Diavoli e Tigri fermano Audax e Santarcangelo. I risultati della Promozione

Ultimo turno del 2014 e giro di boa per il campionato di Promozione. Nel girone A spicca Montebello-Basket Sole, nel B Carpine-Reggiolo, nel C Masi-Vignola, nel D Diablos-Audax, nell’E Party&Sport-Giallonero ed infine, nel girone F, Villanova-Santarcangelo ed il derby manfredo Faventia-Basket’95

GIRONE A
PLANET BASKET – C.S.I. S.ILARIO D’ENZA 58 – 51

VALTARESE BORGOTARO – MARCONI BASKET 68 – 52

POL. PRIMOGENITA – CUS PARMA 56 – 51

Calendasco: Pirolo 12, Botti N. 2, Villani T. 11, Zanangeli 2, Inzani 3, Botti T. 2, Paraboschi, Dallavalle 3, Bacigalupi 9, Gregori,  Cabrini 12, Catozzi. All. Mambretti.

E’ proprio un bel regalo di Natale, quello  che si fanno i ragazzi della Primogenita e che fanno ai loro sostenitori,  battendo a Calendasco il CUS Parma, compagine ben più esperta e in lotta per la vetta della classifica. Che la serata avrebbe dato emozioni lo si capisce quasi da subito quando a metà del primo quarto viene espulso coach Mambretti che nell’occasione sostituiva Simone Nadal. La direzione tecnica è passata quindi nelle mani di Corrado Bertuzzi che ha saputo mantenere tranquilli i giovani biancoazzurri guidandoli alla vittoria. Sul campo, finalmente, si è vista l’intensità e la velocità che erano mancate nelle ultime uscite e che se associate  ad una miglior precisione al tiro e ad un gioco di squadra più fluido hanno messo difficoltà i parmigiani che dalla loro mettevano sul campo ben più centimetri e chilogrammi. Dopo un primo quarto finito in parità, nel secondo i giovani piacentini grazie al ritmo  e alle triple di Bacigalupi e Dallavalle concludono il parziale andando a riposo a +10. Nel  terzo periodo il Cus inizia a mettere in campo determinazione e forza fisica ma grazie alle triple di Villani il quarto si chiude ancora in vantaggio di 6 punti. Il quarto finale è tutto tirato senza fiato. I parmensi grazie ad un paio di palle perse dai piacentini si portano a -3, ma qualche errore sotto canestro non li fa approfittare della situazione e, al rientro dal time out, un bello schema manda a canestro Bacigalupi per il +5 a 12” dalla fine. La partita è chiusa e può esplodere la gioia della vittoria.

POLISPORTIVA CASTELLANA – DUCALE MAGIK PARMA 72 – 78

MONTEBELLO BASKET 2011 – BASKET SOLE 61 – 41

SALSOMAGGIORE CITY – IRA TENAX CORTEMAGGIORE 76 – 73

CLASSIFICA
Montebello Parma 18; Castellana Castelsangiovanni 16; S. Ilario, Cus Parma, Basket Sole Piacenza, Planet Parma 14; Ducale Parma 12; Ira Tenax Cortemaggiore, Valtarese 8; Primogenita Calendasco 6; Marconi Castelnovo Sotto, Salsomaggiore City 4.

GIRONE B
POLISPORTIVA BIBBIANESE – BASKET CAMPAGNOLA E. 63 – 55

U.S. LA TORRE – I GIGANTI DI MODENA 19/01/2015 – 21:30

SCHIOCCHI BALLERS MODENA – GO IWONS BASKET 89 – 62

(29-9; 45-26; 65-43)

SB Modena: Binotti 17, Zara 12, Sangermano 3, Guidetti 2, Twum 1, Sassi 10, Alessandrini 7, Minarelli 5, Minarini 23, Vaccari 3 , Forghieri 6. All. Righi G.

Albinea: Ballabeni 6, Camellini 4, Canalini 9, Cervi 2, Ferretti 10, Marcacci 13, Masoni 9, Ronzoni, Sassi M. 8, Rossi ne. All. Brevini.

Prova di carattere dei modenesi che, tra le mura amiche della CDR, impongono un pesante stop ad Albinea per 89-62. Nonostante l’assenza di Righi, i padroni di casa partono a razzo grazie alla precisione di Capitan Binotti (17 punti) e a Minarini, miglior realizzatore dell’incontro con 23 punti. Il primo parziale si chiude sul 29-9 interno. Albinea prova a reagire aprendo il secondo periodo con 8 punti di fila, ma i modenesi non abbassano la guardia trovando ottime risposte dal secondo quintetto con Zara (12 punti) e dominio dell’area pitturata, un paio di triple di Alessandrini e la buona difesa di Sassi. I modenesi mantengono la distanza di sicurezza andando all’intervallo lungo sul 45-26. Terzo quarto che vede il rientro sul rettangolo di gioco di Marinelli (5 punti) e di Guidetti; la buona organizzazione di gara e una continua tensione agonistica mantiene il divario delle due squadre attorno alle venti lunghezze (65-43). Ultima frazione di controllo per entrambe le compagini, dove il divario si allarga ulteriormente con sprint finale e chiusura delle ostilità sul punteggio di 89-62.

CENTRO LATTONIERI – REGGIOLO 52 – 48

(15-8; 23-23; 38-33)

Carpine: Testi 8, Piuca M. 4, Piuca R. 8, Gasparini, Verrini, Zanoli 4, Giovanardi 16, Iacono 6, Berra 6. All. Morettin.

Reggiolo: Torreggiani 7, Pirondini 11, Carnevali 6, Del Bue 11, Setti 4, Parmigiani, Versellesi 3, Spaggiari 2, Franzini, Arisi, Gambuzzi 2, Fagandini 2. All. Notari.

Chiude con una vittoria l’anno e il girone d’andata la Centro Lattonieri Carpine di coach Morettin. Partenza buona dei padroni di casa che con un buon gioco corale si portano avanti nel match, ma Reggiolo non molla mai, infatti a 2′ prima della pausa Carpi che conduceva 23-14 si fa recuperare in un amen e si và a bere un tè caldo in perfetta parità grazie ad una bomba allo scadere di Torreggiani. Nella ripresa coach Notari mette in piedi una zona fortino che porta i suoi frutti visto che i carpigiani non sembrano essere in serata al tiro e riesce a condurre la gara. Quarta frazione che inizia con lo stesso trend, poi iniziano a chiudersi anche le linee difensive di Zanoli & co. e Testi azzecca finalmente due tiri da fuori coadiuvato dalle penetrazioni di Giovanardi e Carpi rimette la testa avanti di due lunghezze. Reggiolo non riesce ad attualizzare il sorpasso e, sull’azione successiva, coach Notari più volte richiamato dagli arbitri per la troppa parlantina, prende tecnico in un momento decisivo. Libero segnato da Piuca R. che successivamente subirà il fallo tattico. Dalla lunetta 1/2. Time-out per Notari che tenta il tutto per tutto, ma il duo Giovanardi-Piuca M. ruba palla e chiude la gara. MVP un buonissimo Giovanardi con 16 punti e +25 di valutazione.

PALLACANESTRO SCANDIANO 2012 – AQUILE PALL. GUALTIERI 71 – 63

PALL. TEAM MEDOLLA – VIRTUS CASALGRANDE 65 – 38

CLASSIFICA
Scandiano 18; Carpine 16; La Torre Reggio*, Bibbianese, Medolla  14; Reggiolo, Campagnola, Schiocchi Ballers Modena 12; Go Iwons Albinea 8; Aquile Gualtieri 6; Virtus Casalgrande, I Giganti Modena* 2.

GIRONE C
MONTEVENERE 2003 – SPORT INSIEME 63 – 57

(18-16; 32-26; 48-37)

Montevenere: Venturi 9, Gironi 16, Ottani 12, Cicerchia, Venturini 2, Brazioli 1, Cremonini, Veronesi 7, Costa 12, Zappoli 4. All. Rossi.

Sport Insieme: Flori 13, Amabile 4, Garrossi 2, Ferulli 3, Somma 2, Guizzardi 10, Salvi 7, Marino 3, Zambelli, Skocaj 7, Sakho 2. All. Bandiera.

IMA BASKET – PALL.PIUMAZZO 2002 72 – 58

MASI – H4T 54 – 56

(18-14; 29-17; 37-38)

Masi Casalecchio: Campazzi 8, Castaldini G. 9, Sechi 8, Dalla 2, Forni 6, Barilli 6, Manferdini 2, Bertacchini, Cavana 13, Masi, Fortuzzi, Castaldini T. All. Guidetti.

Scuola Pallacanestro Vignola: Ganugi 4, Quartieri, Degli Angeli 5, Mariani 4, Pantaleo 3, Vannini 4, Guidotti 17, Midulla 5, Franchi 14, Malagodi. All. Smerieri.

Vittoria al cardiopalma per la H4T in quel di Casalecchio che gli permette di mantenere la vetta della classifica. Scese in campo le squadre, la H4T è subito costretta a cominciare forte  la partita e a sfruttare il suo miglior giro palla per portarsi in attacco dato il pressing asfissiante dei padroni di casa, che fin dai primi secondi cercano di imporre il loro gioco fatto di intensità e ritmi elevati. Nonostante questo i ragazzi vignolesi riescono a chiudere il primo quarto sotto di sole quattro lunghezze (18-14). Secondo quarto che comincia seguendo le orme dei primi dieci minuti, mantenendo le squadre in perfetta parità fino a quando per la H4T negli ultimi minuti si spegne la luce e, non riuscendo più a segnare dal campo, vedono i propri avversari allontanarsi di dodoci punti sul punteggio di 29-17 pro Casalecchio al 20’. Rientrati dallo spogliatoio si capisce subito che i vignolesi non vogliono mollare la partita e, grazie a un superbo Guidotti, alternato da ottime giocate di Vannini e Franchi, grazie anche a un’ottima difesa collettiva, la H4T riesce ad agguantare i padroni di casa e, con una tripla a segno da quasi metà campo di Guidotti, sulla sirena di fine terzo quarto, la H4T si ritrova avanti (37-38). L’inerzia a favore dei Vignolesi si fa sentire anche ad inizio ultima frazione, dove un ispirato Degli Angeli ( 5 punti in fila per lui in questo frangente) e compagni si portano a +9 a soli cinque minuti dalla fine,  ma quando sembra quasi in ghiaccio la partita Casalecchio richiude il gap e, a meno di 24” dal termine, Casalecchio pareggia sul 52 pari. Sul ribaltamento di fronte Ccpitan Franchi riporta avanti i suoi e a 20” dalla fine gli ospiti sono di nuovo avanti, ma i padroni di casa non demordono e, sull’attacco successivo, riescono a riacciuffare nuovamente gli avversari e il punteggio si porta sul 54 pari a -14”. I ragazzi di Coach Smerieri volano in attacco e riescono a far girar palla alla ricerca del miglior tiro, quando Mariani si inventa una penetrazione di sinistro che spiazza la difesa avversaria  e riporta i suoi avanti di due lunghezze quando manca solo un secondo; time-out dei padroni di casa e sulla successiva rimessa le speranze dei padroni di casa si infrangono sul ferro dopo un tiro da 3 punti.

P.G.S. WELCOME – F.FRANCIA PALL. 64 – 82

(25-18; 32-43; 49-56)

P.G.S. Welcome Basket: Lamborghini L. 23, Lederi 2, Calzolari 3, Lamborghini S. 4,  Ahmethodzic, Sabbioni 4, Palmieri 8, Rizzi 6, Petrini 3, Bortolazzi 8, Ferrari 3. All. Lamborghini R.

Francesco Francia Zola Predosa: Galli 16, Barilli 11, Gamberini 11, Zini 2, Cevenini 2, Guerrato, Migliori 2, Cilfone 20, Masina 6, Brochetto D., Pagano 6, Bosi 6. All. Brochetto L.

I tiri liberi condannano una Welcome che ben si è comportata nell’ultimo incontro del girone di andata. All’avvio la formazione bolognese parte con il piglio giusto, affrontando la più titolata e forte avversaria senza nessun timore referenziale, mostrando sul campo fin dai primi minuti belle giocate accompagnate da quella grinta indispensabile per affrontare queste partite. La gara procede a piccoli strappi: prima è la PGS a portasi sul 16 a 10 con Palmieri e Sabbioni, poi gli ospiti si riportano in parità con Galli e Cilfone, ma di nuovo la formazione di casa si porta sul 25 a 18 con Rizzi e Luca Lamborghini. Nel secondo quarto coach Brochetto inserisce in campo le seconde linee – si fa per dire – e con questi svolta l’inerzia della gara, prendendo il sopravvento a rimbalzo – fino ad ora dominio bolognese –  velocizzando la partita con ficcanti contropiedi che mettono in seria crisi la difesa Welcome. Con un break positivo di 21 a 5, Gamberini e Bosi portano i loro colori sul 39 a 30. Dopo il riposo con un passivo di -7, la squadra di casa inizia immediatamente a pressare, difendendo con maggior attenzione ed i risultati si vedono immediatamente. La Welcome recupera punto su punto mettendo in seria difficoltà la difesa avversaria che, per fermare le incursioni bolognesi, non può fare altro che spendere falli. In questo momento ed in piena rimonta, la formazione di Lamborghini spreca la sua grande occasione sbagliando 8 tiri liberi consecutivi che avrebbero portato la PGS in avanti, confortati per di più dal trend positivo instaurato. Nell’ultimo quarto la squadra di Zola si ritrova ed in virtù di un team più completo ed attualmente più a posto fisicamente, aumenta il suo vantaggio fino a dilagare ad un +18, forse troppo severo per quello che si è visto in campo.

GIARDINI MARGHERITA – STEFY 63 – 74

(12-16; 26-36; 49-54)

Gardens: Alaimo 11, Marcelli, Valenti 15, Marchesi 2, Grandi 2, Florio 8, Stefani 2, Brina 6, Baldazzi 9, Sangiorgi 8. All. Lanzi.

Stefy: Dozza 8, Carosi 4, Benetti, Francia 14, Evangelisti 12, Gagliardi 12, Agnoletti 20, Suero 2, Brighetti 1, Poli 1. All. Scandellari.

Vittoria meritata per la capolista anche se i Gardens non hanno demeritato. Scattano meglio dai blocchi gli ospiti, ma non riescono a fare un vero e proprio allungo. Nella seconda frazione i padroni di casa riuscivano ad impattare a quota 24, poi Agnoletti faceva quasi da solo un break di 0 a 10. Nella ripresa la Stefy continuava a comandare il punteggio, ma, a poco più di 2’ dalla fine, Brina infilava il canestro del -3 (61-64). Nel momento più importante, Evangelisti segnava da fuori il +5 e poi, con una palla recuperata d’astuzia, realizzava il gol partita (61-69 al 39’).

GARDENBO – CSI SASSO MARCONI 28/01/2015 – 21:45

CLASSIFICA
F. Francia Zola, Vignola, Stefy Bologna 18; Montevenere Bologna 14; Giardini Margherita Bologna. Masi Casalecchio 12; Sport Insieme Bologna, Pgs Welcome Bologna 10; Piumazzo, Pgs Ima Bologna 6; Gardenbo* 4; Csi Sasso Marconi* 2.

GIRONE D

GALLO BASKET – ARGELATO BASKET 67 – 59

(24-17; 32-35; 52-46)

Gallo: Fini ne, Malaguti J., Del Principe 11, Schincaglia 6, Magni 5, Bonetti, Boscolo, Vicini ne, Pasquali 15, Gardenale 7, Malaguti F. 13, Caselli 10. All. De Simone.

Argelato: Leonelli 11, Benassi 10, Risi 2, Baldassarre 1, Fontanella 6, Cristofori 5, Gadani 10, Fabulli 2, Sgargi 5, Nannetti 7. All. Iattoni.

A.MI.CA. – PALL. LA FENICE 60 – 63

(15-24; 35-37; 48-51)

Minerbio: Gamberini 3, Blanco 10, Cinti 4, Gubellini 20, Musiani, Accorsi 16, Mattei 2, Sommavilla 4, Gruppione 1. All. Vibio.

Codigoro: Aboulfath 2, Mossini 5, Pimpinati 3, Ferretti 14, Tralli 11, Natali 4, Bellinaso, Di Tizio 16, Reggiani, Stella 8, Cavazzini. All. Bottoni.

PALL. FORTITUDO CREVALCORE – PEPERONCINO LIBERTAS 49 – 65

(10-16; 21-31; 30-52)

Crevalcore: Bianconi 3, Querzà, Gambuzzi 13, Filippetti 2, Bersani 2, Terzi E. 12, Zerbini, Gobbo 2, Fregni 6, Incerti 3, Simoni 6. All. Terzi R.

