Tag Archives: serie d

Serie D, niente medico, Scandiano perde l’imbattibilità! Girone B, colpo Riccione al “PalaRuggi”

“L’ultima fatica” per chiudere ogni discorso, nel girone A, per lo Scandiano 2012; l’avversario, agguerrito, sarà la Scuola Pallacanestro Vignola. Ad est, invece, spiccano Castiglione Murri-Baskers e Grifo-Riccione.

SERIE D 21° Giornata

GIRONE A

BASKET VOLTONE – BASKETREGGIO 71 – 83

NUBILARIA BASKET – SCUOLA BASKET FERRARA 60 – 67

EMIL GAS – SCUOLA PALL. VIGNOLA 0 – 20 (assenza medico)

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – BASKET PODENZANO Rinviata

PALA AEB – Via Pianella 1 CAVRIAGO (RE)

PEPERONCINO LIBERTAS BK – SASSOMET POL. G. MASI 74 – 73

MAGIK BASKET – PALL. NAZARENO CARPI 23/02/2020 – 18:00

Palazzetto PADOVANI – Via Abruzzi Ang. P.le Sicilia PARMA (PR)

VENI BASKET – ANTAL PALLAVICINI 67 – 57

MASTER SEDUTE – U.S. LA TORRE 60 – 56

(18-21; 30-38; 41-44)

Calderara: Marchi, Iannicelli 5, Soresi 6, Projetto 12, Pampani 21, Zocca, Vignoli 3, Bertuzzi 9, Turchetti 2, Lambertini 2, Molinari ne. All. Rusticelli.

La Torre Reggio: Davoli A. 9, Giaroni ne, Campani ne, Magliani 17, Vezzosi 4, Davoli L. 1, Pezzarossa, Mazzi 15, Rivi 1, Melli 5, Margaria 4. All. Corradini.

CLASSIFICA

SCANDIANO 2012402020014861181+305
MASI CASALECCHIO282014614391320+119
SCUOLA PALL. VIGNOLA282014614541383+71
SCUOLA BASKET FERRARA262013712981129+169
BASKETREGGIO262013713801405-25
MAGIK PARMA242012814211322+99
PEPERONCINO MASCARINO222011913631337+26
LA TORRE REGGIO EMILIA222011913181304+14
NAZARENO CARPI2020101014301362+68
NUBILARIA NOVELLARA182091114111475-64
VENI SAN PIETRO IN CASALE162081213061394-88
PALLAVICINI BOLOGNA142071313481389-41
CALDERARA142071312561350-94
BASKET PODENZANO122061413221543-221
VOLTONE ZOLA82041613321431-99
SCUOLE BASKET CAVRIAGO22011912191458-239

GIRONE B

SELENE BK S.AGATA – CESENA BASKET 2005 81 – 65

PALL. PIANORO – P.G.S. WELCOME 83 – 59

BASKET CLUB RUSSI – STEFY BASKET 80 – 67

(24-17; 44-35; 63-50)

Russi: Pambianco, Piani 6, Cortini 9, Barba 11, Cirillo, Vistoli 4, Goi 9, Senni 2, Porcellini 15, Argnani ne, Morigi 24. All. Tesei

Stefy Audace: Lamborghini L. 5, Bonesi ne, Carasso, Franceschini 8, Marzioni 8, Poli, Cinti 3, Skocaj 7, Cornale 12, Maldini 16, Agnoletti 8. All. Scandellari

PRIMO MIGLIO – CURTI 72 – 76

(24-15; 35-40; 55-58)

Stella Rimini: Insero, Coralli 2, Bartoli, Naccari 16, Pulvirenti 11, Rossi, Lonferinini, Pinto 12, Del Turco 31, Grandi, Distante. All. Casoli.

International Imola: Wiltshire, Dal Fiume ne, Fazzi 2, Zambrini 14, Poloni 14, Fussi 17, Poli 2, Ravaglia 7, Franzoni, Totaro 14, Canovi, Puntolini 6. All. Dalmonte.

ROSE&CROWN – IMMOBILIARE 2000 57 – 66

(17-19; 28-37; 39-54)

Villa Verucchio: Bronzetti 11, Panzeri 17, Rossi M., Buo 11, Semprini, Guiducci 4, Rossi A., Campidelli 2, Calegari 2, Tomasi 8, Saccani 1 Bollini 1. All. Rustignoli.

Giardini Margherita: Capancioni 4, Tuccillo 5, Giudici 10, Martelli, Annunzi 9, Paolucci 2, Del Prete 6, De Denaro 8, Morra Ja., Mazzini 6, Venturi 2, Lolli 14. All. Morra Jo.

GRIFO BASKET IMOLA – BASKET RICCIONE 65 – 73

CASTIGLIONE MURRI – BASKERS FORLIMPOPOLI 75 – 78

PALLACANESTRO BUDRIO – BASKET VILLAGE 23/02/2020 – 18:00

Palasport LUCIANO MARANI – Via C. Partengo 13 BUDRIO (BO)

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI342017314971243+254
GRIFO IMOLA302015514141223+191
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA302015514771324+153
SELENE S. AGATA282014615571434+123
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA262013715251375+150
RICCIONE262013715941461+133
STEFY BOLOGNA262013714571379+78
BASKET CLUB RUSSI242012813791344+35
CESENA BASKET 2005182091113261351-25
PALL. BUDRIO162081213821414-32
PIANORO162081213711460-89
STELLA RIMINI142071313351477-142
VILLANOVA TIGERS142071313201484-164
INTERNATIONAL IMOLA102051513871487-100
BASKET VILLAGE GRANAROLO62031712371441-204
PGS WELCOME BOLOGNA22011912341595-361

Serie D, Scandiano sbanca il “Cabral” ed è virtualmente promossa in serie C Silver!

SERIE D 20° Giornata

GIRONE A

SCUOLA BASKET FERRARA – BASKET VOLTONE 75 – 56

(17-16; 41-24; 63-43)

S.B. Ferrara: Pusinanti 8, Rimondi Ri. 8, Rimondi Ro., Biolcati, Beccari 10, Vigna 12, Trinca 6, Proner 3, Bertocco 5, Gavagna 10, Grassi 6, Di Giusto 7. All. Colantoni.

Monte San Pietro: Giacometti A. 12, Poluzzi 11, Vivarelli 9, Magi 9, Bastia 6, Venturelli 5, Galli 2, Boni 2 Chiusoli, Ghinazzi, Casarini, Bernardini. All. Gambini.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – NUBILARIA BASKET 84 – 82

(23-22; 34-47; 49-74)

S.P Vignola: Ganugi 3, Badiali 25, Fiorini 3, Barbieri, Galvan 20, Amici 8, Degliangeli, Cuzzani 17, Righetti, Mazzoli, Riccò 8. All. Smerieri.

Novellara: Baracchi A. 7, Pizzetti, Margini 6, Pietri 4, Bertani 12, Mariani Cerati 29, Baracchi M. 9, Barazzoni 13, Manicardi, Bartoli 2. All. Beltrami.

Partita incredibile al Palasport Città di Vignola; la SPV gioca un buon primo quarto, salvo poi sprofondare pesantemente, grazie al 26-52 nei quarti centrali (49-74) firmato Nubilaria. La rimonta, però, è servita nell’ultima frazione, guidata da capitan Badiali; le triple giallonere (5) battono agevolmente la difesa reggiana, annichilita dalla ritrovata energia dei padroni di casa. In difesa Vignola blinda la propria area grazie al lavoro di Ganugi e Fiorini e, nonostante ciò, gli ospiti avrebbero anche il tiro per vincerla a 3″ dalla fine, ma il tentativo si spegne sul ferro.

CRAVATTIFICIO CONTI – MOLINO GRASSI 82 – 80

(23-27; 43-43; 59-63)

Basket Reggio: Canuti 16, Nunziato 2, Croci 13, Generali 10, Maresca 6, Quadrelli 1, Borghi 9, Bartoli 2, Alfano 9, Frigi ne, Ardolino ne, Giudici 16. All. Boni.

Magik Parma: Colonnelli 28, Illari, Stellato 5, Malinverni N. 3, Pollina 4, Bocchia 3, Malinverni L. 13, Paulig 18, Diemmi 6, Volpicelli ne. All. Donadei.

Il Magik Parma esce dalla “Cassala” a testa alta, sconfitto nel finale dal Cravattificio Conti dopo aver condotto per quasi tutta la gara. Nel primo quarto i parmensi partono fortissimo, mentre per i padroni di casa arriva subito una tegola, con Canuti che commette il suo secondo fallo dopo appena 4’ e si deve accomodare in panchina. Colonnelli è semplicemente inarrestabile, nonostante la staffetta in difesa di Generali e Quadrelli, solo le prime bombe di Croci e Giudici permettono di contenere il passivo. Nel secondo quarto il copione non cambia, la guardia ducale continua a segnare canestri impossibili da ogni posizione, prontamente imitato da Paulig, mentre i reggiani sbagliano alcune facili conclusioni prima che Alfano, Generali e Maresca ribattano colpo su colpo tenendo in partita la squadra di casa. Nella ripresa il Magik sembra indirizzare la gara sul binario giusto, capitalizzando dalla lunetta e stringendo le maglie in difesa, il punteggio recita +10 e la squadra di casa sembra dare segni di resa. Nel quarto periodo la partita si accende: la coppia Colonnelli-Paulig viene contenuta grazie ai continui raddoppi difensivi che liberano più volte Stellato che, però, spara a salve. Dall’altra parte Canuti e Croci insaccano dai 6.75, mentre Giudici innesca il lungo Borghi che non fallisce tre facili appoggi. Nel finale succede di tutto: fallo tattico di Giudici a rimbalzo dopo una tripla di Canuti; Leonardo Malinverni, fino a quel momento infallibile dalla lunetta, fa 1/2, portando il Magik sul +3. Giudici penetra e serve Bartoli che segna da sotto, altro fallo tattico di Generali che viene sanzionato con un antisportivo, questa volta Malinverni fa 0/2, prima che uno scarico di Colonnelli, in penetrazione, finisca fuori. Con 25” sul cronometro e senza time-out, la rimessa dal fondo di Croci viene intercettata da Stellato che, però, fa scivolare la palla fuori dal campo. Sul successivo possesso Giudici tiene palla e sul pick n’ roll scocca una tripla impossibile che entra portando i reggiani sul +2 con 3” sul cronometro. Pronto time-out di coach Donadei che disegna la rimessa per il tiro di Colonnelli, questa volta la guardia, in avvitamento dall’angolo, non centra il bersaglio scheggiando appena il ferro. La palla, toccata da Croci, termina fuori sul suono della sirena facendo esultare la squadra di coach Boni. Dopo un lungo consulto con il tavolo, gli arbitri richiamano le squadre in campo per giocare gli ultimi 3 decimi di secondo, serve un miracolo che non arriva e il Magik esce sconfitto, seppur a testa alta.

BASKET PODENZANO – U.P. CALDERARA PALL. 76 – 67

(26-11; 40-31; 54-52)

Podenzano: Monti 2, El Agbani 7, Carini 7, Calzi 2, Marafetti, Galli 18, Bossi 2, Guerra 13, Noè, Coppeta G. 14, Petrov 11. All. Coppeta C.

Calderara: Marchi 6, Soresi 7, Projetto 9, Pampani 13, Zocca 3, Vignoli 1, Bertuzzi 19, Turchetti 5, Lambertini 4, Molinari. All. Rusticelli.

SASSOMET – EMIL GAS 64 – 69

(8-20; 31-39; 48-51)

Masi Casalecchio: Ballanti 13, Fiordalisi ne, Franchini 7, Barilli Fe. 2, Castaldini 5, Govi 4, Sighinolfi 6, Di Marzio 2, Sassoni ne, Barilli Fi., Bertacchini 20, Zanotti 5. All. Forni.

Scandiano 2012: Mammi M., Catti ne, Rivi ne, Belli 8, Taddei 5, Bartoccetti 13, Braglia 5, Fikri 11, Vanni 22, Corradini 3, Fontanili 2. All. Baroni.

Promozione in cassaforte per la formazione reggiana che, sbancando il “PalaCabral”, si è a portata a +12 sulle seconde a dieci giornate dalla fine. Match dai due volti, con Scandiano meglio nei primi venti minuti e la Masi più brillante in difesa nella ripresa, ma non è bastato.

La cronaca: dopo le prime schermaglie (6-6 al 4′), erano gli ospiti ad andare in fuga con un parziale di 0-10 (bene Fikri e Vanni). Il pivot ospite era immarcabile e quando Taddei infilava la tripla, il tabellone era impietoso (10-30). Coach Forni passava a zona, alzava la difesa e controbreak di 13 a 0 (preziosi Franchini e Ballanti). Nella ripresa i casalecchiesi erano costantemente in scia e mettevano la freccia, con un contropiede di Di Marzio, sul 55-53. Quando Bertacchini realizzava la bomba del +4 (64-60) a 3′ dalla fine, sembrava fatta. Sembrava… perché i biancoverdi non trovavano più la via del canestro e Bartoccetti, invece, prendeva per mano i compagni realizzando il canestro più pesante, quello del 64-66, a -27″. A seguire, palla persa da uno dei migliori in campo, Bertacchini, 1/2 di Corradini a -9″ e, sull’ultimo possesso, clamorosa incomprensione dei padroni di casa che regalavano il più facile dei contropiedi: 64-69 e game over.

ANTAL PALLAVICINI – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 86 – 77 dts

(25-21; 43-37; 55-59; 70-70)

Pallavicini: Cenesi 12, Finelli 6, Nanni G. 2, Lolli, Benuzzi 31, Sgargi 14, Nanni M., Guizzardi, Tabellini 8, Zambonelli 2, Lorusso 11. All. Bignotti.

S.B. Cavriago: Penserini 4, Zambelli 10, Minardi 2, Berlinguer 2, Lorenzani 5, Cantagalli 26, Lari ne, Mursa 28, Bertozzi, Rubertelli ne. All. Bellezza.

PALL. NAZARENO – PIZZOLI 81 – 84 dts

(24-22; 41-39; 50-53; 73-73)

Carpi: Sutera 9, Mantovani 11, Marra 23, Cavallotti 2, Salami 9, Bonfiglioli 5, Rimauro ne, Rizzo ne, Branchini 12, Cavazzoli 10. All. Tasini.

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore 9, Mandini ne, Oseliero 15, Gozza ne, Tomsa 4, Ghedini 33, Zanellati 6, Guidi, Fiore 11, Bamania 6. All. Castriota.

Una epica Pizzoli torna alla vittoria a distanza di quasi due mesi dalla precedente, espugnando il difficile campo di Carpi, al termine di una battaglia decisa soltanto negli ultimi battute di un drammatico tempo supplementare. La Veni, priva degli indisponibili Aspergo, Michele Ghedini, Ramzani e Ventura, si presenta in provincia di Modena con il “baby” Mandini subito in quintetto. L’avvio di gara è favorevole ai locali che, pur privi di Biello, tentano a più riprese di prendere il largo: 9-4, 15-7, 18-10. Fiore, Ghedini, Tomsa e Zanellati ripristinano la parità a quota 22, ma Carpi si riprende l’inerzia dell’incontro con Branchini e Sutera, tra la fine del primo periodo e l’inizio del secondo. Dopo aver raggiunto il +7 (34-27), i biancoblu si fermano a quota 37 e i bianconeri sorpassano (37-39), ma due canestri in fila di Sutera, fissano il punteggio di fine secondo quarto sul 41-39. Nella ripresa Ghedini mette la freccia (49-50) e, poco più tardi, Oseliero si sblocca, mettendo la firma sul 50-53 con cui si entra nella quarta frazione. In seguito, la Pizzoli perde Bamania per raggiunto limite di falli e incassa un break di 11-0 e dal 50-54 si passa al 61-54 in appena quattro minuti. I canestri di un ottimo Oseliero mantengono in linea di galleggiamento la Veni, ma Carpi mantiene cinque lunghezze di vantaggio (72-67), a 59″ dalla fine. La Pizzoli ribalta il punteggio con un pazzesco canestro da tre punti di Pastore, un tiro libero di Ghedini ed una penetrazione di Oseliero, che capitalizza un fondamentale rimbalzo offensivo di Nardi, ma un 1/2 dalla lunetta di Mantovani rimanda il verdetto finale ad un primo tempo supplementare in cui lo stesso Mantovani scrive il +4 (78-74), a poco più di due minuti dalla fine. Ancora una volta la Pizzoli sorpassa con Ghedini e Tomsa, ma, a poco più di un minuto dalla fine, un anestro dalla lunga distanza di Marra riporta avanti i padroni di casa (81-79). Un immarcabile Ghedini accorcia le distanze e poi ipoteca il referto rosa (81-82). La Nazareno avrebbe comunque la possibilità di replicare, ma un fallo in attacco di Marra vanifica il tentativo dei locali e regala agli ospiti due punti pesanti in chiave salvezza, chiudendo un ciclo da sei sconfitte consecutive e regalando a San Pietro in Casale il primo successo del 2020.

U.S. LA TORRE – PEPERONCINO LIBERTAS BK 74 – 64

(14-15; 24-32; 42-50)

La Torre Reggio: Davoli A. 10, Campani, Magliani 10, Vezzosi 6, Pezzarossa 3, Mazzi 22, Rivi, Melli 21, Margaria 2, Giaroni ne, Guidetti ne. All. Corradini.

Mascarino: Bellodi, Vinci 2, Ghidoni 11, Roncarati, Bartolozzi 11, Patrese 12, Monari 2, Bianchini 4, Cilfone 8, Brochetto D. 4, Manzi 6, Vannini 4. All. Brochetto L.

La Torre sale al settimo posto, battendo e affiancando il Peperoncino Castello d’Argile, con cui vanta il 2-0 negli scontri diretti. Tolte le prime battute (12-5), è migliore l’approccio degli ospiti, che mettono la freccia in chiusura di quarto (14-15) e allungano progressivamente, toccando anche il +12 ad inizio terzo periodo (25-37). La Torre resta a galla, pur soffrendo, a trovare la via del canestro (42-50 al 30’) e sprinta negli ultimi 10’. Qui, Mazzi si fa perdonare dal tecnico sanzionatogli alla fine del terzo periodo e realizzando sette punti consecutivi, riapre il match (49-50). Adesso è il Peperoncino che fatica in attacco, così la squadra di Corradini compie il sorpasso, grazie alle triple di Pezzarossa e ancora Mazzi (62-57 al 36’). L’antisportivo e l’espulsione di Bartolozzi fruttano ai grigiorossi tre punti dalla lunetta (65-57), seguiti da un’altra tripla, stavolta di Melli, che porta i suoi alla doppia cifra di vantaggio (68-57), chiudendo di fatto la contesa con un paio di minuti di anticipo.

CLASSIFICA

SCANDIANO 2012402020014861181+305
MASI CASALECCHIO282014614391320+119
SCUOLA PALL. VIGNOLA282014614541383+71
SCUOLA BASKET FERRARA262013712981129+169
BASKETREGGIO262013713801405-25
MAGIK PARMA242012814211322+99
PEPERONCINO MASCARINO222011913631337+26
LA TORRE REGGIO EMILIA222011913181304+14
NAZARENO CARPI2020101014301362+68
NUBILARIA NOVELLARA182091114111475-64
VENI SAN PIETRO IN CASALE162081213061394-88
PALLAVICINI BOLOGNA142071313481389-41
CALDERARA142071312561350-94
BASKET PODENZANO122061413221543-221
VOLTONE ZOLA82041613321431-99
SCUOLE BASKET CAVRIAGO22011912191458-239

GIRONE B

STEFY BASKET – PALL. PIANORO 73 – 55

(21-11; 40-22; 63-38)

Audace Stefy: Lamborghini L. 3, Carasso, Bonesi, Franceschini 13, Marzioni 2, Cinti 11, Skocaj 10, Cornale 9, Maldini 6, Falzetti 2, Agnoletti 17. All. Scandellari.

Pianoro: Tosiani 4, Bonazzi, Naim 8, Nicoletti 2, Grandi, Nobis 5, Ricci 11, Pierini 9, Minghetti 13, Vaccari 3. All. Fasone.

