Category Archives: Regionali

I risultati del week end Regionale maschile

C REGIONALE
GRANAROLO – MONTECCHIO 53 – 59
(16-20; 32-34; 46-53)
Granarolo Basket: Spettoli 6, Paoloni, Tugnoli 8, Torriglia, Marchi 12, Fava ne, Bertuzzi 4, Bonetti 3, Millina 3, Ferri 4, Governatori 2, Busi 11. All. Trevisan.
Montecchio: Grisendi 9, Lombardi 5, Petrolini, Ongarini 10, Guardasoni 4, Basso 3, Maggi 4, Colla 3, Ferrari 11, Marchini 10, Giglioli. All. Cavalieri.
La stagione dei ragazzi di coach Trevisan e coach Carrera comincia con una sconfitta che lascia un po’ di amaro in bocca; la sensazione è che sarebbe bastato giocare un po’ meglio in attacco contro la zona avversaria per avere la meglio di una Arena (sicuramente una buona squadra, quadrata e spigolosa, con alcune buone individualità) scesa a Granarolo con la motivazione in più di dedicare la vittoria al dirigente Graziano Benassi prematuramente scomparso in settimana. L’Arena parte subito a razzo e in 4′ si porta sul 4-12 con Marchini e Ferrari sugli scudi. L’ingresso in campo di Marchi dà ossigeno all’attacco dei padroni di casa che cominciano a rispondere colpo su colpo ai canestri degli ospiti senza però avvicinarsi più di tanto (12-18 al 7′). Gli ultimi 3′ sono caratterizzati dalle difese e 4 punti di Marchi consentono a Granarolo di chiudere il primo parziale sotto di sole 4 lunghezze (16-20). L’inizio del secondo quarto comincia allo stesso modo e per 3′ il punteggio rimane invariato poi Montecchio piazza un parziale di 4-10 e si porta al massimo vantaggio della partita (20-30 al 15’30” sulla tripla di Colla). Granarolo reagisce con Marchi, Bertuzzi e Busi e si porta a -3 con un parziale di 9-2 (29-32 al 19′) prima che Grisendi (2/2 dalla lunetta) e l’under Bonetti (tripla allo scadere) fissino il risultato sul 32-34 all’intervallo. Ad inizio terzo quarto Granarolo sfrutta un’ottima difesa e una fiammata di Tugnoli che con 8 punti quasi consecutivi porta i suoi al primo vantaggio della partita (42-37 al 23’30”). Coach Cavalieri ordina la zona 2-3 ma 4 punti consecutivi di Busi portano Granarolo al suo massimo vantaggio (46-40 al 24’30”) e danno l’illusione che la mossa degli ospiti sia ininfluente sull’inerzia della gara: in realtà Granarolo si inceppa e Montecchio piazza un parziale di 0-13 nei restanti 5’30” e si porta all’ultima pausa con 7 lunghezze di vantaggio (46-53). L’inizio dell’ultimo quarto vede Montecchio proseguire nel suo parziale e Granarolo sparare a salve (46-56 al 33′). I ragazzi di Trevisan non ci stanno e riescono a rientrare in partita sulla tripla di Millina a 1′ dalla fine (53-56). L’azione successiva vede Marchini fallire due triple consecutive e, sul ribaltamento di campo, il primo arbitro fischiare un dubbio fallo in attacco a Ferri che solleva le proteste dei padroni di casa e spegne definitivamente le loro possibilità di rimonta. I restanti secondi servono solo a definire il risultato finale con i viaggi in lunetta di Ferrari e Lombardi.

SPAL – G. SAFFI 61 – 67
(15-21; 29-37; 46-47)
Correggio: Casu, Coloretti 5, Lusvarghi 1, Riccò, Rovatti 10, Galeotti 6, Amici 9, Magnani 4, Villani 6, Fassinou 4, Anumba 16, Giani. All. Paladini.
Giorgina Saffi Forlì: Frigoli 15, Marchioni, Marlon 1, Conocchiari 24, Ravaioli 12, Piazza 3, Soldati 2, Serrani 2, Emiliani 4, Agatensi 4. All. Agnoletti.
La Spal all’esordio in campionato impiega mezzo quarto per mettere a segno il primo canestro su azione (tripla di Rovatti). L’efficacia spinta del play Frigoli e le bombe di Conocchiari tengono avanti il Saffi (9-14 al 7′), ma Correggio ci mette del suo con una scarsa determinazione a rimbalzo. Qualcosa di buono la Spal lo raccoglie da Villani e Anumba ma non basta e Saffi chiude la prima frazione in vantaggio 15-21). Nel secondo quarto la Spal si fa più aggressiva in difesa e si riavvicina (22-23 al 6′) e pari a 28 sull’asse Anumba-Villani. Saffi approfitta di qualche disattenzione dei gialloneri, piazza un parziale di 9-1 e può andare al riposo sul 29-37. Il terzo quarto inizia con due canestri Spal firmati Fassinou e Magnani, libero di Amici e tap-in di Anumba e la Spal è ancora a -1 dopo 2′. Primo sorpasso Spal sempre con Anumba 40-39 al 4′. Si prosegue con parecchi errori da entrambe le parti e il terzo parziale si chiude sul 46-47 a favore degli ospiti. Recupero di Galeotti e sulla tripla di Coloretti la Spal la Spal si riporta avanti 51-47 e 53-49 al 4′. Triple di Conocchiari e Rovatti e 57-52 a 5′ dal termine. Ancora Conocchiari da tre, penetrazione di Galeotti, Ravaioli in lunetta e 59-56 a 2′. Amici e Anumba pasticciano in contropiede e sui liberi di Conocchiari, Saffi è ancora a -1. Tap-in di Frigoli per il sorpasso (59-60 a -1′). Ancora tripla di Conocchiari e liberi di Piazza che chiudono l’incontro a favore degli ospiti.

BUDRIO – BOLOGNA BASKET 2011 68 – 69
(19-13; 38-33; 53-52)
Budrio: Fimiani 9, Guidi, Casagrande 25, Nanni 7, Manini, Lazzari 2, Alberti, Quaiotto 14, Innocenti 2, Quarantotto 2, Bargiotti, Frazzoni 7. All. Cinti.
Bologna Basket 2011: Chiarini A. 12, Terenzi, Diop, Ayiku, Chiarini S. 13, Guerri 2, Tugnoli 10, Tolomelli 1, Lippa 2, Bianchini 11, Ballardini 18. All. Duo.

INDUSTRIAL PACKAGING – BANCO EMILIANO CRED. COOPERATIVO 38 – 83
(12-21; 14-58; 28-75)
Arbor Reggio: Alfano 8, Simonazzi 5, Maioli 5, Maione 5, Franzoni 4, Ganapini 4, Braglia 3, Boselli 2, Iori 2, Ligabue. all. Baroni
LG Competition Castelnovo Monti: Vanni 17, Mallon 16, Paulig 13, Siani 12, Fanelli 12, Vezzosi 4, Canuti Fr. 4, Canuti Fed. 3, Baccarani 2, Filippi, Generali ne. All. Djukic.
Esordio più che positivo per il Banco Emiliano Credito Cooperativo LG C. Monti, che spazza via un’Arbor ancora ai box con una prestazione super in attacco e tanta concentrazione in campo fin dai primi secondi di gara. Parziale iniziale di 9 a 2, con capitan Vezzosi sugli scudi con 4 punti consecutivi e un assist al bacio per Vanni che fa capire a tutti che aria tirerà stasera nel bellissimo impianto di Rivalta. La squadra cittadina tenta di arginare le folate offensive dei bismantovini, ma un tonico Mallon, coadiuvato da un preciso Vanni sotto le plance e da un ispirato Siani in regia, dilatano il divario fino al 21 a 12 di fine primo quarto. Da qui in poi un secondo periodo da 37 a 2 che trasforma la gara in una sanguinosa tonnara! Segnano a ripetizione gli esterni castelnovini e, complice uno strapotere assoluto sotto i tabelloni, la partita è già chiusa e si va al riposo sul 58 a 14. Il resto è accademia, anche se coach Djukic, come suo solito, pretende intensità sino alla fine, ruotando a suo piacimento tutti i giocatori a disposizione.

VIRTUS MEDICINA – FLYING BALLS 79 – 88
(25-21; 49-43; 66-62)
Medicina: Persiani 10, Rossi ne, Govi F. 9, Govi G. 13, Sighinolfi 14, Biguzzi 15, Lorenzini ne, Martelli ne, D’Amico ne, Musolesi 14, Canovi ne, Seracchioli 4. All. Curti.
Ozzano: Pasquali 2, Verardi 14, Mini 7, Rossi 14, Savic, Caprara ne, Regazzi 4, Teglia, Guazzaloca 11, Martelli ne, Rambelli 11, Gianasi 25. All. Grandi.
La partita bella ed intensa non tradisce le aspettative della vigilia. Primo periodo e Ozzano prova di scappare con la velocità di Verardi e Rossi e gli 1vs1 micidiali di Gianasi; la Virtus regge e, con le bombe di Musolesi e le ottime giocate di Biguzzi, si porta in vantaggio; vantaggio che alla prima sirena è di +4. Secondo periodo e la musica non cambia: Ozzano gioca bene, ma resta dietro nel punteggio perché la Virtus è lucida; la premiata ditta Govi G. & Govi F., unita alla precisione dall’arco di Sighinolfi e un ottimo Persiani in regia, tengono i gialloneri in vantaggio. Si va all’intervallo Medicina avanti sul 49 a 43. Terzo periodo e Ozzano cerca l’aggancio: Rambelli e Regazzi iniziano a dare qualche problema in area, ma la Virtus è pimpante. Musolesi, Sighinolfi e Biguzzi rispondono colpo su colpo e tengono avanti i padroni di casa; alla sirena Virtus a + 4 e, con qualche rammarico, perché con meno errori il vantaggio poteva essere più ampio. Quarto e decisivo periodo e nei primi 5’ c’è ancora tanto Medicina, poi Ozzano ha 13 punti quasi consecutivi da un ottimo Gianasi che, assieme a Rambelli, prende per mano i compagni e gli porta prima al pareggio poi al sorpasso che sarà decisivo. La Virtus, che non è riuscita a chiudere la partita, va in affanno e, con qualche palla persa di troppo, prima si fa raggiungere e poi superare nel giro di 3’. Nel finale i Flying Balls amministrano arrotondando il punteggio con Rossi. Bella partita, buona Virtus che, per 35’, tiene testa alla corazzata Ozzano che, solo nel finale, su giocate veramente belle di Gianasi e Rambelli, trova lo spunto per vincere la partita.