Castello d’Argile: Bergami 4, Manzi 2, Govoni 9, Vecchi 6, Balboni 3, Frascaroli 7, Monari Mat. 5, Bonfiglioli, Fanti, Bernardini 8, Gilli 6, Monari A. 15. All. Monari Mar.

HAPPY BASKET – ICOS 51 – 44

(14-13; 31-29; 47-33)

Castel Maggiore: Bernardinello 5, Pellegrino 2, Tugnoli 15, Baraldi, Tosi 2, Zocca, Pazzaglia 6, Maini 5, Mancini 2, Graziosi 6, Tolomelli 8, Sitta ne. All. Ansaloni.

Vis Ferrara: Oseliero 1, N’Dyae ne, Ricci 5, Gnani, Fiore 2, Bianchini 2, Verrigni 12, Borsetti, Cavicchioli 9, Fiorentini 6, Campi 7. All. Castaldi.

Partita dalle due facce: una partenza in palla per il 10-4 vissino, poi un proseguo di primo tempo in equilibrio. La situazione precipita nel terzo quarto, quando l’Icos prende un parziale di 16-4 che spezza la partita. Nell’ultima frazione la Vis chiude le maglie in difesa e prova la rimonta, ma fallisce continuando a fare molta fatica in attacco.

DIABLOS – AUDAX 73 – 57

(25-11; 37-24; 56-35)

Sant’agata Bolognese: Belosi 7, Serra, Violi 10, Terzi 23, Angelini 6, Patelli 8, Govoni 6, Bruni 9, Accorsi 2, Manganelli 2, Risi. All. Masetti.

Audax Ferrara: Seravalli, Mantovani 4, Marabini 4, Ricci 1, Ferrarini 2, Ferraresi 3, Felletti Spadazzi 8, Vaianella 5, Del Torto 15, Balboni 1, Mastella 14. All. Folchi.

BASKET DELTA COMACCHIO – U.P. CALDERARA PALL. 66 – 57 dts

(12-14; 26-29; 42-37; 53-53)

Comacchio: Carli D. 2, Peretti 18, Gregori M. 2, Boccaccini 1, Gelli 23, Ferroni 7, Cavalieri 7, Simoni, Gregori G. 2, Iannello, Della Morte 3, Carli M. All. Bacchini

Calderara: Pritoni 6, Rinaldi 1, Ventura, Guaraldi 28, Passarini 8, Bellodi 7, Angelini 2, Ansaloni 5. All. Murtas.

Nell’ultima giornata del girone di andata l’UP Calderara cade a Comacchio, ma solo dopo un tempo supplementare. L’inizio vede gli ospiti trascinati da un chirurgico Enrico Guaraldi, il primo quarto si chiude sul 12-14. Nel secondo quarto ancora è ancora Guaraldi a segnare con continuità e la sua bomba seguita da quella di Passarini portano Calderara sul 14-27 al 15’, Comacchio però non ci sta e trova in Gelli tutti i punti della rimonta e, con un parziale di 12-2 chiude il quarto sotto solo di un possesso sul 26-29. Nel terzo quarto l’attacco ospite fatica a produrre punti, i padroni di casa ne approfittano e passano al comando  chiudendo il quarto sul 42-37. Nell’ultimo periodo Comacchio vola fino a +10, ma i canestri di Bellodi seguiti dalla bomba di Passarini riportano a contatto i suoi, a 43” il punteggio è in perfetta parità, Pritoni sbaglia l’appoggio del +2 e Angelini su rimbalzo offensivo, a 20” dalla fine, commette passi. Dall’altra parte Gelli segna il +2 dalla media a -10”. Pritoni penetra e subisce fallo: 2/2 dalla lunetta e 3” al termine. Comacchio sbaglia il tiro e si va all’overtime. Qui, però, Calderara non segna più e Comacchio passa in testa portando a casa la partita.

CLASSIFICA
Audax Ferrara, Gallo 16; Calderara, Diablos Sant’Agata Bolognese* 14; Argelato, Peperoncino Mascarino, Delta Comacchio, La Fenice Codigoro* 12; Vis Ferrara, A.MI.CA Minerbio, Happy Basket CastelMaggiore 6; Crevalcore 4.

GIRONE E

PALL CASTEL S.P.T. 2010 – BASKET CLUB RUSSI 72 – 68

(14-29; 28-43; 48-58)

Castel San Pietro: Castellari 2, Mascagna 10, Graziani 15, Magurno, Naldi 10, Manaresi 3, Soldi 2, Vinera 11, Albertazzi, Remondini 10, Conti 9. All. Martineli.

Russi: Montanari 15, Bellanti G. 1, Babini 2, Bellanti M. 9, Beghi 5, Bassi 11, Santo 6, Venturini 16, Bagioni 1, Fontanini 2. All. Milandri.

TATANKA BALONCESTO IMOLA – MEDICINA BASKET 2007 51 – 64

TITANS OZZANO – MONTERENZIO BASKET 70 – 59

(14-13; 33-29; 42-50)

Titans Ozzano: Finessi 12, Ugdulena ne, Rossi 4, Cairo 5, Gamberini 15, Cucinotta 12, Paolucci 6, Nedda ne, Ungaro 16, Minoccheri. All. Torrella.

Monterenzio: Magagnoli 8, Vignudelli 16, Lucchi 4, Ballestri 1, Brusa 1, Pambianchi 8, Costa, Boccardo 9, Tonelli 5, Fiordalisi 6, Monari 1.

SELENE BASKET – ISIS BASKET 50 – 49

(21-10; 27-22; 33-30)

Sant’Agata sul Santerno: Tagliaferri 1, Gaddoni 2, Pirazzini 4, Fabbri 7, Simoni 3, Foronci 10, Merendi ne, Totaro 16, Baldrati 6, Pantani 1, Camorani. All. Valli.

Lugo: Scardovi M. 11, Baroncini 10, Zanoni 1, Zanzi 2, Marchetti 2, Romagnoli 2, Scardovi E. 8, Plazzi, Savini 4, Bazzocchi 9. All. Ortasi.

PGS BELLARIA – CASTIGLIONE MURRI BK 67 – 39

(19-12; 34-18; 51-30)

Pgs Bellaria: Ascari 9, Sudano 6, Urzino, Romanelli 8, Scarenzi 3, Pazzaglia 5, Traietta, Naim Waideh 8, Sanguettoli 14, Idà 10, Masoni 2, Bertini 2. All. Bendaglia.

Castiglione Murri: Dettori 7, Sandrolini, Salocchi 3, Cuevas, Buriani 6, Di Pasquale 5, Pedrielli 2, Stefanelli 3, Tacconi 10, Maestri 1, Samoggia 2. All. Benini.

PARTY & SPORT – BASKET GIALLONERO 54 – 67

(11-19; 30-31; 38-49)

P&S Ozzano: Lollini, Franceschini 3, Marchi 6, Fierro 9, Lazzari 7, Pierantozzi 8, Zanaroli, Passatempi 6, Rizzoni 4, Salvadè, Avallone 11. All. Nannetti.

Giallonero Imola: Villa, Vicentini 11, Ragazzini 6, Spoglianti 16, Pederzoli 9, Biancoli 6, Canè 12, Bilardo ne, Vannini 7, Campomori. All. Creti.

CLASSIFICA

P&S Ozzano, Medicina 2007, Titans Ozzano, Giallonero Imola, Selene Sant’Agata sul Santerno 16; Pgs Bellaria 14; Castiglione Murri, Isis Lugo 10; Russi 8; Castel San Pietro 6; Tatanka Imola 4; Monterenzio 0.

GIRONE F

VILLANOVA BASKET TIGERS – CNO SANTARCANGELO 47 – 38

(10-8; 21-22; 33-30)

Villanova Tigers: Tomasi 5, Rossi 14, Bronzetti 5, Cangini 11, Semprini 2, Donati 5, Domeniconi 6, Toni, Giannoni ne, Falconi ne. All. Evangelisti

Cno Santarcangelo: Rasponi 6, Lucchi 10, Donati 5, Ricci, Fornari 4, Tinè 3, Tassinari, Maioli 10, Gavagna ne, Nicoletti M. ne. All. Morri.

FAVENTIA – BASKET’95 60 – 58

(22-12; 35-30; 54-44)

Faventia Faenza: Ceroni 9, Graziani, Conti 10, Dalle Fabbriche 1, Tanesini Ramadhani 1, Boattini 3, Ercolani 21, Liverani 2, Chiarini 4, Morsiani 8 All. Morigi.

Basket ’95 Faenza: Santandrea 7, Dal Monte ne, Campanini, Romboli 8, Flauret, Troni 11, Cerini 11, Samorì 4, Catani ne, Bombardini 2, Rosti 4, Belosi 11 All. Vespignani.

Partenza sprint in tutti i sensi. Pochi minuti di riscaldamento per la precedente partita di serie B femminile, le ragazze della Zumba ravvivano il pre-gara sugli spalti e alla palla a due parte dice decisamente bene al Faventia. Boattini dà buoni ritmi, gli interni corrono il campo, Ercolani é ispirato, Ceroni e Conti aiutano. Il 20-6 con il quale la squadra di Morigi apre la partita non fa comunque illudere nessuno. Possesso dopo possesso il Basket ’95 rientra e ricuce sul -10 a fine primo parziale (22-12). Nel secondo quarto il timbro é Basket ’95. La squadra di capitan Campanini riprende la partita e la pareggia sul 28 pari, ma il Faventia risponde, trova iniziative e punti anche dalla panchina con Liverani e Morsiani. Sul finale del quarto si lavora per attaccare il pitturato e si guadagnano liberi su liberi, poi il contropiede di Tanesini Ramadhani-Ceroni manda all’intervallo sul 35-30. Un terzo quarto da battaglia vede ancora prevalere Boattini & Co. che mettono a referto ben 19 punti. Ercolani e Morsiani si trovano a meraviglia in campo, gli esterni giocano dinamici e si guadagnano altri cinque punti con grande concentrazione, che portano il vantaggio a +10, ma non c’é da dormire sonni tranquilli (54-44). E’ “ice cold” invece il Faventia per una lunga parte del quarto periodo (5′ consecutivi senza segnare), periodo talmente lungo che permette al Basket ’95 di crederci, rientrare e superare (56-57), traghettati da Cerini, un jumper di Belosi ed il canestro del vantaggio di Rosti. La tripla di Ercolani risponde al sorpasso (59-57) ed il libero di Morsiani, dopo quello messo a segno da Belosi, mettono il punteggio sul 60-58. A 16″ dalla fine la palla é nelle mani di Troni, arresto e tiro, ma la palla balla sul ferro ed esce, il rimbalzo é di Ceroni e il Faventia può tornare ad esultare nel derby.

A.I.C.S. BASKET FORLI’ – MORCIANO EAGLES 56 – 51

CESENATICO – SKIZZO 73 – 55

(17-11, 41-27, 61-45)

Basket CerviaCesenatico: Battistoni 8, Cavalieri 2, Albertazzi 20, Capucci 6, Bolognesi 7, Sponziello, Casotti 3, Balestri 17, Pillastrini 10. All Domeniconi.

Skizzo Rimini: Saulle, Brolli, Rizzo 22, Bascucci 6, Ricciotti 6, Cappelli 8, Contini 2, Lanci 8, Sancisi, Gaudenzi 3.

STELLA – CESENA 73 – 62

(20-12, 46-34, 63-52)

Stella Rimini: Distante 2, Naccari 10, Azzolini 2, Casadei 5, Carigi 6, Muntagesu 2, Malagrida4, Brunetta 2, Bascucci, Missiroli 15, Angeli 25. All. Bonaccorsi.

Cesena Basket 2005: Defrancecsco M. 2, Romano 12, Senni F. 2, Martini 18, Vittori 2, Saletti 2, Babbini 10, Grassi 4, Mordenti, Rossi 10. All. Montalti.

FIORENZUOLA – BASKET 2000 76 – 58

(19-13; 42-34; 60-47)

Fiorenzuola Cesena: Faggi 3, Bertani 11, Maestri 7, Strada 2, Morsucci 6, Lucchi Max. 5, Foschi 18, Biondi 2, Ricci 20, Abbondanza 2. All. Baraghini.

San Marino: Bombini 9, Berardi 9, Bronzetti 16, Giannotti 3, Ugolini 5, Fabbri 1, Barrena 8, Sarti 4, Borello, Gambi 3. All. Lanci.

CLASSIFICA
CNO Santarcangelo, Fiorenzuola Cesena, Tigers Villanova 18; AICS Forlì 16; Faventia Faenza 12; Basket’95 Faenza* 10; Skizzo Rimini*, Basket 2000 San Marino 8; Eagles Morciano, Cesena, Stella Rimini 6; Cesenatico 2000 4.

I Crabs fanno lo scherzetto alla Virtus. I risultati della DNG

Undicesimo appuntamento per la Divisione Nazionale Giovanile: la Virtus è impegnata a Rimini, la Fortitudo ospita un Leoncino Mestre che sembra in buona forma e la Reggiana (con Mussini?) avrà l’impossibile (o quasi) trasferta a Venezia.

AQUILA BK TRENTO – VIRTUS BK PADOVA 05/01/2015 – 19:30

BLUOROBICA – CASALPUSTERLENGO 61 – 66

(25-14; 40-36; 54-48)

Bergamo: Ferri 8, Silva 16, Nani 4, Dessì 6, Colombo, Pasqualin 11, Bassi 7, Mezzanotte 9, Perego, Bertocchi. All. Zambelli.

Casalpusterlengo: Del Vescovo 2, Costa 15, Sgorbati 11, Villani, Dincic 2, Milojevic 3, Maspero 3, Bergamo, Maghet 12, Fantauzzi 3, Fontana, Gallinari 15. All. Andreazza.

3S INTERMEK – TREVISO 40 – 61

(3-10; 14-25; 31-42)

Cordenons: Scaramuzza, Brino 8, Stolfo, Anzil, Malattia 15, Price 4, Canzi 4, Mezzarobba ne, Toppan, Bertola 3, Rizzetto 4, Mulato 2. All. Montena.

Treviso: Boato, Legnaro 2, Zamai 3, Sangiorgi 1, Busetto, Spessotto 7, Gatto 6, Festini 2, De Marchi 17, Bailo 9, Palù 14. All. Tabellini.

REYER – REGGIANA 96 – 65

(18-16; 50-28; 75-48)

Reyer Venezia: Tinsley 6, Bovo 5, Visconti 13, Antelli 18, Crivellari, Totè 17, Trevisan 5, Bolpin 17, Zucca 12, Romano 3. All. Buffo.

Reggiana: Magnani 11, Mitt 6, Giani 4, Galeotti 8, Strautins 7, Coloretti 2, Lever 8, Neri 8, Casu, Giglioli 2, Rovatti 9, Riccò. All. Menozzi.

CRABS – VIRTUS 76 – 61

(19-12; 40-24; 54-40)

Crabs Rimini: Balic 11, Galassi, Succi, Meluzzi 10, Baroni, Signorini 6, Egbutu 8, Perez 15, Hadzic 6, Mavric, Biordi 20, Tsirikidze. All. Firic.

Virtus: Tassinari 7, Sitta 3, Betti 13, Vercellino 6, Allodi 5, Magagnoli 8, Zani 8, Nikolic 7, Petrovic 4, Cattapan. All. Sanguettoli.

FORTITUDO – JUNIOR LEONCINO 71 – 66

(11-10; 28-24; 54-48)

Fortitudo: Candi 21, Casali 3, Valenti 2, Torricelli ne, Lucchetta 6, Errera ne, Lenti 19, Galassi, Gambetti 11, Bertoncello 5, Pampani 4, Pol Bodetto ne. All. Breveglieri.

Leoncino Mestre: Marzano, Ortolan 5, Fabris F. 12, Fabris G. 22, Sorato 2, Rampado 4, Lazzarin, Pavan 2, Marini 8, Gomirato, Salerno 2, Rubbo 9. All. Toffanin.

Sesta vittoria consecutiva per la Fortitudo che supera una squadra estremamente fisica ed atletica come il Leoncino Mestre. Fortunatamente i veneti hanno anche palesato una tecnica offensiva rivedibile, ma sul piano agonistico sono decisamente un avversario scomodo per tutti. Bene Candi, Lenti e Gambetti, ma importante anche il contributo della panchina a cominciare dal play tascabile Pampani.

