Under 18, Pesaro sbanca Ferrara e va in fuga. U16, la Virtus passa anche a Rimini

UNDER 18

GIRONE C 9° Giornata

CAB STAMURA – CA.RI.RA. FORTITUDO 56 – 79

(7-21; 23-45; 43-58)

Ancona: Bartolucci 6, Zandri 17, Gospodinov 6, Petrilli 10, Anibaldi 9, Moltedo 2, Caggiano 2, Giombi, Sampaolesi, Mancini 2, Marconi 2, Bendia. All. Bigi

Fortitudo 103: Battilani 16, Micheletto 9, Longagnani 10, Simon 7, Buscaroli 5, Zanetti 10, Biasco, Branchini 9, Gibertini, Tornimbeni 6, Marini, Giacomi 7. All. Politi.

PESCARA BASKET – UNIBASKET LANCIANO 91 – 80

VIS 2008 – CARPEGNA PROSCIUTTO VL 44 – 61

(14-19; 24-31; 31-45)

Ferrara: Galliera Ricci 4, Bonanni 11, Caloia 7, Balducci, Manojlovic 8, Dalpozzo ne, Bacilieri 2, Husam, Cristofori ne, Ticic 10, Mazzagatti 2, Simonetti. All. Lilli.

Pesaro: Calbini 2, Solari 4, Mujakovic 4, Basso 19, Alessandrini 22, Gulini, Pagnini, Mazzotti 10, Foglietti, Pagliaro, Rossi ne, Komolov ne. All. Luminati.

Arriva la prima sconfitta casalinga per la Vis 2008 che, nello
scontro al vertice contro la VL Pesaro, si è dovuta arrendere alla
superiorità ospite, al termine di un match mai in discussione, in cui i
ferraresi non hanno mai trovato la via del canestro chiudendo con appena
44 punti segnati. Fin dall’inizio l’atteggiamento non è dei migliori, con la Vis
che approccia morbida contro una squadra fisica che, immediatamente, ne
approfitta prendendo possesso dell’area. Pesaro segna con continuità da
sotto, mentre Ferrara prova a rimanere in scia con qualche contropiede e
qualche buona giocata del lungo Manojlovic. Nel secondo periodo la VIS stringe in difesa chiudendo meglio il pitturato, ma i troppi rimbalzi in attacco concessi e le percentuali al tiro veramente basse non le permettono di recuperare, rimanendo sempre sotto nel punteggio e andando negli spogliatoi con il punteggio di 24-31. Al rientro ci si aspetta qualcosa in più in attacco ed invece la VIS fa ancora peggio, complice l’ottima difesa marchigiana. Ferrara si affida alle iniziative individuali, così tra forzature e palle perse sono soltanto 7 i punti segnati nell’intero periodo, facendo sprofondare i vissini a -14. A 10′ dal termine, Pesaro è in pieno controllo e con i soli Bonanni e Ticic che ci provano la Vis non può fare molto, se non limitare i danni con una buona difesa fino al 44-61 finale.

INTERNATIONAL BK IMOLA – GRISSIN BON 102 – 98

(25-22; 50-43; 73-69)

Imola: Fazzi 1, Fussi 12, Wiltshire 53, Alberti 22, Fini, Poloni 5, Rayner 1, Franzoni 8, Spagnoli ne, Bollati, Cai, Chiarati. All. Santi.

Reggiana: Soviero 18, Maddaloni 4, Soliani 13, Vezzoli 2, Diouf 14, Carta 8, Porfilio 27, Riccò 4, Besozzi 2, Codeluppi 4, Gandellini 2. All. Menozzi.

Nuova vittoria di prestigio per lo Studio Montevecchi, che supera 102-98 la Reggiana, terza in classifica, una settimana dopo il colpo in casa della Fortitudo. Il protagonista assoluto del match è l’ala del 2001 William Wiltshire, con una prestazione mostruosa da 53 punti, 21/34 al tiro, 5 triple, 8 rimbalzi, 55 di valutazione e +12 di plus/minus in 35’22”. Oltre a essere stato letteralmente immarcabile in ogni zona del campo, Willy si è occupato anche della difesa sugli esterni avversari più pericolosi.

L’International ha guidato la gara nel primo tempo, spinta anche dalle incursioni di Alberti (22 punti, con 8/12 al tiro, 6 rimbalzi, 5 recuperi e 4 assist in 22′), mantenendo una intensità di gioco altissima. La Reggiana invece ha messo in campo una fisicità prorompente, che ha portato la gara al testa a testa finale dell’ultimo quarto, deciso in favore dei biancorossi grazie alle tre bombe consecutive di un Fussi fino a quel momento in difficoltà.

PALL.TITANO – B.S.L. 85 – 61

(22-21; 41-33; 64-52)

San Marino: Gaspari 4, Palmieri 18, Semprini Cesari 10, Felici 17, Flan 10, Alviti 3, Squarcia 3, Riva ne, Campajola 8, Pasolini, Buzzone 8, Buo 4. All. Padovano.

San Lazzaro: Omicini 4, Lanzarini 24, Tepedino 8, Flocco 3, Betti 9, Micheli 2, Moretti 3, Baldi, Carletti, Domenichelli, Negroni 8, Zecchini. All. Comastri.

AURORA BASKET – SAPORI VERI SHARKS 68 – 69

(15-25; 27-40; 45-54)

Jesi: Elling 8, Memed 9, Montanari 12, Giacchè 19, Konteh 14, Mentonelli 6, De Santis ne, Ginesi, Moretti ne, Rinaldi ne, Chiariotti ne. All. Francioni.

Roseto: Palmucci 15, Alessandrini 21, Valentini 3, Sebastianelli 13, Cianella 11, Cavatassi ne, Maule ne, Cocciaretto 4, Malatesta 2, Mariani ne, Gaeta. All. Rossi.

UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA  – BK RIMINI CRABS 94 – 89 dts

(20-15; 39-34; 58-55; 75-75)

Bologna: Deri 20, Frascari 17, Guastamacchia 7, Orsi 3, Barbieri 13, Colombo 6, Scagliarini, Solaroli 16, Salsini, Ferdeghini, Galli 5, Peterson 7. All. Ansaloni

Rimini: Berardi 6, Ferrari 17, Rosario Cruz 13, Rossi 32, Montanari 2, Curi Moraes 3, Gamboni ne, Tisselli 11, Santoro 2, Bertini 3, Tamburini ne. All. Maghelli.

CLASSIFICA

VL Pesaro 16; Vis 2008 Ferrara 14; Reggiana, Titano San Marino, Virtus Bologna, Fortitudo Bologna 12; Stamura Ancona, Crabs Rimini, Roseto, International Imola 8; Jesi, BSL San Lazzaro 6; Pescara 4; Lanciano 0.

UNDER 16

9° Giornata

ACADEMY BASKET FIDENZA 2014 – VIS 2008 73 – 84

CRABS 1947 – UNIPOL BANCA VIRTUS PALL. 86 – 92

PALLACANESTRO 2.015 – B.S.L. SAN LAZZARO 76 – 95

(20-20; 34-49; 48-65)

Pallacanestro Forlì 2.015: Maltoni, Coralli, Bandini 9, Guardigli, Spagnoli 4, Ceredi 20, Boschi 10, Ragazzini 19, Bassi, Barzanti, Rondoni 1, Benzoni 13. All. Gandolfi.

San Lazzaro: Scheda, Sibani 11, Parenti 7, Moretti 12, Glinos 7, Landi 11, Torreggiani 17, Cisbani 2, Matera 14, Tripodi 6, Tamborino 8. All. Sanguettoli.

CASSA DI RAVENNA FORTITUDO – JUNIOR BK 85 – 44

(15-14; 30-26; 59-28)

Ravenna: Federici 8, Laghi 8, Raffoni 4, Giovannelli 8, Montanari 2, Cattani, Manias 14, Baldini, Casadei, Fogli, Del Duca, Pattuelli. All. Massari.

Fortitudo 103: Gruppioni 8, Pavani 6, Fantini 9, Manna 16, Grigoli 7, Grigudio 19, Cavazzoni 6, Cilloni, Rando, Zedda 4, Sciarabba 10. All. Fucka

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – BK SANTARCANGELO 63 – 66

CLASSIFICA

Virtus Bologna 16; Bsl San Lazzaro* 14; Fortitudo Bologna* 12; Crabs Rimini 10; Vico Parma* 8; Junior Ravenna, Academy Fidenza*, Vis 2008 Ferrara 6; Pall. 2.015 Forlì, Santarcangelo 4; Reggiana 0.

UNDER 15

7° Giornata

CASSA DI RAVENNA FORTITUDO – CRABS 1947 88 – 70

 (20-17; 37-39, 61-51)

Fortitudo: Bonfiglioli 20, Zagnoni 17, Pietrantonio 13, Callegari 14, Natalini 16, Venturi 4, Fazio 2, Masina 2, Bernardi, Gabrielli, Savino, Lagna ne. All. Menichetti.

Rimini: Rinaldi 2, Baschetti, Betti, Stefanov ne, Borla, D’Agnano 29, Halili, Macrelli, Tomasetig 3, Baldisserri 28, Gaeta ne, Kimekwu 8. All. Luongo.

UNIPOL BANCA VIRTUS PALL. – VIS 2008 90 – 101

(25-32; 43-55; 72-72)

Vis Ferrara: Ghirelli 2, Righini 7, Ricciuti 2, Dirani 2, Ebeling 15, Pulito
3, Bondesani 3, Iguma 2, Joksimovic 7, Belmonte 13, Yarbanga 45. All. Bottoni.

JUNIOR BK – ACADEMY BASKET 2014 103 – 53

(22-10; 53-22; 87-36)

Ravenna: Bianchi 8, Galletti 13, Farina 10, Magnani 3, Tumiati 4, Boggian 6, Gregori 5, Bellini 25, Reggiani 4, Allegri 9, Mottaran 14, Marchesini 2. All. Carnaroli.

Fidenza: Chiarella 14, Codeluppi 17, Piccinelli, Cordani, Diop 19, Bottazzi 1, Bertinelli 2. All. Zanardi.

BASKET SANTARCANGELO – BASKERS FORLIMPOPOLI 59 – 66

GRISSIN BON PALL. REGGIANA – BENEDETTO 1964 51 – 76

(10-37; 31-49; 39-65)

Cento: Carpanelli, Di Rienzo 4, Galantini 24, Miceli, Accardi 9, Tundo 3, Ramponi 14, Orsini 1, Pascucci 14, Jebali 7, Fabbris, Veronesi. All. Brochetto

POL. PONTEVECCHIO – B.S.L. 63 – 74

(16-24; 32-44; 49-61)

Pontevecchio: Pilutti, Anderlini, De Novellis 10, Martinelli 6, Sica, Romagnoli 3, Tinarelli 12, Benini 6, Labanti 2, Valeriani 9, Testoni, Gervasoni 15. All. Baffetti.

San Lazzaro: Gamberini 2, Manzoni, Palmieri 2, Pini 8, Urbano, Lusignani 6, Rossi 21, Colletta, Fucka 3, Piras 13, Alves 12, Piazzi 7. All. Zaffarani.

CLASSIFICA

Benedetto 1964 Cento 14; BSL San Lazzaro 12; Fortitudo 103 Bologna, Baskers Forlimpopoli 10; Vis 2008 Ferrara, Junior Ravenna 8; Crabs 1947 Rimini, Santarcangelo, Reggiana 6; Virtus Bologna* 2; Pontevecchio Bologna, Academy 2014 Fidenza* 0.

Serie B/F, Tigers e Matteiplast sono “campioni d’inverno”

SERIE B/F 8° Giornata

GIRONE A

BK CLUB VAL D’ARDA – TIGERS PARMA BK ACADEMY 58 – 67

(15-10; 27-38; 45-49)

Fiorenzuola: Sogni 6, Periti 11, Bosio 2, Patelli 6, Bertoni 2, Dettori 12, Zane 8, Dyamble 11, Rastelli ne, Nonni ne, Perciasepe ne, Rutigliani ne. All. Cavanna.

Tigers Parma: Podestà, Petrilli 13, Corsini 13, Accini 17, Rinaldi ne, Rizzi 9, Vaccari 15, Minari, Fatadey, Ghezzi ne, Vettori, Stefanini ne. All. Lopez,

BASKET FINALE EMILIA – ACETUM 56 – 59

(6-15, 22-24, 41-42)

Finale Emilia: Pincella 18, Bergamini 7, Bozzoli C. 6, Benedusi 4, Melloni, Bertarello ne, Malaguti 6, Todisco, Bozzoli F. 7, Sacchetti 8, Biagiola, Guerra ne. All. Bregoli.

Cavezzo: Siligardi 6, Bocchi 4, Gasparetto 1, Marchetti 17, Righini 2, Balboni 1, Brevini 14, Bozzali ne, Berra ne, Bellodi 14. All. Carretti.

MAGIK ROSA – ROBY PROFUMI 54 – 52

(20-11; 30-18; 46-38)

Magik Parma: Lucca 8, Nuzzo 10, Zuin 4, Zambon 7, Aiello 14, Sandiano 7, Tringale, Nagy 4, Ferrari C. ne, Ercoli ne, Maselli ne. All. Gardellin.

Valtarese: Piscina G., Cremona 20, Bozzi 15, D’Ambros C. 4, Triani 3, Ferrari V., Corti 4, Ferrari G. 1, Diagne 5, Montanari, D’Ambros D. ne. All. Scanzani.

La partita disputatasi a Parma al palaMagik ha confermato, ancora una volta, il buon momento di crescita della Roby Profumi che, per un non nulla, ha sfiorato il successo esterno contro un avversario più forte ed esperto rispetto alle giovani bianco blu. Le ragazze di coach Scanzani hanno affrontato l’incontro senza timore referenziale e con un roster ridotto; alle assenze di Vignali e di Gonzato, si è aggiunto l’utilizzo ridotto di Greta Piscina che era reduce da un infortunio alla schiena. Importante si è rivelata prestazione di Cremona che, nel momento decisivo, tra fine terzo quarto ed inizio ultima frazione, ha messo a segno cinque canestri da tre punti rimettendo in partita la Roby Profumi.

L’incontro era iniziato con un break delle padrone di casa che, a metà primo quarto, si portavano sul 11 a 2. La Roby Profumi faticava a trovare facili conclusioni a canestro. Ci pensava la giovanissima Corti a suonare la carica grazie a due penetrazioni a canestro. Al termine dei primi 10′, la Magik conduceva col punteggio di 20 a 11. Nel secondo parziale non cambiava l’andamento del punteggio e all’intervallo le due squadre arrivano sul 30 a 18 per le padrone di casa. Ad inizio terza frazione arriva il momento migliore della Magik: in poco più di due minuti le ragazze di Gardellin piazzano un break importante, arrivando ad un vantaggio di oltre venti punti. Il time out di Scanzani, nel quale viene chiamata la difesa zone press, fermava il tentativo di fuga delle ducali e grazie ad una scatenata Cremona, tre conclusioni a segno da oltre l’arco, la Valtarese tornava in gara. Dopo trenta minuti di gioco il tabellone del palaMagik recitava 46 a 38. Nell’ultimo quarto erano le difese a salire di tono; le due squadre faticavano a segnare. Era ancora Cremona, con due “bombe” da tre punti, a ricucire lo strappo, mettendo la Roby Profumi ad un solo possesso di svantaggio dalla Magik. Le ospiti non riuscivano ad impattare a quota 52 e sull’azione successiva, le padrone di casa segnavano il canestro del 54 a 50 mettendo due possessi tra le due formazioni. A 6″ dal termine, Bozzi realizzava il -2, ma l’assenza del bonus falli speso, impediva alla Roby Profumi di stoppare il tempo e la gara terminava sul 54 a 52 per la Magik.

LIBERTAS BK BOLOGNA – CHEMCO 1974 36 – 52

(5-15; 13-26; 20-44)

Libertas Bologna: Gamberini 2, Grassi 6, Gandolfi, Righi 10, Castelli Gia. 1, Castelli Gio. 3, Benadduce, Grazian 5, Palladinelli 2, Parrinello 2, Poletti 3, Simoncini 2. All. Castelli A.

Puianello: Oppo, Ligabue 2, Montanari 17, Miari 11, Gervex, Libri, Pignagnoli 4, Martini 2, Codeluppi 3, Manzini ne, Fontanili 6, Boiardi 7. All. Ligabue.

CLASSIFICA

Tigers Parma 14; Cavezzo 12; Val d’Arda Fiorenzuola, Magik Rosa Parma 10; Puianello 8; Valtarese 6; Finale Emilia, SBS Piumazzo 2; Libertas Bologna 0.

GIRONE B

ELETTROMARKETING – MAGIKA PALLACANESTRO 98 – 37

(25-10; 47-23; 68-29)

San Lazzaro: Conte 5, Zarfaoui 18, Melchioni 6, Cappellotto 16, Mantovani ne, Colli 10, Talarico 13, Ghigi 7, Trombetti 6, Romagnoli 6, Viviani 11. All. Dalè.

Castel San Pietro: Venturoli 3, Saibene, Zuffa 11, Panighi 4, Melandri 2, Roccato 5, Rubbi 7, D’Agnano 5, Leonelli, Curti 2, Negroni, Bassi. All. Martinelli.

MYCICERO – BASKET GIRLS 59 – 64

(25-10; 35-26; 48-42)

Senigallia: Cattalani 4, Veroli, El Haiti 8, Sordi 26, Baracaglia 2, Vecchietti, Formica, Lazzari 2, Castagnolo, Bonacci, Angeletti 17, Burini. All. Tonucci.

Ancona: Pierdicca 11, D’Amico, Di Sario 8, Yusuf 2, Koshanin, Palmieri, Bolognini 22, Marinelli 11, Mandolesi, Lattanzi, Kudule 10, Borghetti. All. Castorina.

MATTEIPLAST – REN AUTO 52 – 45

(16-15; 27-23; 41-30)

Progresso: Ferraro, Mezzetti 2, Marchi 2, Bernardini, Cadoni 10, Vaccari, Ruggeri 4, Tridello 11, Bregu 4, Mini 5, Prisco 9, Melloni 5. All. Borghi.

HB Rimini: Novelli, Nanni, La Forgia 2, Vespignani 10, Duca E. 4, Pigneri 5, Duca N. 5, Palmisano 12, Renzi 2, Farinello 5, Borsetti. All. Rossi.

THUNDER BASKET – OLIMPIA BASKET PESARO 51 – 45

(14-12; 28-17; 46-34)

Matelica: Bernardi 9, Stronati, Sbai 2, Zito, Baldelli 2, Ricciutelli 2, Gargiulo ne, Ceccarelli ne, Zamparini 11, Michelini 18, Franciolini 7. All. Rapanotti.

Pesaro: Canossini 4, Barulli, Gjinaj ne, Caiozzo, Magi 4, Paccapelo 15, Pentucci 18, Cecchini, Cancellieri ne, Canestrari 2. All. Alexander.

CLASSIFICA

Progresso Bologna 14; BSL San Lazzaro, Basket Girls Ancona 12; Libertas Rosa Forlì, Happy Basket Rimini, Thunder Matelica 6; Olimpia Pesaro 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro 2.

Serie D, Peperoncino corsaro a Carpi, Nazareno è crisi? Girone B, la Grifo torna da Cesena con i 2 punti

SERIE D 10° Giornata

GIRONE A

SCUOLA BASKET FERRARA – SCUOLA PALL. VIGNOLA 63 – 80

(13-15; 34-45; 49-65)

S.B. Ferrara: Pusinanti 14, Rimondi Ro. 9, Rimondi Ri. 2, Beccari 1, Vigna ne, Trinca 7, Proner 3, Bertocco 6, Gavagna 11, Grassi 3, Di Giusto 7. All. Colantoni.

S.P. Vignola: Ganugi 6, Badiali 11, Fiorini 9, Barbieri 3, Pantaleo, Galvan 13, Amici 17, Degliangeli, Cuzzani 21, Righetti. All. Di Berardo.

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – MAGIK BASKET 59 – 66

(20-17; 31-32; 45-51)

Cavriago: Penserini 8, Zambelli, Riquadro, Stellato 13, Ceci 9, Berlinguer 2, Giglioli 8, Gruosso 17, Nursa 2, Bertozzi, Rubertelli ne, Sassi ne. All. Bellezza.

Magik Parma: Colonnelli 4, Illari 2, Donadei, Malinverni N. 6, Pollina 5, Bocchia 2, Malinverni L. 19, Paulig 23, Barcaroli ne, Diemmi 2, Botti 3. All. Quintavalla.

BASKET PODENZANO – NUBILARIA BASKET 73 – 69

(18-21; 34-45; 48-62)

Podenzano: Monti 3, El Agbani 11, Carini 6, Calzi 3, Galli 7, Bossi 14, Guerra 7, Noé 2, Chiozza 3, Coppeta G. 9, Petrov 8. All. Coppeta C.

Novellara: Baracchi A. 5, Pizzetti 9, Bertani Fe. 7, Mariani Cerati 15, Bertani Fi. 4, Baracchi M. 2, Barazzoni 19, Giorgino 6. All. Perricone.

MASTER SEDUTE – BASKET VOLTONE 66 – 59

(20-18; 47-28; 56-42)

Calderara: Donati, Soresi 10, Projetto 10, Pampani 19, Zocca ne, Vignoli, Bertuzzi 15, Turchetti 2, Lambertini 4, Molinari 6. All. Rusticelli.

Monte San Pietro: Chiusoli 2, Ghinazzi 12, Giacometti A. 1, Poluzzi, Giacometti J. 18, Bastia 2, Mallil ne, Magi 4, Venturelli 3, Tinelli 17, Galli ne. All. Gambini.

CRAVATTIFICIO CONTI – SASSOMET 65 – 80

(15-15; 33-36; 50-58)

Basketreggio: Canuti 21, Nunziato, Croci 3, Menozzi 6, Manghi, Frigi, Quadrelli 5, Borghi ne, Morelli 3, Bartoli 7, Alfano 6, Giudici 14. All. Boni.

Masi Casalecchio: Ballanti 11, Franchini 5, Barilli Fe. 5, Govi 11, Sighinolfi 15, Di Marzio 5, Sassoni 8, Barilli Fi. 4, Bertacchini 16. All. Forni.

PALL. NAZARENO – PEPERONCINO LIBERTAS BK 75 – 90

(15-22; 29-41; 49-63)

Carpi: Bertollo ne, Sabbadini, Sutera 9, Biello 20, Mantovani 13, Marra 14, Ravenna ne, Salami 5, Bonfiglioli 3, Rimauro ne, Foroni, Cavazzoli 11. All. Tasini.

Mascarino: Vinci 2, Ghidoni 2, Roncarati, Bartolozzi 12, Tosarelli, Patrese 7, Monari 15, Cilfone 18, Brochetto D. 2, Manzi 20, Orsini, Vannini 12. All. Brochetto L.

ANTAL PALLAVICINI – EMIL GAS 46 – 65

(11-22; 23-37; 36-59)

Pallavicini: Cenesi 21, Finelli 2, Nanni 1, Consolini 3, Nadalini 3, Benuzzi 7, Sgargi, Lolli, Guizzardi, Tabellini 8, Zambonelli, Lorusso. All. Bignotti.