DESPAR – STARS 81 – 59
(17-15; 41-36; 60-44)
4 Torri Ferrara: Burresi 5, Bertocco, Fenati 5, Brandani 24, Parmeggiani ne, Lugli 14, Marchetti 1, Martini, Ardizzoni 2, Pasquini 10, Magni 4, Agusto 16. All. Cavicchioli.
Stars: Bitelli 6, Yakobe 2, Orlando 8, Lalanne 4, Menarini 2, Testoni, Landuzzi 4, Flori, Garrossi ne, Maestripieri 8, Pecchia 15, Parenti 10. All. Cantelli.
Esordio positivo per la 4 Torri che tra le mura amiche sconfigge gli Stars Bologna. L’ incontro inizia con i padroni di casa che danno la sensazione di poter chiudere subito l’incontro con ottime giocate contro la zona avversaria, che viene battuta più volte da bombe da tre. Complici, però, alcuni banali errori dei granata, gli Stars riescono a rimanere aggrappati al risultato fino alla pausa lunga dove le due squadre vanno al riposo con Ferrara avanti di cinque lunghezze 41-36. Nella prima mezza frazione di gioco si segnala soprattutto la tensione dei granata, forse dovuta all’esordio in casa, che crea l’incapacità di staccare gli avversari nel punteggio e dall’altra parte, l’ottima tenuta evidenziata da un Pecchia in gran spolvero nel tiro da tre e dalla pungente velocità di Yakobe. Dopo il the, la Despar esce dagli spogliatoi con un faccia diversa e i risultati si notano subito. Con la difesa ri-tarata e più aggressiva, i granata concederanno solamente 23 punti agli avversari negli ultimi venti minuti e, già alla fine del terzo quarto, il distacco sale a +16.

NOVELLARA – CVD 69 – 66
(20-16; 33-36; 50-46)
Novellara: Margini 6, Folloni 12, Rinaldi, Giroldi 5, Ciavolella 13, Colla 19, Croci 14. All. Ligabue.
Cvd Casalecchio: Lanzi 6, Mazzoli 4, Fuzzi 7, Marzioni 21, Nannetti 18, Spadellini 3, Marcheselli 4, Truzzi 2, Masetti, Taddei, Gamberini 1. All. Loperfido.

ME CART – FOR 72 – 52
(22-17, 45-28, 65-41)
Scuola Basket Cavriago: Fantini 5, Fontanesi, D’Amore 12, Pellicciari 2, Cervi 25, Leonardi 3, Pezzi 9, Codeluppi 14, Baroni 2, Giardino. All. Degl’Incerti Tocci.
Pontevecchio: Benuzzi 2, Bergami 8, Brancaleoni 2, Cruzat 7, Di Rauso 4, Falzetti 8, Franchini 2, Galeotti 1, Garagnani 3, Luppi 6, Mantovani 2, Tinti 7. All. Savini.

SERIE D
GIRONE A
EUROSYSTEM – COLLEGE FULGOR 55 – 66
(15-17, 31-30, 44-50)
Luzzara: Teodori 3, Vezzani 2, Cani 12, Costantino 7, Caleffi 6, Salati 4, Gelosini 2, Neviani, Neri 8, Freddi 11, Ploia ne. All. Beltrami.
Fulgor Fidenza: Rigone ne, Orsi 3, Iacomino 10, Molinari 12, Ceci M. 9, Zerbini 16, Imeri 9, Longhi 6, Ceci A. 1, Rubini ne. All. Fiesolani.
Il debutto in campionato non sorride agli Aquilotti che cedono il passo tra le mura amiche contro un Fidenza cinico a sfruttare ogni situazione. Il momento non è neppure propizio: già senza Sereni, Brioni, Corradini e Pesci, gli Eaglets devono rinunciare dopo 11′ a Teodori per un serio infortunio al ginocchio (la cui gravità sarà valutata nei prossimi giorni) e, a metà terza frazione, anche di Gelosini per una distorsione alla caviglia. La già difficile situazione di dover affrontare il fortino fidentino arroccato in 40′ di zona 2-3, diviene così ancor più complesso, soprattutto in una serata in cui il tiro dalla distanza non ne vuole sapere di entrare (per uno scialbo 5/26 dall’arco). E dopo una prima frazione equilibrata (15-14 al 9′), il secondo quarto vive prima lo sbandamento dell’infortunio di Teodori (15-26 al 16′) e poi una grande reazione che porta al sorpasso con 3 liberi di Cani alla sirena (31-30). Il +3 di inizio periodo è il massimo vantaggio (33-30 al 21′), per poi scendere a -6 con le polveri totalmente bagnate ed il forfait di Gelosini (44-50 al 30′). Una fiammata accende la difesa Aquilotta ad inizio degli ultimi 10′: il parziale è di 9-2 per un sorpasso sulle ali dell’entusiasmo (53-52 al 36′). Entusiasmo che, però, viene subito spento da un canestro di tabella tanto fortunoso quanto puntuale di Iacomino che dà il via al contro-break ospite di 13-0 che chiude la contesa (53-65 al 39′).

VOLTONE – SALSO 68 – 46
(13-11; 35-19; 49-33)
Zola: Perrotta 7, Galassi, Codicini 2, Ghiacci 14, Giacometti A. 2, Mazzoli, Sterpi 14, Giacometti J. 2, Bruzzechesse 1, Romagnoli 22, Orlandi, Menzani 4. All. Amanti.
Salsomaggiore: Talassi 11, Zamboni 3, Aimi 8, Maccini 11, Rattotti, Zerbini 1, Lucchini 4, Lettieri 8.

RADIOCOOP – NAZARENO 73 – 56
(19-26; 34-38; 50-51)
Piacenza Basket Club: Massari 10, DeLillo 14, Antozzi 13, Sela 8, Pirolo 6, Popov 10, Scarionati 6, Villa 2, Markovic 2, Betti 2 , Zanangeli, Villani. All. Mambretti.
Nazareno Carpi: Compagnoni 17, Doddi 19, Goldoni 4, Salami 11, Menoni 1, Saetti 2, Cantarelli 2, Pravettoni, Antonicelli, Cavallotti, Barigazzi, Sbisà. All. Testi.
L’esordio del Piacenza Basket Club è dirompente e va addirittura oltre le più rosee aspettative. Al Palazzetto di San Lazzaro a Piacenza, di fronte a un pubblico spettacolare, numerosissimo e caloroso, i ragazzi di Mambretti si impongono sulla Nazareno al termine di una partita non semplice, contro avversari che vendono cara la pelle. L’inizio di partita è di marca ospite; grazie ai canestri di Doddi e Compagnoni, Carpi scappa via addirittura sul +9. Radiocoop Piacenza Basket Club non molla la presa e con due canestri di Antozzi e Scarionati rimane aggrappata sul 19-26 a fine primo quarto. Nel secondo parziale Piacenza si fa sotto prepotentemente, con De Lillo e Massari abili a sfruttare le rotazioni avversarie e a riportare i biancorossi a stretto contatto. Qualche errore sul finire di quarto lascia tuttavia Carpi avanti all’intervallo lungo di 4 lunghezze, sul 34-38. Al rientro in campo Piacenza dopo qualche minuto si fa sotto nuovamente, sorretta da un bel canestro di Pirolo e da un Popov in grande spolvero (alla fine 10 punti e 7 rimbalzi per lui). Sela e compagni difendono forte e Carpi inizia a sentire la morsa dei ragazzi di Mambretti, chiudendo il terzo quarto con un solo punto di vantaggio. 50-51. Il Pala San Lazzaro, gremito, continua indomito a sostenere i propri ragazzi con un vero e proprio spettacolo nello spettacolo, un pubblico senza dubbio da altre categorie. Piacenza azzanna letteralmente la partita, con un parziale di 17-0 nei primi 5’30” dell’ultimo quarto, il tutto frutto di una difesa asfissiante sia sotto le plance che sugli esterni, senza mai dimenticare il grande apporto di Massari. Se a questo si aggiungono transizioni davvero fulminee, con Carpi davvero alle corde, tutto diventa più semplice. I due liberi ancora di Popov mettono i titoli di coda a una grande serata di basket, chiudendo la partita sul 73-56 per la Radiocoop.

