Category Archives: Senza categoria

C.S. – “3° Memorial Simone Marrobio”, Under 13 in campo ad Imola il 26 e 27 settembre

«Il suo sorriso era contagioso, così come il suo entusiasmo. Non ci stancheremo mai di ripeterlo». Questo era Simone Marrobio nelle parole di chi, come Giovanni Savio, che del settore giovanile Vsv è responsabile, lo conosceva bene. A tre anni esatti dalla sua scomparsa e per mantenerne sempre vivo il ricordo, il 26 e 27 settembre, al PalaRuggi, andrà in scena la terza edizione del torneo under 13 a lui dedicato.

Dopo la vittoria della Bsl nel 2013 e della Virtus Bologna nel 2014, saranno otto quest’anno le formazioni ai nastri di partenza, pronte a sfidarsi per conquistare il primato. Oltre ai padroni di casa della Virtus Spes Vis, scenderanno in campo Anzola Basket, Fortitudo Sg Bologna, Cestistica Argenta, Virtus Padova, Cusano Milanino, Bsl San Lazzaro e Virtus Bologna.

«Un torneo importante per una categoria importante, la prima vera sfida nel basket dei più grandi, il primo passo che accompagnerà questi ragazzi fino alla neonata categoria under 20 – spiegano gli organizzatori -. Un impegno notevole anche per la macchina operativa del settore giovanile della Virtus Spes Vis, supportato come sempre dall’aiuto dei genitori dei ragazzi e dagli sponsor, che ringraziamo in anticipo per la grande sensibilità che dimostrano verso la manifestazione».

Domenica 27, alle 14.30, prima della finalissima del torneo, sarà disputato anche il triangolare del memorial Simone Marrobio – aperto a tutti i giocatori e non che vorranno indossare canotta e pantaloncini -. Il memorial vedrà sfidarsi il Tatanka (squadra di Promozione in cui Simone militava), l’under 20 Vsv e il Basket Giallonero (squadra satellite della Virtus iscritta anch’essa alla Promozione).

Dopo il Memorial e dopo la finalissima del torneo, chiusura col botto con la presentazione della prima squadra e di tutte le squadre del mondo Vsv.

Il regolamento. Otto squadre, tre partite ciascuna. Il sabato (tra il Ruggi e la palestra Ravaglia), ogni squadra giocherà due partite per determinare le finaliste. Le gare dei gironi e delle finali fino al terzo posto si svolgeranno con formula di quattro tempi da otto minuti. La finalissima con tempi da 10 minuto. Sono ammessi fino a 14 giocatori a referto per ogni partita.

Non è prevista alcuna quota di iscrizione, ma solo un contributo libero e volontario a favore del fondo Simone nel cuore, che si occupa di promozione del basket nelle scuole e altre attività inerenti alla pallacanestro giovanile. Il contributo può essere versato tramite IBAN: IT 18 J 05080 21000 CC0000630128, oppure nell’apposita urna posizionata all’ingresso del palasport durante la manifestazione.

Programma gare. Sabato 26 settembre. Gara 1 (ore 15, Ravaglia): Cestistica Argenta – Fortitudo Bologna; gara 2 (ore 15, Ruggi); Virtus Spes Vis – Anzola Emilia; gara 3 (ore 16.30, Ruggi): Flying Balls Ozzano – Bsl San Lazzaro; gara 4 (ore 16.30, Ravaglia): Virtus Bologna – Virtus Padova.

Le vincitrici accederanno alle semifinali dal primo al quarto posto. Le perdenti alle semifinali dal quinto all’ottavo. Gara 5 (ore 18, Ruggi): vincitrice gara 1 – vincitrice gara 3; gara 6 (ore 18, Ravaglia): perdente gara 1 – perdente gara 3; gara 7 (ore 19.30, Ruggi): vincitrice gara 2 – vincitrice gara 4; gara 8 (ore 19.30, Ravaglia): perdente gara 2 – perdente gara 4.

Domenica 27 settembre, finali (tutte al PalaRuggi). Finale 7°-8° posto (ore 9.45): perdente gara 6 – perdente gara 8; finale 5°-6° posto (ore 11.15): vincente gara 8 – vincente gara 6; finale 3°-4° posto (ore 13); finale 1°-2° posto (ore 16.30): vincente gara 5 – vincente gara 7.

Al termine delle finali premiazione e buffet. Per informazioni è possibile rivolgersi a Gianpietro Marrobio (331-3726463) e Giovanni Savio (339-3129225).

Un ringraziamento speciale al comune di Imola, per il patrocinio, e ai nostri sponsor: Panificio Savelli, Sigma, Clai, Agriturismo La Marletta; Coop. Ceramica di Imola, Ip carburanti di Carlo Santandrea; Yoga; L’Onoranza di Vignoli Marco; Hotel Donatello.

