Promozione, Hornets e Cattolica, tris d’autore!

PROMOZIONE 3° Giornata

GIRONE A

POLISPORTIVA CASTELLANA – BAKERY PIACENZA 74 – 38

ARTARREDO – S.ILARIO BASKETVOLLEY 62 – 70

(23-13; 36-36; 49-48)

Valtarese: Ruggeri, Angella 23, Foschi, Gonzato A. 2, Marchini 2, Beccarelli 2, Rossi 2, Vulpe, Baldi 4, Gonzato S. 15, Oppo, Giraud 12. All. De Martino.

S.Ilario d’Enza: Corrias 15, Melotti 11, Dall’Argine 10, Fava 10, Amponsah 7, Pergetti 7, Guasti T. 4, Gaibazzi 2, Guasti M. 2, Reggiani 2, All. Donelli.

E’ S. Ilario D’Enza che esce da un Pala Raschi quasi gremito con i due punti , approfittando delle troppe pause prese dai ragazzi di coach De Martino. L’Artarredo parte benissimo con Angella che infila la difesa ospite e le trame di gioco della squadra sono fluide e corali. Il primo periodo si chiude con la Valtarese avanti 23 a 13. Il secondo quarto vede il primo black out dei padroni di casa, che permette  ai ragazzi di coach Donelli di ribaltare il risultato e di andare al riposo con il punteggio in parità a quota 36. Al rientro dagli spogliatoi, le squadre sembrano più concentrate e sono i Diavoli Rossi che chiudono la terza frazione di gioco avanti di una lunghezza. Da lì in poi e fino alla fine della gara, è buio totale per i padroni di casa e così è S.Ilario che festeggia.

SAMPOLESE BK – POLISPORTIVA BIBBIANESE 76 – 61

(28-20; 45-28; 61-40)

San Polo d’Enza: Micucci 12, Fiori ne, Simonazzi 6, Davoli 8, Vezzali ne, Cerlini 2, Benevelli 15, Panizzi 5, Fontanesi 5, Margini 5, Campani, Hasa 18. All. Corali.

Bibbiano: Cornali, Valentini ne, Santacaterina 4, D’Amore 11, Piccinocchi 5, Domenichini 2, Panciroli 6, Rancati 6, Incerti ne, Colla 11, Giaroli 13, Bedenghi 4. All. Menozzi.

BASKET OGLIO PO – PLANET BASKET 64 – 66

CUS PARMA – PALLACANESTRO FULGORATI 78 – 55

(13-16; 38-33; 52-45)

CUS Parma: Bettera, Spiridon 17, Ganapini, Parizzi F. 6, Comelli 3, Lezzerini 10, Del Pian, Bondani 5, Sirri 2, Parizzi R. 18, Ferrari 11, Pattini 6. All. Cocconi.

Fidenza: Dallaturca, Guareschi 8, Baratta 10, Ranieri 1, Fantini, Rivetti 4, Iacomino 11, Parmigiani 9, Besagni 2, Gelmini 2, Cabrini 4, Rastelli 4. All. Giacobbi.

DUCALE MAGIK – SCUOLA BASKET CAVRIAGO 60 – 55

23-15; 32-28; 42-40)

Ducale Parma: Pollina 15, Allodi 10, Brignoli, Boroni 2, Cristini 9, Ceci 7, Pezzani, Resurrrecion 6, Pesimena 2, Gueye 2, Volpicelli 7. All. Padovani.

S.B. Cavriago: Caccavillani 3, Montecchi, Fantini, Martinelli 10, Catellani 3, Della Mora 16, Zecchetti, Rosselli 2, Monticelli 14, Trivelloni 7. All. Croci.

CLASSIFICA

S. Ilario, Cus Parma*, Fulgorati Fidenza, Oglio Po, Sampolese, Ducale Parma 4; Valtarese, S.B. Cavriago*, Bibbianese, Planet Parma, Castellana 2; Bakery Piacenza 0.

GIRONE B

AQUILE PALL. GUALTIERI – GAZZE CANOSSA 57 – 54

U.S. REGGIO EMILIA – CARPINE BASKET 2015 RINVIATA

U.S.D. GELSO – NAZARENO BASKET 49 – 57        

(12-12; 20-19; 33-42)

Carpi: Manzini 8, Bardelli 8, Losi 4, Bertollo, Beltrami M. 12, Canevazzi 4, Beltrami P., Righi, Bonfiglioli 19, Rizzo 4, Guandalini, Govoni ne. All. Barberis.

“Buona la terza” per la Nazareno. Poteva già essere sfida-salvezza, considerato che entrambe le squadre, alla palla a due, erano ancora inchiodate al palo in classifica: sbloccare la casella “punti” poteva essere un ottimo viatico per allontanarsi dalle zone melmose di una graduatoria arida di soddisfazioni. Carpi e Gelso hanno DNA agli antipodi: i ragazzi di coach Barberis devono far girare a mille i propri motori nella speranza di contrastare la sagacia tattica e l’esperienza dei reggiani, guidati in campo da un Ongarini ancora letale dalla media e super concreto in lunetta.

Dopo la classica prima frazione di studio, dove Alessandro Losi (4) e compagni costruiscono molto più di quello che riescono effettivamente scrivere a referto, Gelso sembra avere la meglio e allungare prima della sirena di metà gara: solamente il cambio di difesa e qualche iniziativa personale mantiene pressoché invariato il gap (20-19 al 20’). “Dovevamo trovare la scossa per scrollarci di dosso la paura di fare bene e vincere – è la spiegazione di capitan Losi – e in un gruppo così giovane il segnale è arrivato dalla difesa e dall’aumento dell’intensità quando non avevamo la palla”. E, effettivamente, il 23-13 della terza frazione è frutto quasi esclusivamente della pressione che il quintetto carpigiano ha riversato sui portatori di palla reggiani: guidati da un Mauro Beltrami (12) indemoniato, il Nazareno piazza la spallata che risulterà, poi, decisiva, ringhiando e ripartendo con continuità. Continuità che scemerà con l’andare della gara: Gelso è squadra esperta e lentamente, inizia a prendere le misure contro la zona ospite, rientrando fino al -5 (46-51 al 37’) che fa tremare le convinzioni ospiti; ci pensa allora l’MVP di serata, Emanuele Bonfiglioli, con 5 dei suoi 19 punti finali, a tenere a distanza i padroni di casa, fino al 49-57 della sirena.

RADIO BRUNO – A.S. PALL. GUASTALLA 63 – 52

Campagnola: Gasparini, Torreggiani, Giaroni, Pietri 10, Beltrami 9, Folloni 4, Rustichelli L. 19, Piuca, Rustichelli M. 13, Ligabue, Sacchi 8. All. Carpi.

Guastalla: Cani 11, Federico Ruina, Montanari 5, Caramaschi 9, Vallini 15, Arisi 2, Daniele Ruina 8, Setti, Folloni, Pavesi, Barbieri, Torreggiani 2. All. Simeone

Vince Campagnola che si conferma una delle pretendenti al salto di categoria.

Alla palla due l’equilibrio si mantiene stabile fino a circa metà frazione, quando i padroni di casa iniziano ad accumulare un piccolo vantaggio, grazie ai canestri di Marco Rustichelli e Beltrami, ben coadiuvati da Pietri, Sacchi e Luca Rustichelli, per una prima parte che si chiude sul 20-11. Nel secondo quarto Guastalla prende le misure ai padroni di casa e grazie ad alcuni accorgimenti difensivi, oltre che ad una vena realizzativa sicuramente migliore del quarto precedente, riesce a rosicchiare una lunghezza alla pausa lunga e chiudere la seconda frazione sul 34-26. L’inerzia del secondo quarto prosegue anche per tutto il terzo. Campagnola si rilassa eccessivamente, mentre gli ospiti si portano a sole due lunghezze di svantaggio grazie anche ai canestri di Cani. L’ultimo periodo vede la riscossa di Campagnola, che entra in campo molto più determinata che nella frazione precedente e con i canestri pesanti di Luca Rustichelli (9 punti per lui nell’ultimo quarto), Pietri e Sacchi, riportano il parziale di frazione a più nove lunghezze, per chiudere il match sul 63-52.

UNIONE SPORTIVA AQUILA – BASKET JOLLY 75 – 73

G.S. ARBOR BASKET – POL. IWONS 75 – 56

CLASSIFICA

Campagnola Emilia, Aquile Gualtieri 6; Carpine*, Gazze Canossa, Aquila Luzzara, Arbor Reggio 4; Iwons Albinea, Guastalla, Nazareno Carpi 2; Gelso Reggio, Jolly Reggio, U.S. Reggio Emilia* 0.

GIRONE C

GALLO BASKET – GALLIERA LOVERS 64 – 40

(17-14; 33-24; 49-34)

Gallo: Corbucci 14, Drisaldi, Grazia, Oseliero 13, Da Bellonio 10, Ramponi N. 8, Mantovani 10, Fioratto 8, Ramponi P., Amal 1, Lomazzi, Calzolari. All. Mennitti.

Galliera: Malaguti 12, Marmocchi 3, Ramponi 3, Vicini 4, Cavicchi 2, Bernardini 5, Bonfiglioli 7, Iannicelli 2, Colombara, Brintazzoli 2. All. Marchesini.

DIABLOS BASKET – CUS MO.RE 47 – 57

(15-10; 29-28; 38-43)

Sant’Agata Bolognese: Barone 2, Belosi 7, Muzzi, Achilli 6, Alvisi, Gamberini 10, Segata 5, Pellacani, Machi 2, Barbieri 4, Almeoni 7, Verdoliva 4. All. Cevenini.

Cus MO.RE.: Fraccaroli ne, Ferrari 3, Petrella 6, Roncaglia 2, Alessandrini 7, Monari 4, Rainer 12, Villani 4, Sassi 7, Spinelli 12. All. Bertani.

BIANCONERIBA – MP RESTAURI 61 – 54

(17-13; 30-25; 47-40)

Baricella: Legnani 21, Sgarzi 2, Barbieri 10, Ballarin, Frazzoni 11, Pedrielli 2, Villani, Ricci 10, Mantovani 3, Giordani M., Giordani A. 2, Aspergo. All. Calandriello.

Castelfranco: Kalfus, Forastiere 1, Venturi D. 3, Granata 1, Nasuti 21, Franchini 1, Cavani 11, Lambertini 2, Bastia 14, Di Talia. All. Simeone.

Rimanda ancora l’appuntamento con la vittoria in trasferta il Sasso Basket. Terza partita consecutiva punto a punto, con pochi canestri e tanti contatti.

Baricella parte meglio e scappa due volte a +8 (15-7 e 30-22), ma il Sasso resta in scia e ricuce sempre; Cavani, da 3 punti, fissa il 30-25 all’intervallo. Super partenza degli ospiti che, trascinati da Nasuti, segnano 5 triple in pochi minuti e mettono il naso avanti sul 37-40, prima di un black out che vale il 10-0 locale per il 47-40 della penultima sirena, con Legnani assoluto protagonista. Baricella va anche a +11, il Sasso rientra fino a -4, ma non riesce a tornare ad un solo possesso di distanza. Sorridono i Bianconeriba che portano a casa con pieno merito due punti e restano imbattuti.

FORTITUDO CREVALCORE – PEPERONCINO LIBERTAS BK 40 – 59

(13-13; 24-33; 32-51)

Crevalcore: Bortolani 10, Cremonini 8, Guido 6, Vaccari 5, Filippetti 3, Gobbi 3, Lelli 3, Pederzini 2, Terzi, Fabbri, Pedretti, Preti.

Mascarino: Tolomelli 10, Nannetti M. 9, Gadani 8, Nannetti A. 8, Vinci 6, Solmi 6, Brochetto D. 4, Tosarelli 4, Bianchini 3, Guidetti 2, Marchi. All. Brochetto L.

VIS 2008 – PALLACANESTRO SANGIORGIO 81 – 62

(22-21; 43-32; 64-49)

Ferrara: Bianchi 15, Biolcati 17, Franchella 1, Gnani 6, Chieregatti, Castaldini 2, Gilli 3, Vaianella 16, Leprotti 14, Corsato 5, Rossi 2. All. Bottoni.

San Giorgio di Piano: Ecchia 2, Vischi 14, Bergami L. 13, Palma 12, Monari, Bergami F., Dal Fiume 3, Veronesi 10, Nobili 2, Orsini, Mazzacurati 6. All. Pasquali Evangelisti.

SPARTANS – PALL. TEAM MEDOLLA 81 – 70

(19-17; 37-36; 55-55)

Spartans Ferrara: Vaianella 16, Dell’Uomo 12, Lever 12, Alassio 19, Terzi 3, Baruffa, Vivalda 2, Madella 7, Santini 8, Baraldi 2. All. Ciliberti.

Medolla: Bergamini 19, Barbieri 13, Cresta 13, Fricatel 5, Manfredini 5, Balboni 4, Petrea 3, Ceretti 2, Miron 2, Ziosi. All. Giliberti.

CLASSIFICA

Spartans Ferrara, Peperoncino Mascarino, Bianconeriba Baricella, Cus MO.RE. 6; Fortitudo Crevalcore 4; Medolla, Sasso BK Castelfranco, Gallo, Vis 2008 Ferrara 2; Galliera Lovers, San Giorgio, Diablos Sant’Agata Bolognese 0.

GIRONE D

NAVILE BASKET – CENTRO MB ARCOVEGGIO 68 – 52

(19-13; 35-22; 54-30)

Navile: Romagnoli 14, Pasquali 12, Billi 10, Perrotta 7, Righi 6, De Pascale 5, Sgarzi 4, Orlandi 4, Longhi 2, Zanarini 2, Soresi 2, Credi. All. Corticelli.

CMA: Rosati 23, Piazzi 7, Campeggi 5, Baraldi 5, Forcione 4, Venturi 4, Fenderico 2, Arletti 2, Pedron, Ballandi, Chirco, Cardamone. All. Orefice.

Riscatto del Navile Basket che, dopo un periodo un po’ tribolato, ritrova il sorriso, conquistando la prima vittoria stagionale ai danni del CMB Arcoveggio. Partita molto buona dei biancorossi nei primi 30’, soprattutto difensivamente (un punto al minuto concesso agli avversari) e ultimo quarto molto rivedibile.

Il Navile si presenta con 2 volti nuovi, Giacomo Righi dal CVD Casalecchio e Alessandro Longhi, under classe 2001, arrivati per sostituire lungo degenti e partenti. Cronaca: quintetto Navile con Tommaso Perrotta, Matteo Pasquali, Riccardo Soresi, Davide Sgarzi e Mattia Billi, ai quali Coach Orefice contrappone Piazzi, Ballandi, Rosati, Cardamone e Fenderico. Dopo neanche 10” arriva la tripla di bomber Rosati, guardia molto interessante, al quale replicano Sgarzi con 4 punti e Pasquali con 2 liberi. Il CMB attacca bene la difesa del Navile con Fenderico e Campeggi, ma, dall’altra, parte 4 punti consecutivi di Perrotta danno il vantaggio al Navile: 10-8. Adesso la difesa biancorossa morde, Billi segna 2 liberi, Romagnoli una tripla e 2 liberi anch’esso, per la prima fuga del Navile sul 17-8. Un canestro di Baraldi, una tripla di Rosati ed un altro canestro di Romagnoli fissano il punteggio sul 19-13 al 10’. Nel secondo quarto, la difesa del Navile continua a essere intensa, al canestro di Arletti rispondono ancora Romagnoli e due triple di Pasquali e Perrotta, che valgono il 27-15. Arriva anche un ottimo contributo dai giovani Zanarini e Credi, con il primo bravo a convertire un passaggio al bacio di Perrotta. Piazzi prova a rianimare i suoi con un canestro e un libero, lo stesso fa Baraldi, ma il Navile mantiene la doppia cifra di vantaggio grazie a 4 punti consecutivi di Billi e a un 2/2 ai liberi di Soresi: si va all’intervallo lungo (si fa per dire…) sul 35-22 per i padroni di casa. Nel terzo quarto Coach Orefice prova la carta della zona 2-3, ma il Navile è lucidissimo nell’attaccarla e trova 2 liberi con Billi, 5 punti consecutivi di De Pascale e altri due ottimi canestri ancora con Billi e Romagnoli: 46-26. È sempre Rosati a cercare di trascinare i propri colori, con 4 punti consecutivi, però il Navile riprende la sua marcia con un canestro e un libero di Pasquali, una tripla di Righi e un canestro di Romagnoli, per il 54-30 di fine terzo quarto. Ultimo periodo che inizia con un 5-0 ospite a firma Rosati e Piazzi, ai quali risponde Righi con la seconda tripla della sua partita (ottimo debutto per il nuovo acquisto del Navile, molto ordinato ed efficace). Il CMB prova la tattica del pressing, il Navile un po’ si fa ingolosire dal trovare subito punti facili (4 consecutivi di Orlandi) e si mette a forzare, calando in difesa e concedendo 8 punti consecutivi a Rosati. Campeggi e Venturi trovano 4 punti e gli ospiti quasi dimezzano il vantaggio, 62-49 a 4’ dalla fine. Serve l’ultimo sforzo, Pasquali segna in entrata, il neo entrato Alessandro Longhi realizza in rovesciata e ancora Pasquali chiude i conti. Finisce 68-52, il primo sorriso dell’anno per il Navile è arrivato.

POL. VIRTUS CASTENASO – PGS IMA 55 – 60

(19-17; 28-37; 37-50)

Castenaso: Masini ne, Fiusco ne, Fiolo 6, Pazzaglia, Candini 3, Orsini 3, Kolaj, Bedosti 18, Lombardo 10, Tinti ne, Boccardo 2, Laghetti 13. All. Pizzi.

PGS Ima: Demetri 8, Stagnoli 6, Cocchi 4, Masetti 5, Sorghini 1, Lugli 16, Serio 9, Asciano 3, Stojanov 5, Righetti 3. All. Salvarezza.

STEFANO VANINI – STARS BASKET 50 – 55

(20-17; 30-33; 42-40)

Horizon: Mele 4, Distefano 2, Baiesi 14, Degli Esposti, Bottazzi, Scattolin 10, Guidi 3, Maldini 5, Varotto M. 3, Grippo 9, Cognigni. All. Muscò.

Stars: Venturi 3, Somma 1, Sandrolini, Trebbi 8, Pomentale 6, Musolesi 10, Meneghetti 2, Stanghellini 10, Passarelli 4, Ferri 2, Raffaelli 9. All. Piccolo.

P.G.S. CORTICELLA – PALLACANESTRO PIANORO 69 – 77

(11-14; 35-32; 49-51)

PGS Corticella: Albazzi 5, Bernardinello 2, Polmonari ne, Rimondi 12, Tonelli 10, Simoni 10, Tolomelli 5, Dall’Olio 6, Candini 3, Ardizzoni 11, Marcheselli 5, Brighenti. All. Marabini.

Pianoro: Consolo, Bonazzi 9, Bruni ne, Sterpi 20, Vaccari 17, Nicoletti 3, Galassi 9, Bonetti 2, Magagnoli 12, Brusa 5, Sighinolfi, Sermenghi. All. Munzio.

HORNETS BASKET BOLOGNA – CSI SASSO MARCONI 62 – 54

(15-9; 27-24; 42-41)

Hornets: Cruzat Ja. 4, Florio 5, Caruso 13, Guerrato 2, Cruzat Je. 15, Mazzola 4, Cavana 3, Gironi 7, Orlando, Palmentiero 3, Teglia 6. All. Rocco di Torrepadula.

