Tag Archives: serie d

Anzola, Baou, Guelfo e Ravenna imbattute. I risultati di C e D

Quinto appuntamento per i campionati regionali seniores e segnaliamo in C il derby tra Cavriago e Montecchio (i due comuni confinano), mentre in serie D il match clou è nel girone A con l’Anzola che ospita Fidenza; non male anche Basket Village Granarolo-Dolphins Riccione.

C REGIONALE
GIORGINA SAFFI – STARS BASKET 69 – 59

(18-22; 43-33; 53-48)

Giorgina Saffi Forlì: Piazza 8, Ravaioli 11, Emiliani 2, Conocchiari 20, Frigoli 5, Serrani ne, Del Zozzo ne, Pena 2, Agatensi 19, Soldati 2. All. Agnoletti.

Stars: Bitelli 2, Parenti 12, Menarini 13, Lalanne 15, Landuzzi 3, Testoni, Orlando 3, Pecchia 7, Flori 2, Maestripieri 2. All. Cantelli.

MECART – DILPLAST 73 – 84

(12-22, 29-37, 44-55)

Cavriago: Fantini 2, Fontanesi ne, D’Amore 6, Ligabue 2, Cervi 35, Leonardi 24, Pezzi 4, Codeluppi, Zecchetti ne, Baroni, Giardina. All. Degl’Incerti Tocci.

Montecchio: Grisendi 7, Lombardi 3, Ongarini 18, Guardasoni 7, Basso 3, Maggi 4, Colla 2, Ferrari 22, Marchini 13, Petrolini 2, Giglioli 3. All. Cavalieri.

BANCO EMILIANO – NOVELLARA 81 – 68

(20-16; 44-29; 63-51)

Castelnovo Monti: Mallon 21, Fanelli 20, Paulig 12, Vanni 12, Canuti Fr. 7, Siani 5, Vezzosi 4, Canuti Fed., Filippi, Generali ne. All Djukic.

Novellara:  Ciavolella 17, Colla 16, Croci 13, Rinaldi 12, Folloni 7, Margini 3, Baracchi, Bartoli, Carpi, Mariani Cerati ne, Verbitchi ne. All. Ligabue.

ARBOR – GRANAROLO 56 – 62

(9-16; 16-30; 36-43)

Arbor Reggio: Boselli 7, Visini ne, Braglia 4, Maione 16, Iori 14, Simonazzi 2, Ligabue, Franzoni 5, Maioli 6, Bytyqi 2. All. Baroni.

Granarolo Basket: Spettoli 13, Paoloni 4, Tugnoli 4, Calanchi 5, Marchi 17, Bonetti ne, Fava ne, Bertuzzi 4, Millina, Governatori 4, Busi 9, Torriglia 2. All. Trevisan.

Brutta prestazione per l’Industrial Packaging Arbor che regala i primi 20′ ai propri avversari e non riesce a ribaltare il risultato nella ripresa. Il punteggio all’intervallo dice tutto: 16-30 con gli arborini che faticano a trovare il tiro e subiscono la “fotta” dei ragazzi di Trevisan. Un parziale di 9-0, targato Franzoni-Maione, in avvio di ripresa sembra poter riaprire il match (25-30), ma Marchi tiene sempre a distanza i reggiani grazie ai suoi canestri e a fine terzo periodo il tabellone recita 36-43. Finalmente la truppa di Baroni comincia a segnare anche dalla lunga distanza: Maioli colpisce dall’arco e la successiva tripla di Iori vale il -1 (46-47). Sul più bello, però, la squadra perde lucidità in attacco; Bertuzzi segna due canestri consecutivi e il gioco da tre punti di Spettoli riporta lo svantaggio gialloblu in doppia cifra (48-58). Maioli segna ancora dai 6,75 e il canestro di Boselli firma il -4 (56-60) a 1′ dalla sirena finale, ma le energie degli arborini sono finite e non riescono ad impattare il risultato, perdendo l’opportunità di raggiungere il terzo successo stagionale.

FLYING BALLS – CVD 81 – 62

(24-13; 44-30; 56-44)

Ozzano: Pasquali 9, Mini 19, Rossi 11, Savic, Caprara 4, Regazzi 1, Teglia, Guazzaloca 15, Martelli, Rambelli 12, Gianasi 10. All. Grandi.

Casalecchio: Gamberini 4, Spadellini, Mazzoli 4, Marzioni, Lanzi 21, Truzzi 6, Masetti, Fuzzi 9, Cuozzo ne, Taddei 2, Nannetti 5, Marcheselli 11. All. Loperfido.

Tornano al successo i Flying Balls che sconfiggono ampiamente il Cvd Casalecchio per 81-62. Primi quattro minuti equilibrati, poi Ozzano prende il largo trascinati dalla coppia Pasquali-Rossi autori primi 17 punti biancorossi. Flying Balls al primo intervallo chiude già avanti di undici, ma ad inizio secondo periodo Mini (19 punti complessivi) trova due triple consecutive e il +20 ozzanese (35-15) al minuto 13. Il Cvd non molla e con i canestri di Fuzzi e una bomba di Marcheselli si va all’intervallo lungo sul +14 Ozzano. Nella terza frazione Casalecchio rinforza la difesa ed i Flying faticano a trovare la via del canestro e Rambelli si accomoda in panchina causa acciacchi. Un parziale di 3-11 firmato quasi interamente da Lanzi (21 complessivi) tra il 25esimo ed il 30’ riporta il Cvd fino al -12 all’ultimo mini break. La partita non pare quindi ancora chiusa ma l’ultimo quarto si apre con Ozzano che spara e relaizza triple da tutti gli angoli. Due bombe di Mini, una di Rambelli e una di Guazzaloca chiudono di fatto il match al minuto 34 quando i Flying toccano il +26 (75-49). Negli ultimi minuti anche Gianasi esce in via precauzionale dopo aver sentito un dolore, coach Grandi procede con le rotazioni fino alla sirena finale.

FOR – BUDRIO 54 – 77

(9-17; 28-38; 43-58)

Pontevecchio: Benuzzi, Bergami 10, Cruzat 2, Di Rauso 3, Falzetti 6, Franchini 1, Galeotti 13, Garagnani 8, Luppi 2, Mantovani, Tinti 9, Torresani. All. Savini.

Budrio: Fimiani 6, Guidi, Casagrande, Nanni 14, Manini 14, Lazzari 5, Alberti 7, Quaiotto 20, Innocenti 7, Quarantotto, Bargiotti, Frazzoni 4. All. Cinti.

SPAL – DESPAR 79 – 84 dts

(20-19; 36-39; 51-57; 73-73)

Correggio: Fassinou, Bonacini 2, Coloretti 7, Casu 3, Lusvarghi 8, Villani 17, Stefanini 1, Magnani 21, Giani, Zamparelli, Galeotti 12, Lever 8 All. Paladini.

4 Torri Ferrara: Bertocco 4, Fenati 2, Brandani 8, Parmeggiani 13, Lugli 21, Marchetti 4, Martini 2, Pasquini 10, Magni 2, Agusto 18. All. Cavicchioli.

Contro la capolista Ferrara, la Spal inizia con il piglio giusto e dopo 4′ conduce 14-8 grazie alla trazione posteriore di Magnani e Galeotti. Rapido bonus per i ragazzi di Paladini e Ferrara pareggia a 1’30” dal termine con Brandani e il primo quarto si chiude con Correggio avanti 20-19. Un positivo Lusvarghi apre le marcature nel secondo quarto. Ancora parità a metà quarto (29-29) sulla tripla di Villani. La Spal manca un paio di facili conclusioni e Ferrara ne approfitta portandosi sul 33-37 a un paio di minuti dall’intervallo e chiude il periodo in vantaggio 36-39. Squadre sempre appaiate nel punteggio ad inizio terza frazione. Alla tripla di Magnani risponde un attivo Lugli e sui liberi e contropiede di Galeotti siamo sempre 46-47 dopo 4′. La Spal non riesce a mettere la testa avanti e Ferrara conserva sempre una manciata di punti di vantaggio chiudendo il quarto sul proprio massimo vantaggio (51-57). Un positivo Lever e la conclusione da fuori di Villani mantengono in scia la Spal che ritorna a -2 (59-61) sul gioco da tre finalizzato da Galeotti. La zona di Paladini annebbia le idee all’attacco ospite e sorpasso Spal con 5 punti consecutivi di Magnani (64-63 a -4’20”) . Cinque punti consecutivi anche per un ottimo Villani e Correggio a +4 a -2’30” (69-65). Bonacini e Magnani portano a +8 la Spal, ma due triple consecutive di Lugli riportano Ferrara a -2 (73-71 a -1’20”). Ancora Lugli da sotto pareggia a quota 73 con 35″ da giocare; nessuna delle due squadre segna più e si va al supplementare. Di Magnani e Agusto i canestri dei primi due minuti. Liberi di Villani e Spal avanti 75-73; pareggia Lugli in lunetta. Pasquini approfitta di una disattenzione della difesa giallonera e porta avanti gli ospiti. Lever in lunetta pareggia a 79 a -1’10”. La tripla di Brandani riporta avanti Ferrara; banale palla persa di Villani, errore in attacco di Brandani, sbaglia Galeotti in entrata e sul suo successivo fallo Ferrara ha 11″ per gestire l’ultimo pallone. Fallo di Stefanini e Brandani fissa il punteggio finale sul 79-84.

BOLOGNA BASKET 2011 – VIRTUS MEDICINA 57 – 66

(11-16; 23-31; 39-47)

Bologna Basket 2011: Gargioni 4, Chiarini A. 1, Tolomelli, Chiarini S. 24, Guerri 2, Tugnoli 6, Terenzi, Lippa 6, Ballardini 10, Bianchini 2, Ayiku 2. All. Duo.

Virtus Medicina: Persiani 5, Rossi ne, Govi F. 6, Govi G. 14, Sighinolfi 14, Biguzzi 9, Lorenzini, Martelli ne, Panico ne, Musolesi 13, Canovi, Seracchioli 5. All. Curti.

Primo quarto e subito la Virtus mette il piede sull’acceleratore con 4 punti di Biguzzi, altrettanti di Govi G. e 5 di Musolesi; i medicinesi, con attenta difesa e buone ripartenze, mettono subito il naso avanti sull’11 a 16. Il Bologna Basket resta in scia con 7 punti di Chiarini Stefano (finirà con 24). Secondo periodo e ancora Virtus a dettare ritmi e tempi: 8 punti di Sighinolfi tengono avanti i medicinesi che, solo per percentuali al tiro deficitarie e palle perse inopinate, non dilagano; all’intervallo gialloneri a +8 sul 23 a 31. Terzo periodo e ancora la zona di Bologna risulta indigesta ad una Virtus che fa tutto bene, ma sbaglia tanti tiri piazzati. Bologna si riavvicina grazie al contributo di Gargioni e Lippa; la Virtus ha una prima sbandata subito corretta da Govi Giacomo, così, alla sirena i gialloneri sono ancora avanti 39 a 47. Quarto e decisiva frazione e 5 punti di Sighinolfi fanno scappare i medicinesi, poi Bologna rientra e sorpassa andando a + 1 (51-50). La Virtus riordina le idee e sull’asse Persiani-Musolesi prima si riporta in vantaggio poi con l’aiuto di Govi F. (6 punti e 12 rimbalzi) aumenta il divario; con 2’30” da giocare è Musolesi (13 punti, 11 rimbalzi e 5 assist) a mettere la bomba del decisivo allungo Virtus. Chiarini S. prova ancora a trascinare i suoi, ma la premiata ditta Govi G.&Govi F. fa buona guardia e la Virtus vince con merito la partita.

