi N. 5, Saibi. Castelli. All. Palumbi.

Stefy: Lamborghini L. 4, Bonesi 8, Marzioni, Franceschini 2, Cinti 3, Skocaj 10, Maldini 6, Cornale 2, Cuozzo 4, Agnoletti 10. All. Scandellari.

La Rivit bagna l’esordio stagionale con una convincente vittoria contro la Stefy. Risultato mai in discussione anche se gli avversari hanno fatto passare qualche brivido ai ragazzi di coach Palumbi. Fratelli Riguzzi sugli scudi: Filippo top scorer dell’incontro, Nicola MVP, perché a suon di recuperi, assist e regia illuminata ha voluto farsi rimpiangere dai suoi ex-compagni di squadra. Tutti gli altri a svolgere al meglio le indicazioni che arrivavano dalla panchina. Inizio scoppiettante della Grifo che, con un’ottima percentuale da tre, scava il primo solco (11-4 dopo poco meno di quattro minuti). Agnoletti (5p) si incarica di ricucire questo primo strappo (11-11). La Grifo riprende quota e un coast to coast del lungo Simoni chiude il nuovo parziale pro Rivit (19-13). Entrambi gli allenatori danno ampio spazio alle panchine e al termine del primo periodo già 20 giocatori su 22 hanno calcato le tavole del “Ruggi”. Il secondo periodo parte in equilibrio e il vantaggio della Rivit non dilata, ma la Stefy non rimonta. Poi, poco dopo metà quarto, la premiata famiglia Riguzzi porta il distacco alla doppia cifra. Dopo l’intervallo lungo ultima fiammata Stefy che, con Bones,i arriva fino al -3 (47-44). Da qui in poi (e mancano ancora 11′), la Stefy segnerà la miseria di 5 punti, sprecando anche il libero di un tecnico fischiato a coach Palumbi. Nell’ultima frazione, Pinza, Parenti e Russu chiudono la gara, dilatando man mano il vantaggio fino al +22 finale, con coach Palumbi a urlare ai suoi di stare concentrati fino alla sirena.

SELENE BK – BASKERS 70 – 76

(16-17; 32-44; 46-57)

Sant’Agata sul Santerno: Kertusha 5, Valgimigli 2, Poggi 20, Spinosa 5, Rubbini 9, Montigiani 4, Bercantini 12, Mastrilli 3, Isidoni ne, Del Zozzo 10, Sgorbati, Dal Pozzo L. ne. All. Dal Pozzo D.

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 9, Rombaldoni 16, Cristofani 12, Biffi 8, Piazza 9, Servadei 19, Totaro 1, D’Angelo ne, Plachesi ne, Godoli, Stella ne. All. Agnoletti.

POL. STELLA – P.G.S. WELCOME 69 – 62

(18-13, 30-26, 47-41)

Stella Rimini: Tonti, Coralli, Bartoli ne, Bollini, Verni 9, Pulvirenti 4, Distante 6, Bindi, Insero 4, Pinto 17, Quartulli 6, Del Turco 23. All. Casoli.

Pgs Welcome Bologna: Benassi, Lelli 4, Bignami, Bernardi 2, Tapia 24, Bernardini 2, Guerra 10, Lamborghini 2, Giuliani, Barone ne, Fontana 8, Bush 10. All. Roveri.

CURTI – IMMOBILIARE 2000 78 – 79

(15-19; 38-44; 57-66)

International Imola: Wiltshire 10, Dalfiume 7, Fazzi 2, Zambrini 16, Poloni ne, Fussi 21, Poli 2, Ravaglia 15, Ricci Lucchi ne, Verde 2, Franzoni ne, Puntolini 3. All. Dalmonte.

Giardini Margherita Bologna: Lelli 12, Tuccillo 7, Deledda ne, Annunzi 11, Paolucci 3, Del Prete 7, De Denaro 16, Morra Ja. 2, Mazzini, Venturi 15, Lolli 6. All. Morra Jo.

DOLPHINS – BASKET VILLAGE 71 – 55

(20-12; 35-25; 61-41)

Riccione: Amadori 5, Diagne 3, Sartini, Bomba 4, Zanotti 14, Gardini 3, Serafini, De Martin Fabbro 16, Mazzotti 24, Stefani 2. All. Ferro.