Pubblicate le composizioni dei principali campionati Senior e Giovanili d’Eccellenza

Il Consiglio Regionale, nella riunione di Lunedì 27 luglio, preso atto delle iscrizioni delle Società aventi diritto, delle richieste di ripescaggio e delle richieste di ammissione ai campionati, ha deliberato la seguente composizione dei campionati di Serie C Gold, C Silver, D Maschile e B Femminile:

C GOLD

001228 – 4 Torri Ferrara

001690 – Pol. Castelfranco Emilia

002081 – Pall. Titano S.Marino

002227 – Pol. Pontevecchio

005236 – Piacenza Basket Club

006075 – Nuova PSA Modena

006094 – Ghepard Basket

012232 – Salus Basket

019439 – New Flying Balls

022288 – Vis Spes Imola

028778 – Basket 2000 Reggio Emilia

029162 – Gaetano Scirea

034848 – Tigers Basket

048011 – Basket Save My Life

050402 – Pall. Fiorenzuola

C SILVER

000296 – Pall. Novellara

000939 – Virtus Medicina

000944 – Stars Basket

002954 – Basket Riccione

010450 – Giorgina Saffi Basket

012172 – Granarolo Basket

022273 – Pol. Arena

022281 – Rebasket

035945 – Scuola Basket

039104 – Guelfo Basket

042530 – Lg Competition

050639 – Basket Lugo

052555 – Bologna Basket 2011

052720 – Pall. Castenaso

054350 – Fulgor Fidenza 2014

SERIE D

Girone A

000121 – La Torre

000164 – Arbor Basket

000497 – Veni Basket

000498 – Vis Persiceto

000755 – Pallavicini

000940 – Anzola Basket

000953 – Pall. Nazareno Carpi

002111 – CVD

002567 – U.S. Aquila

003070 – Altedo Basket

007876 – Atletico Basket

024681 – Sampolese Bk e Volley

032756 – Magik Basket

045102 – Scuola Pall. Vignola

047147 – Basket Voltone

051626 – Schiocchi Ballers

Girone B

000342 – Cral E. Mattei

000756 – Pol. Molinella

000767 – Artusiana Forlimpopoli

002688 – S.Mamolo Basket

006908 – Olimpia Castello

007855 – Giardini Margherita

017203 – GS International

034210 – Grifo Imola

048046 – Bellaria Basket

050061 – Baou Tribe

050715 – Cestistica Argenta

050821 – AICS Forlì

052415 – Scuola Basket Ferrara

052840 – Basket Village

052959 – Party & Sport

054086 – CNO Santarcangelo

B FEMMINILE

000143 – Libertas Bologna

002275 – Valtarese 2000

005198 – Basket Cavezzo

006924 – Hellas Basket Cervia

042516 – Basket Club Val D’Arda

042541 – AICS Forlì

048011 – Basket Save My Life

052113 – Magik Rosa Parma

052490 – Scuola Basket Faenza

052928 – Basket Tricolore

052969 – Libertas Rosa Forlì

054032 – New Basket Mirandola

 

Il Consiglio Regionale, nella riunione di Lunedì 27 luglio, preso atto delle richieste di ammissione effettuate dalle Società, acquisito il parere della Commissione Tecnica in merito ai roster presentati, ha deliberato la seguente composizione dei campionati Giovanili Eccellenza Under 18, Under 16 e Under 15:

UNDER 18 ECCELLENZA

Girone A

002227 – Pol. Pontevecchio

002821 – Pall. Reggiana

002848 – Pol. Giovanni Masi

039117 – Ginnastica Fortitudo

048011 – B.S.L. San Lazzaro

051685 – Vis 2008

Girone B

000122 – Basket Rimini Crabs

005228 – Basket Santarcangelo

012232 – Salus Bologna

017203 – GS International Basket

050294 – Virtus Pall. Bologna

054434 – Fortitudo 103 Academy

UNDER 16 ECCELLENZA

000122 – Basket Rimini Crabs

002227 – Pol. Pontevecchio

002821 – Pall. Reggiana

002848 – Pol. Giovanni Masi

005228 – Basket Santarcangelo

012232 – Salus Bologna

048011 – B.S.L. San Lazzaro

050294 – Virtus Pall. Bologna

052935 – Basket Forlì

054434 – Fortitudo 103 Academy

UNDER 15 ECCELLENZA

000122 – Basket Rimini Crabs

002227 – Pol. Pontevecchio

002821 – Pall. Reggiana

002848 – Pol. Giovanni Masi

017203 – GS International Basket

039117 – Ginnastica Fortitudo

048011 – B.S.L. San Lazzaro

050294 – Virtus Pall. Bologna

051685 – Vis 2008

052529 – Pol. Compagnia

054434 – Fortitudo 103 Academy

I risultati delle gare 1 e 2 di play off e play out C Regionale e Serie D

Nel fine settimana scatta la seconda fase dei campionati di C Regionale e Serie D. Nel primo caso si gioca 2 su 3, mentre in D le squadre che iniziano a giocare in casa partono in svantaggio 0-1. Da mercoledì in campo per le (eventuali) rivincite.

