Tag Archives: basket 2000

C.S. – Tinti è il nuovo allenatore del Basket 2000 Scandiano

La Bmr Basket 2000 Scandiano annuncia con soddisfazione l’accordo con Antonio Tinti, che sarà il capo allenatore della prima squadra nella stagione 2016/17.

Classe 1960, nativo di Cento (Ferrara), Tinti ha iniziato ad allenare nella locale squadra estense del Benedetto XIV, con cui ha festeggiato la promozione dalla B nel 1997/98. All’attivo anche apparizioni ad Argenta, Ozzano e alla Vanoli Soresina, formazione con cui ha centrato una salvezza. La parentesi più significativa della carriera arriva a partire dal 2008, quando inizia un fortunato ciclo a Mirandola/Poggio Rusco, che lo porta a salire dalla DNC alla DNA in due sole stagioni, a cavallo tra il 2010/11 ed il 2011/12. Nel 2013 approda alla Fortitudo Bologna (DNB) venendo sostituito a stagione in corso.

Coach Tinti conosce bene la serie B e sono sicuro che aiuterà noi, che viceversa siamo neofiti, a conoscerla al meglio” è il commento del d.s. Gianluca Ferrari.

La Bmr Basket 2000 Scandiano comunica contestualmente che Fausto Masoni svolgerà il ruolo di Team Manager, a supporto del già citato Ferrari, collaborando nella gestione della squadra.

C.S. – Troppo impegnativa la serie B, coach Spaggiari saluta Scandiano

La Bmr Basket 2000 Scandiano saluta il suo allenatore, Luca Spaggiari, che oggi le ha comunicato di non poter prendersi l’impegno di allenare la squadra nella prossima avventura in serie B, categoria conquistata lo scorso 2 giugno al termine della splendida cavalcata conclusasi in un PalaRegnani gremito al cospetto della Virtus Imola. Il tecnico ha comunicato alla società di non riuscire a conciliare l’attività lavorativa con quella sportiva e, alla richiesta del presidente Giorgio Bertani di riflettere ulteriormente, si è preso un’ulteriore notte di riflessione, comunicando questa mattina il “no” definitivo, con ovvio rammarico suo e della controparte.

Coach Spaggiari, infatti, è una delle figure cardini della prima squadra del club bianco-rosso-blu: ha firmato da assistente la promozione dalla C2, ha guidato poi il gruppo a svariate salvezze al piano superiore, oltre alla prima apparizione ai playoff di due stagioni or sono. Capitolo a parte merita il “double” della stagione appena conclusa, con all’attivo la già citata vittoria in C Gold unita al primo posto nel Memorial Ferrari. Una professionalità unica nel suo genere, insieme alla ricerca del perfezionismo, sono state le caratteristiche forti che Luca lascia in dote: a lui, oltre al più sentito ringraziamento, va un grosso in bocca al lupo per il futuro, unito alla certezza che, prima o poi, le nostre rispettive strade si rincontreranno.

Un ringraziamento a Luca per questo percorso comune, unito ad un augurio per il proseguo” spiega il presidente Giorgio Bertani. “E’ stato un triennio in crescendo, chiuso con un grande risultato – è il commento del ds Gianluca Ferrari – Spaggiari si è rivelato un ottimo tecnico ed un’ottima persona”.

C.S. – Farioli è il primo colpo del Basket 2000 Scandiano

Primo colpo di mercato per la coppia Ferrari-Mariotti. E che colpo. In maglia Bmr Basket 2000 arriva Massimo Farioli, per tutti “Farouk”, giocatore di grande esperienza e con un curriculum davvero invidiabile.

Nato a Bondeno il 24 agosto 1977, Farioli è uno specialista in promozioni dalla A dilettanti alla Legadue. Cresciuto nelle giovanili di Modena, passa poi alle Forz Armate, prima del ritorno all’ombra della Ghirlandina e l’inizio di un viaggio che l’ha portato a Cento, Imola, Teramo, Montegranaro, Casale Monferrato, Soresina, Venezia, Forlì, Brescia, Omegna e, nell’ultima stagione, Lugo. Si tratta di un lungo (ruolo 4/5) capace spalle a canestro ma anche in grado di far male col suo tiro da fuori.