Csi Sasso Marconi: Vinerba 2, Tinelli 4, Galli 10, Forni, Apadula 7, Cacciari, Pollini 10, Bellodi 15, Versura 6, Siroli, Davalli, Lenzi. All. Bulgarelli.

CLASSIFICA

Hornets BO 6; CSI Sasso Marconi, Pianoro, Stars BO* 4; PGS Welcome BO, Virtus Castenaso, CMB Arcoveggio BO, Navile BO*, Pgs Ima 2; PGS Corticella BO, Vis Trebbo 0.

GIRONE E

DUE.ZERO FRESK’O – MEDICINA BASKET 2007 40 – 65

(15-18; 21-41; 32-53; 40-65)

San Lazzaro: Omodei, Gualandi, R. Venturi 2, Guidetti 2, Bartolini 3, Campedelli 7, N. Venturi, Zanaroli 3, Corradini 2, Fornasari 3, Guidotti 3, Lucarini 15. All. Guidetti.

Medicina 2007: Stellino 3, Bacci 3, Lenzarini 9, Ventura 9, Barba 12, Vignudelli 9, Carlotti 3, Ugulini, Castellari 5, Martelli 7, Soldi 5. All. Pasquali.

Continua la marcia di Medicina, giunta alla terza vittoria consecutiva con il convincente successo sul campo di San Lazzaro. Partita combattuta solo per i primi 10′, poi spaccata da un parziale di 14-1 per gli ospiti che ha indirizzato l’esito in maniera inequivocabile. L’attacco equilibrato dei ragazzi di coach Pasquali, pur non in una serata di grazia, ha condotto in porto la vittoria in maniera tranquilla nel secondo tempo, rimanendo praticamente sempre sopra le venti lunghezze di vantaggio. Per San Lazzaro una serata da dimenticare, tra la prestazione totalmente negativa al tiro (11/26 ai liberi, 1/14 da tre punti) e tanti giocatori sottotono, con il solo Lucarini a garantire un minimo di pericolosità offensiva ai suoi. Il tutto in 40′ piuttosto complicati anche per il duo arbitrale, incappato, a sua volta, in una giornata no (4 antisportivi, 3 tecnici e tre espulsioni in una partita che tutto è stata tranne che nervosa o antisportiva).

PGS BELLARIA – S. MAMOLO BASKET 51 – 75

(20-19; 29-32; 42-51)

Pgs Bellaria: Scalorbi 2, Poluzzi, Ascari 4, Nicotera 2, Ottani 7, Scarenzi 6, Grandi 1, Marega 11, Pierini, Neviani 12, Mazzacurati 1, Nobis 5. All. Benini.

San Mamolo: Casarini 3, Melino 9, Buriani 18, Quadri S. 4, Gandolfi 6, Parchi 2, Mantovani 3, Ricci 9, Stefanelli 5, Quadri A. 10, Valenti, Bartolini 6. All. Totta.

POL. PONTEVECCHIO – TATANKA BALONCESTO IMOLA 51 – 54

(8-12; 28-27; 44-37)

Pontevecchio: Lusignani 10, Degli Esposti, Presti 8, Finessi, Secchiaroli 9, Premoli 13, Bulgarelli 7, Garuti 2, Lambertini, Antonetti 2, Parmeggiani. All. Lepore.

Tatanka Imola: Ciampone 2, Dall’Osso 7, Manaresi 2, Sentimenti, Selva 7, Baruzzi 5, Spoglianti 14, Rossi 4, Saibi, Franceschelli 9, Castagnetti 4, Marrobio. All. Nanni.

BASKET 95 IMOLA – LUSA BASKET MASSA RINVIATA

POL. DIL. FARO – BK CLUB L. ZANNI 67 – 44

(19-10; 31-20; 48-37)

Consandolo: Mottaran 16, Nicoletti 15, Porcellini 8, Dalpozzo 7, Mortara 5, Cesari 4, Fuschini 4, Bonora 3, Bianchi 2, Mambelli 2, Cesari 1, Graldi. All. Carnaroli.

Lugo: Baroncini, Zanoni 2, Medri, Pasquali 6, Bertazzoli A. ne, Vecchi 13, Romagnoli 2, Babini 5, Dalla Malva 7, Mariani 9, Gaudenzi, Bertazzoli M. All. Verdi.

CLASSIFICA

Pgs Bellaria BO, MassaLombarda*, Fresk’o San Lazzaro, San Mamolo BO, Faro Consandolo, Medicina Basket 2007 4; Party&Sport Ozzano, Tatanka Imola 2; Basket’95 Imola*, Zanni Lugo, Pontevecchio BO 0.

GIRONE F

APD SAN PATRIGNANO – BLACK SPORTING CLUB RINVIATA

BELLARIA BASKET – LIBERTAS GREEN BK FORLI’ 45 – 69

(14-13; 23-32; 35-50)

Bellaria: Ricciotti L. 6, Polanco, Jouihi 7, Ricci 2, Donati 3, Maggioli, Casella 11, Bussi, Thiam, Paganelli 2, Zonzini 8, Ceccarelli 6. All. Ricciotti D.

Green Forlì: Evangelisti ne, Naldi 8, Vittori 13, Pezzi 14, Gavelli 8, Galeotti 3, Brunetti 2, Guaglione T. 14, Ruffilli 2, Guaglione G. 3, Montanari 2. All. Minghetti.

AICS JUNIOR BASKET – MORCIANO EAGLES 51 – 67

(15-23; 29-33; 44-45)

Aics Forlì: Collinelli ne, Gori 4, Scozzoli 14, Corsi ne, Grillanda 8, Bertoni 7, Sansoni 6, Magnoli 6, Corzani 6, Capellan, Illinca. All. Mambelli.

Morciano: Villa 2, Di Sciullo 2, Bacchini 16, Guastafierro 5, D’Aurizio 4, Galvani ne, Tontini, Farizi ne, Maioli 14, Cenci 13, Tagliaferri, Babbini 11. All. Chiadini.

SPORTING CLUB – BASKET PROJECT 53 – 49

(20-20; 31-36; 43-47)

Cattolica: Adanti L. 23, Adanti M. 13, Cavoli 9, Cavazzini 6, Cardinali 2, Del Prete, Crugnale, Ghinelli, Bacoli, Simoncini, Bergna, Gennari. All. Cotignoli.

Faenza: Santini 6, Castellari, Troni 7, Santo 12, Anghileanu, Boero 16, Melandri, Fabbri 4, Tverdohleb 4. All. Vespignani.

TIGERS BASKET 2014 – ARTUSIANA BK 38 – 70

(13-21; 27-36; 32-47)

Tigers Forlì: Ragazzi 15, Rinaldini 9, Syla 6, Cavina 4, Biondi 2, Monti 2, Valpiani, Ciardiello, Lolli, Onofri, Poggi. All. Solfrizzi.

Forlimpopoli: Gasperini G. 15, Servadei 13, Maltoni 8, Picone 8, Zammarchi 6, Panzavolta 5, Adamo 5, Spisni 5, Godoli 3, Perugini 2, Quercioli, Gasperini A. All. Ruffilli.

BASKET 2000 – SANTARCANGIOLESE BK 82 – 46

(28-17; 44-24; 63-30)

San Marino: Riccardi 8, Berardi 11, G. Ugolini 20, Borello 14, Botteghi 13, Fiorani 4, Gambi 6, Ricciotti 5, Stefanelli, Papini 1, Guida. All. Paccagnella.

Santarcangelo: Antolini 3, Buo 2, Caverzan 7, Zaghini 8, Fabbri 3, Giordani 6, Antolini 2, Balducci 4, Gnoli 4, Rossi 7. All. Bezzi.

CLASSIFICA

Basket 2000 San Marino, S.C. Cattolica, Artusiana Forlimpoli 6; Lib. Green FO, Eagles Morciano 4; Aics Junior FO, Faenza Basket Project, San Patrignano* 2; Tigers 2014 FO*, BSC Coriano**, Bellaria, Santarcangiolese 0.

Serie B, l’Andrea Costa vince a Montegranaro e si conferma in vetta

SERIE B

6° Giornata

GIRONE B

FIORENZUOLA 1972 – BELCORVO 68 – 69

(12-15; 29-35; 48-57)

Fiorenzuola Bees: Galli 2, Bracci, Rubbini 13, Alibegovic 15, Livelli 5, Filippini 11, Avonto ne, Cipriani 5, Bussolo ne, Ricci 17, Jovanovic. All. Galetti.

San Vendemiano: Vedovato 7, Zocca 3, Sanguinetti ne, Nicoli 2, Azzaro 10, Gatto 16, Giacchè 6, Borsetto 2, Baldini 11, Ballaben ne, Verri 12. All. Mian.

Niente da fare per i Bees contro la forte San Vendemiano.

La gara al PalaMagni inizia con grande fisicità da parte di entrambe le squadre: Gatto, in fade away, fa valere le sue leve lunghissime dalla lunga distanza, con Baldini esiziale con 5 punti personali a dare il primo strappo della partita in favore di San Vendemiano: 6-12 al 7’. Cipriani, dalla panchina, porta energia ai Bees con la penetrazione mancina del -2, ma sono gli ospiti a chiudere il primo quarto in vantaggio di un possesso pieno (12-15). Cipriani per Fiorenzuola e Azzaro per SanVe si scambiano colpi a suon di triple ad inizio del secondo parziale, con gli ospiti che arrivano al +8 al 12’ (15-23), costringendo coach Galetti al time-out obbligato. L’energia di Ricci consente a Fiorenzuola di rientrare a pieno contatto, con 5 punti personali che valgono il 20-23, mentre per San Vendemiano l’elastico viene ristabilito da Verri, con un fade away e 2 liberi, per il 22-28 al 16’. Livelli,, con la tripla, scrive -1 al 18’ (27-28), ma San Vendemiano continua a preferire la conclusione dall’arco, convertendo la settima tripla di partita con Gatti che vale ancora il +6. Al rientro dall’intervallo lungo, Giacchè inventa il canestro in controtempo che vale il 36-42, eludendo il tentativo di rimonta operato dalla coppia Alibegovic-Livelli. La difesa ospite prova una difesa estremamente aggressiva e fisica, ma Fiorenzuola si dimostra altresì solida e riesce a rimanere agganciata con il reverse di Ricci: 40-44. Zocca si mette in partita con la tripla, in più la Rucker tira una quantità considerevole di liberi. Il tabellino recita 44-53 al 28’, prima che ancora Ricci faccia arrampicare dal burrone i Bees. Vedovato corregge con la schiacciata il tiro in penetrazione di Giacchè, con Gatto che recupera il tentativo di contropiede dei Bees e converte il 48-57 a fine terzo quarto. L’inizio dell’ultimo periodo vede i Fiorenzuola Bees mostrare il pungiglione e scaricare un parziale da 7-0 aperto, con Filippini e Ricci sugli scudi e che costringe coach Mian al timeout pieno per fermare l’ondata gialloblu: 55-57. Fiorenzuola butta il cuore oltre l’ostacolo con Alibegovic dai liberi, in un quarto di tensione e pochi punti realizzati. Al 36’ la sfida è sul 58-60, ma Rubbini, con una bomba clamorosa, mette la freccia per i Bees al 37’, 63-62. Verri riporta avanti in reverse gli ospiti, ma è ancora Rubbini a mostrare i muscoli e riportare Fiorenzuola avanti, sul 65-64, entrando nell’ultimo minuto di gioco. Fiorenzuola perde palla in attacco e subisce il ritorno di San Vendemiano che, a -40″, segna il piazzato con Nicoli. Timeout di Fiorenzuola. I Bees non riescono a segnare nello schema disegnato dalla panchina e sul ribaltamento di fronte Giacchè sfrutta un blocco al limite e converte. 65-68 per San Vendemiano ed ultimo timeout per Fiorenzuola a 11 ” dalla fine. Sugli sviluppi, il tiro di Cipriani non va a bersaglio, mentre sui liberi seguenti al fallo sistematico, Verri fa 1/2. Il canestro da centrocampo di Alibegovic è beffardo e chiude la gara sul 68-69 per gli ospiti.

CIVITUS ALLIANZ VICENZA – LUXARM LUMEZZANE 72 – 66

PALL. BERNAREGGIO 99 – AGOSTANI CAFFE’ OLGINATE 71 – 73

ALLIANZ BANK – BERGAMO BASKET 2014 77 – 106

(17-29; 34-64; 57-90)

BB2016: Resca 5 (0/3, 1/2), Galassi 12 (2/4, 2/5), Graziani 22 (6/12, 1/3), Rossi 4 (1/4, 0/3), Beretta 7 (3/4), Fontecchio 7 (2/3, 0/2), Hidalgo 8 (2/6, 1/5), Tilliander 2 (1/3, 0/2), Felici 5 (1/2), Oyeh 5 (2/2), Lanzarini, Tripodi. All. Fucka.

Bergamo: Savoldelli 6 (2/3), Sodero 16 (1/1, 4/8), Negri 23 (3/6, 3/4), Dell’Agnello 14 (6/8), Ihedioha 6 (2/3), Bedini 6 (1/2), Isotta 9 (3/8, 1/3), Dembelè 7 (2/5), Cagliani 3 (1/1, 0/1), Manenti 16 (7/8), Piccinni, Mora ne. All. Cagnardi.

Severa lezione per il Bologna Basket 2016, opposto ieri in casa al Bergamo Basket 2014. La squadra di coach Fucka subisce la maggiore intensità della squadra lombarda, che fa valere la sua supremazia fisica e la sua velocità di esecuzione, scavando fin dal primo quarto un divario che i rossoblu non riusciranno più a colmare. Una brutta serata, insomma, sottolineata da cifre che non perdonano, specie nel tiro pesante (5/22 con il 23%) e nel dato degli assist (11 contro i 27 dei bergamaschi). Il punteggio finale evidenzia impietosamente il gap tra i bolognesi e i lombardi, squadra indubbiamente strutturata per il passaggio in A2; ma quello che maggiormente impensierisce è l’approccio arrendevole dei padroni di casa, che non danno mai l’impressione di potersi ribellare all’avversario e quantomeno contenere la disfatta.

La cronaca. Parte il match e dopo 5′ i felsinei sono già sotto di dodici lunghezze, schiacciati dal pressing a tutto campo degli ospiti. La zona 2-3 utilizzata da Fucka nella seconda parte del periodo contiene il divario, ma ad inizio seconda frazione i lombardi accelerano ulteriormente e il distacco aumenta, favorito anche dagli errori dei rossoblu (ben 5 palle perse sulla rimessa da fondo campo). Nei sei minuti precedenti l’intervallo, la barca del BB2016 comincia a fare acqua da tutte le parti, i bolognesi non riescono a reagire e alla pausa il -30 segna già il match (34-64). Nella terza frazione lo spartito resta il medesimo, con Bergamo che non molla la sua pressione a tutto campo ed arriva fino addirittura al +37. Nell’ultimo quarto gli ospiti fanno passerella, mettendo in campo le seconde linee e permettendo così un lieve, ma ininfluente recupero del BB2016, per il -29 finale.

RIMADESIO DESIO – GREEN UP CREMA 64 – 56

ANTENORE ENERGIA PADOVA – SECIS JESOLO 73 – 80

UNITED EAGLES BK UDINE – FERRARONI CREMONA 58 – 51

PONTONI MONFALCONE – GEMINI MESTRE 69 – 84

CLASSIFICA

PGVP%
Gemini Mestre12660100.0
Gesteco Cividale1065183.3
Pall. Fiorenzuola 1972864266.7
Rucker Belcorvo San Vendemiano864266.7
Civitus Allianz Vicenza864266.7
Ferraroni JuVi Cremona864266.7
WithU Bergamo864266.7
Rimadesio Desio663350.0
Secis Jesolo663350.0
Agostani Caffè Olginate663350.0
Pallacanestro Crema462433.3
Falconstar Monfalcone462433.3
Bologna Basket 2016261516.7
Lissone Interni Bernareggio261516.7
LuxArm Lumezzane261516.7
Antenore Energia Virtus Padova261516.7

GIRONE C

GIULIA BASKET GIULIANOVA – REAL SEBASTIANI RIETI 53 – 76

AURORA BASKET JESI – VIRTUS BASKET CIVITANOVA 74 – 70

LUISS – RAGGISOLARIS 51 – 63

(7-17; 30-34; 37-47)

Luiss Roma: Fiorucci 6, Jovovic 2, Barbon 3, Pasqualin 8, D’Argenzio 22, Di Francesco 3, Murri 2, Buzzi 3, Van Velsen ne, Di Bonaventura 2, Converso. All. Paccariè.

Faenza: Bianchi ne, Siberna 15, Vico 11, Ballabio 7, Poggi 3, Reale 8, Morara ne, Petrucci 10, Ugolini 5, Aromando 4, Cortecchia ne. All. Serra.

Carattere, mentalità e forza del gruppo. Con queste tre qualità, oltre alla solita difesa, i Raggisolaris sbancano il campo della Luiss Roma, aggiudicandosi un match duro e palpitante fino all’ultimo, contro una squadra che ha confermato tutto il proprio valore. Non ha giocato Morara, assente per una frattura all’alluce di un piede e cercherà di esserci domenica 14 a Rieti contro la Real Sebastiani.

I Raggisolaris vogliono a tutti i costi la vittoria ed infatti entrano in campo con il giusto atteggiamento, giocando un primo quarto ai limiti della perfezione. La difesa concede soltanto sette punti, cinque dei quali dai tiri liberi, mentre l’attacco colpisce soprattutto con le penetrazioni. Arriva così il vantaggio di 4-17, che diventa 7-17 al 10’. La Luiss reagisce da grande squadra e trascinata da D’Argenzio ricuce il gap arrivando sotto di due lunghezze in due occasioni, ma Faenza ha il merito di restare sempre attenta e concentrata e così, con Vico, chiude avanti 30-34 all’intervallo. Un break che serve a riprendere l’inerzia, perché il terzo quarto diventa una copia del primo. Roma segna il primo canestro dopo sei minuti, i Raggisolaris raggiungono la doppia cifra (34-45) e la mantengono grazie al gioco corale. Ballabio da tre e Siberna portano i romagnoli sul 40-53, poi la Luiss prova l’ultimo assalto, la difesa faentina regge l’urto alla grande e così Reale da tre può chiudere i conti sul 49-63, facendo conquistare ai Raggisolaris la prima vittoria in trasferta.

SUTOR BK – ANDREA COSTA BK 55 – 73

(15-22; 21-41; 31-51)

Montegranaro: Angellotti 3, Torrigiani 5, Barbante 4, Korsunov 7, Galipò 13, Masciarelli 12, Alberti, Murabito 5, Verdecchia, Mariani 2, Crespi 2, Botteghi 2. All. Baldiraghi.

Imola: Wiltshire 7, Guidi, Vigori 2, Calabrese 7, Fazzi 4, Corcelli ne, Carnovali 23, Fussi, Trentin 7, Trapani 18, Cusenza 5. All. Grandi.

SINERMATIC – IL CAMPETTO 76 – 75

(24-14; 46-34; 56-55)

Ozzano: Landi ne, Folli 9, Iattoni 9, Galletti ne, Cisbani ne, Misljenovic ne, Klyuchnyk 16, Chiappelli 7, Barattini 9, Ceparano 16, Bonfiglio 10. All. Loperfido.

Ancona: Minoli 15, Panzini 12, Centanni 18, Zandri ne, Quarisa 7, Aguzzoli 8, Gospodinov ne, Cacace 5, Giombini 8, Pozzetti 2, Anibaldi ne, Carboni ne. All. Coen.