Scandiano: Catti, Rivi 6, Belli 5, Taddei 1, Bartoccetti 15, Braglia 3, Mammi G., Fikri 8, Di Micco, Vanni 9, Corradini 11, Fontanili 7. All. Baroni.

U.S. LA TORRE – PIZZOLI 87 – 92

(23-10; 38-37; 62-65)

La Torre Reggio Emilia: Davoli A. 5, Giaroli, Magliani 15, Davoli L. 11, Pezzarossa 3, Mazzi 24, Mussini 2, Rivi, Melli 13, Guidetti ne, Margaria 6, Cantergiani 8. All. Corradini.

San Pietro in Casale: Pastore 9, Ramzani 2, Mandini, Oseliero 7, Gozza ne, Tomsa 10, Aspergo 3, Ghedini 22, Zanellati 16, Fiore 15, Bamania 8. All. Castriota.

Secondo successivo consecutiva per la Pizzoli, che torna da Reggio Emilia con una bella e importante vittoria, grazie ad una produzione offensiva da ben 82 punti nei tre periodi successivi al primo, che la vede raggiungere quota 90 per la seconda volta in appena una settimana.

Alla palla a due, la Veni si presenta con Ghedini, Aspergo, Fiore, Pastore e Tomsa. Terminata la fase di studio, la Torre scappa con l’ingresso di Melli e doppia gli avversari grazie ai canestri di Magliani e Mazzi (16-8), per poi chiudere sul 23-10 un primo quarto in cui trova punti da ben otto differenti giocatori. Nel secondo periodo, la Pizzoli alza il volume della radio in difesa e produce un parziale di 13-0, con cui risale dal 26-13 al 26 pari, trascinata da Tomsa e Zanellati. All’intervallo lungo, la formazione di casa rientra negli spogliatoi con una sola lunghezza da difendere: 38-37. Nella ripresa si scatena Mazzi, la Torre tocca il +5 in due differenti occasioni, ma la Veni limita i danni con Ghedini e poi sorpassa grazie ad un break di 10-0 propiziato da Fiore e Oseliero: 56-63. Una sequenza di Cantergiani riavvicina successivamente i padroni di casa che, a 10′ dalla fine, si riportano a -3 (62-65). Nell’ultima frazione la Pizzoli produce l’ennesimo strappo con la presenza sotto i tabelloni di Bamania ed i canestri pesanti di Aspergo, Fiore e Ghedini (66-78), ma il finale è tutto fuorché già scritto. Il solito Mazzi riavvicina i locali e Melli mette la freccia (83-82), costringendo Castriota alla sospensione, quando mancano meno di tre minuti all’epilogo. Nel momento di massima difficoltà degli ospiti, sale in cattedra il Prof. Zanellati: due missili dell’ex Budrio ribaltano ancora una volta l’inerzia dell’incontro, che porta i bianconeri alle ultime curve sul +3. La Torre avrebbe l’opportunità per pareggiare, ma il ferro respinge il tentativo di Rivi ed un glaciale Tomsa, dalla lunetta, ipoteca un referto rosa che Zanellati blinda dalla linea della carità, rendendo superflui gli ultimi dodici secondi.

RECUPERO

PODENZANO – MAGIK 65 – 78

(15-22; 31-37; 43-58)

Podenzano: Monti, El Agbani 10, Carini 7, Calzi, Marafetti ne, Galli 3, Bossi 9, Guerra 18, Noè 5, Chiozza 5, Coppeta G. 6, Petrov 2. All. Coppeta C.

Magik Parma: Colonnelli 29, Illari 2, Donadei, Malinverni N., Pollina 6, Bocchia 10, Malinverni L. 6, Paulig 25, Lannutti ne, Barcaroli, Diemmi ne, Botti. All. Quintavalla.

CLASSIFICA

SCANDIANO 20122010100714559+155
MAGIK PARMA141073737636+101
NAZARENO CARPI141073723643+80
MASI CASALECCHIO121064686650+36
VENI SAN PIETRO IN CASALE121064691672+19
BASKETREGGIO101055659689-30
CALDERARA101055639658-19
LA TORRE REGGIO EMILIA101055634636-2
NUBILARIA NOVELLARA101055701725-24
SCUOLA BASKET FERRARA101055653641+12
SCUOLA PALL. VIGNOLA101055664679-15
BASKET PODENZANO81046646737-91
PALLAVICINI BOLOGNA81046657691-34
PEPERONCINO MASCARINO81046683689-6
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21019620720-100
VOLTONE ZOLA21019637719-82

GIRONE B

CESENA BASKET 2005 – RIVIT 61 – 65

(14-15; 32-27; 44-41)

Cesena: Montalti 6, Rossi 4, Guidi, Ravaioli 15, Vandelli 2, Babbini 9, Sanzani 6, Ambrogi 2, Zoboli 3, Forni 2, Monticelli, Balestri 12. All. Ruggeri.

Grifo Imola: Baruzzi 1, Riguzzi F. 16, Simoni 5, Russu 23, Rossi, Cai, Paciello 10, Riguzzi N. 10, Saibi, Castelli. All. Palumbi.

Il ritrovato morale e la fiducia riconquistata dai biancoazzurri di casa produce un match intenso ed equilibratissimo che, anzi, i ragazzi di coach Ruggeri tengono in pugno con autorità per oltre due quarti, per cedere sul filo di lana nel convulso finale.

Botta e risposta in avvio, ma gli attacchi sono poco precisi e il -1 del primo quarto va già stretto ai padroni di casa, bravissimi a contenere lo strapotere fisico dei lunghi ospiti, ma poco precisi in attacco. Imola sembra in difficoltà e Cesena, al termine del secondo quarto, piazza un 6 a 0 propizio per il +5 con cui si va all’intervallo lungo. Terzo quarto nel segno cesenate, con Balestri, Sanzani e Ravioli che costruiscono il +10 di metà frazione, ma Imola ha un colpo di coda improvviso che la riporta a -3. Sono i fratelli Riguzzi e il “palestrato” Russu a suonare la carica per il riaggancio che arriva quasi subito, prima di un testa a testa snervante fino al rettilineo finale. Imola si affida ancora alle conclusioni dei Riguzzi brothers e alla “impunita” strabordante fisicità di Russu, ma a 1’30’’ dal gong le squadre sono ancora appaiate a quota 59. Ravaioli, super come sempre e giocatore con il 95 % ai liberi (41 su 43 in campionato fino ad allora), va in lunetta, ma fa “solo” 1/2, Russu si incunea in area e appoggia il 60-61, poi ancora Ravaioli va in lunetta e ricalca l’1/2 appena siglato per il 61 pari. Ultimi secondi concitati in cui anche l’arbitraggio conferma le sue incertezze e in cui succede un po’ di tutto; Cesena ha ancora due falli da spendere prima del bonus, ma Filippo Riguzzi sgancia indisturbato il jump del +2. Balestri riceve a due passi dal canestro “nemico”. ma la palla gli sfugge dalle mani come una saponetta. Sedici secondi da giocare e la pressione di Cesena porta ad una miracolosa palla recuperata (fra le proteste imolesi non del tutto infondate) e questa volta è Babbini a cercare il tiro del pareggio, ma la difesa ospite rimedia con altrettanta irruenza, torna in attacco e va a vincere segnando l’ultimo canestro con Russu giunto ampiamente dopo la sirena finale.

PRONI – ROSE&CROWN 72 – 74

(19-26; 38-40; 59-53)

Sant’Agata sul Santerno: Valgimigli 10, Poggi 6, Spinosa 9, Montigiani 6, Bergantini 9, Mastrilli 14, Del Zozzo 7, Sgorbati 11, Dal Pozzo, Scaccabarozzi ne, Kertusha ne, Isidori ne. All. Dal Pozzo D.

Villa Verucchio: Bronzetti 8, Giordani 4, Panzeri 10, Buo 12, Semprini, Guiducci 3, Campidelli 4, Calegari 6, Tomasi 21, Bollini 6, Rossi A. ne, Saccani ne. All. Rustignoli.

BASKERS FORLIMPOPOLI – P.G.S. WELCOME 76 – 47

(20-10; 33-29; 57-37).

Forlimpopoli: Gorini 3, Rossi 7, Rombaldoni 20, Cristofani 4, Biffi 7, Adamo, Piazza 11, Servadei 10, Totaro 11, Plachesi, Godoli 3, Stella, All. Agnoletti.

PGS Welcome: Benassi Bondi 5, Lelli 3, Bignami 11, Bernardi 5, Guerra 4, Giuliani 7, Forlani, Ukubamikael 4, Barone 2, Fontana, Corvino, Bush 6. All. Roveri.

BASKET VILLAGE – BASKET CLUB RUSSI 60 – 68

(8-9; 23-26; 33-51)

BK Village Granarolo: Carini 2, Dalla 4, Drago 8, Bertusi 5, Guastaroba, Masetti 2, Misciali 15, Tonelli 9, Marcheselli L 8, Martinelli 2, Nicotera 5, Chittaro. All. Marcheselli E.

Russi: Morigi 12, Senni 3, Tagliaferri 3, Piani 6, Cortini 10, Castellari 2, Vistoli 1, Goi 8, Porcellini 19, Pambianco 4, Pirini, Zama. All. Tesei.

IMMOBILIARE 2000 – STEFY BASKET 83 – 62

(22-19; 48-27; 64-37)

Giardini Margherita: Morra Ja. 8, Venturi 6, Tuccillo 14, Capaccioni 14, Francovicchio 4, Lelli 11, De Denaro 4, Mazzini 4, Lolli 2, Deledda 6, Del Prete 10, Annunzi ne. All. Morra Jo.

Stefy: Lamborghini L. 2 Bonesi 5, Franceschini 7, Marzioni 17, Poli 3, Skocaj 10, Cinti 5, Cornale 2, Lamborghini A., Agnoletti 11. All. Scandellari.

DOLPHINS – PALL. PIANORO 78 – 63

(21-19; 39-36; 56-54)

Riccione: Amadori Mi. 12, Sartini ne, Tardini ne, Bomba 3, Amadori Ma. 24, Zanotti 15, Casadei Massari ne, De Martin 13, Mazzotti 7, Stefani 4. All. Ferro.

Pianoro: Tosiani 12, Bonazzi, Nicoletti 2, Grandi 6, Nobis 2, Ricci 14, Pierini 7, Minghetti 14, Vaccari 2, Nanni 4. All. Fasone.

CURTI – CASTIGLIONE MURRI 72 – 83

(14-23; 36-40; 59-61)

International Imola: T. Wiltshire, Dal Fiume 8, Fazzi ne, Zambrini 15, Poloni, Fussi 9, Poli 7, Ricci Lucchi 12, Verde 8, Puntolini 13. All. Dalmonte.

Castiglione Murri: Melino 8, Buriani 11, Costantini 3, Gandolfi 9, Varotto 12, Mantovani 15, Stefanelli ne, Bersani, Casarini, Bartolini 10, Minerva 4, Parchi 11. All. Gessi.

La Curti incappa nella quarta sconfitta consecutiva, cedendo 72-83 al
Castiglione Murri sul parquet amico della “Ravaglia”.

Gli ospiti partono a razzo e scappano sul +9, con la difesa biancorossa incapace di contenere gli 1vs1 avversari. Pian piano, l’International sale di intensità e nel corso del terzo quarto riesce a mettere il naso avanti (+3), sfruttando ritmi altissimi e difesa pressing. La frazione decisiva si apre, però, con un 12-0 Castiglione Murri che fa calare il sipario sull’incontro,
caratterizzato dalla grande precisione al tiro da tre degli ospiti, che
hanno punito, con continuità, le disattenzioni difensive della Curti.

PRIMO MIGLIO – PALLACANESTRO BUDRIO 68 – 51

(11-11; 30-26; 50-35)

Stella Rimini: Insero 5, Coralli 2, Bartoli, Verni 5, Naccari 17, Pulvirenti 7, Quartulli 8, Del Turco 22, Distante 4, Bindi ne. All. Casoli.

Budrio: Zambon 18, Magnolfi 11, Tugnoli 6, Pirazzoli 6, Fornasari 4, Zitelli 4, Billi 2, Campagna, Giordani, Vacchi, Benetti, Tinti. All. Simoncioni.

CLASSIFICA

IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA161082751644+107
GRIFO IMOLA161082684579+105
BASKERS FORLIMPOPOLI16981647545+102
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA141073777715+62
RICCIONE121064760710+50
SELENE S. AGATA10954669624+45
STEFY BOLOGNA10954648625+23
BASKET CLUB RUSSI101055660661-1
PIANORO101055672687-15
PALL. BUDRIO8945581597-16
STELLA RIMINI81046667706-39
VILLANOVA TIGERS81046662723-61
INTERNATIONAL IMOLA61037700732-32
CESENA BASKET 200561037681739-58
BASKET VILLAGE GRANAROLO41028621723-102
PGS WELCOME BOLOGNA21019615785-170

Promo, il San Mamolo sale sull’ottovolante, il Planet “fa la festa” al Cus Parma!

PROMOZIONE 8° Giornata

GIRONE A

IRA TENAX BASKET CORTEMAGGIORE – DUCALE MAGIK PARMA 66 – 60

BASKET OGLIO PO – SCUOLA BASKET CAVRIAGO 67 – 75

PLANET BASKET – CUS PARMA 68 – 58

VICO BASKET – SAMPOLESE BK 64 – 72

(8-20; 33-43; 55-55)

Vico Parma: Mazzeo 19, Goldoni 6, Mastroberardino, Bozzetto 4, Sisti 10, Veronese 3, Monti, Cervi 5, Piatelli 5, Masola M.6, Masola F. 6, Roma. All. Fiesolani.

San Polo d’Enza: Tognoni 14, Simonazzi 2, Davoli 5, Carloni 8, Covi 6, Nicolini, Benevelli 19, Del Gaudio 1, Servidei 2, Tondo 11, Cerlini 2. All. Corali.

POL. D. VIRTUS PONTEDELLOLIO – POL. BIBBIANESE 76 – 57

S.ILARIO BASKETVOLLEY – PALL. FULGORATI FIDENZA 70 – 75

CLASSIFICA

Cus Parma 14; Planet Parma 12; Ira Tenax Cortemaggiore, Sampolese, Virtus Pontedellolio 10; Fulgorati Fidenza 8; S.Ilario d’Enza, Ducale Parma 6; Bibbianese, Vico Parma, Guna Oglio Po, Castellana Castelsangiovanni, Scuola Basket Cavriago 4.

GIRONE B

CUS MO.RE – MABO BASKET 65 – 52

BASKET JOLLY A.S.D. – GAZZE CANOSSA 66 – 76

POL. IWONS – SBM BASKETBALL 52 – 70

(9-20; 28 39; 44-48)

Albinea: Cervi, Bonaccini 8, Masoni 8, Marcacci 6, Canalini 12, Scianti 7, Gonzaga 2, Orlandini, Galassi 4, Bonacini, Camuncoli 5. All. Pastorelli.

SBM Modena: Ferrari 6, Monari 10, Tagliazucchi 6, Benati 6, Asperti 17, Lanza, Ullo 2, Kashin 18, Manzotti 4, Purboo 1, Sarhani. All. Gatti.

Prosegue la marcia della SBM che passa sul campo della Polisportiva Iwons. Il quintetto di Gatti inizia con le marce alte e dopo cinque minuti il punteggio dice 4-16, obbligando i reggiani al time out, che non ferma la marcia dei modenesi, che concludono il quarto sul 9-20. Il secondo periodo è in equilibrio con tentativi di rimonta di Albinea, rintuzzati da Sbm. Era soprattutto Kashin ad andare a canestro, mentre Albinea si affidava alle conclusioni pesanti di Canalini. Si andava al riposo sul 28-39. Il terzo parziale segnava il rientro di Albinea che, complice la confusione in campo modenese, accorciava le distanze fino al 44-48. In apertura di ultima frazione c’era la svolta della partita. Durante la prima azione si infortunava gravemente Marcacci, fin lì uno dei migliori e sul ribaltamento Monari andava a segno da 3, con l’aiuto del tabellone. Albinea usciva dal match e subiva un parziale di 17-2, che chiudeva definitivamente la contesa. Per Modena, sempre più convincente, i  migliori sono stati Kashin (Mvp) Asperti e Ferrari, mentre per Albinea Canalini è stato il migliore. In bocca al lupo a Marcacci.

I GIGANTI DI MODENA – GELSO 78 – 50

PALL. GUASTALLA – NUOVA PSA MODENA 61 – 50

BASKET CAMPAGNOLA E. – UNIONE SPORTIVA AQUILA 59 – 57

AQUILE PALL. GUALTIERI – PALL. REGGIOLO 57 – 80

CLASSIFICA

Cus MO.RE 16; I Giganti di Modena 14; SBM Modena, Reggiolo 12; Jolly Reggio, Mabo Pomponesco, Gazze Canossa 10; Guastalla 8; Iwons Albinea,
Campagnola Emilia 6; Aquila Luzzara, Gelso Reggio 4; Aquile Gualtieri 2; PSA Modena 0.

GIRONE C

PGS IMA – GHEPARD BASKET 55 – 60

(16-11; 30-23; 44-41)

Pgs Ima: Demetri 11, Stagnoli 4, Montedoro 2, Cristiani, Cocchi 5, Varignana 2, Martelli 13, Serio 5, Asciano 8, Tinti, Balducci 3, Righetti 2. All. Salvarezza.

Ghepard: Romagnoli 14, Innamorati, Sanmarchi 5, Ferri 8, Aldieri P. ne, Aldieri A., Rizzardi 14, Ghedini 14, Dall’Asta 4, Sanguettoli 1. All. Rossi.

SPARTANS BASKET – GALLO BASKET 70 – 69

(21-11; 30-30; 52-42)

Spartans Ferrara: Virgili, Bichi 5, Dell’Uomo 6, Marabini 2, Terzi 13, Del Principe 2, Baruffa 2, Zanolli 15, Marzola, Roversi 9, Santini 11, Cavallini 5. All. Ciliberti.

Gallo: Corbucci 11, Arisaldi ne, Degli Esposti ne, Ramponi N. ne, Da Bellonio 15, Schincaglia 26, Calzolari, Di Biase 2, Tartari 4, Cara 5, Ramponi P., Amal 6. All. De Simone.

PALL. TEAM MEDOLLA – VIS 2008 64 – 60

(15-16; 35-28; 47-41)

Medolla: Galeotti R. 23, Barbieri 15, Nicolini 9, Baccarani 4, Bergamini 4, Cresta 4, Bega 3, Balboni 2, Meschiari, Ceretti, Galeotti F., Berni ne. All. Sacchetti.

Vis Ferrara: Tuccillo 4, Pauletto 20, Forcellini 2, Franchella M., Vaianella 14, Franchella F., Tralli, Baraldi 9, Gnani 8, Bereziartua 3. All. Cigarini.

PALLACANESTRO SANGIORGIO – BIANCONERIBA 49 – 69

(9-15; 14-30; 30-54)

San Giorgio di Piano: Guidi, Grassi 6, Giunchedi 2, Solmi 2, Baldazzi 3, Tolomelli 11, Rosati 15, Magliaro, Savic 2, Neretti 1, Argenti 7. All. Gemelli.

Baricella: Gamberini 7, Sgarzi 2, Barbieri 6, Ballarin 4, Frazzoni ne, Sitta 2, Pedrielli 5, Villani, Ricci 15, Mantovani 9, Donati 3, Minozzi 16. All. Calandriello.

LIONS BASKET – PALL. FORTITUDO 71 – 64

(18-21; 31-39; 54-48)

Lions Cento: Passarini 13, Ansaloni 12, Cristofori 8, Malaguti 7, Guidi 6, Nannetti 5, Bonzagni 5, Borghi 5, Bonazzi 4, Fiocchi 4, Facchini 2, Gallerani. All. Alberghini.

Crevalcore: Simoni 18, Govoni 11, Filippetti 10, Guido 8, Floro 5, Fabbri 3, Cremonini 3, Morselli 2, Pederzini 2, Govoni E. 1, Pedretti 1, Terzi. All. Gobbo.

DESPAR – C.U.S. FERRARA BASKET 60 – 72

(3-23; 25-39; 44-53)

4 Torri Ferrara: Villani 19, Patroncini 6, Moretti, Amati 1, Marianti 6, Vecchio, Lavarone ne, Oussous, Minzoni 7, Volpin 14, Faccini ne, Monaldi 7. All. Muffa.

Cus Ferrara: Maggini 4, Danieli A. 8, Fantoni, Fogli 5, Danieli G. 11, Terzi 10, Alassio 23, Gulotta 4, Nativi 3, Bellinazzi 2, Galliera, Rossi. All. Bani.

CLASSIFICA

Medolla 14; San Giorgio di Piano, Bianconeriba Baricella* 12; Ghepard Bologna*, PGS Ima Bologna, Lions Cento 10; Diablos Sant’Agata Bolognese, Spartans Ferrara 8; Vis 2008 Ferrara 6; Cus Ferrara 4; 4 Torri Ferrara, Fortitudo Crevalcore, Gallo 0.

GIRONE D

HORNETS BASKET – OMEGA BASKET 52 – 47

(18-15; 31-28; 37-38)

Hornets: Caruso 9, De Leo 4, Florio 4, Orpelli 5, Nannetti 10, Gadani 3, Jelich 2, Bellodi 3, Brina 3, Orlando 3, Fabulli 6. All. Rocco di Torrepadula.

Omega: Twun, De Pascale 4, Piccinini 7, Scalorbi, Ferrulli 9, Palad ne, Sterpi 1, Midulla ne, Nannini R. ne, Saccà 21, Morales 3, Tedeschi 2. All. Malaguti.

CSI SASSO – NAVILE BASKET 62 – 75

(22-18; 38-36; 53-56)

Csi Sasso Marconi: Zerbini 17, Bitelli 17, Orlandi 11, Borsari 8, Davalli 5, Perrina 2, Versura 2, Labanti, Baschieri, Vanzini, Cancello ne. All. Bulgarelli.

Navile: Romagnoli 15, Polo 12, Credi 11, Pasquali 9, Boccardo 6, Maccaferri 6, Landuzzi 5, D’Emilio 5, Chiapparini 4, Serboni 2, Bonvicini, Lazzari ne. All. Corticelli.

Torna alla vittoria il Navile Basket e lo fa dopo una partita tutt’altro che semplice in casa del CSI Sasso Marconi. Partita complicata, risolta solo nell’ultimo quarto, al cospetto di una squadra che non merita lo 0 in classifica.