BASKERS FORLIMPOPOLI – BASKET TIGERS 86 – 37

(27-12; 52-22; 75-31)

Forlimpopoli: Gorini 6, Rossi 6, Rombaldoni 17, Squarcia 2, Cristofani 10, Biffi 5, Piazza 12, Servadei 6, Serrani 15, Torelli 1, Godoli 6, Stella. All. Agnoletti.

Villa Verucchio: Bronzetti, 2, Panzieri 8, Rossi M. 4, Buo, Peroni 2, Semprini 3, Guiducci 6, Tomasi 6, Saccani, Bollini 6. All. Rustignoli.

BASKET VILLAGE – RIVIT 57 – 62

(14-17; 23-31; 41-43)

Bk Village Granarolo: Carini 3, Drago 8, Bertusi, Bianchi 3, Guastaroba 2, Mongardi 8, Misciali 17, Tonelli 2, Marcheselli L 2, Martinelli, Nicotera 12, Chittaro ne. All. Marcheselli E.

Grifo Imola: Riguzzi F. 17, Riguzzi N. 8, Mondini 3, Russu 9, Cai 11, Paciello 11, Saibi, Guglielmo, Rossi, Simoni, Castelli 3. All. Palumbi.

CESENA BASKET 2005 – BASKET CLUB RUSSI 55 – 67

(15-17; 35-30; 41-41)

Cesena 2005: Montalti 6, Rossi 1, Romano 3, Ravaioli 13, Vandelli 4, Babbini 5, Pezzi, Sanzani, Zoboli 13, Forni 4, Monticelli, Balestri 6. All. Ruggeri.

Russi: Morigi 7, Senni, Piani 8, Cortini 10, Vistoli 7, Goi, Porcellini 28, Cirillo 2, Pambianco 5, Rosti, Argnani. All. Tesei.

La sfida fra Cesena e Russi la decide praticamente da solo un incontenibile e inossidabile Andrea Porcellini che, sul parquet dove già oltre 20 anni fa con i colori di Cesena inceneriva le retine avversarie (sia nel campionato juniores che in quello senior), si carica sulle spalle l’intera squadra e manda al mittente ogni tentativo di limitarlo adottato dai padroni di casa. Nei primi minuti c’è quasi tutto il match (13 a 4 per Russi), ma per il momento Cesena si risveglia e risponde ad armi pari si trova sotto di sole due lunghezze; il Porc intanto ne ha già messi 10 a referto. Il secondo quarto è addirittura quasi interamente di marca cesenate, con Porcellini a rifiatare in panca e Russi che non segna quasi mai, mentre l’attacco di casa gira a mille propiziando un allungo che prende anche i contorni di una vera e propria fuga, con Ricky Forni che inchioda il 33 a 21. Cesena, però, spreca qualche occasione di troppo per allargare il fosso e Russi si riavvicina con il solito Porcellini che mette sulla sirena il canestro del – 5 (35 a 30). Terzo quarto che si apre con la tripla di Zoboli, poi il nulla quasi assoluto da una parte e dall’altra, con un parziale di 11 a 6 per Russi che fotografa la sterilità di serata dei padroni di casa, in definitiva la vera ragione della sconfitta. Ultimo quarto che inizia sul 41 pari e ci si aspetta una frazione equilibrata ed intensa, ma le incertezze durano troppo poco per alzare il pathos di un match ormai incanalato verso il successo esterno. La tripla di tabella di Romano infiamma per un attimo il Palaippo (45 a 48), poi è un monologo dei ravennati che volano fino al +16 e la chiudono senza altri sussulti. Il solo Porcellini ne mette 9 nell’ultimo segmento, mentre Cesena si lecca le ferite e ripensa con rabbia ai miseri 20 punti messi a referto negli ultimi due quarti; così non si vince mai.

G.S. INTERNATIONAL BASKET – SELENE BK 79 – 84

(11-22; 39-45; 60-70)

International Imola: Wiltshire T. 9, Dal Fiume ne, Fazzi 3, Zambrini 9, Poloni 12, Fussi 14, Poli 6, Ravaglia 8, Franzoni 2, Totaro 13, Canovi 3, Fini ne. All. Dalmonte.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 10, Kertusha, Valgimigli 10, Spinosa, Rubbini 12, Montigiani 1, Bergantini 16, Mastrilli 4, Del Zozzo 16, Poggi 14, Sgorbati 1, Dalpozzo M. All. Dalpozzo D.

BASKET RICCIONE – PRIMO MIGLIO 97 – 49

(20-18; 52-25; 72-40)

Riccione: Zangheri 4, Amadori Mi. 2, Bomba 18, Amadori Ma. 21, Zanotti 7, Gardini 6, Brattoli 9, Mazzotti 25, Stefani 5, De Martin ne. All. Ferro.

Stella Rimini: Coralli 2, Lonfernini 2, Pinto 4, Del Turco 16, Distante 2, Insero, Naccari 13, Pulvirenti 8, Pari, Quartulli 2, Grandi. All. Casoli.

P.G.S. WELCOME – CASTIGLIONE MURRI 45 – 78

(14-32; 25-47; 37-65)

Pgs Welcome: Guerra 12, Clemente 7, Bush 7, Giuliani 5, Bernardi 4, Fontana 4, Bignami 3, Ukubamichael 2, Mannini, Bernardini, Lamborghini, Corvino. All. Roveri.

Castiglione Murri: Gandolfi 22, Mantovani 14, Bartolini 14, Parchi 7, Costantini 4, Varotto 4, Minerva 4, Melino 4, Bersani 3, Casarini 2, Vitale. All. Gessi.

IMMOBILIARE 2000 – PALLACANESTRO BUDRIO 72 – 63

(20-19; 46-33; 55-50)

Giardini Margherita: Morra Ja., Tuccillo 3, Capancioni, Lelli 21, De Denaro 6, Mazzini, Lolli 5, Del Prete 11, Giudici 14, Paolucci 4, Annunzi 8. All. Morra Jo.

Budrio: Fornasari 5, Magnolfi 9, Tugnoli 11, Vacchi 7, Pirazzoli 4, Billi 6, Curti 6, Zambon 15, Campagna. All. Simoncioni.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI342017314971243+254
GRIFO IMOLA302015514141223+191
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA302015514771324+153
SELENE S. AGATA282014615571434+123
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA262013715251375+150
RICCIONE262013715941461+133
STEFY BOLOGNA262013714571379+78
BASKET CLUB RUSSI242012813791344+35
CESENA BASKET 2005182091113261351-25
PALL. BUDRIO162081213821414-32
PIANORO162081213711460-89
STELLA RIMINI142071313351477-142
VILLANOVA TIGERS142071313201484-164
INTERNATIONAL IMOLA102051513871487-100
BASKET VILLAGE GRANAROLO62031712371441-204
PGS WELCOME BOLOGNA22011912341595-361

Serie D, i Gardens vincono al “PalaRuggi” e agganciano la Grifo sul secondo gradino. Bagarre play off nel girone A

SERIE D 19° Giornata

GIRONE A

BASKET VOLTONE – SCUOLA PALL. VIGNOLA 77 – 79

(21-20; 37-37; 57-61)

Monte San Pietro: Chiusoli, Ghinazzi 6, Giacometti A. 2, Boni 26, Poluzzi 2, Giacometti J. 8, Casarini 2, Bastia 7, Magi 8, Venturelli 7, Bernardini 6, Galli 3. All. Gambini.

S.P. Vignola: Ganugi 6, Badiali 14, Fiorini 2, Smerieri P. ne, Barbieri, Galvan 25, Amici 6, Degliangeli, Cuzzani 15, Righetti ne, Riccò 11. All. Smerieri S.

MAGIK BASKET – SCUOLA BASKET FERRARA 66 – 58

(19-17; 39-39; 52-42)

Magik Parma: Angella ne, Colonnelli 11, Illari, Stellato 5, Malinverni N. 3, Pollina 9, Bocchia, Malimverni L. 5, Paulig 26, Lannutti, Diemmi 7, Volpicelli ne. All. Donadei.

S.B. Ferrara: Pusinanti 14, Rimondi Ro. 5, Rimondi Ri., Biolcati, Beccari 3, Vigna 6, Trinca 5, Proner 3, Bertocco 17, Gavagna 3, Grassi 2, Di Giusto. All. Colantoni.

EMIL GAS SCANDIANO 2012 – PEPERONCINO LIB. BK 78 – 64

(29-10; 45-31; 61-43)

Scandiano 2012: Mammi M. 6, Catti, Rivi, Belli 9, Taddei 4, Bartoccetti 24, Braglia, Turrini 2, Fikri 7, Vanni 9, Corradini 13, Fontalini 4. All. Baroni.

Mascarino: Bellodi 7, Vinci 2, Ghidoni 6, Roncarati 5, Bartolozzi 3, Tosarelli, Patrese 11, Bianchini 5, Cilfone 9, Brochetto D. 2, Manzi 14. All. Brochetto L.

Prosegue la corsa dell’Emil Gas. Ad alzare bandiera bianca di fronte a Bartoccetti e compagni, è il Peperoncino, costretto ad inseguire già dal primo quarto, chiuso sul +19 dai bianco-blu. Nel proseguo i padroni di casa gestiscono il punteggio, centrando così la diciannovesima vittoria di fila.

NUBILARIA BASKET – SASSOMET 71 – 81

(20-17; 34-42; 56-62)

Novellara: Baracchi A. 6, Margini 4, Pietri, Bertani 10, Mariani Cerati 8, Bertani Fi., Baracchi M. 3, Rossi, Barazzoni 27, Accorsi, Giorgino 8, Bartoli 5. All. Beltrami.

Masi Casalecchio: Ballanti 2, Fiordalisi 2, Franchini 4, Barilli Fe. 20, Castaldini 2, Govi 15, Sighinolfi 11, Di Marzo 8, Barilli Fi. 10, Abagnato, Bertacchini 7, Zanotti. All. Forni.

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – PALL. NAZARENO 65 – 75

(8-19; 26-39; 43-63)

Cavriago: Penserini 7, Zambelli 2, Minardi 5, Riquadri, Berlinguer 6, Lorenzani 7, Cantagalli 11, Lari 1, Mursa 12, Bertozzi 8, Ancora ne, Rubertelli 6. All. Bellezza.

Carpi: Sabbadini 8, Sutera 8, Biello 16, Mantovani 10, Marra ne, Cavallotti 4, Salami 9, Bonfiglioli, Rimauro 3, Foroni 9, Branchini 5, Cavazzoli 3. All. Tasini.

U.P. CALDERARA PALL. – ANTAL PALLAVICINI 74 – 65

(21-21; 34-35; 54-50)

Calderara: Pampani 22, Bertuzzi 20, Projetto 9, Soresi 7, Molinari 6, Zocca 4, Vignoli 2, Turchetti 2, Lambertini 2, Marchi, Iannicelli. All. Rusticelli.

Pallavicini: Benuzzi 21, Sgargi 10, Zambonelli 7, Guizzardi 6, Nanni G. 6, Nanni M. 5, Tabellini 4, Cenesi 3, Lorusso 3, Finelli, Lolli. All. Bignotti.

PIZZOLI – CRAVATTIFICIO CONTI 55 – 65

(16-11; 30-30; 50-52)          

San Pietro in Casale: Nardi 3, Pastore, Ramzani 4, Mandini, Gozza ne, Tomsa 3, Aspergo 12, Ghedini 9, Zanellati 14, Guidi, Fiore 7, Bamania 3. All. Castriota.

BasketReggio: Canuti 17, Nunziato 8, Croci 12, Generali 5, Maresca, Quadrelli 3, Borghi 1, Bartoli 9, Ardolino, Frigi 3, Giudici 7. All. Boni.

Raggiunge quota sei la striscia di sconfitte consecutive della Pizzoli che, al Palasport di Via Massumatico, cede il passo anche al Basketreggio, che porta a casa i 2 punti e consolida la propria candidatura in zona play-off. I locali sono orfani di Michele Ghedini, Oseliero e Ventura, ma recuperano Bamania, subito in quintetto insieme a Giovanni Ghedini, Aspergo, Fiore e Pastore. Nelle prime battute la Veni difende forte, scappa subito sull’8-2 e poi costringe gli avversari a segnare soltanto dalla lunetta, portandosi sul 13-4. Ciò nonostante, il Basketreggio risale fino al 13-11, prima del canestro dalla lunga distanza di Nardi, che fissa il punteggio di fine primo quarto sul 16-11. In principio di secondo periodo la formazione ospite mette la freccia con Bartoli e Giudici, ma la risposta di Ghedini è immediata e in seguito, i bianconeri riprendono il comando delle operazioni con Bamania e Zanellati: 25-20. La seconda parte di frazione è però favorevole ai biancoblu, che impattano a quota 30. La ripresa si apre con una sequenza di Canuti, che vale il +5 esterno (30-35). La Veni riaggancia gli avversari a quota 41, grazie ai canestri di Aspergo, Ghedini e Zanellati. Croci e Nunziato ritentano successivamente la fuga (45-51), ma i padroni di casa rispondono colpo su colpo e a dieci minuti dalla fine il punteggio è ancora in discussione: 50-52. Nel quarto conclusivo, la Pizzoli  si incaponisce nel tiro dall’arco per scardinare l’altrui zona, ma spara a salve. Zanellati riduce lo strappo con palla rubata e appoggio (52-56), ma il successivo canestro di marca locale, firmato da Tomsa, arriva a buoi scappati.

U.S. LA TORRE – BASKET PODENZANO 85 – 77

(22-18; 38-41; 59-58)

La Torre Reggio: Davoli A. 6, Giaroni, Campani, Magliani 16, Vezzosi 4, Davoli L. 4, Pezzarossa 4, Mazzi 8, Rivi 3, Melli 31, Margaria 9, Cantergiani. All. Corradini.

Podenzano: Monti 2, El Agbani 4, Carini 6, Calzi, Galli 8, Bossi 6, Guerra 21, Noè 5, Chiozza 12, Villa 8, Coppeta G. 3, Petrov 2. All. Coppeta C.

Ritorna al successo la Torre, che supera il Podenzano al termine di una sfida equilibrata. Gli ospiti, infatti, giocano una partita molto positiva dal punto di vista offensivo, trovando spesso il canestro dalla lunga distanza, in particolare con Guerra. Nei grigiorossi brilla un notevole Melli, autore di 31 punti in appena 25′, determinante anche nell’allungo decisivo, maturato durante gli ultimi cinque minuti. Dalla lunetta, sono sempre lui e Magliani che, nelle battute conclusive, consentono alla Torre di difendere il vantaggio, portando a casa la vittoria.

CLASSIFICA

SCANDIANO 2012381919014171117+300
MASI CASALECCHIO281914513751251+124
SCUOLA PALL. VIGNOLA261913613701301+69
SCUOLA BASKET FERRARA241912712231073+150
MAGIK PARMA241912713411240+101
BASKETREGGIO241912712981325-27
PEPERONCINO MASCARINO221911812991263+36
NAZARENO CARPI201910913491278+71
LA TORRE REGGIO EMILIA201910912441240+4
NUBILARIA NOVELLARA181991013291391-62
CALDERARA141971211891274-85
VENI SAN PIETRO IN CASALE141971212221313-91
PALLAVICINI BOLOGNA121961312621312-50
BASKET PODENZANO101951412461476-230
VOLTONE ZOLA81941512761356-80
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21911811421372-230

GIRONE B

ROSE&CROWN – P.G.S. WELCOME 78 – 53

(19-5; 41-27; 60-34)

Villa Verucchio: Buo 18, Bronzetti 11, Bollini 9, Panzeri 9, Tomasi 8, Rossi M. 8, Guiducci 7, Rossi A. 6, Campidelli 2, Semprini, Calegari, Mussoni. All. Rustignoli.

PGS Welcome: Bush 17, Bernardi 10, Clemente 9, Bignami 5, Guerra 4, Giuliani 4, Lelli 2, Mannini 2, Benassi Bondi, Lamborghini, Barone. All. Roveri.

PRIMO MIGLIO – BASKET VILLAGE 80 – 64

(20-21; 46-24; 66-40)

Stella Rimini: Insero 8, Coralli 2, Naccari 21, Pulvirenti 4, Lonfernini 4, Pari 3, Pinto 12, Quartulli 4, Del Turco 10, Grandi, Distante 12. All. Casoli.

BK Village Granarolo: Carini 5, Drago 8, Bertusi 2, Bianchi 7, Masetti ne, Brigotti ne, Mongardi 12, Misciali 13, Tonelli 2, Martinelli 8, Nicotera 7, Chittaro. All. Marcheselli E.

PALL. PIANORO – BASKET CLUB RUSSI 69 – 60

(19-12; 35-29; 51-40)

Pianoro: Tosiani 10, Bonazzi, Naim 11, Nicoletti 2, Grandi 9, Nobis 8, Ricci 5, Pierini 10, Minghetti 11, Vaccari 3. All. Fasone.

Basket Russi: Morini 7, Senni 2, Piani 10, Coraini 10, Vistoli 6, Goi 12, Porcellini 11, Pambianco 2, Barba, Rossi, Pirini. All. Tesei

CURTI – CESENA BASKET 2005 70 – 75 dts

(14-16; 28-34; 49-53; 65-65)

International Imola: Wiltshire, Dal Fiume, Fazzi, Zambrini 19, Poloni 6, Fussi 13, Poli, Ravaglia 1, Ricci Lucchi 6, Totaro 15, Canovi 10, Puntolini. All. Dalmonte.

Cesena 2005: Montalti 7, Rossi 9, Romano 6, Dini, Ravaioli 11, Vandelli 8, Babbini 12, Pezzi 2, Sanzani, Zoboli 16, Forni, Balestri 4. All. Ruggeri.

Dopo 45′ di gara, la Curti esce sconfitta dalla “Ravaglia”, superata da Cesena 70-75. Gli uomini in biancorosso inseguono gli avversari per tutta la partita, faticando a contenere le palle perse e commettendo molti errori difensivi. Arrivati al 40′ però si ritrovano in mano il possesso della vittoria sul 65-65, ma lo sprecano con una infrazione di passi. Nel supplementare Cesena è più cinica e con due giocate di Zoboli (16 punti) scrive i titoli di coda. All’International non bastano i 25 punti degli ultimi arrivati Totaro-Canovi né i 19 di Zambrini; in doppia cifra realizzativa anche Fussi (13).

RIVIT – IMMOBILIARE 2000 73 – 79 dts

(14-11; 33-27; 53-52; 65-65)

Grifo Imola: Riguzzi F. 16, Riguzzi N. 8, Mondini, Russu 14, Lanzoni 5, Cai 9, Paciello 3, Saibi ne, Guglielmo 5, Rossi ne, Simoni 11, Castelli 2.

Giardini Margherita: Lelli 10, Capancioni, Tuccillo, Deledda 2, Giudici 4, Annunzi 16, Del Prete 9, De Denaro 12, Morra Ja., Mazzini 2, Venturi 11, Lolli 13. All. Morra Jo.

Terza sconfitta per la Grifo nelle gare di questo 2020 e ancora una volta maturata nel finale della gara, stavolta addirittura non sono bastati i classici 40′ per decretare la vincitrice. Unica consolazione, aver impattato, con una bomba di Cai allo scadere dell’extra-time, la differenza canestri nello scontro diretto.