CLASSIFICA

4 TORRI FERRARA 10 5 5 0 386 331 +55
G. SAFFI FORLI’ 8 5 4 1 364 317 +47
L.G. COMPETITION CAST. M. 8 5 4 1 383 345 +38
FLYING BALLS OZZANO 8 5 4 1 383 353 +30
BUDRIO 6 5 3 2 306 254 +52
S.B. CAVRIAGO 6 5 3 2 359 318 +41
VIRTUS MEDICINA 6 5 3 2 348 327 +21
ARENA MONTECCHIO 6 5 3 2 308 299 +9
NOVELLARA 6 5 3 2 344 356 -12
ARBOR REGGIO 4 5 2 3 350 357 -7
BOLOGNA BASKET 2011 4 5 2 3 326 350 -24
STARS BOLOGNA 4 5 2 3 311 345 -34
GRANAROLO BASKET 2 5 1 4 299 331 -32
CORREGGIO 2 5 1 4 354 389 -35
PONTEVECCHIO BOLOGNA 0 5 0 5 293 366 -73
CVD CASALECCHIO 0 5 0 5 295 371 -76

SERIE D
GIRONE A

BAOU TRIBE – VIS PERSICETO 63 – 58

(27-17; 37-34; 50-47)

Baou Tribe San Lazzaro: Gruppi 7, Marinelli 19, Fornasari ne, Bernardi 5, Cantore 9, Pirazzoli, Mellara 4, Forni, Masrè 9, Paladini 2, Campagna ne, Capobianco 8. All. Lelli.

Vis San Giovanni in Persiceto: Scagliarini, Chiusoli, Morisi 3, Parmeggiani 4, Cornale 7, Almeoni 16, Missoni 16, Genovese 10, Ramini ne, Ferrari ne, Rusticelli G. 2, Pederzini. All. Rusticelli M.

Quinto sigillo consecutivo per i sanlazzaresi che mantengono imbattibilità e primato. Vittoria, però, sofferta a causa di una Vis mai doma, ma incapace di infliggere il colpo da knock out quando poteva farlo nell’ultima frazione. La cronaca: avvio positivo per i “surfisti” (7-2), poi, reazione persicetana (11-10), ma una folata di Gruppi ed un gioco da tre punti di Marinelli regalava il +9 (21-12) che, alla prima sirena, si trasformava in +10 (27-17). Nel secondo periodo il vantaggio rimaneva attorno alla doppia cifra, ma, con il passaggio a zona, gli ospiti rientravano nel match andando al riposo con sole tre lunghezze da recuperare (37-34). Nella ripresa i Baou Tribe riuscivano a mantenere la testa, ma più per demeriti dei ragazzi di Rusticelli che per meriti propri. Missoni ed un 2+1 di Almeoni valevano il sorpasso (50-52), ma, sul 50-54, con la zona proposta, questa volta, da coach Lelli, la musica cambiava completamente. Zampata di Marinelli e 57-54. Si arrivava in volata sul 57-56, ma la maggiore lucidità dei padroni di casa faceva la differenza, con la Vis che si deve battere il petto per l’occasione gettata al vento.

RADIOCOOP – SAMPOLESE 57 – 54

(13-14; 24-25; 34-40)

Piacenza Basket Club: Massari 15, De Lillo 5, Scarionati 2, Sela 1, Pirolo 8, Zanangeli 19, Villa 4, Antozzi 3, Popov, Markovic, Villani, Betti. All. Mambretti.

Sampolese: Monti 21, Minardi 2, Margini 9, Servidei 1, Pezzi 10, Bizzocchi 9, Tognoni 1, Tondo 1, Benevelli, De Vizzi, Davoli. All. Immovili.

La Radiocoop deve sudare le proverbiali sette camicie per avere la meglio solo nel quarto periodo di una coriacea Sampolese, che ha provato in tutti i modi a mettere in difficoltà la squadra piacentina, non in una serata di grande vena. Inizio con continui ribaltamenti di fronte con allunghi e controsorpassi fino al primo sostanziale vantaggio esterno sul 13-20 del 12′. I padroni di casa soffrono ma in una gara a basso punteggio, capitalizzano un 4 su 4 dalla lunetta prima con De Lillo e poi con Villa per il 24-21 del 18′. Un buon finale di seconda frazione dei reggiani vale il +1 ospite dell’intervallo lungo. Alla ripresa dei giochi si capisce subito che in campo i piacentini dovranno soffrire molto questa sera, subendo molto il ritmo ragionato della Sampolese, che ha in Monti il metronomo che detta i giochi e i tempi, ma anche il principale realizzatore. Gli allunghi degli ospiti sono rintuzzati a fatica dai ragazzi di coach Mambretti che non riescono a trovare quelle giocate in velocità che rappresentano il marchio di fabbrica del gioco piacentino. A 6′ dalla fine la Radiocoop soffre sul 40-45, quando un ispiratissimo Zanangeli infila 10 punti consecutivi che, di fatto, decidono la partita salutato dalle ovazioni del caldissimo pubblico di casa. Sono infatti due bombe dall’angolo dell’esterno biancorosso, inframezzate da altrettante penetrazioni vincenti, a dare morale, punti e convinzione ai piacentini che, nel giro di una manciata di minuti, girano l’inerzia della partita per il 54-48 ad un minuto dalla fine. Nonostante il buon finale, i padroni casa gestiscono male l’ultimo possesso sul +6, subendo il canestro beffardo sulla sirena con un tiro da venti metri che finisce a bersaglio.

PALLAVICINI – SAN MAMOLO 75 – 64

(26-14; 41-27; 50-44)

Pallavicini: Tosiani 8, Cenesi 14, Nanni G. 6, Pierantoni 2, Zagano, Giunchedi, Sgargi 8, Nanni M. 14, Dawson 13, Bertarelli, Minghetti 10. All. Morra.

San Mamolo: Cavazza, Gabrieli 4, Nardelli 7, Beccari 14, Quadri 2, Rizzi, Martelli P. 24, Martelli L. 2, Fiorentini, Benfenati 5, Demetri 6. All. Munzio.

FIORANO – SALSO  62 – 75

(21-19; 34-34; 50-61)

Libertas Pallacanestro Fiorano: Di Curzio 11, Cracco 4, Zogaj 4, Bernabei, Ruggeri 11, Galloni, Gazzotti 10, Lanzellotto 4, Fogliani, Marescotti 6, Lucchi 2, Melegari 10. All. Davolio.

Salsomaggiore: Talassi 11, Zamboni 11, Porcari 6, Aimi 13, Maccini 16, Rattotti 6, Bonzani, Zerbini, Lucchini 3, Lettieri 8. All. Allodi.

Fiorano recupera Di Curzio dopo i problemi alla schiena, e deve fare a meno degli assenti Lambertini, Pivetti e Domenichini. La Libertas parte bene, con Gazzotti subito precisissimo dal palleggio arresto e tiro (come a Fidenza settimana scorsa) ed attivo difensivamente. Ruggeri non vuole essere da meno e sigla 9 punti nella sola prima frazione di gioco, ma Salso, grazie ad uno Zamboni chirurgico dalla media-lunga distanza, resta li agganciata e chiude alla prima sirena sotto solamente di due lunghezze. Nel secondo quarto si scalda l’MVP Maccini, che manda a segno la tripla in risposta a quella segnata da Melegari per i padroni di casa. Il match rimane in equilibrio fino all’intervallo, con errori da ambo le parti in fase di realizzazione; troppe palle perse e troppe soluzioni affrettate costringono i dye allenatori a consumare tutti e due i minuti di sospensione a propria disposizione. La differenza, in campo, la fanno la grinta e la voglia di aiutare la propria squadra da parte di capitan Lanzellotto da una parte, e di Lettieri dall’altra. Dopo i primi 20’ il tabellone sentenzia la assoluta parità sul 34. Ma nel terzo quarto la partita devia il proprio percorso verso Salsomaggiore Terme. Sono, infatti, 27 i punti che i parmensi mandano a bersaglio nel solo terzo periodo, affermati da una precisione al tiro molto ma molto alta. Fiorano incassa il parziale e non si riprende più dalla batosta. Ci provano Cracco, Di Curzio e Melegari, ma gli ospiti non calano di intensità e si limitano a gestire il divario. Da applausi la prestazione dei ragazzi di Allodi, che ora agganciano in classifica proprio la Libertas, ma hanno dalla loro parte lo scontro diretto.

GRUPPO VENTURI – COLLEGE FULGOR 86 – 68

(15-22; 41-38; 61-55)

Anzola: Poluzzi 3, Venturi D. 5, Venturi N . 8, Pappalardo 18, Fiorini 12, Mazza 16, Franchini, Lambertini, Kalfus, Brancaccio, Gamberini, Zanata 22. All. Sacchetti.

Fidenza: Rigoni A. 3, Rigoni P., Orsi 2, Iacomino 7, Molinari 13, Ceci 12, Zerbini 10, Gelmini 9, Imeri 12, Longhi. All. Fiesolani.

TECNOFONDI – VOLTONE 68 – 78

(8-21, 25-39, 42-57)

Nazareno Carpi: Sbisà, Compagnoni 34, Goldoni 10, Doddi 18, Pravettoni 2, Antonicelli, Cavallotti 1, Saetti, Barigazzi, Menon 3, Dondi ne, Cantarelli. All. Testi.

Voltone Zola: Galassi 10, Ghiacci 20, Giacometti A., Mazzoli 3, Sterpi 6, Giacometti J. 26, Bruzzechesse 5, Romagnoli 8, Orlandi, Varotto. All. Amanti.

Carpi rimane negli spogliatoi per due quarti, poi la strigliatona di coach Davide Testi sortisce un 18-4 che illude i tifosi locali. Ma è un fuoco di paglia, con gli attacchi che dominano nell’ultimo periodo di gioco. Carpi rimane al palo e la classifica piange.

NUOVA PSA MODENA – UNIONE SPORTIVA AQUILA RINVIATA

ATLETICO – MAGIK 56 – 58

(16-14; 34-27; 47-40)

Atletico Bologna: Veronesi G., Campanella, Proto 6, Farneti, De Simone 10, Sant 4, Artese 6, Selvi 2, Turchetti 6, Rossi 10, Pedroni 6, Veronesi G.I. 6. All. Pietrantonio.

Magik Parma: Bazzoni 9, Donadei 7, Malinverni L. 1, Malinverni S. 2, Cavaglieri 2, Gibertini 8, Olagundoye 15, Longinotti 4, Guidi 8, Fava 2. All. Lopez.

Partiamo dalle note più liete: esordio in campionato per due giovani atleti biancorossi e cioè Campanella Gege del ’95 e Veronesi Greg del ’98! A testimonianza sia del buon lavoro fatto dall’Atletico sui giovani. Dopo due quarti leggermente favorevoli ai “reds”, la Magik si faceva sotto, ma nei minuti finali della terza frazione c’era un nuovo allungo (47-40). A questo punto cresce la paura di vincere. Sei minuti di attacchi gestiti da ansia e panico, forse anche complice il coach del Borgo che, con continui cambi alla ricerca di un minimo di stabilità, non ottiene nulla. Tanti tiri forzati e Parma ringrazia (+2 al 38′). L’Atletico torna a +1, ma gli ospiti infilano la tripla decisiva  a – 40″. I felsinei riescono addirittura ad effettuare due conclusioni, ma il canestro è diventato strettissimo.

CLASSIFICA

ANZOLA 10 5 5 0 371 311 +60
BAOU TRIBE SAN LAZZARO 10 5 5 0 328 287 +41
VOLTONE ZOLA 8 5 4 1 353 293 +60
COLLEGE FIDENZA 8 5 4 1 342 313 +29
PALLAVICINI BOLOGNA 8 5 4 1 335 308 +27
PIACENZA BC 6 5 3 2 330 306 +24
VIS PERSICETO 6 5 3 2 322 305 +17
MAGIK PARMA 6 5 3 2 295 310 -15
AQUILA LUZZARA 4 4 2 2 245 242 +3
SAN MAMOLO BOLOGNA 4 5 2 3 325 361 -36
PSA MODENA 2 4 1 3 246 261 -15
SAMPOLESE 2 5 1 4 282 303 -21
FIORANO 2 5 1 4 289 315 -26
SALSOMAGGIORE 2 5 1 4 213 254 -41
ATLETICO 0 5 0 5 312 352 -40
NAZARENO CARPI 0 5 0 5 309 365 -56

GIRONE B

ALTEDO – CASSANI&COSTANZI 67 – 76

(19-22; 33-39; 50-60)

Altedo: Gnan 2, Bovo 12, Ventura, Bulgarelli 4, Dal Pozzo 7, Lollini 12, Pigozzi 10, Baccilieri 2, Soresi, Zanoli 12, Gnudi 6. All. Bacchilega.