Cronaca: il Navile schiera nello starting five Francesco D’Emilio, Matteo Pasquali, Luca Credi, Matteo Landuzzi e Matteo Polo, mentre i padroni di casa partono con Davalli, Bitelli, Versura, Borsari e Orlandi. L’inizio di partita è scoppiettante: per il Navile vanno a segno Polo e il rientrante D’Emilio con un libero, mentre per i padroni di casa segnano 4 punti Bitelli e 2 Versura. Pasquali, Credi e Pasquali con la tripla danno il vantaggio al Navile, 6-10, ma alcune dormite difensive nei rientri permettono a Borsari e Davalli di ribaltare il punteggio, 12-10. Quattro punti di Polo tengono il Navile in parità, ma dall’altra parte Bitelli e Zerbini segnano in coppia 10 punti e i padroni di casa rimangono in vantaggio, con Pasquali e 2 liberi di Boccardo a tenere in scia gli ospiti, 22-18 al termine del primo quarto. Nel secondo periodo Romagnoli dimezza subito il vantaggio, Boccardo pareggia ancora dalla lunetta, poi botta e risposta tra Perrina e Serboni. L’attacco del Navile trova 3 triple in sequenza (Landuzzi, Romagnoli e D’Emilio), ma dall’altra parte si scatena Orlandi, con 8 punti quasi consecutivi, aiutato dai soliti Bitelli e Zerbini. I padroni di casa rimangono avanti all’intervallo lungo, con il Navile bersagliato dalla sfortuna (Landuzzi uscito per una gomitata al volto e Boccardo ai box per una piccola infrazione all’anulare destro), 38-36. Il terzo quarto è subito di ottimo impatto per il Navile, che trova 5 punti a testa da Romagnoli e Credi ed un canestro di Pasquali, ma Sasso si mantiene in scia grazie a una gran tripla di Davalli e a 5 punti di Zerbini. E’ il momento di Chiapparini che, da vero capitano, si prende responsabilità e converte in 4 punti gli assist dei compagni, subito rintuzzati da Bitelli e dalla tripla di Orlandi: 51-52 Navile al 28′. Negli ultimi due minuti un canestro di Pasquali e altri 2 liberi dello stoico Boccardo, danno al Navile un possesso di vantaggio, 53-56 all’ultimo mini riposo. Nell’ultima frazione, la difesa a zona del Navile blocca l’attacco ospite, che trova un canestro dall’angolo di Bitelli, ma Romagnoli risponde da campione, trovando 5 punti allo scadere dei 24″: la sua tripla vale il 55-61. Lentamente e inesorabilmente il vantaggio del Navile inizia a dilatarsi: Polo segna 2 liberi, Maccaferri finalizza un contropiede e per la prima volta gli ospiti si trovano avanti in doppia cifra, 55-65. Adesso la difesa è aggressiva, dopo un altro canestro di Bitelli i padroni di casa segnano 5 punti solo su tiro libero, mentre Polo e Maccaferri con 4 punti consecutivi tengono il Navile a distanza di sicurezza. Il canestro finale di Credi dalla media distanza fissa il punteggio sul 62-75, finalmente torna il referto rosa per il Navile Basket.

PGS BELLARIA – P.G.S. CORTICELLA 68 – 64

(25-20; 42-35; 56-48)

PGS Bellaria: Sudano, Balistreri ne, Ottani 8, Scarenzi 8, Fae 10, Cuoghi, Chili 3, Calzini 3, Furlanetto, Menna 13, Brini 10, Bulgarelli 13. All. Benini.

PGS Corticella: Albazzi 7, Piazzi, Valgimigli 3, Gulotta 2, Tolomelli 5, Puzzo 12, Candini 2, Fiorentini 5, Marcheselli 9, Brighenti, Tonelli 2, Ardizzoni 17. All. Lorenzoni.

S. MAMOLO BASKET – VANINI 94 – 48

(27-13; 54-23; 76-39)

San Mamolo: Trotta, Rebeggiani 9, Mengoli 11, Guidetti 6, Tazzara 6, Quadri S., Bartolini, Albertazzi 19, Placanica 2, Quadri A. 14, Balzan 9, Ceccolini 18. All. Nannetti.

Horizon: Sebastianutti 10, Di Stefano 4, Turrini, Pasquali 2, Baiesi 8, Nasi 5, Cola 3, Caverzani 4, Maldini 3, Varotto S. 2, Varotto M. 4, Grippo 3. All. Muscó.

MONTEVENERE 2003 A.GIORGI – POL. PONTEVECCHIO 53 – 63

(11-13 25-22 36-42)

Montevenere: Bordon, Campeggi 2, Cavana 2, Cruzat 10, Fiorentini 11, Gamberini 5, Guerrato 4, Mazzetti 8, Palmentiero 3, Pedron 4, Zapparoli 4, Venturini. All. Orefice.

Pontevecchio: Canino, Bianchini 13, Ricci 3, Venturini R. 11, Gualandi 7, Piccinini, Scalorbi, Mansutti, Poluzzi 4, Olimbo 6, Mazzacurati 5, Angeletti 14. All. Bonfiglioli.

ANZOLA BASKET – CENTRO MB ARCOVEGGIO 96 – 98 dts

(18-16; 38-34; 62-60; 88-88)

Anzola: Gobbi 4, Violi 11, Lambertini 17, Gherardi, Franchini 11, Di Pasquale 2, Poli 10, Lullo, Venturi 10, Missoni 8, Cappelli 22. All. Righi.

CMB: Ballandi 17, Cavallone 1, Scalone 6, Forcione 7, Siena 10, Baraldi, Filippini 12, Venturi J. 26, Caffagna, Maldarelli 10, Ferroni Battaglia 9. All. Canè.

Un lanciatissimo CMB coglie la quinta vittoria consecutiva e condanna Anzola alla terza sconfitta sulle ultime tre gare. Partita piacevole dove gli attacchi prevalgono sulle difese. Nel primo quarto i bolognesi partono meglio e si trovano sul 7-13; pronta reazione anzolese e si chiude il periodo sul 18-16. I padroni di casa provano a scappare sul 25-18, ma una serie di triple riporta la contesa in parità (25-25). E’ questo il miglior momento difensivo per i biancoblu, che chiudono le penetrazioni delle guardie bolognesi e hanno a rimbalzo una maggiore presenza; si va all’intervallo sul 38-34, ma il divario poteva essere maggiore. Alla ripresa Anzola prova a scappare con contropiede e soluzioni dall’arco e in un amen si trova sul 56-46. Cmb non molla e trova alcuni canestri da tre punti che la riportano a contatto al 30’ (62-60). A fare la differenza sono i troppi rimbalzi offensivi che si concedono ai ragazzi di coach Canè, che puntualmente trasformano in punti preziosissimi. Sul finire dei tempi regolamentari, i bolognesi allungano (83-87), ma Lambertini trova la tripla che manda le squadre all’overtime. Anche in questo periodo si gioca punto a punto, ma Forcione e compagni sono più lucidi e freddi dalla lunetta e la gara si chiude sul 96-98.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 16; Hornets Bologna 14; Montevenere Bologna,
C.M.B. Arcoveggio 12; Omega Bologna, Horizon Bologna 8; Anzola, Navile Bologna 6; PGS Corticella Bologna, PGS Bellaria Bologna, Pontevecchio Bologna 4; Stars Bologna 2; CSI Sasso Marconi 0.

GIRONE E

IN FIERI – BASKET PROJECT 46 – 61

(9-14; 21-30; 39-47)

In Fieri San Lazzaro: Machi 2, Tradii 8, Fiordalisi 4, Gianasi 3, Venturoli 2, Lollini, Pascoli 6, Zanaroli 6, Corradini 6, Fornasari 9, Minoccheri. All. Guidetti.

Faenza: Troni 23, Santo 14, Ragazzi 12, Boero 6, Morsiani 4, Picone 2, Anghileanu, Dal Monte, Fabbri, Babini. All. Morigi.

TATANKA BALONCESTO – PARTY & SPORT 67 – 57

(13-18; 34-29; 47-42)

Tatanka Imola: Ciampone 2, Pederzoli 4, Manaresi 3, Giudici 13, Selva, Costantino 12, La Ferla 5, Tabellini 6, Franceschelli 7, Simoni, Conti 4, Marrobio 11. All. Munzio.

P&S Ozzano: Carelli Mar. 4, Carelli Mat. 4, Margelli 3, Fabbri 2, Marcato 7, Tagliati ne, Avallone 12, Fierro 9, Migliori 2, Passatempi 3, Bertarelli 1, Dozza 10. All. Simeone.

289 ACADEMY – BASKET A. GARDINI 2001 64 – 76

(17-13; 38-44; 54-59)

Budrio: Cavazza 6, La Forgia 6, Grilli, Barone 6, Rosini 5, Natali 11, Semilia 7, Sarti 7, La Cascia 9, Gherardi 1, Palladino 6. All. Baraldi.

Fusignano: Lugaresi 2, Montanari A. 17, Montanari M. ne, Babini, Scardovi 18, Dalla Malva 11, Melandri 1, Zanzi 10, Berardinelli 4, Nigro 3, Bertazzoli 10, Mariani. All. Ortasi.

PALL CASTEL S.P.T. 2010 – POL. DIL. FARO 76 – 60

(29-11; 51-33; 69-47)

Castel San Pietro 2010: Cavina 10, Zuffa 20, Creti T. 18, Pontrelli 3, Cenni 4,    Mondanelli 8, Curti 5, Zaniboni 6, Trivisonno, Righi 2, Dal Pozzo, Landini,  All. Creti A.

Faro Argenta: Checcoli 6, Pasetti 10, Federici 6, Nicoletti 11, Zanetti 5, Cesari 2, Baldi 1, Mortara 9, Fuschini 1, Bonora 9, Dal Pozzo, Porcellini. All. Stella.

SALUS PALL. BOLOGNA – MEDICINA BASKET 2007 55 – 64

(9-14; 34-32; 42-46)

Salus: Tabellini M., Arletti 1, Grilli, Tabellini G. 10, Grassi 16, Chirco 10, Stignani 2, Favaloro 5, Cocchi 4, Dallacasa 7. All. Nieddu.

Medicina 2007: Bacci 10, Lenzarini 10, Vignudelli 10, Magli, Buscaroli 6, Pazzaglia, Castellari 8, Impastato 3, Trippa 13, Martelli 4, Dall’Olio. All. Pasquali.

BASKET GIALLONERO – MASSA BASKET 2010 56 – 50

(13-5; 21-24; 36-33)

Giallonero Imola: Fusella 11, Sassi 12, Brusa, Guastamacchia 3, Biavati, Vannini 3, Laaboudi 2, Piani Gentile 5, Pirazzini 6, Grandolfi 11, Spoglianti 2, Vignoli 1. All. Alfieri.

MassaLombarda: Ugulini L. 4, Orselli, Montanari 9, Ugulini V. 4, L.Berardi 11, Brignani 6, Berardi R., Asioli M. 5, Pinardi 2, Rivola 5, Asioli G.M. 2, Spadoni 2. All. Landi.

Successo importante per l’Intech contro un Massa che, dopo un momento di crisi al tiro nell’ultimo quarto, ritrova fiducia e coraggio nei tre minuti finali, dando vita ad una clamorosa rimonta. Ma i locali riescono a gestire al meglio gli ultimi possessi, soprattutto dalla linea della carità, portandosi a casa i 2 punti in classifica, consolidando il secondo posto (in coabitazione) alle spalle di Castel San Pietro.                    

La partita inizia con qualche difficoltà di troppo al tiro da ambo le parti. Il punteggio, infatti, non decolla ed il primo quarto si chiude sul 13-5 sulla tripla frontale di Mirko Grandolfi. Uno dei pochi lampi visti in campo. Alla ripresa del gioco, Massa scatta meglio dai blocchi con un break di 0-7 che rimette in equilibrio il match sul 13-12. Al 12’, coach Alfieri si rifugia nel timeout per far ragionare i suoi ragazzi. Nei successivi due minuti nessuna infila la retina, fino al vantaggio ospite. Quindi Pirazzini replica sotto canestro e Montanari riporta avanti Massa sul 17-20, a 4’ dall’intervallo lungo. La penetrazione spettacolare di Pinardi regala il +5 agli ospiti a 3’ dalla sirena. Il canestro sulla sirena, poi, di Cesare Piani Gentile, fissa il punteggio sul 21-24 al termine dei 20’. Sotto le plance da sottolineare il duello di capitan Vannini e Spadoni che fa scintille per tutto il primo tempo. Cambio campo, con Imola chiamata a rimettersi sui binari del solito gioco, ma subito in avvio è Berardi a punirla da sotto. Dall’altra parte Laaboudi replica e Massa comanda sul 24-26 al 22′. Al 23’ arriva la tripla laterale di capitan Asioli per il 24-30, poi 26-30 con cui si arriva al 26’. Alfieri prova a rimescolare la carte ruotando qualche atleta in campo, ma l’Intech stenta a segnare. Ed è Umberto Sassi a confezionare la tripla che rimette in partita i gialloneri, sul 31-32 a poco più di due minuti dall’ultimo intervallo breve. A 30” dalla sirena, Pirazzini si inventa una penetrazione spettacolare, dall’altra parte Pinardi non trova il modo di imitarlo e a fil di sirena il giovane Tommaso Fusella indossa i panni del prestigiatore, nascondendo la palla agli avversari per il cesto, con arresto e tiro, che infiamma i tifosi gialloneri. Ultima pausa raggiunta sul 36-33 per l’Intech. Ed è sempre Fusella ad aprire l’ultima frazione, con Pirazzini che gioca di tabella al 32’ per il 40-33. Con un paio di accelerazioni, la squadra di Alfieri riesce, quindi, a spostare l’inerzia del match a proprio favore, con Massa che non segna nei primi 3’. Coach Landi è costretto ad interrompere il gioco con un timeout dopo il canestro di Fusella che vale il 42-33. A metà quarto, Fusella segna il 45-33, con gli ospiti che continuano a litigare con il ferro o a perdere palla. A 4’ dalla sirena Imola comanda 50-33 sul cesto di Vannini, che sfrutta la volata e l’assist di un ispirato Fusella sul fronte destro d’attacco. Landi ferma ancora il gioco cercando di scuotere i suoi ragazzi, tra i quali va sottolineata la determinazione in difesa di Ugulini Valentin. Sono proprio i due Ugulini a segnare, in una manciata di secondi, i primi canestri massesi a 3’ dalla fine (50-37). Fallo tecnico a Spadoni che manda in lunetta capitan Vannini (52-37). Quando pareva già con la testa negli spogliatoi, Massa ha il merito di trovare due fiammate consecutive: in 15” i biancoblu realizzano due pesati triple con Montanari e Rivola che rimettono tutto in discussione, sul 52-45 a 1’45” dalla sirena. Ugulini Lorenzo. recupera palla a metà campo e si invola in contropiede solitario, stringendo ancora il divario. Coach Alfieri si affida a Grandolfi per il finale che diventa bagarre su ogni rimbalzo. A -50” Imola conduce 52-47, palla in mano: Grandolfi congela la palla, subendo un fallo che gli permette di andare in lunetta: il play infila il primo, sbagliando il secondo, con Guastamacchia che strappa un rimbalzo vitale per la partita, subendo poi fallo. Dalla linea della carità il pivot segna solo un libero (54-47). Quindi, entrambe le formazioni perdono palla, prima che Asioli M. segni il 54-49. Grandolfi è glaciale in lunetta e Imola mantiene il +7. Ancora dalla lunetta Rivola accorcia sul 56-50 con cui l’Intech festeggia in mezzo al campo.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 14; Medicina 2007 12; Project Faenza, Giallonero Imola 10; Faro Argenta, Salus Bologna, Massa 2010, Tatanka Imola 8; Virtus Castenaso, Gardini Fusignano 6; Party&Sport Ozzano 4; In Fieri Fresk’o San Lazzaro 2; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

FISIOKINETIC – LIVIO NERI 72 – 64

(8-21; 23-32; 53-49)

Coriano: Buscherini ne, Bigini G. 2, Ceccolini ne, Pirani 9, Casadei 23, Bigini A. 8, Chistè M. 11, Ortenzi 4, Puzalkov 4, Thiam, Zavatta 11, Casali. All. Chistè C.

Livio Neri Cesena: Gollinucci 2, Foschi 16, Zampa, Ricci G. 2, Ricci G.L. 4, Laghi 2, Pirazzini, Benzi, Leoni 2, Orioli 27, Lucchi 9. All. Focarelli.

AICS JUNIOR BASKET – FADAMAT BASKET 48 – 53

(21-17; 30-32; 42-43)

Aics Forlì: Perugini 2, Naldi 5, Zanotti, Liverani 10, Imperadori 6, Guaglione 5, Ruffilli 4, Rossi 5, Mariani 5, Russo 4, Valbonesi 2. All. Sanzani.

Fadamat Rimini: Zaghini 11, Borello 2, Cardinali 6, Magnani 2, Ferrini 11, Guerrini ne, Accardo 11, Serpieri 6, Guglielmi 3, Muccioli, Missiroli 1. All. Podeschi.

SPORTING CLUB CATTOLICA – LIBERTAS GREEN BK 59 – 77

(12-21; 29-41; 37-56)

Cattolica: D’Orazio 9, Crugnale 2, Ugolini 4, Adanti 26, Giorgi 6, Cavoli 7, Malara 2, Ciandrini, Massanelli 3. All. Cotignoli.

Lib. Green Forlì: Gnini 2, Ruscelli 10, Brunetti J. 5, Gavelli 11, Vadi 9, Galeotti 14, Brunetti N. 2, Fossi 5, Panzavolta 6, Bessan 11, Graziani 2. All. Laghi.

MISANO PIRATES – TIGERS BASKET 2014 45 – 42

(8-9; 24-21; 34-31)

Misano: Chiapparoni, Migani ne, Del Prete 2, Sabattini 7, Boldrini ne, Arduini 9, Gobbi 5, Bordini 9, Ferri 13, Palomba ne, Praturlon, Cevoli. All. Chiadini.

Tigers 2014 Forlì: Pedrizzi 2, De Lorenzi, Elia, Boi ne, Poggi, Bergantini 13, Valpiani 4, Chezzi 11, Palazzi 12. All. Lapenta.

BASKET 2000 – ARTUSIANA BK 52 – 64

(17-12; 27-24; 39-41)

BK 2000 San Marino: Bombini 6, Carlini 2, Fiorani, Le. Liberti 1, Lioi 4, Riccardi 5, Zafferani, Lo. Liberti 10, Agostinelli 11, Pasolini 5, Giancecchi 2, Campajola 6. All. Morri.

Forlimpopoli: Gasperini 13, Spisni, Attanasio 10, Bourkadi 2, Maltoni, Vitali 9, Trinidad 4, Zammarchi 7, Gasperini 8, Marzolini 13. All. Grilli.

Niente da fare per il Basket 2000 contro Forlimpopoli. I ragazzi di coach Morri pagano a caro prezzo un quarto periodo nel quale gli avversari trovano grandissima precisione dalla lunga distanza. L’Artusiana spacca la partita in due con quattro bombe di Gasperini e Marzolini, controllando poi negli ultimi possessi il tentativo di recupero.

Canestro di Agostinelli e quattro punti di Lollo Liberti valgono il 6-0 iniziale, mentre la tripla di Riccardi è quella del massimo vantaggio sul 9-3 al 4′. Il Basket 2000 corre e difende bene, mentre l’Artusiana fatica in avvio di gara a trovare la via del canestro. Gli ospiti, poi, possesso dopo possesso, cominciano a ingranare, coi titani che, però, rimangono in controllo e chiudono il periodo sul 17-12 grazie ad un bel canestro di Campajola. Nel secondo quarto c’è ancora più equilibrio: Forlimpopoli impatta a 19 con Vitali e San Marino ha lo spunto finale per chiudere davanti al 20′ (27-24). Di ritorno dagli spogliatoi, il Basket 2000 è bravo a restare avanti fino al 31-27, lì, però, l’Artusiana piazza il break di 8-0 che ribalta completamente il match (31-35). Si viaggia senza scossoni particolari sino a fine frazione (39-41), poi, negli ultimi 10′ il distacco si allarga inesorabilmente. Una tripla di Marzolini e due di Gasperini, tutte consecutive, scrivono 46-52 sul tabellone del Multieventi. Un contropiede, ancora di Marzolini, ed una tripla di Gasperini allungano sul 48-59, quando mancano 2’10” al suono della sirena. Nel finale i tentativi di recupero del Basket 2000 sono vani, l’Artusiana si porta a casa il referto rosa.

CRAL E. MATTEI – SAN PATRIGNANO 79 – 44

(21-15; 42-27; 59-33)

Spem Ravenna: Angeli 19, Bomben 12, Caccamo 12, Munteanu 10, Polyeschuk 9, Camassa 5, Niang 4, Lettieri 4, Ferizi 2, Mazzotti 2, Chiapponi, Molea. All. Borghi.

San Patrignano: Pesarini 12, Panzeri 8, Baldassarri 7, Bologna 7, Romano 4, Mirabile 3, Romboli 3, Cianni, Persici, Raimo. All. Gregori.

CLASSIFICA

Fadamat Rimini 12; Livio Neri Cesena, Cral Mattei Ravenna, Libertas Green Forlì 10; Aics Forlì*, BK 2000 San Marino, Artusiana Forlimpopoli** 8; San Patrignano, Tigers Forlì* 6; Eagles Morciano, Pirates Misano, Fisiokinetic Coriano 4; S.C. Cattolica 2.

Serie B, Benedetto&Piacenza sempre a braccetto. I Flying Balls espugnano Faenza

SERIE B 9° Giornata

PREMIATA MONTEGRANARO – RISTOPRO FABRIANO 72 – 76

BAKERY – GIULIANOVA BASKET 85 74 – 54

(20-24; 48-38; 59-50)

Piacenza: Maggio 6, Udom 13, Pedroni 4, Artioli 17, Del Bono, Bruno 5, De Zardo 10, Cena 13, Birindelli 6, Bracchi. All. Campanella.

Giulianova: Piccone 4, Hidalgo 4, Markus 2, Fall 25, Cardellini 2, Sebastianelli 2, Piccoli, Chiti 8, Gobbato 7. All. Ciocca.

Nella giornata per la violenza contro le donne, organizzata da LNP e Pallacanestro Crema, la Bakery si impone per 74-54 contro Giulianova. Distacco elevato che non rispecchia del tutto i valori in campo, con gli abruzzesi che per tre quarti hanno dato del filo da torcere ai biancorossi. Dopo un primo quarto giocato con molta fatica, sono uscite dal guscio le qualità di Piacenza, che ha schiantato Giulianova guidata da un ottimo Fall, autore di 25 punti. Per Piacenza quattro giocatori in doppia cifra con Artioli e Cena mattatori con 17 e 13 punti. Spettacolare prova di Udom (13 punti) e Pedroni, con il secondo che ha giocato una partita di gran sacrificio. Testa della classifica, settima vittoria consecutiva e entusiasmo a mille: la Bakery c’è e non è solo una comparsa.