BAOU TRIBE – ATLETICO 73 – 63
(19-17; 35-38; 51-44)
BT San Lazzaro: Gruppi 2, Grilli, Marinelli 13, Fornasari, Bernardi 5, Cantore 12, Mellara 9, Masrè 14, Paladini 14, Campagna, Capobianco 4. All. Lelli.
Atletico: Guidi, Proto 11, Farnetti 4, Grassi 3, De Simone 3, Artese 12, Selvi 6, Turchetti 1, Rossi 2, Poluzzi, Pedroni 6, Veronesi 15. All. Pietrantonio.

SAMPOLESE BASKET – SAN MAMOLO 67 – 58
(17-13, 32-22, 50-40)
Sampolese Basket: Di Maria, Monti 13, Minardi 12, Margini 13, Benevelli 5, De Vizzi 1, Davoli ne, Tondo 11, Maggiali ne, Bizzocchi 6, Servidei 2, Pezzi 4. All. Immovilli.
San Mamolo Basket: Gabrieli 2, Cavazza 2, Beccari 11, Martelli P. 15, Ghelli 4, Margelli 5, Martelli L., Fiorentini 3, Quadri 1, Demetri 15, Rizzi ne. All. Munzio.
Positivo e convincente esordio davanti al proprio pubblico della Sampolese nella prima gara di serie D. Mostrando già una convincente organizzazione di squadra ed una ottima intensità difensiva, la compagine di Immovilli conduce la gara fin dall’iniziale palla a due. Quaranta minuti di pressinq ostinato tengono a galla San Mamolo (massimo vantaggio interno 50-37 al 29′ ) che riesce anche ad avvicinarsi nei convulsi minuti finali (64-58 al 37′) per opera, soprattutto, del giovane Demetri, ma Tondo (16 rimbalzi) e compagni hanno ancora la forza e la lucidità per condurre in porto il prezioso risultato.

FIORANO – PALLAVICINI 59 – 60
(17-15; 30-26; 42-37)
Fiorano: Rigers ne, Bernabei 3, Di Curzio 11, Domenichini 6, Galloni, Gazzotti 6, Lambertini 8, Lucchi 8, Marescotti 7, Melegari 6, Pivetti 4. All. Marotta.
Pallavicini: Tosiani 4, Cenesi 5, Nanni G. 8, Zagano, Giunchedi 5, Ferraro 9, Sgargi 8, Nanni M. 8, Bertarelli, Dawson 10, Pierantoni 2. All. Morra.
Una partita intensa, ricca di errori e di colpi di scena; un’ora e 45 minuti di intensità che ha visto prevalere di più il cinismo rispetto al bel gioco e allo spettacolo. Fiorano si presenta al via senza il bomber Ruggeri e senza il proprio capitano Lanzellotto, fermati dal Giudice Sportivo alla fine della passata stagione. Nelle fila dei padroni di casa ci sono tutti i nuovi acquisti: Domenichini, Lucchi, Zogaj, Pivetti e Bernabei. A fare la partita, sin dal primo quarto, sono i fioranesi, che grazie all’asse Di Curzio-Lucchi si portano alla prima sirena sul +2 (17-15), tenendo la rimonta felsinea guidata da Ferraro e soci. Nel secondo periodo Fiorano prova l’allungo con Marescotti e Lucchi che fanno la voce grossa sotto le plance (19 rimbalzi totali tirati giù dalla coppia di lunghi) ma Pallavicini, seppur chiudendo la seconda frazione con uno scarto di 4 punti, non molla e si aggrappa a Nanni M. ed alla sua mano glaciale dalla linea della carità. Nel secondo tempo il match viaggia in fotocopia rispetto al primo; la differenza la fa l’MVP Dawson che esce alla distanza e con tre canestri (supportato anche e soprattutto dalle 3 bombe consecutive firmate Giunchedi e Sgargi) ed un paio di giocate di peso specifico immane, chiude la partita moralmente. Le partite finiscono al 40’ e così Nanni G. segna da 2 e Fiorano si ritrova con 20” e palla in mano, ma il tiro di Davide Di Curzio si spegne malinconicamente sul ferro e può iniziare la festa felsinea.

PSA – ANZOLA 65 – 72
(26-18; 34-37; 45-48)
Psa Modena: Barbieri 4, Malverti 2, Macchelli 10, Tamagini ne, Petrella 3, Marasca 16, Santonastaso 3, Di Talia 3, Konadu 4, Frilli 18, Govi ne, D’Imprima 2. All. Bertani.
Anzola: Poluzzi 4, Venturi D. 2, Venturi N. 5, Pappalardo 23, Boldini 14, Fiorini 7, Lambertini, Franchini 7, Kalfus ne, Gamberini ne, Zanata 10. All. Sacchetti.

VIS PERSICETO – MAGIK 73 – 59
(10-14; 32-33; 54-50)
San Giovanni in Persiceto: Scagliarini 2, Morisi 10, Cornale 7, Missoni 7, Galli, Rusticelli G. 6, Chiusoli, Parmeggiani 11, Almeoni 19, Genovese 7, Ferrari, Pederzini 4. All. Rusticelli M.
Magik Parma: Bazzani 12, Donadei 8, Malinverni N. 2, Malinverni L. 3, Cavaglieri 2, Gibertini 5, Ologundaye 8, Longinotti 13, Guidi 6, Berlinguer ne. All. Lopez.

GIRONE B
OLIMPIA – MOLINELLA 85 – 52
(28-13; 47-30; 64-40)
Olimpia Castel San Pietro: Chillo 2, Odorici 2, Franceschini 14, Ziron 16, Boschi 7, Pancaldi 4, Raspanti, Binassi 8, Farnè 10, Gianninoni 2, Sgorbati 5, Morales 15. All. Zarifi.
Molinella: Calvi 8, Quartieri 4, Checcoli 2, Ricci 10, Vandelli, Testi 12, Alessandri 4, Tagliavini 3, Ugolini 5, Pascoli, Gualandi 2, Serio 2. All. Baiocchi.

ARTUSIANA – BELLARIA 70 – 57
(20-6; 42-15; 64-29)
Forlimpopoli: Rossi 10, Manucci 15, Vandelli 14, Crocini 2, Servadei 12, Balistreri 8, Marzolini 2, Fabbri, Chezzi 5, Arfelli 2, Evangelisti. All. Bondi.
Bellaria: Stabile 7, Sacchetti 9, Mbaye 5, Mussoni Ma. 5, Samb 6, Mussoni Mi. 1, Bomba 6, Tamai 8, Massa 5, Novello, De Gregori, Bindi 5. All. Ferro.

BASKET VILLAGE – C&C 80 – 69
(25-19; 43-31; 60-48)
Granarolo: Banzi, Paoloni, Ballini 13, Costa, Carrera 5, Nicotera 12, Nobis 17, Marega 10, Neviani 2, Pedrielli 5, Marcheselli 4, Brotza 12. All. Calore.
B95 Imola: Foronci A. 4, Giovannini 7, Baruzzi F., Gargioni 7, Barbagelata 8, Spagnoli 16, Crisà 1, Mastrilli 7, Rubini 14, Selva 5. All. Morozzi.

CURTI – GRIFO 74 – 62
(12-15, 46-33, 58-43)
International Imola: Folli, Benghi 27, Grandolfi 8, Cardelli, Martini 19, Caprara A., Caprara J. 5, Scagliarini 3, Genoni, Dirella 2, Masoni 10. All. Fazzi.
Grifo Imola: Turrini, Orlando 6, Canè, Pasini 14, Cenni, Lanzoni 3, Dragicevic 17, Monna 7, Linguerri 5, Zaccherini,Guerra, Castelli 10. All. Pasotti.
La Curti presenta la novità di Filippo Masoni, l’ex capitano dell’ Andrea Costa, che in settimana aveva accettato la proposta di mettere la sua esperienza al servizio del giovane team allenato da Fazzi. L’inizio è tutto a favore della Grifo che attacca in velocità e mette in difficoltà i biancorossi che tardano ad ingranare. Nel secondo quarto è Benghi (13 p.), il migliore in assoluto dell’incontro al di la dei punti finali, che suona la carica ai suoi che ribaltono l’inerzia con un parziale di 34 a 18 anche coadiuvato da Martini (10 p.) Dopo l’intervallo la Grifo si affida all’ex Dragicevic per cercare di rimontare la svantaggio, autore in questo quarto di 7 punti, ma la Curti non demorde e così ci si avvia all’ultima fase con i biancorossi che lasciano qualche varco in difesa, ma, quando il vantaggio si assottiglia, una magia di Masoni in entrata spegne le velleità della Grifo.

VENI – ARGENTA 48 – 61
(16-17; 28-28; 33-51)
San Pietro in Casale: Settanni 4, Meola ne, Sgarzi, Barbieri, Ghedini ne, Vinci 2, Minozzi G. 3, Iannicelli 3, Frascaroli 4, Petroli 7, Bartolozzi 16, Folesani 9. All. Minozzi M.
Argenta: Magnani 10, Briganti, Taglioli, Spinosa 2, Cesari 3, Malagolini 4, Zanetti 3, Rubbini 26, Mortara 2, Thiam 11, Stefani, Rafan ne. All. Panizza.

S.B. FERRARA – GUELFO 49 – 61
(5-19; 16-31; 33-45)
Ferrara: Ferrarini 11, Pusinanti 5, Zavarini 2, Bereziartua ne, Frignani 11, Fabbri 7, Bottoni 10, D’Ascenzo, Parigi 3, Bussolari, Cuppini. All. Colantoni.
Castel Guelfo: Buscemi 3, Gianasi 5, Bernabini 12, Bacci, Ventura ne, Minghetti, D’Andola 10, Miceli 6, Giordani 15, Paluan 10. All. Serio.