Basket’95 Imola: Baruzzi L. 6, Rubini 5, Barbagelata 20, Spagnoli 23, Crisà 3, Mezzini ne, Rossi ne, Baruzzi F. 2, Mastrilli 17. All. Brocchi.

GUELFO – GRIFO 77 – 69

(15-13; 40-32; 58-51)

Castel Guelfo: Buscemi 2, Coraini 4, Paluan 24, Baccarini 5, Bernabini15, Giordani 17, Miceli, D’Andola 10. All. Serio.

Grifo Imola: Orlando 7, Riga 16, Lanzoni, Dragicevic 2, Monna 19, Zaccherini, Linguerri 14, Castelli 11, Guerra, Turrini e Sgubbi ne. All. Lelli.

In casa della capolista la Grifo tira fuori una prova d’orgoglio e sfiora il risultato clamoroso. Parte forte  Guelfo che va subito 11-2, ma un po’alla volta la Grifo ricuce il distacco, tanto che prima una tripla di Monna porta gli imolesi in parità (24-24 dopo 14 minuti) e poi una di Riga dà il primo vantaggio esterno (24-27). Poi tre azioni con canestro e fallo di Giordani (l’unico a segnare l’aggiuntivo), Paluan e Coraini riportano Guelfo avanti per poi chiudere la prima parte sul +8. Al rientro dagli spogliatoi Paluan ne segna 5 filati e porta Guelfo al massimo vantaggio (+11). L’altalena del punteggio riporta sotto prima la Grifo (50-47 a -4’ e 39”) poi di nuovo avanti Guelfo (56-47 a -1’ e 43”). Nell’ultimo parziale la Grifo approfitta del fatto che Paluan è in panca a rifiatare e ricuce lo svantaggio fino a rimettere per un attimo la testa avanti (60-61) con Riga. Il rientro di Paluan fa tornare i padroni di casa in vantaggio e poi Bernabini chiude l’incontro (73-65 a uno e mezzo dalla fine).

AICS – BELLARIA 61 – 58

(23-23; 34-36; 48-46)

Aics Forlì: Grossi 2, Ruffilli 2, Bergantini ne, Fumagalli, Ragazzi ne, Guaglione 3, Brighi 20, Cortini 12, Zamagni 2, Zannoni 18, Arpaia 2, Ferri. All. Chiadini.

Bellaria: Bindi 8, Mbaye, Mussoni Ma. 2, Mussoni Mi., Novello 14, Sacchetti 17, Samb 6, Stabile 7, Verni 4, De Gregori. All. Ferro.

MOLINELLA – VENI 50 – 48

(11-13; 27-22; 38-33)

Molinella: Calvi 2, Quartieri 7, Checcoli 6, Ricci 4, Testi 8, Alessandri 4, Tagliavini 3, Ugulini 3, Pascoli, Gualandi 4, Serio 3, Trippa 6. All. Baiocchi.

San Pietro in Casale: Settanni 2, Meola, Frascaroli 2, Barbieri 12, Sgarzi, Vinci, Iannicelli 6, Minozzi G. 6, Bartolozzi 12, Folesani 8. All. Minozzi M.

CURTI – CRAL MATTEI 50 – 57

(15-12, 32-26, 38-43)

International Imola: Folli 5, Benghi 18, Genoni, Grandolfi 3, Cai, Martini 8, Caprara A., Caprara J. 3, Scagliarini, Dirella 4, Masoni 9. All. Fazzi.

Ravenna: Trerè, Basaglia, Ravaioli, De Fanti 22, Bianchini 6, Vistoli 9, Cirillo, Saccardi 12, Fabbri, Raspa, Morigi 8. All. Focarelli.

Prosegue la marcia immacolata della capolista Cral Mattei, che sbanca il parquet della Ravaglia al termine di una partita “maschia” in cui gli imolesi non hanno esibito la grinta necessaria per poter far proprio l’incontro. I primi due quarti sono stati equilibrati, con i ragazzi di Fazzi che hanno chiuso in vantaggio il primo tempo grazie a Benghi e Martini, mentre un ottimo De Fanti ed un Saccardi, rivelatosi immarcabile per i biancorossi, sono fra i protagonisti dei ravennati. Questi operano un break nel terzo periodo con difesa aggressiva, recuperi e si lanciano verso la vittoria (6-17 il parziale). La Curti non riesce a reagire e la partita si può virtualmente concludere alla fine del quarto medesimo.

ARGENTA – ARTUSIANA 62 – 75

(19-18; 35-32; 55-61)

Argenta: Magnani 20, Taglioli, Spinosa 2, Cesari, Malagolini 6, Zanetti 4, Rubbini 8, Stegani 2, Brignani 2, Mortara 3, Thiam 15, Rafan. All. Panizza.

Forlimpopoli: Rossi 22, Marzolini, Balistreri 12, Fabbri, Calboli, Vandelli 15, Morabito, Crocini 6, Arfelli 10, Servadei 10. All. Bondi.

OLIMPIA – SB FERRARA 66 – 58

(13-12; 30-28; 46-39)

Olimpia Castel San Pietro: Fortunati ne, Chillo ne, Franceschini 3, Corazza 4, Ziron 10, Boschi, Pancaldi 3, Binassi 19, Farnè 4, Gianninoni, Sgorbati 4, Morales 19. All. Zarifi.

SB Ferrara: Ferrarini 8, Pusinanti 1, Zavarini, Frignani 8, Fabbri 17, Bottoni 13, Parigi, Bussolari 7, Cuppini 4. All. Colantoni.

BASKET VILLAGE – DOLPHINS 66 – 39

(12-7; 26-19; 42-26)

Basket Village Granarolo: Banzi, Paoloni, Ballini 5, Costa, Salicini 2, Carrera 6, Nicotera 5, Nobis 18, Marega 6, Pedrielli 12, Marcheselli L 6, Brotza 6. All. Calore.

Basket Riccione: Locatelli, Zaghini, Amadori Mi. 9, Raffaelli 2, Amadori Ma. 8, Brattoli 4, Ambrassa, Biagini 2, De Martin 6, Polverelli 8. All. Foschi.

CLASSIFICA

GUELFO 10 5 5 0 361 276 +85
SPEM MATTEI RAVENNA 10 5 5 0 314 281 +33
BASKET VILLAGE GRANAROLO 8 5 4 1 338 284 +54
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 8 5 4 1 329 306 +23
OLIMPIA CASTEL S. P. 6 5 3 2 344 318 +26
DOLPHINS RICCIONE 6 5 3 2 309 311 -2
MOLINELLA 6 5 3 2 277 292 -15
VENI SAN PIETRO IN CASALE 4 5 2 3 301 290 +11
INTERNATIONAL IMOLA 4 5 2 3 307 299 +8
ARGENTA 4 5 2 3 331 334 -3
ALTEDO 4 5 2 3 352 358 -6
AICS FORLI’ 4 5 2 3 322 345 -23
S.B. FERRARA 2 5 1 4 284 306 -22
BELLARIA 2 5 1 4 291 337 -46
BASKET’95 IMOLA 2 5 1 4 324 377 -53
GRIFO  IMOLA 0 5 0 5 281 351 -70

I risultati e i tabellini della terza giornata di C Regionale e serie D

Terza giornata per C Regionale e serie D. Le gare clou si giocheranno a Cavriago, Ozzano, Budrio e Castelnovo Monti. In serie D fari puntati su Pallavicini-Anzola e Spem-Altedo.
Due le notizie: l’Arbor Basket ha comunicato di aver tesserato l’ala, classe 1989, <strong>Shemsedin Bytyqi</strong>, uno dei protagonisti della salvezza ottenuta dalla prima squadra reggiana nella passata stagione. L’improvviso abbandono dell’attività, per motivi personali, di Armando Ganapini ha costretto la società a tornare sul mercato e Bytyqi si è dimostrato ben felice di poter tornare a vestire la casacca arborina.
In serier D, invece, si conferma grave la tegola dell’infortunio di <strong>Alberto Teodori</strong>. Per l’esterno luzzarese, dopo gli accertamenti medici, è stata riscontrata le lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, infortunatosi nella prima gara di campionato dopo appena 11′ di gioco. Per Teodori, quindi, la stagione è virtualmente conclusa visti i tempi di almeno 6 mesi lontano dai parquet. In bocca al lupo Alberto!

C REGIONALE

PALL. BUDRIO 2012 – DESPAR 4 TORRI 67 – 76
(26-20; 42-45; 56-65)
Budrio: Fimiani 4, Guidi, Casagrande 19, Nanni 22, Manin, Lazzari, Alberti, Quaiotto 7, Innocenti 9, Quarantotto, Bragiotti, Frazzoni 6. All. Cinti.
4 Torri Ferrara: Burresi 10, Bertocco, Fenati, Brandani 11, Parmeggiani 20, Lugli 9, Marchetti 1, Martini 6, Pasquini 9, Magni 2, Agusto 8. All. Cavicchioli.

BANCO EMILIANO – DILPLAST 92 – 80
(19-25; 42-47; 68-65)
Lg Competition Castelnovo Monti: Canuti Federico, Canuti Francesco 17, Fanelli 21, Filippi, Generali 2, Paulig 18, Siani 5, Vanni 11, Vezzosi, Mallon 18, Benvenuti ne. All. Djukic.
Montecchio: Basso 10, Colla 9, Ferrari 13, Giglioli 3, Grisendi 4, Guardasoni 2, Lombardi 14, Maggi 5, Marchini 5, Ongarini 15, Petrolini. All. Cavalieri.
Castelnovo torna a vincere davanti al pubblico amico come sempre caldo e numeroso. Parte fortissimo Montecchio e sembra apparire lo spettro della partita con Cavriago. Entra tutto alla squadra di Cavalieri (4 triple nel primo periodo) con Ongarini e Lombardi in gran spolvero. Castelnovo sembra poco lucida e spreca tanto in attacco. Comincia a mettersi in evidenza Francesco Canuti dall’angolo e Mallon da sotto. Il secondo quarto sembra diventare un allungo per Montecchio che realizza sempre tantissimo dalla distanza (Basso, Colla e Giglioli). Negli ultimi cinque minuti Castelnovo si tiene attaccata con Fanelli e Paulig e arriva anche al -3, per poi regalare una palla in rimessa negli ultimi due secondi e Ferrari non perdona. Si riparte e comincia la sinfonia degli Argentini e di Fanelli che, con un costante Canuti, porta la LG al sorpasso. La partita è sicuramente in bilico, Montecchio si carica di falli, si innervosisce e, nell’ultimo periodo, Castelnovo aumenta l’intensità difensiva, sembra più fresca e tenta l’allungo. A due minuti dalla fine i montanari sono avanti di dieci lunghezze e Montecchio è a zona, Canuti può tirare con i piedi per terra e realizza ancora (grande partita offensiva per Francesco). Si chiude l’incontro con tanta soddisfazione sugli spalti gremiti.

