Serie B/F, Finale vince, ribalta la differenza canestri ed arpiona il secondo posto

SERIE B/F 6° Giornata

GIRONE A

PUIANELLO BASKET TEAM – ROBY PROFUMI 83 – 34

(27-10; 39-21; 65-25)

Puianello: Oppo 9, Rozenberga 10, Luppi 10, Pignagnoli 2, Moretti 16, Martini 6, Cherubini 2, Raiola 8, Torelli 2, Fontanili 4, Boiardi 14, Graffagnino. All. Giroldi.

Borgotaro: Vignali 6, Bozzi 9, Ferrari Giu., Scanzani ne, Crivaro 3, Vignali, D’Ambros 7, Di Giorgio 4, Ferrari Gia. 5. All. Scanzani.

Che fosse una gara quasi impossibile lo si sapeva già dalla partenza e tale si è rivelata la partita tra Puianello e Roby Profumi disputatasi in terra reggiana e terminata con il punteggio di 83 a 34 per le padrone di casa. Per la Valtarese le attenuanti sono molte soprattutto in tema di infortuni; alle già assenti Piscina, Mezini e Giacopazzi, si è aggiunta Scanzani, comunque in panchina per onor di firma e di fatto per le ragazze del presidente Delnevo la gara si è fatta difficile subito in partenza, infatti, il primo quarto terminava con Puianello avanti per 27 a 10. Nella seconda frazione D’Ambros e compagne provavano a rientrare, ma il parziale si chiudeva con le reggiane avanti per 39 a 21. Dopo l’intervallo lungo, Puianello inseriva la quinta marcia e con un parziale di 26 a 4 chiudeva la gara con dieci minuti di anticipo. L’ultimo quarto era pura di accademia e la gara terminava sul 83 a 34. Da segnalare l’esordio in maglia Roby Profumi di Martina Di Giorgio, arrivata in prestito da Parma Basket Project nell’ambito della collaborazione instaurata tra le due società a partire da questa stagione

PALLACANESTRO SCANDIANO 2012 – MAGIK ROSA 53 – 52

(14-10; 34-21; 46-34)

Scandiano: Fedolfi 21, Bocchi 4, Brevini 10, Meglioli E., Meglioli A. 6, Cisse ne, Teti ne, Chiletti 9, Bini, Facchetti ne, Marino, Pellacani 3. All. Simonini.

Magik Parma: Petrilli 5, Lucca 14, Ferrari, Triani 2, Minari 4, Carbonell 17, Cantore 3, Luciano 2, Anfossi 3, Farina 2, Maselli, Nuzzo ne. All. Olivieri.

FBK FIORE BK VALDARDA – PARMA BK PROJECT 85 – 50

(25-21; 44-36; 68-43)

Fiorenzuola: Patelli 10, Lombardo 20, Bugada 1, Bertoni 2, Dettori 13, Meschi 17, Nonni, Yamble 8. All. Russo.

CLASSIFICA

Puianello 12; Valdarda Fiorenzuola 10; Scandiano 8; Parma Basket Project 4; Magik Rosa Parma 2; Valtarese 2000 Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

MAGIKA PALLACANESTRO – ACETUM 60 – 46

(13-10; 30-23; 44-29)

Castel San Pietro: Migani ne, Zarfaoui 2, Roccato, Venturoli 5, Rosier 25, Zuffa ne, Perrinello, Dall’Aglio 8, Melandri 12, Bassi ne, Curti ne, D’Agnano 8. All. Martinelli

Cavezzo: Siligardi 12, Bassoli 4, Zanoli 11, Berra, Kolar 4, Aligante, Maini 5, Andreotti 2, Cariani 5, Bellodi 3, Bulgarelli ne. All. Ganzerli

La Magika colleziona la sesta vittoria in campionato e si mantiene al comando solitario della classifica . Una partita non bellissima, ma giocata con grande intensità da ambo le parti, con la squadra ospite che gioca con aggressività e con molto ritmo, ma la Magika si dimostra molto compatta, solida e dopo un avvio in sordina, comincia a macinare gioco e punti, spegnendo nella seconda parte della gara le velleità avversarie, grazie alla netta superiorità sotto canestro, alla grande serata di Rosier, alla difesa di Melandri e di una Dall’Aglio ormai avviata al pieno recupero.

Le avversarie del Cavezzo si presentono decise a vendere cara la pelle e partono con il piede giusto (2-8), ma Rosier (25p ) suona la sveglia, ben spalleggiata da un’ottima Melandri ( 12p) e la partita si incanala nel verso giusto (30-23 a metà gara). Nel terzo quarto, le “maghette” mettono la museruola alle avversarie che faticano a trovare la via del canestro e la Magika vola a +15 (44-29) e la partita, di fatto, si chiude qui. Nell’ultima frazione le ragazze di Martinelli controllano la gara e portano a casa la vittoria senza troppi problemi.

BASKET FINALE EMILIA – LIB. BASKET ROSA FORLI 80 – 56

ELETTRO MARKETING – SCUOLA BK SAMOGGIA 1999 58 – 62

(16-13; 31-37; 42-47)

San Lazzaro: Conte 2, Campalastri, Villa 4, Averto 13, Nanni, Talarico 15, Colli 13, Grassi 2, Costabile 2, Righi 1, Evangelisti 6. All. Dalè.

Piumazzo: Diacci 6, Palmieri G. 13, Bortolani, Bernardini 1, Romoli ne, Tartarini 7, Seen, Venturi 2, Alboni, Cattabiani 2, Grandini 8, Melloni 23. All. Palmieri L.

Sono ancora una volta i piccoli dettagli a fare la differenza e a condannare alla sconfitta la BSL: al PalaRodriguez è infatti la Scuola Basket Samoggia ad imporsi 58-62. A dare la spinta verso il successo alla formazione ospite sono state le giocate di Melloni (23 punti) e Palmieri (16 punti) che, nel testa a testa finale, hanno siglato canestri pesanti, vanificando il +4 che si era costruita una BSL mai doma, ma forse un po’ poco lucida nelle ultime curve del match. Alla formazione di coach Dalè non sono invece bastate le prestazioni positive e volitive di Carla Talarico (15 punti), Giulia Colli e Sara Averto (13 punti a testa).

Dopo un primo quarto giocato sul filo dell’equilibrio e chiuso a +3 dalla BSL (16-13), le ospiti provano a dare una spallata, piazzando un break di 12-0 portandosi a +9 (16-25). La reazione BSL è affidata a Colli e Averto che ricuciono lo strappo, prima del nuovo allungo esterno che questa volta arriva in doppia cifra (21-33). Come in un andamento a elastico, però, l’Elettromarketing riesce nuovamente ad accorciare le distanze rientrando negli spogliatoi a -6 (31-37). A metà della terza frazione, arriva anche il pareggio a quota 39 propiziato da Costabile e Colli, ma dura un battito di ciglia ,perché sei punti consecutivi di Melloni regalano il +7 a Samoggia che, a 10’ dalla fine, ha ancora praticamente due possessi di vantaggio (42-47). L’ultima frazione si trasforma così in una lunga volata conclusiva, nella quale la BSL lotta con le unghie e con i denti arrivando al +4 trascinata da Villa, Averto e Talarico, ma poi paga a caro prezzo il calo di lucidità nel finale, lasciando i due punti alle ospiti.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 12; Finale Emilia, Libertas Rosa Forlì 8; Cavezzo, S.B. Samoggia 4; Bsl San Lazzaro 0.

GIRONE C

BASKET 2000 – BASKET GIRLS 32 – 64

(5-13; 17-23; 20-45)

Senigallia: Cantone 10, Cattalani, Amadei, Bernardi, D’Amico, Borghetti, Formica, Lazzari, Torruella 15, Angeletti 2, Ceccanti 5. All. Luconi.

Ancona: Bimbova, Garcia Leon 6, Mataloni 15, Marinelli 6, Mandolesi 5, Pelliccetti 9, Yusuf 9, Maroglio 4, Garcia 10. All. Castorina.

PORTO S. GIORGIO BASKET – OLIMPIA 78 – 48

(20-13; 47-32; 59-42)

Porto San Giorgio: Ruggeri 2, Induti 13, Maistrini, Medori 7, Cipriano, Forò 8, Baracaglia 2, Andrenacci 7, Gianangeli 12, Lattanzi 6, Principi 2, Nociaro 19. All. Ficarà.

Pesaro: Staffolani 4, Canossini 12, Cecchini 7, Marcheggiani, Ceccarelli, Pelizzari 8, Paradisi, Canestrari 11, Donati 4, Biagetti, Zanzarelli 2. All. Spagnoli.

CLASSIFICA

Basket Girls Ancona 10; Basket 2000 Senigallia 6; Happy Basket Rimini, Porto San Giorgio 4; Olimpia Pesaro 0.

Serie D, la Veni è la padrona del girone B

SERIE D 7° Giornata

GIRONE A

MAGIK BASKET – U.S. LA TORRE 81 – 50

(19-19; 41-30; 63-34)

Magik Parma: Pedron 1, Malinverni N., Chiozza 12, Colonnelli 25, Malinverni L. 9, Paulig 12, Brogio 15, Antozzi 2, Diemmi, Maresca 5. All. Donadei.

La Torre Reggio: Davoli 12, Magliani 2, Martelli, Sow, Pezzarossa 3, Mazzi F. 8, Bonaccini 4, Canuti 6, Campani 4, Margaria 11, Mazzi G. ne. All. Vacondio.

il Magik Parma conferma di essere una delle squadre di punta del girone e conquista il quarto successo di fila, annichilendo La Torre nella seconda parte di gara. Appoggiandosi, in particolare, a Davoli, i reggiani tengono inizialmente il passo degli avversari (19-19 al 10’), ma con il passare dei minuti pagano dazio e subiscono un primo break negli ultimi due minuti e mezzo del secondo periodo (dal 31-25 al 41-30 del 20’). Una rottura prolungata dopo l’intervallo, con Colonnelli e Paulig protagonisti per il Magik, tanto che il 63-34 del 30’ chiude, di fatto, la contesa anticipatamente.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – PARMA BASKET PROJECT 78 – 75

(26-18; 42-35; 59-54)

Vignola: Dawson 19, Serra 15, Cappelli 12, Cavazzoli 11, Cuzzani 8, Fiorini 5, Miani 5, Fossali 3, Penna, Trenti ne. All. Landini.

PBP: Secli 20, Guidi 18, Bellini 15, Rogers 14, Calzi 8, Masola F., Masola M., Dragoni, Mazzeo ne, Agricola ne, Cervi ne. All. Pasquinelli.

NUBILARIA BASKET – OTTICA AMIDEI 62 – 68

(19-19; 33-38; 49-50)

Novellara: Baracchi A. 2, Grisendi 2, Accorsi 10, Bertani Fe. 3, Mariani Cerati 1, Bertani Fi. 2, Baracchi M. 5, Bartoli F. 2, Barazzoni 17, Pizzetti 9, Giorgino 9, Bartoli L. All. Ligabue.

Castelfranco: Morotti ne, Di Martino G. ne, Mattioli 18, Pizzirani 1, Prampolini 14, Vannini 3, Del Papa 17, La Duca ne, Cuzzani 8, Nebili 2, Lanzarini, Fratelli 5. All. Ansaloni.

Secondo successo stagionale per la Ottica Amidei: i biancoverdi si impongono per 62-68 sul campo di Novellara. Dopo un primo tempo condotto grazie a buone difese ed attacchi, che hanno permesso ai modenesi anche la doppia cifra di svantaggio, sfruttando un Del Papa da 11 punti nella sola prima frazione, coadiuvato dalla coppia Mattioli-Prampolini, si inceppano i meccanismi realizzativi e la Nubilaria rientra fino al -1 della penultima sirena, grazie alle triple di Pizzetti e Barazzoni. Negli ultimi 10’, i padroni di casa vanno avanti di una lunghezza, ma Castelfranco riordina le idee tornando a macinare gioco in attacco e chiudendo la contesa con la tripla di Cuzzani ed i liberi di Mattioli e Del Papa.

VIS BASKET PERSICETO – MODENA BASKET 78 – 68

(22-17; 45-29; 63-44)

San Giovanni in Persiceto: Sgargi, Marzo 12, Benuzzi 7, Palmieri, Roncarati, Ghedini 14, Ramini 3, Ferrari, Morselli, Mazza 13, Manzi 18, Pedretti 11. All. Sacchetti

Modena: Rahova 5, Lopez 2, Twum 6, Rossaro 5, Aiyku 2, Benati 8, Tognoni 2, Mengozzi 11, Mantovani, Macchelli, Mancin 16, Gentile 11. All. Coppeta.

PODENZANO – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 56 – 52

(15-12; 30-27; 47-41) 

Podenzano: Fermi, Fellegara 10, Rigoni M. 11, Petrov 8, Rigoni F., Fumi 5, Devic 6, Pirolo M., Csosz NE, Filippa, Coppeta 16. All. Locardi.

Cavriago: Bertozzi 7, Bacci ne, Minardi 10, Nasi 4, Berlinguer 2, Lorenzani, Minardi 7, Lari 2, Pensierini, Sandrolini ne, Mursa 20. All. Bellezza.

CLASSIFICA

VIS SAN GIOVANNI IN P.12660442380+62
SCUOLA PALL. VIGNOLA10752499484+15
MAGIK PARMA8541383292+91
PARMA BK PROJECT8642471421+50
BASKET PODENZANO6532348345+3
MODENA BASKET6734482487-5
CASTELFRANCO EMILIA4624378391-13
LA TORRE REGGIO EMILIA4624374422-48
SCUOLE BASKET CAVRIAGO4725409465-56
REGGIOLO BKREGGIO2312177193-16
NUBILARIA NOVELLARA0606345428-83

GIRONE B

BASKET VOLTONE – U.P. CALDERARA PALL. 69 – 63

(19-8; 35-22; 52-45)

Monte San Pietro: Giacometti A. 3, Brunetti 9, Balducci ne, Ferraro 13, Bosi 4, Casarini 9, Migliori 7, Zappoli 6, Magi 9, Venturelli 9, Gherardi, Chillo. All. Gambini.

Calderara: Betti 12, Donati 2, Paselli ne, Lucarini 5, Vettore 10, Projetto 7, Pampani 10, Zocca ne, Vignoli 7, Consoli, Guerra 4, Molinari 6. All. Murtas.

SCUOLA BASKET FERRARA – VENI BASKET 61 – 78

(13-18, 31-38; 41-63)

S.B. Ferrara: Manfrini, Proner 12, Vigna 4, Rimondi 13, Sita, Ferraro 7, Seravalli 6, Di Giusto 10, Trinca 5, Romagnoni, Berti 4. All. Mancin.

San Pietro in Casale: Pastore 12, Gozza, Novi 13, Guidi, Mandini, Zanellati, Mariani, Patrese 12, Ghedini 1, Bertuzzi 9, Ramzani 24, Ghidoni 5. All. Castriota.

ATLETICO BASKET – ANTAL PALLAVICINI 65 – 68

(23-16; 34-31; 48-46)

Atletico: Bondioli 6, Giugni 1, Ricci, Eaton 5, Bergonzoni 4, Lenzi 12, Goracci 12, Martelli 6, Naldi, Tognazzi 9, Baroncini 10, Guidi. All. Lanzoni.

Pallavicini: Finelli 7, Santoro 4, Cenesi 11, Polo 6, Caporale, Nanni G. 9, Zambonelli 8, Nanni M. 9, Morara 11, Brazioli, Antola 3. All. Bignotti.

PALL.BUDRIO 2012 – BASKET VILLAGE 74 – 62

(13-19; 35-35; 56-49)

Budrio: Baietti 9, La Cascia, Fumolo, Tugnoli, Rondelli, Cesario 22, Zuccheri 18, Pirazzoli 7, Fornasari 9, Bovoli 7, Malverdi 2, Maccaferri. All. Bovi.

BK Village Granarolo: Misciali 18, Guarnieri, Bergonzoni, Tonelli 3, Masetti R. 6, Mongardi 2, Fortini 12, Draben, Carati, Ansaloni 2, Marcheselli 9, Martinelli 10. All. Annunziata.

SALUS PALL. BOLOGNA – POL. GIOVANNI MASI 67 – 75

(15-20; 32-38; 51-59)

Salus: Ruffini 7, Bondioli 6, Di Pietro, Francia ne, Stanghellini 2, Bardasi 16, Nanni 14, Cassani, Grassi 10, Tabellini ne, Errera 4, Baldi 8. All. Degli Esposti.

Masi Casalecchio: Ballanti 10, Nicoli 8, Samoggia 2, Masetti, Marinelli 8, Sighinolfi 11, Tabellini 4, Masina 20, Barilli Fi. 5, Di Marzo 5, Versura 2, Micco. All. Forni.

CLASSIFICA

VENI SAN PIETRO IN CASALE12660444322+122
PALL. BUDRIO10651393343+50
MASI CASALECCHIO8642430346+84
SCUOLA BASKET FERRARA8642422376+46
CALDERARA8743405409-4
BENEDETTO 1964 CENTO8642399412-13
VOLTONE MONTE SAN PIETRO4624404427-23
SALUS BOLOGNA4725417451-34
PALLAVICINI BOLOGNA4624390435-45
ATLETICO BOLOGNA4725436507-71
BASKET VILLAGE GRANAROLO0707392504-112

GIRONE C

POL. STELLA – SELENE BK S.AGATA RINVIATA

CESENA BASKET 2005 – AUDACE BOMBERS 82 – 64

(20-12; 42-28; 64-49)

Cesena: Ricci, Rossi 20, Santoro 17, Zoboli 9, Domeniconi, Ravaioli 7, Pezzi 12, Sanzani 8, Picchetti 2, Sangiorgi 7. All. Solfrizzi.

