Serie D, Scandiano, un venerdì Magik… Girone B, la Grifo cade a Russi. Pianoro supera Budrio dopo 4OT!

SERIE D

GIRONE A

NUBILARIA BASKET – BASKET VOLTONE 75 – 72

(23-18; 41-34; 56-53)

Novellara: Baracchi A. 4, Pizzetti 4, Margini 7, Pietri 4, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 25, Bertani Fi., Rossi 4, Castagnetti, Accorsi 2, Giorgino 12, Bartoli 6, All. Beltrami.

Monte San Pietro: Chiusoli 2, Ghinazzi 9, Giacometti A. 13, Boni 4, Poluzzi 7, Giacometti J. 11, Casarini 2, Bastia 10, Magi 4, Venturelli 7, Tinelli 3, Galli, All. Gambini.

EMIL GAS – MAGIK BASKET 78 – 52

(21-15, 36-26, 56-43)

Scandiano 2012: Mammi M. 14, Catti, Rivi, Belli 9, Taddei 5, Bartoccetti 13, Braglia, Mammi G., Fikri 3, Vanni 11, Corradini 18, Fontanili 5. All. Baroni.

Magik Parma: Colonnelli 18, Illari 12, Donadei ne, Malinverni N., Pollina 4, Bocchia 2, Malinverni L. 8, Paulig ne, Lannutti, Barcaroli, Diemmi 8. All. Quintavalla.

L’Emil Gas chiude un girone d’andata perfetto, battendo in casa la Magik Parma. La squadra di Baroni dimentica immediatamente il ko nella finale del “Marchetti”, trascinata dai canestri di Corradini e Mammi, che affiancano Vanni ed il rientrante Bartoccetti. I padroni di casa prendono da subito le redini dell’incontro e allungano con decisione nel finale.

SCUOLA BASKET FERRARA – BASKET PODENZANO 100 – 42

(16-7; 45-19; 69-27)

SCUOLA PALL. VIGNOLA – U.P. CALDERARA PALL 80 – 66

(16-25; 36-37; 55-48)

S.P. Vignola: Ganugi 15, Badiali 7, Fiorini 7, Righetti, Barbieri, Galvan 24, Amici 9, Degliangeli, Cuzzani 11, Miani, Mazzoli, Riccò 7. All. Smerieri.

Calderara: Rallo 5, Marchi 1, Soresi 12, Projetto 3, Pampani 13, Zocca, Vignoli 4, Bertuzzi 15, Turchetti 7, Lambertini 2, Molinari 4. All. Rusticelli.

SASSOMET – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 83 – 65

(26-21; 44-26; 63-49)

Masi Casalecchio: Ballanti 19, Fiordalisi 4, Franchini 2, Barilli Federico 12, Lo Grasso, Castaldini, Govi 11, Di Marzio 5, Sassoni, Barilli Filippo 11, Abagnato 2, Bertacchini 17. All. Forni.

S.B. Cavriago: Penserini 14, Zambelli 2, Riquadri, Ceci 9, Berlinguer 4, Minardi ne, Cantagalli 18, Mursa 16, Bertozzi, Rubentelli 2, Sassi. All. Bellezza.

BASKETREGGIO – ANTAL PALLAVICINI 60 – 85

(15-13; 32-27; 52-51)

BasketReggio: Canuti 12, Nunziato 4, Generali 2, Ardolino 2, Quadrelli 2, Borghi 6, Morelli 6, Bartoli 10, Alfano 7, Frigi, Menozzi, Giudici 9. All. Boni.

Pallavicini: Cenesi 15, Finelli 9, Nanni 7, Consolini, Benuzzi 19, Sgargi 5, Lolli, Guizzardi 6, Tabellini 22, Zambonelli 2. All. Bignotti.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – PIZZOLI 58 – 56

(18-17; 33-42; 47-54)

Mascarino: Bellodi 4, Vinci 2, Ghidoni, Roncarati, Bartolozzi 7, Tosarelli 8, Patrese 2, Monari 4, Bianchini 12, Cilfone 12, Brochetto D. 7, Orsini ne. All. Brochetto L.

San Pietro in Casale: Nardi 2, Pastore, Ramzani 12, Oseliero 3, Gozza ne, Ventura 10, Tomsa 5, Aspergo, Ghedini G. 10, Zanellati 10, Ghedini M. ne, Bamania 4. All. Castriota.

Si conclude con una rocambolesca sconfitta, il girone di andata della Pizzoli che, a Mascarino, sfiora il colpaccio, ma viene beffata da un canestro dell’ex Brochetto a fil di sirena. All’appuntamento, i i locali si presentano senza Manzi e Vannini, mentre gli ospiti devono rinunciare a Fiore e Mandini. Nel primo quarto la Veni parte meglio grazie a Ventura (2-8), ma il Peperoncino risponde con Bianchini e Monari, allungando sul 15-8, prima di essere nuovamente raggiunta dagli avversari, nel finale di una frazione che si conclude con vantaggio minimo per i padroni di casa: 18-17. Nel secondo periodo la Pizzoli mette la freccia con Ramzani e poi scappa con Oseliero e Tomsa (21-28). Brochetto ricorre alla sospensione e i suoi tornano presto a farsi vedere negli altrui specchietti, grazie a Bartolozzi, Bianchini e Cilfone: 29-30. Ghedini e Ventura regalano successivamente il massimo vantaggio esterno ai bianco/neri (31-42), ma un canestro a fil di sirena di Monari spedisce le due squadre negli spogliatoi con uno scarto sotto la doppia cifra. Nella ripresa, si accendono Ghedini e Zanellati: 38-54. Negli ultimi 15′, però, la Veni smarrisce la via del canestro e il Peperoncino ne approfitta per ricucire lo strappo. Alla fine della terza frazione lo scarto tra le due formazioni è già ridotto a 7 punti; a 5′ dalla fine i giallorossi si riportano a -1 (53-54). In seguito la Pizzoli torna a muovere il punteggio con Zanellati a cronometro fermo, ma Tosarelli impatta a quota 55. Un’altra gita in lunetta di Zanellati vale il +1 esterno a novanta secondi dalla fine, quindi, la Veni avrebbe il pallone per blindare il risultato, ma commette infrazione di 24″ e al danno si aggiunge la beffa poiché al suono della sirena gli ospiti si fermano, mentre i locali recuperano la palla con Brochetto, che attacca, segna e subisce fallo. Dopo alcuni caotici minuti tra consultazioni col tavolo e proteste, il gioco riprende con un tiro libero di Brochetto a tempo scaduto, per il 58-56 con cui si conclude la partita.

PALL. NAZARENO – U.S. LA TORRE 62 – 66

(11-18; 24-32; 47-43)

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini, Sutera 9, Biello 16, Mantovani 8, Marra 12, Cavallotti ne, Salami 7, Bonfiglioli, Rimauro ne, Branchini 3, Cavazzoli 7. All. Tasini.

La Torre Reggio: Davoli 5, Giaroni, Giaroli ne, Campani ne, Magliani 10, Vezzosi 12, Davoli 2, Pezzarossa, Mazzi 16, Rivi 2, Margaria 8, Cantergiani 11. All. Corradini.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201230151501111867+244
MASI CASALECCHIO22151141067970+97
SCUOLA PALL. VIGNOLA201510510711009+62
SCUOLA BASKET FERRARA1815961019916+103
MAGIK PARMA1815961062991+71
PEPERONCINO MASCARINO1815961029994+35
NUBILARIA NOVELLARA16158710681089-21
BASKETREGGIO16158710091073-64
NAZARENO CARPI14157810341001+33
LA TORRE REGGIO EMILIA141578962978-16
VENI SAN PIETRO IN CASALE1415789921009-17
CALDERARA1215699521009-57
PALLAVICINI BOLOGNA101551010121050-38
VOLTONE ZOLA8154119971049-52
BASKET PODENZANO8154119461151-205
SCUOLE BASKET CAVRIAGO2151149481123-175

GIRONE B

BASKET VILLAGE – CESENA BASKET 2005 41 – 68

(12-18; 28-35; 36-49)

BK Village Granarolo: Carini 2, Dalla 2, Drago 5, Guastaroba 3, Masetti, Mongardi 3, Misciali 6, Tonelli 5, Marcheselli L 13, Martinelli ne, Nicotera, Chittaro 2. All. Marcheselli E.

Cesena 2005: Montalti 11, Rossi 3, Romano 9, Ravaioli 17, Vandelli, Babbini 5, Pezzi 9, Sanzani 8, Scarpellini, Forni 4, Ricci, Balestri 2. All. Ruggeri.

Largo successo di Cesena nella prima partita del nuovo anno sul campo di Granarolo, con la conquista del settimo successo nelle ultime nove partite (uniche sconfitte, al fotofinish, contro le prime due della classifica) che la spinge sempre più in alto, ormai lontana dai fondali pericolosi e in piena rincorsa del plotone di testa. Salito a Granarolo senza gli infortunati Zoboli e Ambrogi, coach Ruggeri si affida senza timori anche ai giovanissimi della panchina, mettendoli in campo nel pieno della contesa, ottenendo da tutti risposte molto positive e concrete. Dopo una partenza piuttosto lenta è Granarolo a mettere il primo canestro di serata (tripla di Drago), poi è Luca Romano a mettersi in moto subito emulato da Filippo Sanzani per un vantaggio che Montalti fissa sul +6 al gong della prima frazione. La giovanissima formazione di casa, alla ripresa del gioco, scatta sui blocchi e sfiora quasi subito l’aggancio, ma Cesena riprende il controllo delle operazioni con l’altro baby Pezzi (7 punti in fila con la tripla del +9), poi ancora Montalti chiude il quarto con il canestro del 28-35. Terzo quarto con Granarolo che, in maniera ammirevole, si aggrappa al match con tutte le sue forze e grazie a Marcheselli e arriva ancora ad un passo dal riaggancio, ma è l’ultimo sussulto che la truppa cesenate, spinta dal solito immenso Ravaioli, placa senza possibilità di replica. L’ultimo quarto è infatti un monologo ospite (parziale di 19 a 5), che amplifica il divario fino a dimensioni maxi, fissato dal gong di fine gara sul definitivo +27.

P.G.S. WELCOME – SELENE BK 56 – 99

(21-28; 25-56; 38-76)

Pgs Welcome: Lolli 1, Bignami, Bernardi 19, Bernardini 1, Guerra 3, Lamborghini 6, Giuliani 6, Mannini 1, Forlani 8, Barone 4, Fontana, Bush 7. All. Roveri.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 10, Kertusha 2, Valgimigli 17, Spinosa ne, Rubbini 7, Montigiani 8, Bergantini 2, Mastrilli 3, Del Zozzo 6, Poggi 18, Sgorbati 15, Dalpozzo M. 11. All. Dalpozzo D.

