Tag Archives: serie a2

C.S. – Dopo un primo quarto da dimenticare, Faenza mette alla frusta l’Unieuro

UNIEURO – REKICO 97 – 64

(31-5: 55-22; 79-46)

Forlì: Bruttini 22, Natali 10, Rodriguez 21, Roderick 6, Landi 9, Campori 8, Zambianchi, Babacar, Rush 20, Bolpin 1, Dilas, Giacchetti. All. Dell’Agnello.

Faenza: Testa 9, Anumba, Rubbini 5, Marabini, Calabrese 7, Ballabio 10, Ly-Lee 5, Filippini 9, Iattoni 11, Fuschini, Solaroli 8, Bartolini, Petrucci ne. All. Serra.

Una Rekico dai due volti è bella per trenta minuti in casa dell’Unieuro, in una amichevole molto intensa che è servita per preparare il derby contro i  Tigers Cesena di domenica, secondo match di Supercoppa del Centenario che si disputerà alle 18 al Palasport di Cervia.

La partenza è da dimenticare: Forlì entra in campo con grande determinazione e grazie ai ritmi alti mette in difficoltà la Rekico che chiude la frazione in svantaggio 31-5. Riazzerato il punteggio ad inizio quarto, come in ogni amichevole che si rispetti, i faentini riordinano le idee e tengono testa all’Unieuro lottando fino all’ultimo minuto, perdendo la frazione 17-24. Il solito spirito combattivo dei Raggisolaris ritorna a farsi vedere ed infatti gli ultimi venti minuti sono all’insegna dell’equilibrio. Il terzo periodo termina 24-24 e l’ultimo 18-18. Il risultato finale sommando i punteggio dei quattro periodi è 97-64 per l’Unieuro, uno scarto che è figlio del black out dei primi dieci minuti.

C.S. – Ozzano lotta alla pari con Ferrara per tre quarti

TOP SECRET – SINERMATIC 96 – 69

(19-22; 32-12; 20-16; 25-19)

Ferrara: Vencato 12, Petrolati, Fantoni 14, Baldassarre 17, Ugolini 4, Zampini 7, Panni 13, Ebeling 27, Fabbri, Galliera Ricci 2, Manfrini. All. Leka.

Ozzano: Bertocco 15, Galassi 7, Chiusolo, Mastrangelo 9, Bedin 14, Lolli ne, Lovisotto 16, Okiljevic 2, Guastamacchia, Montanari 7. All. Grandi.

Mercoledì in terra ferrarese per i New Flying Balls, impegnati in un allenamento congiunto insieme al Kleb Basket Ferrara, ambiziosa squadra che si appresta a disputare il campionato di serie A2 e che ha esordito domenica scorsa in Supercoppa vincendo a Cento con oltre venti lunghezze di margine. La Sinermatic disputa un test buono per tre quarti. Come già capitato a Faenza in amichevole e a Piadena in Supercoppa, è il secondo il periodo “nero” per le Palle Volanti. Negli altri tre quarti invece, i giovanissimi di coach Grandi giocano un buon basket, mostrando importanti segnali di crescita in vista dei prossimi impegni.

Dopo aver addirittura vinto il primo quarto per 22 a 19 trascinati dai canestri di Bedin e di un ispirato Bertocco (tre triple), la seconda frazione è tutta di marca ferrarese che rifila ai biancorsossi un pesante parziale di 32 a 12, spinti dai canestri a ripetizione di Ebeling, da Vencato e dalle triple di Baldassarre e Panni. Maggior equilibrio nella terza ripresa dove dopo diversi minuti punto a punto (ancora scatenato Ebeling in casa Kleb, bene Galassi e Lovisotto in casa Flying Balls) la spuntano i padroni di casa con il parziale finale di 20 a 16.   Combattuto è anche l’ultimo periodo, soprattutto nella prima metà, quando i canestri di Mastrangelo e Bedin contrastano i punti arrivati da Panni e Fantoni. Nel finale allungo ferrarese con un pimpante Baldassarre che segna dal pitturato e da fuori area canestri importanti, rendendo vani i punti segnati da Marco Montanari, play aggregato alla Sinermatic in questa prestagione e impegnato in partita vista l’assenza forzata di Matteo Folli. Alla sirena finale è 25-19 per la Top Secret, con il punteggio finale complessivo del match che premia i padroni di casa per 96 a 69.