Audace: Lamborghini L. 5, Branchini 4, Mengoli 3, Canovi 8, Grilli 2, Carasso 2, Avellini 6, Skocaj 12, Cornale, Lamborghini A. 3, Albertazzi 12, Cuozzo 7. All. Grassilli.

Settimana complicata dopo la beffa di Ozzano e le due assenze importanti concomitanti (Montalti e Brey) che la società cesenate aggiusta parzialmente, riabilitando i “cattivi” Rossi e Zoboli, colpiti, dopo Ozzano, dalle sanzioni del giudice sportivo. Partita da vincere a tutti i costi che si mette subito in discesa grazie ad un avvio folgorante del ventenne Oscar Pezzi (due triple in sequenza), che mette subito in difficoltà i bolognesi di coach Grassili che, nonostante qualche debole segnale di reazione, precipitano a -10 già sul finire del primo quarto. Manca l’atletismo strabordante di Brey, ma ci sono Sanzani (2001) e il diciassettenne Sangiorgi (11 rimbalzi finali) a non farlo rimpiangere, calamitando ogni pallone vagante sotto le plance. L’Audace ha comunque il merito di non mollare e si riporta in scia dei padroni di casa, ma le bordate di Filippo Rossi e l’ennesima tripla di Pezzi riallargano la forbice fino al +16 che Skocaj riduce con il canestro del 42 a 28, proprio sulla sirena del quarto. Terza frazione che vede Cesena scappare via subito, spinta dal solito Pezzi (quarta tripla di giornata) e da uno scatenato Rossi che, oltre ai siluri pesanti, confeziona assist a ripetizione per i compagni e manda Sanzani a siglare il +18 (51 a 33) dopo meno di quattro minuti nel quarto. Ancora una volta l’Audace reagisce con ammirevole cocciutaggine e ricuce punto su punto lo svantaggio, tornando in vista della targa dei padroni di casa capaci, come abitudine, di fare e disfare, alternando giocate spettacolari a nefandezze non solo ingenue, ma soprattutto deleterie. Con un parziale di 16 a 6, i bolognesi arrivano a – 8, ma Cesena si rimette in moto: il solito Filippo Rossi infila un libero, una tripla a cui si accoda Nik Zoboli, poi altra tripla di Rossi per il nuovo +15 che sigla il 64 a 49 con cui si va all’ultimo mini riposo. Intanto, ad arricchire l’attacco di casa sono arrivati anche i punti di Santoro e quelli di Ravaioli (l’artista del tiro cadendo indietro dal post basso), per aprire un’ultima frazione che, senza toppi sussulti, vede Cesena più volte in vista dei venti punti di vantaggio che, però, non scoraggiano mai i bolognesi, sempre ammirevoli e determinati, ma troppo leggeri e imprecisi per poter impensierire i padroni di casa. Nei secondi finali, coach Solfrizzi regala poco meno di un minuto di gloria al 2003 Picchetti, che viene imbeccato magistralmente sotto canestro da Pezzi (Oscar di nome e di fatto) per il più facile dei canestri che diventano i primi 2 punti della sua carriera senior.

BASKET CLUB RUSSI – TIGERS 67 – 81

(24-23; 41-44; 49-63)

Russi: Porcellini 11, Vistoli 10, Samorì M. 11, Samorì L. 6, Cortini 4, Bergantini 4, Lucchetta 14, Campajola 7, Rinchiuso, Pirini. All. Tesei.

Villa Verucchio: Tomasi 8, Zannoni 14, Bronzetti 6, Frigoli 19, Russu 18, Mussoni 9, Guiducci F. 7, Bartolucci, Gnoli, Giacobbi, Parri. All. Evangelisti.

CURTI – DOLPHINS 76 – 70

(9-20; 30-38; 53-53)

Imola: Recchia 7, Roli 7, Poloni 4, Mondini 4, Fussi 25, Poli 10, Totaro 7, Sassi 9, Ginevri 3, Tellarini ne, Martini ne, Fini. All. Dirella.

Riccione: Amadori 12, Gardini 5, Gobbi, Bomba 16, Solazzi 18, Zanotti 4, Pari, Protti, Calegari 9, Sabbioni 6. All. Ferro.

La Curti coglie un successo di rincorsa contro Riccione, resistendo all’assalto degli ospiti nel primo tempo e crescendo alla distanza, per poi imporsi, 76-70, nella rinnovata palestra “Ravaglia”.

La gara inizia in salita per i biancorossi, costretti a inseguire per tutto il primo tempo di fronte ai Dolphins, bravi a trovare varchi nella difesa di casa senza concederne altrettanti. Nonostante il 9-20 del 10′, i ragazzi di coach Dirella restano focalizzati sulla partita e minuto dopo minuto aumentano i giri del motore, mentre Riccione rallenta i ritmi e nel secondo tempo si piazza a zona. L’International trova minuti importanti dai dieci giocatori schierati, compreso il rientrante Ginevri e all’inizio dell’ultimo quarto completa la rimonta col morale alle stelle. Il rush finale premia proprio la Curti, più precisa ed energica degli avversari. Se Matteo Fussi si conferma la prima bocca da fuoco della squadra con 25 punti, la terza vittoria stagionale è opera dell’intero collettivo abilmente giostrato dalla coppia Dirella-Bracciale. Totaro ha lottato sotto i tabelloni con Calegari e piazzato alcune giocate offensive di esperienza, Poli è andato “on fire” nel momento clou del match, Fini ha piazzato una super stoppata nel secondo tempo. Menzione d’onore anche per il giovanissimo Samuel Roli, classe 2004, che ha giocato una ripresa priva di sbavature da veterano consumato e segnato canestri pesantissimi.

IMMOBILIARE 2000 – PALL CASTEL S.P.T. 2010 70 – 58

(24-18; 39-28; 59-37)

Giardini Margherita: Minghetti 8, Morra Ja., Mondini, Argenti 6, Riguzzi 2, De Simone 8, Tosiani 13, Fanelli 4, Artese 17, Bernabini 12, Paolucci. All. Morra Jo.

Castel San Pietro: Zuffa 6, Fusella, Turrini 2, Piani Gentile 6, Pedini 7, Creti T. 12, Zaniboni 2, Pontrelli 2, Mondanelli 12, Capobianco 6, Guastamacchia, Tabellini 3. All. Creti A.

CLASSIFICA

VILLANOVA TIGERS10550352259+93
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA10651423370+53
CMO OZZANO8642469458+11
STELLA RIMINI6532375364+11
SELENE S. AGATA6431297293+4
RICCIONE6633351352-1
INTERNATIONAL IMOLA6532339359-20
CESENA BASKET 20054624423410+13
AUDACE BOLOGNA2514333369-36
CASTEL SAN PIETRO 20102615358398-40
BASKET CLUB RUSSI0606366454-88

Under 19, la Virtus fa suo il derby. U15: comanda la BSL!

CAMPIONATI ECCELLENZA

UNDER 19 5° Giornata

GIRONE A

PALL. REGGIANA – B.S.L. 76 – 65

(20-22; 37-41; 59-58)

Reggiana: Ruggiero 6, Giberti 8, Morini 4, Parente 2, Vecchi, Berni 4, Codeluppi 12, Soliani 17, Belloni 4, Vaccari 8, Carta 9, Ferrari 2. All. Menozzi.

San Lazzaro: Negroni 7, Tobia 1, Scapinelli, Micheli 7, Gamberini 7, Glinos 4, Tripodi 8, Scheda 12, Baldi 6, Carletti 2, Comastri 8, Parenti. All. Rocca.

STUDIO MONTEVECCHI – TULIPANO IMPIANTI 58 – 53

(20-13; 38-20; 47-34)

Imola: Barbieri, Martelli 6, Poloni 16, Matteucci 2, Troisi 7, Di Antonio 4, Baroni, Galvani 7, Fini 4, Marcacci 2, Ragazzini 9, Cai 1. All. Santi.

CastelMaggiore: Merighi, Preti, Fabbri 5, Monteventi, Caccavale, Jevtic 7, Ghetti 6, Mascagni, Veli 14, Turrini 10, Righi 9, Milicic 2. All. Mastellari.

La Studio Montevecchi supera il Progresso Happy Basket ’07 sul parquet amico della “Ravaglia” col punteggio di 58-53. I ragazzi di coach Santi restano così al 2° posto in classifica, dietro l’imbattuta Fidenza.

Il primo tempo è tutto di marca biancorossa: gli 11 recuperi garantiti anche dal pressing a tutto campo permettono di giocare in transizione e alzare il ritmo dell’attacco, mentre i 12 rimbalzi in attacco compensano le non eccellenti percentuali al tiro da fuori. L’International trova un contributo dall’intero roster e va così al riposo sul +18, dopo l’eloquente 18-7 del secondo quarto. Al ritorno in campo, Poloni e compagni sembrano, però, svuotati di energie, il gioco ristagna e gli ospiti prendono fiducia col passare dei minuti. Coach Santi continua a ruotare i suoi uomini, ma senza risultati. Il Progresso torna in partita e l’International deve soffrire fino alla sirena finale per chiudere una gara che sembrava già vinta.

VIS 2008 A.S. – PARMA BASKET PROJECT RINVIATA

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 8; International Imola, Reggiana 6; Bsl San Lazzaro 4; Vis 2008 Ferrara*, Parma Basket Project* 2; Happy Basket Castelmaggiore 0.

GIRONE B

FORTITUDO PALLACANESTRO – VIRTUS PALL. BOLOGNA 53 – 71

Fortitudo: Natalini 7, Marrale, Mingotti 3, Pavani 5, Fantini, Manna 11, Biasco, Vitale 5, Galantini 4, Gruppioni 4, Zedda 7, Casali 7. All. Tasini.

Virtus: Bianchini 3, Cardin 6, Cattani 2, Collina, Espa, Ferdeghini 6, Terzi 8, Minelli 2, Barbieri 12, Colombo 7, Grotti 17, Venturi 8. All. Lolli.

POL. CESENATICO 2000 – BASKET SANTARCANGELO 47 – 72

(15-14; 24-27; 38-48)

Cesenatico: Dudik 5, Bendandi, Galanza, Tiso, Tamburini 3, Baietta 3, D’Agnano 18, Baldini, Paliciuc 4, Remani 8, Stella 6. All. Serano.

Santarcangelo: Amati 7, Carletti 4, Mancini 1, Mulazzani 6, Scarponi 14, Panzavolta 4, Buzzone 8, Fabiani 18, Karpuzi, Rossi 8, Pasquarella, Ricci 2. All. Ferrari.

POL. PONTEVECCHIO – JUNIOR BASKET RAVENNA 68 – 77

CLASSIFICA

Virtus Bologna, Santarcangelo 8; Pall. 2.015 Forlì 6; Junior Ravenna 4; Fortitudo Bologna, Pontevecchio Bologna 2; Cesenatico 2000 0.

UNDER 17 5° Giornata

GIRONE A

VIRTUS PALL. BOLOGNA – VIS 2008 84 – 108

(18-29; 48-55; 61-82)

Ferrara: Righini 8, Dirani 3, Giovinazzo 25, Romondia 15, Bondesani, Jebali 6, Belmonte 10, Dall’Ora 10, Yarbanga 17, Balletti 13, Kovalenko 1, Bavaro. All. Franchella.

PALL. FULGOR FIDENZA – POL. PIACENZA CLUB 25-11-2021 – 20:00       

PALASPORT – Via Togliatti 42  FIDENZA PR

EMILBANCA – STARS BASKET 64 – 59

S.G. Fortitudo: Valeriani 10, Zagnoni 20, Callegari 8, Bellini 5, Fabbris 9, Fini 1, Franzoni 4, Gambini 2, Angelini 4, Bernardi 1, Ferri, Ampeli. All. Carrera

Stars: Brizzi 15, Penta 15, Tugnoli 2, Cantelli 3, Ghedini 2, Fiorentini 15, Caroppo 7, Ponzellini, De Luca, Finelli, Manfredini, Ferrante. All. Cantelli.

PARMA BASKET PROJECT – PALL. REGGIANA 101 – 84

(32-23; 58-50; 83-69)

PBP: Torreggiani 2, Schiachi 6, Wael Ahmed 9, Diodato 20, Botta 9, Barbieri 4, Goni 18, Cervi 3, Bellini 10, Canu, 6, Bertoletti 2, Della Corte 12. All. Franchini.

Reggiana: Bacchelli, Pastorelli 6, Camara 2, Bertolini 10, Agnesini 18, Pascucci 18, Mainini, Bonaretti 5, Spallanzani 8, Obayagbona 2, Iannelli 13, Stellato 2. All. Consolini.

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza*, Vis 2008 Ferrara 8; Virtus Bologna 6; Piacenza BC*,
Parma Basket Project, SG Fortitudo Bologna 4; Reggiana, Stars Bologna 2.

GIRONE B

B.S.L. – FORTITUDO PALLACANESTRO 92 – 96

(21-24; 38-40; 73-68)

San Lazzaro: Rossi 11, Andrè Futo 7, Lusignani, Piazzi 5, Frigieri, Gamberini 33, Labanti 16, Dioli 8, Nicolosi 2, Piras 2, Alves 6, Ceccato 2, All. Comastri.

Fortitudo: Drosi 3, Braccio, Usai 10, Mabbale 9, Galantini 25, Cilloni, Gabrielo 2, Codeluppi 4, Natalini 20, Bonfiglioli 23, Roversi, Grandi. All. Politi.

BASKET SANTARCANGELO – POL. CESENATICO 2000 75 – 72

(16-13; 23-42; 56-54)

Santarcangelo: Bonfé 4, Benzi 6, Antolini 3, Mari 1, Panzeri 2, Paduano 2, Morri 2, Pini, Borla, Tomasetig, Macaru 24, Morandotti 31. All. Bernardi.

G.S. INTERNATIONAL BK – ONETEAM BK 65 – 76

(13-24; 19-41; 45-60)

Imola: Suzzi 9, Donati 4, Basciani, Cocinelli, Fabbri 5, Baldassarri 2, Calamelli 4, Ronchini, Carbone 17, Fiorancini, Santi, Di Rienzo 24. All. Santi.

Forlì: Errede 10, Sanviti 9, Lombini 2, Giosa 7, Balistreri, Munari 2, Casadei 9, Pulito 13, Borciu 14, Pinza 10, Mariuzzo, Moustapha. All. Gandolfi.

Vincono gli ospiti, come da pronostico. I forlivesi sono una delle squadre più fisiche della categoria e infatti sfruttano sin dalle battute iniziali del match il predominio in centimetri e chili, con ripetuti tiri, seguiti da rimbalzi in attacco che portano a canestri facili. L’Autoscuola Pometti paga un approccio non dei migliori e gli avversari allungano nel punteggio. Dopo 5′, arriva così il primo timeout locale nel quale coach Santi cerca di scuotere i suoi. Al rientro in campo, gli imolesi limitano i danni con una difesa più aggressiva e diminuiscono le palle perse, che rappresentano il vero tallone d’achille del primo tempo. Si arriva poi all’intervallo con un copione immutato e Forlì sul +22. Dopo la pausa, i biancorossi hanno una bella reazione e trovano tanti canestri facili dalle palle recuperate, tornando sotto la doppia cifra di svantaggio, ma senza poter impensierire il OneTeam che si aggiudica la gara 76-65.

JUNIOR BASKET RAVENNA – BASKERS FORLIMPOPOLI 74 – 27

RECUPERO

AUTOSCUOA POMETTI – CESENATICO 2000 79 – 77

(27-21; 50-41; 69-59)

Imola: Suzzi 11, Donati 21, Basciani 9, Cocinelli 2, Fabbri, Baldassarri 5, Calamelli 2, Ronchi, Carbone 13, Fiorancini ne, Di Rienzo 11, Gardenghi 5. All. Santi.

CerviaCesenatico: Dudik 9, Buda, Dellachiesa 2, Bendandi 1, Baldisseri 17, Bagnoli ne, Tiso, Galarza 2, Pillastrini 6, D’Agnano 24, Baldini 4, Sirri 12. All. Serrano.

Ottima vittoria per l’Autoscuola Pometti che supera la Pol. Cesenatico 2000 al termine di una partita bellissima. I ragazzi di coach Santi cominciano nel migliore dei modi la gara, segnando canestri importanti dalla lunga distanza che permettono di prendere subito un piccolo vantaggio sugli avversari, poi trasformato nel +9 del 20′ e nel +10 del 30′. La sfida è intensa sul fronte offensivo e difensivo e gli ospiti non si tirano indietro, così si decide tutto nell’ultimo quarto, quando Cesenatico alza l’intensità e spinge in transizione alla ricerca di canestri facili. Imola risponde con tenacia al momento di difficoltà, portandosi a casa il successo col punteggio di 79-77.

CLASSIFICA

Oneteam Forlì 8; Cesenatico 2000, Fortitudo Bologna, Junior Ravenna 6;
Santarcangelo*, Bsl San Lazzaro, International Imola* 4; Baskers Forlimpoli 0.

UNDER 15 6° Giornata

PARMA BASKET PROJECT – VIS 2008 39 – 102

(7-27; 21-49; 27-73)

Ferrara: Emini 6, Dalpozzo 8, Ciaccia, Leprini 7, Lambertini 7, Ravenna 15, Bavaro 16, Salvini 19, Annunziata 6, Pampolini 7, Cerlinca D 9, Cerlinca M 2.
All. Bottoni.