Pronti, via e 11-7 al 6’ con un Lenti inarrestabile sotto i tabelloni. Il match, però, si sgonfiava subito e gli ospiti ne approfittavano per mettere la freccia (missile di Gabriele Fabris) e tentare la fuga (15-20 al 16’). Si svegliavano Candi e Gambetti e, in un amen, c’era il contro parziale dei biancoblù che andavano al riposo sul 28-24, dopo essere stati anche a +6 sul 28-22. Nella ripresa prima Bertoncello e poi Lenti portavano la Fortitudo al massimo vantaggio (45-34 al 26’). Mai dire, però, per morti i ragazzi di Toffanin che, con un agonismo sfrenato, impattavano a quota 56 con due liberi del solito Gabriele Fabris. Nel momento più difficile Pampani realizzava la tripla del +3 e, poi, erano glaciali Lenti e Candi dalla lunetta, col play-guardia che chiudeva ogni discorso a 15” dalla fine con un 2/2 dalla “linea della carità” (71-66).

CLASSIFICA
Reyer Venezia 18; Virtus Bologna, Aquila Trento*, Casalpusterlengo 14; Blu Orobica Bergamo, Fortitudo 103 Bologna 12; Reggiana, Crabs Rimini 10; 3S Cordenons, Virtus Padova*, Leoncino Mestre 6; Pontevecchio Bologna 4; Treviso 2.

In A2 sabato di routine. Beach Park corsaro a Cavezzo. I risultati della Femminile

Nessuna sorpresa in A2 e A3 femminile, mentre in serie B il Beach Park Faenza riscatta la beffa dell’andata espugnando il parquet della capolista Cavezzo.

A2 GIRONE B 12° giornata
VIRTUS CAGLIARI – TEC-MAR CREMA 38 – 76

VELCO VICENZA – INTERCLUB MUGGIA 65 – 54

ASTRO – PFF GROUP 56 – 81

(13-22; 20-45; 50-59)

Astro Cagliari: Ljubenovic 10, Pacilio 10, Martellini 6, Marcello 5, Laccorte, Canalis 2, Ganga 4, Cavalieri, Fidossi 19. All. Zedda.

Bonfiglioli Ferrara: Nori 8, Rosier 4, D’Aloja, Rulli 18, Aleotti 10, Rosset 9, Miccio 5, Missanelli 7, Bertaccini, Mini 20. All. Iurlaro.

BASKET BIASSONO – ECODENT VILLAFRANCA 42 – 48

CLASSIFICA
Bonfiglioli Ferrara, Vicenza 18; Crema 16; Villafranca 12; Astro Cagliari, Albino 8; V. Cagliari, Biassono 6; Muggia 2.

A2 GIRONE C 12° giornata
SRB ROMA – MCS HYDRAULICS ARIANO IRPINO 59 – 65

CARPEDIL SALERNO – TRUST RISK GR. C.MARE STABIA 57 – 61

ALFAGOMMA – SANTA MARINELLA 53 – 45

(14-10; 25-23; 39-32)

Magika Castel San Pietro: Vespignani 7, Ballardini 16, Santucci Mart. 4, Franceschelli 2, Schieppati 2, Matic 11, Vitari 2, Santucci Mari. 4, Panella 5, Turroni, Capucci, Pazzaglia. All. Seletti.

Santa Marinella: Vicomandi 10, Del Vecchio 6, Russo 2, Veinberga 8, Gelfusa 3, Giorgi 6, Scibelli 10, Ricercato, Biscarini, Sabatini. All. Precetti.

MECCANICA NOVA – VITERBO 72 – 56

(13-16; 31-26; 49-40)

Libertas Bologna: Landi 12 (5/6, 2/5, 1/3), Zampiga (0/1), D’Alie 19 (1/2, 6/10, 2/4), Silva 4 (1/2, 0/6, 1/3), Cigliani 11 (1/3, 2/4, 2/6), Nnodi (0/2, 0/1), Santarelli ne, Cordola 14 (1/2, 5/7, 1/1), Vian 10 (2/2, 4/6), Andrè Futo 2 (1/2), Venturi, Poletti. All. Lolli.

Viterbo: Filoni, Yordanova 15 (5/8, 2/7, 2/8), Chimenz 4 (2/4, 1/8, 0/3), Orchi 6 (3/7), Romagnoli 3 (0/2, 1/4), Puggioni ne, Bernardini 4 (4/4, 0/2), Porcu ne, Mancabelli 15 (3/4, 6/9, 0/4), Viviani, Ndiaye, Spirito 9 (1/4, 4/8). All. Scaramuccia.

CLASSIFICA
Magika CSP 20; Libertas Bologna 18; Ariano Irpino 14; Santa Marinella* 10; Civitanova, Viterbo*, Castellamare 8; SRB Roma 6; Salerno 2.

A3 GIRONE C 10° giornata
PROGRESSO BASKET BOLOGNA – BASKET SARCEDO 52 – 41

BASKET MONTECCHIO – AVIS RIVA DEL GARDA 68 – 45

SISTEMA ROSA PORDENONE – BASKET CLUB BOLZANO 52 – 46

PALL. BOLZANO – DELSER UDINE 47 – 54

CLASSIFICA
Pordenone 20; Matteiplast Progresso Bologna 14; BC Bolzano, Montecchio, Udine 12; Pall. Bolzano, Sarcedo 4; Rivana 2.

SERIE B 11° giornata
VIS BASKET CERVIA – BK CLUB VALTARESE 2000 86 – 61

MAGIK ROSA – BK CLUB VAL D’ARDA 69 – 43

POL. DIL. LAME – BASKET SAVE MY LIFE 62 – 55

ACETUM – BEACH PARK 58 – 60

(15-21, 37-31, 48-36)

Cavezzo: Brevini ne, Bellodi, Valenti 23, Marchetti 12, Balboni, Finetti 2, Melloni ne, Tardiani, Todisco 2, Bernardoni 7, Calzolari 9. All. Bregoli.

SB Faenza: Bandini 17, Cataldo, Morsiani L. 7, Zalambani 2, Lolli Ceroni 20, Bravi 8, Moriconi, Morsiani D. 4, Bennoli ne, Samore’ ne. All. Bassi.

Le Piovre chiudono a 9 la striscia di vittorie consecutive, perdendo in modo rocambolesco una gara ormai saldamente in pugno. L’ultimo quarto in particolare e’ stata la fotocopia – a parti invertite – di quanto successo nella gara d’andata, quando era stato Cavezzo a vincere dopo una clamorosa rimonta. In avvio Faenza si dimostra piu’ pronta (4-12 al 5′) ma le Piovre (indisponibile Brevini) col passare dei minuti entrano in partita, e con Calzolari e Marchetti recuperano e vanno a +6 all’intervallo (37-31). I recuperi e rimbalzi di Bernardoni e i punti della top scorer Valenti danno propellente alle giallonere anche nel terzo quarto (48-36 al 30′), ma nell’ultima frazione si scatena Lolli Ceroni che con un paio di triple riavvicina le manfrede. E’ pero’ Bandini la protagonista nel finale: ruba palla a Marchetti per il -1 (58-57 a -35″), poi sull’ultima azione a -2″ indovina un gioco da 3 punti (58-60) malgrado una sospetta infrazione di passi. La tripla tentata da Valenti dopo il time out non va a bersaglio e Cavezzo si vede sfilare di mano una vittoria che avrebbe ipotecato sin da ora il primo posto alla fine dell’intera regular season.

CLASSIFICA
Cavezzo 18; Val d’Arda Fiorenzuola, Beach Park Faenza* 14; BSL San Lazzaro 12; Magik Rosa Parma* 10; Vis Cervia 8; Valtarese 6; Lame Bologna 4.

Ravenna batte Treviso ed è prima. I risultati dei Campionati Nazionali

Potrebbe essere un turno interlocutorio nei campionati nazionali se non ci fosse, in A2 Silver, il big-match di Ravenna: l’Acmar sogna l’aggancio a Treviso, ma non sarà facile. In B fari puntati su Tramec-Pordenone, mentre in serie C spicca Castenaso-Santarcangelo.

A2 SILVER

ACMAR – TREVISO 68 – 66

(21-22; 40-36; 58-50)

Ravenna: Holloway 11 (2/5, 1/6), Amoni 4 (1/3 da tre), Cicognani 8 (2/8), Rivali 8 (4/7, 0/1), Raschi 9 (1/2), Tambone 3 (0/1, 1/3), Foiera 10 (1/2, 2/2), Singletary 15 (2/5, 1/3), Zannini ne, Biancoli ne. All. Martino.

Treviso: Williams 6 (3/7, 0/1), Pinton (0/1, 0/3), Fabi 14 (1/4, 3/8), Cefarelli 2 (1/1), Fantinelli 7 (2/5, 1/1), Powell 17 (6/12, 1/2), Rinaldi 16 (4/9, 1/1), Negri 4 (2/3), Vedovato, Malbasa ne, Busetto ne. All. Pillastrini.

ANDREA COSTA – LATINA 92 – 83

(32-21; 58-38; 75-58)

Andrea Costa Imola: Sedioli, Folli, Bushati 25 (6/10, 1/5), De Nicolao 4 (2/4, 0/2), Maganza 18 (8/8), Prato 22 (3/5, 4/11), Bartolucci 5 (1/4, 1/4), Hassan 18 (1/2, 5/11), Preti, Guazzaloca ne. All. Ticchi.

Latina: Banti 6 (2/4, 0/1), Santolamazza (0/1, 0/5), Ihedioha 3 (0/1, 1/5), Uglietti 3 (0/1, 1/2), Cantone 19 (4/7, 3/6), Austin 20 (1/7, 5/12), Ianes, Reed 30 (9/13, 2/7), Mathlouthi ne, Nardi ne, Di Ianni ne. All. Garelli.

DERTHONA – BAKERY 63 – 65

(17-18; 29-27; 47-42)

Tortona: Rotondo 6 (2/7), Gioria 2 (1/2), Venuto (0/1 da tre), Simoncelli 4 (2/4, 0/4), Losi 3 (0/1, 1/4), Crockett 6 (3/10, 0/1), Valenti 6 (2/5), Tavernari 19 (2/7, 4/7), Galloway 17 (4/10, 2/4), Tava ne, Carosi ne, Strotz ne. All. Cavina.

Piacenza: Rombaldoni 15 (3/9, 1/6), Galli 2 (1/2, 0/1), Stefanini 5 (1/3, 1/1), Sorokas 15 (2/4, 3/5), Gasparin 2 (1/1, 0/2), Italiano 5 (2/3), Rossetti 6 (1/1, 1/4), Infante 11 (4/8), Hill 4 (0/4, 1/4), Buono ne, Mazzocchi ne. All. Coppeta.

MOBYT – CHIETI 79 – 75

(18-15; 36-38; 58-56)

Pallacanestro Ferrara: Huff 21 (8/12, 0/2), Bottioni (0/1 da tre), Castelli 2 (1/5), Amici 5 (1/4, 0/1), Ferri 6 (0/1, 2/4), Casadei 13 (3/3, 2/3), Benfatto 6 (2/10), Pipitone 5 (1/3), Hasbrouck 21 (6/7, 1/7), Verrigni ne, Proner ne, Ghirelli ne. All. Martelossi.

Chieti: Cardillo (0/1 da tre), Palermo 18 (2/5, 3/4), Di Emidio 3 (0/1, 1/1), Paesano 4 (1/1, 0/1), Ancellotti 14 (6/7, 0/1), Sergio 6 (1/2 da tre), Monaldi 11 (0/1, 2/5), Saffold 3 (0/2, 1/4), Sollazzo 16 (6/12, 0/4), Di Giacomo ne. All. Galli.

GIVOVA SCAFATI – REMER TREVIGLIO 68 – 72

VIOLA REGGIO CALABRIA – BAWER MATERA 68 – 63

EUROPROMOTION LEGNANO – BASKET RECANATI 82 – 73

INDUSTIALESUD ROSETO – PAFFONI OMEGNA 85 – 76

CLASSIFICA
De’ Longhi Treviso, Acmar Ravenna 18; Remer Treviglio, Viola Reggio Calabria 16; Basket Recanati, Proger Chieti, Orsi Tortona, Mobyt Ferrara, Andrea Costa Imola, Europromotion Legnano 12; Paffoni Omegna, Givova Scafati,  10; Bawer Matera, Bakery Piacenza, Industrialesud Roseto 8; Benacquista Latina 6.

SERIE B
TFL ARZIGNANO – URANIA MILANO 56 – 87

ETERNEDILE – CREMA 89 – 65

(23-16; 47-32; 70-47)

Eternedile: Candi 5, Valentini 9, Lamma 10, Grilli ne, Iannilli 7, Samoggia 10, Montano 16, Sorrentino 9, Mancin 3, Raucci 20. All. Vandoni

Crema: Zanella 10, Del Sorbo 11, Tagliaferri 5, Tardito 4, Manuelli 7, Dedda, Persico 2, Colnago 13, Cardellini 8, Ferri 5. All. Baldiraghi.

TRAMEC – PIENNE 85 – 62

(16-10; 40-21; 61-43)

Benedetto Cento: Govoni, Vitali 8 (3/3, 0/3), Ikangi 2 (1/4, 0/1), Bianchi 19 (8/9, 1/3), Di Trani 16 (5/8, 1/6), Quarisa 6 (2/4), Demartini 10 (2/6, 1/4), Carretti 8 (4/5), Cutolo 16 (6/8, 1/4), Cavazzoli. All. Albanesi.

Pordenone: Toscano 21 (4/9, 3/8), Di Prampero 2 (1/4, 0/4), Colamarino 11 (4/5, 1/5), Venaruzzo 2 (1/1), Begiqui (0/1, 0/3), Varuzza 3 (0/2, 1/5), Zambon 16 (7/14), Visentin 7 (3/5), Palombita ne, Ferrari ne. All. Ciocca.

GSA UDINE – GAGA’ ORZINUOVI 88 – 79

RIMADESIO DESIO – BASKET LECCO 71 – 67

FRANCO ROBERT TRIESTE – CONTADI CASTALDI MONTICHIARI 59 – 70

CO.MARK BERGAMO – PALL. COSTA VOLPINO 77 – 63

CLASSIFICA
Eternedile Bologna, Contadi Castaldi Montichiari, Tramec Cento 18; GaGa’ Milano OrziBasket,, Gsa Udine, Urania Milano 16; Pienne Basket 14; Erogasmet Crema, Basket Lecco, Co.Mark Bergamo 10; Orva Lugo 8; Rimadesio Desio 6; Vivigas Alto Sebino, TFL Garcia Moreno 4; Jadran Franco 0.

SERIE C

TIGERS – ASSET BANCA 79 – 67

(21-17; 33-28; 57-48)

Tigers Forlì: Valgimigli E, Valgimigli F, Tugnoli 9, De Pascale 18, Iattoni 18, Ravaioli 10, Poggi ne, Villa 3, Martignago 7, Donati 14. All. Conti.

San Marino: Macina, Gamberini 17, Saccani ne, Agostini 7, Cardinali 2, Mazzotti 10, Benzi 14, Liberti 3, Calegari 1, Crescentini 13. All. Del Bianco.

Da pronostico, al Villa Romiti i Tigers superano i Titans, sempre sotto per 40′, ma sempre in partita, veleggiando per gran parte del match tra i 5 ed i 10 di distacco. In scia nel primo parziale grazie agli otto punti di Benzi, nel secondo le alchimie difensive di coach Del Bianco costringono i forlivesi a soli 12 realizzati, ma in attacco l’Asset Banca non fa meglio, riuscendo a malapena a confermare le distanze, guadagnando comunque una situazione di parità a quota 23 con un centro di Liberti assistito da Mazzotti. Al 25′ e’ ancora bagarre, 43-41 Tigers, prima dell’allungo dei locali con 4 a testa di Iattoni e De Pascale per il 55-44 del 29′. La reazione dell’Asset Banca non manca, al 33’30” è 59-55 Tigers, fino alla svolta della gara che arriva con il 7-0 interno propiziato dai cinque punti in sequenza dell’MVP De Pascale (66-55 al 35′). Sono ancora Gamberini (17 con 7/7 dal campo, pur condizionato dalla situazione falli che lo tiene a lungo fuori gioco), Mazzotti (10 con 6 rimbalzi e 4 assist) e Crescentini (13 in 20′ con 3/5 da tre) i migliori interpreti dello spartito Titano, in una gara dove l’abissale differenza a rimbalzo (38-21) è chiave di lettura fondamentale della vittoria delle Tigri.

CLIMART ZETA – ANGELS 78 – 89

(21-22; 43-45; 60-68)

Castenaso: Harizaj, Piccinini, Barbieri M. 9, Chiusolo 11, Venturoli 15, Masini 12, Rizzatti 2, Barbieri A. 6, Trombetti 23, Stanghellini ne. All. Castelli.