Serie B, Faenza si fa valere al cospetto dell’Unieuro

UNIEURO – REKICO 77- 62

(22-16; 42-41; 62-53)

Forlì: Bruttini 5, Natali 10, Rodriguez 6, Roderick 11, Dilas 4, Campori 7, Zambianchi, Babacar, Rush ne, Bolpin 14, Giachetti ne, Landi 20. All. Dell’Agnello

Faenza: Testa 10, Anumba 10, Rubbini 7, Marabini, Calabrese ne, Ly-Lee, Filippini 12, Fuschini ne, Solaroli 4, Bartolini ne, Petrucci 15. All. Serra.

Continua a dare segnali positivi la preseason della Rekico. Anche al cospetto dell’Unieuro Forlì, formazione di serie A2 con grandi ambizioni, i ragazzi di coach Serra ben figurano, mostrando di avere già una bella coesione e tanto affiatamento, tenendo testa agli avversari, nonostante le assenze di Iattoni e Calabrese che hanno ridotto le rotazioni.

La Rekico entra in campo con la giusta mentalità chiudendo il primo quarto sul 16-22 e vincendo poi il secondo 25-20, andando all’intervallo sotto 41-42. Merito delle buone trame di gioco che permettono di servire preziosi palloni ai lunghi, bravi poi a concretizzarli in canestri, anche se non sono mancate le conclusioni da fuori degli esterni. Forlì si aggiudica poi gli ultimi due quarti vincendo il confronto 77-62.

Guardando le statistiche, la Rekico si è fatta valere a rimbalzo conquistando 28 carambole contro le 32 dell’Unieuro, ma ha tirato con il 18/48 dal campo: un 37% che dovrà essere migliorato a partire dalla prossima gara. Se da 2 è arrivato un 10/26 (38%) e da 3 un 8/22 (36%), buona è stata invece la mira dalla lunetta con un 17/19 (89%).

Serie B, i Raggisolaris non sfigurano contro Forlì

REKICO – UNIEURO 50 – 78

(4-19; 22-40; 31-56)

Faenza: Rubbini 7, Oboe 3, Zampa 3, Calabrese, Tiberti E. 3, Santucci 4, Bruni 5, Mazzotti ne, Klyuchnyk 12, Sgobba 7, Petrini ne, Tiberti A. 6. All. Friso.

Forlì: Kitsing 10, Giacchetti 7, Watson 12, Petrovic 5, Marini 15, Dilas 4, Oxilia, Benvenuti 5, Bruttini 2, Ndoja 14. All. Dell’Agnello.

Una cosa è certa: dopo i primi quaranta minuti della preseason si è visto che il carattere alla Rekico non manca di certo. In un PalaCattani da incorniciare con oltre 500 spettatori, i Raggisolaris non sfigurano davanti all’Unieuro Forlì, mettendo sempre in campo grinta e aggressività per tutti i quaranta minuti, armi che sono servite a sopperire il gap tecnico e fisico tra le due formazioni (Forlì è tra le candidate alla promozione in A1) e alla stanchezza nelle gambe dovuta alla preparazione atletica.

Dopo un avvio contratto con soli 4 punti segnati nel primo quarto nonostante le buone conclusioni costruite da dentro e fuori dall’arco, la Rekico acquista fiducia nei propri mezzi, giocando a testa alta e ad armi pari i restanti tre quarti, vincendo l’ultimo 19-18. Ricordiamo che si trattava come sempre di uno scrimmage e che il punteggio veniva sempre riazzerato al termine di ogni periodo.