ME CART – V. MEDICINA 61 – 52
(24-18, 35-27, 49-41)
Cavriago: Baroni, Cervi 32, Codeluppi 9, D’Amore 2, Fantini 3, Giardina, Leonardi 5, Pellicciari, Pezzi 10, Zecchetti. All. Degl’Incerti Tocci.
Medicina: Persiani 8, Rossi, Govi G. 5, Sighinolfi 15, Biguzzi 8, Lorenzini, Martelli, Panico, Musolesi 6, Canovi, Seracchioli 2, Govi F. 8. All. Curti.
Primo quarto e l’inizio è scoppiettante: 9 punti di Cervi ben supportato da Codeluppi e Pezzi danno a Cavriago il vantaggio sul 24 a 18; la Virtus rimane in scia con la bombe di Sighinolfi e Persiani. Secondo periodo e la partita da gradevole diviene brutta e spigolosa: Medicina non vede più il canestro e sono 4 punti di Musolesi a tenere accese la speranze giallonere, mentre per Cavriago è un immenso Cervi che, confezionando 7 punti a fila, tiene a debita distanza la Virtus. Terzo quarto e la Virtus continua a giocare con lentezza e goffaggine, pessime le percentuali dal campo; Cavriago non fa tanto meglio, ma Cervi realizza 7 punti e tiene avanti i suoi sul 49 a 41. Quarto e decisivo periodo e la Virtus ha una reazione e, a 3’59” dal termine, gli uomini di Curti hanno la palla in mano sul -4 (54 a 50); purtroppo per i medicinesi è l’unico e l’ultimo sussulto Virtus, perché mentre i gialloneri sbagliano tutti i liberi da una parte, Cervi dall’altra ne sbaglia solo uno e, con 9 punti nel periodo, mette in ghiaccio la partita in favore di Cavriago.

SPAL – GRANAROLO BK 73 – 65
(18-10; 30-35; 47-44)
Correggio: Anumba M. 2, Magnani 15, Fassinou 2, Giani, Galeotti 8, Amici 8, Villani 2, Riccò, Stefanini 11, Lusvarghi 5, Anumba S. 20. All. Paladini.
Granarolo Basket: Ferri 9, Busi 12, Governatori 2, Tugnoli 5, Paoloni 5, Bertuzzi 12, Marchi 4, Torriglia 4, Millina, Spettoli 12. All. Trevisan.
Parte bene la Spal è chiude il primo quarto avanti per 18-10, mettendo in campo maggiore aggressività in difesa e più convinta in attacco rispetto alle prime due gare. Nel secondo quarto Granarolo si rende più pericolosa e si riavvicina alla Spal (25-28 al 6′). I gialloneri smarriscono la via del canestro e grazie ai liberi Granarolo so porta avanti (28-32 all’8′) e chiude il quarto sul 30-35. Nel terzo quarto una buona iniziativa di Magnani riporta sotto la Spal, Lusvarghi e un grande Simon Anumba per il 36-37 e Galeotti per il nuovo vantaggio Spal (38-37). Tripla di Stefanini per il primo +6 Spal, ribadito subito dopo da una bella combinazione Magnani-Villani in contropiede. Sempre grazie ai liberi Granarolo (23/32 alla fine) rimane in scia e la terza frazione che si chiude 47-44. Nell’ultimo quarto Granarolo ripropone la difesa aggressiva contro la quale la Spal trova qualche difficoltà e Granarolo rimette la testa avanti (47-49 al 3′). Galeotti – Simon Anumba e Correggio di nuovo a +4 (53-49 al 4′). Tripla di Simon Anumba e antisportivo a favore sempre della guardia correggese e, a -4’30”, la Spal si porta sul 58-49. Granarolo si rifà sotto con la tripla di Marchi, ma ancora Anumba (tripla) e Amici in schiacciata mantengono avanti la Spal (63-52 a -3′). Cinque punti di Spettoli e Granarolo a -6. Liberi di un infallibile Stefanini, Busi da sotto e 66-59 sul libero di Amici. Antisportivo a Tugnoli e tecnico a Marchi e Anumba in lunetta per il 68-59 a -1’30”, parziale che risulta decisivo per i reggiani che chiudono vittoriosamente per 73-65. MVP della partita sicuramente un ottimo Simon Anumba, che ha chiuso con 20 punti e 13 rimbalzi, oltre a tanta difesa.

FLYING BALLS – G. SAFFI 72 – 67
(20-14; 42-32; 49-52)
Ozzano: Marrobio, Verardi 5, Mini 13, Rossi 18, Caprara, Regazzi 4, Teglia, Guazzaloca 5, Martelli 3, Rambelli 6, Gianasi 18. All. Grandi.
Giorgina Saffi Forlì: Frigoli 10, Pena Mejia, Conocchiari 20, Ravaioli 11, Piazza 6, Soldati 3, Serrani, Emiliani, Agatensi 17. All. Agnoletti.
Terza vittoria consecutiva per i New Flying Balls che vincono contro la Giorgina Saffi Forlì per 72 a 67 dopo essere stati rimontati dal +15 e dopo un finale soffertissimo. Partono forte i ragazzi di coach Grandi che trovano dopo pochi minuti la doppia cifra di vantaggio (16-6). I Flying, privi di Pasquali e dell’influenzato Savic, perdono per diversi minuti anche Verardi, Rambelli e Rossi, tutti e tre usciti per acciacchi, ma tutti e tre rientrati in campo tra la fine del secondo e l’inizio del terzo periodo. Dopo aver chiuso il secondo quarto avanti di dieci lunghezze (massimo vantaggio sul +15 al minuto 18), nel terzo quarto Ozzano trova difficoltà nell’andare il canestro e gli ospiti rientrano nel punteggio fino al sorpasso avvenuto al 30’ con una bomba del solito Conocchiari. Ultima frazione punto a punto ma a poco più di centoventi secondi dallo scadere la Giorgina Saffi trova un insperato +4. Sembra la fine per Ozzano, ma un canestro di Guazzaloca e un gioca da tre punti di Gianasi ricambia l’inerzia del match e riporta avanti Ozzano (68-67). Forlì non segna più negli ultimi sessanta secondi, Ozzano dalla lunetta con Rossi e Gianasi allunga fino al +5 finale.

CVD BASKET CLUB – BOLOGNA BASKET 2011 52 – 70
(13-17; 29-37; 43-57)
CVD Casalecchio: Gamberini, Spadellini, Mazzoni 10, Marzioni 8, Lanzi 15, Truzzi 2, Masetti, Fuzzi 2, Cuozzo 2, Taddei, Nannetti 11, Marcheselli 2. All. Loperfido.
Bologna Basket 2011: Gargioni, Chiarini A. 7, Tolomelli 3, Chiarini S. 7, Guerri 6, Tugnoli 11, Lippa 2, Ballardini 19, Bianchini 14, Diop 1, Ayiku. All. Duo.

FOR – STARS 55 – 56
(14-11; 26-23; 34-40)
Pontevecchio: Benuzzi, Brancaleoni, Cruzat 11, Di Rauso 4, Falzetti 4, Galeotti 15, Garagnani 2, Girotti, Luppi 3, Mantovani 1, Tinti 12, Torresani 3. All. Savini.
Stars: Bitelli 10, Garrossi 2, Orlando, Lalanne 2, Menarini 15, Testoni, Landuzzi 2, Morando, Flori, Maestripieri 10, Pecchia, Parenti 15. All. Cantelli.

NOVELLARA – ARBOR 70 – 67
(20-17; 40-31; 55–51)
Pallacanestro Novellara: Baracchi A., Margini 10, Bartoli 2, Folloni 18, Rinaldi 2, Baracchi M. ne, Bagni ne, Carpi 3, Ciavolella 14, Colla 8, Croci 13, Verbitchi ne. All.Ligabue.
Arbor Reggio Emilia: Boselli 10, Visini ne, Braglia 13, Maione 8, Simonazzi 16, Ligabue 1, Franzoni 4, Maioli 6, Alfano 4, Bytyqi 4. All. Baroni

CLASSIFICA
S.B. CAVRIAGO 6 3 3 0 222 164 +58
4 TORRI FERRARA 6 3 3 0 232 188 +44
FLYING BALLS OZZANO 6 3 3 0 236 215 +21
ARENA MONTECCHIO 4 3 2 1 224 206 +18
G. SAFFI FORLI’ 4 3 2 1 206 190 +16
L.G. COMPETITION CAST. M. 4 3 2 1 235 227 +8
BOLOGNA BASKET 2011 4 3 2 1 201 195 +6
NOVELLARA 4 3 2 1 196 205 -9
BUDRIO 2 3 1 2 209 200 +9
VIRTUS MEDICINA 2 3 1 2 205 210 -5
ARBOR REGGIO 2 3 1 2 206 215 -9
CORREGGIO 2 3 1 2 195 217 -22
STARS BOLOGNA 2 3 1 2 176 210 -34
GRANAROLO BASKET 0 3 0 3 187 208 -21
CVD CASALECCHIO 0 3 0 3 173 213 -40
PONTEVECCHIO BOLOGNA 0 3 0 3 169 209 -40

SERIE D GIRONE A

PALLAVICINI – ANZOLA 67 – 68
(22-18; 34-45; 53-57)
Pallavicini: Tosiani 3, Cenesi 19, Bavieri ne, Nanni G. 4, Zagano, Giunchedi 4, Ferraro 5, Sgargi 3, Nanni M. 2, Dawson 6, Bertarelli, Minghetti 21. All. Morra.
Anzola: Poluzzi ne, Venturi D., Venturi N. 3, Pappalardo 21, Boldini 6, Fiorini 5, Lambertini 3, Franchini 4, Kalfus ne, Brancaccio ne, Mazza 9, Zanata 17. All. Sacchetti.
Una tripla, allo scadere, del diciottenne Nicola Venturi, ha gelato una “Lercaro” che sognava di vivere un’altra vittoria sulla sirena dopo quella con Piacenza. I padroni di casa erano partiti bene grazie a Cenesi e riuscivano a mantenere sempre qualche lunghezza di vantaggio nonostante un ottimo Pappalardo. Nel secondo quarto si svegliava Mazza e, con un parziale di 0-12, Anzola volava sul 27-36 al 15’. Con una zona mobile 1-2-2, coach Morra limitava i danni, ma era nella ripresa che la musica cambiava grazie ad un monumentale Minghetti. Controbreak di 13 a 0 e sorpasso sul 47-45 (11 punti su 13 del “Mago”). Da lì in poi, nonostante l’espulsione per proteste di Boldini, iniziava una lunghissima volata. Sul 66-65, a -21”, un antisportivo sembrava chiudere la contesa a favore dei felsinei, ma il successivo 1/4 dalla lunetta lasciava una porta aperta agli ospiti che ne approfittavano, dai 6,75, proprio qualche decimo prima del suono della sirena.

RADIOCOOP – SAN MAMOLO 80 – 53
(23-7; 43-17; 63-39)
Piacenza: Massari 20, De Lillo, Antozzi 7, Sela 6, Piroli 10, Popov 11, Betti 9, Scarionati 7, Villa 4, Zanangeli 4, Markovic 2, Villani. All. Mambretti.
San Mamolo: Beccari 5, Quadri S. 1, Martelli 3, Demetri 16, Ghelli 2, Quadri A. 11, Gabrieli 4, Boldarino 6, Fiorentini 3, Cavazza 2, Lamborghini. All. Munzio.

FIORANO – TECNOFONDI 64 – 46
(11-9; 28-24; 50-32)
Fiorano: Di Curzio 6, Zogay 1, Ruggeri 8, Fogliani, Lambertini 12, Lanzellotto, Marescotti 8, Domenichini 7, Lucchi 10, Melegari 10, Galloni 2. All. Davolio.
Nazareno Carpi: Sbisà 2, Compagnoni 16, Goldoni 3, Doddi 12, Pravettoni 6, Cavallotti, Salami 4, Saetti, Barigazzi, Menon 2, Cantarelli. All. Testi.