Il primo quarto è ad altissimi livelli, con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Vengono segnate la bellezza di sette triple evidenziando un altissimo livello tecnico. Gli ospiti si impongono a sorpresa nei primi dieci minuti, col punteggio di 20-24, grazie ad un Fall inarrestabile, autore di 10 punti. Un inizio complicato per i biancorossi, che subiscono la riscossa abruzzese dopo il 4-0 siglato Birindelli-Artioli. Piacenza tocca il -6, ma grazie alle prodezze dagli otto metri di Udom e Maggio, riesce a limitare lo svantaggio. Fall si conferma con tenacia e grande prestanza fisica, piazzando sei punti che mandano Giulianova sul 22-30. A risollevare il PalaBakery ci pensa il solito De Zardo che, con una schiacciata, fa partire la riscossa biancorossa. Da qui sale in cattedra Enzo Cena che, con 8 punti, aiutato da Artioli e dalle ottime incursioni di Pedroni, spazzano via i giallorossi. L’unico terminale offensivo ospite rimane Fall, che riesce ad arginare il ritorno dei biancorossi con i suoi 19 punti in soli 20′. La Bakery vola negli spogliatoi con un vantaggio di dieci lunghezze: 48-38. Il terzo periodo è molto equilibrato, con le due squadre che accusano un po’ di stanchezza. Apre Giulianova con due canestri, ma De Zardo con sei punti, sostenuto da Birindelli e Maggio, piazza un 9-0 interrotto dal solito Fall. Poco dopo è sempre il numero 9 piacentino ad esaltare il palazzetto con una gran stoppata. Gli abruzzesi piazzano un piccolo break siglato Hidalgo e Piccone, ma il parziale termina sul 59-50. Gli ultimi dieci minuti sono poveri di emozioni, con la Bakery che gestisce e Giulianova che finisce la benzina. Un battibecco fra Campanella e Fall porta l’espulsione del tecnico toscano che affida così, per 8 minuti, la panchina al vice Brambilla. Giulianova cala il ritmo con Artioli, Udom e Cena che ne approfittano portando il vantaggio sul +20. Gli ospiti segnano solo 4 punti nell’ultima frazione, complice l’attenta retroguardia piacentina. Nell’ultimo minuto c’è spazio per il giovane Michele Del Bono, chiamato in causa per sostituire l’infortunato Orlandi. Alla sirena il tabellone dice 74-54, con i biancorossi in festa per la settima vittoria consecutiva.

LUCIANA MOSCONI – AMADORI 60 – 72

(19-4; 30-29; 44-51)

Ancona: Centanni 16 (5/10, 2/6), Quaglia 13 (6/11, 0/1), Rinaldi 10 (2/4, 2/6), Gueye 8 (2/5), Ferri 7 (0/2, 1/4), Redolf 6 (2/3), Timperi (0/1, 0/4), Demarchi (0/2, 0/1), Monina, Anibaldi ne. All. Rajola.

Tigers Cesena: Chiappelli 20 (5/7, 1/4), Frassineti 18 (3/9, 3/5), Scanzi 9 (2/8, 1/9), Trapani 8 (2/2, 1/2), Battisti 8 (4/9), Hajrovic 6 (3/7), Papa 3 (1/6, 0/1), Planezio ne, Brkic ne, Rossi ne, Guidi ne. All. Di Lorenzo.

REKICO – SINERMATIC 86 – 92

(19-31; 49-48; 62-69)

Faenza: Marabini ne, Anumba 7, Rubbini 10, Oboe 10, Wang ne, Zampa, Calabrese ne, Tiberti E. 6, Bruni 18, Klyuchnyk 8, Sgobba 19, Tiberti A. 8. All. Friso.

Ozzano: Bisi ne, Morara 18, Chiusolo 7, Mastrangelo 2, Corcelli 6, Iattoni 19, Folli 2, Favali, Lolli ne, Montanari 24, Crespi 14. All. Grandi.

Una partita dai mille volti e dai continui equilibri, non sorride alla Rekico, costretta a cedere il passo ad una Sinermatic mostratasi più cinica e determinata nei momenti caldi della gara. Ai faentini restano i rimpianti per una grande rimonta vanificata in un finale di gara dove le palle perse e la mancanza di lucidità sono state protagoniste.

È ancora una volta il primo quarto “la zavorra” che non consente alla Rekico di spiccare subito il volo. I 31 punti incassati in dieci minuti, molti di questi da sotto canestro, sono un dazio che Ozzano fa pagare grazie alla grande pressione difensiva e alle alte percentuali offensive. Un mix che porta gli ospiti avanti 23-38 ad inizio secondo periodo. Ancora una volta, però, i Raggisolaris rialzano la testa nel momento più difficile e trascinati da 7 punti consecutivi di Bruni ricuciono il gap fino al 36-40, passando a comandare 49-48 grazie ad un canestro di Sgobba. Ozzano ha, però, mille vite e lo dimostra al rientro in campo con Montanari e Morara, autori di triple importanti, ben supportati in attacco da Iattoni. La Rekico, pur trovandosi ad inseguire, regge l’urto e questa volta il sorpasso è firmato da Rubbini e da Oboe, che spara la tripla dell’83-82 a -2’36’’. Purtroppo nel finale sono gli ospiti ad essere più cinici, mentre Faenza si gioca la vittoria sino alla fine, perdendo, però, negli ultimi secondi palloni banali che le costano il successo.

ESA LUCE + GAS – ALBERGATORE PRO 72 – 64

(23-21; 42-33; 58-52)

Chieti: Ponziani 6 (3/6), Ruggiero 15 (4/5, 2/4, 1/1 tl), Stanic 10 (5/6), Rezzano 19 (1/2, 3/7, 8/11 tl), Di Carmine, Mijatovic ne, Meluzzi 7 (2/2, 1/5), Insegno ne, Sanna 8 (2/2, 1/3, 1/1 tl), Ba 4 (2/4), Raicevic. All. Coen.

Rinascita Basket Rimini: Bedetti L. 8 (1/7, 6/8 tl), Ambrosin 19 (6/6, 2/4, 1/1 tl), Rivali 8 (4/4), Bedetti F., Rinaldi 14 (4/8, 1/3, 3/4 tl), Pesaresi 3 (3/3 tl), Ramilli ne, Bianchi, Broglia 7 (2/4, 1/1), Moffa 5 (1/1, 1/3). All. Bernardi.

GOLDENGAS SENIGALLIA – ROSSELLA CIVITANOVA M. 82 – 86

TRAMEC – AURORA BASKET 67 – 63

(19-14; 33-31; 47-52)

Benedetto Cento: Ranuzzi 24 (7/12, 2/3), Rossi 13 (5/6, 0/1), Morici 9 (3/7, 1/2), Fallucca 8 (4/5, 0/6), Paesano 7 (3/4), Moreno 6 (2/8), Leonzio (0/3, 0/2), Vitale (0/2), Venturoli ne, Roncarati ne. All. Mecacci.

Jesi: Magrini 18 (3/5, 4/8), Migliori 10 (2/8, 1/4), Casagrande 9 (3/5, 1/2), Micevic 9 (1/7, 2/6), Giampieri 6 (0/1, 2/3), Lovisotto 5 (1/11, 1/2), Bottioni 4 (1/5), Giacchè 2 (1/1, 0/1), Montanari ne, Ginesi ne, Konteh ne. All. Ghizzinardi.

PORTO S.ELPIDIO BASKET – TERAMO BASKET 1960 68 – 70

CLASSIFICA

PGVP%
Bakery Piacenza1698188.9
Tramec Cento1698188.9
Ristopro Fabriano1497277.8
Rossella Virtus Civitanova Marche1296366.7
Esa Italia Chieti1095455.6
Sutor Premiata Montegranaro1095455.6
Amadori Tigers Cesena1095455.6
Albergatore Pro Rinascita Basket Rimini1095455.6
Sinermatic Ozzano1095455.6
Aurora Basket Jesi894544.4
Goldengas Pallacanestro Senigallia894544.4
Rekico Faenza693633.3
Giulianova Basket 85693633.3
Adriatica Press Teramo Basket 1960492722.2
Luciana Mosconi Ancona291811.1
Porto Sant’Elpidio Basket291811.1

C Gold, il Basket 2000 stoppa Fiorenzuola, ma l’impresa è di Anzola. C Silver, Argenta batte la Francesco Francia e l’aggancia in vetta

SERIE C GOLD 8° Giornata

MOLIX – GUELFO 63 – 75

(19-26; 41-36; 50-59)

Molinella: Brandani ne, Ranzolin 11, Zuccheri, Frignani 4, Gianninoni 6, Bonanni 13, Lanzi, Manojlovic 8, Giuliani Gu. 5, Tedeschi 16, Caloia. All. Giuliani Ga.

CastelGuelfo: Wiltshire 4, Bernabini 5, Bonetti, Baccarini 11, Bonazzi 10, Mirati 6, Bergami 9, Musolesi ne, Pieri 1, Govi 12, Pederzini 2, Amoni 15. All. Cavicchioli.

Un sabato sera gialloblu. La partenza dei ragazzi di Cavicchioli sul parquet dei padroni di casa del Molinella, è stata lenta, ma progressiva. Incisive le due bombe di Amoni e Govi, come importanti i falli subiti da quest’ultimo, trasformati in punti. Nel secondo parziale i troppi errori del Guelfo lasciano spazio ai biancoazzurri, che riescono a prendere più rimbalzi sotto canestro e a mettere più pressione in difesa, tanto da riprendere i 6 punti di svantaggio e addirittura a chiudere il quarto davanti per 41-36. Dopo la pausa, invece, sono i ragazzi di Giuliani che entrano “in down” e il Guelfo ne approfitta con Bergami che segna in questo parziale metà dei punti che ha messo a segno in questa gara e poi Bernabini sigla la vittoria del parziale con una tripla che porta i guelfesi a chiudere in vantaggio per 50-59. Nell’ultimo quarto la situazione si surriscalda e dopo pochi minuti, il tecnico di Molinella Giuliani prende un primo fallo tecnico, poi un secondo e viene espulso. Ne approfitta il Guelfo, che riesce a prendere qualche rimbalzo in più sotto canestro e a segnare, anche se poi non approfitta di un contropiede senza difesa. Nel finale, poi, la tripla di Amoni ed i due tiri liberi di Wiltshire chiudono l’incontro a favore del Guelfo con dodici lunghezze di vantaggio.

BMR – FIORENZUOLA BEES 84 – 82 dts

(16-20; 35-38; 59-52; 73-73)

Basket 2000 Scandiano: Brevini ne, Cunico 7, Astolfi, Bertolini L. 3, Sakalas 20, Paparella ne, Pini 10, Caiti ne, Bertolini F. ne, Germani 32, Magni 12, Piccinini ne. All. Tassinari.

Pall. Fiorenzuola 1972: Galli 14, Sichel 11, Bracci 2, Rigoni, Marchetti 18, Dias 6, Livelli 5, Zucchi ne, Fowler, Fellegara ne, Ricci 7, Maggiotto 19. All. Galetti.

Trascinata dai 32 punti e 11 rimbalzi di un commovente capitan Germani e dai 20 di Sakalas, la Bmr pone fine alla serie negativa che durava da due giornate superando, al supplementare, l’imbattuta Fiorenzuola, che fino all’ultimo istante ha provato a rovinare l’impresa agli uomini di Tassinari, oggi autori di una prova superlativa.

Nel primo quarto la capolista mette in mostra tutto il valore di Maggiotto, uno dei terminali più pericolosi del torneo, che in 10’ mette a segno 9 punti, guidando gli ospiti al 16-20 della prima frazione; i padroni di casa reagiscono sull’asse Germani-Magni ed iniziano il secondo quarto con un parziale di 9-2, portandosi al comando della gara; poi è Sakalas a colpire per il 34-29 del 15’. Fiorenzuola para il colpo e replica immediatamente, con i canestri di Marchetti e Sichel, che valgono il sorpasso sul 35-38, punteggio con cui le due squadre vanno all’intervallo lungo. Nella ripresa 6 punti di Germani portano nuovamente avanti i locali, ma i piacentini hanno innumerevoli frecce nel loro arco e si portano a +6 con due bombe consecutive dello scatenato Marchetti, cui replica Magni per il 47-50. La gara è ricca di colpi di scena, di sorpassi e controsorpassi: Germani, dopo il canestro del pari di Cunico, sale a quota 21 al 28’, trovando il 52-50 e costringendo Galetti al time out. Nel finale di terzo quarto sono ancora uno scatenato Germani e Luca Bertolini, quest’ultimo autore di un gioco da tre punti, a firmare il 59-52 con cui si entra negli ultimi dieci minuti. La Bmr sale a +9 con Magni, ma Fiorenzuola ha davvero sette vite e con un parziale di 0-7, aperto dalla tripla di Ricci e seguito da due canestri di Galli, torna a -2; poi è Sichel a firmare, dai 6,75, il 68-67. Il finale è mozzafiato: Maggiotto porta avanti i suoi con due liberi, con Sakalas che pareggia immediatamente da centro area e manda la contesa all’overtime, esattamente come sette giorni prima con Imola. Nel supplementare ancora scintille, con Sakalas che dapprima deve nuovamente impattare dopo la tripla di Maggiotto, per poi firmare il 79-78 dall’arco. Quattro punti consecutivi del solito Germani valgono l’83-80 alla Bmr; dall’altra parte Fowler fallisce la conclusione del pareggio, ma i padroni di casa non concretizzano il nuovo possesso; Ricci accorcia in uscita dal time out, poi Germani fa 1/2 ai liberi ed il PalaRegnani può finalmente esultare per la grande impresa dei bianco-rosso-blu.

ALLIANZ BANK – INTECH 95 – 61

(26-15; 49-37; 72-45)

BB2016: Pasquali, Resca 7, Folli 11, Mazzocchi 2, Fontecchio 13, Elio 5, Guerri 7, Fin 18, Zanetti 2, Nucci ne, Aglio 6, Graziani 24. All. Lolli.

Virtus Imola: Dalpozzo 5, Barattini ne, Marcone 5, Begic 17, Spampinato 10, Orlando 5, Errera 7, Piani Gentile 4, Agatensi 6, Biandolino 2. All. Regazzi.

Il Bologna Basket 2016 si conferma in grande crescita nel classico match con la Virtus Imola, sovrastando gli avversari con una partita tutta intensità e concretezza. I padroni di casa tirano con un notevole 57% da 2 ed un ottimo 50% da 3 (14/28), imponendo una pressione difensiva asfissiante sui virtussini e accelerando il ritmo dell’incontro con contropiedi veloci e ficcanti. Il tutto condito da 43 rimbalzi e 17 assist. Il match ha però un intermezzo imprevisto quando, a 3’16” dalla fine del secondo quarto, sul 37-30 per i felsinei, dal tetto del Palasavena comincia a filtrare la pioggia, bagnando il parquet in un punto pericoloso per la sicurezza dei giocatori. Gli arbitri, giustamente, sospendono il match e i dirigenti bolognesi cercano di trovare un campo alternativo per evitare la sospensione della gara. Fortunatamente la palestra Rodriguez, a pochi minuti di distanza, è utilizzabile – ringraziamo la grande disponibilità della BSL che ha ospitato la BB2016 sul suo campo – e atleti, allenatori, direttori di gara e pubblico vi si trasferiscono, permettendo così la regolare conclusione della partita. Fino all’interruzione la gara era stata abbastanza combattuta, anche se i padroni di casa avevano sempre condotto con una certa sicurezza, trascinati da Graziani alla sua migliore prestazione di sempre (24 punti, con 9/10 dal campo e 6/7 da 3, e 10 rimbalzi), Resca, autore di una regia inappuntabile (7 punti, 6 rimbalzi e 3 assist) e Fontecchio, onnipresente su tutti e due i lati del campo (anche lui in doppia doppia con 13 punti e 6/10 al tiro, 10 rimbalzi, 4 assist e 3 devastanti stoppate). Al proseguo del match ci pensavano poi Folli, chirurgico nella sua concretezza (11 punti, con 5/8 dal campo), Guerri (due bombe in momenti decisivi) e il capitano Fin (18 punti, mettendo nella seconda parte di gara la museruola al pericolosissimo Begic). Menzione d’onore anche agli under Elio, Mazzocchi, Zanetti e Pasquali, in campo per quasi tutto l’ultimo quarto e capaci di reggere i tentativi di rimonta avversari.

La cronaca. Si comincia e Graziani, Resca e Fontecchio alzano subito l’asticella con le loro accelerazioni, mentre Imola si tiene in vita con le triple di Begic. Il primo quarto si chiude con i rossoblu a +9. Nella seconda frazione Fontecchio e Fin provano a dare il primo strappo (37-23 a metà tempo), ma Imola piazza un parziale di 7-0 e riesce a rientrare. Poi l’incidente “bagnato” e la continuazione alle Rodriguez. Il cambio campo sorride al BB2016 che riprende con rinnovata vigoria, infilando un tramortente parziale di 18-4, con Folli, Graziani, Fin e Fontecchio  a giganteggiare in area nemica. La Virtus accusa il colpo e il terzo quarto termina sul 72-45. Nell’ultima frazione il vantaggio raggiunge anche il +29, poi è il tempo dei più giovani che non fanno rimpiangere i titolari e concludono degnamente il match.

DILPLAST CLEVERTECH – GAETANO SCIREA 73 – 69

(24-19; 37-36; 53-53)

Montecchio: Ramenghi 5, Pasini ne, Tognato 13, Vecchi 15, Giannini, Degli Esposti Castori 3, Pedrazzi 10, Trobbiani ne, Amadio 8, Lusetti 9, Negri 10, Bovio. All. Martinelli.

Bertinoro: En. Solfrizzi 3, Rossi 17, Piazza, Zambianchi 8, S.Ravaioli 4, Angeletti 1, Sampieri ne, Ricci 6, Farabegoli 16, Bessan ne, Bracci 14. All. Tumidei.

Arriva finalmente la vittoria per Dilplast – Clevertech davanti al pubblico di casa. Partita che ha visto i montecchiesi partire determinati, combattere punto a punto e grazie anche a coach Martinelli, che ha mantenuto alta la concentrazione dei giocatori con cambi e time-out, contenere il ritorno dello Scirea.

Quintetto iniziale di Montecchio con Ramenghi, Vecchi, Degli Esposti Castori, Lusetti e capitan Negri. Risponde coach Tumidei per i romagnoli con Solfrizzi Enrico., Rossi, Zambianchi, Farabegoli, Bracci. Da segnalare l’assenza di D’Amore per Montecchio (contrattura per lui) e Solfrizzi Emiliano per Bertinoro. Per Dilplast – Clevertech debutta la guardia Pedrazzi Filippo, che porterà un buon contributo alla partita dei suoi con 10 punti e 5 rimbalzi. Parte bene Montecchio che realizza nei minuti iniziali portandosi sul 9-0 (Lusetti, Negri, ancora Lusetti e  Vecchi), risponde il lungo Bracci per Bertinoro. Montecchio sembra più precisa al tiro dalla distanza rispetto alle precedenti gare e le due realizzazioni da 3 punti di Degli Esposti Castori e Ramenghi, mantengono i padroni di casa avanti (+11 al settimo minuto). Bertinoro, però, reagisce e grazie a Rossi e Bracci accorciano il distacco per chiudere il quarto sotto di 5 punti. Nel secondo quarto le rotazioni di entrambe le squadre rimescolano le carte e Gaetano Scirea agguanta il pareggio al settimo minuto per poi portarsi avanti sul +5 a due minuti dall’intervallo lungo. Montecchio spezza l’inerzia dei forlivesi e chiude il periodo con una tripla di Tognato allo scadere, aiutato dal tabellone. Terzo periodo all’insegna dell’equilibrio con Vecchi e Pedrazzi in evidenza per Montecchio e Bracci, Rossi e Ricci per gli avversari; 53-53 alla fine che preannuncia un ultima frazione intensa, anche perché le due squadre non sono particolarmente gravate di falli. Riparte bene Montecchio che con un ottimo Tognato (13 punti e 5 rimbalzi alla fine per lui) e le continue incursioni di Vecchi e Amadio si riportano sul +7 in soli 70″. Bertinoro trova la reazione giusta, ma i giocatori reggiani sono convinti dei propri mezzi e sfoderano la solita verve fisica e atletica anche negli ultimi minuti di gioco. Nell’ultimo minuto, una rubata di Lusetti con canestro chiude i giochi, anche se nel contropiede successivo Rossi subisce fallo da Vecchi e trasforma i due tiri liberi a disposizione. Finisce con la vittoria meritata di Montecchio che smuove il fondo classifica.

OLIMPIA CASTELLO 2010 – E80 BEMA 82 – 72

(17-24; 40-43; 64-57)

Castel San Pietro: Magagnoli 23, Trombetti 16, Ranocchi 13, Albertini 12, Benedetti 8, Procaccio 7, Sangiorgi 2, Tomesani 1, Sabattani, Pedini, Righi, Torreggiani. All. Serio.

Castelnovo Monti: Longoni 18, Magnani 11, Parma Benfenati 10, Sabah 9, Provvidenza 9, Prosek 2, Mallon 7, Dal Pos 6, Barigazzi ne, Levinskis, Ferri ne, Mabilli ne. All. Diacci.

Nonostante una buona prestazione, la E80 Bema esce sconfitta dal “PalaFerrari”. Alla sirena il risultato è di 82-72 a favore dei padroni di casa, i quali raccolgono così il sesto successo stagionale che consolida la loro posizione nelle parti alte della classifica.

L’inizio gara è equilibrato, con le due squadre che si studiano e rimangono a contatto nel punteggio. Dopo tre minuti lo score è in perfetta parità (8-8), poi Castelnovo firma il primo allungo della partita con un bel parziale di 6-0. I padroni di casa subiscono il colpo e i punti di Sabah mantengono in vantaggio la LG, con il canestro allo scadere di Magnani che vale il +7 dopo 10′ (17-24). I reggiani continuano a perforare con continuità la difesa dell’Olimpia Castello ed un nuovo break ad inizio secondo quarto permette alla E80 Bema di superare la doppia cifra di vantaggio (19-31). La reazione dei bolognesi arriva nella fase centrale del periodo, con la coppia Albertini-Procaccio protagonista del parziale di 8-0 che vale il -4. I montanari non perdono però lucidità e dun ottimo Longoni dà vita ad un nuovo allungo che spinge gli ospiti sul +12. Coach Serio intuisce la necessità di apportare qualche cambiamento tattico in entrambi i lati del campo e gli effetti sono subito visibili: arriva infatti un 11-0 firmato Trombetti-Benedetti che permette all’Olimpia di tornare ad un solo punto di ritardo. Nell’ultimo minuto del quarto, il 2/2 ai liberi di un positivo Parma Benfenati fissano il punteggio di metà tempo sul 40-43. Al rientro dagli spogliatoi c’è però solo una squadra in campo: arriva infatti un terrificante parziale di 9-0 dei padroni di casa, che tornano in vantaggio dopo oltre venti minuti passati ad inseguire. Castelnovo subisce il colpo segnando solo 4 punti nei primi cinque minuti di gioco ed i castellani ne approfittano per spingersi oltre la doppia cifra di vantaggio. I reggiani non intendono arrendersi e con un 6-0 cercano di riaprire l’incontro, ritornando ad una sola lunghezza di svantaggio. Gli ultimi minuti della frazione sono però tutti a favore dell’Olimpia, che blocca il tentativo di rimonta riportandosi a +7 con dieci minuti ancora da giocare. La tripla di Magagnoli in apertura di periodo vale il +10, ma la E80 Bema non si arrende e tenta di dimezzare il ritardo dagli avversari: i Cinghiali, in realtà, recuperano solo qualche punto e l’Olimpia riesce a segnare con continuità mantenendo gli ospiti ad almeno due possessi di distanza. Magnani e Parma Benfenati cercano di rientrare, anche se la coppia Trombetti-Magagnoli riesce sempre a rispondere per le rime ad ogni tentativo di rimonta. Nel finale il divario tra le due squadre si allarga ulteriormente e a Castel San Pietro Terme il match si conclude sull’82-72.