Non poteva esserci serata migliore: dopo mesi, la Sinermatic torna nella propria casa, dopo quasi due anni i New Flying balls riabbracciano il proprio pubblico e dopo un match vietato ai deboli di cuore, per i biancorossi arriva la vittoria, un successo con il minimo scarto, 76-75 il finale, quanto basta per scatenare la bolgia del Pala Arti Grafiche Reggiani.

Dopo quattro minuti di sostanziale equilibrio, gli ospiti trovano il +3 (7-10) con una schiacciata di Quarisa. Negi ultimi cinque minuti e mezzo, però, la la Sinermatic, ancora priva di Lasagni, è perfetta. Con i canestri di un ispirato Ceparano, di un ogni presente Klyuchnyk e il cecchino Chiappelli la Sinermatic fa 12-0, parziale che proietta sul +9 la formazione di coach Loperfido, che toccherà alla prima sirena il +10 grazie ad un gioco da 3 punti di Barattini (24-14). Nel secondo periodo Ozzano continua a macinare gioco, mentre Ancona fatica a trovare confidenza con i canestri del Palasport di Viale 2 Giugno (1/13 da 3 in 20 minuti). Iattoni e Bonfiglio spingono Ozzano al +14, vantaggio che diventa poi di quindici lunghezze al 14’30  grazie a Kluychnyk, preciso dai 6,75 (37-22). Al minuto 16 è Folli l’autore del massimo vantaggio (+16), poi Ancona si affida a Minoli per contenere i danni e arrivare all’intervallo lungo sul -12 (46-34 Sinermatic). Il terzo periodo continua ad essere un tabù per i ragazzi di coach Loperfido, che vedono svanire minuto dopo minuto il vantaggio accumulato. Ancona, da tutti conosciuta per essere una squadra fatta da tiratori eccellenti e con una difesa super aggressiva, si vede in questa frazione e dopo appena tre minuti i viaggianti tornano a -5 (48-43) grazie al tandem Centanni-Cacace. Ozzano è nervosa, tanti fischi caricano ancora una volta di falli i lunghi ozzanesi e grazie ai tiri liberi, Ancona impatta a quota 51. Una tripla di Folli da ossigeno ai Flying, ma la risposta marchigiana non tarda con il solito Centanni mattatore di questo periodo. Si va all’ultimo mini break con Ozzano avanti 56-55. Il quarto decisivo si apre con il sorpasso ospite con Giombini (56-57), che da la carica alla troupe neroverde e in poco più di due minuti i canestri di Centanni e Minoli fanno piombare Ozzano a -8 (56-64). Nel momento in cui i ragazzi di coach Loperfido sembravano naufragare (fuori per falli Chiappelli al 34’ dopo anche un fallo e un tecnico preso) e dopo che Ancona sembrava avere tutta l’inerzia a favore, la Sinermatic, spinta dal tifo di un infuocato pubblico, reagisce con una tripla di Klyuchnyk, una schiacciata di Ceparano e un’altra bomba della giovane ala ex Cecina. Al minuto 37 è 66-69: Minoli, dalla lunetta, fa 66-71 poi Bonfiglio si sblocca dalla lunga distanza con la tripla del -2 che fa esplodere il palazzetto ozzanese. A 2’30” dalla fine, Klyuchnyk, dalla lunetta, è freddissimo e impatta il match a quota 71; a 1’50” dalla fine Panzini segna da 3 punti una bomba che può rilevarsi fatale. E invece non è così: allo scoccare del 39’, è Riccardo Iattoni a punire dalla lunga distanza Ancona per il 74 pari. A 35” dalla fine, nuovo viaggio in lunetta per Cacace che, però, fa solo 1/2. Nell’azione successiva errore, al tiro per Bonfiglio, ma è fondamentale il rimbalzo offensivo di Ceparano che serve Iattoni per un extra possesso: penetrazione e canestro. Soprasso Ozzano (76-75) con 21” da giocare. L’ultimo tiro se lo prende Ancona dopo il time out di coach Coen, ma la Luciana Mosconi non trova riesce a trovare la conclusione: la difesa di Ozzano è perfetta e Cacace, a 1” dalla fine, scarica direttamente sulla panchina ozzanese. Il Pala Arti grafiche Reggiani esplode nuovamente, la sirena finale mette fine alle ostilità e può iniziare la festa.

NPC PALLACANESTRO – TIGERS 86 – 79

(25-17; 42-35; 65-59)

Rieti: Timperi 31 (7/10, 4/5), Tiberti 15 (7/12, 0/1), Del Testa 11 (1/3, 2/6), Papa 9 (3/5), Testa 7 (2/3, 1/4), Antelli 7 (2/5, 1/5), Broglia 5 (1/1), Franco 1, Vujanac (0/1), Frizzarin (0/1), Cortese ne, Buccini ne. All. Ceccarelli.

Cesena: Genovese 20 (4/8, 3/4), Nwokoye 14 (6/9), Bugatti 10 (2/5, 2/5), Gallizzi 9 (1/4, 2/3), Mascherpa 8 (1/4, 1/4), Anumba 8 (3/4, 0/2), Moretti 6 (0/1, 2/5), Ndour 2 (1/2), Brighi 2 (1/2, 0/1), Arnaut (0/1). All. Tassinari.

LIOFILCHEM – RIVIERABANCA 80 – 72

(28-16; 43-37; 64-55)

Roseto: Gaeta ne, Zampogna 3, Turel 11, Di Emidio, Bassi, Ruggiero 10, Pastore 10, Amoroso 20, Mraovic, Nikolic 26, Serafini. All. Quaglia.

RBR Rimini: Amati ne, Carletti ne, Scarponi 2, Rivali 5, Arrigoni 24, Bedetti 9, Rinaldi 9, Fabiani, Masciadri 15, Saccaggi 8. All. Ferrari.

Partita ad altissima intensità quella del PalaMaggetti, dove RivieraBanca cede il referto rosa ad un’ottima Roseto solo dopo 40′ di battaglia, in cui i biancorossi hanno sempre risposto alle sfuriate dei padroni di casa, spinti da Nikolic (24) ed Amoroso (20). I ragazzi di Coach Mattia Ferrari si portano due volte sul -5 nell’ultimo quarto senza, purtroppo, riuscire a risalire definitivamente la china; contro un avversario di assoluto livello e senza Mladenov e Tassinari, Rimini ha costretto i padroni di casa ad una grande prestazione per ottenere i due punti.

Partenza lanciata per i padroni di casa, che si portano subito sulla doppia cifra di vantaggio con le bombe di Turel e Nikolic ed i canestri di Amoroso (21-8 al 7′). Rimini tenta di ricucire con Masciadri ed Arrigoni, ma Roseto piazza un altro mini allungo, firmato Zampogna-Nikolic, per chiudere il primo quarto (28-16). Ad inizio secondo periodo, gli abruzzesi allungano sul +15 con la bomba di Ruggiero e le giocate di uno scatenato Nikolic (35-20 al 14′), ma il trio Saccaggi-Masciadri-Arrigoni costringe Quaglia al timeout (36-29 al 17′); Scarponi esce bene dalla panchina ed insieme ad un doppio Bedetti riporta Rimini sul -1 (36-35 al 19′), ma l’antisportivo di Saccaggi porta in dote 4 punti a Roseto che, poi ,chiude sul +6 il primo tempo con la bomba di Ruggiero (43-37). Al rientro dagli spogliatoi, sono i padroni di casa a fare la voce grossa col solito Amoroso, che segna cinque punti filati e riporta i suoi con due cifre di vantaggio, prima che la bomba di Pastore costringa Ferrari al timeout (54-41 al 24′); Turel allunga ulteriormente con tre bombe, ma le triple di Rivali e Rinaldi ed il canestro di Bedetti riducono le distanze per chiudere il terzo quarto (64-55). Saccaggi ed Arrigoni fanno subito -5, ma due bombe consecutive di Amoroso ricacciano indietro i biancorossi (72-61 al 34′); Arrigoni segna sei punti filati e Quaglia chiama timeout (72-67 al 35′), ma Roseto piazza un parziale di 6-0 firmato Nikolic-Ruggiero per un altro timeout di Ferrari (78-67 al 37′). Masciadri e Rivali provano a spingere la rimonta, ma, nell’ultimo giro di orologio, Roseto si assicura la vittoria col canestro di Nikolic.

PALL. SENIGALLIA – TERAMO A SPICCHI 2K20 65 – 48

CLASSIFICA

PGVP%
Liofilchem Roseto1065183.3
Andrea Costa Imola1065183.3
Real Sebastiani Rieti1065183.3
Kienergia Rieti1065183.3
Sinermatic Ozzano864266.7
Luciana Mosconi Ancona864266.7
RivieraBanca Basket Rimini653260.0
Goldengas Senigallia663350.0
Tigers Cesena462433.3
Rennova Teramo462433.3
Giulia Basket Giulianova462433.3
Raggisolaris Faenza462433.3
The Supporter Jesi352340.0
Virtus Basket Civitanova Marche261516.7
Sutor Montegranaro261516.7
SSD LUISS Roma261516.7

C Gold, alla Virtus Imola il big-match, impresa LG Competition

SERIE C GOLD

5° Giornata

PALLACANESTRO MOLINELLA – DILPLAST CLEVERTECH 80 – 67

(19-16; 42-38; 66-57)

Molinella: Guazzaloca 20, Brandani 19, Monaldi, Labovic 7, Zanetti 8, Gianninoni ne, Bonanni 12, Bacilieri, Simonetti 2, Nanni 7, Ouattara, Zhytaryuk 5. All. Castaldi.

Montecchio: Piccinini 8, Vecchi 4, Sinisi, Casu 2, Basso 6, Pedrazzi 10, Riccò 5, Colla 8, Illari 6, Negri 14, Montanari 4. All. Cavalieri.

INTECH – PALL. FULGOR 80 – 67

(24-18; 38-37; 60-59)

VSV Imola: Nucci 13, Galassi 18, Castelli, Aglio 6, Carella, Magagnoli 8, Ranocchi 14, Diminic 21, Seskus ne, Savino. All. Regazzi.

Fidenza: Taddei 3, Tuchel 18, Paterlini ne, Sabotig 1, Marchetti 14, Biorac, Bojang ne, Di Noia 9, Massari 9, Fainke 5, Montanari ne, Arbidans 6. All. Bertozzi

La Virtus Imola resta e si consolida capolista! Contro una corazzata del girone, i gialloneri mostrano i muscoli e certificano un momento magico che ora registra un notevole trend di 4 vittorie su altrettante gare disputate. E’ la vittoria del gruppo che è più forte dell’infortunio di Domantas Seskus (in settimana il riscontro medico) che siede in panchina a tifare per 40’ i propri compagni e dei vari acciacchi che sta tormentando la squadra nelle ultime settimane. E’ più forte di una Fulgor Fidenza che si presenta al PalaRuggi priva dei totem Perego ed Allodi, ma che non molla mai dalla palla a due fino alla sirena finale.

I flash del match sono per Luca Galassi, praticamente sempre in campo, che prima gestisce il gioco della Virtus, quindi trascina i suoi in un ultimo quarto da grande protagonista condito da 12 punti personali, con 2 triple, la seconda delle quali probabilmente decisiva nel computo del match (71-67 a 3’ dalla sirena). Enorme, come sempre, la presenza nel match di Mise Diminic che giganteggia nel pitturato, segnando con regolarità e smistando una caterva di scarichi per gli esterni. Torna determinante (come i tifosi lo conoscono bene) Alessandro Ranocchi, al di là dei 14 punti, che schiaccia sotto la Curva dell’Armata Giallonera e si pone come faro dei gialloneri. Magagnoli è la sostanza in persona, Nucci il cecchino dalla distanza: anche contro Fidenza 3 triple centrate, la prima delle quali, sul fil di sirena del primo quarto che manda in estasi il palazzo.

PREVEN – OLIMPIA 87 – 70

(19-19; 34-41; 65-53)

Zola Predosa: Zanotti, Folli 16, Giuliani 5, Degregori 9, Errera 9, Biello 17, Bavieri 3, Marzatico ne, Bianchini 12, Messina ne, Brunetti, Almeoni 16.  All. Cavicchi.

Castel San Pietro: Castel San Pietro: Masrè 8, Tomesani 20, Sabattani 10, Govi 10, Papotti ne, Salsini, Biasco 3, Musolesi 11, Costantini, Locci 5, Pieri 3. All. Serio.

BASKERS – NET SERVICE 70 – 72

(19-17; 30-34; 44-52)

Forlimpopoi: Benedetti 12, Brighi 11, Rombaldoni 16, Vandi 7, Ricci 2, Piazza ne, Gasperi ne, Bracci 8, Donati 3, Gorini 2, Torelli ne, Semprini Cesari 5. All. Agnoletti.

S.G. Fortitudo: Battilani 2, Balducci 7, Procaccio 17, Tapia, Tosini 7, Cinti 1, Pederzoli 9, Ranieri 4, David, Degli Esposti Castori 10, Zinelli 3, Dordei 12. All. Mondini.

Ennesimo epilogo in volata per i Baskérs, ormai una costante per la squadra romagnola, pur con grande amarezza, si materializza il primo passo falso interno stagionale. Al termine di un match combattuto e vibrante, senza esclusione di colpi, la squadra di Agnoletti deve alzare bandiera bianca nello scontro diretto con l’altra neopromossa Sg Fortitudo, cui il nucleo storico, unito al talento cristallino del tandem Procaccio-Dordei, sposta definitivamente l’ago della bilancia sul lato ospite.

L’avvio, con Piazza e Vandi claudicante e l’under Gorini lanciato in quintetto sulle tracce del play avversario, lascia intravedere tempi migliori anche perchè i nuovi Brighi e Bracci (9 rimbalzi) pungono a ripetizione e paiono particolarmente ispirati. L’equilibrio generale, pur con lo sgusciante Procaccio in doppia cifra già al 18’, subito dopo l’affrettata espulsione di Ricci per un mai visto doppio tecnico, viene decisamente infranto nel terzo periodo, quando i biancorossi refertano appena tre punti col missile del positivo Benedetti in 6’ e subiscono l’arcigno assetto difensivo felsineo che chiude l’accesso al pitturato. Quando Tosini, dall’arco stampa, il 47-58 del 33’, la strada si fa dura, ma con l’ennesima reazione d’orgoglio, gli artusiani trovano nell’arma del tiro pesante – in serie con Benedetti (12 punti in 15’) e capitan Rombaldoni (4/6 dai 6,75) – l’energia per rimettere tutto in discussione. Nell’ultimo minuto, affrontato sul 64-67, succede di tutto: non trema la mano del 40enne Dordei dalla linea, poi ancora Benedetti, da casa sua, tiene in vita i padroni di casa. La giocata decisiva, sul 67-69, arriva comunque dal rimbalzo offensivo di Pederzoli che converte il nuovo +4; nella gragnola di time out, prima il capitano riaccorcia sul 70-71 a -3”, poi segue la contestatissima ultima rimessa offensiva, ove c’è il fallo sanzionato, ma forse il tempo scorre troppo velocemente. Ergo Cinti insacca sul bonus il primo libero, sbaglia volutamente il secondo ed amen, vittoria con meriti evidenti alla Net Service.

FERRARA BASKET 2018 – E80 GROUP 66 – 68

(22-24; 32-39; 48-53)

Ferrara Basket 2018: Tognon 13, Costanzelli 4, Cattani 2, Zininato, Bianchi 5, Seravalli 14, Fabbri, Ciaroni ne, Verrigni 12, Egidi ne, Marzo ne, Agusto 16. All. Furlani.

LG Competition Castelnovo Monti: Bergianti ne, Sieiro 9, Rossi 4, Magnani 9, Tognato 5, Mallon 4, Ciano ne, Saccone, Caridi 11, Parma Benfenati 27. All. Tumidei.

È eccellente il rientro in campo della E80 Group che supera a domicilio la Ferrara Basket 2018. A quasi un mese dall’ultima partita giocata, i montanari conquistano un’importante vittoria esterna, dopo un’ottima prestazione di squadra e aver condotto il punteggio per lunghi tratti del match.

Il primo quarto è divertente, con gli attacchi più efficaci delle difese e tante segnature da una parte e dall’altra del campo. Magnani e Parma Benfenati trovano con continuità il canestro per la LG, ma Tognon, Verrigni ed Agusto rispondono per le rime e il primo periodo si chiude sul +2 per i montanari (22-24). Nel secondo quarto cresce la difesa di Castelnovo, che firma il primo importante parziale della partita e raggiunge a metà quarto la doppia cifra di vantaggio (25-35). Tognon e Seravalli provano a far rientrare i romagnoli, ma al 20′ gli ospiti sono ancora avanti nel punteggio. Ad inizio secondo tempo il copione dell’incontro non cambia, con tanti break e contro-break tra le due formazioni. Castelnovo sfida al tiro Ferrara proponendo spesso la difesa a zona, mentre i padroni di casa soffrono troppo nel pitturato un eccezionale Parma Benfenati (27 punti con 12/17 dal campo). Anche Tognato si iscrive alla festa e i suoi canestri permettono alla LG di rimanere sul +5 (48-53) a 10′ dal termine. Nell’ultimo periodo la tensione in campo è palpabile e il punteggio ancora decisamente incerto. Agusto prova a completare la rimonta, ma il trio Mallon-Caridi-Rossi segna con regolarità, mantenendo a distanza i ragazzi allenati da coach Furlani. Magnani realizza uno splendido canestro in reverse e nell’azione successiva Caridi riporta Castelnovo a +5, ma, a 30″ dalla sirena, Verrigni infila un’importantissima tripla, subisce il fallo e segna pure il tiro libero aggiuntivo: ora Ferrara è ad un solo punto di ritardo. La E80 Group non perde però la lucidità e sul cambio di fronte realizza il canestro del 66-69 col quale si conclude l’incontro.

CLASSIFICA

VSV IMOLA8440329253+76
FRANCESCO FRANCIA ZOLA8541400343+57
FERRARA BASKET 20186532336325+11
PALL. MOLINELLA4422293280+13
FULGOR FIDENZA4321232226+6
BASKET 2000 SCANDIANO4422269265+4
S.G. FORTITUDO BOLOGNA4523349393-44
LG COMPETITION CASTELNOVO2413132130+2
BASKERS FORLIMPOPOLI2413262272-10
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO2514333380-47
ARENA MONTECCHIO2514328396-68

C Silver, Correggio e Medicina si confermano imbattute

SERIE C SILVER

5° Giornata

GIRONE A

EMIL GAS – REBASKET 67 – 63

(13-21; 30-32; 50-50)

Scandiano: Astolfi 20, Belli 3, Caiti 2, Corradini ne, Di Micco, Fikri 3, Fontanili 7, Levinskis 8, Morgotti 5, Taddei 17, Zamparelli 2. All. Baroni.

Rebasket Reggio: Haaldsen ne, Vezzali ne, Castagnaro 6, Iori 8, Ramenghi 4, Palamà ne, Amadio 16, Bertolini 3, Bovio, Foroni 4, Lusetti 20, Amici 2. All. Casoli.

Seconda vittoria stagionale per l’Emil Gas, che si impone nel derby contro la Rebasket. Meglio gli ospiti in avvio, col punteggio di 13-21 dopo 10’; nel proseguo Scandiano si avvicina ed impatta a quota 50 prima della sirena dell’ultimo quarto, per poi aver la meglio nel finale. Menzione d’obbligo per Astolfi e Taddei, rispettivamente 20 e 17 punti, dall’altra parte bene Lusetti ed Amadio.

PALL. NOVELLARA – CVD BASKET CLUB 68 – 76

(22-13; 36-34; 52-59)

Novellara: Ferrari N. 5, Frediani ne, Morini, Folloni 18, Bagni 3, Franzoni 15, Ferrari T. 9, Luppi ne, Carpi 1, Brevini ne, Doddi 9, Ciavolella 8. All. Boni.