Nessun problema per la formazione guidata da Daniele Dalpozzo, che ha facilmente espugnato i “Salesiani”. Gara, a parte le primissime battute, sempre condotta dai ravennati e chiusa già nel secondo quarto terminato 25-56. Cinque gli atleti biancorossi in doppia cifra, mentre per i felsinei il solo Bernardi ha chiuso sopra i dieci punti (19).

Dicevamo di un avvio in equilibrio: 4-2 e poi 8-8 al 4′. Le triple di Poggi e Matteo Dalpozzo creavano il primo solco (10-18 al 6′). Grazie ai liberi, la Pgs Welcome reggeva il confronto e chiudeva la prima frazione a -7, sul 21-28. Decisivo il secondo quarto: i padroni di casa realizzavano, dalla lunetta, quattro punti in 10′, mentre il Selene, prepotentemente, prendeva le redini dell’incontro (21-42 al 14′). Sgorbati era un cecchino infallibile, ma era tutta la squadra ospite a girare all’unisono, per un 25-56 che la diceva lunga sulla differenza tra le forze in campo. Nella ripresa, coach Roveri pensava già al recupero di lunedì con Riccione, mentre, dall’altra parte, si davano spazio alle seconde linee. Lo scarto non scendeva mai sotto i 30 punti e toccava il suo top, a poche curve dalla sirena finale, sul 50-99 (canestro di Scaccabarozzi).

STEFY BASKET – PRIMO MIGLIO 68 – 64

(22-17; 33-34; 51-50)

Audace: Carasso 5, Lamborghini L, 5, Bonesi 5, Cinti 11, Poli, Cornale 6, Skocaj 12, Lamborghini A., Maldini 12, Cuozzo, Agnoletti 12. All. Scandellari.

Stella Rimini: Insero 2, Frisoni ne, Coralli, Naccari 16, Pulvirenti 13, Lonferini, Pinto 12, Quartulli 4, Del Turco 15, Distante 2. All. Casoli.

BASKET CLUB RUSSI – RIVIT 61 – 59

(15-13; 36-32; 56-46)

Russi: Morigi 11, Tagliaferri ne, Piani 3, Cortini 9, Vistoli, Goi 5, Porcellini 15, Cirillo 8, Pambianco 10, Barba , Rosti, Argnani ne All. Tesei.

Grifo Imola: Riguzzi F. 15, Simoni, Mondini 2, Russu 20, Lanzoni 2, Cai 2, Paciello 7, Guglielmo 3, Riguzzi N. 8, Saibi, Rossi, Castelli. All. Palumbi.

Russi gioca 33 minuti praticamente perfetti: trascinata da Capitan Porcellini e un ottimo Pambianco, riesce a stare sempre in vantaggio sulla Grifo. La bomba di Cortini e il canestro di Goi portano il vantaggio sul +10 ad inizio ultimo quarto. A quel punto qualcosa si inceppa: scelte sbagliate, palle perse banali e Imola prova a rientrare grazie a Russu e Riguzzi. La Rivit ha per due volte il tiro per vincere, ma sbaglia e Russi, meritatamente, vince.

BASKERS – CURTI 79 – 62

(9-14; 31-26; 57-45)

Forlimpopoli: Biffi, Cristofani 2, Godoli, Gorini 4, Piazza 27, Rombaldoni 11, Rossi 2, Serrani 11, Servadei 17, Squarcia 2, Stella 1, Torelli 2. All. Agnoletti.

International Imola: Dalfiume 11, Verde 10, Fussi 8, Ravaglia 7, Zambrini 6, Wiltshire 5, Poli 5, Puntolini 4, Ricci Lucchi 3, Franzoni 2, Fazzi 1, Poloni. All. Dalmonte.

La Curti termina il girone di andata con una sconfitta sul campo della capolista. L’International ha un buon approccio alla gara e in meno di cinque minuti è sullo 0-9, poi i Baskers salgono di tono e mettono la testa avanti all’intervallo (+5). Il break che spezza l’equilibrio si materializza nel terzo quarto, grazie alle tre bombe di Servadei, mentre Piazza è un rebus irrisolvibile per la difesa imolese sotto canestro. Inutile l’assalto finale dei biancorossi, durante il quale la difesa a tutto campo produce alcuni recuperi e canestri facili.

IMMOBILIARE 2000 BK GIARDINI M – BASKET RICCIONE 04/02/2020 – 20:50

Palestra MORATELLO – Via Casanova 11 BOLOGNA (BO)

CASTIGLIONE MURRI – ROSE&CROWN 89 – 53

(25-17; 49-32; 70-35)

Castiglione Murri: Buriani 18, Gandolfi 18, Melino 13, Mantovani 10, Varotto 9, Costantini 7, Bartolini 4, Minerva 4, Parchi 2, Bersani 2. Casarini 2. All. Remartini.

Tigers Villa Verucchio: Saccani 10, Bollini 9, Bronzetti 8, Tomasi 7, Calegari 6, Rossi A. 5, Semprini 2, Buo 2, Panzeri 2, Rossi M. 2, Campidelli, Guiducci. All. Rustignoli.

PALL. PIANORO – PALLACANESTRO BUDRIO 115 – 109 d4ts

(22-17; 37-31; 59-48; 73-73; 77-77; 88-88; 98-98)

Pianoro: Tosiani 6, Bonazzi 8, Naim 8, Grandi 9, Nobis 26, Ricci 8, Pierini 23, Minghetti 12, Vaccari 15. All. Fasone.

Budrio: Zambon 28, Fornasari 26, Magnolfi 16, Tugnoli 13, Zitelli 10, Pirazzoli 6, Curti 5, Vacchi 2, Billi 2, Tinti 1. All. Simoncioni.

RECUPERO

PGS WELCOME – RICCIONE 67 – 85

(26-21; 38-42; 46-65)

PGS Welcome: Bernardini 2, Guerra 7, Giuliani 4, Forlani 6, Barone, Lelli 2, Bignami 15, Bernardi 11, Lamborghini, Mannini 3, Fonta 7, Bush 10. All. Roveri.

Riccione: Amadori Mi. 13, Sartini, Tardini, Bomba 9, Amadori Ma. 27, Zanotti 11, De Martin 11, Mazzotti 5, Stefani 9. All. Ferro.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI26151321102933+169
GRIFO IMOLA24151231044894+150
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA201510511731060+113
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA20141041008911+97
SELENE S. AGATA201510511391036+103
BASKET CLUB RUSSI18159610431014+29
RICCIONE18149510911020+71
STEFY BOLOGNA16158710871056+31
CESENA BASKET 200514157810011006-5
PIANORO14157810501090-40
PALL. BUDRIO12156910311055-24
STELLA RIMINI101551010011069-68
VILLANOVA TIGERS10155109681103-135
INTERNATIONAL IMOLA81541110271119-92
BASKET VILLAGE GRANAROLO6153129151066-151
PGS WELCOME BOLOGNA2151149311179-248

Under 18, la Vis batte la Reggiana, Pescara sorprende la Fortitudo. U15, i Baskers sconfiggono la Bsl

UNDER 18

GIRONE C 13° Giornata

ASS. PESCARA BK – CASSA DI RAVENNA FORTITUDO 69 – 58

CARPEGNA PROSCIUTTO – SAPORI VERI SHARKS 65 – 70

(21-14; 34-32; 52-50)

Pesaro: Solari 9, Calbini 5, Mujakovic 7, Basso 16, Alessandrini 16, Gulini 5, Re 3, Barzotti 4, Pagnini, Rossi, Komolov, Foglietti. All. Luminati.

Roseto: Pedicone 32, Palmucci 5, Cocciaretto 8, Sebastianelli 9, Cianella 14, Cavatassi ne, Gaeta, Valentini, Malatesta 2, Mariani, Passamonti ne. All. Rossi.

BPER BANCA – INTERNATIONAL BASKET 98 – 92

(24-29; 49-50; 68-68)

Imola: Fazzi 4, Fussi 8, Wiltshire 33, Alberti 25, Fini, Poloni 3, Rayner, Franzoni 10, Ravaglia 7, Bollati, Cai 2, Chiarati. All. Santi.

Virtus: Deri 5, Frascari 10, Solaroli 24, Guastamacchia 15, Barbieri 6, Colombo, Scagliarini, Salsini 2, Orsi 7, Ferdeghini 3, Galli 17, Martini 9. All. Ansaloni.

VIS 2008 FERRARA – GRISSIN BON REGGIANA 74 – 65

PALL.TITANO – CAB STAMURA BK 90 – 70

(27-18; 55-33; 75-46)

San Marino: Gaspari 20, Palmieri 17, Semprini Cesari 7, Felici 12, Flan 11, Torelli 2, Squarcia 9, Riva, Campajola 6, Pasolini 2, Buzzone 2, Syla 2. All. Padovano.

Ancona: Gospodinov 5, Mancini 6, Marconi 6, Cognigni 12, Anibaldi, Moltedo 2, Bolognini 12, Bartolucci 13, Caggiano 4, Sampaolesi 2, Bendia 8, Gnoffo ne.

AURORA BASKET – B.S.L. 79 – 60

(22-12; 43-33; 63-48)

Jesi: Elling 16, Memed 6, Montanari 5, Giacchè 27, Konteh 12, Mentonelli 4, Zuccaro, Zoppi, De Santis, Ginesi 6, Moretti, Chiariotti 3. All. Francioni.

San Lazzaro: Omicini 6, Lanzarini 14, Tepedino 7, Flocco 2, Naldi 7, Micheli 3, Moretti, Baldi, Carletti 7, Domenichelli 5, Negroni 3, Betti 6. All. Comastri.

UNIBASKET LANCIANO – BASKET RIMINI CRABS 83 – 89

CLASSIFICA

VL Pesaro 20; Reggiana, Fortitudo Bologna, Vis 2008 Ferrara 18; Virtus Bologna 16; Titano San Marino, Roseto, Jesi, Crabs Rimini 14; International Imola 12; Stamura Ancona 10; BSL San Lazzaro 8; Pescara 6; Lanciano 0.

UNDER 16

14° Giornata

CRABS 1947 – PALLACANESTRO 2.015 Non disputata

VICO BASKET – BPER BANCA VIRTUS PALL. 73 – 102

(28-29; 44-48; 60-76)

Vico Parma: Guareschi, Bianchini, Bernardi, Camurri 5, Guatteri 16, Guggia 4, Bellini 14, Rastelli 12, Aielli, Fantini, Branchi 7, Parmiggiani 15. All. Diotallevi.