2G FERRARA DESIGN – GRUPPO VENTURI 69 – 73

(16-28; 32-42; 52-60)

Ferrara 2018: Benedetti ne, Cattani 4, Cortesi 6, Percan 22, Seravalli 9, Legnani 1, Fortini, Poli ne, Pusic 12, L.Ghirelli, M.Ghirelli 15. All. Furlani.

Anzola: Carpani ne, F. Parmeggiani 10, S. Parmeggiani 25, Perini ne, Baccilieri 7, Villani 3, Muzzi, Caroldi 11, Cappelli, Donati 17. All. Spaggiari.

Si ferma a cinque la striscia dei successi consecutivi della 2G Ferrara Design, battuta a domicilio da Anzola dopo essere stata per 40’ sotto nel punteggio. Alla fine sarà 69-73. Ai biancazzurri non sono bastati i 22 punti di Percan.

Durante i primi 20’ i biancazzurri di casa sono costretti ad inseguire. Simone Parmeggiani e Donati, ben coadiuvati da Baccilieri, sono gli assoluti mattatori del primo allungo ospite sul 10-23 al 6′. Con tre triple, Matteo Ghirelli prova a mantenere a galla i padroni di casa che, però, pure in avvio della seconda frazione subiscono l’esperienza di Caroldi: all’11’ è 16-30. C’è da soffrire. Percan, Cortesi e Cattani sono gli assoluti mattatori del break di 7-0 in un minuto che riporta a -7 la 2G Ferrara Design (23-30 al 12’). Federico e Simone Parmeggiani non ci stanno e in men che non si dica riportano gli ospiti in controllo sul 29-42. Chiusi i primi 20’ sotto 32-42, dopo il buon inizio ferrarese, Anzola controlla (38-48 al 24’), grazie a Caroldi e Simone Parmeggiani. Quando il pallone finisce a Pusic dentro l’area colorata i risultati si vedono e i biancazzurri riducono le distanze, ancora di più quando Percan scalda la mano al tiro da fuori: 52-57. Al 30’ è 52-60. Il match si decide negli ultimi 10’, che cominciano con un Percan bollente al tiro: al 34’ è 60-62. Donati e Simone Parmeggiani non ci stanno e al 36’, con i bolognesi avanti 61-68, il match pare chiuso. Niente di più sbagliato, anche perché una tripla di Seravalli e quattro liberi consecutivi di Percan portano in parità a quota 68 le sorti della gara al 38’. Sul 69 pari, Donati insacca il 69-71, poi Pusic sbaglia il canestro della parità e a -8” dalla fine due liberi dell’Mvp di Anzola, Simone Parmeggiani, chiudono i conti.

BASKET LUGO – VIRTUS MEDICINA 76 – 68

(15-15; 40-37; 65-60)

Lugo: Carella 12, Alessandrini 8, Presentazi 5, Baroncini, Silimbani 7, Masrè 10, Cervellera ne, Santini 5, Bazzocchi ne, Salsini 2, Ariosti, Ravaioli 27. All. Casadei.

Medicina: Galassi 2, Curione 10, Poluzzi 5, Dall’Osso, Polverelli 15, Casagrande 9, Allodi 16, Stellino ne, Lorenzini 4, Agriesti, Casadei 7. All Curti.

Inizia forte la Virtus Medicina che si porta in vantaggio sullo 0-11; minuto Lugo e alla ripresa del gioco sono i romagnoli a iniziare a giocare, mentre la Virtus Medicina esce mentalmente dalla partita ed un brutto primo quarto termina sul 15 a 15. Secondo periodo e tra palle perse e tiri scentrati, più figli di un atteggiamento negativo che causati dalla difesa avversaria,  la Virtus va sotto sul 40-37. Terzo quarto e sussulto di due minuti: medicinesi a +6, poi i gialloneri si tornano ad incartare. Lugo va così, con grande impegno, a +5 sul 65 a 60. Quarta frazione e la Virtus Medicina non riesce a mettersi in partita; le basse percentuali al tiro e le banali palle perse rendono impossibile vincere una partita giocata molto male.

CLASSIFICA

PALL. FIORENZUOLA14871739655+84
OLIMPIA CASTEL SAN PIETRO12862622572+50
BOLOGNA BASKET 201610853642556+86
BASKET 2000 SCANDIANO10853609585+24
FERRARA BASKET 201810853610595+15
GAETANO SCIREA BERTINORO8844586584+2
VIRTUS MEDICINA8844595598-3
LG COMPETITION CASTELNOVO8844607612-5
ARENA MONTECCHIO6835584616-32
BASKET LUGO6835554592-38
ANZOLA BASKET6835559598-39
VSV IMOLA6835589647-58
GUELFO BASKET4826576619-43
PALL. MOLINELLA4826583626-43

SERIE C SILVER 8° Giornata

BELLARIA – B.S.L. 74 – 68

(23-22; 42-42; 54-54)

Bellaria Basket: Giovanardi 16, Foiera 14, Mazzotti 13, Gori 11, Ferrari 9, Rossi 6, Cruz 5, Montanari, Jose ne, Berardi ne, Santoro ne. All. Maghelli.

San Lazzaro: Verardi 11, Fabbri 13, Tugnoli 17, Marega, Cempini 8, Torriglia 4, Salvardi 3, Betti A. 11, Betti M., Naldi. All. Baiocchi.

Trasferta amara in quel di Bellaria per la Mister Tigella che è stata battuta 64-58 dalla formazione romagnola, guidata dall’accoppiata composta da Giovanardi (16 punti) e “Charlie” Foiera (14 punti). Fatali ai biancoverdi sono stati gli errori al tiro (la BSL ha tirato con 26/71 dal campo) – in particolar modo quelli commessi nel finale punto a punto – e la scarsa lucidità nelle ultimissime curve del match.

Ancora una volta la BSL ha patito la buona partenza avversaria: Bellaria si è infatti subito portata avanti 9-0. Un gap che la BSL, dopo essere finita anche a -11, è comunque riuscita a colmare sulla spinta di Tugnoli, che ha ispirato il -1 biancoverde al suono della prima sirena. Da quel momento il match si è incanalato sui binari dell’equilibrio, con San Lazzaro che ha risposto colpo su colpo alle giocate del Bellaria, con Betti prima e Fabbri poi e arrivare a 10′ dalla fine ancora in parità (54-54). Nel finale, però, come detto, una mira non troppo precisa e un po’ di scarsa lucidità hanno precluso alla truppa sanlazzarese il ritorno alla vittoria.

CEST. ARGENTA – LA CANTINA DEI SAPORI 91 – 80

(25-25; 47-44; 71-62)

Argenta: Magnani 2, Zanirato 4, Alberti D. 20, Demartini 8, Bonora, Alberti A. 5, Federici, Quaiotto 20, Montaguti 12, Malagolini 10, Nicoletti, Martini 10. All. Bacchilega.

Zola Predosa: Degregori 19, Bavieri 6, Bianchini ne, Righi 7, Zappoli 2, Ramini 10, Bonaiuti 4, Masina 3, Tubertini 10, Vivarelli 4, Almeoni 15. All. Cavicchi.

In un Don Minzoni completamente gremito, la Cestistica sfodera una prestazione capolavoro per intensità e intelligenza tattica, supera la capolista Francesco Francia e affianca proprio i bolognesi in vetta alla classifica generale.

Partenza lanciata degli ospiti, a bersaglio con Ramini e Bonaiuti, ben innescati dal play De Gregori; la risposta argentana non si fa attendere e porta la firma di Montaguti e Quaiotto. Il primo strappo alla partita è griffato Demartini: l’ala argentana prima “smazza” un paio di assist per Malagolini, poi si mette in proprio colpendo da oltre l’arco per il +7 (18-11) biancoblu con quattro minuti alla prima sirena. De Gregori guida la reazione della Francesco Francia andando più volte a bersaglio e servendo ad Almeoni l’assist per il controsorpasso, prima che Alberti Davide sganci, a fil di sirena, la tripla pareggio. Nel secondo parziale i ritmi di gioco crescono ulteriormente, ma le percentuali non ne risentono. Una penetrazione di Alberti Davide riporta Argenta sul +6 (35-29), il solito De Gregori tiene contatto gli ospiti, ma sul finire del parziale è Montaguti a svettare, artigliando rimbalzi in serie e andando ripetutamente a segno in vernice per il +3 (47-44) all’intervallo lungo. Alla ripresa del gioco la Cestistica alza ulteriormente i giri del motore in difesa e i felsinei, con Almeoni francobollato da Malagolini, faticano a trovare la via del canestro. Sul fronte opposto Quaiotto e Alberti Davide puniscono a ripetizione dalla media e lunga distanza ed è proprio un contropiede di Alberti Davide a fissare il massimo vantaggio argentano, +11 (65-54), capitalizzando un assist al bacio di Demartini. Almeoni, con Malagolini in panca a rifiatare, va a segno dai 6,75 tenendo gli zolesi in linea di galleggiamento. Un’altra tripla di Vivarelli riporta la Francesco Francia a -6 (67-61), con 2’11” da giocare nel terzo parziale, ma è nuovamente Alberti Davide a dilatare lo strappo prima che Martini infili liberi del +9 (71-62) con cui inizia il quarto conclusivo. Il vantaggio dei padroni di casa si mantiene costante sino a metà parziale, poi,  un paio di minuti di appannamento permettono agli ospiti di ricucire lo strappo grazie a Tubertini e as un gioco da tre punti di Vivarelli per il – 4 (75-71), con 4’58” sul cronometro. Argenta reagisce nuovamente con la “specialità della casa”: tripla di Alberti Davide prima e di Quaiotto poi, da otto metri comodi, e Cestistica di nuovo sul +9 (82-73) con 2’09” sul tabellone. Zola non si arrende e con una tripla di Almeoni si riporta a un possesso pieno di distanza (83-80) con un minuto da giocare; Argenta in attacco, errore di Malagolini e rimbalzo di platino di Quaiotto che, sul conseguente fallo, imbuca i liberi del +5 (85-80). Con 50″ da giocare la Francesco Francia è in attacco, pressione di Alberti Alessandro sulla rimessa,  imboscata di Magnani, palla recuperata e servita a Martini fermato fallosamente. Percorso netto ai liberi per il centro argentano, +7 (87-80 ) e partita in ghiaccio prima che Magnani e nuovamente Martini dalla lunetta fissino il punteggio finale sul +11 (91-80), nel tripudio generale.

FOPPIANI – REBASKET 95 – 78

(25-24; 57-41; 70-56)

Fidenza: Taddei, Gaudenzi 10, Montanari F., Brogio 13, Di Noia 27, Massari ne, Maggi, Montanari L. 6, Garofalo ne, Bondani ne, Perego 26, Parmigiani 13. All. Ghezzi.

Castelnovo Sotto: Bonifazi ne, Azzali 6, Cantagalli ne, Castagnaro 28, Defant 11, Pezzi 5, Barazzoni 8, Bellocchi 2, Putti 11, Vezzali 3, Foroni 2, Zecchetti 2. All. Casoli.

SANTARCANGIOLESE BASKET – CREI 88 – 72

(27-14; 46-37; 73-57)

Santarcangelo: Zannoni 19, Nervegna 8, Fusco 12, Adeosun 1, Sirri 2, Raffaelli 10, Dimonte, Fornaciari 18, Grassi 18, Malatesta, Dini ne, Massaria ne. All. Evangelisti.

Granarolo Basket: Bianchi M. 18, Meluzzi 18, Nanni 6, Paoloni 9, Pani 10, Brotza 11, Fortini, Belardinello, Bianchi R. ne. All. Millina.

Alla Crei non basta una gara discreta per sfangarla al Pala SGR: troppo forti i padroni di casa per affrontarli con l’attuale organico incerottato. I clementini sfruttano la maggior prestanza delle loro ali Zannoni, Grassi e Fusco ed una maggior precisione al tiro per portare a casa meritatamente i due punti. Per Granarolo Bianchi (incontenibile per i lunghi avversari) e Meluzzi brillano più degli altri, con Brotza che conferma la buona prestazione di Castelfranco con un’altra partita positiva.

La cronaca: la gara inizia nel segno di Marco Bianchi che, cercato con continuità, realizza i primi 8 punti della Crei controbattendo alle segnature santarcangiolesi (7-8 al 4′). Un contropiede di Nanni, innescato da Pani, dà agli ospiti il +3; i padroni di casa reagiscono e con un 5-0 firmato Fusco e Fornaciari si portano in vantaggio impattati dal primo canestro di Meluzzi (12-12 al 5’30”). Coach Evangelisti ordina la 3-2 a tutto campo che i suoi eseguono con molta aggressività, sfruttando un metro arbitrale molto permissivo e piazzano un parziale di 11-0 (23-12 al 8′). Il timeout di Millina dà un po’ di fiato alla Crei che rompe il digiuno con Pani, ma Fusco e Zannoni fissano il 27-14 dei primi 10′. Inizio di secondo quarto favorevole a Granarolo che obbliga Evangelisti al timeout (27-19 al 11’30”). In uscita dal minuto si accende Meluzzi che prima colpisce dalla distanza e poi da 2p., portando la Crei per due volte a -4 (28-24 al 13′ e 30-26 al 14′), ma tre triple consecutive di Fusco, Raffaelli e Grassi (MVP assieme a Zannoni) riportano il divario alla doppia cifra (39-28 al 15′). Capitan Paoloni risponde dalla lunga distanza per il -8, Zannoni replica da sotto, imbeccato da Fusco, ma Meluzzi e Pani sparano ancora dalla lunga e Granarolo è di nuovo a quattro lunghezze (41-37 al 18′). Gli ospiti sono imprecisi negli ultimi due giri di lancette del quarto e i padroni di casa ne approfittano per riallungare con Fusco e la tripla di Raffaelli (46-37 al 20′). Avvio di terzo periodo problematico per la Crei che subisce l’esuberanza atletica e la precisione al tiro dei padroni di casa ed in particolare di Grassi e Zannoni che imperversano, guidando i gialloblu ad un parziale mortifero di 18-6 in 4′ che li porta al +21 (64-43 al 24′). Millina chiama timeout ed in uscita dal minuto ottiene unp 0-7 firmato Paoloni-Bianchi-Meluzzi (da 3) che riporta la Crei a -14 (64-50 al 25’30”). Zannoni ferma gli ospiti, ma Meluzzi è caldo e infila un altro siluro subendo anche il fallo di Zannoni. La guardia bolognese sbaglia l’aggiuntivo del -12, Zannoni realizza da 2 e Brotza realizza da sotto eludendo le lunghe leve di Adeosun. Fornaciari prima da 3 e poi da 2 manda le squadre al terzo ed ultimo riposo sul 73-57. Nell’ultima frazione le due squadre sono più imprecise e questo non agevola la Crei che deve recuperare, ma non riesce mai a far scendere il divario al di sotto dei 13 punti di svantaggio. I padroni di casa controllano il match senza patemi fino all’88-72 finale.

PALLACANESTRO CASTENASO – ATLETICO BASKET 73 – 77

(16-21; 36-39; 51-55)

Castenaso: Pesino 13, Ballini 2, Galiano ne, Biguzzi 12, Cesario 7, Capobianco 3, Seracchioli 12, Ballardini 13, Zucchini, Tinti 9, Marinelli 2, Giannasi. All. Castelli.

Atletico: Conidi 12, Serra 2, Veronesi Gr. 6, Paolucci 10, De Simone 13, Martelli, Pedroni 1, Veronesi G.I. 9, Campanella 15, Tognazzi,Trebbi ne, Artese 9. All. Guidetti.

OTTICA AMIDEI – PALL. CORREGGIO 65 – 92

(16-24; 25-48; 36-68)

Castelfranco Emilia: Ayiku ne, Marzo 5, Govoni 20, Zucchini 3, Torricelli R. 17, Tedeschi 2, Vannini 2, Del Papa 4, Torricelli F. 4, Youbi 3, Prampolini 5. All. Landini.

Correggio: Messori 2, Conte 5, Ricco Fe. 21, Morgotti 10, Ligabue 2, Branchini, Guardasoni 8, Ricco Fr. 18, Ferrari, Vivarelli 14, Lavacchielli 7, Frilli 5. All. Stachezzini.

Una brutta Ottica Amidei non entra mai in partita, lasciando vita fin troppo facile alla Pallacanestro Correggio.

In casa Castelfranco Landini conferma il quintetto di Granarolo, mentre per Correggio partono Messori, i fratelli Riccò, Lavacchielli e Morgotti. Il piano partita dei gialloneri, perlomeno nei primi possessi, è quello di dare sempre palla sotto canestro per costringere Vannini a spendere falli precocemente. I falli Vannini non li spende e Morgotti ne approfitta segnando 8 dei primi 10 punti dei reggiani. Castelfranco in attacco trova 5 punti praticamente da Marzo e poco altro, costringendo al time out la panchina sul 6-11 al 5’. Nella seconda parte del quarto, l’ingresso di Riccardo Torricelli giova all’asfittico gioco offensivo biancoverde, peccato che dietro manchi sempre l’ultimo scivolamento per tenere e impedire facili appoggi al tabellone agli avversari, guidati da Francesco Riccò, autore di 10 punti nella sola prima frazione. Si va al primo mini riposo sul 16-24. Nuovo 0-5 per aprire il quarto e portare il vantaggio giallonero in doppia cifra; qualche minuto di difesa decente di Castelfranco impedisce il dilatarsi ulteriore del divario, ma un nuovo 0-8, figlio della solita fretta offensiva che porta a tiri fuori equilibrio e facili transizioni per i reggiani, fa scivolare oltre le venti lunghezze il distacco casalingo. All’intervallo, Correggio comanda le operazioni con un sonoro +23 (25-48). La partita fondamentalmente è già finita: nella terza frazione il distacco si assesta sul +30 (34-64 al 28’). Correggio svuota la panchina, mentre Castelfranco ha la magra soddisfazione di vincere l’ultimo parziale, con Govoni che segna 18 dei suoi 20 punti nel quarto. La partita termina 65-92.

VIS BK PERSICETO – ZTL HOME 74 – 80

(16-26; 36-33; 52-59)

San Giovanni in Persiceto: Bortolani ne, Sgargi ne, Coslovi 11, Guidi ne, Baietti 2, Vaccari 2, Papotti 4, Tedeschini 15, Mancin 13, Barone ne, Mazza 19, Pedretti 8. All Berselli.

S.G. Fortitudo: Balducci 7, Chiarini 12, Zinelli 9, Tosini 17, Antola, Lalanne 21, Pederzoli 4, Ranieri ne, David 6, Nanni 2, Ponteduro ne, Buscaroli 2. All Mondini.

PALL. NOVELLARA – CVD BASKET CLUB 76 – 62

(13-16; 36-27; 58-47) 

Novellara: Ferrari N. 6, Grisendi, Folloni 7, Rinaldi 12, Bagni 4, Franzoni 10, Ferrari T. 4, Aguzzoli 14, Carpi 3, Ciavolella 16, Accorsi. All. Boni.

Cvd Casalecchio: Baccilieri 2, Dawson 5, Malverti, Paratore 12, Penna 10, Ferraro 4, Taddei 2, Cavallari, Fuzzi 7, Bertuzzi 8, Lelli 12. All. Gatti. 

CLASSIFICA

FULGOR FIDENZA14871658553+105
CESTISTICA ARGENTA14871634557+77
FRANCESCO FRANCIA ZOLA14871597543+54
SANTARCANGIOLESE BASKET12862601516+85
NOVELLARA12862647579+68
BELLARIA BASKET12862615578+37
S.G. FORTITUDO BOLOGNA10853602606-4
PALL. CORREGGIO8844536527+9
VIS SAN GIOVANNI IN PERS.8844568582-14
CVD CASALECCHIO6835523560-37
BSL SAN LAZZARO4826529553-24
ATLETICO BORGO BOLOGNA4826567594-27
GRANAROLO BASKET4826548607-59
CASTENASO2817544610-66
REBASKET CASTELNOVO2817532619-87
CASTELFRANCO EMILIA2817525642-117

Serie D, nel girone A comanda Scandiano. Primo sorriso per il Voltone. Girone B, piove, rinviate due partite

SERIE D 9° Giornata

GIRONE A

BASKET VOLTONE – BASKET PODENZANO 83 – 67

(18-10; 34-30; 58-51)

Monte San Pietro: Chiusoli, Ghinazzi 4, Giacometti A., Boni 16, Poluzzi 14, Giacometti J. 9, Bastia 14, Magi 20, Venturelli 6, Zanotti ne, Tinelli ne, Malill ne. All. Gambini.

Podenzano: Monti,El Agbani 3, Carini, Colzi 5, Galli 13, Bossi 9, Guerra 20, Noè 2, Chiozza 2, Coppeta G. 8, Petrov 5. All. Coppeta C.

PEPERONCINO – CRAVATTIFICIO CONTI 73 – 77 dts

(19-16; 36-41; 56-45; 67-67)

Mascarino: Vinci 5, Ghidoni 9, Roncarati ne, Bartolozzi 15, Tosarelli 2, Patrese 4, Monari 2, Cilfone 14, Brochetto D. 3, Manzi 19, Orsini, Vannini. All. Brochetto L.

Basketreggio: Canuti 3, Nunziato 6, Croci 23, Menozzi 2, Giardina, Quadrelli 8, Morelli, Bartoli 8, Ardolino, Volpicelli, Giudici 27. All. Boni.

Il Cravattificio Conti BR compie l’impresa e sbanca il difficile campo di Mascarino dopo un supplementare. Senza i due totem Alfano e Borghi, oltre a Generali, i biancoblu recuperano in extremis Quadrelli e Croci, mentre Canuti fa il suo esordio stagionale. I padroni di casa partono meglio, ma Croci gioca il primo tempo perfetto segnando 18 punti con il 100% dal campo e si va all’intervallo sul +5. Un brutto terzo quarto fa sprofondare la squadra di coach Boni, Bartolozzi e Ghidoni salgono in cattedra fino al +13 a 4′ dalla fine. Giudici non ci sta e guida la rimonta infilando tre bombe, sul -2, a 24″ dalla fine, l’esperto play fa 2/2 dalla lunetta e impatta. Il Peperoncino gestisce male l’ultimo possesso e non riesce nemmeno a tirare. Nell’overtime la squadra di Brochetto sembra partire con il piede giusto, una tripla di Croci ribalta l’inerzia, poi Bartoli prende l’ascensore e segna un tap-in pesantissimo, ma è ancora Giudici, con una tripla impossibile, a chiudere i conti di una partita incredibile.

