Monthly Archives: luglio 2015

C.S. – L’Andrea Costa Imola raggiunge un accordo biennale col pivot Maggioli

L’Andrea Costa Imola Basket è lieta di comunicare che nella giornata di oggi, Giovedì 9 Luglio 2015, è stato raggiunto un accordo biennale con Michele Maggioli, che vestirà i colori biancorossi nelle prossime stagioni sportive 2015/2016 e 2016/2017.

Michele Maggioli, autentico totem d’area che mette in mostra le sue qualità sui parquet italiani da quasi vent’anni, ha militato per dieci stagioni nell’Aurora Basket Jesi, risultando sempre come un grande fattore per la propria squadra nonché uno dei migliori giocatori italiani del campionato.

Vanta anche svariate stagioni nel massimo campionato, dove ha vestito le casacche di numerose società storiche del basket italiano come la Scandone Avellino, la “sua” Scavolini Pesaro, la Mens Sana Siena, la Pallacanestro Reggiana e la Virtus Bologna.

La scorsa stagione di A2 Gold 2014-2015 ha visto ancora una volta Michele Maggioli come uno dei migliori marcatori italiani del campionato, chiusa con cifre da assoluto protagonista: 14.7 punti, 7.1 rimbalzi e 2.5 assist di media, con percentuali altissime quali il 57% da due, il 43% da tre e il 91% nei tiri liberi.

Con questo autentico colpo l’Andrea Costa Imola inserisce un tassello importantissimo nel suo progetto di ricrescita sportiva, assicurandosi uno dei migliori giocatori italiani di questa categoria che sarà sicuramente un leader e un punto di riferimento per la squadra di Coach Giampiero Ticchi.

C.S. – La Tramec Cento firma il pivot Benfatto

Dopo la conferma di Demartini e l’ingaggio di Andreaus, Infanti e Contento, la Tramec Cento effettua un altro “colpo grosso”, portando a casa la firma di MICHELE BENFATTO. Nato il 15 maggio 1985, padovano come Demartini e Andreaus, Benfatto è un centro di 205 centimetri con alle spalle ben 10 campionati di Serie B alle spalle. Cresciuto nel vivaio della Patavium Petrarca Basket con cui debutta in prima squadra nel terzo campionato nazionale, a vent’anni “trasloca” a Treviglio per quella che rappresenta la sua prima esperienza fuori casa. Si trasferisce in seguito a Riva del Garda, dove ritrova l’amico Andreaus. Passa in seguito a Forlì, dove rimane due stagioni così come a Trieste, dove condivide lo spogliatoio con l’ex biancorosso Moruzzi e la “new entry” Contento. Al 2011 risale il suo passaggio a Ferrara, dove scende di categoria per vincere il campionato con la squadra allenata da Adriano Furlani, che già in passato aveva tentato di assicurarsi le prestazioni del pivot veneto. Della formazione estense diventa presto bandiera e riferimento, lascia Ferrara dopo aver fortemente contribuito alla crescita di una società partita dalla Divisione Nazionale B e arrivata in Serie A2, essendosi nel frattempo affermato come uno dei migliori pivot della categoria.

34° Playground – Scattano, alle ore 20,30 e 22,30, i quarti di finale

Il tabellone della fase a eliminazione diretta è completato. Il 34° Playground dei Giardini Margherita-Ottica Giulietti e Guerra entra nella sua fase decisiva stasera, con i primi due quarti di finale che cominceranno a scandire il ritmo dell’ultima volata fino al 16 luglio, giorno della finale. Ininfluente la vittoria di V Magazine, già classificata per prima nel suo girone, ieri Zurich s’è presa il gruppo D, superando una delle favorite come Matteiplast Alice, e lasciandola al secondo posto. Questo il tabellone:
QUARTI DI FINALE
Giovedì 9 luglio
(1) 20.30 V Magazine Formosa-Dope Factory
(2) 22.30 Mulino Bruciato CSI-Kaffeina Koy’s
Lunedì 13 luglio
(3) 20.30 Zurich Osteria Santa Caterina-Orplast
(4) 22.30 Ciaccio Casa-Matteiplast Alice