Angels Santarcangelo: Lucchi 7, Bianchi 2, Pesaresi 21, Moretti 2, Bedetti 17, Rinaldi 23, Saponi 17, Tonini ne, Arlotti ne, Dini ne. All. Tassinari.

ALBERTI E SANTI  – SALUS 86 – 61

(28-14; 45-26; 59-51)

Fiorenzuola: Galiazzo 16, Moscatelli 10, Roma 17. Avanzini Fa. 12, Castagnaro 10, Canali ne, Sichel ne, Avanzini Fi. 2, Vecchio M., Verri 17, Vecchio P. 2. All. Brotto.

Salus: Bonetti 1, Venturi 10, Nucci 5, Saccà 15, Albertini 6, Tavani, Zuccheri 7, Galvan 9, Pellacani 6, Savio 2. All. Giuliani.

BMR – GAETANO SCIREA 47 – 46

(10-12, 17-26, 31-35)

Basket 2000 Scandiano: Astolfi 5, Ferrari ne, Brogio 1, Bartoccetti 16, Spaggiari A., Bertolini 11, Pedrazzi ne, Levinskis, Gruosso 6, Germani 8. All. Spaggiari L.

Gaetano Scirea Bertinoro: Solfrizzi En. 11, Poluzzi 14, Molea, Cristofani ne, Merenda, Marisi 6, Fantuzzi ne, Ruscelli 2, Godoli 0, Solfrizzi Em. 13. All. Serra.

Rimonta vittoriosa della Bmr, che supera il Gaetano Scirea al termine di una partita dalle basse percentuali di realizzazione. Nel primo quarto si segna col contagocce: i due Solfrizzi, Emiliano ed Enrico, segnano tutti i 12 punti della squadra romagnola che si mantiene praticamente sempre avanti e va al primo intervallo sopra di due lunghezze, nonostante i 5 punti di Germani. Nella seconda frazione gli ospiti prendono saldamente in mano le operazioni, arrivando fino a toccare il +10 sul 13-23 grazie ad una conclusione pesante del play Poluzzi. Dagli spogliatoi, così come due settimane prima contro gli Angels Santarcangelo, esce un’altra Bmr: a fine terzo quarto i romagnoli sono ancora avanti sul 31-35, poi gli uomini di Spaggiari mettono la freccia e toccano anche le quattro lunghezze di vantaggio. Il colpo di coda di Bertinoro porta gli ospiti avanti sul 44-46, poi Astolfi segna la tripla che vale il successo. Nel finale Bertolini sbaglia un tiro a 3” dalla sirena, Brogio è fondamentale a rimbalzo e serve Bartoccetti, che subisce fallo. La guardia marchigiana fallisce i due liberi, l’ultimo di proposito, impedendo così l’ultimo tiro agli avversari.

MISTER AUTO – CASTELFRANCO 78 – 75

(16-12; 34-33; 53-55)

Ghepard: Riguzzi 22, Verdi, Nieri 15, Beccaletto 14, Tapia, Tullio 2, Beccari 15, Botteghi 4, Martelli 6 All. Rossi.

Castelfranco Emilia: Tomesani 13, coslovi 2, Zucchini 13, Bastoni 5, Tedeschi, Tedeschi 14, Del Papa 11, Marzo, Parma Benfenati 15, Righi 2 All. Boni.

La squadra di coach Rossi, priva di Ghedini per il riacutizzarsi di una contrattura, si riscatta davanti al pubblico amico e ritrova la vittoria, dopo una partita intensa e combattuta. Ci prova da subito Mister Auto a prendere le redini del match e, con buone giocate in penetrazione, agguanta un vantaggio di sei lunghezze a metà del primo quarto (9-3). La prima frazione si chiude con Castelfranco che riduce le distanze grazie a due liberi realizzati da Zucchini (16-12). Nel secondo quarto il match procede in sostanziale equilibrio: i padroni di casa tentano l’allungo, ma il team di Boni non si lascia distanziare, riuscendo anche a mettere la testa avanti al 17′ con un canestro di Tomesani (28-30). Risponde Nieri con due belle giocate da sotto e allo scadere, prima dell’intervallo lungo, Riguzzi di tabella porta la squadra di casa al
riposo avanti di una lunghezza (34-33). All’inizio del terzo periodo gli equilibri non cambiano, anche se Castelfranco prova ad accelerare e, con una bomba di Zucchini, raggiunge il massimo vantaggio (39-45). Ma questa volta la Ghepard non dimentica di essere un gruppo, non perde la testa e continua a giocare di squadra. Due realizzazioni di Riguzzi riducono lo svantaggio (45-46); seguono una bomba di Beccaletto ed un canestro di Nieri, su assist di Riguzzi, che riportano la squadra di casa avanti (51-48). Castelfranco ribatte e alla penultima sirena il tabellone segna 53-55. L’ultima frazione non differisce dai precedenti: il match procede punto a punto, ma i bolognesi sembrano essere ben determinati a non arrendersi. Grazie ad un Riguzzi particolarmente ispirato, le redini del match rimangono in mano alla Ghepard, anche se nel finale il punteggio era ancora in parità (75-75). I bolognesi, però, non mollano: capitan Nieri da sotto e un libero su due realizzato da Martelli fissano il punteggio finale sul 78-75, fra gli applausi del pubblico di casa.

RAGGISOLARIS – REBASKET 74 – 59

(17-22; 34-35; 54-44)

Faenza: Dalpozzo 13, Dal Fiume 7, Boero 6, Castellari, Silimbani 20, Benedetti 3, Zambrini 18, Troni, Zytharyuk 4, Sangiorgi. All. Regazzi.

Rubiera: Lasagni 2, Biello 14, Mazza 2, Pini 9, Morgotti 2, Negri 12, Pellegrini 3, Melli 2, Conte 10, Giudici 3. All. Piatti.

NUTI – NPC 55 – 70

(14-18, 33-34, 42-57)

BSL San Lazzaro: Lolli 8, Sabattani 4, Pulvirenti 8, Binassi 5, Fin 6, Curione 9, Bianchi 6, Ottone 2, Chiapparini 2, Saccardin 5. All. Rocca.

VSV Imola: Pieri 4, Dall’Osso ne, Morara 4, Grillini 9, Di Placido ne, Corcelli 11, Massari 15, Guglielmo, Francesconi 6, Porcellini 21. All. Solaroli.

CLASSIFICA

RAGGISOLARIS FAENZA 18 11 9 2 753 613 +140
BASKET 2000 SCANDIANO 16 11 8 3 787 760 +27
SANTARCANGELO 14 11 7 4 853 779 +74
VSV IMOLA 14 11 7 4 790 730 +60
TIGERS FORLI’ 14 11 7 4 849 795 +54
CASTELFRANCO EMILIA 12 11 6 5 820 828 -8
GHEPARD BOLOGNA 12 11 6 5 755 791 -36
CASTENASO 10 11 5 6 797 800 -3
G. SCIREA BERTINORO 10 11 5 6 652 661 -9
SAN MARINO 10 11 5 6 768 802 -34
FIORE FIORENZUOLA 8 11 4 7 696 743 -47
BSL SAN LAZZARO 8 11 4 7 698 755 -57
SALUS BOLOGNA 4 11 2 9 734 807 -73
REBASKET RUBIERA 4 11 2 9 698 786 -88

Cavriago si riscopre “grande”. La Vis supera l’esame Pallavicini. I risultati di C Regionale e Serie D

In C Regionale succose le gare di Ozzano (arriva Cavriago) e Budrio (la LG è la seconda forza del campionato). In serie D la Vis Persiceto prova a diventare grande ospitando la Pallavicini, mentre nel girone B è interessante il match di Granarolo tra Basket Village e Spem Ravenna.

C REGIONALE

TECNOSISTEM – NOVELLARA 59 – 64

(14-16, 31-31, 43-41)

Stars: Bitelli 15, Garrossi, Orlando, Lalanne 7, Menarini 5, Skocaj, Testoni 2, Landuzzi, Flori, Maestripieri 3, Pecchia 16, Parenti 11. All. Cantelli.

Novellara: Baracchi, Margini 3, Bartoli 2, Folloni 7, Rinaldi 6, Mariani Cerati 15, Carpi 2, Ciavolella 11, Colla 8, Croci 10. All. Ligabue.

Serata da dimenticare al più presto per i ragazzi di coach Cantelli che, oltre a perdere un fondamentale scontro diretto in casa, dovranno fare a meno per il resto della stagione di un giocatore imprescindibile come Pecchia: lo sfortunato atleta si è, infatti, molto probabilmente rotto tibia e perone in un fortuito scontro di gioco a -2’55” dalla sirena finale sul punteggio di 50-58. Gara sospesa per oltre mezzora (col giocatore steso per terra e dolorante) per prestare i dovuti primi soccorsi sanitari all’ex di San Mamolo e Fortitudo, al quale vanno ovviamente i nostri più sinceri auguri di una serena guarigione. Ciò che è successo dopo onestamente interessa davvero poco o niente anche se, per onore di cronaca, va segnalato che i padroni di casa avevano completamente riaperto la gara con un parziale di 6-0 (56-58 al 39’) grazie all’unico sprazzo della gara di Lalanne. La giocata partita la firmava, per i biancorossi ospiti, un 2+1 di Colla a 28” dal gong. In precedenza, come si può facilmente desumere dalla lettura dei parziali, grande equilibrio in campo, in un match bruttino e spigoloso.

GIORGINA SAFFI – FOR 73 – 57

(20-14; 40-29; 52-41)

Giorgina Saffi Forlì: Piazza 3, Conocchiari 22, Ravaioli 21, Serrani 8, Frigoli 9, Pena 2, Soldati 2, Emiliani 4, Rava, Agatensi 2. All. Agnoletti.

Pontevecchio: Falzetti 15, Tinti 16, Galeotti 4, Di Rauso 3, Bergami 6, Santini ne, Riguzzi ne, Mantovani 5, Franchini 2, Cruzat 6, Vetere, Luppi. All. Savini.

FLYING BALLS – ME CART 65 – 72

(12-18; 30-41; 48-50)

Ozzano: Pasquali 1, Verardi 2, Mini 12, Rossi 12, Savic 3, Regazzi 6, Teglia ne, Guazzaloca 7, Martelli ne, Rambelli 4, Gianasi 18. All. Grandi.

Cavriago: Fantini 2, Violi ne, D’Amore 15, Pellicciari, Cervi 23, Leonardi 5, Fontanesi 2, Pezzi 9, Codeluppi 16, Caleffi ne,Giardina ne. All. Degli Incerti.

Si ferma a quattro la striscia di vittorie dei Flying Balls, fermati in casa da un’agguerrita Cavriago per 72 a 65 dopo una partita equilibrata, ma condotta in larga parte dalla formazione ospite. Merito di questo successo della Scuola Basket va senza dubbio al proprio bomber Simone Cervi, 23 punti in tutto, ma 11 nell’ultima e decisiva frazione. Nei primi tre quarti, quando la buona difesa ozzanese era riuscita a limitare le soluzioni offensive di questo fuoriclasse, Cavriago ha sfruttato la profondità del proprio roster trovando 15 punti con D’Amore e 16 da Codeluppi. In casa Flying non bastati i 18 di Gianasi e i 12 della coppia Rossi-Mini. Dopo cinque minuti di sostanziale equilibrio, il primo tentativo di fuga è targato Cavriago (9-18 al 9’); Ozzano accorcia il gap in avvio di seconda frazione con i canestri di Gianasi e Rossi, ma dall’altra parte il già citato D’Amore realizza 6 punti di fila che porta Cavriago fino al +9 all’intervallo lungo. Terza frazione ad inseguire per i ragazzi di coach Grandi, ma tra il minuto 25 e 30 un parziale di 9 a 2, sigillato da una tripla sulla sirena di Savic, riporta i Flying sul -2 all’ultimo mini-break. Si preannuncia quindi un ultimo quarto tiratissimo; Ozzano al minuto 33 impatta il match a quota 55, Rambelli trova la bomba del primo sorpasso della serata (58-55) ma dall’altra parte D’Amore risponde sempre dalla lunga distanza (58-58). Gianasi realizza il 60 a 58 interno (35’), ma per i padroni di casa, questo, è l’ultimo vantaggio della serata. Cervi comincia il suo show, i Flying segnano appena 5 punti negli ultimi 5’, troppo pochi per impensierire una Cavriago più precisa al tiro dai 6,75 e infallibile dalla lunetta (oltre il 90% ai liberi per Cavriago contro una imprecisa Ozzano che viaggia intorno al 60%). Finisce 72 a 65 per la Scuola Basket che aggancia, così, i Flying Balls a quota 16 in classifica.

VIRTUS MEDICINA – GRANAROLO BASKET 69 – 65

(26-12; 42-34; 53-53)

Virtus Medicina: Persiani 15, Rossi ne, Govi F. 8, Govi G. 8, Sighinolfi 9, Biguzzi 4, Lorenzini ne, Astorri 2, Panico ne, Musolesi 21, Canovi ne, Seracchioli 2. All. Curti.

Granarolo Basket: Spettoli 10, Paoloni 2, Tugnoli 3, Calanchi 2, Marchi 10, Fava ne, Neviani ne, Bertuzzi 4, Ferri 12, Governatori 4, Busi 18, Torriglia ne. All. Trevisan.

CVD – DILPLAST 57 – 77

(18-19, 31-43, 48-60)

Casalecchio: Spadellini 2, Mazzoli 8, Marzioni 10, Lanzi 8, Truzzi 4, Masetti 2, Maggio 3, Fuzzi 5, Cuozzo, Taddei 2, Nanetti 13, Marcheselli. All. Loperfido.

Montecchio: Grisendi 1, Ferrari 12, Marchini 27, Maggi 9, Ongarini 11, Colla, Guardasoni 2, Lombardi 10, Basso 5, Petrolini, Giglioli. All. Cavalieri.

DESPAR – ARBOR RE  77 – 57 

(17-13; 28-24; 57-41)

4 Torri Ferrara: Burresi, Bertocco, Fenati 5, Brandani 12, De Togni,  Lugli 10, Marchetti, Martini, Pasquini 23, Magni 9, Agusto 18. All. Cavicchioli.

Arbor Reggio: Corsini, Boselli 2, Visini, Braglia 4, Maione 6, Iori 13, Simonazzi 10, Franzoni 12, Maioli 6, Mencarelli, Alfano 4. All. Baroni.

BUDRIO – LG COMPETITION 74 – 62

(25-11; 43-30; 58-44)

Budrio: Fimiani 12, Guidi ne, Casagrande 14, Bonaga ne, Nanni 13, Manini 2, Lazzari 2, Alberti, Quaiotto 15, Innocenti 14, Quarantotto 2, Bargiotti. All. Cinti.

Castelnovo Monti: Ovi 2, Fanelli 4, Generali, Filippi, Paulig 22, Siani 3, Vanni 9, Canuti 8, Mallon 14. All. Djukic.

BOLOGNA BASKET 2011 – SPAL 75 – 90

(20-24; 44-57; 61-77)

Bologna BK 2011: Lippa 2, Tugnoli 2, Tolomelli 2, Chiarini A. 15, Ayiku 5, Ballardini 13, Bianchini 10, Gargioni 2, Guerri, Chiarini S. 24, Diop All. Duo.

Correggio: Casu, Strautins 17, Coloretti 4, Rovatti 22, Galeotti 1, Amici 2, Magnani 8, Villani 11, Fassinou, Lever 4, Stefanini 21, Riccò. All. Paladini.

Parte bene la Spal sospinta da Magnani e Galeotti, Villani e Rovatti (11 punti nel quarto) finalizzatori (9-13 al 5′). Correggio concede qualcosa di troppo in difesa e, solo gli ultimi due canestri di Coloretti e Stefanini, permettono ai gialloneri di rimanere in vantaggio (20-24 il primo parziale). Ancora Stefanini, poi la tripla di Strautins e il contropiede di Coloretti portano avanti la Spal (22-31 dopo un minuto). Si prosegue con Correggio sempre avanti, ma Bologna recupera qualcosa grazie a Adrian Chiarini e ad un ottimo Ballardini (33-41 al 15′). Quattro punti di Lever e sei di Stefanini (tripla e gioco da tre) propiziano il break per gli ospiti (40-55 al 19′ ) che chiudono il quarto sul 44-57. Nel terzo periodo la Spal si disunisce contro la zona dei locali e Bologna recupera qualcosa (51-61 al 25′). Con la tripla di Magnani, il gioco da tre di Stefanini e la tripla di Strautins la Spal si porta a +20 (53-73 al 28’). 7-0 per Bologna e il terzo quarto si chiude sul 61-77 sui liberi di Stefanini e Strautins. Nell’ultima frazione attacchi spuntati ed i primi punti per la Spal arrivano dopo 3′ dalla lunetta (Rovatti) e a 5′ dal termine il tabellone segna 65-81. Ultimi due minuti con la Spal avanti di nove lunghezze e, pur con qualche indecisione e nonostante il fallo sistematico dei locali, Correggio si aggiudica meritatamente l’incontro per 75-90.