MAGIK BASKET – U.P. CALDERARA PALL. 86 – 74

(21-11; 44-31; 72-54)

Magik Parma: Angella ne, Colonnelli 21, Illari 2, Donadei 3, Malinverni N., Pollina 9, Bocchia 3, Malinverni L. 12, Paulig 24, Barcaroli ne, Diemmi 12, Botti. All. Quintavalla.

Calderara: Marchi 7, Soresi 2, Projetto 7, Pampani 16, Zocca ne, Vignoli 4, Bertuzzi 10, Turchetti 10, Lambertini 2, Gigli 4, Molinari 12. All. Rusticelli.

SASSOMET – SCUOLA BASKET FERRARA 73 – 70

(23-13; 40-36; 54-52)

Masi Casalecchio: Ballanti 8, Fiordalisi ne, Franchini 7, Barilli Fe. 4, Lo Grasso ne, Govi 9, Sighinolfi 8, Di Marzio 9, Sassoni 6, Truppi ne, Barilli Fi. 6, Bertacchini 16. All. Forni.

S.B. Ferrara: Pusinanti 26, Rimondi Ro. 7, Rimondi Ri. 4, Beccari 6, Rizzatti 6, Trinca ne, Proner 1, Bertocco 8, Gavagna 4, Grassi 5, Di Giusto 3. All. Colantoni.

EMIL GAS – PALL. NAZARENO 78 – 64

(22-16; 41-39; 61-53)

Scandiano: Catti ne, Rivi 4, Belli 3, Taddei 15, Bartoccetti 8, Braglia, Mammi G. ne, Fikri 8, Di Micco ne, Vanni 15, Corradini 14, Fontanili 11. All. Baroni.

Carpi: Sabbadini, Sutera ne, Biello 23, Mantovani 12, Marra 12, Ravenna ne, Salami 15, Bonfiglioli 2, Foroni, Rizzo ne, Cavazzoli. All. Tasini.

NUBILARIA BASKET – ANTAL PALLAVICINI 78 – 66

(25-18; 42-37; 58-48)

Novellara: Baracchi A. 3, Pizzetti 10, Margini 1, Bertani Fe. 11, Bertani Fi., Mariani Cerati 16, Baracchi M. 7, Rossi, Barazzoni 18, Castagnetti 2, Giorgino 4, Bartoli 6, All. Perricone.

Pallavicini: Benuzzi 7, Cenesi 12, Consolini 2, Finelli 4, Guizzardi 3, Lolli 2, Lorusso 4, Nadalini 4, Nanni 8, Sgargi, Tabellini 12, Zambonelli 8. All. Bignotti.

PIZZOLI – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 90 – 69

(20-17; 42-35; 65-55)

San Pietro in Casale: Pastore 8, Ramzani 5, Mandini, Oseliero 6, Gozza, Tomsa 16, Aspergo 8, Ghedini 21, Zanellati 9, Fiore 12, Bamania 5. All. Castriota.

Scuole Basket Cavriago: Penserini, Zambelli 3, Stellato 9, Ceci 6, Berlinguer ne, Giglioli 18, Gruosso 10, Mursa 17, Bertozzi 2, Rubertelli ne, Sassi 4. All. Bellezza.

La Pizzoli riscatta subito il passo falso di Calderara battendo la Scuole Basket Cavriago, al Palazzetto dello Sport di Via Massumatico.

Alla partita la Veni Basket si presenta con gli stessi undici di mercoledì scorso. Ceci è il protagonista delle prime battute di gioco: gli ospiti partono 0-4, ma la pressione dei locali sui portatori di palla avversari produce gli effetti sperati e capitan Pastore ispira il break di 7-0, con cui la formazione di casa si prende l’inerzia dell’incontro. In seguito la Pizzoli scappa con Fiore e Ghedini (13-7), ma Gruosso e Mursa la raggiungono a quota 17. La Veni riprende successivamente il largo coi canestri di Ghedini e Zanellati, e all’intervallo lungo si rientra negli spogliatoi sul 42-35. Nella ripresa, la Scuole Basket tenta il riavvicinamento, ma Aspergo prima e Ghedini poi la ricacciano indietro: 55-46. Cavriago si riavvicina con Giglioli (60-55), ma Oseliero e Ramzani portano il vantaggio interno in doppia cifra. Nel finale, la Scuole Basket finisce la benzina e la Pizzoli dilaga con Ghedini e Tomsa sugli scudi, fino a toccare il +21 con cui si conclude il match.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – U.S. LA TORRE 53 – 59

(16-19; 24-33; 40-46)

Vignola: Badiali 8, Fiorini 5, Smerieri P., Barbieri, Galvan 8, Amici 11, Degliangeli, Cuzzani 17, Righetti, Mazzoli, Riccò, Zagni 4. All. Smerieri S.

La Torre Reggio: Davoli A. 5, Magliani 11, Vezzosi 2, Davoli L. 2, Pezzarossa, Mazzi 5, Rivi 6, Melli 6, Margaria 15, Cantergiani 7. All. Corradini.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201218990649513+136
NAZARENO CARPI14972648553+95
MAGIK PARMA10853593512+81
SCUOLA BASKET FERRARA10954590561+29
MASI CASALECCHIO10954606585+21
VENI SAN PIETRO IN CASALE10954599585+14
LA TORRE REGGIO EMILIA10954547544+3
BASKETREGGIO10954594609-15
NUBILARIA NOVELLARA10954632652-20
PALLAVICINI BOLOGNA8945611626-15
CALDERARA8945573599-26
SCUOLA PALL. VIGNOLA8945584616-32
PEPERONCINO MASCARINO6936593614-21
BASKET PODENZANO6835508590-82
VOLTONE ZOLA2918578653-75
SCUOLE BASKET CAVRIAGO2918561654-93

GIRONE B

STEFY BK – BASKERS FORLIMPOPOLI Rinviata per impraticabilità campo

PALASAVENA – Via Caselle 26 SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

PALL. PIANORO – BASKET VILLAGE 78 – 69

(23-14; 43-31; 57-55)

Pianoro: Tosiani 4, Bonazzi, Nicoletti 13, Grandi, Nobis 13, Ricci 6, Pierini 14, Minghetti 18, Vaccari 4, Nanni 6. All. Fasone.

BK Village Granarolo: Carini 10, Dalla 1, Drago 6, Bertusi, Guastaroba, Masetti ne, Misciali 17, Tonelli 4, Marcheselli L 20, Martinelli 8, Nicotera 3, Chittaro. All. Marcheselli E.

P.G.S. WELCOME – CESENA BASKET 2005 70 – 81

(17-21; 32-41; 54-57)

Pgs Welcome: Benassi 3, Lelli 4, Bignami 17, Bernardi 13, Guerra 4, Lamborghini 2, Mannini, Forlani, Barone, Fontana 10, Corvino, Bush 17. All. Roveri.

Cesena: Montalti 6, Rossi 12, Ravaioli 14, Vandelli 7, Babbini 16, Sanzani 2, Ambrogi 4, Zoboli 9, Scarpellini, Forni 2, Ricci, Balestri 11. All. Ruggeri.

Terzo successo consecutivo per Cesena, che espugna il campo bolognese della PGS Welcome e si stacca dal fondo della classifica dove rimangono soli proprio i felsinei di casa. Partita intensa che Cesena ha sempre tenuto in pugno, nonostante i numerosi tentativi di reazione dei padroni di casa che, più volte, hanno avuto il merito di rimetterla in equilibrio, senza però mai riuscire ad operare il sorpasso.

Babbini e Zoboli aprono le danze a suon di triple, ma Fontana e Bush ottengono il primo aggancio, poi un altro allungo ospite con una fiammata di Ravaioli per il +4 di fine quarto. La prima tripla del centro cesenate Balestri innesca la prima fuga ospite, che Vandelli fissa al +11 di metà quarto contenuto dalla tripla di Bernardi, ma prontamente ribadito da un’altra tripla di Babbini e dall’appoggio in sottomano di Forni. Al rientro, dopo l’intervallo lungo, c’è l’ottima reazione di Bologna con Bush e la tripla  di Bignami che certifica il pareggio (45 a 45), poi è Ravaioli a riprendersi la scena spingendo nuovamente Cesena ad un pur esiguo vantaggio. Le due squadre, all’avvio dell’ultimo segmento di gara, sono ancora molto vicine e viaggiano a stretto contatto per oltre metà quarto fino al -1 firmato da un gioco da 3 punti di Bush (canestro + libero). E’ ancora Balestri a bruciare la retina da oltre l’arco, poi è un monologo ospite con Rossi (tripla del + 7) e Ravaioli a chiudere definitivamente i conti lasciando un solo canestro all’indomabile Bush per il +11 finale.

RIVIT – POL. STELLA 78 – 61

(19-20; 51-36; 58-50)

Grifo Imola: Russu 31, Riguzzi F. 23, Cai 8, Paciello 6, Mondini 4, Simoni 3, Riguzzi N. 3, Saibi, Castelli, Baruzzi, Rossi. All. Palumbi.

Stella Rimini: Verni 14, Pulvirenti 14, Del Turco 12, Quartulli 8, Naccari 8, Bollini Trombetti 3, Insero 2, Coralli, Bartoli, Bindi, Distante. All. Casoli.

ROSE&CROWN – CURTI 73 – 72 dts

(16-5; 31-23; 48-36; 66-66)

Villanova Tigers: Bronzetti 13, Panzeri 13, Buo 18, Mussoni, Semprini 3, Guiducci 2, Campidelli, Calegari 13, Tomasi 7, Saccani, Bollini 4. All. Rustignoli.

International Imola: T. Wiltshire 19, Dal Fiume 5, Fazzi 2, Zambrini 9, Poloni 3, Fussi 7, Poli, Ravaglia 13, Ricci Lucchi 2, Verde 2, Puntolini 10. All. Dalmonte.

La seconda partita della settimana riserva un altro stop alla Curti,
sconfitta a Villa Verucchio dopo 45′.

Avvio di gara a tinte horror per i biancorossi, che producono appena 5 punti in 10′ e finiscono immediatamente sotto nel punteggio. Timidi segnali di ripresa nella parte centrale di un match caratterizzato da grande agonismo e percentuali al tiro in rapida discesa. I padroni di casa sembrano comunque condurre in porto la gara, ma nell’ultimo quarto l’International mette in campo la sua faccia migliore: la difesa arcigna a tutto campo permette la rimonta fino al 66-66, completando un bel parziale di 30-18 e addirittura sbagliando il tiro della vittoria. Sfortunatamente, nel supplementare sono gli episodi a decidere il vincitore: da un lato Buo segna un canestro fortuito per il +1 Tigers; dall’altra parte, la Curti trova un buon tiro ravvicinato dopo rimessa offensiva, ma sbaglia il match-point.

BASKET CLUB RUSSI – IMMOBILIARE 2000 51 – 72

(10-17; 28-29; 36-49)

Russi: Morigi 15, Senni 7, Cortini 8, Vistoli, Goi 7, Porcellini 3, Cirillo 2, Pambianco 2, Rosti 7, Rinaldini, Argnoni, Zama. All. Tesei.

Giardini Margherita: Lelli 9, Capancioni 5, Tuccillo 10, Deledda 9, Paolucci, Del Prete 4, De Denaro 9, Morra Ja. 3, Mazzini 6, Venturi 2, Lolli 15. All. Morra Jo.

CASTIGLIONE MURRI – BASKET RICCIONE 79 – 69

(17-14; 39-28; 64-51)

Riccione: Aradori Ma. 18, Aradori Mi. 14, Bomba 11, Zanotti 8, De Martin 8, Mazzotti 5, Stefani 4, Sartini 1, Protti. All. Ferro.

PALLACANESTRO BUDRIO – SELENE BK S.AGATA Rinviata

Palasport LUCIANO MARANI – Via C. Partengo 13 BUDRIO (BO)

CLASSIFICA

GRIFO IMOLA14972619518+101
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA14972668582+86
BASKERS FORLIMPOPOLI14871571498+73
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA12963694643+51
SELENE S. AGATA10853597550+47
STEFY BOLOGNA10853586542+44
RICCIONE10954682647+35
PIANORO10954609609+0
PALL. BUDRIO8844530529+1
BASKET CLUB RUSSI8945592601-9
INTERNATIONAL IMOLA6936628649-21
CESENA BASKET 20056936620674-54
STELLA RIMINI6936599655-56
VILLANOVA TIGERS6936588651-63
BASKET VILLAGE GRANAROLO4927561655-94
PGS WELCOME BOLOGNA2918568709-141

Under 18, Virtus ko all’OT a Pesaro, Imola vince al Torreverde! U15, Ravenna sorprende la capolista Bsl

UNDER 18

GIRONE C 8° Giornata

UNIBASKET – VIS 2008 50 – 61

(9-18; 17-31; 36-46)

Lanciano: D’Onofrio, Daja 6, Maralossoudabangadata 19, D’Ottavio 6, Taglieri 7, Corte, Andreoli 9, Deminicis, Gnagnarella 3, Di Fonzo, Di Paolo. All. Borromeo.

Ferrara: Galliera Ricci 2, Bonanni 13, Caloia 6, Balducci 11, Manojlovic 8, Dalpozzo, Bacilieri 3, Fabbri 4, Husam, Ticic 3, Mazzagatti 11, Simonetti. All. Lilli.P

B.S.L. – CAB STAMURA BASKET 78 – 68

(17-18; 31-27; 49-52)

San Lazzaro: Omicini 10, Lanzarini 18, Tepedino 19, Naldi 4, Betti 10, Saccone, Moretti 9, Baldi, Carletti, Domenichelli 3, Negroni, Zecchini 5. All. Comastri.

Ancona: Zandri 12, Gospodinov 14, Cognigni 25, Petrilli 13, Gnoffo 1, Moltedo, Bartolucci, Caggiano 1, Sampaolesi, Mancini, Bendia, Anibaldi 2. All. Bigi.

CARPEGNA PROSCIUTTO VL – UNIPOL BANCA VIRTUS 78 – 76 dts

(16-23; 31-40; 52-58; 67-67)

Pesaro: Solari 6, Gulini 4, Mujakovic 13, Basso 24, Alessandrini 26, Ferri, Pagnini, Sablich, Mazzotti 3, Foglietti, Pagliaro 2, Formisano ne. All. Luminati

Bologna: Deri 18, Guastamacchia 17, Orsi 11, Barbieri 5, Peterson 8, Colombo, Frascari 3, Scagliarini, Solaroli 13, Salsini, Ferdeghini 1, Martini. All. Ansaloni.

FORTITUDO BOLOGNA 103 – INTERNATIONAL BASKET 79 – 84

(12-31; 28-55; 47-69)

Fortitudo: Franco 10, Longagnani 6, Prunotto 5, Simon 15, Buscaroli 19, Battilani 5, Biasco ne, Micheletto 13, Branchini, Gibertini ne, Tornimbeni 6, Marini. All. Politi.

International Imola: Fazzi 6, Ravaglia 14, Fussi 9, Wiltshire 16, Fini, Poloni 8, Rayner 15, Spagnoli, Bollati, Alberti 16, Cai, Chiarati. All. Santi.

Uno Studio Montevecchi scintillante vince sul campo della Fortitudo 103 terza in classifica, al termine di una gara dominata. Il punteggio finale di 84-79 difatti è bugiardo rispetto all’andamento del match: per 25′ è scesa in campo soltanto la squadra biancorossa, che fra contropiedi, ritmi alti e tiri aperti ha raggiunto anche il +31, rispettando in pieno il piano partita. Poi la zona 3-2 allungata a tutto campo dei bolognesi e un fisiologico calo di tensione ha portato l’International a disperdere grossa parte del vantaggio, ma portare, comunque, a casa due punti meritatissimi.

SHARKS – GRISSIN BON 92 – 95

(24-30; 46-51; 73-71)

Roseto: Pedicone 24, Palmucci 20, Alessandrini 14, Valentini 5, Sebastianelli 12, Cavatassi ne, Cocciaretto 6, Malatesta, Mariani, Menalo 8, Passamonti ne, Gaeta 3. All. Rossi.

Reggiana: Soviero 23, Giannini 11, Maddaloni 9, Besozzi 6, Vezzoli, Carta 6, Porfilio 15, Riccò 11, Soliani, Codeluppi 10, Lusvarghi 4. All. Menozzi.

AURORA BASKET – ASS. PESCARA BASKET 96 – 69

(25-12; 47-29; 81-42)

Jesi: Elling 17, Memed 16, Montanari 15, Giacchè 24, Konteh 6, Zuccaro 1, De Santis 5, Ginesi 9, Moretti, Rinaldi, Chiariotti 3. All. Francioni.

Pesaro: Perella 3, Pucci 20, Najafi, Traore, Cocco 32, Corbo, Peres 6, Del Principe 2, Ciampoli 2, Leone 2, Zazzetta 2. All. Di Tommaso.

BASKET CRABS – PALL. TITANO 76 – 61

(16-11; 40-26; 62-47)

Rimini: Berardi 2, Ferrari 9, Rosario Cruz 23, Rossi 15, Montanari 11, Baroni ne, Curi Moraes Seixas 10, Tisselli, Santoro 6, Bertini ne, Tamburini ne, Jose ne. All. Maghelli.

San Marino: Squarcia, Palmieri 4, Buzzone, Felici 3, Flan 2, Torelli, Gaspari 12, Alviti 3, Riva, Campajola 4, Semprini Cesari 11, Buo 22. All. Padovano.

CLASSIFICA

VL Pesaro, Vis 2008 Ferrara 14; Reggiana 12; Titano San Marino, Virtus Bologna, Fortitudo Bologna 10; Stamura Ancona, Crabs Rimini 8; Roseto, International Imola, Jesi, BSL San Lazzaro 6; Pescara 2; Lanciano 0.

UNDER 16

8° Giornata

PALLACANESTRO 2.015 – VICO BASKET 66 – 78

(8-25; 33-44; 43-59)

Forlì: Maltoni 13, Coralli 2, Bandini 6, Guardigli, Spagnoli 8, Ceredi 21, Boschi 2, Ragazzini 10, Bassi, Barzanti, Rondoni, Benzoni 4. All. Gandolfi.

Parma: Bellini L., Guareschi 2, Bianchini 5, Camurri 6, Guatteri 11, Guggia 13, Bellini T. 18, Rastell 6, Aielli 1, Fantini 5, Branchi 9, Parmiggiani 2. All. Diotallevi.

ViCus (nata dalla collaborazione tra Vico Basket e Cus Parma) gioca una delle trasferte più lontane nell’arco della stagione, a Forlì.

“Dopo tanta nebbia, a una a una si svelano le stelle” recita Ungaretti; invece ai galletti scudettati succede esattamente il contrario. Si vedono le stelle in un primo quarto in cui parmigiani giocano in fiducia: c’è collaborazione tra i cinque in campo e vengono trovati sempre buoni tiri, lasciando i padroni di casa con solo 8 punti contro i 25 dei parmigiani, permettendo a quest’ultimi di allungare le rotazioni, scoprendo un ottimo Nico Fantini che realizza una bomba al secondo possesso giocato. La panchina, cerca di sollecitare i compagni in campo, ma si passa dalle stelle alle stalle in un batter d’occhio. Un calo di squadra porta a molteplici palle perse e scarsa fase difensiva, così la partita si riapre subito. Nell’intervallo lo staff tiene sull’attenti panchina e nella ripresa la grande continuità di un Bellini T., unito ad un ottimo Guggia, permettono ai galletti scudettati di mantenere un margine di otto punti di vantaggio. Nell’ultima frazione gli accoppiamenti difensivi di Corbani permettono di esaltare un buon Guatteri; la difesa lo esalta e ai due sopracitati si aggiunge anche lui, chiudendo la partita grazie a qualche giocata individuale e segnando la bomba del definitivo +12. E con questa sono tre le vittorie consecutive!

VIS 2008 – CRABS 1947 69 – 54

JUNIOR BASKET – ACADEMY BASKET 2014 74 – 77

(30-14; 46-37; 58-53)

Ravenna: Federici 4, Laghi 12, Raffoni 8, Giovannelli 17, Montanari 10, Cattani 7, Manias 5, Mancini, Galzote 7, Fogli 2, Del Duca, Pattuelli 2. All. Massari.

Fidenza: Pepe 28, Cane 23, Boriani, Lato 10, Tengueutengueu 8, Codeluppi 3, Armanino 2, Diop 3. All. Zanardi.

BASKET SANTARCANGELO – FORTITUDO BOLOGNA 103 47 – 90

Santarcangelo: Amati 12, Mulazzani 12, Karpuzi 10, Buo 8, Ricci 5, Polverelli, Piacente, Ballarini, Neri, Lodovichetti. All. Middleton.

Fortitudo: Manna 21, Gruppioni 18, Pavani 17, Griguolo 13, Sciarabba 10, Cavazzoni 6, Zedda 3, Rando 1, Grigoli,. All. Fucka.

B.S.L. SAN LAZZARO – GRISSIN BON PALL. REGGIANA 95 – 50

(27-13; 50-34; 77-39)

San Lazzaro: Scheda 12, Sibani 3, Parenti 2, Moretti 10, Scapinelli 8, Glinos 2, Landi 8, Torreggiani 2, Cisbani 7, Matera 7, Tripodi 16, Tamborino 18, All. Sanguettoli.

Reggiana: Vaccari, Vecchi 5, Catellani 1, Gatti, Giberti 12, Lugli 9, Ferrari 8, Miele 8, Press, Magnani, Marino, Agnesini 6. All. Mastellari.

CLASSIFICA

Virtus Bologna 14; Bsl San Lazzaro* 12; Crabs Rimini 10; Fortitudo Bologna*,
Vico Parma* 8; Junior Ravenna, Academy Fidenza* 6; Pall. 2.015 Forlì, Vis 2008 Ferrara 4; Santarcangelo 2; Reggiana 0.

UNDER 15

6° Giornata

ACADEMY BASKET 2014 – FORTITUDO BOLOGNA 103 67 – 99

Fidenza: Codeluppi 19, Diop 27, Chiarella 14, Bottazzi 7, Piccinelli, Marani, Cordani, Bertinelli. All. Zanardi.

Fortitudo: Bonfiglioli 13, Callegari 18, Masina 6, Natalini 14, Venturi 4, Zagnoni 6, Angelini 12, Pietrantonio 7, Gabrielli 16, Fazio 2, Savino 1. All. Menichetti.

CRABS 1947 – VIS 2008 68 – 76

(19-19; 37-36; 57-53)

Vis Ferrara: Righini 7, Ricciuti 1, Dirani, Ebeling 21, Grandi, Pulito 14,
Bondesani 2, Iguma, Joksimovic, Belmonte 3, Yarbanga 28. All. Bottoni.

B.S.L. – JUNIOR BASKET 74 – 83

(24-19; 44-37; 61-63)

San Lazzaro: Gamberini 13, Ziglio, Margelli, Pini 6, Urbano 4, Lusignani 6, Rossi 7, Colletta ne, Fucka 2, Piras 19, Alves 11, Piazzi 6. All. Zaffarani.