Virtus: Collina, Malaguti 20, Penna 2, Franceschi 12, Cappellotto 8, Cattani 18, Cassanelli 4, Barbato 2, Venturi 6, Zanasi 13, Martini 4, Terzi 13. All. Consolini

B.S.L. SAN LAZZARO – VIS 2008 23/01/2020 – 21:00

Palestra RODRIGUEZ – Via Repubblica 2 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

BASKET SANTARCANGELO – JUNIOR BASKET 60 – 69

(9-20; 32-36; 41-53)

Santarcangelo: Neri 2, Ballarini 3, Ricci 6, Karpuzi 4, Mulazzani 7, Piacente 14, Della Rosa 4, Lodovichetti, Amati 9, Vittori 2, Buo 6, Polverelli 9. All. Middleton.

Ravenna: Federici 3, Laghi 11, Raffoni, Giovannelli 23, Montanari 8, Cattani 6, Manias 14, Baldini, Melandri 2, Galzote, Fogli 2, Pattuelli. All. Massari.

GRISSIN BON REGGIANA – ACADEMY BK FIDENZA 2014 56 – 90

15° Giornata

ACADEMY BASKET 2014 – PALLACANESTRO 2.015 68 – 52

Fidenza: Pepe 5, Chiarella, Cane 8, Boriani 2, Lato 2, Tengueu 2, Codeluppi 2, Armanino 6, Diop 4, Capocotta 37. All. Zanardi.

Forlì: Maltoni 6, Bandini 9, Bellini 1, Guardigli 2, Spagnoli 5, Ceredi 4, Boschi 7, Ragazzini 9, Bassi 3, Rondoni, Benzoni 5, Sabbioni 1. All. Gandolfi.

CRABS 1947 – VICO BASKET 25/02/2020 – 19:30

PALACESENATICO – Via Magellano 23 CESENATICO (FC)

BPER – B.S.L. 68 – 107

(23-23; 31-58; 53-70)

Virtus Bologna: Collina 18, Penna 3, Cappellotto 6, Resca Cacciari, Franzoni, Cassanelli 6, Cattani 9, Barbato 7, Venturi 3, Martini 4, Bianchini, Terzi 12. All. Consolini.

San Lazzaro: Scheda 11, Sibani 16, Parenti 19, Moretti 21, Scapinelli 5, Glinos 4, Landi 6, Torreggiani 2, Cisbani 4, Matera 4, Tripodi ne, Tamborino 15. All. Sanguettoli.

VIS 2008 – BASKET SANTARCANGELO 95 – 50

(35-13; 59-20; 74-35)

Vis Ferrara: Salvi, Bonfà 3, Carnevali 5, Ebeling 4, Fabbri 9, Mezzapelle
5, Zanirato 7, Frigatti 7, Cavicchi, Yarbanga 11, Simonetti 20, Ouattara
24. All. Cigarini.

CASSA DI RAVENNA FORTITUDO – GRISSIN BON 104 – 40

(36-6; 70-15; 89-27)

Fortitudo 103: Niang 18, Pavani 18, Zedda 15, Manna 13, Sciarabba 10, Grigoli 9, Griguolo 6, Fantini 6, Cavazzoni 4, Cilloni 3, Rando 2. All. Fucka.

Reggiana: Miele 9, Vaccari T. 8, Ferrari 7, Giberti 6, Lugli 4, Giroldi 3, Press 2, Catellani, Magnani, Vaccari A., Fontanili. All. Mastellari.

CLASSIFICA

Virtus Bologna, Bsl San Lazzaro* 24; Fortitudo Bologna 20; Vis 2008 Ferrara* 16; Crabs Rimini**, Academy Fidenza* 12; Vico Parma**, Junior Ravenna 10; Pall. 2.015 Forlì* 8; Santarcangelo 6; Reggiana 0.

UNDER 15

11° Giornata

BASKERS FORLIMPOPOLI – B.S.L. SAN LAZZARO 86 – 66

Forlimpopoli: Ruscelli 3, Compagni 10, Naldini 26, Montanari, Ravaioli 2, Righi, Lazzari 10, Gremantieri 4, Ravaioli, Roncuzzi 2, Caramella 16, Sassi 6. All. Gollinucci.

San Lazzaro: Gamberini 6, Manzoni 2, Palmieri 3, Ziglio 9, Margelli, Lusignani 6, Rossi 8, Colletta 4, Fucka 1, Piras 14, Alves 7, Piazzi 4. All. Zaffarani.

BPER BANCA VIRTUS PALL. – JUNIOR BASKET RAVENNA 16/02/2020 – 15:30

Palestra PORELLI – Via dell’Arcoveggio 49/2 BOLOGNA (BO)

BENEDETTO 1964 – ACADEMY BASKET FIDENZA 2014 Rinviata

BASKET SANTARCANGELO – VIS 2008 50 – 91

(16-24; 34-45; 42-68)

Vis Ferrara: Ghirelli 2, Righini, Ricciuti 2, Dirani 2, Ebeling 17, Pulito
12, Bondesani 2, Iguma 3, Joksimovic 11, Belmonte 5, Yarbanga 35.
All. Bottoni.

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – CRABS 1947 89 – 100

POL. PONTEVECCHIO – CASSA DI RAVENNA 71 – 91

Pontevecchio: De Novelli 13, Gervasoni 17, Trivarelli 4, Benini 3, Testoni 2, Labanti 13, Valeriani 12, Martinelli 5, Pilutti 2, Anderlini, Sica, Romagnoli. All. Baffetti.

Fortitudo: Lagna 16, Callegari 9, Bonfiglioli 7, Zagnoni 17, Natalini 6, Savino 2, Pietrantonio 9, Gabrielli 12, Venturi 9, Angelini 4, Masina, Bernardi. All. Menichetti.

CLASSIFICA

Benedetto 1964 Cento* 20; BSL San Lazzaro, Vis 2008 Ferrara, Baskers Forlimpopoli 16; Fortitudo 103 Bologna 14; Crabs 1947 Rimini* 12; Junior Ravenna** 10; Reggiana 8; Santarcangelo* 6; Virtus Bologna* 4; Academy 2014 Fidenza** 2; Pontevecchio Bologna 0.

C Silver, l’ala croata Koljanin approda a Fidenza

Il 2020 si apre con una notizia-super: Dani Koljanin, croato di Pola, classe 1996, ala alta di 200 cm. per 100 kg., è da oggi in forza alla Fulgor Fidenza.

Dal 2015 al 2019 Dani ha giocato 4 stagioni nella NCAA, il campionato dei College USA. Nel 2015-2016 ha militato nella Marshall University, West Virginia. Poi 2 anni alla Monroe di La Rochelle, New York. Qui, nell’annata 2016-2017, Dani si è guadagnato una menzione d’onore per i suoi 14 punti e 7 rimbalzi di media. La stagione scorsa Koljanin ha giocato alla University Arkansas a Little Rock, con una doppia doppia (12+10) nell’ultima partita giocata contro Lousiana Monroe.

In questo 2019-2020 Koljanin ha iniziato la stagione a Gazzada (C Gold Lombardia), dove ha giocato 6 partite con 12 punti e 9 rimbalzi di media. Dopo il divorzio dal team varesino, ha scelto la Foppiani per esprimere tutto il suo potenziale.

La Promozione riparte: Fulgorati e Fadamat ok!

PROMOZIONE 13° Giornata

GIRONE A

PALL. FULGORATI FIDENZA – PLANET BASKET 87 – 67

SCUOLA BK CAVRIAGO – IRA TENAX BK CORTEMAGGIORE 58 – 52

CUS PARMA – VICO BASKET 27-01-2020 – 21:15  

PALACAMPUS – Via Usberti 95 – Parco delle S PARMA PR

SAMPOLESE BK – POL. D. VIRTUS PONTEDELLOLIO 76 – 66

BASKET OGLIO PO – POLISPORTIVA CASTELLANA 60 – 56

S.ILARIO BASKETVOLLEY – DUCALE MAGIK PARMA 21-01-2020 – 21:00

Pal. S.GIOVANNI BOSCO – Piazza 4 Novembre 17 SANT’ILARIO D’ENZA RE

CLASSIFICA

Cus Parma* 18; Fulgorati Fidenza* 16; Planet Parma, Virtus Pontedellolio 16; Ira Tenax Cortemaggiore, Sampolese* 14; Ducale Parma* 12; S.Ilario d’Enza**, Castellana Castelsangiovanni, Scuola Basket Cavriago, Guna Oglio Po* 8; Vico Parma** 6; Bibbianese* 4.

GIRONE B

BASKET JOLLY A.S.D. – I GIGANTI DI MODENA 73 – 79

CUS MO.RE – AQUILE PALL. GUALTIERI 85 – 62

POL. IWONS – BASKET CAMPAGNOLA E. 29-01-2020 – 21:30   

Palestra COMUNALE – Via Ariosto 50/b – Loc. Borzan ALBINEA RE

MABO BASKET – PALL. GUASTALLA 21-01-2020 – 21:15 

Palestra Comunale – Via Roma snc POMPONESCO MN

GAZZE CANOSSA – NUOVA PSA MODENA 79 – 60  

GELSO – UNIONE SPORTIVA AQUILA 53 – 57

SBM BASKETBALL – PALL. REGGIOLO 46 – 86

CLASSIFICA

I Giganti di Modena 22; Gazze Canossa, Cus MO.RE. 20; SBM Modena*, Reggiolo* 18; Jolly Reggio 16; Mabo Pomponesco*, Guastalla*, Campagnola Emilia* 12; Aquila Luzzara 10; Iwons Albinea*, Gelso Reggio 8; Aquile Gualtieri 4; PSA Modena 0.

GIRONE C

GHEPARD BASKET – C.U.S. FERRARA BASKET 72 – 39

(15-10; 44-19; 55-31)

Ghepard: Innamorati 5, Sanmarchi 10, Grillini 13, Aldieri P. 2, Aldieri A.1, Lippa ne, Ferri 2, Rizzardi 10, Gigli ne, Dall’Asta 5, Sanguettoli 12, Rossi PierLudovico 12. All. Rossi Pigi.

Cus Ferrara: Battaglia, Maggini, Danieli A. 4, Fogli 2, Danieli G. 2, Terzi 7, Alassio 8, Gulotta 7, Nativi 2, Bellinazzi, Barcaro, Rossi 7. All. Bani.

PALLACANESTRO SANGIORGIO – LIONS BASKET 75 – 57

(26-14; 44-27; 61-39)

San Giorgio di Piano: Grassi, Giunchedi 8, Solmi 10, Baldazzi 10, Tolomelli 7, Magliaro 5, Savic 5, Morando 8, Neretti 11, Dal Pian 3, Argenti 8. All. Gemelli.

Lions Cento: Fiocchi, Gallerani L. ne, Nannetti 2, Bonazzi 3, Borghi, Cristofori 16, Bonzagni, Guaraldi 4, Guidi 3, Guidetti 1, Passarini 22, Ansaloni 6. All. Alberghini.