Partita dai ritmi altissimi per tutti e 45 i minuti, con un Immobiliare 2000 in costante pressione sui portatori di palla imolesi e questo, un po’ alla volta, ha fatto perdere lucidità ai padroni di casa causando così la sconfitta. Si parte con la Grifo che dopo quattro minuti, con una bomba di Cai, si porta sul 9-2, per la prima volta con tre possessi di vantaggio. Ben presto entrambi i coach svuotano le panchine, ma la Grifo riesce a mantenere i 7 punti di vantaggio fino al 14-7. Poi, a cavallo della prima sirena, subisce uno 0-6 che riporta i bolognesi in scia e costringe coach Palumbi al time out. Contro-break imolese con Simoni, Riguzzi e Russu per il 25-14 a metà periodo, che segna anche la prima vola per la Rivit con la doppia cifra di vantaggio. Di nuovo 0-6 per gli ospiti, interrotto da un tecnico a Lolli. Anche coach Palumbi prende tecnico in avvio di terza frazione e i Gardens si avvicinano fino al 40-38. Nicola Riguzzi, Guglielmo e Simoni ridanno fiato alla Grifo, ma Venturi entra in partita e riporta i suoi a contatto. All’inizio dell’ultimo periodo, i Giardini Margherita sciupano quattro azioni per andare in vantaggio e la Rivit non ne approfitta, finché Lanzoni non punisce dall’arco. Ma è un fuoco di paglia: Annunzi pareggia a quota 58 a metà periodo, poi la paura attanaglia le due squadre che vanno in confusione e non segnano per due minuti e mezzo. Del Prete da tre dà il primo vantaggio esterno 59-61, dopo un 1/2 di N. Riguzzi. Si va avanti punto a punto fino alla sirena. Nell’overtime, la Grifo non sfrutta un antisportivo a favore e nell’ultimo minuto e mezzo subisce l’affondo decisivo degli ospiti che arrivano anche a ribaltare la differenza canestri (-6 all’andata), finché Cai, come detto in apertura, non rimedia (parzialmente) almeno in questo.

SELENE BK – BASKET RICCIONE 99 – 91

(27-25; 54-49; 78-64)

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 5, Valgimigli 16, Rubbini 6, Bergantini 15, Sgorbati 22, Poggi 20, Del Zozzo 7, Mastrilli 3, Montigiani 5, Kertusha, Spinosa, Dalpozzo M. All. Dalpozzo D.

Riccione: Amadori Mi. 16, Bomba 23, Amadori Ma. 15, Zanotti 1, Gardini, Brattoli 7, De Martin 15, Mazzotti 12, Stefani 2. All. Ferro.

CASTIGLIONE MURRI – STEFY BASKET 66 – 77

(16-31; 32-39; 47-60)

Castiglione Murri: Melino 7, Buriani 7, Costantini 7, Gandolfi 16, Varotto 10, Mantovani 2, Stefanelli ne, Bersani, Casarini 2, Bartolini, Minerva, Parchi 15. All. Gessi.

Audace: Lamborghini L. 4 Bonesi, Carasso, Franceschini, Marzioni 16, Cinti 6, Skocaj 16, Cornale 4, Maldini 16, Falzetti 4, Agnoletti 11. All. Scandellari.

Nel match della quarta giornata di ritorno del campionato di serie D girone B, la Stefy Audace coglie un’importante vittoria in chiave play off in casa del Castiglione Murri. Gli ospiti comandano praticamente tutta la partita e agganciano a quota 24 punti in classifica proprio la squadra di coach Gessi.

Nel primo quarto, tuttavia, sono i locali a partire meglio, portandosi avanti di sei lunghezze dopo 5’ (16-10). Coach Scandellari chiama time out e la Stefy reagisce, piazzando un parziale di 0-21, con cui prende definitivamente in mano le redini della partita. Il parziale degli ospiti viene costruito sia grazie alla forte presenza di Agnoletti sotto canestro, sia grazie alle triple di capitan Marzioni che, sulla sirena, spara da metà campo il canestro del +15, chiudendo il periodo sul 16-31. L’aggressività dei biancoblu cala, però, nella seconda frazione, quando mettono a referto solo 8 punti, firmati da Skocaj, Agnoletti e Maldini. Il Castiglione Murri, tuttavia, sbaglia molti attacchi e, nonostante i 6 punti consecutivi messi a referto ad inizio frazione da Parchi e Gandolfi a chiudere il sanguinoso parziale del primo quarto, non riesce a ribaltare completamente la situazione, arrivando all’intervallo lungo sotto di sette lunghezze (32-39). La squadra di casa prende subito due falli tecnici in apertura di terzo periodo e in poco tempo ritorna a -14 (46-50). Da segnalare, in questo momento di difficoltà del match, la buona prova di Stefano Costantini, il giovane classe 2003 che mette a referto 4 punti e che apre l’ultimo quarto con una tripla che, insieme alle finalizzazioni di Varotto, riporta i locali fino al -5, sul 55-60. La Stefy è, però, brava a non farsi intimorire: l’attacco continua a girare bene grazie all’apporto della panchina, con Falzetti e Cornale che segnano e mettono fine al tentativo di rimonta dei padroni di casa, sconfitti per 66-77. Per la Stefy spiccano le ottime prive di Maldini, Skocaj e Marzioni, tutti autori di 16 punti, mentre al Castiglione non bastano i 16 del capitano Gandolfi e i 15 di Parchi (l.b.).

PALLACANESTRO BUDRIO – BASKERS 68 – 82

(24-16; 39-39; 52-57)

Budrio: Fornasari 17, Magnolfi 6, Tugnoli 10, Vacchi 3, Pirazzoli 7, Billi 4, Tinti 5, Curti 4, Campagna 12, Giordani. All. Simoncioni.

Forlimpopoli: Piazza 27, Rossi 14, Rombaldoni 12, Servadei 11, Serrani 8, Cristofani 5, Godoli 5, Torelli, Gorini, Squarcia, Biffi ne, Stella ne. All. Agnoletti.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI321916314111206+205
GRIFO IMOLA281914513521166+186
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA281914514051261+144
SELENE S. AGATA261913614731355+118
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA241912714471330+117
RICCIONE241912714971412+85
STEFY BOLOGNA241912713841324+60
BASKET CLUB RUSSI221911813121289+23
CESENA BASKET 2005181991012711284-13
PALL. BUDRIO161981113191342-23
PIANORO161981113161387-71
STELLA RIMINI141971212861380-94
VILLANOVA TIGERS141971212831398-115
INTERNATIONAL IMOLA101951413081403-95
BASKET VILLAGE GRANAROLO61931611801379-199
PGS WELCOME BOLOGNA21911811891517-328

Serie D, la Grifo riapre il girone B. La Magik si conferma “bestia nera” di Vignola

SERIE D 18° Giornata

GIRONE A

CRAVATTIFICIO CONTI – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 71 – 63

(13-16; 25-27; 48-52)

BasketReggio: Canuti 15, Nunziato 8, Croci 9, Generali, Manghi ne, Giardina 1, Maresca, Borghi 14, Bartoli 8, Alfano 1, Menozzi, Giudici 15. All. Boni.

Cavriago: Pensierini 2, Zambelli 5, Minardi, Berlinguer 6, Cantagalli 20, Lari 1, Mursa 26, Bertozzi 3, Riquadri ne, Rubertelli ne. All. Bellezza.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – MAGIK BASKET 48 – 75

(14-21; 25-39; 35-57)

S.P. Vignola: Ganugi 16, Badiali 6, Fiorini, Pantaleo 5, Galvan 4, Amici 2, Degliangeli, Cuzzani 5, Righetti 2, Trenti, Mazzoli, Riccò 8. All. Smerieri.

Parma: Colonnelli 18, Illari 6, Malinverni N., Pollina 9, Bocchia 6, Malinverni L. 12, Paulig 21, Barcaroli, Diemmi 3, Volpicelli. All. Donadei.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – NUBILARIA BASKET 63 – 70

(8-13; 18-26; 33-43)

Mascarino: Bellodi 2, Vinci 6, Ghidoni 11, Roncarati 4, Bartolozzi 15, Tosarelli, Patrese 2, Monari 5, Cilfone 6, Brochetto D. 3, Manzi 7, Vannini 2. All. Brochetto L.

Novellara: Baracchi A. 4, Pizzetti 5, Margini 6, Pietri 7, Bertani Fe. 1, Mariani Cerati 2, Bertani Fi. 10, Rossi 11, Castagnetti 12, Accorsi, Giorgino, Bartoli 12. All. Perricone.

SASSOMET – BASKET VOLTONE 85 – 81 dts

(20-18; 42-39; 62-60; 75-75)

Masi Casalecchio: Ballanti 11, Fiordalisi, Franchini 12, Barilli Fe. 8, Castaldini, Govi 16, Sighinolfi 12, Sassoni, Truppi, Barilli Fi. 7, Abagnato, Bertacchini 19. All. Forni.

Monte San Pietro: Chiusoli 5, Ghinazzi, Giacometti A. 2, Poluzzi 5, Giacometti J. 6, Casarini 6, Bastia 7, Magi 8, Venturelli 11, Tinelli 5, Galli. All. Gambini.

PALL. NAZARENO – U.P. CALDERARA PALL. 76 – 51

(21-16; 42-27; 62-38)

Carpi: Rizzo, Sabbadini ne, Biello 3, Mantovani 27, Marra 12, Cavallotti 4, Salami 6, Bonfiglioli 6, Rimauro 2, Foroni, Branchini 11, Cavazzoli 5. All. Tasini.

Calderara: Marchi 1, Soresi 6, Projetto 12, Pampani 16, Zocca, Vignoli, Bertuzzi 13, Turchetti, Lambertini 3, Molinari. All. Rusticelli.

ANTAL PALLAVICINI – BASKET PODENZANO 68 – 55

(20-17; 41-27; 48-50)

Pallavicini: Cenesi 16, Nanni G. 2, Finelli 8, Lolli, Benuzzi 14, Sgargi 14, Nanni M. 4, Guizzardi, Tabellini 9, Zambonelli, Lorusso 1. All. Bignotti.

Podenzano: Monti, El Agbani 6, Carini 1, Calzi 2, Galli 4, Bossi 5, Guerra 10, Noè, Chiozza 2, Villa 6, Coppeta G. 13, Petrov 6. All. Coppeta C.

SCUOLA BASKET FERRARA – PIZZOLI 75 – 44

(9-11; 32-19; 54-31)

S.B. Ferrara: Pusinanti 18, Rimondi 5, Rimondi 8, Biolcati 4, Beccari 5, Vigna 10, Trinca 3, Proner, Bertocco 8, Gavagna 2, Grassi 2, Di Giusto 10. All. Colantoni.

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore 7, Ramzani 5, Mandini, Oseliero 5, Ventura, Tomsa 5, Aspergo, Ghedini 6, Zanellati 3, Guidi 2, Fiore 11. All. Castriota.

Alla quinta sfida consecutiva, contro una delle prime cinque della classe, la Pizzoli rimedia la quinta sconfitta in fila, la più pesante della serie, sul campo di Ferrara. Ancora priva di Bamania, la Veni scende in campo con Ramzani, Oseliero, Fiore, Pastore e Tomsa. Osservato il previsto minuto di silenzio in memoria di Kobe Bryant, la partita si apre con un parziale di 5 a 0 per gli ospiti, che costringe Colantoni alla prima sospensione. In uscita dal time-out, la Scuola Basket si riporta immediatamente in scia, ma i canestri di Ghedini e Oseliero consentono ai bianco/neri di chiudere la prima frazione in vantaggio: 9-11. In principio di secondo quarto, Guidi e Zanellati illudono la Pizzoli, ma Ferrara risponde con un parziale di 11-0, che costringe Castriota a fermare la partita per ben due volte in pochi minuti: 25-16. Fiore prova a scuotere i suoi con un canestro dalla lunga distanza, ma all’intervallo lungo sono già tredici le lunghezze da recuperare per capitan Pastore e soci: 32-19. In apertura di ripresa la Veni torna a -9, ma troppo è il divario in termini di energia a favore dei padroni di casa che, trascinati da Pusinanti e Vigna, scappano successivamente a”+20 (50-30) e incrementano il gap col passare dei minuti, fino al 75-44 con cui si conclude la sfida. Per la Pizzoli, ora, un fine settimana libero, utile per recuperare le energie fisiche e mentali che serviranno in quest’ultimo scorcio di stagione per conseguire la permanenza in categoria.

U.S. LA TORRE – EMIL GAS 63 – 67 dts

(10-10; 21-22; 43-39; 60-60)

La Torre Reggio: Davoli A. 5, Giaroli 2, Magliani 7, Vezzosi 12, Davoli L. 3, Pezzarossa 7, Rivi 8, Melli 8, Margaria 1, Cantergiani 10, Guidetti ne. All. Corradini.

Scandiano 2012: Mammi M., Rivi, Belli 11, Taddei 2, Bartoccetti 14, Braglia, Mammi G. ne, Turrini ne, Fikri 2, Vanni 8, Corradini 8, Fontanili 22. All. Baroni.

Non tradisce le aspettative il derby reggiano, nel quale, una combattiva Torre, gioca alla pari contro la capolista imbattuta Scandiano, arrendendosi solo all’overtime. Dopo due quarti contratti e dominati dalle difese (21-22 al 20’), la partita si accende nella ripresa. I grigiorossi salgono addirittura a +9 (43-34 al 29’), prima che 5 punti in pochi secondi riportino a contatto Fontanili e compagni (43-39 al 30’). L’ultimo quarto è caratterizzato da grande equilibrio ed è un canestro di Vezzosi a fissare l’ultima parità (60-60), rimandando il verdetto al supplementare. Qui le squadre, stanche dopo 40’ di battaglia, segnano col contagocce. Sul 63-65, a 6’’ dal termine, Rivi tira da tre per ribaltare il punteggio, ma non trova il canestro e dalla lunetta Scandiano fissa il punteggio sul +4 a suo favore.

CLASSIFICA

SCANDIANO 2012361818013391053+286
MASI CASALECCHIO261813512941180+114
SCUOLA BASKET FERRARA241812611651007+158
SCUOLA PALL. VIGNOLA241812612911224+67
MAGIK PARMA221811712751182+93
PEPERONCINO MASCARINO221811712351185+50
BASKETREGGIO221811712331270-37
NAZARENO CARPI18189912741213+61
LA TORRE REGGIO EMILIA18189911591163-4
NUBILARIA NOVELLARA18189912581310-52
VENI SAN PIETRO IN CASALE141871111671248-81
PALLAVICINI BOLOGNA121861211971238-41
CALDERARA121861211151209-94
BASKET PODENZANO101851311691391-222
VOLTONE ZOLA81841411991277-78
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21811710771297-220

GIRONE B

CESENA BASKET 2005 – PALL. PIANORO 71 – 51

(19-19; 35-25; 58-33)

Cesena 2005: Montalti 13, Rossi 7, Romano 17, Ravaioli 10, Vandelli, Babbini 8, Pezzi 2, Sanzani 4, Ambrogi 2, Zoboli 6, Forni 2, Monticelli. All. Ruggeri.

Pianoro: Tosiani 5, Bonazzi, Naim Wadieh 2, Nicoletti, Grandi, Nobis 3, Ricci 11, Pierini 16, Minghetti 7, Vaccari 7. All. Fasone.

Anche il Palaippo rende omaggio a Kobe Bryant con un minuto di silenzio e con le due infrazioni volontarie di 24 e 8 secondi all’inizio del gioco, poi assiste al ritorno al successo dei biancoazzurri di casa contro i lupi di Pianoro, domati e rispediti al mittente con un pesante +20 che ribalta, con gli interessi, la sconfitta subita all’andata.

Ancora senza la squadra al completo (questa volta è out il centro Balestri), coach Ruggeri trova subito un Luca Romano devastante (11 punti nel quarto), che ribatte colpo su colpo, quasi da solo, ai colossi avversari Pierini e Minghetti, mantenendo un equilibrio pressoché perfetto certificato dal 19 a 19 con cui si chiude il quarto. Seconda frazione con qualche minuto ancora a braccetto poi, nonostante la zona 3-2 ordinata da coach Fasone, Cesena opera il primo strappo con due triple consecutive di Rossi e Montalti ed una fiammata a fine quarto di 6 a 0 che trova le due squadre, alla sirena di metà gara, distanziate di dieci lunghezze: 35 a 25. Zoboli riapre il fuoco con la tripla del +13 e Pianoro oppone un solo canestro di Pierini allo tsunami che le si riversa addosso, propiziato da un incontenibile Montalti e dai lampi di classe di Ravaioli. Fra secondo e terzo quarto (dal 23-23), Cesena piazza un parziale di 24 a 3 che, di fatto, chiude la partita molto prima del suo epilogo reale, nonostante la foga agonistica degli ospiti che trovano, però, dal solo Ricci (stranamente poco utilizzato) qualche canestro da aggiungere ad un tabellino più che asfittico. Il vantaggio di Cesena arriva anche vicino ai 30 punti e solo negli ultimi minuti “spazzatura” si riduce ad un -20 comunque consono alla prestazione offerta, almeno questa sera, dalle due contendenti.

STEFY BASKET – TIGERS 78 – 64

(27-9; 41-30; 59-43)

Audace Stefy: Lamborghini L. 6, Bonesi, Nicosia, Carasso, Marzioni 3, Franceschini 15, Skocaj 16, Cornale, Maldini 18, Falzetti 12, Cuozzo 8. All. Scandellari.

Villa Verucchio: Bronzetti 8, Panzeri 6, Rossi M. 8, Buo 5, Semprini 2, Guiducci 16, Rossi A. 1, Campidelli, Calegari 2, Tomasi 14, Saccani 2, Bollini. All. Rustignoli.

BASKERS – RIVIT 61 – 67

(16-13; 32-27; 48-44)

Forlimpopoli: Gorini, Rossi E. 6, Rombaldoni 16, Squarcia, Cristofani 4, Biffi, Piazza 9, Servadei 8, Serrani 10, Torelli ne, Godoli 8, Stella ne. All. Agnoletti.

Grifo Imola: Riguzzi F. 24, Riguzzi N. 4, Mondini 2, Russu 8, Lanzoni 4, Cai, Paciello 7, Fadi ne, Guglielmo 11, Rossi F. ne, Simoni 7, Castelli. All. Palumbi.

La Rivit sbanca il PalaPicci e ritorna in scia a Forlimpopoli, anche se i forlivesi hanno ancora il vantaggio nello scontro diretto. Gara in sostanziale equilibrio nei primi due periodi, con leggera prevalenza dei padroni di casa. Al rientro dagli spogliatoi, i Baskers hanno una fiammata che li porta fino alla doppia cifra di vantaggio. Poteva essere il break decisivo, ma tre bombe in sequenza di Paciello, Russu e Nicola Riguzzi riaprono la partita. Si arriva così nell’ultimo decisivo periodo, dove è Giglielmo a salire in cattedra segnando 8 punti, tra cui la bomba che chiude i giochi a favore della Grifo nei secondi finali.

BASKET VILLAGE – SELENE BK S.AGATA 80 – 85

(13-23; 26-46; 51-60)

BK Village Granarolo: Carini 20, Drago 15, Bertusi 2, Bianchi 9, Guastaroba 3, Masetti, Mongardi 6, Misciali 11, Tonelli 6, Martinelli 1, Nicotera 7, Chittaro. All. Marcheselli E.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 7, Kertusha 2, Valgimigli 6, Rubbini 11, Montigiani 8, Bergantini 12, Mastrilli 11, Del Zozzo 12, Poggi 16, Sgorbati, Dalpozzo M. All. Dalpozzo D.

IMMOBILIARE 2000 – PRIMO MIGLIO 93 – 63

(23-12; 41-30; 70-44)

Giardini Margherita: Morra Ja. 9, Venturi 17, Tuccillo 6, Capancioni 5, Lelli 15, De Denaro 10, Mazzini, Deledda 8, Del Prete, Giudici 10, Paolucci, Annunzi 13. All. Morra Jo.

Stella Rimini: Insero 2, Del Turco 12, Naccari 19, Pulvirenti 16, Pari 2, Pinto 5, Grandi 4, Distante 3. All. Casoli.

DOLPHINS – CURTI 88 – 72

(20-24; 36-36; 57-58)

Riccione: Amadori Ma. 23, Mazzotti 20, De Martin 16, Bomba 11, Zanotti 6, Amadori Mi. 5, Gardini 5, Stefani 2, Sartini, Tardini, Brattoli. All. Ferro.

International Imola: Fussi 20, Poloni 13, Dal Fiume 8, Zambrini 7, Totaro 7, Canovi 4, Poli 4, Puntolini 4, Ricci Lucchi 3, Ravaglia 2, Wiltshire, Franzoni. All. Dalmonte.

La Curti accarezza il sogno di poter vincere sul campo di Riccione per oltre 30′, formazione in striscia positiva da 5 partite, ma deve, poi, arrendersi sotto i colpi di Mazzotti e dei due Amadori.