Ravenna: Bianchi 2, Galletti 12, Farina 9, Magnani 12, Tumiati 7, Boggian, Gregori 14, Bellini 24, Reggiani 3, Allegri, Mottaran, Marchesini. All. Carnaroli.

BENEDETTO 1964 – BASKET SANTARCANGELO 93 – 78

Cento: Carpanelli, Galantini 21, Di Rienzo, Miceli 4, Accardi, Ramponi 14, Balletti 7, Orsini 22, Pascucci 9, Tundo 3, Jebali 7, Fabbris 6. All. Brochetto.

Santarcangelo: Antolini 3Bonfè 10, Macaru 21, Benzi, Lombardi 4, Paduano 1, Pacucci 2, Fabbri 17 , Morandotti 14, Pini 2, Morri 4, Mari. All. Miriello.

GRISSIN BON – UNIPOL BANCA 89 – 79

(24-18; 50-37; 73-56)

Virtus Bologna: Cappellotto 12, Ciobanu 13, Faldini 15, Francesconi, Franzoni 29, Kindt, Landi, Mondini Branzi 4, Pappolla 6, Roversi, Tronconi. All. Rota.

BASKERS FORLIMPOPOLI – POL. PONTEVECCHIO 79 – 63

(18-17; 35-36; 58-48)

Forlimpopoli: Ruscelli 3, Compagni 5, Naldini 22, Garavini 4, Montanari 2, Ravaioli M. 10, Righi 6, Lazzari 13, Ravaioli L., Roncuzzi, Caramella 10, Sassi 4, All. Gollinucci,

Pontevecchio: Collina, Pilutti, Anderlini 12, De Novellis 7, Martinelli, Sica 2, Romagnoli 2, Trivarelli 17, Benini 5, Valeriani 10, Testoni, Gervasoni 5, All. Baffetti,

CLASSIFICA

Benedetto 1964 Cento 12; BSL San Lazzaro 10; Fortitudo 103 Bologna, Baskers Forlimpopoli 8; Crabs 1947 Rimini, Santarcangelo, Junior Ravenna, Reggiana, Vis 2008 Ferrara 6; Virtus Bologna* 2; Pontevecchio Bologna, Academy 2014 Fidenza* 0.

Serie B, Cavezzo-Tigers, duello a due. La prima volta della SBS… Sesta sinfonia per la Matteiplast

SERIE B/F 7° Giornata

GIRONE A

CHEMCO 1974 – TIGERS PARMA ACADEMY 37 – 91

(13-25; 18-42; 22-60)

Puianello: Ligabue J. 2, Montanari 9, Ferrari 2, Libri 2, Pignagnoli, Martina 2, Codeluppi 2, Graffagnino, Manzini 10, Fontanili 2, Bonardi 6, Stefani. All. Ligabue A.

Tigers Parma: Podestà 8, Petrilli 2, Corsini 3, Accini 10, Rinaldi 11, Rizzi 7, Vaccari 8, Minari 5, Fatadey 17, Ghezzi 8, Vettori 12, Stefanini. All. Lopez.

ACETUM – BK CLUB VAL D’ARDA 63 – 46

(14-17; 26-27; 49-36)

Cavezzo: Siligardi 8, Bocchi 5 Bassoli ne, Marchetti 14, Righini 6, Balboni 7, Brevini 15, Maini ne, Aligante ne, Bozzali ne, Calzolari ne, Bellodi 8. All. Carretti

Fiorenzuola: Sogni, Periti 5, Bosio 3, Patelli 12, Bertoni 8, Dettori 2, Zane 4, Yamble 7, Bortolotti 3, Rutigliani ne, Rastelli, Nonni 2. All. Cavanna.

ROBY PROFUMI – BK FINALE 55 – 44

(21-17; 33-29; 41-39)

Valtarese: Piscina G., D’Ambros D. 2, Bozzi 18, Montanari 3, Ferrari G. 5, Ferrari V., Cremona 3, Corti 2, D’Ambros C. 10, Diagne 4, Triani 8. All. Scanzani.

Finale Emilia: Pincella 6, Bergamini 7, Bozzoli C. 2, Benedusi 13, Melloni 7, Bertarello 2, Malaguti 2, Todisco 5, Dinaro ne, Bozzoli F. ne. All. Bregoli.

Grande prestazione della Roby Profumi che sconfigge Finale Emilia in una gara fondamentale per la corsa alla salvezza. Le ragazze del presidente Delnevo, prive di Gonzato, hanno sconfitto per 55 a 44 le modenesi dimostrando, una volta su tutte, il continuo processo di crescita intrapreso. Per le giovanissime bianco blu la vittoria è maturata in una gara dove, per quasi trentanove minuti, hanno sempre condotto. Una vittoria caratterizzata da un ottima difesa che ha permesso di sfruttare al meglio le rotazioni di tutte e dieci le atlete schierate da coach Scanzani. Una difesa che ha imposto a Finale solo cinque punti nell’ultimo quarto, rivelatosi poi decisivo per la vittoria. Importante l’apporto di tutte le ragazze su cui spiccano le prestazioni di Bozzi, 18 punti alla fine, e di Carola D’Ambros, 10 punti per lei, che ha saputo gestire i momenti di difficoltà delle giovanissime borgotaresi.

Nella prima parte di gara è la Roby Profumi ha terminare i primi dieci minuti in vantaggio per 21 a 17. Ancora avanti anche nella seconda parte, dove gli attacchi continuano ad avere la meglio sulle difese. All’intervallo lungo la Valtarese conduce 33-29, ma deve fare i conti con i tre falli della top scorer Bozzi. Nella terza frazione arriva il momento peggiore per la Roby Profumi: Bozzi commette il quarto fallo ed è costretta al riposo in panchina, mentre Finale Emilia trae dall’uscita della guarda borgotarese le forze per recuperare. Arriva il pareggio a quota 37, ma grazie a D’Ambros e Triani la Roby Profumi non si lascia superare. Al termine della terza frazione il tabellone del palaRaschi segna 41 a 39 per le borgotaresi. Nell’ultimo quarto, coach Scanzani ributta nella mischia Bozzi che ritorna a segnare. Le maglie della difesa della Roby Profumi si chiudono e Finale Emilia non riesce più a trovare la via del canestro. A due minuti dalla fine la Roby Profumi piazza il break decisivo, che permette di arrivare al termine della gara con un vantaggio in doppia cifra.

SCUOLA BASKET SAMOGGIA – LIBERTAS BK BOLOGNA 60 – 42

(21-13; 32-26; 46-36)

Piumazzo: Reggiani 8,  Cavallieri 5, Fregni , Palmieri G. 12, Ferrara 2, Olezzi 5, Tugnoli, Alboni 10, Palmieri A., Gamberini, Raimondi 4, Varini 14. All. Roffi.

Libertas Bologna: Gamberini, Grassi 4, Righi 7, Castelli Gia. 11, Castelli Gio. 6, Benadducce 4, Mirrione, Grazian 4, Palladinelli, Parrinello 4, Poletti, Simoncini 2. All. Castelli.

RECUPERO

ROBY PROFUMI – VAL D’ARDA 50 – 57

(14-15; 30-27; 37-50)

Borgo Val di Taro: Piscina G., D’Ambros D., Bozzi 25, Montanari 2, Ferrari G. 5, Ferrari V. 3, Gonzato 9, Cremona, D’Ambros C. 4, Diagne, Triani 2, Corti ne. All. Scanzani.

Fiorenzuola: Sogni 4, Periti 6, Bosio 4, Patelli 6, Bertoni, Dettori 20, Zane 9, Yamble 6, Bortolotti 3, Nonni ne, Rutigliani ne. All. Capanna.

Finisce con una sconfitta per 57 a 50 la gara della Roby Profumi contro Val d’Arda, che si è recuperata al palaRaschi di Borgotaro. Una sconfitta che non rende merito alla bellissima prestazione delle giovanissime atlete di coach Scanzani. La Roby Profumi ha affrontato la seconda in classifica ben allenata da Cavanna aggiudicandosi tre parziali su quattro. Purtroppo, il break subito nella terza frazione di gioco, 23 a 7 per Fiorenzuola, si è poi rivelato decisivo sull’esito della gara.

Pronti, via e la Roby Profumi prova a scappare; Bozzi, 25 punti per lei alla fine, è precisa al tiro ma Fiorenzuola con Dettori si mantiene a stretto contatto. Al termine della prima frazione la Roby Profumi conduce per 13 a 11. Stesso copione anche nel secondo quarto che termina sul 30 a 27 per le borgotaresi. Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo arriva la svolta della gara; la Roby Profumi risulta imprecisa al tiro e le più esperte giocatrici di Fiorenzuola non perdonano. In pochi minuti piazzano un parziale devastante che porta alla fine del terzo quarto sul punteggio di 37-50. Qualsiasi formazione, soprattutto giovane come la Roby Profumi, avrebbe alzato bandiera bianca, ma le borgotaresi invece provano a reagire. Arrivano sino al meno tre sul punteggio di 47-50, ma un errore in attacco subito punito da Val d’Arda nel ribaltamento di fronte, spegne il tentativo di rimonta delle biancoblu. Al termine dei quaranta minuti il tabellone del palaRaschi recita 57 a 50 per Fiorenzuola, ma per gli sportivi valtaresi accorsi a vedere la Roby Profumi resta da ammirare la bellissima prestazione del gruppo del presidente Delnevo che sta crescendo partita dopo partita.

CLASSIFICA

Tigers Parma 12; Val d’Arda Fiorenzuola, Cavezzo 10; Magik Rosa Parma 8; Puianello, Valtarese 6; Finale Emilia, SBS Piumazzo 2; Libertas Bologna 0.

GIRONE B

MYCICERO – ELETTROMARKETING 36 – 87

(12-25; 18-52; 24-72)

Basket 2000 Senigallia: Catani, Cattalani 2, El Haiti 13, Sordi 4, Baracaglia 2, Vecchietti, Lazzari, Castagnolo, Bonacci, Angeletti 11, Bordoni 4. All. Tonucci

San Lazzaro: Zarfaoui ne, Melchioni 6, Cappellotto 10, Mantovani ne, Colli 11, Talarico 15, Ghigi 9, Trombetti 15, Magliaro 3, Romagnoli 15, Zanetti 3. All. Dalè.

LIBERTAS BASKET ROSA FORLI – MATTEIPLAST 51 – 67

(16-13; 27-30; 41-49)

Libertas Rosa Forli: Guidi, Tasevska 6, Atanasovska 7, Valli, Pieraccini 7, Valensin 12, Ronchi 2, Ragazzini 8, Balestra 7, Maltoni, Bollini 2, Pinza. All. Montuschi.

Progresso Bologna: Ferraro, Marchi 10, Ruggeri 11, Bernardini, Vaccari ne, Venturi, Tridello 5, Prisco 13, Bregu 4, Cadoni 9, Grandini 3, Melloni 12. All. Borghi.

Gara al cardiopalma in quel di Forli, una vera battaglia punto a punto per 35 minuti di gioco nel match giocato al Villa Romiti. Risultato finale anche troppo penalizzante per le padrone di casa, che si sono ben difese contro le felsinee.

Un avvio lento per la Matteiplast che, orfana per l’occasione di Chiara Mini in regia, subisce nell’avvio soprattutto psicologicamente e ci mette un po’ ad ingranare, ma grazie alle incursioni di Alice Prisco prima (suoi i primi 7 punti della gara) e Benny Tridello poi, riesce a contenere un avvio infuocato di gara di Valensin (tre bombe nel solo primo quarto) e chiude la prima frazione di gara con soli 3 punti di scarto 16-13. Nella seconda frazione di gara la musica non cambia ed è Forli ad andare in vantaggio inizialmente; difficile per le ospiti contenere la solita Valensin che, oltre a segnare, mette in ritmo le compagne, ma la zona della Matteiplast riesce a metà del quarto ad arginare l’attacco avversario e a riprendere la conduzione della gara, anche grazie ad una panchina che ancora una volta fa la differenza e riesce a mettere a segno 10 dei 17 punti realizzati e si va negli spogliatoi con tre lunghezze di vantaggio (27-30). La ripresa dagli spogliatoi è buona e Ruggeri realizza 7 punti consecutivi ad avvio di quarto, dando buona linfa di vantaggio alla Matteiplast che, però, non riesce a chiudere il match definitivamente, subendo spesso il contropiede avversario e concedendo troppe volte canestri facile causati da disattenzioni difensive. Inizia l’ultimo periodo con otto lunghezze di vantaggio, ma Forlì non ci sta e riagguanta il -3 con Ragazzini e la tripla della lunga avversaria Atanasovska, ma il Progresso non ci sta e con delle ottime difese e molta concretezza in attacco (Melloni 12, Cadoni 9 e Marchi 10) chiudono il match raggiungendo nel finale il massimo vantaggio del +16.

A.S.D. BASKET GIRLS – THUNDER BASKET 60 – 27

(14-10; 33-14; 48-17)

Ancona: Pierdicca 5, D’Amico, Di Sario 10, Yusuf 14, Pamieri, Bolognini 11, Marinelli 6, Mandolesi 4, Lattanzi 6, Kudule 2, Borghetti 2, Koshanin 2. All. Castorina.

Matelica: Bernardi 4, Stronati, Sbai 2, Zito 1, Ricciutelli 2, Gargiulo 3, Ceccarelli 2, Zamparini 7, Michelini 2, Franciolini 4. All. Rapanotti.

OLIMPIA BASKET – HAPPY BASKET 47 – 79

(14-17; 26-28; 34-53)

Pesaro: Cioppi, Canossini 4, Barulli 3, Gjnaj 2, Caiozzo, Benedetti 7, Magi 5, Paccapelo 7, Pentucci 8, Cecchini 2, Cancellieri 3, Canestrari 6. All. Alexander.

HB Rimini: Novelli 8, Nanni 1, La Forgia 8, Vespignani 8, Duca E. 11, Pignieri 8, Duca N. 11, Palmisano 6, Renzi 9, Farinello, Borsetti 4, Lazzarini 3. All. Rossi.

L’Happy parte con Vespignani, Palmisano, Pigneri, Farinello e Noemi Duca. Il primo canestro dell’incontro lo segna Noemi Duca, lesta a catturare il rimbalzo d’attacco dopo un tiro di Pigneri; la difesa commette anche fallo e la lunga rosanero mette anche il libero, 0-3. Un brutto rientro difensivo costa il primo vantaggio dell’Olimpia: 5-4 dopo 2′. Approfittando di qualche attacco impreciso, Pesaro prova l’allungo e si porta sul 12-6 a metà quarto. Dopo un fallo in attacco piuttosto fiscale, a Noemi Duca viene comminato un tecnico per proteste, questo invece ineccepibile, ma l’Olimpia non capitalizza, anzi perde palla e in contropiede La Forgia accorcia: 12-8. La pressione difensiva delle pesaresi crea parecchi grattacapi all’attacco Ren-Auto, ma la retroguardia tiene e i possessi tra le squadre rimangono due. L’ingresso di Renzi risveglia offensivamente le rosanero: quattro punti della lunga e due liberi a testa di Novelli ed Eleonora Duca valgono il parziale di 8-0 che riporta avanti l’Happy, che chiude il periodo avanti sul 14-17. La rimonta, 2-11 negli ultimi 3′, ha effetto anche sull’impianto luci della Celletta: parte dei fari si spegne all’improvviso e gli arbitri devono ritardare la ripresa dell’incontro in attesa che tutto venga ripristinato. La seconda frazione ricomincia come era finita la prima: partita spigolosa, con Pesaro che continua a zona e l’Happy che mantiene un possesso di vantaggio. Un uno-due di Borsetti e Vespignani, che ruba palla dopo la rimessa, vale il massimo vantaggio, 20-25. Ritmo frenetico, tanti contatti e la conseguente poca lucidità costano una marea di errori da una parte e dall’altra: l’Olimpia ha quel pizzico di concretezza in più per tornare avanti, 26-25 a 2′ dall’intervallo. La Ren-Auto reagisce e capitalizzando un paio di viaggi in lunetta, chiude il primo tempo sul 26-28. Il rientro dalla pausa è ottimo: tripla di Vespignani, poi bella transizione, che Renzi conclude con l’appoggio del 26-33. Pesaro prova a riavvicinarsi, ma un canestro fortunato di Pignieri, che trova l’aiuto del tabellone ed un contropiede condotto dalla stessa n. 10 e concluso da Vespignani, tengono le rosanero avanti di 7 a metà quarto: 30-37. Una tripla di La Forgia dall’angolo dà all’Happy il nuovo massimo vantaggio, 33-42. E’ un momento d’oro per la Ren-Auto che dietro non concede più nulla, recupera palloni ed attacca con giudizio la zona ospite: una tripla di una scatenata Eleonora Duca ed un contropiede di Palmisano valgono il +14, 33-47, a 2′ dall’ultima pausa. La terza frazione si chiude con l’Happy saldamente in vantaggio, 34-53. In campo ormai c’è una squadra sola, da segnalare il palindromo 36-63 con 7′ da giocare e poco altro, perché la Ren-Auto ha due marce in più sia in attacco che in difesa e il margine di allarga col passare dei minuti.

CLASSIFICA

Progresso Bologna 12; BSL San Lazzaro, Basket Girls Ancona 10; Libertas Rosa Forlì, Happy Basket Rimini 6; Olimpia Pesaro, Thunder Matelica 4; BK 2000 Senigallia, Magika Castel San Pietro 2.

Promozione, Medolla corsara a Baricella. Girone B, Reggiolo si prende un altro scalpo eccellente…

PROMOZIONE 7° Giornata

GIRONE A

PALLACANESTRO FULGORATI – BASKET OGLIO PO 104 – 46

(28-12; 57-18; 79-35)

Fidenza: Rivetti 10, Baratta 11, Dallaturca 3, Canali 3, Giraud 11, Molinari 13, D’Esposito 8, Iacomino 11, Marletta 9, Gelmini 7, Cabrini 14, Longhi 4. All. Giacobbi.

Casalmaggiore: Decò 17, Toninelli 2, Cappalunga 5, Bonazzoli, Guida 6, Travaglioli 8, Gaetani, Gagliardi 2, Scomparin, Taboni 4, Ferrarini 2. All. Maffei.

POL. D. VIRTUS PONTEDELLOLIO – VICO BASKET 70 – 63

CUS PARMA – DUCALE MAGIK PARMA 76 – 53

POL. BIBBIANESE – IRA TENAX BK CORTEMAGGIORE 60 – 78

PLANET BASKET – POLISPORTIVA CASTELLANA 58 – 54

SAMPOLESE BK – S.ILARIO BASKETVOLLEY 69 – 54

CLASSIFICA

Cus Parma 14; Planet Parma 10; Ira Tenax Cortemaggiore, Sampolese, Virtus Pontedellolio 8; S.Ilario d’Enza, Ducale Parma, Fulgorati Fidenza 6; Bibbianese, Vico Parma, Guna Oglio Po, Castellana Castelsangiovanni 4; Scuola Basket Cavriago 2.

GIRONE B

MABO BASKET – POL. IWONS 71 – 63

GAZZE CANOSSA – CUS MO.RE 47 – 89

GELSO – BASKET JOLLY 88 – 82

SBM BASKETBALL – PALL. GUASTALLA 60 – 48

(11-15; 34-25; 45-40)

SBM Modena: Ferrari 4, Monari 2, Tagliazucchi 7, Benati 9, Asperti 14, Fantinati 3, Lanza, Kashin 10, Purboo 1, Manzotti 10, Ullo. All. Gatti.

Guastalla: Cani 18, Ruina, Montanari 4, Berigazzi, Vallini 2, Arisi, Fagandini 9, Berni 2, Monti 7, Pavesi, Setti 6. All. Simeone.

Pronto riscatto della SBM che torna alla vittoria regolando in casa un ostico Guastalla. I reggiani venivano da una bella vittoria esterna a Campagnola e si sono presentati intenzionati per fare il bis a Modena. Non avevano, però, fatto i conti con la determinazione degli uomini di Gatti, che hanno da subito aggredito la partita e anche se il primo quarto era per Guastalla 11-15, nel corso del secondo si faceva netta la superiorità modenese. Erano la bombe di Manzotti (2) e Kashin, insieme al lavoro sotto le plance di Asperti e alla difesa asfissiante, a scavare il break, permettendo alla Sbm di andare al riposo sul 34-25. Guastalla, però, è squadra vera e al ritorno in campo prova il rientro con le conclusioni di Cani e Fagandini, ma Modena resiste con la difesa e si presenta all’ultimo quarto in vantaggio. Sono due canestri di Asperti ed una bomba di Tagliazucchi a dare il massimo vantaggio a Modena sul 52-40. Guastalla ci prova ancora, ma le bombe di Kashin chiudono definitivamente la partita.

NUOVA PSA MODENA – BASKET CAMPAGNOLA E. 42 – 58

UNIONE SPORTIVA AQUILA – AQUILE PALL. GUALTIERI 82 – 58

PALL. REGGIOLO – I GIGANTI DI MODENA 60 – 58

CLASSIFICA

Cus MO.RE 14; I Giganti di Modena 12; Jolly Reggio, SBM Modena, Reggiolo, Mabo Pomponesco 10; Gazze Canossa, Guastalla, Iwons Albinea 6; Aquila Luzzara, Gelso Reggio, Campagnola Emilia 4; Aquile Gualtieri 2; PSA Modena 0.

GIRONE C

PGS IMA – GALLO BASKET 73 – 59

(19-21; 46-23; 58-44)

Pgs Ima: Stagnoli 8, Cristiani 2, Varignana 7, Martelli 10, Sorghini 2, Natalini 3, Lugli 21, Serio 6, Asciano 12, Tinti, Balducci 2, Ruggieri. All. Salvarezza.

Gallo: Corbucci 13, Arisaldi, Degli Esposti 3, Ramponi 6, Da Bellonio 10, Calzolari, Di Biase 4, Tartari 9, Cara 4, Ramponi, Amal 10. All. De Simone.

C.U.S. FERRARA BASKET – LIONS BASKET 64 – 65

(22-21; 34-34; 57-58)

Cus Ferrara: Maggini 2, Danieli A. 4, Fantoni, Fogli 7, Ometto 4, Danieli G. 16, Terzi, Alassio 17, Gulotta 6, Nativi 3, Bellinazzi 4, Rossi 1. All. Bani,

Lions Cento: Fiocchi 6, Gallerani, Nannetti 4, Facchini 2, Bonazzi 2, Borghi 2, Cristofori 4, Bonzagni 6, Malaguti 4, Guidi 6, Passarini 25, Ansaloni 4. All. Alberghini.

DIABLOS BASKET – PALL. SANGIORGIO 49 – 57

(10-19; 28-34; 39-49)

Sant’Agata Bolognese: Angelini 2, Abbottoni ne, De Martini 9, Mascagna, Gamberini 4, Bruni 10, Scagliarini, Stanzani 3, Machi 11, Serra An. 8, Almeoni, Verdoliva 2. All. Serra A.