Cvd Casalecchio: Rosa 5, Veronesi 9, Tabellini 9, Corradini 11, Vivarelli ne, Taddei 2, Campanella 14, Fuzzi 2, Bertuzzi 9, Lelli 15, Biguzzi ne. All. Baiocchi.

PALL. CORREGGIO – DESPAR 74 – 52

(18-17; 45-28; 61-44)

Correggio: Messori 1, Sabbadini, Riccò F. 9, Sutera, Riccò A. 6, Branchini 2, Guardasoni L. 19, Canovi, Guardasoni M. 14, Vivarelli 8, Lavacchielli 7, Frilli G. 8. All. Stachezzini.

4 Torri Ferrara: Cavazzoni, Pevere, Osellieri 3, Bianchi 7, Magnolfi, Canelo 3, Marchetti 2, Malfatto ne, Lesdi, Demartini 12, Kasa 16, Zaharia 9. All. Fels.

Non è bastato il miglior Jakub Kaša della stagione (16 punti e 10 rimbalzi) alla Despar per evitare la terza sconfitta consecutiva. Sul campo della capolista Correggio, infatti, i ragazzi di Fels hanno provato a rimanere agganciati alla partita nel primo quarto, ma i padroni di casa, con il parziale di 27 a 11 del secondo periodo, hanno messo in cassaforte una partita che, nella terza frazione, ha visto la grinta e il cuore granata rimontare fino al -8, per poi cedere nuovamente il passo agli avversari, che hanno dimostrato di meritare pienamente il primo posto in classifica.

Il match parte bene per la 4 Torri, che trova subito un Kaša in gran forma sia a rimbalzo, sia al tiro dalla lunga distanza; Correggio risponde con Matteo Guardasoni e approfitta quando gli arbitri fischiano a Canelo il primo di cinque falli tecnici complessivi sanzionati a sfavore dei granata. Le difese sono aggressive e si segna poco su entrambi i lati del campo. Ci pensa Zaharia, entrato al posto di un Marchetti sottotono, a rimettere in equilibrio il risultato sul 13 pari, ma i padroni di casa, con Luca Guardasoni e Andrea Riccò, si portano nuovamente avanti. I granata allora, in chiusura di quarto, si rifanno sotto ancora con Kaša e Zaharia, che sta vivendo un periodo di grande crescita e che conferma la bella prestazione di sabato scorso contro Granarolo, mettendo a referto 9 punti e 8 rimbalzi complessivi. La Despar è a -1 sul 18 a 17, quando sulla sirena il tiro di Frilli è sputato dal ferro. È il secondo quarto il momento decisivo della partita. I reggiani provano la fuga con un parziale di 6 a 0, mentre la 4 Torri fatica tantissimo in attacco, prendendo tiri forzati che non trovano il fondo della retina; a ciò si aggiunge la pessima serata al tiro di tre pedine fondamentali del gioco granata: Marchetti (0/3 dal campo), un Canelo non al massimo della condizione (1/10) e Osellieri (0/5). Il 30 a 20 per la capolista costringe Fels al timeout, ma è ancora Correggio a gestire la partita, guidata da Federico Riccò, Luca e Matteo Guardasoni, che vivono un’eccellente serata al tiro, così come tutta la compagine reggiana che vola sul +19. La Despar è in piena difficoltà e prova a ridurre lo svantaggio con Bianchi e Kaša, ma sulla sirena di metà partita Correggio è sul 45 a 28. Al rientro dall’intervallo lungo, la 4 Torri entra in campo con un’altra faccia: è aggressiva in difesa, mette in difficoltà gli avversari e con tanto cuore prova una rimonta che sembra proibitiva. Ancora Zaharia, Kaša e Bianchi, con un parziale di 7 a 0, riportano i granata sotto di otto lunghezze e capitan Demartini fa valere la sua esperienza. La rincorsa, però, si arresta qui. I reggiani sono bravi a trovare il canestro anche su tiri contestati, mentre dei fischi arbitrali di troppo provocano qualche protesta da parte della panchina ospite. La Despar paga, senz’altro, il grande sforzo compiuto nella prima metà del periodo e Correggio si riporta su quel +17 con cui si era aperto il quarto. L’ultima frazione prosegue con la capolista che torna a scappare. Fels prova a schierare i suoi a zona con tre piccoli in campo: questa scelta frutta qualche palla recuperata per gli ospiti che, in un ultimo disperato tentativo, accorciano sul -13. Ma è Frilli, con una tripla allo scadere dei 24″, a spegnere ogni sussulto granata. Con i reggiani che dilagano sul 74 a 50, Fels dà spazio ai giovani della panchina: fanno il loro esordio in campionato Lesdi e Pevere, che si aggiungono a Zaharia e Cavazzoni, già inseriti nelle rotazioni. La partita non ha più niente da dire e si chiude con il punteggio di 74 a 52 per la capolista che centra la quinta vittoria su altrettante partite.

OMEGA BASKET – ANZOLA BASKET 50 – 82

(14-15; 24-30; 37-56)

Omega: Conidi 18, Mazzoli 2, Torricelli, Guazzaloca 10, Malagoli 5, Bianchini, Ceccolini 2, Salsini, Rizzatti 8, Tazzara 5. All. Espa.

Anzola: Spampinato 9, Parmeggiani F., De Ruvo 4, Parmeggiani S. 21, Carpani 12, Daly 8, Zanetti, Baccilieri 19, Lullo, Orsi 7, Torkar, Betti 2. All. Moffa.

CLASSIFICA

PALL. CORREGGIO10550313244+69
ANZOLA BASKET6431317296+21
CVD CASALECCHIO6431260221+39
GRANAROLO BASKET4422256242+14
NOVELLARA4523361373-12
PALL. SCANDIANO4523349322+27
4 TORRI FERRARA2413253272-19
OMEGA BOLOGNA2514271371-100
REBASKET CASTELNOVO2413180219-39

GIRONE B

VIRTUS MEDICINA – GRIFO BASKET IMOLA 1996 81 – 62

(24-16; 45-34; 57-45)

Medicina: Poluzzi 19, Tugnoli 5, Bergami 10, Bonazzi 10, Casadei 24, Curione 6, Lorenzini 7, Ricci Lucchi, Zambon, Galvani, Martelli. All Dalpozzo M.

Grifo: Dalpozzo L. ne, Bergantini 8, Dall’Osso 4, Franchini 8, Bedronici, Murati 2, Lanzoni 7, Orlando, Stanzani 13, Del Vecchio 20, Conti. All. Pistello.

Vince Medicina nella serata ricordo per Mauro Giuggioli, storico ed amato dirigente giallonero, scomparso nei giorni scorsi.

Primo quarto e Poluzzi, Casadei e Bonazzi spingono avanti Medicina sul +8. Secondo periodo e la Virtus non riesce a dare la spallata alla partita; sono Poluzzi ed un solido Lorenzini a tenere i padroni di casa in vantaggio. Nella ripresa, Medicina difende meglio, ma qualche palla persa e qualche distrazione impediscono alla squadra di coach Dalpozzo di allungare in modo decisivo. Ultima frazione e la Virtus ha energia e una più ampia rotazione rispetto Imola, che non può contare sul play Dalpozzo. Finisce con una bella vittoria di Medicina che ha in Casadei l’MVP di serata.

BASKET LUGO – B.S.L. 72 – 63

(22-14; 37-35; 51-52)

Lugo: Alessandrini 13, Agatensi ne, Baroncini 5, Silimbani 21, Ricci ne, Squarcia 4, Biandolino 3, Marabini, Arosti 6, Ravaioli 20, Gentili ne. All. Casadei.

San Lazzaro: Negroni 5, Stojkov, Micheli, Nanni 10, Domenichelli 15, Gamberini, Glinos 12, Lanzarini 7, Baldi, Comastri 9, Tomborino, Omicini 5. All. Rocca.

Sorride Lugo, ma che fatica!

Partenza sprint per entrambi i quintetti che segnano a ripetizione e dove i ritmi alti fanno, della primissima parte della gara, un succoso antipasto. Mentre Lugo sfiora il vantaggio in doppia cifra, grazie ad una maggiore concentrazione in difesa che genera diversi recuperi, è San Lazzaro che, prima dell’intervallo, si porta sul -2 sprecando diverse occasioni per chiudere addirittura in vantaggio. Si va al riposo sul 37 a 35. Pronti via, l’intervallo dura solo cinque minuti e in contrapposizione all’inizio della gara, nel terzo quarto si segna con il contagocce, tanto che a metà della terza frazione il tabellone segna 40 a 38. Il periodo si chiude con l’unico vantaggio degli ospiti che, grazie ad una bomba di Glinos allo scadere, ferma il tabellone tabellone sul 51 a 52. Nell’ultima parte della gara, ad inaugurare le marcature è una bomba di Silimbani che riporta Lugo in vantaggio e con gli Aviators che si compattano e prendono pian piano il controllo del match. In realtà, la BSL non molla mai e resta in gara fino ai minuti finali, dove un libero di Ravaioli sancisce il +7 che mette a distanza di sicurezza i suoi. Finisce 72 a 63 per Lugo, che porta a casa una importante vittoria contro una formazione molto giovane e ricca di talento.

GUELFO BASKET – GAETANO SCIREA BASKET 99 – 66

(24-20; 52-33; 85-49)

CastelGuelfo: Montaguti 10, Agriesti 5, Torreggiani 6, Conti S. 17, Sinatra 15, Goi 12, Dal Rio, Frassineti, Calzini 20, Naldi 6, Santini 4, Piazza 4. All. Conti A.

Bertinoro: Benzoni, Bandini 6, Ndour 8, Ravaioli 8, Bassi 8, Sampieri 6, Guardigli 7, Farabegoli 17, Serra 4, Bellini, Stoica 2. All. Grison.

CESTISTICA ARGENTA – DULCA 74 – 78

(24-30; 47-48; 63-66)

Argenta: Federici 2, Magnani T., Cattani ne, Tedeschi 2, Magnani A. 20, Grazzi 20, Di Tizio, Frignani ne, Manias 3, Quaiotto 5, Martini 16, Galliera Ricci 6. All. Bacchilega.

Santarcangelo: James 8, Pesaresi 19, Chiari 5, Fusco 15, Colombo 12, Mulazzani 2, Ramilli 7, Buzzone 7, Mazzotti 3. All. Bernardi.

Con 38″ alla sirena conclusiva, Santarcangelo è sul +2 (73-75) e c’è Fusco in lunetta; il centro romagnolo fa 0/2, Martini arpiona il rimbalzo, subisce fallo dallo stesso Fusco e si guadagna i liberi del pareggio. Dentro il libero del -1 (74-75), out il secondo, rimbalzo ospite e Magnani è costretto al fallo con 8″ da giocare, spedendo Colombo sulla linea della carità. Dentro il primo, che porta gli Angels sul +2 (74-76), fuori il secondo ma Fusco, complice un probabile fallo su Quaiotto, fa suo il rimbalzo, subisce fallo e si ripresenta in lunetta con 5″ all’epilogo . Le più che giustificate proteste argentane vengono punite con un fallo tecnico che regala agli ospiti un ulteriore viaggio in lunetta; Pesaresi va a bersaglio per il +3 (74 – 77) convertendo il fallo tecnico, Fusco realizza il secondo dei liberi a disposizione fissando il punteggio finale sul 74-78 per Santarcangelo .

Questo l’amaro epilogo di un incontro che ha visto Argenta giocare alla pari con la quotata Santarcangelo, nonostante le pesanti assenze di Alberti, Frignani e Malagolini a cui si è aggiunto l’infortunio di Galliera Ricci durante la gara. Gli uomini di coach Bacchilega pagano un conto salato alla sfortuna e all’inesperienza, ma la luce in fondo al tunnel inizia ad intravedersi e col recupero di qualche giocatore, la squadra potrà esprimere tutto il potenziale. Da segnalare il convincente esordio di Tommaso Magnani, l’ottima prova di Grazzi e Martini, che hanno dimostrato quanto possano essere determinanti e l’ennesima sontuosa prova di Capitan Alex Magnani, faro e leader del gruppo .

CLASSIFICA

GUELFO CASTELGUELFO8541409334+75
VIRTUS MEDICINA8440286225+61
ANGELS SANTARCANGELO6431303252+51
CMP GLOBAL BOLOGNA6431293252+41
BASKET LUGO6431279256+23
GRIFO IMOLA4523339360-21
G. SCIREA BERTINORO2514334428-94
CESTISTICA ARGENTA0404265313-48
BSL SAN LAZZARO0505289377-88

Foto – www.facebook.com/grifobasketimola/photos

Serie B/F, Ancona si conferma la più forte ad est…

SERIE B/F

4° Giornata

GIRONE A

PARMA BASKET PROJECT – MAGIK ROSA 59 – 58

(19-19; 37-30; 48-40)

PBP: Barsotti 7, Capelli, Nibbi 4, Zimbardo 13, Di Giorgio, Ferrarini, Minari 1, Cagossi 21, Stefanini, Dodi, Mastrototaro 3, Musiari 10. All. Franchini.

Magik Parma: Maselli 2, Anfossi 5, Luciano, Nuzzo 2, Petrilli 21, Farina 2, Cantore 13, Triani 2, Minari 9, Carbonell 2. All. Olivieri.

PUIANELLO BASKET TEAM – PALL. SCANDIANO 2012 94 – 51

(16-14; 35-27; 68-41)

Puianello: Oppo 7, Rozenberga 18, Manzini 15, Luppi, Pignagnoli ne, Albertini 3, Moretti 8, Martini 14, Raiola 12, Fontanili, Boiardi 9, Graffagnino 8. All. Giroldi.

Scandiano: Brevini 19, Marino 5, Bocchi 1, Meglioli E. 9, Bini 9, Cisse, Facchetti ne, Chiletti 5, Teti, Meglioli A., Nalin, Pellacani. All. Piatti.

ROBY PROFUMI – FBK FIORE VALDARDA 56 – 76

(13-21; 32-41; 47-61)

Borgo Val di Taro: Piscina 4, Crivaro 8, D’Ambros 15, Ferrari Gia. 3, Giacopazzi 6, Mezini, Vignali Giu. 18, Scanzani C. 2, Vignali Gin., Ferrari Giu. All. Scanzani.

Fiorenzuola: Meschi 16, Patuelli 5, Dettori 13, Zane 14, Yamble 21, Lekre 1, Lombardo 5, Nonni, Bugada 1, Bertoni ne. All. Russo.

Una bella, ma sfortunata Roby Profumi deve alzare bandiera bianca contro la prima della classe Fiore Basket, dopo aver lottato per tutti i quaranta minuti. Una partita, quella disputata ieri pomeriggio, che ha visto la formazione del presidente Delnevo uscire sconfitta con il punteggio 56 a 76, ma il divario tra le due formazioni si è visto solamente ad inizio gara dove Fiorenzuola ha piazzato un break di 14 a 2 che, di fatto, ha messo la gara subito in salita per la Valtarese. Le giovanissime borgotaresi hanno dovuto fare a meno di Bozzi, fortunatamente recuperabile per le prossime gare, mentre ha fatto il suo esordio in campionato la giovanissima Ginevra Vignali, anno 2007, che assieme alla sorella Giulia, autrice di 18 punti, si è rivelata tra le protagoniste della gara. Ottima anche la prova di capitan D’Ambros, autrice di 15 punti. Di contro la pessima percentuale ai tiri liberi, 12/29, ha impedito alle Roby Profumi di giocarsi le proprie chances sino alla fine.

Dopo l’inizio targato Fiorenzuola, la Roby Profumi è riuscita a prendere le misure alle più quotate avversarie. Il primo quarto terminava con le ospiti avanti di otto lunghezze. Nel secondo parziale, nonostante l’imprecisione ai tiri liberi, la Roby Profumi manteneva il divario al di sotto dei dieci punti grazie alla precisione al tiro di D’Ambros e Giulia Vignali. Nella ripresa le ragazze di coach Scanzani cercavano il tutto possibile, mettendo sul parquet la grinta che da sempre contraddistingue la Roby Profumi. A metà del terzo quarto la Roby Profumi gestiva la palla del possibile -6, ma un errore in attacco permetteva a Fiorenzuola di andare in contropiede segnando due facili punti e subendo anche fallo. Il canestro dal successivo tiro libero interrompeva la rimonta della Roby Profumi che, dal potenziale -6, si trovava immediatamente a -11. Di fatto le speranze di rimonta terminavano qui e nell’ultima frazione, complice la stanchezza e l’imprecisione dalla linea del tiro libero, il divario lievitava sino al finale 56 a 76.

CLASSIFICA

Puianello, Valdarda Fiorenzuola 8; Scandiano, Parma Basket Project 4; Magik Rosa Parma, Valtarese 2000 Borgo Val di Taro 0.

GIRONE B

ACETUM – LIBERTAS BASKET ROSA 55 – 72

(16-25; 33-35; 48-57)

Cavezzo: Siligardi 11, Bassoli 3, Zanoli, Berra, Balboni ne, Kolar 14, Aligante, Righini ne, Maini 5, Andreotti 8, Bellodi 4, Cariani 10. All. Ganzerli.

Forlì: Guidi, Giorgetti, Balducci, Valensin 16, Vespignani 8, Bernabè, Pieraccini 11, Chiabotto 8, Ronchi 5, Cedrini 9, Balestra 5, Morsiani 11. All. Montuschi

MAGIKA – B.S.L. 73 – 41

(26-8; 35-19; 53-28)

Castel San Pietro: Migani, Zarfaoui 6, Roccato 2, Venturoli 5, Rosier 13, Zuffa, Parrinello 10, Dall’Aglio 5, Melandri 12, Bassi, Curti, D’Agnano 20. All. Martinelli.

San Lazzaro: Conte 2, Campalastri 2, Averto 4, Talarico 23, Colli 6, Costabile, Roveroni, Righi, Evangelisti 4. All. Dalè.

La Magika tiene fede al pronostico e chiude la pratica San Lazzaro già nel primo quarto terminato 26-8. Le castellane attaccano con ordine la zona avversaria e D’Agnano è incontenibile (20 punti al termine della gara) sotto le plance; mano calda per Rosier e Venturoli, con Parrinello che ben si destreggia nel pitturato. Le “maghette ” rifiatano un attimo e le avversarie colmano parzialmente il gap fino a -11 ,poi la pressione difensiva di Zarfaoui e Melandri aumenta di intensità e la partita non ha più storia fino al termine.

Note positive sia da Roccato che da Zuffa ed in particolare da Matilde Dall’Aglio che, passo dopo passo, sta cercando di recuperare la miglior forma fisica dopo la lunga inattività. Da sottolineare l’esordio di Margherita Migani (classe 2004 e 193 cm), anche Lei ormai completamente recuperata dopo un lungo infortunio.

BK FINALE – SCUOLA BASKET SAMOGGIA 1999 61 – 59

(14-16; 35-25; 53-42)

Finale Emilia: Macchioni, Bozzoli 7, Sacchetti 3, Todisco 12, Ghelli, Bozzali 2, Gavagna 6, Benedusi 2, Cadoni 17, Branca, Mattioni, Pincella12. All. Bregoli.

Piumazzo: Diacci 2, Melloni 10, Bortolani, Bernardini 9, Palmieri G. 16, Venturi 2, Tartarini 7, Cattabiani 2, Grandini 5, Baietti, Ronchetti 1. All. Palmieri L.

CLASSIFICA

Magika Castel San Pietro, Libertas Rosa Forlì 8; Finale Emilia 4; S.B. Samoggia, Cavezzo 2; Bsl San Lazzaro 0.