L’International tiene in scacco i Dolphins, trovando anche il +8 al 22′ (36-44), ed è ancora a -3 al 31′ (61-58), poi, purtroppo, soccombe al parzialone conclusivo di 31-14 con cui i padroni di casa infliggono il colpo del ko nell’ultimo quarto. In casa biancorossa Fussi è il top scorer con 20 punti, 3/6 da 2 e 4/9 da 3, supportato dai 13 punti di Poloni (4/5 dal campo, con 2/2 da 3). Totaro segna 7 punti, cattura 16 rimbalzi, rifila 2 stoppate e distribuisce 3 assist; per Zambrini ci sono invece 7 punti, 8 rimbalzi e 3 recuperi.

BASKET CLUB RUSSI – CASTIGLIONE MURRI 75 – 65

(16-20; 39-34; 56-51)

BCR: Morigi 15, Senni 11, Tagliaferri ne, Piani 5, Cortini 10, Vistoli 10, Goi 4, Porcellini 18, Cirillo, Barba 2, Pirini. All. Tesei.

Castiglione Murri: Melino 7, Buriani 16, Costantini, Gandolfi 13, Varotto 3, Mantovani 9, Bersani, Casarini 1, Bartolini 7, Minerva 3, Parchi 6. All. Gessi.

Dopo il toccante saluto a Kobe, parte forte il Castiglione Murri grazie a delle ottime percentuali al tiro; è bravo, però, il Bcr a ritrovarsi e a rientrare in partita. Senni, Piani, Morigi e Porcellini sono i protagonisti del 1º tempo chiuso sul +5. Nella ripresa, gli ospiti provano a riaprire la partita, ma è Cortini, con una serie di giocate in attacco, a spingere ancora avanti Russi. Ultimi 10′ sempre in equilibrio, rotto, però, dalla tripla di Morigi e dai canestri di Vistoli: 75-65 il risultato finale e, oltre alla vittoria, differenza canestri favorevole ai ravennati negli scontri diretti.

P.G.S. WELCOME – PALLACANESTRO BUDRIO 80 – 87

(20-22; 45-48; 64-68)

Budrio: Fornasari 20, Zambon 18, Magnolfi 14, Billi 14, Vacchi 8, Pirazzoli 7, Tugnoli 4, Curti 2, Tinti, Giordani. All. Simoncioni.

RECUPERO

IMMOBILIARE 2000 – DOLPHINS 84 – 69

(23-10; 38-31; 64-51)

Giardini Margherita: Morra Ja. 3, Venturi 8, Tuccillo, Capancioni, Lelli 21, De Denaro 14, Lolli 12, Deledda 1, Del Prete 14, Giudici 1, Paolucci, Annunzi 10. All. Morra Jo.

Riccione: Amadori Mi. 18, Bomba 9, Amadori Ma. 15, Zanotti 2, Gardini 3, Brattoli, De Martin 1, Mazzotti 19, Stefani 2. All. Ferro.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI301815313291138+191
GRIFO IMOLA281814412791087+192
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA241812613811253+128
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA241712512421119+123
SELENE S. AGATA241812613741264+110
RICCIONE241712513371229+108
STEFY BOLOGNA221811713071258+49
BASKET CLUB RUSSI221811712521220+32
PALL. BUDRIO161881012511260-9
CESENA BASKET 2005161881011961214-18
PIANORO141871112471327-80
STELLA RIMINI121861212061316-110
VILLANOVA TIGERS121861212051345-140
INTERNATIONAL IMOLA101851312381328-90
BASKET VILLAGE GRANAROLO61831511161299-183
PGS WELCOME BOLOGNA21811711361439-303

Serie D, la Magik supera la Masi, Scandiano è a +10! Girone B, Selene e Riccione agganciano i Gardens

SERIE D

GIRONE A

SCUOLE BASKET CAVRIAGO – S.B. FERRARA 0 – 20 (assenza medico)

NUBILARIA BASKET – EMIL GAS 57 – 85

(15-21; 21-40; 37-63)

Novellara: Baracchi 2, Margini 6, Pietri 2, Bertani Fe. 1, Mariani Cerati 14, Bertani Fi. 4, Rossi 7, Barazzoni 1, Accorsi 4, Giorgino 12, Bartoli 4. All. Beltrami.

Scandiano 2012: Mammi M. 5, Catti, Rivi 12, Belli 10, Taddei 11, Bartoccetti 23, Braglia, Fikri 2, Di Micco, Vanni, Corradini 12, Fontanili 6. All. Baroni.

Netta vittoria esterna per l’Emil Gas, che continua il proprio percorso senza sconfitte. Ad arrendersi di fronte agli uomini di Baroni, trascinati da Bartoccetti (23) e con ben 5 uomini in doppia cifra, è il Nubilaria Novellara, che non è mai riuscito, nel corso dei 40’, a mettere in difficoltà i bianco-blu.

BASKET VOLTONE – PEPERONCINO LIBERTAS BK 55 – 67

(9-17; 29-30; 43-47)

Monte San Pietro: Chiusoli 5, Ghinazzi, Giacometti A. 2, Poluzzi 5, Giacometti J. 6, Casarini 6, Bastia 7, Magi 8, Venturelli 11, Tinelli 5, Galli. All. Gambini.

Mascarino: Bellodi 5, Vinci 2, Roncarati, Bartolozzi 12, Tosarelli, Patrese 7, Monari 2, Bianchini, Cilfone 7, Brochetto D. 15, Manzi 15, Vannini 2. All. Brochetto L.

U.P. CALDERARA PALL. – BASKETREGGIO 65 – 73

(20-23; 45-34; 51-55)

Calderara: Marchi 3, Soresi 3, Projetto 11, Pampani 11, Zocca 5, Vignoli 6, Bertuzzi 9, Turchetti 6, Lambertini 3, Molinari 8. All. Rusticelli.

BasketReggio: Canuti 10, Nunziato 4, Croci 10,  Generali 13, Giardina, Maresca 7, Borghi 12, Morelli, Frigi, Alfano 4, Ardolino, Giudici 13. All. Boni.

MOLINO GRASSI – SASSOMET 72 – 67

(18-21; 34-37; 49-52)

Magik Parma: Colonnelli 4, Illari 4, Stellato 10, Malinverni N., Pollina 4, Bocchia 18, Malinverni L. 11, Paulig 12, Barcaroli ne, Diemmi 9, Botti ne. All. Donadei.

Masi Casalecchio: Ballanti 5, Fiordalisi ne, Franchini 5, Barilli Fe. 11, Castaldini 12, Govi 4, Sighinolfi ne, Sassoni 3, Truppi 4, Barilli Fi. 8, Abagnato, Bertacchini 15. All. Forni.

BASKET PODENZANO – PALL. NAZARENO 99 – 92 dts

(23-21; 46-43; 76-61; 86-86)

Podenzano: Monti ne, El Agbani 7, Carini 14, Calzi 5, Galli 14, Bossi 4, Guerra 15, Noè 7, Chiozza 4, Coppeta G. 24, Petrov 5. All. Coppeta C.

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini 4, Sutera 10, Mantovani 8, Marra 21, Cavallotti, Salami 25, Bonfiglioli, Rimauro ne, Branchini 16, Cavazzoli 8. All. Tasini.

PIZZOLI – SCUOLA PALL. VIGNOLA 74 – 89

(8-22; 33-44; 52-71)

San Pietro in Casale: Nardi 6, Pastore, Ramzani 8, Mandini 5, Oseliero 12, Gozza, Ventura 5, Tomsa 7, Zanellati 11, Guidi 9, Fiore 11. All. Castriota.

S.P. Vignola: Ganugi 21, Badiali 12, Fiorini 8, Smerieri P., Barbieri 6, Galvan 10, Amici 14, Degli Angeli ne, Cuzzani 17, Mazzoli 1, Riccò. All. Smerieri S.

La Scuola Pallacanestro Vignola sbanca il Palasport di Via Massumatico, dove regola una rimaneggiata Pizzoli, al termine di una partita condotta dal primo all’ultimo possesso. Se la Scuola Pallacanestro si presenta al gran completo, la Veni è invece priva di Bamania, Giovanni Ghedini e Michele Ghedini, registra il forfait “last minute” di Aspergo ed è praticamente costretta a far debuttare quel Flavio Guidi giunto in settimana da San Giovanni in Persiceto e gettato nella mischia nonostante abbia un solo allenamento nelle gambe.

Alla palla a due Castriota sceglie Oseliero, Ventura, Fiore, Zanellati e Nardi, ma il quintetto “esperto” non paga e Vignola scappa subito via: 0-6 prima, 5-16 poi. Nonostante una tripla di Oseliero, la Pizzoli chiude la prima frazione a -14 ( 8-22), ma nella frazione successiva risale fino al -9 (16-25) con Fiore e Ramzani. La Scuola Pallacanestro allunga nuovamente con Amici e Cuzzani (18-33), la Veni accorcia quindi le distanze (33-40), ma Badiali prontamente ripristina la doppia cifra tra le due squadre: 33-44, a metà. Nella ripresa, Vignola fa il vuoto con Cuzzani e Ganugi. Castriota ricorre al time-out a poco più di un minuto dalla ripresa del gioco, ma la sospensione non sortisce gli effetti sperati e la formazione vignolese aggiorna il massimo vantaggio esterno sul +22: 44-66. Nell’ultimo periodo, la Scuola Pallacanestro rallenta e i bianconeri ne approfittano per riportarsi a -10 (74-84) e con palla in mano a poco più di tre minuti dalla fine, ma gli errori dei locali e la maggior esperienza degli ospiti, privano la partita di un finale ricco di suspense.

U.S. LA TORRE – ANTAL PALLAVICINI 61 – 55

(15-18; 28-38; 44-47)

La Torre Reggio: Davoli A., Giaroni, Magliani 10, Vezzosi 9, Davoli L. 2, Pezzarossa, Mazzi 11, Rivi, Melli 18, Margaria 2, Cantergiani 9, Campani ne. All. Corradini.

Pallavicini: Cenesi 14, Finelli 6, Nanni G. 1, Benuzzi 9, Sgargi 2, Nanni M. 4, Guizzardi 11, Tabellini 7, Zambonelli 1, Lorusso. All. Bignotti.

La Torre cala il poker, grazie ad un successo di carattere sulla Pallavicini, il quarto consecutivo. In una serata dove l’attacco grigiorosso ha le polveri bagnate, gli avversari si affidano alla coppia Cenesi-Guizzardi, per andare all’intervallo sul +10 (28-38). La Torre resta aggrappata alla partita grazie ai punti di Melli e alla difesa (17 punti concessi nel secondo tempo), trovando fiducia proprio in chiusura di terzo quarto, quando un gioco da quattro punti di Vezzosi consente di ridurre lo svantaggio ad un solo possesso di distanza (44-47). L’equilibrio è notevole anche nel periodo conclusivo e si spezza solo negli ultimi 90″: sul 55-55 la Pallavicini non segna più, mentre Magliani e Mazzi, dalla lunetta, spingono la loro squadra fino al +6 finale.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201234171701272990+282
MASI CASALECCHIO241712512091099+110
SCUOLA PALL. VIGNOLA241712512431149+94
SCUOLA BASKET FERRARA22171161090963+127
PEPERONCINO MASCARINO221711611721115+57
MAGIK PARMA201710712001134+66
BASKETREGGIO201710711621207-45
LA TORRE REGGIO EMILIA18179810961096+0
NAZARENO CARPI16178911981162+36
NUBILARIA NOVELLARA16178911881247-59
VENI SAN PIETRO IN CASALE141771011231173-50
CALDERARA121761110641133-69
PALLAVICINI BOLOGNA101751211291183-54
BASKET PODENZANO101751211141323-209
VOLTONE ZOLA81741311181192-74
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21711610141226-212

GIRONE B

RIVIT – P.G.S. WELCOME 99 – 61

(25-19; 54-32; 76-47)

Grifo: Baruzzi 2, F. Riguzzi 20, N. Riguzzi 11, Mondini 11, Russu 20, Lanzoni 3, Cai 3, Paciello 9, Fadi 3, Guglielmo 5, Rossi 2, Simoni 10. All. Palumbi.

Welcome: Bondi Benassi 1, Lelli 2, Bignami, Bernardi 11, Bernardini, Guerra 15, Giuliani, Mannini 8, Forlani 3, Ukumbamichael 3, Fontana 2, Bush 16. All. Roveri.

Tutti a referto, ma nessuno porta le paste, si può così riassumere il ritorno alla vittoria della Rivit, dopo le due trasferte sfortunate d’inizio anno. Il fanalino di coda del girone ha fatto vedere il perché si trova in quella posizione e ha opposto veramente poca resistenza ai ragazzi di coach Palumbi che, così, hanno partecipato tutti alla raccolta dei canestri, ma nessuno ha osato abbattere la barriera dei 100 punti, con relativo passaggio dal pasticcere. La cronaca di una partita così è scarna. Inizia le danze Simoni che, con 7 punti e il dominio sotto le plance, porta i suoi sul 12-8 (primo doppio possesso di vantaggio), poi è Russu a segnare 7 punti per scavare ancor più il divario (20-13), completato dalla tripla di Guglielmo per il primo vantaggio in doppia cifra (23-13). Mancano ancora quasi trentadue minuti alla fine, ma poteremmo dire che la gara è già finita. Il secondo quarto vive delle prodezze dei fratelli Riguzzi che, con i 15 di Filippo e i 6 di Nicola, mettono in ghiacciaia il risultato, col divario che supera i venti punti. Non bastano alla Welcome gli sprazzi in attacco di Guerra e la volontà di Bush, contro il trio Russu-Paciello-Simoni, per provare a rientrare in partita, perché il divario si allarga sempre più fino al +38 finale.

PRIMO MIGLIO – BASKERS 68 – 90

(22-31; 36-45; 53-70)

Stella Rimini: Insero 6, Coralli 4, Naccari 14, Pulvirenti 8, Lonfernini, Pari 6, Pinto 8, Quartulli 4, Del Turco 16, Distante 2. All. Casoli.

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 13, Rombaldoni 14, Squarcia 8, Cristofani 17, Biffi 2, Piazza 12, Servadei 14, Serrani ne, Torelli, Godoli 6, Stella 2. All. Agnoletti.

ROSE&CROWN – BASKET CLUB RUSSI 77 – 80 dts

(25-14; 40-33; 55-53; 71-71)

Villa Verucchio: Bronzetti 24, Panzeri 9, Rossi 10, Buo 7, Mussoni ne, Semprini, Guiducci, Campidelli, Calegari 3, Tomasi 17, Saccani 5, Bollini 2. All. Rustignoli.

Russi: Morigi, Senni 12, Piani 14, Castellari, Vistoli 4, Goi 15, Porcellini 20, Pambianco 6, Barba 9, Rosti, Pirini, Argnani ne. All. Venturini.

Dopo un primo tempo dove i padroni di casa raccolgono meno del dovuto, è bravo il BCR a rientrare in partita, grazie alle triple di Piani e Barba ed a un solido Senni in area. Nell’ultimo quarto, dove regna l’equilibrio, sono Porcellini e Goi a segnare canestri, tanto importanti quanto pesanti. Nel supplementare Porcellini segna 6 dei 9 punti, tra cui i liberi fondamentali: 80-77 il finale e vittoria russiana importante per morale e classifica.

CURTI – BASKET VILLAGE 74 – 52

(16-7; 36-19; 52-29)

International Imola: Wiltshire 4, Dal Fiume 8, Franzoni 7, Zambrini 10, Poloni, Fussi 12, Poli 6, Ravaglia 2, Ricci Lucchi 1, Totaro 11, Canovi 10, Fini 3. All. Dalmonte.

BK Village Granarolo: Carini 6, Drago 10, Bertusi 3, Guastaroba 6, Masetti 3, Mongardi 1, Misciali 1, Brigotti ne, Tonelli 3, Martinelli 9, Nicotera 4, Chittaro 6. All. Marcheselli E.

Una Curti brillantissima, ha la meglio 74-52 sul Basket Village, comandando per 40′ e ribaltando il -6 dell’andata.

La prima fuga in avvio è guidata dalla sapiente regia di Dal Fiume, dalla duttilità di Canovi e dalla presenza in area del neo-acquisto Totaro, con l’International già a +9 dopo un quarto e con appena 7 punti subiti. Poi ci pensano Poli sotto i tabelloni e Fussi dall’arco ad allargare il divario (+17 all’intervallo). Il colpo di grazia, infine, è opera ancora di Fussi e di Zambrini (stoico nonostante i problemi fisici), che martellano da tre punti anche nel secondo tempo e garantiscono la quota sicurezza del +23 al 30′, concedendo meno di un punto al minuto agli ospiti. L’ultimo periodo serve soltanto a fissare il punteggio conclusivo, con Granarolo comunque a provarci fino in fondo.

SELENE BK – IMMOBILIARE 2000 80 – 72

(20-26; 36-39; 62-57)

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi, Kertusha ne, Valgimigli 4, Rubbini 4, Montigiani 13, Bergantini 21, Mastrilli 4, Del Zozzo 12, Poggi 8, Sgorbati 11, Dal Pozzo M. 3. All. Dal Pozzo D.

Giardini Margherita: Lelli 10, Capancioni 18, Deledda 4, Giudici 3, Annunzi 5, Paolucci 2, Del Prete 8, De Denaro 5, Morra Ja., Mazzini 1, Venturi 7, Lolli 9. All. Morra Jo.

BASKET RICCIONE – CESENA BASKET 2005 84 – 68

(31-9; 54-25; 70-47)

Riccione: Amadori Mi. 2, Sartini, Tardini, Bomba 9, Amadori Ma. 30, Zanotti 5, Gardini, Brattoli 2, De Martin 19, Mazzotti 17. All. Ferro.

Cesena 2005: Montalti 3, Rossi 2, Romano 8, Ravaioli 4, Babbini 11, Pezzi, Sanzani 6, Ambrogi 4, Zoboli 13, Forni, Monticelli 6, Balestri 11. All. Ruggeri.

CASTIGLIONE MURRI – PALL. PIANORO 70 – 62

(24-19; 49-35; 61-49)

Castiglione Murri: Buriani 15, Parchi 12, Costantini 12, Mantovani 12, Varotto 9, Melino 5, Gandolfi 5, Bersani, Casarini, Bartolini, Minerva. All. Gessi.

Pianoro: Pierini 17, Minghetti 16, Tosiani 9, Nobis 7, Nicoletti 4, Ricci 3, Vaccari 3, Grandi 2, Naim 1, Bonazzi. All. Fasone.

PALLACANESTRO BUDRIO – STEFY BASKET 69 – 71

(17-20 31-34 50-51)

Budrio: Fornasari, Magnolfi 12, Tugnoli 10, Vacchi 17, Zitelli 4, Pirazzoli 2, Billi 8, Tinti, Curti 6, Zambon 10, Giordani. All. Simoncioni.

Audace: Lamborghini L. 7, Bonesi, Franceschini 8, Marzioni 11, Poli 3, Cinti ne, Skocaj 13, Maldini 12, Cuozzo 8, Agnoletti 9. All. Scandellari.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI301715212681071+197
GRIFO IMOLA261713412121026+186
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA241712513161178+138
SELENE S. AGATA221711612891184+105
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA221611511491056+93
RICCIONE221611512491157+92
STEFY BOLOGNA201710712291194+35
BASKET CLUB RUSSI201710711771155+22
PALL. BUDRIO141771011641180-16
CESENA BASKET 2005141771011251163-38
PIANORO141771011961256-60
STELLA RIMINI121761111431223-80
VILLANOVA TIGERS121761111411267-126
INTERNATIONAL IMOLA101751211661240-74
BASKET VILLAGE GRANAROLO61731410361214-178
PGS WELCOME BOLOGNA21711610561352-296

Serie D, i Baskers superano l’esamone Selene. Sorridono Peperoncino, Castiglione Murri e la Stefy Audace

SERIE D 16° Giornata

GIRONE A

EMIL GAS – BASKET VOLTONE 76 – 66

(17-13; 37-23; 55-40)

Scandiano 2012: Mammi M. 2, Catti ne, Rivi 4, Belli 18, Taddei 14, Bartoccetti 9, Turrini ne, Fikri 6, Di Micco 1, Vanni 15, Corradini, Fontanili 7. All. Baroni.