PALL. FULGOR FIDENZA – FORTITUDO PALL. 92 – 84

ONETEAM BASKET FORLI – PALL. REGGIANA 67 – 71

(12-23; 31-41; 51-56)

Forlì: Zoli, Rambelli, Malaguti, Lolli 9, Lecci, Fiorini 2, Coralli 4, Gardini 7, Bergantini 3, Bassi, Ercolani 22, Mustapha 20. All. Ruggeri.

Reggiana: Manfredotti 5, Carboni 13, Lavacchielli 14, Rosati 9, Bolognesi 2, Hadzhiev, Bernardelli 12, Cobaj, Fornasiero 14, Abreu 2, Catellani, Di Rico. All. Rossetti.

POL. CESENATICO 2000 – BASKET SOC.POL.COMPAGNIA 64 – 54

(19–13; 35–31; 43–46)

CerviaCesenatico: Georgescu, Capucci 21, Bonomi 6, Cangini 10, Beretta, Bondi, Bagnoli 15, Pillastrini 8, Carli 4, Buda. All. Pillastrini.

POL. PIACENZA CLUB – VIRTUS PALL. BOLOGNA 45 – 137

B.S.L. – POL. PONTEVECCHIO 81 – 76

(18-21; 39-36; 61-59)

San Lazzaro: Selva 10, Mazzanti 2, Stagni 13, Dondi 5, Zani, Forni, Rimondi 11, Folesani 2, Ceccato 28, Genasi 4, Osaigbovo 6, Zivkovic. All. Sanguettoli.

Pontevecchio: Espiritu 3, Poli 25, Lionetti 2, Angiolini 7, Barbieri 7, Loreti, Lusignani 6, Corazza 9, Ferrari 6, Pesce ne, Caleb 5, Zaccaria ne. All. Rota.

CLASSIFICA

Bsl San Lazzaro 12; Pontevecchio Bologna 10; Compagnia Ravenna, Oneteam Forlì, Cesenatico 2000, Virtus Bologna 8; Vis 2008 Ferrara, Reggiana 6; Fulgor Fidenza, Piacenza BC, Fortitudo Bologna 2; PBP Parma 0.

Promozione, nei gironi C e D i “padroni” sono Cus Mo.Re e gli Hornets

PROMOZIONE 4° Giornata

GIRONE A

PALLACANESTRO FULGORATI – DUCALE 59 – 57

(13-14; 41-31; 44-44)

Fidenza: Dallaturca, Baratta 8, Poggi, Ranieri, D’Esposito, Rivetti 6, Iacomino 20, Parmigiani 16, Besagni 1, Gelmini 1, Cabrini 7, Rastelli. All. Giacobbi.

Ducale Parma: Pollina 17, Allodi 4, Brignoli 2, Lavega, Lannutti 6, Cristini 9, Ceci 3, Resurrecion 14, Pezzani, Pesimena, Volpicelli, Gueye 2. All. Padovani.

BAKERY – CUS PARMA 47 – 63

(19-12; 28-24; 35-39)

Piacenza: Alessandrini 8, Barattieri ne, Gandaglia ne, Marafetti, Molinari, Monti 2, Balestra 2, Carone 17, Jaric 2, Del Bono 10, Alessandrini 6. All Giovannetti.

Cus Parma: Bettera 6, Ivardi, Ganapini 6,, Parizzi F. 13, Comelli 4, Ferrua ne, Dal Pian, Bondani 6, Sirri 15, Parizzi R. 8, Ferrari 5, Pattini. All. Cocconi. 

POL. BIBBIANESE – POL. CASTELLANA 64 – 54

(13-17; 31-33; 55-38)

Bibbiano: Santacaterina 2, D’Amore 15, Piccinocchi 21, Panciroli 8, Rancati 4, Colla 7, Giaroli 7, Bedenghi, Cornali ne, Valentini ne, Incerti ne, Domenichini ne. All. Menozzi.

Castelsangiovanni: Cristanti 2, Bossi 8, Baldini 10, Magnani, Brandolini 5, Guasti 12, Militello 1, Villa 16, Faraone. All. Ferri.

S.ILARIO BASKETVOLLEY – SAMPOLESE BK 58 – 71

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – BASKET OGLIO PO 73 – 59

ARTARREDO – PLANET BASKET 66 – 60

(24-12; 35-27; 48-49)

Valtarese: Ruggeri 3, Angella 16, Gonzato A. 7, Foschi ne, Marchini 4, Beccarelli, Rossi, Vulpe, Baldi 4, Gonzato S. 8, Oppo 1, Giraud 23. All. De Martino.

Planet Parma: Bottafoco, Asta 13, Pagliari 16, Rosi 2, Tommei 24, Rastelli 2, Fiori 2, Medici, Racchigini, Alberti 1, All. Paletti.

L’Artarredo scende di nuovo in campo tra le mura amiche e questa volta strappa meritatamente due punti ad un ostico Planet. I ragazzi di coach De Martino, che devono ancora fare a meno di Filippo Leonardi, partono subito forte: Ruggeri, Angella, Marchini e Gonzato Simone strapazzano la retina dalla lunga distanza, Gonzato Andrea e Baldi dalla media, Giraud fa il pieno ai liberi e Oppo domina sotto le plance, mentre gli ospiti non riescono a trovare la giusta misura, se non con un Tommei ispirato. Il primo quarto vede i padroni di casa chiuderlo 24 a 12. Nel secondo periodo gli uomini di coach Paletti tentano il recupero con Pagliari, ma Angella e Giraud tengono ancorati i Diavoli Rossi ad un buon margine, che garantisce di andare al riposo lungo in vantaggio 35 a 27. Al ritorno in campo sembra di rivedere lo stesso scivolone delle ultime due gare: il Planet recupera con Asta, Pagliari e un mai domo Tommei, mentre Gonzato Andrea penetra la difesa ospite e l’esperienza di Beccarelli e Marchini tiene avanti l’Artarredo agli ospiti, che arrivano a chiudere il quarto ad un solo punto di distanza: 48 a 47 dice il tabellone alla fine del terzo periodo. Si poteva temere il crollo nel finale, ma questa volta non è stato cosi, coach De Martino chiede calma, i ragazzi reagiscono e la difesa alza un muro. Gonzato Simone, Angella e Giraud alzano, invece, le percentuali di realizzazione e così nulla può il Planet che esce sconfitto tra il tifo del PalaRaschi di nuovo gremito.

CLASSIFICA

Cus Parma*, Fulgorati Fidenza, Sampolese 6; S. Ilario, Oglio Po, Ducale Parma, Valtarese, S.B. Cavriago*, Bibbianese 4; Planet Parma, Castellana Castelsangiovanni 2; Bakery Piacenza 0.

GIRONE B

BASKET CAMPAGNOLA – UNIONE SPORTIVA AQUILA 70 – 46

(23-12; 36-25; 58-31)

Campagnola: Ligabue 6, Torreggiani, Rustichelli M. 17, Folloni 5, Rustichelli L. 4, Valli 8, Pietri 11, Piuca 4, Giaroni 2, Beltrami 11, Sacchi 2. All. Carpi.

Luzzara: Belletti, Altomani 2, Pellegrini L 4 Corradini, Bertolini 1, Simonazzi 14, Magnanini 4, Caramaschi, Pellegrini C, 3, Balasso 14, Terzi 4 All. Iori.

Si conferma capolista imbattuta la formazione di Campagnola Emilia.

I padroni di casa partono molto determinati, riuscendo ad impostare il proprio gioco e a concretizzare con alte percentuali al tiro, per un primo quarto che si chiude con undici lunghezze di vantaggio (23-12). Divario che gli ospiti non riescono a ridurre nella frazione successiva, nonostante diverse distrazioni difensive e forzature in attacco da parte della Radio Bruno, con il tabellone che, all’intervallo, ferma il punteggio sul 36-25. Il terzo quarto è ottimo per i padroni di casa che, con una parziale di 22-6, mettono una seria ipoteca sul match che, nell’ultima frazione, vede gli ospiti recuperare solo tre lunghezze, per un risultato finale che si attesta sul 70-46 alla sirena.

POL. IWONS – AQUILE PALL. GUALTIERI 56 – 60

ABITA – G.S. ARBOR BASKET 49 – 50

(17–10; 26-18; 35-32)

Carpine: Fofie 1, Ricchetti 5, Pivetti 3, Gasparini 15, Guidetti, Marra 15, Baraldini 2, Zaccarelli, Saetti 2, Guagliumi 4, Cavallotti 2.

Inizia bene la partita della Carpine Basket, che arriva da una settimana di riposo per il rinvio della partita contro US Reggio Emilia. Subito i padroni di casa prendono il largo lasciando gli avversari a 0 punti per metà del primo quarto. La squadra riesce ad arrivare a costruire un vantaggio di 13 punti, soprattutto con canestri all’interno dell’area. Gli ospiti fanno fatica a prendere le misure con il campo e fino a metà partita le realizzazioni vengono dai liberi e alcuni tiri vicino al ferro da parte dei lunghi. La svolta avviene al terzo quarto, quando per i padroni di casa diventa difficile costruire un tiro semplice e con difficoltà, realizzano solo 9 punti. Così l’Arbor riesce a riavvicinarsi, per andare a giocare l’ultimo quarto partendo con uno svantaggio di soli tre punti (35-32). Fino a 5′ dalla fine, entrambe le squadre non trovano facili soluzioni e il punteggio rimane pressoché immobile. Poi si sblocca la magia e si infiammano le retine. Per tre azioni consecutive, da una parte i ragazzi reggiani, dall’altra parte a ribattere Leo Gasparini, realizzano tiri da 3 punti che portano al Pala Iti la sensazione che, nonostante tutto, la partita sarebbe stata chiusa. Un’incursione in area e la risposta con uno step back continuano a ravvivare il finale. Sul +2 della Carpine, una aggressività difensiva, reputata eccessiva, porta in lunetta il capitano dell’Arbor con tre tiri liberi. Tutti a segno. L’ultimo tiro resta in mano ai padroni di casa che, sul -1, hanno bisogno di segnare. Purtroppo la costruzione dell’ultimo tiro non trova il risultato sperato e per un solo punto scivola via una vittoria che, con qualche distrazione in meno, non era poi così lontana.

BASKET JOLLY – U.S. REGGIO EMILIA 72 – 59

(21-15; 32-27; 53-49)

Jolly Reggio: Marino 3, Ferretti 17, Generali 3, Manini 5, Damiani F. 2, Foroni, Braglia, Chezzi 8, Damiani E. 12. Roggero 2, Soncini 4, Gruosso 16. All. Bartoli.

Us Reggio Emilia: Nassisi 2, Arthur 10, Bonini, Ferri(K) 4, Montanari 3, Gabbi 13, Verzellesi 2, Valli 4, Rosati 4, Ceriali 10, Braglia 5, Ferretti 2.

GAZZE CANOSSA – U.S.D. GELSO 69 – 51

NAZARENO BASKET – PALL. GUASTALLA 60 – 50

(23-16; 44-33; 52-44)

Carpi: Ferrari ne, Manzini 3, Righi 9,  Bardelli 14, Bertollo 3, Beltrami M. 6, Canevazzi 2, Bonfiglioli 15, Beltrami P. 2, Prampolini 2, Rizzo, Guandalini 4. All. Barberis.

Guastalla: Cani 14, Ruina F., Montanari 6, Scacchetti, Caramaschi 2, Vallini 4, Ruina D. 3, Setti, Folloni 2, Pavesi 13, Barbieri ne, Torreggiani 2. All. Simeone.

Un Nazareno volitivo e ancora galvanizzato per la prima vittoria costruita cinque sere prima, conquista il secondo successo stagionale ai danni di Guastalla, contenuta con determinazione fin dalle primissime battute e mai davanti nel punteggio.

Nonostante l’assenza di capitan Alessandro Losi, fermo ai box per una spalla dolorante, i ragazzi di coach Luca Barberis tengono il campo con positività, limitando le incursioni nel proprio pitturato e proponendo una cabina di regia efficace tra Lorenzo Righi (9) e Marco Canevazzi (2); segnali importanti lo dà anche l’attacco, con una prima metà gara da 44 punti: Emanuele Bonfiglioli (15) e Yeyson Bardelli (14) sono i terminali offensivi più prolifici, segnando dalla distanza con precisione e continuità. Nella ripresa Guastalla, guidata da bomber Cani (14), torna a macinare gioco avvicinandosi sotto la doppia cifra d scarto, ma mai impensierendo la compagine biancoblù.

CLASSIFICA

Campagnola Emilia, Aquile Gualtieri 8; Arbor Reggio, Gazze Canossa 6; Carpine*, Aquila Luzzara, Nazareno Carpi 4; Iwons Albinea, Guastalla,
Jolly Reggio 2; Gelso Reggio, U.S. Reggio Emilia* 0.

GIRONE C

VIS 2008 – PEPERONCINO LIBERTAS BK 73 – 69

(30-14; 48-28; 60-50)

Vis Ferrara: Bianchi 17, Biolcati 12, Franchella 2, Gnani 7, Chieregatti 3, Castaldini, Gilli, Leprotti 4, Sanguettoli 4, Corsato 18, Rossi 6. All. Bottoni.

Mascarino: Nannetti M. 6, Vinci 9, Calvi 20, Solmi 5, Tolomelli 12, Marchi 2, Gadani 3, Bianchini 8, Brochetto D. 2, Nannetti A. 2. All. Brochetto L.

MP RESTAURI – PALL. FORTITUDO 82 – 56

(18-15; 46-30; 60-36)

Castelfranco Emilia: Granata 7, Bastia 10, Violi 8, Forastiere 6, Venturi D. 17, Nasuti 21, Franchini 5, Cavani 2, Lambertini 4, Venturi L. ne, Di Talia 2. All. Simeone.

Crevalcore: Bortolani 1, Fabbri 4, Filippetti 5, Terzi 11, Guido 3, Gravinese 2, Pedretti, Morselli 8, Vaccari 5, Lelli 7, Pederzini 3, Gobbi 7. All. Rusticelli.

Bella vittoria del Sasso Basket nel “derby del vicinato” contro Crevalcore. Gli arancionero di coach Simeone battezzano con un successo netto e meritato l’arrivo delle nuove divise. Il Sasso conduce dall’inizio alla fine, trovando finalmente quella concretezza offensiva che tanto era mancata fin qui.

Subito 11-2 locale, Crevalcore rientra e chiude il quarto a -3. Nel secondo periodo Nasuti è caldissimo, ne segna 12 nel quarto ed è il faro di un Sasso che confeziona un periodo da 28 punti, decisivo per il +16 di quello che un tempo era l’intervallo lungo. La zona di coach Rusticelli limita le bocche da fuoco sassose nel 3° quarto, ma la PFC non segna mai e il 60-36 della penultima sirena manda sostanzialmente i titoli di coda del match. L’ultimo quarto vede di nuovo gli attacchi brillare: per il Sasso sale in cattedra Dany Venturi con 12 punti personali e Castelfranco tocca il +34, sul 76-42, prima di abbassare un po’ la guardia e lasciar spazio all’orgoglio ospite che porta all’82-56 del gong finale.

SPARTANS BK – DIABLOS BK 61 – 55

(11-15; 28-34; 49-45)

Spartans Ferrara: Vaianella 11, Piunno, Dell’Uomo 5, Lever 14, Alassio 8, Terzi 4, Baruffa, Vivalda, Madella 5, Cavallini 6, Santini 8. All. Ciliberti.

Sant’Agata Bolognese: Belosi 2, Muzzi, Achilli 21, Alvisi ne, Gamberini 2, Segata 10, Scagliarini 2, Machi, Barbieri 11, Almeoni 7, Verdoliva, Valente ne. All. Cevenini.

GALLO BASKET – PALLACANESTRO SANGIORGIO 73 – 55

(14-22; 34-27; 54-47)

Gallo: Oseliero 20, Lomazzi 16, Corbucci 8, Amal 7, Mantovani 6, Arisaldi 4, Da Bellonio 4, Fioratto 3, Grazia 3, Calzolari 2, Poltronieri, Ramponi. All. Mennitti.

San Giorgio di Piano: Carpanelli 1, Vecchia, Vischi 8, Bergami 11, Palma 13, Magni 5, Bergami, Dal Fiume, Veronesi 10, Orsini 2, Mazzacurati 5. All. Pasquali Evangelisti.

CUS MO.RE – BIANCONERIBA 56 – 51

(13-14; 26-28; 39-44)

Cus Mo.Re.: Fraccaroli ne, Ferrari 2, Compostella 7, Roncaglia, Alessandrini 17, Monari, Carretti ne, Rainer 7, Villani M. 9, Sassi 9, Spinelli 5. All. Bertani.

Baricella: Gamberini 3, Legnani 9, Sgarzi, Barbieri 8, Ballarin, Frazzoni 12, Pedrielli 7, Villani P. 2, Ricci 10, Mantovani, Giordani M. ne, Giordani A. All. Calandriello.

LOVERS – PALL. TEAM MEDOLLA 64 – 60 dts

(14-21; 28-33; 51-40; 58-58)

Galliera: Gnan 20, Malagutti 15, Iannicelli 10, Nardi 6, Bernardini 4, Vicini 4, Marmocchi 3, Bonfiglioli 2, Ramponi, Colombara ne. All. Marchesini.

Medolla: Bergamini 15, Manfredini 14, Barbieri M. 10, Fricatel 10, Barbieri D. 9, Cresta 2, Balboni, Ceretti, Moussid, Petrea ne, Ziosi ne, Bernardi ne. All. Giliberti.