CLASSIFICA

4 TORRI FERRARA 24 12 12 0 969 737 +232
S.B. CAVRIAGO 16 12 8 4 882 769 +113
BUDRIO 16 12 8 4 812 734 +78
L.G. COMPETITION CAST. M. 16 12 8 4 876 809 +67
VIRTUS MEDICINA 16 12 8 4 848 817 +31
FLYING BALLS OZZANO 16 12 8 4 898 872 +26
ARENA MONTECCHIO 14 12 7 5 802 758 +44
G. SAFFI FORLI’ 12 12 6 6 799 804 -5
BOLOGNA BASKET 2011 12 12 6 6 800 823 -23
NOVELLARA 12 12 6 6 779 839 -60
GRANAROLO BASKET 10 12 5 7 806 821 -15
CORREGGIO 10 12 5 7 881 913 -32
STARS BOLOGNA 8 12 4 8 744 821 -77
ARBOR REGGIO 6 12 3 9 797 868 -71
CVD CASALECCHIO 4 12 2 10 737 860 -123
PONTEVECCHIO BOLOGNA 0 12 0 12 705 890 -185

SERIE D

GIRONE A

ANZOLA – SAMPOLESE 80 – 67

(21-20; 41-27; 64-43)

Anzola: Poluzzi F. 11, Venturi D. 4, Venturi N. 5, Fiorini 5, Lambertini, Acciarri, Kalfus 15, Gamberini, Bastia 3, Mazza 20, Poluzzi L. 4, Zanata 12. All. Sacchetti.

San Polo d’Enza: Monti 23, Minardi 16, Tognoni 2, Bizzocchi 9, Servidei 7, Pezzi 10, Nicolini, Benevelli, Davoli, Hasa. All. Immovilli.

Solo una partenza a razzo per la Sampolese (0 a 9 al 3′) ad Anzola, poi la capolista prende rapidamente le redini della gara ed impone progressivamente la propria superiorità fisico-atletica sulla ancora giovanissima e rabberciata squadra di Immovilli, a cui non resta che un encomiabile impegno per limitare i danni.

FIORANO – RADIOCOOP 59 – 68

(17-18; 24-38; 42-55)

Libertas Pallacanestro Fiorano: Pivetti 4, Cracco 5, Zogaj 7, Ruggeri 10, Galloni 6, Gazzotti 2, Lanzellotto 5, Fogliani n.e., Marescotti 5, Lucchi 2, Melegari 13. All. Casoli

Piacenza Basket Club: Antozzi 12, Scarionati 13, Massari 6, Pirolo 8, Zanangeli, Villa 2, Markovic 4, De Lillo 16, Popov 4, Sela 1, Betti 2. All. Mambretti

Il Piacenza Basket Club vince anche a Fiorano e consolida la propria leadership; in una partita dai mille capovolgimenti di fronte, la truppa di coach Mambretti riesce ad esprimere e ad alternare azioni di gioco da categoria superiore con palle perse banali. In un primo quarto dove Fiorano parte subito fortissimo (7-1 dopo due minuti di gioco), grazie al lancio di bombe da parte di Melegari, Piacenza trova la pronta reazione grazie ad un ispiratissimo Massari, che buca la difesa modenese con le sue penetrazioni ed i suoi tiri dalla lunga distanza; Pirolo è una sentenza a rimbalzo, ma pecca in qualche violazione di passi di troppo, prontamente rilevata dalla coppia in grigio. Nella seconda frazione Fiorano crolla pesantemente a livello di gioco, subendo le ripartenze e le splendide giocate piacentine, che maturano un parziale di 7-20 (0 i punti segnati dai fioranesi nei primi 6 minuti di secondo quarto) grazie e soprattutto al “one-man-show” dell’MVP De Lillo, che segna a ripetizione da 2, da 3 e dalla linea di tiro libero, mandando le due squadre negli spogliatoi per l’intervallo lungo con il tabellone che segna 24-38 Piacenza. Nel terzo quarto il fattore equilibrio predomina, e gli ospiti riescono praticamente a mantenere invariato il loro vantaggio accumulato sin qui; un appunto va fatto per capitan Lanzellotto, autentico trascinatore del proprio team (3 su 4 ai liberi con 1 assist e 3 falli subiti nel solo terzo periodo). Dall’altra parte, invece, Villa e Markovic segnano da sotto con irrisoria facilità, ben assistiti da Sela e dal solito De Lillo. Nell’ultimo quarto, però, Fiorano ha una bella reazione, e l’orgoglio di Zogaj e compagni porta i padroni di casa a rosicchiare punto su punto e ad arrivare alla singola cifra di svantaggio; ma proprio nel momento top di Fiorano, arriva la stangata firmata Scarionati, ovvero un gioco da 3 punti con fallo subito che ricaccia al mittente i tentativi di rimonta; a poco servono le 2 bombe consecutive di Melegari, perché Antozzi e De Lillo sono glaciali dalla linea della carità.

VOLTONE – LUZZARA 64 – 74

(18-17; 34-43; 46-61)

Voltone Zola: Galassi 8, Ferri 4, Ghiacci 20, Giacometti A. 2, Tubertini 18, Lombardo 2, Giacometti J. 8, Zanasi ne, Galeotti ne, Cardamone, Varotto 2. All. Amanti.

Luzzara: Anania ne, Cani 2, Costantino 10, Gelosini 9, Sereni 7, Neviani 14, Neri 13, Pasini ne, Riccò 13, Freddi 6. All. Beltrami.

BAOU TRIBE – PSA 73 – 64

(23-19; 45-34; 60-55)

Baou Tribe San Lazzaro: Gruppi 8, Marinelli 17, Fornasari 2, Bernardi 5, Pirazzoli 7, Mellara 12, Forni 3, Paladini 5, Capobianco 6, Lodi 8. All. Lelli.

Modena: Tejeda Castro 2, Malverti, Macchelli 1, Tamagnini, Bertoni 15, Mezzetti 6, Santonastaso 19, Di Talia 7, Konadu 3, Frilli 11, Tramaloni, All. Lunghini.

FULGOR – TECNOFONDI 59 – 62

(19-26; 30-44; 52-45)

Fidenza: Rigoni 2, D’Esposito, Orsi 2, Iacomino 16, Molinari 9, Ceci 4, Zerbini 20, Gelmini 4, Imeri , Longhi 2, Ceci ne. All. Fiesolani.

Nazareno Carpi: Sbisà 2, Compagnoni 25, Goldoni 5, Doddi  19, Pravettoni 2, Antonicelli ne, Cavallotti ne, Salami 6, Saetti 2, Menon 1. All. Testi.

ATLETICO – SAN MAMOLO 86 – 56

(26-11; 40-30; 54-47)

Atletico: Gherardi 5, Farneti, Grassi 2, Sant 4, Artese 8, Selvi 10, Turchetti 18, Rossi 9, De Fazio 10, Pedroni 5, Veronesi 9, Campanella 6. All. Pietrantonio.

San Mamolo: Margelli 8, Beccari 5, Quadri 3, Martelli P. 2, Martelli L. 1, Boldarino 14, Demetri 4, Candelaresi 1, Fiorentini 15, Benfenati 3. All. Munzio.

VIS PERSICETO – PALLAVICINI 65 – 55

(17-10; 34-21; 53-40)

San Giovanni in Persiceto: Scagliarini 3, Chiusoli ne, Parmeggiani 4, Almeoni 14, Missoni 15, Genovese 3, Ramini 11, Ferrari 1, Rusticelli G. 2, Morisi 10, Pederzini 2. All. Rusticelli M.

Pallavicini: Tosiani 2, Cenesi 6, Nanni G. 3, Giunchedi 7, Sgargi 5, Nanni M. 11, Bertarelli ne, Bastia 6, Dawson 9, Minghetti 6. All. Morra.

SALSO – MAGIK 47 – 58

(22-17; 31-34; 35-46)

Salsomaggiore: Talassi 4, Zamboni 3, Ronchetti, Aimi 2, Maccini 15, Rattotti 6, Bonzani 11, Biocchi, Zerbini, Lucchini 1, Lettieri 5. All. Allodi.

Magik Parma: Bazzoni 11, Donadei 10, Malinverni L. 1, Allodi, Cavaglieri 8, Gibertini 9, Olagundoye 2, Longinotti 10, Guidi 4, Fava 3, Berlinguer. All. Lopez.

CLASSIFICA

PIACENZA BC 20 12 10 2 821 720 +101
ANZOLA 20 12 10 2 864 774 +90
BAOU TRIBE SAN LAZZARO 20 12 10 2 808 724 +84
VIS PERSICETO 18 12 9 3 837 738 +99
VOLTONE ZOLA 18 12 9 3 850 755 +95
PALLAVICINI BOLOGNA 18 12 9 3 802 743 +59
AQUILA LUZZARA 14 12 7 5 761 721 +40
MAGIK PARMA 12 12 6 6 729 767 -38
ATLETICO 10 12 5 7 833 825 +8
COLLEGE FIDENZA 10 12 5 7 764 778 -14
NAZARENO CARPI 8 12 4 8 772 832 -60
PSA MODENA 6 12 3 9 772 855 -83
SAN MAMOLO BOLOGNA 6 12 3 9 755 885 -130
FIORANO 4 12 2 10 714 783 -69
SAMPOLESE 4 12 2 10 739 821 -82
SALSOMAGGIORE 4 12 2 10 625 725 -100

GIRONE B

ALTEDO – VB 82 – 80 dts

(17-16, 37-37, 57-53, 70-70)

Altedo: Balboni, Monari 9, Gnam, Ventura, Bulgarelli, Dal Pozzo 15, Pigozzi 8, Lollini 23, Baccillieri 17, Soresi 10, Zanolli, Gnudi. All. Bacchilega.

Grifo Imola: Di Cillo 4, Lanzoni 8, Riga 6, Pasini 28, Linguerri 4, Orlando 8, Castelli 14, Monna 8, Zaccherini, Guerra. All. Tampieri.

DOLPHINS – AICS 92 – 73

(18-25; 42-44; 69-58)

Riccione: Amadori 21, Ambrassa, Biagini 2, Brattoli 2, De Martin 22, Perini, Polverelli 4, Raffaelli 18, Silvestrini 5, Tononi 18, Zaghini. All. Foschi.

Aics Forlì: Cantore 9, Pusateri ne, Bergantini ne, Grossi 5, Fumagalli 10, Ruffilli 2, Guaglione 4, Cortini 9, Gaiotti 9, Zamagni ne, Zannoni 23, Ferri 2. All. Chiadini.

CASSANI&COSTANZI – CURTI 63 – 68 dts

(13-30; 25-42; 39-49; 59-59)

Basket’95  Imola: Scala 3, Baruzzi L. 5, Mezzini ne, Mastrilli 4, Dalmonte 2, Rubini 8, Foronci, Barbagelata 5, Baruzzi F. ne, Crisà 2, Spagnoli 34. All. Brocchi.

International Imola: Folli 26, Benghi 4, Marchi, Grandolfi 10, Genoni, Cai 2, Sgorbati 8, Caprara A. ne, Caprara J, Scagliarini 4, Dirella 4, Masoni 10. All. Fazzi.

Una grande Curti si aggiudica il sentitissimo derby contro la Cassani e Costanzi al termine di una gara vorticosa decisa solo dopo un supplementare. Partita dai due volti quella andata in scena sabato sera alla Ravaglia. I primi due quarti sono di marca Curti con i biancorossi trascinati dalla grande prova di Folli assoluto protagonista ed autore di 23 punti all’intervallo. Le cose cambiano radicalmente dopo la pausa lunga, con l’inerzia che passa di colpo nelle mani della Cassani e Costanzi di coach Brocchi. Il trascinatore della compagine biancoverde è Spagnoli autore di una serie infinita di triple che lentamente ricuciono il gap: si arriva così agli ultimi secondi con la partita in perfetta parità e la CeC che avrebbe l’ultimo tiro per chiudere i giochi ma la tripla da metà campo non va a bersaglio. Serve così l’extra gioco, nei quali sale in cattedra l’esperto Masoni che con cinque punti di fila propizia il break dei biancorossi a cui Rubini e  Mastrilli provano a  replicare, ma senza successo.

BELLARIA – OLIMPIA 56 – 72

(6-27; 16-43; 37-60)

Bellaria: Mussoni, Fornaciari, Stabile 8, Sacchetti 14, Mbaye 2, Mussoni 6, Novello 3, De Gregori 1, Russu 19, Bindi 3. All. Ferro.

Olimpia Castel San Pietro: Fortunati 3, Odorici, Franceschini 9, Corazza 34, Boschi 2, Pancaldi 9, Chillo, Binassi 9, Farnè 1, Gianninoni 3, Morales 2. All. Bonazzi.

CESTISTICA ARGENTA – MOLINELLA 62 – 68

(31-14; 42-35; 52-46)

Argenta: Magnani 10, Taglioli 3, Spinosa 5, Cesari R. ne, Cesari F. 2, Zanetti 2, Rubbini 17, Stegani 7, Brignani, Mortara 2, Thiam 14, Rafan ne. All. Panizza.

Molinella: Calvi 2, Quartieri 10, Checcoli 13, Ricci 3, Vignudelli 10, Alessandri 4, Tagliavini 3, Ugulini 2, Pascoli ne, Gualandi 4, Serio 11, Trippa 6. All. Baiocchi.

VENI – GUELFO 41 – 63

(8-18; 21-34; 32-45)

San Pietro in Casale: Settanni 2, Meola 1, Barbieri ne, Pastore, Mangili, Minozzi G. 2, Iannicelli 10, Ghedini 4, Tinti, Bartolozzi 13, Folesani 9. All. Minozzi M.

Castel Guelfo: Vastola 11, Coraini ne, Gianasi 3, Baccarini 9, Bernabini 9, Bacci, Miceli, Ventura 1, Minghetti 2, D’Andola 10, Giordani 11, Paluan 7. All. Serio.

BASKET VILLAGE – SPEM MATTEI 74 – 63

(22-17; 38-30; 53-42)

Granarolo: Banzi ne, Paoloni ne, Ballini 6, Costa ne, Carrera 4, Nicotera 8, Nobis 19, Marega 6, Neviani 14, Pedrielli 5, Marcheselli L 6, Brotza 6. All. Calore.

Ravenna: Trerè, Basaglia 6, De Fanti 21, Bianchini 7, Vistoli 7, Saccardi 14, Bartolotti 1, Raspa 2, Senni 2, Morigi 3. All. Focarelli.

ARTUSIANA – S.B. FERRARA 62 – 71

(17-19; 30-42; 51-46)

Forlimpopoli: Rossi 4, Marzolini, Balistreri 3, Fabbri ne, Calboli 2, Manucci 17, Morabito 6, Arfelli 16, Servadei 14. All. Bondi.

Scuola Basket Ferrara: Ferrarini 14, Pusinanti 18, Rimondi 15, Frignani 8, Fabbri 8, Malaguti, Bottoni 6, Bussolari 2, Costanzelli. All. Colantoni.

CLASSIFICA

GUELFO 22 12 11 1 837 657 +180
OLIMPIA CASTEL S. P. 18 12 9 3 843 739 +104
ALTEDO 18 12 9 3 861 797 +64
BASKET VILLAGE GRANAROLO 16 12 8 4 813 768 +45
MOLINELLA 16 12 8 4 707 700 +7
ARGENTA 14 12 7 5 834 753 +81
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 14 12 7 5 761 730 +31
DOLPHINS RICCIONE 14 12 7 5 834 811 +23
SPEM MATTEI RAVENNA 14 12 7 5 714 743 -29
VENI SAN PIETRO IN CASALE 10 12 5 7 680 664 +16
INTERNATIONAL IMOLA 10 12 5 7 750 764 -14
BASKET’95 IMOLA 8 12 4 8 801 839 -38
S.B. FERRARA 6 12 3 9 673 735 -62
AICS FORLI’ 6 12 3 9 722 889 -167
BELLARIA 4 12 2 10 703 805 -102
GRIFO  IMOLA 2 12 1 11 719 858 -139

Turno tranquillo per le “grandi”? I risultati delle Giovanili Nazionali

Week end interlocutorio per i campionati giovanili Nazionali. Interessante, tra gli Under 14, la gara alla “Furla” tra S.G. Fortitudo e S.B. Ferrara.