C REGIONALE SEMIFINALI Gara1

FLYING BALLS – S.B. CAVRIAGO 87 – 66

(30-13; 46-24; 65-48)

Ozzano: Pasquali 2, Verardi 10, Rorato 2, Mini 27, Rossi 12, Savic, Caprara, Regazzi 8, Guazzaloca 3, Martelli 2, Rambelli 8, Gianasi 13. All.Grandi

Cavriago: Fantini 6, Violi, D’Amore 7, Ligabue 7, Pellicciari, Cervi 29, Leonardi 4, FOntanesi, Pezzi 10, Codeluppi 3, Caleffi ne, Baroni ne. All. Degl’Incerti Tocci

Nei primi cinque minuti regna l’equilibrio. Allo scoccare del quinto minuto Cervi segna quello che risulterà l’ultimo vantaggio di Cavriago della serata (9-11); Rossi, Gianasi e Mini disegnano un incredibile 21 a 0 di parziale ed Ozzano vola a +19 (30-11). Cavriago si sblocca sulla sirena (30-13) ma nella seconda frazione la musica non cambia: si segna meno da ambo le parti, ma il vantaggio NFB resiste, anzi incrementa nel finale fino al +22 (46-24). Ad inizio terza ripresa i Flying toccano con Regazzi il massimo vantaggio (+24 sul 48-24). Seguono due triple di fila di Fantini e quattro punti di Cervi per lo 0-10 di parziale che riavvicina Cavriago sul -14. I New Flying Balls però trovano un Marco Mini in serata di grazia in cui realizza ben 13 punti nel terzo quarto. Con un Mini così Ozzano può stare tranquilla e mantiene a 17 il margine di vantaggio alla terza sirena (65-48). Nell’ultimo quarto Ozzano gestisce: Cervi e D’Amore riportano la Me-Cart sul -13 (70-57 al 34’) ma ad ogni tentativo di riaprire il match Rambelli e Mini segnano dai 6,75 fino al nuovo +24. Negli ultimi minuti via alle rotazioni. Le “Palle Volanti” vincono 87 a 66, trascinate dai 27 punti di Mini (7 bombe), i 13 di Gianasi e i 12 di Rossi. Per gli ospiti non sono bastati i 29 punti del solito Simone Cervi.

BANCO EMILIANO – BUDRIO 93 – 60

(25-17, 53-31, 74-43)

LG Castelnovo Monti: Baccarani 2, Canuti 12, Ovi 5, Guarino 7, Generali 5, Paulig 20, Siani 5, Vanni 17, Vezzosi 6, Mallon 12. All. Djukic.

Pallacanestro Budrio: Fimiani 4, Maccaferri 2, Bentivogli2, Bonaga 6, Nanni 6, Manini 5, Lazzari 10, Billi 4, Quaiotto 3, Quarantotto 10, Russo 2, Frazzoni 6. All. Cinti.

I bolognesi si presentano alquanto rimaneggiati con Piazzi, Casagrande e Innocenti infortunati e Quaiotto a mezzo servizio. La partita dura solo il primo quarto con il quintetto titolare di Budrio che riesce a reggere abbastanza bene agli attacchi di un grande Paulig che realizza dalla distanza. Nel secondo periodo il break per Castelnovo che comincia ad attivare i lunghi sotto canestro ed un eccellente Vanni fa mettere la freccia ai padroni di casa. Risponde Quarantotto con due realizzazioni dalla distanza, ma il divario supera i 20 punti al riposo lungo. Budrio sembra rimasta negli spogliatoi per i primi 5 minuti del terzo periodo e Castelnovo si porta a + 30. Cinti decide di dare ampio spazio ai giovani che tengono bene il campo per quindici minuti buoni contro le seconde linee di Castelnovo. Ultimo quarto all’insegna di Canuti e  Vezzosi fronteggiati da Bentivogli, Bonaga, Billi e Frazzoni.

Gara2

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – NEW FLYING BALLS 104 – 88

(26-33; 52-52; 77-63)

Cavriago: Fantini 2, Violi, D’Amore 17, Ligabue 14, Pellicciari 3, Cervi 31, Leonardi 6, Fontanesi 5, Pezzi 12, Codeluppi 14, Caleffi ne, Baroni ne. Degl’Incerti Tocci.

Ozzano: Pasquali, Verardi 8, Rotato, Mini 14, Rossi 11, Savic, Caprara, Regazzi 9, Guazzaloca 10, Martelli, Rambelli 20, Gianasi 16. All. Grandi.

Una super Cavriago trascinata da un immenso Cervi batte Ozzano e porta la serie a Gara 3 (sabato 23 ore 20.30). Nel primo quarto Ozzano sfrutta i tecnici alla panchina giallonera (espulso coach Degl’Incerti) e vola sul +11 (22-33 all’8′). Episodio importante da cui i padroni di casa prendono però energia e determinazione e al minuto 12 arriva il sorpasso Me-Cart (37-35). Si segna tanto, da una parte e dall’altra, si va negli spogliatoi sul 52 pari, poi Cavriago ingrana la sesta marcia e vola fino al +18, complice una percentuale al tiro stellare, a un Cervi (31) che segna da tutte le parti e in ogni modo, e ad una difesa attenta ed unita che concede ai Flying appena 2 punti in 7 minuti. Nell’ultimo periodo Ozzano rimonta fino al meno 9, ma con un Cervi così è impossibile avvicinarsi di più. D’Amore e Pezzi piazzano a 180″ dalla fine il parziale decisivo, fino al 104 a 88 finale.