EUROSYSTEM – VIS PERSICETO 84 – 60
(23-12, 36-34, 68-48)
Luzzara: Vezzani 5, Cani, Costantino 16, Caleffi 16, Salati 9, Gelosini 5, Sereni 3, Neviani 11, Neri 7, Freddi 12, Ploia. All. Beltrami.
San Giovanni in Persiceto: Scagliarini, Chiusoli, Morisi 2, Parmeggiani, Cornale 10, Almeoni 15, Missoni 13, Genovese 9, Galli 1, Ferrari, Rusticelli ne, Pederzini 10. All. Rusticelli.
Risposta di carattere per gli Aquilotti che sconfiggono senza appello Persiceto e colgono i primi due punti stagionali. Dopo due prestazioni difficili e la conferma della gravità dell’infortunio di Teodori, i ragazzi di coach Beltrami scendono in campo con una prestazione di squadra (tutti almeno 13′ in campo), sconfiggendo anche i propri fantasmi. Eagles che recuperano Caleffi e Sereni, ma soprattutto che scendono in campo con il piglio giusto contro una Persiceto fino a quel momento imbattuta (12-8 al 5′). I canestri di Costantino e di un ispirato Neviani sono frutto di una difesa precisa e di un contropiede chirurgico. Al 13′ è +16 (30-14) con già otto giocatori a referto. Coach Rusticelli si gioca la carta della zona, che già aveva fatto soffrire gli Aquilotti nelle due precedenti giornate. L’impatto è difficile, complice anche una situazione falli poco rosea: il contro-break guidato da Genovese-Missoni permette ai persicetani di andare al riposo con un solo canestro di svantaggio, mentre gli Eagles entrano negli spogliatoi con tanti dubbi (36-34). Evidentemente però le parole di coach Beltrami sono quelle giuste, perché l’uscita dall’intervallo è di quelle da stropicciarsi gli occhi. Gelosini apre con la tripla, Caleffi segna e fa segnare, Costantino e Freddi dominano: 13-0 contro la zona e ospiti che devono trovare altre soluzioni (49-34). Pederzini prova a scuotere i suoi ma ottiene solamente un’altra folata di Caleffi che segna dall’arco il suo 12° punto del quarto ed un 5-0 firmato capitan Salati (con tripla in contropiede) che segna il +20, ma soprattutto i 32 punti segnati nella terza frazione (68-48). Negli ultimi 10′ l’intensità non cala: i bolognesi ci provano ma gli Aquilotti non si fermano (78-54 al 27′). C’è tempo per la standing ovation e per l’esordio in carriera di Ploia prima del meritato applauso finale.

BAOU TRIBE – SALSO 61 – 43
(19-13; 28-22; 40-29)
Baou Tribe San Lazzaro: Gruppi 9, Marinelli 14, Fornasari, Bernardi 4, Cantore 9, Pirazzoli 6, Mellara 3, Forni, Masrè 7, Paladini 7, Capobianco 2. All. Lelli.
Salsomaggiore: Balbo 5, Talassi 2, Zamboni 7, Aimi 4, Maccini 11, Rattotti 5, Bonzani 5, Lucchini, Lettieri 4. All. Allodi.

PSA – SAMPOLESE 65 – 56
(16-15, 32-24, 48-40)
Psa Modena: Barbieri 12, Malverni 2, Macchelli 2, Tamagnini ne, Petrella 6, Bertoni 10, Mezzetti 7, Marasca 13, Di Talia 2, Frilli 9, Govi, D’Imprima 2. All. Bertani.
San Polo d’Enza: Davoli, Monti 13, Minardi 11, Maggiali 4, Margini 4, Hasa ne, Tognoni 6, Tondo 6, Bizzocchi 3, Pezzi 9. All. Immovilli.

ATLETICO – FULGOR 62 – 72
(21-16; 31-31; 40-49)
Atletico: Guidi, Proto 13, Farneti 3, Grassi 8, De Simone 4, Artese 4, Selvi 2, Turchetti 10, Rossi 6, Poluzzi 5, Pedroni 5, Veronesi 2. All. Pietrantonio.
Fidenza: Rigoni 3, Orsi 6, Iacomino 17, Rubini, Ceci M. 15, Zerbini 23, Gelmini 8, Imeri, Ceci A. All. Fiesolani.
Per venti minuti i “reds” comandavano le operazioni, ma non riuscivano a prendere il comando delle operazioni e nella ripresa, contro le zone di Fidenza, puntando troppo sul tiro da fuori si trovavano rapidamente in svantaggio. Nel quarto conclusivo il nervosismo dei felsinei portava gli ospiti a +20 e, nel finale, c’era una reazione che serviva soltanto per rendere meno amaro il fiele delle sconfitta.

VOLTONE – MAGIK 78 – 53
(21-12; 35-22; 55-34)
Voltone Zola: Perrotta 4, Galassi 8, Codicini, Sterpi 12, Lombardo 2, Giacometti J. 6, Bruzzechesse 7, Romagnoli 12, Credi 15, Menzani 5, Orlandi 6, Varotto 1. All. Amanti.
Magik Parma: Bazzoni 4, Donadei 4, Malinverni N. 1, Malinverni L. 9, Cavaglieri 4, Gibertini 5, Diemmi, Olagundoye 8, Longinotti 5, Guidi 10, Berlinguer 2, Fava 1. All. Lopez.

CLASSIFICA
VOLTONE ZOLA 6 3 3 0 215 164 +51
COLLEGE FIDENZA 6 3 3 0 204 168 +36
BAOU TRIBE SAN LAZZARO 6 3 3 0 204 169 +35
ANZOLA 6 3 3 0 205 177 +28
PIACENZA BC 4 3 2 1 221 179 +42
PALLAVICINI BOLOGNA 4 3 2 1 197 195 +2
VIS PERSICETO 4 3 2 1 191 190 +1
AQUILA LUZZARA 2 3 1 2 188 188 +0
FIORANO 2 3 1 2 168 170 -2
PSA MODENA 2 3 1 2 192 198 -6
SAMPOLESE 2 3 1 2 174 189 -15
MAGIK PARMA 2 3 1 2 174 200 -26
SAN MAMOLO BOLOGNA 2 3 1 2 181 209 -28
ATLETICO 0 3 0 3 190 214 -24
SALSOMAGGIORE 0 2 0 2 89 129 -40
NAZARENO CARPI 0 3 0 3 164 207 -43

SERIE D GIRONE B

BASKET RICCIONE – ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI A.D. 67 – 61
(16-18; 31-37; 52-53)
Riccione: Brunetta, Zaghini, Amadori Mi. 14, Raffaelli, Amadori Ma. 2, Brattoli 10, Perini, Tononi 19, Ambrassa, Biagini, De Martin 14, Polverelli 8. All. Foschi.
Forlimpopoli: Rossi 14, Marzolini, Calboli 2, Manucci 8, Vandelli 9, Crocini 15, Chezzi 8, Servadei 5. All. Bondi.

SPEM MATTEI – ALTEDO 59 – 58
(20-8; 32-28; 42-50)
Ravenna: De Fanti 20, Cirillo 5, Morigi 3, Vistoli 9, Saccardi 6, Senni 5, Bartolotti, Basaglia 4, Raspa 5, Trerè 2. All. Focarelli.
Altedo: Gnudi 1, Lollini 20, Dal Pozzo 9, Baccilieri 4, Bovo 6, Pigozzi 7, Zanolli 7, Soresi, Bulgarelli 2, Gnan 2, Monari, Balboni ne. All. Bacchilega.
Continua la striscia di vittorie per la Spem che, fra le mura amiche, riesce ad avere la meglio anche in una partita al cardiopalma della corazzata Altedo, trovandosi alla terza giornata in testa al campionato a punteggio pieno. Partono forte gli uomini di coach Focarelli e nella prima frazione scappano subito in vantaggio sul +12 del 10’. Nei due quarti centrali però il dominio sotto le plance è tutto della formazione ospite che riesce a piazzare due sostanziali parziali che la portano a condurre la contesa all’ultimo intervallo corto. Nell’ultima frazione, però, è ancora una magistrale difesa ravennate, che per due quarti in una gara, relega uno degli attacchi più prolifici dell’intero campionato a solo otto punti, a consegnare il referto rosa ai gialloblù che possono così festeggiare il terzo hurrà stagionale.

CURTI – AICS JUNIOR 74 – 60
(22-14, 48-29, 60-49)
International Imola: Folli 19, Benghi 11, Genoni, Grandolfi 9, Cai 7, Cardelli, Martini 8, Caprara A., Caprara J. 2, Scagliarini, Dirella 11, Masoni 7. All. Fazzi.
Aics Forlì: Grossi, Pusatteri, Fumagalii 18, Ragazzi 2, Ruffilli, Guaglione, Cortini 8, Gaiotti 24, Ghetti, Zannoni 8, Arpaia, Ferri. All Chiadini.
Vittoria casalinga della Curti che, grazie al ritmo ed alla maggior freschezza, regola l’Aics Forlì che presenta una squadra composta da giovani ,ma che ha nel terzetto dei “sempreverdi” Fumagalli, Gaiotti e Zannoni i punti di forza. L’avvio lento dei padroni di casa consente ai forlivesi di restare in partita con un Gaiotti che per stazza fisica risulta immarcabile per i biancorossi e sarà una spina nel fianco per l’intero incontro, distribuendo nei quarti i propri punti con un calo solo nell’ultimo. A metà del primo quarto alcune accelerazioni di Folli e Grandolfi scavano un “break” importante che aumenta nel secondo, nonostante il passaggio alla difesa a zona dei forlivesi, (19 punti all’intervallo) che provano a rientrare in partita nel terzo, grazie soprattutto a Fumagalli. La squadra di Fazzi si lascia recuperare una decina di punti ma poi riprende il controllo della partita e conclude la sua seconda vittoria casalinga.

OLIMPIA – GRIFO 61 – 49
(18-12; 24-23; 43-34)
Olimpia Castel San Pietro: Binassi 15, Boschi 2, Corazza 7, Farnè 2, Fortunati ne, Franceschini 12, Galloni ne, Gianninoni 1, Pancaldi 8, Scala 4, Sgorbati, Ziron 10. All. Zarifi.
Grifo Imola: Turrini, Orlando 19, Canè 2, Pasini 11, Lanzoni 6, Linguerri 2, Zaccherini, Guerra, Sgubbi ne, Dragicevic 9. All. Pasotti.

GUELFO – MOLINELLA 58 – 47
(19-12; 30-25; 46-32)
Castel Guelfo: Buscemi 5, Coraini 7, Gianasi 1, Baccarini 3, Paluan 3, Bernabini 14, Miceli 4, Ventura ne, Minghetti ne, D’Andola 16, Giordani 5, Bacci ne. All. Serio.
Molinella: Calvi 12, Quartieri 6, Checcoli 2, Ricci 3, Testi 8, Alessandri 8, Tagliavini, Ugulini 2, Pascoli ne, Gualandi, Serio L. 4, Trippa 2. All. Baiocchi.

VENI BASKET – BASKET 95 IMOLA 67 – 50
(18-12; 33-29; 51-34)
San Pietro in Casale: Settanni ne, Frascaroli 19, Meola 2, Sgarzi 2, Barbieri 5, Pastore 2, Vinci 10, Minozzi G. 9, Iannicelli 4, Pederzoli 2, Bartolozzi 10, Folesani. All. Minozzi M.
Basket’95 Imola: Giovannini 2, Baruzzi 8, Foronci, Mastrilli 6, Rossi ne, Mezzini, Barbagelata 9, Rubini 13, Gargioni 10, Baruzzi, Crisà 2, Spagnoli ne. All. Fazzi.

BASKET VILLAGE – BELLARIA 68 – 53
(17-6; 34-20; 53-33)
Basket Village Granarolo: Franchini 1, Paoloni 3, Ballini 10, Costa 2, Salicini 7, Carrera 5, Nicotera 9, Nobis 4, Marega 6, Pedrielli 11, Marcheselli L 3, Brotza 7. All. Calore.
Bellaria Basket: Mussoni Mi 2, Bomba, Stabile, Tamai 4, Sacchetti 5, Mbaye 4, Mussoni Ma 10, Novello, Verni 14, Bindi 10, Samb 4. All. Ferro.