UNDER 17 15° giornata
PALL. REGGIANA – POL. PONTEVECCHIO 93 – 62

CESTISTICA ARGENTA – GINNASTICA FORTITUDO 53 – 63

JUNIOR BASKET RAVENNA – VIRTUS PALL. BOLOGNA 43 – 89

BASKET SAVE MY LIFE – INTERNATIONAL BASKET 98 – 55

BASKET RIMINI CRABS – VIS 2008 77 – 59

(23-22; 46-35; 56-52)

Crabs Rimini: Ciabatta 1, Meluzzi 34, Provesi 2, Demaio, Galassi 9, Clementi, Succi 8, Moffa, Baldassarri 2, Signorini 15, Mavric 6, Tsirikidze. All. Gandolfi.

A meno di 48 ore dalla vittoria di Bologna, i Crabs sono tornati in campo in un match chiave contro la Vis 2008 Ferrara, formazione coriacea, quinta in classifica a due sole lunghezze dai riminesi e scesa in riviera per tentare l’aggancio. Gara difficile, inizialmente più dal punto di vista psicologico e nervoso che dal punto di vista fisico, primo quarto giocato punto a punto con i granchietti che chiudono avanti di 1 (23-22). Nel secondo periodo i Crabs ottengono il primo allungo, Meluzzi (che chiuderà con 34 punti, 5/10 da 3, 7 rimbalzi, 8 falli subiti e 7 assist) è ispiratissimo, Signorini (15 punti, 7 rimbalzi, 5 assist, 5 recuperi) ne è degna spalla ed anche Provesi, pur non ripetendo la prestazione balistica di Bologna (2 punti, 6 rimbalzi), è decisamente sul pezzo. I Crabs toccano il massimo vantaggio di 12 punti sfruttando le giocate di Galassi, chiamato a dare fiato a Meluzzi in cabina di regia in assenza dell’infortunato Bologna (46-35). Nella terza frazione, dopo un buon avvio, sembra però accendersi la spia della riserva, con l’aggravante delle scavigliate a Tsirikidze (complessivamente in campo solo 2′) e Signorini (che invece riesce a rientrare). Ferrara torna a -4 e sembra avere in serbo il colpo del ko, ma i Crabs trovano un ottimo impatto dalla panchina con Demaio e Moffa (6 rimbalzi) che ridanno energia, difesa e rimbalzi. E’ poi Succi con 8 punti nei primi 5′ dell’ultimo quarto a sparigliare le carte in tavola, firmando l’allungo che gli estensi non riescono più a recuperare.

CLASSIFICA
Virtus Bologna 26; Reggiana** 22; Bsl San Lazzaro, Crabs Rimini* 18; Vis Ferrara, Pontevecchio Bologna, S.G. Fortitudo Bologna 14; Argenta 12; Santarcangelo 6; Junior Ravenna* 2; International Imola 0.

UNDER 15 10° giornata
GINNASTICA FORTITUDO – BASKET RIMINI CRABS 73 – 69

CASTIGLIONE MURRI – FULGOR LIB. BK FORLI’ 90 – 37

BASKET SAVE MY LIFE – INSEGNARE BK RIMINI 59 – 46

FORTITUDO BOLOGNA 103 – POL. GIOVANNI MASI 12/01/2015 – 20:00

VIS 2008 – VIRTUS PALL. BOLOGNA 54 – 128

CLASSIFICA
Bsl San Lazzaro 18; Virtus Bologna 16; SG Fortitudo Bologna 14; I.B.R. 12; Fortitudo 103 Bologna* 10; Masi Casalecchio* Castiglione Murri Bologna 8; Reggiana 6; Crabs Rimini 4; Vis Ferrara 2; FulgorLibertas Forlì 0.

UNDER 14 9° giornata
GIRONE A
GINNASTICA FORTITUDO – SCUOLA BASKET FERRARA 81 – 47

VIS 2008 – VICO BASKET 80 – 52

LIBERTAS FIORANO – POL. PIACENZA CLUB 36 – 54

PALL. NOVELLARA – F.FRANCIA PALL. 70 – 48

NUOVA PSA MODENA – VIRTUS PALL. BOLOGNA 14/01/2015 – 19:20

PALL. REGGIANA – BENEDETTO 1964 116 – 36

CLASSIFICA
Reggiana 16; S.B. Ferrara, S.G. Fortitudo Bologna 14; Virtus Bologna*, Novellara 12; Masi Casalecchio, Piacenza BC 10; Vis 2008 Ferrara 6; PSA Modena*, F. Francia Zola 4; Benedetto 1964 Cento, Vico Parma 2; Fiorano 0.

GIRONE B
INSEGNARE BK RIMINI – CASTIGLIONE MURRI 58 – 60

POL.COMPAGNIA – P.G.S. WELCOME 77 – 53

PALL. BUDRIO 2012 – BASKET SAVE MY LIFE 53 – 72

U.P. CALDERARA – PALL. JUNIOR BASKET CA’OSSI 38 – 63

G.S. INTERNATIONAL – RIMINI CRABS 63 – 107

PALLACANESTRO CASTENASO – FORTITUDO BOLOGNA 69 – 75

CLASSIFICA
Compagnia Ravenna, Crabs Rimini* 16; Fortitudo 103, Bsl San Lazzaro* 14; Pgs Welcome Bologna, International Imola 10; Budrio 8; I.B.R., Castiglione Murri Bologna 6; Ca’ Ossi Forlì 4; Castenaso 2; Calderara 0.

Tanti sfide al vertice, i risultati della decima di Promozione

Penultimo appuntamento del 2014: nel girone A sfida in testa Sant’Ilario-Montebello, nel B spicca Campagnola-Scandiano, mentre nel C interessanti le gare Francesco Francia-Montevenere e Vignola-Giardini Margherita. Nel girone E test impegnativo per il Medicina 2007 che ospita il Selene e, infine, nell’F segnaliamo Cno-Aics e il derby di Cesena.

GIRONE A

DUCALE – PRIMOGENITA 69 – 50

Ducale Parma: Ponticelli 4, Bertolini 10, Montanaro 5, Frazzi 20, Ludergnani 2, Vento L 4, Rosi 15, Tinelli 5, Pisano 4. All. Padovani.

Calendasco: Pirolo 6, Botti N. 4,  Zanangeli 5, Inzani 2, Botti T.2 , Paraboschi,  Dallavalle, Bacigalupi 3, Gregori 4,  Cabrini 15, Guarnieri 9. All. Nadal.

Santa Lucia non porta in dono ai ragazzi della Primogenita la vittoria e il conseguente aggancio in classifica al Ducale Magik Parma. Dopo un primo quarto sostanzialmente in equilibrio con palle perse e contropiedi da entrambe le parti, la squadra di Nadal cala in intensità mandando in bonus nel secondo quarto dopo soli due minuti i parmensi che, grazie alla loro precisione dalla lunetta, chiudono il primo tempo sopra di 12 punti. Al rientro dagli spogliatoi la musica purtroppo non cambia e la determinazione maggiore dei padroni di casa, aiutata da una buona precisione al tiro e da una difesa ordinata, fanno si che la terza frazione si chiuda sul 59-35. L’ultimo quarto di amministrazione da parte della Ducale con qualche buona azione in più da parte della Primogenita  ma senza particolari sussulti.

PLAZA DE TOROS – BASKET SOLE 37 – 47

(11-8, 24-23, 32-36)

Marconi Castelnovo: Montanari 2, Rossi 2 , Bellagamba 2, Manghi 2, Rancati 2, Magliani 8, Bedenghi 8, Castagnaro 4, Davolio 3, Aldrovandi 2, Fornaciari 2, Fontanelli. All. Grobberio.

Basket Sole Piacenza: Ciuti 5, Poggi 3, S. Sebastiani 2, Cornelli, Protto 12, Lucev 8, Arata 2, A. Sebastiani, Azzali 8, M. Mori 5, Ponzi, Gelmini 2. All. Cavagnoli.

E colpaccio sia. Su un campo per niente facile, quello del Marconi, dove in questa stagione erano caduti Cortemaggiore e Ducale Parma. Il Basket Sole splende anche in terra reggiana, dove infila la seconda vittoria consecutiva, tornando a vincere fuori casa dopo quasi un mese e mezzo. E’ stato il trionfo della difesa, capace di contenere gli avversari a quota 37: da qui partono le meraviglie di una serata poi completata da eccellenti qualità dello spirito. Basket Sole concentrato, magari un po’ confusionario in attacco, ma sempre e comunque cuor di leone e lucido a sufficienza, soprattutto quando il pallone scottava tra le mani. Col condimento di gambe che girano, e forte, fino all’ultimo secondo. Partono meglio i padroni di casa, che volano sul 13-4. La squadra di Cavagnoli ha bisogno di 8 minuti per realizzare il primo canestro su azione, quello del rientrante Arata. I punti del capitano accendono le polveri dei rossoblù, che piazzano un parzialone di 15-0. Ma Marconi non si scoraggia e, con un guizzo, chiude avanti di un punto all’intervallo lungo. Seguono lunghi minuti gomito a gomito, poi esce il Basket Sole, che in difesa concede quasi nulla. Così, basta una manciata di punti realizzati per sorpassare e prendere un minimo di vantaggio: +3 all’ultimo intervallo. Nell’ultimo periodo, testa fredda e personalità a sufficienza permettono ai rossoblù di gestire con disinvoltura il ritorno dei reggiani. Basket Sole anche a +11, convinto e convincente pure nelle ultime curve, sullo slancio dei provvidenziali canestri di Azzali, quelli che tolgono al Marconi anche l’ultima speranza di rimonta.

CUS PARMA – PLANET 56 – 50

(10-16, 25-34, 45-36)

Cus Parma: Pattini 9, Bettera 4, Andreoli 8, Bellicchi 5, Faveri 2, Cervi 16, Marcucci 10, Imbimbo, Lusardi 2, Stonfer, Ricci, Giampellegrini. All. Marafetti.

Planet Parma: Ruozzi 14, Bozzetto 3, Veronese, Giublesi 9, Titi 4, Modica 10, Gasparini, Anselmi 3, Gianferrari 5, Vigani 2. All. Paletti

Pronti via e il Cus parte subito con il piede sull’acceleratore con il trio Andreoli-Cervi-Marcucci, ma la Planet non ci sta e Gianferrari e Ruozzi iniziano a sfoderare gli artigli. Planet chiude il primo quarto in vantaggio di sei lunghezze (10-16). Nel secondo periodo l’aggressività di Bozzetto e i canestri di Ruozzi fanno perdere la testa a Bellicchi e compagni e a metà gara un Cus brutto e nervoso chiude a meno nove (25-34). Ma un leone ferito si sa è sempre pronto a rialzarsi. Il parziale di 18 a 0 ad inizio ripresa per i cussini ne è la prova. Pattini ed Andreoli fanno girare i compagni in modo ammirevole, mentre Cervi, Lusardi e Faveri si fanno valere sotto canestro. La Planet chiude il quarto con solo due tiri liberi a segno di Giublesi (20-2 il parziale). Nell’ultimo periodo il Cus tiene la testa avanti fino alla fine e, nonostante la rimonta della Planet, Andreoli e compagni non hanno intenzione di farsi riprendere. E’ Pattini con una bomba da tre punti a porre fine al match.

CSI SANT’ILARIO – TRAVAGLINI 57 – 64

(27-15, 35-29, 42-43)

Sant’Ilario: Simoni 10, Setti 8, Spaggiari, Medici, D’Amore 11, Micucci 9, Bigliardi, Dotti 15, Rosi G. 2, Rosi F., Simonazzi 1, Grossi 1. All. Violi.

Montebello Parma: Di Noi 12, Buttafoco 1, Bocchia 17, D’Alò 2, Goldoni, Rastelli 9, Vitale 3, Giacovazzo 11, Tommei 9. All. Goldoni.

Sant’Ilario vittima delle sue paranoie e Montebello bravissima a sfruttarne le debolezze. Avvio bruciante per i padroni di casa che fa presagire una partita in discesa: 27-15 con tante occasioni sprecate per chiudere il mach già nel primo quarto. Chiaramente chi sbaglia e non chiude il mach quando ne ha l’occasione, poi finisce giustamente con il perdere la partita. Montebello (assente Carretta) con alternarsi di difesa 3-2 tutto campo, qualche zona adattata e difese a uomo, manda fuori giro l’attacco dei dei Sant’Ilariesi (già privi di Sistici e Reggiani) e, con una sequenza di falli subiti, che frutta ben 28 punti realizzati su tiro libero, macina a fuoco lento la partita e porta a termine il lavoro tattico del duo Goldoni/Martinelli (assente per squalifica sul campo, ma non dalla partita).

VALTARESE BORGOTARO – SALSOMAGGIORE CITY 80 – 60

IRA TENAX CORTEMAGGIORE – POLISPORTIVA CASTELLANA 59 – 68

CLASSIFICA
Montebello Parma, Castellana Castelsangiovanni 16; S. Ilario, Cus Parma, Basket Sole Piacenza 14; Planet Parma 12; Ira Tenax Cortemaggiore, Ducale Parma 10; Valtarese 6; Marconi Castelnovo Sotto, Primogenita Calendasco 4; Salsomaggiore City 2.

GIRONE B
I GIGANTI – SCHIOCCHI BALLERS 59 – 53

(12-18; 29-23; 44-40)

Modena: Panico 9, Bertelli, Manzotti 7, Ngansop 10, Baraldini, Odorici 8, Adamo 14, De Mattè 7, Larghetti 4,  All. Fossali.

SB Modena: Binotti 5, Zara 1, Righi R. 15, Minarini 13, Twum 8, Guidetti 1, Sassi 2, Vaccari 4, Forghieri 2, Alessandrini 2. All. Righi G.

Battuta d’arresto dei Ballers nel derby Geminiano. Partono forte gli ospiti che grazie al duo Righi-Twun si portano avanti raggiungendo un massimo vantaggio di 12 punti (4-16), ma poi, complice i troppi errori da sotto,  chiudono la frazione avanti di sei lunghezze (12-18). I padroni di casa non si scompongono e piano piano riescono a rosicchiare il vantaggio ai Ballers, irriconoscibili nel secondo quarto, e con una bomba sulla sirena chiudono il primo tempo su 29-23. Ripresa dove vede i padroni di casa andare sul +12 (40-28) bravi a chiudere l’area. Reazione degli Schiocchi che con la zona dispari si portano prima a meno 4 (44-40) e poi con Binotti hanno i liberi per impattare la contesa, ma un doppio errore del capitano e il seguente gioco da 4 punti di Panico è determinante a strozzare la rimonta degli ospiti che innervositi dalla situazione perdono lo stesso Binotti  per doppio tecnico e successiva espulsione, chiudendo le ostilità con quattro giocatori in campo.

VIRTUS CASALGRANDE – CENTRO LATTONIERI 43 – 63

(7-25; 16-39; 30-47)

Virtus Casalgrande: Campa 2, Govi 5, Iemmi 6, Bonaccini 9, Oleari 3, Scianti 2, Torelli 2, Grazi, Guidelli, Talami 14, Giacalone, Bucci. All. Pacifico.

Carpine: Meschiari 6, Testi 19, Piuca M. 4, Piuca R., Gasparini 6, Zanoli 12, Giovanardi 14, Iacono 2, Berra. All. Morettin.

Parte fortissimo Carpi con un parzialone di 25-7 nel primo quarto che tramortisce i reggiani, con Testi che segna 11 dei suoi 19 punti finali bombardando la zona casalinga. Secondo quarto continua il trend positivo degli ospiti con Giovanardi a bucare la difesa e Zanoli a prendere rimbalzi. Dopo la pausa netto calo di concentrazione e Casalgrande reagisce accorciando le distanze. Ultima frazione torna in cattedra Carpine e gestiste il vantaggio acquisito nella prima frazione sino alla fine.

MEDOLLA – NORDICA EXTRAFLAME 69 – 61

(15-14, 35-32, 48-46)

Medolla: Galeotti 2, Naini 12, Tralli 9, Ceretti 1, Guarnirei 2 Barbieri 8, Aldrovandi 8,Spinelli 10, Bega ne, Nardi 17. All. Carretti.

Gualtieri: Magnanini, Canova 12, Folloni 6, Bagni 9, Guida 4, Pezzali 6, Manzali, Pellegrini 14, Bernardelli 5, Berni S. 5. All. Volpato – Ass. Cavalaglio.