DOLPHINS – ALTEDO 68 – 72
(16-16; 35-30, 53-50)
Riccione: Amadori Mi. 2, Ambrassa, Amadori Ma. 27, Tononi 3, De Martin 5, Raffaelli 11, Zaghini 8, Polverelli 4, Brattoli 8, Brunetta, Ortenzi, Biagini. All. Foschi.
Altedo: Gnudi 10, Pigozzi 3, Dal Pozzo 18, Zanolli 14, Bovo 13, Soresi 5, Bulgarelli 5, Monari 2, Baccilieri 2, Balboni, Gnan ne, Lollini ne. All. Bacchilega.

SPEM – AICS 59 – 52
(14-17; 29-29; 43-43)
Spem Ravenna: Trerè, Basaglia 4, De Fanti 24, Vistoli 4, Cirillo 1, Saccardi 12, Bartolotti 4, Raspa, Senni, Morigi 10. All. Focarelli.
Aics Forlì: Grossi 2, Bergantini, Ragazzi 2, Rufilli 4, Guaglione 6, Brighi 6, Gaiotti 17, Ghetti, Zamagni, Zannoni 7, Arpaia 8, Ferri. All. Chiadini.
Comincia con una vittoria tra le mura amiche il cammino in serie D della neopromossa Spem Ravenna. Si affronta nella prima gara una coriacea AICS Forlì, dove al suo interno sono presenti svariati elementi di esperienza, ma in cui alla fine eccelle solo Gaiotti. In una partita sempre sul filo dell’equilibrio a far la differenza è la freddezza e lucidità di De Fanti, che caricandosi sulle spalle l’attacco gialloblù segna il gap con la formazione forlivese. La contesa si decide solo nell’ultimo periodo dove fondamentali sono stati gli attacchi di Lollo Morigi e dello stesso De Fanti ed una granitica difesa gialloblù che consegnano così al team di coach Focarelli il primo referto rosa della stagione.

I risultati dei quarti del Trofeo Ferrari

cuzzanicastelli

Ultimo atto della prima fase del “Trofeo Ferrari – Coppa Emilia Romagna” riservato alle squadre che parteciperanno alla serie C e C Regionale stagione 2014/2015.

4 TORRI FERRARA – TIGERS FORLI’ 84 – 71
(22-22; 35-35; 58-55)
Despar 4T Ferrara: Burresi 6, Bertocco 3, Fenati 2, Brandani 9, Parmeggiani 4, Lugli 14, Marchetti 2, Martini, Pasquini 15, Magni 3, Agusto 26. All. Cavicchioli.
Tigers Forlì: Valgimigli E., Valgimigli F. 3, Tugnoli 16, De Pascale 14, Iattoni 21, Ravaioli 10, Poggi, Villa 2, Donati 5. All. Conti.

I quarti di finale del “Trofeo Ferrari” sorridono alla 4 Torri. I ragazzi di coach Marco Cavicchioli hanno la meglio sui quotatissimi Tigers Forlì, formazione di categoria superiore, dopo un incontro sempre combattuto e per tre quarti in equilibrio. Gli ospiti partono forte piazzando un parziale (9-0) che, però, non spaventa i granata che con Burresi e Agusto si
riportano in pochi giri d’orologio a ridosso degli ospiti. Da quel momento la partita vive su un risultato d’equilibrio, rotto da una parte o dall’altra, da alcune giocate di pregio. La pausa di metà gara vede le due squadre in perfetto equilibrio e la 4 Torri grazie ad una buona difesa
aggressiva riesce a scavare un solco definitivo solo nell’ultima frazione di gioco dove arriva a toccare un vantaggio di quasi venti punti che di fatto annichilisce definitivamente gli avversari.

GHEPARD BOLOGNA – CASTENASO 76 – 63
Ghepard: Beccaletto 14, Botteghi 5, Aldieri A. ne, Tapia 3, Brunello, Maldini, Ghedini 4, Nieri 13, Riguzzi 15, Tullio 14, Martelli 8. All. Rossi.
Castenaso: Harizaj, Piccinini 4, Chiusolo 2, Venturoli 14, Serpieri ne, Masini 13, Rizzatti 2, Barbieri 12, Trombetti 16, Stanghellini ne. All. Castelli.

NOVELLARA – FIORE 58 – 59
(12-14; 28-26; 43-41)
Pallacanestro Novellara: Margini 16, Bartoli, Folloni 9, Rinaldi ne, Carpi 7, Ciavolella 17, Colla 3, Croci 6, Verbitchi, Catellani ne. All. Ligabue.
Fiorenzuola: Avanzini Fa. ne, Vecchio 6, Avanzini Fi. 8, Sichel 2, Avanzi 5, Castagnaro 14, Garofalo 14, Moscatelli 8, Zerbini 2. All. Brotto.

FLYING BALLS OZZANO – VSV IMOLA 15/10 (20,30)

I risultati dei quarti del Trofeo Marchetti

Ultimo atto della prima fase del “Trofeo Marchetti – Coppa Emilia Romagna” riservato alle squadre che parteciperanno alla serie D stagione 2014/2015

CURTI – DOLPHINS 58 – 57
(17-10; 26-30; 40-42)
International Imola: Folli 12, Benghi 12, Grandolfi 8, Cardelli, Martini 9, Genoni, Caprara A., Caprara J. 4, Scaglierini, Dirella 13. All. Fazzi.
Riccione: Amadori 3, Zagnini, Raffaelli 20, Ortenzi, Brunetta, Amadori 4, Brattoli 2, Tononi 14,
Polverelli 9, De Martin 5. All. Foschi.

L’International raggiunge il traguardo delle final four di Coppa Marchetti al termine di una partita combattuta con i più titolati riccionesi. Obiettivo raggiunto con le armi di coach Fazzi: grande ritmo e grande intensità difensiva. Il primo quarto mette in mostra queste qualità ed il Riccione fa fatica ad ingranare; nel secondo, appena cala l’intensità difensiva, gli ospiti prendono il sopravvento e, grazie a Raffaelli, il migliore dei suoi, passano a condurre infliggendo un break di 9-0 ai padroni di casa. Nel terzo periodo è Dirella per la Curti a primeggiare ed a chiudere il passivo del primo tempo. La partita continua sulle ali dell’equilibrio spezzato dalle triple di Folli a cui ribatte Raffaelli. Sono i liberi sbagliati da Polverini e fatti da Caprara prima e da Benghi, a 3″ dalla fine, a dare la vittoria agli imolesi; infatti, l’ultimo attacco riccionese viene annullato.

ALTEDO – BASKET VILLAGE 71 – 77
(26-17; 44-32; 55-55)
Altedo Basket: Balboni, Gnan, Bovo 14, Ventura 7, Bulgarelli 4, Dal Pozzo 10, Pigozzi 6, Lollini ne, Baccilieri 15, Soresi, Zanolli 9, Gnudi 6. All. Bacchilega.
Basket Village Granarolo: Franchini ne, Paoloni, Ballini 8, Costa ne, Carrera 7, Nicotera 4, Nobis 12, Marega 14, Neviani 10, Pedrielli 19, Brotza 3, Moretti ne. All. Calore.

PIACENZA – AQUILA 78 – 60
(24-16; 47-33; 53-47)
Piacenza Basket Club: Massari 7, De Lillo 13, Scarionati 13, Sela 18, Pirolo 8, Antozzi 7, Villa 4, Popov 2, Betti 2 , Markovic 2, Zanangeli 2, Villani. All. Mambretti.
Luzzara: Teodori 3, Vezzani 5, Costantino 15, Neri 13, Freddi 4, Salati 10, Neviani 7, Cani 1, Gelosini 2, Caleffi, Sereni, Pesci. All. Beltrami.

Quando sul 62-52, a 6’42” dal termine, il terzo fallo tecnico alla panchina Eagles porta all’uscita di coach Beltrami e ad un conseguente break di 13-0 (75-52), i titoli di coda della serata sono già partiti. Alla terza partita in altrettanti giorni (per gentile concessione della disponibilità altrui), gli Aquilotti cedono le armi alla seconda squadra di Piacenza, pur mostrando di essere in grado di poter giocare alla pari in condizioni normali. Gli Eagles si presentano in trasferta con Caleffi e Salati influenzati, Neviani arrivato direttamente da Praga causa lavoro ed il resto della truppa reduce dagli 80′ del Memorial Braglia. La lucidità di conseguenza è latente, soprattutto in difesa dove le gambe non girano per niente, concedendo agli avversari ben oltre i loro meriti. In pratica la benzina dura solamente i primi 7′ (11-11) dopodichè la spia della riserva rimarrà sempre accesa. I 47 punti concessi ne sono lo specchio ed il nervosismo di non riuscire a fare con le gambe, ciò che il cervello vorrebbe porta ad essere frenetici quanto inconcludenti. Serve la pausa lunga per lavorare sull’autostima ed il risultato è palese: Piacenza è Massari-dipendente e gli Aquilotti dove non arriva il fiato, si affidano alla grinta di Capitan Salati. La difesa chiude le maglie ed i piacentini ritornano a più miti consigli segnando solamente 6 punti in 10′ (53-47). Le energie, però, sono quelle che sono ed i nostri ragazzi non riescono mai a riavvicinarsi oltre, fino a 6’42” dal termine, quando l’uscita di coach Beltrami è l’evidenza di avere il serbatoio vuoto.

BAOU TRIBE SAN LAZZARO – ANZOLA 52 – 61

I risultati del secondo turno del “Trofeo Ferrari”

FLYINGBALLSSANTARCANGELO
Secondo turno del “Trofeo Ferrari – Coppa Emilia-Romagna”, manifestazione riservata alle squadre iscritte alla serie C e C Regionale, stagione 2014/2015.