Le prime alchimie di coach Friso hanno mostrato una squadra affiatata e giocatori bravi ad adattarsi ad ogni ruolo, che devono lavorare per trovare i migliori automatismi. È piaciuto molto il quintetto con il doppio play, con Bruni e Rubbini che hanno giocato bene insieme, la fisicità dei lunghi, la sfrontatezza degli esterni, bravi a rubare palla e ad attaccare il canestro senza paura e lo spirito di squadra. L’applauso finale del PalaCattani dimostra che coach Friso sta lavorando sulla strada giusta per far arrivare pronta la Rekico all’esordio in campionato del 29 settembre con Porto Sant’Elpidio.

C.S. – Sorpresa Bakery, sconfitta Ferrara in amichevole

BAKERY – KLEB 76 – 64

(22-17; 39-34; 64-42)

Piacenza: Bracchi, Rombaldoni 12, Stanic 21, Bruno 6, Perego 3, Guerra 6, Pederzini 9, Maresca 5, Guaccio 10, Birindelli 4, Galli, Libè. All. Coppeta.

Basket Club Ferrara: Patroncini, Mancini, Rush, Drigo 4, Hall 3, Fantoni 7, Molinaro 10, Venuto 6, Petronio 3, Ndiaye 2, Panni 22, Moreno 7. All. Martelossi.

La Bakery vince contro Ferrara nell’ultima amichevole e chiude il ciclo di partite nel precampionato che l’hanno vista trionfare in ogni uscita, fatta eccezione per Mantova. I biancorossi iniziano con grande autorità e proseguono a condurre contro un’avversaria di una categoria superiore fino al clamoroso terzo periodo che uccide la partita.

La partenza della Bakery è veramente convincente. I biancorossi di coach Coppeta, in campo con il quintetto classico, sfiammano subito sulle indecisioni di Ferrara con capitan Rombaldoni. Il numero 5 scatta, segna e apre le danze come al suo solito. Guidati dal proprio capitano i padroni di casa viaggiano a doppia velocità rispetto agli estensi. Il primo +8 arriva al 9’ di gioco effettivo, sul 19-11. Nel secondo periodo la musica non cambia. Piacenza prova a scalare le marce e il Kleb Basket soffre. I 3 under (Guaccio, Maresca e Guerra) più l’esperienza di Perego arrivano a mettere 14 lunghezze sul 34-20 al 16’. Una volta preso il distacco, Ferrara reagisce e guidata in larga parte da Panni e Moreno ricuce e trova il -5 a fine primo tempo. Ad inizio ripresa parte un vero e proprio show dei ragazzi di coach Coppeta. Dal 20’ iniziano dieci minuti che fanno sembrare ai presenti che sia la Bakery la squadra di serie A2. I punti di Stanic (21 al termine), gli assist di Rombaldoni, la difesa di Bruno, i rimbalzi di Perego e l’energia degli under (Guaccio su tutti), portano ad un 25-8 che soffoca il Basket Kleb Ferrara e chiude le velleità di rimonta degli estensi. Nell’ultimo periodo è ordinaria amministrazione per i biancorossi che rallentano il ritmo ma conducono con autorità fino al 76-64 finale.

C.S. – La Bakery tiene testa alla più blasonata Mantova

MANTOVA – BAKERY 84 – 74

(25-27; 49-47; 68-65)

Piacenza: Rombaldoni 25, Stanic 13, Bruno 7, Perego 15, Guerra 3, Pederzini 4, Maresca 4, Guaccio 2, Birindelli 11, Galli, Libé. All. Coppeta

La Pallacanestro Piacentina disputa un’ottima partita contro gli Stings Mantova, formazione che prenderà parte nuovamente al campionato di Serie A2: i biancorossi partono fortissimo mettendo la testa avanti dopo poche azioni e chiudono avanti il primo parziale sul 25-27. La seconda frazione vede una timida reazione dei mantovani che, tuttavia, non riescono a scrollarsi di dosso i ragazzi di coach Coppeta: il parziale dice 24-20 per gli Stings, per un 49-47 totale alla seconda sirena. La musica non cambia nel terzo quarto. La Bakery spinge forte per tutti i dieci minuti, trascinata dalla gran serata di Rombaldoni (25 i punti finali per il capitano) e compagni: tutti portano il loro fondamentale mattoncino, dai componenti del quintetto base ai più giovani. Mantova vince di una sola lunghezza il terzo quarto (19-18), mentre è nell’ultimo che prova a mostrare maggiormente la differenza di categoria. Brownridge è una furia e prova a scavare il solco, ma ancora una volta Piacenza rimane con la testa nella partita e chiude alla sirena finale sul 94 a 84.