BK Village Granarolo: Carini, Drago 12, Bertusi 6, Guastaroba 1, Masetti 2, Mongardi 2, Misciali 4, Tonelli 2, Marcheselli L 6, Martinelli 9, Nicotera 9, Chittaro 2. All. Marcheselli E.

CASTIGLIONE MURRI – CESENA BASKET 2005 75 – 62

(18-14; 41-30; 60-46)

Castiglione Murri Bologna: Melino 6, Buriani 12, Costantini 2, Gandolfi 12, Varotto 17, Mantovani 4, Stefanelli 4, Bersani, Casarini 2, Bartolini 10, Minerva, Parchi 6. All. Gessi.

Cesena: Montalti 5, Guidi 5, Ravaioli 12, Vandelli 7, Babbini 5, Pezzi Oscar, Sanzani 2, Ambrogi 2, Zoboli 22, Scarpellini, Monticelli 2. All. Ruggeri.

PALLACANESTRO BUDRIO – BASKET CLUB RUSSI 67 – 66

(14-12; 26-26; 41-36)

Budrio: Fornasari 17, Quaiotto 3, Tugnoli 15, Vacchi 4, Zitelli 12, Pirazzoli, Billi ne, Benetti, Tinti 2, Curti 3, Zambon 11. All. Simoncioni.

Russi: Morigi 11, Piani 10, Cortini 6, Basaglia 3, Samorì, Vistoli 3, Goi 17, Porcellini 12, Pambianco ne, Rosti 4, Rinaldini ne. All. Tesei.

CLASSIFICA

GRIFO IMOLA21107149+22
RICCIONE21107155+16
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA21107562+13
STELLA RIMINI21106962+7
BASKERS FORLIMPOPOLI21107670+6
PIANORO21107266+6
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA21107978+1
PALL. BUDRIO21106766+1
BASKET CLUB RUSSI01016667-1
INTERNATIONAL IMOLA01017879-1
SELENE S. AGATA01017076-6
VILLANOVA TIGERS01016672-6
PGS WELCOME BOLOGNA01016269-7
CESENA BASKET 200501016275-13
BASKET VILLAGE GRANAROLO01015571-16
STEFY BOLOGNA01014971-22

C Gold, il Basket 2000 chiude la preseason con un sorriso

BMR – ANZOLA 70 – 60

(22-14; 9-15; 25-16; 14-15)

BK 2000 Scandiano: Cunico 7, Astolfi 17, Bertolini L. 2, Sakalas 12, Canovi, Pini 4, Caiti 1, Bertolini F. 4, Germani 13, Magni 10, Garofoli, Paparella. All. Tassinari.

La Bmr chiude la propria preseason con un’altra buona prova, superando 70-60 tra le mura amiche i pari categoria di Anzola. Primo quarto giocato bene dai padroni di casa, che faticano all’inizio, ma riescono a spuntarla alla distanza; inerzia rovesciata nella seconda frazione, anche a causa di troppe pallone perse, con i bolognesi che ne approfittano e portano a casa la vittoria parziale. Nella ripresa gli uomini di Tassinari alzano il ritmo, colpendo ripetutamente dalla distanza, con un 25-16 che la dice lunga sul predominio sul parquet, mentre negli ultimi 10’, con tanti giovani in campo, per poco agli scandianesi non riesce il colpaccio.

Nello scrimmage di San Lazzaro, la Virtus Imola rimonta la Bsl

BSL – INTECH 69 – 77

(22-14; 34-27; 57-52)

Virtus Imola: Dalpozzo 10, Savino ne, Piani Gentile ne, Marcone 2, Biandolino 6, Begic 21, Errera 2, Orlando, Barattini 11, Spampinato 25. All. Regazzi

Buon successo per la Intech che supera 77-69 la BSL, a San Lazzaro, alla palestra Rodriguez. Debutto molto convincente per il nuovo acquisto Ivan Begic che si presenta con 21 punti, frutto di una buona prestazione, condita da 4 triple, una stoppata e buoni movimenti in transizione. Ottimo secondo tempo anche per Andrea Spampinato che domina sotto le plance e dall’arco con ben 3 triple. La squadra, ancora alle prese con la preparazione, mostra un buon affiatamento di gioco, soprattutto nella seconda frazione di gioco, quando molti schemi riescono in modo più preciso e lineare.