MONTECCHIO – GHEPARD 89 – 90

GRANAROLO BK – VSV 58 – 77
(13-13; 27-36; 45-63)
Granarolo Basket: Spettoli 2, Paoloni 4, Tugnoli 4, Fiorini, Marchi 11, Bertuzzi 3, Torriglia 4, Bonetti 5, Millina 6, Ferri 8, Governatori 2, Busi 9. All. Trevisan.
VSV Imola: Sassi, Pieri 4, Dall’Osso 5, Morara 6, Di Placido, Corcelli 8, Massari 8, Guglielmo 8, Francesconi 21, Porcellini 17. All. Solaroli.

Un sontuoso Francesconi, insieme al solito Porcellini, ha permesso a Imola di accedere facilmente ai quarti. Dopo 10′ di sostanziale studio, gli ospiti mettevano la freccia con due missili di Francesconi e poi ampliavano il solco grazie alla zona 2-3 (27-36 al riposo con 20 punti del “magico duo”). Nella ripresa lo scarto rimaneva costantemente in doppia cifra (27-43 al 22′), poi, con la 1-3-1, Granarolo provava a rientrare (51-63 al 32′), ma la Virtus era più forte e chiudeva con un rotondo +19.

TIGERS 2014 – RAGGISOLARIS 74 – 64
(12-17; 37-41; 55-47)
Tigers Forlì: Valgimigli E., Valgimigli F. 5, Tugnoli 19, De Pascale 5, Iattoni 18, Ravaioli 19, Poggi ne, Villa, Donati 8. All. Conti.
Raggisolaris Faenza: Dal Fiume 22, Boero 2, Castellari, Silimbani 12, Zambrini 11, Troni ne, Catani ne, Zytharyuk 8, Sangiorgi 9. All. Regazzi.

BSL – CASTENASO 48 – 66
(6-8; 21-31; 36-48)
BSL San Lazzaro: Curione 8, Lolli 1, Pulvirenti, Fabbri 2, Fin 15, Saccardin 6, Degli Esposti 2, Bianchi 10, Sabattani, Chiapparini 2, Sgorbati 2. All. Rocca.
Castenaso: Harizaj, Piccinini, Chiusolo 8, Venturoli 19, Serpieri, Masini 6, Rizzatti 4, Barbieri 6, Carretta 9, Trombetti 11, Stanghellini 3. All. Castelli.

FLYING BALLS – SAN MARINO 79 – 73
(20-7; 29-28; 57-59)
Ozzano: Marrobio, Pasquali 11, Verardi ne, Mini 18, Rossi 8, Savic 2, Regazzi 10, Teglia 6, Guazzaloca 1, Martelli 2, Rambelli 6, Gianasi 15. All. Grandi
San Marino: Saccani 14, Gambi, Agostini ne, Cardinali 10, Mazzotti 12, Benzi 21, Casadei, Calegari 14. All. Del Bianco.

L’avventura dei New Flying Balls nella Coppa Emilia Romagna “Trofeo Ferrari” continua. I ragazzi di coach Federico Grandi hanno infatti battuto 79 a 73 San Marino, formazione che milita nel campionato di C Nazionale, aggiudicandosi così l’accesso ai quarti di finale contro la tostissima Virtus Imola.
San Marino si presenta a Monterenzio con appena 8 unità, e, in avvio, fatica ad entrare in partita. Il parziale iniziale di Ozzano è eloquente, 18-2 dopo 7′. Nella seconda frazione gli ospiti cominciano a giocare e segnare, riuscendo a ricucire il gap fino al -1 ottenuto a pochi secondi dalla sirena dell’intervallo lungo. Nel terzo periodo Ozzano tenta nuovamente la fuga fino al +9, seguita poi da un contro parziale che permettono agli ospiti di portarsi in vantaggio per la prima volta in serata (57-59). In apertura dell’ultimo quarto una bomba di Mini (18 punti) riporta avanti Ozzano, la quale non mollerà più il vantaggio ottenuto. Ogni tentativo di aggancio di San Marino è infatti vanificato dai canestri di Mini, Gianasi e Regazzi, fondamentale quest’ultimo anche a rimbalzo negli ultimi minuti. Alla sirena finale il tabellone premia i Flying, 79 a 73 il finale.

4 TORRI – G. SCIREA 90 – 77
(26-18; 42-38; 67-52)
4 Torri Ferrara: Burresi 14, Bertocco ne, Fenati 2, Brandani 16, Parmeggiani 6, Lugli 6, Marchetti, Martini 4, Pasquini 14, Magni 11, Agusto 17. All. Cavicchioli.

NOVELLARA – BMR 67 – 58
(12-17, 32-36, 50-49)
Novellara: Margini 2, Bartoli 2, Folloni 19, Giroldi, Baracchi, Carpi 5, Ciavolella 20, Colla 8, Mariani Cerati 9, Cattelani 2. All. Ligabue.
Basket 2000 Scandiano: Bertolini 15, Astolfi Giu. 8, Spaggiari A. 7, Gruosso 10, Germani 6, Ferrari 2, Pedrazzi 10, Zanini ne, Levinskis ne, Giordano, Astolfi Gia. ne. All. Spaggiari L.

Una Bmr rimaneggiata cade a Novellara e dice addio al Memorial Ferrari, da cui viene estromessa al secondo turno. Davanti ad un buon pubblico (oltre 150 persone sulle tribune del PalaMalagoli), la squadra di Luca Spaggiari gioca una gara non brillante, faticando a trovare la via del canestro: da salvare Pedrazzi, come sempre generoso, mentre nelle fila locali si segnalano le buone prove di Ciavolella e Folloni. Novellara, una volta agganciata la Bmr, ha volato sulle ali dell’entusiasmo, dilagando poi nell’ultimo quarto.

REBASKET – FIORE 69 – 73
Rubiera: Maioli ne, Lasagni 12, Magliani ne, Mazza ne, Pini 15, Morgotti 6, Negri 8, Pellegrini 6, Melli 4, Conte 14, Giudici 4. All. Casoli.
Fiorenzuola: Avanzini Fa. 3, Sichel 4, Avanzi, Moscatelli 22, Avanzi Fi. 7, Garofalo 22, Zerbini, Vecchio 2, Castagnaro 13. All. Brotto.

Seconda uscita ufficiale per la Crisden Rebasket Rubiera che, orfana di capitan Maioli, cede il passo a Fiorenzuola e viene eliminata dal Trofeo Ferrari. Dopo i primi minuti in cui entrambe le squadre pasticciano gli attacchi finalmente si sbloccano, per i piacentini il trio Moscatelli-Garofalo-Castagnaro risponde colpo su colpo alle iniziative della coppia Negri-Pini. Le difese non mordono e si va all’intervallo lungo sul 41-41. Al rientro dagli spogliatoi il calo fisico della squadra di Casoli è evidente e apre la porta al break ospite che tocca il +14 prima che nei minuti finali la rabbiosa reazione rubierese riporti a sole due lunghezze la distanza grazie a due triple di Conte. La bomba di Filippo Avanzini sembra chiudere di fatto il match a 40″ dalla fine; un paio di recuperi permettono a Rubiera di tirare per il pareggio, ma la tripla di Biello finisce sul ferro.

I risultati del secondo turno del “Trofeo Marchetti”

palestragranarolo

Secondo turno del “Trofeo Marchetti – Coppa Emilia-Romagna”, manifestazione riservata alle squadre iscritte alla serie D 2014/2015.

LUZZARA – FIORANO 66 – 57
(16-15; 28-32; 47-50)
Luzzara: Teodori, Vezzani, Cani 4, Costantino 9, Caleffi 16, Salati 8, Gelosini 11, Sereni 2, Neviani 3, Neri 10, Freddi 3. All. Beltrami.
Fiorano: Zogas 2, Cracco 4, Ruggeri 15, Galloni, Gazzotti 3, Lanzellotto 2, Marescotti 9, Domenichini 4, Lucchi 11, Melegari 7. All. Davolio.
Prosegue il cammino Eagles nel Trofeo Marchetti che accedono ai quarti di finale superando, non senza patemi, una Fiorano neo-promossa, ma candidata ad essere un osso duro per tutte le avverarie. Gli Aquilotti recuperano Caleffi che, tra i canestri di casa Gualtieri, fornisce una prestazione da protagonista. La gara inizia dopo la presentazione di tutte le squadre di casa Eagles (dal MiniBasket fino ai team di Promozione e Serie D) e si preannuncia equilibrata fin dalle prime battute (8-8 al 7′). L’ingresso di Gelosini (9 punti a cavallo delle prime due frazioni) ed il paniere di Freddi portano al primo allungo (23-17 al 14′); ma i modenesi non demordono e con un prepotente vanno al riposo con il risultato ribaltato (28-32). La ripresa ha il marchio di Caleffi, che con 8 punti, ispira gli Eaglets (42-36 al 27′), ma ancora una volta Fiorano ha in Ruggeri l’uomo giusto per riprendere il match (47-50). Come a San Polo è l’ultima frazione a segnare il cambio di passo Aquilotto: Neri apre con la tripla del pareggio (50-50) e la squadra trova soluzioni con tutti gli effettivi, mentre la difesa concede solamente 3 punti in 9′ (66-53 al 39′). E’ il suggello finale che segna l’accesso tra le otto del Trofeo.