CLASSIFICA

Cus MO.RE., Spartans Ferrara 8; Peperoncino Mascarino, Bianconeriba Baricella 6; Fortitudo Crevalcore, Sasso BK Castelfranco, Gallo, Vis 2008 Ferrara 4; Medolla, Galliera Lovers 2; San Giorgio, Diablos Sant’Agata Bolognese 0.

GIRONE D

STARS BASKET – HORNETS BASKET BOLOGNA 59 – 66

(12-14, 29-33, 46-53)

Stars: Palmonari, Venturi 9, Somma 10, Pomentale 7, Musolesi 10, Branchini 3, Meneghetti, Stanghellini 5, Passarelli 9, Bordonaro, Careddu, Benfenati 6. All. Piccolo.

Hornets: Cruzat Jas. 3, Florio 5, Caruso 9, Guerrato 9, Cruzat Jef. 18, Mazzola 3, Cavana 8, Orlando 9, Palmentiero ne, Teglia 2, Carioli ne, Fiacchi. All. Rocco di Torrepadula.

CENTRO MB ARCOVEGGIO – STEFANO VANINI 72 – 69

(23-19; 35-40; 55-57)

CMA: Ballandi 25, Rosati 13, Venturi 11, Piazzi 9, Siena 6, Filippini 5, Baraldi 2, Fenderico 1, Arletti, Venturini, Pedron. All. Orefice.

Horizon Trebbo: Mele 5, Turrini ne, Pasquali 2, Baiesi 7, Degli Esposti 6, Nasi 5, Scattolin 22, Guidi, Maldini, Varotto 14, Grippo 6, Cognigni 2. All. Muscò.

PGS IMA – P.G.S. CORTICELLA 63 – 54

(10-18; 31-26; 48-37)

PGS Ima: Demetri 20, Lugli 11, Cocchi 8, Stagnoli 7, Righetti 5, Stojanov 5, Asciano 3, Masetti 2, Montedoro 2, Cristiani.

Pgs Corticella: Ardizzoni 15, Simoni 10, Tonelli 8, Puzzo 6, Albazzi 5, Fiorentini 5, Candini 3, Valgimigli 2, Brighenti, Rimondi, Tolomelli. All. Marabini.

PALLACANESTRO PIANORO – NAVILE BASKET 76 – 42

(26-5; 42-24; 62-33)

Pianoro: Vaccari 15, Brusa 12, Sterpi 10, Galassi 9, Nicoletti 7, Colendi 6, Magagnoli 6, Bacocco 5, Bonazzi 4, Bonetti 2, Sighinolfi, Sermenghi. All. Munzio.

Navile: Sgarzi 12, Soresi 10, Pasquali 7, Righi 3, Romagnoli 3, De Pascale 3, Zanarini 2, Billi 2, Perrotta, Credi, Orlandi, Longhi. All. Corticelli.

Sconcertante prestazione del Navile Basket, che affonda a Pianoro senza attenuanti, giocando, probabilmente, uno dei peggiori match della propria storia.
Cronaca: quintetto biancorosso con Righi, Pasquali, Soresi, Sgarzi e Billi, mentre dall’altra parte Coach Munzio schiera Sermenghi, Bonetti, Sterpi, Vaccari e Colendi. Dopo 3’ è già 9-0 per i padroni di casa, frutto di un 2+1 di Sterpi, un canestro di Bonetti e 4 punti di Vaccari. Righi, con la tripla, prova a svegliare i propri compagni, ma Vaccari e Magagnoli sono protagonisti di un altro 12-0 di Pianoro, che va avanti 21-3 e chiude i primi dieci minuti avanti 26-5 e in pratica la partita finisce qua. Il Navile prova quintetti, soluzioni tattiche, ma è vittima del nervosismo (Righi espulso per doppio antisportivo) e i ragazzi di Pianoro mantengono sempre 20 punti o quasi di vantaggio. Intervallo lungo sul 42-24, nel terzo quarto gli ospiti provano a mettere in campo tutto quello che hanno, ma il canestro è una chimera. Arrivano anche le triple per i padroni di casa, la beffa è la prodezza di Soresi che segna da metà campo allo scadere del terzo quarto, 62-33. Ultimo quarto di pieno garbage time, le panchine si svuotano, ma il Navile prosegue nel trend di una partita nata male e finita peggio: chi c’era tragga le proprie conclusioni, chi non c’era, non si è perso nulla. Finisce 76-42 per Pianoro

P.G.S. WELCOME – VIRTUS CASTENASO 54 – 63

(15-13; 30-35; 35-50)

PGS Welcome: Zini 2, Mattei 9, Nicolai 8, Forlani 2, Mansutti 7, Bernadini 3, Manzotti 3, Pancaldi, Lamborghini, Giuliani 18, Govoni, Barone 2. All. Mei.

Castenaso: Masini ne, Fiolo 4, Buresti 7, Pazzaglia ne, Candini, Orsini 9, Kolaj 2, Bedosti 4, Bolelli 2, Lombardo 8, Boccardo 7, Laghetti 20. All. Pizzi.

CLASSIFICA

Hornets BO 8; Pianoro 6; CSI Sasso Marconi, Stars BO*, Virtus Castenaso, Pgs Ima, CMB Arcoveggio BO 4; PGS Welcome BO, Navile BO* 2; PGS Corticella BO, Vis Trebbo 0

GIRONE E

LUSA BASKET MASSA – MEDICINA BASKET 2007 55 – 74

(10-21; 25-41; 41-62)

Massa: Cai 2, Spinosa 4, Montanari 4, Camorani 1, Mastrilli 23, Guardigli, Ravaglia 4, Linguerri 7, Pinardi 4, Baldrati 4, Brignani 2. All. Landi.

Medicina: Stellino, Bacci 13, Lenzarini 7, Ventura 1, Barba 15, Vignudelli 12, Carlotti, Ugulini 2, Castellari 10, Martelli 8, Soldi 6. All. Pasquali.

Test impegnativo a Massa Lombarda, dove passa il forte Medicina, squadra ancora imbattuta.

Quintetto iniziale del Lusa con Spinosa, Pinardi, Mastrilli, Camorani e Brignani; Medicina risponde con Bacci, Lenzarini, Vignudelli, Soldi e Castellari. I primi minuti del match vedono subito Massa in difficoltà a trovare la via del canestro; i padroni di casa partono con 0/3 da due, 0/5 da tre e una palla persa; Medicina segna invece 10 punti guidati da un più che ispirato Vignudelli ed è già break. Il time-out di Coach Landi e il primo canestro di Pinardi spezzano il ritmo degli ospiti, ma i padroni di casa, sospinti dai punti di Mastrilli e Linguerri, trovano dall’altra parte Vignudelli, Barba e una tripla di Martelli che permette a Medicina di chiudere il quarto a +11. Nel secondo periodo Massa non segna nei primi tre minuti e Medicina ritorna a +15. L’ingresso di Baldrati aumenta la pressione difensiva dei locali che trovano tre canestri ravvicinati con Cai, Montanari e Linguerri; Medicina spende diversi falli e va in bonus; tuttavia, i viaggi in lunetta dei padroni di casa sono poco redditizi per via delle basse percentuali realizzative. Massa rientra comunque a -7, ma la mano caldissima di Barba dice 2/2 da tre e Castellari estrae dal cilindro una “magia” che frutta canestro e aggiuntivo che affossano il tentativo di rimonta massese, all’intervallo a -16. Nel terzo quarto Medicina è costretta dai falli a presentare un quintetto “piccolo”; Massa rientra determinata a rimontare, ma l’agonismo messo in campo dai ragazzi non viene concretizzato in punti a referto e gli ospiti volano a +19 (29-48). La reazione del Lusa Basket c’è e la squadra disputa alcuni minuti davvero intensi in cui difende bene, sfrutta alcuni errori di Medicina e si riporta a -11 (38-49), con Mastrilli in spolvero ben coadiuvato da Ravaglia e Baldrati. Nel momento migliore di Massa, è Bacci che indovina una serie di triple e due liberi che tolgono a Medicina ogni pensiero e spegne qualsiasi velleità massese, che si ritrova a fine quarto a -21. La partita è virtualmente chiusa e nell’ultima frazione Medicina controlla senza affanni, mentre Massa ci mette il cuore e l’orgoglio, ma continua a litigare col ferro, in una serata in cui solo Mastrilli ha trovato con una certa continuità la via del canestro. Finisce 55 a 74 ed è la prima sconfitta del campionato per il Lusa Basket.

S. MAMOLO BASKET – POL. DIL. FARO 61 – 31

San Mamolo: Galli 3, Casarini, 10, Melino 2, Buriani 3, Quadri S. 3, Gandolfi 14, Parchi 2, Mantovani 4, Ricci 9, Stefanelli, Quadri A. 6, Bartolini 5. All. Totta.

Consandolo: Mambelli 1, Fuschini, Graldi 5, Cesari 2, Dal Pozzo, Bonora 2, Porcellini 8, Bianchi 1, Nicoletti 3, Mottaran 6, Giordani 3. All. Carnaroli,

BK CLUB L. ZANNI – POL. PONTEVECCHIO 43 – 52

(15-8; 30-18; 37-41)

Lugo: Baroncini 7, Zanoni 1, Medri, Melandri 1, Pasquali Evangelisti 10, Bertazzoli 11, Vecchi, Romagnoli 10, Babini, Dalla Malva 3, Gaudenzi, Bertazzoli. All. Verdi.

Pontevecchio: Finessi 5, Premoli 9, Garuti 4, Bulgarelli 2, Lusignani 7, Parmeggiani, Presti 15, Perini 2, Secchiaroli 2, Antonetti 6, Degli Esposti, Lambertini. All. Lepore.

DUE.ZERO FRESK’O – PARTY & SPORT 58 – 44

TATANKA BALONCESTO IMOLA – BASKET 95 IMOLA 57 – 56

CLASSIFICA

San Mamolo BO, Medicina Basket 2007, Fresk’o San Lazzaro 6; Pgs Bellaria BO, MassaLombarda*, Tatanka Imola, Faro Consandolo 4; Party&Sport Ozzano, Pontevecchio BO 2; Basket’95 Imola*, Zanni Lugo 0.

GIRONE F

ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI – S.C. CATTOLICA RINVIATA

BLACK SPORTING CLUB – BASKET 2000 56 – 48

(12-20; 28-32; 39-43)

Coriano: Chistè M. 23, Ortenzi 8, Casadei 17, Salvadori 2, Zavatta 1, Casadei, Massari 5, Buscherini, Vettori, Speziali, Adduocchio, Carli. All. Chistè C.

San Marino: Fiorani 12, Berardi 9, Borello 14, Ugolini 7, Botteghi 2, Gambi 4, Bombini, Liberti, Lioi, Stefanelli, Ricciotti. All. Paccagnella.

SANTARCANGIOLESE BK – AICS JUNIOR BK FORLI’ 63 – 61

(18-15; 30-26; 44-39)

Santarcangelo: Antolini 3, Brolli 3, Caverzan 10, Zaghini 12, Fabbri 7, Mussoni 12, Balducci 14, Gnoli, Rossi 2. All. Bezzi.

Aics Forlì: Scozzoli 12, Grillanda 11, Gori 8, Sansoni 8, Bertoni 6, Celli 6, Corzani 4, Corsi 2, Illinca 2, Magnoli 2, Collinelli, Siboni ne. All. Mambelli.

LIBERTAS GREEN BK – TIGERS BASKET 2014 64 – 55      

(17-17; 33-30; 48-43)

Libertas Green Forlì: Guaglione G., Vittori 7, Ruffilli 5, Rossi 18, Pezzi 7, Naldi 1, Guaglione T. 19, Gavelli 7, Galeotti, Montanari. All. Minghetti.

Tigers 2014 Forlì: Biondi ne, Montaguti ne, Ragazzi 15, Onofri, Poggi, Cavina 6, Valpiani 2, Syla 16, Lolli ne, Ciardello 8, Rinaldini 3, Petrini 5. All. Solfrizzi.     

BASKET PROJECT – SAN PATRIGNANO 59 – 62

(17-16; 26-32; 44-45)

Faenza: Santini 20, Castellari 6, Troni 3, Santo 14, Anghileanu 4, Boero 12, Gatto, Dal Monte ne, Melandri ne, Fabbri, Tverdohleb. All. Vespignani.

San Patrignano: Conocchiari 22, Romboli 13, Bindi 12, Palazzi 8, Trombini 5, Randazzo 2, Magni, Cardarelli ne, Carella ne, Scutteri ne. All. Gregori.

MORCIANO EAGLES – BELLARIA BASKET 80 – 34

Morciano: Tontini 14, Babbini 9, D’Aurizio 4, Maioli 9, Villa 3, Tagliaferri 7, Di Sciullo 3, Cenci 18, Bacchini 7, Farizi 3, Baldacci 3, Galvani. All. Chiadini.

CLASSIFICA

Basket 2000 San Marino, S.C. Cattolica*, Artusiana Forlimpoli*, Lib. Green FO, Eagles Morciano 6; San Patrignano* 4; Aics Junior FO, Faenza Basket Project, BSC Coriano**, Santarcangiolese 2; Tigers 2014 FO*, Bellaria 0.

Serie B, i Raggisolaris fanno l’impresa a Rieti!

7° Giornata

GIRONE B

ALLIANZ BANK – ANTENORE ENERGIA 78 – 94

(16-26; 35-49; 54-72)

Bologna Basket 2016: Galassi 24, Beretta 17, Resca 6, Graziani 9, Fontecchio 6, Hidalgo 4, Rossi 2, Felici 2, Guglielmi 8, Oyeh ne, Tripodi ne, Lanzarini ne. All. Fucka

Padova: Lovisotto 20, Cecchinato 16, Ferrari 17, Schiavon 4, De Nicolao 11, Lusvarghi 2, Bocconcelli 8, Marangon 2, Pellicano 5, Balducci 9. All. De Nicolao.

Per il Bologna Basket 2016 la sfida con l’Antenore Padova era una partita da vincere a tutti i costi contro una diretta concorrente nella lotta salvezza. Ed invece sono stati i patavini a portare meritatamente a casa il match, mostrando fin dalla palla a due una determinazione e una voglia di vincere che sono, invece, mancate ai padroni di casa. Chiamati a invertire la striscia negativa di cinque sconfitte consecutive, i ragazzi di coach Fucka sono apparsi impacciati, privi di reattività e poco combattivi ed hanno proposto una difesa impalpabile, che ha permesso agli ospiti ripetute conclusioni indisturbate dalla grande distanza e canestri facili sotto il tabellone. Qualche segnale di reazione comunque si è visto: Galassi (24 punti, con 9/15 dal campo e 6 falli subiti) ha dimostrato di poter essere un giocatore dominante per la categoria; Beretta, pur molto falloso, alla fine ha portato a casa buone statistiche (17 punti, con 8/15 e 9 rimbalzi) e Fontecchio si è impegnato, ma è evidente che deve ancora recuperare pienamente dall’infortunio.

La cronaca. Palla alzata e i padovani scappano subito via. Il vantaggio degli ospiti si mantiene sempre intorno alle 8-9 lunghezze, nonostante gli sforzi di Graziani e di Galassi, che portano ad un temporaneo -5. Un paio di bombe avversarie chiudono però il quarto, con i bolognesi sotto per la prima volta in doppia cifra. Il secondo periodo si apre male per un gioco da 4 dell’Antenore (fallo di Beretta sul tiro da 3, con tiro libero realizzato), che accelera il passo. I rossoblu si riavvicinano a -9, ma la difesa rimane statica e i veneti allungano al +14 che chiude il tempo (35-49). Dopo la pausa, il BB2016 torna in campo con un’altra faccia, specie con Galassi che segna subito 5 punti in sequenza. I padroni di casa hanno un paio di occasioni per ridurre il gap, ma le sbagliano. Coach Fucka prende un tecnico per proteste e Padova torna in fuga. Le due squadre si scambiano canestri uno dietro l’altro, tra cui una chicca di Galassi, che segna in controtempo subendo fallo e completando poi il gioco da 3 punti. I bolognesi provano poi ad aumentare l’aggressività, ma commettono troppi falli (Beretta e Fontecchio vanno in panchina con 4) e dalla lunetta la Virtus è quasi infallibile, dominando anche nei rimbalzi d’attacco. Ancora Galassi prova a riportare sotto i suoi con una tripla e i felsinei, a 3’30” dal termine del quarto, sono solo a -8. Ma qui alcune ingenuità di Felici e Resca e un blackout in attacco di un paio di minuti, rispediscono i padroni di casa nel baratro a -18. Ultimo periodo di sofferenza per il BB2016 che sprofonda anche a -24, con Padova che mostra il doppio dell’energia dei rossoblu e penetra facilmente la difesa bolognese. Gli ultimi cinque minuti, con le schiacciate di Galassi e Guglielmi (sua anche la bomba in chiusura), servono solo a rendere meno amara la punizione per il -16 finale.

TENUTA BELCORVO S.VENDEMIANO – BERNAREGGIO’99 74 – 58

GREEN UP – PALL. FIORENZUOLA 1972 75 – 79

(25-24; 35-44; 52-61)

Crema: Montanari F. ne, Sacchelli ne, Seck, Del Sorbo 2, Bianconi 13, Esposito 3, Mercado ne, Venturoli 20, Montanari L. 10, Ziviani 14, Cernivani 13. All. Ghizzinardi.