Primo quarto un po’ in sofferenza per i gialloneri che subiscono l’aggressività dei locali, finendo sotto 14-22. Primo squillo del match è la tripla proprio di Ivan Begic. Bene Dalpozzo nel frangente. Pochi squilli anche nel secondo parziale, con i biancoverdi avanti 27-34 all’intervallo. Dopo la pausa lunga, invece, la Virtus si scuote e senza strafare, comincia a porre le basi per il recupero e l’allungo decisivo. Sono certamente le 3 triple di Spampinato a metà frazione a spaccare il match a favore degli ospiti. San Lazzaro comincia stenta a replicare ed i ragazzi di coach Regazzi allungano con convinzione, con la seconda tripla di Begic che lancia avanti i suoi. Negli ultimi 10’ in campo si vede molta Virtus, con gli avversari che non riescono a tener testa alla guardia croata (8 punti nel frangente) ed alla verve di Dalpozzo e Barattini (tripla allo scadere). Imola vince lo scrimmage per 77-69, contro un avversario coriaceo e molto positivo nei primi venti minuti. I gialloneri, invece, escono alla distanza, con un secondo tempo da 50 punti e tanta sostanza e diversi spunti di spettacolo.

Foto – by Virtus Imola

Coppa Marchetti, Carpi cade in casa con Scandiano, Castiglione corsaro a Casalecchio

COPPA MARCHETTI

Ottavi di finale

BASKET PODENZANO – U.S. LA TORRE 61 – 75

(14-19; 26-29; 41-52)

Podenzano: Monti, El Agbani 3, Carini 8, Calzi 4, Galli 9, Guerra 4, Noé 9, Chiozza 10, Coppeta G. 4, Petrov 10. All. Coppeta.

La Torre Reggio: Giaroni 2, Giaroli 2, Magliani 15, Vezzosi 9, Davoli L. 5, Mazzi 10, Rivi, Margaria 10, Cantergiani 22. All. Corradini.

PALL. NAZARENO – PALL. SCANDIANO 2012 66 – 75

(15-18; 32-43; 46-61)

Carpi: Bertollo ne, Ravenna ne, Rimauro, Biello 11, Mantovani 22, Marra 18, Sutera 2, Salami 6, Bonfiglioli 2, Foroni, Rizzo ne, Cavazzoli 5. All. Tasini.

Scandiano: Catti ne, Rivi 7, Fontanili 4, Taddei 5, Bartoccetti 22, Braglia 2, Belli 10, Turrini ne, Marani 8, Fikri, Di Micco ne, Vanni 17. All. Baroni.

POL. GIOVANNI MASI – CASTIGLIONE MURRI BK 62 – 69

(16-15; 27-35; 41-51)

Casalecchio: Franchini 7, Barilli Fe. 8, Lo Grasso, Castaldini 3, Govi 6, Sighinolfi 19, Di Marzio 6, Sassoni, Barilli Fi. 6, Bertacchini 7. All. Forni.

Castiglione Murri: Melino 4, Buriani 9, Costantini 6, Gandolfi 14, Varotto 11, Stefanelli 4, Bersani, Casarini 10, Bartolini 2, Minerva, Parchi 9. All. Gessi.

PALLACANESTRO PIANORO – STEFY 79 – 69

(21-15; 32-33; 51-53)

Pianoro: Tosiani 20, Bonazzi 3, Pierini 4, Ricci 15, Vaccari, Grandi 5, Nobis 9, Minghetti 12, Nicoletti 4, Nanni 7. All Fasone.

Stefy: Lamborghini L. 10, Bonesi, Franceschini 12, Marzioni 1, Cinti 10, Skocaj 9, Cornale 4, Maldini 9, Agnoletti 9, Cuozzo 5. All. Scandellari.