Più che raccontare l’incontro, in cui una navigata formazione locale (media 29 anni) ha dimostrato ad un gruppo di ragazzetti (media 24 anni) che le gare vanno vinte con quello che sta in alto e non solo con le gambe, citiamo le 23 palle perse, il 3/17 al tiro da 3, la ventina di secondi tiri concessi, i soli 5 rimbalzi offensivi, con l’ulteriore dono dei 28 tiri liberi fatti tirare (realizzati 22). Insomma, la gara è stato un’apoteosi di incapacità gestionali da parte di tutti i giallo-blu chiamati in causa di volta in volta; nessuno escluso ! Un ringraziamento va fatto agli avversari per la sportività che hanno dimostrato al termine della gara, riconoscendo con sinceri applausi che comunque le qualità ci sarebbero e la loro vittoria è stata sofferta. Tra i Locali bisogna certamente citare Nardi che, con 17pt e un 9/11 dalla lunetta, ha mostrato la via della vittoria. Ma anche il 38enne Tralli che, alzandosi dalla panchina, ha infilato un 3/4 dalla lunga che ha sempre permesso di tenere a distanza i distratti reggiani.

RADIO BRUNO – SCANDIANO 46 – 62

(10-16, 20-29, 35-51)

Campagnola: Manicardi 1, Gasparini, Pignagnoli 2, Nasi S. 3, Parmiggiani 9, Piuca F. 9, Nasi L., Sacchi 2, Rustichelli 13, Di Monte 3, Beltrami 2, Sueri 2. All. Nanetti.

Scandiano: Fontanesi 4, Guarino 1, Colacicco 11, Fevola 10, Guidetti 3, Ferrarini 19, Acosta 2, Bigi 4, Farioli 4, Viviani 4. All. Torreggiani.

Partita a senso unico con Scandiano che conduce dal primo all’ultimo minuto. Fin dall’inizio Ferrarini, per gli ospiti, la fa da padrone sotto canestro, mentre Campagnola fatica moltissimo ad arrivare al tiro e, quando ci arriva, il più delle volte sbaglia. Scandiano dimostra di meritare ampiamente l’attuale posizione di leader del girone.

GO IWONS – BIBBIANESE 59 – 81

(17-24, 31-41, 47-59)

Albinea: Rossi, Marcacci 14, Cervi 6, Canalini 6, Ballabeni 9, Masoni 6, Prati 7, Gualtieri 5, Ronzoni, Ferretti 6, Camellini. All. Brevini.

Bibbianese: Menozzi 17, Salati 2, Reni 8, Ghirardini 8, Gala, Vignali 11, Bartoli 2, Codeluppi 3 , Camurri 14., Farioli 16. All. Reverberi.

Gli Iwons si presentano al difficile match con tantissime assenze. Torna Prati dopo un mese di assenza, ma anche lui deve lasciare il campo dopo tre minuti di gioco per uno strappo al polpaccio. Bibbiano parte forte e nel primo quarto infila ben 6 canestri da 3 punti. Gli Iwons rimangono attaccati e il primo quarto si chiude sul 17-24. Nel secondo quarto Bibbiano prova ad allungare ancora, ma nel finale Ferretti e Ballabeni mandano all’intervallo lungo Albinea con solo dieci punti da recuperare (31-41). Purtroppo le poche rotazioni di coach Brevini, riportano Bibbiano avanti nel terzo quarto, c’è l’ultimo scatto di reni dei locali con Marcacci che grazie a due tecnici fischiati a Bibbiano con sette liberi tiene lo svantaggio a 12 punti, ma la gara è nelle mani degli esperti Menozzi, Farioli e Camurri che, nel quarto periodo, allungano definitivamente e portano a casa la vittoria.

REGGIOLO – LA TORRE 64 – 70

(13-22, 37-42, 51-59)

Reggiolo: Fregni 6, Torreggiani 1, Pirondini 33, Carnevali, Franzini 11, Arisi, Gambuzzi 6, Delbue 7, Fagandini, n.e. Parmigiani e Verzellesi. All. Notari.

La Torre Reggio: Galassi 1, Panciroli 8, Mazzi G. 3, Passiatore 4, Vezzosi 10, Bochicchio 6, Pezzarossa 1, Mazzi F. 17, Mussini 4, Margaria 16. All. Spadacini.

Probabilmente è la miglior Torre dell’anno quella che va a sbancare il campo di Reggiolo, storicamente ostico per i colori grigiorossi. I padroni di casa trovano una serata straordinaria di Pirondini, autore di 33 punti, ma al termine del match sono solo cinque gli uomini a referto. Invece, tra i torriani c’è una maggiore distribuzione delle responsabilità offensive, che porta tutti e dieci i giocatori a segno. Nel primo quarto, l’avvio della Torre è decisamente concentrato, la zona press schierata sin dalle prime azioni da Reggiolo viene attaccata chirurgicamente ed i canestri di Vezzosi, Mazzi e Panciroli regalano il primo break. La truppa di coach Notari, che non schiera nel quintetto di partenza Pirondini, fatica molto contro la difesa individuale e non riesce a trovare il canestro con continuità. Le prime rotazioni grigiorosse mostrano che anche chi viene dalla panchina ha la “testa giusta” ed i canestri di Mussini, Bochicchio e Pezzarossa ne sono la prova. L’ingresso di Pirondini incomincia a dare la sveglia ai reggiolesi, ma i primi dieci minuti si concludono sul 13-22 per Vezzosi e compagni. Qui arriva l’inevitabile reazione di Reggiolo e alcuni errori tattici nell’attaccare la pressione difensiva consentono recuperi, che cambiano l’inerzia del match. In questa fase sono Pirondini e Franzini i protagonisti: realizzano insieme 12 punti consecutivi, che portano al sorpasso reggiolese sul 25-24. La Torre ha il grande merito di non disunirsi e, guidata da Margaria, autore di 7 punti in questo quarto, riprende il comando delle operazioni. Anche Giovanni Mazzi, al rientro dopo alcune settimane di assenza per qualche acciacco fisico, entra e piazza una bomba importantissima nell’economia dell’incontro. I primi venti minuti si chiudono, quindi, sul 37-42 ospite. Il terzo periodo inizia con Filippo Mazzi in panchina a causa del terzo fallo, fischiatogli sul finire della prima metà di gara, ma sono Panciroli e Bochicchio a realizzare i canestri che consentono di mantenere il vantaggio, pur restando in bilico il punteggio. Pirondini, infatti, continua ad imperversare (11 punti in 10′), arriva anche il quarto fallo di Pezzarossa e Reggiolo si riavvicina fino al -3. Ancora Margaria piazza un paio di tiri da fuori, Mussini realizza un canestro di talento dopo un’iniziativa, a onor del vero, molto forzata ed il solco torna ad ampliarsi, grazie anche a due tiri liberi di Filippo Mazzi, che fissano il punteggio sul 51-59 di fine quarto. Negli ultimi dieci minuti sale la tensione e si abbassano proporzionalmente le percentuali. Una bomba sempre di Filippo Mazzi dà subito  il +11 ai grigiorossi (51-62). Le difese hanno la meglio sugli attacchi in questa fase, La Torre controlla, ma non riesce a scrollarsi di dosso definitivamente il Reggiolo. I padroni di casa si mantengono in linea di galleggiamento col solito Pirondini, che, però, probabilmente anche per stanchezza, forza alcune soluzioni nel finale, consentendo diversi recuperi difensivi. Infine, una bomba di Margaria mette sostanzialmente i titoli di coda all’incontro, che si conclude sul 64-70.

CLASSIFICA
Scandiano 16; Carpine, La Torre Reggio 14; Reggiolo, Campagnola, Bibbianese, Medolla 12; Schiocchi Ballers Modena 10; Go Iwons Albinea 8; Aquile Gualtieri 6; Virtus Casalgrande, I Giganti Modena 2.

GIRONE C

PIUMAZZO 2002 – PSG WELCOME 58 – 59

(19-13; 34-26; 50-45)

Piumazzo 2002: Lupato 4, De Martini 9, Dardi 2, Valenti 7, La Rocca ne, Cavani, Di Bona 2, Coloniali ne, Verdoliva 4, Montorsi 22, Stanzani 8. All. Vannini.

PSG Welcome: Lamborghini L. 17, Lederi 2, Capelli 4, Sabbioni 9, Ronchi 2, Palmieri 3, Rizzi 6, Petrini, Bortolazzi 5 Ferrari 11. All. Lamborghini R.

La gelida palestra che ha accolto la Welcome in quel di Piumazzo non le ha raffreddato di certo il suo desiderio di vittoria, particolarmente importante, perché scava un piccolo solco tra le ultime quattro squadre in fondo all’attuale classifica e quelle che si trovano in una zona più tranquilla, come appunto la formazione bolognese. All’avvio della gara è la PGS a prendere il comando colpendo sia da sotto che da fuori con Rizzi e Lamborghini. Coach Vannini corre immediatamente ai ripari facendo entrare in campo Montorsi e De Martini – non schierati nei primi 5 – ed immediatamente si notano i risultati, con un break di 15 a 2 la formazione di casa si porta sul 19 a 13. Nel secondo quarto il Piumazzo riesce ad imporre il proprio gioco rallentando i più veloci avversari e vanificando ogni loro contropiede. I rimbalzi in attacco sono preda di Stanzani e Montorsi, ma ciò nonostante il quarto ha un punteggio equilibrato, ed i bolognesi rimangono sempre ad una distanza tra i 6 e gli 8 punti. Dopo il riposo Sabbioni e Rizzi ritrovano la via del canestro riavvicinando le due formazioni, ma è ancora Montorsi a respingere l’offensiva bolognese – 9 degli 11 punti modenesi sono i suoi -, nonostante il pressing costante esercitato dalle guardie della Welcome. Nell’ultima frazione i bolognesi riprendono definitivamente in mano le redini della gara rendendola sempre più veloce, ma soprattutto ritrovano i punti di Ferrari – fino ad ora non ancora a referto – che, con due bombe consecutive e la sua ritrovata pericolosità sotto le plance, crea problemi irrisolvibili ai suoi avversari. Il Piumazzo è sempre più dipendente da Montorsi e De Martini, ma da soli non bastano perché la squadra sembra stanca, anche psicologicamente, tanto da commettere errori e falli inutili che contribuiranno lentamente a farsi ancora superare sull’ultima “curva”.

SPORT INSIEME – IMA BASKET 67 – 74

(9-14, 31-32, 51-56)

Sport Insieme: Amabile 10, Garrossi 19, Zambelli 3, Ferrulli 3, Rossi, Cristiani, Marino 10, Guizzardi 3, Salvi 12, Somma, Skocaj 4, Sakho 3. All. Bandiera

Ima: Ariatti 15, Bragaglia, Di Rienzo 2, Benfenati 5, Costa 5, Foti, Furlanetto 11, Mambelli 7, Riccobaldi 13, Piccari 6, Bondi 10. All. Bertuzzi

Una legge non scritta del basket recita di non sottovalutare mai l’avversario: lo Sport Insieme ignora questa norma e viene giustamente punito da un’Ima che col passare dei minuti prende sempre più confidenza fino a confezionare la sorpresona. Sono il primo tempo di Ariatti, il terzo quarto di Bondi e l’ultima frazione di Riccobaldi le chiavi del successo degli ospiti. Per i padroni di casa (ko ben presto un Cristiani scavigliato, della serie: quando piove grandina…) da salvare i soli Salvi e Garrossi in attacco, tutti bocciati invece in difesa dove anche le zone proposte da Bandiera non sortiscono l’effetto sperato.

H4T – GIARDINI MARGHERITA 71 – 65

(15-20; 32-39; 46-47)

Scuola Pallacanestro Vignola: Ganugi 9, Quartieri, Degli Angeli, Mariani 3, Pantaleo 19, Vannini 10, Guidotti 23, Midulla 4, Franchi 3, Malagodi. All. Smerieri.

Gardens: Alaimo 13, Grassitelli 16, Florio 2, Valenti 7, Grandi 3, Carafa 9, Brina 5, Pierini 6, Sangiorgi 2, Marchesi 2. All. Lanzi.

CSI SASSO – MASI 47 – 53

(10-19; 17-32; 33-37)

Csi Sasso Marconi: Magnani, Grande, Bruni 11, Meluzzi 6, Tosarelli 7, Rillo 6, Borsari 9, Bellodi 8, Giuliani, Perrina. All. Coralli.

Masi Casalecchio: Campazzi 5, Penna 6, Castaldini G. 4, Sechi 11, Murgia ne, Forni 3, Di Marzio 10, Barilli 4, Manferdini 6, Cavana, Masi 2, Castaldini T. 2. All. Guidetti.

Vittoria sofferta nel derby della Porrettana per la Masi. Dopo l’iniziale scorpacciata ospite (2-12 al 6’), si procedeva con vantaggi sempre a cavallo della doppia cifra con i biancoverdi che allungavano alla fine della seconda frazione con un parziale di 2 a 7 (da 15-25 a 17-32). Sasso, però, nella ripresa reagiva e metteva la testa avanti grazie ad un gioco da tre punti di Meluzzi al 32’. I casalecchiesi rispondevano e riallungavano (40-46), ma i padroni di casa non mollavano (45-46). La Masi ne veniva fuori con un break di 0-7 che chiudeva, negli ultimi tre minuti, ogni discorso.

F. FRANCIA – PALL. MONTEVENERE 2003 91 – 80

(21-17; 54-35; 67-58)

Francesco Francia Zola: Galli 7, Barilli 8, Cilfone 29, Bosi 4, Zini, Migliori 7, Masina 6, Brochetto D. 7, Pagano 4, Gamberini 19, Guerrato, Cevenini. All. Brochetto L.

Montevenere: Venturi 12, Lamandini, Gironi 7, Ottani 8, Venturini, Cremonini 2, Veronesi 21, Costa 20, Fantoni, Zappoli 10. All. Orefice.

STEFY – GARDENBO 47 – 37

(15-4; 21-18; 34-29)

Stefy: Carosi 2, Gagliardi, Francia 8, Benetti 5, Poli 2, Suero 5, Tradii 6, Evangelisti 10, Mannini, Agnoletti 9. All. Scandellari

Gardenbo: Peri 6, Vecchiatini 17, Ceresi, Rinaldi, Tinti 7, Consolini, Jaboli 3, Campoli 2, Matteuzzi 2, Gandolfi. All. Rizzi.

CLASSIFICA
F. Francia Zola, Vignola, Stefy Bologna 16; Montevenere Bologna, Giardini Margherita Bologna. Masi Casalecchio 12; Sport Insieme Bologna, Pgs Welcome Bologna 10; Piumazzo 6; Gardenbo, Pgs Ima Bologna 4; Csi Sasso Marconi 2.

GIRONE D

AUDAX – A.MI.CA. 63 – 37

(12-7; 34-17; 51-24)

Audax Ferrara: Seravalli 5, Mantovani 12, Bertasi 4, Marabini 5, Ricci 14, Ferrarini, Ferraresi 2, Felletti Spadazzi 1, Zanchetta 7, Del Torto 10, Balboni 1, Bedetti 2. All. Folchi.

Minerbio: Gamberini 2, Barbieri 4, Girolami, Musiani 2, Mazzanti 6, Generali 2, Sommavilla 6, Gruppioni 11, Fiorini 4. All. Vibio.

UP CALDERARA – HAPPY BASKET 70 – 58

(12-12; 24-34; 46-44)

Calderara: Pritoni, Rinaldi, Ventura 3, Mestieri, Guaraldi 25, Aspergo 2, Garofalo 4, Gentili 6, Passarini 8, Bellodi 20, Ansaloni 2, Scarlata ne. All. Murtas.

CastelMaggiore: Bernardiello 2, Pellegrino 5, Tugnoli 9, Tosi 8, Zocca, Pazzaglia 19, Maini 3, Graziosi 5, Bonora ne, Tolomelli 3, Sitta ne. All. Ansaloni.

Terzo successo consecutivo per i ragazzi dell’UP Calderara contro il fanalino di coda Happy Basket. La partita non parte con i migliori auspici, con i padroni di casa di Calderara che sbagliano facili conclusioni vicino a canestro e gli ospiti che ne approfittano per restare a contatto, il primo quarto si chiude in perfetta parità sul 12 pari. Nel secondo quarto i ragazzi di Castel Maggiore allungano le distanze, grazie a un parziale di 12-22 e possono andare negli spogliatoi sul punteggio di 24-34. Nel terzo periodo la musica cambia: Bellodi e Guaraldi riportano a contatto i loro che sul finire di quarto si riportano di nuovo in testa al match ribaltando completamente l’inerzia (46-44). L’inizio dell’ultima frazione si apre la con una sequenza di canestri per i padroni di casa, tra i quali due canestri consecutivi di Gentili, che portano Calderara sul +8; gli ospiti cambiano difesa e provano a rientrare, ma ancora una volta Bellodi e Guaraldi ricacciano indietro il tentativo di rimonta e la partita termina 70-58.