Monte San Pietro: Chiusoli 15, Ghinazzi 7, Giacometti A. 2, Boni 3, Poluzzi 1, Giacometti J. 6, Casarini 3, Bastia 5, Magi 12, Venturelli 5, Tinelli 3, Galli 4. All. Gambini.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 83 – 66

(20-12; 29-12; 14-20; 20-22)

S.P. Vignola: Ganugi 15, Badiali 5, Fiorini 10, Smerieri P. 2, Pantaleo 10, Galvan 8, Amici 9, Degliangeli 4, Cuzzani 8, Righetti, Mazzoli 2, Riccò 20. All. Smerieri S.

S.B. Cavriago: Penserini 3, Zambelli 2, Minardi 6, Ceci 11, Berlinguer 2, Riquadri, Cantagalli 12, Lari 5, Mursa 10, Bertozzi 15, Rubertelli. All. Bellezza

CRAVATTIFICIO CONTI – BASKET PODENZANO 80 – 69

(30-13; 55-31; 67-44)

BasketReggio: Nunziato 9, Croci 10, Generali 8, Maresca 6, Quadrelli 4, Borghi 2, Morelli 3, Bartoli 13, Alfano 8, Ardolino 5, Frigi 2, Giudici 10. All. Boni.

Podenzano: Guerra 16, Chiozza 11, Galli 9, El Agbani 8, Bossi 6, Noè 6, Coppeta G. 6, Carini 4, Calzi 3, Monti, Petrov. All. Coppeta C.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – MOLINO GRASSI 76 – 66

(19-13; 40-31; 60-49)

Mascarino: Bellodi, Vinci 4, Ghidoni 7, Bartolozzi 8, Tosarelli 2, Patrese 8, Monari 6, Bianchini 7, Cilfone 10, Brochetto D. 3, Manzi 21, Orsini ne. All. Brochetto L.

Magik Parma: Angella ne, Colonnelli 34, Illari 3, Donadei, Malinverni N., Pollina 8, Bocchia 3, Malinverni L. 14, Paulig ne, Barcaroli, Diemmi 4. All. Quintavalla

SCUOLA BASKET FERRARA – U.P. CALDERARA PALL 51 – 47

(9-13; 26-23; 31-37)

S.B. Ferrara: Gavagna 15, Rimondi Ri. 15, Beccari 6, Rimondi Ro. 6, Vigna 4, Pusinanti 4, Di Giusto 1, Bertocco, Grassi, Proner, Trinca. All. Colantoni.

Calderara: Pampani 12, Projetto 9, Turchetti 6, Bertuzzi 4, Lambertini 4, Soresi 3, Zocca 3, Marchi 2, Molinari 2, Vignoli 2, Rallo. All. Rusticelli.

PALL. NAZARENO – ANTAL PALLAVICINI 72 – 62

(20-22; 33-34; 53-48)

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini 4, Sutera 9, Biello 2, Mantovani 16, Marra 11, Cavallotti 6, Salami 14, Bonfiglioli 6, Rimauro ne, Bianchini, Cavazzoli 5. All. Tasini.

Pallavicini: Cenesi 9, Finelli 6, Nanni 6, Mongatti ne, Benuzzi 17, Guizzardi 3, Tabellini 7, Bartalotta ne, Zambonelli 2, Lo Russo 12. All. Bignotti.

SASSOMET – PIZZOLI 75 – 57

(21-19; 42-26; 55-41)

Masi Casalecchio: Ballanti 20, Franchini 12, Barilli Fe. 7, Lo Grasso, Castaldini 3, Govi 1, Di Marzio 13, Sassoni 2, Truppi, Abagnato 2, Bertacchini 15. All. Forni.

San Pietro in Casale: Nardi, Pastore 7, Ramzani 2, Mandini, Oseliero 15, Tomsa, Aspergo 5, Ghedini G. 10, Zanellati 2, Ghedini M. 2, Fiore 14, Bamania. All. Castriota.

Nulla può la Pizzoli, al cospetto di una Sassomet che, al Cabral, fa valere la legge del più forte e coglie l’ottava vittoria consecutiva.

Alla palla a due la Masi si presenta senza Filippo Barilli e Sighinolfi, mentre la Veni è priva di Ventura, ma finalmente recupera Fiore, al rientro dopo un mese circa di stop per l’infortunio ad una caviglia. Terminata la fase di studio, la Sassomet, che nel frattempo perde anche Truppi per infortunio, alza la pressione difensiva sui portatori di palla avversari, costringendo gli ospiti ad almeno un paio di palle perse sanguinose e operando un break di 10-0 con cui i locali fanno il primo strappo: 16-6. L’ingresso in campo di Fiore e Oseliero consente alla Pizzoli di riportarsi in scia e sorpassare (18-19), ma una cattiva gestione degli ultimi possessi permette a Di Marzio e soci di tornare avanti: 21-19. Nel secondo periodo la Masi tenta di scappare con Ballanti e Bertacchini, la Pizzoli resta a contatto fino al 32-26, ma poi smarrisce la via del canestro per diversi minuti e la Sassomet ne approfitta per piazzare un parziale di 15-0, al cui interno ci sono 8 punti personali di Ballanti, e con cui prende il largo: 47-26. Nella ripresa i biancoverdi mantengono il comando delle operazioni, ma l’energia di Michele Ghedini e 5 punti consecutivi di Pastore, consentono ai bianconeri di dimezzare lo scarto e riportarsi a -11: 55-44. Lo scarto tra le due formazioni rimane invariato fino a poco meno di tre minuti dalla conclusione (62-51), ma l’uscita per raggiunto limite di falli di Ghedini e Ramzani e un doppio fallo tecnico allo stesso Ghedini e a coach Castriota, arrestano la corsa di una Pizzoli che alza bandiera bianca, mentre la Masi allunga e fa festa.

U.S. LA TORRE – NUBILARIA BASKET 73 – 63

(18-18; 34-34; 57-48)

La Torre Reggio: Davoli A. 3, Magliani 12, Vezzosi 6, Davoli L., Pezzarossa 9, Mazzi 22, Rivi, Melli, Margaria 12, Cantegiani 9, Guidetti ne. All. Corradini.

Novellara: Baracchi A. 7, Margini 2, Pietri 2, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 12, Bertani Fi. 4, Rossi 3, Barazzoni 5, Accorsi 7, Giorgino 6, Bartoli 7. All. Beltrami.

Terzo successo consecutivo per la Torre, che si aggiudica il derby contro la Nubilaria, grazie a una solida prova di squadra. Se nel primo quarto, infatti, è soprattutto Mazzi a trascinare i suoi (12 punti in 10’), nel secondo l’attacco grigiorosso si appoggia a Magliani (9 punti nella frazione), per rintuzzare il tentativo di fuga ospite (25-30 a metà periodo), all’interno di un primo tempo nel complesso molto equilibrato, come conferma il punteggio del 20’ (34-34). La svolta arriva nella ripresa, perché la Torre mette la freccia, salendo al +9 del 30’ (57-48) con una difesa efficace e responsabilità offensive ben distribuite, mentre la Nubilaria limita il gap, affidandosi quasi esclusivamente ad un redivivo Mariani Cerati (zero punti all’intervallo, alla fine saranno 12 per il top scorer del campionato, unico dei suoi in doppia cifra). Novellara ha un ultimo sussulto in apertura di quarto periodo (57-53), prontamente respinto da sei punti consecutivi di Margaria (63-53), che di fatto chiudono il match, tanto che la Torre tocca anche il +12 (72-60 al 38’), riuscendo così a raggiungere proprio gli avversari in classifica, ribaltando pure la differenza canestri.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201232161601187933+254
MASI CASALECCHIO241612411421027+115
SCUOLA PALL. VIGNOLA221611511541075+79
SCUOLA BASKET FERRARA20161061070963+107
PEPERONCINO MASCARINO201610611051060+45
MAGIK PARMA18169711281067+61
BASKETREGGIO18169710891142-53
NAZARENO CARPI16168811061063+43
LA TORRE REGGIO EMILIA16168810351041-6
NUBILARIA NOVELLARA16168811311162-31
VENI SAN PIETRO IN CASALE14167910491084-35
CALDERARA12166109991060-61
PALLAVICINI BOLOGNA101651110741122-48
VOLTONE ZOLA81641210631125-62
BASKET PODENZANO81641210151231-216
SCUOLE BASKET CAVRIAGO21611510141206-192

GIRONE B

PALL. PIANORO – ROSE&CROWN 84 – 96

(21-15; 45-33; 63-62)

Pianoro: Tosiani 19, Minghetti 12, Nobis 11, Pierini 11, Ricci 9, Grandi 7, Naim 7, Nicoletti 6, Bonazzi 2. All. Fasone.

Villa Verucchio: Saccani 24, Panzeri 15, Tomasi 14, Buo 14, Semprini 8, Calegari 7, Rossi M. 7, Bollini 4, Bronzetti 3, Campidelli, Guiducci, Mussoni. All. Rustignoli.

STEFY BASKET – RIVIT 71 – 69 dts

(18-15; 36-33; 46-49; 63-63)

Audace: Lamborghini 2, Bonesi, Carasso, Franceschini 16, Poli 6, Skocaj 17, Maldini 19, Cornale 5, Cuozzo 1, Falzetti 5. All. Scandellari.

Grifo Imola: Riguzzi F. 12, Riguzzi N. 8, Mondini 5, Russu 19, Lanzoni 3, Cai 8, Paciello 6, Saibi ne, Guglielmo, Rossi ne, Simoni 8, Castelli. All. Palumbi.

BASKERS – SELENE 76 – 70

(12-21; 33-29; 51-52)

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 16, Rombaldoni 17, Squarcia 3, Cristofani 10, Biffi 2, Piazza 9, Sevadei 11, Godoli 6, Serrani ne, Torelli ne, Stella ne. All. Agnoletti.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 4, Kertusha, Valgimigli 13, Rubbini 2, Montigiani 5, Bergantini 24, Mastrilli 9, Dal Zozzo 10, Poggi 1, Sgorbati, Dal Pozzo M. 2, All. Dal Pozzo D. 

P.G.S. WELCOME – PRIMO MIGLIO 64 – 74

(20-12; 42-35; 50-55)

Pgs Welcome: Lelli 4, Bignami, Bernardi 6, Forlani, Bernardini 2, Guerra 12, Giuliani 3, Lamborghini 2, Mannini 8, Fontana 14, Bush 13. All. Roveri.

Stella Rimini: Insero 5, Coralli, Naccari 16, Pulvirenti 8, Lonfernini, Pinto 14, Quartulli 6, Del Turco 16, Pari 5, Distante 4, Rossi. All. Casoli.

IMMOBILIARE 2000 – CURTI 69 – 65

(19-10; 36-29; 48-46)

Giardini Margherita: Morra Ja., Venturi 11, Tuccillo, Lelli 2, De Denaro 7, Mazzini 2, Lolli 13, Deledda 7, Del Prete 12, Giudici 5, Paolucci, Annunzi 10. All. Morra Jo.

International Imola: Wiltshire 5, Dal Fiume 15, Franzoni 4, Zambrini 7, Poloni 9, Fussi 3, Poli 6, Ravaglia 4, Ricci Lucchi 2, Totaro 4, Canovi 6, Fini. All. Dalmonte.

BASKET VILLAGE – BASKET RICCIONE 69 – 74

(21-28; 37-46; 50-61)

BK Village Granarolo: Carini 10, Drago 12, Bianchi 2, Guastaroba 2, Masetti ne, Mongardi 2, Misciali 14, Tonelli 18, Marcheselli L 7, Martinelli 2, Nicotera, Chittaro. All. Marcheselli E.

Riccione: Amadori Mi. 9, Bomba 10, Amadori Ma. 12, Zanotti 5, Gardini ne, Flenghi ne, De Martin 30, Mazzotti 6, Stefani 2. All. Ferro.

CESENA BASKET 2005 – CASTIGLIONE MURRI 56 – 73

(20-15; 34-35; 46-50)

Cesena 2005: Montalti 12, Romano 4, Ravaioli 13, Vandelli 2, Babbini 8, Pezzi 2, Sanzani 2, Ambrogi 3, Scarpellini, Forni, Monticelli 2, Balestri 8. All. Ruggeri.

Castiglione Murri: Melino 4, Buriani 21, Gandolfi 23, Varotto 7, Mantovani, Bersani, Casarini 6, Bartolini, Minerva 2, Parchi 10. All. Gessi.

S’interrompe alla prima di ritorno, sul parquet del Palaippo, la serie vincente di Cesena, che paga in maniera carissima la contemporanea assenza delle sue guardie titolari Zoboli e Rossi, al confronto di un Castiglione Murri invece imbottito di numeri 2 tremendamente efficaci e inevitabilmente decisivi. Coach Ruggeri è costretto a mischiare le carte fin da subito e si mette in tasca un primo quarto super dove imperversa il play Montalti (10 punti) e grazie ad una grande difesa mette in difficoltà i tiratori ospiti, imprecisi e nervosi più che mai. Cesena, nonostante le assenze, sembra ispirata e in controllo della gara, ma i felsinei, pur sbagliando tanto, sono sempre in scia dei biancoazzurri di casa e nel secondo quarto aumentano i giri centrando il pareggio con la prima tripla di serata di Buriani (22 a 22). Adesso si procede a braccetto, con Ruggeri che ha già impiegato quasi tutta la panchina, mentre dall’altra parte Varotto e Parchi alimentano il tabellino bolognese, unendosi ai più prolifici Buriani e Gandolfi. E’ una tripla di Varotto a siglare il +3 esterno sul finire del quarto, poi Romano riduce il gap ad un sol punto per il 34 a 35 con cui si va all’intervallo. Terza frazione con Cesena che inizia riportandosi avanti con il solito eccellente Ravaioli, ma a metà quarto c’è il primo strappo ospite con due triple di Buriani e una di Gandolfi, per un vantaggio che tocca la doppia cifra prima della coraggiosa reazione di casa con un 6 a 0 finale che chiude il segmento di gara sul -4 (46-50). E’ ancora Buriani ad aprire il fuoco alla ripresa del gioco, con Cesena che inizia a traballare e oppone un’ultima debole resistenza spazzata via dalla serie di Parchi, Gandolfi e Melino, che certificano un parziale di 13 a 2 ormai garanzia di un successo che, forse, diventa troppo ampio nello scarto finale (altra tripla di Buriani a partita finita) e lascia a Cesena il grande rammarico di non averla potuta giocare ad armi pari.

BASKET CLUB RUSSI – PALLACANESTRO BUDRIO 54 – 64

(21-12; 32-25; 44-42)

Russi: Morigi 15, Tagliaferri, Piani 7, Cortini 8, Vistoli 7, Goi 4, Porcellini 8, Cirillo, Pambianco 5, Barba, Rosti. All. Tesei.

Budrio: Curti 16, Zambon 15, Fornasari 11, Tugnoli 9, Pirazzoli 9, Vacchi 3, Billi 1, Magnolfi, Tinti, Giordani. All. Simoncioni.

In una partita nervosa, spigolosa, con molti fischi arbitrali, il Basket Russi soffre la fisicità di Budrio, brava a rientrare in partita dal -12 di metà secondo quarto. Dopo l’equilibrio della parte centrale della partita, Budrio, nell’ultima frazione, segna più del doppio dei punti dei padroni di casa, nervosi più che mai e sono bravi gli emiliani a vincere meritatamente la partita.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI281614211781003+175
GRIFO IMOLA24161241113965+148
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA221611512461116+130
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA22151141077976+101
SELENE S. AGATA201610612091112+97
RICCIONE201510511651089+76
STEFY BOLOGNA18169711581125+33
BASKET CLUB RUSSI18169710971078+19
PALL. BUDRIO14167910951109-14
CESENA BASKET 200514167910571079-22
PIANORO14167911341186-52
STELLA RIMINI121661010751133-58
VILLANOVA TIGERS121661010641187-123
INTERNATIONAL IMOLA81641210921188-96
BASKET VILLAGE GRANAROLO6163139841140-156
PGS WELCOME BOLOGNA2161159951253-258

Serie D, Scandiano, un venerdì Magik… Girone B, la Grifo cade a Russi. Pianoro supera Budrio dopo 4OT!

SERIE D

GIRONE A

NUBILARIA BASKET – BASKET VOLTONE 75 – 72

(23-18; 41-34; 56-53)

Novellara: Baracchi A. 4, Pizzetti 4, Margini 7, Pietri 4, Bertani Fe. 8, Mariani Cerati 25, Bertani Fi., Rossi 4, Castagnetti, Accorsi 2, Giorgino 12, Bartoli 6, All. Beltrami.

Monte San Pietro: Chiusoli 2, Ghinazzi 9, Giacometti A. 13, Boni 4, Poluzzi 7, Giacometti J. 11, Casarini 2, Bastia 10, Magi 4, Venturelli 7, Tinelli 3, Galli, All. Gambini.

EMIL GAS – MAGIK BASKET 78 – 52

(21-15, 36-26, 56-43)

Scandiano 2012: Mammi M. 14, Catti, Rivi, Belli 9, Taddei 5, Bartoccetti 13, Braglia, Mammi G., Fikri 3, Vanni 11, Corradini 18, Fontanili 5. All. Baroni.

Magik Parma: Colonnelli 18, Illari 12, Donadei ne, Malinverni N., Pollina 4, Bocchia 2, Malinverni L. 8, Paulig ne, Lannutti, Barcaroli, Diemmi 8. All. Quintavalla.

L’Emil Gas chiude un girone d’andata perfetto, battendo in casa la Magik Parma. La squadra di Baroni dimentica immediatamente il ko nella finale del “Marchetti”, trascinata dai canestri di Corradini e Mammi, che affiancano Vanni ed il rientrante Bartoccetti. I padroni di casa prendono da subito le redini dell’incontro e allungano con decisione nel finale.

SCUOLA BASKET FERRARA – BASKET PODENZANO 100 – 42

(16-7; 45-19; 69-27)

SCUOLA PALL. VIGNOLA – U.P. CALDERARA PALL 80 – 66

(16-25; 36-37; 55-48)

S.P. Vignola: Ganugi 15, Badiali 7, Fiorini 7, Righetti, Barbieri, Galvan 24, Amici 9, Degliangeli, Cuzzani 11, Miani, Mazzoli, Riccò 7. All. Smerieri.

Calderara: Rallo 5, Marchi 1, Soresi 12, Projetto 3, Pampani 13, Zocca, Vignoli 4, Bertuzzi 15, Turchetti 7, Lambertini 2, Molinari 4. All. Rusticelli.

SASSOMET – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 83 – 65

(26-21; 44-26; 63-49)

Masi Casalecchio: Ballanti 19, Fiordalisi 4, Franchini 2, Barilli Federico 12, Lo Grasso, Castaldini, Govi 11, Di Marzio 5, Sassoni, Barilli Filippo 11, Abagnato 2, Bertacchini 17. All. Forni.

S.B. Cavriago: Penserini 14, Zambelli 2, Riquadri, Ceci 9, Berlinguer 4, Minardi ne, Cantagalli 18, Mursa 16, Bertozzi, Rubentelli 2, Sassi. All. Bellezza.

BASKETREGGIO – ANTAL PALLAVICINI 60 – 85

(15-13; 32-27; 52-51)

BasketReggio: Canuti 12, Nunziato 4, Generali 2, Ardolino 2, Quadrelli 2, Borghi 6, Morelli 6, Bartoli 10, Alfano 7, Frigi, Menozzi, Giudici 9. All. Boni.

Pallavicini: Cenesi 15, Finelli 9, Nanni 7, Consolini, Benuzzi 19, Sgargi 5, Lolli, Guizzardi 6, Tabellini 22, Zambonelli 2. All. Bignotti.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – PIZZOLI 58 – 56

(18-17; 33-42; 47-54)

Mascarino: Bellodi 4, Vinci 2, Ghidoni, Roncarati, Bartolozzi 7, Tosarelli 8, Patrese 2, Monari 4, Bianchini 12, Cilfone 12, Brochetto D. 7, Orsini ne. All. Brochetto L.

San Pietro in Casale: Nardi 2, Pastore, Ramzani 12, Oseliero 3, Gozza ne, Ventura 10, Tomsa 5, Aspergo, Ghedini G. 10, Zanellati 10, Ghedini M. ne, Bamania 4. All. Castriota.