C’è di che essere contenti in casa Bakery Piacenza nella settimana che porta al torneo di Alto Sebino, in programma nel weekend del 16-17 Settembre: i biancorossi affronteranno alle ore 18 di sabato la NP Olginate, formazione inserita nel girone B della Serie B. Il giorno successivo, alle ore 16 o alle ore 18:15, la partita contro una fra Alto Sebino (Serie B, girone B) e Manerbio (Serie C Gold).

La Matteiplast vince a Castellamare. Serie B, Faenza espugna Reggio, all’Aics il derby di Forlì

A2/B 4° Giornata

VELCOFIN VICENZA – MADDALENA VISION PALERMO 87 – 23

PFF GROUP FERRARA – DELSER-CRICH UDINE 56 – 48

(9-18; 17-23; 31-35)

Ferrara: Hanson 2, Cecconi, Cupido 14, Diene 8, Miccio 17, Santarelli 9, Missanelli, Viviani ne, Ramò 2, Zussino 2, Furlani 2. All. Chimenti.

Udine: Bianco 6, Beltrame 1, Petronio ne, Mancabelli, Sturma 4, Mio ne, Vicenzotti 14, Zanelli ne, Pontoni ne, Da Pozzo 10, Rainis 4, Ofomata 7. All. Medeot.

DEFENSOR VITERBO – RITTMEYER BRUGG MARGHERA 37 – 50

BASKET FEMMINILE STABIA – MATTEIPLAST BOLOGNA 55 – 60

(8-18; 26-33; 36-41)

Castellamare di Stabia: Innocenti 3, Giuseppone 8, Potolicchio 15, Gallo 13, Di Costanzo 7, Minervino 4, O’Dwyer 5, Ortolani, De Rosa, Tagliaferro, Scala ne. All. Massaro.

Progresso: Franceschelli 5, Dall’Aglio 8, Tava 6, Mini 7, Cadoni 6, Meroni 4, D’Alie 13, Nannucci 11, Cordisco, Occhipinti. All. Andreoli.

SALERNO BASKET 92 – INFA CIVITANOVA MARCHE 67 – 73

ECODENT VILLAFRANCA – FANOLA-ONETECH S. MARTINO 60 – 62

CLASSIFICA

Matteiplast Bologna, Marghera 8; Civitanova, Vicenza, San Martino di Lupari 6; Bonfiglioli Ferrara 4; Villafranca, Palermo, Viterbo, Udine, Castellamare 2; Salerno, Pordenone 0.

SERIE B 5° Giornata

TIGERS PARMA BASKET ACADEMY – ACETUM 48 – 75

(8-27, 24-39, 38-58)

Tigers Parma: Trolli, Voltolini, Andriani 1, Piedimonte 3, Bianchi 2, Pederzolli 4, Aiello 9, Malini, Borsa 7, Parizzi, Hurley 18, Vettori 4. All. Martinelli.

Cavezzo: Righini 3, Bocchi 7, Zanoli 5, Balboni 6, Marchetti 9, Melloni 2, Bernardoni 18, Costi 12, Calzolari 8, Bellodi 5. All. Bregoli.

ITALGOMMA – B.S.L. 62 – 58

Magik Parma: Corsini 4, Petrilli 13, Tringale 1, Molinari 10, Tomassetti 3, Trevisan 4, Bertolotti 3, Vaccari 16, Minari M. 2, Pavarani 2, Zoni 4, Minari C. All. Lopez.

San Lazzaro: Raffaelli, Magliaro 3, Talarico 16, D’Auria, Gorla 9, Zarfaoui 6, Nicolazzo 1, Melchioni 20, Landuzzi, Panighi 1, Malandra 2. All. Dalè.