Fiorenzuola Bees: Galli 6, Bracci 3, Rubbini 7, Alibegovic 7, Livelli 12, Filippini 27, Superina ne, Avonto, Cipriani 12, Bussolo ne, Ricci 3, Jovanovic 2. All. Galetti.

Gli emiliani rimangono nelle zone altissime della classifica dopo il successo sull’ostico parquet di Crema.

E’ Crema a dimostrarsi infuocata a partire dalla palla a due, riuscendo a tirare il 50% dall’arco, guidata dalle 3 bombe di Venturoli, cui fa braccetto l’ottima prova in apertura di Cernivani e Bianconi. Cipriani, dall’arco, realizza ben 3 triple e paga con la stessa moneta la squadra cremasca, chiudendo di fatto il primo parziale con un solo punto di vantaggio per la squadra oggi in maglia rosa, di fronte al suo pubblico: 25-24. L’equilibrio regna sovrano nella seconda frazione di gioco; Jovanovic, con il terzo tempo mancino, impatta al 15’ sul 34-34, poi è Galli che si mette in proprio e fa compiere lo strappo ai Bees, 34-39. Ancora Jovanovic, con la schiacciatona dalla linea di fondo, fa esplodere la panchina gialloblu, con il primo tempo che si chiude sul 35-44 per Fiorenzuola. Al rientro in campo dagli spogliatoi, Filippini fa sentire sotto le plance il fisico su Seck, punendo il lungo cremasco nella metà campo offensiva su assist di Ricci al 22’ (35-46). Cernivani, con un gioco sotto le plance, riporta Crema a -11 al 24’, ma Filippini è un enigma irrisolvibile sotto canestro per i lombardi. Le squadre mantengono povere percentuali dalla linea della carità, ma ancora Filippini è dominante con 4 punti consecutivi e costringe la panchina di Crema al timeout pieno al 29’ (45-58). Del Sorbo prova a correre per far rientrare Crema con il contropiede ad una manciata di secondi dal termine, ma Fiorenzuola va all’ultimo riposo sopra di nove lunghezze: 52-61. Ripartono fortissimo le due formazioni, con grande intensità su ambo i lati del campo: Ziviani inventa l’arcobaleno dalla linea del tiro libero che vale il -8, Livelli risponde pan per focaccia, chiude lo scambio di colpi duri, come la sella di un cosacco, Montanari dall’arco (59-67 al 32’). Ancora Montanari si dimostra on fire è scaglia da 3 il -5 per la squadra di Ghizzinardi al 33’. Timeout pieno dei Fiorenzuola Bees sul 62-67. A Cipriani viene fischiato, con grande ritardo, un fallo antisportivo dopo essere stato giudicato ‘’normale’’, poi Ziviani inventa un’altra tripla. C’è aggancio e sorpasso ancora con Ziviani. In un amen, siamo 68-67. La tripla di Cernivani al 37’ fa esplodere letteralmente il PalaCremonesi, regalando il +4 alla squadra di coach Ghizzinardi, ma Filippini e Rubbini mostrano i muscoli e tutta la resilienza di una Fiorenzuola mai doma (73-73). Ancora Cernivani scrive +2 con il jumper per i lombardi, mentre l’1/2 di Ricci ai liberi fa entrare i padroni di casa negli ultimi ottanta secondi avanti di una lunghezza. E’ di una importanza capitale il tap in vincente di Filippini a 35″ dal termine; con un gioco da fallo e buono canestro, riporta Fiorenzuola con il naso avanti di una lunghezza nonostante il libero sbagliato (75-76). Fiorenzuola difende forte e recupera palla, con Rubbini che subisce fallo a 8″ dal termine. Palla in ghiacciaia, con il playmaker gialloblu che si trasforma ancora in Killer da Bambi: 75-78 e timeout per Crema. Sul possesso seguente i padroni di casa non convertono e Fiorenzuola, con un Filippini d’antologia, chiude sul 75-79.

LUXARM LUMEZZANE – UNITED EAGLES UDINE 53 – 73

AGOSTANI CAFFE’ OLGINATE – GEMINI MESTRE 59 – 64

SECIS JESOLO – PONTONI MONFALCONE 42 – 72

BERGAMO BASKET 2014 – RIMADESIO DESIO 85 – 63

FERRARONI CREMONA – CIVITUS ALLIANZ VICENZA 77 – 52

CLASSIFICA

PGVP%
Gemini Mestre14770100.0
Gesteco Cividale1276185.7
Rucker Belcorvo San Vendemiano1075271.4
Pall. Fiorenzuola 19721075271.4
Ferraroni JuVi Cremona1075271.4
WithU Bergamo1075271.4
Civitus Allianz Vicenza874357.1
Rimadesio Desio673442.9
Falconstar Monfalcone673442.9
Agostani Caffè Olginate673442.9
Secis Jesolo673442.9
Pallacanestro Crema472528.6
Antenore Energia Virtus Padova472528.6
Bologna Basket 2016271614.3
Lissone Interni Bernareggio271614.3
LuxArm Lumezzane271614.3

GIRONE C

RIVIERABANCA – SINERMATIC 76 – 62

19-14, 40-27, 56-40)

Rimini: Tassinari 20 (5/8, 2/5), Bedetti 12 (3/3, 2/4), Masciadri 9 (3/4, 1/4), Saccaggi 8 (1/2, 2/9), Rinaldi 8 (1/5, 2/4), Scarponi 8 (2/6, 1/2), Fabiani 6 (3/3), Arrigoni 4 (2/7), Rivali 1, Rossi, Amati, Mladenov ne. All. Ferrari.

Ozzano: Chiappelli 18 (5/9, 2/7), Bonfiglio 13 (3/7, 2/6), Klyuchnyk 12 (4/8, 1/5), Ceparano 8 (1/4, 2/5), Misljenovic 6 (2/3), Folli 4 (2/6, 0/2), Barattini 1 (0/4, 0/2), Landi, Galletti ne, Cisbani ne. All. Loperfido.

E’ domenica di festa al Flaminio! Bella vittoria dei biancorossi contro un’Ozzano rimaneggiata, ma, comunque, coriacea al termine di una partita che ha sempre visto Rimini al comando, trascinata da un super Tassinari all’esordio ufficiale, con gli ospiti che hanno provato più volte a rientrare, ma essendo sempre ricacciati indietro dai ragazzi di Coach Mattia Ferrari.

Pronti via ed è subito tripla di capitan Rinaldi che, insieme al canestro di Masciadri ed alla bomba di Bedetti, vale il primo allungo romagnolo (10-4 al 6′). Ozzano prova a limitare i danni con Klyuchnyk, ma Saccaggi brucia due volte la retina dalla lunga distanza, prima del gioco da tre punti di Tassinari (19-10 all’8′). Rimini apre bene il secondo quarto con un parziale di 8-0 firmato Tassinari-Fabiani, poi entrambe le squadre abbassano i ritmi; Chiappelli riaccende la partita con una tripla, prima che Misljenovic porti Ozzano ancora più a contatto (29-24 al 17′). Rimini replica prontamente con sette punti di un ottimo Bedetti ed i canestri di Tassinari e Scarponi, per chiudere sopra le due cifre di vantaggio il primo tempo (40-27). Al rientro dagli spogliatoi i biancorossi firmano un altro parziale, 7-0, con Rinaldi da tre punti ed i canestri di Masciadri e Bedetti. Ozzano accusa il colpo, ma resiste e costringe Ferrari al timeout dopo la tripla di Bonfiglio ed un doppio Chiappelli (51-38 al 28′), Rimini, però, reagisce con cinque punti di Scarponi per chiudere il terzo quarto (56-40). I padroni di casa gestiscono il vantaggio ad inizio quarto periodo, ma gli emiliani riescono a tornare sotto la doppia cifra di svantaggio col solito Chiappelli e la bomba di Bonfiglio (59-51 al 34′). Tassinari sale in cattedra e segna otto punti consecutivi (67-51 al 36′); la RBR protegge il vantaggio ottenuto fino alla sirena finale e conquista i due punti.

VIRTUS BASKET CIVITANOVA – PALL. SENIGALLIA 54 – 59

CURTI – GIULIA BASKET 74 – 65

(18-14; 31-32; 51-52)

Imola: Trapani 14 (3/7, 0/1), Carnovali 14 (3/11, 2/11), Vigori 12 (6/10, 0/1), Cusenza 11 (3/8, 1/4), Calabrese 8 (2/5, 1/2), Wiltshire 8 (2/3, 0/2), Trentin 5 (1/4), Fazzi 2 (1/1), Corcelli (0/1), Guidi ne, Fussi ne. All. Grandi.

Giulianova: Fattori 17 (7/10, 1/3), Motta 15 (2/4, 1/4), Cianci 14 (5/7, 0/2), Buscaroli 8 (1/1, 1/4), Di Carmine 5 (2/6, 0/1), Caverni 3 (0/2, 0/2), Bischetti 3 (0/1, 1/3), Scarpone S. ne, Scarpone F. ne, Nafea ne, Giacomelli ne. All. Domizioli.

REAL SEBASTIANI RIETI – RAGGISOLARIS FAENZA 63 – 64

(19-10; 35-24; 52-42)

Rieti: Tchintcharauli, Chiumenti ne, Stanic 9, Dieng 10, Contento 9, Loschi 18, Piccin, Piazza, Ghersetti 11, Ndoja 6. All. Finelli.

Faenza: Bianchi ne, Siberna 10, Vico 9, Ballabio 7, Poggi 15, Reale 1, Morara 6, Aromando 8, Petrucci 7, Ugolini 1. All. Serra.

Una grande vittoria di squadra. I Raggisolaris sbancano il campo della Real Sebastiani Rieti grazie ad un finale punto a punto, dove si impongono grazie alla maggiore lucidità e a quella forza del gruppo che è stato il punto di forza a settembre, in Supercoppa. Altra nota positiva è il rientro a tempo di record di Morara, ripresosi in poco tempo dalla frattura all’alluce di un piede.

Il merito dei Raggisolaris è di essere sempre stati in partita anche nei momenti più difficili, non perdendo fiducia anche quando il canestro non arrivava. Rieti è brava nel colpire ad ogni errore e a chiudere il primo tempo avanti 35-24, per poi allungare sul 43-28. A questo punto, coach Serra schiera Vico da playmaker cambiando l’assetto tattico e proprio dalla guardia arriva la riscossa. Il gioco dei Raggisolaris inizia ad essere ficcante e il canestro arriva con continuità e la difesa permette di catturare rimbalzi, limitando i lunghi avversari. Minuto dopo minuto i faentini si rifanno sotto, facendo perdere le certezze agli avversari. La freddezza dei Raggisolaris si vede soprattutto nel 3/3 dalla lunetta che vale il 60-62 a 1’05’’ dalla fine e con Poggi, perfetto nel segnare da sotto il 62-62 a -22’’. La Real Sebastiani ritorna avanti con Contento (63-62), poi è Petrucci a siglare il sorpasso a -3’’: 63-64. Rieti chiama time out e affida il tiro della vittoria a Contento: la sua conclusione da tre finisce sul ferro e i Raggisolaris possono esultare.

TIGERS – SUTOR BASKET 85 – 52

(28-9; 49-27; 70-41)

Cesena: Bugatti 16, Nwokoye 12, Anumba 14, Mascherpa 3, Moretti 10, Genovese 13, Arnaut 5, Brighi 2, Bertini, Giorgini. All. Tassinari.

Montegranaro: Masciarelli 5, Galipò 4, Angelotti 2, Torrigiani, Korsunov 5, Alberti 1, Barbante, Verdecchia, Mariani 1, Botteghi 19, Murabito 10, Crespi ne. All. Baldiraghi.

IL CAMPETTO ANCONA – AURORA BASKET JESI 92 – 66

TERAMO A SPICCHI 2K20 – LUISS ROMA 74 – 67 dts

LIOFILCHEM ROSETO – NPC RIETI PALLACANESTRO 75 – 60

CLASSIFICA

PGVP%
Liofilchem Roseto1276185.7
Andrea Costa Imola1276185.7
Luciana Mosconi Ancona1075271.4
Kienergia Rieti1075271.4
Real Sebastiani Rieti1075271.4
RivieraBanca Basket Rimini864266.7
Sinermatic Ozzano874357.1
Goldengas Senigallia874357.1
Tigers Cesena673442.9
Rennova Teramo673442.9
Raggisolaris Faenza673442.9
Giulia Basket Giulianova472528.6
The Supporter Jesi362433.3
Virtus Basket Civitanova Marche271614.3
Sutor Montegranaro271614.3
SSD LUISS Roma271614.3

C Gold, il Basket 2000 fa la voce grossa a Bologna…

SERIE C GOLD

6° Giornata

PALL. FULGOR – FERRARA BASKET 2018 73 – 46

(14-11; 35-23; 54-36)

Fidenza: Taddei 2, Sichel 8, Paterlini 9, Sabotig, Marchetti 8, Biorac 2, Di Noia 14, Massari, Fainke 8, Montanari 6, Arbidans 2, Perego 14. All. Bertozzi.

Fidenza: Tognon 1, Costanzelli 6, Cattani 3, Cortesi 6, Bianchi 10, Seravalli 2, Fabbri, Ciaroni 2, Husam, Egidi, Marzo 5, Agusto 11. All. Furlani.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – PALL. MOLINELLA 68 – 59

(13-21; 32-35; 42-46)

Castel San Pietro: Masrè 11, Tomesani 10, Sabattani 2, Govi 8, Papotti 7, Salsini 5, Biasco ne, Musolesi 13, Costantini, Locci 7, Pieri 5. All. Serio.

Molinella: Guazzaloca 3, Brandani 6, Lobovic 6, Zanetti 2, Giannononi ne, Bonanni 9, Bacilieri, Simonetti 4, Nanni 3, Ouattara, Zhytaryuk 26. All. Castaldi.

E80 GROUP – PREVEN 77 – 61

(19-12; 42-29; 59-46)

Castelnovo Monti: Sieiro 10, Rossi 10, Magnani 7, Tognato 9, Mallon 6, Masuri, Saccone, Caridi 15, Mabilli, Parma Benfenati 20. All. Tumidei.

Zola Predosa: Giuliani, Bianchi 10, Biello 4, Degregori 12, Zanotti ne, Bavieri 2, Folli 18, Bianchini 2, Errera 6, Brunetti, Penna ne, Almeoni 7. All. Cavicchi.

Convincente vittoria e prestazione per la E80 Group, che supera in casa la Francesco Francia col punteggio finale di 77-61. I Cinghiali giocano una splendida partita davanti ad un gremito Pala Giovanelli e conquistano così il secondo successo consecutivo.

L’inizio gara è tutto per la LG che comincia con un mini-break da 7-2, ma capitan Degregori riporta subito i suoi a contatto. A metà quarto si accende Parma Benfenati, il quale segna ben 9 punti di fila e spinge la LG sul +8 (16-8). Gli ospiti tentano di rientrare senza, però, riuscirci e a fine periodo la E80 Group è avanti di ben sette lunghezze (19-12). Nella seconda frazione il copione non cambia, con i Cinghiali che spingono il piede sull’acceleratore e grazie ad un parziale da 5-0, raggiungono il +12. La Francesco Francia è però ancora presente, molto aggressiva (pressing a tutto campo dal primo all’ultimo minuto) e grazie ai canestri di Folli, riesce a rientrare fino al -6. I padroni di casa iniziano, però, a fare male con continuità anche dall’arco: le “bombe” di Mallon e Tognato valgono infatti il +13 (35-22), quando mancano ancora tre minuti da giocare. I bolognesi, un filo sfortunati nella metà campo offensiva, subiscono il momento di difficoltà e non riescono a reagire chiudendo i primi due quarti in ritardo di 13 punti (42-29). Alla ripresa del gioco, Castelnovo si affida a Caridi e alla propria difesa a zona per mantenere il vantaggio accumulato. Dopo qualche minuto, gli ospiti firmano un parziale da 6-0 e grazie ai canestri del duo Degregori-Errera riescono a recuperare sino al -10. Con 5 punti in fila, ci pensa però Rossi a ricacciare indietro gli avversari, mentre col botta e risposta da 3 fra Tognato e Folli, si chiude il terzo quarto sul 59-46. I primi minuti dell’ultimo periodo iniziano con diversi break e contro-break, ma la LG sembra essere in controllo nonostante l’intensità e l’aggressività della Francesco Francia. A metà frazione i padroni di casa sono ancora avanti sul +10, mentre i bolognesi tentano un’improbabile rimonta, che non si concretizza per qualche errore di troppo in fase offensiva. Il colpo del ko arriva pochi minuti dopo, con Castelnovo che firma un nuovo parziale da 8-1 (prevalentemente ottenuto dalla lunetta) e raggiunge il +17 a centoventi secondi dalla sirena. Le ultime azioni scorrono con gli Under in campo e con il tabellone che al 40′ segna il 77-61 a favore della E80 Group.

NET SERVICE – BMR 60 – 77

(12-23; 24-43; 39-57)

S.G. Fortitudo: Battilani 4, Balducci 5, Procaccio 16, Tapia 6, Tosini 2, Cinti 7, Pederzoli 2, Ranieri 2, David, Degli Esposti Castori 6, Zinelli, Dordei 10. All. Mondini.

Basket 2000 Reggio: Magini 8, Longoni 7, Sprude 9, Longagnani 24, Dias 8, Fontanelli, Magni 5, Germani 8, Coslovi 2, Pini 6, Paparella ne, Caldarola ne. All. Diacci.