Si conclude con una rocambolesca sconfitta, il girone di andata della Pizzoli che, a Mascarino, sfiora il colpaccio, ma viene beffata da un canestro dell’ex Brochetto a fil di sirena. All’appuntamento, i i locali si presentano senza Manzi e Vannini, mentre gli ospiti devono rinunciare a Fiore e Mandini. Nel primo quarto la Veni parte meglio grazie a Ventura (2-8), ma il Peperoncino risponde con Bianchini e Monari, allungando sul 15-8, prima di essere nuovamente raggiunta dagli avversari, nel finale di una frazione che si conclude con vantaggio minimo per i padroni di casa: 18-17. Nel secondo periodo la Pizzoli mette la freccia con Ramzani e poi scappa con Oseliero e Tomsa (21-28). Brochetto ricorre alla sospensione e i suoi tornano presto a farsi vedere negli altrui specchietti, grazie a Bartolozzi, Bianchini e Cilfone: 29-30. Ghedini e Ventura regalano successivamente il massimo vantaggio esterno ai bianco/neri (31-42), ma un canestro a fil di sirena di Monari spedisce le due squadre negli spogliatoi con uno scarto sotto la doppia cifra. Nella ripresa, si accendono Ghedini e Zanellati: 38-54. Negli ultimi 15′, però, la Veni smarrisce la via del canestro e il Peperoncino ne approfitta per ricucire lo strappo. Alla fine della terza frazione lo scarto tra le due formazioni è già ridotto a 7 punti; a 5′ dalla fine i giallorossi si riportano a -1 (53-54). In seguito la Pizzoli torna a muovere il punteggio con Zanellati a cronometro fermo, ma Tosarelli impatta a quota 55. Un’altra gita in lunetta di Zanellati vale il +1 esterno a novanta secondi dalla fine, quindi, la Veni avrebbe il pallone per blindare il risultato, ma commette infrazione di 24″ e al danno si aggiunge la beffa poiché al suono della sirena gli ospiti si fermano, mentre i locali recuperano la palla con Brochetto, che attacca, segna e subisce fallo. Dopo alcuni caotici minuti tra consultazioni col tavolo e proteste, il gioco riprende con un tiro libero di Brochetto a tempo scaduto, per il 58-56 con cui si conclude la partita.

PALL. NAZARENO – U.S. LA TORRE 62 – 66

(11-18; 24-32; 47-43)

Carpi: Rizzo ne, Sabbadini, Sutera 9, Biello 16, Mantovani 8, Marra 12, Cavallotti ne, Salami 7, Bonfiglioli, Rimauro ne, Branchini 3, Cavazzoli 7. All. Tasini.

La Torre Reggio: Davoli 5, Giaroni, Giaroli ne, Campani ne, Magliani 10, Vezzosi 12, Davoli 2, Pezzarossa, Mazzi 16, Rivi 2, Margaria 8, Cantergiani 11. All. Corradini.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201230151501111867+244
MASI CASALECCHIO22151141067970+97
SCUOLA PALL. VIGNOLA201510510711009+62
SCUOLA BASKET FERRARA1815961019916+103
MAGIK PARMA1815961062991+71
PEPERONCINO MASCARINO1815961029994+35
NUBILARIA NOVELLARA16158710681089-21
BASKETREGGIO16158710091073-64
NAZARENO CARPI14157810341001+33
LA TORRE REGGIO EMILIA141578962978-16
VENI SAN PIETRO IN CASALE1415789921009-17
CALDERARA1215699521009-57
PALLAVICINI BOLOGNA101551010121050-38
VOLTONE ZOLA8154119971049-52
BASKET PODENZANO8154119461151-205
SCUOLE BASKET CAVRIAGO2151149481123-175

GIRONE B

BASKET VILLAGE – CESENA BASKET 2005 41 – 68

(12-18; 28-35; 36-49)

BK Village Granarolo: Carini 2, Dalla 2, Drago 5, Guastaroba 3, Masetti, Mongardi 3, Misciali 6, Tonelli 5, Marcheselli L 13, Martinelli ne, Nicotera, Chittaro 2. All. Marcheselli E.

Cesena 2005: Montalti 11, Rossi 3, Romano 9, Ravaioli 17, Vandelli, Babbini 5, Pezzi 9, Sanzani 8, Scarpellini, Forni 4, Ricci, Balestri 2. All. Ruggeri.

Largo successo di Cesena nella prima partita del nuovo anno sul campo di Granarolo, con la conquista del settimo successo nelle ultime nove partite (uniche sconfitte, al fotofinish, contro le prime due della classifica) che la spinge sempre più in alto, ormai lontana dai fondali pericolosi e in piena rincorsa del plotone di testa. Salito a Granarolo senza gli infortunati Zoboli e Ambrogi, coach Ruggeri si affida senza timori anche ai giovanissimi della panchina, mettendoli in campo nel pieno della contesa, ottenendo da tutti risposte molto positive e concrete. Dopo una partenza piuttosto lenta è Granarolo a mettere il primo canestro di serata (tripla di Drago), poi è Luca Romano a mettersi in moto subito emulato da Filippo Sanzani per un vantaggio che Montalti fissa sul +6 al gong della prima frazione. La giovanissima formazione di casa, alla ripresa del gioco, scatta sui blocchi e sfiora quasi subito l’aggancio, ma Cesena riprende il controllo delle operazioni con l’altro baby Pezzi (7 punti in fila con la tripla del +9), poi ancora Montalti chiude il quarto con il canestro del 28-35. Terzo quarto con Granarolo che, in maniera ammirevole, si aggrappa al match con tutte le sue forze e grazie a Marcheselli e arriva ancora ad un passo dal riaggancio, ma è l’ultimo sussulto che la truppa cesenate, spinta dal solito immenso Ravaioli, placa senza possibilità di replica. L’ultimo quarto è infatti un monologo ospite (parziale di 19 a 5), che amplifica il divario fino a dimensioni maxi, fissato dal gong di fine gara sul definitivo +27.

P.G.S. WELCOME – SELENE BK 56 – 99

(21-28; 25-56; 38-76)

Pgs Welcome: Lolli 1, Bignami, Bernardi 19, Bernardini 1, Guerra 3, Lamborghini 6, Giuliani 6, Mannini 1, Forlani 8, Barone 4, Fontana, Bush 7. All. Roveri.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 10, Kertusha 2, Valgimigli 17, Spinosa ne, Rubbini 7, Montigiani 8, Bergantini 2, Mastrilli 3, Del Zozzo 6, Poggi 18, Sgorbati 15, Dalpozzo M. 11. All. Dalpozzo D.

Nessun problema per la formazione guidata da Daniele Dalpozzo, che ha facilmente espugnato i “Salesiani”. Gara, a parte le primissime battute, sempre condotta dai ravennati e chiusa già nel secondo quarto terminato 25-56. Cinque gli atleti biancorossi in doppia cifra, mentre per i felsinei il solo Bernardi ha chiuso sopra i dieci punti (19).

Dicevamo di un avvio in equilibrio: 4-2 e poi 8-8 al 4′. Le triple di Poggi e Matteo Dalpozzo creavano il primo solco (10-18 al 6′). Grazie ai liberi, la Pgs Welcome reggeva il confronto e chiudeva la prima frazione a -7, sul 21-28. Decisivo il secondo quarto: i padroni di casa realizzavano, dalla lunetta, quattro punti in 10′, mentre il Selene, prepotentemente, prendeva le redini dell’incontro (21-42 al 14′). Sgorbati era un cecchino infallibile, ma era tutta la squadra ospite a girare all’unisono, per un 25-56 che la diceva lunga sulla differenza tra le forze in campo. Nella ripresa, coach Roveri pensava già al recupero di lunedì con Riccione, mentre, dall’altra parte, si davano spazio alle seconde linee. Lo scarto non scendeva mai sotto i 30 punti e toccava il suo top, a poche curve dalla sirena finale, sul 50-99 (canestro di Scaccabarozzi).

STEFY BASKET – PRIMO MIGLIO 68 – 64

(22-17; 33-34; 51-50)

Audace: Carasso 5, Lamborghini L, 5, Bonesi 5, Cinti 11, Poli, Cornale 6, Skocaj 12, Lamborghini A., Maldini 12, Cuozzo, Agnoletti 12. All. Scandellari.

Stella Rimini: Insero 2, Frisoni ne, Coralli, Naccari 16, Pulvirenti 13, Lonferini, Pinto 12, Quartulli 4, Del Turco 15, Distante 2. All. Casoli.

BASKET CLUB RUSSI – RIVIT 61 – 59

(15-13; 36-32; 56-46)

Russi: Morigi 11, Tagliaferri ne, Piani 3, Cortini 9, Vistoli, Goi 5, Porcellini 15, Cirillo 8, Pambianco 10, Barba , Rosti, Argnani ne All. Tesei.

Grifo Imola: Riguzzi F. 15, Simoni, Mondini 2, Russu 20, Lanzoni 2, Cai 2, Paciello 7, Guglielmo 3, Riguzzi N. 8, Saibi, Rossi, Castelli. All. Palumbi.

Russi gioca 33 minuti praticamente perfetti: trascinata da Capitan Porcellini e un ottimo Pambianco, riesce a stare sempre in vantaggio sulla Grifo. La bomba di Cortini e il canestro di Goi portano il vantaggio sul +10 ad inizio ultimo quarto. A quel punto qualcosa si inceppa: scelte sbagliate, palle perse banali e Imola prova a rientrare grazie a Russu e Riguzzi. La Rivit ha per due volte il tiro per vincere, ma sbaglia e Russi, meritatamente, vince.

BASKERS – CURTI 79 – 62

(9-14; 31-26; 57-45)

Forlimpopoli: Biffi, Cristofani 2, Godoli, Gorini 4, Piazza 27, Rombaldoni 11, Rossi 2, Serrani 11, Servadei 17, Squarcia 2, Stella 1, Torelli 2. All. Agnoletti.

International Imola: Dalfiume 11, Verde 10, Fussi 8, Ravaglia 7, Zambrini 6, Wiltshire 5, Poli 5, Puntolini 4, Ricci Lucchi 3, Franzoni 2, Fazzi 1, Poloni. All. Dalmonte.

La Curti termina il girone di andata con una sconfitta sul campo della capolista. L’International ha un buon approccio alla gara e in meno di cinque minuti è sullo 0-9, poi i Baskers salgono di tono e mettono la testa avanti all’intervallo (+5). Il break che spezza l’equilibrio si materializza nel terzo quarto, grazie alle tre bombe di Servadei, mentre Piazza è un rebus irrisolvibile per la difesa imolese sotto canestro. Inutile l’assalto finale dei biancorossi, durante il quale la difesa a tutto campo produce alcuni recuperi e canestri facili.

IMMOBILIARE 2000 BK GIARDINI M – BASKET RICCIONE 04/02/2020 – 20:50

Palestra MORATELLO – Via Casanova 11 BOLOGNA (BO)

CASTIGLIONE MURRI – ROSE&CROWN 89 – 53

(25-17; 49-32; 70-35)

Castiglione Murri: Buriani 18, Gandolfi 18, Melino 13, Mantovani 10, Varotto 9, Costantini 7, Bartolini 4, Minerva 4, Parchi 2, Bersani 2. Casarini 2. All. Remartini.

Tigers Villa Verucchio: Saccani 10, Bollini 9, Bronzetti 8, Tomasi 7, Calegari 6, Rossi A. 5, Semprini 2, Buo 2, Panzeri 2, Rossi M. 2, Campidelli, Guiducci. All. Rustignoli.

PALL. PIANORO – PALLACANESTRO BUDRIO 115 – 109 d4ts

(22-17; 37-31; 59-48; 73-73; 77-77; 88-88; 98-98)

Pianoro: Tosiani 6, Bonazzi 8, Naim 8, Grandi 9, Nobis 26, Ricci 8, Pierini 23, Minghetti 12, Vaccari 15. All. Fasone.

Budrio: Zambon 28, Fornasari 26, Magnolfi 16, Tugnoli 13, Zitelli 10, Pirazzoli 6, Curti 5, Vacchi 2, Billi 2, Tinti 1. All. Simoncioni.

RECUPERO

PGS WELCOME – RICCIONE 67 – 85

(26-21; 38-42; 46-65)

PGS Welcome: Bernardini 2, Guerra 7, Giuliani 4, Forlani 6, Barone, Lelli 2, Bignami 15, Bernardi 11, Lamborghini, Mannini 3, Fonta 7, Bush 10. All. Roveri.

Riccione: Amadori Mi. 13, Sartini, Tardini, Bomba 9, Amadori Ma. 27, Zanotti 11, De Martin 11, Mazzotti 5, Stefani 9. All. Ferro.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI26151321102933+169
GRIFO IMOLA24151231044894+150
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA201510511731060+113
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA20141041008911+97
SELENE S. AGATA201510511391036+103
BASKET CLUB RUSSI18159610431014+29
RICCIONE18149510911020+71
STEFY BOLOGNA16158710871056+31
CESENA BASKET 200514157810011006-5
PIANORO14157810501090-40
PALL. BUDRIO12156910311055-24
STELLA RIMINI101551010011069-68
VILLANOVA TIGERS10155109681103-135
INTERNATIONAL IMOLA81541110271119-92
BASKET VILLAGE GRANAROLO6153129151066-151
PGS WELCOME BOLOGNA2151149311179-248

I Baskers Forlimpopoli vincono nettamente la “Coppa Marchetti”

SEMIFINALI

BASKERS – CASTIGLIONE MURRI 79 – 73
(19-17; 47-33; 64-55)
Baskers Forlimpopoli: Gorini 5, Rossi 17, Squarcia, Cristofani 14, Biffi 5, Adamo ne, Piazza 18, Servadei 8, Serrani 8, Torelli 2, Godoli 2, Stella. All. Agnoletti.
Castiglione Murri Bologna: Melino 9, Buriani 8, Costantini 3, Gandolfi 11, Varotto 12, Mantovani 8, Bersani 7, Casarini 3, Bartolini 2, Brancaleoni 10, Parchi. All. Gessi.

I Baskers si vendicano dell’unica sconfitta interna del campionato e conquistano, meritatamente, la finale della “Coppa Marchetti”. La formazione di Forlimpopoli ha, infatti, sconfitto il Castiglione Murri per 79-73, al termine di 40’ quasi sempre condotti. Rossi e Piazza sono stati decisivi nel secondo quarto, il periodo che ha fatto veramente la differenza, ma sarebbe ingeneroso dimenticarsi della prestazione difensiva dei tanti giovani messi in campo da coach Agnoletti. E pensare che è ancora fuori “Sua Maestà” Rodolfo Rombaldoni! Dall’altra parte, i bolognesi non hanno demeritato, ma sono mancati in continuità.
L’avvio era stato decisamente equilibrato, con vantaggi minimi su entrambe le sponde: Servadei e Varotto erano stati i primi a mettersi in evidenza, ma l’attacco dei romagnoli coinvolgeva più giocatori e alla prima pausa il tabellone segnava 19-17. L’inerzia cambiava sul 22-21 del 12’: era un gioco da tre punti di Servadei a mettere in moto tutta l’onda d’urto dei Baskers, che trovavano in Rossi il killer dalla lunga distanza. Il numero 4 colpiva dai 6.75, prima per il 30-23 e poi per il 37-28, nell’unico momento di reazione del Castiglione Murri (bene Gandolfi). Il pivot bonsai Piazza era immarcabile e si arrivava, così, sul 42-28 del 17’ con la quarta bomba del solito Rossi. Il +14 veniva confermato dal secondo suono della sirena (47-33). Ripresa: pronti, via e 52-35 (canestro di Piazza e tripla di Cristofani). Era il play Melino, insieme a Brancaleoni, a regalare nuova verve ai granata che rimanevano attaccati, con i denti, alla partita (59-51 al 27’). Missile di Cristofani e 69-55, ma Costantini rispondeva, sempre dalla lunga distanza, per il 69-60 del 34’. Nuova spallata Baskers (77-62 a -4’), ma il Castiglione Murri non è quarto in classifica, nel girone B, per caso e rientrava a -6, sul 77-71 (bomba di Varotto) e palla in mano. La conclusione del possibile -3, a meno di un minuto dalla fine, scheggiava appena al ferro e per i romagnoli poteva iniziare la festa.

PEPERONCINO – SCANDIANO 2012 54 – 68
(16-27; 30-41; 41-59)
Mascarino: Vinci, Bartolozzi 9, Tosarelli, Patrese 5, Monari A. 6, Bianchini 7, Cilfone 3, Brochetto D. 10, Manzi 8, Orsini, Vannini 6. All. Brochetto L.
Scandiano: Mammi 1, Catti, Rivi, Belli Ekolongo 11, Taddei 10, Bartoccetti 2, Turrini, Fikri 7, Di Micco 2, Vanni 17, Corradini 8, Fontanili 10. All. Baroni.

Come era accaduto nella gara d’andata del campionato, lo Scandiano ha avuto abbastanza facilmente ragione del Peperoncino. Se i reggiani sono ancora imbattuti (18/18 tra Serie D e Coppa), un motivo ci sarà. E non solo perché la formazione di Baroni dispone di due crack per la categoria come Bartoccetti (stasera invisibile) e Vanni (devastante), ma perché tutto il gruppo gira che è una meraviglia, con una particolare attenzione alla fase difensiva.
I reggiani avevano subito preso in mano le redini dell’incontro, anche se i felsinei avevano fatto gara pari fino al 14-16 del 6’, grazie anche a due triple dello specialista Bartolozzi. A fare la differenza, nella seconda parte del quarto, non era la coppia Bartoccetti-Vanni, bensì il play Taddei e gli esterni Fontanili e Corradini (20 punti in tre). Nella seconda frazione il Peperoncino (bene il giovane lungo Vannini) si riportava ad un possesso pieno di distanza (29-32, bomba di Brochetto), ma, dopo il time out chiamato da coach Baroni, ecco il nuovo allungo di Scandiano, propiziato da uno straripante Vanni e da uno 1/5 dalla lunetta di Cilfone. Morale della favola: 30-41 al 20’. Ripresa a senso unico: mentre il team di Mascarino fatica enormemente a trovare la via del canestro, i reggiani, appoggiandosi al totem Vanni, allungavano, toccando prima le diciannove lunghezze di vantaggio sul 35-54 al 26’ (bene Fikri), poi il +22 al 28’ con Belli Ekolongo (37-59). Scandiano staccava la spina in attacco ed il Peperoncino riduceva lo svantaggio (44-61 al 34’) anche grazie la zona, ma il finale non regalava più nessuna particolare emozione se non il massimo vantaggio “esterno” (44-68 al 38’) ed il successivo parziale di 10 a 0 che addolciva la sconfitta.

FINALE

BASKERS – SCANDIANO 2012 78 – 54
(22-17; 46-27; 64-41)
Forlimpopoli: Gorini 10, Rossi 12, Squarcia, Cristofani 23, Biffi 5, Adamo, Piazza 9, Servadei 6, Serrani 10, Torelli, Godoli 3, Stella. All. Agnoletti.
Scandiano: Mammi 10, Catti, Rivi 6, Belli Ekolongo 9, Taddei 8, Turrini, Di Micco 1, Vanni 12, Corradini 4, Fontanili 4. All. Baroni.