PALL. BUDRIO 2012 – L.G. COMPETITION 85 – 89

(28-25; 43-42; 64-66)

Budrio 2012: Casagrande 25, Fimiani 16, Lazzari 10, Nanni 9, Innocenti 9, Frazzoni 5, Quaiotto 4, Quarantotto 4, Bonaga, Manini, Bini ne, Piazzi ne. All. Cinti.

LG Castelnovo Monti: Monti: Paulig 22, Mallon 17, Vanni 16, Siani 12, Ovi 11, Canuti 9, Guarino 2, Generali, Vezzosi ne, Baccarani ne, Pompili ne, Ferrari ne. All. Djukic.

Come previsto, partita vera a Budrio che recupera quasi tutti i suoi atleti, con due squadre che si affrontano in modo maschio e deciso per la posta in palio. Primo quarto sostanzialmente equilibrato, con i locali più reattivi, specie sui rimbalzi d’attacco, e una LG un po’ distratta che sfoggia però un Ovi stratosferico. Quest’ultimo, con un 4 su 4 dal campo, tiene a stretto contatto di gomito i montanari, impedendo la piccola fuga di Budrio. Periodo che finisce 28 a 25 per i felsinei, con coach Djukic che striglia i suoi per ottenere una reazione positiva in difesa. Seconda fase all’insegna dell’agonismo: si lotta su ogni pallone e a risentirne è la percentuale realizzativa per entrambe le compagini, ma la partita rimane bella almeno dal punto di vista del “batti e ribatti” del punteggio. Il Banco Emiliano rosicchia qualche punto e si va al riposo sul 43 a 42 per Budrio, grazie anche a un redivivo Mallon in fase realizzativa. L’inizio della ripresa vede una LG più tonica in difesa e questo permette, al motorino appenninico Siani, di agganciare e poi superare nel punteggio i locali con un ottimo quarto e una azione da tre punti fondamentale che porta al primo vantaggio LG sul 58 a 57, per poi fissare sul tabellone un 66 a 64 di fine quarto per i reggiani. L’ultimo scampolo di gioco inizia con i montanari che fanno sentire la loro prestanza fisica a rimbalzo e, complice un po’ di stanchezza per i bolognesi, piazzano un parziale di 8 a 0 che sembra indirizzare la gara. I ragazzi di Cinti, però, non ci stanno e complici due rimesse sbagliate e una palla persa sanguinosa degli ospiti, si riportano sotto fino al -1 con poco più di tre minuti sul tabellone. Alternanza di punteggio fino ad un minuto dalla fine, quando i falli subiti da Paulig vengono trasformati in punti sonanti dalla lunetta ed un canestro su rimbalzo d’attacco di Mallon, portano l’inerzia finale della gara in mano a Castelnovo Monti.

 

PLAY OUT Gara1

BOLOGNA BASKET 2011 – CVD 82 – 74

(24-27; 46-46; 62-61)

Bologna Basket 2011: Chiarini A. 22, Tolomelli, Chiarini S. 21, Guerri 3, Tugnoli A. 7, Tugnoli L., Ballardini 21, Bianchini 6, Diop, Ayiku 2. All. Musco’.

CVD Casalecchio: Gamberini, Marzioni 21, Lanzi 8, Truzzi 6, Masetti ne, Garagnani 11, Maggio 8, Fuzzi, Cuozzo, Taddei, Cempini 12, Marcheselli 8. All. Loperfido.