DILPLAST CLEVERTECH – BASKERS 76 – 92

(19-26; 37-51; 49-62)

Montecchio: Piccinini 4, Vecchi 4, Sinisi, Casu 6, Valenti ne, Basso 3, Pedrazzi 15, Riccò 14, Colla 16, Illari 4, Negri 8, Montanari 2. All. Cavalieri.

Forlimpopoli: Benedetti 12, Brighi 19, Rombaldoni 12, Vandi, Ricci 5, Piazza, Gaspari ne, Bracci 21, Donati 2, Gorini 6, Torelli ne, Semprini Cesari 15. All. Agnoletti.

In un momento delicato della stagione, quando la vittoria mancava oramai da quasi un mese, i Baskérs ottengono meritatamente il primo successo esterno della loro recente storia in C Gold espugnando le tavole del PalaEnza. Per raggiungere un obiettivo che dà una fondamentale iniezione di fiducia per il futuro, serve una importante prestazione offensiva corroborata dai 5 alfieri in doppia cifra che testimoniano anche la valenza del gioco bidimensionale dei biancorossi.

Se i reggiani sono senza Rappaccio (con le stampelle in tribuna), Agnoletti propone ancora il doppio regista schierando Gorini nello starting five sulle tracce di Vecchi e Brighi da 3, mentre sull’altro fronte Basso e Negri si alzano senza troppi successi dal pino. In avvio è lo stesso Brighi, autore di 12 punti nei primi 7’30” e particolarmente ispirato dall’arco, a mettere i bastoni fra le ruote a Montecchio (sugli scudi Riccò e Colla con due triple), ben spalleggiato da un tonico Semprini nel pitturato. I padroni di casa pagano a caro prezzo il passaggio a vuoto nel secondo periodo, quando non segnano dal campo del 12’ al 16’, con un inesorabile parziale di 1-16, decisivo nel computo del match, che lancia Forlimpopoli al primo +18 (26-44) con il solito Semprini che porta a scuola i pari ruolo avversari, siglando 13 punti in soli 7’. L’unico passaggio a vuoto dei Baskérs avviene a cavallo dell’ultimo riposo, quando la Dilplast tenta un disperato colpo di coda senza mai, però, scendere sotto lo svantaggio in doppia cifra; dopo l’intervallo, Matteo Bracci (15 nella ripresa ed assoluto Mvp anche per la buona dote di rimbalzi catturati) si erge ad autentico protagonista e sotto le sapienti mani del chirurgico Benedetti, i Baskérs salgono a quota quattro in classifica, ripristinando lo zero in media inglese.

CLASSIFICA

VSV IMOLA8440329253+76
FRANCESCO FRANCIA ZOLA8642461420+41
FULGOR FIDENZA6431305272+33
BASKET 2000 SCANDIANO6532346325+21
FERRARA BASKET 20186633382398-16
LG COMPETITION CASTELNOVO4321209191+18
BASKERS FORLIMPOPOLI4523354348+6
PALL. MOLINELLA4523352348+4
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO4624401439-38
S.G. FORTITUDO BOLOGNA4624409470-61
ARENA MONTECCHIO2615404488-84

C Silver, Mamma mia che Guelfo!

SERIE C SILVER

6° Giornata

GIRONE A

ANZOLA BASKET – CREI 80 – 68

(15-12; 40-33; 63-43)

Anzola: Spampinato 20, Parmeggiani F. ne, De Ruvo 14, Parmeggiani S. 8, Carpani 24, Daly 4, Baccilieri 9, Orsi 1, Torkar ne, Lullo ne, Zanetti ne. All. Moffa.

Granarolo Basket: Drago 11, Poggi 7, Paoloni Lu. 12, Tugnoli 11, Tolomelli 8, Bertacchini 7, Guastaroba 6, Zani 4, Paoloni Lo. 2. All. Millina.

Una buona Crei esce sconfitta dal difficile campo di Anzola al termine di una gara piacevole e combattuta, in parte rovinata da un arbitraggio a dir poco schizofrenico che ha sanzionato 48 falli complessivi spezzettando il gioco oltremisura. La squadra di Millina, oltre alle defezioni ormai abituali di Pani e Salvardi, si presenta con il reparto lunghi dimezzato per le defezioni di Salicini (per l’infortunio alla caviglia occorsogli nella trasferta di Ferrara) e Brotza (malanno alla schiena), mentre i padroni di casa devono rinunciare a Beccafichi e Federico Parmeggiani. La partenza è tutta di marca ospite, con Tolomelli che in avvio costringe al fallo Carpani (un evento assai raro nel primo tempo visto che nei primi 16’30” del match i falli fischiati ai padroni di casa sono stati soltanto 2 contro i 14 sanzionati agli ospiti….) e poi passa il testimone a capitan Paoloni (con Tugnoli il migliore dei suoi) che infila due triple dall’angolo (2-8 al 3′). Spampinato realizza il suo primo canestro, ma Lorenzo Paoloni e Bertacchini regalano il massimo vantaggio del match agli ospiti (4-12 al 5’30”), costringendo Moffa al timeout. Alla ripresa del gioco, capitan Parmeggiani indica la strada ai suoi e complici due perse consecutive della Crei, in 3′ Anzola passa in vantaggio, per proseguire nel parziale fino al termine del quarto (11-0) che si chiude sul 15-12 per i padroni di casa. L’avvio del secondo periodo vede le due squadre ribattersi colpo su colpo, poi una fiammata di Tugnoli e un canestro di Guastaroba, riportano Granarolo in parità (23-23 al 14′). La partita prosegue punto a punto fino al 15′ (28-27), quando la Crei raggiunge il bonus, 6 liberi consecutivi allungano il divario e Anzola raggiunge il +8 (37-29 al 18’30”). Tolomelli, Parmeggiani, Drago e Carpani (MVP del match con 23p., 13r. e 35 di valutazione) fissano il 40-33 di metà gara. Nel terzo quarto Granarolo si mantiene in scia, con un divario tra i 5 e gli 8 punti, fino al 25′ (46-38) ,quando 3 liberi di Daly danno il via all’allungo dei padroni di casa che piazzano un parziale di 17-5, andando all’ultimo riposo con venti lunghezze di vantaggio (63-43) e con gli ospiti privi di Bertacchini per raggiunto limite di falli al 28′. La Crei ha il merito di non mollare: Millina, dopo due minuti dell’ultima frazione, mette in campo un quintetto senza lunghi di ruolo e ordina il pressing a tutto campo; gli ospiti alzano i ritmi, ma ogni volta che provano a scendere sotto le quindici lunghezze, Carpani o Spampinato li ricacciano indietro. La Crei non molla e continua a recuperare palloni e una serie di triple (2 di un ottimo Drago e una di Guastaroba) la riportano a -10 al 36′ (72-62). Spampinato, dall’angolo, spara una tripla che ridà ossigeno ai suoi, adesso gli arbitri fischiano come delle vaporiere anche ai padroni di casa e due viaggi in lunetta di Poggi e Luca Paoloni danno il -9 (75-66 al 17’30”). De Ruvo fa 2/2 dalla lunetta, poi Tugnoli subisce antisportivo da Daly su un recupero a metà campo: 2/2 per il -9, poi sul possesso successivo spara la tripla del possibile -6, a 1’30” dalla fine, ma il pallone non entra e di fatto il match si chiude lì, con Anzola che arrotonda dalla lunetta fino all’80-68 finale.

DESPAR FE – EMIL GAS 74 – 51

(14-14; 29-23; 47-37)

4 Torri Ferrara: Cavazzoni, Pevere 2, Osellieri 11, Bianchi 4, Magnolfi 8, Canelo 13, Marchetti 4, Malfatto ne, Lesdi ne, Kasa 17, Zaharia 4. All. Fels.

Scandiano: Astolfi 9, Belli 6, Caiti 6, Di Micco, Fikri 3, Fontanili 2, Levinskis 9, Morgotti 6, Taddei 6, Zamparelli 2. All. Baroni.

Una prestazione solida e spumeggiante, come non si vedeva da tempo: in una partita a larghi tratti dominata, la 4 Torri ha finalmente ritrovato la vittoria dopo più di un mese di astinenza. Non arrivavano i due punti, infatti, dalla vittoria interna all’esordio di campionato contro la Rebasket. A uscire sconfitta dal Pala 4T di via Maragno è questa volta un’altra reggiana, la Emil Gas, che ha dovuto cedere il passo di fronte ad una 4 Torri arrembante. I granata non hanno solo contenuto in difesa i due realizzatori più temibili avversari (Astolfi e Levinskis fermati a 9 punti ciascuno), ma hanno ritrovato la propria fluidità in attacco: Kaša ancora trascinatore (17 punti e 8 rimbalzi), Canelo, Osellieri e Magnolfi, in netta crescita rispetto al turno precedente e la solita leadership del capitano Demartini.

È proprio il capitano dei ferraresi ad aprire le danze con due punti, dopo i quali arriva la pronta risposta di Scandiano con un parziale di 5 a 0. Il quarto, però, vede una partita ruvida, in cui si segna molto poco e si sbaglia tanto. Lo dimostra il punteggio basso alla prima sirena: 14 pari. A sbloccare la partita è il binomio Demartini-Kaša nel secondo quarto che, insieme, firmano i 9 punti di parziale che portano i padroni di casa sul 23 a 14. Sembra però esaurirsi qui, verso la metà del periodo, la vena realizzativa della Despar: Scandiano tenta così la rimonta e con una difesa più aggressiva e il tiro libero di Belli Ekolongo, ritorna a -3. La 4 Torri non segna più, se non dalla lunetta con Canelo, mentre Osellieri fatica a entrare in partita e Fikri in contropiede riporta Scandiano sotto di sole due lunghezze: è tutto da rifare per la Despar che, con la tripla di Kaša allo scadere, si concede un vantaggio di sei punti al riposo lungo (29-23). È ancora il ceco ad andare a segno in apertura di periodo, riportando i suoi avanti di nove lunghezze. Ferrara ritrova la spinta persa nel finale del secondo quarto e con Bianchi e Canelo (13 punti al termine per lui) tenta la fuga decisiva per la vittoria finale. Scandiano non reagisce e, anzi, subisce un duro colpo quando coach Baroni è sanzionato con l’espulsione dagli arbitri a causa di una vigorosa protesta per un mancato fischio su un canestro di Osellieri, viziato, secondo l’allenatore reggiano, da un’infrazione di passi. La Despar approfitta dello sbandamento avversario e si porta sul +17, ma arriva la reazione di orgoglio della Emil Gas, che chiude il terzo con 10 punti ancora da recuperare. Sulla scia dell’inerzia, i reggiani provano il tutto per tutto, ma, scesi sotto la doppia cifra di svantaggio, sono travolti dai canestri di Canelo, Magnolfi e Marchetti, che aiutano i granata a infilare il parziale per il +23, con Scandiano che ormai non crede più nella rimonta. Nel finale nelle fila della 4 Torri entra anche il giovane Pevere, che va subito a segno, e fa il suo esordio in C Silver anche il classe 2004 Malfatto. La Despar si porta così sul massimo vantaggio di ventiquattro lunghezze e Scandiano ne può recuperare solo una: sulla sirena il risultato è 74 a 51 per i padroni di casa.

REBASKET – PALL. NOVELLARA 69 – 76

(19-25; 34-40; 55-60)

Rebasket: Haraldsen ne, Vezzali ne, Castagnaro 10, Iori 13, Amici 5, Ramenghi 8, Palamà ne, Amadio 17, Bertolini 10, Bovio, Foroni, Lusetti 6.All. Casoli.

Novellara: Ferrari N. 15, Frediani ne, Morini, Folloni 14, Bagni 4, Franzoni 6, Ferrari T. 7, Luppi ne, Carpi 15, Ciavolella 8, Brevini ne, Doddi 7. All. Boni.

CVD BASKET CLUB – OMEGA BASKET 52 – 49

(16-13; 33-25; 40-39)

Cvd Casalecchio: Rosa, Veronesi 9, Tabellini 5, Corradini 1, Vivarelli, Franciosi, Taddei 2, Campanella 14, Fuzzi 3, Bertuzzi 6, Lelli 11, Biguzzi. All. Baiocchi.

Omega: Conidi 3, Mazzoli ne, Torricelli F. 1, Guazzaloca 12, Malagoli 22, Bianchini, Ceccolini, Salsini 2, Rizzatti 4, Tazzara 5, Torricelli R. ne. All. Espa.

CLASSIFICA

PALL. CORREGGIO10550313244+69
ANZOLA BASKET8541397364+33
CVD CASALECCHIO8541312270+42
NOVELLARA6633437442-5
4 TORRI FERRARA4523327323+4
GRANAROLO BASKET4523324322+2
PALL. SCANDIANO4624400396+4
OMEGA BOLOGNA2615320423-103
REBASKET CASTELNOVO2514249295-46

GIRONE B

DULCA – GUELFO BASKET 74 – 84 dts

(20-17; 38-33; 58-47; 70-70)

Santarcangelo: Chiari 2, Pesaresi 3, James 15, Colombo 6, Mulazzani 5, Buzzone 15, Ramilli 14, Mazzotti 9, Fusco 5. All. Bernardi.

CastelGuelfo: Montaguti 9, Agriesti, Torreggiani, Conti S. 38, Sinatra 11, Goi 10, Dal Rio ne, Frassineti ne, Calzini 8, Naldi 4, Santini 2, Piazza 2 All. Conti A.

CIACCIO CASA – AVIATORS 67 – 66

(22-18; 36-38; 55-58)

Grifo Imola: Dalpozzo ne, Bergantini 8, Dall’Osso 6, Franchini 2, Bedronici ne, Murati ne, Lanzoni 2, Orlando 6, Stanzani 19, Del Vecchio 24, Conti ne. All. Pistello.

Lugo: Agatensi ne, Baroncini 4, Silimbani 10, Ricci, Squarcia 3, Biandolino 13, Marabini 11, Arosti 5, Ravaioli 20, Gentili ne, Bardi ne. All. Casadei.

Vittoria al fotofinish per la solita Grifo incerottata (ai noti Dalpozzo e Iori si aggiunge infatti Murati e all’ultimo minuto anche la “riserva” Castelli). Ancora una volta si è assistito a una gara piena di fughe e controfughe, ormai una caratteristica dei biancoblu.

Lugo parte con una zona fronte dispari molto matchata che, però, non mette in soverchia difficoltà la Grifo, che parte bene: subito 4-0 e poi 15-8, al termine di un parziale di 7-0 firmato Del Vecchio-Stanzani. Dal time out Lugo esce benissimo e piazza un controbreak di 0-10, bloccato da una tripla di Stanzani, che da il via al 12-2 che va in onda a cavallo della prima sirena. Improvvisamente la Grifo si spegne e Lugo piazza un pazzesco 0-16 che avrebbe tramortito un toro (27-36 da 27-20). Ma, come l’araba fenice, la Grifo risorge dalle proprie ceneri e a partire dal canestro di Dall’Osso, si arriva all’intervallo di metà gara sotto di due (36-38). Parità subito conquistata in avvio di terzo periodo, ma Lugo riparte e arriva fino al 46-54. La Grifo ricuce ancora e si va all’ultimo intervallo ancora sotto di un solo possesso. Nel quarto periodo la partita si blocca per alcuni minuti sul 57-61, poi Bergantini ruba e vola in contropiede (59-61 a 6′ dal termine). Si decide tutto nei 40″ che vanno dai centoquaranta ai cento secondi dal temine. Stanzani va in lunetta sul 61-66 e fa 2/2. Sulla rimessa Bergantini ruba palla e serve un assist al bacio a Del Vecchio (65-66). Lugo sbaglia e Del Vecchio subisce fallo e fa un altro 2/2 che mette la parola fine alla gara, perché negli ultimi 100″ non accadrà più nulla.

C.M.P. GLOBAL BASKET – A.DIL. CESTISTICA ARGENTA 73 – 83

(23-22; 46-47; 61-65)

CMP Global: Simoni 2, Trepiccione 4, Meluzzi 2, Cempini 10, Tinti M. 2, Morando 7, Valenti 7, Fabbri 6, Minerva 3, Lanzi Fe. 2, Trombetti 13, Tinti F. 15. All. Lanzi Fa.

Argenta: Federici 3, Magnani T., Tedeschi 3, Tuminati, Magnani A. 16, Grazzi 21, Di Tizio 6, Frignani 2, Manias 7, Quaiotto 12, Martini 11, Malagolini 2. All. Bacchilega.

Al termine di una gara molto combattuta, la Cestistica sbanca le “Pertini” e conquista il primo referto rosa della stagione. Partita costantemente in equilibrio per i primi tre quarti di partita, con le squadre ad avvicendarsi alla guida del punteggio e senza parziali significativi. A Tinti e Trombetti, principali terminali d’attacco per i bolognesi, replicavano Grazzi e Magnani per gli ospiti. L’ultimo parziale segna la svolta dell’incontro: nonostante l’ennesimo infortunio stagionale, questa volta a pagarne le spese è stato Quaiotto, Argenta, grazie alla difesa a zona adattata, costringe il CMP a conclusioni forzate che innescavano le ripartenze argentane con i soliti Magnani e Grazzi a imperversare, conquistando frequenti viaggi in lunetta, puntualmente capitalizzati. Il punto esclamativo alla vittoria biancoblu lo metteva Di Tizio, conquistando l’ennesimo rimbalzo offensivo, a coronamento di una prova esemplare per applicazione e sacrificio.

VIRTUS MEDICINA – GAETANO SCIREA BASKET 80 – 57

(16-16; 42-32; 64-49)

Medicina: Poluzzi 9, Tugnoli 21, Bergami 9, Lorenzini 7, Casadei 12, Curione 7, Baccarini, Zambon 10, Ricci Lucchi 5, Martelli ne, Galvani ne, All Dalpozzo.