Persona capace di farsi apprezzare tanto sul parquet quanto fuori, ha scelto Scandiano avvicinandosi a casa, in un progetto che coinvolge anche la famiglia ed la professione.

C.S. – Il Basket 2000 Scandiano firma il play-guardia Veccia

La Bmr Basket 2000 Scandiano è lieta di comunicare il tesseramento in prestito di Francesco Veccia, che chiuderà la stagione coi colori bianco-rosso-blu. Nato a Sassari il 4 aprile 1993, di ruolo play-guardia, il giocatore arriva in prestito dalla Pallacanestro Reggiana, società dove è approdato nell’agosto 2008 e che, dopo la trafila nel vivaio, l’ha visto esordire in Legadue. Nel 2011 viene votato nel miglior quintetto delle finali nazionali Under 19, mentre la scorsa stagione è stata vissuta a metà tra Mantova e Correggio. Ora, dopo aver trascorso un paio di mesi a Veroli, ecco l’approdo a Scandiano: non sarà disponibile, causa l’iter necessario per il tesseramento, per la gara interna domenicale contro San Marino, per cui il debutto è previsto dopo la sosta a Santarcangelo.

Queste le parole del Direttore Sportivo Gianluca Ferrari: “Sono ovviamente felice dell’arrivo di Veccia, che ci darà una mano nel raggiungere i nostri obiettivi. Questa era una squadra pensata in estate con Garofalo in cabina di regia, poi il progetto è saltato per i problemi fisici di Giosuè: oggi, con questo innesto, si chiude un cerchio. Sono convinto che Francesco ci porterà energia e freschezza, doti di cui abbiamo bisogno: un ringraziamento particolare alla Pallacanestro Reggiana e ad Alessandro Frosini per la disponibilità”.

C.S. – Il Basket 2000 ospita Castenaso per continuare a sognare

Reduce da tre successi consecutivi, che le valgono il secondo posto in solitaria alle spalle della capolista Raggisolaris Faenza, la Bmr non è sazia: per continuare a veleggiare nelle zone nobili della graduatoria è fondamentale mantenere questo ritmo e la sfida interna contro la solida Castenaso (oggi, ore 18) è un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

IL MOMENTO

Ad una sola settimana dal successo contro il Gaetano Scirea Bertinoro, arrivato al termine di un match dalle basse percentuali offensive (il 47-46 finale la dice lunga) e dopo un finale thrilling, la Bmr ritrova il parquet di casa: al PalaRegnani, quest’anno, i bianco-rosso-blu hanno costruito buona parte delle loro fortune, venendo sconfitti solo dall’attuale battistrada del girone, la già citata Faenza. A due gare dal termine del girone d’andata (la prossima sfida si giocherà il 27 dicembre a Forlì) la rotta è tracciata: Astolfi e compagni vogliono assolutamente mantenersi in quota, tenendo a debita distanza le tante rivali per l’accesso alla post season ed un rendimento casalingo costan-te può permettere loro di centrare l’obiettivo. Attenzione, comunque, a Castenaso: una squadra che ha confermato tanti atleti dalla scorsa C regionale, che arriverà a Scandiano per giocarsela ad armi pari.

GLI AVVERSARI

Squadra che vince, non si cambia. Castenaso, dopo aver trionfato nella scorsa C regionale vincendo la finale playoff contro Faenza, ha confermato larga parte del roster, in particolare i punti cardine. Due sole, finora, le vittorie esterne all’attivo del club felsineo, l’ultima a Castelfranco due settimane or sono. Il pericolo numero uno è l’ala Trombetti: classe 1981, numero 33 sulle spalle, il bolognese è il miglior marcatore dei suoi con 17,3 punti di media e 9,6 rimbalzi. In doppia cifra anche il centro Venturoli, altro atleta di grande esperienza, che ai 12,9 punti abbina anche 6.7 rimbalzi. Nelle ultime tre gare è rimasto fuori Carretta, uno dei volti nuovi, capace di 10,6 punti a serata, mentre a quota 10,1 si ferma la guardia Masini, classe 1992. Sotto i tabelloni spicca il navigato Barbieri, classe 1976, centro da 9,2 punti e 4,1 rimbalzi, mentre in cabina di regia c’è il 1991 Chiusolo (6,2 punti e 4,7 assist), che divide il ruolo con Piccinini, ex CVD.

1 2 3