ALTEDO – GUELFO 70 – 59
(23-18; 42-31; 50-44)
Altedo: Ventura 4, Pigozzi, Soresi 4, Zanolli 6, Bovo 16, Bulgarelli 10, Baccilieri 10, Dal Pozzo 13, Gnudi 6, Monari, Gnan 1, Balboni. All. Bacchilega.
Guelfo: Buscemi 11, Paluan 16, Caprara 13, Giordani 5, D’ ndola 8, Baccarini, Miceli 3, Gianasi 3, Bacci, Minghetti, Ventura, Coraini ne. All. Serio.

BASKET VILLAGE – ARGENTA 79 – 66
(19-23; 37-37; 60-53)
Granarolo: Paoloni, Ballini 7, Moretti, Carrera 5, Nicotera 8, Nobis 20, Marega 11, Neviani 6, Pedrielli 6, Brotza 16, Billacci. All. Calore.
Argenta: Magnani 15, Brignani 6, Taglioli, Spinosa 6, Cesari, Dal Pozzo 1, Zanetti 4, Rubbini 14, Malagolini 8, Thiam 12, Stegani, Rafan ne. All. Panizza.
Vince Granarolo, ma Argenta esce a testa alta dalla competizione al termine di un match giocato a velocità sfrenata e, di conseguenza, ricco di azioni spettacolari, ma anche di tanti errori.
Nelle prime curve era l’agile lungo Rubbini a fare la voce grossa per gli estensi, ma Calore pescava dalla panchina il’96 Brotza che rispondeva “pan per focaccia”. Argenta raggiungeva il massimo vantaggio (tripla di Magnani) sul 19-28 al 12′, ma, poi, c’era il controbreak di 10-0 con gli ospiti che pagavano dazio al nervosismo. Nella ripresa ancora bombe della truppa di Panizza (42-46 al 22′, Spinosa scatenato), ma il Basket Village aveva una marcia in più e infilava un parzialone di 18 a 3 (60-49 al 29′). Argenta si riportava sotto (62-57 al 32′), ma le triple di Nobis (Mvp) e Marega erano letali e, nel finale, gli ospiti rischiavano la goleada avendo staccato la spina ben prima del tempo (79-63 a -2′).

SPEM – RICCIONE 45 – 60

BASKET’95 – INTERNATIONAL 57 – 59
(26-11; 31-26; 40-42)
Baskey’95 Imola: Giovannini 3, Baruzzi L, Foronci A ne, Barbagelata 4, Rossi ne, Selva 2, Rubini 5, Mezzini ne, Mastrilli 14, Baruzzi F. ne, Gargioni 15, Spagnoli 14. All. Morozzi.
International Imola: Folli 10, Benghi 16, Grandolfi 11, Cardelli 2, Martini 2, Caprara A. ne, Caprara J. 8, Scaglierini 1, Dirella 9. All. Fazzi.
Derby entusiasmante di scena alla palestra Ravaglia di fronte ad un numeroso pubblico. Partenza
a razzo dei padroni di casa che, sospinti dal due Gargioni-Mastrilli, sembrano poter agevolmente condurre l’incontro chiudendo il primo periodo sul +15 senza neanche troppa fatica. Poi coach
Fazzi cambia difesa ed il pressing alternato alla zona fa si che la Cassani e Costanzi fatichi a trovare la via del canestro, mentre in attacco Benghi e Folli iniziano a recuperare per la Curti lo svantaggio fino al 31-26 dell’intervallo. Nel terzo quarto il trend non cambia per i padroni di casa nonostante buoni tiri non tiescono mai a buttarla dentro mentre per la Curti si sveglia Dirella ed è sorpasso. L’ultimo quarto è combattuto punto a punto con Spagnoli che sale in cattedra insaccando la tripla del pareggio a 3″ dalla fine, poi, uscendo da un time out, Benghi in zona d’attacco si inventa un auto passaggio sfruttando la schiena di un avversario per poi penetrare ed in sottomano realizzare i due punti della vittoria.

NAZARENO CARPI – ANZOLA 66 – 75

VOLTONE ZOLA – BAOU TRIBE SAN LAZZARO 65 – 73

PIACENZA – MAGIK 68 – 60
Piacenza BC: Massari 13, De Lillo 2, Scarionati 14, Sela 5, Pirolo 6, Popov 9, Villa 6, Markovic 6, Betti 4, Villani 3, Zanangeli, Antozzi.
Magik Parma: Bazzoni 7, Donadei 4, Cavaglieri 5, Olagundoye 14, Longinotti 11, Malinverni L. 6, Guidi 7, Malinverni N. 2, Berlinguer 2, Di Brino 2.

Trofeo Marchetti – Primo turno e accoppiamenti ottavi

Il “Trofeo Marchetti – Coppa Emilia Romagna” da questa stagione è riservato soltanto al campionato di serie D. A seguire i risultati del primo turno e gli accoppiamenti del secondo.

POL. PIACENZA CLUB – COLLEGE BK FULGOR FIDENZA 64 – 57
(19-13; 34-33; 51-41)
Piacenza Basket Club: Massari 26, Betti 4, De Lillo 5, Sela 2, Pirolo 7, Popov 8, Antozzi 4, Zanangeli 4, Cabrini 4, Villani, Markovic, Paraboschi. All. Mambretti.
Fulgor Fidenza: Rigoni 2, Molinari 10, Ceci M. 12, Zerbini 15, Imeri 2, Longhi 5, Iacomino 4, Gelmini 4, Parmigiani 2, Ceci A. 1, Orsi, Troiano. All. Fiesolani.

MAGIK BASKET – BASKET SALSO 62 – 36
(8-14; 28-22; 48-30)
Magik Parma: Bazzoni 7, Donadei 7, Malinverni N., Malinverni L. 7, Cavaglieri 5, Gibertini 5, Olangundoye 8, Longinotti 8, Guidi 4, Berlinguer 2, Ferrari 9. All. Lopez.
Salsomaggiore: Balbo, Zamboni 4, Porcari 7, Maccini 4, Rattotti 4, Bonzani 2, Lucchini, Zerbini 5, Lucchini, Lettieri 10. All. Allodi.

SAMPOLESE – UNIONE SPORTIVA AQUILA 55 – 56
(12-12, 36-27, 47-37)
San Polo d’Enza: Davoli L. 1, Anghinolfi, Monti 13, Minardi 6, Davoli M., Tognoni 1, De Vizzi 2, Tondo 11, Esposito, Bizzocchi 3, Servidei 12, Pezzi 6. All. Immovilli.
Luzzara: Teodori 15, Vezzani, Cani 3, Costantino 5, Salati 3, Gelosini 2, Sereni 6, Neviani 5, Pesci 2, Neri 14, Freddi 1. All. Beltrami.
Sul sempre ostico campo di San Polo, i ragazzi di coach Cristian Beltrami escono con una vittoria al filo, grazie ad un poderoso recupero negli ultimi 10′, dove gli ospiti raccolgono i frutti di un lungo lavoro ai fianchi sui locali. Qualche defezione da ambo le parti (Caleffi e Corradini da questa parte, Margini dall’altra), non impedisce ad entrambe le compagini di mettere in campo il gioco impresso dai rispettivi coach: precisione in attacco ed attenzione difensiva da parte di coach Immovilli; intensità ed aggressività su entrambi i lati del campo per coach Beltrami. Ne nasce così una gara fatta di accelerazioni che però non portano a vari scossoni nel punteggio, sia per l’imprecisione al tiro Aquilotta (8/33 dal campo e 10/23 dalla lunetta nei primi 20′), che per la capacità dei pedemontani di sfruttare i problemi di falli dei nostri ragazzi. Di conseguenza l’equilibrio che regna per 18′ si spezza solamente negli ultimi due giri di lancette, passando da 26-24 a 36-27, in concomitanza con il miglior momento del trio Monti-Servidei-Tondo. La terza frazione vede le difese sopravanzare gli attacchi: gli Eaglets costringono gli avversari a diverse infrazioni di 24″ concedendo canestro unicamente su situazioni casuali; ma le difficoltà ad andare in contropiede e ad entrare in area portano a diverse conclusioni dalla distanza con risultati deficitari, con il solo Teodori a trovare la via del canestro. Il cambio di difesa ed il calo sampolese, colpito ai fianchi dall’aggressività Aquilotta, apre finalmente il gioco a tutto campo rivierasco che, con 7 punti di Neri, sale da -10 a +2 in 6′ (49-51). Monti replica dalla distanza (52-51) e gli ultimi 3′ sono lotta di trincea. Tondo prova a replicare al mini-break scavato da due panieri di Salati e Sereni (52-56), ma trova solo il -1 che l’Aquila è brava a gestire fino alla sirena.

NUOVA PSA MODENA – LIBERTAS FIORANO 50 – 57

NAZARENO CARPI – VIS BK PERSICETO 61 – 59

ANTAL PALLAVICINI – ANZOLA BASKET 63 – 69

ATLETICO BASKET – BASKET VOLTONE 66 – 78
Atletico: Veronesi 14, Poluzzi 2, Gherardi 3, De Simone, Proto 5, Farneti 6, Selvi, De Fazio 8, Grassi 4, Rossi 6, Turchetti 6, Sant 12. All. Pietrantonio.
Voltone: Perrotta 15, Galassi 5, Codicini 2, Ghiacci 18, Giacometti A. 7, Sterpi 5, Giacometti J. 8, Zanasi, Romagnoli 2, Menzani, Orlandi 14, Varotto 2. All. Amanti.