TECNOSISTEM – ARBOR 86 – 84
(31-18, 47-40, 69-66)
Stars Bologna: Bitelli ne, Yakobe 18, Orlando 4, Lalanne 20, Menarini 5, Testoni, Landuzzi 9, Flori 6, Bertoncello 2, Tazzara 11, Maestripieri 2, Parenti 9. All. Cantelli.
Arbor Reggio Emilia: Borelli, Boselli 10, Visini, Maione 23, Iori 15, Simonazzi 13, Franzoni 11, Maioli 4, Spaggiari, Alfano 8. All. Vacondio.
Cominciamo dal concitato epilogo: siamo a -16” dalla fine e il virgulto di casa Lalanne si trova in lunetta dove segna il primo, ma sbaglia il secondo e qui risulta decisivo un rimbalzo offensivo di Orlando che consente sempre a Lalanne di subire fallo e questa volta di siglare il +4 con un 2/2 sempre dalla linea della carità; inutile il cesto a fil di sirena di Iori a siglare un 86-84 per i padroni di casa che hanno comunque meritato di portare a casa questa gara 1 avendo condotto per tutti e 40 i minuti di gara in virtù di un pirotecnico primo quarto fatto di 31 punti segnati con ben sette triple a referto (in evidenza ancora una volta per i bolognese il classe ‘96 Tazzara). Molto soddisfatto coach Cantelli a fine partita: “Vittoria sofferta e per questo ancora più importante con i nostri prodotti del vivaio che hanno tenuto il campo con grande autorità: è per me motivo di grande soddisfazione e orgoglio, a prescindere da come finirà la serie”. Onore al merito comunque all’Arbor che non ha mai mollato la presa ed è davvero arrivata a un passo dal blitz esterno.
Gara2
CVD BASKET CLUB – BOLOGNA BASKET 2011 66 – 71
(16-15; 31-36; 45-59)
Cvd Casalecchio: Gamberini 7, Marzioni 16, Lanzi 11, Truzzi 6, Masetti ne, Garagnani 1, Maggio, Fuzzi 10, Cuozzo, Taddei 3, Cempini 8, Marcheselli 4. All. Loperfido.
Bologna Basket 2011: Chiarini A. 14, Tolomelli 1, Chiarini S. 15, Guerri, Tugnoli A. 6, Tugnoli L. 2, Ballardini 12, Bianchini 20, Diop ne, Ayiku 1. All. Muscò.
Il Bologna Basket 2011 conquista meritatamente la salvezza sbancando Casalecchio. Per il Cvd l’amaro in bocca per essersi svegliato troppo tardi, ma bisogna sottolineare anche gli evidenti limiti offensivi.
Il match è stato punto a punto nei primi quindici minuti con minimi vantaggi da una parte e dall’altra, poi era Stefano Chiarini, assieme a Bianchini, a mettersi in evidenza e a trascinare i rossoblù sul +5 (31-36 al 20′). I due possessi di differenza rimanevano fino al 26′(39-45), quando iniziava lo show degli ospiti con i fratelli Chiarini e Bianchini, mentre Ballardini si faceva valere a rimbalzo (43-59 al 29′). Nella frazione conclusiva il Cvd metteva sul parquet il cuore e, pian piano, si riportava sotto (54-62 al 36′, tap in di Cempini). Le palle perse, però, pesavano come macigni, ma, nonostante tutto, due bombe ignoranti di Marzioni ed un canestro di Cempini, riaprivano la sfida (66-69 a -8″). Il pivot, però, sbagliava l’aggiuntivo, mentre Bianchini era, invece, freddo e realizzava i liberi che valevano la permanenza nella categoria.
ARBOR BASKET – TECNOSISTEM 57 – 63
(20-19; 31-40; 42-45)
Arbor Reggio Emilia: Boselli 5, Visini ne, Braglia 3, Maione 13, Iori 13, Simonazzi 5, Franzoni, Maioli 15, Spaggiari ne, Alfano 3. All. Vacondio.
Stars: Bitelli 2, Orlando 3, Lalanne 15, Menarini 4, Skocaj, Testoni 1, Landuzzi 11, Bertoncello 4, Flori 9, Tazzara 3, Maestripieri 2, Parenti 9. All. Cantelli.

 

SERIE D PLAY OFF Gara1

OLIMPIA – ANZOLA 66 – 65 

(18-17; 28-39; 47-56)

Olimpia Castel San Pietro: Chillo ne, Odorici ne, Franceschini 12, Corazza, Ziron 18, Boschi, Pancaldi 2, Galloni, Binassi 21, Farnè 8, Gianninoni 2, Sgorbati 2. All. Canè.

Anzola: Poluzzi F. 7, Venturi D., Venturi N. 4, Pappalardo 26, Fiorini 2, Lambertini 2, Franchini  ne,  Kalfus ne, Broncaccio ne, Mazza 14, Poluzzi L. ne, Zanata 10. All. Sacchetti.

PALLAVICINI – ALTEDO 71 – 60

(13-8; 32-31; 48-43)

Pallavicini: Tosiani 12, Cenesi 13, Bavieri ne, Baraldi 4, Giunchedi 6, Sgargi 7, Nanni M. 7, Dawson 10, Bastia 2, Minghetti 10. All. Morra.

Altedo: Balboni ne, Monari 2, Gnan 2, Bovo 18, Ventura ne, Bulgarelli ne, Dal Pozzo 3, Pigozzi, Lollini 25, Baccilieri 4, Soresi 2, Gnudi 4. All. Bacchilega.

BASKET VILLAGE – VIS PERSICETO 59 – 57

(9-19; 21-38; 37-49)

Basket Village Granarolo: Banzi ne, Paoloni ne, Ballini 18, Costa ne, Salicini 6, Nicotera, Nobis 11, Marega 5, Neviani 6, Pedrielli 4, Marcheselli L 3, Brotza 6. All. Calore.

San Giovanni in Persiceto: Scagliarini, Morisi 10, Parmeggiani 10, Almeoni 6, Missoni 15, Genovese 6, Gravinese ne, Ramini 8, Ferrari, Rusticelli G 2, Pederzini ne. All. Rusticelli M.