GIRONE C

REN AUTO – BASKET GIRLS 59 – 62

(15-22; 29-36; 43-49)

HB Rimini: Novelli 14, Madonna, Duca E. 15, Pignieri 2, Duca N. 12, Renzi 4, Borsetti, Capucci 5, Lazzarini 7, Tiraferri, Mescolini. All. Rossi.

Ancona: Pierdicca 8, Baldetti, Bimbova, Garcia L. 8, Mataloni 11, Marinelli 6, Mandolesi 2, Pelliccetti 2, Yusuf 12, Maroglio 13, Garcia V. All. Castorina.

Nella storica cornice del Palasport Flaminio – Carim indisponibile per un problema tecnico – la Ren-Auto ospita Ancona in un confronto che vale il primato e che nel recente passato ha sempre regalato emozioni.

Coach Rossi parte con un quintetto composto da Novelli, Capucci, Pignieri e le gemelle Duca. Proprio Eleonora Duca segna il primo canestro dell’incontro ed è l’unica fiammata di una Ren-Auto che, per metà quarto abbondante, fatica a prendere ritmo, tanto più che, con Madonna e Renzi acciaccate, la rotazione è davvero corta. Ancona è molto fisica, sfrutta bene i mismatch a favore per giocare profondo e trovare tripla aperte sui ribaltamenti: a 2′ dal primo intervallo le ospiti raggiungono il massimo vantaggio, +11 sul 12-23. Messa alle corde, la Ren-Auto reagisce e prima riduce lo svantaggio chiudendo il periodo sul 15-22, poi accelera e pareggia con un canestro di Eleonora Duca, 27-27, poco dopo la metà del secondo quarto. Il finale di frazione è, però, nuovamente biancorosso e si va così al riposo lungo sul 29-36. Al ritorno in campo, le squadre giocano a ritmi più bassi ed il match si  mantiene in equilibrio: quando Ancona prova ad allungare, la Ren-Auto puntualmente si ritrova e ricuce il margine. All’ultimo intervallo sono sei i punti di divario tra le squadre, 43-49. L’ultima frazione è di marca decisamente rosanero: la Ren-Auto trova energie impensabili e rialza il ritmo, stringendo benissimo in difesa contro le lunghe avversarie e con 4 punti consecutivi di Noemi Duca, passa in vantaggio per la prima volta dopo il 2-0, sul 53-52. Ancona torna avanti, ma una tripla di Eleonora Duca ripristina la parità sul 56-56 ed è nuovamente la gemella Noemi, un paio di azioni più tardi, a segnare il canestro del 59-56. La Ren-Auto ha anche il possesso per il +5, ma il tiro di Noemi Duca gira sul ferro ed esce. Dall’altra parte, Ancona non segna più su azione, ma è glaciale dalla lunetta e con un 6/6 decisivo si porta avanti di tre lunghezze, 59-62 con 8″ da giocare. La Ren-Auto prova a costruire un tiro da tre per forzare l’overtime, ma la tripla di Capucci da posizione impossibile va corta. La partita, bellissima, sarebbe finita, ma sul tiro di Capucci il capitano di Ancona Piedicca sferra una gomitata ad Eleonora Duca, che rimane a terra dolorante. Al suono della sirena la tensione è alle stelle: mentre si prestano i soccorsi all’ala rosanero, portata successivamente al pronto soccorso per accertamenti, squadre e staff in campo discutono animatamente, benché in maniera assolutamente civile. Alla fine, arrivano le scuse da parte di coach Castorina e anche quelle non troppo spontanee di Pierdicca. Un’appendice che rovina una partita davvero bella e che speriamo non abbia conseguenze per Eleonora.

PORTO S. GIORGIO BASKET – BASKET 2000 53 – 60

(14-21; 37-34; 44-46)

Porto San Giorgio: Ruggeri, Induti 6, Fancello ne, Medori 4, Cipriano 2, Forò ne, Baracaglia, Andrenacci 13, Gianangeli 3, Lattanzi 5, Principi 4, Nociaro 16. All. Ficiarà.

Senigallia: Cantone 14, Cattalani, Amadei, Bernardi, D’Amico, Borghetti 3, Formica, Lazzari ne, Torruella 20, Angeletti 13, Ceccanti 10. All. Luconi.

CLASSIFICA

Basket Girls Ancona 6; Happy Basket Rimini, Basket 2000 Senigallia 4; Porto San Giorgio 2; Olimpia Pesaro 0.

Serie D, Tigers in fuga, nel girone B la SBF stoppa Calderara

SERIE D 5° Giornata

GIRONE A

OTTICA AMIDEI – PARMA BASKET PROJECT 63 – 72

(23-14; 38-27; 50-51)

Castelfranco Emilia: Popoli ne, Di Martino ne, Mattioli 11, Pizzirani 22, Prampolini ne, Vannini 9, Del Papa 5, La Duca 3, Nebili 2, Lanzarini 9, Fratelli 2, Genevini ne. All. Ansaloni.

PBP: Masola F. 1, Calzi, Bianchini, Masola M. 2, Guatteri 12, Seclì 4, Bellini 13, Dagoni, Cervi, Rogers 26, Agricola, Guidi 14. All.: Pasquinelli.

Una Ottica Amidei dai due volti, perde in casa contro Parma Basket Project. I bianco-verdi di coach Ansaloni giocano una grande prima metà di gara trascinati dal play Pizzirani (22 punti a fine gara per lui) e dalle triple di Mattioli, oltre al buon lavoro a rimbalzo della coppia Del Papa-Vannini. Nel secondo tempo, però, la luce si spegne in casa modenese ed una Parma da 45 punti rientra prepotentemente (dopo aver toccato anche le 16 lunghezze di svantaggio), grazie allo “show” messo in campo da Rogers: le quattro triple (nel solo terzo quarto) segnate dal n.15 ducale, assieme alle giocate di Bellini e Guidi, fanno mettere avanti il naso agli uomini di coach Pasquinelli. In ultima frazione non cambia, sostanzialmente, quasi nulla: Castelfranco spreca in attacco collezionando numerose palle perse e l’unica nota positiva sono i 3 punti del giovanissimo La Duca, che mette sul parquet voglia e grinta. I canestri della “staffa” li mettono in cassaforte Bellini (tripla) e Rogers (“slalom” in area con successivo appoggio); i tiri liberi dei due Masola arrotondano il tutto sul 63-72 finale.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – MODENA BASKET 70 – 68

(14-17; 33-31; 51-49)

Vignola: Fiorini 13, Penna 1, Dawson 14, Fossali, Cappelli 13, Serra 3, Cuzzani 18, Prandini, Miani 2, Cavazzoli 6, Trenti ne. All. Landini.

Modena: Rahova 3, Lopez 2, Twum 17, Rossaro 11, Ayiku 3, Benatti 9, Tognoni 7, Mengozzi, Mantovani ne, Macchelli 2, Mancin 14, Marino ne. All. Coppeta.

MOLINO GRASSI – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 72 – 57

(23-16; 42-28; 56-39)

Magik Parma: Pedron 2, Pelagatti ne, Afolabi ne, Malinverni N., Chiozza 7, Colonnelli 17, Malinverni L. 18, Paulig 5, Brogio 13, Antozzi 2, Diemmi 6, Maresca 2. All. Donadei.

Cavriago: Bertozzi 10, Bacci ne, Minardi S. 14, Masi 3, Berlinguer 4, Lorenzani 3, Minardi F. 4, Lari, Penserini, Tandrolini ne, Mursa 17, Ancora 2. All. Bellezza.

VIS BASKET PERSICETO – BASKETREGGIO 66 – 51

(18-11; 32-30; 50-42)

San Giovanni in Persiceto: Marzo 1, Manzi 7, Ramini 10, Ferrari 1, Sgargi, Scagliarini, Ghedini 13, Mazza 21, Pedretti 12, Roncarati, Morselli 1, Palmieri. All. Sacchetti.

Reggiolo: Rossi 6, Barilli 11, Baldo, Salami 11, Galeotti 5, Bertacchi 3, Arletti 2, Covanti 1, Riccó 10, Fassinou 2, All. Bosi.

NUBILARIA BASKET – U.S. LA TORRE 47 – 61

(7-21; 19-32; 34-44)

Novellara: Baracchi A. 4, Grisendi 4, Accorsi 6, Bertani Fe., Mariani Cerati 6, Bertani Fi., Baracchi M. 6, Barazzoni 16, Pizzetti 3, Giorgino 2, Bartoli, Subazzoli ne. All. Ligabue.

La Torre Reggio: Davoli 9, Monti, Campani, Magliani 6, Fontanili, Martelli, Pezzarossa 1, Mazzi 16, Canuti 14, Margaria 14, Guidetti 1. All. Vacondio.

Pronto riscatto per la Torre, che sbanca Novellara nel derby e si riprende dopo la battuta d’arresto patita la settimana scorsa. Una partenza decisa (7-21 al 10’) consente ai grigiorossi di restare sempre al comando, senza mai essere davvero impensieriti dai tentativi di rimonta dei padroni di casa, a cui non basta la vena realizzativa di Barazzoni, per sostenere un attacco in serata negativa. Nella truppa di Vacondio, determinante il contributo della coppia di lunghi formata da Margaria e Davoli, ben supportati sul perimetro da Mazzi e Canuti.

CLASSIFICA

VIS SAN GIOVANNI IN P.8440300256+44
MODENA BASKET6532361326+35
PARMA BK PROJECT6431314282+32
SCUOLA PALL. VIGNOLA6532343341+2
MAGIK PARMA4321219189+30
BASKET PODENZANO4422292293-1
LA TORRE REGGIO EMILIA4422256263-7
SCUOLE BASKET CAVRIAGO4523301345-44
REGGIOLO BKREGGIO2312177193-16
CASTELFRANCO EMILIA2514310329-19
NUBILARIA NOVELLARA0404222278-56

GIRONE B

SALUS PALL. BOLOGNA – VENI BASKET 34 – 57

(8-13; 19-31; 29-49)

Salus: Ruffini 10, Bondioli, Di Pietro, Grilli 1, Bardasi 7, Nanni 3, Grassi 2, Tabellini, Errera 4, Baldi 4, Stanghellini 2, Zuppiroli 1. All. Degli Esposti.

San Pietro in Casale: Pastore 14, Gozza, Boughattas 1, Novi 6, Miolli, Guidi, Zanellati, Mariani 2, Patrese 9, Ghedini 9, Ramzani 12, Ghidoni 4. All. Castriota.

PALL.BUDRIO 2012 – BENEDETTO 1964 76 – 58

(18-20; 45-33; 60-43)

Budrio: Baietti 2, La Cascia, Cavazza 6, Benetti 2, Rondelli 8, Fumolo, Maccaferri 3, Tugnoli 18, Cesario 9, Malverdi 8, Zuccheri 14, Fornasari 6. All. Bovi.

Cento: Barbieri 4, Govoni A. 6, Govoni E. 3, Ventura 1, Bisquoli 6, Trazzi 2, Salatini 6, Fortini 9, Vannini 2, Rayner 19, Basso, Dozza. All. Cilfone.

SCUOLA BASKET FERRARA – U.P. DIL. CALDERARA PALL. 72 – 62

(22-16; 37-28; 53-47)

S.B. Ferrara:  Manfrini 1, Proner 2, Vigna 4, Rimondi 18, Sita 3, Ferraro, Seravalli 7, Di Giusto 10, Trinca 13, Romagnoli, Berti 14. All. Mancin.

Calderara: Betti 13, Donati, Paselli 3,  Lucarini, Vettore 24, Projetto 9, Pampani 7, Vignoli 4, Consoli ne , Turchetti ne, Guerra 2 , Bianchi. All. Murtas.

Arriva in quel di Ferrara la prima sconfitta del Calderara, al cospetto di una Scuola Basket molto aggressiva in difesa e superiore fisicamente specie a rimbalzo. Partita molto fisica e ruvida con poche fischiate arbitrali rispetto al dovuto, in cui il Calderara paga anche la perdurante assenza di quattro senior con conseguente stravolgimento delle rotazioni.

Parte subito forte Ferrara, col Calderara che resta in scia pur sbagliando molto. Vantaggio mantenuto dai locali che, al 10’, conducono 22-16. Seconda frazione con gli estensi che tentano ulteriormente l’allungo, portandosi al 17’ sul +14, scarto ridotto con un mini parziale del Calderara e si va negli spogliatoi con Ferrara avanti 37-28, grazie ad una buona difesa che limita Betti e Vettore. Alla ripresa del gioco, il Calderara mostra più concentrazione ed aggressività e lentamente recupera lo svantaggio rientrando a -4, ma Ferrara non ci sta e si riporta al 27’ sul +12. La partita va avanti a parziali ed ora è il Calderara che si riavvicina, chiudendo la terza frazione sotto di soli sei punti sul 53-47, grazie anche al buon impatto dei numerosi under impegnati per dare riposo allo stremato quintetto base. Ad inizio ultimo quarto, il Calderara prova il massimo sforzo con Vettore, Betti e Projetto e si porta sul -3 (57-54) palla in mano, ma Ferrara non si fa intimorire e con un 10-0 letale ritorna in doppia cifra di vantaggio, chiudendo di fatto la partita che continua intensa fino all’ultima azione, con i locali che vincono meritatamente 72-62.

ATLETICO BASKET – BASKET VILLAGE  66 – 63

(21-23; 44-35; 60-50)

Atletico: Giugni 9, Bergonzoni 15, Lenzi 6, Goracci 5, Martelli 2, Naldi 6, Marsigli 5, Albanelli 4, Priori 2, Tognazzi 5, Baroncini 5, Guidi 2. All. Lanzoni.

Granarolo: Misciali 16, Bertusi 3, Tonelli, Masetti R. 3, Frascaroli 15, Mongardi 3, Fortini 1, Draben 4, Melotti 1, Carati, Ansaloni, Martinelli 17. All. Annunziata.

POL. GIOVANNI MASI – ANTAL PALLAVICINI 87 – 48

(17-8; 41-27; 65-37)

Masi Casalecchio: Ballanti 11, Nicoli 18, Samoggia 13, Barilli Fe. 7, Masetti 2, Marinelli 7, Govi 7, Cassanelli 2, Sighinolfi 6, Tabellini 5, Masina 9, Barilli Fi. All. Forni.

Pallavicini: Finelli, Rebeggiani 2, Santoro 4, Cenesi 5, Polo 6, Caporale, Nanni G. 2, Zambonelli 9, Sgargi 5, Nanni M. 2, Morara 6, Antola 7. All. Bignotti.

CLASSIFICA

VENI SAN PIETRO IN CASALE8440275220+55
CALDERARA8541342320+22
MASI CASALECCHIO6532355279+76
SCUOLA BASKET FERRARA6431280256+24
PALL. BUDRIO6431299281+18
BENEDETTO 1964 CENTO6532320348-28
ATLETICO BOLOGNA4523330348-18
VOLTONE MONTE SAN PIETRO2413271285-14
SALUS BOLOGNA2514282315-33
PALLAVICINI BOLOGNA2413261302-41
BASKET VILLAGE GRANAROLO0505288349-61

GIRONE C

G.S. INTERNATIONAL BASKET – AUDACE BOMBERS RINVIATA

BASKET CLUB RUSSI – BASKET RICCIONE 51 – 74

(10-20; 24-40; 43-57)

Russi: Kertusha, Bergantini, Cortini 2, Samorì M. 5, Vistoli 4, Rinchiuso, Pirini 8, Porcellini 19, Samorì L. 2, Morigi 4, Campajola 7. All. Tesei.

Riccione: Amadori 14, Bomba 14, Calegari 7, Zanotti 8, Nori 2, Renzi, Solazzi 25, Sabbioni 4, Pari. All. Ferro.

IMMOBILIARE 2000 – CENTRO MINIBASKET OZZANO 63 – 72

(18-16; 34-40; 47-58)

Giardini Margherita: Minghetti 8, Morra Ja. 6, Mondini 3, Argenti 4, Riguzzi, De Simone 11, Tosiani, Nguesso 7, Fanelli 8, Artese 16, Paolucci. All. Morra Jo.

Ozzano: Righi 8, Cernera 3, Landi J. 6, Landi L., Scapinelli 3, Cisbani 16, Giannasi 9, Ballardini 17, Perini 3, Galletti 6, Tantini 1. All. Midulla.

POL. STELLA – PALL CASTEL S.P.T. 2010 68 – 65

(11-16; 32-32; 52-47)

Stella Rimini: Calderoli ne, Cancellieri ne, Gori 12, Verni 5, Pulvirenti 14, Ferrini 3, Serpieri 14, Curcio 7, Accardo 9, Frisoni, Frattarelli 4. All. Casoli.

Castel San Pietro: Candini ne, Zuffa 3, Fusella 2, Turrini 2, Piani Gentile 8, Creti T. 10, Zaniboni 7, Pedini 3, Pontrelli ne, Mondanelli 5, Capobianco 8, Tabellini 17. All. Creti A.

VILLANOVA BASKET TIGERS – SELENE BK S.AGATA 91 – 66

(22-19; 47-34; 69-43)

Villa Verucchio: Frigoli 14, Mussoni 7, Zannoni 17, Giacobbi, Antolini, Bronzetti 6, Polverelli 18, Russu 19, Gnoli, Tomasi 8, Bartolucci, Parri 2. All. Evangelisti.

Sant’Agata sul Santerno: Piazza 6, Scaccabarozzi 6, Valgimigli 13, Cristofani 13, Puntolini 7, Montigiani 6, Delzozzo 10, Bessan 2, Dalpozzo M. 3, Tarroni, Dovganyuk. All. Dalpozzo D.

CLASSIFICA

VILLANOVA TIGERS8440271192+79
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA6431287247+40
STELLA RIMINI6422306292+14
CMO OZZANO6532391386+5
SELENE S. AGATA6431297293+4
RICCIONE4422209207+2
CESENA BASKET 20052413269268+1
CASTEL SAN PIETRO 20102514247260-13
AUDACE BOLOGNA2312204221-17
INTERNATIONAL IMOLA2312195236-41
BASKET CLUB RUSSI0505299373-74

Under 15, la Pontevecchio domina il big-match!

CAMPIONATI ECCELLENZA

UNDER 19 3° Giornata

GIRONE A

B.S.L. – PALL. FULGOR 67 – 96

(19-23; 35-46; 55-76)

San Lazzaro: Negroni 7, Tobia 3, Scapinelli, Micheli 15, Gamberini 18, Glinos 7, Tripodi 9, Scheda 4, Baldi, Carletti 3, Tamborino 1, Parenti. All. Rocca.

Fidenza: Barsotti 4, Ramponi 3, Casu 2, Sabotig 7, Paterlini 6, Miaschi G. 9, Miaschi E. 4, Taddei 5, Arbidans 16, Aklilu 8, Biorac 21, Montanari 11. All. Bertozzi.

PARMA BASKET PROJECT – G.S. INTERNATIONAL BK 79 – 72 d2ts

(17-21; 34-37; 42-46; 60-60; 69-69)

PBP: Bellini T. 14, Masola 7, Guatteri 13, Frattaroli 19, Bellini L., Vitti, Bianchini, Guggia, Della Corte 4, Dagoni 4, Cervi 19. All. Bertozzi.

International Imola: Roli 7, Martelli 2, Poloni 18, Matteucci, Di Antonio 10, Baroni 4, Galvani 5, Fini 7, Marcacci 2, Ragazzini 16, Cai 2. All. Santi.

