Monthly Archives: Mar 2016

Seconda doppietta per l’Emilia Romagna al Trofeo delle Regioni

Bis. L’Emilia Romagna vince entrambi gli incontri nella seconda giornata del Trofeo delle Regioni, manifestazione riservata a rappresentative regionali Under 14 maschili e Under 15 femminili, e si qualifica per i quarti di finale.

Più agevole l’impegno dei ragazzi contro le Marche, formazione temuta alla vigilia, ma poi dominata nel corso dell’incontro. Sofferta, invece, l’affermazione delle ragazze che hanno sempre dovuto inseguire, mettendo la freccia nei minuti conclusivi.

Domani, palla a due ore 10,30 al Palasport di Castenaso, l’Emilia Romagna maschile affronterà la Sicilia in una gara assolutamente ininfluente sul piano della classifica (primi contro quarti). Addirittura la selezione femminile, avendo vinto il girone B, riposa, come la Lombardia, e tornerà in campo sabato mattina, alle ore 10,30, al PalaDozza contro, probabilmente, la Sicilia.

Potrete seguire mediaticamente la manifestazione in più modi. Il sito ufficiale è http://www.fip.it/trofeodelleregioni, ma troverete maggiori informazioni e foto sulle squadre dell’Emilia Romagna e non solo su www.fip.it/emiliaromagna e sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/fip.crer/

Foto anche sul profilo instagram #tdr2016bo

EMILIA ROMAGNA – MARCHE 75 – 54

(17-15; 43-30; 60-36)

Emilia Romagna: Solaroli (Virtus BO), Branchini (Vis 2012 FE) 8, Orsi (Virtus BO) 6, David (S.G. Fortitudo BO) 5, Flan (Ca’Ossi FO) 19, Ruina (Vis 2012 FE) 2, Fussi (Compagnia dell’Albero RA) 2, Lullo (Virtus BO) 9, Nobili (Virtus BO) 5, Rossi (Vis 2012 FE), Guastamacchia (Virtus BO) 15, Betti (Anzola) 4. All. Zanardi.

Marche: Barzotti 6, Gulini 2, Primitivo 3, Calbini 9, Francavilla, Re 2, Pagliaro 5, Reggiani 16, Maoloni 2, Gnoffo 2, Molo, Bendia 7. All. Pentucci.

Se era un test impegnativo, l’Emilia Romagna l’ha superato a pieni voti. Gli Under 14 di coach Zanardi, infatti, hanno sconfitto nettamente le Marche, formazione che aveva ben figurato all’esordio. Ancora una conferma per il forlivese Flan, mentre si è riscattato, dopo la prestazione incolore contro la Liguria, la “stellina” Guastamacchia.

L’avvio era molto equilibrato con le difese che prevalevano sugli attacchi (11-10 all’8’). Uno sprazzo di Flan e primo allungo biancorosso (17-10 all’9’). Nel secondo quarto, in un paio di occasioni, l’Emilia Romagna cercava la fuga grazie ad un gioco decisamente piacevole. Le Marche, però, avevano un Reggiani scatenato (12 punti in sedici minuti) e rimanevano costantemente in scia (31-24 al 16’). Guastamacchia era una presenza, Flan il finalizzatore, ma era Lullo l’uomo del break (38-24 al 17’). Gli ospiti, però, non mollavano un centimetro e rimanevano aggrappati al match (43-30 al 20’). L’intervallo spegneva i sogni dei marchigiani, perché i biancorossi continuavano nel loro buon momento trovando contributi offensivi e difensivi da parte di tutto il gruppo. Il divario raggiungeva dimensioni fin troppo severe per i boys di Pentucci: sul 57-32 del 26’, il match poteva considerarsi chiuso, con gli staff tecnici che ne approfittavano per dare spazio agli atleti meno utilizzati in precedenza. Un applauso, comunque, agli ospiti per non avere mai mollato (68-52 al 38’).

EMILIA ROMAGNA – TOSCANA 49 – 46

(13-11; 21-27; 37-41)

Emilia Romagna: Farnè (Magika Castel S.P.), Franceschini (Valtarese) 6, Quintini (Basket Femminile) 1, Chierici (BK Parma), Palmisani (Happy BK Rimini) 1, Gianesini (Tricolore Reggio) 14, Zavatta (Santarcangelo), Natali (Basket Academy Mirabello) 7, Gilli (Basket Academy Mirabello) 4, Duca N. (Libertas Rosa Forlì) 4, Duca E. (Libertas Rosa Forlì), 9 Nagy. (BK Parma) 3. All. Della Godenza.

Toscana: Cerri 4, Rossini 16, Nannetti, Marini 2, Posarelli 3, Bartolini 3, Malquori 9, Stefanini, Saldarelli, Capodagli 5 Cecconi 2, Caneschi 2. All. Galanti.

Match che si infiamma nell’immediato con le due squadre che viaggiano a ritmi spaventosi. Immarcabile Gianesini per l’Emilia Romagna sotto canestro. Risponde colpo su colpo nell’altra metà di campo Rossini in transizione a tutta velocità. Equilibrio che regna sovrano nel primo quarto: 13-11 Emilia Romagna. Inizio secondo parziale folgorante della Toscana che in un amen si porta avanti di 6 con Capodagli e Rossini sugli scudi. Si sveglia Gilli che sigla 3 punti in fila, ma il canestro di Cerri a ridosso della sirena riporta il punteggio di fine secondo quarto sul 27-21 Toscana. Uscita dagli spogliatoi con un’Emilia Romagna vogliosa di tornare a contatto. Il quarto fallo personale di Gilli non aiuta, ma una stratosferica Franceschini con due canestri in fila riporta in pareggio il match. Un sussulto finale con Rossini a comandare riporta a due possessi di vantaggio a fine terzo quarto la toscana sul 41-37. Ultimo parziale al cardiopalma. Eleonora Duca prende per mano le proprie compagne e concretizza tutto quello che le passa tra le mani. Natali difende, recupera e corre in contropiede con una facilità disarmante e sorpasso Emilia Romagna. Ultimo minuto in apnea, ma gli equilibri non si spostano. Finisce 49-46 per le ragazze di Coach Della Godenza che esultano e scacciano la tensione. Rammarico per la Toscana che spreca nel finale un vantaggio accumulato durante tutta la partita.