I ragazzi terribili di Calore e Marcheselli arpionano con le unghie, i denti e un grande cuore una vittoria che fin dalle prime battute del match pareva non poter sfuggire alla Vis Persiceto, con un finale di partita vietato ai cardiopatici.
È stata una partita tipica di playoff: molti errori, difese prevalenti sugli attacchi e molta fisicitá. Gli ospiti partono sparati, imponendo subito la difesa che permette loro di volare in contropiede, mentre i padroni di casa paiono sentire l’importanza della partita e sbagliano tanti facili appoggi subendo la fisicitá di Ramini e compagni. Granarolo spara a salve per tutto il primo quarto e al 10′ si ritrova giá 10 punti sul groppone (9-19). Nel secondo periodo continua il predominio della Vis che ha tre uomini che fanno impazzire i padroni di casa: Ramini, Missoni e Genovese mentre il temuto Almeoni é ben contenuto dal tandem Salicini-Ballini. Per il Basket Village è un ottimo Ballini che impedisce alla barca di affondare, tenendo sulle sue spalle tutto il peso dell’attacco (praticamente realizza solo lui nel secondo quarto per i padroni di casa), anche se non può impedire l’aumento del distacco fino al -17 con cui i padroni di casa vanno negli spogliatoi per riordinare le idee (21-38 con Ballini autore di 2/3 dei punti della sua squadra). Nel terzo quarto i padroni di casa mettono in campo un’altra intensitá difensiva e cominciano a chiudere la via del canestro alla Vis, ma sprecano tanto in attacco e ogni volta che provano ad avvicinarsi la Vis trova il modo di respingere l’assalto mantenendo costantemente la doppia cifra di vantaggio. Calore spedisce Salicini (autore di una prova difensiva “mostruosa”) prima su Almeoni poi su Genovese e lui letteralmente li cancella dal campo girando piano piano l’inerzia del match (assieme ad un ottimo Marega sotto le plance) a favore dei suoi. Granarolo arriva all’ultimo riposo con ancora dodici lunghezze da recuperare (37-49) e una piccola fiammella ancora accesa. Inizia l’ultimo quarto e S.Giovanni sembra poter controllare il match rintuzzando ogni tentativo dei padroni di casa di scendere sotto al doppia cifra di svantaggio fino a 4′ dalla fine, poi la difesa dei padroni di casa comincia a stringere le sue spire attorno al collo degli ospiti; il canestro si restringe sempr più per la Vis, ma gli uomini di Calore sprecano occasioni e recuperano terreno ma troppo lentamente: arrivano a -6 a 59″ dalla fine, poi a -4 quando mancano 30″. Qui succede una di quelle cose che ogni giocatore, in qualsiasi categoria giochi e di qualsiasi sport, sogna fin da quando comincia a fare le prime partite: Gimmi Nobis, il capitano di questa banda di ragazzi, autore fin lì di una prova assolutamente opaca e con solo ferri dalla distanza, riceve palla a 17” dalla fine a 8 metri dal canestro, alza la mano e spara un siluro che s’infila nella retina; -1 e timeout San Giovanni; rimessa in zona d’attacco per gli ospiti, la difesa sporca la ricezione e Nobis é lesto a prendere in mano il pallone, Granarolo attacca muovendo il pallone finché la palla arriva in angolo nelle mani di Gimmi Nobis che alza la mano e da tre, a 2″ e 9 decimi dalla sirena, fa esplodere il palazzetto di Granarolo e la sua panchina

BAOU TRIBE – RICCIONE 83 – 68

(19-10, 34-32; 58-45)

Baou Tribe San Lazzaro: Campagna ne, Marinelli 15, Fornasari 8, Bernardi 9, Pirazzoli 8, Mellara 6, Forni, Masrè 25, Paladini 5, Governatori 5, Capobianco 2, Lodi. All. Lelli.

Basket Riccione: Amadori Mi., Raffaelli 6, Amadori Ma. 11, Brattoli 2, Tononi 15, Ambrassa, Biachini ne, De Martin 22, Polverelli, Calegari 10. All. Foschi.

Gara2

ANZOLA BASKET – OLIMPIA CASTELLO 2010 87 – 76

(26-15; 41-39; 64-60)

Anzola: Poluzzi F. 14, Venturi D. 12, Venturi N. 2, Pappalardo 26, Boldini ne, Fiorini, Lambertini 2, Franchini, Kalfus, Brancaccio, Mazza 17, Zanata 14. All. Sacchetti.

Olimpia Castel San Pietro: Chillo, Odorici, Franceschini 7, Corazza ne, Ziron 15, Boschi 12, Pancaldi 8, Binassi 20, Farnè 4, Gianninoni 3, Sgorbati 7. All. Canè.

Pappalardo, con una sontuosa ultima frazione (14 punti sui 26 complessivi), è l’Mvp per un’Anzola (5 in doppia cifra) che accede, così, in semifinale. Per l’Olimpia il rammarico dovuto alle importanti assenze, ma, non bisogna dimenticare che la stagione regolare è stata, però, appena sufficiente.