Lo Studio Montevecchi incappa nel primo ko stagionale a Parma, fermato dal Basket Project soltanto dopo due supplementari, col punteggio di 72-79. I 50′ della gara raccontano di grandi emozioni e qualche rammarico per un’occasione di vittoria mancata nel primo overtime.

Nel primo tempo l’International esprime un buon gioco, raggiungendo anche il +9 spinta da un ispirato Poloni, che segna 12 punti nel solo primo quarto e fa 4/4 da 3 in 20′. Parma corre ai ripari e si piazza a zona 2-3, mettendo in grave difficoltà i biancorossi, complice anche una striscia negativa da 0/15 dalla lunga distanza nel corso della ripresa. Al 38′ i padroni di casa trovano il massimo vantaggio sul +6, poi Di Antonio accorcia il gap con una tripla e qualche azione più tardi Galvani cattura un rimbalzo d’attacco su un tiro cortissimo, segna, subisce il fallo e completa il gioco da tre punti, portando il match al supplementare. Poi le cose sembrano mettersi bene per i ragazzi di coach Santi quando, in seguito a un tecnico ed una espulsione per gli avversari, il tabellone recita +4 Imola. A 27″ dalla sirena l’International perde per crampi Ragazzini (secondo miglior marcatore di squadra con 16 punti) e spreca l’occasione con uno 0/2 ai liberi, commettendo inoltre fallo a rimbalzo. Parma non sbaglia in lunetta e torna a -2. Lo Studio Montevecchi grazia di nuovo gli avversari facendo 1/2 ai liberi. Dopo il timeout, i padroni di casa sfruttano una incertezza della difesa che passa dietro un pick &roll, mettendo a segno la bomba che vale il secondo supplementare, perché nei pochi secondi rimasti, Poloni e soci perdono palla sulla rimessa. Sfortunatamente i biancorossi piazzano in sequenza altre tre palle perse e consegnano i due punti ai parmensi dopo una partita infinita.

TULIPANO IMPIANTI PROGRESSO – PALL. REGGIANA 65 – 87

(20-16; 37-40; 52-60)

Castelmaggiore. Preti, Fabbri A. 7, Bergonzini, Monteventi 6, Caccavale 2, Jevtic 6, Fabbri S. ne, Mascagni 2, Veli 2, Turrini 5, Righi 17, Milicic 17. All. Mastellari.

Reggiana: Ruggieri 4, Giberti 2, Morini 13, Parente 9, Vecchi, Berni 2, Soliani 20, Belloni 9, Vaccari 3, Carta 16, Ferrari 6, Gatti 3. All. Rossetti.

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 6 International Imola 4; Bsl San Lazzaro, Vis 2008 Ferrara, Reggiana, Parma Basket Project 2; Happy Basket Castelmaggiore 0.

GIRONE B

BASKET SANTARCANGELO – JUNIOR BASKET RAVENNA 86 – 52

(22-14; 45-25; 63-39)

Ravenna: Cattani 2, Fogli, Giovannelli 9, Ciadini 15, Martini 8, Galletti 2, Manias 4, Laghi 2, Federici 5, Mularoni 3, Siboni, Donati 2. All. Villani.

PALLACANESTRO 2.015 – FORTITUDO PALLACANESTRO 67 – 60

(19-17; 35-32; 57-50)

Forlì: Maltoni, Stoica, Bellini, Borciu, Monticelli 4, Serra 9, Bandini 10, Guardigli 12, Sampieri 2, Munari 4, Bassi 6, Nndour 20. All. Grison.

VIRTUS PALL. BOLOGNA – POL. PONTEVECCHIO 87 – 46

Pontevecchio: Costantini 21, Garuti 2, Lambertini, Lusignani 2, Malaguti 1, Perini, Premoli 2, Presti 9, Secchiaroli 7, Trepiccione 2. All. Lepore.

CLASSIFICA

Pall. 2.015 Forlì 6; Virtus Bologna, Santarcangelo 4; Fortitudo Bologna, Pontevecchio Bologna 2; Junior Ravenna, Cesenatico 2000 0.

UNDER 17 3° Giornata

GIRONE A

VIRTUS PALL. BOLOGNA – PARMA BASKET PROJECT 82 – 74

EMILBANCA GINN. FORTITUDO – POL. PIACENZA CLUB 68 – 78

STARS BASKET – VIS 2008 42 – 68

(8-20; 21-38; 34-51)

Ferrara: Righini 5, Dirani, Cavallari 2, Giovinazzo 12, Romondia 27, Bondesani, Jebali 5, Belmonte 10, Dall’Ora, Yarbanga 3, Kovalenko 2, Balletti 2.All. Franchella.

PALLACANESTRO FULGOR – PALL. REGGIANA 98 – 81

(26-17; 50-32; 80-53)

Fidenza: Pezzani 3, De Simone 2, Ramponi 2, Malfatto, Miaschi G. 27, Aklilu, Ranieri 3, Miaschi E. 13, Barsotti 12, Bojang 12, Fainke 21, Trevisan 3. All. Braidotti.

Reggiana: Bacchelli 5, Pastorelli 10, Camara 1, Bertolini 6, Agnesini 14, Pascucci 10, Lusetti 11, Mainini 5, Bonaretti 6, Spallanzani, Iannelli 9, Stellato 4. All. Consolini.

CLASSIFICA

Fulgor Fidenza 6; Virtus Bologna, Vis 2008 Ferrara, Piacenza BC 4; Reggiana, Parma Basket Project, SG Fortitudo Bologna 2; Stars Bologna 0.

GIRONE B

ONETEAM BASKET – B.S.L. 94 – 78

(27-19; 55-30; 80-58)

Forlì: Moustapha 1, Errede 2, Sanviti 15, Rosi 1, Pinza 15, Lombini 15, Giosa 11, Balistreri, Munari 8, Casadei 4, Pulito 6, Borciu 16. All. Gandolfi

JUNIOR BASKET – BASKET SANTARCANGELO 68 – 73

(22-11; 40-29; 52-57)

Ravenna: Farina 10, Bonifazi, Galletti 1, Catenelli 3, Magnani 4, Boggian 10, Gregori 17, Bellini 17, Reggiani 2, Allegri 2, Mottaran, Tumiati 2. All. Carnaroli,

INTERNATIONAL BK – BASKERS FORLIMPOPOLI 61 – 54

Imola: Suzzi 4, Donati 3, Basciani 3, Cocinelli, Fabbri 2, Baldassarri 16, Calamelli 2, Ronchini, Carbone 9, Fiorancini 4, Santi, Di Rienzo 18. All. Santi.

Buona partita per i ragazzi di coach Santi che trovano il primo successo stagionale contro Forlimpopoli .

L’Autoscuola Pometti parte concentrata e riesce a rubare subito un paio di palloni per segnare canestri facili in contropiede. Le due squadre, però, si equivalgono in campo durante il primo tempo, con un botta e risposta continuo. I biancorossi tentano un mini allungo sul 30-25, ma i Baskers reagiscono e chiudono addirittura a +2 all’intervallo, sfruttando alcune disattenzioni difensive avversarie. Nel secondo tempo, le squadre continuano a studiarsi e il tiro da fuori sembra davvero un miraggio per entrambe. L’International, però, morde in difesa, trovando la forza per scavare il solco decisivo e arrivare sul +12. Nell’ultimo periodo i ragazzi di coach Santi sono bravi a gestire il vantaggio accumulato e possono così festeggiare il successo.

POL. CESENATICO 2000 – FORTITUDO PALLACANESTRO 88 – 64

(24-23; 43-37; 65–54)

CerviaCesenatico: Dudik 4, Buda, Dellachiesa, Baldisserri 22, Tiso 2, Pillastrini 13, Bendandi 11, Maggioli, D’Agnano 25, Sirri 10. All. Serrano.

CLASSIFICA

Fortitudo Bologna, Junior Ravenna, Cesenatico 2000*, Oneteam Forlì 4; Bsl San Lazzaro, International Imola*, Santarcangelo 2; Baskers Forlimpoli 0.

UNDER 15 4° Giornata

FORTITUDO PALL. – BASKET SOC.POL.COMPAGNIA 57 – 80

POL. CESENATICO 2000 – POL. PONTEVECCHIO 64 – 93

VIS 2008 – PALL. REGGIANA 65 – 71

(16-24; 31-33; 53-51)

Ferrara: Leprini, Emini 6, Dalpozzo 1, Ciaccia, Lambertini, Ravenna 9, Bavaro 13, Salvini 30, Annunziata, Pampolini, Cerlinca D. 2, Cerlinca M. 4. All. Bottoni.

Reggiana: Manfredotti 12, Carboni 25, Simonelli, Lavacchielli 12, Rosati 9, Bolognesi 4, Hadzhiev, Bernardelli 4, Cobaj, Fornasiero 5, Barbieri, Catellani. All. Rossetti.

Via alla palla a due e già dalle prime azioni i reggiani stabiliscono il ritmo partita correndo molto il campo e trovando azioni veloci al ferro, contro una VIS che fatica ad accoppiarsi. La macchina offensiva Vissina fatica un po’ nell’avvio a trovare i consueti canestri facili che derivano dalla difesa e tenendo molto la palla ferma: 16 a 24 il primo parziale. Secondo quarto ben diverso con i padroni di casa che, seppur andando piano rispetto agli standard, portano la difesa ad alzare notevolmente la pressione, concedendo molti meno punti agli avversari e trovando tiri migliori in attacco (31-33 al 20′). Dopo la pausa lunga si continuerà sulla falsa riga del quarto precedente ma con una difesa molto meno aggressiva che permetterà agli avversari di segnare il doppio dei punti del quarto precedente. Ultima frazione tutta da giocare punto a punto, con i reggiani che si caricano trovando incursioni al ferro e tiri da tre punti. VIS che in difesa è altalenante e in attacco non troppo solida nei primi minuti. Sarà negli ultimi minuti dove gli estensi riusciranno a tornare a ridosso degli avversari attaccando il ferro e facendo molti viaggi in lunetta, match che sarà equilibrato sino alla fine, ma che vedrà la Reggiana uscirne vincitrice per 71 a 65.

POL. PIACENZA CLUB – PARMA BASKET PROJECT 75 – 71

B.S.L. – VIRTUS PALL. BOLOGNA 90 – 83

(14-18; 31-45; 59-63)

San Lazzaro: Selva 9, Stagni, Dondi 13, Fadda 4, Forni, Rimondi 18, Folesani 5, Ceccato 24, Casadio, Genasi 3, Osaigbovo 6, Toselli 8. All. Sanguettoli.

Virtus: Maurizzi 10, Giovannini 9, Baiocchi 21, Tisi Tartald 2, Cavalli, Mazzacurati, Zerbini 8, Corriere, Accorsi 25, Farina 2, Domenichelli 6, Gorgati. All. Venturi.

PALL. FULGOR FIDENZA – ONETEAM BASKET FORLI 79 – 103

CLASSIFICA

Bsl San Lazzaro, Pontevecchio Bologna 8; Cesenatico 2000, Compagnia Ravenna, Oneteam Forlì 6; Vis 2008 Ferrara, Virtus Bologna, Reggiana 4;
Piacenza BC 2; Fortitudo Bologna, PBP Parma, Fulgor Fidenza 0.

Promozione, i Fulgorati sono i primi a fare il bis…

PROMOZIONE 2° Giornata

GIRONE A

SCUOLA BASKET CAVRIAGO – CUS PARMA RINVIATA

POLISPORTIVA BIBBIANESE – S.ILARIO BASKET 65 – 59

(20-16; 37-29; 56-42)

Bibbiano: Cornali, Valentini, Santacaterina 15, D’Amore 16, Piccinocchi 5, Domenichini, Rancati 7, incerti ne, Colla 9, Mancini, Giaroli 9, Bedenghi 4. All. Menozzi.

S.Ilario d’Enza: Gaibazzi, Amponsah 4, Greppi, Corrias, Pergetti 7, Guasti T. 9, Dall’Argine 7, Melotti 19, Guasti M. 9, Reggiani 4. All. Donelli.

BAKERY PIACENZA – SAMPOLESE BK 58 – 67

BASKET OGLIO PO – ARTARREDO 74 – 66

(18-21; 39-25; 58-44)

Oglio Po: Diacci 10, Cavaliere 5, Bianchi, Toninelli 12, Sogni 16, Ponzi 7, Cagliardi 2, Martelli 3, Lombardi 3, Decò 13, D’Antwi 3. All. Maffei.

Valtarese: Leonardi 14, Ruggeri, Angella 3, Foschi 3, Marchini 7, Beccarelli 3, Rossi 4, Vulpe, Baldi G. 2, Gonzato S. 12, Oppo ne, Giraud 18. All. De Martino.

PLANET BASKET – DUCALE MAGIK 50 – 74

(13-19; 23-41; 39-61)

Planet PR: Franchini 2, Asta 17, Bottafoco 2, Modica 5, Pagliari 1, Rosi 3, Caggiati 8, Bertani 10, Medici, Alberti 2. All.Paletti.

Ducale PR: Pollina 10, Allodi 5, Lavega 2, Boroni 6, Lannutti 15, Cristini 8, Ceci 16, Pezzani 2, Resurrrecion 2, Verti 5, Pesimena 1, Gueye 2. All. Padovani.

PALL. FULGORATI – POL. CASTELLANA 58 – 57

(19-9; 27-32; 46-51)

Fidenza: Iacomino 13, Parmigiani 20, Molinari, D’Esposito, Rivetti 8, Besagni 2, Cabrini, Poggi, Guareschi, Rastelli 10, Gelmini 5, Dallaturca. All. Giacobbi.

Castelsangiovanni: Zanelli 5, Crisanti 6, Bossi 6, Baldini 4, Brandolini 2, Magnani, Derba 14, Guasti 7, Villa 10, Faraone 3. All. Ferri.

CLASSIFICA

Fulgorati Fidenza, Oglio Po 4; Valtarese, S. Ilario, Cus Parma*, S.B. Cavriago*, Sampolese, Ducale Parma, Bibbianese 2; Planet Parma, Castellana, Bakery Piacenza 0.

GIRONE B

NAZARENO BASKET – BASKET CAMPAGNOLA E. 48 – 71

(14-21; 24-39; 40-48)

Nazareno Carpi: Ferrari, Manzini 11, Bardelli 11, Losi 9, Bertollo 6, Beltrami M., Canevazzi, Beltrami P. 5, Prampolini 2, Termanini, Rizzo 4, Guandalini. All. Barberis.

Campagnola: Valli 2, Gasparini 2, Torreggiani 5, Giaroni 4, Pietri 6, Beltrami 8, Folloni 11, Rustichelli L. 19, Carnevali, Rustichelli M. 13, Sacchi 1. All. Carpi.

Campagnola vince a Carpi e si conferma come una delle protagoniste del girone.

Nei primi minuti del quarto si denota un sostanziale equilibrio, con canestri che si alternano tra le due compagini ad ogni azione. Verso metà frazione i fratelli Rustichelli danno il via ad un break che li porterà a segnare sui propri tabellini 5 punti per Luca e 10 per Marco, ben coadiuvati da Torreggiani, Pietri e Folloni. Nella seconda frazione prosegue l’inerzia del primo quarto, con la Radio Bruno che ben distribuisce i punti segnati fra i giocatori in campo ed incrementa il divario, grazie a Valli, Torreggiani, Giaroni, Pietri, Beltrami, Folloni ed a Luca Rustichelli ,che prosegue il suo trend realizzativo. L’intervallo lungo recita 24-39. Al rientro in campo, Nazareno gioca tutte le proprie carte per cercare di recuperare lunghezze. L’esperienza di Losi e Manzini, ben supportata dai propri compagni, oltre che una percentuale realizzativa ridotta degli ospiti, permette ai padroni di casa di recuperare 7 punti (40-48 al 30′). La pausa precedente all’ultima frazione vede la Radio Bruno raccogliere le idee e giocare un quarto da 23 punti complessivi (8 punti a testa per Folloni e Luca Rustichelli) e di aggiudicarsi il match per 71-48.

CARPINE BASKET 2015 – UNIONE SPORTIVA AQUILA 64 – 56

POL. IWONS – U.S. REGGIO EMILIA 61 – 58

GAZZE CANOSSA – G.S. ARBOR BASKET 73 – 49

U.S.D. GELSO – AQUILE PALL. GUALTIERI 47 – 74

BASKET JOLLY – A.S. PALL. GUASTALLA 73 – 77 dts

(14-19; 30-26; 51-48; 63-63)

Jolly Reggio: Marino 3, Ferretti 6, Generali 9, Manini 9, Foroni, Damiani F. 3, Stellato 16, Braglia 6, Chezzi, Damiani E. 6, Gruosso 15.

Guastalla: Cani 34, Ruina F., Montanari ne, Scacchetti 1, Caramaschi 22, Vallini 10, Arisi ne, Ruina D. 4, Folloni 3, Pavesi 2, Barbieri, Torreggiani 1.

Seconda sconfitta consecutiva per il Basket Jolly che si arrende in casa, dopo un supplementare, alla Pallacanestro Guastalla.

La partenza è incoraggiante per i padroni di casa, che si portano sul 7-0 con uno Stellato subito aggressivo. Nonostante ciò, Guastalla rimane calma e si affida a Cani per ritornare in carreggiata e mettere il muso avanti a fine quarto. Nel secondo periodo la difesa dei padroni di casa sale di tono e i soli 7 punti segnati permettono al Basket Jolly di rifarsi avanti e chiudere il quarto sopra di 4 lunghezze (30-26). Al rientro dagli spogliatoi, Guastalla con il solito duo Cani-Caramaschi, inizia a bombardare dalla lunga distanza il canestro avversario e solo una serie di 11 punti in fila di Gruosso, permettono al Basket Jolly di rimanere attaccati alla partita. Nell’ultimo quarto si segna poco ed è l’equilibrio a farla da padrone. Tanti i falli fischiati dalla coppia arbitrale che vedono le due compagini andare spesso in lunetta. Linea della carità che vede negli ultimi secondi di partita un 2/2 di Gruosso che dà il momentaneo vantaggio ai locali. Guastalla, dopo il doveroso timeout, trova, su una penetrazione dell’infermabile Cani, altri due tiri liberi entrambi segnati. Ultimo possesso in mano a Basket Jolly che costruisce un buon tiro dal mezz’angolo, la conclusione, però, esce e si va quindi all’overtime. Tempo supplementare che vede un Caramaschi on-fire realizzare due triple consecutive e il solito Cani a conquistarsi falli preziosi e gite in lunetta. Dall’altra parte, invece, fatica di più Basket Jolly a trovare la via del canestro con conclusioni più forzate ed estemporanee e negli ultimi secondi Guastalla gestisce il vantaggio in maniera tutto sommato agevole.

CLASSIFICA

Carpine, Campagnola Emilia, Aquile Gualtieri, Gazze Canossa 4; Aquila Luzzara, Arbor Reggio, Iwons Albinea, Guastalla 2; Gelso Reggio, Jolly Reggio, Nazareno Carpi, U.S. Reggio Emilia 0.

GIRONE C

GALLIERA LOVERS – SPARTANS BASKET 76 – 79

(12-22; 35-45; 57-58)

Galliera: Malagutti 14, Marmocchi, Gnan 4, Ramponi 6, Cerciello 8, Vicini 10, Bernardini 12, Bonfiglioli 6, Iannicelli 7, Nardi 9. All. Marchesini.

Spartans Ferrara: Dell’Uomo 6, Marabini 4, Lever 9, Ferrarini 2, Alassio 26, Terzi 4, Vivalda 4, Piunno, Madella 12, Santini 12, Baraldi. All. Ciliberti.