S. MAMOLO BASKET – BAOU TRIBE 55 – 68

VENI BASKET – ALTEDO BASKET 55 – 60
(17-21; 30-35; 47-46)
San Pietro in Casale: Frascaroli 6, Meola ne, Sgarzi 4, Barbieri 5, Pastore ne, Armaroli ne, Vinci 4, Minozzi 8, Iannicelli 2, Pederzoli 6, Bartolozzi 12, Folesani 8. All. Minozzi M.
Altedo: Balboni, Monari 4, Gnan 4, Bovo 8, Ventura 4, Bulgarelli 4, Dal Pozzo 6, Pigozzi, Lollini 21, Baccilieri 5, Soresi ne, Zanolli 4. All. Bacchilega.

POLISPORTIVA MOLINELLA – GUELFO BASKET 52 – 58
(14-12; 29-26; 43-44)
Molinella: Calvi, Quartieri 4, Checcoli 12, Ricci 7, Testi 11, Alessandri 4, Tagliavini 4, Ugulini ne, Pascoli ne, Gualandi, Serio 4, Trippa 6. All. Baiocchi.
Castel Guelfo: Buscemi 5, Gianasi, Ventura ne, Caprara 27, Bernabini 2, Bacci ne, Miceli, Minghetti ne, D’Andola 6, Giordani 7, Paluan 11. All. Serio.

BASKET VILLAGE GRANAROLO – OLIMPIA CASTELLO 2010 64 – 62
(12-20; 32-29; 50-44)
Basket Village Granarolo: Paoloni ne, Ballini 10, Carrera 1, Nicotera 5, Nobis 3, Marega 16, Neviani 11, Pedrielli 8, Marcheselli L, Brotza 4, Billecci ne, Maiani 6. All. Calore.
Castel San Pietro: Gianninoni 3, Franceschini 8, Corazza 4, Ziron 10, Boschi 3, Binassi 10, Farnè 1, Sgorbati 8, Morales 15. All. Zarifi.

SCUOLA BASKET FERRARA – CESTISTICA ARGENTA 50 – 66

G.S. INTERNATIONAL BK – GRIFO BASKET IMOLA 64 – 37
(25-8, 37-16, 47-27)
International Imola: Benghi 10, Grandolfi 11, Ciampone 4, Cardelli 2, Genoni 4, Caprara A., Caprara J. 10, Scagliarini 16, Dirella 7. All. Nestori.
Grifo Imola: Sgubbi 2, Turrini 2, Orlando 4, Canè 5, Cenni 3, Cantoni, Lanzoni 4, Nanni 4, Dragicevic 9, Bolombo, Guerra 4. All. Pasotti.

BASKET 95 IMOLA – AICS JUNIOR BASKET FORLI’ 75 – 56
(20-15; 34-29; 53-45)
C&C Imola: Giovannini 9, Baruzzi 5, Foronci A., Barbagelata, Rossi, Selva 10, Gargioni 23, Mastrilli 10, Crisà 2, Spagnoli 16. All. Morozzi.
AICS Forlì: Bergantini, Ragazzi 1, Ruffilli, Ferri, Grossi, Pusateri ne, Gaiotti 19, Ghetti 2, Zamagni 8, Zannoni 9, Mariani 11, Arpaia 6. All. Chiadini.
Partita di inizio stagione, con squadre alla ricerca di equilibri e meccanismi e quindi con sprazzi di gioco. Tra l’altro gli ospiti arrivano ad Imola con alcune assenze importanti. Parte forte la C&C che, dopo 5′, si trova già sul 14 a 5, ma l’ Aics si riorganizza per impattare ad inizio secondo quarto sul 20 pari. Ancora allunghi dei padroni di casa e tentativi di recuperi dei forlivesi. Nella terza frazione i bianchi raggiungono i 15 punti di vantaggio, per chiuderlo poi sul +8. Ma l’inizio dell’ ultimo quarto sarà decisivo, con la C&C a +20, sul 67 a 47.

CRAL E. MATTEI – ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI 66 – 58
(23-21; 35-34; 47-42)
Spem Ravenna: Basaglia 7, Fabbri, De Fanti 10, Vistoli 2, Cirillo 12, Saccardi 11, Montaguti 4, Raspa 2, Senni 10, Morigi 8. All. Mazzotti.
Forlimpopoli: Marzolini 6, Balistreri 10, Calboli 4, Manucci 13, Vandelli 3, Morabito, Arfelli 8, Chezzi 2, Evangelisti, Servadei 12. All. Bondi.

BELLARIA BASKET – BASKET RICCIONE 36 – 65

OTTAVI DI FINALE

POL. PIACENZA CLUB – MAGIK BASKET Gio 25/09/2014 21:00
PALESTRA SCUOLA ‘S.LAZZARO’ – Via M.cavaglieri/via Emilia Pa – PIACENZA
UNIONE SPORTIVA AQUILA – LIBERTAS FIORANO Ven 19/09/2014 21:30
Pal.Com.le-Il Nido delle Aquil – Via Allende 1 – GUALTIERI – (REGGIO EMILIA)
NAZARENO CARPI – ANZOLA BASKET Mar 23/09/2014 21:10
Palazzetto Ferrari – Via dello Sport – CARPI – (MODENA)
BASKET VOLTONE – BAOU TRIBE Mer 24/09/2014 21:15
Palestra Comunale J.Owens – via Gullini 4 – Ponterivabella – MONTE SAN PIETRO (BO)
ALTEDO BASKET GUELFO BASKET Ven 19/09/2014 21:30
palestra comunale – via gagarin 1 – Altedo – MALALBERGO – (BOLOGNA)
BASKET VILLAGE – CESTISTICA ARGENTA Sab 20/09/2014 21:00
Palasport – Via Roma 32 – GRANAROLO DELL’EMILIA – (BOLOGNA)
BASKET 95 IMOLA – G.S. INTERNATIONAL BK Dom 21/09/2014 20:00
Palestra Ravaglia – Via Kolbe 3 – IMOLA – (BOLOGNA)
CRAL E. MATTEI – BASKET RICCIONE Ven 19/09/2014 21:30
PALESTRA MORIGIA – Via Sighinolfi – RAVENNA – (RAVENNA)

Trofeo Ferrari – Primo turno e accoppiamenti ottavi

Undici formazioni di serie C e cinque di C regionale si sono qualificate per il secondo turno del “Trofeo Adelmo Ferrari – Coppa Emilia Romagna”.
Da segnalare che è stata ripescato il Gaetano Scirea Forlì come formazione sconfitta al primo turno col migliore quoziente canestri.

SCUOLA BASKET – FIORE BASKET 35 – 72

ARBOR BASKET – REBASKET 68 – 84
(22-22; 35-48; 53-64)
Arbor Reggio: Boselli 10, Visini, Braglia 9, Maione 2, Iori 11, Simonazzi 9, Ligabue, Franzoni 2, Alfano 4, Maioli 11, Ganapini 10. All. Baroni.
Rubiera: Maioli 9, Lasagni 12, Magliani, Mazza, Pini 11, Morgotti 14, Negri 13, Pellegrini 6, Melli 11, Conte 8, Giudici. All. Casoli.

L.G. COMPETITION – BASKET 2000 R.E. 54 – 79
(13-21, 32-44, 42-64)
Lg Competition Castelnovo Monti: Canuti Fe. 4, Fanelli 5, Paulig 2, Vanni 12, Mallon 15, Siani 9, Canuti Fr. 5, Vezzosi 2, Filippi 1. All. Djukic.
Basket 2000 Scandiano: Bertolini 1, Bartoccetti 15, Astolfi 19, Gruosso 7, Germani 20, Spaggiari A. 10, Pedrazzi 4, Ferrari 2, Zannini, Giordano. All. Spaggiari.
La Bmr passa a Castelnovo Monti e accede al secondo turno del Trofeo Adelmo Ferrari. Prestazione positiva dei bianco-rosso-blu di coach Spaggiari, che giocano una partita di sostanza mettendo in mostra diversi aspetti interessanti: da un Bertolini al servizio dei compagni, ruotato nei ruoli da “1” a “4”, al buon feeling col canestro di Germani, Astolfi e Bartoccetti, senza dimenticare gli otto recuperi di Pedrazzi.

PALL. NOVELLARA – POL. CASTELFRANCO E. 78 – 69
(22-18; 43-32; 55-47)
Novellara: Baracchi A. 6, Margini 10, Bartoli 8, Folloni 6, Baracchi M. ne, Ciavolella 9, Colla 22, Mariani Cerati M. 5, Croci 8, Bagni ne, Carpi 3, Verbitch ne. All. Bertazzoni.
Castelfranco Emilia: Tomesani 2, Coslovi 5, Zucchini 10, Bastoni 7, Tedeschi ne, Tedeschini 17, Del Papa 11, Marzo ne, Parma Benfenati 11, Righi 5. All. Boni.

PALL. CORREGGIO – POL. LIBERTAS GHEPARD 71 – 80
(23-27, 42-39, 53-59)
Correggio: Lavacchielli, Galeotti 6, Casu, Magnani 7, Lusvarghi 10, Anumba 16, Fassinou 4, Villani 2, Coloretti 5, Giani 2, Rovatti 13, Amici 6. All. Paladini.
Ghepard: Riguzzi 15, Tullio 11, Ghedini 8, Tapia 7, Maldini, Beccaletto 19, Brunello, Nieri 20 All. Rossi.

POL. ARENA – SALUS PALL. BOLOGNA 82 – 68
(14-16; 37-28; 56-41)
Montecchio: Grisendi 1, Lombardi 14, Ongarini 3, Guardasoni 5, Colla 15, Basso 9, Maggi 4, Ferrari 10, Manghini 12, Petrolini 8, Giglioli 1. All. Cavalieri
Salus Bologna: Bonetti 6, Tavani16, Nucci 14, Zuccheri 7, Veronesi, Galvan 7, Granata 2, Pellacani 1, Saccà 5, Albertini 10. All. Gatti.