I padroni sembravano subito mettere le cose in chiaro (7-2 e 24-12). Con la zona i castellani rallentavano il ritmo dei padroni di casa e, grazie ad una tripla di Sgorbati, al 15′ il tabellone segnava 30-28. Anzola tentava nuovamente la fuga nella ripresa (46-39, 59-51), ma Binassi (il più continuo dei suoi), Ziron ed il sorprendente under Boschi, rispondevano per le rime, tanto che al 32′, su un 1vs1 del pimpante play Pancaldi, gli ospiti impattavano a quota 64. Era Pappalardo, così, a fare la differenza e a trascinare i suoi compagni al break decisivo (80-69 a 2′ dalla fine). Senza emozioni, a parte qualche scaramuccia, il finale.

ALTEDO BASKET – ANTAL PALLAVICINI 77 – 82

(20-22; 36-44; 58-61)

Altedo: Gnudi 6, Dal Pozzo 6, Lollini 26, Baccilieri 11, Bovo 8, Zanolli 5, Soresi, Gnan 3, Monari 8, Pigozzi 4, Bulgarelli, Balboni ne.All. Bacchilega.

Pallavicini: Tosiani 10, Cenesi 15, Dawson 22, Baraldi 12, Minghetti 10, Nanni 9, Bastia 2, Giunchedi 2, Pierantoni, Bavieri ne. All. Morra.

VIS BASKET PERSICETO – BASKET VILLAGE 64 – 69

(15-15; 25-35; 44-49)

San Giovanni in Persiceto: Scagliarini 2, Rusticelli G., Morisi 9, Parmeggiani 4, Almeoni 20, Missoni 6, Genovese 9, Gravinese ne, Ramini 14, Ferrari ne, Pederzini. All. Rusticelli M.

Basket Village Granarolo: Banzi ne, Paoloni ne, Ballini 11, Costa ne, Salicini 6, Nicotera 5, Nobis 10, Marega 7, Neviani 10, Pedrielli 9, Marcheselli L. 5, Brotza 6. All. Calore.

BASKET RICCIONE – BAOU TRIBE 68 – 40

 

PLAY OUT Gara1

SAN MAMOLO – BELLARIA 62 – 64

(14-22; 33-34; 52-45)

San Mamolo: Rizzi, Cavazza, Margelli, Beccari, Fiorentini 4, Quadri S. 4, Paracchini 10, Martelli 17, Boldarino 7, Quadri A. 6, Demetri 14, Candelaresi. All. Tiburtini.

Bellaria: Stabile 3, Pari 13, Sacchetti 8, Mussoni 10, Novello 2, De Gregori 1, Russu 14, Bindi, Balic 13. All. Ferro.

S.B. FERRARA – FIORANO 48 – 46

(12-17; 20-32; 37-41)

Scuola Basket Ferrara: Ferrarini 2, Zavarini, Rimondi Ro. 8, Frignani 7, Fabbri 6, Bottoni 5, Vigna 11, Parigi 1, Bussolari 6, Rimondi Ri., Cattani, Romagnoni 2. All. Colantoni.

Libertas Pallacanestro Fiorano: Pivetti M. 11, Cracco, Zogaj, Roncaglia 2, Ruggeri 10, Galloni, Pivetti F. 4, Marescotti 5, Lucchi 2, Ferrari 7, Melegari 5. All. Casoli.

Fiorano cade a Ferrara, che impatta la serie di playout sull’1-1. I padroni di casa, sotto anche di dodici lunghezze, non hanno mai mollato, e quando hanno premuto sull’acceleratore in attacco, per i ragazzi di coach Casoli non c’è stato nulla da fare.

Virtus, che legnata! Fortitudo sconfitta a Padova. I risultati della DNG

Una partita che vale tanto: la Virtus ospita Casalpusterlengo in questo turno di Divisione Nazionale Giovanile e vincere sarebbe fondamentale in chiave accesso diretto alle finali nazionali. Trasferta ostica per la Fortitudo a Padova, mentre Pontevecchio e Crabs ospitano le due capoliste, rispettivamente Reyer e Trento.

POL. PONTEVECCHIO – REYER 52 – 74

(22-11; 29-33; 39-55)

Pontevecchio: Torresani 2, Masetti, Riguzzi 4, Mantovani 10, Girotti 2, Di Rauso 9, Benuzzi, Vetere 5, Bergami 11, Melino, Santini 6, Galassi 1. All. Savini.

Reyer Venezia: Tinsley 10, Bovo 3, Antelli 12, Crivellari, Ambrosin 4, Totè 15, Trevisan 2, Bolpin 11, Zucca 15, Romano 2. All. Buffo.

TREVISO – BLU OROBICA 47 – 72

(12-17; 18-34; 40-59)

Treviso: Moro 6, Legnaro 7, Zamai 2, Sangiorgi, Busetto 16, Spessotto 2, Milella, Gatto 4, Poser 2, Festini 2, Damian 6. All. Tabellini.