DIABLOS BASKET – BIANCONERIBA 36 – 57

(14-13; 20-30; 29-47)

Sant’Agata Bolognese: Gamberini L. 12, Pellacani 5, Segata 5, Achilli 4, Almeoni 4, Valente 2, Barbieri E. 2, Machi 2, Verdoliva, Barone, Muzzi, Scagliarini. All. Cevenini.

Baricella: Gamberini G. 2, Legnani 5, Sgarzi, Barbieri L. 3, Frazzoni 6, Pedrielli 10, Villani 6, Ricci 18, Mantovani 2, Giordani M., Giordani A. 2, Aspergo 3. All. Calandriello.

PALL. TEAM MEDOLLA – CUS MO.RE. 32 – 75

(8-15; 16-29; 25-42)

Medolla: Fricatel, Galeotti 2, Ziosi 4, Baraldi 7, Bergamini 6, Ceretti 2, Cresta 3, Barbieri D. 6, Manfredini 2, Balboni, Luppi. All. Giliberti.

Cus Mo.Re.: Fraccaroli 2, Ferrari 5, Compostella 11, Roncaglia 3, Alessandrini 13, Bianchini 2, Mainardi, Monari 5, Villani 19, Sassi 7, Spinelli 8. All. Bertani.

MP RESTAURI – VIS 2008 53 – 52

(8-13; 25-25; 37-41)

Castelfranco: Kalfus 10, Venturi L. ne, Violi 10, Forastiere, Venturi D. 2, Nasuti 16, Franchini, Cavani 11, Lambertini 2, Bastia 2, Di Talia. All. Simeone.

Vis Ferrara: Bianchi 19, Biolcati 7, Franchella, Gnani 9, Gilli 4, Castaldini 3, Leprotti 6, Sanguettoli 4, Rossi. All. Bottoni.

Prima casalinga per il Sasso e debutto assoluto per il Pala Predieri di Manzolino in competizioni FIP. Il successo dei neroarancio castelfranchesi arriva grazie a quello sprint finale mancato 7 giorni orsono a Modena. L’incontro pare un copia-incolla della prima giornata: punteggio basso, tanti errori da ambo le parti, più nervosismo e distrazioni che spettacolo e belle azioni.

Gli ospiti partono meglio, ma non fuggono; nel secondo periodo il Sasso rientra e avrebbe l’occasione per chiudere con la testa avanti, ma una distrazione difensiva concede alla Vis l’impatto a quota 25. Nel 3° quarto si segna ancora col contagocce, il Sasso “tocca” il +3 sul 37-34, ma qui si blocca e la Vis chiude il periodo con un 7-0 che ribalta l’inerzia, complice anche una topica arbitrale a fil di sirena che non aiuta certo a rasserenare gli animi. Di Talia & co. inseguono per tutta l’ultima frazione di gioco: una tripla di Gnani pare fiaccare le gambe per il +6 estense con centoventi secondi da giocare, ma il trio Nasuti, Kalfus e Cavani guadagna falli e ricuce punto su punto. Proprio Nasuti imbuca dall’angolo la tripla del 51-50 a 20” dal gong finale; risposta affidata a Bianchi (mvp del match) che penetra, ma non abbatte il muro difensivo Sasso; Kalfus non trema, 2/2 e +3. Ultimo attacco Vis, la tripla del pareggio trova solo il ferro, il tap-in sulla sirena fissa il -1 e il referto rosa lo porta a casa Castelfranco.  

PEPERONCINO LIBERTAS – GALLO BASKET 80 – 47

(23-13; 41-22; 62-37)

Mascarino: Nannetti M. 14, Vinci 12, Calvi 3, Solmi 8, Tolomelli 12, Marchi 1, Gadani 2, Nannetti A. 9, Bianchini 12, Brochetto D. 7, Guidetti. All. Brochetto L.

Gallo: Corbucci 7, Arisaldi 9, Grazia 3, Oseliero 10, Da Bellonio 5, Calzolari, Mantovani, Fioratto, Govoni, Amal 4, Lomazzi 9. All. Mennitti.

PALL. SANGIORGIO – FORTITUDO CREVALCORE 48 – 53

(15-19; 22-40; 33-44)

San Giorgio di Piano: Vischi 15, Palma 12, Mazzacurati 6, Bergami L. 5, Dal Fiume 4, Orsini 3, Giunchedi 2, Bergami F. 1, Carpanelli, Nobili, Veronesi. All. Fraboni.

Crevalcore: Vaccari 10, Morselli 10, Pederzini 8, Bortolani 7, Lelli 6, Terzi 5, Filippetti 3, Acciarri 2, Cremonini 2, Fabbri, Guido, Pedretti. All.

CLASSIFICA

Fortitudo Crevalcore, Spartans Ferrara, Peperoncino Mascarino, Bianconeriba Baricella, Cus MO.RE. 4; Medolla, Sasso BK Castelfranco 2; Galliera Lovers, Gallo, San Giorgio, Vis 2008 Ferrara, Diablos Sant’Agata Bolognese 0.

GIRONE D

P.G.S. CORTICELLA – VIRTUS CASTENASO 65 – 68

(19-14; 31-33; 47-49)

Pgs Corticella: Albazzi 3, Bernardinello 10, Valgimigli, Rimondi 5, Simoni 10, Tolomelli 5, Fiorentini, Candini Simone 2, Ardizzoni 21, Marcheselli 9, Brighenti.

Castenaso: Masini 13, Fiolo 4, Buresti 27, Pazzaglia 2, Candini Simone, Orsini, Bedosti 6, Blafford, Bolelli 7, Tinti, Boccardo 6, Laghetti 3. All. Pizzi.

STARS BASKET – NAVILE BASKET RINVIATA

CSI SASSO MARCONI – VIS TREBBO STEFANO VANINI 63 – 61

(12-18; 28-28; 35-45)

Csi Sasso Marconi: Vinerba 2, Tinelli 13, Galli 1, Forni 2, Apadula 12, Pollini, Bellodi 13, Versura 2, Monciatti 6, Siroli 4, Davalli 2, Lenzi 6. All. Bulgarelli.

Trebbo: Mele 13, Di Stefano 5, Baiesi 13, Degli Esposti 1, Bottazzi 2, Nasi 6, Scattolin 8, Maldini 2, Varotto, Guidi 2, Grippo 9. All. Muscò.

PALLACANESTRO PIANORO – CENTRO MB ARCOVEGGIO 74 – 79 

(27-12; 45-33; 61-58)

Pianoro: Colendi 14, Bonazzi 4, Bruni, Sterpi 12, Vaccari 11, Galassi 4, Bonetti 5, Magagnoli 5, Brusa 8, Sighinolfi 2, Sermenghi 9. All. Munzio.

CMB Arcoveggio: Rosati 30, Venturi 14, Ballandi 10, Piazza 8, Fenderico 6, Forcione 6, Baraldi 3, Campeggi 2, Arletti, Cardamone, Chirco, Pedron. All. Orefice.  

P.G.S. WELCOME – HORNETS BASKET BOLOGNA 51 – 67

(14-21; 30-36; 44-52)

Pgs Welcome: Schmitz 12, Mattei, Nicolai 2, Veneroso, Mansutti, Bernardini 1, Cavallone 2, Teodorani, Giuliani 13, Govoni 2, Barone 14, El Fatti 5. All. Mei.

Hornets: De Leo 4, Cruzat Ja. 5, Florio 3, Caruso 5, Guerrato 2, Cruzat Je.14, Mazzola 6, Pellacani 10, Gironi 5, Orlando 10, Palmentiero 3, Lambertini. All. Rocco di Torrepadula.

CLASSIFICA

Hornets BO, CSI Sasso Marconi 4; PGS Welcome BO, Pianoro, Stars BO*, Virtus Castenaso, CMB Arcoveggio BO 2; PGS Corticella BO, Pgs IMA BO, Vis Trebbo, Navile BO* 0.

GIRONE E

BK CLUB L. ZANNI – PGS BELLARIA 57 – 77

(22-15; 33-34; 45-52)

Lugo: Baroncini 10, Cappelli 2, Zanni 3, Medri 2, Melandri, Pasquali 13, Bertazzoli 11, Vecchi 7, Romagnoli 3, Babini, Dalla Malva 3, Mariani 3. All. Verdi.

PGS Bellaria: Scalorbi 2, Poluzzi 2, Ascari 20, Nicotera 2, Ottani, Scarenzi, Grandi 2, Marega 12, Pierini 13, Neviani 20, Nobis 4. All. Benini.

DUE.ZERO FRESK’O – BASKET 95 IMOLA 56 – 44

(8-17; 21-9; 15-5; 12-13)

San Lazzaro: Gualandi 2, R. Venturi 4, Candini, Guidetti 6, Bartolini, Cimelli 2, Campedelli 8, N. Venturi 10, Zanaroli 6, Corradini, Fornasari 9, Lucarini 9. All. Guidetti.

B95 Imola: Calamelli, Mezzini, Gasparri 6, Foligni 5, Sermegni, Grandolfi 16, Zanoni 10, Zaccherini 4, Pradelli, Villa 3 All. Saragoni.

Seconda vittoria per il Due.Zero San Lazzaro, che bissa il successo dell’esordio contro la Pontevecchio, superando anche il Basket 95 Imola nella prima partita interna della stagione. Match che si decide nel terzo quarto, quando la pressione difensiva della squadra di coach Guidetti mette in grande difficoltà gli ospiti, limitati a soli cinque punti realizzati nella frazione. In attacco sono Nicolò Venturi e Fornasari a fare la voce grossa e segnare i punti che ribaltano la partita, permettendo di arrivare fino al massimo vantaggio di tredici lunghezze (44-31) ad inizio ultimo quarto. Imola, che aveva iniziato molto bene, toccando anche gli undici punti di margine, prova a rientrare e ricuce fino al -6, grazie soprattutto alle penetrazioni di Gradolfi, ma i canestri di Lucarini e Cimelli chiudono in anticipo i conti. 

TATANKA BALONCESTO IMOLA – POL. DIL. FARO 46 – 65

LUSA BASKET – POL. PONTEVECCHIO 70 – 44

(12-18; 29-29; 55-35)

MassaLombarda: Asioli 11, Baldrati 10, Cai 8, Linguerri 8, Ravaglia 8, Berardi 6, Montanari 6, Spinosa 6, Mastrilli 3, Brignani 2, Camorani 2, Errani. All.Landi.

Pontevecchio: Presti 10, Garuti 8, Secchiaroli 8, Finessi 6, Lusignani 5, Premoli 4, Parmeggiani 3, Degli Esposti, Perini, Bulgarelli R. ne. All. Lepore.

Vince Massa che si conferma ben più di una semplice outsider.

Nel primo quarto parte subito bene la Pontevecchio che gioca a memoria e si porta sul 2-14; Garuti, ben servito dai compagni di squadra, è un incubo per la difesa massese ed è micidiale dall’area pitturata; i padroni di casa stentano a trovare idee e soluzioni concrete e deve intervenire Coach Landi chiamando time-out a metà del quarto. Al rientro in campo ci sono segnali di risveglio in attacco con i canestri di Baldrati, Asioli e Berardi ed in difesa con l’ingresso di Ravaglia. Il periodo si chiude comunque con i felsinei in vantaggio meritato per 12 a 18. Nel secondo quarto il Lusa Basket si scrolla di dosso le insicurezze di inizio gara ed alza i giri del proprio motore. Linguerri è assoluto protagonista in difesa, ma anche in attacco dove segna 6 punti consecutivi; Ravaglia continua ad essere un importante collante tra difesa e attacco, ben coadiuvato da Spinosa che si appiccica ai playmaker avversari sporcando e recuperando palloni e servendo l’assist ad Asioli per il pareggio sul 23 pari e l’assist per il primo vantaggio massese di Montanari. Massa è in fiducia, ma Pontevecchio risponde ancora presente con una bomba di Secchiaroli ed un canestro di Finessi. Brignani, in avvicinamento, chiude il secondo quarto sul 29 a 29. Nella terza frazione continua il percorso intrapreso dai padroni di casa determinati a chiudere la partita; ora c’è molta più efficacia in attacco: si sbloccano Cai e Camorani, Spinosa e Ravaglia alzano ancora il ritmo gara, ma è tutta la squadra che trova il canestro con molta facilità. Il coach ospite Lepore le prova tutte per rientrare in partita, cambiando costantemente l’assetto della sua squadra e chiamando due time-out ravvicinati, ma dal 43-34 del secondo time-out Pontevecchio si ritrova a fine quarto sotto di 20 (55-35), segnando solo 6 punti e sbagliando qualche libero di troppo, mentre Massa, con i 26 punti messi a referto, ha definitivamente sistemato una gara iniziata sottotono. Nel periodo conclusivo Massa è in completo controllo della partita: Mastrilli entra a referto con canestro e libero aggiuntivo, mentre Baldrati segna tre canestri a fila. La partita si chiude sul 70 a 44 con un’entrata di Asioli su perfetto assist di Errani, al rientro in campo dopo un lungo periodo di inattività.

PARTY & SPORT – MEDICINA BASKET 2007 55 – 70

(15-14; 25-30; 43-46)

P&S Ozzano: Pagani 10, Laforgia, Fantuzzi 5, Carelli 3, Marcato 12, Zerbini 9, Avallone 7, Cesanelli, Lazzari, Fiordalisi 2, Giusti 3, Passatempi 4. All. Candini.

Medicina 2007: Stellino, Bacci 12, Lenzarini 23, Ventura 3, Vignudelli 7, Carlotti 9, Castellari 3, Trippa, Martelli 13, Soldi. All. Pasquali.

CLASSIFICA

Pgs Bellaria BO, MassaLombarda 4; Fresk’o San Lazzaro*, San Mamolo BO, Party&Sport Ozzano, Medicina Basket 2007 2; Basket’95 Imola*, Zanni Lugo, Pontevecchio BO, Tatanka Imola*, Faro Consandolo* 0.

GIRONE F

SANTARCANGIOLESE BASKET – SAN PATRIGNANO 62 – 69

(18-24; 27-33; 42-56)

Santarcangiolese: Caverzan 20, Zaghini 21, Fabbri 3, Giordani 2, Antolini D. 2, Mussoni 4, Balducci 8, Rossi 2, Gnoli, Antolini M. All. Bezzi.

San Patrignano: Magni, Conocchiari 22, Romboli 21, Bindi 20, Trombin 2, Carella, Palazzi 4, Cardarelli, Scutteri, Cupainolo ne. All. Gregori.

BASKET PROJECT – TIGERS BASKET 2014 78 – 31

(24-8; 42-13; 57-26)

Faenza: Santini 16, Castellari, Troni 21, Santo 12, Anghileanu 2, Boero 11, Gatto 6, Melandri 2, Fabbri 4, Tverdohleb 4, Bulzacca ne. All. Vespignani.

Tigers Forlì: Gnini 2, Biondi 5, Farinelli, Ragazzi 7, Onofri, Cavina 3,  Valpiani 10, Paganelli, Monti 1, Lolli 11, Ciardiello 1, Petrini. All. Solfrizzi.

MORCIANO EAGLES – BASKET 2000 SAN MARINO 61 – 67

LIBERTAS GREEN FORLI’ – ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 51 – 43

(16-14; 33-27; 37-33)

Lib. Green Forlì: Evangelisti 7, Naldi 4, Vittori, Pezzi ne, Gavelli 6, Galeotti 9, Guaglione 4, Ruffilli 2, Liverani 7, Rossi 8, Montanari, Brunelli 4. All. Minghetti.

Forlimpopoli: Panzavolta 5, Zammarchi 2, Gasperini G. 10, Spisni, Perugini, Maltoni 2, Picone 12, Godoli 2, Servadei 5, Quercioli 2, Adamo 3. All. Grilli.

BLACK SPORTING CLUB – SPORTING CLUB 51 – 81

(18-15; 30-43; 44-63)

Coriano: Ortenzi 10, Chiste M. 11, Casali 6, Zavatta 3, Casadei 10, Bologna 9, Bigini G. 2, Buscherini, Adduocchio, Vettori. Speziali, Salvadori. All. Chistè C.

Cattolica: Adanti M. 20, Ghinelli 9, Cavoli 7, Bacoli 9, Cavazzini 6, Adanti L. 18, Bernia 9, Gennari 3, Crugnale, Cardinali, Del Prete, Simoncini. All. Cotignoli.

BELLARIA BASKET – AICS JUNIOR BASKET FORLI’ 25 – 52

(4-12; 16-29; 23-40)

Bellaria: Ricciotti L. 5, Lumini, Jouihi 2, Ricci 2, Donati 2, Maggioli 2, Casella 5, Bussi, Thiam 3, Paganelli, Zonzini 2, Ceccarelli 2. All. Ricciotti D.

Aics Forlì: Celli, Adamo, Collinelli, Gori 7, Scozzoli 7, Corsi, Grillanda 5, Bertoni 7, Sansoni 4, Magnoli 13, Corzani 4, Ilinca 5. All. Mambelli. 

CLASSIFICA

Basket 2000 San Marino, S.C. Cattolica, Lib. Green FO 4; Artusiana Forlimpoli, Eagles Morciano, Aics Junior FO, Faenza Basket Project, San Patrignano 2; Tigers 2014 FO*, BSC Coriano*, Bellaria, Santarcangiolese 0.

Serie B, non si ferma la corsa di Fiorenzuola…

SERIE B

5° Giornata

GIRONE B

PALL. FIORENZUOLA 1972 – PALL. BERNAREGGIO’99 92 – 87

(25-25; 53-38; 68-66)

Fiorenzuola: Galli 6, Bracci 2, Rubbini 3, Alibegovic 4, Livelli 15, Superina ne, Filippini 21, Avonto ne, Cipriani 5, Bussolo ne, Ricci 27, Jovanovic 9. All. Galetti.

Bernareggio: Colussa, Issa ne, Di Meco 15, Anaekwe 13, Marra ne, Quartieri 21, Doneda, Beretta 5, Almansi 21, Adamu ne, Pirola ne, Cappelletti 12. All. Cassinerio.

I Fiorenzuola Bees superano per 92-87 anche la Lissone Interni Bernareggio 99 e volano letteralmente a quota 8 punti in classifica, conquistando la terza vittoria consecutiva al PalaMagni di Fiorenzuola d’Arda.

Lo fanno al termine di una vera e propria battaglia, iniziata al meglio da parte degli ospiti, con Anaekwe che da il primo vantaggio alla squadra di Cassinerio (2-6 al 3′). E’ Ricci, prima con un’azione insistita nel pitturato, poi con la tripla in semi transizione, a dare il primo sorpasso a Fiorenzuola; Di Meco, in casa Bernareggio, fa 2/2 da 3 punti, mentre per i Bees gli uomini in più sono sempre Ricci e un ottimo Jovanovic per il 17-14 al 7′. Quartieri, di classe ed esperienza, fa ancora mettere il muso avanti a Bernareggio, ma Ricci è letteralmente on fire e con altre due bombe chiude il primo parziale sul 25-25. Galli e Livelli si mettono in tandem ad inizio secondo parziale, il primo dispensando assist, il secondo dall’arco (32-32 al 13′); Fiorenzuola vola con un break decisivo da 12-3 dopo il timeout chiamato da coach Cassinerio, totalmente merito di un Livelli scatenato. 44-35 ed altro timeout chiamato da parte della panchina di Bernareggio. Galli to Ricci, un titolo per il finale di quarto; altra tripla del numero 41 dei padroni di casa per il 50-37 al 18′, con Filippini, sempre dall’arco, a chiudere la prima metà di quarto sul 53-38 in favore dei Bees. Bernareggio rientra in campo con gli occhi della tigre, con un break di 5-11 nei primi treminuti firmato da Almansi e Quartieri (58-49); ancora una bomba dall’angolo di Almansi fa completamente recuperare la squadra ospite in sei minuti, costringendo coach Galetti al time out sul 60-57. Filippini, in semigancio, tiene davanti Fiorenzuola al 28′, lo segue Galli con il jumper dalla media distanza entrando nell’ultimo minuto di quarto, che si chiude sul 68-66 in favore di Fiorenzuola. Parte meglio Bernareggio ad inizio dell’ultimo parziale, con il piazzato di Quartieri che vale il 68-71 ospite al 32′; Filippini, con una tripla di importanza capitale, riporta gli emiliani avanti al 34′ sul 76-74, ma la partita rimane di un’intensità selvaggia, se possibile. Punge forte la squadra di coach Galetti, alzando le mura in fase difensiva e convertendo con il punto esclamativo della schiacciata in contropiede di un sontuoso Ricci (80-74 al 35′) e poi, con la tripla fuori dai blocchi di Livelli che costringe Bernareggio al timeout per contenere le perdite. Cappelletti, allo scadere dei 24″, trova il -3 per Bernareggio a cento secondi dal termine (85-82), ma è Rubbini, con l’unico fondamentale canestro della sua partita, a chiudere la gara in favore di Fiorenzuola, che esulta sul 92-87.