San Giorgio di Piano: Guidi 4, Grassi 6, Solmi 11, Baldazzi 16, Tolomelli 10, Rosati 8, Magliaro 2, Pieri ne, Savic ne, Dal Pian. All. Gemelli.

BIANCONERIBA – PALL. TEAM MEDOLLA 48 – 52

(8-14, 19-26, 33-33)

Baricella: Gamberini 5, Sgarzi, Barbieri L. 6, Ballarin 3, Frazzoni ne, Pedrielli 8, Villani, Ricci 13, Mantovani, Oretti ne, Donati 3, Minozzi 10.
All. Calandriello.

Medolla: Galeotti F. 5, Marchetti ne, Nicolini 3, Bega, Bergamini, Ceretti, Zanoli 2, Cresta 4, Barbieri M. 7, Baccarini 4, Galeotti R. 27, Meschiari.
All. Sacchetti

FORTITUDO – SPARTANS FERRARA BK 78 – 84

(18-17; 31-35; 51-62)

Crevalcore: Simoni 17, Guido 14, Lelli 9, Fabbri 8, Floro 8, Govoni E. 8, Terzi S. 4, Filippetti 4, Morselli 4, Govoni F. 2, Contri, Ramponi. All. Gobbo.

Spartans Ferrara: Cavallini 25, Roversi 11, Ferrarini 10, Terzi A. 10, Zanolli 10, Marzola 9, Santini 5, Dell’Uomo 4, Del Principe, Marabini, Ciliberti ne.

VIS 2008 – DESPAR 4 TORRI FERRARA 92 – 43

(20-14; 43-26; 62-37)

Vis Ferrara: Tuccillo 20, Bianchi 16, Vaianella 14, Tralli 10, Bottoni 9, Pauletto 7, Baraldi 6, Gnani 5, Leprotti 5, Bereziartua, Forcellini. All. Cigarini.

4 Torri Ferrara: Villani 5, Patroncini 7, Moretti, Amati 5, Marianti Spadoni 6, Vecchio, Oussous 3, Gambale 3, Lacognata 4, Minzoni 5, Faccini, Monaldi 5. All. Moffa.

RECUPERO

SPARTANS – 4 TORRI 72 – 50

(15-15; 40-34; 59-44)

Spartans Ferrara: Righi 2, Dell’Uomo 9, Marabini 7, Merlo 2, Ferrarini 5, Terzi 11, Baruffa, Ciliberti ne, Zanolli 6, Marzola 6, Roversi 9, Cavallini 15.

4 Torri Ferrara: Villani 8, Patroncini 4, Monaldi 3, Moretti 7, Amati 4, Marianti Spadoni 10, Vecchio 2, Oussous 3, Gambale, Lacognata, Minzoni 11, Faccini ne. All. Moffa.

CLASSIFICA

San Giorgio di Piano, Medolla 12; Bianconeriba Baricella*, PGS Ima Bologna 10; Diablos Sant’Agata Bolognese, Ghepard Bologna*, Lions Cento 8; Vis 2008 Ferrara, Spartans Ferrara 6; Cus Ferrara 2; 4 Torri Ferrara, Fortitudo Crevalcore, Gallo 0.

GIRONE D

NAVILE BASKET – HORNETS BASKET BOLOGNA 51 – 62

(17-19; 32-37; 41-52)

Navile: Pasquali 14, Credi 10, Romagnoli 9, Lazzari 7, Polo 4, Valenti 3, Maccaferri 2, Boccardo 2, Chiapparini, Landuzzi, Bonvicini, Credi. All. Corticelli.

Hornets: Caruso 14, Nannetti 10, Gadani 9, Bellodi 9, Vittori Antisari 8, Orpelli 7, Florio 4, Brina 2, Fabulli, Genovese, Jelich, Marchesi ne. All. Rocco di Torrepadula.

Altra sconfitta per il Navile Basket in questo negativo inizio di stagione: questa volta i biancorossi si devono arrendere agli Hornets, vincenti in quella che è stata la riedizione della sfida playoff dello scorso anno. Il Navile ha giocato un buon primo tempo, ma uno sciagurato terzo quarto ha indirizzato la partita verso gli ospiti.

Cronaca: quintetto Navile con Lazzari, Pasquali, Credi, Landuzzi e Polo, mentre per gli Hornets scendono in campo Genovese, Bellodi, Gadani, Caruso e Brina. Inizio di partita scoppiettante: Gadani segna i primi 7 punti degli Hornets, ma il Navile rimane in scia con i canestri di Lazzari, Credi e Pasquali. Caruso e Polo si scambiano una tripla a testa e il Navile conduce 12-10, poi allunga su una percussione di Pasquali. Gli ospiti, però, rimangono in scia con due triple, una di Caruso e una di Bellodi, ai quali replica Credi, per il 17-16 Navile. Il quarto si chiude con un canestro di Florio e un libero di Vittori Antisari, che danno il vantaggio agli Hornets sul 17-19. Nel secondo periodo Nannetti segna un libero, 17-20, ma Romagnoli pareggia con la tripla. Il punteggio rimane in bilico per tutto il periodo, con Lazzari, Pasquali, Romagnoli e Credi in evidenza per il Navile e Caruso, Nannetti e Vittori Antisari per gli Hornets che, proprio sul finire del quarto, trovano il +5, 32-37, sfruttando alcune forzature dalla lunga distanza del Navile, intestarditosi a tirare da lontano. All’intervallo lungo, comunque, la situazione è ancora aperta per i padroni di casa, che al rientro in campo, però, ricadono nei soliti errori e nei dieci minuti del parziale non segnano mai dal campo, trovando solamente 9 tiri liberi, mentre gli Hornets volano via, grazie a Bellodi e Nannetti, con la collaborazione di Florio e Orpelli. Il vantaggio raggiunge anche le tredici lunghezze, prima che alcune iniziative del Navile (3/3 ai liberi di Valenti che subisce fallo sul tiro dalla distanza), riducano leggermente il vantaggio ospite, 41-52 all’ultimo mini riposo. Nell’ultima frazione i padroni di casa provano ad allungare la difesa e a schierare la zona 2-3, mossa che blocca l’attacco degli Hornets, con il Navile che piano piano rimonta, grazie ai liberi di Boccardo e alla tripla di Pasquali. Si arriva agli ultimi 3’ sul punteggio di 51-57 per gli Hornets, qui il Navile sbaglia 6 (sei!) liberi consecutivi, vanificando di fatto ogni possibilità di aggancio agli ospiti. Arrivati sfiduciati e senza energie, i padroni di casa cedono definitivamente, con gli Hornets che allungano grazie ai liberi di Orpelli e Caruso. Finisce 51-63, purtroppo ai progressi del primo tempo sono succeduti i soliti errori nel secondo.

P.G.S. CORTICELLA – CSI SASSO 79 – 68

(18-20; 29-34; 54-57)

PGS Corticella: Fiorentini 8, Marcheselli 2, Tonelli 9, Albazzi 8, Piazzi 12, Ardizzoni 21, Candini 1, Bartolini 3, Mainardi 10, Valgimigli 5, Brighenti, Tolomelli. All. Lorenzoni.

Sasso Marconi: Vinerba 2, Bitelli 19, Orlandi 15, Davalli 12, Vancini 4, Borsari 7, Versura 2, Zerbini 3, Cancello 3, Baschieri 1, Previati, Perrina, All. Bulgarelli.

Partita non bella, ma importante per due squadre che navigano nelle zone basse della classifica. Vittoria sudata, ma importantissima per la neopromossa PGS Corticella.

La PGS fa fatica ad entrare in partita e il primo tempo finisce con Sasso Marconi avanti di cinque lunghezze (29-34), sfruttando un netto dominio a rimbalzo e tanti secondi tiri dopo rimbalzo offensivo. Nel terzo quarto il divario si allarga e Sasso Marconi raggiunge il massimo vantaggio di 14 punti a metà terzo frazione. Poi la reazione rabbiosa della PGS che chiude il terzo quarto a -3 con 25 punti segnati. Venticinque punti segnati anche nell’ultimo periodo che porta la PGS Corticella ad una vittoria che sembrava preclusa. Sugli scudi il solito Ardizzoni con 21 punti, immarcabile per tutti. 

CENTRO MB ARCOVEGGIO – PGS BELLARIA 81 – 51

(21-15; 33-32; 56-51)

POL. PONTEVECCHIO – CAFFE’ 7 CHIESE 45 – 86

(17-29; 23-47; 29-74)

Pontevecchio: Giorgi 4, Ricci 8, Caninm 6, Venturi 7, Gualandi 3, Scalorbu 4, Polazzi 3, Olimeo 5, Mazzacurati 4, Angeletti 3. All. Bonfiglioli.

San Mamolo: Trotta, Rebeggiani 1, Mengoli 11, Omodei 4. Tazzara 13, Lanzerotti 11, Albertazzi 17, Bartolini 3, Orlando, Balzan 9, Ceccolini 13, Cairoli 4. All. Nannetti.

STARS BASKET – MONTEVENERE 2003 A.GIORGI 60 – 78

(10-20; 33-37; 47-53)

Stars: Molise 6, Sandrolini 5, Somma 2, Urso, Pomentale 8, Musolesi 6, Ostapyuk De Pretto 11, Branchini 10, Bordonaro, Brichese 2, Benfenati 4, Raffaelli 6. All. Brandani.

Montevenere: Campeggi, Gironi 13, Cruzat Ja. 7, Testoni, Guerrato 7, Cruzat Je. 5, Venturini 10, Fiorentini 23, Pedron 1, Palmentiero 5, Gamberini 7. All. Orefice.

VANINI – ANZOLA BASKET 64 – 56

(22-17; 32-27; 47-41)

Horizon: Sebastianutti 9, Distefano 7, Turrini 2, Pasquali 6, Baiesi 9, Nasi 4, Cola 5, Caverzan 3, Maldini M. 3, Varotto S. 3, Varotto M. 5, Grippo 8. All. Muscò.

Anzola: Carpani, Gobbi 2, Lambertini 3, Violi 12, Gherardi, Franchini 14, Di Pasquale 4, Lullo, Lisotto ne, Venturi 4, Missoni 2, Capelli 15 All. Righi.

Secondo stop di fila per Anzola che perde nella palestra di Trebbo contro un coriaceo e volenteroso Horizon. I ragazzi di Muscò mettono in campo voglia e determinazione, pazienza e anche un po’ di fortuna in qualche loro conclusione dalla lunga distanza; tutto quello che manca o quanto meno non riesce ai biancoblu ospiti, sempre a rincorrere per tutta la partita, a parte i primi minuti di gioco. Le percentuali dalla lunga distanza e dalla lunetta condannano i ragazzi di coach Righi. Anzola sbaglia completamente approccio alla gara e si rifugia in tiri affrettati esponendosi al contropiede avversario.

Partenza discreta per Anzola: 2-7 al 4’, ma, poi, ognuno si mette in proprio e Horizon ha vita facile con canestri dall’arco e penetrazioni al ferro (22-17 alla prima sirena). Anzola stringe la difesa, ma fatica enormemente in attacco, si impatta sul 24 pari, ma un nuovo allungo bolognese sul 32-27 segna la fine della prima parte di gara. Stessa musica al rientro dagli spogliatoi: Anzola sprofonda a -10 (43-33), ma accorcia ed arriva sul 43-39; purtroppo subisce l’’ennesimo canestro facile da centro area. Nell’ultima frazione il divario si mantiene sempre sotto la decina, ma nessuno dei presenti ha l’impressione che la partita possa svoltare per i biancoblu ospiti. La parte finale è costellata di continui viaggi in lunetta da una parte all’altra, con la precisione dei padroni di casa e con gli anzolesi che si dimostrano deficitari terminando la gara con un desolante 12/28 totale. Horizon fissa il risultato sul 64-56 superando Anzola e lanciandosi nelle parti alte della classifica.

CLASSIFICA

San Mamolo Bologna 14; Hornets Bologna, Montevenere Bologna 12;
C.M.B. Arcoveggio 10; Omega Bologna, Horizon Bologna 8; Anzola 6; Navile Bologna, PGS Corticella Bologna 4; Stars Bologna, PGS Bellaria Bologna, Pontevecchio Bologna 2; CSI Sasso Marconi 0.

GIRONE E

PARTY & SPORT – FAENZA BASKET PROJECT 58 – 71

(15-16; 31-34; 39-52)

P&S Ozzano: Carelli Mar. 11, Carelli Mat. 9, Margelli 2, Fabbri 1, Marcato 2, Avallone 10, Fierro 7, Zerbini 3, Migliori 7, Passatempi 2, Bertarelli, Dozza 4. All. Simeone.

Faenza: Troni 13, Santo 20, Anghileanu, Boero 9, Ragazzi 14, Dalmonte, Turchiarolo, Picone 2, Fabbri 2, Conti 4, Morsiani 7. All. Morigi.

MASSA BASKET 2010 – 289 ACADEMY 60 – 43

(11-8; 31-21; 47-33)

Massa Lombarda: Ugulini L. 6, Montanari 9, Orselli 3, Ugulini V. 3, Berardi L. 11, Brignani 2, Asioli M. 2, Pinardi 6, Rivola 11, Asioli G.M. 2, Linguerri 5, Spadoni. All. Landi.

Budrio: Cavazza 2, La Forgia 2, Zinzi 2, Barone 2, Rosini 4, Semilia 11, Sarti 6, La Cascia 9, Gherardi, Palladino, Draghetti 5. All. Baraldi.

Il Massa Basket ritrova la vittoria interna contro i volonterosi ragazzi della 289 Academy Budrio; padroni di casa che tentano subito di prendere il largo, ma la zona pressing ospite lascia spazio ai tanti tiri dalla distanza dei massesi che, però, collezionano troppi errori. Budrio soffre l’assenza di un vero pivot di ruolo e subisce molto a rimbalzo, con Berardi L., Brignani e Linguerri che riescono a raccogliere extra possessi grazie a questo fondamentale. Il primo allungo massese è nel secondo quarto, dove Massa realizza 20 punti e mette in difficoltà gli ospiti che si ritrovano all’intervallo sotto di dieci lunghezze (31-21). Alla ripresa del gioco il copione non varia di molto: gli ospiti corrono molto e tentano di rientrare in partita pressando a tutto campo, ma Massa riesce a prendere le opportune contromisure e con 8 punti consecutivi di Rivola e canestro e fallo di Montanari chiudono il quarto in vantaggio di 14 punti. L’ultimo quarto vede una timida reazione di Budrio con Draghetti e Semilia, ma la bomba di Pinardi chiude di fatto la contesa; prima della fine c’è spazio anche per il bel canestro dall’angolo di Orselli e la schiacciata in terzo tempo di Montanari; finisce 60 a 43 per Massa che sale a 8 punti in classifica.

POL. VIRTUS CASTENASO – PALL CASTEL S.P.T. 2010 42 – 49

(10-22; 19-30; 31-34)

Castenaso: Fiolo 10, Magagnoli 4, Bedosti 3, Leone 2, Bernardini 4, Consolo 2, Vignudelli 10, Lombardo 4, Fiusco, Tonelli, Casini 3, Urzino. All. Fontana.

Castel San Pietro: Cavina 8, Zuffa 10, Mondanelli, Pontrelli 5, Creti 12, Curti 6, Zaniboni 2, Cenni 4, Trivisonno, Dal Pozzo 2, Landini, Masoni. All. Creti A.

BK A. GARDINI 2001 – TATANKA BALONCESTO IMOLA 47 – 55

(10-10; 25-31; 36-41)

Fusignano: Lugaresi 3, Montanari A. 4, Montanari M. 4, Babini, Scardovi 13, Dalla Malva 5, Zanzi 3, Berardinelli, Nigro, Vecchi 10, Pelliccia 2, Mariani 3. All. Ortasi.

Tatanka Imola: Ciampone, Pederzoli 11, Manaresi, Giudici 3, Poggi ne, Selva 4, Costantino 5, La Ferla 9, Franceschelli 7, Simoni 5, Conti 7, Marrobio 4. All. Munzio.

POL. DIL. FARO – SALUS PALL. BOLOGNA 71 – 79

(19-18; 40-28; 54-46)

Faro Argenta: Baldi 1, Cesari 11, Taglioli, Dalpozzo 8, Fuschini, Bonora 6, Porcellini 7, Federici, Nicoletti 4, Zanetti 18, Morsara 7, Checcoli 9. All. Santoro

Salus: Tabellini M. 14, Arletti, Grilli 2, Tabellini G. 6, Grassi 26, Stignani 5, Bucca 9, Cocchi 15, Dallacasa 2. All. Nieddu.

MEDICINA BASKET 2007 – BASKET GIALLONERO 71 – 54

(18-18; 36-26; 56-39)

Medicina 2007: Bacci 9, Lenzarini 20, Zambelli 3, Vignudelli 11, Magli, Buscaroli 4, Pazzaglia, Castellari 7, Trippa 3, Martelli 10, Dall’Olio, Soldi 4. All. Randazzo.

Giallonero Imola: Fabbri, Biavati 5, Grandolfi 9, Pirazzini 8, Spoglianti 3, Sassi 3, Brusa 1, Vannini 8, Guastamacchia 7, Fusella 3, Vignoli 4, Laaboudi 3. All. Alfieri.

CLASSIFICA

Castel San Pietro 2010 12; Medicina 2007 10; Faro Argenta, Giallonero Imola, Salus Bologna, Project Faenza, Massa 2010 8; Virtus Castenaso,
Tatanka Imola 6; Party&Sport Ozzano, Gardini Fusignano 4; In Fieri Fresk’o San Lazzaro 2; 289 Academy Budrio 0.

GIRONE F

FADAMAT BASKET – FISIOKINETIC 73 – 42

(25-20; 38-27; 53-27)

Fadamat Rimini: Locatelli 4, Zaghini 3, Stabile 2, Borello 10, Cardinali 9, Magnani 3, Ferrini 7, Toni 4, Accardo 16, Serpieri 7, Guglielmi 4, Missiroli 4. All. Podeschi.

Coriano: Buscherini, Bigini G. 1, Ceccolini 2, Pirani 6, Casadei 7, Bigini A. 7, Chistè M. 14, Ortenzi, Martinucci 2, Puzalkov 2, Casali 2. All. Chistè C.

MORCIANO EAGLES – PIRATES 49 – 56

(13-14; 21-32; 39-38)

Morciano: Bacchini 11, Morelli 11, Guastafierro, D’Aurizio 4, Tontini, Cevoli, Farizi 2, Ricci 4, Bertuccioli ne, Rossi, Cenci 9, Tagliaferri 8. All. Villa.

Misano: Bordini 18, Arduini 19, Gobbi 9, Ferri 5, Sabattini, Cevoli, Cupparoni, Del Prete, Migani 5, Praturlon, Martini. All. Chiadini.

SAN PATRIGNANO – BASKET 2000 71 – 80

(19-20; 35-42; 56-62)

San Patrignano: Lissandron, Pesarini 17, Cianni, Fornasier, Mirabile, Randazzo 5, Taddei 8, Romboli 13, Romano 4, Panzeri 12, Baldassarri 12, Lanci. All.: Gregori.

BK 2000 San Marino: Bombini 4, Carlini 5, Fiorani 10, Le. Liberti, Lioi 4, Riccardi 13, Lo. Liberti 20, Pasolini 4, Giancecchi 16, Campajola 7. All.: Morri.

Vittoria di grande valore per il Basket 2000 San Marino che, nella settima giornata, ottiene il quarto successo (sei partite giocate) e si posiziona al terzo posto in classifica. I ragazzi di coach Morri erano impegnati a San Patrignano, in una location sempre molto stimolante e piena di pubblico, e hanno condotto il match quasi nella sua totalità, finendo con l’imporsi 80-71.

Si inizia con un Lollo Liberti on fire, che segna nove dei primi dieci punti sammarinesi che valgono il 4-10 esterno. Il Basket 2000 attacca bene la zona dei padroni di casa per 40′, con la dimostrazione che arriva dai numeri e dalla costanza delle segnature: 20 punti nel primo quarto, poi 22, 20 e 18. La partita, però, non scorre via facile, perché anche Sanpa riesce con frequenza ad accarezzare la retina. Romboli infila un paio di triple, la gara si fa più equilibrata (19-20 al 10’) e il canestro di Panzeri vale il vantaggio per chi gioca in casa (27-25 al 15’). È il momento più complicato della partita per i sammarinesi che, però, ne escono fuori benissimo: 17 punti con quattro triple, due di Riccardi, negli ultimi cinque minuti prima dell’intervallo e gara di nuovo ribaltata (35-41). Di ritorno dagli spogliatoi la gara rimane appesa ad un vantaggio che, per il Basket 2000, si attesta tra i due e i tre possessi. Il long two di Panzeri vale il -4 per Sanpa sul 52-56, con Lollo Liberti a mettere punti con frequenza e a firmare il +6 del 30’ (56-62). Il quarto periodo inizia con un 7-0 ospite che sembrerebbe mandare i titoli di coda sul match (56-69), ma San Patrignano rientra presto sotto la cifra di margine e ha diverse occasioni negli ultimi minuti per tornare vicinissima. Un canestro rocambolesco di Pesarini, con libero aggiuntivo, manda a tabellone il 69-73, con le due squadre a battagliare furiosamente negli ultimi possessi. Fiorani segna il libero del +5 a 1’09” dalla fine, col canestro decisivo che diventa quello di Lioi a -35” (69-76). Finisce 71-80

TIGERS BASKET 2014 – SPORTING CLUB CATTOLICA 62 – 57

(11-15; 33-28; 46-41)

Tigers Forlì: Palazzi 16, Valpiani 11, Asani 8, Bergantini 8, Chezzi 8, De Lorenzi 6, Pedrizzi 5, Boi, Poggi, Valgimigli. All. Lapenta.

Cattolica: D’Orazio 13, Bergna, Adanti 11, Cavazzini, Giorgi, Cavoli 18, Malara, Ciandrini 9, Massanelli 2, Bacoli 4. All. Cotignoli.

ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI – AICS JUNIOR BK FORLI’ Rinviata

Palasport A. PICCI – Via del Tulipano 11 FORLIMPOPOLI (FC)

LIBERTAS GREEN BK FORLI’ – CRAL E. MATTEI 68 – 58

(12-17; 33-28; 50-38)

Lib. Green Forlì: Gavelli 11, Brunetti J. 10, Ruscelli 9, Bessan 9, Gnini 7, Vadi 7, Brunetti N. 5, Galeotti 4, Fossi 4, Panzavolta 2, Graziani ne. All. Laghi.

Spem Ravenna: Angeli 34, Niang 8, Molea 7, Polyeschuk 4, Camassa 3, Ferizi 2, Bomben, Ghinassi, Mazzotti ne. All. Borghi.

CLASSIFICA

Livio Neri Cesena, Fadamat Rimini 10; Aics Forlì*, Cral Mattei Ravenna, Libertas Green Forlì, BK 2000 San Marino 8; Artusiana Forlimpopoli**, San Patrignano, Tigers Forlì* 6; Eagles Morciano 4; Fisiokinetic Coriano, S.C. Cattolica, Pirates Misano 2.

1 2 3 4 5 198