SB FERRARA – ARGENTA 51 – 62
(16-16; 21-26; 31-46)
Scuola Basket Ferrara: Abdulfath, Pusinanti 8, Ferrarini 4, Zavarini, Rimondi, Frignani 11, Fabbri 5, Bottoni 12, Natali, D’Ascenzo 4, Parigi, Bereziartua. All. Colantoni.
Argenta: Magnani 24, Cesari R. 2, Quaiotto, Spinosa 9, Taglioli, Malagolini 2, Zanetti 6, Rubbini 7, Brignani 2, Mortara, Thiam 10, Stegani. All. Panizza.

CLASSIFICA
GUELFO 6 3 3 0 192 147 +45
BASKET VILLAGE GRANAROLO 6 3 3 0 221 193 +28
SPEM MATTEI RAVENNA 6 3 3 0 194 174 +20
OLIMPIA CASTEL S. P. 4 3 2 1 197 174 +23
INTERNATIONAL IMOLA 4 3 2 1 202 180 +22
DOLPHINS RICCIONE 4 3 2 1 208 190 +18
VENI SAN PIETRO IN CASALE 4 3 2 1 188 174 +14
ARGENTA 4 3 2 1 187 175 +12
ARTUSIANA FORLIMPOPOLI 4 3 2 1 202 193 +9
ALTEDO 2 3 1 2 201 200 +1
S.B. FERRARA 2 3 1 2 169 177 -8
MOLINELLA 2 3 1 2 157 197 -40
BASKET’95 IMOLA 0 3 0 3 188 218 -30
AICS FORLI’ 0 3 0 3 175 206 -31
GRIFO IMOLA 0 3 0 3 165 204 -39
BELLARIA 0 3 0 3 167 211 -44

I risultati della seconda giornata di C Regionale e D (in aggiornamento)

Secondo appuntamento per C Regionale e serie D. Spiccano le partite LG Competition-Cavriago e, per il girone B della D, Guelfo-Olimpia.

C REGIONALE
CVD BASKET CLUB PALL. BUDRIO 2012 11/10/2014 – 21:00
Palazzetto Cabral – Via Allende 5 San Biagio CASALECCHIO DI RENO (BO)
STARS BASKET – VIRTUS MEDICINA 61 – 74

POL. ARENA PALL. CORREGGIO 11/10/2014 – 21:00
Palazzetto Dello Sport – Via F.lli Cervi 1 MONTECCHIO EMILIA (RE)
L.G. COMPETITION – SCUOLA BASKET 60 – 89

BOLOGNA BASKET 2011 DESPAR 4 TORRI FERRARA 12/10/2014 – 20:45
Palestra Furla – Via San Felice 103 BOLOGNA (BO)
NEW FLYING BALLS GRANAROLO BASKET 11/10/2014 – 20:30
PAL.TO DELLO SPORT – Viale 2 Giugno, 3 OZZANO DELL’EMILIA (BO)
GIORGINA SAFFI BASKET – PALL. NOVELLARA 72 – 57

POL. PONTEVECCHIO ARBOR BASKET 11/10/2014 – 21:00
PALESTRA ‘S.PERTINI’ – Via Della Battaglia 9 BOLOGNA (BO)

SERIE D GIRONE A
ANTAL PALLAVICINI – RADIOCOOP PIACENZA 70 – 68

ATLETICO BASKET BASKET VOLTONE 11/10/2014 – 21:15
C. S. Cavina – Via Biancolelli 30 BOLOGNA (BO)
ANZOLA BASKET LIBERTAS FIORANO 11/10/2014 – 21:00
PALESTRA COMUNALE – Via Lunga 10/c ANZOLA DELL’EMILIA (BO)
MAGIK BASKET A.DIL. UNIONE SPORTIVA AQUILA 11/10/2014 – 19:00
Palazzetto Padovani – Via Abruzzi Ang. P.le Sicilia PARMA (PR)
COLLEGE BK FULGOR FIDENZA SAMPOLESE BK E VOLLEY 11/10/2014 – 21:00
PALASPORT – Via Togliatti, 42 FIDENZA (PR)
PALL. NAZARENO CARPI BAOU TRIBE 11/10/2014 – 18:00
Palazzetto Ferrari – Via dello Sport CARPI (MO)
S. MAMOLO BASKET NUOVA PSA MODENA 12/10/2014 – 19:00
Palestra Moratello – via Casanova 11 BOLOGNA (BO)
BASKET SALSO VIS BASKET PERSICETO 11/10/2014 – 21:00
Palestra Toti – Via Don Minzoni 8/bis SALSOMAGGIORE TERME (PR)

SERIE D GIRONE B
GRIFO BASKET IMOLA SCUOLA BASKET FERRARA 11/10/2014 – 18:30
PALASPORT ‘A. RUGGI’ – Via A. Oriani, 2/a IMOLA (BO)
POLISPORTIVA MOLINELLA G.S. INTERNATIONAL BASKET 11/10/2014 – 18:00
Palazzetto dello Sport – Viale Della Libert? 21 MOLINELLA (BO)
GUELFO BASKET – OLIMPIA CASTELLO 2010 73 – 51

CESTISTICA ARGENTA CRAL E. MATTEI 11/10/2014 – 21:00
PALASPORT “”SALVATORI”” – Via Bergamini Roda ARGENTA (FE)
ALTEDO BASKET – BASKET VILLAGE 71 – 73

BASKET 95 IMOLA ARTUSIANA BK FORLIMPOPOLI A.D. 11/10/2014 – 21:00
Palestra Ravaglia – Via Kolbe 3 IMOLA (BO)
BELLARIA BASKET BASKET RICCIONE 11/10/2014 – 20:30
Palestra Stadio – Via Rossini 12 BELLARIA-IGEA MARINA (RN)
AICS JUNIOR BK FORLI’ – ASD VENI BASKET 63 – 73

I risultati del week end Regionale maschile

C REGIONALE
GRANAROLO – MONTECCHIO 53 – 59
(16-20; 32-34; 46-53)
Granarolo Basket: Spettoli 6, Paoloni, Tugnoli 8, Torriglia, Marchi 12, Fava ne, Bertuzzi 4, Bonetti 3, Millina 3, Ferri 4, Governatori 2, Busi 11. All. Trevisan.
Montecchio: Grisendi 9, Lombardi 5, Petrolini, Ongarini 10, Guardasoni 4, Basso 3, Maggi 4, Colla 3, Ferrari 11, Marchini 10, Giglioli. All. Cavalieri.
La stagione dei ragazzi di coach Trevisan e coach Carrera comincia con una sconfitta che lascia un po’ di amaro in bocca; la sensazione è che sarebbe bastato giocare un po’ meglio in attacco contro la zona avversaria per avere la meglio di una Arena (sicuramente una buona squadra, quadrata e spigolosa, con alcune buone individualità) scesa a Granarolo con la motivazione in più di dedicare la vittoria al dirigente Graziano Benassi prematuramente scomparso in settimana. L’Arena parte subito a razzo e in 4′ si porta sul 4-12 con Marchini e Ferrari sugli scudi. L’ingresso in campo di Marchi dà ossigeno all’attacco dei padroni di casa che cominciano a rispondere colpo su colpo ai canestri degli ospiti senza però avvicinarsi più di tanto (12-18 al 7′). Gli ultimi 3′ sono caratterizzati dalle difese e 4 punti di Marchi consentono a Granarolo di chiudere il primo parziale sotto di sole 4 lunghezze (16-20). L’inizio del secondo quarto comincia allo stesso modo e per 3′ il punteggio rimane invariato poi Montecchio piazza un parziale di 4-10 e si porta al massimo vantaggio della partita (20-30 al 15’30” sulla tripla di Colla). Granarolo reagisce con Marchi, Bertuzzi e Busi e si porta a -3 con un parziale di 9-2 (29-32 al 19′) prima che Grisendi (2/2 dalla lunetta) e l’under Bonetti (tripla allo scadere) fissino il risultato sul 32-34 all’intervallo. Ad inizio terzo quarto Granarolo sfrutta un’ottima difesa e una fiammata di Tugnoli che con 8 punti quasi consecutivi porta i suoi al primo vantaggio della partita (42-37 al 23’30”). Coach Cavalieri ordina la zona 2-3 ma 4 punti consecutivi di Busi portano Granarolo al suo massimo vantaggio (46-40 al 24’30”) e danno l’illusione che la mossa degli ospiti sia ininfluente sull’inerzia della gara: in realtà Granarolo si inceppa e Montecchio piazza un parziale di 0-13 nei restanti 5’30” e si porta all’ultima pausa con 7 lunghezze di vantaggio (46-53). L’inizio dell’ultimo quarto vede Montecchio proseguire nel suo parziale e Granarolo sparare a salve (46-56 al 33′). I ragazzi di Trevisan non ci stanno e riescono a rientrare in partita sulla tripla di Millina a 1′ dalla fine (53-56). L’azione successiva vede Marchini fallire due triple consecutive e, sul ribaltamento di campo, il primo arbitro fischiare un dubbio fallo in attacco a Ferri che solleva le proteste dei padroni di casa e spegne definitivamente le loro possibilità di rimonta. I restanti secondi servono solo a definire il risultato finale con i viaggi in lunetta di Ferrari e Lombardi.

SPAL – G. SAFFI 61 – 67
(15-21; 29-37; 46-47)
Correggio: Casu, Coloretti 5, Lusvarghi 1, Riccò, Rovatti 10, Galeotti 6, Amici 9, Magnani 4, Villani 6, Fassinou 4, Anumba 16, Giani. All. Paladini.
Giorgina Saffi Forlì: Frigoli 15, Marchioni, Marlon 1, Conocchiari 24, Ravaioli 12, Piazza 3, Soldati 2, Serrani 2, Emiliani 4, Agatensi 4. All. Agnoletti.
La Spal all’esordio in campionato impiega mezzo quarto per mettere a segno il primo canestro su azione (tripla di Rovatti). L’efficacia spinta del play Frigoli e le bombe di Conocchiari tengono avanti il Saffi (9-14 al 7′), ma Correggio ci mette del suo con una scarsa determinazione a rimbalzo. Qualcosa di buono la Spal lo raccoglie da Villani e Anumba ma non basta e Saffi chiude la prima frazione in vantaggio 15-21). Nel secondo quarto la Spal si fa più aggressiva in difesa e si riavvicina (22-23 al 6′) e pari a 28 sull’asse Anumba-Villani. Saffi approfitta di qualche disattenzione dei gialloneri, piazza un parziale di 9-1 e può andare al riposo sul 29-37. Il terzo quarto inizia con due canestri Spal firmati Fassinou e Magnani, libero di Amici e tap-in di Anumba e la Spal è ancora a -1 dopo 2′. Primo sorpasso Spal sempre con Anumba 40-39 al 4′. Si prosegue con parecchi errori da entrambe le parti e il terzo parziale si chiude sul 46-47 a favore degli ospiti. Recupero di Galeotti e sulla tripla di Coloretti la Spal la Spal si riporta avanti 51-47 e 53-49 al 4′. Triple di Conocchiari e Rovatti e 57-52 a 5′ dal termine. Ancora Conocchiari da tre, penetrazione di Galeotti, Ravaioli in lunetta e 59-56 a 2′. Amici e Anumba pasticciano in contropiede e sui liberi di Conocchiari, Saffi è ancora a -1. Tap-in di Frigoli per il sorpasso (59-60 a -1′). Ancora tripla di Conocchiari e liberi di Piazza che chiudono l’incontro a favore degli ospiti.

BUDRIO – BOLOGNA BASKET 2011 68 – 69
(19-13; 38-33; 53-52)
Budrio: Fimiani 9, Guidi, Casagrande 25, Nanni 7, Manini, Lazzari 2, Alberti, Quaiotto 14, Innocenti 2, Quarantotto 2, Bargiotti, Frazzoni 7. All. Cinti.
Bologna Basket 2011: Chiarini A. 12, Terenzi, Diop, Ayiku, Chiarini S. 13, Guerri 2, Tugnoli 10, Tolomelli 1, Lippa 2, Bianchini 11, Ballardini 18. All. Duo.