Bertinoro: Benzoni 4, Bandini 14, Maltoni, Monticelli 3, Ndour 15, Ravaioli 2, Bassi 9, Sampieri 5, Farabegoli 3, Serra 2, Bellini. All. Grison.

Tutto come da copione, ma i giovanissimi romagnoli hanno dimostrato di valere la categoria.

Primo quarto e Bertinoro scatta meglio con aggressività in difesa e pressing, tra palle perse, recuperate e nuovamente perse, alla sirena è 16 a 16. Secondo periodo e la Virtus migliora sensibilmente la parte offensiva mentre in difesa troppi errori. Casadei-Zambon-Curione propiziano un primo allungo a +10, sul 42 a 32 di metà partita. Terzo quarto e Tugnoli è una furia dominando in ogni situazione; Poluzzi infila tre bombe a fila, la Virtus vola a +15 (64-49 al 30′). Nell’ultima frazione è il trio Bergami-Lorenzini-Baccarini a fare buona guardia e portare Medicina a +23.

CLASSIFICA

GUELFO CASTELGUELFO10651493408+85
VIRTUS MEDICINA10550366282+84
ANGELS SANTARCANGELO6532377336+41
CMP GLOBAL BOLOGNA6532366335+31
BASKET LUGO6532345323+22
GRIFO IMOLA6633406426-20
CESTISTICA ARGENTA2514348386-38
G. SCIREA BERTINORO2615391508-117
BSL SAN LAZZARO0505289377-88

Serie B/F, cinquine per Puianello e Magika, poker per Ancona

SERIE B/F

5° Giornata

GIRONE A

FBK FIORE BASKET VALDARDA – CHEMCO 77 – 79

(16-25; 40-37; 63-55)

Fiorenzuola: Patelli 5, Lombardo 13, Bugada ne, Bertoni 3, Dettori 26, Meschi 13, Zane 8, Nonni ne, Yamble 2, Rutigliani ne. All. Russo.

Puianello: Oppo 11, Rozenberga 27, Manzini 19, Luppi, Pignagnoli, Albertini ne, Moretti, Martini 2, Raiola 7, Corradini ne, Boiardi 13, Graffagnino ne. All. Giroldi

MAGIK ROSA – ROBY PROFUMI 82 – 50

(22-16; 46-30; 58-44)

Magik Rosa Parma: Maselli 8, Lucca 13, Anfossi 4, Luciano 8, Nuzzo 5, Petrilli 13, Farina, Ferrari 2, Cantore 10, Triani 8, Minari 6, Carbonell 5. All. Olivieri.

Borgo Val di Taro: Vignali Giu., Bozzi 14, Ferrari Giu., Scanzani, Giacopazzi 5, Crivaro 5, Vignali Gin. 2, D’Ambros 8, Ferrari Gia. 12, Mezini 4. All. Scanzani.

Nulla da fare per la Roby Profumi, che esce sconfitta dalla trasferta di Parma contro la Magik Rosa per 82 a 50. Una gara in salita per la Valtarese stante l’assenza di Piscina e le condizioni a mezzo servizio di Bozzi e Scanzani, alle prese entrambe con il recupero da infortuni occorsi nelle scorse settimane. Le ragazze di coach Scanzani, però, hanno lottato alla pari per almeno tre quarti per poi subire un parziale di 24 a 6 nell’ultima frazione che, di fatto, ha determinato un passivo fin troppo pesante rispetto all’andamento della gara. Anche se sconfitte, per le ragazze del presidente Delnevo non sono mancate le note positive; il canestro in un campionato seniores per la giovanissima Ginevra Vignali, anno 2007, e l’ottima prestazione di Giaele Ferrari, anno 2004, ben accompagnate dalle veterane D’Ambros e Crivaro, possono lasciare intravedere un futuro migliore per la Roby Profumi.

L’andamento della gara ha visto il primo quarto concludersi con la Roby Profumi sotto di sole sei lunghezze, dopo aver guidato la prima parte della gara, mentre nel secondo parziale la Magik Rosa ha provato un allungo mettendo a segno un parziale importante, che ha portato le due formazioni all’intervallo lungo sul punteggio di 46 a 30 per le padrone di casa. Al rientro in campo la Roby Profumi, grazie a Giaele Ferrari, si rifaceva sotto arrivando anche sul -8, ma le rotazioni più ampie e la maggior presenza all’interno dell’area pitturata, permettevano alle locali di riallungare per il 58 a 44 del 30’. Nell’ultima frazione, la Roby Profumi faticava a trovare la via del canestro e per la Magik Rosa era semplice allungare sino al definitivo 82 a 50.

PALL. SCANDIANO 2012 – PARMA BASKET PROJECT 53 – 47

(9-12; 22-20; 33-33)

Scandiano: Fedolfi 9, Chiletti, Marino 7, Bocchi, Pellacani, Nalin, Teti, Meglioli A., Cisse, Miglioli E. 12, Bini 5, Brevini 20. All. Simonini.

PBP: Cagossi 11, Musiari 10, Minari 2, Barsotti 6, Zimbardo 6, Capelli, Ferrarini, Dodi 4, Stefanini 3, Mastrototaro 3, Nibbi 2, Soncini ne. All. Franchini.

CLASSIFICA

Puianello 10; Valdarda Fiorenzuola 8; Scandiano 6; Parma Basket Project 4; Magik Rosa Parma 2; Valtarese 2000 Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

LIB. BASKET ROSA – MAGIKA PALLACANESTRO 61 – 76

(14-16; 31-38; 48-59)​

Libertas Forlì: Guidi, Valensin 19,​ Vespignani 7, Barnabè, Montanari 7, Pieraccini 12, Chiabotto 1, Ronchi 4, Cedrini , Giorgetti 6, Balestra, Morsiani 5. All. Montuschi.

Castel San Pietro: Caprara, Zarfaoui 12, Roccato, Venturoli 9, Migani, Rosier 17, ​Zuffa 2, Parrinello 12, Dall’Aglio 2, Melandri 10, Bassi, D’Agnano 12. All. Martinelli

La sfida al vertice tra Libertas Rosa e Magika sorride alla squadra di Martinelli, che vince con merito la quinta gara di campionato e porta a casa due punti molto importanti. La partita è molto equilibrata nei primi due quarti, con due squadre che hanno ben preparato la partita: le forlivesi molto attente sulle lunghe e le bolognesi che fanno una guardia speciale sulle piccole.

La Magika inizia un po’ contratta con alcune disattenzione in difesa, ma in attacco con Rosier (17p) e Zarfaoui (12p) trova buone soluzioni. Nel secondo periodo, un momento di appannamento consente a Forlì di prendere 4-5 punti di vantaggio, pronto time-out di Martinelli, la squadra si ricompone e con l’ingresso di Parrinello e Zuffa lo svantaggio viene ricucito e si chiude sopra (31-38) a metà gara, con buone trame di gioco. Il terzo quarto continua sulla falsariga del precedente, la Magika difende bene e con Zarfaoui, Venturoli, Roccato, Melandri e Dall’Aglio, esercita grande pressione sull’esterne avversarie, mentre Rosier e Parrinello presidiano l’area con autorità. Qualche contropiede e una distribuzione dei tiri su tutta la squadra, consente di allungare e chiudere sul 48-59 la frazione. L’ultimo quarto inizia con 3′ di follia delle “maghette”, che si fanno rimontare tutto il vantaggio. Time-out di Martinelli che scuote la squadra e ributta in campo D’Agnano, ben controllata fino ad allora. La squadra si ricompatta, la voglia e la determinazione delle castellane cambiano la partita; la lunga bolognese incide sotto canestro e la Magika va in fuga senza più voltarsi indietro, con Forlì che molla (negli ultimi cinque minuti segna solo 2 punti) e il match si chiude con un +15 (61-76) che penalizza oltremodo la squadra locale che si dimostra squadra di assoluto valore.

SCUOLA BASKET SAMOGGIA 1999 – BASKET CAVEZZO 65 – 71

(17-10; 35-34; 46-54)

Piumazzo: Diacci, Melloni 11, Bortolani, Bernardini 7, Palmieri G. 19, Venturi 2, Tartarini 12, Alboni 2, Cattabiani 4, Senn 2, Grandini 6, Ronchetti ne. All. Palmieri L.

Cavezzo: Siligardi 6, Bassoli 2, Zanoli 8, Berra, Balboni ne, Kolar 18, Righini ne, Aligante, Maini 18, Andreotti 4, Cariani 3, Bellodi 12. All. Ganzerli.

ELETTROMARKETING – BASKET FINALE EMILIA 65 – 70 dts

(7-15; 20-34; 37-44; 62-62)

San Lazzaro: Conte 6, Campalastri 2, Villa 3, Averto 9, Nanni, Talarico 29, Colli 7, Costabile 3, Righi 2, Evangelisti 4. All. Dalè.

Finale Emilia: Bozzoli 6, Sacchetti 4, Todisco 11, Ghelli, Bozzali 8, Gavagna 10, Guerra, Benedusi 6, Cadoni 18, Branos, Pincella 7. All. Bregoli

Serviva una grande reazione d’orgoglio dopo il pesante ko rimediato a Castel San Pietro e la BSL, sulle tavole del PalaRodriguez l’ha sfoderata, portando al supplementare una squadra decisamente attrezzata come Finale Emilia che, nel rettilineo conclusivo, è però riuscita a piazzare il colpo di reni vincente imponendosi per 65-70.

L’Elettromarketing è partita con il giusto piglio difensivo (6-2), ma ben presto è arrivato il cambio di marcia di Finale che, con i rimbalzi e la buona conduzione del gioco in transizione, ha ribaltato la situazione chiudendo il quarto d’apertura 7-15, dopo aver piazzato un break di 13-1. La formazione di coach Bregoli ha continuato a condurre ritmi e punteggi anche in un secondo quarto in cui le stilettate di Chiara Cadoni, hanno fatto salire l’asticella del vantaggio esterno fino alle quattordici lunghezze (20-34). Dopo la pausa, nonostante qualche pecca al tiro su entrambi i fronti, la BSL ha cominciato a macinare gioco e punti affidandosi a sprazzi di zona e ai canestri di Talarico e Colli (37-44 a 10’ dalla fine). Una ricetta vincente riproposta anche nel quarto conclusivo, in cui Finale Emilia ha provato a dare un nuovo strappo riportandosi a +13 con altri sei punti di fila di Cadoni, ma, poi, ha dovuto fare i conti con la strepitosa rimonta dell’Elettromarketing che, a 10” dalla fine, con Averto in lunetta, è riuscita addirittura a portarsi a +2. Una doccia gelata, però, il 62-62 praticamente allo scadere di Pincella, che ha portato il match all’overtime, dove Finale ha piazzato il colpo di reni vincente.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro 10; Libertas Rosa Forlì 8; Finale Emilia 6; Cavezzo 4; S.B. Samoggia 2; Bsl San Lazzaro 0.

GIRONE C

BASKET 2000 – REN AUTO 51 – 45

(5-6; 22-22; 43-28)

Senigallia: Cantone 12, Cattalani, Amadei 2, Bernardi, D’Amico, Borghetti 3, Fromica, Lazzari, Torruella 15, Angeletti 10, Ceccanti 9. All. Luconi.

HB Rimini: Novelli 5, Madonna 5, Duca E. 4, Pignieri 8, Duca N. 9, Renzi 2, Capucci 10, Lazzarini 2, Tiraferri, Gambetti. All. Rossi.

Nel duello per il preziosissimo secondo posto, vincono le padrone di casa, ma il -6 finale potrebbe essere ribaltabile al ritorno.

Sarà l’importanza della posta in palio, sarà una semplice coincidenza, ma entrambi gli attacchi in avvio sono freddissimi e la palla non entra mai. Ritmo alto, ma tanta confusione con continui errori in transizione da una parte e dall’altra: le squadre raramente riescono a trovare giocate profonde ed in particolare la difesa Ren-Auto concede solo tiri dalla lunga che, fortunatamente, il Basket 2000 non realizza. Noemi Duca da sotto segna il “goal” del 2-5 a 3′ dal primo riposo. Con 55″ da giocare, Senigallia ruba palla e in contropiede segna il canestro del 5-5, ma poco dopo un tiro libero di Noemi Duca consente all’Happy di chiudere il primo quarto avanti. Inevitabilmente il secondo quarto vede salire le percentuali offensive: dopo poco meno di tre minuti, Capucci segna la tripla dell’8-11 e a metà quarto esatta, una transizione ben orchestrata da Lazzarini, dopo l’ennesima rubata in difesa, porta Eleonora Duca a segnare il massimo vantaggio fino a questo punto, 12-16. Capitan Novelli con due liberi e un assist perfetto per un comodo appoggio di Lazzarini, guida il parziale di 4-0 che porta la Ren-Auto sul +8, 12-20. Il Basket 2000 passa a zona 2-3 e l’Happy, pur costruendo tiri aperti, non segna più: a 44″ dal riposo lungo Senigallia pareggia dalla lunetta, 22-22. Il primo canestro della ripresa lo segna Noemi Duca, che anticipa forte e alto la diretta avversaria e si invola in contropiede, 22-24. Il possesso successivo è quello che vede le padrone di casa mettere la testa avanti per la prima volta: tripla del 25-24, immediatamente doppiata da un’altra tripla, quella del 28-24. La Ren-Auto è scossa, perde di lucidità difensiva e concede una tripla apertissima che Senigallia, decisamente on-fire, non sbaglia: 31-25. E non finisce qui perché, dopo un altro errore Happy, Senigallia segna la quarta tripla consecutiva per il 34-25 che costringe coach Rossi al time-out. L’emorragia difensiva però non si ferma, anche perché il Basket 2000 non sbaglia più nulla e realizza con percentuali irreali: a 3′ dall’ultima pausa la Ren-Auto è a -15, 40-25. Il terzo quarto si chiude con un eloquente parziale di 21-6 per il complessivo 43-28. Quando l’inerzia sembra totalmente a sfavore, l’Happy trova in difesa le proprie migliori risorse e con due liberi di Novelli e due contropiedi da palle rubate, realizza un parziale di 6-0 che riavvicina le squadre, 43-34 a 6’54” dalla fine. La Ren-Auto avrebbe un paio di possessi per riaprire del tutto la partita, ma li spreca e Senigallia resta avanti in doppia cifra. Finita? No, perché le rosanero hanno una reazione clamorosa e con un parziale di 11-0 (17-2 da inizio quarto), costruito in un paio di minuti, pareggiano, 45-45, ad un minuto dalla fine. Il Basket 2000, però, non crolla e trova prima la tripla del 48-45, poi i liberi del 51-45, che chiudono la gara.

BASKET GIRLS – OLIMPIA 77 – 44

(21-11; 41-17; 55-28)

Ancona: Baldetti, Gergana 5, Garcia Leon 16, Mataloni 9, Marinelli 10, Mandolesi 2, Pelliccetti 8, Yusuf Abiodun 13, Maroglio 11, Garcia Vhiatrish 4. All. Castorina.

Pesaro: Ceccarelli 2, Canossini 12, Cecchini 7, Donati, Pelizzari 2, Paradisi, Biagetti 3, Cancellieri 6, Canestrari 8, Marcheggiani, Staffolani 4. All. Spagnoli.

CLASSIFICA

Basket Girls Ancona 8; Basket 2000 Senigallia 6; Happy Basket Rimini 4; Porto San Giorgio 2; Olimpia Pesaro 0.

Serie D, Magik di forza, Calderara sconfitta dalla “malasorte”…

SERIE D 6° Giornata

GIRONE A

BASKETREGGIO – PODENZANO RINVIATA

LA TORRE – SCUOLA PALL. VIGNOLA 68 – 78

(20-21; 33-36; 50-57)

La Torre Reggio: Davoli 11, Mazzi G., Magliani 8, Fontanili, Sow 10, Pezzarossa, Mazzi F. 14, Campani 2, Bonaccini 14, Canuti 5, Margaria 4. All. Vacondio.

Vignola: Cuzzani 18, Fiorini 17, Cappelli 17, Dawson 13, Miani 5, Cavazzoli 4, Serra 2, Penna 1, Fossali 1, Trenti. All. Landini.

Vignola conferma il suo buon momento di forma, cogliendo, sul campo della Torre, il quarto successo consecutivo. La svolta arriva a cavallo tra secondo e terzo quarto, quando un terrificante 4-21 consente ai modenesi, presi per mano da Fiorini, di ribaltare il punteggio, passando dal 31-26 al 35-47. La Torre non demorde e cerca più volte di rientrare, ma Cuzzani, Cappelli e Dawson respingono questi tentativi di rimonta.

MODENA BASKET – MAGIK BASKET 53 – 83

(12-23; 21-41; 36-64)

Modena: Rahova 3, Lopez, Twum 15, Rossano 14, Ayiku 5, Begnati 4, Tognoni 3, Mengozzi 2, Maccinelli 5, Mancin 2, Marino, Marra. All. Coppeta

Magik Parma: Pedron 3, Malinverni N., Chiozza 6, Colonnelli 11, Malinverni L. 8, Paulig 31, Brogio 3, Antozzi 10, Diemmi 9, Maresca 2. All. Donadei.

PARMA BASKET PROJECT – NUBILARIA BASKET 82 – 61

(27-20; 47-34; 59-49)

PBP: Masola F. 5, Calzi 4, Frattaroli 7, Bianchini, Masola M., Guatteri 4, Secli 8, Bellini 16, Giorgi 2, Dagoni 2, Cervi, Rogers 12, Guidi 22. All. Pasquinelli.