DIABLOS BASKET S.AGATA – VIS 2008 01/03/2020 – 18:30

Palestra COMUNALE – Via XXI Aprile 1945 13 SANT’AGATA BOLOGNESE (BO)

PGS IMA – PALL. TEAM MEDOLLA 70 – 49

(15-11; 34-24; 54-38)

Pgs Ima: Demetri 4, Montedoro, Stagnoli 4, Cocchi 8, Martelli 14, Sorghini 5, Natalini, Lugli 16 Nannuzzi, Asciano 10, Tinti 7, Balducci 2. All. Salvarezza.

Medolla: Galeotti F. 4, Marchetti, Nicolini 8, Bega 7, Ceretti 4, Barbieri 11, Balboni 2, Galeotti R. 13, Meschiari. All. Sacchetti.

GALLO BASKET – PALL. FORTITUDO 70 – 63

(27-16; 40-33; 52-45)

Gallo: Corbucci 20, Arisaldi, Buzzolani 18, Degli Esposti, Ramponi N. 9, Da Bellonio 3, Mantovani 2, Calzolari, Di Biase 2, Tartari 4, Cara 10, Ramponi P. 2. All. Cataldo.

Crevalcore: Guido 9, Acciarri 4, Fabbri 3, Terzi 2, Cremonini 4, Candini 6, Govoni 1, Morselli 2, Forni 9, Simoni 9, Lelli 3, Pederzini 11. All. Gobbo.

BIANCONERIBA – DESPAR 4 TORRI 88 – 52

(20-8; 42-21; 68-38)

Baricella: Barbieri 5, Ballarin 2, Frazzoni 8, Sitta 18, Lenzi 4, Pedrielli 10, Villani P. 6, Ricci 13, Oretti 3, Donati 5, Minozzi 14. All. Calandriello.

4 Torri Ferrara: Villani F. 13, Patroncini, Amati, Marianti 4, Oussous 4, Bigoni 6, Volpin 4, Paltrinieri 5, Marongiu, Lombardi 1, Santi 4, Monaldi 11.
All. Moffa.

CLASSIFICA

Ghepard Bologna 20; PGS Ima Bologna, San Giorgio di Piano, Bianconeriba Baricella 18; Medolla 16; Lions Cento 14; Spartans Ferrara, Vis 2008 Ferrara* 12; Diablos Sant’Agata Bolognese*, Cus Ferrara 10; Fortitudo Crevalcore*, Gallo* 2; 4 Torri Ferrara 0.

GIRONE D

OMEGA BASKET – CENTRO MB ARCOVEGGIO 24/02/2020 – 21:45

C.S. VASCO DE GAMA – Via Vasco De Gama 20 BOLOGNA (BO)

NAVILE BASKET – P.G.S. CORTICELLA 83 – 51

(17-15; 41-30; 62-37)

Navile: Maccaferri 17, Romagnoli 16, Credi 16, Boccardo 11, Pasquali 8, Serboni 6, Chiapparini 4, Lazzari 3, Mazzoli 2, Bonvicini, Perrotta. All. Corticelli.

Pgs Corticella: Candini 11, Fiorentini 9, Albazzi 7, Ardizzoni 7, Marcheselli 6, Puzzo 6, Tolomelli 2, Mainardi 2, Valgimigli 1, Brighenti, Gulotta, Mancinelli. All. Lorenzoni.

MONTEVENERE 2003 A.GIORGI – PGS BELLARIA 65 – 72

(15-20; 30-26; 42-46)

Montevenere: Mazzetti 2, Campeggi 3, Cruzat Ja. 1, Testoni ne, Guerrato 6, Cruzat Je. 21, Venturini 3, Fiorentini 12, Pedron 2, Cavana, Zapparoli, Maresi 15. All. Orefice.

Pgs Bellaria: Sudano, Balistreri 7, Ottani 5, Scarenzi 7, Fae 9, Foresti 2, Chili 4, Giorgio 2, Bulgarelli 36. All. Bonini.

HORNETS BASKET BOLOGNA – S. MAMOLO BASKET 67 – 69

(13-18; 28-37; 46-45)

Hornets: Caruso 6, De Leo 9, Fiacchi, Genovese 11, Zambelli 11, Nannetti 18, Ascari 1, Gadani 7, Jelich 2, Marchesi, Bretta ne, Fabulli 2. All. Rocco di Torrepadula.

San Mamolo: Rebeggiani, Mengoli 12, Guidetti 5, Tazzara 22, Quadri S., Bartolini, Placanica 2, Albertazzi 8, Balzan 9, Ceccolini 11, Carioli, Trotta ne. All. Nannetti.

STARS BASKET – VANINI 78 – 64

(27-15; 40-34; 64-52)

Stars: Molise 6, Venturi 7, Somma 14, Barbieri 4, Pomentale 4, Musolesi 5, Ostapyuk 2, Stanghellini 4, Pistacchio, Bordonaro 5, Benfenati 24, Raffaelli 3. All. Piccolo.

Horizon Bk Reno: Sebastianutti 10, Di Stefano 7, Turrini 5, Pretto, Pasquali 2, Baiesi 19, Raimondi, Bottazzi 1, Nasi 10, Maldini 6, Grippo 4, Pace. All. Muscò.

POL. PONTEVECCHIO – ANZOLA BASKET 60 – 68

(20-16; 29-36; 48-49)

Pontevecchio: Di Noto 9, Ricci 9, Canino ne, Venturi 13, Gualandi 6, Scalorbi, Poluzzi 4, Olimbo 5, Mazzacurati 2, Angeletti 7, De Rosa 1, Grilli 4. All. Bonfiglioli.

Anzola: Gobbi 19, Lambertini 12, Violi 10, Gherardi 2, Franchini 3, Di Pasquale 6, Lullo, Cattani ne, Venturi 10, Missoni 4, Cappelli 2. All. Righi.

Il nuovo anno si apre con una vittoria in trasferta per Anzola. A farne le spese una giovane Pontevecchio, che lotta su tutti i palloni, rimane in partita a lungo e poi cede nei minuti finali ad una squadra più esperta.

La partenza dice 2-7 ospiti, con i lunghi anzolesi a colpire da dentro l’area pitturata. I ragazzi di Bonfiglioli reagiscono e, con un parziale di 18-5, ottengono il massimo vantaggio (20-12). Un canestro a fil di sirena di Lambertini riavvicina i biancoblu (20-16). Quintetto piccolo e controparziale ospite di 13-2 e si vola sul 22-29; Anzola ha la palla anche del +10, ma si va all’intervallo lungo sul 29-36. Al rientro i ragazzi di coach Righi mantengono sempre un vantaggio tra i 5 e 7 punti, qualche errore di troppo in attacco e in un amen la Pontevecchio chiude sotto di uno (48-49). Nel quarto tempo si gioca punto a punto, con tanti errori sia da sotto che dalla lunga distanza. Anzola prova a scappare sul 50-56, ma nuovamente i biancorossi padroni di casa ricuciono e vanno avanti (57-56). Gobbi, precisissimo per tutta la serata dall’arco, ne infila un’altra di capitale importanza. Un canestro di Venturi a rimbalzo in attacco e due buone difese di Anzola sui piccoli, permettono a Violi e compagni di chiudere la gara sul +8 (60-68).

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 24; Hornets Bologna 18; C.M.B. Arcoveggio*, Navile Bologna 16; Omega Bologna*, Montevenere Bologna 14; Horizon Bologna, Anzola 12; Stars Bologna 10; PGS Bellaria Bologna 8; PGS Corticella Bologna, Pontevecchio Bologna 4; CSI Sasso Marconi 2.

GIRONE E

MASSA BASKET 2010 – IN FIERI 79 – 64

(17-13; 36-29; 61-53)

Massa Lombarda: Ugulini L. 12, Montanari 14, Orselli, Ugulini V. 5, Berardi L. 17, Brignani, Asioli M. 4, Pinardi 4, Rivola 12, Asioli G.M. 2, Linguerri 7, Spadoni 2. All. Landi.

San Lazzaro: Magni 2, Gianasi 5, Venturoli 5, Lollini 12, Corradini 6, Fornasari 5, Fiordalisi 12, Bosi 2, Minoccheri 1, Bacocco 14. All. Guidetti.

289 ACADEMY – PALL CASTEL S.P.T. 2010 57 – 70

(14-15; 29-30; 43-53)  

Budrio: Zinzi 7, Semilia 10, La Forgia 1, Barone 2, Sarti 11, Gherardi, Natali 20, La Cascia 6, Draghetti, Grilli. All. Baraldi.

Castel San Pietro: Cavina 10, Zuffa 14, Creti T. 14, Mondanelli 11, Pontrelli 5, Cenni 3, Curti 7, Dal Pozzo, Landini, Zaniboni 6, Trivisonno, Pastorelli. All. Creti A.

POL. VIRTUS CASTENASO – MEDICINA BASKET 2007 45 – 68

(15-21; 24-35; 30-47)

Castenaso: Fiolo 9, Magagnoli 2, Brusa 1, Fiusco 2, Tonelli 5, Lombardo N. 10, Sighinolfi 4, Leone 10, Vignudelli, Bedosti 2, Consolo, Lombardo L. All. Pizzi.

Medicina 2007: Bacci 9, Lenzarini 14, Miceli 15, Vignudelli 11, Buscaroli, Pazzaglia 6, Castellari 4, Trippa 4, Martelli 4, Soldi 1. All. Pasquali.

PARTY & SPORT – BASKET A. GARDINI 2001 67 – 56

(20-19; 34-31; 51-45)

P&S Ozzano: Margelli 6, Fabbri, Marcato 4, Tagliati, Avallone 20, Fierro 6, Zerbini 8, Lazzari 4, Migliori 7, Passatempi, Bertarelli 2, Dozza 10. All. Simeone.

Fusignano: Lugaresi 3, Montanari A. 12, Montanari M. 5, Scardovi 12, Dalla Malva 2, Melandri, Zanzi 7, Berardinelli 6, Nigro 3, Vecchi 4, Bertazzoli 2, Pelliccia. All. Ortasi.

BASKET PROJECT – SALUS PALL. BOLOGNA 66 – 59

(25-17; 37-27; 51-50)

Faenza: Albonetti, Ndiaye, Troni 18, Santo 15, Anghileanu, Ragazzi 5, Dal Monte, Pantani 11, Conti 10, Morsiani 7. All. Morigi.

Salus: Tabellini M. 3, Grilli, Tabellini G., Nanni 7, Grassi 13, Chirco 10, Stignani 4, Cocchi 11, Dallacasa 11. All. Nieddu.

POL. DIL. FARO – BASKET GIALLONERO 60 – 61

(17-14; 28-27; 48-48)

Faro Argenta: Baldi 5, Pasetti 18, Cesari, Taglioli 2, Dalpozzo 2, Fuschini, Bonora 5, Porcellini ne, Federici 5, Nicoletti 19, Zanetti 1, Checcoli 3. All. Santoro.