INDUSTRIAL PACKAGING – BANCO EMILIANO CRED. COOPERATIVO 38 – 83
(12-21; 14-58; 28-75)
Arbor Reggio: Alfano 8, Simonazzi 5, Maioli 5, Maione 5, Franzoni 4, Ganapini 4, Braglia 3, Boselli 2, Iori 2, Ligabue. all. Baroni
LG Competition Castelnovo Monti: Vanni 17, Mallon 16, Paulig 13, Siani 12, Fanelli 12, Vezzosi 4, Canuti Fr. 4, Canuti Fed. 3, Baccarani 2, Filippi, Generali ne. All. Djukic.
Esordio più che positivo per il Banco Emiliano Credito Cooperativo LG C. Monti, che spazza via un’Arbor ancora ai box con una prestazione super in attacco e tanta concentrazione in campo fin dai primi secondi di gara. Parziale iniziale di 9 a 2, con capitan Vezzosi sugli scudi con 4 punti consecutivi e un assist al bacio per Vanni che fa capire a tutti che aria tirerà stasera nel bellissimo impianto di Rivalta. La squadra cittadina tenta di arginare le folate offensive dei bismantovini, ma un tonico Mallon, coadiuvato da un preciso Vanni sotto le plance e da un ispirato Siani in regia, dilatano il divario fino al 21 a 12 di fine primo quarto. Da qui in poi un secondo periodo da 37 a 2 che trasforma la gara in una sanguinosa tonnara! Segnano a ripetizione gli esterni castelnovini e, complice uno strapotere assoluto sotto i tabelloni, la partita è già chiusa e si va al riposo sul 58 a 14. Il resto è accademia, anche se coach Djukic, come suo solito, pretende intensità sino alla fine, ruotando a suo piacimento tutti i giocatori a disposizione.

VIRTUS MEDICINA – FLYING BALLS 79 – 88
(25-21; 49-43; 66-62)
Medicina: Persiani 10, Rossi ne, Govi F. 9, Govi G. 13, Sighinolfi 14, Biguzzi 15, Lorenzini ne, Martelli ne, D’Amico ne, Musolesi 14, Canovi ne, Seracchioli 4. All. Curti.
Ozzano: Pasquali 2, Verardi 14, Mini 7, Rossi 14, Savic, Caprara ne, Regazzi 4, Teglia, Guazzaloca 11, Martelli ne, Rambelli 11, Gianasi 25. All. Grandi.
La partita bella ed intensa non tradisce le aspettative della vigilia. Primo periodo e Ozzano prova di scappare con la velocità di Verardi e Rossi e gli 1vs1 micidiali di Gianasi; la Virtus regge e, con le bombe di Musolesi e le ottime giocate di Biguzzi, si porta in vantaggio; vantaggio che alla prima sirena è di +4. Secondo periodo e la musica non cambia: Ozzano gioca bene, ma resta dietro nel punteggio perché la Virtus è lucida; la premiata ditta Govi G. & Govi F., unita alla precisione dall’arco di Sighinolfi e un ottimo Persiani in regia, tengono i gialloneri in vantaggio. Si va all’intervallo Medicina avanti sul 49 a 43. Terzo periodo e Ozzano cerca l’aggancio: Rambelli e Regazzi iniziano a dare qualche problema in area, ma la Virtus è pimpante. Musolesi, Sighinolfi e Biguzzi rispondono colpo su colpo e tengono avanti i padroni di casa; alla sirena Virtus a + 4 e, con qualche rammarico, perché con meno errori il vantaggio poteva essere più ampio. Quarto e decisivo periodo e nei primi 5’ c’è ancora tanto Medicina, poi Ozzano ha 13 punti quasi consecutivi da un ottimo Gianasi che, assieme a Rambelli, prende per mano i compagni e gli porta prima al pareggio poi al sorpasso che sarà decisivo. La Virtus, che non è riuscita a chiudere la partita, va in affanno e, con qualche palla persa di troppo, prima si fa raggiungere e poi superare nel giro di 3’. Nel finale i Flying Balls amministrano arrotondando il punteggio con Rossi. Bella partita, buona Virtus che, per 35’, tiene testa alla corazzata Ozzano che, solo nel finale, su giocate veramente belle di Gianasi e Rambelli, trova lo spunto per vincere la partita.

DESPAR – STARS 81 – 59
(17-15; 41-36; 60-44)
4 Torri Ferrara: Burresi 5, Bertocco, Fenati 5, Brandani 24, Parmeggiani ne, Lugli 14, Marchetti 1, Martini, Ardizzoni 2, Pasquini 10, Magni 4, Agusto 16. All. Cavicchioli.
Stars: Bitelli 6, Yakobe 2, Orlando 8, Lalanne 4, Menarini 2, Testoni, Landuzzi 4, Flori, Garrossi ne, Maestripieri 8, Pecchia 15, Parenti 10. All. Cantelli.
Esordio positivo per la 4 Torri che tra le mura amiche sconfigge gli Stars Bologna. L’ incontro inizia con i padroni di casa che danno la sensazione di poter chiudere subito l’incontro con ottime giocate contro la zona avversaria, che viene battuta più volte da bombe da tre. Complici, però, alcuni banali errori dei granata, gli Stars riescono a rimanere aggrappati al risultato fino alla pausa lunga dove le due squadre vanno al riposo con Ferrara avanti di cinque lunghezze 41-36. Nella prima mezza frazione di gioco si segnala soprattutto la tensione dei granata, forse dovuta all’esordio in casa, che crea l’incapacità di staccare gli avversari nel punteggio e dall’altra parte, l’ottima tenuta evidenziata da un Pecchia in gran spolvero nel tiro da tre e dalla pungente velocità di Yakobe. Dopo il the, la Despar esce dagli spogliatoi con un faccia diversa e i risultati si notano subito. Con la difesa ri-tarata e più aggressiva, i granata concederanno solamente 23 punti agli avversari negli ultimi venti minuti e, già alla fine del terzo quarto, il distacco sale a +16.

NOVELLARA – CVD 69 – 66
(20-16; 33-36; 50-46)
Novellara: Margini 6, Folloni 12, Rinaldi, Giroldi 5, Ciavolella 13, Colla 19, Croci 14. All. Ligabue.
Cvd Casalecchio: Lanzi 6, Mazzoli 4, Fuzzi 7, Marzioni 21, Nannetti 18, Spadellini 3, Marcheselli 4, Truzzi 2, Masetti, Taddei, Gamberini 1. All. Loperfido.

ME CART – FOR 72 – 52
(22-17, 45-28, 65-41)
Scuola Basket Cavriago: Fantini 5, Fontanesi, D’Amore 12, Pellicciari 2, Cervi 25, Leonardi 3, Pezzi 9, Codeluppi 14, Baroni 2, Giardino. All. Degl’Incerti Tocci.
Pontevecchio: Benuzzi 2, Bergami 8, Brancaleoni 2, Cruzat 7, Di Rauso 4, Falzetti 8, Franchini 2, Galeotti 1, Garagnani 3, Luppi 6, Mantovani 2, Tinti 7. All. Savini.

SERIE D
GIRONE A
EUROSYSTEM – COLLEGE FULGOR 55 – 66
(15-17, 31-30, 44-50)
Luzzara: Teodori 3, Vezzani 2, Cani 12, Costantino 7, Caleffi 6, Salati 4, Gelosini 2, Neviani, Neri 8, Freddi 11, Ploia ne. All. Beltrami.
Fulgor Fidenza: Rigone ne, Orsi 3, Iacomino 10, Molinari 12, Ceci M. 9, Zerbini 16, Imeri 9, Longhi 6, Ceci A. 1, Rubini ne. All. Fiesolani.
Il debutto in campionato non sorride agli Aquilotti che cedono il passo tra le mura amiche contro un Fidenza cinico a sfruttare ogni situazione. Il momento non è neppure propizio: già senza Sereni, Brioni, Corradini e Pesci, gli Eaglets devono rinunciare dopo 11′ a Teodori per un serio infortunio al ginocchio (la cui gravità sarà valutata nei prossimi giorni) e, a metà terza frazione, anche di Gelosini per una distorsione alla caviglia. La già difficile situazione di dover affrontare il fortino fidentino arroccato in 40′ di zona 2-3, diviene così ancor più complesso, soprattutto in una serata in cui il tiro dalla distanza non ne vuole sapere di entrare (per uno scialbo 5/26 dall’arco). E dopo una prima frazione equilibrata (15-14 al 9′), il secondo quarto vive prima lo sbandamento dell’infortunio di Teodori (15-26 al 16′) e poi una grande reazione che porta al sorpasso con 3 liberi di Cani alla sirena (31-30). Il +3 di inizio periodo è il massimo vantaggio (33-30 al 21′), per poi scendere a -6 con le polveri totalmente bagnate ed il forfait di Gelosini (44-50 al 30′). Una fiammata accende la difesa Aquilotta ad inizio degli ultimi 10′: il parziale è di 9-2 per un sorpasso sulle ali dell’entusiasmo (53-52 al 36′). Entusiasmo che, però, viene subito spento da un canestro di tabella tanto fortunoso quanto puntuale di Iacomino che dà il via al contro-break ospite di 13-0 che chiude la contesa (53-65 al 39′).

VOLTONE – SALSO 68 – 46
(13-11; 35-19; 49-33)
Zola: Perrotta 7, Galassi, Codicini 2, Ghiacci 14, Giacometti A. 2, Mazzoli, Sterpi 14, Giacometti J. 2, Bruzzechesse 1, Romagnoli 22, Orlandi, Menzani 4. All. Amanti.
Salsomaggiore: Talassi 11, Zamboni 3, Aimi 8, Maccini 11, Rattotti, Zerbini 1, Lucchini 4, Lettieri 8.

RADIOCOOP – NAZARENO 73 – 56
(19-26; 34-38; 50-51)
Piacenza Basket Club: Massari 10, DeLillo 14, Antozzi 13, Sela 8, Pirolo 6, Popov 10, Scarionati 6, Villa 2, Markovic 2, Betti 2 , Zanangeli, Villani. All. Mambretti.
Nazareno Carpi: Compagnoni 17, Doddi 19, Goldoni 4, Salami 11, Menoni 1, Saetti 2, Cantarelli 2, Pravettoni, Antonicelli, Cavallotti, Barigazzi, Sbisà. All. Testi.
L’esordio del Piacenza Basket Club è dirompente e va addirittura oltre le più rosee aspettative. Al Palazzetto di San Lazzaro a Piacenza, di fronte a un pubblico spettacolare, numerosissimo e caloroso, i ragazzi di Mambretti si impongono sulla Nazareno al termine di una partita non semplice, contro avversari che vendono cara la pelle. L’inizio di partita è di marca ospite; grazie ai canestri di Doddi e Compagnoni, Carpi scappa via addirittura sul +9. Radiocoop Piacenza Basket Club non molla la presa e con due canestri di Antozzi e Scarionati rimane aggrappata sul 19-26 a fine primo quarto. Nel secondo parziale Piacenza si fa sotto prepotentemente, con De Lillo e Massari abili a sfruttare le rotazioni avversarie e a riportare i biancorossi a stretto contatto. Qualche errore sul finire di quarto lascia tuttavia Carpi avanti all’intervallo lungo di 4 lunghezze, sul 34-38. Al rientro in campo Piacenza dopo qualche minuto si fa sotto nuovamente, sorretta da un bel canestro di Pirolo e da un Popov in grande spolvero (alla fine 10 punti e 7 rimbalzi per lui). Sela e compagni difendono forte e Carpi inizia a sentire la morsa dei ragazzi di Mambretti, chiudendo il terzo quarto con un solo punto di vantaggio. 50-51. Il Pala San Lazzaro, gremito, continua indomito a sostenere i propri ragazzi con un vero e proprio spettacolo nello spettacolo, un pubblico senza dubbio da altre categorie. Piacenza azzanna letteralmente la partita, con un parziale di 17-0 nei primi 5’30” dell’ultimo quarto, il tutto frutto di una difesa asfissiante sia sotto le plance che sugli esterni, senza mai dimenticare il grande apporto di Massari. Se a questo si aggiungono transizioni davvero fulminee, con Carpi davvero alle corde, tutto diventa più semplice. I due liberi ancora di Popov mettono i titoli di coda a una grande serata di basket, chiudendo la partita sul 73-56 per la Radiocoop.