POL. PONTEVECCHIO – PALLACANESTRO CASTENASO 52 – 66
Pontevecchio: Garagnani 3, Tinti 2, Cruzat 4, Galeotti 2, Franchini 2, Mantovani 4, Bergami 7, Falzetti 9, Luppi 3, Benuzzi 7, Vetere 9, Girotti. All. Savini.
Castenaso: Piccinini 1, Carretta 10, Chiusolo, Venturoli 20, Serpieri, Masini 5, Rizzatti 6, Barbieri 7, Stanghellini 1, Trombetti 16. All. Castelli.

STARS BASKET – BASKET SAVE MY LIFE 66 – 80
(18-24; 36-47; 50-62)
Stars: Bitelli 6, Lalanne 13, Menarini 4, Curti, Testoni, Landuzzi 3, Flori 8, Yakobe 3, Maestripieri 7, Pecchia 13, Guizzardi, Parenti 9. All. Cantelli.
San Lazzaro: Curione 2, Lolli 7, Pulvirenti 16, Fabbri 11, Fin 18, Degli Esposti Castori 4, Bianchi 4, Sabattani ne, Chiapparini 11, Sgorbati 7. All. Rocca.
Vittoria meritata per i biancoverdi trascinati dal duo Pulvirenti-Fin. Dopo un ottimo inizio, grazie soprattutto al ’95 Lalanne, gli Stars subivano il pick and roll di Pulvirenti andando al riposo sul -11 (36-47). Nella ripresa ospiti anche a +15 (36-51 e 45-60), ma con la 3-2 la formazione di Cantelli rientrava a -3 (61-64). Erano le bombe di Fin e Fabbri (2) a scavare il solco decisivo (61-73 al 37′).

CVD BASKET CLUB – VIRTUS SPES VIS IMOLA 45 – 80
(10-19; 23-39; 34-64)
Cvd Casalecchio: Spadellini 4, Mazzoli 2, Marzioli 11, Lanzi 6, Masetti ne, Tuzzi 3, Truzzi 2, Taddei, Nannetti 7, Marcheselli 10. All. Loperfido.
VSV Imola: Sassi 2, Pieri 2, Dall’Osso 14, Morara 11, Grillini 5, Di Placido 5, Corcelli 5, Guglielmo 8, Francesconi 5, Porcellini 23. All. Solaroli.

GRANAROLO BASKET – GAETANO SCIREA BASKET 64 – 62 dts
(8-9; 23-23; 37-41; 55-55)
Granarolo Basket: Spettoli, Paoloni 6, Ballini 3, Tugnoli 16, Busi 15, Marchi 10, Bertuzzi 5, Fava, Bonetti 2, Millina 3, Governatori 4. All. Trevisan.
Gaetano Scirea Bertinoro: Zanotti ne, Solfrizzi En. 17, Poluzzi ne, Molea 2, Ruscelli 2, Marisi 22, Cristofani 2, Bombardi 3, Godoli 4, Solfrizzi Em. 10. All. Serra.
Squadre imballate e Granarolo che approfitta, meritatamente, dei guai fisici dei romagnoli. La prima scossa arrivava nel terzo quarto con Marisi ed Enrico Solfrizzi (32-40 al 28′), ma, poi, Marchi trascinava i compagni al -4 (37-41) della sirena. L’infortunio ad Emiliano Solfrizzi toglieva ai bianconeri l’unico centro di ruolo e, così, emergevano gli esterni delle due squadre (Tugnoli in primis). A -34″ Bertuzzi realizzava il 55-52, ma Marisi era glaciale ad impattare dai 6,75. Ultimo possesso per i felsinei che fallivano, per due volte, la conclusione della vittoria. Nel supplementare padroni di casa sempre avanti, ma, sul 63-62 a -3″, Millina segnava, pur volendolo sbagliare, il secondo libero; dopo il time out di coach Serra, Marisi veniva liberato sotto canestro, ma falliva, incredibilmente, il canestro che avrebbe portato le due formazioni ad un altro overtime.

GIORGINA SAFFI BASKET – PALL. TITANO 62 – 74

NEW FLYING BALLS – BASKET SANTARCANGELO 65 – 58
(15-20; 30-26; 59-40)
Flying Balls Ozzano: Marrobio, Pasquali 2, Verardi 6, Mini 7, Rossi 12, Caprara 2, Teglia, Guazzaloca 2, Martelli, Rambelli 14, Gianasi 18, Ragazzi 2. All. Grandi.
Santarcangelo: Lucchi 7, Pesaresi 13, Fusco, Tonini, Zannoni 5, Arlotti, Moretti 6, Del Turco 10, Rinaldi 7, Saponi 10, Dini. All. Tassinari.
Vittoria meritata per gli ozzanesi che hanno quasi sempre condotto. Partiva bene Saponi (0-6), ma Gianasi rispondeva presente (13-8). Controbreak di 0-12 e romagnoli che chiudevano il quarto sul +5 (15-20). Dopo aver toccato il +7, i gialloblù rallentavano in attacco ed i Flying Balls ne approfittavano con le triple di Rambelli ed un gioco da tre punti di Gianasi. Terza frazione a senso unico, con i padroni di casa che non sbagliavano niente e volavano sul +25 (57-32), con Rossi e Gianasi tarantolati. Grandi cambiava il quintetto e gli Angels piazzavano un break di 0-15 (59-49), ma, poi, la benzina s’esauriva e bastava poco in attacco ai felsinei per mantenere un’indomita Santarcangelo a distanza di sicurezza.

BOLOGNA BASKET 2011 – POLISPORTIVA RAGGISOLARIS 51 – 63
(17-16; 27-25; 37-48)
BO BK 2011: Chiarini A. 5, Diop, Ayiku, Chiarini S. 14, Guerri, Tugnoli 8, Tolomelli 3, Lippa, Bianchini 10, Ballardini 8, Ole Ars 3. All. Duo.
Faenza: Dal Pozzo 13, Dal Fiume 14, Boero 9, Castellari, Silimbani 12, Benedetti 7, Zambrini 2, Zhytaryuk 4, Sangiorgi 2. All. Regazzi.
Bel match nella storica palestra “Furla”. Dopo 20′ in equilibrio, Faenza scappava a +9, ma nell’ultima frazione i felsinei mettevano la freccia sul 49-48. La differenza la facevano le quattro successive conclusioni dalla lunga distanza, due di Boero e due di Dal Pozzo, con i padroni di casa che non riuscivano a reagire.

VIRTUS MEDICINA – ASD TIGERS 2014 75 – 91
(25-22; 39-46; 52-78)
Virtus Medicina: Persiani 6, Govi 16, Sighinolfi 12, Biguzzi 9, Lorenzini, Panico 4, Musolesi 14, Canovi 2, Seracchioli 12. All. Curti.
Tigers Forlì: Valgimigli E. 2, Valgimigli F., Tugnoli 12, De Pascale 10, Iattoni 22, Ravaioli 14, Poggi 2, Villa 16, Donati 13. All. Conti.
Saremo soltanto a settembre, ma attenzione ai Tigers che potrebbero essere la mina vagante della nuova serie C. Medicina, senza Giacomo Govi, ha fatto gara pari per 16′ (33-33), poi il maggior talento e condizione fisica dei romagnoli, ha fatto la differenza. Sei giocatori in doppia cifra, Iattoni dominante per 30′ e poi una batteria di esterni da non sottovalutare. Medicina non è, però, bocciata e, anzi, siamo sicuri che sarà una delle protagoniste della prossima C Regionale.

PALL. BUDRIO 2012 – DESPAR 4 TORRI FERRARA 67 – 72

OTTAVI DI FINALE

REBASKET – FIORE BASKET Mer 24/09/2014 21:00
PALABURSI – Aldo Moro 1 – RUBIERA – (REGGIO EMILIA)
PALL. NOVELLARA – BASKET 2000 R.E. Mer 24/09/2014 21:00
PALESTRA COMUNALE – Via Novy Jicin, 4 – NOVELLARA – (REGGIO EMILIA)
POL. ARENA – POL. LIBERTAS GHEPARD Ven 19/09/2014 21:30
Palazzetto Dello Sport – Via F.lli Cervi 1 – MONTECCHIO EMILIA – (REGGIO EMILIA)
BASKET SAVE MY LIFE – PALLACANESTRO CASTENASO Lun 22/09/2014 21:15
Palestra Rodriguez – Via Repubblica 2 – SAN LAZZARO DI SAVENA – (BOLOGNA)
GRANAROLO BASKET – VIRTUS SPES VIS IMOLA Sab 20/09/2014 18:15
Palasport – Via Roma 32 – GRANAROLO DELL’EMILIA – (BOLOGNA)
NEW FLYING BALLS – PALL. TITANO Mar 23/09/2014 21:45
Palestra ‘Luciano Menestrina’ – Via Idice 220/a – MONTERENZIO – (BOLOGNA)
ASD TIGERS 2014 – POLISPORTIVA RAGGISOLARIS Sab 20/09/2014 20:30
VILLA ROMITI – Via Sapinia 40 – FORLI’ – (FC)
DESPAR 4 TORRI FERRARA – GAETANO SCIREA BASKET Mar 23/09/2014 21:00
PALESTRA IACP COMUNALE – Via Maragno 7 – FERRARA – (FERRARA)

1 81 82 83