Giallonero Imola: Piani Gentili 14, Nanni ne, Guastamacchia 4, Biavati 4, Militerno ne, Spoglianti 7, Fusella 4, Brusa 3, Vannini 3, Laaboudi 6, Sassi 16. All. Alfieri.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 22; Giallonero Imola*, Medicina 2007 18; Faro Argenta*, Project Faenza, Massa 2010 14; Tatanka Imola, Party&Sport Ozzano 12; Salus Bologna 10; Gardini Fusignano, Virtus Castenaso 8; In Fieri Fresk’o San Lazzaro 4; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

SAN PATRIGNANO – LIVIO NERI 53 – 59

(21-13; 30-32; 44-47)

San Patrignano: Raimo ne, Pesarini 11, Lissandron ne, Lanci 12, Persici ne, Bologna 5, Taddei 3, Romboli 12, Romano 2, Baldassarri 4, Randazzo 4. All. Gregori.

L.N. Cesena: Gollinucci 14, Foschi 10, Syla 6, Ricci G. 1, Ricci G.L. 8, Laghi 2, Manzecchi, Pirazzini 3, Plazzi, Leoni 2, Montanari 2, Lucchi 11. All. Focarelli.

PIRATES – BASKET 2000 44 – 64

(17-14; 28-31; 39-48)

Misano: Cupparoni, Migani 4, Ferri L. 4, Sabattini 6, Boldrini ne, Arduini 2, Gobbi, Bordini 14, Ferri A. 13, Praterlon, Cevoli1. All. Chiadini.

BK 2000 San Marino: Bombini, Giovannini 6, Fiorani 6, Agostinelli Pallottini 8, Pasolini 13, Botteghi 3, Guida, Giancecchi 19, Campajola 9. All. Morri.

EAGLES – LIBERTAS GREEN BK 64 – 56

(20-11; 36-36; 51-47)

Morciano: Bacchini 6, Morelli 9, Guastafierro 4, D’Aurizio 4, Ciotti ne, Tontini 4, Cevoli 1, Ricci 12, Rossi, Cenci 17, Tagliaferri 7. All. Villa.

Green Forlì: Gnini 9, Brunetti J. 4, Gavelli 6, Vadi 3, Galeotti 12, Fossi, Brunetti N. 6, Panzavolta 6, Bessan 10, Graziani ne. All. Laghi.

SPORTING CLUB CATTOLICA – FISIOKINETIC 81 – 55

(22-12; 42-25; 61-41)

Cattolica: D’Orazio 6, Crugnale ne, Ugolini 2, Cavazzini 2, Bergna ne, Adanti 21, Cavoli 11, Ciandrini 3, Massanelli 4, Siracusa 24, Simoncini Fuzzi 2, Bacoli 6. All. Cotignoli.

Coriano: Buscherini, Bigini G. 7, Ceccolini 2, Pirani 6, Casadei 12, Bigini A. 9, Chistè M. 7, Caccioppoli 2, Ortenzi 2, Thiam 4, Zavatta 4, Casali. All. Chiste C.

FADAMAT BK – ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI 59 – 50

(17-9; 31-29; 47-36)

Fadamat Rimini: Cardinali 15, Ferrini 12, Stabile 8, Magnani 8, Zaghini 5, Serpieri 5, Del Fabbro 4, Accardo 2, Muccioli, Borelli, Toni. All. Podeschi.

Forlimpopoli: Tiselli, Gasperini G. 27, Spisni ne, Attanasio, Maltoni 6, Vitali 3, Alberti, Zammarchi 4, Gasperini A. 1, Quercioli, Marzolini 9. All. Grilli.

TIGERS BASKET 2014 – CRAL E. MATTEI 51 – 58

(7-14; 26-30; 34-44)

Tigers Forlì: Valgimigli 1, Biondi 11, Ruffilli ne, Plachesi 7, Boi, Poggi 3, Bergantini 7, Valpiani 5, Chezzi 13, Dall’Agata 4. All. Lapenta.

Spem Ravenna: Angeli 18, Bomben ne, Polyeschuk 10, Bramante ne, Munteanu 4, Molea 2, Caccamo 8, Bindi 13, Camassa 3, Niang, Isidori ne, Ferizi. All. Borghi.

CLASSIFICA

BK 2000 San Marino 18; Aics Forlì*, Fadamat Rimini 16; Artusiana Forlimpopoli**, Libertas Green Forlì, Cral Mattei Ravenna*, Livio Neri Cesena 14; Fisiokinetic Coriano, Eagles Morciano, S.C. Cattolica 8; San Patrignano, Tigers Forlì**, Pirates Misano 6.

Serie B, Piacenza ufficializza l’approdo del pivot bulgaro Vangelov

La Bakery Piacenza comunica di aver sottoscritto un contratto per il finale della stagione 2019/2020 con l’atleta Nikolay Vangelov. L’atleta bulgaro è un centro di 212 cm che possiede una grande prestanza fisica, soprattutto all’interno dell’area piccola.

Nikolay nasce nella capitale bulgara Sofia il 15 febbraio 1996. Dopo gli inizi di carriera a San Severo e al Nord Barese, Vangelov si trasferisce alla PMS Moncalieri per una stagione (2014/2015) divisa tra la Serie C e la DNG. Nella stagione 2015/2016 con la maglia della Junior Casale arriva l’esordio in Serie A2 per poi passare nell’estate del 2016 all’Eurobasket Roma, sempre in A2 e, successivamente, venire ceduto a gennaio, a Palestrina, in Serie B. Nella stagione 2017/2018, il lungo bulgaro non è riuscito ad evitare la retrocessione in Serie B con il Cuore Napoli, nonostante le buone medie tenute: 6,3 punti e 3,4 rimbalzi in 17 minuti di impiego medi. La scorsa stagione ha giocato a Piacenza, sponda Assigeco, con la quale ha affrontato i biancorossi in entrambe le partite di serie A2 (per lui 2 punti nel derby di ritorno), per poi a fine stagione ritornare in Bulgaria. In questa prima parte di stagione ha militato nel Balkan, collezionando presenze in Champions League e nel campionato bulgaro. Vangelov, inoltre, nonostante la giovane età, vanta già svariate presenze con la Nazionale bulgara

Under 15 Maschile, l’Emilia Romagna vince il “Fabbri”. U14 femminile, secondo posto per le biancorosse

Lo ammettiamo: ci avevamo fatto la bocca. Ma l’Emilia-Romagna festeggia lo stesso, perché il torneo Under 15 maschile del “10° Memorial Mario Fabbri” è stato vinto dall’Emilia-Romagna, ma ha fallito il bis, più per merito delle Under 14 della Campania che per demerito delle biancorosse. Per i ragazzi classe 2005 una bella rivincita, dopo il terzo posto all’ultima edizione del Trofeo delle Regioni, mentre per le 2006 c’è ancora tempo e l’appuntamento va, a meno di cambiamenti dell’ultima ora, per l’edizione 2021 del TdR.

TORNEO MASCHILE
EMILIA ROMAGNA – LOMBARDIA 77 – 66
(24-20; 35-33; 55-47)
Emilia-Romagna: Ebeling (Vis 2008) 3, Ramponi (Benedetto 1964) 20, Lazzari (Baskers) 13, Ciobanu (Virtus), Macaru (Santarcangelo), D’Agnano (Crabs) 5, Gregori (Junior Basket), Galantini (Benedetto 1964) 13, Diop (Academy Basket) 7, Caramella (Baskers), Yarbanga (Vis 2008) 5, Bellini (Junior Basket) 11. All. Brochetto.
Lombardia: Tanfoglio 3, Zhao 20, Mandelli 4, Dall’Omo 6, Coghi ne, Colombo, De Martin 9, Stanzione, Dembelè 20, Oberti, Belotti 2, Greppi 2. All. Saibene.

Quattordici triple (sei del play Ramponi) sono il marchio di fabbrica del successo della selezione biancorossa contro la sempre quotatissima Lombardia. Match quasi sempre in mano ai padroni di casa, ma decisosi sono nell’ultima frazione, quando le sei bombe, unite ad un’ottima difesa, hanno fatto la differenza.
La cronaca: pronti, via e 6-0 con quattro punti del pivot Yarbanga. Missili di Ramponi (2) e Bellini e vantaggio che saliva sul 15-4. I biancoverdi si appoggiavano sul bravissimo Zhao (10 punti nel periodo) e rientravano a -2, sul 22-20. Nell secondo quarto Emilia-Romagna a +5 (30-25), poi un lungo passaggio a vuoto (quasi cinque minuti), con gli ospiti che sorpassavano sul 30-33, fallendo, però, quattro liberi pesantissimi. Nuovo strappo biancorosso nella ripresa (47-36 al 25’), ma la Lombardia non arretrava di un centimetro e a 7’ dalla fine, il tabellone segnava 57-54. Qui, la svolta: canestri da tre punti di Lazzari (2), Ramponi (2) e 69-57. La mazzata finale, sempre dai 6.75, arrivava da Bellini e ancora da Ramponi (75-61). Finale senza particolari emozioni, con l’Emilia-Romagna che festeggiava questo importante successo.

TORNEO FEMMINILE
CAMPANIA – EMILIA ROMAGNA 61 – 53
(16-17; 30-32; 40-42)
Campania: Prete 2, Capuozzo, Di Fronzo, Carillo 1, Esposito 4, Bocchetti 6, Infante 19, Castellano 4, Gesuele 21, Pugliese, Moretti 4, Chiovato. All. Di Pace.
Emilia-Romagna: Albieri (Pontevecchio) 2, Capelli (Scandiano) 3, Ruffini (Bsl), Gori (Hellas) 8, Castelli (Bsl) 9, Cavalli (Monte San Pietro) 15, Pratelli (Happy Basket), Mandini (Peperoncino) 4, Diacci (Cavezzo) 2, Piatti (Scandiano) 10, Longeri (Piacenza B.C.), Mkpanam (Magik Rosa). All. Arnetoli.