BAOU TRIBE – ATLETICO 73 – 63
(19-17; 35-38; 51-44)
BT San Lazzaro: Gruppi 2, Grilli, Marinelli 13, Fornasari, Bernardi 5, Cantore 12, Mellara 9, Masrè 14, Paladini 14, Campagna, Capobianco 4. All. Lelli.
Atletico: Guidi, Proto 11, Farnetti 4, Grassi 3, De Simone 3, Artese 12, Selvi 6, Turchetti 1, Rossi 2, Poluzzi, Pedroni 6, Veronesi 15. All. Pietrantonio.

SAMPOLESE BASKET – SAN MAMOLO 67 – 58
(17-13, 32-22, 50-40)
Sampolese Basket: Di Maria, Monti 13, Minardi 12, Margini 13, Benevelli 5, De Vizzi 1, Davoli ne, Tondo 11, Maggiali ne, Bizzocchi 6, Servidei 2, Pezzi 4. All. Immovilli.
San Mamolo Basket: Gabrieli 2, Cavazza 2, Beccari 11, Martelli P. 15, Ghelli 4, Margelli 5, Martelli L., Fiorentini 3, Quadri 1, Demetri 15, Rizzi ne. All. Munzio.
Positivo e convincente esordio davanti al proprio pubblico della Sampolese nella prima gara di serie D. Mostrando già una convincente organizzazione di squadra ed una ottima intensità difensiva, la compagine di Immovilli conduce la gara fin dall’iniziale palla a due. Quaranta minuti di pressinq ostinato tengono a galla San Mamolo (massimo vantaggio interno 50-37 al 29′ ) che riesce anche ad avvicinarsi nei convulsi minuti finali (64-58 al 37′) per opera, soprattutto, del giovane Demetri, ma Tondo (16 rimbalzi) e compagni hanno ancora la forza e la lucidità per condurre in porto il prezioso risultato.

FIORANO – PALLAVICINI 59 – 60
(17-15; 30-26; 42-37)
Fiorano: Rigers ne, Bernabei 3, Di Curzio 11, Domenichini 6, Galloni, Gazzotti 6, Lambertini 8, Lucchi 8, Marescotti 7, Melegari 6, Pivetti 4. All. Marotta.
Pallavicini: Tosiani 4, Cenesi 5, Nanni G. 8, Zagano, Giunchedi 5, Ferraro 9, Sgargi 8, Nanni M. 8, Bertarelli, Dawson 10, Pierantoni 2. All. Morra.
Una partita intensa, ricca di errori e di colpi di scena; un’ora e 45 minuti di intensità che ha visto prevalere di più il cinismo rispetto al bel gioco e allo spettacolo. Fiorano si presenta al via senza il bomber Ruggeri e senza il proprio capitano Lanzellotto, fermati dal Giudice Sportivo alla fine della passata stagione. Nelle fila dei padroni di casa ci sono tutti i nuovi acquisti: Domenichini, Lucchi, Zogaj, Pivetti e Bernabei. A fare la partita, sin dal primo quarto, sono i fioranesi, che grazie all’asse Di Curzio-Lucchi si portano alla prima sirena sul +2 (17-15), tenendo la rimonta felsinea guidata da Ferraro e soci. Nel secondo periodo Fiorano prova l’allungo con Marescotti e Lucchi che fanno la voce grossa sotto le plance (19 rimbalzi totali tirati giù dalla coppia di lunghi) ma Pallavicini, seppur chiudendo la seconda frazione con uno scarto di 4 punti, non molla e si aggrappa a Nanni M. ed alla sua mano glaciale dalla linea della carità. Nel secondo tempo il match viaggia in fotocopia rispetto al primo; la differenza la fa l’MVP Dawson che esce alla distanza e con tre canestri (supportato anche e soprattutto dalle 3 bombe consecutive firmate Giunchedi e Sgargi) ed un paio di giocate di peso specifico immane, chiude la partita moralmente. Le partite finiscono al 40’ e così Nanni G. segna da 2 e Fiorano si ritrova con 20” e palla in mano, ma il tiro di Davide Di Curzio si spegne malinconicamente sul ferro e può iniziare la festa felsinea.

PSA – ANZOLA 65 – 72
(26-18; 34-37; 45-48)
Psa Modena: Barbieri 4, Malverti 2, Macchelli 10, Tamagini ne, Petrella 3, Marasca 16, Santonastaso 3, Di Talia 3, Konadu 4, Frilli 18, Govi ne, D’Imprima 2. All. Bertani.
Anzola: Poluzzi 4, Venturi D. 2, Venturi N. 5, Pappalardo 23, Boldini 14, Fiorini 7, Lambertini, Franchini 7, Kalfus ne, Gamberini ne, Zanata 10. All. Sacchetti.

VIS PERSICETO – MAGIK 73 – 59
(10-14; 32-33; 54-50)
San Giovanni in Persiceto: Scagliarini 2, Morisi 10, Cornale 7, Missoni 7, Galli, Rusticelli G. 6, Chiusoli, Parmeggiani 11, Almeoni 19, Genovese 7, Ferrari, Pederzini 4. All. Rusticelli M.
Magik Parma: Bazzani 12, Donadei 8, Malinverni N. 2, Malinverni L. 3, Cavaglieri 2, Gibertini 5, Ologundaye 8, Longinotti 13, Guidi 6, Berlinguer ne. All. Lopez.

GIRONE B
OLIMPIA – MOLINELLA 85 – 52
(28-13; 47-30; 64-40)
Olimpia Castel San Pietro: Chillo 2, Odorici 2, Franceschini 14, Ziron 16, Boschi 7, Pancaldi 4, Raspanti, Binassi 8, Farnè 10, Gianninoni 2, Sgorbati 5, Morales 15. All. Zarifi.
Molinella: Calvi 8, Quartieri 4, Checcoli 2, Ricci 10, Vandelli, Testi 12, Alessandri 4, Tagliavini 3, Ugolini 5, Pascoli, Gualandi 2, Serio 2. All. Baiocchi.

ARTUSIANA – BELLARIA 70 – 57
(20-6; 42-15; 64-29)
Forlimpopoli: Rossi 10, Manucci 15, Vandelli 14, Crocini 2, Servadei 12, Balistreri 8, Marzolini 2, Fabbri, Chezzi 5, Arfelli 2, Evangelisti. All. Bondi.
Bellaria: Stabile 7, Sacchetti 9, Mbaye 5, Mussoni Ma. 5, Samb 6, Mussoni Mi. 1, Bomba 6, Tamai 8, Massa 5, Novello, De Gregori, Bindi 5. All. Ferro.

BASKET VILLAGE – C&C 80 – 69
(25-19; 43-31; 60-48)
Granarolo: Banzi, Paoloni, Ballini 13, Costa, Carrera 5, Nicotera 12, Nobis 17, Marega 10, Neviani 2, Pedrielli 5, Marcheselli 4, Brotza 12. All. Calore.
B95 Imola: Foronci A. 4, Giovannini 7, Baruzzi F., Gargioni 7, Barbagelata 8, Spagnoli 16, Crisà 1, Mastrilli 7, Rubini 14, Selva 5. All. Morozzi.

CURTI – GRIFO 74 – 62
(12-15, 46-33, 58-43)
International Imola: Folli, Benghi 27, Grandolfi 8, Cardelli, Martini 19, Caprara A., Caprara J. 5, Scagliarini 3, Genoni, Dirella 2, Masoni 10. All. Fazzi.
Grifo Imola: Turrini, Orlando 6, Canè, Pasini 14, Cenni, Lanzoni 3, Dragicevic 17, Monna 7, Linguerri 5, Zaccherini,Guerra, Castelli 10. All. Pasotti.
La Curti presenta la novità di Filippo Masoni, l’ex capitano dell’ Andrea Costa, che in settimana aveva accettato la proposta di mettere la sua esperienza al servizio del giovane team allenato da Fazzi. L’inizio è tutto a favore della Grifo che attacca in velocità e mette in difficoltà i biancorossi che tardano ad ingranare. Nel secondo quarto è Benghi (13 p.), il migliore in assoluto dell’incontro al di la dei punti finali, che suona la carica ai suoi che ribaltono l’inerzia con un parziale di 34 a 18 anche coadiuvato da Martini (10 p.) Dopo l’intervallo la Grifo si affida all’ex Dragicevic per cercare di rimontare la svantaggio, autore in questo quarto di 7 punti, ma la Curti non demorde e così ci si avvia all’ultima fase con i biancorossi che lasciano qualche varco in difesa, ma, quando il vantaggio si assottiglia, una magia di Masoni in entrata spegne le velleità della Grifo.

VENI – ARGENTA 48 – 61
(16-17; 28-28; 33-51)
San Pietro in Casale: Settanni 4, Meola ne, Sgarzi, Barbieri, Ghedini ne, Vinci 2, Minozzi G. 3, Iannicelli 3, Frascaroli 4, Petroli 7, Bartolozzi 16, Folesani 9. All. Minozzi M.
Argenta: Magnani 10, Briganti, Taglioli, Spinosa 2, Cesari 3, Malagolini 4, Zanetti 3, Rubbini 26, Mortara 2, Thiam 11, Stefani, Rafan ne. All. Panizza.

S.B. FERRARA – GUELFO 49 – 61
(5-19; 16-31; 33-45)
Ferrara: Ferrarini 11, Pusinanti 5, Zavarini 2, Bereziartua ne, Frignani 11, Fabbri 7, Bottoni 10, D’Ascenzo, Parigi 3, Bussolari, Cuppini. All. Colantoni.
Castel Guelfo: Buscemi 3, Gianasi 5, Bernabini 12, Bacci, Ventura ne, Minghetti, D’Andola 10, Miceli 6, Giordani 15, Paluan 10. All. Serio.

DOLPHINS – ALTEDO 68 – 72
(16-16; 35-30, 53-50)
Riccione: Amadori Mi. 2, Ambrassa, Amadori Ma. 27, Tononi 3, De Martin 5, Raffaelli 11, Zaghini 8, Polverelli 4, Brattoli 8, Brunetta, Ortenzi, Biagini. All. Foschi.
Altedo: Gnudi 10, Pigozzi 3, Dal Pozzo 18, Zanolli 14, Bovo 13, Soresi 5, Bulgarelli 5, Monari 2, Baccilieri 2, Balboni, Gnan ne, Lollini ne. All. Bacchilega.

SPEM – AICS 59 – 52
(14-17; 29-29; 43-43)
Spem Ravenna: Trerè, Basaglia 4, De Fanti 24, Vistoli 4, Cirillo 1, Saccardi 12, Bartolotti 4, Raspa, Senni, Morigi 10. All. Focarelli.
Aics Forlì: Grossi 2, Bergantini, Ragazzi 2, Rufilli 4, Guaglione 6, Brighi 6, Gaiotti 17, Ghetti, Zamagni, Zannoni 7, Arpaia 8, Ferri. All. Chiadini.
Comincia con una vittoria tra le mura amiche il cammino in serie D della neopromossa Spem Ravenna. Si affronta nella prima gara una coriacea AICS Forlì, dove al suo interno sono presenti svariati elementi di esperienza, ma in cui alla fine eccelle solo Gaiotti. In una partita sempre sul filo dell’equilibrio a far la differenza è la freddezza e lucidità di De Fanti, che caricandosi sulle spalle l’attacco gialloblù segna il gap con la formazione forlivese. La contesa si decide solo nell’ultimo periodo dove fondamentali sono stati gli attacchi di Lollo Morigi e dello stesso De Fanti ed una granitica difesa gialloblù che consegnano così al team di coach Focarelli il primo referto rosa della stagione.

1 21 22 23