SCUOLA BK FERRARA – PEPERONCINO LIBERTAS BK 57 – 64

(13-16; 30-31; 36-50)

Scuola BK Ferrara: Biolgati, Rimondi Ri. 1, Pusinanti 3, Rimondi Ro. 11, Gavagna 2, Bertocco 8, Rizzatti 14, Di Giusto, Grassi 9, Proner, Trinca 5, Beccari 4. All. Ferrara

Mascarino: Bellodi 8, Vinci 2, Ghidoni 5, Cilfone 2, Roncarati, Bartolozzi 8, Tosarelli 1, Patrese 8, Monari A. 11, Bianchini 7, Brochetto D. 3, Manzi 9. All. Brochetto L.

G.S. INTERNATIONAL BASKET – ANTAL PALLAVICINI 72 – 45

(17-15; 34-23; 55-34)

International Imola: Wiltshire 14, Dal Fiume 3, Fazzi 9, Zambrini 4, Fussi 15, Poli 13, Ravaglia 2, Ricci Lucchi 5, Verde 7, Puntolini ne. All. Dalmonte.

Antal Pallavicini: Cenesi 10, Finelli, Nanni 4, Monciatti, Consolini 2, Nadalini 5, Benuzzi 9, Sgarzi 3, Tabellini 6, Zambonelli 1, Lorusso 5. All. Bignotti.

RIVIT – BASKERS FORLIMPOPOLI 53 – 67

(15-21; 27-38; 38-60)

Grifo Imola: Riguzzi F. 9, Parenti 2, Mondini, Russu 24, Pinza 2, Cai 5, Simoni 3, Riguzzi N., Castelli, Sabai 1, Rossi; All. Palumbi.

Baskérs Forlimpopoli: Godoli 7, Servadei 8, Totaro 3, Rombaldoni 16, Rossi 7, Guaglione, Gorini, Piazza 10, Cristofani 8, Biffi 8, Stella, D’Angelo ne. All. Agnoletti.

POL. STELLA – BASKET RICCIONE 70 – 73

C Gold, l’Olimpia domina la Virtus Imola, ma i gialloneri festeggiano l’arrivo di Begic

OLIMPIA – INTECH 73 – 42

(17-12; 43-27; 54-34)

Castel San Pietro: Sangiorgi 8, Tomesani 2, Sabattani 7, Procaccio 5, Pedini 5, Rosa, Benedetti 4, Magagnoli 8, Ranocchi 14, Righi, Albertini 7, Trombetti 13. All. Serio.

Virtus Imola: Dalpozzo 7, Orlando, Savino, Biandolino 7, Agatensi ne, Begic ne, Marcone 2, Piani Gentile, Errera 6, Barattini 10, Spampinato 10. All. Regazzi

Contro una squadra strapiena di ex in campo ed in panchina, la Virtus cede il passo alla distanza, uscendo sonoramente sconfitta 42-73. Evidentemente ancora esposto il cartello “Lavori in corso” per i gialloneri alle prese, anche, con qualche defezione importante: nemmeno in panchina Agatensi ancora alle prese con il taglio all’occhio incassato sabato scorso a Bertinoro. In più, durante il primo tempo, anche Orlando è stato costretto ad uscire per un problema alla caviglia.

L’amichevole evidenzia qualche lacuna degli ospiti che, in certi momenti, lasciano spazio a break importanti degli avversari. Nel primo quarto Imola resta in partita, seppur senza brillare al tiro, a parte la tripla iniziale di capitan Dalpozzo. Nel secondo parziale, i castellani firmano il primo allungo importante con gli ospiti che faticano a replicare: 0-9 pronti via (12-26 il risultato) e per 5’ Imola lotta più contro il ferro che contro gli avversari. Ma in 3’ arriva la reazione che porta al pareggio nel quarto (12-12) grazie alle penetrazioni di Dalpozzo ed alla tripla di Barattini. Sul più bello, però, i ragazzi di Serio trovano un nuovo pesante break di 2-10 che porta il tabellone sul 26-39 a pochi istanti dalla fine del primo tempo, che si chiude sul 27-43. Il momento peggiore per la Virtus, però, arriva nei primi 7’ del terzo quarto, quando i gialloneri realizzano solo 3 tiri liberi con Spampinato e Biandolino, permettendo all’Olimpia di mantenere ed allargare il divario (30-47). Nel finale di parziale la splendida tripla “solo retina” di Barattini rende meno amaro il frangente dell’Intech: all’ultima pausa breve ci si arriva comunque sul +20 Castello (34-54). Non cambia molto negli ultimi 10’ di gioco, con l’Olimpia avanti 34-59, poi addirittura sul 38-71 con la tripla di Trombetti (topscorer di serata con Ranocchi a 14 punti personali). Dopo i soli 7 punti realizzati nel 3° quarto, la Virtus si ripete con 8 punti nell’ultimo, con 4 di Biandolino e 2 a testa per Marcone ed Errera. Castello chiude il confronto sul 42-73.