I Baskers Forlimpopoli s’iscrivono nell’albo d’oro della Coppa Marchetti, manifestazione, ad eliminazione diretta, riservata alla 32 squadre iscritte al campionato regionale di serie D. I romagnoli hanno dominato la finale, approfittando anche delle importanti assenze in casa Scandiano2012 (Fikri e, soprattutto, il leader Bartoccetti, entrambi influenzati) e potranno sperare, volendo, di essere ripescati in C Silver, se non accederanno, attraverso il campionato, nel campionato superiore. Difficile trovare un migliore in campo, ma votiamo Cristofani che è stato fondamentale nel periglioso avvio, oltre ad essere il top scorer della partita. Per la formazione di coach Baroni è la prima sconfitta della stagione in una gara ufficiale.
E pensare che erano stati i reggiani a scattare meglio dai blocchi (4-9 al 3’ con 5 punti di Taddei), ma, pian piano, i romagnoli prendevano in mano le redini dell’incontro e mettevano la freccia con la tripla di Cristofani (16-15 all’8’). Scandiano faticava enormemente in attacco, anche perché il totem Vanni era spesso accerchiato. I Baskers trovavano linfa vitale da Gorini prima e Serrani poi ed il solco si allargava inesorabilmente (28-17 al 12’). Bombe di Servadei e Biffi e tabellone che segnava 38-21 al 15’. Poi era il turno di Piazza a rispondere presente in attacco (43-25). Nella ripresa subito uno-due, dai 6.75, di Rossi e Cristofani (52-29 al 21’). Poi, altra tripla, di Godoli, infortunio a Fontanili e quarto fallo (tecnico) a Vanni. Gorini siglava il +28 (58-30) al 24’ e chiudeva virtualmente la sfida. Scandiano, però, reagiva (60-39 al 26’), ma era una rimonta più figlia del cuore che del cervello. Ultimi dieci minuti senza particolari emozioni, con i due allenatori che davano spazio alle rispettive panchine. Da segnalare, soltanto, il massimo vantaggio eguagliato al 37’ (78-50) e la tenacia dei reggiani che hanno lottato fino all’ultimo possesso.

Serie D, Nubilaria e Riccione salutano il 2019 con due grandi vittorie!

SERIE D 14° Giornata

GIRONE A

MAGIK BASKET – NUBILARIA BASKET 65 – 73

(24-10, 38-29, 55-50, 65-73)

Magik Parma: Angella, Barcaroli, Bocchia 4, Botti, Colonnelli 21, Diemmi 20, Donadei, Illari 2, Malinverni L., Malinverni N., Paulig 4, Pollina 14. All. Quintavalla

Novellara: Baracchi A. 9, Pizzetti 8, Margini 5, Mariani Cerati 18, Rossi 9, Barazzoni 8, Castagnetti, Accorsi 2, Giorgino 10, Bartoli 4, All. Spaggiari

BASKET PODENZANO – SCUOLA PALL. VIGNOLA 63 – 85

(14-19; 43-38; 51-63)

Podenzano: Monti 2, El Agbani 7, Carini 2, Calzi 10, Galli 5, Bossi 1, Guerra 19, Noè 2, Chiozza 4, Villa 3, Coppeta G. 5, Petrov 3. All. Coppeta C.

S.P. Vignola: Ganugi 9, Badiali 13, Fiorini 9, Smerieri P. ne, Barbieri 2, Galvan 16, Amici 13, Degliangeli 2, Cuzzani 16, Riccò 5. All. Smerieri S.

SCUOLE BK CAVRIAGO – PEPERONCINO LIBERTAS BK 54 – 79

(12-22; 29-44; 42-62)

S.B. Cavriago: Penserini 1, Zambelli 2, Riquadri, Stellato 7, Ceci 10, Berlinguer 9, Giglioli 9, Cantagalli 5, Mursa 8, Bertozzi 2, Rubentelli, Sassi 1. All. Sorbi.

Mascarino: Vinci 4, Ghidoni 4, Roncarati 1, Bartolozzi 12, Tosarelli 14, Patrese 12, Monari 5, Bianchini, Cilfone 5, Brochetto D. 2, Manzi 15, Vannini 5. All. Brochetto L.

MASTER SEDUTE – SASSOMET 59 – 75

(8-20; 37-40; 52-58)

Calderara: Marchi, Soresi 3, Projetto, Pampani 20, Zocca ne, Vignoli 2, Bertuzzi 18, Turchetti 4, Lambertini 6, Romano, Molinari 6. All. Rusticelli.

Masi Casalecchio: Ballanti 20, Fiordalisi, Franchini 2, Barilli Fe. 4, Castaldini 1, Govi 10, Di Marzio 9, Sassoni 3, Truppi ne, Barilli Fi. 10, Bertacchini 15. All. Forni.

PALL. NAZARENO – BASKETREGGIO 77 – 81

(22-12; 46-29; 62-48)

Carpi: Sabbadini 1, Sutera 13, Mantovani 13, Marra 13, Pellesi ne, Salami 28, Bonfiglioli 5, Rimauro ne, Foroni 3, Rizzo, Cavazzoli 1. All. Tasini.

Basket Reggio: Canuti 25, Nunziato 8, Croci 7, Generali 4, Frigi 2, Maresca 4, Quadrelli ne, Borghi 10, Bartoli 5, Alfano 3, Menozzi, Giudici 13. All. Boni.

Una sconfitta, la settima consecutiva, chiude un 2019 agrodolce per la Nazareno. Una gara incredibile, vinta dagli ospiti in piena rimonta dopo il +18 al 32′ per Carpi che, fino a quel momento, aveva letteralmente dominato su entrambi i lati del campo. La classe di Mantovani, la precisione al tiro di Sutera, la solidità di Marra e un inarrestabile Salami hanno tramortito i reggiani, che solo grazie ai canestri di Canuti e Nunziato evitano di sprofondare oltre al -20. Al 32′ inizia la rimonta, Giudici si accende, segna 10 punti consecutivi e sforna assist per Bartoli e Borghi. Il lungo reggiano sale in cattedra sotto le plance, mentre Bartoli viene espulso per antisportivo e tecnico. La rimonta sembra arrestarsi, ma la zona ordinata da coach Boni paralizza il Nazareno, Canuti infila due triple e Croci insacca da lontanissimo il canestro che porta in vantaggio gli ospiti. Carpi non segna più e l’1/2 dalla lunetta prima di Croci e poi di Alfano, chiudono la gara.

ANTAL PALLAVICINI – SCUOLA BASKET FERRARA 62 – 66

(15-15; 29-37; 48-56)

Pallavicini: Cenesi 13, Finelli 2, Nanni 5, Monciatti 6, Consolini 2, Benuzzi 8, Sgargi 14, Lolli 3, Guizzardi 3, Tabellini 6, Zambonelli, Lorusso. All. Bignotti.

S.B. Ferrara: Pusinanti 9, Rimondi Ro. 4, Rimondi Ri. 3, Beccari 2, Vigna 19, Trinca 2, Proner, Bertocco 16, Gavagna 6, Grassi 2, Di Giusto 3. All. Colantoni.

Vince e si conferma al quinto posto della classifica, la Scuola Basket Ferrara. La Pallavicini, invece, è nelle zone calde, anche se ha dimostrato di avere cuore e grinta a sufficienza per puntare alla salvezza. Palma del migliore in campo all’ala-pivot Vigna, un rebus continuo per la difesa felsinea.

La formazione estense ha quasi sempre condotto anche se per quattordici minuti e cioè fino al 20-23, il vantaggio non ha mai superato il possesso pieno (8-11, 10-13, etc…). Un gioco da tre punti di Vigna ed un paio di conclusioni pesanti di Bertocco, spaccavano il match portandolo dalla parte ospite. Nella ripresa la forbice si allargava grazie al solito Vigna e al play Gavagna (39-55 al 26′). Ferrara, forse, rallentava pensando di aver già vinto, ma la Pallavicini non mollava e grazie a Cenesi si riportava a -8 al 30′ (48-56). Canestro da sotto di Benuzzi e 54-60 al 33′, poi, sul 56-64, due triple consecutive di Sgargi, riaprivano la contesa (62-64 a -1’14”). La tensione la faceva da padrona e non segnava nessuno fino al libero di Pusinanti, a -20″. Time out Bignotti, ultima azione per i padroni di casa, ma la bomba di Tabellini non entrava nel canestro; rimbalzo di Vigna, fallo, 1/2 dalla lunetta e game over.

PIZZOLI – EMIL GAS 67 – 80

(17-18; 37-35; 53-53)

San Pietro in Casale: Nardi ne, Pastore 9, Ramzani 12, Mandini, Oseliero 2, Gozza, Ventura 7, Tomsa 4, Aspergo 5, Ghedini 7, Zanellati 11, Bamania 10. All. Castriota.

Scandiano2012: Catti 9, Rivi 3, Belli 10, Taddei 4, Bartoccetti 23, Braglia, Turrini 2, Fikri 11, Di Micco, Vanni 13, Corradini 1, Fontanili 4. All. Baroni.

La Pizzoli accarezza per almeno trentacinque minuti il sogno di imporre il primo stop stagionale alla capolista Emil Gas, ma, nel finale, si deve arrendere ai più quotati avversari che, dunque, consolidano la loro leadership in classifica. Al Palasport di Via Massumatico, la Pizzoli si presenta con Aspergo nuovamente nei 12, ma deve rinunciare all’infortunato Fiore e all’indisponibile Michele Ghedini, mentre il fratello Giovanni stringe i denti nonostante sia fortemente debilitato da un attacco influenzale e Nardi fa il suo ritorno in panchina, ma soltanto per onor di firma. Scandiano è invece al gran completo.

Nelle battute iniziali i locali appaiono più pimpanti e dopo il 6 a 2 iniziale, si portano sul 12 a 7 grazie a 4 punti consecutivi di Bamania. In seguito gli ospiti rientrano e sorpassano sul 14 a 15 grazie a un Bartoccetti già in doppia cifra e autore di 10 punti, otto dei quali dalla lunetta. La Veni risponde con Ghedini, ma Scandiano pareggia con Fikri e mette la freccia con un tiro libero di Vanni, a meno di un secondo dal primo intervallo: 17-18. In apertura di seconda frazione, Scandiano allunga con il solito Bartoccetti, ma la Veni si riporta avanti con Ramzani e Zanellati: 22-21. Successivamente la partita cambia padrone più volte, ma un canestro dalla lunga distanza di capitan Pastore ridà inerzia ai padroni di casa, che al riposo conducono per 37 a 35. A campi invertiti Ghedini mette subito due possessi fra le due squadre, ma Bartoccetti accorcia prontamente le distanze, prima di tornare a sedersi in panchina in seguito al suo quarto fallo personale. La temporanea assenza del leader offensivo altrui consente alla Pizzoli di prendere il largo con la difesa e i canestri di Bamania e Aspergo: 49-40. Nel momento di maggior difficoltà, però, Baroni trova in Belli e Fikri le risorse necessarie per ribaltare completamente l’inerzia della partita con un parziale di 13 a 0, che permette alla formazione scandianese di riportarsi in vantaggio: 49-53. A 10′ dalla fine, il punteggio è comunque in perfetto equilibrio a quota 53, grazie a Bamania e Tomsa. Nell’ultimo periodo si rivede Bartoccetti che, prima opera il sorpasso dalla lunga distanza e poi lascia il campo per raggiunto limite di falli, con otto minuti ancora sul cronometro. Ciò nonostante, l’ultimo periodo scivola via all’insegna dell’equilibrio fino all’ingresso in campo del giovane Catti che, con tre canestri consecutivi dall’arco, permette alla sua squadra di scappare e chiudere i conti con la tripla di Vanni che scrive il +10 (65-75), a novanta secondi dalla conclusione.

U.S. LA TORRE – BASKET VOLTONE 74 – 69

(25-8; 43-29; 61-47)

La Torre Reggio: Davoli A. 11, Magliani 2, Davoli L. 4, Pezzarossa, Mazzi 28, Rivi, Melli 2, Guidetti, Margaria 21, Cantergiani 4. All. Corradini.

Monte San Pietro: Ghinazzi 12, Giacometti A. 5, Poluzzi 2, Giacometti J. 6, Casarini 2, Bastia 12, Magi 13, Venturelli 9, Tinelli 6, Galli 2. All. Gambini.

La Torre chiude bene il suo 2019, superando con una prova convincente il Voltone. Un successo importante, perché rende meno amare le precedenti quattro sconfitte consecutive, spesso maturate al fotofinish e posiziona i grigiorossi a metà classifica, esattamente quattro punti sopra i play-out (con tutti gli scontri diretti a favore) e quattro punti sotto la zona play-off. A indirizzare la contesa è il primo periodo, nel quale Mazzi e Margaria trascinano la loro squadra fino al 29-8 del 10’. Sempre loro, ben spalleggiati da Alberto Davoli, nel prosieguo della partita tengono sempre a distanza di sicurezza il Voltone, che recupera parte dello svantaggio nell’ultimo parziale, senza, però, riuscire a rendersi davvero pericoloso.

CLASSIFICA

SCANDIANO 201228141401033815+218
MASI CASALECCHIO2014104984905+79
MAGIK PARMA1814951010913+97
SCUOLA PALL. VIGNOLA181495991943+48
SCUOLA BASKET FERRARA161486919874+45
PEPERONCINO MASCARINO161486971938+33
BASKETREGGIO161486949988-39
NAZARENO CARPI141477972935+37
VENI SAN PIETRO IN CASALE141477936951-15
NUBILARIA NOVELLARA1414779931017-24
LA TORRE REGGIO EMILIA121468896916-20
CALDERARA121468886929-43
VOLTONE ZOLA814410925974-49
PALLAVICINI BOLOGNA814410927990-63
BASKET PODENZANO8144109041051-147
SCUOLE BASKET CAVRIAGO2141138831040-157

GIRONE B

CESENA BASKET 2005 – ROSE&CROWN 78 – 51

(16-13; 34-23; 54-39)

Cesena 2005: Montalti 8, Rossi F. 9, Romano 15, Ravaioli 11, Vandelli 4, Babbini 4, Pezzi 3, Sanzani, Ambrogi 6, Zoboli 12, Monticelli, Balestri 6. All. Ruggeri.

Tigers Verucchio: Panzeri 8, Rossi M. 11, Buo 2, Mussoni, Semprini, Guiducci 4, Rossi A., Campidelli 3, Calegari 6, Tomasi 14, Saccani, Bollini 3. All. Rustignoli.

Vittoria larga e convincente per Cesena, che chiude il 2019 davanti al suo pubblico offrendo una prestazione maiuscola, che rimanda a casa i riminesi con ben 27 punti di scarto. Gara quasi senza storia fin da subito, con Cesena che prepara la fuga in un primo quarto guardingo, poi mette le marce alte e si allontana progressivamente senza più alcuna possibilità di essere raggiunto. I Tigers hanno molto da recriminare sulla direzione di gara (due antisportivi e due tecnici), ma le ragioni della debacle vanno cercate soprattutto nella enorme difficoltà contro la difesa di casa (Buo cancellato dal campo dal pari età Federico Rossi), dall’utilizzo quasi nullo di Saccani (scelta forzata per via di guai fisici) e dal differente approccio mentale visto sul campo. Non appena Cesena ha spinto sulla manopola del gas, oltre ad andare in affanno, si è vista una squadra quasi rassegnata, presa da un eccessivo nervosismo, che è stata puntualmente punita, anche se forse con troppa severità. Cesena ha mostrato segnali di grande crescita e una sicurezza ormai costante, raggiunta da quando coach Ruggeri può finalmente contare su tutti gli effettivi e confermata dalle sei vittorie nelle ultime otto partite.

RIVIT – PALL. PIANORO 88 – 58

(26-14; 39-30; 63-40)

Grifo Imola: Baruzzi, F. Riguzzi 25, Simoni 7, Mondini 7, Russu 24, Lanzoni 12, Cai 2, Paciello 4, N. Riguzzi 3, Rossi 3, Saidi, Castelli 1. All. Palumbi.

Pianoro: Tosiani 7, Bonazzi, Nicoletti, Grandi 2, Nobis 14, Ricci 4, Pierini 12, Minghetti 18, Vaccari 1, Nanni ne. All. Fasone.

Altra prova maiuscola della Rivit, che così resta, almeno fino a domenica, attaccata al vagone di testa della classifica. Pianoro resiste un paio di minuti, poi capitan Lanzoni spacca l’incontro con 8 punti filati e la Grifo si trova avanti 12-4 al quarto minuto. Da questo momento in poi, Pianoro ha sprazzi in cui prova a riaprire il match, ma senza mai impensierire i biancoblu di casa. Due triple consecutive, una di Simoni e l’altra di Nicola Riguzzi, danno la prima doppia cifra di vantaggio alla Rivit (22-12 a 2’40” dalla prima sirena). Russu è un fattore sotto le plance, sia in difesa sia in attacco. Nel secondo quarto, dopo un avvio in sordina, da metà in poi Pianoro ha un’improvvisa fiammata, grazie ad un più che positivo Minghetti (35-30 a 1’20” dall’intervallo lungo). Ci pensano Paciello e Filippo Riguzzi a mettere le cose a posto prima della sirena. Al rientro si scatena Filippo Riguzzi che, come d’abitudine, fa bottino soprattutto nei secondi venti minuti e la Grifo scappa. Una fiammata di Simoni porta la Rivit dal 49-31 al 56-31 (assist per la tripla di Mondini e quattro in proprio tra liberi e schiacciatona imperiosa). Nel frattempo Pianoro sta a guardare e segna il primo canestro su azione dopo cinque minuti e mezzo, con un Nobis fin lì evanescente. Comunque il vantaggio dilata fino al 61-33, poi il solito Minghetti prova a rimettere i suoi in corsa con 6 punti filati. L’ultimo periodo serve solo per registrare un clamoroso auto-canestro di Pianoro in avvio (capitan Lanzoni ringrazia per il cadeau: gli auto-canestri vanno assegnato al capitano avversario) e per le statistiche di Nobis per Pianoro e per i due baby Rossi e Saidi per la Grifo.

SELENE BK S.AGATA – STEFY BASKET 83 – 76

(30-22; 44-41; 63-60)

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi, Kertusha ne, Valgimigli 9, Spinosa 3, Rubbini 4, Montigioni 7, Bergantini 23, Mastrilli 12, Del Zozzo 9, Poggi 5, Sgorbati 11, Dal Pozzo. All. Dal Pozzo.

Stefy Audace: Bonesi 5, Carasso 6, Franceschini 3, Cinti 6, Poli 4, Skocaj 16, Lamborghini A., Maldini 11, Falzetti 8, Agnoletti 17. All. Scandellari.

PRIMO MIGLIO – BASKET CLUB RUSSI 64 – 78

(14-26; 31-41; 50-58)

Stella Rimini: Insero 3, Coralli, Bartoli, Verni 11, Vaccari 13, Pulvirenti 2, Pinto 2, Quartulli 10, Del Turco 20, Distante 3. All. Casoli.

Russi: Morigi 11, Piani 28, Vistoli 6, Goi 4, Porcellini 12, Cirillo, Pambianco 11, Barba, Rosti 6, Pirini, Argnani. All. Tesei.

Dopo lo shock interno contro Sant’Agata, il BCR è bravo a riprendere a giocare come sa, dimenticando gli ultimi minuti del derby. Trascinata da Piani, autore di 28 punti e da un sempre più solido Pambianco, la formazione ravennate controlla la partita per tutti i 40′, mantenendo i padroni di casa sempre lontani.

CURTI – P.G.S. WELCOME 70 – 63

(12-15; 37-29; 48-47)

International Imola: Wiltshire T. 7, Dal Fiume 3, Fazzi 2, Zambrini 11, Poloni 8, Fussi 11, Poli 3, Ravaglia 3, Ricci Lucchi 5, Alberti, Fini 8, Puntolini 9. All. Dalmonte.

PGS Welcome: Lelli 6, Bignami 3, Bernardi 22, Bernardini 3, Guerra 9, Lamborghini 2, Giuliani, Mannini 5, Barone, Fontana 4, Corvino, Bush 9. All. Roveri.

BASKET VILLAGE – IMMOBILIARE 2000 59 – 65

(12-15; 31-29; 44-46)

BK Village Granarolo: Carini 2, Dalla 14, Drago 4, Guastaroba 2, Masetti 2, Brigotti, Mongardi 2, Misciali 14, Tonelli 2, Marcheselli 8, Nicotera 9, Chittaro ne. All. Moretti.

Giardini Margherita: Lelli 13, Tuccillo 2, Deledda 10, Giudici 6, Annunzi 4, Paolucci 5, Del Prete 4, De Denaro 2, Morra Ja, Mazzini 3, Lolli 16. All. Morra Jo.

DOLPHINS – BASKERS 77 – 71

(15-17; 36-43; 56-59)

Riccione: Zangheri ne, Amadori Mi. 11, Sartini ne, Tardini ne, Bomba 8, Amadori Ma. 20, Zanotti 4, Protti ne, Gardini 8, De Martin 5, Mazzotti 12, Stefani 9. All. Ferro.