LUXARM LUMEZZANE – FERRARONI CREMONA 56 – 57

BELCORVO S.VENDEMIANO – CIVITUS VICENZA 72 – 76

PONTONI MONFALCONE – BERGAMO BASKET 2014 101 – 76

ANTENORE ENERGIA PADOVA – RIMADESIO DESIO 69 – 66

SECIS JESOLO – UNITED EAGLES BASKETBALL UDINE 59 – 75

AGOSTANI CAFFE’ OLGINATE – GREEN UP CREMA 71 – 66

GEMINI – ALLIANZ BANK 81 – 71

(24-9; 38-34; 58-46)

Mestre: Petrucci 10, Bisceglie ne, Dal Pos 3, Casagrande 9, Drigo 12, Bobbo, Ianuale 5, Pinton 12, Bortolin 14, Stepanovic 2, Bettiolo ne, Fazioli 14. All. Ferraboschi.

Bologna Basket 2016: Galassi 12, Beretta 9, Graziani 21, Fontecchio 11, Hidalgo 2, Rossi 14, Felici, Guglielmi 2, Oyeh, Tilliander, Tripodi ne, Lanzarini ne. All. Fucka.

Non riesce il colpaccio al Bologna Basket 2016 sul campo della capolista Gemini. Una partita come sempre sulle montagne russe, con spezzoni di match in cui i bolognesi riescono a giocare praticamente alla pari con gli avversari e a metterli in difficoltà e momenti di totale blackout, caratterizzati da perse banali e inspiegabili errori al tiro, specie da sotto. Alla fine lo scarto è tutto sommato accettabile, se si pensa soprattutto al valore degli avversari, ancora imbattuti nel girone. Ma preoccupa la mancanza di continuità dei ragazzi di Fucka e l’approccio tremebondo alla partita, che gira da subito il match e costringe il BB2016 ad inseguire i padroni di casa per tutto i 40 minuti, con notevole dispendio di energie e senza risultati pratici.

La cronaca. Partenza col piede sbagliato degli ospiti, con Mestre che vola sul 13-2, mentre i felsinei perdono cinque palle nei primi due minuti e segnano il primo canestro con Graziani solo al 5′. Nel proseguo del quarto, il BB2016 cerca di restare a contatto dei padroni di casa, ma chiude la frazione con un pesante -15. La musica cambia nel secondo quarto: primo parziale di 9-2 dei bolognesi, favorito da Fontecchio e Beretta, cui Mestre, però, risponde riportandosi in vantaggio in doppia cifra (+14). A questo punto, coach Fucka rimescola le carte, passando ad una zona 2-3 piuttosto aggressiva che sorprende i veneti. Negli ultimi minuti, Rossi prende l’iniziativa, segnando 8 punti con un gioco da tre ed una tripla su assist di Graziani, poi lo stesso Graziani timbra da sotto e chiude un contropiede a fil di sirena, su assistenza di Galassi. All’intervallo, i rossoblu si trovano così sotto di appena 4 punti (38-34). L’inizio del terzo quarto riporta il BB2016 nella fossa, nonostante Mestre proceda a sprazzi. In un lampo i veneti fanno 6-0, il BB2016 recupera fino al -8, poi, nonostante la zona metta ancora in difficoltà i padroni di casa, ricasca, a -1’30”, a -16, per poi risalire a -12 con canestri di Graziani e Rossi. L’ultima frazione conferma il saliscendi di rendimento dei rossoblu: la zona press viene affrontata e affondata dalla Gemini a suon di triple (4 di Pinton) e i bolognesi precipitano anche a -20, a 3’30 dalla fine. Hanno però una reazione di orgoglio con un controparziale di 11-0, protagonisti ancora una volta Graziani che ne mette 7 e Beretta 5 (entrambi con una bomba). Un finale che rende meno amara la pillola della sconfitta per 81-71.

CLASSIFICA

PGVP%
Gemini Mestre10550100.0
Pall. Fiorenzuola 1972854180.0
Gesteco Cividale854180.0
Ferraroni JuVi Cremona854180.0
Civitus Allianz Vicenza653260.0
WithU Bergamo653260.0
Rucker Belcorvo San Vendemiano653260.0
Agostani Caffè Olginate452340.0
Rimadesio Desio452340.0
Pallacanestro Crema452340.0
Falconstar Monfalcone452340.0
Secis Jesolo452340.0
Lissone Interni Bernareggio251420.0
Bologna Basket 2016251420.0
LuxArm Lumezzane251420.0
Antenore Energia Virtus Padova251420.0

GIRONE C

RIVIERABANCA RIMINI – AURORA BASKET JESI RINVIATA  

TIGERS – LIOFILCHEM 64 – 73

(15-8; 33-26; 50-45)

Cesena: Genovese 13 (4/5, 1/6), Gallizzi 13 (1/5, 2/5), Bugatti 11 (5/6), Mascherpa 8 (2/7, 1/5), Nwokoye 8 (4/7), Brighi 7 (1/1, 1/2), Anumba 3 (0/1, 1/2), Ndour 1 (0/2), Moretti (0/1), Arnaut ne. All. Tassinari.

Roseto: Amoroso 17 (7/9, 0/3), Nikolic 15 (7/10, 0/1), Ruggiero 13 (3/5, 2/4), Pastore 10 (4/7, 0/2), Serafini 7 (3/3), Turel 6 (1/2, 1/4), Di Emidio 5 (0/2, 1/3), Zampogna (0/3, 0/2), Bassi, Mraovic ne, Gaeta ne. All. Quaglia.

TERAMO A SPICCHI 2K20 – SUTOR MONTEGRANARO 70 – 57

IL CAMPETTO ANCONA – GIULIA BASKET GIULIANOVA 78 – 68

ANDREA COSTA BASKET – LUISS ROMA 78 – 60

(19-15; 40-25; 62-38)

Imola: Cusenza 15 (5/8, 1/3), Trapani 12 (3/7,), Carnovali 12 (1/3, 3/10), Wiltshire 11 (3/8, 1/4), Trentin 8 (2/4, 1/2), Vigori 6 (3/5, 0/1), Guidi 6 (2/2), Fazzi 5 (1/1, 1/3), Calabrese 3 (1/2), Fussi (0/1), Corcelli ne. All. Grandi.

Luiss Roma: Murri 16 (2/5, 4/6), Jovovic 13 (5/7, 0/2), Tolino 6 (3/3, 0/1), Di Bonaventura 5 (2/4, 0/2), D’Argenzio 4 (2/2, 0/3), Barbon 3 (0/1, 1/4), Fiorucci 3 (1/2, 0/2), Zini 3 (1/1, 0/2), Di Francesco 3 (1/3), Converso 2 (1/2), Pasqualin 2 (1/2, 0/5), Buzzi. All. Paccariè.

RAGGISOLARIS – NPC PALLACANESTRO 49 – 64

(12-16; 31-26; 41-43)

Faenza: Bianchi ne, Siberna 3, Vico 5, Ballabio 5, Poggi 12, Reale 2, Morara 2, Petrucci 9, Ugolini, Aromando 11, Cortecchia ne, Rosetti ne. All.. Serra.

Rieti: Testa 15, Papa 6, Cortese ne, Buccini ne, Vujanac ne, Del Testa 3, Frizzarin ne, Tiberti 9, Broglia 4, Antelli 9, Timperi 15, Franco 3. All. Ceccarelli.

Il buon atteggiamento mostrato dal gruppo non basta ai Raggisolaris per superare la Kienergia Rieti, dimostratasi anche al PalaCattani un’ottima formazione, che fa della difesa uno dei suoi punti di forza.

Match molto equilibrato ed intenso dove le difese prevalgono sugli attacchi, tanto che si segna pochissimo da entrambe le parti. Rieti prova ad andare in fuga con Tiberti e Papa nel primo quarto, raggiungendo anche il massimo vantaggio di 6-13, ma Faenza reagisce e minuto dopo minuto confeziona la rimonta. Petrucci segna la tripla del 25-25, Poggi firma il primo vantaggio faentino (27-26) e Vico con un gioco da tre punti propizia il 31-26 dell’intervallo. Al rientro in campo inizia una gara ancora più intensa, dove la lucidità viene meno e di conseguenza le palle perse aumentano. I Raggisolaris non trovano il canestro con continuità, Testa segna due triple fondamentali firmando il 46-57 al 37’ e Rieti si aggiudica il match, con uno scarto finale che però non rispecchia il reale andamento della gara.

VIRTUS BASKET – SINERMATIC 68 – 74

(13-18; 29-38; 52-51)

Civitanova: Barbieri ne, Rosettani, Seri ne, Cognigni 9, Guerra 14, Pedicone, Felicioni 3, Vallasciani 11, Riccio 16, Musci 15. All. Schiavi.

Ozzano: Landi, Folli 9, Iattoni 2, Galletti ne, Cisbani ne, Misljenovic 2, Klyuchnyk 12, Chiappelli 11, Barattini 8, Ceparano 11, Bonfiglio 19. All. Loperfido.

E’ un halloween con il “dolcetto” per i New Flying Balls che, sul campo del Pala Risorgimento di Civitanova Marche, domano una combattiva Virtus col punteggio di 74 a 68; un match che gli ozzanesi avevano in pugno a metà del terzo periodo (+16), ma che cinque sciagurati minuti stavano per compromettere il risultato e solo nel finale, grazie alle alte percentuali da fuori e a una prestazione superlativa di Bonfiglio, i due punti hanno preso la strada per l’Emilia.

Sinermatic nelle Marche privi di Simone Lasagni, ma seguiti da una quindicina di rumorosi tifosi della curva. Una tripla di Ceparano e un gioco da 3 punti di Bonfiglio permettono ad Ozzano di trovare il 2-6 dopo appena un minuto di gioco. Per i padroni di casa, dopo il 6-6 del minuto 3’30” segnato da Riccio, arriva in centoventi secondi un parziale di 0-7, con Bonfiglio-Klyuchnyk sugli scudi (6-13 al 5’). La Sinermatic tocca anche il +9, ma nel finale di periodo ancora Riccio e un piazzato di Vallasciani fissano il primo parziale sul 13-18. Nel secondo periodo, Ozzano è padrona del gioco e in più di un’occasione ha modo di allungare. Il +9 firmato Chiappelli-Misljenovic viene interrotto da Musci, poi le triple di Bonfiglio fanno volare gli ospiti fino al +12, prima della bomba di Felicioni per il 29-38 all’intervallo lungo. Nel terzo quarto succede di tutto: Ozzano parte fortissimo con canestri da fuori di Barattini e nel pitturato di Klyuchnyk e Bonfiglio e in un minuto e mezzo è +16 New Flying Balls (29-45). Dopo tre minuti di digiuno da canestri, Civitanova si sblocca con Musci, ma allo scoccare del 25’, Iattoni timbra nuovamente il +16 (31-47). La partita sembra indirizzata verso gli ozzanesi che, però, devono fare i conti con il problema falli (a fine serata saranno 10 le fischiate in più rispetto alla squadra avversaria). Il reparto lunghi è falcidiato dai falli, con Chiappelli, Klyuchnyk e Misljenovic tutti gravati di quattro penalità. Le tante fischiate, soprattutto in fase offensiva, innervosiscono la Sinermatic, mentre Civitanova comincia a trovare minuto dopo minuto canestri e fiducia. In 180″ i padroni di casa, spinti da Musci e Guerra, fanno un clamoroso 12-0 di parziale riaprendo di fatto il match (43-47). Ozzano, finalmente, interrompe l’emorragia al tiro con Chiappelli, ma Civitanova è ormai in fiducia e ci crede per davvero: con una bomba di Ricci fa -1 (48-49), mentre Musci firma il sorpasso (50-49) per un parziale complessivo di 19-2. Dopo il canestro ancora di Chiappelli, è Guerra a sigillare il +1 Civitanova all’ultimo mini break (52-51). Si decide tutto nell’ultima frazione, con Civitanova che pesca in apertura di quarto il +4 con Cognigni (57-53), ma, dall’altra parte, arriva la pronta risposta con Ceparano e dalla lunga distanza Klyuchnyk (57-58). Dopo sorpassi e controsorpassi, ci pensano due bombe firmate Bonfiglio-Ceparano a regalare ai Flying Balls il +5 (59-64 al 33’). La partita resta comunque in equilibrio, ma piuttosto nervosa, con diverse fischiate arbitrali che lasciano non poche perplessità. Klyuchnyk, dalla lunetta, fa +7, ma la Virtus risponde con Riccio e Musci per il nuovo -3 bianconero (63-66 al 36’). Un super Bonfiglio, dai 6,75, fa nuovamente +6, un vantaggio che Ozzano riuscirà a gestire sino alla fine. Guerra è l’ultimo a mollare, ma Ceparano, dall’angolo, timbra il +7 (65-72 a 40” dalla fine). Guerra risponde per il -4, Folli commette fallo in attacco e un disperato tiro sempre di Guerra non va. Klyuchnyk in contropiede chiude i conti, finisce 68-74 New Flying Balls.

REAL SEBASTIANI RIETI – PALL. SENIGALLIA 79 – 71

CLASSIFICA

PGVP%
Liofilchem Roseto854180.0
Andrea Costa Imola854180.0
Real Sebastiani Rieti854180.0
Luciana Mosconi Ancona854180.0
Kienergia Rieti854180.0
RivieraBanca Basket Rimini643175.0
Sinermatic Ozzano653260.0
Goldengas Senigallia452340.0
Rennova Teramo452340.0
Tigers Cesena452340.0
Giulia Basket Giulianova452340.0
Virtus Basket Civitanova Marche251420.0
Sutor Montegranaro251420.0
Raggisolaris Faenza251420.0
SSD LUISS Roma251420.0
The Supporter Jesi141325.0

C Gold, la prima volta dell’S.G. Fortitudo…

SERIE C GOLD

4° Giornata

NET SERVICE – MOLINELLA 86 – 81

(24-14; 41-34; 64-54)

SG Fortitudo: Battilani 6, Balducci 3, Procaccio 21, Tapia, Tosini 14, Cinti 8, Pederzoli 8, Ranieri 3, David, Degli Esposti Castori 3, Zinelli 14, Dordei 6. All. Mondini.

Molinella: Guazzaloca 8, Brandani 29, Monaldi ne, Labovic 4, Zanetti 3, Gianninoni 2, Bonanni 12, Bacilieri, Simonetti, Nanni 1, Outtara 2, Zhytaryuk 20. All. Castaldi.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – FERRARA BASKET 2018 65 – 67

(17-22; 26-36; 41-53)

Castel San Pietro: Masrè 4, Tomesani 14, Sabattani 5, Govi 11, Lolli ne, Papotti 7, Salsini 4, Biasco ne, Musolesi 16, Costantini, Locci 4, Pieri. All. Serio.

Ferrara 2018: Tognon 11, Costanzelli 11, Cattani ne, Telese ne, Bianchi 10, Serravalli 9, Fabbri, Ciaroni, Verrigni 16, Egidi, Marzo ne, Agusto 10. All. Furlani.

L.G. COMPETITION – VIRTUS SPES VIS PALL IMOLA RINVIATA

DILPLAST – PREVEN 51 – 88

(13-13; 22-44; 36-60)

Montecchio Emilia: Piccinini 2, Vecchi 7, Sinisi 5, Casu 7, Rappoccio 1, Basso, Pedrazzi 5, Riccò 3, Colla 11, Illari 4, Negri 6, Montanari. All. Cavalieri.

Zola Predosa: Giuliani 6, Bianchi 2, Biello 5, Degregori 14, Zanotti 14, Bavieri 2, Folli 11, Bianchini 6, Errera 13, Almeoni 15. All. Cavicchi.

BMR – BASKERS 65 – 59 dts

(15-11; 31-22; 43-34; 53-53)

Basket 2000 Reggio Emilia: Magini 2, Longagnani 12, Sprude 8, Pini 5, Paparella ne, La Rocca ne, Magni 13, Germani 9, Coslovi 5, Dias 8, Fontanelli, Longoni ne. All. Diacci.

Forlimpopoli: Benedetti 11, Brighi 5, Torelli, Donati 14, Bracci 3, Vandi 8, Ricci 5, Rombaldoni 4, Semprini 9, Gorini, Piazza. All. Agnoletti.

Sofferta vittoria per la Bmr, che si conferma imbattuta in casa, superando al PalaRegnani i Baskers.

Dopo un primo quarto equilibrato, il buon funzionamento dell’asse play-pivot tra Magini e Sprude, permette ai padroni di casa di toccare il +9 poco prima dell’intervallo. La ripresa si apre con le polveri bagnate da ambo le parti: la Bmr firma il 37-22 con l’ottavo punto personale di Magni, mentre al 25’ gli ospiti trovano il primo canestro del secondo tempo con una tripla di Benedetti, immediatamente puniti da un canestro da sotto di Sprude. Il Basket 2000 fatica ad attaccare la zona romagnola e al 30’, la contesa è ancora aperta, col tabellone che recita 43-34. Il quarto periodo vede Forlimpopoli tornare a -3, affidandosi alla classe senza età del due volte campione italiano Rombaldoni e alle conclusioni pesanti di Benedetti; a proposito di canestri dai 6,75, quello di Magni per il 52-46 è ossigeno puro, mentre quello di Ricci vale il 52-51 a 1’50” dalla sirena e costringe Diacci al time out. A 34” dalla fine, Rombaldoni fallisce il canestro del sorpasso, poi commette fallo su Germani, mandando il capitano in lunetta, che fa 1/2, poi, proprio sulla sirena, Donati impatta a quota 53. Nell’overtime la mossa decisiva la fa il tecnico dei padroni di casa scegliendo il doppio lungo: Dias lo ripaga con 4 punti consecutivi che valgono il 61-59, poi, dalla linea della carità, è Magini a mettere due possessi di distacco tra le squadre, prima del canestro finale di Longagnani.

CLASSIFICA

VSV IMOLA6330249186+63
FRANCESCO FRANCIA ZOLA6431313273+40
FERRARA BASKET 20186431270256+14
FULGOR FIDENZA4220165146+19
BASKET 2000 SCANDIANO4422269265+4
PALL. MOLINELLA2312213213+0
BASKERS FORLIMPOPOLI2312192200-8
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO2413263293-30
S.G. FORTITUDO BOLOGNA2413277323-46
ARENA MONTECCHIO2413261316-55
LG COMPETITION CASTELNOVO01016364-1
1 2 3 4 5 240