Bergamo: Silva 16, Ferri 5, Beretta 11, Perego 1, Nani 3, Mezzanotte, Bassi, Pasqualin 12, Permon 15, Bertocchi 4, Colombo 5. All. Tusa.

VIRTUS PALL. BOLOGNA – U.C.CASALPUSTERLENGO 51 – 90

(10-16; 21-36; 27-64)

Virtus Bologna: Tassinari 2, Sitta 7, Betti 4, Vercellino 9, Allodi 2, Magagnoli 2, Zani, Nikolic 4, Oxilia 6, Petrovic ne, Penna 14, Cattapan 1. All. Sanguettoli.

Casalpusterlengo: Del Vescovo 10, Costa 7, Sgorbati 6, Villani, Milojevic 6, Gallinari, Diouf ne, Rossato 15, Maspero 8, Donzelli 18, Maghet 20. All. Andreazza.

Un massacro, ma a favore dei lodigiani. Casalpusterlengo disputa la partita perfetta e annichilisce una Virtus in grande difficoltà fisica e incapace di segnare per oltre trenta minuti. Superiore in tutti i ruoli, gli ospiti prendevano qualche lunghezza di vantaggio nel primo quarto (1-8 e 5-12 con Rossato in evidenza), per poi allungare nel secondo negli ultimi quattro minuti (da 17-28 a 17-36 con Donzelli scatenato ben supportato dall’altro lungo Maghet). Nella ripresa tutti si aspettavano una riscossa dei bianconeri e, invece, la musica cambiava, ma in peggio: la Virtus segnava soltanto sei punti subendone ben ventotto. Il punto più basso arrivava sul 29-76 al 32’, poi in campo le seconde e terze linee e le Vu nere, almeno, non peggioravano il passivo. Da segnalare gli infortuni, speriamo leggeri, di Oxilia e Donzelli.

VIRTUS BK PADOVA – FORTITUDO BOLOGNA 103 78 – 64

(21-16; 49-34; 63-55)

Virtus Padova: Gallocchio 2, Marzola, Bonetto 12, Berto 20, Peghin 14, Calzavara 8, Malachin 5, Ferrara, Compagnin ne, Barbato ne, Rizzi 15, Natali 2. All. Friso.

Fortitudo: Candi 26, Casali, Valenti, Lucchetta 4, Malavasi 3, Lenti 13, Gambetti 3, Pesino 3, Bertoncello, Pampani 9, Pol Bodetto 3. All. Breveglieri.

JUNIOR BK LEONCINO – PALL. REGGIANA 72 – 71

(18-22; 39-48; 55-59)

Leoncino: Marzaro 1, Ortolan 6, F. Fabris 6, G. Fabris 18, Sorato, Rampado 5, Lazzarin ne, Pavan 5, Marini 7, Gomirato, Salerno 7, Rubbo 16. All. Toffanin.

Reggio Emilia: Magnani 7, Mitt 4, Giani 4, Lavacchielli 4, Galeotti 2, Strautins 10, Lever 6, Neri, Riccò 8, Lusvarghi 8, Giglioli 2, Rovatti 11. All. Menozzi.

BASKET CRABS – AQUILA BK 73 – 90

(16-24; 31-46; 46-76)

Crabs Rimini: Balic 15, Meluzzi 4, Baroni, Signorini 9, Egbutu 4, Perez 9, Suarez ne, Moffa ne, Hadzic 23, Mavric 3, Tsirikidze 6. All. Firic.

Trento: Della Pietra 9, Bojovic 4, Bernardi 15, Pozza, Aldrighetti, Gaye 8, Bertocchi 4, Montanarini, Bellan 15, Lenti Ceo 6, Trentin 6, D’Alessandro 19. All. Marchini.

CLASSIFICA
Aquila Trento, Reyer Venezia 28; Casalpusterlengo 24; Virtus Bologna 22; Blu Orobica Bergamo 20; Reggiana 18; Fortitudo 103 Bologna, Virtus Padova 16; Crabs Rimini, Leoncino Mestre 12; Pontevecchio Bologna, 3S Cordenons 10; Treviso 0.

La terza giornata dell’U17 d’Eccellenza

Terzo appuntamento per il campionato Under 17 d’Eccellenza. Tris per Virtus, Reggiana e la sempre più sorprendente Vis 2008 Ferrara.

BASKET SANTARCANGELO – VIS 2008 72 – 74

CESTISTICA ARGENTA – G.S. INTERNATIONAL BASKET 107 – 63

JUNIOR BASKET RAVENNA – POL. PONTEVECCHIO 31 – 59

BASKET RIMINI CRABS VIRTUS PALL. BOLOGNA 60 – 99

PALL. REGGIANA – GINNASTICA FORTITUDO 100 – 43

CLASSIFICA

Reggiana, Virtus Bologna, Vis Ferrara 6; S.G. Fortitudo Bologna, Pontevecchio Bologna 4; Santarcangelo, Argenta 2; Crabs Rimini, Junior Ravenna, International Imola, Bsl San Lazzaro 0.