S’interrompe, nell’appuntamento decisivo, il sogno delle nostre Under 14 di vincere il “Fabbri”. La Campania, grazie ad un importante rush finale, ci ha sconfitto per 61-53 e porta meritatamente a casa l’alloro. Per le biancorosse, comunque, un torneo ampiamento positivo, con un record di 4 vittorie ed una sola sconfitta.
La finale era iniziata a strappi: 2-5, poi una tarantolata Gesuele segnava il suo sesto punto che equivaleva al 6-5; a seguire, break biancorosso, con 6 punti della Cavalli per il 6-12 al 4’. Poker di Bocchetti e 10-12, poi tanta fatica in attacco per entrambe le formazioni e prima frazione che terminava sul 16-17, con l’Emilia-Romagna che realizzava solo dalla lunetta (5/8). Il secondo quarto iniziava bene per le ragazze dell’Arnetoli (16-21, canestri di Diacci e Cavalli), ma la Campania reagiva nel momento che la sua stellina Gesuele era in panchina per rifiatare. Morale: 23-21. Poi, clamorosa svista del tavolo, che dava un canestro di Piatti (23-23) anche alla Campania. Stop della partita, ma il punteggio rimaneva 25-23. La pausa bloccava per alcuni minuti le nostre ragazze, che scivolavano sul -6 (29-23), poi, grazie alle forze fresche entrate dalla panchina, break di 1-9 e tabellone che segnava 30-32 all’intervallo lungo. Nella ripresa, per quasi nove minuti, l’Emilia-Romagna raccoglieva, in attacco, solo delle briciole e così le campane mettevano meritatamente la freccia (40-35). Strepitosi gli ultimi novanta secondi, con una tripla mentalmente fondamentale di Castelli e punteggio di 40-42 al 30’. Gli ultimi dieci minuti erano una lunghissima volata: 42-46 al 33’, 47-46 un minuto più tardi. 47-50 al 35’, ma 51-50 meno di sessanta secondi dopo, con una Gesuele immarcabile. Un piazzato di Prete e l’ennesima percussione di Infante valevano il +4 campano (55-51 a 38’). Le biancorosse subivano psicologicamente e “le padrone di casa” chiudevano i conti con Gesuele e ancora Infante (59-51 a -1’41”). Alla sirena punteggio di 61-53, con la Campania che festeggiava in mezzo al campo un successo, forse, insperato, alla vigilia della manifestazione.

I Baskers Forlimpopoli vincono nettamente la “Coppa Marchetti”

SEMIFINALI

BASKERS – CASTIGLIONE MURRI 79 – 73
(19-17; 47-33; 64-55)
Baskers Forlimpopoli: Gorini 5, Rossi 17, Squarcia, Cristofani 14, Biffi 5, Adamo ne, Piazza 18, Servadei 8, Serrani 8, Torelli 2, Godoli 2, Stella. All. Agnoletti.
Castiglione Murri Bologna: Melino 9, Buriani 8, Costantini 3, Gandolfi 11, Varotto 12, Mantovani 8, Bersani 7, Casarini 3, Bartolini 2, Brancaleoni 10, Parchi. All. Gessi.

I Baskers si vendicano dell’unica sconfitta interna del campionato e conquistano, meritatamente, la finale della “Coppa Marchetti”. La formazione di Forlimpopoli ha, infatti, sconfitto il Castiglione Murri per 79-73, al termine di 40’ quasi sempre condotti. Rossi e Piazza sono stati decisivi nel secondo quarto, il periodo che ha fatto veramente la differenza, ma sarebbe ingeneroso dimenticarsi della prestazione difensiva dei tanti giovani messi in campo da coach Agnoletti. E pensare che è ancora fuori “Sua Maestà” Rodolfo Rombaldoni! Dall’altra parte, i bolognesi non hanno demeritato, ma sono mancati in continuità.
L’avvio era stato decisamente equilibrato, con vantaggi minimi su entrambe le sponde: Servadei e Varotto erano stati i primi a mettersi in evidenza, ma l’attacco dei romagnoli coinvolgeva più giocatori e alla prima pausa il tabellone segnava 19-17. L’inerzia cambiava sul 22-21 del 12’: era un gioco da tre punti di Servadei a mettere in moto tutta l’onda d’urto dei Baskers, che trovavano in Rossi il killer dalla lunga distanza. Il numero 4 colpiva dai 6.75, prima per il 30-23 e poi per il 37-28, nell’unico momento di reazione del Castiglione Murri (bene Gandolfi). Il pivot bonsai Piazza era immarcabile e si arrivava, così, sul 42-28 del 17’ con la quarta bomba del solito Rossi. Il +14 veniva confermato dal secondo suono della sirena (47-33). Ripresa: pronti, via e 52-35 (canestro di Piazza e tripla di Cristofani). Era il play Melino, insieme a Brancaleoni, a regalare nuova verve ai granata che rimanevano attaccati, con i denti, alla partita (59-51 al 27’). Missile di Cristofani e 69-55, ma Costantini rispondeva, sempre dalla lunga distanza, per il 69-60 del 34’. Nuova spallata Baskers (77-62 a -4’), ma il Castiglione Murri non è quarto in classifica, nel girone B, per caso e rientrava a -6, sul 77-71 (bomba di Varotto) e palla in mano. La conclusione del possibile -3, a meno di un minuto dalla fine, scheggiava appena al ferro e per i romagnoli poteva iniziare la festa.

PEPERONCINO – SCANDIANO 2012 54 – 68
(16-27; 30-41; 41-59)
Mascarino: Vinci, Bartolozzi 9, Tosarelli, Patrese 5, Monari A. 6, Bianchini 7, Cilfone 3, Brochetto D. 10, Manzi 8, Orsini, Vannini 6. All. Brochetto L.
Scandiano: Mammi 1, Catti, Rivi, Belli Ekolongo 11, Taddei 10, Bartoccetti 2, Turrini, Fikri 7, Di Micco 2, Vanni 17, Corradini 8, Fontanili 10. All. Baroni.

Come era accaduto nella gara d’andata del campionato, lo Scandiano ha avuto abbastanza facilmente ragione del Peperoncino. Se i reggiani sono ancora imbattuti (18/18 tra Serie D e Coppa), un motivo ci sarà. E non solo perché la formazione di Baroni dispone di due crack per la categoria come Bartoccetti (stasera invisibile) e Vanni (devastante), ma perché tutto il gruppo gira che è una meraviglia, con una particolare attenzione alla fase difensiva.
I reggiani avevano subito preso in mano le redini dell’incontro, anche se i felsinei avevano fatto gara pari fino al 14-16 del 6’, grazie anche a due triple dello specialista Bartolozzi. A fare la differenza, nella seconda parte del quarto, non era la coppia Bartoccetti-Vanni, bensì il play Taddei e gli esterni Fontanili e Corradini (20 punti in tre). Nella seconda frazione il Peperoncino (bene il giovane lungo Vannini) si riportava ad un possesso pieno di distanza (29-32, bomba di Brochetto), ma, dopo il time out chiamato da coach Baroni, ecco il nuovo allungo di Scandiano, propiziato da uno straripante Vanni e da uno 1/5 dalla lunetta di Cilfone. Morale della favola: 30-41 al 20’. Ripresa a senso unico: mentre il team di Mascarino fatica enormemente a trovare la via del canestro, i reggiani, appoggiandosi al totem Vanni, allungavano, toccando prima le diciannove lunghezze di vantaggio sul 35-54 al 26’ (bene Fikri), poi il +22 al 28’ con Belli Ekolongo (37-59). Scandiano staccava la spina in attacco ed il Peperoncino riduceva lo svantaggio (44-61 al 34’) anche grazie la zona, ma il finale non regalava più nessuna particolare emozione se non il massimo vantaggio “esterno” (44-68 al 38’) ed il successivo parziale di 10 a 0 che addolciva la sconfitta.

FINALE

BASKERS – SCANDIANO 2012 78 – 54
(22-17; 46-27; 64-41)
Forlimpopoli: Gorini 10, Rossi 12, Squarcia, Cristofani 23, Biffi 5, Adamo, Piazza 9, Servadei 6, Serrani 10, Torelli, Godoli 3, Stella. All. Agnoletti.
Scandiano: Mammi 10, Catti, Rivi 6, Belli Ekolongo 9, Taddei 8, Turrini, Di Micco 1, Vanni 12, Corradini 4, Fontanili 4. All. Baroni.

I Baskers Forlimpopoli s’iscrivono nell’albo d’oro della Coppa Marchetti, manifestazione, ad eliminazione diretta, riservata alla 32 squadre iscritte al campionato regionale di serie D. I romagnoli hanno dominato la finale, approfittando anche delle importanti assenze in casa Scandiano2012 (Fikri e, soprattutto, il leader Bartoccetti, entrambi influenzati) e potranno sperare, volendo, di essere ripescati in C Silver, se non accederanno, attraverso il campionato, nel campionato superiore. Difficile trovare un migliore in campo, ma votiamo Cristofani che è stato fondamentale nel periglioso avvio, oltre ad essere il top scorer della partita. Per la formazione di coach Baroni è la prima sconfitta della stagione in una gara ufficiale.
E pensare che erano stati i reggiani a scattare meglio dai blocchi (4-9 al 3’ con 5 punti di Taddei), ma, pian piano, i romagnoli prendevano in mano le redini dell’incontro e mettevano la freccia con la tripla di Cristofani (16-15 all’8’). Scandiano faticava enormemente in attacco, anche perché il totem Vanni era spesso accerchiato. I Baskers trovavano linfa vitale da Gorini prima e Serrani poi ed il solco si allargava inesorabilmente (28-17 al 12’). Bombe di Servadei e Biffi e tabellone che segnava 38-21 al 15’. Poi era il turno di Piazza a rispondere presente in attacco (43-25). Nella ripresa subito uno-due, dai 6.75, di Rossi e Cristofani (52-29 al 21’). Poi, altra tripla, di Godoli, infortunio a Fontanili e quarto fallo (tecnico) a Vanni. Gorini siglava il +28 (58-30) al 24’ e chiudeva virtualmente la sfida. Scandiano, però, reagiva (60-39 al 26’), ma era una rimonta più figlia del cuore che del cervello. Ultimi dieci minuti senza particolari emozioni, con i due allenatori che davano spazio alle rispettive panchine. Da segnalare, soltanto, il massimo vantaggio eguagliato al 37’ (78-50) e la tenacia dei reggiani che hanno lottato fino all’ultimo possesso.

C Silver, Ansaloni e Braidotti nuovi timonieri di Castelfranco e Fidenza

L’A.D. Basket Pol. Castelfranco comunica di aver affidato la conduzione tecnica della prima squadra a Matteo Ansaloni.

Ansaloni, già responsabile del settore giovanile del Basket Castelfranco dalla stagione 2015/2016 e primo allenatore della formazione under 18 targata Borghi Spa Castelfranco, viene, così, promosso alla guida della prima squadra, continuando ad esercitare i ruoli prima citati.

Arrivo con umiltà in Serie C e la consapevolezza che la squadra è in difficoltà di risultati – ha dichiarato il neo coach, continuando – l’obiettivo in questa seconda parte di stagione, sara’ quello di portare serenità ed intensità al gruppo, magari divertendoci in campo. Ovviamente il lavoro sarà difficile e dovremo non guardare la classifica e rimanere concentrati su noi stessi”.

Coach Ansaloni sarà coadiuvato da Gianluca Vannini e Alex Lenzarini che continueranno a svolgere rispettivamente, il ruolo di vice allenatore e preparatore atletico.