Semifinali martedì: 2 vs 4 alle 20.30; 1 vs 3 alle 22.30

Si comincia stasera dunque, alle 20.30, e sarà ancora V Magazine ad aprire le danze, da favorita, contro Dope Factory. Attenzione però, perché la squadra guidata in panchina da Munzio e in regia da Maccaferri, a parte la falsa partenza contro Ciaccio Casa, non ha più sbagliato colpi. Resta soprattutto l’impresa al cospetto della Trattoria Bertozzi, eliminata grazie alla differenza canestri nella classifica avulsa a tre. Dal canto suo, V Magazine si farà trascinare da Castelli e Sanguinetti, dal ritmo di Gasparin e da un roster che gli inserimenti di Piunti e Morara hanno reso più solido. L’incognita può essere la maggior freschezza di Dope, contro una V Magazine alla terza partita di fila.
C’è un pronostico pendente anche nella seconda gara dei quarti, ed è verso il Mulino Bruciato di Bat Sterpi. Campione uscente e davvero bel mix, col talento di Montano, l’animo guerriero di Italiano, le giocate risolutrici finora di De Pascale e Montanari. Un bel gruppo, che ha chiuso il suo girone a punteggio pieno e senza grossi patemi. Kaffeina Koy’s però è un avversario da prendere con le molle, in grado di far tutto, nel bene e nel male. Battuta solo da V Magazine, deve inserire al meglio l’ultimo innesto, Gueye, che però ha mostrato nel ko contro Jack Bonora fisico e qualità, ora da sposare meglio con quelle dei compagni. Paulig sul perimetro è pericoloso, L’impatto di Cortesi e Silimbani sotto canestro si fa sentire. Match da seguire.
Venendo ai risultati di ieri, netta l’affermazione di V Magazine nel match contro Fresk’o, a giochi già fatti. Bonora ruota gli effettivi per risparmiare energie in vista dei quarti, ritrova Politi, assente nella seconda gara e il lungo lo ripaga con un’ottima prova. Per il resto, le solite certezze e un allungo decisivo nell’ultimo quarto, quando i sanlazzaresi hanno dovuto rinunciare all’idea della prima vittoria nel torneo.
V MAGAZINE FORMOSA – FRESK’O 72-61

(21-15; 33-29; 55-53)
V Magazine Formosa: Scagliotti 2, Politi 18, Morara 3, Pulvirenti, Dal Pozzo 20, Lollini 5, Bianchini 5, Fin 10, Piunti 2, Sanguinetti 2, Ballardini 5. All. Bonora.
Fresk’o: Gargioni 12, Tassinari 17, Sandrolini 7, Penserini 10, Castagno, Tapia 2, Arrigoni 11, Canellini, Bianchi 2. All. Simoni.
Posta in palio molto più alta nella seconda gara, quella che metteva in palio il primo posto del girone D tra Zurich Osteria Santa Caterina e Matteiplast Alice. La spunta l’outsider di Riguzzi, 70-65, a punteggio pieno e con vista sulla semifinale, avendo in Orplast un avversario da rispettare ma sulla carta battibile. Partita a lungo in equilibrio, dopo un avvio ottimo di Zurich e la risposta di Matteiplast. Che si rianima nel secondo quarto, sulle idee di Caroldi e la vena realizzativa di Pederzini. Ma Zurich ha la doppia velocità di Sabatini e Mastellari, e soprattutto più freschezza nel finale, quando il contropiede, e la minor percentuale di errori, fanno la differenza. A 1’30” dalla fine l’equilibrio è perfetto (65 pari), lo spezza un 5-0 di Preti, armato dai suoi registi. Prima, la partita era stata agonisticamente molto intensa, con storie tese tra lo stesso Sabatini e Venturoli. Sanzionati con il doppio tecnico, i due hanno continuato a beccarsi, fino a che un colpo proibito di Venturoli ha portato all’espulsione del giocatore di Matteiplast, che salterà così la difficile partita dei quarti di finale contro Ciaccio Casa. Zurich prima, e adesso mina vagante del torneo.
ZURICH INSURANCE OSTERIA SANTA CATERINA – MATTEIPLAST ALICE 70-65

(28-17; 41-35; 53-47)
Zurich Osteria Santa Caterina: Sabatini 6, Riguzzi F. 6, Riguzzi N, Guazzaloca 6, Pesino 3, Brancaleoni 4, Di Rauso, Preti 15, Negri 4, Mastellari 11, Lenti 11, Cuccarese 4. All. Riguzzi
Matteiplast Alice: Caroldi 9, Beccari 8, Nieri 8, Seravalli, Legnani 4, Parenti 1, Pederzini 17, Carretti 12, Venturoli 5, Toppino 1. All. Cesari.
CLASSIFICHE FINALI
Girone A: Mulino Bruciato 6 (3g), Orplast 4 (3g), Tecnosistem 2 (3g), Pevals 0 (3g).
Girone B: V Magazine Formosa 6 (3g), Kaffeina Koy’s 4 (3 g), Supermercati Metà 2 (3g), Fresk’o 0 (3g)
Girone C: Ciaccio Casa 4 (3g), Dope Factory 4 (3g), Trattoria Bertozzi 4 (3g) Sport Project 0 (3g)
Girone D: Zurich Osteria S.Caterina 6 (3g), Matteiplast Alice 4 (3g), Jus Banca Interprovinciale 2 (3g), Bk Village Granarolo 0 (3 g)