Forlimpopoli: Gorini 2, Rossi 10, Squarcia ne, Cristofani, 15, Biffi 5, Piazza 16, Servadei 3, Totaro 7, Torelli ne, Godoli 11, Stella 2. All. Agnoletti.

PALLACANESTRO BUDRIO – CASTIGLIONE MURRI 79 – 76 dts

(17-15; 36-39; 50-53; 65-65)

Budrio: Fornasari 16, Magnolfi 10, Tugnoli 20, Vecchi, Zitelli, Pirazzoli 7, Billi 1, Benetti, Tinti, Zambon 23, Giordani 2. All. Simoncioni.

Castiglione Murri: Melino 5, Buriani 15, Costantini 7, Gandolfi 18, Varotto 3, Mantovani 12, Bersani 2, Casarini, Minerva 4, Brancaleoni, Parchi 10. All. Gessi.

RECUPERI

BUDRIO – SELENE 68 – 76

(16-26; 38-45; 52-56)

Budrio: Zambon 9, Zitelli 12, Tugnoli 8, Magnolfi 17, Vacchi 2, Benetti 7, Tinti 2, Fornasari 11, Pirazzoli, Giordani, Billi. All. Simoncioni.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 3, Kertusha, Valgimigli 11, Spinosa 8, Rubbini 2, Montigiani 6, Bergantini 2, Mastrilli 17, Poggi 11, Sgorbati 13, Dalpozzo M. 3. All. Dalpozzo D.

STEFY – BASKERS 62 – 83

(16-26; 28-52; 40-70)

Audace Stefy: Carasso 2, Lamborghini L. 2, Bonesi 4, Marzioni 4, Cinti 12, Poli, Skocaj 13, Lamborghini A. 2, Maldini 12, Falzetti 4, Cuozzo 7. All. Scandellari.

Forlimpopoli: Gorini 5, Rossi 9, Squarcia, Cristofani 24, Biffi 11, Adamo, Piazza 6, Servadei 14, Totaro 4, Torelli 2, Godoli 6, Stella 2. All. Agnoletti.

CLASSIFICA

GRIFO IMOLA2414122985833+152
BASKERS FORLIMPOPOLI2214113940809+131
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA20141041008911+97
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA18149510841007+77
SELENE S. AGATA1814951040980+60
RICCIONE1613851006953+53
BASKET CLUB RUSSI161486982955+27
STEFY BOLOGNA141477957909+48
PALL. BUDRIO121468922940-18
CESENA BASKET 2005121468933965-32
PIANORO121468935981-46
STELLA RIMINI1014599371001-64
VILLANOVA TIGERS1014599151014-99
INTERNATIONAL IMOLA8144109651040-75
BASKET VILLAGE GRANAROLO614311874998-124
PGS WELCOME BOLOGNA213112808995-187

Serie D, il Voltone sorprende la Magik. Girone B, Baskers e Grifo in fuga

SERIE D 13° Giornata

GIRONE A

EMIL GAS PALL. – SCUOLE BASKET CAVRIAGO 82 – 70

(17-19; 39-38; 56-49)

Scandiano2012: Mammi M. 6, Catti ne, Rivi 8, Belli, Taddei 2, Bartoccetti 28, Braglia 7, Mammi G. ne, Fikri 6, Vanni 8, Corradini 5, Fontanili 12. All. Baroni.

S.B. Cavriago: Pensierini 3, Zambelli, Riquadri ne, Stellato 12, Ceci 14, Berlinguer 2, Giglioli 10, Cantagalli 10, Mursa 14, Bertozzi 5, Rubertelli ne, Sassi. All. Bellezza.

BASKET VOLTONE – MAGIK BASKET 86 – 74

(19-22; 41-45; 60-61)

Monte San Pietro: Chiusoli 8, Ghinazzi 13, Giacometti A. 4, Casarini ne, Poluzzi 1, Giacometti J. 25, Bastia 10, Magi 12, Venturelli, Galli 8, Tinelli 5, Zanotti ne. All. Gambini.

Magik Parma: Colonnelli 14, Illari 3, Donadei ne, Malinverni N. 3, Pollina 13, Bocchia 2, Malinverni L. 13, Paulig 19, Barcaroi, Diemmi 7. All. Quintavalla.

PEPERONCINO LIBERTAS BK – U.P. CALDERARA PALL. 60 – 59

(13-15; 29-34; 43-43)

Mascarino: Bartolozzi 19, Manzi 15, Monari 10, Vannini 6, Brochetto D. 3, Patrese 3, Cilfone 2, Tosarelli 2, Vinci, Ghidoni, Roncarati, Orsini ne. All. Brochetto L.

Calderara: Pampani 19, Molinari 12, Bertuzzi 8, Turchetti 5, Lambertini 5, Soresi 4, Vignoli 4, Projetto 2, Marchi, Zocca ne. All. Rusticelli.

SASSOMET – BASKET PODENZANO 72 – 62

(16-13; 42-28; 61-42)

Masi Casalecchio: Ballanti 11, Fiordalisi, Franchini 23 Barilli Fe. 2, Lo Grasso 2, Castaldini, Govi ne, Di Marzio 2, Sassoni 5, Truppi ne, Barilli Fi. 6, Bertacchini 21. All. Forni.

Podenzano: Monti, El Agbani, Carini 8, Calzi 6, Galli 2, Bossi 6, Guerra 9, Noè 2, Chiozza 11, Villa 5, Coppeta G. 5, Petrov 8. All. Coppeta C.

SCUOLA BASKET FERRARA – PALL. NAZARENO 64 – 46

(14-15; 29-27; 45-30)

SBF Ferrara; Pusinanti 17, Rimondi 3, Beccari 3, Vigna 13, Trinca 2, Proner ne, Bertocco 10, Gavagna 4, Grassi, Di Giusto 12. All. Colantoni.

Carpi: Sabbadini 4, Sutera 10, Biello 9, Mantovani 4, Marra 4, Bonfiglioli 3, Rimauro, Foroni 5, Rizzo 3, Cavazzoli 4. All. Tasini.

SCUOLA PALL. VIGNOLA – ANTAL PALLAVICINI 84 – 74

(20-21; 44-38; 69-65)

SPV: Ganugi 4, Badiali 12, Fiorini 5, Pantaleo, Galvan 22, Amici 13, Degliangeli, Cuzzani 21, Righetti, Miani, Mazzoli, Riccò 7. All. Smerieri.

Pallavicini: Cenesi 17, Finelli 7, Nanni 3, Monciatti, Consolini 9, Nadalini 1, Benuzzi 11, Guizzardi ne, Tabellini 17, Bartalotta, Zambonelli 6, Lorusso 3. All. Bignotti.

NUBILARIA BASKET – VENI BASKET 78 – 82

(22-16; 40-37; 62-54)

Novellara: Baracchi 22, Pizzetti 11, Margini, Bertani 12, Mariani Cerati 21, Bertani 2, Rossi 4, Accorsi, Giorgino, Bartoli 6. All. Perricone.

San Pietro in Casale: Pastore 4, Ramzani 11, Mandini, Gozza ne, Ventura 12, Tomsa, Ghedini G. 17, Zanellati 21, Ghedini M. 3, Fiore 3, Bamania 11. All. Castriota.

Una straordinaria Pizzoli torna da Novellara coi due punti in tasca, al termine di una prestazione iniziata col piede sbagliato, ma conclusa in crescendo ed interrompe la serie negativa di due sconfitte consecutive e raggiunge quota 14 punti in classifica, 2 in più di quelli totalizzati nella intera stagione sportiva 2018-2019.

In provincia di Reggio Emilia, la Veni si presenta senza Aspergo e Oseliero, ma con Fiore, al rientro dopo il aver saltato la sfida col Voltone per problemi fisici, e Michele Ghedini, alla prima apparizione stagionale in bianconero. In principio, i locali scappano subito sul 6-0. Castriota ricorre alla prima sospensione della giornata nel tentativo di dare una scossa alla sua squadra, ma la Nubilaria allunga sul 16 a 6. La Pizzoli accorcia le distanze con Ramzani e Zanellati, ma i padroni di casa riprendono il largo con Mariani Cerati: 33-23. Bamania riavvicina successivamente la Veni (34-33), ma la formazione ospite perde Fiore per infortunio e rientra negli spogliatoi con tre lunghezze da recuperare: 40-37. Nella ripresa si scatenano Baracchi e Bertani: Novellara accumula fino a 10 punti di vantaggio e a 10′ dalla conclusione, ne conserva otto (60-52). Nell’ultimo periodo, si accende Zanellati: la Veni torna a farsi vedere negli specchietti (62-60), ma Baracchi ristabilisce subito le distanze (67-60). La Pizzoli si rifà sotto con Bamania e Ventura, ma poi devi registrare l’uscita per infortunio dello stesso Ventura ed un fallo tecnico alla panchina che, però, non pregiudica una rimonta che si completa grazie a Giovanni Ghedini, autore del canestro del -2 prima e di quello del sorpasso poi: 70-72, a poco meno di tre minuti dal termine. Nel finale, la Veni perde gli ottimi Bamania e Ramzani per raggiunto limite di falli, ma si ritrova a +4 in due differenti occasioni, grazie ai canestri di Giovanni Ghedini e Michele Ghedini. La Nubilaria avrebbe comunque l’opportunità di rimandare il verdetto finale ai tempi supplementari, ma la Pizzoli respinge l’assalto degli avversari con la difesa ed i tiri liberi di Michele Ghedini e capitan Pastore.

CRAVATTIFICIO CONTI – U.S. LA TORRE 75 – 68

(18-22; 37-40; 48-51)

BasketReggio: Canuti 12, Nunziato, Croci 12, Generali 9, Menozzi 2, Borghi 2, Morelli 2, Bartoli 5, Alfano 13, Maresca 11, Giudici 7, Manghi ne. All. Boni.

La Torre Reggio Emilia: Davoli A. 2, Giaroli 1, Magliani 3, Vezzosi 4, Davoli L. 1, Pezzarossa, Mazzi 12, Rivi 5, Melli 15, Margaria 11, Cantergiani 14. All. Corradini.

Seconda vittoria consecutiva, ancora una volta in rimonta, per il Cravattificio Conti che si aggiudica il derby cittadino al termine di una gara bella e equilibrata, giocata davanti a una bella cornice di pubblico. Gli ospiti partono bene, con Cantergiani e Mazzi a fare la voce grossa, ma i biancoblu restano in scia grazie alle triple di Canuti e ai canestri da sotto di Alfano. All’intervallo viene ritirata la maglia di casa numero 7 di Matteo “Bobo” Boselli che, dopo quattro stagioni e due promozioni centrate da protagonista, ha salutato il Cravattificio Conti per motivi personali. Nella ripresa la partita si accende, La Torre ha più energia e sul + 6 a 4’ dal termine sembra avere la gara in pugno. Il neo acquisto Maresca e Generali ribattono ai canestri di Margaria e Melli fino al “giallo” che cambia l’inerzia del match. Al 38’, il punteggio sul tabellone dice 66-65, ma secondo gli ospiti il punteggio sarebbe dovuto essere l’opposto (65-66). Dopo un lungo consulto con il tavolo, gli arbitri decidono che non c’è errore e i torriani si disuniscono, mentre la squadra di Boni si aggrappa alla coppia Giudici-Croci per prendere il largo, centrando un importante successo che la porta a +6 dalla zona playout.

CLASSIFICA

SCANDIANO 20122613130953748+205
MAGIK PARMA181394945840+105
MASI CASALECCHIO181394909846+63
SCUOLA PALL. VIGNOLA161385906880+26
NAZARENO CARPI141376895854+41
SCUOLA BASKET FERRARA141376853812+41
PEPERONCINO MASCARINO141376892884+8
VENI SAN PIETRO IN CASALE141376869871-2
BASKETREGGIO141376868911-43
CALDERARA121367827854-27
NUBILARIA NOVELLARA121367920952-32
LA TORRE REGGIO EMILIA101358822847-25
VOLTONE ZOLA81349856900-44
PALLAVICINI BOLOGNA81349865924-59
BASKET PODENZANO81349841966-125
SCUOLE BASKET CAVRIAGO213112829961-132

GIRONE B

BASKERS – BASKET VILLAGE 84 – 69

(20-23; 46-36; 66-51)

Forlimpopoli: Piazza 23, Rossi 17, Servadei 17, Cristofani 10, Godoli 6, Stella 5, Biffi 4, Adamo 2, Gorini, Torelli, Rombaldoni ne. All. Agnoletti.

BK Village Granarolo: Drago 16, Dalla 14, Marcheselli L. 14, Mongardi 8, Misciali 6, Tonelli 5, Nicotera 4, Carina 2, Chittaro, Bertusi, Guastaroba, Masetti ne. All. Marcheselli E.

PALL. PIANORO – PRIMO MIGLIO 69 – 71

(21-15; 41-32; 60-49)

Pianoro: Tosiani 9, Bonazzi 1, Nicoletti ne, Grandi 3, Nobis 4, Ricci 7, Pierini 8, Minghetti 20, Vaccari, Nanni 3. All. Fasone.

Stella Rimini: Insero 1, Coralli 1, Bartoli, Verni 15, Naccari 8, Pulvirenti 8, Pinto 12, Del Turco 24, Distante 2, Grandi ne. All. Casoli.

BASKET CLUB RUSSI – SELENE 76 – 81

(20-22; 47-37; 58-61)

Russi: Morigi, Senni 14, Tagliaferri ne, Piani 14, Cortini 6, Castellari 2, Vistoli, Goi 15, Porcellini 18, Pambianco 2, Barba 5, Zama ne. All. Tesei.

Sant’Agata sul Santerno: Scaccabarozzi 5, Kertusha ne, Valgimigli 12, Spinosa 2, Rubbini 5, Montigiani 2, Bergantini 29, Mastrilli 8, Del Zozzo 16, Poggi 2, Sgorbati, Dalpozzo M. All. Dalpozzo D.

STEFY BASKET – G.S. INTERNATIONAL BASKET 82 – 55

(17-10; 36-32; 63-41)

Stefy Audace: Carasso 2, Lamborghini L. 2, Bonesi, Franceschini 18, Marzioni 15, Cinti 2, Skocaj 10, Lamborghini A. 1, Maldini 18, Agnoletti 11, Cuozzo 3. All. Scandellari.

International Imola: Wiltshire 5, Dal Fiume 7, Franzoni, Zambrini ne, Poloni 2, Fussi 13, Poli 6, Ravaglia ne, Ricci Lucchi 14, Verde 6, Fini 2. All. Dalmonte.

Un parziale negativo di 12-27 subito nel terzo quarto, condanna la Curti alla sconfitta esterna contro la Stefy Basket. Dopo un primo tempo chiuso a -4, nonostante i numerosi errori al tiro, i padroni di casa salgono in cattedra con esperienza e malizia, punendo a caro prezzo ogni singolo errore biancorosso. Al 40′ il tabellone del Palasavena recita 82-55 in favore dei felsinei. La Curti gioca una gara complessivamente sottotono, con cali di concentrazione, specialmente sotto i tabelloni. Un buon Fini (esordio stagionale in D da 2 punti, 4 rimbalzi, 1 recupero e 1 assist) ed un sempreverde Dal Fiume sono gli ultimi due ad arrendersi.

IMMOBILIARE 2000 BK – CESENA BASKET 2005 59 – 63

(21-16; 32-32; 47-48)

Giardini Margherita: Morra Ja., Venturi 10, Tuccillo 8, Francovicchio ne, Lelli 9, De Denaro 4, Mazzini 2, Lolli 16, Deledda 2, Del Prete 4, Paolucci 2, Annunzi 2. All. Morra Jo.

Cesena: Montalti 5, Rossi 12, Romano, Guidi, Ravaioli 17, Vandelli, Babbini 16, Sanzani, Ambrogi 2, Zoboli 1, Monticelli, Balestri 10. All. Ruggeri.

Cesena porta a casa lo scalpo prestigioso dei Gardens dalla difficilissima trasferta di Bologna che la vedeva opposta ad una delle formazioni di alta classifica. Partita che a dispetto dei pronostici si mantiene in grande equilibrio fino ai minuti finali quando Cesena sale in cattedra, recupera uno svantaggio di 5 punti e la chiude con sorprendente carattere e lucidità.

Inizio scoppiettante con botta e risposta in sequenza poi sono i Gardens ad accelerare spinti dai guizzi di Venturi, Lelli e Lolli. Un ottimo Babbini ricuce lo strappo ma proprio sulla sirena Del Prete imbuca il canestro del nuovo + 5 con cui si chiude il quarto. Coach Ruggeri cerca di mettere in ritmo il rientrante Zoboli che però fatica in attacco e si carica di falli, ma il fatturato è comunque positivo con lo svantaggio che non assume mai dimensioni preoccupanti e si riduce ad un sol punto al gong di metà gara. Terzo segmento con Bologna in avvio ancora avanti ma proprio nel suo momento migliore Lelli si fa pescare in un ingenuo antisportivo su Zoboli e la partita improvvisamente cambia; i Gardens mostrano qualche segno di nervosismo e continuano a sparare a salve dall’arco, mentre i romagnoli trovano energia e convinzione da queste piccole insicurezze dei padroni di casa annullando lo svantaggio e prendendo la testa con la tripla di Rossi del 46 a 43. Tuccillo mette 4 punti in fila e manda la contesa all’ultima frazione con Cesena avanti di 1, ma con la convinzione che ce la si può giocare fino in fondo senza alcun timore reverenziale. E’ ancora Tuccillo a sparare la tripla del controsorpasso (ma solo 2/15 in totale per i Gardens), poi il vantaggio sale a 4 punti (De Denaro e Deledda) con Cesena che si affida ai veterani Ravaioli e Babbini (50 di valutazione finale in coppia) e ad un super Federico Rossi. Del Prete riporta i Gardens a + 5 (56 a 51,) poi è un monologo ospite (parziale di 12 a 3), con Ravaioli e Babbini a metterla in ghiaccio con i migliori di casa (Venturi e Lolli) spariti dal campo già da un pezzo.

P.G.S. WELCOME – BASKET RICCIONE rinviata

CASTIGLIONE MURRI – RIVIT 71 – 76

(27-19; 39-42; 57-63)

Castiglione Murri: Melino 2, Buriani 20, Costantini, Gandolfi 12, Varotto 13, Mantovani 9, Bersani 4, Casarini ne, Bartolini 3, Minerva, Brancaleoni 4, Parchi 4. All. Gessi.

Grifo Imola: Riguzzi F, 28, Simoni 3, Mondini 15, Russu 14, Lanzoni, Cai 2, Paciello 7, Guglielmo, Riguzzi N. 4, Saibi ne, Rossi ne, Castelli 3. All. Palumbi.

ROSE&CROWN – PALLACANESTRO BUDRIO 71 – 77 dts

(20-18; 29-35; 48-46; 65-65)

Villanova Tigers: Bronzetti 7, Giordani, Panzeri 6, Rossi M. 2, Buo 18, Semprini, Guiducci 6, Rossi A., Campidelli 5, Calegari 4, Tomasi 16, Bollini 7. All. Rustignoli.

Budrio: Fornasari 14, Magnolfi 8, Tugnoli 19, Zitelli 4, Pirazzoli 6, Billi 4, Benetti 3, Tinti, Zambon 15, Giordani 4. All. Simoncioni.

CLASSIFICA

BASKERS FORLIMPOPOLI2212111869732+137
GRIFO IMOLA2213112897775+122
IMMOBILIARE 2000 BOLOGNA181394943852+91
CASTIGLIONE MURRI BOLOGNA1813941008928+80
STEFY BOLOGNA141275881826+55
RICCIONE141275929882+47
SELENE S. AGATA141275881836+45
BASKET CLUB RUSSI141376904891+13
PIANORO121367877893-16
PALL. BUDRIO101257775788-13
STELLA RIMINI101358873923-50
CESENA BASKET 2005101358855914-59
VILLANOVA TIGERS101358864936-72
INTERNATIONAL IMOLA613310895977-82
BASKET VILLAGE GRANAROLO613310815933-118
PGS WELCOME BOLOGNA212111745925-180
1 2 3 26