L’Italgomma mantiene l’imbattibilità casalinga dopo una partita dai due volti. Il primo è quello di una squadra capace in tre quarti di imbrigliare i migliori terminali offensivi Gorla e Talarico e di costruire piano piano, pur con ampie rotazioni, un discreto vantaggio arrivato anche a quindici lunghezze. Il secondo di una squadra appagata che gioca l’ultimo periodo con troppa sufficienza pensando che la partita fosse già in tasca e in questo sport non c’è errore più grande. Infatti Melchioni e Talarico nell’ultimo periodo non si arrendono e, punto dopo punto, recuperano lo svantaggio fino al canestro inventato da Molinari sul finale di gara che regala una, comunque, meritata vittoria alle bianco blu.

LIBERTAS BASKET ROSA FORLI – A.I.C.S. BASKET FORLI’ 51 – 60

RIMINI HAPPY BASKET – BK CLUB VALTARESE 2000 34 – 73

BASKET TRICOLORE – SCUOLA BASKET FAENZA 47 – 59

BK CLUB VAL D’ARDA – POL. LIB. CALENDASCO 52 – 60

CLASSIFICA

Libertas Bologna, S.B. Faenza, Magik Rosa Parma, Cavezzo, Calendasco 8; Tricolore Reggio 6; Valtarese 2000 4; Bsl San Lazzaro, Val d’Arda, Tigers Parma, Libertas Rosa Forlì, Aics Forlì 2; Happy Basket Rimini 0.

A2, tris per la Matteiplast. Serie B, Cavezzo stoppa la Magik Rosa

SERIE A2/B 3° Giornata

INFA CIVITANOVA MARCHE – VELCOFIN VICENZA 54 – 55

RITTMEYER BRUGG MARGHERA – ECODENT VILLAFRANCA 67 – 58

SALERNO BASKET 92 – BASKET FEMMINILE STABIA 48 – 50

MATTEIPLAST BOLOGNA – DEFENSOR VITERBO 60 – 45

(13-19; 37-24; 49-35)

Matteiplast: Franceschelli 10, Cordisco, Occhipinti 3, Dall’Aglio, Storer 3, Tava ne, Mini 4, Cadoni 18, Poletti, Meroni 2, D’Alie 14, Nannucci 6. All. Andreoli.

Viterbo: Puggioni 6, Maroglio, Boccalato 2, Orchi, Raiola, Riccobono 3, Ciavarella 16, Romagnoli 8, Cutrupi 4, Spirito 3, Stoichkova 3, Ndiaye. All. Scaramuccia.

FANOLA-ONETECH S. MARTINO – SISTEMA ROSA PORDENONE 50 – 43

MADDALENA VISION PALERMO – DELSER-CRICH UDINE 58 – 68

CLASSIFICA

Matteiplast Bologna, Marghera 6; Civitanova, Vicenza, San Martino di Lupari 4; Villafranca, Palermo, Bonfiglioli Ferrara, Viterbo, Udine, Castellamare 2; Salerno, Pordenone 0.

SERIE B 4° Giornata

A.I.C.S. BASKET FORLI’ – BK CLUB VALTARESE 2000 49 – 63

B.S.L. SAN LAZZARO – BASKET TRICOLORE 42 – 45

LIBERTAS BASKET BOLOGNA – BK CLUB VAL D’ARDA 64 – 39

(18-16; 33-24; 50-35)

Libertas Bologna: Servillo 8, Bettini 7, Aleotti 15, Romagnoli 6, Percan 17, Lolli Ceroni 1, Gilioli ne, Torresani, Patera 8, Trombetti 0, Santucci 2, Giacometti ne. All. Borghi.

Fiorenzuola: Podesta 11, Borghi 8, Ghittoni ne, Rizzi 2, Rossi 2, Bertoni, Menta ne, Zane 6, Bona 8, Zuin 2, Yamble, Rocca ne. All. Giroldi.

ACETUM – ITALGOMMA 59 – 52

(20-10; 31-29; 38-42)

Cavezzo: Righini ne, Bocchi 2, Zanoli 10, Balboni 4, Marchetti 8, Melloni 6, Finetti 2, Bernardoni 10, Costi 10, Calzolari 7, Bellodi. All. Bregoli.