Cambio in panchina, sempre in C Silver, anche a Fidenza. Davide Cavalieri dopo la sconfitta ad Argenta, è stato esonerato e al suo posto subentra Cristian Braidotti, responsabile tecnico del settore giovanile e coach della Under 14 Elite. Il tecnico friulano vanta nel suo curriculum numerose esperienze come assistente a livello senior. In Serie B a Cividale, Spilimbergo e Montichiari. Infine a Udine, nelle stagioni dal 2015 al 2018, prima in Serie B e poi in A2.

Serie B, brutto ko per i Raggisolaris. Bene Tigers e RBR. Cento alle Final8 di Coppa

SERIE B/C 15° Giornata

TERAMO BASKET 1960 – REKICO 81 – 69

(24-13; 43-33; 59-47)

Teramo Banach 4, Montanari, Cucchiaro 11, Lestini 13, Massotti, Rossi, Del Sole 6, Matic 5, Forte 11, Di Bonaventura 31. All. Cilio.

Faenza: Anumba 10, Rubbini 15, Oboe, Zampa, Calabrese 2, Tiberti 2, Bruni 11, Mazzotti, Sgobba 22, Petrucci 7. All. Friso.

Il 2020 non inizia nel migliore dei modi per la Rekico, caduta in casa a Teramo per colpa di una serata da dimenticare, dove non ha mai mostrato il suo vero volto e quel gioco di squadra che le ha permesso di brillare nelle ultime settimana. Disattenzioni difensive, poca concentrazione e tanti errori sono stati il filo conduttore di un match in cui i faentini hanno dovuto sempre inseguire, non riuscendo mai ad agganciare gli avversari.

La Rekico entra in campo con l’atteggiamento sbagliato, subendo un break iniziale di 9-2, trovandosi in pochi minuti sotto 21-12, subendo fin troppo gli attacchi di Di Bonaventura, micidiale da ogni posizione. Il primo quarto termina 24-13 con 7 dei 13 punti dei romagnoli arrivati dalla lunetta, poi c’è la reazione. Tre triple consecutive consentono di riaprire i giochi sul 26-22, ma l’Adriatica Press non crolla e ritornare ad avere un vantaggio intorno alla doppia cifra. Faenza non molla e questa volta si spinge fino al 36-33. Sembra che l’aggancia sia ad un passo, ma la solita difesa poco lucida permette a Di Bonaventura (25 punti nel primo tempo) di scavare ancora il solco fino al 43-33 dell’intervallo. La pausa porta consiglio ai Raggisolaris, che rientrano in campo con il giusto atteggiamento piazzando un break di 7-0, non riuscendo, però, ad invertire il trend del match. Teramo colpisce ancora con canestri ben costruiti e questa volta è Forte, a suon di triple, a far volare i suoi, portandoli al 55-40, massimo vantaggio abruzzese del match. Il copione continua così ad essere il solito: la Rekico prova a recuperare terreno trovando sempre davanti una Teramo attenta e precisa, poi, negli ultimi minuti, i faentini provano il tutto e per tutto. Bruni e Rubbini regalano il 67-61 al 37’, poi il canestro respinge la conclusione di Tiberti del possibile -4 e con questo episodio iniziano i guai. Liberi sbagliati e palle perse non consentono l’aggancio e così Teramo può chiudere i conti, mantenendo lucidità e trovando dalla lunetta i liberi che le valgono la meritata vittoria.

PREMIATA – TRAMEC 75 – 78

(19-24; 37-46; 54-64)

Montegranaro: Lupetti 8, Ragusa 2, Villa 14, Di Angilla, Jovovic 3, Ciarpella F. 4, Caverni 12, Panzieri 13, Polonara 19, Lucangeli ne. All. Ciarpella.

Cento: Paesano 8, Moreno 11, Leonzio 2, Rossi 14, Morici 4, Fallucca 16, Ranuzzi 16, Vitale 7, Idrissou ne, Venturoli ne, Roncarati ne. All. Mecacci

GIULIANOVA BASKET 85 – AMADORI 56 – 82

(8-23; 29-39; 40-63)

GiulianovaPiccone 15, Hidalgo 14, Nikola, Fall 5, Cianella, Recchiuti ne, Sebastianelli, Piccoli, Chiti 14, Gobbato 8. All. Ciocca.

Tigers Cesena: Papa 9, Trapani, 8, Rossi, Battisti 14, Hajrovic 6, Guidi, Frassineti 10, Planezio 8, Scanzi 5, Chiappelli 13, Brkic 9. All. Di Lorenzo.

BAKERY – LUCIANA MOSCONI 82 – 67

(19-16; 39-32; 59-50)

Piacenza: Udom 14, Pedroni, Artioli 5, Perin 14, Chiozza, Bruno 10, De Zardo 23, El Agbani, Cena 6, Birindelli 10. All. Campanella.

Ancona: Demarchi ne, Centanni 13, Ferri 10, Quaglia 6, Monina ne, Timperi 16, Ianelli 5, Baldoni 12, Gueye, Rinaldi 5. All. Rajola.

La Bakery fa 8 su 8 nel suo fortino, vincendo 82-67 contro Ancona. Una partita che gli uomini di Campanella hanno condotto per la maggior parte del tempo, portando ben 5 uomini in doppia cifra. De Zardo con 23 punti e uno splendido Liam Udom (14 pt.) sono i mattatori del match che ha regalato tantissime emozioni. Purtroppo i biancorossi non riescono ad accedere alle Final Eight di Coppa Italia, vista la vittoria esterna di Cento sul campo di Monegranaro.

Piacenza si presenta al primo incontro del 2020 con il quintetto Perin, Artioli, Bruno, De Zardo e Birindelli. Nei primi dieci minuti i ritmi non sono alle stelle, con le due squadre che si studiano, rimanendo quasi sempre incollate con il punteggio. Apre De Zardo con 4 punti, seguito da Artioli e Perin. I marchigiani stanno sul pezzo, ribattendo colpo su colpo fino alle due triple di Ferri e Centanni che sanciscono il primo sorpasso ospite: 11-14. Qui sale in cattedra un formidabile Marco Perin, che sigla 8 punti consecutivi, schiantando la difesa di Ancona fino al 19-16. Nella seconda frazione c’è l’esplosione di un solo giocatore: Liam Udom. Il classe 2000 piazza otto punti caratterizzati da prestanza fisica, schiacciate e precisione ai liberi. Dall’altra parte, Ferri e Rinaldi si dilettano con la tripla, non facendo fuggire la Bakery col punteggio. Gli argentini Bruno e Cena infilano il 34-29 con gli ospiti, ora, in difficoltà. Perin, con una magica tripla, piazza il 13esimo punto personale ed il +8, seguito da una schiacciata del solito De Zardo. A ridosso della sirena Timberi infila la tripla del -7: 39-32. Il terzo quarto lo sblocca Artioli con una tripla, ma Iannelli risponde con la stessa arma. De Zardo raggiunge la doppia cifra con l’ennesima schiacciata, seguito da Cena e la super tripla di Udom che spediscono la Bakery a +12. Ancora Udom firma il cartellino e da qui Ancona comincia a fare la voce grossa, recuperando palloni e macinando punti fino al 59-50, con Timberi grande protagonista. L’inizio degli ultimi dieci minuti è all’insegna dell’equilibrio. Ancona è esausta e qui esce il talento piacentino che schianta definitivamente la squadra ospite. De Zardo, autore di 23 punti, fa quello che vuole in area, schiacciando al ferro più volte. Raggiungono la doppia cifra anche il capitano Birindelli e Tato Bruno, che incrementano il vantaggio ai danni di un’Ancona che non ne ha più. Nel finale c’è spazio per El Agbani e l’esordio di Chiozza, fino alla sirena che sancisce il finale: la Bakery trionfa 82-67.

ESA LUCE + GAS – SINERMATIC 84 – 69

(29-17; 49-27; 65-59)

Chieti: Insegno ne, Meluzzi 17, DI Carmine 12, Gialloreto 9, Mijatovic ne, Rezzano 9, Giannini ne, Stanic 14, Ponziani 6, Ruggiero 17, Raicevic, Sanna. All. Sorgentone.

Flying Balls Ozzano: Morara 10, Chiusolo 13, Mastrangelo, Corcelli 16, Iattoni 6, Folli 2, Favali 5, Dordei 14, Lolli ne, Galassi ne, Montanari, Crespi 3. All. Grandi.

Inizia con una sconfitta il 2020 dei New Flying Balls che, nell’ultimo turno d’andata, in quel di Chieti, cedono per 84 a 69; un match quello del PalaTricalle fatto di parziali e strappi, con Ozzano che prima è sprofondata a -22, poi è splendidamente risalita fino al -3 e, complice la forza ed esperienza dei giocatori del roster teatino, nell’ultimo periodo si è reindirizzato verso la squadra di casa. Sinermatic ancora senza Galassi, in panchina solo ad onor di firma, mentre è in recupero Mastrangelo, che ha giocato qualche minuto munito di maschera di protezione.