LA FENICE – ICOS 74 – 64

(20-13; 34-24; 56-40)

Codigoro: Aboulfath 4, Mossini 2, Ferretti 3, Tralli 16, Cavalieri, Natali 4, Bellinaso, Patroncini 7, Di Tizio 20, Finessi, Stella 4, Cavazzini 14. All. Bottoni.

Vis Ferrara: Vivarelli 1, Gnani 5, Brilli, Bianchini 2, Verrigni 14, Borsetti, Cavicchioli 12, Gamberini 10, Fiorentini 13, Campi 7. All. Castaldi.

Trasferta negativa per il team di coach Castaldi quella che si è svolta a Codigoro. I padroni di casa partono subito con la giusta aggressività in campo dando buona prova di sé sia in area che in difesa. Purtroppo la difesa dei biancazzurri non regge l’impatto e la partita non è mai in discussione. Solo nel terzo quarto, dopo aver “toccato” il massimo svantaggio, i Vissini, con ritrovato orgoglio, provano a ridurre il distacco, ma il tentativo rimane incompiuto.

GALLO BASKET – PALL. FORTITUDO CREVALCORE 76 – 60

(18-16; 38-30; 54-42)

Gallo: Fini 3, Malagutti 3, Del Principe 5, Schincaglia 12, Magni 6, Vicini, Benetti 2, Pasquali 10, Gardenale 20, Malaguti 6, Caselli 2, Boscolo 6. All. De Simone.

Crevalcore: Bianconi 7, Querzà, Gambuzzi 8, Filippetti 14, Bersani 4, Zerbini, Incerti, Fregni 8, Soverini 5, Simoni 14. All. Terzi.

ARGELATO BASKET – PEPERONCINO LIBERTAS 61 – 54
(11-10; 22-23; 41-36)

Argelato: Leonelli 11, Benassi 8, Rossi 4, Baldassarre 4, Fontanella 10, Cristofori 8, Gadani 2, Accorsi 4, Fabulli 5, Nannetti 5. All. Iattoni.

Castello d’Argile: Bergami 7, Manzi 10, Govoni 2, Vecchi 3, Balboni, Frascaroli 8, Monari Mat. 15, Fanti 1, Bernardini 1, Monari A. 7, Cavicchi ne. All. Monari Mar.

BASKET DELTA – DIABLOS BK 51 – 50
(15-9; 22-19; 34-35)

Comacchio: Persanti 2, Peretti 12, Gregori M. 5, Boccaccini 5, Gelli 13, Cavalieri 4, Gregori G. 5, Guidi ne, Iannello 3, Della Morte, Carli 2, Ferroni ne. All. Bacchini.

Sant’Agata Bolognese: Belosi 10, Violi 8, Terzi 5, Angelini 12, Patelli 4, Govoni ne, Sabattini ne, Bruni 4, Testoni 5, Manganelli 2, Risi. All. Masetti.

CLASSIFICA
Audax Ferrara 16; Calderara, Gallo 14; Diablos Sant’Agata Bolognese*, Argelato 12; Peperoncino Mascarino, Delta Comacchio, La Fenice Codigoro* 10; Vis Ferrara, A.MI.CA Minerbio 6; Happy Basket CastelMaggiore, Crevalcore 4.

GIRONE E

GIALLONERO – CASTEL SAN PIETRO 64 – 53

(16-15; 30-29; 44-46)

Giallonero Imola: Canè 11, Villa 5, Pederzoli 12, Ragazzini 5, Saloni, Spoglianti 10, Biancoli 6, Vannini 14, Bilardo ne, Campomori 1, Nanetti ne, Calamelli ne. All. Creti.

Castel San Pietro: Castellari 2, Mascagna 2, Graziani 12, Magurno ne, Naldi, Manaresi 8, Farnè, Soldi 3, Vinera 16, Albertazzi 2, Remondini 5, Conti 3. All. Martinelli.

MONTERENZIO BASKET – BASKET CLUB RUSSI 59 – 61

(17-22; 38-33; 49-48)

Monterenzio: Magagnoli 24, Vignudelli 20, Lucchi, Brusa, Pambianchi, Costa, Boccardo, Tonelli 5, Fiordalisi 7, Monari 3.

Russi: Montanari 5, Bellanti G., Bramante 4, Babini, Bellanti M. 18, Beghi 3, Basso, Santo 24, Venturini 7. All. Milandri.

CASTIGLIONE MURRI – PARTY & SPORT 60 – 62

(24-13; 38-36; 52-46)

Castiglione Murri: Buriani 10, Dettori 10, Di Pasquale, Fermi 2, Maestri, Pedrielli, Rizzardi 20, Salocchi 5, Samoggia 4, Sandrolini, Stefanelli, Tacconi 9. All. Benini.

P&S Ozzano: Fioravanti, Capra 6, Franceschini, Marchi 4, Fierro 2, Zerbini 13, Lazzari 12, Passatempi, Rizzoni 7, Salvadè 7, Avallone 11. All. Nannetti.

TITANS OZZANO – TATANKA BALONCESTO IMOLA 55 – 38

(15-14; 31-17; 37-35)

Titans Ozzano: Finessi 9, Rossi 4, Cairo 2, Tuccillo 15, Gamberini 7, Cucinotta 3, Gardotti, Paolucci 4, Ungaro 11, Minoccheri. All. Torrella.

Tatanka Imola: Galeati, Pirazzoli F, ne, Costantino, La Ferla, Beccari ne, Pirazzoli En., Pirazzoli Ed., Favilli, Franceschelli, Baldazzi.

ISIS– PGS BELLARIA 68 – 60

(14-16, 23-33, 43-43)

Lugo: Scardovi M. 10, Baroncini 24, Zanoni 2, Ricci Maccarini, Marchetti 2, Romagnoli 3, Scardovi E. 13, Savini 7, Bazzocchi 7. All. Ortasi.

Pgs Bellaria: Ascari 9, Sudano 5, Urzino, Romanelli 11, Scarenzi 5, Pazzaglia, Naim Waideh 12, Franzoni 9, Sanguettoli 4, Ida 5, Masoni. All. Sisti.

MEDICINA 2007 – SELENE 49 – 52

(3-10; 15-23; 30-38)

Medicina: Buresti 8, Ugolini 8, Lenzarini 7, Dall’Olio ne, Pinardi, Panico 2, Magli 2, Buscaroli 2, Martelli 6, Rimondini 14, Lorenzini, Randazzo. All. Bandini.

Sant’Agata sul Santerno: Tagliaferri, Gaddoni 4, Pirazzini 2, Fabbri, Simoni 9, Foronci 7, Merendi, Totaro 13, Baldrati 14, Pantani 3. All. Valli.

CLASSIFICA
P&S Ozzano 16; Medicina 2007, Titans Ozzano, Giallonero Imola, Selene Sant’Agata sul Santerno 14; Pgs Bellaria 12; Castiglione Murri, Isis Lugo 10; Russi 8; Castel San Pietro, Tatanka Imola 4; Monterenzio 0.

GIRONE F

CNO – AICS 58 – 48

(16-9; 33-19; 52-34)

Santarcangelo: Cherubini 4, Rasponi 4, Lucchi 12, Donati, Ricci 2, Fornari 14, Nicoletti, Tinè 2, Tasinari 3, Maioli 17. All. Morri.

Aics Forlì: Lasi 15, Turci, Baldini 9, Balzani 4, Maltoni 4, Dall’Agata 1, Laghi 8, Berto, Orioli 3, Molinari 4. All. Montuschi.

BASKET 2000 – FAVENTIA 58 – 50

(18-12; 37-27; 44-38)

San Marino: Bombini 6, Fabbri 2, Guerra 9, Barrina 4, Sarti, Taddei 1, Giannotti 6, Giardi 5, Gambi 12, Ugolini 9. All. Liberti

Faventia Faenza: Di Giulio, Ceroni, Graziani 2, Conti 12, Dalle Fabbriche 2, Tanesini Ramadhani, Boattini 6, Ercolani 11, Buti, Morsiani 17. All. Morigi.

BASKET’95 – CESENATICO 2000 64 – 53

(18-10; 31-23; 47-35)

Basket 95 Faenza: Santandrea 10, Dal Monte, Campanini, Romboli 7, Flauret, Troni 28, Cerini 6, Samorì 6, Bombardini 4, Rosti, Belosi 3. All. Vespignani.

Pol. Cesenatico 2000: Battistoni 8, Maraldi 12, Cavalieri, Drudi, Albertazzi 10, Capucci 6, Bolognesi, Casotti, Balestri 8, Pillastrini 9. All. Domeniconi.

TIGERS – STELLA 56 – 47

(14-10; 34-23; 39-35)

Villanova: Tomasi 9, Rossi 6, Magnani 5, Bronzetti 5, Giannoni, Cangini 1, Semprini 5, Donati 9, Domeniconi 11, Falconi n.e., Toni 5. All. Evangelisti.

Stella Rimini: Distante, Naccari 7, Azzollini 1, Pari 3, Muntangesu 2, Malagrida 2, Pinto 6, Missiroli, Brunetta, Bascucci 3, Angeli 23. All. Bonaccorsi.

BASKET 2005 CESENA – FIORENZUOLA 61 – 67

(14-18; 27-37; 47-53)

Cesena: Romano 7, Defrancesco L. 3, Vittori 2, Saletti 4, Babbini 13, Valdinosi ne, Defrancesco M. 4, Cacchi 6, Senni L. 13, Martini 5, Grassi 4, Mordenti. All. Senni P.P.

Fiorenzuola Cesena: Faggi 9, Bertani 20, Maestri 13, Strada 2, Morsucci 5, Neri ne, Lucchi Max. 5, Foschi 9, Biondi 4, Abbondanza. All. Baraghini.

SKIZZO – MORCIANO EAGLES 66 – 56

(10-17; 22-34; 44-44)

Skizzo Rimini: Saulle, Apreda 5, Rizzo 16, Bascucci 7, Ricciotti 16, Cappelli 3, Gaudenzi 3, Contini, Mantovani, Lanci 16.

Morciano: Bomba 15, Villa, Guastaferro 5, Tamai 4, Badioli 8, Masia 10, Palazzi ne, Ciotti, Morelli 4, Battelli 8, Angeli 2. All. Filippucci.

RECUPERO

BASKET’95 – AICS 65 – 75

(19-21, 37-39, 50-52)

Basket 95 Faenza: Santandrea 10, Dal Monte ne, Campanini 2, Romboli 9, Flauret ne, Troni 21, Cerini 4, Samorì, Bombardini, Rosti 12, Belosi 7. All. Vespignani.

Aics Forlì: Lasi 9, Turci, Baldini 17, Balzani, Maltoni 7, Dall’Agata 2, Laghi 10, Berto 4, Molinari 8, Montanari 18. All. Montuschi.

CLASSIFICA
CNO Santarcangelo 18; Fiorenzuola Cesena, Tigers Villanova 16; AICS Forlì 14; Faventia Faenza, Basket’95 Faenza* 10; Skizzo Rimini*, Basket 2000 San Marino 8; Eagles Morciano, Cesena 6; Stella Rimini 4; Cesenatico 2000 2.

Infrasettimanale Under 17: Crabs corsara in Virtus, Reggiana a valanga in “Furla”

Virtus-Crabs e S.G. Fortitudo-Reggiana sono le sfide più interessanti nel turno infrasettimanale dell’Under 17 di Eccellenza.

GINNASTICA FORTITUDO – PALL. REGGIANA 53 – 83

VIRTUS PALL. BOLOGNA – BASKET RIMINI CRABS 90 – 96

G.S. INTERNATIONAL – CESTISTICA ARGENTA 63 – 79

VIS 2008 – BASKET SANTARCANGELO 69 – 45

POL. PONTEVECCHIO – JUNIOR BASKET RAVENNA 74 – 52

CLASSIFICA
Virtus Bologna 24; Reggiana** 20; Bsl San Lazzaro, Crabs Rimini* 16; Vis Ferrara, Pontevecchio Bologna 14; S.G. Fortitudo Bologna, Argenta 12; Santarcangelo 6; Junior Ravenna* 2; International Imola 0.

La Reggiana liquida Rimini. I risultati della decima della DNG

Decima giornata in Divisione Nazionale Giovanile e derby emilianoromagnolo a Reggio Emilia con le due squadre che arrivano a questo appuntamento appaiate in classifica a 8 punti. Virtus favoritissima contro Cordenons, mentre la Pontevecchio sarà di scena a Treviso. Riposa la Fortitudo.

PALL. REGGIANA – BASKET RIMINI CRABS 96 – 76

(27-24; 48-34; 74-57)

Crabs Rimini: Balic 6, Baroni, Egbutu 1, Provesi 2, Galassi, Perez 14, Hadzic 23, Mavric 11, Biordi 19, Tsirikidze. All. Firic.

CASALPUSTERLENGO – AQUILA 48 – 72

(10-15; 34-42; 35-51)

Casalpusterlengo: Del Vescovo 8, Costa 6, Sgorbati, Villani, Dincic 12, Gallinari 3, Brigato 5, Maghet, Fantauzzi 8, Ivanyuk 2, Fontana 4. All. Andreazza.

Trento: Della Pietra 7, Aldrighetti, Bernardi 16, Pozza, Gaye 4, Bertocchi 6, Montanarini, Bellan 20, Lenti Ceo 11, Trentin 8, Failoni ne. All. Marchini.

VIRTUS – INTERMEK 3S 82 – 41

(27-17; 46-23: 70-29)

Virtus Bologna: Tassinari 11, Graziani 2, Sitta 8, Betti 7, Allodi 6, Magagnoli 15, Zani 5, Nikolic 16, Carella 2, Penna 10, Cattapan. All. Sanguettoli.

Cordenons: Scamuzza, Brini 3, Stolfo 2, Anzil, Malattia 6, Mancini, Price 4, Canzi 2, Toppan, Bertola 14, Rizzetto 8, Mulato 2. All. Montena.

TREVISO – PONTEVECCHIO 48 – 54

(13-23; 26-30; 43-41)

Treviso: Moro 6, Legnaro, Sangiorgi, Busetto 8, Spessotto 3, Milella 6, Gatto 4, Tasca, Festini 4, De Marchi 3, Baiolo 8, Palù 6 All. Tabellini.

Pontevecchio: Benuzzi 6, Bergami 18, Brancaleoni 4, Di Rauso 6, Franchini 10, Girotti, Mantovani 3, Melino, Riguzzi 2, Santini, Torresani 5. All. Savini.

JUNIOR LEONCINO – BLUOROBICA 68 – 59

(19-14; 38-27; 55-49)

Leoncino Mestre: Marzara 1, Ortolan 3, Fabris F. 12, Fabris G. 20, Rampado 5, Lazzarin, Pavan 5, Marini 7, Gomirato 8, Salerno 2, Rubbo 5. All. Toffanin.

Bergamo: Nani 5, Ferri 9, Permon 8, Bassi 14, Bertocchi, Perego 7, Dessì 6, Colombo 8, Mezzanotte 2. All. Zambelli.

VIRTUS PADOVA – REYER 46 – 76

(13-18; 19-33; 33-55)

Virtus Padova: Gallocchio 6, Barbato 7, Bonetto 5, Berto 2, Peghin 6, Calzavara 4, Malachin 7, Ferrara 2, Levorato ne, Salvato 3, Badecco 2, Natali 2. All. Friso.

Reyer Venezia: Tinsley 9, Bovo 2, Visconti 21, Antelli 9, Crivellari 2, Totè 9, Trevisan 7, Bolpin 13, Zucca 1, Romano 2, Pettenò. All. Buffo.

CLASSIFICA
Reyer Venezia 16; Virtus Bologna, Aquila Trento 14; Blu Orobica Bergamo, Casalpusterlengo 12; Fortitudo 103 Bologna, Reggiana 10; Crabs Rimini 8; 3S Cordenons, Virtus Padova, Leoncino Mestre 6; Pontevecchio Bologna 4; Treviso 0.

C.S. – La Rebasket reintegra Giudici contro Fiorenzuola

La Rebasket, contro Fiorenzuola, schiererà dopo circa un mese stop il play Davide Giudici, mentre non sarà della partita il capitano Stefano Maioli, infortunatosi in quel di Castenaso la scorsa settimana.
Per quest’ultimo, a seguito di una risonanza magnetica, è stata diagnosticata una lesione incompleta all’inserzione del legamento collaterale esterno del ginocchio sinistro, tale da costringerlo a restare lontano dai campi di gioco per almeno un mese.
1 201 202 203 204 205 213