Magik Parma: Basteri ne, Corsini 6, Petrilli 7, Tringale 9, Molinari, Tomassetti 5, Trevisan 9, Vaccari 14, Minari M., Pavarani 2, Zoni ne, Minari C. ne. All. Lopez.

Arriva la prima sconfitta per l’Italgomma sul campo dell’Acetum in una partita giocata solo a tratti dalle parmigiane, che soffrono nel primo e nell’ultimo quarto regalando così una vittoria più che meritata per le padrone di casa che, di certo, hanno messo in campo molta più grinta e determinazione. Il primo quarto è tutto di marca giallonera grazie a Capitan Costi, inspiegabilmente lasciata libera dalla difesa della Magik che mette a segno 6 degli 8 punti iniziali per Cavezzo. Melloni colpisce da tre punti e l’Italgomma trova i primi canestri solo dentro l’area grazie a Tringale e Vaccari. Nel secondo parziale Trevisan e Tomassetti riescono a mettere in difficoltà la difesa modenese e la zona mista proposta riporta le parmigiane a -2 all’intervallo. Dopo la pausa lunga, le ragazze di Lopez e Bonati sono molto più concentrate e Pavarani e Corsini segnano i canestri del vantaggio ospite. Trevisan e Petrilli, dopo tre minuti dell’ultimo periodo, portano l’Italgomma al massimo vantaggio (+7), ma inspiegabilmente la difesa biancoblu crolla e lascia spazio a Zanoli e Marchetti che puniscono più volte e riportano le padrone di casa in partita a tre minuti dalla fine. La luce si spegne definitivamente per Parma che ingenuamente regala tiri liberi con falli stupidi a metà campo e smette letteralmente di giocare in attacco subendo un pesante 21-10 che regala la vittoria al Cavezzo.

LIBERTAS BASKET ROSA FORLI – TIGERS PARMA BASKET ACADEMY 56 – 49

POL. LIB. CALENDASCO – RIMINI HAPPY BASKET 72 – 26

CLASSIFICA

Libertas Bologna 8; S.B. Faenza, Magik Rosa Parma, Cavezzo, Calendasco, Tricolore Reggio 6; Bsl San Lazzaro, Val d’Arda, Tigers Parma, Libertas Rosa Forlì, Valtarese 2000 2; Happy Basket Rimini, Aics Forlì  0.

Matteiplast e Bonfiglioli non sbagliano. In Serie B Cavezzo espugna Reggio Emilia

SERIE A2/B 2° Giornata

ECODENT VILLAFRANCA – INFA CIVITANOVA MARCHE 53 – 63

DEFENSOR VITERBO – BASKET FEMMINILE STABIA 66 – 55

VERGA PALERMO – FANOLA-ONETECH S. MARTINO 58 – 55

LIBERTAS SPORTING BASKET SCHOO – MATTEIPLAST BOLOGNA 45 – 62

(8-12; 17-37; 31-49)

Udine: Bianco 6, Beltrame 6, Cortolezzis ne, Mancabelli 12, Sturma 2, Vicenzotti ne, Zanelli, Pontoni, Da Pozzo 2, Rainis 4, Ofomata 13. All. Medeot.

Progresso: Franceschelli, Cordisco, Occhipinti 12, Dall’Aglio 5, Storer 2, Tava 10, Mini 9, Cadoni 9, Poletti, Meroni 2, D’Alie 5, Nannucci 8. All. Andreoli.

SISTEMA ROSA PORDENONE – RITTMEYER BRUGG MARGHERA 62 – 69

PFF GROUP – SALERNO BASKET 92 77 – 36

Bonfiglioli Ferrara: Hanson 7, Cecconi, Cupido 10, Diene 3, Miccio 21, Santarelli 7, Missanelli ne, Viviani, Ramò 15, Zussino 8, Furlani 6. All. Chimenti.