Riccardo Iattoni da 3 punti apre la danze dell’incontro, ma Chieti non tarda a mostrare i muscoli e si dice pronta alla battaglia, rispondendo con un sonoro 9-1 di parziale firmato dal duo Ruggiero-Stanic. Le triple di Favali e Chiusolo tengono Ozzano a ridosso dei padroni di casa (11-10 al 4’), ma le percentuali al tiro abruzzesi sono altissime. Dopo il 16-14 firmato Crespi, nuovo parziale di Chieti (9-0) che sfrutta percentuali al tiro altissime (Ruggiero e Stanic segnano in due 21 punti nella prima frazione), complice una difesa di Ozzano non proprio aggressiva come nelle recenti belle uscite. Il primo quarto va in archivio con la Esa Italia avanti 29 a 17, troppi i punti concessi alla squadra di casa che, nel secondo periodo, continua a macinare gioco e canestri. Gialloreto da fuori fa +15, mini risposta ozzanese con Corcelli e Morara per il -11 Flying, poi nuovo massimo vantaggio Chieti, con tre bombe consecutive del giovane pimpante Meluzzi (43-21 al 14’). Dopo 16 minuti i padroni di casa pescano, con Stanic e Ponziani, il +21 (45-24) e continuano ad infilare canestri (oltre il 50% dall’area, addirittura oltre il 70% da fuori prima di qualche errore nel finale). Nell’ultimo periodo la difesa ozzanese comincia a prendere le misure e concede meno tiri aperti agli abruzzesi. Le percentuali al tiro degli ospiti, però, sono modeste e negli ultimi minuti del quarto i Flying realizzano solo 3 punti. Tutto questo comporta che, alla pausa, Chieti è avanti 49 a 27. La partita pare in mano alla squadra di coach Sorgentone, ma nella terza frazione la musica cambia: canestro di Chiusolo, tripla di Iattoni, canestro di Corcelli, rubata e appoggio al vetro del capitano Sinermatic e 0-9 di parziale Ozzano che vale il -13 (49-36) e il time-out di Chieti. Due triple consecutive di Gialloreto danno ossigeno agli abruzzesi, ma l’inerzia continua ad essere tutta di Ozzano. In quattro minuti, merito di una splendida difesa che sporca ogni azione offensiva teatina e a un attacco finalmente efficace (canestri a raffica di Dordei, Corcelli, Morara e Chiusolo), la Sinermatic fa 0-15 di parziale e dal 55 a 36 si trova clamorosamente sul -4 (55-51) al 26’, con Chieti che deve fare a meno di Ruggiero e Ponziani limitati dai falli (4 a testa). Il parziale ozzanese viene interrotto da un piazzato di Rezzano (57-51) e, dopo il canestro di Dordei, è Di Carmine dalla lunetta a fare 4/4 in due azioni per il nuovo +8 Chieti. Morara incrementa il proprio scorer (a fine serata sarà doppia doppia con 10+10), Di Carmine finalizza il +9 Teate prima della tripla di capitan Corcelli per il -6 all’ultimo mini break (65-59). L’ultimo nonché decisivo quarto si apre con entrambe le squadre che sbagliano diverse soluzioni. Il primo a sbloccare la situazione è ancora Corcelli che, dai 6,75, riporta Ozzano ad un solo possesso di ritardo (65-62 al 32’). Il giovane Meluzzi ritrova la via del canestro e da ossigeno ai propri compagni, dalla lunetta Favali trova il nuovo -5, ma, come era già successo nel terzo periodo, l’inerzia in favore della Sinermatic viene bruscamente interrotta dall’esperienza di Massimo Rezzano che, dalla lunga distanza, fa esplodere il PalaTricalle per il +8 Chieti a 6′ dalla fine (71-63). L’inerzia si capovolge, nell’azione successiva Chiusolo perde palla e Corcelli commette fallo antisportivo. In un amen, Chieti si trova a +12 (ancora Rezzano dal pitturato). Coach Grandi si rifugia nel time-out, ma per gli abruzzesi il giovane Meluzzi si candida MVP della serata (17 punti in totale) con due canestri che valgono il +16 e l’allungo definitivo verso la vittoria. Negli ultimi 180 secondi Ozzano trova in attacco due punti con Dordei (schiacciata) e poco altro, alla sirena finale sarà 84 a 69 per il Teate Basket  che porta a casa, con merito, i primi due punti del 2020.

ROSSELLA – ALBERGATORE PRO 76 – 81

(21-20; 40-47; 52-60)

Civitanova: Amoroso V. 25 (6/9, 2/4), Trapani 15 (3/5, 2/10), Rocchi 13 (3/4, 2/4), Vallasciani 8 (4/5, 0/1), Amoroso F. 6 (1/3, 1/4), Felicioni 5 (1/2, 1/3), Pierini 2 (1/1, 0/1), Alessandri 2 (1/1, 0/3), Montanari ne, Cimini ne. All. Domizioli.

R.B. Rimini: Moffa 21 (6/8, 3/6), Broglia 16 (4/8, 2/2), Ambrosin 13 (4/5, 1/4), Pesaresi 13 (2/4, 2/5), Rinaldi 7 (2/9, 1/2), Bedetti L. 6 (3/6, 0/3), Rivali 5 (1/3), Bianchi (0/1, 0/1), Vandi ne, Chiari ne, Ramilli ne, Bedetti F. ne. All. Bernardi,

GOLDENGAS SENIGALLIA – RISTOPRO FABRIANO 63 – 64

AURORA BASKET JESI – PORTO S.ELPIDIO BASKET 76 – 68

CLASSIFICA

PGVP%
Ristopro Fabriano261513286.7
Tramec Cento241512380.0
Bakery Piacenza221511473.3
Amadori Tigers Cesena201510566.7
Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini201510566.7
Esa Italia Chieti16158753.3
Sinermatic Ozzano16158753.3
Rossella Virtus Civitanova Marche16158753.3
Aurora Basket Jesi14157846.7
Sutor Premiata Montegranaro12156940.0
Rekico Faenza12156940.0
Goldengas Pallacanestro Senigallia12156940.0
Giulianova Basket 85101551033.3
Luciana Mosconi Ancona81541126.7
Adriatica Press Teramo Basket 196081541126.7
Porto Sant’Elpidio Basket41521313.3

“U16 Malaguti”, a festeggiare è l’Oxygen Bassano

Si è aperta con la netta vittoria ottenuta dalla BSL CMO Project padrona di casa a spese di Pesaro la trentunesima edizione del Trofeo Bruna Malaguti. La prima giornata della manifestazione è poi proseguita con la combattutissima e spettacolare sfida del PalaYuri tra la Oxygen Bassano e la Virtus Siena, vinta dai veneti al fotofinish. Vittorie di grande peso specifico anche per Progetto Giovani Cantù e Armani AX Milano che hanno battuto rispettivamente Reyer Venezia e Novipiù Casale College. Successo al supplementare – il primo della manifestazione – per la Virtus Bologna che ha piegato l’Alfa Omega Roma dopo aver recuperato 18 lunghezze di svantaggio, mentre l’esordiente Uniobasket Maddaloni ha superato nettamente il Petrarca Padova. Infine la Fortitudo103 Academy ha sconfitto in scioltezza la Pallacanestro Trieste nell’ultimo match di giornata.

GIOVEDI’ 2 GENNAIO

BSL CMO Project – Victoria Libertas Pesaro 85-56  
Pallacanestro Vado – Basket Brescia Leonessa 83-74  
Reyer Venezia – PGC Cantù 73-87  
Oxygen Bassano – Virtus Siena 73-68  
Armani AX Milano – Novipiù Junior College 77-54  
Virtus Bologna – Alfa Omega Roma 88-84 dts  
Petrarca Padova – Uniobasket Maddaloni 47-58  
Pall. Trieste – Academy Fortitudo Bologna 49-71

VENERDI’ 3 GENNAIO

A conquistare uno spot tra le prime otto squadre del torneo sono state la BSL CMO Project padrona di casa, che ha battuto nettamente l’Armani AX Milano, e Pallacanestro Vado, PGC Cantù e Academy Fortitudo Bologna. Domattina si giocheranno poi i quattro spareggi che metteranno in palio gli ultimi posti ai quarti e daranno alle otto squadre in gara la possibilità di continuare ad inseguire la vittoria finale. Si preannuncia piuttosto interessante anche il mini-tabellone che vedrà impegnate Reyer Venezia, Virtus Siena, Uniobasket Maddaloni e Alfa Omega Roma. E’ tutto pronto, insomma, per un’altra giornata ricca di spettacolo.

Victoria Libertas Pesaro – Novipiù Junior College 80-68
BSL CMO Project – Armani AX Olimpia Milano 83-69
Basket Brescia Leonessa – Alfa Omega Roma 82-53
Pallacanestro Vado – Virtus Bologna 98-79
Reyer Venezia – Petrarca Padova 58-76
PGC Cantù – Uniobasket Maddaloni 73-51
Virtus Siena – Pallacanestro Trieste 62-67
Oxygen Bassano – Academy Fortitudo Bologna 56-67

SABATO 4 GENNAIO

La terza giornata della manifestazione ha infatti incoronato le quattro squadre che domani disputeranno le semifinali al PalaYuri alle 18 e alle 20. Le “magnifiche quattro” sono Armani AX Milano, Oxygen Bassano, PGC Cantù e Unibasket Maddaloni. Non si può però non tributare l’onore delle armi a Pallacanestro Vado, BSL CMO Project, Pallacanestro Trieste e Academy Fortitudo Bologna che hanno lottato fino alla fine.

La quarta giornata (Domenica) del torneo si aprirà con il consueto clinic (dalle 10 alle 13 al PalYuri dedicato alla memoria di Alessandro Lunati e tenuto da Federico Vecchi e Giuseppe Piazza.

Armani AX Olimpia Milano – Petrarca Padova 85 – 75
Oxygen Bassano – Basket Brescia Leonessa 69 – 57
Uniobasket Maddaloni – Victoria Libertas Pesaro 61 – 45
Virtus Bologna – Pallacanestro Trieste 60 – 79
Reyer Venezia – Novipiù Junior College 76 – 68
Virtus Siena – Alfa Omega Roma 61 – 54
Pallacanestro Vado – Armani AX Olimpia Milano (quarti) 53 – 80
BSL CMO Project Oxygen Bassano (quarti) 57 – 70
PGC Cantù – Pallacanestro Trieste (quarti) 77 – 56
Academy Fortitudo Bologna Uniobasket Maddaloni (quarti) 51 – 59

DOMENICA 5 GENNAIO

Saranno l’Armani AX Milano – in finale per il secondo anno consecutivo – e l’Oxygen Bassano a giocarsi domani la vittoria della trentunesima edizione del Trofeo Bruna Malaguti, quest’anno targato Roberto Nuti Group. I meneghini hanno infatti superato l’Uniobasket Maddaloni, che al suo esordio al torneo è stata la squadra rivelazione, mentre i veneti hanno piegato Progetto Giovani Cantù al termine di quella che può essere definita la partita più bella del torneo per intensità, qualità di gioco e pathos.

14:00 Novipiù Junior College – Alfa Omega Roma 54 – 52
14:30 Victoria Libertas Pesaro – Virtus Bologna 100 – 73
16:00 Reyer Venezia – Virtus Siena 81 – 71
16:30 Petrarca Padova – Basket Brescia Leonessa 85 – 69
18:00 Armani AX Olimpia Milano – Uniobasket Maddaloni 52 – 44
18:30 Pallacanestro Vado – Academy Fortitudo Bologna 74 – 75
20:00 Oxygen Bassano – PGC Cantù 84 – 81
20:30 BSL CMO Project – Pallacanestro Trieste 62 – 84

LUNEDI’ 6 GENNAIO

Victoria Libertas Pesaro – Petrarca Padova 52 – 90

Virtus Bologna – Basket Brescia Leonessa 82 – 93

Pallacanestro Trieste – Academy Fortitudo Bologna 60 – 87

BSL CMO Project – Pallacanestro Vado 62 – 78

3°-4° PGC Cantù – Uniobasket Maddaloni 68 – 57

1°-2° OXYGEN – ARMANI AX 69 – 60

Bassano: Fabris 2, Nascimento, Campagnolo L., Campagnolo P. 10, Haidara 4, Bresciani 2, Maiga 8, Panizza, Ojo 9, Zilio, Bamba 19, Simonetti 18. All. Gallea.

Milano: Galicia 16, Brasca, Langella, Bramati 9, Alfieri 11, Restelli 14, Rapetti 1, Massoni, Leoni 7, Addesa, Scaramuzzi, Garbujo 3. All. Pampani.

1 2 3 4 201