Novellara: Baracchi A. 4, Grisendi 7, Accorsi 4, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 7, Bertani Fi. 1, Baracchi M. 4, Barazzoni 2, Pizzetti 4, Giorgino 15, Bartoli A. 6. All. Ligabue.

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – VIS BASKET PERSICETO 56 – 64

(12-15; 22-35; 39-56)

Cavriago: Bertozzi 10, Bacci ne, Minardi S. 11, Nasi, Berlinguer 9, Rubertelli ne, Lorenzani 5, Minardi F. 11, Lari A. 4, Pensierini, Sandrolini ne, Mursa 6. All. Bellezza.

San Giovanni in Persiceto: Sgargi ne, Marzo 4, Benuzzi 8, Palmieri ne, Roncarati 6, Ghedini 6, Ramini 8, Ferrari, Morselli ne, Mazza 10, Manzi 9, Pedretti 13. All. Sacchetti.

CLASSIFICA

VIS SAN GIOVANNI IN P.10550364312+52
PARMA BK PROJECT8541396343+53
SCUOLA PALL. VIGNOLA8642421409+12
MAGIK PARMA6431302242+60
MODENA BASKET6633414409+5
BASKET PODENZANO4422292293-1
LA TORRE REGGIO EMILIA4523324341-17
SCUOLE BASKET CAVRIAGO4624357409-52
REGGIOLO BKREGGIO2312177193-16
CASTELFRANCO EMILIA2514310329-19
NUBILARIA NOVELLARA0505283360-77

GIRONE B

U.P. DIL. CALDERARA PALL. – PALL.BUDRIO 2012 0 – 20 (mancata presenza medico alla palla a due)

VENI BASKET – ATLETICO BASKET 91 – 41

(30-8; 46-17; 72-28)

San Pietro in Casale: Pastore 24, Gozza 2, Boughattas, Novi 9, Guidi 4, Zanellati 3, Mariani 8, Patrese 8, Ghedini 3, Bertuzzi, Ramzani 24, Ghidoni 6. All. Castriota.

Atletico: Giugni 4, Bergonzoni 2, Lenzi 10, Goracci, Naldi, Marsigli 2, Massara, Albanelli 2, Priori, Tognazzi 8, Baroncini 11, Behzadi 2. All. Lanzoni.

ANTAL PALLAVICINI – SALUS PALL. 61 – 68

(14-12; 31-29; 46-49)

Pallavicini: Finelli 2, Rebeggiani 3, Cenesi 14, Polo 11, Caporale 4, Nanni G. 6, Zambonelli 11, Sgargi 3, Nanni M. 7, Ropa, Antola ne. All. Bignotti.

Salus: Ruffini 21, Bondioli 4, Di Pietro, Grilli ne, Bardasi 19, Nanni 7, Cassani 2, Grassi 9, Errera, Baldi, Stanghellini 6, Zuppiroli. All. Degli Esposti.

BENEDETTO 1964 – BASKET VOLTONE 79 – 64

(25-17; 39-38; 57-47)

Cento: Barbieri, Benedetti 2, Lorusso 17, Govoni A. 12, Govoni E. 15, Ventura 1, Bisquoli 4, Trazzi, Salatini 1, Fortini 11, Vannini 2., Rayner 14. All. Cilfone.

Monte San Pietro: Giacometti A. 1, Brunetti, Ferraro 5, Bosi 8, Giacometti J. 10, Casarini 12, Migliori 11, Zappoli 6, Magi 4, Venturelli, Gherardi 2, Chillo 5. All. Gambini.

BASKET VILLAGE – SCUOLA BASKET FERRARA 42 – 81

(16-24; 26-47; 31-64)

Granarolo: Misciali 23, Bergonzoni 2, Tonelli 2, Masetti R, Mongardi, Fortini, Melotti, Carati 2, Ansaloni 2, Marcheselli 2, Martinelli 5, Masetti A 4. All. Annunziata.

SBF: Proner 5, Vigna 8, Rimondi 9, Sita 2, Ferraro 2, Seravalli 20, Di Giusto 8, Trinca 9, Romagnoni 3, Berti 15. All. Mancin.

CLASSIFICA

VENI SAN PIETRO IN CASALE10550366261+105
SCUOLA BASKET FERRARA8541361298+63
PALL. BUDRIO8541319281+38
CALDERARA8642342340+2
BENEDETTO 1964 CENTO8642399412-13
MASI CASALECCHIO6532355279+76
SALUS BOLOGNA4624350376-26
ATLETICO BOLOGNA4624371439-68
VOLTONE MONTE SAN PIETRO2514335364-29
PALLAVICINI BOLOGNA2514322370-48
BASKET VILLAGE GRANAROLO0606330430-100

GIRONE C

PALL CASTEL S.P.T. 2010 – G.S. INTERNATIONAL 53 – 68

(12-19; 17-32; 38-52)

CSPT 2010: Landini, Zuffa 4, Fusella, Turrini, Piani Gentile 7, Pedini 6, Creti T. 10, Zaniboni 2, Pontrelli 4, Mondanelli 7, Capobianco 6, Tabellini 7. All. Creti A.

International Imola: Recchia 11, Roli, Poloni 3, Mondini 13, Fussi 12, Tellarini, Poli 8, Martini, Totaro 10, Cassarino, Fini 8, Sassi 3. All. Dirella.

In un sabato sera in cui il settore giovanile biancorosso inaugura il nuovo parquet della Ravaglia, la Curti esce vittoriosa dalla trasferta di Castel San Pietro, al termine di una gara molto intensa e fisica.

L’avvio del match è positivo per la truppa di Dirella, l’attacco è efficiente (subito 4 triple a segno) e la difesa tiene, ma Totaro, Sassi e Recchia sono già gravati di due falli ciascuno al 10′. L’International prosegue comunque il buon trend e va al riposo sul +15, concedendo appena 5 punti a Castello nel secondo quarto. Dopo l’intervallo, i padroni di casa tornano in campo più combattivi, i contatti aumentano e la Curti accusa un momento di difficoltà; serve quindi un timeout per bloccare il parziale positivo avversario, poi ci pensa Mondini, con due bombe, a ristabilire le distanze. Nel finale i biancorossi riescono a gestire il vantaggio, fino a quando Recchia mette i titoli di coda con due triple. L’International si impone così 68-53, salendo a quota 4 punti in 4 partite giocate.

CENTRO MINIBASKET OZZANO – CESENA BASKET 2005 78 – 72

(22-20;39-34;60-49)

CMO Ozzano: Righi 9, Cernera, Purboo 12, Landi L. 2, Scapinelli 1, Cisbani 9, Giannasi 14, Ballardini 25, Perini 2, Galletti 4, Tantini. All. Midulla.

Cesena: Ricci, Rossi 12, Santoro 9, Zoboli 10, Domeniconi, Ravaioli 10, Pezzi 12, Montalti 6, Sanzani 9, Riascos Valois 4, Sangiorgi, Gennari. All. Solfrizzi.

AUDACE BOMBERS – IMMOBILIARE 2000 65 – 66

(11-12; 28-26; 44-45)

Audace: Branchini 20, Mengoli 2, Carasso 3, Grilli, Marzioni 15, Franceschini 7, Poli 5, Avellini 2, Skocaj 2, Albertazzi 4, Maldini, Cuozzo 5. All. Grassilli.

Gardens: Fanelli 17, Minghetti 9, Tosiani 5, Morra Ja. 2, Mondini 3, Nguesso 6, Riguzzi 4, De Simone 6, Paolucci 2, Artese 9, Maestripieri 3. All. Morra Jo.

DOLPHINS – POL. STELLA 72 – 69

(11-16; 31-33; 51-54)

Riccione: Amadori 4, Renzi, Gardini 20, Gobbi 1, Bomba 5, Solazzi 18, Zanotti 11, Calegari 9, Sabbioni 4, Nori ne, Migani ne. All. Ferro.

Stella Rimini: Gori 11, Pulvirenti 5, Ferrini 6, Curcio 19, Frattarelli 19, Serpieri 3, Accardo 6, Verni, Calderone, Chirizzi. All. Casoli.

SELENE BK S.AGATA – BASKET CLUB RUSSI RINVIATA

CLASSIFICA

VILLANOVA TIGERS8440271192+79
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA8541353312+41
CMO OZZANO8642469458+11
STELLA RIMINI6532375364+11
RICCIONE6532281276+5
SELENE S. AGATA6431297293+4
INTERNATIONAL IMOLA4422263289-26
CESENA BASKET 20052514341346-5
AUDACE BOLOGNA2413269287-18
CASTEL SAN PIETRO 20102514300328-28
BASKET CLUB RUSSI0505299373-74

Under 17, Oneteam corsara sul parquet della Fortitudo

CAMPIONATI ECCELLENZA

UNDER 19 4° Giornata

GIRONE A

B.S.L. – VIS 2008 51 – 46

(8-17; 25-22; 37-33)

San Lazzaro: Negroni 3, Tobia, Scapinelli 5, Micheli 12, Flocco 4, Glinos 2, Scheda 8, Baldi 4, Carletti 5, Parenti, Omicini 8, All. Rocca.

Ferrara: Dal Pozzo 2, Giovinazzo, Husam 11, Zanirato 9, De Pisis, Telese, Simonetti 9, Frigatti, D’Onofrio 2, Quattara 10. All. Spettoli.

PALL. REGGIANA – PARMA BASKET PROJECT 91 – 53

(23-13; 46-21; 61-39)

Reggiana: Ruggieri 6, Giberti 8, Morini 4, Parente 8, Vecchi, Berni 11, Soliani 17, Belloni 5, Vaccari 5, Carta 19, Ferrari 8, Gatti. All. Menozzi.

PBP: Bellini T. 17, Masola 2, Guatteri 10, Frattaroli 8, Bellini L., Vitti ne, Bianchini, Della Corte, Dagoni 3, Cervi 13. All. Diotallevi.

TULIPANO IMP. PROGRESSO – PALL. FULGOR FIDENZA 54 – 122

Fidenza: Casu 8, Miaschi G. 13, Sabotig 6, Paterlini 2, Miaschi E. 17, Taddei 10, Arbidans 24, Aklilu 1, Biorac 25, Montanari 16. All. Bertozzi.

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 8; International Imola, Reggiana, Bsl San Lazzaro 4; Vis 2008 Ferrara, Parma Basket Project 2; Happy Basket Castelmaggiore 0.

GIRONE B

VIRTUS PALL. BOLOGNA – PALLACANESTRO 2.015 88 – 65

(27-14; 43-31; 69-46)

Forlì: Sampieri 4, Bassi 2, Ndour 25, Bandini 7, Serra 8, Munari 9, Monticelli 3, Borciu 2, Stoica 2, Maltoni 3, Bellini. All. Grison.

POL. PONTEVECCHIO – BASKET SANTARCANGELO 49 – 62

JUNIOR BASKET RAVENNA – POL. CESENATICO 2000 75 – 36

CLASSIFICA

Pall. 2.015 Forlì, Virtus Bologna, Santarcangelo 6; Fortitudo Bologna, Pontevecchio Bologna, Junior Ravenna 2; Cesenatico 2000 0.

UNDER 17 4° Giornata

GIRONE A

A.S.D. POL. PIACENZA CLUB – VIRTUS PALL. BOLOGNA 69 – 77

VIS 2008 – EMILBANCA GINN. FORTITUDO 90 – 81

(18-16; 38-33; 58-60)

Ferrara: Giovinazzo 35, Dall’Ora 2, Ramondia 14, Jebali 5, Dirani 6, Bondesani 11, Balletti 2, Lanza 7, Belmonte 8, Braga, Kovalenko, Porcu. All. Franchella.

S.G. Fortitudo: Angelini 6, Zagnoni 15, Bellini 4, Gambini 20, Callegari 9, Ferri 2, Fini 3, Fabbris 12, Franzoni 4, Valeriani 4, Ampeli 2, Bernardi. All. Carrera

PARMA BASKET PROJECT – PALL. FULGOR 46 – 80

(13-20; 23-44; 36-64)

Fidenza: Pezzani 6, De Simone 5, Pattini, Malfatto, Miaschi G. 13, Casu 9, Ranieri 8, Miaschi E. 8, Barsotti 7, Bojang 10, Fainke 10, Trevisan 4. All. Braidotti.

PALL. REGGIANA – STARS BASKET 89 – 95

(24-23; 50-49; 70-73)

Reggiana: Bacchelli, Pastorelli 5, Camara 5, Bertolini 7, Agnesini 11, Pascucci 20, Lusetti 6, Mainini 6, Bonaretti 11, Obayagbona, Iannelli 14, Stellato 4. All. Consolini

Stars: Ghedini 2, Ponzellini 2, Penta 21, Cantelli 27, Brizzi 17, Franceschini, Tugnoli 2, De Luca 7, Di Stasi, Loro, Fiorentini 15, Mancin 2. All. Cantelli.

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 8; Virtus Bologna, Vis 2008 Ferrara 6; Piacenza BC 4; Reggiana, Parma Basket Project, SG Fortitudo Bologna, Stars Bologna 2.

GIRONE B

BASKERS – B.S.L. 67 – 113

(23-21; 33-54; 54-81)

Forlimpopoli: Bocchini, Ruscelli, Naldini 16, Garavini 2, Montanari 6, Lazzari 22, Sassi, Ravaioli, Caramella 17, Grenantieri, Roncuzzi 4. All. Agnoletti.

San Lazzaro: Pini 8, Rossi 20, Andrè Futo 3, Piazzi 4, Frigieri 9, Gamberini 30, Labanti 17, Dioli 6, Nicolosi 2, Piras 5, Alves 5, Ceccato 4. All. Comastri.  

BK SANTARCANGELO – G.S. INTERNATIONAL BASKET RINVIATA

FORTITUDO PALL. – ONETEAM BASKET 69 – 75

(23-16; 42-34; 57-57)

Forlì: Errede 6, Sanviti 3, Rosi, Poni 3, Pinza 17, Lombini 9, Giosa, Balistreri, Munari 18, Casadei 4, Pulito 6, Borciu 9. All. Gandolfi

POL. CESENATICO 2000 – JUNIOR BASKET 63 – 51

(17–8; 36–22; 49–44)

CerviaCesenatico: Dudik 12, Torroni, Buda, Dellachiesa, Bendandi 2, Baldisserri 14, Tiso 1, Galarza 4, Pillastrini 7, D’Agnano 17, Baldini, Sirri 6. All. Serrano.

Ravenna: Farina 2, Bonifazi 2, Galletti 2, Catenelli, Magnani 8, Boggian 1, Gregori 9, Bellini 17, Reggiani 1, Allegri 2, Mottaran, Tumiati 7. All. Carnaroli.

CLASSIFICA

Fortitudo Bologna, Junior Ravenna, Cesenatico 2000*, Oneteam Forlì 4; Bsl San Lazzaro, International Imola*, Santarcangelo 2; Baskers Forlimpoli 0.

UNDER 15 5° Giornata

VIS 2008 – B.S.L. 69 – 75

(20-16; 41-42; 56-56)

Ferrara: Emini 8, Dal Pozzo 6, Ciaccia, Leprini, Lambertini, Ravenna 4, Bavaro 12, Salvini 24, Annunziata, Pampolini 2, Cerlinca O. 8, Cerlinca M. All. Bottoni.

San Lazzaro: Mazzanti 3, Stagni 6, Dondi 12, Fadda 3, Zani, Rimondi 8, Folesani 4, Ceccato 24, Casadio, Genasi 2, Osaigbovo 11, Toselli 2. All. Sanguettoli.

ONETEAM BASKET – POL. CESENATICO 2000 80 – 77 dts

(19-19; 29-43; 46-56; 65-65)

Forlì: Saragoni, Zoli 2, Spagnoli, Malaguti, Lolli 13, Fiorini, Coralli, Gardini 7, Bergantini 12, Bassi, Ercolani 32, Moustapha 14. All. Ruggeri.

CerviaCesenatico: Georgescu, Capucci 15, Bonomi 5, Pirini, Cangini 6, Beretta, Sirri, Bondi, Bagnoli 22, Pillastrini 26, Buda 3. All. Pillastrini S.

BASKET COMPAGNIA – PALL. FULGOR FIDENZA 81 – 52

VIRTUS PALL. BOLOGNA – PARMA BASKET PROJECT 124 – 39

FORTITUDO – POL. PIACENZA CLUB 86 – 56

POL. PONTEVECCHIO – PALL. REGGIANA 83 – 55

(22-16; 50-26; 66-42)

Pontevecchio: Espiritu 3, Poli 20, Lionetti 7, Barbieri 15, Lusignani 8, Corazza 2, Ferrari 5, Pesce 7, Idehen 6, Zaccaria 6, Monti 4. All. Rota.

Reggiana: Manfredotti 2, Carboni 11, Barbieri 2, Lavacchielli 4, Rosati 3, Bolognesi 2, Hadzhyiev, Bernardelli 8, Fornasiero 6, Abreu 10, Catellani 2, Di Rico 5. All. Rossetti.

CLASSIFICA

Bsl San Lazzaro, Pontevecchio Bologna 10; Compagnia Ravenna, Oneteam Forlì 8; Cesenatico 2000, Virtus Bologna 6; Vis 2008 Ferrara, Reggiana 4; Piacenza BC, Fortitudo Bologna 2; PBP Parma, Fulgor Fidenza 0.

1 2 3 4 240