Salerno: Esposito ne, Seskute 2, Caputo ne, De Mitri, Zolfanelli 11, Magro ne, Ceccardi 4, Assentato 4, Meschi 9, Galdi ne, Castronuovo, Kenny 6. All. Russo.

CLASSIFICA

Matteiplast Bologna, Civitanova, Marghera 4; Vicenza, Villafranca, San Martino di Lupari, Palermo, Bonfiglioli Ferrara, Viterbo 2; Salerno, Pordenone, Udine, Castellamare 0.

SERIE B 3° Giornata

BK CLUB VALTARESE 2000 – POL. LIB. CALENDASCO 43 – 64

RENAUTO – LIBERTAS BASKET BOLOGNA 42 – 88

(12-21; 18-49; 33-70)

Happy BK Rimini: Semprini 13, Morigi 15, Muggioli 4, Montuori, Vladimirova 4, Galli, Girelli, Tosi 4, Bonvicini 1, Prasal 1, Ceotto, Fattori. All. Rossi.

Libertas Bologna: Servillo 3, Bettini 4, Aleotti 15, Romagnoli 11, Percan 3, Lolli Ceroni 24, Gilioli 2, Torresani 11, Patera 7, Trombetti 6, Santucci 2, Venturi ne. All. Borghi.

ITALGOMMA – LIBERTAS BASKET ROSA FORLI 67 – 40

(21-7; 40-18; 54-31)

Magik Parma: Basteri 2, Corsini 9, Petrilli 9, Tringale 3, Molinari 7,Tomassetti 9, Trevisan 4, Vaccari 12, Minari M. 2, Pavarani 4,Zoni 2, Minari C. 4. All. Lopez.

Libertas Forlì: Zampiga 6, Pieraccini 12, Castelli, Venturi 2, Gentile, Andrenacci, Balestra, Tunguz, Catalino, D’Agnano 9, Ragazzini 8, Melandri 3. All. Castelli.

L’Italgomma chiude la pratica Libertas Forlì ancor prima dell’intervallo. Le ragazze della Magik entrano in campo determinate e concentrate e infliggono subito un pesante 21 a 7 grazie alle giocate offensive di Vaccari e Tomassetti. La difesa attenta di Corsini su Catalino e di Tringale su Pieraccini sono la carta in più per le padrone di casa che inceppano l’attacco romagnolo. Nel secondo parziale la zona delle ospiti è punita da Petrilli e Molinari da fuori mentre Pavarani e Trevisan trovano con continuità la via del canestro in area pitturata. Il 40 a 18 al riposo lascia poche speranze alla Libertas Forli. Dopo l’intervallo lungo Pieraccini si carica sulle spalle le compagne con tre canestri consecutivi, ma è solo un lampo. L’Italgomma ingrana di nuovo la quinta, Petrilli e Molinari piazzano due triple che aggiunti ai due canestri di Minari Caterina regalano il parziale alle padrone di casa. Nell’ultimo periodo il giovane quintetto schierato dalle parmigiane ha un buon ritmo, Basteri e Minari Martina segnano dalla distanza e Zoni è brava in penetrazione, la concentrazione difensiva rimane alta e le bianco blu possono festeggiare la terza vittoria in tre partite.

BK CLUB VAL D’ARDA – SCUOLA BASKET FAENZA 47 – 55

BASKET TRICOLORE – ACETUM 56 – 65

(22-17; 32-32; 46-49)

Tricolore Reggio: Oppo 2, Corradini Li. 6, Accini 16, Pieracci ne, Brevini 21, Costi 8, Corradini Le. 2, Cappelli, Fedolfi, Besagni 1, Munari ne, Bini ne. All. Orlandini.

Cavezzo: Righini ne, Bocchi 6, Zanoli 12, Balboni 2, Marchetti 12, Bernardoni 10, Todisco ne, Calzolari 21, Bellodi 2. All. Bregoli.

TIGERS PARMA BASKET ACADEMY – A.I.C.S. BASKET FORLI’ 51 – 42

CLASSIFICA

Libertas Bologna, S.B. Faenza, Magik Rosa Parma 6; Tricolore Reggio, Cavezzo, Calendasco 4; Bsl San Lazzaro, Val d’Arda, Tigers Parma 2; Libertas Rosa Forlì, Happy Basket Rimini, Aics Forlì, Valtarese 2000 0.