Intanto, dopo l’addio a Kos, la Virtus Imola ha un nuovo straniero: Ivan Begic sbarca ad Imola, sponda giallonera.

Nato a Spalato, in Croazia, classe 1992, Begic è una guardia talentuosa di 196 cm, lo scorso anno in quintetto base in prima divisione della Federazione cestistica della Bosnia ed Erzegovina. Nonostante altre proposte, Begic ha scelto la Virtus a cui è approdato nella giornata di ieri. Presentandosi in panchina durante l’amichevole contro l’Olimpia Castello. Sarà l’arma in più per coach Marco Regazzi che ora potrà modellare al meglio il materiale umano e tecnico a disposizione.

C Gold, Molinella si aggiudica l’amichevole del “Pala4T” contro Ferrara 2018

2G – MOLINELLA 75 – 76

(28-25; 39-39; 57-54)

Ferrara BK 2018: Legnani 8, Cattani 3, Percan 21, Seravalli 4, Agusto 18, Fortini, Poli, Benedetti, L. Ghirelli, M .Ghirelli 21. All. Furlani.

Penultimo test della pre season per la 2G del coach Adriano Furlani, che ha affrontato al Pala 4T Molinella, avversaria pure in campionato. Biancazzurri privi di Pusic (ginocchio destro dolente) e Cortesi (ginocchio sinistro), con Cattani fra i primi cinque.

Durante i primi 10’ i padroni di casa corrono e trovano punti con Percan, Agusto e Matteo Ghirelli, bravi a punire la difesa dei bolognesi, privi del ferrarese doc Francesco Brandani. Ferrara realizza 28 punti nei primi 10’, mentre nella seconda frazione le percentuali al tiro si abbassano e i punti a referto calano da 28 a 11. Agusto e Percan recuperano il 6-13 del 17’, fissando l’11-14 parziale. Nel terzo quarto Matteo Ghirelli scalda la mano da fuori (13-8 parziale al 25’) e Legnani mette esperienza al servizio del gruppo: al 28’ è 18-12 parziale (57-51 totale). Dopo aver mandato a bersaglio 28 punti nel primo quarto, 11 nel secondo e 18 nel terzo, i biancazzurri fanno fatica a trovare il bandolo della matassa in attacco, realizzando 5 punti in altrettanti minuti di ultima frazione. Matteo Ghirelli e Percan si sbloccano, ma Molinella resta avanti nel punteggio: al 37’ è 9-14 parziale. Gli ospiti nel finale sono più lucidi (11-19 al 39’), i biancazzurri perdono malamente alcuni palloni di troppo, ci provano con Agusto, Percan e soprattutto Matteo Ghirelli (tripla del 75-74), ma non basta. Finirà 75-76.

C Gold, scrimmage positivo per il Basket 2000 Scandiano

BMR – FIORENZUOLA 82 – 69

(21-21; 19-16; 27-15; 15-17)

Basket 2000 Scandiano: Brevini, Cunico 7, Astolfi 12, Sakalas 15, Pini, Caiti 2, Bertolini F., Germani 21, Magni 21, Garofoli 4, Paparella. All. Tassinari.

Prosegue con la vittoriosa sfida contro Fiorenzuola, formazione che punta al vertice della prossima serie C Gold, la preparazione della Bmr ai primi impegni ufficiali della stagione.

Al PalaRegnani va in scena una sfida dai ritmi alti e dai tanti contatti, con il primo periodo che si chiude in parità a quota 21; nella seconda frazione i bianco-rosso-blu, ancora privi di Luca Bertolini, riescono ad acciuffare la vittoria sul 19-16 in loro favore, trovando poi un ottimo terzo periodo grazie alle tante triple ed alla buona applicazione difensiva che vale il 27-15. Nell’ultimo quarto, complice la stanchezza, la via del canestro si perde un po’ da ambo le parti e coach Tassinari dà spazio ai giovani, che non sfigurano dando prova dei loro continui miglioramenti fino al 82-69 finale. Per la Bmr, di scena stasera a Castelnovo Sotto per un’altra amichevole, ulteriori passi avanti in vista dell’inizio del campionato.