C.S. – La Bakery fa una bella figura, ma vince Mantova con un super Corbett

BAKERY – STINGS 74 – 80 

(23-19; 43-36; 58-56)

Piacenza: Sanguinetti 21, Soragna ne, Rezzano 13, Zatti ne, Guerra, G. Samoggia 11, Banti 9, M. Samoggia 3, Marzaioli 3, Magrini 14, Libè ne. All. Steffè

Mantova: Morello, Magni ne, Bertocco 7, Timperi 5, Candussi 16, Casella 13, Amici 11, Corbett 25, Rinaldi, Gergati 1, Bryan 2. All. Martelossi

La Pallacanestro Piacentina ritorna sul parquet di casa per l’amichevole di lusso contro la Pallacanestro Mantovana, formazione costruita per competere ai massimi livelli della A2, girone Est, e già affrontata nella prima uscita dei biancorossi in questo precampionato (finì 86-80 per gli Stings). Due assenti per Mantova, che deve fare a meno di Vencato e del neo-arrivato DeAndre Daniels, mentre la Bakery deve far fronte all’assenza di capitan Matteo Soragna, ancora out in seguito all’operazione al polso subita nell’estate.

Come nella precedente amichevole casalinga, l’ingresso a offerta libera sarà devoluto alla Croce Rossa Italiana in aiuto alle popolazioni colpite dal sisma che il 24 Agosto ha devastato il centro Italia: questa volta sono stati raccolti 215€, che vanno a sommarsi ai 375€ già donati in occasione della prima uscita casalinga dei biancorossi.

Tornando alla partita, per Piacenza il quintetto è quello formato da Sanguinetti, il mascherato Magrini, reduce da operazione al naso, Matteo Samoggia, Rezzano e Banti. I primi punti sono di Bertocco, che apre le marcature con una tripla: sembra l’inizio della fuga mantovana, dato che il punteggio raggiunge anche il 0-7, ma Rezzano mette da subito le cose in chiaro. Canestro dalla media, tripla per il meno due e divario pressoché azzerato. Il pareggio sul 9-9 arriva con una bella difesa corale culminata con il recupero ed assist di Sanguinetti per Magrini; sempre di Magrini la tripla dall’angolo per il vantaggio Bakery sul 13-11. La Pallacanestro Piacentina ha ormai preso il giusto ritmo offensivo ed al termine del primo quarto il tabellone recita 23-19 per i ragazzi di coach Steffè. Il buon momento prosegue al ritorno in campo con i cinque punti consecutivi realizzati da Giuliano Samoggia per il massimo vantaggio Bakery, 28-19. Servono i punti di Casella (28-22) per rallentare i piacentini, i quali mostrano un gioco decisamente più fluido rispetto alle ultime uscite, sintomo di grandi miglioramenti in condizione atletica e conoscenza reciproca. A conferma ecco arrivare, al 18’, il vantaggio in doppia cifra (32-22). Mantova si riporta a -7 all’intervallo, preludio di una rimonta costruita su una maggiore attenzione ai dettagli: il finale di terzo quarto è 58-56, gli Stings trascinati da Corbett e dall’energia di Timperi sono rientrati di forza nella contesa. La Bakery non si lascia abbattere e gioca punto a punto con i mantovani: Magrini, Rezzano e Sanguinetti sono le anime offensive biancorosse, capaci di realizzare 48 punti. Gli Stings sono però squadra di categoria superiore e lo dimostrano: Corbett cresce minuto dopo minuto ed aumenta il proprio bottino fino ai 25 punti finali, Candussi (il migliore del pacchetto italiani con 16 punti) e compagni lo seguono a ruota. Finisce 74-80, ma la Bakery può sorridere per gli enormi miglioramenti mostrati.

Il prossimo impegno per i piacentini sarà l’amichevole di mercoledì 21, quando alle 19.15 i ragazzi di coach Steffè affronteranno in trasferta Crema.

1 2 3 10