C Gold, lo Scirea vince il torneo di Bertinoro, ultima la Virtus Imola

1° TROFEO CITTÀ DI BERTINORO

1°-2° GAETANO SCIREA – SAN MARINO TITANS 95 – 69

3°-4° INTECH – BASKET LUGO 62 – 75

(18-18; 25-40; 43-65)

Virtus: Dalpozzo 9, Barattini 12, Orlando 10, Marcone, Biandolino 7, Agatensi 3, Savino 2, Errera 16, Spampinato 3. All. Regazzi.

Lugo: Masrè, Ravaioli, Presentazi, Carella, Silimbani, Santini, Salsini, Bazzocchi, Baroncini, Cervellera, Alessandrini. All. Casadei.

Finisce al 4° posto il cammino della Virtus Imola al 1° Trofeo Città di Bertinoro. Contro il Basket Lugo arriva la seconda sconfitta della sfortunata campagna sui colli forlivesi per i gialloneri. Primo e ultimo quarto equilibrato, con la Virtus spesso avanti nel parziale, mentre dei due quarti centrali, Presentazi (che realizza 23 punti) e compagni sono devastanti soprattutto nel tiro dalla lunga distanza. Apprensione per Luca Agatensi finito al pronto soccorso per un colpo ricevuto in pieno volto, con interessamento dell’occhio. Si attendono gli esiti degli esami di rito. Con un’arma offensiva in meno, coach Marco Regazzi si ritrova con poche rotazioni a disposizione e cerca comunque di giostrare il minutaggio di tutti gli effettivi.

Il punto nodale della sfida si registra negli ultimi minuti del 2° quarto, quando Presentazi trascina i biancoverdi che, sull’onda dell’entusiasmo, piazzano ben 5 triple consecutive che “spaccano” il match: si passa, infatti, dal 25-24 per la Virtus, al 25-40 (break 0-16) con cui ci si ferma per l’intervallo. La Virtus ha un’ottima reazione d’orgoglio nel finale di gara quando, sull’orlo del baratro, ritrova il coraggio di osare la rimonta: dal 43-70, l’Intech torna sotto sul 57-75 (break 14-0), ma il tempo a disposizione è ormai risicato e negli ultimi 2’ è ancora Presentazi a mettere il sigillo per gli Aviators.

Nel primo quarto Barattini infila due triple che mantengono i suoi in equilibrio (8-11 al 6’), prima dello strappo che spedisce avanti Imola, con tanto di schiacciata (ormai marchio di fabbrica) di Errera a 2’20” dalla prima sirena (15-14). Si arriva alla prima pausa breve sul 18-18 ed un sostanziale equilibrio. Con Agatensi costretto ad abbandonare la tenzone per il colpo ricevuto all’occhio sinistro, la Virtus tiene testa fino al 25-24 dopo 3’ col cesto di Biandolino, prima di un lungo periodo di errori da entrambe le parti che anticipa la grandinata lughese, condita da 5 triple consecutive, sulla retina giallonera: sul 25-40, fortunatamente, arriva la sirena che frena la veemenza dei ragazzi di coach Marcello Casadei. Al cambio campo la tripla di Barattini pare rianimare i gialloneri (30-46), ma durante il parziale Lugo prosegue la mattanza da lontano, con l’ispirato Salsini a segno a ripetizione. Il quarto non registra grandi emozioni per Spampinato e compagni che chiudono sotto 43-65. Dopo aver subìto il primo allungo avversario (43-70), Imola si sblocca mentalmente e comincia a mettere in cascina canestro dopo canestro, riavvicinandosi in maniera evidente nel punteggio: il 57-70 è frutto di buone iniziative offensive di capitan Dalpozzo, Errera e Orlando. Manca, però, la zampata decisiva negli ultimi due giri di lancette. Presentazi segna ancora e tiene a distanza di sicurezza i gialloneri.

1 2 3 4 5 82